Facebook, immagini senza segreti per l'AI

Migliora l'algoritmo di intelligenza artificiale per il riconoscimento delle immagini: ne analizza il contenuto e lo indicizza per una rapida ricerca futura

Roma – L’intelligenza artificiale di Facebook raggiunge un importante obiettivo nel campo del riconoscimento del contenuto delle immagini: a capo della ricerca in materia di machine learning dell’azienda di Menlo Park, Joaquin Candela ha condiviso sul suo blog un post dettagliato su come Facebook, nelle foto di post condivisi, sia ora in grado di riconoscere, oltre agli oggetti, anche scene e azioni senza che sia necessario che sia presente alcun commento o tag.

Ciò che consente di analizzare il contenuto di un’immagine è Lumos nato inizialmente per migliorare l’esperienza visiva per utenti ipovedenti e di cui già qualcosa era trapelato . Lumos viene utilizzato per individuare e contrassegnare materiale offensivo o nella lotta allo spam. Facebook lo ha addestrato su decine di milioni di foto sfruttando il fatto di essere avvantaggiata in questo senso poiché la sua piattaforma ospita già miliardi di immagini con didascalia. Il modello, essenzialmente, abbina descrittori di ricerca a caratteristiche estratte dalle foto con un certo grado di probabilità.

Funzione di ricognizione

Facebook è convinta che la nuova tecnologia migliorerà l’esperienza degli utenti poiché sarà possibile effettuare ricerche delle foto sulla base dei contenuti e non solo di data, luogo o tag inserito: se ad esempio si sta cercando di trovare una foto di un piatto di paella cucinato l’anno precedente basterà digitare semplicemente “paella” nella barra di ricerca di Facebook, senza dover ricordare quando siano state scattate le foto o inseriti i tag.

L’aggiornamento migliorerà anche la funzione automatica alt text di Facebook, che descrive le foto per i non vedenti. Prima dell’aggiornamento il livello di descrizione dei soggetti di una foto era rudimentale: in caso di una foto di un concerto, il risultato indicato sarebbe stato che lo scatto conteneva una persona, un palco e una chitarra. Dopo l’aggiornamento Facebook sarà in grado di descrivere agli utenti l’azione specifica che si sta svolgendo in una scena, suggerendo che “questa è una foto di una persona che suona la chitarra sul palco”.

Luca Algieri

Fonte Immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Con l'Euro si DEVE evadere
    Come da titolo se c'è l'Euro e i trattati MES e Fiscal Compact bisogna evadere il più possibile.Perché se evadi e spendi localmente quello che hai evaso, fai muovere la tua economia locale.Se paghi tutte le tasse, i l denaro finisce in quel buco nero che sono i trattati europei.Non è vero che lo Stato si finanzia con le tasse.Non è mai stato così anche se ti danno questa apparenza.
    • vghrvvgt scrive:
      Re: Con l'Euro si DEVE evadere
      - Scritto da: iRoby
      Come da titolo se c'è l'Euro e i trattati MES e
      Fiscal Compact bisogna evadere il più
      possibile.

