Facebook, utenti contro la nuova privacy

Alcune ricerche mostrano come gli iscritti al sito siano largamente scontenti delle modifiche annunciate. Vorrebbero multe severe per le società online più negligenti nella tutela dei dati personali

Roma – Si tratterebbe di risultati significativi , come ad inviare agli alti vertici di Facebook un messaggio chiaro: la stragrande maggioranza degli iscritti al social network in blu non è affatto soddisfatta del suo modo attuale di affrontare la delicata questione privacy.

A descrivere un generalizzato malcontento una recente indagine pubblicata da Sophos, azienda specializzata in sicurezza informatica. Ben il 95 per cento degli utenti di Facebook è convinto che le modifiche alle impostazioni sulla privacy di prossima implementazione siano da considerare in maniera del tutto negativa.

L’analisi – condotta da Sophos a partire da un campione di circa 700 tra lettori del suo sito e fan della relativa pagina Facebook – ha inoltre rivelato che soltanto il 2 per cento degli intervistati ha dimostrato buone inclinazioni verso le prossime privacy policy del social network in blu. Mentre un 3 per cento ha sottolineato come queste stesse non siano del tutto chiare .

Al centro delle critiche, il nuovo giro di privacy annunciato da Facebook alla fine dello scorso mese: i dati personali degli iscritti al sito in blu verranno automaticamente indirizzati verso applicazioni terze pre-approvate . A meno che gli stessi utenti non vadano a disattivare la particolare opzione in maniera manuale. A quanto sembra, queste nuove opzioni verranno installate di default su ogni profilo attivo su Facebook.

“Molti utenti di Facebook non sanno nemmeno bene come impostare le proprie opzioni sulla privacy in maniera sicura – ha spiegato Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos – E soprattutto non dovrebbero ritrovarsi a disattivare un’impostazione del genere, ma nel caso ad attivarla, dopo aver fatto una scelta consapevole”.

Ma a giudicare dalle percentuali di Sophos, la stragrande maggioranza degli iscritti al social network in blu è ben consapevole dei rischi per la propria privacy, giudicando non certo ottimamente l’operato del sito. Secondo un’altra indagine , condotta da un gruppo di ricercatori universitari statunitensi, il popolo social sarebbe nettamente a favore di punizioni esemplari per tutte le aziende negligenti nella tutela dei dati personali.

In sostanza, gli utenti della Rete vorrebbero multe severe per siti come Facebook , decisamente più alte del tetto dei 2.500 dollari proposto dal questionario della ricerca condotta tra le Università di Berkeley e Pennsylvania. E chissà come potrebbero reagire davanti ad alcuni rumor fatti circolare da esperti di marketing – che vorrebbero il sito di Mark Zuckerberg particolarmente attivo nel campo della pubblicità mirata.

Tra le nuove idee del sito in blu – da presentare a breve nel corso di una conferenza a San Francisco – ci sarebbe quella di implementare dei particolari pulsanti legati allo sharing con alcuni siti web. Agli utenti bastera cliccarci sopra per condividere un link con i propri amici via Facebook Connect .

Una volta condiviso il link, il social network lo considererebbe una sorta di prova di un certo interesse dell’utente. Provvedendo quindi a confezionare abiti pubblicitari su misura degli iscritti, che si ritroverebbero a visualizzare ads personalizzate sul proprio profilo. In pratica, Facebook inizierebbe a tracciare le attività di navigazione dei suoi iscritti, anche se un suo portavoce ha smentito ufficialmente il fatto. Che probabilmente non piacerà ai già sufficientemente adirati utenti.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    Office costa caro?
    Facciamo finta che io abbia una ditta con X dipendenti e tutti devono utilizzare MsOffice e tutti devono avere ogni due anni la versione nuova.Decido di comperare la versione "OFFICE 2007 PROFESSIONAL UPGRADE ITA", mi costa circa 400 euro iva inclusa ( iva che poi posso scaricare ).Se la tengo per due anni, vorrebbe dire che mi costa 400/24 = 17 euro al mese.Per una ditta spendere 17 euro al mese per gli strumenti di lavoro è caro ?Diinverno forse è meglio spegnere il riscaldamento.
    • FinalCut scrive:
      Re: Office costa caro?
      - Scritto da: pippo75
      Facciamo finta che io abbia una ditta con X
      dipendenti e tutti devono utilizzare MsOffice e
      tutti devono avere ogni due anni la versione
      nuova.

      Decido di comperare la versione "OFFICE 2007
      PROFESSIONAL UPGRADE ITA", mi costa circa 400
      euro iva inclusa ( iva che poi posso scaricare ).Noi con 79 risolviamo il problema alla grande.http://store.apple.com/it/product/MB942T/A/iWork-09Meno di un quarto della spesa e ci sono anche features che iWork ha e che Office non ha.Il problema è per chi non ha un Mac ma c'è OO che è anche gratuito.
      Per una ditta spendere 17 euro al mese per gli
      strumenti di lavoro è caro ?Per Microsoft Office? si è caro visto il rapporto costi/benefici.(linux)(apple)
      • DevilOne scrive:
        Re: Office costa caro?
        Ditemi un utente professionale (che non faccia fotomontaggio) che usa apple. Ma per favore... Linux d'accordo ma apple: non c'è speranza... Sono ancora convinti che un pc deve essere legato a un os. E' un azienda ridicola: l'unica cosa che gli interessa e il loro aspetto esteriore. E de a qualcuno non piacce il bianco come a Jobs?
        • valerivs scrive:
          Re: Office costa caro?
          Un bel tacer non fu mai scritto...
        • soulista scrive:
          Re: Office costa caro?
          - Scritto da: DevilOne
          Ditemi un utente professionale (che non faccia
          fotomontaggio) che usa apple.hmm... grafici, musicisti, giornalisti, studenti universitari... hmmm (newbie)
        • Detestor scrive:
          Re: Office costa caro?
          Lavoro in un laboratorio di ricerca nazionale (CNR), alcuni ricercatori usano hardware e software Apple, non parliamo di Linux.
    • CCC scrive:
      Re: Office costa caro?
      - Scritto da: pippo75
      Facciamo finta che io abbia una ditta con X
      dipendenti e tutti devono utilizzare MsOffice e
      tutti devono avere ogni due anni la versione
      nuova.

      Decido di comperare la versione "OFFICE 2007
      PROFESSIONAL UPGRADE ITA", mi costa circa 400
      euro iva inclusa ( iva che poi posso scaricare
      ).

      Se la tengo per due anni, vorrebbe dire che mi
      costa 400/24 = 17 euro al
      mese.

      Per una ditta spendere 17 euro al mese per gli
      strumenti di lavoro è caro
      ?

      Diinverno forse è meglio spegnere il
      riscaldamento.una domanda: le ore di lavoro perse a cercare di aprire documenti in "formati" troppo nuovi o troppo vecchi o a cercare di convertire macro e robacce del genere da una versione all'altra o a rifare il lavoro perso per i crash... queste ore di lavoro... i dipendenti le svolgono gratis?
    • xxx scrive:
      Re: Office costa caro?
      No,la noleggi e la paghi molttoooooo meno!! I 400 sono il prezzo retail...- Scritto da: pippo75
      Facciamo finta che io abbia una ditta con X
      dipendenti e tutti devono utilizzare MsOffice e
      tutti devono avere ogni due anni la versione
      nuova.

      Decido di comperare la versione "OFFICE 2007
      PROFESSIONAL UPGRADE ITA", mi costa circa 400
      euro iva inclusa ( iva che poi posso scaricare
      ).

      Se la tengo per due anni, vorrebbe dire che mi
      costa 400/24 = 17 euro al
      mese.

      Per una ditta spendere 17 euro al mese per gli
      strumenti di lavoro è caro
      ?

