Falla in Windows, nuovo rischio worm

Microsoft ha corretto tre nuove vulnerabilità di sicurezza di Windows molto simili a quella sfruttata di recente da alcuni worm, fra cui il tristemente famoso MSBlaster. L'azienda sollecita l'immediata applicazione della patch


Redmond (USA) – Microsoft ha pubblicato un nuovo bollettino di sicurezza, l’ MS03-039 , in cui ha avvertito della scoperta di tre nuove vulnerabilità di sicurezza presenti nel servizio Remote Procedure Call (RPC) di Windows, e in particolare delle versioni NT 4.0, 2000, XP e 2003. Al problema ha dedicato un advisory anche il CERT.

Le vulnerabilità, due delle quali classificate dal big di Redmond con il massimo fattore di rischio (critical), sono molto simili ad una corretta lo scorso luglio (descritta nel bollettino MS03-026 e sfruttata dal famoso worm Blaster (anche noto come MSBlaster), lo stesso virus che lo scorso agosto è penetrato in migliaia di computer in tutto il mondo.

Microsoft ha spiegato che le due falle più gravi possono consentire ad un aggressore di eseguire del codice a propria scelta sul sistema vulnerabile con i privilegi di Local System.

“L’aggressore – si legge nel bollettino di Microsoft – può essere in grado di intraprendere qualsiasi azione nel sistema, incluso installare programmi, vedere, modificare o cancellare dati, o creare nuovi account con pieni privilegi”.

La terza falla, classificata come “important”, può invece essere sfruttata da un cracker per lanciare attacchi di tipo denial of service.

Per correggere i tre bug di sicurezza Microsoft ha rilasciato una patch, scaricabile anche attraverso il Windows Update, che sostituisce quella rilasciata lo scorso luglio per lo stesso tipo di vulnerabilità. Insieme al fix, il colosso di Redmond ha reso disponibile un tool aggiornato in grado di individuare, all’interno di una rete, i computer privi di patch.

Gli esperti di sicurezza temono che le nuove brecce di Windows possano favorire la diffusione di un’altra variante di Blaster, o di un worm del tutto nuovo, in grado di sfruttare la vulnerabilità per originare un’altra epidemia di massa. Secondo Alfred Huger, del Symantec Security Response, l’apparizione in rete di un exploit è solo questione di giorni. Non stupisce che Microsoft, nel proprio bollettino, raccomandi agli amministratori di “applicare la patch immediatamente”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo

    se queste sono le tue esigenze, bhè
    peccato

    per te. Per il resto dell'utenza, che non
    ha

    bisogno di queste applicazioni
    particolari,



    (una stampante, un modem,...)



    linux costa sicuramente di meno.



    Ha il brutto vizio di farti imparare a
    usare

    un computer, questo lo ammetto...
    ...
    Pensate passare a linux e ad un gestionale
    totalmente nuovo.. folliein tempi di vacche grasse potrei capire.Ormai non è più tempo di sprechi.Se non vorrai aiutare tu i tuoi clienti a passare a un sistema meno costoso lo faranno altre aziende: per loro il substrato (il minor costo di Linux e dell'open Source) c'è ; si tratta di sfruttare questo spazio di mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please BAH

    Ora spiegami cosa intendevi dire con il tuo
    inutile post, datoi che con il Mac si
    installa e disinstalla in quel modo dal
    1984.....nulla vieta di farlo nel medesimo modo anchecon Windows, peccato che le software househanno deciso di usare componenti e quant'altroche devono essere noti al sistema.
  • Anonimo scrive:
    Re: non vuoi imparare Linux? che tristezza..
    - Scritto da: Anonimo
    ma mettermi a fare lo
    smanettone per scrivere una mail, navigare
    in internet o scaricare e stampare le mie
    foto non è accettabile.Non sono quello a cui hai risposto.Per fare le semplici operazioni che descrivi qui sopra non devi affatto "smanettare".In ogni caso non sei nella posizione per dire la tua su un argomento che (sempre per TUA ammissione) non conosci.Coerenza ragazzi.saluti.Luca
  • Tetsuo scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in sol
    Kirk : Sig. Scott, Deve ripristinare l'energia!!Scott : Capitano, mi servono almeno 48 ore.Kirk : Le concedo 5 minuti.Scott : ok, vedro' quello che posso fare.Altro che 1/3 del tempo.Ma scott furbone, gonfiava molto le prime valutazioni.forse che.......
  • SiN scrive:
    Re: Linux da solo? hmm... meglio di no!
    - Scritto da: Anonimo
    Probabilmente ce' tanto entusiasmo da parte
    dei programmatori a creare software un po
    meno a scrivere manualistica comprensibile
    anche da chi viene dai Wizards di windowsSenz'altro vero.C'è poca gente (e fra questi pochi non il sottoscritto) che ama scrivere manuali ed help comprensibili
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux da solo? hmm... meglio di no!

      Senz'altro vero.

      C'è poca gente (e fra questi pochi non il
      sottoscritto) che ama scrivere manuali ed
      help comprensibiliE la cosa piu' divertente e che se i programmatori scrivessero e facessero leggere manuali a qualche cliente "fidato" prima di iniziare a progettare e scrivere il codice avrebbero un'idea molto piu' chiara sui desideri dei loro clienti e su come costruire il software.:-D
  • Anonimo scrive:
    Re: openari voi date man forte hai veri
    - Scritto da: Anonimo.....
    tu sei il tipo che per mettere su un sito
    web si riscrive anche il web server e si
    badi bene non in c o altro ma direttamente
    in linguaggio macchina.Un consiglio: lascia perdere il linguaggio macchina e ripassa il linguaggio italiano....
  • diegoitaliait scrive:
    Re: 2 Martedì indietro; su RAI1
    NOn hai fatto un bel esempio.Che non centra nulla con la discussione, in quanto quel tipo di istituzioni non solo si puo' permettere soldi, il che in realta' neanche troppi, la moneta ultimamente scarseggia per tutti, ma lasciando perdere.Quel tipo di centro si puo' permettere una cosa ancora piu' importanti, cerbelloni da paura, e sono poche le persone tipo la tipica segretaria che redatta un testo il che per questo tipo di cose si potrebbe utilizzare tranquillamente linux.Sicuramente con il computer non ci giocano a fifa 2003, e oltrettutto si saranno configurati linux a loro volere e piacimento, il che non e' piu' il linux che trovi in edicolo e che e' a disposizione di tutta l'utenza ma e' un linux speciale.Che difficilmente il ragazzino comune riuscira' ad avere.Per farti un'altro esempio, anche nella mia universita' utilizzano linux, nelle postazioni dei professori, e dei laureati, con qui mandano e-mail e fanno altre cose( ma non li posso considerare utenti comuni del settori desktop anzi), ma non per questo cessano di utilizzare windows. per altre esigenze.L'esempio non e' ben riuscito anche se ho capito quale era l'idea che volevi dare, ma come ho gia detto c'e' di meglio.
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Ma arriviamo alla domanda, al di la di

    discorsi tecnici, commerciali, di
    sicurezza,

    di usabilità, ecc, ecc, come considerate
    un

    mercato in cui ci sia un monopolio? Cosa
    ne

    direste, per fare un esempio, se nel
    mercato

    automobilistico esistesse una casa che

    detiene la quasi totalità del mercato?


    Seguiamo il tuo ragionamento: esiste una
    sola casa, poi saltano fuori dei tipi che
    distribuiscono una automobile giocattolo
    (adatta dai 3 ai 6 anni) e pretendono di
    conquistare il mondo. Per di piu' si lagnano
    continuamente che nessuno utilizza il loro
    giocattolo benche' gratuito e vedono in ogni
    cosa un complotto contro di loro. Quel che
    e' peggio che nascono gruppi di fanatici che
    si credono illuminati e superiori alla quasi
    totalita' della popolazione (perche' questo
    e' il rapporto).(Autore del thread)...emmmhhhh... ho detto niente TROLL per cortesia! ;)Gigi
  • Anonimo scrive:
    Re: sparatevi
    - Scritto da: Anonimo
    gnahahahahahahahahahahahahhaha(Autore del thread)Sai anche parlare oltre che grugnire?Gigi
  • Anonimo scrive:
    Re: tempo perso
    - Scritto da: gian_d

    - Scritto da: Anonimo



    PS: mi auguro di riuscire a fare una

    discussione costruttiva, per cui prego

    astenersi trolloni vari ;) (da ambo le

    parti!)

    come al solito un appello buttato al vento,
    di tutto quello che ho letto in questo 3d le
    uniche risposte serie erano quelle di
    prospero e crazy.
    è inutile, questi forum linux/windows sono
    solo occasione di flame e trollate varie e
    ormai li seguo poco

    per il resto, concordo con le tue
    affermazioni. io uso entrambi, con win mi
    sono fermato a 2k perché mi va bene così
    come è per le mie esigenze, con linux trovo
    un continuo miglioramento con le nuove
    versioni, sicuramente scaturito anche dalla
    spinta a renderlo migliore e competitivo.
    In ogni modo questo continuo confronto porta
    ad un miglioramento in entrambe le
    direzioni. Se non ci fosse la concorrenza
    sleale ne avremmo tutti da guadagnarci
    indipendentemente dal SO scelto.(Autore del thread)Concordo con quanto hai detto, però ritengo che ne è valsa la pena di aprire il thread anche solo per gli utenti corretti (tra i quali quelli che hai elencato) che ringrazio per le risposte :)Ciao :)Gigi
  • Anonimo scrive:
    Re: Spesso Linux salva il sedere a Windows .
    - Scritto da: Anonimo
    Registri skazz@to ?? Windows non parte +
    Formatti ... noooo dischetto di boot
    limitatissimo di 1.44mb ???
    NOOOOOOO

    Monti Knoppix e recuperi tutti i files ...
    Alla faccia dell'inutilità di avere un
    linux desktop .... e vedi anche le
    periferiche .... visto che WINZZOZ ... non
    HA I DRIVERS neanche per una Minolta page
    pro 1100 Pro ... che per trovarli e farli
    funzionare a dovere su Windows ci vuole la
    mano di DIO ..... No ci vuole Googlehttp://www.printer-drivers.com/companies/681.htm
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo
    Le applicazioni Open source (e
    proprietarie) in Linux che vanno a
    rimpiazzare quelle funzionanti in Winzzzozzz
    sono armai tali da far sembrare illusorio
    ogni tentativo di far sembrare Linux
    generalmente più costoso di Windowzzz.

    http://linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-i

    e la lista si allunga....Roba da propaganda e pure di bassissmo livello.Ma le applicazioni per Windows che (ehm) si sono dimenticati dove sono ? (solo sui fax ne hanno tralasciati una dozzina). Oppure perchè non includere gli stessi programmi linux dei quali esiste l'omonimo per windows ? (es GhostScript ?)Tutta qua la tua analisi ?
  • Zeross scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: munehiro

    beh... io si'. E cmq bona con le cazzate
    zeross... ogni prodotto microsoft e' una
    spudorata pubblicita' degli altri prodotti
    microsoft, se non altro per
    l'interoperabilita'.Woof woof woooof... vabè hai ragione, contento?
    la barra va nell'altro senso... non e' latex
    ne' una directory microsoft...si chiama "poca attenzione"... capita anche ai migliori, figuriamoci a me poi...Zeross
  • Zeross scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Anonimo

    se usi word per scrivere formule matematiche
    con M$ equation editor, dopo 3 utilizzi
    dello stess+o, clippy compare e ti dice che
    c'è un astro prodotto, MathType... se non è
    pubblicità questa....Equation Editor non è un prodotto MS, ma una versione ridotta, appunto, di MathType (http://www.mathtype.com).Informarsi prima di aprire bocca, mai eh!?Zeross
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anlan

    Dove sta la differenza ?

    che se il re è nudo, basta un bambino a
    farlo notare

    quindi se il codice ospita una fonte di
    insicurezza e viene rilevato e pubblicato da
    qualcuno, NESSUNO potrà negarlo.... nessuno lo ha mai fatto. Se ne sono sempre accorti "prima" di Microsoft gli esterni alla stessa.
    L'evidenza sperimentale della relatività di
    Einstein e della fisica quantistica non sono
    alla portata di chiunque.non ci piove
    nondimeno i suoi effetti sono studiabili.balle... se non conosci la teoria puoi limitarti ad osservare l'evidenza empirica di fatti o accadimenti per i quali non sai darti una spiegazione.
    Anche se tuo cuggino non ne sa un piffero di
    fisica, potrà affidarsi a chi ne sa e non è
    legato a un gruppo di potere particolarmente
    legato a una visione del mondo.a riballe... la stessa visione del mondo linux che avversa l'avversario (mi si perdoni l'allitterazione) sulla base di pure illazioni non provate ( e che forse non si potranno provare ) è ugualmente di parte.
    la trasparenza della soluzione a un problema
    è un vantaggio innegabile. Se quella
    trasparenza non la sfrutti tu, ne
    beneficeranno altri e avrà comunque un boost
    impossibile per una equiparata soluzione
    proprietaria

    Il risultato finale è che ciò che si fonda
    su soluzioni trasparenti potrà essere sempre
    ispezionabile e migliorabile da chiunque.
    Chi PAGA per avere il software (non gli
    occasionali pirati che non fanno il mercato
    legale) avrà sempre più di chi riceve solo
    binari a parità di funzionalità del
    prodotto: la certezza di continuità della
    soluzione acquisitaLa certezza di continuità non ha nulla a che vedere con la apertura dei concetti sulla quale questa si basa. La storia del mondo è piena di idee, concetti, invenzioni offerte all'umanità per essere sviluppate e alla fine finite in cassetto.
    Questo è il limite del software proprietario
    e di chi ne sostiene gli interessi: non
    poter dare quel che l'open garantisce fin
    dalla sua origine.Affidare le proprie sorti a non-so-chi che non-so-quando e non-so-come provvederà alla manutenzione del software che altri hanno scritto per me e che in virtù della sua apertura ne potranno fare ciò che vogliono o raccontarmi ciò che vogliono non è, nei miei progetti, indice di stabilità e continuità.
  • BSD_like scrive:
    2 Martedì indietro; su RAI1
    Nel programma Quark di Piero Angela.È divulgativo, per cui (anche se ammetto interessante) lo vedo poco; mentre lo guardava la mia famiglia ed io intento su NetBSD.Ne vedo una parte, dove parlano dei ricercatori italiani all'estero, e vanno in USA, Florida per la precisione, dove c'è il più grande centro mondiale per lo studio della metereologia.Mentre intervistano il ricercatore italiano che lì si trova a lavorare, i più attenti non avranno fatto a meno di vedere le schermate dei PC desktop del centro.Vi era un bellissimo GNOME!Assenza totale (dai server -ma quello è ovvio nei centri scientifici- ai desktop) di win* in qualsiasi salsa.E parliamo del più grande centro mondiale di studio dei fenomeni metereologi, dove soldi per spendere su win* e altri prodotti M$ ne hanno eccome.Eppure anche nel desktop hanno rifiutato win*.Nei server non fà testo, in applicazioni scientifiche di max. livello win* si è sempre rivelato inadatto (dai crash alla lentezza ad altro) con quelle applicazioni e per quei compiti; ed è risaputo.Il punto è che uno dei centri scientifici di maggior livello mondiale (come CERN, Fermilab, etc.) potendo scegliere ha rifiutato win* anche nel desktop.È vero che il sistema poteva essere anche un *BSD o Solaris, però oltre a scartare Solaris come uso desktop, la bilancia pende più a favore di Linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    Ciao, io non sono l'anonimo di prima.- Scritto da: Anlan
    Questa te la passo con riserva e ti spiego i
    motivi:
    conoscere il codice sorgente del sistema
    vuol dire tutto e niente allo stesso tempo.
    Se ti riferisci al kernel di sistema posso
    tranquillamente dirti che il 98 per cento
    dell'utenza computer (scusa se dico computer
    ma mi serve per includere tutti :
    pc-mac-minicomputer-mainframe etc.) se ne
    sbatte altamente di quello che c'è scritto:
    l'os è solo un ospite ... quello che conta
    sono gli applicativi.
    Credo anche che una grossa maggioranza
    dell'utenza linux non abbia nemmeno la più
    pallida idea di come si ricompila un kernel,
    ma abbia fatto la scelta open solo per
    ragioni finanziarie (nota bene che non ho
    detto economiche).
    Se poi ti riferisci al codice sorgente di
    componenti del sistema (drivers, protocolli
    e compagnia bella) anche qui non vedo a chi
    possa interessare se non ad una esigua
    minoranza dalle competenze tecniche
    veramente alte.Certo, forse hai ragione. Magari alla maggior partedegli utenti non frega assolutamente nulla di conoscere ilcodice del kernel o degli applicativi......ma nel caso particolare a me interessano!Questo è uno dei motivi per cui utilizzo software open.Non avrei potuto fare la stessa cosa con un sistema chiuso.La scelata di un sistema operativo dovrebbe essere personale.In base alle esigenze reali dell'utente!! (oltre alle esigenze operative, io consideo anche le scelte di livello politico-finanziario-filosofico).Purtroppo una scelta di questo tipo puo' essere eseguita solo da una ristretta percentuale di utenti.
    Alla fine la mia riflessione è questa:
    l'utente medio (chiamiamolo utilizzatore)
    saprà che da una parte ha i prodotti
    Microsoft le cui specifiche di codice sono
    assolutamente segrete e si deve fidare di
    una azienda che gli dice che sono sicure,
    dall'altra avrà il mondo open (per brevità
    linux) le cui specifiche di codice sebbene
    "pubbliche" saranno talmente ostiche per lui
    che di fatto costituiscono un labirinto
    inestricabile. Anche in questo caso dovrà
    fidarsi di qualcuno (una azienda, un amico,
    suo CUGGINO) che gli dice che il codice è
    sicuro. Dove sta la differenza ?Io personalmente preferisco fidarmi di mio CUGGINO piuttosto che della MS.Prima di tutto mio CUGGINO non è solo, ha dalla sua parte una una bella schiera di persone.Basta che solo una di queste persone si accorga di una falla che subito il meccanismo viene avviato.Inoltre mio CUGGINO non è vincolato da nessun contratto che gli impedirebbe di divulgare qualsivoglia notizia...perchè protetta da segreto....Io ci vedo una grandissima differenzaciao
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan
    Dove sta la differenza ?che se il re è nudo, basta un bambino a farlo notarequindi se il codice ospita una fonte di insicurezza e viene rilevato e pubblicato da qualcuno, NESSUNO potrà negarlo.L'evidenza sperimentale della relatività di Einstein e della fisica quantistica non sono alla portata di chiunque.nondimeno i suoi effetti sono studiabili.Anche se tuo cuggino non ne sa un piffero di fisica, potrà affidarsi a chi ne sa e non è legato a un gruppo di potere particolarmente legato a una visione del mondo.la trasparenza della soluzione a un problema è un vantaggio innegabile. Se quella trasparenza non la sfrutti tu, ne beneficeranno altri e avrà comunque un boost impossibile per una equiparata soluzione proprietariaIl risultato finale è che ciò che si fonda su soluzioni trasparenti potrà essere sempre ispezionabile e migliorabile da chiunque. Chi PAGA per avere il software (non gli occasionali pirati che non fanno il mercato legale) avrà sempre più di chi riceve solo binari a parità di funzionalità del prodotto: la certezza di continuità della soluzione acquisitaQuesto è il limite del software proprietario e di chi ne sostiene gli interessi: non poter dare quel che l'open garantisce fin dalla sua origine.
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anlan







    hai detto che si faceva un gran
    parlare di


    Linux


    ma che ora la situazione sta
    cambiando...

    e


    io


    ti faccio vedere che nonostante questo
    c'è


    ancora


    QUALCUNO che lo usa....





    coda di paglia eh ?



    Non sono LORO che lo usano.... sono i
    server

    di AKAMAI.

    io ho solo detto che QUALCUNO lo usa...

    coda di paglia eh ?Nessuna coda di paglia ... solo una correzione delle tue illazioni da delatore.1) Come vedi l'up-time indica come Web server IIS2) Non risulta a nessuno che IIS "giri" sul linux3) Usare linux per fare semplice redirect delle richieste (come fa akamai per microsoft) non è che sia una operazione di grande nota
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anlan



    Perchè non fai altrettanto con windows ?

    Intendo spendere tempo e studiare ?

    non ne vale la pena: del sistema
    proprietario non si può conoscere il codice
    sorgente

    Meglio dedicarsi a qualcosa che si può
    conoscere completamente
    Questa te la passo con riserva e ti spiego i motivi:conoscere il codice sorgente del sistema vuol dire tutto e niente allo stesso tempo. Se ti riferisci al kernel di sistema posso tranquillamente dirti che il 98 per cento dell'utenza computer (scusa se dico computer ma mi serve per includere tutti : pc-mac-minicomputer-mainframe etc.) se ne sbatte altamente di quello che c'è scritto: l'os è solo un ospite ... quello che conta sono gli applicativi.Credo anche che una grossa maggioranza dell'utenza linux non abbia nemmeno la più pallida idea di come si ricompila un kernel, ma abbia fatto la scelta open solo per ragioni finanziarie (nota bene che non ho detto economiche).Se poi ti riferisci al codice sorgente di componenti del sistema (drivers, protocolli e compagnia bella) anche qui non vedo a chi possa interessare se non ad una esigua minoranza dalle competenze tecniche veramente alte.Alla fine la mia riflessione è questa: l'utente medio (chiamiamolo utilizzatore) saprà che da una parte ha i prodotti Microsoft le cui specifiche di codice sono assolutamente segrete e si deve fidare di una azienda che gli dice che sono sicure, dall'altra avrà il mondo open (per brevità linux) le cui specifiche di codice sebbene "pubbliche" saranno talmente ostiche per lui che di fatto costituiscono un labirinto inestricabile. Anche in questo caso dovrà fidarsi di qualcuno (una azienda, un amico, suo CUGGINO) che gli dice che il codice è sicuro. Dove sta la differenza ?
  • gian_d scrive:
    Re: tempo perso
    - Scritto da: Anonimo

    PS: mi auguro di riuscire a fare una
    discussione costruttiva, per cui prego
    astenersi trolloni vari ;) (da ambo le
    parti!)come al solito un appello buttato al vento, di tutto quello che ho letto in questo 3d le uniche risposte serie erano quelle di prospero e crazy.è inutile, questi forum linux/windows sono solo occasione di flame e trollate varie e ormai li seguo pocoper il resto, concordo con le tue affermazioni. io uso entrambi, con win mi sono fermato a 2k perché mi va bene così come è per le mie esigenze, con linux trovo un continuo miglioramento con le nuove versioni, sicuramente scaturito anche dalla spinta a renderlo migliore e competitivo. In ogni modo questo continuo confronto porta ad un miglioramento in entrambe le direzioni. Se non ci fosse la concorrenza sleale ne avremmo tutti da guadagnarci indipendentemente dal SO scelto.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anlan













    hai detto che si faceva un gran


    parlare di




    Linux




    ma che ora la situazione sta


    cambiando...



    e




    io




    ti faccio vedere che nonostante

    questo


    c'è




    ancora




    QUALCUNO che lo usa....









    coda di paglia eh ?