      Perché se evadi e spendi localmente quello che
      hai evaso, fai muovere la tua economia
      locale.
      L'evasione non potrà mai essere uguale per tutti. L'evasione è inglustizia.
      Se paghi tutte le tasse, i l denaro finisce in
      quel buco nero che sono i trattati
      europei.
      Falso. I soldi non vanno a pagare nessun trattato europeo. I soldi servono per pagare le voraci clientele della casta. Solo che i trattati europei proibiscono di accumulare debiti fino a scoppiare come hanno fatto i greci.
      Non è vero che lo Stato si finanzia con le tasse.
      Non è mai stato così anche se ti danno questa
      apparenza.I soldi ce li danno i rettiliani. A no tu sei quello che dice che se i soldi non ci sono basta stamparli.
      • va de mecum scrive:
        Re: Con l'Euro si DEVE evadere
        Sei uno a cui basta un po' di ironia da quattro soldi per sentirsi buono e giusto.Quello che scrive iRoby è una realtà, non una filosofia o una presa di posizione infantile alla "squadra del cuore".Forse tu non la vivi questa realtà, anzi, è sicuro, vista la tua incomprensione.Purtroppo non sei l'unico; anzi, la maggior parte dei dipendenti pensa proprio la stessa cosa.E' un mondo di gente superficiale, instupidita dallo stipendio sicuro, dai programmi televisivi, dai videogiochi, dalla tecnologia che non risolve i problemi ma ne genera di nuovi, e dalla furberia di politici e manager.E le multinazionali tendono proprio a questo: un mondo di dipendenti con pochissimi capi ai massimi livelli, che decidono come giocare le loro partite a scacchi manipolando i loro stolti pedoni che lottano fra di loro.
        • vghrvvgt scrive:
          Re: Con l'Euro si DEVE evadere
          - Scritto da: va de mecum
          Sei uno a cui basta un po' di ironia da quattro
          soldi per sentirsi buono e
          giusto.Tu non sai niente di me.
          Quello che scrive iRoby è una realtà, non una
          filosofia o una presa di posizione infantile alla
          "squadra del cuore".Come no. Solo perchè lo dice un commento anonimo ci dovrei credere? Bella conferma :)
          Forse tu non la vivi questa realtà, anzi, è
          sicuro, vista la tua
          incomprensione.
          Purtroppo non sei l'unico; anzi, la maggior parte
          dei dipendenti pensa proprio la stessa
          cosa.I lavoratori dipendenti vivono sulla propria pelle il fatto che l'evasione fiscale è ingiustizia visto che loro pagano per tutti.
          E' un mondo di gente superficiale, instupidita
          dallo stipendio sicuro, dai programmi televisivi,
          dai videogiochi, dalla tecnologia che non risolve
          i problemi ma ne genera di nuovi, e dalla
          furberia di politici e
          manager.Qualche altra bella frase da santone persuasore non la aggiungi?
          E le multinazionali tendono proprio a questo: un
          mondo di dipendentiInfatti sono decenni che i co.co.co e derivati aumentano e i dipendenti diminuiscono.
          con pochissimi capi ai
          massimi livelli, che decidono come giocare le
          loro partite a scacchi manipolando i loro stolti
          pedoni che lottano fra di
          loro.
          • va de mecum scrive:
            Re: Con l'Euro si DEVE evadere
            Come dicevo, non hai argomenti, solo ironia da quattro soldi.Ed è inutile che io ribatta, perché per esperienza so che nei confronti il più stolto vince sempre, perché non capisce quando si deve fermare.
          • kruks scrive:
            Re: Con l'Euro si DEVE evadere
            dibattito interessante, vorrei però aggiungere il concetto di bilancia commerciale alle 2 posizioni.Cioè, istituti bancari a parte, che comunque fanno parte del gioco (spero), nel senso che sono di uno Stato (o un gruppo di Stati)e non di altri, e quindi di sottosistemi separati (spero, eh), le economie tra Stati sono regolati da rapporti di equilibrio dati dalla bilancia commerciale, ovvero Entrate - Uscite (nel senso di sottrazione).Questa bilancia influisce in qualche modo le influenze politiche ed economiche tra Stati, cioè se la Cina possiede la Eni, potrebbe decidere di far lavorare la gente 50 ore a settimana oppure abbassare gli stipendi, se gli va. Se la possiede gli Emirati Arabi, potrebbe voler far indossare il velo alle donne, oppure altro. Non possono farlo? Vero (ma invece possono, il modo lo si trova)Ora che i politici siano irresponsabili e inadatti è un fatto, che si lasciano comprare con favori è altrettanto vero, però pensare che smettere di rispettare qualsiasi regola sia la ricetta per salvare l'economia ho dei seri dubbi.Assolutamente vero che i soldi basta stamparli, ma dubito che nella situazione attuale risolva qualcosa.Cioè una azione irresponsabile per far rinsavire degli irresponsabili non la vedo molto ragionevole.
  • ... scrive:
    giusto e sbagliato
    dammi strade senza buche, sanita' che funziona, processi rapidi, scuole all'altezza, pensione dignitosa e io ti do tante tasse perche' vedo che son bene impiegate.dammi la salerno - reggio calabria, 5 ore di coda al pronto soccorso, processi che vanno in prescrizione perche manca un timbro, maestri analfabeti, pensioni da fame, e io cerco di darti il meno possibile perche' le tasse le usi evidentemente male.
    • vghrvvgt scrive:
      Re: giusto e sbagliato
      - Scritto da: ...
      dammi strade senza buche, sanita' che funziona,
      processi rapidi, scuole all'altezza, pensione
      dignitosa e io ti do tante tasse perche' vedo che
      son bene impiegate.
      Poco credibile.
      dammi la salerno - reggio calabria, 5 ore di coda
      al pronto soccorso, processi che vanno in
      prescrizione perche manca un timbro, maestri
      analfabeti, pensioni da fame, e io cerco di darti
      il meno possibile perche' le tasse le usi
      evidentemente
      male.
  • memento scrive:
    paese inopportuno e importuno
    Un bell'articolo, complimenti.Personalmente ho aperto la mia attività fuori dall'italia, perché questo paese è un delirio di regole, sottoregole, sotto-sottoregole tutte opinabili, in parziale contrasto fra loro e anti-imprenditore, specialmente se si parte con pochi capitali.Quanto alle tasse, dove sono pago il 26 percento e la pensione me la faccio io, non c'è un INPS altamente inefficiente e pluri-saccheggiato dai malgoverni, e che distrugge la vecchiaia di milioni di persone.In italia pagavo il 48 percento di tasse, più il 27 percento di INPS, cioè non vedevo il 75 percento del mio guadagno; considerato che prendevo 2500 euro al mese, mi rimanevano meno di 650 euro, con cui pagare l'affitto di 500 euro e mangiare, vestirmi e pagare i trasporti (niente vacanze, niente malattia, niente tredicesima, anzi, niente dodicesima) con i rimanenti 150 euro scarsi, con la tragedia di Agosto.Alla larga da un simile paese.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: paese inopportuno e importuno
      - Scritto da: memento
      Un bell'articolo, complimenti.
      Personalmente ho aperto la mia attività fuori
      dall'italia, perché questo paese è un delirio di
      regole, sottoregole, sotto-sottoregole tutte
      opinabili, in parziale contrasto fra loro e
      anti-imprenditore, specialmente se si parte con
      pochi
      capitali.
      Quanto alle tasse, dove sono pago il 26 percento
      e la pensione me la faccio io, non c'è un INPS
      altamente inefficiente e pluri-saccheggiato dai
      malgoverni, e che distrugge la vecchiaia di
      milioni di
      persone.
      In italia pagavo il 48 percento di tasse, più il
      27 percento di INPS, cioè non vedevo il 75
      percento del mio guadagno; considerato che
      prendevo 2500 euro al mese, mi rimanevano meno di
      650 euro, con cui pagare l'affitto di 500 euro e
      mangiare, vestirmi e pagare i trasporti (niente
      vacanze, niente malattia, niente tredicesima,
      anzi, niente dodicesima) con i rimanenti 150 euro
      scarsi, con la tragedia di
      Agosto.
      Alla larga da un simile paese.Quando hai finito di scrivere cazzate vai a trovarti un lavoro vero.
    • panda rossa scrive:
      Re: paese inopportuno e importuno
      - Scritto da: memento
      Un bell'articolo, complimenti.Puo' darsi, ma che c'entra con punto informatico?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: paese inopportuno e importuno