      Diinverno forse è meglio spegnere il
      riscaldamento.
    • Lanf scrive:
      Re: Office costa caro?
      17 euro al mese per ogni postazione che ti serve. 100 PC = 1700 euro al mese. lanf
      • pippo75 scrive:
        Re: Office costa caro?
        - Scritto da: Lanf
        17 euro al mese per ogni postazione che ti serve.
        100 PC = 1700 euro al mese.100PC = 100 stipendi = 1700*100 = almeno 170.000 lordi al mese.Chi ha 100PC e su tutti deve ogni due anni mettere sempre le ultime versioni di office?Se gli serve lo fa altrimenti no.
  • AxAx scrive:
    Da Office 2000 in poi
    Non ho visto niente nelle versioni successive di microsoft office che valesse davvero il costo di un upgrade.
    • Marco scrive:
      Re: Da Office 2000 in poi
      - Scritto da: AxAx
      Non ho visto niente nelle versioni successive di
      microsoft office che valesse davvero il costo di
      un
      upgrade.Il costo è di 70 euro circa per la versione Home, prezzo più che accettabile.Le nuove versioni sono estremamente più intuitive per chi parte da zero: vale la pena comprarlo.Te lo dice un utente mac che usa quotidianamente Office 2003/2007 per lavoro e iWork+Mellel a casa.
    • Vitalij scrive:
      Re: Da Office 2000 in poi
      - Scritto da: AxAx
      Non ho visto niente nelle versioni successive di
      microsoft office che valesse davvero il costo di
      un
      upgrade.Ci sono tutti gli strumenti di collaborazione tipo SharePoint che, se usati bene, potrebbero veramente aiutare le aziende a gestire meglio i propri documenti.Ovviamente se sei l'unico a gestire i tuoi documenti o raramente fai documenti office in collaborazione (magari scrivi codice che va su cvs), la buona vecchia e-mail con l'Office che hai già bastano ed avanzano!!Se invece ti mandano spesso documenti fatti con versioni nuove c'è il kit di compatibilità di Office oppure Oo.
  • fiertel91 scrive:
    E se invece si migrasse in LaTex?
    LaTex è un formattatore di testi molto potente, che produce documenti di eccellente qualità. E' utilizzato da moltissimi studenti e ricercatori in tutto il mondo.E' noto come formattatore di nicchia, perché all'utente medio sono riservate le note suite Office di Microsoft e OpenOffice. Ma, con un approccio più amichevole per spiegare come funziona, è abbordabile da tutti.E' un software completamente libero (quale altro formattatore di testi con questa licenza?) e gratuito. E' disponibile per tutti i sistemi operativi e funziona in modo eccellente su tutte le macchine.Necessità però di pazienza all'inizio. Non è un sistema convenzionale e per chi non lo conosce potrebbe creare qualche difficoltà. Quindi, per chi proprio non lo conosce, di seguito una breve guida facilissima per essere operativi da subito e vedere i risultati ottenibili con Latex. Installa l'elaboratore: Miktex per Windows: http://ftp.udc.es/CTAN/systems/win32/miktex/setup/basic-miktex-2.8.3582.exeMactex per Mac: http://sunsite.rediris.es/mirror/tex-archive/systems/mac/mactex/MacTeX.mpkg.zipTexlive per Linux: http://www.tug.org/texlive/acquire-netinstall.html (segui la guida per l'installazione), oppure trova Texlive nel Repository del tuo sistema operativo se disponibile. Installa l'editor del testo: WinEdt per Windows: http://www.winedt.com/work/winedt60.exeQuesti per Mac: http://www.guit.sssup.it/installazione/mac_editor.php (non ho esperienza di quale sia il più consigliabile)Kile per Linux: http://kile.sourceforge.net/download.php (dovrebbe però trovarsi nel Repository) Apri l'editor , apri un nuovo documento bianco.Ora scrivi (o copi/incolli):documentclass[a4paper,12pt]{article}usepackage{latexsym}usepackage[italian]{babel}usepackage[latin1]{inputenc} %usa "latin1" in Windows, usa "UTF-8" in Linux e Macbegin{document} Testo del documento end{document} Elabora il documento nel classico *.pdf (ma anche il *.dvi è altrettanto valido).* Salva il documento* Cerca l'icona di Latex sulla barra degli strumenti del tuo editor (può essere l'icona "L", un orsetto con la scritta "Latex", o simili), oppure tra le varie tendine della barra dei menù, cerca la funzione "Latex".* Ora hai elaborato il documento e hai creato automaticamente un file .dvi nella cartella dove hai salvato il documento. Il .dvi ti dà già l'anteprima del file.* Se vuoi il file in formato .pdf, allora cerca il comando "pdflatex" o "dvi2pdf" nelle barre degli strumenti o nella barra dei menù, come prima. Finito! Ora hai il tuo documento in .pdf, pronto alla stampa, all'inoltro via mail, etc. Latex provvederà ad adottare tutte le norme editoriali italiane e a impostare l'aspetto del documento. Tu devi solo inserire il testoPS: se ti desse problemi la riga usepackage[italian]{babel}, usa il Pack Manager del tuo elaboratore e cerca il pacchetto babel e italian. Se usi Linux, la procedura è un poco più complessa.Ovviamente questa è una guida rapida. Ho messo l'essenziale per essere operativi fin da subito. Per chi volesse approfondire, ecco una guida ottima: http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:aDrhRY1g2P0J:www.mat.uniroma1.it/centro-calcolo/manuali/impara_latex.pdf+http://www.mat.uniroma1.it/centro-calcolo/manuali/impara_latex.pdf&hl=it&gl=it&pid=bl&srcid=ADGEESjOOYEQF7dkHJbSuZzxrutHL_E-OpA8nDpaMjhc5bL-Od3PqWQ0idacKzcspvSo-evqhJtnOSQf4iennMaU3OSR785B3kQGOMs-_1ljWrS1dbQPAraTtSkFxMy3HJIOGD6cqhWq&sig=AHIEtbSHZsR1PnajUoXV6-JL4DiKKKqv3Q.Qui il forum di GUIT (Gruppo utilizzatori Italiani di TeX): http://www.guit.sssup.it/phpbb/index.php___________Da: http://fiertel.blogspot.com/2010/04/un-formattatore-di-testo-libero.html-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 aprile 2010 00.47-----------------------------------------------------------
    • Andreabont scrive:
      Re: E se invece si migrasse in LaTex?
      Come già detto, LaTeX è uno strumento potentissimo e molto professionale, anche troppo professionale, tanto che non puoi pretendere che una segretaria inizi ad usarlo al posto di una suite office....
      • fiertel91 scrive:
        Re: E se invece si migrasse in LaTex?
        - Scritto da: Andreabont
        Come già detto, LaTeX è uno strumento
        potentissimo e molto professionale, anche troppo
        professionale, tanto che non puoi pretendere che
        una segretaria inizi ad usarlo al posto di una
        suite
        office....Un prodotto professionale deve necessariamente esser difficile da usare?
        • FDG scrive:
          Re: E se invece si migrasse in LaTex?
          - Scritto da: fiertel91
          Un prodotto professionale deve necessariamente
          esser difficile da usare?Ma è WYSIWYG?
          • fiertel91 scrive:
            Re: E se invece si migrasse in LaTex?
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: fiertel91


            Un prodotto professionale deve necessariamente

            esser difficile da usare?

            Ma è WYSIWYG?No, WYSIWYM. Ovvero, "quel che vedi è quel che intendi", ovvero il testo è strutturato già dalla sua stesura.
    • FDG scrive:
      Re: E se invece si migrasse in LaTex?
      - Scritto da: fiertel91
      Proprio perché non servono formattazioni
      particolari LaTeX è comodissimo...Lo sarà per te. Non puoi applicare i tuoi criteri personalissimi a tutto il mondo.
      • fiertel91 scrive:
        Re: E se invece si migrasse in LaTex?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: fiertel91


        Proprio perché non servono formattazioni

        particolari LaTeX è comodissimo...

        Lo sarà per te. Non puoi applicare i tuoi criteri
        personalissimi a tutto il
        mondo.Mica lo voglio applicare al mondo, che discorsi. Ma non venirmi a dire che dovrebbe essere un programma complicato perché non sono solitamente necessarie formattazioni particolari. E' l'esatto contrario: proprio perché non servono formattazioni particolari, LaTeX lo impagina lui stesso secondo le convenzioni tipografiche.Ma tu l'hai mai usato, o si parla solo ideologicamente?
    • CCC scrive:
      Re: E se invece si migrasse in LaTex?
      - Scritto da: shevathas
      - Scritto da: fiertel91[...]
      E' un ottimo prodotto ma con troppo funzionalità
      inutili può darsi... sicuramente però ha molte meno funzionalità inutili di M$ Office o di OpenOffice.org... soprattutto se l'essere utile o inutile delle funzionalità si misura sull'utilzzo che di fatto ne viene fatto dagli utenti...
      e troppo scomodo per l'utente
      medio.se ci si riferisce all'utente medio, lo stesso discorso vale anche per software queli M$ Office o di OpenOffice.orgl'unica differenza è che l'utente medio -poltrone, passivo e inetto di natura- si è (solo un poco) abituato a questi software
  • Zucca Vuota scrive:
    Sharepoint 2010
    Sharepoint 2010 fornisce una quantità di strumenti di collaborazione che nessuno sul mercato è in grado di dare in una suite unica. Ed è perfettamente integrato con Office 2010. L'unico vero concorrente di Microsoft al momento è IBM (e non certo per Simphony) ma con questa versione di Sharepoint/Office/Exchange/OCS, IBM avrà il suo bel da fare per recuperare il terreno. Gli altri... o non esistono o sono nicchia!
    • CCC scrive:
      Re: Sharepoint 2010
      - Scritto da: Zucca Vuota
      Sharepoint 2010 fornisce una quantità di
      strumenti di collaborazione che nessuno sul
      mercato è in grado di dare in una suite unica. Ed
      è perfettamente integrato con Office 2010.
      L'unico vero concorrente di Microsoft al momento
      è IBM (e non certo per Simphony) ma con questa
      versione di Sharepoint/Office/Exchange/OCS, IBM
      avrà il suo bel da fare per recuperare il
      terreno. Gli altri... o non esistono o sono
      nicchia!il nick non te lo sei mica svelto a caso vero?
      • Palmipedone scrive:
        Re: Sharepoint 2010
        - Scritto da: Zucca Vuota