    Non sono LORO che lo usano.... sono
    i


    server



    di AKAMAI.





    di cui evidentemente Microsoft ha
    fiducia





    quindi anche Microsoft sta alimentando
    la


    "moda Linux"









    :-DDDDD

    infatti. E questo è davvero divertente



    pensa che ci sono winari che dicono: gli

    amministratori di linux costano più di

    quelli di windows.



    Ecco che mamma microsoft si serve di

    amministratori linux.



    delle due l'una



    1-microsoft si affida a tecnologia più

    affidabile della sua

    2-a microsoft va di spendere a vuoto
    denaro

    per usare qualcosa che costa di più e
    rende

    di meno (soprattuto dal lato
    pubblicitario)



    Alla fine anche microsoft , con la sua

    scelta, è testimone della convenienza di

    Linux



    Sono solo preblemi di banda ragazzi miei...
    banda e basta.
    Del resto per appoggiare la miriade di
    download che dal sito si richiedono ogni
    giorno non serve gran che se non ampiezza di
    banda.anche se fosse si tratterebbe di una _scelta_delle due l'una1-microsoft sceglie linux perché è affidabile e economico2-microsoft getta i suoi denari per assoldare chi usa software in precedenza definito CANCROC'è gente che con Linux ci LAVORA (akamai) e microsoft li SCEGLIE. Meditate gente, meditate......
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo
    si sentono le tue unghie sugli specchi...Prova ad andare su interbusiness.it e guardare quanto costa una linea up da 1 gigabit/s. Ti dico in anticipo che e' moooooooolto piu' della tua paghetta.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    Com'e' che google e' diventato di nuovo una fonte dati credibile, mentre quando si mostrano le sue statistiche di accesso (linux 1%) lo si accusa di essere finanziato da microsoft e di altre bassezze? Bah... - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo.

    ti dimostro il contrario

    se si fa una ricerca con google per chiave,
    ecco il numero di pagine trovato:


    sex --
    145,000,000
    linux --
    63,800,000
    microsoft --
    41,800,000
    mp3 --
    32,600,000

    interessante: Linux è meno famoso del sesso,
    ma molto più di Microsoft

    Il vento è cambiato


    molti ne parlavano, articoli,

    ricerche, ecc. Oggi i riflettori si sono

    spenti.

    ti dimostro il contrario:

    http://news.google.it/news?q=linux&hl=it&lr=&






    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Dellibeppe








    Libero e gratuito quanto vuoi, ma

    sempre



    disgustosamente indietro.





    "de gustibus"...





    a me sembra che sei tu che sei rimasto


    "indietro": ora il vento è girato dalla


    parte dell'open Source. Linux è "alla

    moda".





    Attento a non sembrare demodé





  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anlan













    hai detto che si faceva un gran


    parlare di




    Linux




    ma che ora la situazione sta


    cambiando...



    e




    io




    ti faccio vedere che nonostante

    questo


    c'è




    ancora




    QUALCUNO che lo usa....









    coda di paglia eh ?







    Non sono LORO che lo usano.... sono
    i


    server



    di AKAMAI.





    di cui evidentemente Microsoft ha
    fiducia





    quindi anche Microsoft sta alimentando
    la


    "moda Linux"









    :-DDDDD

    infatti. E questo è davvero divertente



    pensa che ci sono winari che dicono: gli

    amministratori di linux costano più di

    quelli di windows.



    Ecco che mamma microsoft si serve di

    amministratori linux.



    delle due l'una



    1-microsoft si affida a tecnologia più

    affidabile della sua

    2-a microsoft va di spendere a vuoto
    denaro

    per usare qualcosa che costa di più e
    rende

    di meno (soprattuto dal lato
    pubblicitario)



    Alla fine anche microsoft , con la sua

    scelta, è testimone della convenienza di

    Linux



    Sono solo preblemi di banda ragazzi miei...
    banda e basta.
    Del resto per appoggiare la miriade di
    download che dal sito si richiedono ogni
    giorno non serve gran che se non ampiezza di
    banda.crrrrrrrrrrrrrrrsi sentono le tue unghie sugli specchi...
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan




    hai detto che si faceva un gran parlare di

    Linux

    ma che ora la situazione sta cambiando...
    e

    io

    ti faccio vedere che nonostante questo c'è

    ancora

    QUALCUNO che lo usa....



    coda di paglia eh ?

    Non sono LORO che lo usano.... sono i server
    di AKAMAI.io ho solo detto che QUALCUNO lo usa...coda di paglia eh ?
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anlan










    hai detto che si faceva un gran

    parlare di



    Linux



    ma che ora la situazione sta

    cambiando...


    e



    io



    ti faccio vedere che nonostante
    questo

    c'è



    ancora



    QUALCUNO che lo usa....







    coda di paglia eh ?





    Non sono LORO che lo usano.... sono i

    server


    di AKAMAI.



    di cui evidentemente Microsoft ha fiducia



    quindi anche Microsoft sta alimentando la

    "moda Linux"





    :-DDDDD
    infatti. E questo è davvero divertente

    pensa che ci sono winari che dicono: gli
    amministratori di linux costano più di
    quelli di windows.

    Ecco che mamma microsoft si serve di
    amministratori linux.

    delle due l'una

    1-microsoft si affida a tecnologia più
    affidabile della sua
    2-a microsoft va di spendere a vuoto denaro
    per usare qualcosa che costa di più e rende
    di meno (soprattuto dal lato pubblicitario)

    Alla fine anche microsoft , con la sua
    scelta, è testimone della convenienza di
    Linux
    Sono solo preblemi di banda ragazzi miei... banda e basta. Del resto per appoggiare la miriade di download che dal sito si richiedono ogni giorno non serve gran che se non ampiezza di banda.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan

    Perchè non fai altrettanto con windows ?
    Intendo spendere tempo e studiare ? non ne vale la pena: del sistema proprietario non si può conoscere il codice sorgenteMeglio dedicarsi a qualcosa che si può conoscere completamente
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anlan







    hai detto che si faceva un gran
    parlare di


    Linux


    ma che ora la situazione sta
    cambiando...

    e


    io


    ti faccio vedere che nonostante questo
    c'è


    ancora


    QUALCUNO che lo usa....





    coda di paglia eh ?



    Non sono LORO che lo usano.... sono i
    server

    di AKAMAI.

    di cui evidentemente Microsoft ha fiducia

    quindi anche Microsoft sta alimentando la
    "moda Linux"

    :-DDDDDinfatti. E questo è davvero divertentepensa che ci sono winari che dicono: gli amministratori di linux costano più di quelli di windows.Ecco che mamma microsoft si serve di amministratori linux. delle due l'una1-microsoft si affida a tecnologia più affidabile della sua2-a microsoft va di spendere a vuoto denaro per usare qualcosa che costa di più e rende di meno (soprattuto dal lato pubblicitario)Alla fine anche microsoft , con la sua scelta, è testimone della convenienza di Linux
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please BAH
    - Scritto da: Anonimo

    questa tua affermazione mostra come tu ne
    sappia ancora poco di linux. e tu pochissimo di windows.
    Ma se tu non hai voglia di passare qualche
    ora (e farti venire un po di voglia) di
    iniziare conoscere quesri sistemi, di
    mettere le mani in pasta perche' sei
    abituato alla pappa pronta di zio bill...
    beh.. continuerai a vivere pensando che
    tutto il resto e' peggio e a denigrarlo
    oltre che a fare affermazioni senza reali
    fondamenti...Perchè non fai altrettanto con windows ? Intendo spendere tempo e studiare ? Stai esattamente denigrando (come tu lamenti) senza reale fondamento. Il fatto che la pappa pronta (come tu la chiami) sia anche (n.b. anche) una delle features di Windows ciò non vuol dire che sia autorizza il cervello dell'utente ad azzerarsi. Oppure tu eri un Utonto dal Wizard facile ? C'è davvero voluto un sistema molto più ostico per farti svegliare ?
    Mi dispiace tanto per te, perche' non avere
    curiosita' e desiderio di imparare cose
    nuove vuol dire essere gia' un po "morti"
    dentro, nell'anima.Sante parole.... le hai mai rivolte a te stesso ?
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anlan




    hai detto che si faceva un gran parlare di

    Linux

    ma che ora la situazione sta cambiando...
    e

    io

    ti faccio vedere che nonostante questo c'è

    ancora

    QUALCUNO che lo usa....



    coda di paglia eh ?

    Non sono LORO che lo usano.... sono i server
    di AKAMAI.di cui evidentemente Microsoft ha fiduciaquindi anche Microsoft sta alimentando la "moda Linux"
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo.



    ti dimostro il contrario



    se si fa una ricerca con google per
    chiave,

    ecco il numero di pagine trovato:





    sex --
    145,000,000

    linux --
    63,800,000

    microsoft --
    41,800,000

    mp3 --
    32,600,000



    interessante: Linux è meno famoso del
    sesso,

    ma molto più di Microsoft

    Windows --
    65,700,000parli degli infissi?
  • Anlan scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please


    hai detto che si faceva un gran parlare di
    Linux
    ma che ora la situazione sta cambiando... e
    io
    ti faccio vedere che nonostante questo c'è
    ancora
    QUALCUNO che lo usa....

    coda di paglia eh ?Non sono LORO che lo usano.... sono i server di AKAMAI.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    Sara' la centesima volta che lo posti, tra
    ieri ed oggi. Gia' molti ti hanno risposto
    sulla motivazione, ma tu ti tappi le
    orecchie. Fatti tuoi.

    P.S. che diavolo centra con l'argomento,
    poi? Adoro quelli che perdono il filo del
    discorso e postano a caso.veramente non sono solo i a postarlo, (è forse la terza volta...)hai detto che si faceva un gran parlare di Linuxma che ora la situazione sta cambiando... e ioti faccio vedere che nonostante questo c'è ancoraQUALCUNO che lo usa....coda di paglia eh ?
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo.

    ti dimostro il contrario

    se si fa una ricerca con google per chiave,
    ecco il numero di pagine trovato:


    sex --
    145,000,000
    linux --
    63,800,000
    microsoft --
    41,800,000
    mp3 --
    32,600,000

    interessante: Linux è meno famoso del sesso,
    ma molto più di MicrosoftWindows --
    65,700,000
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    Sara' la centesima volta che lo posti, tra ieri ed oggi. Gia' molti ti hanno risposto sulla motivazione, ma tu ti tappi le orecchie. Fatti tuoi.P.S. che diavolo centra con l'argomento, poi? Adoro quelli che perdono il filo del discorso e postano a caso.
  • Anonimo scrive:
    Re: non vuoi imparare Linux? che tristezza..
    Non sono il tipo a cui hai risposto, ma noto che gia' piu' volte (immagino tu sia sempre lo stesso) estrapoli pezzi di thread per aprirne uno nuovo. Su usenet saresti gia' stato preso a calci. Netiquette, questa sconosciuta.
    • Anonimo scrive:
      Re: non vuoi imparare Linux? che tristezza..
      - Scritto da: Anonimo

      estrapoli pezzi di thread per
      aprirne uno nuovo. Su usenet saresti gia'
      stato preso a calci.chiedo scusa, non volevo creare imbarazzo nel N.G.non faro' piu'
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo. C'e'
    stato il periodo in cui c'erano pubblicita'
    in tv, molti ne parlavano, articoli,
    ricerche, ecc. Oggi i riflettori si sono
    spenti. Cosa ne e' rimasto? 1% di share.
    no ! è rimasto anche questo !http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.microsoft.com
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Dellibeppe


    Libero e gratuito quanto vuoi, ma sempre
    disgustosamente indietro.sisim talmente indietro che ...http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.microsoft.com
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo. ti dimostro il contrariose si fa una ricerca con google per chiave, ecco il numero di pagine trovato:sex --
    145,000,000linux --
    63,800,000microsoft --
    41,800,000mp3 --
    32,600,000interessante: Linux è meno famoso del sesso, ma molto più di MicrosoftIl vento è cambiato
    molti ne parlavano, articoli,
    ricerche, ecc. Oggi i riflettori si sono
    spenti. ti dimostro il contrario:http://news.google.it/news?q=linux&hl=it&lr=&ie=UTF-8&sa=G&edition=it&scoring=d

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Dellibeppe






    Libero e gratuito quanto vuoi, ma
    sempre


    disgustosamente indietro.



    "de gustibus"...



    a me sembra che sei tu che sei rimasto

    "indietro": ora il vento è girato dalla

    parte dell'open Source. Linux è "alla
    moda".



    Attento a non sembrare demodé



  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please BAH
    - Scritto da: Anonimo

    Un vero esperto abbiamo qui! Complimenti,
    mio cugino di 3 anni ne sa di piu'!Grazie del complimento! Da uno che non sa nemmeno quotare mi aspettavo di peggio....Ora spiegami cosa intendevi dire con il tuo inutile post, datoi che con il Mac si installa e disinstalla in quel modo dal 1984.....

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Crazy


    Personalmente, preferisco le cose

    pratiche,


    preferisco dare una stidiacchiata a

    Windows


    XP, e poi in un attimo ci installi


    l'impossibile.



    Il problema è disinstallarla la roba che
    ci

    metti dentro......

    Il sistema di installazione e

    disinstallazione di Windows è ridicolmente

    antiquato e farraginoso, per non dire

    ampiamente fallace.

    L'unico modo decente per installare

    un'applicazione è prendere la sua icona e

    (con il semplice drag&drop) trascinarla

    nella posizione preferita sull' Hard Disk.

    Per disinstallarla basta prendere la sua

    icona e buttarla nel cestino.

    Nessun registro che si sporca significa

    nessun registro che rallenta il sistema...

    Puoi fare questo su Wincrost? No, perché
    non

    è un S.O. ma una bella presa in giro.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    Sbagliato, linux e' ormai fuori modo. C'e' stato il periodo in cui c'erano pubblicita' in tv, molti ne parlavano, articoli, ricerche, ecc. Oggi i riflettori si sono spenti. Cosa ne e' rimasto? 1% di share.- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Dellibeppe




    Libero e gratuito quanto vuoi, ma sempre

    disgustosamente indietro.

    "de gustibus"...

    a me sembra che sei tu che sei rimasto
    "indietro": ora il vento è girato dalla
    parte dell'open Source. Linux è "alla moda".

    Attento a non sembrare demodé

  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Dellibeppe


    Libero e gratuito quanto vuoi, ma sempre
    disgustosamente indietro."de gustibus"... a me sembra che sei tu che sei rimasto "indietro": ora il vento è girato dalla parte dell'open Source. Linux è "alla moda".Attento a non sembrare demodé
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    .....

    Si auguri... Os2.. bah... richieste HW

    (soprattutto memoria) doppie rispetto

    all'equivalente Win del tempo. Ma
    d'altronde

    IBM vende HW, no?

    Certo che paragonare OS/2 (un s.o. moderno
    completamente a 32 bit) con Windows 3 o 95
    (dei carrozzoni ibridi 16/32 bit montati
    alla meno peggio sopra ad un DOS a 16 bit)
    richiede un bel coraggio....Quando conviene era "ottimo", quando si fa notare che era pesante per le macchine del periodo "ci vuole un bel coraggio". Bandieruole al vento.
  • Anonimo scrive:
    Re: linux conviene: confrontare, please
    - Scritto da: Anonimo
    Le applicazioni Open source (e
    proprietarie) in Linux che vanno a
    rimpiazzare quelle funzionanti in Winzzzozzz
    sono armai tali da far sembrare illusorio
    ogni tentativo di far sembrare Linux
    generalmente più costoso di Windowzzz.

    http://linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-i

    e la lista si allunga....Anche se vai in un negozio di giocattoli trovi macchine generalmente piu' economiche di una concessionaria della BMW.
    • Dellibeppe scrive:
      Re: linux conviene: confrontare, please

      Anche se vai in un negozio di giocattoli
      trovi macchine generalmente piu' economiche
      di una concessionaria della BMW.L'esempio è completamente fuori luogo, in poche parole dici che Gnu/Linux sia un giocattolo, personalmente trovo assolutamente privo di fondamento quello che hai scritto.Quello che spesso, troppo spesso, viene dimenticato è che il punto forze di Gnu/Linux non è certo che è gratuito, ma il fatto che sia Free (libero)._______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
      • Anonimo scrive:
        Re: linux conviene: confrontare, please BAH
        - Scritto da: Crazy
        Personalmente, preferisco le cose pratiche,
        preferisco dare una stidiacchiata a Windows
        XP, e poi in un attimo ci installi
        l'impossibile. Il problema è disinstallarla la roba che ci metti dentro......Il sistema di installazione e disinstallazione di Windows è ridicolmente antiquato e farraginoso, per non dire ampiamente fallace.L'unico modo decente per installare un'applicazione è prendere la sua icona e (con il semplice drag&drop) trascinarla nella posizione preferita sull' Hard Disk.Per disinstallarla basta prendere la sua icona e buttarla nel cestino. Nessun registro che si sporca significa nessun registro che rallenta il sistema...Puoi fare questo su Wincrost? No, perché non è un S.O. ma una bella presa in giro.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux conviene: confrontare, please BAH
          Un vero esperto abbiamo qui! Complimenti, mio cugino di 3 anni ne sa di piu'!- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Crazy

          Personalmente, preferisco le cose
          pratiche,

          preferisco dare una stidiacchiata a
          Windows

          XP, e poi in un attimo ci installi

          l'impossibile.

          Il problema è disinstallarla la roba che ci
          metti dentro......
          Il sistema di installazione e
          disinstallazione di Windows è ridicolmente
          antiquato e farraginoso, per non dire
          ampiamente fallace.
          L'unico modo decente per installare
          un'applicazione è prendere la sua icona e
          (con il semplice drag&drop) trascinarla
          nella posizione preferita sull' Hard Disk.
          Per disinstallarla basta prendere la sua
          icona e buttarla nel cestino.
          Nessun registro che si sporca significa
          nessun registro che rallenta il sistema...
          Puoi fare questo su Wincrost? No, perché non
          è un S.O. ma una bella presa in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux conviene: confrontare, please
        - Scritto da: Dellibeppe
        Libero e gratuito quanto vuoi, ma sempre disgustosamente indietro.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux conviene: confrontare, please
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Le applicazioni Open source (e

      proprietarie) in Linux che vanno a

      rimpiazzare quelle funzionanti in
      Winzzzozzz

      sono armai tali da far sembrare illusorio

      ogni tentativo di far sembrare Linux

      generalmente più costoso di Windowzzz.




      http://linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-i



      e la lista si allunga....


      Anche se vai in un negozio di giocattoli
      trovi macchine generalmente piu' economiche
      di una concessionaria della BMW.ma poi con queste macchine non ci vai in autostrada.Con Linux faccio quello che farei con windowsIn definitiva ho trovato davvero l'America.
    • BSD_like scrive:
      Re: linux conviene: confrontare, please
      Mi dispiace, ma il giocattolo è win*; perchè nelle applicazioni scientifiche di max. livello win* non viene usato; ma sicuramente tra gli o.s. usati vi è Linux (come i *BSD, Solaris, etc.).E alcune di quelle applicazioni citate girano sui desktop e server di quei centri scientifici.Ora siccome applicazioni più all'avanguardia e più tecnicamente difficili non esistono sulla Terra, ............. tira tu le somme su chi è il giocattolo!
  • Anonimo scrive:
    linux conviene: confrontare, please
    Le applicazioni Open source (e proprietarie) in Linux che vanno a rimpiazzare quelle funzionanti in Winzzzozzz sono armai tali da far sembrare illusorio ogni tentativo di far sembrare Linux generalmente più costoso di Windowzzz.http://linuxshop.ru/linuxbegin/win-lin-soft-italian/e la lista si allunga....
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo.....
    Si auguri... Os2.. bah... richieste HW
    (soprattutto memoria) doppie rispetto
    all'equivalente Win del tempo. Ma d'altronde
    IBM vende HW, no?Certo che paragonare OS/2 (un s.o. moderno completamente a 32 bit) con Windows 3 o 95 (dei carrozzoni ibridi 16/32 bit montati alla meno peggio sopra ad un DOS a 16 bit) richiede un bel coraggio....
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz

    Ho seguito delle discussioni che
    riguardavano kilix e sembra che questo non
    sia possibile con la stessa facilità e che
    richieda la presenza delle libererie (se non
    erro delle QT)Mi sembra ovvio che necessiti delle librerie QT visto che sono le librerie grafiche di KDE
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: munehiro

    - Scritto da: Anonimo


    http://slashdot.org/articles/03/09/12/1315224





    UAHAHAHAHAHAHHAHAHAHA

    glielo proposi io un paio di mesi prima
    della prima crisi finanziaria.
    che c'e' di strano? se non ti va bene puoi
    1) toglierli 2) installare un'altra distro.
    la liberta' di linux e' anche questo.a riprova di quanto affermo, ecco il messaggio originale, datato maggio 2001http://www.mail-archive.com/cooker%40linux-mandrake.com/msg36114.html
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Zeross
    - Scritto da: Anonimo



    Nell'installazione di win95 c'è la

    pubblicità di office.

    Sinceramente non mi ricordo... ma non è cmq
    importante, dato che mi pare che qualcuno
    abbia scritto: "Del resto anche windows ha
    sempre avuto pubblicità di prodotti
    m$ nelle installazioni"...


    Zerossse usi word per scrivere formule matematiche con M$ equation editor, dopo 3 utilizzi dello stess+o, clippy compare e ti dice che c'è un astro prodotto, MathType... se non è pubblicità questa....
  • Anonimo scrive:
    Re: sparatevi
    gnahahahahahahahahahahahahhaha
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Zeross
    - Scritto da: Anonimo



    Nell'installazione di win95 c'è la

    pubblicità di office.