        Puo' darsi, ma che c'entra con punto informatico?Niente ma ormai oltre alle Guide di PI (copiaincollate) e Prove di PI (pubblicità) non sanno piu che scrivere.Sempre meglio che sanremo.
        • ... scrive:
          Re: paese inopportuno e importuno
          - Scritto da: Nome e cognome

          Puo' darsi, ma che c'entra con punto
          informatico?

          Niente ma ormai oltre alle Guide di PI
          (copiaincollate) e Prove di PI (pubblicità) non
          sanno piu che scrivere.glielo dico io.- oroscopo- barzellette- meteo- gossip col la solita foto della tipa con fuori tette & culo- perdi 12 chili in un mese, scopri come!c'e' ancora un sacco di strada da fare prima che arrivino allo schifo di libero.it :)
          Sempre meglio che sanremo.
      • ... scrive:
        Re: paese inopportuno e importuno
        - Scritto da: panda rossa
        Puo' darsi, ma che c'entra con punto informatico?è la stessa domanda che dovresti porti su tantissimi tuoi post. Ah, scusa, tu hai la meroia corta ... sarà l'età
    • vtyyvubj scrive:
      Re: paese inopportuno e importuno
      Il problema non è la quantità di tasse. Il problema è che le regole complicate sono fatte fatte apposta. In questo modo è più facile chiudere un occhio con chi ha amici ben ammanicati e punire facendo i puntigliosi chi non si adegua.Quanto al tizio pubblicizzato nell'articolo non mi fiderei neanche se lo trovassi a due metri di distanza nella metropolitana, controllerei subito se il portafogli è intatto. L'idea che tutti possono aggirare il fisco è il miraggio che vendono ai polli. Chiudono un occhio finchè conviene, lo riaprono quando serve con chi non fa parte del giro.
    • fiscalista scrive:
      Re: paese inopportuno e importuno
      - Scritto da: memento
      Un bell'articolo, complimenti.
      Personalmente ho aperto la mia attività fuori
      dall'italia, perché questo paese è un delirio di
      regole, sottoregole, sotto-sottoregole tutte
      opinabili, in parziale contrasto fra loro e
      anti-imprenditore, specialmente se si parte con
      pochi
      capitali.
      Quanto alle tasse, dove sono pago il 26 percento
      e la pensione me la faccio io, non c'è un INPS
      altamente inefficiente e pluri-saccheggiato dai
      malgoverni, e che distrugge la vecchiaia di
      milioni di
      persone.
      In italia pagavo il 48 percento di tasse, più il
      27 percento di INPS, cioè non vedevo il 75
      percento del mio guadagno; considerato che
      prendevo 2500 euro al mese, mi rimanevano meno di
      650 euro, con cui pagare l'affitto di 500 euro e
      mangiare, vestirmi e pagare i trasporti (niente
      vacanze, niente malattia, niente tredicesima,
      anzi, niente dodicesima) con i rimanenti 150 euro
      scarsi, con la tragedia di
      Agosto.
      Alla larga da un simile paese.I contributi INPS sono dedotti dall'imponibile irpef, non puoi "sommare" le due aliquote in quella maniera. Inoltre come puoi vedere dalla grafica riportata nell'articolo, esistono varie nazioni con tassazione decisamente più alta dell'Italia. Poi se tu pagavi davvero il 75% di tasse, immagino che esista una sovrattassa per i deficienti, e che tu sia l'unico che l'abbia pagata. (rotfl)Dì la verità, analfabeta: tu evadevi, e l'AdE t'ha beccato...E' davvero meglio per l'Italia che quelli come te "emigrino".
Chiudi i commenti