        Ma un commento un po' più
        tecnico, no?per chi non ha bisogno di TUTTE le features di office(quindi una bella fetta di mercato)le soluzioni offerte da google sono una validissima alternativaa un prezzo stracciato e senza la minaccia del lock-inhttp://www.google.com/apps/intl/it/business/index.html
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Sharepoint 2010
          - Scritto da: Palmipedone
          - Scritto da: Zucca Vuota



          Ma un commento un po' più

          tecnico, no?

          per chi non ha bisogno di TUTTE le features di
          office
          (quindi una bella fetta di mercato)
          le soluzioni offerte da google sono una
          validissima
          alternativa
          a un prezzo stracciato e senza la minaccia del
          lock-in

          http://www.google.com/apps/intl/it/business/index.Questo viene fornito anche da Microsoft in forma gratutita e a pagamento. E perchè non ci sarebbe la minaccia del lockin con Google? A me sembra anche maggiore.
          • Palmipedone scrive:
            Re: Sharepoint 2010
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Questo viene fornito anche da Microsoft in forma
            gratutita e a pagamento.intendi questo?http://workspace.officelive.commmm mi sono iscritto, entro, NUOVO -
            file di word"Installare setup.exe?"LOL! ma dove vogliono andare questi?
            E perchè non ci sarebbe
            la minaccia del lockin con Google? A me sembra
            anche maggiore.google docs esporta inHTML, Word, Excel, PowerPoint, PDF, RTF, OpenOffice, Text, CSVoffice live in cosa esporta?sto leggendo da quihttp://punto-informatico.it/2861235/PI/News/google-sferza-dell-openness.aspx[img]http://www.punto-informatico.it/punto/20100419/dlf.jpg[/img]
    • magnapatate scrive:
      Re: Sharepoint 2010
      ...come se il panorama dei DMS collaborativi non fosse quasi monopolizzato da software custom, ad hoc, personalizzato, su misura, chiamalo come vuoi.sharepoint per quanto carino e piacevole che sia ha ancora tutto da guadagnarselo il suo spaziopersonalmente non mi dispiace come sta venendo su, ma lo vedo ancora lungi dall'essere sufficientemente maturo per rispondere a tutte quelle necessità d'azienda cui deve far fronte un moderno DMS oggi: su tutti workflow, versioning e backup
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Sharepoint 2010
        - Scritto da: magnapatate
        personalmente non mi dispiace come sta venendo
        su, ma lo vedo ancora lungi dall'essere
        sufficientemente maturo per rispondere a tutte
        quelle necessità d'azienda cui deve far fronte un
        moderno DMS oggi: su tutti workflow, versioning e
        backupE di grazia cosa mancherebbe a Sharepoint 2010 per poter competere? I workflow sono stati migliorati (soprattutto per l'utente finale), il versioning è completamente supportato, il backup è ora molto più granulare.
        • Davide scrive:
          Re: Sharepoint 2010
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: magnapatate


          personalmente non mi dispiace come sta venendo

          su, ma lo vedo ancora lungi dall'essere

          sufficientemente maturo per rispondere a tutte

          quelle necessità d'azienda cui deve far fronte
          un

          moderno DMS oggi: su tutti workflow, versioning
          e

          backup

          E di grazia cosa mancherebbe a Sharepoint 2010
          per poter competere? I workflow sono stati
          migliorati (soprattutto per l'utente finale), il
          versioning è completamente supportato, il backup
          è ora molto più
          granulare.Intile che fai domande..devi renderti conto che qui non sanno neanche che cosa sia Sharepoint.Non ne conoscolo la scalabilità,la sua robustezza e facilità di customizzazione.Che giudizio ti aspetti?
  • attonito scrive:
    Office 2010: il migliore di sempre!
    nuove features, integrazione ancora piu' profonda con il sistema operativo, nuove esperienza lavorative, toolkit per la condivisione delle attivita' lavorativ,e vale il prezzo che costa etc etc.No, scusate, visto che non c'e' il solito leccasedere di microsoft, l'ho scritto io per lui... sara' mica malato?
  • Palmipedone scrive:
    ATTENZIONE - FUORI STANDARD
    http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-microsoft-ignora-iso.aspxattenzione a fare affari con questi signori "ISO richiama Microsoft all'ordine denunciando: la corporation di Redmond non ha rispettato i propositi enunciati nella documentazione." Anche Microsoft sembrava insomma essersi convinta del fatto che gli standard universali vadano rispettati, ma le prime versioni di Office 2010 non fanno che confermare l'esatto opposto Microsoft si sta comportando come se il proXXXXX di standardizzazione JTC 1 non fosse mai avvenuto - continua Brown - e usa in un nuovo prodotto tecnologie (come VML) che persino il testo dello stesso Standard descrive come deprecate e incluse solo per motivi di compatibilità". Office 2010, in sostanza, non supporta (ancora) lo standard ISO: al contrario di quanto Microsoft aveva lasciato intendere a tutti qualche anno fa complimenti anche a ISO[img]http://entregeeks.files.wordpress.com/2008/04/isomeeting.jpg[/img]
    • attonito scrive:
      Re: ATTENZIONE - FUORI STANDARD

      complimenti anche a ISOISO sta per I Soldi Ora!
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: ATTENZIONE - FUORI STANDARD
        - Scritto da: attonito

        complimenti anche a ISO

        ISO sta per I Soldi Ora!ISO è ricorsivo e sta per IBM Sfrutta (per i propri comodi) ISO.
        • Palmipedone scrive:
          Re: ATTENZIONE - FUORI STANDARD
          - Scritto da: Zucca Vuota

          ISO è ricorsivo e sta per IBM Sfrutta (per i
          propri comodi)
          ISO.non funzionano così gli acronimi ricorsivi (la I di ISO dovrebbe stare appunto per ISO)sta di fatto che si sono fatti prendere in giro da MS, quando non era difficile prevedere la cosahttp://www.blog.arun-prabha.com/2007/08/30/microsoft-admits-bribing-partners-to-vote-for-ooxml/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+ArunsBlog+%28Arun%27s+Blog%29è la solita tecnica per rendere il proprio prodotto MENO compatibile con gli altri, approfittando della posizione dominante..tecnica vecchissima e ben descritta in questa epocale figura di XXXXX che MS fece anni fahttp://it.wikipedia.org/wiki/Halloween_Documents "I documenti ammettevano la superiorità di alcuni software open source rispetto ad alcuni prodotti Microsoft e impostavano una strategia per combatterli; furono molto imbarazzanti, perché contraddicevano le dichiarazioni pubbliche fatte a questo proposito. Inoltre, le strategie suggerite furono giudicate molto negativamente: invece di migliorare il prodotto offerto fino a superare la "concorrenza", secondo i documenti la strategia migliore era di impedire ai prodotti concorrenti di funzionare con quelli Microsoft, non per cause tecniche ma in modo specioso."
    • xxx scrive:
      Re: ATTENZIONE - FUORI STANDARD
      Non è un problema,con una base installata di decine di milione di copie è uno standard de-facto...- Scritto da: Palmipedone
      http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-

      attenzione a fare affari con questi signori

      "ISO richiama Microsoft all'ordine
      denunciando: la corporation di Redmond non ha
      rispettato i propositi enunciati nella
      documentazione."