    Sinceramente non mi ricordo...beh... io si'. E cmq bona con le cazzate zeross... ogni prodotto microsoft e' una spudorata pubblicita' degli altri prodotti microsoft, se non altro per l'interoperabilita'.
    sempre avuto pubblicità di prodotti la barra va nell'altro senso... non e' latex ne' una directory microsoft...
  • Crazy scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    Scusate, ma Vi siete dimenticati che Windows XP ha anche la modalita` "Debugging" dove, nel caso in cui, un utente sprovveduto ha cancellato un File di Sistema, e bisogna essere mitici per farlo perche` ti avverte piu` e piu` volte prima di cancellarlo che quel File e` fondamentale per il funzionamento di Windows, quindi, e` raro che uno lo cancelli per sbaglio, attivando la funzione Debugging, senza nemmeno il bisogno di entrare in Windows come Safe Mode, incredibilmente, XP riesce a ricreare i File mancanti, e se non ci riesce, cosa che personalmente mi e` gia` capitato di dover affrontare, ti chiede di inserire il CD di WinXP, ed in un attimo il File mancante di Windows e` ripristinato.Non ho mai avuto occasione di testare di mo la ricreazione totale di un File, anche se conosco una persona che la ha gia` usata, quella volta che la ho provata, mi e` stato chiesto il CD, quindi non si e` trattato di ricostruzione di File, ma bensi` si e` preso dal CD il File che gli serviva e basta, senza dover rifare tutta l'Installazione, mi ci son voluti una decina di minuti, anche meno, ma ha funzionato.A quanto mi hanno detto, anche la ricostruzione del File porta via lo stesso tempo, ma indubbiamente e` una gran cosa rispetto ai Win di una volta.
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo una MIA recente indagine
    - Scritto da: Anonimo

    una indagine del genere non è affidabile
    per

    diversi motivi:



    a) se è sposorizzata da una delle parti
    NON

    PUO' essere imparziale



    le ricerche SI PAGANOappunto. Come la pubblicità
    dove c'e' scritto SPONSORIZZATA?
    commissionare una ricerca vuol dire per
    forza condizionarne i risultati?sì (tranne che nel mondo delle fiabe)
    Allora perche' IBM non sponsorizza una
    ricerca in cui si dimostra che linux e' piu'
    conveniente?forse perché non ne ha bisogno. Gli affari gli van bene già così.
    o gli istituti di ricerca dovrebbero fare
    indagini per conto loro senza prenderci una
    lira?Come vedi è un metodo inquinato all'origine: 1-se non paghi la ricerca non viene svolta2-se paghi il ricercatore non potrà non avere un occhio ri di riguardo per chi paga (o per chi potrà pagare in futuro)In breve: questi studi non differiscono dallla mera pubblicità

    una affermazione corretta poteva essere

    qualcosa tipo: "a nostro parete, tuttora,

    per una determinata tipologia di utenti
    non

    avvezza ai cambiamenti e poco interessata

    alle innovazioni non è ancora conveniente

    migrare verso Linux!"



    questo tu lo accetteresti come risultato di
    un indagine di mercato?
    io no!
    specie dopo averla pagata fio di soldi!quindi mi dimostri che NON pagheresti una ricerca che non fornisca il risultato da te NON accettato.Ecco che un "istituto di ricerca" si guarderà bene dal darti qualcosa di non accettato dal cliente che pagaGrazie per la dimostrazione da te stesso fornita
  • TeX scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Anonimo
    Ovviamente mi sono dimenticato di firmarmi....
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Zeross
    - Scritto da: TeX



    Esattamente il contrario. Dopo un po' di

    installazioni e disinstallazioni alla
    membro

    di segugio il registro di sistema di
    Windows

    diventa un porcaio, nelle directory di

    sistema hai il triplo delle dll che ti

    servono e scopri che metà dei programmi
    che

    hai disinstallato hanno lasciato directory

    varie in giro e magari anche voci nel menù

    non più attive.

    In Linux la disinstallazione di un
    programma

    lascia il sistema pulito.

    Errore: anche in Windows, se il programma di
    disinstallazione non è scritto da dei
    cani...Quindi se è scritto da dei cani il sistema rimane incasinato.... e che ho detto io ?Vorrà dire che prima di installare un programma sotto Windows bisognerà consultare il pedigree del programmatore....

    La differenza è che con Windows spesso non

    puoi recuperare la situazione e sei

    obbligato a reinstallare. Con Linux puoi

    risolvere la situazione.

    Errore: dal CD di Windows è possibile
    ripristinare un'installazione danneggiata.Non sempre. Mi sono capitati casi nei quali con il CD di installazione non ci potevi far nulla.

    In un computer dovresti poter installare e

    disinstallare tutto quello che vuoi senza

    pericolo per il sistema. In Windows non è

    così. Certamente puoi cercare di

    salvaguardare il sistema, ma solo tramite

    delle conoscenze che non sono alla portata

    dell'utente comune. Se tu non avessi

    spiegato a tua cugina come fare, tua zia

    sarebbe li a reinstallare Windows tutti i

    momenti, rimettendoci ovviamente tutti i

    dati.

    Nessuno nasce imparato... o no?Certamente. Ma non dirlo a me. Vallo a dire al tizio di prima che affermava che il PC bisogna poter imparare ad usarlo solo mettendocisi davanti e smanettando un po'...

    Questa è una stupidata bella e buona.

    Non puoi paragonare l'utente root di Linux

    all'utente administrator di Windows.

    Sotto Linux non devi mai loggarti come
    root.

    Ah no? Allora perchè esiste?? Sono
    perplesso...Qui è un'imprecisione mia... non ti logghi graficamente. Apri un terminale e ti logghi da terminale oppure lanci il solo programma di installazione con i privilegi di root. L'interfaccia grafica e tutti i programmi che lanci girano con i permessi utente.

    Al massimo assegni i privilegi di root al

    processo di installazione dei programmi.

    Comunque è possibile installare programmi

    anche da utente generico nella propria
    home.

    Sotto Windows per installare dei programmi

    devi loggarti con un utente con i
    privilegi

    di administrator.

    Errore: basta impostare la permission giusta.Mi sembra che certe operazioni sul registro di sistema non siano permesse all'utente generico. Ma potrei sbagliarmi...

    Inoltre alcuni programmi

    funzionano solo sotto utente con i
    privilegi

    di administrator.

    Qui si tratta di un difetto di progettazione
    dell'applicativo o del sistema di sicurezza.
    Ho avuto a che fare con applicazioni del
    genere in cui questo comportamento era
    causato dal SecuROM utilizzato per la
    protezione del CD.Appunto: alcuni programmi non funzionano da utente generico.

    In pratica io vedo che sotto Windows alla

    fine quasi tutti lavorano come
    administrator

    o con un utente con i privilegi di

    administrator.

    Utenti che se un giorno mai passassero a
    Linux li troveresti tutti a lavorare come
    root. L'ignoranza regna sovrana tra gli
    utenti...Basta togliere l'iconcina dell'utente root dal selettore degli utenti del session manager....In effetti la cosa è relamente stata fatta dalla Mandrake a partire da una certa versione.... e sui newsgroup su Linux sono apparse decine di richieste di aiuto di gente che non riusciva più a loggarsi come root.... su questo quindi non ti do del tutto torto, ma spero che ora almeno gli utenti MDK abbiano imparato...

    Inoltre l'utente generico in Linux non può

    assolutamente far danni al sistema. In

    Windows si, visto che può in tutta

    tranquillità spianare le directory di

    sistema, dei programmi o le home degli
    altri

    utenti.

    Errore: quando crei un nuovo utente ti viene
    chiesto di che tipo lo vuoi. Il default è
    impostato come appartenente al gruppo User.Cosa del tutto inutile se non sono impostati i permessi sulle directory.... e di default non lo sono.... e se l'utente non sa come impostarli rimangono così....

    Solo che se in Windows il registro
    contiene

    degli errori tali che il sistema non è più

    in grado di avviarsi allora del tuo

    salvataggio non te ne fai più nulla. Con

    Linux nella peggiore delle ipotesi ti

    ritrovi con una shell testuale con la
    quale

    puoi ripristinare la configurazione:



    tar zxvf backup /etc

    Idem in Windows... mai sentito parlare della
    Console di Ripristino?Un momento... mi sa che ti sei perso il discorso. Io rispondevo ad uno che diceva che in Windows era possibile salvare il registro e chiedeva se era possibile fare la stessa cosa in Linux. La mia risposta è stata ovviamente che, con le dovute differenze, una cosa simile era fattibile anche in Linux facendo appunto il backup della directory /etc. Quindi in pratica mi stai ripetendo l'affermazione alla quale avevo risposto....
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    Ciaoi problemi che hai riscontrato sono particolarmente comuni e la loro soluzione è molto più semplice di quanto credi.
    non avevo molte persone a qui
    chiedere anzi, morale della favola non
    sapendo a chi rivolgermi e non avendo
    appogio per iniziare, linux si trovera in
    svantaggio perche' credetemi, questo e' un
    punto debbole che molti di voi
    sottovalutano, semplicemente dicendo "Per
    chi non sa usare (e non vuole imparare),
    tutto fa schifo..." beh io non so' usare ma
    voglio imparare, ma non sempre e tutta rose
    e fiori.Parole sagge, c'è moltissima documentazione free on-line e soprattutto ci sono molti forum di discussione per aiutare i new, personalmente ti consiglio:www.linuxdesktop.itTroverai una comunità realmente intenzionata ad aiutarti, a patto che tu voglia imparare veramente, interessante nel sito che ti ho dato è la sezione guide, dove troverai la risposta alle domande più comuni.Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Che fine ha fatto l'italiano?

    Vorrei conoscere i vostri insegnanti di
    italiano e prenderli a calci nel sedere.
    Ormai siamo al punto che un accento o un
    apostrofo usati correttamente vengono
    salutati con un'ovazione.
    Peccato.Hai ragione. Io vorrei conoscere, pero', il tuo insegnante di quoting. 500 righe per agguingerne 6.
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows

    La verita' e' che molti si riempiono la
    bocca con questo Beos, senza neppure averlo
    provato. Non gliene frega una cippa se fosse
    stato un buon sistema o meno. L'unico suo
    pregio e' di essere morto per dare adito ai
    soliti piagnistei anti-MS.Prima di scrivere minchiate qui, potresti fare un corso regionale di quoting?
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    La verita' e' che molti si riempiono la

    bocca con questo Beos, senza neppure
    averlo

    provato.

    Come te, immagino.
    Il BeOS era ottimo, come anche l'os2.Si auguri... Os2.. bah... richieste HW (soprattutto memoria) doppie rispetto all'equivalente Win del tempo. Ma d'altronde IBM vende HW, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Anonimo[cut]

    Poi non vi illudete che su linux non ci
    saranno mai problemi di tipo virus (su
    windows i virus esistono a bizeffe per due
    motivi, la piattaforma non e' della mgliori
    ha molti bug, la logica di un virus e'
    colpire la maggior quantita' di gente e
    ditemi chi fara' piu' danno un virus su
    linux o su windows che ha il 90% del
    mercato),Il vero motivo della diffusione di massa dei virus è la stolta convinzione di molti utenti che il PC sia un elettrodomestico come un tostapane o una lavatrice. Convinzione indotta e assecondata in maniera irresponsabile dai sistemi operativi Microsoft. che tutto sara' free e che tutti
    vissero felici e contenti, vi ricordo che
    linux anche se ottimo viene tenuto dalle
    p***e da ibm in primis ma anche da altre
    grandi societa', e ditemi per ipotesi,Ti sbagli. Quella con IBM è una collaborazione voluta principalmente da IBM stessa. IBM non ha in proprietà *nulla* di Linux. Nessuna grande società ha un potere su Linux. Una società può sviluppare una sua versione di Linux con tools proprietari e quindi "chiuderla" parzialmente, ma questo non ha nulla a che vedere con Linux.
    riescono a battere microsoft, credete che
    con la potenza che hanno non cominceranno a
    dire bene ragazzi la pacchia e' finita, qui
    bisogna pagare dazio.Non c'è nessun dazio da pagare. Evidentemente non conosci la GPL.
    Insomma il fatto che win convenga sul
    desktop non tiene molto in conto le persone
    esperte che hanno la possibilita' di fare
    quel che gli pare, ma la gente che compra un
    computer e che non sa neanche come
    eccenderlo e che trova i suoi driver belli
    belli gia' pronti, che molte volte non
    riesce neanche a installare, eppure non c'e'
    nessuna riga di comando. che si trova tutti
    i giochi compatibili e fatti esclusivamente
    per windows. Yawn, il solito trito e ritrito mucchietto di pregiudizi e luoghi comuni.La gente come te mi fa veramente pena. Come si fa a non capire che un PC può essere venduto con Linux preinstallato e configurato senza che l'utente debba fare nulla?Se i giochi vengono fatti anche per Linux gireranno tranquillamente su Linux, come avviene per Unreal Tournament 2003, che sul CD 3 contiene l'installer (grafico) per Linux. Si tratta solo di prassi e di minore o maggiore diffusione. Prospero
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Crazy
    Hai detto una cosa giustissima, Linux se
    puo` andare bene, puo` andare solo nei
    Server, nel settore dei Computer Casalinghi,
    deve fare ancora molta molta strada.
    Windows e` indubbiamente piu` intuitivo, e
    che tu ne dica quel che ne dica, e` anche
    piu` facile da installare, praticamente fa
    tutto da solo, e cio` che devi fare, te lo
    spiega per filo e per segno: Inserisci il
    Nome, Inserisci la CD Key, Telefona a
    Microsoft a questo numero per farti dare la
    Activation Key, e sei pronto ad usare il tuo
    Computer.
    Una persona che non sa molto di Computer,
    trovera` indubbiamente piu` facile da usare
    Windows piuttosto che Linux.Io leggo spesso questa affermazione, ma molto meno spesso leggo argomentazioni significative a riguardo.
    Come hai detto tu, a Casa la gente il
    Computer lo usa per lo piu` "Spotacciarlo",
    installa giochetti, scarica cavolate, a
    volte fanno cambiare pezzi cosi`, e
    sinceramente Linux, a mia esperienza e` un
    dramma, specialmente per questo ultimo
    aspetto.
    Pensa te, una volta ho cambiato il Monitor,
    sotto Windows, ovviamente, non c'e` stato
    nessun problema, appena ho riavviato mi ha
    detto, Found New HardWare ... ... ... New
    Monitor... ... ... NEC MultiSync V721 Ready
    to be Used, Linux, installato nel secondo
    Disco Fisso... lo ho dovuto reinstallare.Perché evidentemente sei un impedito; a parte che questo problema si verifica ben di rado nelle distribuzioni attuali, se X non riconosce il monitor ti restituisce la console di comando, nella quale basta lanciare un comando per accedere alla utility di configurazione del monitor.Qui non si tratta di essere esperti di informatica ma di avere la volontà di imparare 1+1. Se poi tu dici che Windows asseconda la pigrizia mentale degli utenti, lasciando credere che un PC sia un elettrodomestico, questo può anche essere in parte vero, ma è ben lontano da essere un titolo di merito per un sistema operativo.
    Mia Zia ha un Computer identico al Mio (li
    ho costruiti assieme e con gli stessi pezzi,
    unica differenza e` il Processore, io
    Pentium3 e lei Pentium Celeron entrambi da
    1Ghz, stesso sistema Operativo, Windows XP
    professional, solo che io mi sono installato
    quelel cose che mi servono e un paio di
    giochetti per mia madre nel secondo disco
    fisso, lei, installa giochi, poi li
    disinstalla, sua figlia che ha 10 anni va a
    cliccare ovunque... conoscete il System
    Restore?
    Mia Cugina puo` fare qualunque cosa,io ho
    raccomandato mia Zia di creare Restore Point
    spesso, vale a dire una volta alla
    settimana, e per quanto mia Cugina clicchi
    installi e disinstalli a Casaccio, basta che
    vado in Safe Mode e faccio tornare indietro
    nel tempo il Computer e spiego a mia Cugina
    che cosa aveva combinato, cosi` sa che non
    deve rifarlo e mia Zia non ci rimette i suoi
    dati.
    Ditemi che con Linux potete permetterVi lo
    stesso. Oh sì, certamente e questo dimostra che *non* conosci Linux.
    Lasciare in Mano ad un Bimbo il Computer
    come Root rimanendo sicuri che qulunque cosa
    faccia possiate sempre tornare indietro...Ma semplicemente non devi lasciarlo come root, semplicemente non è necessario. I programmi possano essere installati nella directory utente (dove non possano in nessun caso fare danni). Solo le operazioni di amministrazione di sistema o l'installazione di componenti che interessano l'intero sistema richiedono root).Tutto il resto è semplice personalizzazione.Prospero
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo

    La verita' e' che molti si riempiono la
    bocca con questo Beos, senza neppure averlo
    provato. Non gliene frega una cippa se fosse
    stato un buon sistema o meno. L'unico suo
    pregio e' di essere morto per dare adito ai
    soliti piagnistei anti-MS.
    Io l'ho provato veramente (solo la versione 5) circa tre anni fa. Non so come fossero le nuove versioni, ma quella funzionava veramente bene. La installai su di un P200. Mi riconobbe senza colpo ferire scheda video, audio e modem. Praticamente durante l'installazione mi chiese solo e soltanto i parametri della connessione via modem e nient'altro. A termine installazione - senza riavvio - il suono funzionava e il desktop era già configurato in maniera ottimale a 800x600 (monito 15") e 24 bit di colore.Effettivamente era un sistema un po' troppo "user-oriented" per i miei gusti, un po' stile Mac, ma la stabilità e le prestazioni erano eccellenti. Ciò che colpiva era la propensione al multimedia e la rapidità e facilità di personalizzazzione.No, nessun piagnisteo, la verità è che Microsoft sta violentando il mercato da anni e che in un mercato libero BeOS si sarebbe affermato (ed infatti nel 2000-2001 su Tucows, per esempio, crebbe una ricca sezione id software per BeOS).SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    - Scritto da: Crazy
    Infatti, la gente sceglie la praticita` ed
    in questo Windows vince.
    Che si dica quel che volete, ma Windows e`
    piu` intuitivo e facile di Linux ed e` piu`
    rapido da apprendere.
    Poi, se uno vole mettersi a guardare il
    Design e` un altro conto, anche li`, Windows
    vincerebbe, ma io, ad esempio, non bado
    all'estetica ma bado alla rapidita` e
    quindi, disabilito tutte le funzioni
    grafiche e sonore che rallentano il
    Computer; risultato? Un Missile!
    E poi, per concludere, come la mettiamo con
    tutti i dispositivi Plug & Play che in Linux
    si tramutano in Plug & Prey?
    Ho un dispositivo USB (un Memory Card
    Reader) che nemmeno il DelliBeppe e`
    riuscito a farmi funzionare eppure in
    Windows lo stacco e lo riattacco RunTime...
    queste sono le cose che interessano di piu`
    alla gente, altro che storie!che lista di fregnacce !
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non è solo OS
    - Scritto da: lorenzaccio
    Mi ritrovo a fare dei lavori in proprio, e
    avendo un PC dual-system passo la maggio
    parte del tempo su Linux dove ho, compreso
    nella distribuzione:
    - Compilatore C e C++
    - Compilatore Fortrantutti i compilatori gnu esistono anche per windows e per win esiste anche gratuitamente il compilatore Borland, il più veloce e il più ottimizzante al mondo. E si sta parlando della stessa versione presente nei tool a pagamento solo che fornita nell'unica versione command line (di ide freeware ce ne sono almeno 10 volte tanti quelli per linux).
    - Open Office, o Star-Office a piacereOO esiste per win anche staroffice (che è pay, comunque).
    - Programmi di grafica.
    - Programmi per costruire pagine Web.Sbirrazzisciti! Cerca online su www.download.com o simili. Non per il fatto che tutti i lamer usano photoshop o ACDsee vuol dire che esistono sono quelli! Ce ne sono centinaia freeware. E su linux saranno appena una decina che hanno raggiunto un livello di maturità da essere usati (e di questa decina almeno due o tre sono semplici fork di altri, con qualche menù spostato e due o tre cosette nuove & inutili).
    - etc.. etc..Vai sempre su Download.com. purtroppo siete una minoranza e ragionate da minoranza. Non è detto che se voi faticate per trovare 3 programmi funzionali noi al massimo ne abbiamo altrettanti per windows, ce ne sono centinaia di migliaia, fortunatamente, per il nostro sistema operativo, alla faccia di chi dice che MS affossa il mercato...
    Tutte queste cose per Windows si pagano. Chi
    lo dice che Linux costa più di Windows?
    Forse richiede un pò più conoscenza, ma man
    mano che ci si impratichisce è nettamente
    superiore e costa meno!Forse Linux costa più di windows perché se compro una periferica X che non ho mai usato e torno a casa e la connetto al PC scopro che: mi serve un modulo del kernel che non ho, scopro che quel modulo non è built in nel kernel e devo patchare il codice, devo ricompilare il kernel e forse poi tutto funziona. La persona che usa il PC come strumento e non vuole conoscere a menadito tutto e non sa programmare forse a fare una cosa del genere ci mette un mese (sempre se non decida di installarsi windows e avere in 1 oretta tutto funzionante).Io uso linux da 5 anni e siccome la mia vita è abbastanza piena (e ci crediate o no lavoro con linux nell'ambito della robotica industriale) quando torno a casa e voglio fare qualcosa voglio farla velocemente. Sbattermi tra faqs e newsgroup mi può andare bene quando sono in ferie e il mio lato smanettone prende il sopravvento, ma quando ho solo un paio d'ore voglio essere produttivo subito, specie se devo tentare l'installazione di qualche perfierica non direttamente supportato in linux o devo essere alle prese con tecnologie che linux supporta a cazzo (come i font, o le codifiche sotto X che sono molto aleatorie, senza contare gli enormi problemi collegati alla stampa su stampanti supportate di fatto ma non in pratica).
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non è solo OS
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: lorenzaccio

      Mi ritrovo a fare dei lavori in proprio, e

      avendo un PC dual-system passo la maggio

      parte del tempo su Linux dove ho, compreso

      nella distribuzione:

      - Compilatore C e C++

      - Compilatore Fortran
      tutti i compilatori gnu esistono anche per
      windows e per win esiste anche gratuitamente
      il compilatore Borland, il più veloce e il
      più ottimizzante al mondo. E si sta parlando
      della stessa versione presente nei tool a
      pagamento solo che fornita nell'unica
      versione command line (di ide freeware ce ne
      sono almeno 10 volte tanti quelli per
      linux).il più veloce e ottimizzante ? ma che dici, il migliore è il compilatore intel (se hai una macchina intel,ovviamente)

      - Open Office, o Star-Office a piacere
      OO esiste per win anche staroffice (che è
      pay, comunque).

      - Programmi di grafica.

      - Programmi per costruire pagine Web.
      Sbirrazzisciti! Cerca online su
      www.download.com o simili. Non per il fatto
      che tutti i lamer usano photoshop o ACDsee
      vuol dire che esistono sono quelli! Ce ne
      sono centinaia freeware. E su linux saranno
      appena una decina che hanno raggiunto un
      livello di maturità da essere usati (e di
      questa decina almeno due o tre sono semplici
      fork di altri, con qualche menù spostato e
      due o tre cosette nuove & inutili).

      - etc.. etc..
      Vai sempre su Download.com. purtroppo siete
      una minoranza e ragionate da minoranza. Non
      è detto che se voi faticate per trovare 3
      programmi funzionali noi al massimo ne
      abbiamo altrettanti per windows, ce ne sono
      centinaia di migliaia, fortunatamente, per
      il nostro sistema operativo, alla faccia di
      chi dice che MS affossa il mercato...
      hai presente la leggerissima differenza tra sviluppare un progammino e un sistema operativo ?

      Tutte queste cose per Windows si pagano.
      Chi

      lo dice che Linux costa più di Windows?

