Ericsson vuole bloccare il mercato di Apple

Contro Cupertino non sono stati impugnati solo i brevetti LTE: aumentano le violazioni contestate dall'azienda scandinava, che chiede anche il blocco delle vendite di iPhone e iPad

Roma – Ericsson ha chiesto il blocco delle vendite negli Stati Uniti dei prodotti Apple che ritiene violino i suoi brevetti.

Il tutto nasce dai titoli legati allo standard LTE ma non si limita a questi: per essi Apple pagava royalty ad Ericsson fin dal 2008, ma alla scadenza del relativo contratto di licenza sono seguiti due anni di strenui negoziati che alla fine hanno portato ad un nulla di fatto ed alla chiusura dei canali diplomatici.

Così, a ricorrere in tribunale è stata Apple, che ha invocato una sentenza che dichiarasse la non essenzialità dei brevetti Ericsson per lo standard LTE e stabilisse che le royalty dovute fossero calcolate rispetto al prezzo del chip che le utilizza, e non in una percentuale proporzionata al costo dell’intero smartphone.

Di rimando, Ericsson l’ ha controdenunciata per “semplice” violazione brevettuale ed ora si è rivolta all’ International Trade Commission (ITC) per chiedere il blocco delle vendite dei prodotti Apple in violazione della sua proprietà intellettuale: invoca a suo favore – in 7 diverse denunce – 41 diversi brevetti, non dunque solo quelli legati alla tecnologia LTE, ma anche ai consumi della batteria, all’interfaccia utente e al sistema operativo .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sentinel scrive:
    Mmmmh... Strano...
    Su Facebook gli utenti prima si sentono male evogliono suicidarsi per amicizie negate, storie finite,abusi vari, stalking, ecc.E poi spunta un meccanismo informatico che tenta difermarli prima del folle gesto...Mmmmh... Ma non era meglio non far iscrivere proprioal social network quelle menti deboli e fragili?!
    • 074522 scrive:
      Re: Mmmmh... Strano...
      - Scritto da: sentinel
      Su Facebook gli utenti prima si sentono male e
      vogliono suicidarsi per amicizie negate, storie
      finite,
      abusi vari, stalking, ecc.

      E poi spunta un meccanismo informatico che tenta
      di
      fermarli prima del folle gesto...

      Mmmmh... Ma non era meglio non far iscrivere
      proprio
      al social network quelle menti deboli e fragili?!Siiiii: facciamo un quiz a domande cattive da fare davanti alla telecamera, chi viene beccato che si mette a piangere non lo iscriviamo.Ti piace ?
      • sentinel scrive:
        Re: Mmmmh... Strano...
        - Scritto da: 074522
        - Scritto da: sentinel

        Su Facebook gli utenti prima si sentono male
        e

        vogliono suicidarsi per amicizie negate,
        storie

        finite,

        abusi vari, stalking, ecc.



        E poi spunta un meccanismo informatico che
        tenta

        di

        fermarli prima del folle gesto...



        Mmmmh... Ma non era meglio non far iscrivere

        proprio

        al social network quelle menti deboli e
        fragili?!

        Siiiii: facciamo un quiz a domande cattive da
        fare davanti alla telecamera, chi viene beccato
        che si mette a piangere non lo
        iscriviamo.
        Ti piace ?No, e clicco sul tato "Non mi piace"!Ehi ma quel tasto su facebook non vogliono metterlo!!!Che strano...
  • Osvy scrive:
    La soluzione per i fake..
    Premetto che non sono su TW e quindi può essere che non funzioni: la soluzione che suggerisco io va bene per il social dove sono io, dove si può cambiare il nikeTW dovrebbe impedire l'uso dello stesso nome: chi arriva primo, è l'unico che può usarlo, punto. Ripeto, può essere che su TW non funzioni, la mia esperienza riguarda un social dove si può cambiare il nike, senza che ci sia un controllo se quel nike sia già in uso E giù polemiche..FW e suicidi: quale adolescente non ha mai pensato e magari scritto che vorrebbe farla finita?.. comunque, se trovano una soluzione che funzioni, ben fattoDopodiché ogni mattina a prendere il treno vedo ragazzi dai 13 anni, nati con i polmoni puliti.. che si fanno belli con la sigaretta in mano.. Al mondo esiste anche la libertà di essere imbecilli...
    • Leguleio scrive:
      Re: La soluzione per i fake..

      Premetto che non sono su TW e quindi può essere
      che non funzioni: la soluzione che suggerisco io
      va bene per il social dove sono io, dove si può
      cambiare il
      nike
      TW dovrebbe impedire l'uso dello stesso nome: chi
      arriva primo, è l'unico che può usarlo, punto.
      Ripeto, può essere che su TW non funzioni, la mia
      esperienza riguarda un social dove si può
      cambiare il nike, senza che ci sia un controllo
      se quel nike sia già in uso E giù
      polemiche..Il nickname, in italica favella pseudonimo. Nike è la dea greca della vittoria.
      • Osvy scrive:
        Re: La soluzione per i fake..
        - Scritto da: Leguleio
        Il nickname, in italica favella pseudonimo. Nike
        è la dea greca della vittoria.Ah ah ah :-) Grazie! guarda, quando ho postato me lo sono detto, c'è qualcosa che non va in nike.. ma non mi veniva la scritta giusta Nick, ok nick
Chiudi i commenti