      Anche Microsoft sembrava insomma essersi
      convinta del fatto che gli standard universali
      vadano rispettati, ma le prime versioni di Office
      2010 non fanno che confermare l'esatto
      opposto

      Microsoft si sta comportando come se il
      proXXXXX di standardizzazione JTC 1 non fosse mai
      avvenuto - continua Brown - e usa in un nuovo
      prodotto tecnologie (come VML) che persino il
      testo dello stesso Standard descrive come
      deprecate e incluse solo per motivi di
      compatibilità". Office 2010, in sostanza, non
      supporta (ancora) lo standard ISO: al contrario
      di quanto Microsoft aveva lasciato intendere a
      tutti qualche anno
      fa

      complimenti anche a ISO

      [img]http://entregeeks.files.wordpress.com/2008/04
  • Juse scrive:
    Ma sara gratis o no?
    Ho sentito sempre su punto informatico almeno mi pare che la versione base di ms office 2010 sarà gratis. Ma sarà così o no? Se sì addio open office (l'esatta replica imperfetta). E doc - docx - pdf io non ci vedo i tuoi "open document" non li usa nessuno. Ma per favore tieni li a casa sti discorsi. Ho provatto a mettere sui pc in azienda open office e le colleghe stavano impazzendo... Nonostante il risparmio ms non si confronta. E ma 699 son un pò troppi: speriamo chiedano di meno.
    • Andreabont scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?
      La versione base sarà limitatissima e andrà a sostituire Works (le funzioni sono quelle alla fine...) ed è l'unica gratuita (più che altro preinstallata)Openoffice ha le sue difficoltà, soprattutto perchè non è ancora entrato nell'ottica "Rendiamoci uguali a MS Office, così le segretarie assuefatte da anni e anni di MS Office non hanno problemi ad usarci", per il resto le sue funzionalità bastano e avanzano per quello che la maggior parte degli utenti (comprese aziende) devono fare, quei pochi che devono usare quelle funzioni presenti solo in MS Office sono scusati XDInoltre non diciamo che è la brutta copia: ad esempio creare formule matematiche è molto più semplice (e con un miglior risultato) in OpenOffice.Non dico che OpenOffice sia perfetto, anzi, ha i suoi bei problemi, ma considera che MS Office è estremamente costoso, e OpenOffice è completamente gratuito... come minimo gli va riconosciuto l'ottimo lavoro che è stato fatto. (considerando che MS Office c'è da molto più tempo)Adesso torniamo al discorso standard di salvataggio, la diatriba è tra i formati proprietari MS e gli standard internazionali OpenDocument.Sia chiaro, sia MS Office che OpenOffice supportano entrambi, ma il primo supporta gli OpenDocument in un modo direi scandaloso... certo... non c'è da stupirsi, hanno i loro formati, e tirano l'acqua al proprio mulino... ma mentre per gli standard microsoft la portabilità è limitatissima (i file, configurazioni manuali a parte, funzionano solo con la versione office in uso e forse, non è garantito, con le versioni office nell'immediato futuro) mentre gli OpenDocument garantiscono non solo la portabilità nel tempo, tra diverse versioni dello stesso programma, ma anche la portabilità nello spazio, dato che sono compatibili con quasi tutte le suite Office presenti sul mercato... gran bel vantaggio per l'utente, un vantaggio che gli è spesso negato se usa i formati MS.Insomma... Usare un documento .doc o peggio .docx vuol dire essere sicuri che quel file possa essere letto soltanto con la versione MS Office corrente, tutte le altre compatibilità, se ci sono bene, se non ci sono ciccia... non essendo uno standard nessuno garantisce che quel file possa essere letto per sempre, se qualche buon anima continua a supportarlo bene, altrimenti vi attaccate XDPer questo esistono gli standard internazionali (ISO) come gli OpenDocument.
      • shevathas scrive:
        Re: Ma sara gratis o no?

        Openoffice ha le sue difficoltà, soprattutto
        perchè non è ancora entrato nell'ottica
        "Rendiamoci uguali a MS Office, così le
        segretarie assuefatte da anni e anni di MS Office
        non hanno problemi ad usarci", per il resto le
        sue funzionalità bastano e avanzano per quello
        che la maggior parte degli utenti (comprese
        aziende) devono fare, quei pochi che devono usare
        quelle funzioni presenti solo in MS Office sono
        scusati
        XD
        per quello che vedo le funzionalità di base sono perfettamente sovrapponibili. I problemi sorgono quando si devono fare usi "professionali", per quanto VBA faccia pena come linguaggio l'uso delle macro, soprattutto nel foglio di calcolo, aiuta moltissimo per velocizzare il lavoro. OO.org manca anche di un software paragonabile ad access, che pur con tutti i suoi limiti rimane un valido software sia per gestire piccole basi di dati personali sia per creare velocemente maschere e report appoggiandosi a basi di dati condivise come SQLServer o MySQL.
        Inoltre non diciamo che è la brutta copia: ad
        esempio creare formule matematiche è molto più
        semplice (e con un miglior risultato) in
        OpenOffice.
        luci ed ombre, anche Draw è ottimo, c'è però da dire che l'editor matematico raramente è determinante nella scelta della suite da ufficio da parte delle aziende.
        Sia chiaro, sia MS Office che OpenOffice
        supportano entrambi, ma il primo supporta gli
        OpenDocument in un modo direi scandaloso...(...)
        vantaggio per l'utente, un vantaggio che gli è
        spesso negato se usa i formati
        MS.
        Devo dire che non ho avuto particolari problemi a spostare documenti fra le varie versioni di office, logicamente salvando, nel caso, i documenti nel formato della versione precedente.
        • iii scrive:
          Re: Ma sara gratis o no?
          Dicendo:"I problemi sorgono quando si devono fare usi "professionali", per quanto VBA faccia pena come linguaggio l'uso delle macro, soprattutto nel foglio di calcolo, aiuta moltissimo per velocizzare il lavoro."intendi dire che con OOo non si possono fare le macro? A me risulta di si, e anche con differenti linguaggi (se ho ben capito). Inoltre credo che con un plugin possa "capire" anche il VBA, però sconsigliano di scrivere VBA in OOo, serve solo per far andare in OOo fogli scritti in Excel contenenti VBA
          • shevathas scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?

            intendi dire che con OOo non si possono fare le
            macro? A me risulta di si, e anche con differenti
            linguaggi (se ho ben capito). si, il problema sono le librerie e le gli oggetti di supporto molto inferiori rispetto a quelli che ti mette a disposizione Office.
            Inoltre credo che
            con un plugin possa "capire" anche il VBA, però
            sconsigliano di scrivere VBA in OOo, serve solo
            per far andare in OOo fogli scritti in Excel
            contenenti
            VBAse le macro non sono particolarmente sofisticate altrimenti il plug-in fallisce miseramente nella conversione altrimenti il plu-in fallisce.
          • VITRIOL scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: iii
            A me risulta di si, e anche con differenti
            linguaggi (se ho ben capito).I linguaggi supportati nativamente sono StarBasic (simile a VBA nella sintassi), Python, JavaScript e BeanShell.
            Inoltre credo che
            con un plugin possa "capire" anche il VBA, però
            sconsigliano di scrivere VBA in OOo, serve solo
            per far andare in OOo fogli scritti in Excel
            contenenti
            VBAOOo supporta già VBA in Calc per documenti in formato DOC, ma il livello di questo supporto è attualmente molto modesto, generalmente insufficiente per far funzionare una macro reale. Di default VBA è disabilitato, ma è possibile abilitarlo dalle opzioni.Go-oo di Novel, base anche di quasi tutte le versioni personalizzate incluse nelle distribuzioni Linux, dichiara una compatibilità superiore rispetto a OOo vanilla version. Non saprei dire quanto superiore però.SalutiVITRIOL
          • iii scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            Ringrazio entrambi per le risposte
    • luisito scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?
      - Scritto da: Juse
      E doc -docx - pdf io non ci vedo i tuoi
      "open document" non li usa nessuno.
      Ma per favore tieni li a casa sti discorsi. Mi sta benissimo e, se per te va bene, io comincerò ad allegare questo in calce alle mie mail: Aprendo questa email hai accettato quanto segue: 1- Inviando, all'intestatario di $mioindirizzo@email.it, allegati nei seguenti formati .docx, .xlsx, .pptx, lo si autorizza tacitamente a bastonare a morte un cucciolo di foca2- il mittente si fa carico di qualsiasi reponsabilità civile e/o penale derivante dal bastonamento a morte del cucciolo di foca da parte dell'intestatario di $mioindirizzo@email.it
      • Andreabont scrive:
        Re: Ma sara gratis o no?
        XdIo da tempo rispedisco indietro una mail minatoria intimando di usare il PDF XD
        • Juse scrive:
          Re: Ma sara gratis o no?
          Ma voi avete mai lavorato in un ufficcio? E che pensate si spedisca via mial? Open document?? Mi dite una impresa grande italiana o internazionale che anche su una sola macchina a qualcosa per leggerlo??? Ma che discorso è: tutti usiamo pdf. Prima MS adesso Adobe. Insomma ditelo: ce l'avete con tutti tranne open source...
          • VITRIOL scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Juse
            Insomma ditelo: ce l'avete
            con tutti tranne open
            source...Non ho capito bene il senso di quello che hai scritto, ma considera che gli standard aperti non c'entrano nulla con l'open source.
          • Andreabont scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            Non ho ben capito il senso del tuo commento, io sto appunto dicendo di non usare formati chiusi per spedire documenti (tutti devono poterli aprire) e il più usato è appunto il PDF... PS: Guarda che il PDF è un formato libero!http://it.wikipedia.org/wiki/Portable_Document_Format
          • luisito scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            io accetto i seguenti formati:*.pdf*.rtf*.odt*.ods*.odpe se non ci sono particolari problemi lascio passare anche questi:*.doc*.xls*.pptMa pretendere che io mi munisca di una licenza windows e di una licenza office perchè a te, nel momento di salvare il documento, costa troppa fatica spostare il mouse sul menù a tendina per la scelta del formato, mi fa venire una gran voglia di legnare a morte dei cuccioli di foca-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2010 19.58-----------------------------------------------------------
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: luisito
            io accetto i seguenti formati:
            *.pdf
            *.rtf
            *.odt
            *.ods
            *.odpIo accetto anche .html e .txt (UTF-8). Non per dirti nulla ma RTF è di proprietà di Microsoft e non è poi così libero.
          • luisito scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            Non per dirti nulla ma RTF è di proprietà di
            Microsoft e non è poi così libero.Vero, così come lo sono .doc .xls e .ppt, ma considerando il fatto che si sono ormai imposti come standard de facto (e che quindi vengono riconosciuti più o meno bene da tutte le suite office), ogni volta che riesco a visualizzarmeli con OOo senza evidenti problemi di formattazione o simili, preferisco evitare la tiritera del "rispediscimi il documento nel formato xy"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2010 21.20-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: luisito
            - Scritto da: Nedanfor non loggato