      Forse richiede un pò più conoscenza, ma
      man

      mano che ci si impratichisce è nettamente

      superiore e costa meno!
      Forse Linux costa più di windows perché se
      compro una periferica X che non ho mai usato
      e torno a casa e la connetto al PC scopro
      che: mi serve un modulo del kernel che non
      ho, scopro che quel modulo non è built in
      nel kernel e devo patchare il codice, devo
      ricompilare il kernel e forse poi tutto
      funziona. La persona che usa il PC come
      strumento e non vuole conoscere a menadito
      tutto e non sa programmare forse a fare una
      cosa del genere ci mette un mese (sempre se
      non decida di installarsi windows e avere in
      1 oretta tutto funzionante).
      Io uso linux da 5 anni e siccome la mia vita
      è abbastanza piena (e ci crediate o no
      lavoro con linux nell'ambito della robotica
      industriale) quando torno a casa e voglio
      fare qualcosa voglio farla velocemente.
      Sbattermi tra faqs e newsgroup mi può andare
      bene quando sono in ferie e il mio lato
      smanettone prende il sopravvento, ma quando
      ho solo un paio d'ore voglio essere
      produttivo subito, specie se devo tentare
      l'installazione di qualche perfierica non
      direttamente supportato in linux o devo
      essere alle prese con tecnologie che linux
      supporta a cazzo (come i font, o le
      codifiche sotto X che sono molto aleatorie,
      senza contare gli enormi problemi collegati
      alla stampa su stampanti supportate di fatto
      ma non in pratica).la ricompilazione del kernel è una operazione che ,con un pò di esperienza, diventa semplice...
  • Anonimo scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    - Scritto da: Anonimo
    Non e' un modem, e' un winmodem! E' cosi'
    difficile da capire? Se n'e' parlato fino al
    vomito...E poi vorrei sapere *dove* sarebbe colpa di linux.Se i produttori non rilasciano le specifiche di quella merda come volete che si sviluppi un driver !?
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo
    La verita' e' che molti si riempiono la
    bocca con questo Beos, senza neppure averlo
    provato.Come te, immagino.Il BeOS era ottimo, come anche l'os2.
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Zeross
    - Scritto da: TeX



    Esattamente il contrario. Dopo un po' di

    installazioni e disinstallazioni alla
    membro

    di segugio il registro di sistema di
    Windows

    diventa un porcaio, nelle directory di

    sistema hai il triplo delle dll che ti

    servono e scopri che metà dei programmi
    che

    hai disinstallato hanno lasciato directory

    varie in giro e magari anche voci nel menù

    non più attive.

    In Linux la disinstallazione di un
    programma

    lascia il sistema pulito.

    Errore: anche in Windows, se il programma di
    disinstallazione non è scritto da dei
    cani...Questo è il punto: se......Per "disinstallare" un programma butto la sua icona nel cestino e poi lo svuoto......si fa così dal 1984 e si fa così ancora oggi. Certo non su Windows.Per la cronaca: l'installazione di un programma, ovviamente, si trascinando la sua icona in una qualunque parte del HD a piacere......Alla Microsoft non si sono ancora accorti che siamo nel XXI secolo?
  • Zeross scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: TeX

    Esattamente il contrario. Dopo un po' di
    installazioni e disinstallazioni alla membro
    di segugio il registro di sistema di Windows
    diventa un porcaio, nelle directory di
    sistema hai il triplo delle dll che ti
    servono e scopri che metà dei programmi che
    hai disinstallato hanno lasciato directory
    varie in giro e magari anche voci nel menù
    non più attive.
    In Linux la disinstallazione di un programma
    lascia il sistema pulito.Errore: anche in Windows, se il programma di disinstallazione non è scritto da dei cani...
    La differenza è che con Windows spesso non
    puoi recuperare la situazione e sei
    obbligato a reinstallare. Con Linux puoi
    risolvere la situazione.Errore: dal CD di Windows è possibile ripristinare un'installazione danneggiata.
    In un computer dovresti poter installare e
    disinstallare tutto quello che vuoi senza
    pericolo per il sistema. In Windows non è
    così. Certamente puoi cercare di
    salvaguardare il sistema, ma solo tramite
    delle conoscenze che non sono alla portata
    dell'utente comune. Se tu non avessi
    spiegato a tua cugina come fare, tua zia
    sarebbe li a reinstallare Windows tutti i
    momenti, rimettendoci ovviamente tutti i
    dati.Nessuno nasce imparato... o no?
    Questa è una stupidata bella e buona.
    Non puoi paragonare l'utente root di Linux
    all'utente administrator di Windows.
    Sotto Linux non devi mai loggarti come root.Ah no? Allora perchè esiste?? Sono perplesso...
    Al massimo assegni i privilegi di root al
    processo di installazione dei programmi.
    Comunque è possibile installare programmi
    anche da utente generico nella propria home.
    Sotto Windows per installare dei programmi
    devi loggarti con un utente con i privilegi
    di administrator.Errore: basta impostare la permission giusta.
    Inoltre alcuni programmi
    funzionano solo sotto utente con i privilegi
    di administrator.Qui si tratta di un difetto di progettazione dell'applicativo o del sistema di sicurezza.Ho avuto a che fare con applicazioni del genere in cui questo comportamento era causato dal SecuROM utilizzato per la protezione del CD.
    In pratica io vedo che sotto Windows alla
    fine quasi tutti lavorano come administrator
    o con un utente con i privilegi di
    administrator.Utenti che se un giorno mai passassero a Linux li troveresti tutti a lavorare come root. L'ignoranza regna sovrana tra gli utenti...
    Inoltre l'utente generico in Linux non può
    assolutamente far danni al sistema. In
    Windows si, visto che può in tutta
    tranquillità spianare le directory di
    sistema, dei programmi o le home degli altri
    utenti.Errore: quando crei un nuovo utente ti viene chiesto di che tipo lo vuoi. Il default è impostato come appartenente al gruppo User.
    Solo che se in Windows il registro contiene
    degli errori tali che il sistema non è più
    in grado di avviarsi allora del tuo
    salvataggio non te ne fai più nulla. Con
    Linux nella peggiore delle ipotesi ti
    ritrovi con una shell testuale con la quale
    puoi ripristinare la configurazione:

    tar zxvf backup /etcIdem in Windows... mai sentito parlare della Console di Ripristino?Le lancette scorrono, i giorni, i mesi, gli anni passano... e pure sotto il ponte di Windows ne passa tanta di acqua...Zeross
  • Anonimo scrive:
    Re: sono completamente


    finchè VI LASCERANNO copiare programmi
    potete usare winzozz e tutto l'arsenale dei
    suoi programmi, quando daranno un bel giro
    di vite alla pirateria vi troverete nei
    guai...Ovviamente dimostri anche tu di aver confuso la dizione "Open Source" con "gratis".Effettivamente molti programmi Open sono anche gratis...Ti sfido a questo punto a trovarmi un degno sostituto di Photoshop o AutoCAD o peggio ancora OrCAD che siano GRATIS!Ma fammi il piacere! E di che campano gli sviluppatori....d'aria?
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUACH!
    Personalmente l'ultima versione di linux che ho utlizzato e' stato redhat 8.0, debbo ammettere che come intallazione tutto OK, infatti mi ha riconosciuto quasi tutto, tranne il modem, mannaggia, ma poi continuando era molto ben fornita, escludendo i giochi, ma i problemi sono cominciati a proliferare, quando ho voluto sentirmi gli mp3, redhat non ha i plug-in, sono andato sul sito dell'xmms, e' ho scaricato un sacco di file di installazione, ma credete che ci sia riuscito.idem per quanto riguarda guardami divx, niente di niente, per l'installazione del player, per quanto ci lotassi non ci sono riuscito, e la verita' ogni volta scaricare, e pagare la conessione perche' non mi funziona non e' il massimo.Vi racconto questo per farvi capire che si e' vero che linux ha un sacco di cose alcune anche alla pari di mS, ma credetemi molte cose sono veramente difficili da impostare e che funzionino, oltre tutto per finire quando ho voluto disintallare linux, ho dovuto pregare in cinese, perche' il cd di installazione non mi permetteva di formattare la partizione linux, e io non sapevo come fare, e non ne parliamo di win che non sa neanche che cos'e' la ext3.Poi solo adesso ho scoperto che la mandrake e nettamente migliore se si vuole cominciare, ma questo fatto vi deve far pensare, ci sono una quantita' di verisoni di linux piu' di quante cene siamo per windows, e non tutte sono uguali tra di loro, il che rende la cosa un poco complicata.con questo vi voglio far capire la mia esperienza con linux, che non e' stata delle migliori, e non avevo molte persone a qui chiedere anzi, morale della favola non sapendo a chi rivolgermi e non avendo appogio per iniziare, linux si trovera in svantaggio perche' credetemi, questo e' un punto debbole che molti di voi sottovalutano, semplicemente dicendo "Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo..." beh io non so' usare ma voglio imparare, ma non sempre e tutta rose e fiori.e finche sara cosi che ci saranno poche persone che influenzeranno la gente a installare linux, windows si trovera' in una posizione di vantaggio, non perche e' il migliore ma perche' il piu' usato, sembrera' idiota ma e' cosi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    Oggi ho fatto una piccola ricerca tra i miei amici che stanno cominciando a toccare linux e quelli piu' bravi che gia' lo utlizzano e gli ho parlato di questa discussione.E tutti senza ombra di dubbio mi hanno detto che e' piu' facile utilizzare linux.Ho notato dalle risposte che molti che utlizzano linux qui, sono molto bravi, (infatti personalmente mi ritengo di basso livello ad utilizzare linux) ma ancora ad adesso non ho capito il perche' queste persone si ostinano a rispondere il seguente "se non lo conosci ti fa' schifo se non gli dedichi un po' di tempo come riesci a impararlo bene".Ma vi rendete conto che questo vale per me, infatti devvo dire grazie ad alcuni utenti che mi hanno aperto gli occhi della mia totale ignoranza su linux e mi mettere sotto per imparalo come si deve.Ma per quanto riguarda l'inizio del tutto vi ricordo, che la magior parte della gente e' disposta a spenderci meno di un ora alla settima a imparare qualcosa, per esempio oggi mi ha spiegato un amico che bisogna configurare il wine per poter giocare con warcraft 3 o altri titoli, e che lui che cmq ci smanetta un sacco non e' riuscito ad andare oltre il solitario, e mi spiegato come fa' un ragazzino a configurare wine, se non ci riesce uno che ci smanetta sopra da un po di tempo.Poi espero che capiate che il fatto che la maggior parte della gente utilizzi windows, porta a che anche tutti gli altri lo utilizzino, perche' in caso di problemi, ditemi quante persone sanno maneggiare linux e quante windows, poi riesco a trovare piu' materiale e di qualita' (certo craccato ma chi sene frega per adesso certo finche non metteranno palladium su windows e una variante su linux).Ritorno col problema del modem, e vero che in internet e nettamente piu' sicuro linux, ma se io che ci sto smanettando non ci sono riuscito a farlo partire e credetemi non sono stato tanto contento di questo, come fa' una persona che vuole collegarsi subito, e magari si trova tutto pronto.Poi per il fatto che windows dia problemi all'installazione mi chiedo quale windows hai installato, perche' credetemi ho installato una marea di windows e fino adesso ad esclusione di ME e di Xp pero la primissima edizione, non ho avuti problemi con le periferiche, e' i problemi che ho avuto li ho risolto poi, e se durante l'installazione c'e' un problema con windows, e la macchina ritorna subito da dove e' partita credetemi con linux non sara diverso, e non vi illudete il contrario.Poi non vi illudete che su linux non ci saranno mai problemi di tipo virus (su windows i virus esistono a bizeffe per due motivi, la piattaforma non e' della mgliori ha molti bug, la logica di un virus e' colpire la maggior quantita' di gente e ditemi chi fara' piu' danno un virus su linux o su windows che ha il 90% del mercato), che tutto sara' free e che tutti vissero felici e contenti, vi ricordo che linux anche se ottimo viene tenuto dalle p***e da ibm in primis ma anche da altre grandi societa', e ditemi per ipotesi, riescono a battere microsoft, credete che con la potenza che hanno non cominceranno a dire bene ragazzi la pacchia e' finita, qui bisogna pagare dazio.Insomma il fatto che win convenga sul desktop non tiene molto in conto le persone esperte che hanno la possibilita' di fare quel che gli pare, ma la gente che compra un computer e che non sa neanche come eccenderlo e che trova i suoi driver belli belli gia' pronti, che molte volte non riesce neanche a installare, eppure non c'e' nessuna riga di comando. che si trova tutti i giochi compatibili e fatti esclusivamente per windows.Insomma ragazzi dovete capire che il meglio non vince sempre, ne e' la dimostrazione il fatto che la prossima rete umts, non e' affatto la migliore sul mercato, ci sono altri tipi di rete per cellulari nettamente migliori, ma chi si e' mosso prima e a messo lo standar o lo pseudo standar, ha molto vantaggio.
  • Zeross scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Anonimo

    Nell'installazione di win95 c'è la
    pubblicità di office.Sinceramente non mi ricordo... ma non è cmq importante, dato che mi pare che qualcuno abbia scritto: "Del resto anche windows ha sempre avuto pubblicità di prodotti m$ nelle installazioni"...Zeross
  • Akiro scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    sul punto 4 non ci crede nessuno.
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    Ciao- Scritto da: Crazy
    Infatti, la gente sceglie la praticita` ed
    in questo Windows vince.Sceglie ?
    E poi, per concludere, come la mettiamo con
    tutti i dispositivi Plug & Play che in Linux
    si tramutano in Plug & Prey?
    Ho un dispositivo USB (un Memory Card
    Reader) che nemmeno il DelliBeppe e`
    riuscito a farmi funzionareTi ricordi quello che ti ho detto, vuoi che ti configuri la rotellina del mouse, ci vogliono due secondo, tu mi hai detto:No non serve tanto non lo usoSe vuoi faccio una ricerca on-line e ti dico come usare il card ReaderNo non serve, tanto è LinuxCosì a freddo, senza sapere che tipo di dispositivo è ti dico, prova da root con:mount /dev/sda1 /mnt/flashRicordati di controllare prima di tutto di creare la cartella flash in mount se non esiste, ovviamente il processo si può semplificare con un click un un icona, come piace a te.
    eppure in
    Windows lo stacco e lo riattacco RunTime...
    queste sono le cose che interessano di piu`
    alla gente, altro che storie!OHHHHHHHH, tutte cose che distribuzioni come la Mandrake hanno in automatico, ma non quelle più pure.Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
  • paulatz scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    - Scritto da: Anonimo

    Non servono analisi particolari, se no per
    confermare una tendenza ben nota.

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.MANGIATE MERDA!Dieci miliardi di mosche non possono sbagliare!
  • paulatz scrive:
    Re: Come chiedere all'oste com'è il suo
    - Scritto da: Anonimo
    A tutti coloro che vogliono capire e non
    hanno interesse in queste invettive da
    talebano.C'è un troll anonimo che ama concludere le sue "dissertazioni" con l'aggetivo "talebano"...ormai i suoi vaneggiamenti hanno perso credibilità, farebbe meglio a stare zitto.Com'è che mi è venuta in mente questa roba??
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    Non sono molto d'accordo sul giocattolo, ma sul fatto che ci sono molti (troppi) fanatici che si sentono superiori sono sicuramente d'accordo.
  • Crazy scrive:
    Re: A me è convenuto!
    Prima di cantare Vittoria, aspetta, aspetta di dover cambiare qualche pezzo, o di installare qualche programma non Open, e poi mi racconti OK
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è convenuto!
      Non vedo perché dovrei installare programmi non open. Ci sono programmi liberi che in ambito desktop soddisfano praticamente ogni tipo di utenza. Word processor, fogli di calcolo, masterizzazione, film, audio, office, ecc., ecc., ecc.. Sono oltre quattro anni che utilizzo ESCLUSIVAMENTE GNU/Linux sul mio computer di casa senza riscontrare nessuno dei problemi di cui parli.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è convenuto!
      - Scritto da: Crazy
      Prima di cantare Vittoria, aspetta, aspetta
      di dover cambiare qualche pezzo, o di
      installare qualche programma non Open, e poi
      mi racconti OKe tu aspetta che arrivi palladium, così controlleranno ogni bit che esce o entra nel tuo PCcontento tu...
    • Dellibeppe scrive:
      Re: A me è convenuto!
      Ciao- Scritto da: Crazy
      Prima di cantare Vittoria, aspetta, aspetta
      di dover cambiare qualche pezzo, o di
      installare qualche programma non Open, e poi
      mi racconti OK????????????????Scusa ma sinceramente non ho capito cosa intendi?, non vedo che problema ci sia per l'hardware, basta solo evitare winhardware e cosa intendi quando parli di programmi non Open?, che problemi dovrebbero poi dare?,ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è convenuto!
      - Scritto da: Crazy
      Prima di cantare Vittoria, aspetta, aspetta
      di dover cambiare qualche pezzo,ROTFL ! Ho qualche amico che ha problemi a far funzionare diversi device su win XP... potresti mica andarglielo a dire te che i driver non esistono ?
      o di
      installare qualche programma non Open, e poi
      mi racconti OKQuelle poche volte che l'ho fatto piu' per curiosita' che per necessita, mai avuto problemi.Te evidentemente ne hai avuti, visto che dici cosi', e evidentemente ci potrai dire almeno con quali e programmi e quali distribuzioni.O dobbiamo pensare che sia una trollata come un'altra ?
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è convenuto!
      - Scritto da: Crazy
      Prima di cantare Vittoria, aspetta, aspetta
      di dover cambiare qualche pezzo,fatto: ho installato un nuovo mouse ps2 che è stato riconosciuto come il primo
      o di
      installare qualche programma non Open, Fatto: ho installato Acrobat Reader (notoriamente non-open) senza spendere un eutocent
      e poi
      mi racconti OKt'ho raccontato.Risultato finale. Linux conviene
  • Crazy scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    Bisogna ammettere che hai pienamente ragione, nella mia storia di cliente Microsoft ho sempre detto che i grandi passi di Microsoft furono: da Windows 3.1 a 95 furono 2 passi avanti e con XP e` stato un altro importante passo.Indubbiamente, l'avvento di Linux ha portato ad una accelerazione di questo sviluppo, quindi, come si usa dire, non tutti i mali vengono per nuocereAnche se sinceramente mi e` dipspiaciuta di piu` la fine di Mac che lo trovavo un Sistema molto valido, personalmente lo preferivo a Linux.Ora, con la teconologia .NET ci sara` un altro importante passo, speriamo che venga fatto nella giusta direzione...
  • Anonimo scrive:
    A me è convenuto!
    A me è convenuto visto che lo utilizzo come desktop oramai da diversi anni senza alcun problema. Ho risparmiato diversi soldi sulla licenza del sistema operativo, ma soprattutto ho contribuito (secondo le mie modeste possibilità) allo sviluppo ed alla diffusione del software libero a differenza di Microsoft che impone licenze capestro.
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    La verita' e' che molti si riempiono la bocca con questo Beos, senza neppure averlo provato. Non gliene frega una cippa se fosse stato un buon sistema o meno. L'unico suo pregio e' di essere morto per dare adito ai soliti piagnistei anti-MS.- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    [cut]



    Ma arriviamo alla domanda, al di la di

    discorsi tecnici, commerciali, di
    sicurezza,

    di usabilità, ecc, ecc, come considerate
    un

    mercato in cui ci sia un monopolio? Cosa
    ne

    direste, per fare un esempio, se nel
    mercato

    automobilistico esistesse una casa che

    detiene la quasi totalità del mercato?

    Mi sembra che l'avvento di Linux, come

    sarebbe stato per qualsiasi altro OS che

    andava ad incidere lo strapotere di

    Microsoft, abbia portato quel minimo di

    concorrenza che da un migliore rapporto

    qualità prezzo anche per gli stessi utenti

    Windows.
    [cut]

    La tua argomentazione è senz'altro
    condivisibile e direi difficilmente
    confutabile. I monopoli, al di là di alcuni
    specifici e particolari settori coperti dal
    servizio pubblico, sono assolutamente
    deleteri per il mercato e per gli utenti.
    Anzi, in questa ottica - pur da utente Linux
    - dedicherei un attimo di "silenzio", così
    per dire, al defunto BeOS che per quello che
    ho visto (vecchia versione 5) mi sembrava un
    eccellente sistema, con tutte le carte in
    regola per ottenere una ottima affermazione
    sul mercato. E non diciamo che il mercato
    decide, perché BeOS si stava affermando in
    maniera significativa, ma al momento dei
    primi timidi tentativi di consolidamento
    (mercato OEM) sappiamo quello che è
    successo. Le decisioni del mercato sono
    valide quando il mercato è libero. Se il
    mercato è condizionato da una sola società
    non si parla più di mercato, semplicemente.
    Il discorso non è tanto qual'è il SO
    migliore (che è una questione soggettiva da
    un lato e oggettivamente variabile a seconda
    dei contesti) ma il fatto che possano
    essercene diversi in libera competizione tra
    loro ma con basi comuni di interscambio.
    Questo gioverebbe a tutti gli utenti, anche
    a quelli Microsoft.
    Saluti
    Prospero
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo
    Ma arriviamo alla domanda, al di la di
    discorsi tecnici, commerciali, di sicurezza,
    di usabilità, ecc, ecc, come considerate un
    mercato in cui ci sia un monopolio? Cosa ne
    direste, per fare un esempio, se nel mercato
    automobilistico esistesse una casa che
    detiene la quasi totalità del mercato?Seguiamo il tuo ragionamento: esiste una sola casa, poi saltano fuori dei tipi che distribuiscono una automobile giocattolo (adatta dai 3 ai 6 anni) e pretendono di conquistare il mondo. Per di piu' si lagnano continuamente che nessuno utilizza il loro giocattolo benche' gratuito e vedono in ogni cosa un complotto contro di loro. Quel che e' peggio che nascono gruppi di fanatici che si credono illuminati e superiori alla quasi totalita' della popolazione (perche' questo e' il rapporto).
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: pippo75



    non sono d'accordo

    Ad esemipo le schede audio meno costose

    erano proprio quelle supportate in linuz

    Ma per il resto linux è indietro, il resto non è importante, se si parla di uso base: documenti, mail, navigazionein questo caso Linux è SEMPRE economico


    In genere quei programi gratuiti
    esistono


    anche per windows



    Ma dai! al massimo saranno shareware

    Alcuni si chiamano
    OpenOffice
    WinGimp
    MozillaMa non raggiungi il quantitativo di software contenuto nei 7 CD di Debian, ad esempio
    Poi ci sono tutti i programmi per uso
    personale che sono gratuiti ed a casa vano
    bene.finché non scopri che hanno uno spyware e allora son dolori...


    deve fare, uso desktop è un po troppo

    vago,


    dipende molto dall'uso che
    effettivamente

    si


    deve fare.



    se ti va bene l'uso di un software di
    office

    automation può andar bene l'uso di Open

    office e per quello basta Linux (e avanza)



    Per cose simili va piu' che bene, è l'uso titpico anche della PA
    ma per
    altre applicazioni potrebbe avere costi
    molto simili a quelli di windows per i quali
    pero' al momento esiste piu' concorrenza.ma in molti casi il software è sotto Java o tramite interfaccia web, e quindi l'uso in Linux è garantito
    In biblioteca al tempo vovevo proporre
    linux, non ho potuto farlo perche' programmi
    per la loro gestione non ne ho trovati,Per compiti generali, come la gestione di una biblioteca, c'è sicuramente almeno un prodotto open sourceAd esempiohttp://freshmeat.net/search/?q=library+book&section=projects
    La storia che i progrmmi si copiano perche'
    costano troppo in molti casi è sorpassatachiunque ha un minimo di pratica col software piratato può smentirti. la copia abusiva è la prassi. Lo afferma la stessa BSA
    Se si vuole spendere proprio zero, basta
    cercare su internet tra i programmi freecon la magagna dello spyware i agguato...
    (che in alcuni casi sono anche Open Source)ma anche in questo caso non arrivi alla messe di programmi disponibili in Linux (es: 7 CD compressi di software nella DEBIAN)Per la maggior parte degli usi normali, infine, (cioè navigare, scrivere, chattare, scrivere+stampare testi/tabelle/presentazioni, basi di dati, pubblicare)vedi che non hai bisogno di windows e dei suoi programmi, per cui rimane straconveniente Linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows
    - Scritto da: Anonimo[cut]

    Ma arriviamo alla domanda, al di la di
    discorsi tecnici, commerciali, di sicurezza,
    di usabilità, ecc, ecc, come considerate un
    mercato in cui ci sia un monopolio? Cosa ne
    direste, per fare un esempio, se nel mercato
    automobilistico esistesse una casa che
    detiene la quasi totalità del mercato?
    Mi sembra che l'avvento di Linux, come
    sarebbe stato per qualsiasi altro OS che
    andava ad incidere lo strapotere di
    Microsoft, abbia portato quel minimo di
    concorrenza che da un migliore rapporto
    qualità prezzo anche per gli stessi utenti
    Windows.[cut]La tua argomentazione è senz'altro condivisibile e direi difficilmente confutabile. I monopoli, al di là di alcuni specifici e particolari settori coperti dal servizio pubblico, sono assolutamente deleteri per il mercato e per gli utenti.Anzi, in questa ottica - pur da utente Linux - dedicherei un attimo di "silenzio", così per dire, al defunto BeOS che per quello che ho visto (vecchia versione 5) mi sembrava un eccellente sistema, con tutte le carte in regola per ottenere una ottima affermazione sul mercato. E non diciamo che il mercato decide, perché BeOS si stava affermando in maniera significativa, ma al momento dei primi timidi tentativi di consolidamento (mercato OEM) sappiamo quello che è successo. Le decisioni del mercato sono valide quando il mercato è libero. Se il mercato è condizionato da una sola società non si parla più di mercato, semplicemente.Il discorso non è tanto qual'è il SO migliore (che è una questione soggettiva da un lato e oggettivamente variabile a seconda dei contesti) ma il fatto che possano essercene diversi in libera competizione tra loro ma con basi comuni di interscambio. Questo gioverebbe a tutti gli utenti, anche a quelli Microsoft.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: A tutti gli utenti Windows

    In un certo senso se molti si trovano
    particolarmente bene con il loro XP forse lo
    devono anche ad un po più di concorrenza sul
    mercato informatico che una volta non c'era,
    attenzione, non sto dicendo che è merito
    nello specifico di Linux, ma della
    concorrenza che ha portato.
    Potete essere d'accordo con me oppure no
    (ovviamente!), aspetto risposte!

    Saluti :)
    Gigi

    PS: mi auguro di riuscire a fare una
    discussione costruttiva, per cui prego
    astenersi trolloni vari ;) (da ambo le
    parti!)concordo perfettamente...questo discorso potresti estenderlo anche alla Apple, più sono a farsi concorrenza meglio è per tutti......purtroppo le peggiori bordate anti-apple di questi giorni sono venute proprio da utenti linux...(anche perchè se usi Win hai poco da criticare gli altri)......e dire che utenti Mac e Linux dovrebbero guardarsi come "cugini".......il "cancro" vero per me è il monopolio creato da M$...quello è l'unica cosa che mi impensierisce...non se il mio OSX è più o meno figo dell'ultima release Linux o Win...finche posso scegliere potro sempre cambiare opinione...il giorno in cui ho solo una scelta...sarò costretto a comprare un vasetto di vasellina...
  • Anonimo scrive:
    A tutti gli utenti Windows
    Devo dire che è da tempo che mi pongo una domanda e forse questo argomento si presta a postarla.Premetto che sono uno di quelli che voi chiamate "linuxaro", però non mi ritengo fondamentalista e per primo sono per il condannare il fondamentalismo (non solo con Linux ovviamente!), ritengo anche assurdo il voler abbinare Linux a movimenti politici, conosco gente di tutti gli schieramenti che lo usa con soddisfazione e senza farsi seg*e mentali di questo tipo.Ma arriviamo alla domanda, al di la di discorsi tecnici, commerciali, di sicurezza, di usabilità, ecc, ecc, come considerate un mercato in cui ci sia un monopolio? Cosa ne direste, per fare un esempio, se nel mercato automobilistico esistesse una casa che detiene la quasi totalità del mercato?Mi sembra che l'avvento di Linux, come sarebbe stato per qualsiasi altro OS che andava ad incidere lo strapotere di Microsoft, abbia portato quel minimo di concorrenza che da un migliore rapporto qualità prezzo anche per gli stessi utenti Windows.In un certo senso se molti si trovano particolarmente bene con il loro XP forse lo devono anche ad un po più di concorrenza sul mercato informatico che una volta non c'era, attenzione, non sto dicendo che è merito nello specifico di Linux, ma della concorrenza che ha portato.Potete essere d'accordo con me oppure no (ovviamente!), aspetto risposte!Saluti :)GigiPS: mi auguro di riuscire a fare una discussione costruttiva, per cui prego astenersi trolloni vari ;) (da ambo le parti!)
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Dellibeppe....
    Caro Crazy, perchè non racconti la tua
    esperienza con Windows XP, voglio ricordarti
    che il sistema non riesce a completare
    l'installazione, quindi OGNI volta che
    formatti il sistema e reinstalli tutto,
    Windows XP, si blocca nella configurazione
    finale, devi portare il disco fisso da tua
    Zia, completare la configurazione e poi
    riportarlo a casa tua.STRA-ROTFL !!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Anonimo
    http://slashdot.org/articles/03/09/12/1315224


    UAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAglielo proposi io un paio di mesi prima della prima crisi finanziaria.che c'e' di strano? se non ti va bene puoi 1) toglierli 2) installare un'altra distro. la liberta' di linux e' anche questo.
  • Anonimo scrive:
    Active Directory
    Mai sentito? E si che esiste gia da win2000 server...Domini gerarchici mai sentiti? Autoconfigurazione degli accessi alle risorse...Chiedi ad un amministratore di rete serio.Ed ora ci stra provando anche Novell con Linux.Significa che il sistema funziona!Ah..dimentico l'IIS.
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: Anonimo

    Sbagliato, quella che ti dice "mi serve fare
    la cosa X", alzi il telefono, chiami un
    fornitore e gliela commissioni, senza star
    li a chiedergli cosa usa per fornirti la
    cosa X, cosa ha mangiato stamattina, che
    numero di scarpe porta, ecc...Tu vaneggi. Se quel tipo di soluzioni non passano per il vaglio dell'ufficio marketing alla M$ farebbero bene a chiudere i battenti.Vista la lotta che Microsoft sta' ingaggiando con linux, l'unico suo vero competitor, sarebbe folle autoinfliggere consapevolmente alla propria politica di fuding una tale bordata.Microsoft sostiene che linux non e' all'altezza delle necessita' delle grandi aziende, ma poi si serve di akamai perche' questa e' leader ndel settore, ma akamai usa linux per fornire i propri servizi.E' un bel modo di smentire se stessi, e credo che a qualcuno sia venuto un bel po di mal di testa qualche tempo fa in M$.
    A me non me ne frega proprio nulla di cosa
    usino. Possono utilizzare anche dei criceti
    ammaestrati che scrivono pacchetti IP,Parli per esperienza personale? :-) Scherzi a parte in un azienda come M$ (per il tipo di politica commerciale che segue) sarebbe assurdo non valutare questi aspetti.
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUACH!
    Ciao- Scritto da: Crazy
    Hai detto una cosa giustissima, Linux se
    puo` andare bene, puo` andare solo nei
    Server, nel settore dei Computer Casalinghi,
    deve fare ancora molta molta strada.Hai mai provato Mandrake ?
    Windows e` indubbiamente piu` intuitivo, e
    che tu ne dica quel che ne dica, e` anche
    piu` facile da installare, praticamente fa
    tutto da solo, e cio` che devi fare, te lo
    spiega per filo e per segno: Inserisci il
    Nome, Inserisci la CD Key, Telefona a
    Microsoft a questo numero per farti dare la
    Activation Key, e sei pronto ad usare il tuo
    Computer.Ecco la risposta, non hai mai provato Mandrake, ma neanche Red Hat, tutte distribuzioni che usano interfacce grafiche per il setup.
    Pensa te, una volta ho cambiato il Monitor,
    sotto Windows, ovviamente, non c'e` stato
    nessun problema, appena ho riavviato mi ha
    detto, Found New HardWare ... ... ... New
    Monitor... ... ... NEC MultiSync V721 Ready
    to be Used, Linux, installato nel secondo
    Disco Fisso... lo ho dovuto reinstallare.cosa perfettamente inutile, ecco la dimostrazione che critichi un sistema senza conoscerlo, tralasciando sul fatto che bastava editare il file XF86Config, una cosa molto più semplice è ad esempio usare kudzu, visto che usi Red Hat.
    Mia Cugina puo` fare qualunque cosa,io ho
    raccomandato mia Zia di creare Restore Point
    spesso, vale a dire una volta alla
    settimana, e per quanto mia Cugina clicchi
    installi e disinstalli a Casaccio, basta che
    vado in Safe Mode e faccio tornare indietro
    nel tempo il Computer e spiego a mia Cugina
    che cosa aveva combinato, cosi` sa che non
    deve rifarlo e mia Zia non ci rimette i suoi
    dati.La mia esperienza personale è, prima di tutto OGNI volta che mi è servita la modalità provvisoria, non è mai e dico MAI partita.La seconda è che di rado il sistema si è ripristinato, ma sono certo che molti potrebbero tranquillamente esprimere un esperienza diversa.
    Ditemi che con Linux potete permetterVi lo
    stesso.
    Lasciare in Mano ad un Bimbo il Computer
    come Root rimanendo sicuri che qulunque cosa
    faccia possiate sempre tornare indietro...Certo, tranquillamente, se usato correttamente è IMPOSSIBILE che l'utente mandi in palla il sistema, cosa che può solo fare root.Caro Crazy, perchè non racconti la tua esperienza con Windows XP, voglio ricordarti che il sistema non riesce a completare l'installazione, quindi OGNI volta che formatti il sistema e reinstalli tutto, Windows XP, si blocca nella configurazione finale, devi portare il disco fisso da tua Zia, completare la configurazione e poi riportarlo a casa tua.Questo si commenta da solo, tanto per curiosità hai avuto questo problema con la distribuzione Gnu/Linux che ti ho proposto?.Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUF
    Ciaoti rendi conto che hai detto un sacco di cose prive di senso?- Scritto da: Crazy
    Scusate, ma e` inutile che lamentiate che il
    prossimo traguardo siano le scimmie, perche`
    di fatto, e` stata proprio questa politica a
    far si che i Computer entrassero nelle case
    di tutti.Sai cos'è il Mac ?, conosci almeno un po' la storia dell'evoluzione dei PC?, sai quale sistema operativo adottò per primo un interfaccia grafica?
    Se Microsoft non avesse trovato il modo di
    far piacere il Computer anche ai casalinghi,
    a quest'ora Linux non avrebbe tanto terreno
    su cui proliferare.Gnu/Linux non gira solo sull' x86, il processore "casalingo", ma su molte altre piattaforme.
    Ora studio in Universita`, e sti porci
    pretendono che io butti via tutta la mia
    esperienza per imparare Linux!?Hai paura di imparare?, che problemi c'è a imparare un nuovo sistema, ti viene chiesto all'università semplicemente di usare il gcc, MOLTO difficile vero?.
    Ora illuminami, quante scuole o corsi hai
    frequentato per imparare ad usare Linux?zero
    Sinceramente, quando in Universita` mi trovo
    di fornte a Linux, mi trovo abbastanza
    spiazzato, anche in Shell, ha comandi
    totalmente diversi da quelli che ero
    abituiato ad utilizzare in Dos e mi riecse
    difficile apprendere questo sistemae allora, se i comandi erano uguali allora erano copiati, se sono diversi allora è troppo difficile.
    , eppure disolito, quando mi capita davanti un nuovo
    programma, dopo un po' di castronerie, mi
    capisco e riesco ad utilizzarlo, ma
    sinceramente Linux non mi fa questo effetto,
    ci sara` un perche`C'è, pretendi che Gnu/Linux si comporti come il vecchio sistema, segua le stesse regole, ecc, inutile dire che è perfettamente sbagliato, leggi la mia firma è un consiglio.Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
  • TeX scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUF
    - Scritto da: Crazy.....
    Dopo un mese, in cui avevo imparato qualche
    comando per sbaglio mio padre mi disse di
    pensare alla parola "Vittaoria" in Inglese e
    dai e ridai scrissi "Win"Guando hai compiuto 18 anni tuo padre ti ha mandato a scuola guida oppure ti ha messo in mano le chiavi della macchina dicendoti di pensare alla parola "carrozziere" i inglese ?P.S. Guarda poi che non è il terminale di Linux/Unix ad essere diverso dal DOS, ma viceversa...
  • pippo75 scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz




    Delphi (kilix, è solo una brutta copia)
    Spiegati, perche' non sono d'accordo.Primo punto, prendo mandrake (se non ricordo male era la 9) era uscita da meno di un mese, poco dopoe sce kilix 3, provo ad installarlo e mi dice che già ci sono librerie vecchie e non puo' installarsi.Sistema nuovo con liberie vechie, se proprio le vuole non puo' includerle al suo interno.Con delphi, poso creare un file exe, e farlo eseguire su un computer con windows 95 (prima versione) senz installare altri file o liberie.Ho seguito delle discussioni che riguardavano kilix e sembra che questo non sia possibile con la stessa facilità e che richieda la presenza delle libererie (se non erro delle QT)Il pascal è per antonomasia un sistema non case-sensitive, kilix invece lo è (al contrario del C), non mi trovava delle unit proprio per questo motivo.Ce ne aerano altri, ma dato che non lo uso da un pezzo non so dirti con precisione.

    Zonealarm (per sapere chi vuole accedere
    ad

    internet in/out)
    Per la cronaca, se proprio devi prova sygate
    perche'
    il buon zonealarm fa spesso dei casini,
    strano che
    non te ne sia accorto.Provero' sygate, comunque grazie a zonealrm al tempo ero riuscito a trovare dei problemi nel filesystem che nessun altro programma riusciva a trovarmi.Usavo win-me, installavo tutto ed andava ok, installavo ZA e mi compariva la schermata BLU che mi diceva ce c'era un grave rrore nel file system (solo con ZA questo sucedeva), In nesunla'tro modo saltav fuori questo errore, poi ricreando le partizioni da capo sembra che l'errore sia stato corretto.Con ZA alarm ogni tanto faccio "ciao-ciao" al blaster di turno che bussa alla porta 135.Sempre con ZA dico ad openoffie che lui non ha diritto ad accedere ad internet senza dirmi il motivo.Potresti dirmi i casini che fa, dato che non he ho mai visti.

    Windows è supportato praticamente da quasi

    tutti i negozianti, per linux devo ancora

    trovarne uno (nella mia zona)
    Che vuol dire che lo supportano? che ti
    danno assistenza
    tecnica?Qui in zona, si e per uno alle prime armi è utilissimo.

    Per quanto riguarda citazioni relative a
    Photoshop meglio di Gimp, questo e' vero, ma
    quanti di voi che osannate la potenza di
    Photoshop hanno pagato il dovuto a Adobe?Io ho preso photoshop elements assiem allo scanner.
    Perche' se stiamo parlando di alternative,
    vuol dire che e' necessaria tutta la potenza
    di photoshop... sicuri che non vi
    basti qualcosa di meno? un paint shop pro?Peccato cohe costa di piu' di photoshop elemsnts.Piu' che gimp, c'e' in giro uno simile che dovrebbe fare anche filmati e trovo piu' comodo, peccato cjhe non ricordo il nome, potrebbe essere quello che citi tu che hanno usato per fare filmati.

    Siete sicuri di non usare photoshop solo
    perche' ve lo siete scaricato ed installato?Se era per copiarlo allora forse era meglio PSP che è molto piu' veloce.
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUF
    - Scritto da: Crazy
    Scusate, ma e` inutile che lamentiate che il
    prossimo traguardo siano le scimmie, perche`
    di fatto, e` stata proprio questa politica a
    far si che i Computer entrassero nelle case
    di tutti.
    Se Microsoft non avesse trovato il modo di
    far piacere il Computer anche ai casalinghi,
    a quest'ora Linux non avrebbe tanto terreno
    su cui proliferare.
    Il fatto che io abbia imparato da solo ad
    usare il Computer e` gia` una cosa
    incredibile, mio Padre mi regalo` un
    Computer con Windows 3.1, ma mio padre non
    mi disse che c'era Windows, mi disse solo
    come si accendeva e come si spegneva, e di
    fatto, all'accensione si fermava in dos.
    Avevo 10 anni e sinceramente, dato che
    nessuno mi spiegava niente di Computer, gli
    Scrivevo cose tipo "Ciao" e naturalmente la
    risposta era "Bad Command or File Name"
    Dopo un mese, in cui avevo imparato qualche
    comando per sbaglio mio padre mi disse di
    pensare alla parola "Vittaoria" in Inglese e
    dai e ridai scrissi "Win"
    Entrai in Windows, e sempre senza che
    nessuno mi insegnasse nulla, ho iniziato a
    cliccare qui e la`, ho per sbaglio
    cancellato il TabWorks, scoprendo che
    Uninstall TabWorks voleva dire cancellarlo.
    Una cosa alla volta, poi passai a Windows 95
    con un nuovo Computer, ma ormai, gia`
    iniziavo ad aiutare persone nel sistemarsi i
    Computer, ero in prima superiore e li`
    costruii il primo Computer approfittando di
    un professore che ne doveva costruire uno.
    Vidi che era facile e decisi che qualunque
    fosse stato il mio prossimo Computer, me lo
    sarei costruito da solo.
    Continuando a smanettare, anche con un
    amico, imparammo a programmare in
    VisualBasic.
    Arrivo cosi` alla fine delle superiori, mi
    sono Diplomato come Perito Tecnico Meccanico
    ed a scuola di Informatica ho fatto ben
    poco, tutto quello che ho imparato, me lo
    sono imaparato da solo al punto che in
    America, a 19 anni, ho iniziato a lavorare
    sui NetWork, ne ho creati un paio di piccoli
    Uffici con 3 e 5 Computer e vanno benissimo.
    Ovvio, non sono grandi reti, ma per uno a
    cui mai nessuno ha inseganto niente...
    Ormai per me e` un lavoro, la gente mi
    telefona ed io vado a sistemare i Computer a
    casa loro.
    I Computer li assemblo su richiesta, e Vi
    assicuro che basta vedere uan volta
    ssemblare un Computer per imparare a farlo.
    Ora studio in Universita`, e sti porci
    pretendono che io butti via tutta la mia
    esperienza per imparare Linux!?
    Questo mi fa innervosire non poco.
    Ora ho deciso di far ripetere la stessa
    esperienza a mia cugina, lei e` entuisiasta
    di avere a disposizione un Computer, anzi
    due adesso, uno inC omune con i suoi
    genitori, ed uno che ho fatto a lei.
    Ora illuminami, quante scuole o corsi hai
    frequentato per imparare ad usare Linux?
    Windows, come ha notato anche mia Zia, che
    era ben digiuna di Computer, ha ammesso che
    Windows sta imparando meglio smanettando da
    sole piuttosto che seguendo i corsi che la
    hanno obbligata a frequentare.
    Sinceramente, quando in Universita` mi trovo
    di fornte a Linux, mi trovo abbastanza
    spiazzato, anche in Shell, ha comandi
    totalmente diversi da quelli che ero
    abituiato ad utilizzare in Dos e mi riecse
    difficile apprendere questo sistema, eppure
    disolito, quando mi capita davanti un nuovo
    programma, dopo un po' di castronerie, mi
    capisco e riesco ad utilizzarlo, ma
    sinceramente Linux non mi fa questo effetto,
    ci sara` un perche`se nelle scuole anzichè farsi le 'pippe' con office insegnassero a usare Unix , almeno i fondamenti e le basi nell'utilizzo, avremmo un sacco di gente libera di scegliere il proprio sistema.Così non è , e a quanto pare c'è chi (M$) si avvantaggia del fatto che la gente 'non sa' certe cose...
  • Crazy scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUF
    Scusate, ma e` inutile che lamentiate che il prossimo traguardo siano le scimmie, perche` di fatto, e` stata proprio questa politica a far si che i Computer entrassero nelle case di tutti.Se Microsoft non avesse trovato il modo di far piacere il Computer anche ai casalinghi, a quest'ora Linux non avrebbe tanto terreno su cui proliferare.Il fatto che io abbia imparato da solo ad usare il Computer e` gia` una cosa incredibile, mio Padre mi regalo` un Computer con Windows 3.1, ma mio padre non mi disse che c'era Windows, mi disse solo come si accendeva e come si spegneva, e di fatto, all'accensione si fermava in dos.Avevo 10 anni e sinceramente, dato che nessuno mi spiegava niente di Computer, gli Scrivevo cose tipo "Ciao" e naturalmente la risposta era "Bad Command or File Name"Dopo un mese, in cui avevo imparato qualche comando per sbaglio mio padre mi disse di pensare alla parola "Vittaoria" in Inglese e dai e ridai scrissi "Win"Entrai in Windows, e sempre senza che nessuno mi insegnasse nulla, ho iniziato a cliccare qui e la`, ho per sbaglio cancellato il TabWorks, scoprendo che Uninstall TabWorks voleva dire cancellarlo.Una cosa alla volta, poi passai a Windows 95 con un nuovo Computer, ma ormai, gia` iniziavo ad aiutare persone nel sistemarsi i Computer, ero in prima superiore e li` costruii il primo Computer approfittando di un professore che ne doveva costruire uno.Vidi che era facile e decisi che qualunque fosse stato il mio prossimo Computer, me lo sarei costruito da solo.Continuando a smanettare, anche con un amico, imparammo a programmare in VisualBasic.Arrivo cosi` alla fine delle superiori, mi sono Diplomato come Perito Tecnico Meccanico ed a scuola di Informatica ho fatto ben poco, tutto quello che ho imparato, me lo sono imaparato da solo al punto che in America, a 19 anni, ho iniziato a lavorare sui NetWork, ne ho creati un paio di piccoli Uffici con 3 e 5 Computer e vanno benissimo.Ovvio, non sono grandi reti, ma per uno a cui mai nessuno ha inseganto niente...Ormai per me e` un lavoro, la gente mi telefona ed io vado a sistemare i Computer a casa loro.I Computer li assemblo su richiesta, e Vi assicuro che basta vedere uan volta ssemblare un Computer per imparare a farlo.Ora studio in Universita`, e sti porci pretendono che io butti via tutta la mia esperienza per imparare Linux!?Questo mi fa innervosire non poco.Ora ho deciso di far ripetere la stessa esperienza a mia cugina, lei e` entuisiasta di avere a disposizione un Computer, anzi due adesso, uno inC omune con i suoi genitori, ed uno che ho fatto a lei.Ora illuminami, quante scuole o corsi hai frequentato per imparare ad usare Linux?Windows, come ha notato anche mia Zia, che era ben digiuna di Computer, ha ammesso che Windows sta imparando meglio smanettando da sole piuttosto che seguendo i corsi che la hanno obbligata a frequentare.Sinceramente, quando in Universita` mi trovo di fornte a Linux, mi trovo abbastanza spiazzato, anche in Shell, ha comandi totalmente diversi da quelli che ero abituiato ad utilizzare in Dos e mi riecse difficile apprendere questo sistema, eppure disolito, quando mi capita davanti un nuovo programma, dopo un po' di castronerie, mi capisco e riesco ad utilizzarlo, ma sinceramente Linux non mi fa questo effetto, ci sara` un perche`
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: pippo75

    ah ecco ! è SOLO per dare banda, toglimi

    una curiosità, perchè per questo
    'lavoretto'

    usano 'il cancro' linux ? e non quel

    gioiello iper-mega-super-fico di

    winmerd2003server ?



    non affannarti troppo a dare

    giustificazioni...



    premesso che di server non mi intendo, pero'
    potrebbe essere

    Perche' Win2003 non è proprio il massimo.