            Non per dirti nulla ma RTF è di proprietà di

            Microsoft e non è poi così libero.
            Vero, così come lo sono .doc .xls e .ppt, ma
            considerando il fatto che si sono ormai imposti
            come standard de facto (e che quindi vengono
            riconosciuti più o meno bene da tutte le suite
            office), ogni volta che riesco a visualizzarmeli
            con OOo senza evidenti problemi di formattazione
            o simili, preferisco evitare la tiritera del
            "rispediscimi il documento nel formato xy"Ma se office non e' compatibile neanche con la sua versione precedente...
          • luisito scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: krane
            Ma se office non e' compatibile neanche con la
            sua versione
            precedente...EstiXXXXX, io sto semplicemente dicendo che se Pino lo spazzino mi manda 4 paginette in .doc non ci perdo neanche tempo a spiegargli tutta la storia del formato. Se c'è qualche anomalia sistemo io al volo e buonanotte
          • FDG scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            Io accetto anche .html e .txt (UTF-8). Non per
            dirti nulla ma RTF è di proprietà di Microsoft e
            non è poi così libero.Mah! Perché?
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Juse
            Ma voi avete mai lavorato in un ufficcio? E che
            pensate si spedisca via mial? Open document?? Mi
            dite una impresa grande italiana o internazionale
            che anche su una sola macchina a qualcosa per
            leggerlo??? Ma che discorso è: tutti usiamo pdf.
            Prima MS adesso Adobe. Insomma ditelo: ce l'avete
            con tutti tranne open
            source...Io no, ma se tu ci lavori con quella grammatica, ci può lavorare chiunque.PS. In Italia il 50% delle aziende circa dichiara di usare OpenOffice, conosco scrittori che usano OpenOffice, l'ECDL (quella cagata, sì) è disponibile per Windows e Linux sia con MS Office che con OpenOffice. I PDF non sono modificabili, a seconda dell'utilizzo è più appropriato usare un testo OpenDocument.PPS. Se hai una connessione ad internet i file OpenDocument li leggi, Google Docs dovrebbe supportarli. Se mandi un e-mail hai una connessione, ergo puoi usare Google Docs. Ritenta.PPPS. Beato tu... Io ricevo in continuazione .doc/.docx per qualsiasi stupidaggine. Usare il buon testo semplice fa male alla salute?
          • FDG scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            PS. In Italia il 50% delle aziende circa dichiara
            di usare OpenOffice...Interessante. Anche da me ho visto qualche impiegato parlarne... anche bene!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            qualche fonte ?
          • iii scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            Fonte? Vuoi un link a una pagina con scritto che qualche impiegato che conosce FDG ne parla bene? xDForse volevi rispondere al commento precedente :P
          • FDG scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: iii
            Fonte? Vuoi un link a una pagina con scritto che
            qualche impiegato che conosce FDG ne parla bene?
            xD
            Forse volevi rispondere al commento precedente :PBeh, forse non era chiaro ma anche io volevo la fonte.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            Tu hai detto che il cinquanta per cento delle aziende è passato ha oo, volevo sapere se c'era una fonte ufficiale o meno.
          • shevathas scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Sgabbio
            Tu hai detto che il cinquanta per cento delle
            aziende è passato ha oo, volevo sapere se c'era
            una fonte ufficiale o
            meno.ha chiesto a due amici e uno usa open office.
          • FDG scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Sgabbio
            Tu hai detto che il cinquanta per cento delle
            aziende è passato ha oo, volevo sapere se c'era
            una fonte ufficiale o meno.Io non ho detto un tubo. Hai fatto confusione.- Scritto da: FDG
            - Scritto da: Nedanfor non loggato


            PS. In Italia il 50% delle aziende circa
            dichiara

            di usare OpenOffice...

            Interessante. Anche da me ho visto qualche
            impiegato parlarne... anche bene!Per chiarire: visto che ho avuto piacevoli sorprese da gente che non mi aspetto sia molto attenta al software che usa, mi ha incuriosito la storia del 50%.p.s.: Nedanfor non ha manco risposto alla mia domanda sull'RTF.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 aprile 2010 15.33-----------------------------------------------------------
          • luisito scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: FDG
            p.s.: Nedanfor non ha manco risposto alla mia
            domanda
            sull'RTF.credo si riferisse a questo: http://en.wikipedia.org/wiki/Rich_text_format#Criticism
          • FDG scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: luisito
            credo si riferisse a questo:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Rich_text_format#CritGrazie
          • harvey scrive:
            Re: Ma sara gratis o no?
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            PS. In Italia il 50% delle aziende circa dichiara
            di usare OpenOffice, conosco scrittori che usano
            OpenOffice, l'ECDL (quella cagata, sì) èFonte?Invece in numero di dipendenti?Insomma, mi pare strano. Le grandi aziende usano tutte M$ office
    • panda rossa scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?
      - Scritto da: Juse
      Ho sentito sempre su punto informatico almeno mi
      pare che la versione base di ms office 2010 sarà
      gratis. Preinstallato gratuitamente su tutti i sistemi con winsozz preinstallato, impossibile da rimuovere, e una volta scaduti i 30 giorni ci sara' un popup scassamaroni che ogni 5 minuti ti dice "paga" "paga" "paga" "paga" "paga" ...
      Ma sarà così o no? Credici!Neanche i bug sono gratuiti con winsozz: ti fanno pagare pure quelli.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?
      - Scritto da: Juse

      Ho provatto a mettere sui pc in
      azienda open office e le colleghe stavano
      impazzendo... Nonostante il risparmio ms non si
      confronta. Il 99% delle "colleghe" è già troppo se ha l'esigenza di scrivere: "Spett. Ditta XYZ ..."In questi casi, NotePad è più che sufficiente.
    • MarcelloRomani scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?
      - Scritto da: Juse
      Ho sentito sempre su punto informatico almeno mi
      pare che la versione base di ms office 2010 sarà
      gratis. Ma sarà così o no? Se sì addio open
      office (l'esatta replica imperfetta). E doc -
      docx - pdf io non ci vedo i tuoi "open document"
      non li usa nessuno. Ma per favore tieni li a casa
      sti discorsi. Ho provatto a mettere sui pc in
      azienda open office e le colleghe stavano
      impazzendo... Nonostante il risparmio ms non siCerto se prendi una abituata da anni ai menu di Word, le installi un programma nuovo, e l'abbandoni a se stessa è molto probabile che un nugolo di "madonne" si elevi in direzione ufficio ced...
      confronta. E ma 699 son un pò troppi: speriamo
      chiedano di
      meno.
    • pippo75 scrive:
      Re: Ma sara gratis o no?