    Perche' se dovessero attaccare ancora il
    sito e riuscire a creare danni la MS potebbe
    dire che neanche linux è affidabile al 100%.
    shhhhhhhhhhh! non dare queste idee a M$, quelli sono capaci di crearsi un auto-attacco DoS per dire che linux non è affidabile...
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    La MENTALITA' AZIENDALE ? quella che

    permette agli uffici marketing di
    spacciare

    la m**** per oro ?



    finchè posso ne faccio a meno, grazie

    Sbagliato, quella che ti dice "mi serve fare
    la cosa X", alzi il telefono, chiami un
    fornitore e gliela commissioni, senza star
    li a chiedergli cosa usa per fornirti la
    cosa X, cosa ha mangiato stamattina, che
    numero di scarpe porta, ecc...vorrei ricordarti che (la mentalità aziendale) è ANCHE quella cosa che fa dire a certi manager : "quanto costa smaltire queste scorie tossiche ? "... "1.000.000 di euro" ..."cosa? TROPPO ! non facciamo mica beneficienza ! scarichiamo tutto in mare senza farci beccare e buona notte"... ogni mentalità ha 'armi buone' e 'armi cattive'...



    non affannarti troppo a dare



    giustificazioni...





    Hai ragione. Tanto i fanatici non
    usano il


    cervello, chiudono gli occhi, le
    orecchie

    e


    tutto il resto e tirano avanti.



    sisi, fanatici, ma dimmi una cosa : TU

    diresti tutto ciò che BG ha detto di Linux

    (cancro, non va bene per i desktop, non è

    abbastanza innovativo... e molto
    peggio...)

    per poi usarlo per tenere in piedi IL TUO

    sito ?

    A me non me ne frega proprio nulla di cosa
    usino. Possono utilizzare anche dei criceti
    ammaestrati che scrivono pacchetti IP, basta
    che mi diano il servizio richiesto, al costo
    pattuito. a te no, ma ci sono persone che guardano non solo al risultato, ma anche come ci si arriva.Che effetto farebbe sulla gente sapere che i siti M$ vengono retti da criceti ?Se solo M$ evitasse la continua campagna delatoria e oppresiva nei confronti della sparuta concorrenza sarebbe diverso.
    Se vogliono scornarsi cavoli loro,
    basta che rispettino i termini del
    contratto. Ritorniamo al discorso di cui
    sopra.giusto! e se non li rispettano una bella denuncia !
  • pippo75 scrive:
    Re: w WIN2003 server

    ah ecco ! è SOLO per dare banda, toglimi
    una curiosità, perchè per questo 'lavoretto'
    usano 'il cancro' linux ? e non quel
    gioiello iper-mega-super-fico di
    winmerd2003server ?

    non affannarti troppo a dare
    giustificazioni...
    premesso che di server non mi intendo, pero' potrebbe esserePerche' Win2003 non è proprio il massimo.Perche' se dovessero attaccare ancora il sito e riuscire a creare danni la MS potebbe dire che neanche linux è affidabile al 100%.
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: Anonimo
    La MENTALITA' AZIENDALE ? quella che
    permette agli uffici marketing di spacciare
    la m**** per oro ?

    finchè posso ne faccio a meno, grazieSbagliato, quella che ti dice "mi serve fare la cosa X", alzi il telefono, chiami un fornitore e gliela commissioni, senza star li a chiedergli cosa usa per fornirti la cosa X, cosa ha mangiato stamattina, che numero di scarpe porta, ecc...


    non affannarti troppo a dare


    giustificazioni...



    Hai ragione. Tanto i fanatici non usano il

    cervello, chiudono gli occhi, le orecchie
    e

    tutto il resto e tirano avanti.

    sisi, fanatici, ma dimmi una cosa : TU
    diresti tutto ciò che BG ha detto di Linux
    (cancro, non va bene per i desktop, non è
    abbastanza innovativo... e molto peggio...)
    per poi usarlo per tenere in piedi IL TUO
    sito ?A me non me ne frega proprio nulla di cosa usino. Possono utilizzare anche dei criceti ammaestrati che scrivono pacchetti IP, basta che mi diano il servizio richiesto, al costo pattuito. Se vogliono scornarsi cavoli loro, basta che rispettino i termini del contratto. Ritorniamo al discorso di cui sopra.
  • TeX scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    - Scritto da: pippo75



    Al tempo avevo sentito di modem seriali

    non


    proprio standard e/o con funzioni

    agiuntive


    proprietarie, altri motivi non ne
    saprei.



    Tipo forse i modem voice con la segreteria

    telefonica. Ammesso che ne esistano di

    seriali. Magari per questi è necessario il

    driver per utilizzare le funzionalità in

    più. Ma non per l'uso normale.

    Se ha la segreteria, è possibile che windows
    lo veda come due periferiche e richieda il
    driver per la seconda.Può essere...Comunque il modem di cui parlo non ha alcuna segreteria...

    Tutto bene. Fino al primo riavvio con il

    modem acceso...

    Oppure fino alla prima volta che fai fare
    la

    ricerca di nuovo hardware dimenticandoti
    di

    spegnere il modem....

    è possibile che non rispetti gli standard
    dei modem seriali o che abbia funzioni
    aggiuntive?No. E' un normalissimo modem seriale. Con nulla di più e nulla di meno. Tanto è vero che funziona perfettamente con qualsiasi driver. Il problema non è ne il modem e ne il driver, ma il sistema di riconoscimento dell'hardware di Windows...
    Hai provato a vedere il sito del produttore?Si. Non c'era nulla. Comunque il problema si è risolto da solo per altri motivi: mio padre è passato all'ADSL e quindi non usa più il modem seriale. La mia era solo una curiosità.P.S. Potrei sempre tentare di venderlo come un 'Linmodem'.... :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    ah ecco ! è SOLO per dare banda, toglimi

    una curiosità, perchè per questo
    'lavoretto'

    usano 'il cancro' linux ? e non quel

    gioiello iper-mega-super-fico di

    winmerd2003server ?



    Molto semplice. Hanno aperto le pagine
    gialle, e ciercato chi poteva offrire
    *MOLTA* banda (o forse tu pensi sia un
    hosting providerino con la sua bella
    connessione 1 mbit up/down). Digente con
    cosi' *TANTA* banda non la trovi ad ogni
    angolo. Gli hanno commissionato un servizio
    di caching. Fine. Quanto siete lontani dalla
    mentalita' aziendale.
    La MENTALITA' AZIENDALE ? quella che permette agli uffici marketing di spacciare la m**** per oro ? finchè posso ne faccio a meno, grazie

    non affannarti troppo a dare

    giustificazioni...

    Hai ragione. Tanto i fanatici non usano il
    cervello, chiudono gli occhi, le orecchie e
    tutto il resto e tirano avanti.sisi, fanatici, ma dimmi una cosa : TU diresti tutto ciò che BG ha detto di Linux (cancro, non va bene per i desktop, non è abbastanza innovativo... e molto peggio...) per poi usarlo per tenere in piedi IL TUO sito ?
  • pippo75 scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n


    Al tempo avevo sentito di modem seriali
    non

    proprio standard e/o con funzioni
    agiuntive

    proprietarie, altri motivi non ne saprei.

    Tipo forse i modem voice con la segreteria
    telefonica. Ammesso che ne esistano di
    seriali. Magari per questi è necessario il
    driver per utilizzare le funzionalità in
    più. Ma non per l'uso normale.Se ha la segreteria, è possibile che windows lo veda come due periferiche e richieda il driver per la seconda.
    Tutto bene. Fino al primo riavvio con il
    modem acceso...
    Oppure fino alla prima volta che fai fare la
    ricerca di nuovo hardware dimenticandoti di
    spegnere il modem....è possibile che non rispetti gli standard dei modem seriali o che abbia funzioni aggiuntive?Hai provato a vedere il sito del produttore?
  • Anonimo scrive:
    Re: w WIN2003 server
    - Scritto da: Anonimo
    ah ecco ! è SOLO per dare banda, toglimi
    una curiosità, perchè per questo 'lavoretto'
    usano 'il cancro' linux ? e non quel
    gioiello iper-mega-super-fico di
    winmerd2003server ?
    Molto semplice. Hanno aperto le pagine gialle, e ciercato chi poteva offrire *MOLTA* banda (o forse tu pensi sia un hosting providerino con la sua bella connessione 1 mbit up/down). Digente con cosi' *TANTA* banda non la trovi ad ogni angolo. Gli hanno commissionato un servizio di caching. Fine. Quanto siete lontani dalla mentalita' aziendale.
    non affannarti troppo a dare
    giustificazioni...Hai ragione. Tanto i fanatici non usano il cervello, chiudono gli occhi, le orecchie e tutto il resto e tirano avanti.
  • TeX scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    - Scritto da: pippo75



    .....



    Una curiosità.... perchè Windows deve

    utilizzare un driver specifico per il
    modem

    seriale, visto che sono forse il
    componente

    più standard in un PC ?



    Al tempo avevo sentito di modem seriali non
    proprio standard e/o con funzioni agiuntive
    proprietarie, altri motivi non ne saprei.Tipo forse i modem voice con la segreteria telefonica. Ammesso che ne esistano di seriali. Magari per questi è necessario il driver per utilizzare le funzionalità in più. Ma non per l'uso normale.
    Il mio seriale lo riconosce senza necessita
    di altri driver, ammeto è di marca
    (USrobotics, magari è per questo, ma inMagari... che dici ?Il modem di mio padre è di marca X e probabilmente è stato fatto in Cina o a Taiwan. Funziona benissimo e l'ha pagato la metà di un USrobotics.
    genere se non dovesse trovarlo dovrebbe
    bastare dirgli che un modello generico).Tutto bene. Fino al primo riavvio con il modem acceso...Oppure fino alla prima volta che fai fare la ricerca di nuovo hardware dimenticandoti di spegnere il modem....
  • pippo75 scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n

    .....

    Una curiosità.... perchè Windows deve
    utilizzare un driver specifico per il modem
    seriale, visto che sono forse il componente
    più standard in un PC ?
    Al tempo avevo sentito di modem seriali non proprio standard e/o con funzioni agiuntive proprietarie, altri motivi non ne saprei.Il mio seriale lo riconosce senza necessita di altri driver, ammeto è di marca (USrobotics, magari è per questo, ma in genere se non dovesse trovarlo dovrebbe bastare dirgli che un modello generico).
  • pippo75 scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz

    non sono d'accordo
    Ad esemipo le schede audio meno costose
    erano proprio quelle supportate in linuzMa per il resto linux è indietro, schede tv, scaner ukltra economici, modem dal costo quasi 0 (sopratutto adsl usb).

    In genere quei programi gratuiti esistono

    anche per windows

    Ma dai! al massimo saranno sharewareAlcuni si chiamano OpenOfficeWinGimpMozillaPoi ci sono tutti i programmi per uso personale che sono gratuiti ed a casa vano bene.

    deve fare, uso desktop è un po troppo
    vago,

    dipende molto dall'uso che effettivamente
    si

    deve fare.

    se ti va bene l'uso di un software di office
    automation può andar bene l'uso di Open
    office e per quello basta Linux (e avanza)
    Per cose simili va piu' che bene, ma per altre applicazioni potrebbe avere costi molto simili a quelli di windows per i quali pero' al momento esiste piu' concorrenza.In biblioteca al tempo vovevo proporre linux, non ho potuto farlo perche' programmi per la loro gestione non ne ho trovati, farne scrivere uno apposta costava troppo, scriverne uno io non ne avevo il tempo (e kilix non è che mi piaccia piu' di tanto).Un programma di cad completo per windows si trova a 5 euro. (Extracad) Un enciclopedia su 2 cd-rom 10 euro scarsiQuasi tuti i mesi in edicola per windows si trovano programmi completi per meno di 10 euro (se non erro tra i 5 e i 7)La storia che i progrmmi si copiano perche' costano troppo in molti casi è sorpassata (nelle versioni precedenti si trovano per poco)e sono originaliSe si vuole spendere proprio zero, basta cercare su internet tra i programmi free (che in alcuni casi sono anche Open Source)
  • TeX scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    - Scritto da: Anonimo
    .....
    considerato un difetto di Linux. Sfido
    *chiunque* a trovare un modem esterno
    seriale che non funzioni su Linux (senza
    necessità alcuna di driver specifici)......Una curiosità.... perchè Windows deve utilizzare un driver specifico per il modem seriale, visto che sono forse il componente più standard in un PC ?Mi spiego meglio: se installi un modem seriale in Windows accedi ad un wizard che ti richiede il produttore del modem e il modello. Poi ti installa il driver specifico per quel modello. Ci saranno probabilmente alcune centinaia di modelli diversi... che funzionano tutti esattamente allo stesso modo....Il problema è che ovviamente non tutti i modelli sono elencati. Comunque generalmente insieme al modem trovi un dischetto con il driver per quel modem.Ma perchè ? Non bastava un driver generico per il modem seriale ? Qual è lo scopo di questa masturbazione mentale ?La cosa divertente è che in realtà la procedura di riconoscimento dell'hardware di Windows controlla effettivamente l'identificativo del modello del modem.Mio padre tempo fa ha comprato un modem seriale da utilizzare con Windows 98. Insieme al modem c'era il driver per Windows 98. Passato a Windows 2000 il vecchio driver non funzionava più, il driver per Windows 2000 non c'era (il modem era antecedente a Win 2000), e non ho trovato un sito dal quale scaricare il driver aggiornato.L'unica alternativa al cambare il modem è stata quella di utilizzare un altro driver preso a caso. Ovviamente il modem in questo caso risulta funzionare perfettamente. Solo che all'avvio di Windows se il modem è acceso il sistema di rilevamento dell'hardware rileva che il driver è sbagliato e di sua iniziativa per prima cosa lo spiana (cancellandolo propri dal disco) senza chiedere nulla, poi chiede di installare il driver corretto (che non esiste). A quel punto è necessario annullare l'operazione ed installare successivamente a mano un altro driver. Per evitare questo bisogna ricordarsi di accendere il PC con il modem spento.Ma evidentemente per qualcuno queste sono cose normali e non il segno di un s.o. scritto con i piedi....
  • TeX scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Crazy.....
    Windows e` indubbiamente piu` intuitivo, e
    che tu ne dica quel che ne dica, e` anche
    piu` facile da installare, praticamente fa
    tutto da solo, e cio` che devi fare, te lo
    spiega per filo e per segno: Inserisci il
    Nome, Inserisci la CD Key, Telefona a
    Microsoft a questo numero per farti dare la
    Activation Key, e sei pronto ad usare il tuo
    Computer.ROTFL !!!!!Per il 95% delle persone Windows è più facile da installare solo perchè se lo trova già installato. Ma vagli a chiedere di installare XP con la procedura di sopra e vedrai che nel giro di 30 minuti il PC ritorna in negozio...
    Una persona che non sa molto di Computer,
    trovera` indubbiamente piu` facile da usare
    Windows piuttosto che Linux.Windows può essere utilizzato alla meno peggio da persone totalmente digiune di informatica. Il problema è che per utilizzarlo con un po' più di sicurezza le conoscenze devi averle comunque. Altrimenti non sai dove mettere le mani e cosa fare. Il risultato è l'invasione di virus, dialer, worm, spyware, ecc. ecc.
    Come hai detto tu, a Casa la gente il
    Computer lo usa per lo piu` "Spotacciarlo",
    installa giochetti, scarica cavolate, a
    volte fanno cambiare pezzi cosi`, e
    sinceramente Linux, a mia esperienza e` un
    dramma, specialmente per questo ultimo
    aspetto.Esattamente il contrario. Dopo un po' di installazioni e disinstallazioni alla membro di segugio il registro di sistema di Windows diventa un porcaio, nelle directory di sistema hai il triplo delle dll che ti servono e scopri che metà dei programmi che hai disinstallato hanno lasciato directory varie in giro e magari anche voci nel menù non più attive.In Linux la disinstallazione di un programma lascia il sistema pulito.
    Pensa te, una volta ho cambiato il Monitor,
    sotto Windows, ovviamente, non c'e` stato
    nessun problema, appena ho riavviato mi ha
    detto, Found New HardWare ... ... ... New
    Monitor... ... ... NEC MultiSync V721 Ready
    to be Used, Linux, installato nel secondo
    Disco Fisso... lo ho dovuto reinstallare.Beh... lanciare la configurazione di X ti faceva così schifo ?Guarda quanti hanno dovuto reinstallare Windows per una manovra errata, per un bug manifestatosi durante l'installazione di una periferica, ecc. ecc.La differenza è che con Windows spesso non puoi recuperare la situazione e sei obbligato a reinstallare. Con Linux puoi risolvere la situazione. Se non ne sei capace e se non hai voglia di spendere 5 minuti di orologio per documentarti (il tempo della telefonata a Microsoft per l'Activation Key), la colpa è solo tua.Il problema è sempre causato da chi pretende di utilizzare il computer alla stracazzo.E questo sia sotto Linux che sotto Windows....
    Mia Zia ha un Computer identico al Mio (li....
    vado in Safe Mode e faccio tornare indietro
    nel tempo il Computer e spiego a mia Cugina
    che cosa aveva combinato, cosi` sa che non
    deve rifarlo e mia Zia non ci rimette i suoi
    dati.ROTFL !!!!!In un computer dovresti poter installare e disinstallare tutto quello che vuoi senza pericolo per il sistema. In Windows non è così. Certamente puoi cercare di salvaguardare il sistema, ma solo tramite delle conoscenze che non sono alla portata dell'utente comune. Se tu non avessi spiegato a tua cugina come fare, tua zia sarebbe li a reinstallare Windows tutti i momenti, rimettendoci ovviamente tutti i dati.
    Ditemi che con Linux potete permetterVi lo
    stesso. No. Per fortuna. Non ce lo possiamo permettere. Il registro di sistema non esiste e tutti questi casini non sono necessari. Semplicemente installiamo e disinstalliamo quello che ci pare.
    Lasciare in Mano ad un Bimbo il Computer
    come Root rimanendo sicuri che qulunque cosa
    faccia possiate sempre tornare indietro...Questa è una stupidata bella e buona.Non puoi paragonare l'utente root di Linux all'utente administrator di Windows.Sotto Linux non devi mai loggarti come root. Al massimo assegni i privilegi di root al processo di installazione dei programmi. Comunque è possibile installare programmi anche da utente generico nella propria home.Sotto Windows per installare dei programmi devi loggarti con un utente con i privilegi di administrator. Se quindi devi fare spesso installazioni/disinstallazioni ti ritrovi a lavorare praticamente sempre come administrator. Inoltre alcuni programmi funzionano solo sotto utente con i privilegi di administrator.In pratica io vedo che sotto Windows alla fine quasi tutti lavorano come administrator o con un utente con i privilegi di administrator.Inoltre l'utente generico in Linux non può assolutamente far danni al sistema. In Windows si, visto che può in tutta tranquillità spianare le directory di sistema, dei programmi o le home degli altri utenti. Si possono ovviamente configurare le permission in modo da impedire ciò. Ma questo non è fatto di default e non è alla portata di tutti. In pratica quasi nessuno lo fa.Comunque la tua procedura per poter recuperare il registro, che pensi non si possa fare in Linux, invece ha un suo equivalente semplicissimo:tar zcvf backup /etcIn pratica fai un backup della directory contenente la configurazione del sistema.Solo che se in Windows il registro contiene degli errori tali che il sistema non è più in grado di avviarsi allora del tuo salvataggio non te ne fai più nulla. Con Linux nella peggiore delle ipotesi ti ritrovi con una shell testuale con la quale puoi ripristinare la configurazione:tar zxvf backup /etcFine della storia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Wow Linux e meglio di Windows... PUA
    - Scritto da: Crazy
    Hai detto una cosa giustissima, Linux se
    puo` andare bene, puo` andare solo nei
    Server, nel settore dei Computer Casalinghi,
    deve fare ancora molta molta strada.
    Windows e` indubbiamente piu` intuitivo, e
    che tu ne dica quel che ne dica, e` anche
    piu` facile da installare, praticamente fa
    tutto da solo, e cio` che devi fare, te lo
    spiega per filo e per segno: Inserisci il
    Nome, Inserisci la CD Key, Telefona a
    Microsoft a questo numero per farti dare la
    Activation Key, e sei pronto ad usare il tuo
    Computer.
    Una persona che non sa molto di Computer,
    trovera` indubbiamente piu` facile da usare
    Windows piuttosto che Linux.
    Come hai detto tu, a Casa la gente il
    Computer lo usa per lo piu` "Spotacciarlo",
    installa giochetti, scarica cavolate, a
    volte fanno cambiare pezzi cosi`, e
    sinceramente Linux, a mia esperienza e` un
    dramma, specialmente per questo ultimo
    aspetto.
    Pensa te, una volta ho cambiato il Monitor,
    sotto Windows, ovviamente, non c'e` stato
    nessun problema, appena ho riavviato mi ha
    detto, Found New HardWare ... ... ... New
    Monitor... ... ... NEC MultiSync V721 Ready
    to be Used, Linux, installato nel secondo
    Disco Fisso... lo ho dovuto reinstallare.
    Mia Zia ha un Computer identico al Mio (li
    ho costruiti assieme e con gli stessi pezzi,
    unica differenza e` il Processore, io
    Pentium3 e lei Pentium Celeron entrambi da
    1Ghz, stesso sistema Operativo, Windows XP
    professional, solo che io mi sono installato
    quelel cose che mi servono e un paio di
    giochetti per mia madre nel secondo disco
    fisso, lei, installa giochi, poi li
    disinstalla, sua figlia che ha 10 anni va a
    cliccare ovunque... conoscete il System
    Restore?
    Mia Cugina puo` fare qualunque cosa,io ho
    raccomandato mia Zia di creare Restore Point
    spesso, vale a dire una volta alla
    settimana, e per quanto mia Cugina clicchi
    installi e disinstalli a Casaccio, basta che
    vado in Safe Mode e faccio tornare indietro
    nel tempo il Computer e spiego a mia Cugina
    che cosa aveva combinato, cosi` sa che non
    deve rifarlo e mia Zia non ci rimette i suoi
    dati.
    Ditemi che con Linux potete permetterVi lo
    stesso.
    Lasciare in Mano ad un Bimbo il Computer
    come Root rimanendo sicuri che qulunque cosa
    faccia possiate sempre tornare indietro...bravo ! hai scoperto il punto forte del software M$, è l'ideale per i neonati...il prossimo traguardo quale sarà ? creare un SO per le scimmie ?
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo

    15 giorni del mio tempo fanno circa 6000
    euro + IVA. A chi mando la fattura?
    cosa fai ? l'idraulico ?
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      15 giorni del mio tempo fanno circa 6000

      euro + IVA. A chi mando la fattura?



      cosa fai ? l'idraulico ?No. Ora capisci la differenza tra i costi di una azienda e la paghetta mensile di papa'?
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa

    15 giorni del mio tempo fanno circa 6000
    euro + IVA. A chi mando la fattura?Ecco un ragionamento da idiota.Secondo te, imparare cose utili al lavoro è perdita di tempo... allora hai perso tempo anche quando hai iniziato con i programmi office, perdi tempo ogni volta che c'è una nuova versione di windows, tutte le volte che ti installi un nuovo programma e così via. Quei 15 gg per lui è stata "formazione e aggiornamento", tutto per migliorarsi nel lavoro, formazione ritenuta necessaria in tutte le aziende (esclusa la tua)
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
      Lo sai che la "formazione" viene messa a budget nei costi? Ergo e' un costo quantificato e monetizzabile? E ti assicuro che e' un conto ben piu' alto di una qualunque licenza. Oppure nella vostra azienda "formazione" e' "vai a casa e gira su internet nel weekend"?- Scritto da: Anonimo


      15 giorni del mio tempo fanno circa 6000

      euro + IVA. A chi mando la fattura?

      Ecco un ragionamento da idiota.
      Secondo te, imparare cose utili al lavoro è
      perdita di tempo... allora hai perso tempo
      anche quando hai iniziato con i programmi
      office, perdi tempo ogni volta che c'è una
      nuova versione di windows, tutte le volte
      che ti installi un nuovo programma e così
      via.
      Quei 15 gg per lui è stata "formazione e
      aggiornamento", tutto per migliorarsi nel
      lavoro, formazione ritenuta necessaria in
      tutte le aziende (esclusa la tua)
  • Anonimo scrive:
    Re: Che fine ha fatto l'italiano?

    Vorrei conoscere i vostri insegnanti di
    italiano e prenderli a calci nel sedere.Io prenderei a calci chi ti ha venduto il modem:1) Leggiti un po di netiquette che è meglio:http://www.efluxa.it/netiquette/dis.html2) Impara a quotare3) Eseguiti i punti 1 e 2 puoi tornare a scrivere
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo una MIA recente indagine
    Mi sembra molto intelligente quello che hai detto.Forse il vero problema e questo che il tutto si e' visto sotto un'ottica svagliata, cominciando a discutere come se windows fosse nettamente superiore e linux e che quest'ultimo fosse uno schifo, o viceversa.Alla fine hai beccato il centro e quello che dici e vero, la domanda e la risposta dovevano essere posti nettamente in modo diverso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Che fine ha fatto l'italiano?
    Non sono italiano!E prendili pure a calci, ma fammi sapere quando imparerai altre due lingue.
  • Anonimo scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    Grazie per il mentecatto, ma che avete tutti ma lasciamo perdere.Mi spiace dirtelo ma l'interfaccia di winXp e nettamente piu' amichevole di kde, e credimi le impressioni contano. Molte volte facciamo cose e le diciamo solo per impressioni, e la prima impressione e che winXp e superiore e kde di red hat l'ha copiato alla grande. Il fatto che rende migliore windows su linux nel settore desktop e che ha molti giochi e vere, molte persone mi hanno detto che riescono a far girare programmi windows su linux, ma non sottovalutate il fatto che non sempre ci riesce bene.E che cosa che sembrara banale, ma il fatto che ci siano delle esclusive per windows, non e' un fattore a caso, prendete Xbox con ps2, perche' credete che la ps2 ha maggiori vendite, se l'Xbox e nettamente superiore come hardware e software, semplice la ps2 ha delle esclusive.Linux deve conquistare le sue esclusive, altrimente non riuscira ad andare molto avanti. e fara la stessa fine di mac, altra concorrente di grandissima qualita' superiore a windows.Ma anche lei con i suoi problemi.
  • Anonimo scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come no?
    Mi conplimento con te devvo dire che il tuo ego sara alle stelle, siccome sai piu' degl'altri ti senti in grado di prendere in giro con battute anche stupide.L'unica cosa buona e che grazie a dio non ho amici come te' e che tua figlia diventera' migliore di te' lei vuole imparare non vuole solo fare battute da sborone senza discutere.Io semplicemnete ho messo le mie idee in tavola, non c'era bisogno, di tutte quelle battute anche offensive, praticamente tela sei preso piu' su questo argomento che se ti avessi offeso tua madre, cavolo!Anche se gia' mi stai antipatico, in quanto anche presumo che tu sia abbastanza grande (hai una figlia) e ti comporti come un ragazzino. matura l'unica cosa e che ti ringrazio di avermi fatto sapere che la tecnologia di emulazione di windows e' nettamente migliorata, questo la verita' lo ignoravo un po' visto che l'ultima volta la verita' lasciava molto a desiderare.Per quanto riguarda gli rpm, beh ti ricordo che il setup di windows esiste forse anche da prima di win95, vuoi mettere il confronto.E non ti illudere tanto i programmi gratis non dureranno a lungo.La ultima parte di cio' che ho detto non era una leccata di culo, non mi interessa avere la tua approvazione, e solo che bisogna dare atto che tra non poco linux potra essere alla pari con windows e che ancora non hai capito che la scelta di una cosa non e' sempre legata dal fatto che sia la migliore, ma ci sono anche altri fattori, un esempio la pubblicita', il fatto che ha una fetta di mercato maggiore, il fatto che la gente lo conosce di piu' ecc...
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: pippo75



    Periferiche (sotto windows ne esistono
    di


    parecchi tipi/modelli)



    con Linux basta essere attenti alla scelta

    Sicuramente, ma se si guarda il prezzo
    bisogna dire che windows con le periferiche
    ultra economiche va in genre maggiormente
    daccordo non sono d'accordoAd esemipo le schede audio meno costose erano proprio quelle supportate in linuz


    Programmi (molti ancora non esistono
    per


    linux, anche se spero di sbagliarmi e
    di


    scoprire che è una mia mancanza).



    ma spesso quelli che esistono sono
    gratuiti !

    In genere quei programi gratuiti esistono
    anche per windowsMa dai! al massimo saranno shareware

    se queste sono le tue esigenze, bhè
    peccato

    per te. Per il resto dell'utenza, che non
    ha

    bisogno di queste applicazioni
    particolari,

    bisogna vedere le esigenze, certo, ma per un'utenza base è sufficiente OpenOffice.org
    si possono fare altri esempi, ognuno ha i
    suoi programmi particolari che gli servono
    per ottenere un fine.




    (una stampante, un modem,...)



    linux costa sicuramente di meno.

    Insisto, secondo me dipende dall'uso che si
    deve fare, uso desktop è un po troppo vago,
    dipende molto dall'uso che effettivamente si
    deve fare.se ti va bene l'uso di un software di office automation può andar bene l'uso di Open office e per quello basta Linux (e avanza)
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    Vuoi dire che alla gente tu unstalli la RedHat 1, al giorno d'oggi? Perche' e' quella l'eta' che stai confrontando. - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma Cristo santo, Windows NT era l'inizio:

    sai quanta strada ha fatto Microsoft da

    allora??? Hai provato Windows 2000, e,

    soprattutto Windows XP Pro??? Quest'ultimo

    e' praticamente perfetto.

    sono fuori mercato.

    linux lo scarichi gratis

    www.linuxiso.org
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
    - Scritto da: Anonimo
    Il "disagio" non esisterebbe nel caso di un
    Ente o di una grossa azienda in quanto il
    lavoro di preparazione e configurazione se
    lo ciuccerebbe il sistemista.Lasciamelo dire. Tu sogni. Oggi mi ha chiamato una segretaria disperata che non riusciva piu' ad usare il programma. Sai qual'era il problema? L'icona sul desktop era spostata, rispetto alla posizione precedente, di circa 10 centimetri... e non trovava piu' il programma di contabilita'.
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    - Scritto da: Anonimo
    http://slashdot.org/articles/03/09/12/1315224


    UAHAHAHAHAHAHHAHAHAHADel resto anche windows ha sempre avuto pubblicità di prodotti m$ nelle installazioni... meno male che ho debian ;)
    • Zeross scrive:
      Re: non conviene no!!!
      - Scritto da: Anonimo

      Del resto anche windows ha sempre avuto
      pubblicità di prodotti m$ nelle
      installazioni... meno male che ho debian ;)Puoi citarne una? Perchè io non ho mai visto pubblicità nè di Office, nè di SQL Server, nè di Exchange (tanto per citare 3 grossi applicativi MS)...Sono compresibilmente curioso...Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: non conviene no!!!
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo



        Del resto anche windows ha sempre avuto

        pubblicità di prodotti m$ nelle

        installazioni... meno male che ho debian
        ;)

        Puoi citarne una? Perchè io non ho mai visto
        pubblicità nè di Office, nè di SQL Server,
        nè di Exchange (tanto per citare 3 grossi
        applicativi MS)...
        Sono compresibilmente curioso...

        Nell'installazione di win95 c'è la pubblicità di office.
        Zeross
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Che bello: la vostra frustrazione di

    taleban-linuzzari vi porta anche a NEGARE

    L'EVIDENZA.

    non vedo dati indipendenti con cui tu possa
    supportare evidenze.Il problema e' che per voi non esistono fonti indipendenti... sono tutti di parte, dato che mostrano la cruda realta' (linux a percentuali da fame). Non lo e' Google (che pure usa linux e non e' certo amico di microsoft), non lo e' Gartner, che e' la societa' di market and business analysis piu' quotata al mondo. Aggia'... dimenticavo.. per voi le "fonti indipendenti" sono "mio cuGGino mi ha detto che ieri hanno sostituito tutti i loro windows 2000 con la redhattte".
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      - Scritto da: Anonimo


      Che bello: la vostra frustrazione di


      taleban-linuzzari vi porta anche a
      NEGARE


      L'EVIDENZA.



      non vedo dati indipendenti con cui tu
      possa

      supportare evidenze....
      Aggia'...
      dimenticavo.. per voi le "fonti
      indipendenti" sono "mio cuGGino mi ha detto
      che ieri hanno sostituito tutti i loro
      windows 2000 con la redhattte".stai sbagliando di nuovo: mio cugino non usa redhat, ma Debian
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    - Scritto da: Anonimo
    win2003 (1%,veramente insignificante) e nonAnche la percentuale globale di diffusione di linux e' l1%, veramente insignificante.
  • TaGoH scrive:
    Re: Come non conviene????
    - Scritto da: Anonimo
    speriamo che gli si brucino tutti i computer
    e che tutti quei negozi per ignoranti
    saltino in aria nello stesso momentoComplimenti per la serieta e la congruenza del tuo post!Sono post cosi che fanno bene a una intelligente discussione
  • Anonimo scrive:
    Re: Come non conviene????

    Forse non mi sono spiegato bene, quando
    intendo Aziende,

    BlockBustersperiamo che gli si brucino tutti i computer e che tutti quei negozi per ignoranti saltino in aria nello stesso momento
  • pippo75 scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo
    per forza i negozianti sono venditori,
    ignoranti per principioNon tutti, meglio non sparare sentenze a caso.
    ed è difficile guadagnare su una cosa che
    volendo non costa nulla a nessunno ....
    eheheheheh .... non credifino all'altro giorno si diceva che con linux si vendeva assitenza e servizi, come mai ora invece non c'e margine di guadagno?
    zonealarm su linux ..... mi scompiscio dalle
    risateMi spieghi il motivo, cosi rido anche io, che male c'e' a sapere i programmi che vogliono accedere ad internet e magari poter decidere quli non hanno diritto a tale acesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n

    altri browser linux, ah e vero adesso
    ricordo perche' e' che il mio modem interno
    non viene riconosciuto da linux e debbo
    farmi in quattro per trovare i driver, che
    poi non funzionano, cavolo che stabilita' e
    sicurezza che mi da' linux certo non si
    connette alla rete grazie graziella).Non e' un modem, e' un winmodem! E' cosi' difficile da capire? Se n'e' parlato fino al vomito...
  • Anonimo scrive:
    Re: non conviene no!!!
    lol .... questa mi mancavanon è un bel fatto ..... ma di sicuro sarà molto facile eliminare questo probleminointanto vai ad aggiornare winXP che sono arrivate nuovi fix per i suoi infiniti bugehehehehehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: non conviene no!!!

      intanto vai ad aggiornare winXP che sono
      arrivate nuovi fix per i suoi infiniti bugnon uso XPma debianciao
      • Anonimo scrive:
        Re: non conviene no!!!
        io purtroppo in una partizione dei miei computer ce l'ho sto XP, infatti ho scritto dei fix perchè proprio mentre rispondevo sull'altro monitor è apparsa l'iconcina di windows updatema allora cosa hai contro Mandrake?penso sia la migliore distribuzione per newbe
    • Anonimo scrive:
      Re: non conviene no!!!
      bhe meglio aspettare un paio di giorninon è la prima volta che il fix del bug è buggatoehehehehehehehe
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in sol

    Si peccato che adesso invece per gestirli
    devi avere il SUPER CRY .... in CLUSTERING
    MODE.....
    il super cry? in clustering mode?cosa e'?una versione tecnologica del muro del pianto ?
    MA SANTA VACCA.....ma i TIME PLANT .... le
    analisi sullo sviluppo di un progetto chi li
    ha fatti TOPO GIGIO ???
    me sa che avete studiato insieme tu e lui
    Se ci vogliono 18 mesi ........ Come minimo
    .. ce ne saranno 22 ... (Tutti gli eventi
    non gestibili dalla volontà umana...)eccocon windows 2003 ce ne vogliono 22con altri sistemi magari ce ne vogliono 36...
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in soli 4
    - Scritto da: Anonimo
    MA SANTA VACCA.....ma i TIME PLANT .... le
    analisi sullo sviluppo di un progetto chi li
    ha fatti TOPO GIGIO ???I time plant..... mi sa che tu sei veramente topo gigio...
  • SiN scrive:
    Re: non conviene no!!!
    Beh?Fa benissimo, Mandrake.
  • Anonimo scrive:
    non conviene no!!!
    http://slashdot.org/articles/03/09/12/1315224.shtml?tid=126&tid=147&tid=163&tid=187&tid=98&tid=99UAHAHAHAHAHAHHAHAHAHA
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo una MIA recente indagine

    una indagine del genere non è affidabile per
    diversi motivi:

    a) se è sposorizzata da una delle parti NON
    PUO' essere imparziale
    le ricerche SI PAGANOproprio come tu paghi l'idraulico per aggiustarti il tubo che perdedove c'e' scritto SPONSORIZZATA?commissionare una ricerca vuol dire per forza condizionarne i risultati?Allora perche' IBM non sponsorizza una ricerca in cui si dimostra che linux e' piu' conveniente?gli mancano forse i soldi?o gli istituti di ricerca dovrebbero fare indagini per conto loro senza prenderci una lira?
    b) non tiene conto delle differenti
    tipologie di utenza, esempio: per uno
    smanettone, il LINUX è inequivocabilmente
    più economico.
    guarda che se il campione e' fatto bene, comprende anche gli smanettoniche sono una percentuale talmente bassa dell'utenza pc desktop che non fanno poi molta differenzaal contrario basare una ricerca solo sugli smanettoni sarebbe falsare i risultati
    c) non tiene conto degli sviluppi futuri di
    LINUX, che cresce con progressione
    geometrica rispetto alla lenta crescita
    lineare di windows.
    una ricerca fotografa la situazione attualenon fa previsionial massimo puo' dare un indicazione di massima basandosi su dati precedentie poi la progressione geometrica di linux nel desktop e' dovuta allo scarso numero di installazionipassare da 10000 desktop a 20000 e' aumentare del 100%passare da 300 milioni a 300 milioni e 100 mila e' aumentare "solo" dello 0.03%ma in valore assoluto l'aumento e' maggiore
    una affermazione corretta poteva essere
    qualcosa tipo: "a nostro parete, tuttora,
    per una determinata tipologia di utenti non
    avvezza ai cambiamenti e poco interessata
    alle innovazioni non è ancora conveniente
    migrare verso Linux!"
    questo tu lo accetteresti come risultato di un indagine di mercato?io no!specie dopo averla pagata fio di soldi!io voglio sapere per filo e per segno in un campione rispondente il piu' possibile al panorama ATTUALE dell'utenza desktop, quanto conviene un os o l'altro
    per quanto riguarda le statistiche di
    Netcraft...ok!
    Il 42% di essi sono nuovi, il 49% provengono
    da Windows 2000, il 5% da Linux, l'1% da
    FreeBSD e un altro 1% da Solaris.

    Ma quanti di questi sono server "importanti"
    e non web server casalinghi messi su da
    ragazzini con una ADSL ed un ip fisso?
    e allora?
    Con statistiche frammiste ad opinioni
    personali io posso dimostrarvi che
    teoricamente ho buone possibilità di farmi
    Alessia Mertz, purtroppo la realtà è
    differente.
    dimostramelo!mi interessa :)
    Perchè, se una società immensa come la
    microsoft NON stà perdendo terreno, anzi, a
    sentir loro sono in netta fuga dal gruppo
    (se mi si passa il ciclo-logismo), si
    affanna tanto a distribuire queste
    affermazioni e spende così tanti soldi in
    indagini di mercato?ti rispondo con una domandaperche' tutte le societa' che dicono che linux aumenta considerevolmente la sua diffusione grazie alla sua economicita non lo dimostrano con indagini di mercato?sara' che linux ruba posto agli UNIX?ciao
  • Crazy scrive:
    Linux può costare più di Windows
    Prova a pensare ai Costi di amministrazione di una rete con Windows ed il costo di una rete con Linux.Se con Windows spendi 1000 Euro all'acquisto e 100 al mese per amministrarlo, con Linux spendi 500 Euro al mese di Amminsitrazione... questo e` solo un esempio, noi con Windows abbiamo Zero come costi di amministrazione, quando avevamo Linux, i costi di amministrazione c'erano, eccome se c'erano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux può costare più di Windows

      Amminsitrazione... questo e` solo un
      esempio, noi con Windows abbiamo Zero come
      costi di amministrazione, quando avevamo
      Linux, i costi di amministrazione c'erano,
      eccome se c'erano!Se siete incapaci o pigri non è colpa di nessuno.Noi abbiamo 4 server win 2000, 2 server risc aix e 5 server linux. NON abbiamo nessun sistemista e ci sono ca 400 client collegati. A gestire tutto questo siamo 4 programmatori e 2 tecnici. Non che un sistemista ci farebbe schifo....anzi ci sarebbe di aiuto, ma ciò che dico è che la gestione di linux o windows diventano difficilissime se non si ha voglia e si è talmente pigri da non leggersi i manuali. Abbiamo, in particolare, due server linux dei quali non ricordo neppure quando è stato l'ultima volta che li abbiamo dovuti spengere o riavviare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux può costare più di Windows
      - Scritto da: Crazy
      Prova a pensare ai Costi di amministrazione
      di una rete con Windows ed il costo di una
      rete con Linux.l'ultima volta che ho visto un amministratore windows all'opera fu quando dovette rimediare al disastro dell'aggiornamento di windows 2000. Fu un'ecatombe.un semplice aggiornamento con www.windowsupdate.com si trasformò in un'inopeabilità della macchina come file-server. Senza apparente motivo il lavoro dell'azienda si bloccò.Fu necessario tornare alla versione precedente all'aggiornamento.da allora si sta installando Linux dove possibilie (e anche FreeBSD per provarlo), anche perchè la soddisfazione di sottrarre l'azienda all'influenza dei virus e dei trojan è grande. Permettetemi di consigliarvi di provare Linux e di utilizzarlo in rete, mediante una delle distro più adatte ai win-user, come la mandrake.Sarete soddisfatti almeno solo dell'effetto immunità dalla "fauna" di Internet
  • Terra2 scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in sol