      office (l'esatta replica imperfetta). E doc -
      docx - pdf io non ci vedo i tuoi "open document"
      non li usa nessuno.l'unica volta che mi è arrivato un docx è stato due anni fa, al tempo l'avevo aperto con openoffice senza problemi.
  • Antonio scrive:
    699 Euro....Openoffice non ha prezzo
    Con 699 euro ci faccio un bella vacanza sul Mar Rosso con mia moglie..e continuo a usare felicemente Openoffice..
    • collione scrive:
      Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
      effettivamente è una truffapensa che la cosa ridicola è però come funziona il meccanismo dei rimborsisiccome volevo prendere un portatile dell, li ho chiamati chiedendo del rimborso della licenza windows e loro hanno detto che si trattava di 15il bello è che a loro viene a costare più di 15, eppure come rimborso ti danno solo 15ovviamente parlo di 7 home premium che ad occhio non penso proprio costi SOLO 15 in versione oeminsomma m$=truffa legalizzata
      • il ragno scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        In realtà sbagli tu.Il prezzo loro non è quello OEM. E' molto piu' basso.Ma è facile attaccare sempre e solo Microsoft.
      • iii scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        non so se il prezzo sia superiore o se, come dice "il ragno", sia inferiore; comunque se fosse superiore, può darsi che non ti rimborsino completamente il prezzo per risarcirli delle "spese amministrative" (le chiamano così o con nomi simili, in genere) che hanno sostenuto perchè tu possa avere il rimborso (per una cosa che non volevi, tra l'altro).
    • il ragno scrive:
      Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
      OpenOffice è ancora anni luce indietro per molte cose (basta vedere il supporto di stampa...).E poi perchè devi comprare l'edizione piu' costosa? Ci sono delle nuove varianti molto piu' economiche, oppure vai di Word+Excel in versione limitata se non vuoi spendere nulla.
      • krane scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        - Scritto da: il ragno
        OpenOffice è ancora anni luce indietro per molte
        cose (basta vedere il supporto di stampa...).
        E poi perchè devi comprare l'edizione piu'
        costosa? Ci sono delle nuove varianti molto piu'
        economiche, oppure vai di Word+Excel in versione
        limitata se non vuoi spendere nulla.E cosa ci faccio per uso casalingo che non posso fare con openoffice ?
        • shevathas scrive:
          Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo

          E cosa ci faccio per uso casalingo che non posso
          fare con openoffice
          ?nulla. Ma per uso casalingo non ha alcun senso prendersi la versione premium. Per scrivere una letterina e tenere la contabilità di casa basta OO.org
      • BSD_like scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        Ma tu hai mai paragonato l'editor matematico??
        • Sim scrive:
          Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
          Chi fa matematica non usa certo office...
          • FDG scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Sim
            Chi fa matematica non usa certo office...Perché sa fare i conti ma non sa scrivere?Ma che caxxate che mi tocca leggere!
          • Sim scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            Semplicemente:scrivere: TeX/LaTeX e bastacalcolare: maple, mathematica, maxima e affini. Non ho mai visto un ricercatore usare il foglio di calcolo di office (per fare cose serie intendo... Non le XXXXXXX)
          • Andreabont scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            E Ok, perfettamente d'accordo che LaTeX fa mangiare la polvere a qualsiasi suite Office... ma è un programma leggermente complesso, per quanto i risultati siano spettacolari.Per l'uso "per tutti" si usa semplicemente una suite Office....Non venirmi a dire che LaTeX è per tutti XD
          • Sim scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            E Ok, perfettamente d'accordo che LaTeX fa
            mangiare la polvere a qualsiasi suite Office...
            ma è un programma leggermente complesso, per
            quanto i risultati siano
            spettacolari.Complesso? In 30 minuti sei già operativo e viene fuori una roba stilisticamente più bella di una con office/open office.Per me uno che sa usare male LaTeX fa cose più belle di uno che sa usare decentemente office.
            Per l'uso "per tutti" si usa semplicemente una
            suite
            Office....

            Non venirmi a dire che LaTeX è per tutti XDSi è per tutti. Io saranno 7 anni che non apro open office, se non per vedere come viene fuori nelle nuove versioni.Anche una semplice lettera o una ricetta. Anche per le poesie va bene.
          • panda rossa scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            Per l'uso "per tutti" si usa semplicemente una
            suite
            Office...."Per tutti" non si scrive di matematica
          • fiertel91 scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            Non venirmi a dire che LaTeX è per tutti XDL'utente che se la chiavicchia con il pc non avrebbe certo problemi. C'ho messo sì e no mezz'ora per essere operativo. Poi mano a mano che andavo a cercare funzioni più complesse, ho accumulato esperienza.Certo che se non si parte, non si arriva. Aggiungici che nessuno pubblicizza LaTeX, che lo fa sembrare una tecnologia di nicchia. Per gli universitari un po' nerd magari.
          • FDG scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Sim
            Semplicemente:

            scrivere: TeX/LaTeX e bastaAaaaah... giusto, siamo tutti ricercatori seri che devono perdere tempo d'appresso a LaTeX!
          • Sim scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: FDG
            Aaaaah... giusto, siamo tutti ricercatori seri
            che devono perdere tempo d'appresso a
            LaTeX!Sarò io scemo ma tu parlavi di uno che fa matematica. Chiunque si sia laureato da 15 anni a oggi (forse anche più) sa usare LaTeX.
          • FDG scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Sim
            Sarò io scemo ma tu parlavi di uno che fa
            matematica. Chiunque si sia laureato da 15 anni a
            oggi (forse anche più) sa usare LaTeXIl senso è: non tutti quelli che devono inserire delle formule nei propri documenti devono usare strumenti complessi come LaTeX. Quindi ben venga un editor di formule ben fatto.Nota: nei primi anni novanta davo supporto in un laboratorio universitario ai tesisti che dovevano scrivere la propria tesi. Ne ricordo pochi che usavano LaTeX, incluso il mio coinquilino fisico. Per molti altri bastava l'equation editor allora dato assieme al Word per Mac.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2010 21.46-----------------------------------------------------------
          • fiertel91 scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: FDGPerdere tempo con LaTeX? Sempre meglio che spenderlo utilmente scrivendo fesserie."LaTex è un formattatore di testi molto potente, che produce documenti di eccellente qualità. E' utilizzato da moltissimi studenti e ricercatori in tutto il mondo.E' noto come formattatore di nicchia, perché all'utente medio sono riservate le note suite Office di Microsoft e OpenOffice. Ma, con un approccio più amichevole per spiegare come funziona, è abbordabile da tutti.E' un software completamente libero (quale altro formattatore di testi con questa licenza?) e gratuito. E' disponibile per tutti i sistemi operativi e funziona in modo eccellente su tutte le macchine.Necessità però di pazienza all'inizio. Non è un sistema convenzionale e per chi non lo conosce potrebbe creare qualche difficoltà. Quindi, per chi proprio non lo conosce, di seguito una breve guida facilissima per essere operativi da subito e vedere i risultati ottenibili con Latex. Installa l'elaboratore: Miktex per Windows: http://ftp.udc.es/CTAN/systems/win32/miktex/setup/basic-miktex-2.8.3582.exeMactex per Mac: http://sunsite.rediris.es/mirror/tex-archive/systems/mac/mactex/MacTeX.mpkg.zipTexlive per Linux: http://www.tug.org/texlive/acquire-netinstall.html (segui la guida per l'installazione), oppure trova Texlive nel Repository del tuo sistema operativo se disponibile. Installa l'editor del testo: WinEdt per Windows: http://www.winedt.com/work/winedt60.exeQuesti per Mac: http://www.guit.sssup.it/installazione/mac_editor.php (non ho esperienza di quale sia il più consigliabile)Kile per Linux: http://kile.sourceforge.net/download.php (dovrebbe però trovarsi nel Repository) Apri l'editor , apri un nuovo documento bianco.Ora scrivi (o copi/incolli):documentclass[a4paper,12pt]{article}usepackage{latexsym}usepackage[italian]{babel}usepackage[latin1]{inputenc} %usa "latin1" in Windows, usa "UTF-8" in Linux e Macbegin{document} Testo del documento end{document} Elabora il documento nel classico *.pdf (ma anche il *.dvi è altrettanto valido).* Salva il documento* Cerca l'icona di Latex sulla barra degli strumenti del tuo editor (può essere l'icona "L", un orsetto con la scritta "Latex", o simili), oppure tra le varie tendine della barra dei menù, cerca la funzione "Latex".* Ora hai elaborato il documento e hai creato automaticamente un file .dvi nella cartella dove hai salvato il documento. Il .dvi ti dà già l'anteprima del file.* Se vuoi il file in formato .pdf, allora cerca il comando "pdflatex" o "dvi2pdf" nelle barre degli strumenti o nella barra dei menù, come prima. Finito! Ora hai il tuo documento in .pdf, pronto alla stampa, all'inoltro via mail, etc. Latex provvederà ad adottare tutte le norme editoriali italiane e a impostare l'aspetto del documento. Tu devi solo inserire il testoPS: se ti desse problemi la riga usepackage[italian]{babel}, usa il Pack Manager del tuo elaboratore e cerca il pacchetto babel e italian. Se usi Linux, la procedura è un poco più complessa.Ovviamente questa è una guida rapida. Ho messo l'essenziale per essere operativi fin da subito. Per chi volesse approfondire, ecco una guida ottima: http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:aDrhRY1g2P0J:www.mat.uniroma1.it/centro-calcolo/manuali/impara_latex.pdf+http://www.mat.uniroma1.it/centro-calcolo/manuali/impara_latex.pdf&hl=it&gl=it&pid=bl&srcid=ADGEESjOOYEQF7dkHJbSuZzxrutHL_E-OpA8nDpaMjhc5bL-Od3PqWQ0idacKzcspvSo-evqhJtnOSQf4iennMaU3OSR785B3kQGOMs-_1ljWrS1dbQPAraTtSkFxMy3HJIOGD6cqhWq&sig=AHIEtbSHZsR1PnajUoXV6-JL4DiKKKqv3Q.Qui il forum di GUIT (Gruppo utilizzatori Italiani di TeX): http://www.guit.sssup.it/phpbb/index.php___________Da: http://fiertel.blogspot.com/2010/04/un-formattatore-di-testo-libero.html"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 aprile 2010 00.47-----------------------------------------------------------
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            aggiunto tra i segnalibri.
          • fiertel91 scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            aggiunto tra i segnalibri.Se ti servisse qualche info (visto che ho dato quelle essenziali), chiedi pure.
          • FDG scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: fiertel91
            Perdere tempo con LaTeX? Sempre meglio che
            spenderlo utilmente scrivendo fesserie.Con tutto il rispetto per LaTeX, per chi lo usa seriamente e per chi lo sviluppa, ma tu pensi che per scrivere decentemente bisogna per forza diventare esperti di XXXXX buffi e ramazzi codificati e venire a fare i fighi sull'Unto Informatico? E non prendermi la scusa di Office che si confonde! Ho già avuto una lunga esperienza per sapere quanto si comporta in modo aleatorio! Ma da qui a pensare che l'unica soluzione sia LaTeX e che bisogna diffondere il verbo e che i miscredenti finiranno all'inferno degli "utonti" ce ne passa!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 aprile 2010 15.34-----------------------------------------------------------
          • obbligatori o scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Sim


            Chi fa matematica non usa certo office...

            Perché sa fare i conti ma non sa scrivere?

            Ma che caxxate che mi tocca leggere!No...perche' chi fa 'matematica' nel senso vero del termine, non la fa usando office : questo era il senso.Certo bisogna spiegarvi tutto eh
          • Abbio scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            In effetti l'unico ambito in cui non può essere utilizzato secondo me Latex è proprio quello dei fogli di calcolo.Per la scrittura di testi è infinitamente superiore e a fronte di un investimento di tempo iniziale esiguo, si hanno vantaggi enormi sia nei tempi della scrittura/impaginazione, sia nella qualità del documento finale prodotto.
          • Vincenzo scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            Amen. E dato che si sta parlando di Office il mio esempio calzava a pennello!
          • Andreabont scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            Se uno deve inserire una formula in un documento di testo cosa usa?
          • FDG scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            Se uno deve inserire una formula in un documento
            di testo cosa usa?Riscrive tutto in LaTeX!
          • panda rossa scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            Se uno deve inserire una formula in un documento
            di testo cosa
            usa?Se uno deve togliere gli occhi rossi al gatto usa Photoshop professional, e se uno deve disegnare un quadrato usa Autocad.
          • advange scrive:
            Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
            - Scritto da: Andreabont
            Se uno deve inserire una formula in un documento
            di testo cosa
            usa?in OpenOffice puoi scrivere le formule in LaTeX
        • pippo75 scrive:
          Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
          - Scritto da: BSD_like
          Ma tu hai mai paragonato l'editor matematico??quello di MSoffice lo trovo scomodo ma quando esporto rende meglio i caratteri. ( per lo scomodo è questione di abitudine ).Qualcuno ha mai provato ad usare l'editor di equazioni di OO in M$Office?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 aprile 2010 20.08-----------------------------------------------------------
      • VITRIOL scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        - Scritto da: il ragno
        OpenOffice è ancora anni luce indietro per molte
        cose (basta vedere il supporto di
        stampa...).Non so bene cosa secondo te non va nel "supporto di stampa", però OOo 3.3 introdurrà un modulo di stampa completamente rivisto, sia nell'interfaccia grafica che nelle funzionalità. E' possibile già provarlo nelle attuali versioni DEV.SalutiVITRIOL
        • VITRIOL scrive:
          Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
          PSQui avevo provato la prima versione disponibile, riportando un po' di impressioni:http://groups.google.it/group/it-alt.comp.software.openoffice/msg/f4414cf0dd1af369?hl=itAttualmente ci sono stati affinamenti, e ce ne saranno fino all'uscita della versione definitiva. L'impostazione generale comunque è quella riportata.SalutiVITRIOL
      • angros scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        E ti prendi un bel crippleware, con funzioni limitate (che rimarranno sempre limitate, non puoi sperare che le aggiungano nella versione nuova)
      • VITRIOL scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        - Scritto da: il ragno
        Ci sono delle nuove varianti molto piu'
        economiche, oppure vai di Word+Excel in versione
        limitata se non vuoi spendere
        nulla.MS Office 2010 Starter sarà disponibile solo agli OEM che lo vorranno preinstallare, quindi lo si troverà solo su alcuni nuovi PC. Non sarà possibile per l'utente scaricarlo e installarlo, quindi non direi che per l'utente finale si potrà considerare gratis.In più avrà limitazioni funzionali che porrebbero rivelarsi pesanti, e un banner pubblicitario aggiornato via internet ogni 45 secondi.Per giudicare credo che si dovrà vedere il prodotto finale, ma per ora mi fa credere che sia un modo per snervare l'utente e spingerlo a comperare una versione completa (basterà un semplice clic con carta di credito alla mano).SalutiVITRIOL
      • panda rossa scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        - Scritto da: il ragno
        OpenOffice è ancora anni luce indietro per molte
        cose (basta vedere il supporto di
        stampa...).Mai avuto problemi con la stampa usando OOo.
        E poi perchè devi comprare l'edizione piu'
        costosa? Ci sono delle nuove varianti molto piu'
        economiche, oppure vai di Word+Excel in versione
        limitata se non vuoi spendere
        nulla.Se non vuoi spendere nulla c'e' OOo.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
      - Scritto da: Antonio
      Con 699 euro ci faccio un bella vacanza sul Mar
      Rosso con mia moglie..e continuo a usare
      felicemente
      Openoffice..699 euro serve solo per calmare gli azionisti m$ e far credere loro che esiste ancora un mercato differente dai s.o. nel quale l'azienda di redmond si sta sempre piu' impantanando...al massimo possono regalarlo come facevano tempo fa sui server e pagando qualche euro sui preinstallati...ma una domanda ne vale ancora la pena?OO ed altri hanno abbassato drasticamente i prezzi di questi software e gli utenti rimasti ( non crakkati) a MO non basteranno...
      • Marco scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: Antonio

        Con 699 euro ci faccio un bella vacanza sul Mar

        Rosso con mia moglie..e continuo a usare

        felicemente

        Openoffice..

        699 euro serve solo per calmare gli azionisti m$Office 2007 costa 70-80 euro, un prezzo del tutto accettabile.Su mac esistono valide alternative come iWork e l'ottimo Mellel.OpenOffice per me non è un'alternativa valida.Calc quante righe supporta?In azienda abbiamo provato OOo, ma tempo zero e abbiamo acquistato Office 2007.
        • krane scrive:
          Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
          - Scritto da: Marco
          - Scritto da: Picchiatell o

          - Scritto da: Antonio


          Con 699 euro ci faccio un bella vacanza sul


          Mar Rosso con mia moglie..e continuo a usare


          felicemente Openoffice..

          699 euro serve solo per calmare gli azionisti m$
          Office 2007 costa 70-80 euro, un prezzo del tutto
          accettabile.
          Su mac esistono valide alternative come iWork e
          l'ottimo Mellel.
          OpenOffice per me non è un'alternativa valida.
          Calc quante righe supporta ?Io a casa sul mio linux64 sono andato oltre le 90.000 senza problemi.
          In azienda abbiamo provato OOo, ma tempo zero e
          abbiamo acquistato Office 2007.Cosa fa in piu' che vi serviva ?
    • AMEN scrive:
      Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
      - Scritto da: Antonio
      Con 699 euro ci faccio un bella vacanza sul Mar
      Rosso con mia moglie..e continuo a usare
      felicemente Openoffice..Vabbè io uso Visio per lavoro e non ho ancora trovato niente di paragonabile in OO
      • Detestor scrive:
        Re: 699 Euro....Openoffice non ha prezzo
        Puoi provare Dia (non c'entra nulla con OO, ma è Open Source). Comunque, nonostante gli abbia entrambi provati poco, e non è propriamente il mio lavoro, secondo me non sono paragonabili, Visio è migliore.Per il resto, non vedo tutta sta superiorità di Office su OO, e il fatto che su un blog di informatici ci sia così tanta gente che difende i software proprietari sputando sulle alternative Open Source (peraltro visibilmente arrampicandosi sugli specchi) mi rattrista non poco.O forse sono solo appassionati e hobbysti che si spacciano per esperti?
  • Anna scrive:
    Non vedo ora
    Finalmente: peccato che noi "umani" dobbiamo attendere a giugno. Mi piace molto la versione beta di 2010 e penso che acquisterò la versione finale. Soprattutto per otlook super migliorato, ormai non ci tornerei nemeno gratis alla versione 2007, ma anche altri come gli effetti straordinari di powerpoint... Costa qualcosina ma ne vale la pena. Altro che OpenOffice.
    • Andreabont scrive:
      Re: Non vedo ora
      OpenOffice è validissimo come suite office, ammesso che non valuto soltanto un programma per l'aspetto dell'interfaccia grafica (eh si, MS Office ha i bottoni con effetto sfumato...)Per il resto spero soltanto che questa nuova versione supporti un pò meglio gli OpenDocument (ODF) perchè andare avanti con doc oppure docx è veramente sconveniente.
      • collione scrive:
        Re: Non vedo ora
        docx? intendi quello bannato in tutto il mondo per violazione di brevetto? ;)
      • VITRIOL scrive:
        Re: Non vedo ora
        - Scritto da: Andreabont
        Per il resto spero soltanto che questa nuova
        versione supporti un pò meglio gli OpenDocument
        (ODF) perchè andare avanti con doc oppure docx è
        veramente
        sconveniente.Ma se non supporterà neppure la versione strict di OOXML (quella standard IS0) nonostante il fatto che lo hanno inventato loro e hanno fatto pressioni di tutti i tipi per ottenere la standardizzazione, come pretendi che possa supportare bene ODF? :-)Guardiamo in faccia alla realtà. MS non vuole uno standard, non gli fa comodo. Tutta la sceneggiata di OOXML è stata fatta solo per raggirare i governi e le PA che manifestavano dubbi sull'uso di formati proprietari, e minacciavano di boicottarli. SalutiVITRIOL
      • panda rossa scrive:
        Re: Non vedo ora
        - Scritto da: Andreabont
        OpenOffice è validissimo come suite office,
        ammesso che non valuto soltanto un programma per
        l'aspetto dell'interfaccia grafica (eh si, MS
        Office ha i bottoni con effetto
        sfumato...)MSOffice non ha piu' i bottoni. Adesso ha il ribbon.
        Per il resto spero soltanto che questa nuova
        versione supporti un pò meglio gli OpenDocument
        (ODF) perchè andare avanti con doc oppure docx è
        veramente sconveniente.OpenOffice supporta open document a meraviglia!
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Non vedo ora
      Adesso Dovella si fa chiamare Anna ...
    • CCC scrive:
      Re: Non vedo ora
      - Scritto da: Anna
      Finalmente: peccato che noi "umani" dobbiamo
      attendere a giugno. Mi piace molto la versione
      beta di 2010 e penso che acquisterò la versione
      finale. Soprattutto per otlook super migliorato,
      ormai non ci tornerei nemeno gratis alla versione
      2007, ma anche altri come gli effetti
      straordinari di powerpoint... Costa qualcosina ma
      ne vale la pena. Altro che
      OpenOffice.brava... visto che ci sei magari pagalo il doppio così fai una donazione a M$ che ne ha tanto bisogno per comprare catene e fruste nuove per far lavorare i bambini nelle sue fabbriche cinesi
      • Osservatore scrive:
        Re: Non vedo ora
        Guarda che sono gli stessi bambini che hanno fatto il PC con cui scrivi per cui qualche frustata l'hai data anche tu. :D :D :D :D
        • CCC scrive:
          Re: Non vedo ora
          - Scritto da: Osservatore
          Guarda che sono gli stessi bambini che hanno
          fatto il PC con cui scrivi per cui qualche
          frustata l'hai data anche tu. :D :D :D
          :Dsi forse...solo che il mio pc è (quasi) lo stesso che ho da 8 anni: non lo sto a cambiare ogni 6 mesi perché esce il nuovo s.o. M$ che ha fatto gli accordi con Intel e compagnia bella e richiede il triplo della RAM e un nuovo megasuper proXXXXXre...solo che non vado a comprare ogni settimana un nuovo gadget elettronico o un iCoso... robe totalmente inutili, difettosi da progetto, blindati, succhiadati ecc....solo che non vado a compare inutili licenze per pessimi software finanziando le peggiori multinazionali e società finanziarie collegate...forse ogni tanto qualche "frustata" la sto dando anche io, ma almeno cerco di smettere di farlo, a differenza di altri che invece dimostrano di voler continuare a farlo come e più di prime, magari traendone anche sadica soddisfazione
          • Osservatore scrive:
            Re: Non vedo ora
            Mi spiace darti una delusione ma le frustate che dai sono sicuramente più di qualcuna, le dai ogni volta che compri anche qualcosa di non elettronico come un paio di pantaloni o una camicia o magari una borsa o un paio di scarpe di una qualsiasi marca prestigiosa come ad esempio Nike o puma o magari diesel solo per citarne alcune, certo magari non sono bambini cinesi ma sono indiani o vietnamiti o per stare più vicino a noi romeni. Purtroppo la globalizzazione ci ha fatto diventare un pò carnefici tutti. ;) ;) ;) ;)
          • CCC scrive:
            Re: Non vedo ora
            - Scritto da: Osservatore
            Mi spiace darti una delusione ma le frustate che
            dai sono sicuramente più di qualcuna, le dai ogni
            volta che compri anche qualcosa di non
            elettronico come un paio di pantaloni o una
            camicia o magari una borsa o un paio di scarpe di
            una qualsiasi marca prestigiosa come ad esempio
            Nike o puma o magari diesel solo per citarne
            alcune, certo magari non sono bambini cinesi ma
            sono indiani o vietnamiti o per stare più vicino
            a noi romeni. Purtroppo la globalizzazione ci ha
            fatto diventare un pò carnefici tutti. ;) ;) ;)
            ;)anche a me spiace deluderti, ma compro solo abbigliamento usato e, solo molto raramente, nuovo ma: cerco produzioni LOCALI con lavorazioni e materie prime LOCALI, non compro MAI capi firmati e MAI di quelle marche lì...
    • Davide G scrive:
      Re: Non vedo ora
      Ti ricordo che OpenOffice è appunto OPEN! Non disprezzare ciò che ti viene offerto dalla Sun a costo 0!
    • Anno scrive:
      Re: Non vedo ora
      francamente penso che tu non abbia mai acquistato una licenza in vita tua
    • incazzato a prescinder e scrive:
      Re: Non vedo ora
      non vedo ora ?????e che sei cieca ?
Chiudi i commenti