    Ti hanno detto di seguire un progetto che
    dura 18 mesi ??
    Ti hanno detto di farlo il soli 9 mesi ???
    No prob ..Fatina magic Winserv 2003 risolviveramente mi pare siano 6 mesi (non 9)...comunque, se tu avessi guardato sufficientemente Star Trek, sapresti che è possibilissimo svolgere qualsiasi attività in un terzo del tempo (soprattutto se è il capitano Kirk a chiedertelo).
  • Crazy scrive:
    Wow Linux e meglio di Windows... PUACH!
    Hai detto una cosa giustissima, Linux se puo` andare bene, puo` andare solo nei Server, nel settore dei Computer Casalinghi, deve fare ancora molta molta strada.Windows e` indubbiamente piu` intuitivo, e che tu ne dica quel che ne dica, e` anche piu` facile da installare, praticamente fa tutto da solo, e cio` che devi fare, te lo spiega per filo e per segno: Inserisci il Nome, Inserisci la CD Key, Telefona a Microsoft a questo numero per farti dare la Activation Key, e sei pronto ad usare il tuo Computer.Una persona che non sa molto di Computer, trovera` indubbiamente piu` facile da usare Windows piuttosto che Linux.Come hai detto tu, a Casa la gente il Computer lo usa per lo piu` "Spotacciarlo", installa giochetti, scarica cavolate, a volte fanno cambiare pezzi cosi`, e sinceramente Linux, a mia esperienza e` un dramma, specialmente per questo ultimo aspetto.Pensa te, una volta ho cambiato il Monitor, sotto Windows, ovviamente, non c'e` stato nessun problema, appena ho riavviato mi ha detto, Found New HardWare ... ... ... New Monitor... ... ... NEC MultiSync V721 Ready to be Used, Linux, installato nel secondo Disco Fisso... lo ho dovuto reinstallare.Mia Zia ha un Computer identico al Mio (li ho costruiti assieme e con gli stessi pezzi, unica differenza e` il Processore, io Pentium3 e lei Pentium Celeron entrambi da 1Ghz, stesso sistema Operativo, Windows XP professional, solo che io mi sono installato quelel cose che mi servono e un paio di giochetti per mia madre nel secondo disco fisso, lei, installa giochi, poi li disinstalla, sua figlia che ha 10 anni va a cliccare ovunque... conoscete il System Restore?Mia Cugina puo` fare qualunque cosa,io ho raccomandato mia Zia di creare Restore Point spesso, vale a dire una volta alla settimana, e per quanto mia Cugina clicchi installi e disinstalli a Casaccio, basta che vado in Safe Mode e faccio tornare indietro nel tempo il Computer e spiego a mia Cugina che cosa aveva combinato, cosi` sa che non deve rifarlo e mia Zia non ci rimette i suoi dati.Ditemi che con Linux potete permetterVi lo stesso. Lasciare in Mano ad un Bimbo il Computer come Root rimanendo sicuri che qulunque cosa faccia possiate sempre tornare indietro...
  • Anonimo scrive:
    Re: uao linux e meglio di windows come n
    ma quale versione di linux è ancora a linea di comando ???c'è anche il terminale a linea di comando (quello che volevano eliminare in win me e poi l'hanno rimesso) ma se hai mai provato a usare linux da qualche anno a questa parte le aplicazioni (che il 99 % della gente usa con ms windows) è praticamente possibile farle partire solo da menu come fa il tuo amato ms windows.ho impressione che la maggior parte della gente che giudica linux troppo complicato in realtà non lo ha mai usato (proprio perché pensa che sia troppo complicato da usare) e ripete luoghi comuni che sono ben consolidati tra quelli che usano i computer come se fosse un asciugacapelli ma si qualificano come esperti sistemisti.
  • Terra2 scrive:
    secondo una MIA recente indagine
    sono quanto di meglio una donna possa desiderare! ok... adesso potete darmi il numero di telefono di vostra sorella :)una indagine del genere non è affidabile per diversi motivi:a) se è sposorizzata da una delle parti NON PUO' essere imparzialeb) non tiene conto delle differenti tipologie di utenza, esempio: per uno smanettone, il LINUX è inequivocabilmente più economico.c) non tiene conto degli sviluppi futuri di LINUX, che cresce con progressione geometrica rispetto alla lenta crescita lineare di windows.una affermazione corretta poteva essere qualcosa tipo: "a nostro parete, tuttora, per una determinata tipologia di utenti non avvezza ai cambiamenti e poco interessata alle innovazioni non è ancora conveniente migrare verso Linux!"per quanto riguarda le statistiche di Netcraft...ok!Il 42% di essi sono nuovi, il 49% provengono da Windows 2000, il 5% da Linux, l'1% da FreeBSD e un altro 1% da Solaris.Ma quanti di questi sono server "importanti" e non web server casalinghi messi su da ragazzini con una ADSL ed un ip fisso?Con statistiche frammiste ad opinioni personali io posso dimostrarvi che teoricamente ho buone possibilità di farmi Alessia Mertz, purtroppo la realtà è differente.Infine mi domando:Perchè, se una società immensa come la microsoft NON stà perdendo terreno, anzi, a sentir loro sono in netta fuga dal gruppo (se mi si passa il ciclo-logismo), si affanna tanto a distribuire queste affermazioni e spende così tanti soldi in indagini di mercato?
  • diegoitaliait scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    mi sembra giusto quello che afferma dopo tutto gira e rigira e' cosi, io per esempio faccio parte di una associazione culturale, che tra ivari servizi offre internet grazie a una rete, avevamo prima una rete linux, che era fantastica praticamente ti faceva il caffe' se glielo chiedevi, ma bastava che ci fosse un piccolo problema e cominciava il pandemonio. Ogni volta dovevamo chiamare colui che aveva montato la rete linux e prima che venisse passavno giorni e grazie a dio era nostro amico altrimenti chi gli paga la parcella.Mentre che con windows, anche se non si puo' mettere a confronto con linux sui grandi server su piccole reti e piccoli server, se la giocano, visto che molti di voi prendono in giri il fai da te, beh vi credete dio con linux allora aiutate a Crazy a montare una rete e a gestirla con linux, visto che siete tanto bravi. Ma visto che non potete per ovvie ragioni non fate gli sbruffoni e tenete in conto che si impara sempre, e che cosi come e' bello cio' che piace è anche vero che è utile ciò che riesco a utilizzare bene.
  • lorenzaccio scrive:
    Linux non è solo OS
    Mi ritrovo a fare dei lavori in proprio, e avendo un PC dual-system passo la maggio parte del tempo su Linux dove ho, compreso nella distribuzione:- Compilatore C e C++- Compilatore Fortran- Open Office, o Star-Office a piacere- Programmi di grafica.- Programmi per costruire pagine Web.- etc.. etc..Tutte queste cose per Windows si pagano. Chi lo dice che Linux costa più di Windows? Forse richiede un pò più conoscenza, ma man mano che ci si impratichisce è nettamente superiore e costa meno!
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in soli 4
    Abbiamo consolidato 70 domini in soli 4 : in una parola abbiamo perso il database dei domini......pero' ora spendiamo meno al RA.si vede che sei proprio un principiante:Billy ha consolidato 70 domini in soli 4 usando un'analisi scientifica:1) si e' dimenticato di rinnovare qualche dominio di hotmail2) a cancellato tutti i domini inutili, come microsoft.com, che ora ha in mano una pizzeria3) ha ridotto il personale e ora il 50% della gente in microsoft lavora in affittocya
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    - Scritto da: Anonimo
    Certo, una macchina Linux/Unix fa logon al
    dominio. Però la circolarità degli utenti te
    la giochi. Il roaming profile pure.Il roaming profile funziona.
    Non puoi paragonare Postfix su Linux a
    Exchange su Windows. Sarebbe come
    confrontare una mela con una palla da
    baseball: sono tutte e due rotonde, ma il
    confronto finisce lì.OpenGroupware, Kolab.
  • Anonimo scrive:
    Re: Come chiedere all'oste com'è il suo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Zeross


    - Scritto da: Anonimo



    Finanziata da Microsoft... e si,
    perché



    adesso la Microsoft dovrebbe
    finanziare



    lavori che invitano a passare a
    Linux!



    ma rotfl, va!





    Mi dici dove c'è scritto che la ricerca

    del


    Gartner è finanziata da MS?



    non è importante. Ormai Giga, Gartner,
    sono

    aziende bruciate su questo fronte. La loro

    credibilità di aziende indipendenti è

    davvero ai minimi.

    Ma certo. Oggi, notoriamente, tutti gli EDP
    manager controllano le analisi fatte da
    slashdot e dalla Filo Sganga S.p.A.di certo non sono proni ai comunicati (o veline) delle aziende al soldo di microsoft.
    Ma se non sai di cosa parli, evita di farlo.ma evita tu tu piuttosto, che credi siano tutti penzolanti dalle labbra di Zio Bill

    Gartner è specializzata nel fare "studi"

    commissionati da Microsoft.

    Ma certo. infatti, come ti dimostro quihttp://punto-informatico.it/p.asp?i=45209http://punto-informatico.it/p.asp?i=44933http://punto-informatico.it/p.asp?i=36452http://punto-informatico.it/p.asp?i=35002qui, invece, si vede come gli "studi autorevoli" portino a contraddizioni tra le stesse aziene di consulenza, lasciando intendere che quella che viene pagata meno esce dal coro e sferra un colpo basso, pronta a racimolare qualche altro soldo in seconda battuta, quando otterrà maggiori finanziamentihttp://punto-informatico.it/p.asp?i=30877&p=3Buona lettura

    I danari di un monopolio sono ormai
    rivolti

    a dimostrare la convenienza di rimanere

    schiavi di un monopolio attraverso "studi

    indipendenti": ce n'è da mangiare per
    tutte

    le aziende di consulenza "indipendenti"



    Se Gartner non è stata finanziata da M$
    per

    QUESTO studio, lo sarà per il prossimo.

    Certo. Siamo al processo alle intenzioni.le azioni anti-competitive di un monopolio pre-giudicato ne fornisce i motivi

    E allora (stanne certo) otterrà un

    finanziamento DOPPIO: le aziende di

    consulenza vengono pagate comunque.

    Naturalmente vale sempre l'interrogativo:

    "CUI PRODEST?" A chi giova questo
    "studio" ?

    A tutti coloro che vogliono capire ...basterebbe non bersi tutti i ragli dei servi di un monopolio
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    - Scritto da: Crazy
    Il Monitor ce lo abbiamo sul Server, anche
    se, in se, potremmo guardare il Server anche
    da Casa ed utilizzarlo con DeskTop remoto.Me Invece Non Ce Lo Ha Sul Server Perche' Non Serve E Ci Risparmio Pure In Corrente !
    Ma di fatto, i Monitor in America costano
    una trentina di dollari, e di fatto, per
    l'uso che ne facciamo sul server, non c'e`
    bisogno di spenderne un centinaio per un
    LCD.Ma di fatto io non l'ho fatto perche' il monitor di fatto non mi costa e di fatto con una trentina di dollari di fatto mi faccio una pizza in compagnia.
    Quando accendiamo il suddetto monitor,
    l'unica cosa che si vede, e` il DeskTopIo InVece vedo solo la maschera di LogIn, se lascio il DekTop chiunque puo' hackerarmi la macchina.
    poi, diamo una occhiata che siano
    stati effettuati tutti i BackUp,
    controlliamo che non ci siano stati problemi
    di errori nella transazioni dei dati, et
    voila`.Le mie macchine mi confermano i backup automagicamente per Email, e mi avvisano per SMS se qualcosa e' andato storto.
    Poi, gia` che ci siamo, accendiamo un altro
    monitor dove vengono visualizzate tutte le
    connessioni registrate dal FireWallIl mio firewall e' gestibile via HTTPS, risparmio (Di fatto) un monitor (Altra pizza con gli amici !).
    Spegnamo i Monitor e ce ne torniamo a CasaChe Lavoraccio Il Tuo, Passa A Linux Che Risparmi Tempo !
  • Anonimo scrive:
    Re: Piccola azienda
    Penso che l'ostacolo insormontabile sia proprio quello della preparazione.Ricordo la difficolta' nel far capire il concetto di file e directory quando tenevo corsi DOS.Eppure i files e le directory possono essere pensati come documenti e cartelle "evolute", il tutto gestibile con 4 comandi che difficilmente gli allievi ricordavano.Ci vorrebbe, in ogni azienda, un tecnico che organizzase i desktop i backup ed i servizi (non quelli igenici, anche alcuni tecnici sono in grado di organizzare solo quelli :-D ) per tutti gli impiegati.Gli impiegati, lasciati a se stessi con Linux installato e non configurato a dovere, finiribbero per odiarlo. :-|PS: hai dimenticato il firewall :-! Occhio alla penna!- Scritto da: Anonimo
    Sono titolare di una ditta individuale che
    si occupa di progettazione industriale.
    Ho 4 pc ,2 win2k ,1 mandrake 8.2 ,1 redhat
    8.0.
    Ho acquistato pure le distribuzioni (in
    scatola) di linux ,in quanto visto
    l'ignoranza della gdf non si sa mai che ti
    rompano se hai installazioni da cd di
    riviste ecc.
    Le distro linux mi saranno costate si e no
    130 140 mila lire l'una. Un paio di volumi
    su linux ed il networking ,+o - 80 mila lire
    l'uno. Un po' di studio e passione e mi
    ritrovo con il pc mandrake che mi fa da
    proxy per le altre macchine ,da lettore
    multimediale per la musica ,e da server di
    posta interno (postfix ,fetchmail). La
    macchina red hat mi fa da file server per le
    macchine win (smb) con doppi dischi e doppia
    copia dei dati (no raid ,attraverso un
    semplicissimo script che mi automatizza il
    backup ) .inoltre tutta la posta di lavoro e
    non la ricevo sul pc red hat con ximian
    evolution evitando gran parte dei problemi
    dovuti da virus ecc.
    Se i programmi di modellazione girassero su
    linux non esiterei un istante a migrare al
    100% anziche al 50%.
    Allora mi domando quali siano i costi
    superiori per un'azienda che voglia
    utilizzare linux se non solo l'investimento
    nella formazione di un amministratore di
    sistema,per altro molto positivo ?
    Mahh!!!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    - Scritto da: Crazy
    Ciao a Tutti,
    anche questa volta manca un punto
    nell'indagine, vale a dire, il costo di
    amministrazione di una rete Linux e quello
    di una rete Microsoft.
    Una cosa pero` va detta, per quanto riguarda
    i Computer Desktop, a mio avviso, Windows e`
    nettamente migliore, specialmente se
    parliamo di WinXP che e` a dir poco
    splendido, quello dove anche io ammetto che
    Microsoft e` indietro, e` nei grossi Server
    in quanto c'e` una grossa limitazione nel
    numero massimo di Utenti supportabili da
    Windows.
    Noi tra Ufficio e Casa abbiamo 15 Computer,
    e Windows Server ci va tranquillissimo con
    cosi` poche WorkStation, e di fatto,
    tecnicamente arriva anche a sostenere fino a
    100 Computer in tutta tranquillita`, ma
    aumentando le WorkStation, se ho una rete
    con piu` di 1000 Computer, purtroppo, non
    posso piu` affidarmi a Windows, a meno che
    non metta piu` Server collegati fra loro.Ehhhhh? Ma cosa dici? Dipende cosa gli fai fare. Non puoi più "affidarti a Windows" per fare che cosa?Per quanto riguarda Windows come server di infrastruttura, un solo domain controller (carrozzato come si deve, è chiaro che un PII con 128 MB RAM non ci arriva) regge tranquillamente più di 5000 workstation.Certo, una macchina Linux/Unix fa logon al dominio. Però la circolarità degli utenti te la giochi. Il roaming profile pure. L'amministrazione centralizzata via group policy idem. Comunque, se vuoi, nemmeno Windows XP è obbligato a fare logon al dominio.Stessa cosa dicasi per i servizi infrastrutturali tipo DNS, DHCP etc. etc.Come file server dipende quanto lo usi e con che frequenza. Ma dire che Windows non regge, senza motivare, mi sembra un po' superficiale. Windows supporta il multiprocessing esattamente come Unix (e meglio di Linux). Puoi attaccarci dischi esterni e storage area network che rendono il file server molto più veloce, esattamente come su Unix.In caso sia mail server dipende dall'applicativo di mail server: Exchange è più pesante di qualsiasi POP3 server puro. Ma fa anche molte molte altre cose in più. Non puoi paragonare Postfix su Linux a Exchange su Windows. Sarebbe come confrontare una mela con una palla da baseball: sono tutte e due rotonde, ma il confronto finisce lì.Se invece è un web server con sopra un'applicazione che fa transazioni su un DB dipende dal peso delle transazioni e da come è scritta l'applicazione. Esattamente come per Linux/Unix.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Ottimo !
    - Scritto da: Crazy
    Infatti, la gente sceglie la praticita` ed
    in questo Windows vince.non c'è sceltanon esiste mercato del SO perchè microsoft è un monopolioNon so se ti è giunta notizia della sua condanna per ABUSO di monopolioEcco: per essere condannata per abuso di monopolio ne è stata prima verificata la posizione di mercatoErgo: il cliente non ha effettivamente scelta.
    Che si dica quel che volete, ma Windows e`
    piu` intuitivo e facile di Linux ed e` piu`
    rapido da apprendere.affatto.Il desktop linux è difficile quanto il desktop Windowspuoi dire quello che ti pare ma dovresti provare a fare formazione. saresti sorpreso
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: pippo75
















    Periferiche (sotto windows ne

    esistono


    di




    parecchi tipi/modelli)







    con Linux basta essere attenti alla

    scelta





    Quindi meno scelta.



    questo è possibile




    Meno scelta spesso equivale a dover

    prendere


    cose + costose di quelle che avresti
    preso


    se avessi avuto + scelta.



    affatto: un hardware con supporto per
    linux

    è LO STESSO che serve per Windows.



    Il prezzo è LO STESSO

    non ci siamo intesi.
    intendevo che se x win ci sono 10 prodotti e
    per linux, di questi 10 ne vanno solo 3, non
    è affatto detto che questi 3
    siano i 3 meno costosi fra i 10.ma magari sono 9 i prodotti che funzionano anche con linux, e magari funzionano anche meglio _sotto_ linux.Le stime riguardo l'hardware non supportato sono sempre pessimistiche se le fanno gli utenti windows




    Programmi (molti ancora non
    esistono


    per




    linux, anche se spero di
    sbagliarmi

    e


    di




    scoprire che è una mia mancanza).







    ma spesso quelli che esistono sono


    gratuiti !


    Ma spesso no E spesso sono migliori

    quelle


    sotto win


    (v. photoshop vs gimp)



    il concetto di "migliore" è soggettivo,
    ben

    diverso dal concetto oggettivo che
    coinvolge

    il costo, ossia quanti ? tiri fuori dal

    portafogli
    erratissimo!
    Può valere per lavori standard, ma photoshop
    fa cose che gimp nemmeno si sogna.ma non è detto che siano sempre necessarie
    OK, x il 90% dei lavori va bene, ma
    photoshop è superiore!il colncetto di superiore dipende dal criterio scelto: se per superiore si intende rapporto qualità/prezzo ecco che photoshop è inferiore




    Sicuramente con il passare del
    tempo



    questa




    situazione potra migliorare, ma

    per il




    momento ancora ha ragione a dire
    che



    windows




    (non solo come OS, ma come
    sistema



    completo)




    costa di meno







    se queste sono le tue esigenze, bhè


    peccato



    per te. Per il resto dell'utenza,
    che

    non


    ha



    bisogno di queste applicazioni


    particolari,







    (una stampante, un modem,...)


    questo resto della utenza non è tanto


    attenta all'hd.



    lo dici tu. Non si tratta di utenza di
    serie

    B, ma utenza con necessità "medie", non di

    nicchia




    Quindi la prima cosa che hai scritto
    non

    si


    può verificare.



    affatto: c'è un'utenza che non ha bisogno

    di soddisfare "sfizi " particolari, cui

    basta OpenOffice.

    e poi che magari ha preso una stampante a
    caso x poi scoprire che con linux non va!non ho mai visto una stampante che non vada con linuxe ne uso 4:-hp-epson-Lexmarkinvece posso testimoniare seri problemi di una stampante hp con win2000, i cui driver hanno avuto notoriamente una storia di sofferenza fin dalla nascita di win2000Mettiti il cuore in pace: ormai Linux ha un supporto hardware che ne permette il lancio su desktop.i desktop-linux in USA, nei paesi asiatici, testimoniano che ormai la breccia è stata abbattuta

    Quello lo trova su Linux e gli avanza pure








    linux costa sicuramente di meno.







    Ha il brutto vizio di farti
    imparare a


    usare



    un computer, questo lo ammetto...





    E questo è un GROSSISSSSSSSSSSSSIMO

    difetto



    per nulla.



    Non saltare a copnclusioni affrettate



    Quel che ho detto non significa che un

    desktop linux sia più difficile da
    imparare

    di un desktop windows.



    Invece è di pari difficoltà.



    Altro è se si vuole andare in profondità

    nella conoscenza, che per Linux è
    possibile

    fino all'analisi del codice sorgente



    Con windows te lo scordi



    ma questo è un di più, non una necessità.






    Il 99% degli utenti di PC, non gliene

    frega


    nulla di imparare ad usare bene un pc,
    di


    sapere quali hw girano con linux e
    quali

    no


    ecc.



    per quell'utenza infatti basta

    OpenOffice.org, accedibile da desktop KDE

    cliccando sull'icona dei gabbiani




    A questi interessa accendere il pc e

    mandare


    2 mail, scrivere un qualche documentoe


    navigare.



    presto fatto:

    queste ultime tre cose le puoi fare



    -cliccando su mozilla, accedendo all'icona

    del mozillone su desktop sia per navigare

    che per scrivere/ricevere mail
    e poi magari si è preso un modem non
    supportato.


    -usando Openoffice, come sopra.
    e poi magari si è preso una stampante non
    supportata.come ho detto sopra, di stampanti non supportate non ne conosco e ho sempre conmprato stampanti a caso


    Per inciso, questo è quello che faccio io

    normalmente e che sto facendo ora, senza

    dover ricompilare kernel, o attivare patch

    di qualsiasi tipo.



    Soprattutto: non devo comprare+aggiornare

    alcun antivirus, o alcun anti-spyware.
    Solo xchè linux non è diffuso.A parte che 1-non è dimostrato che la diffusione dei virus sia correlata in modo proporzionale alla diffusione del SO 2-ormai è nota l'intrinseca insicurezza dei SO del monopolio,il vantaggio economico rimane.

    Questo non viene mai nominato da chi vuole

    citare i costi associati a windows, ma è

    molto rilevante
    Se linux fosse diffuso al 90% e tutti si
    collegassero da root vedrai quanti
    aggiornamenti antivirus ci sarebbero.per ora le tue sono illazioniStai immaginando qualcosa che non puoi verificare.


    Imparare ad usare un computer non è nei

    loro


    piani.



    hai frainteso la frase o ne hai voluto

    forzare il significato.

    Si parlava di possibilità potenziale, non

    obbligatoria.



    Llinux è pronto per il desktop, ormai da

    molto e pensavo che fosse un risultato

    acquisito anche per microsoftg, vista la

    battaglia per i costiche sta facendo.



    Quello che si vuole misurare non è l'uso

    base di un SO + software applicativo di

  • Anonimo scrive:
    Re: Come non conviene????
    la paghi per avere un pezzo di cartone con il cdvi giuro che quando l'ho visto mi sono cadute le palle
  • Anonimo scrive:
    Re: Abbiamo consolidato 70 domini in soli 4
    Si vede che sei un tecnico e non un addetto al marketing :-DCome potrebbero vendere win senza spararle grosse?E poi non riesci a sviluppare il tuo progetto di 18 mesi i solo 6?Mica colpa di Windows se tu che non sei capace :-DE' si! sono furbi come cervi !!!Comunque a me piaceva piu' la pubblicita' dell'IBM :-D :-D- Scritto da: Anonimo
    Si peccato che adesso invece per gestirli
    devi avere il SUPER CRY .... in CLUSTERING
    MODE.....

    Fai di più ... Facendo di meno ....
    (Cacchio tutti contenti sopratutto gli
    italiani, che manco si leggono il libretto
    di istruzioni dello spazzolino....)

    Ti hanno detto di seguire un progetto che
    dura 18 mesi ??
    Ti hanno detto di farlo il soli 9 mesi ???
    No prob ..Fatina magic Winserv 2003 risolvi
    ...

    MA SANTA VACCA.....ma i TIME PLANT .... le
    analisi sullo sviluppo di un progetto chi li
    ha fatti TOPO GIGIO ???

    Se ci vogliono 18 mesi ........ Come minimo
    .. ce ne saranno 22 ... (Tutti gli eventi
    non gestibili dalla volontà umana...)
  • Skaven scrive:
    Re: Generalizzazioni fuori luogo...
    - Scritto da: Anonimo
    E non esistre casa di hardware che nel
    proprio cd di driver includa anche quello
    per Linux...Su questo posso contraddirti, tempo fa ho comprato una scheda di rete ethernet Planet e nel cd c'erano (nota bene) i sorgenti dei driver x linux (oltre a quelli di una miriade di OS diversi)! Per altro prettamente inutili in quanto quella scheda è supportata fin dai kernel 2.2.Sul resto del tuo posto sono d'accordoSaluti
  • Crazy scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    Infatti, la gente sceglie la praticita` ed in questo Windows vince.Che si dica quel che volete, ma Windows e` piu` intuitivo e facile di Linux ed e` piu` rapido da apprendere.Poi, se uno vole mettersi a guardare il Design e` un altro conto, anche li`, Windows vincerebbe, ma io, ad esempio, non bado all'estetica ma bado alla rapidita` e quindi, disabilito tutte le funzioni grafiche e sonore che rallentano il Computer; risultato? Un Missile!E poi, per concludere, come la mettiamo con tutti i dispositivi Plug & Play che in Linux si tramutano in Plug & Prey?Ho un dispositivo USB (un Memory Card Reader) che nemmeno il DelliBeppe e` riuscito a farmi funzionare eppure in Windows lo stacco e lo riattacco RunTime... queste sono le cose che interessano di piu` alla gente, altro che storie!
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo
    Sono 3 anni che dite che linux è pronto ma
    le percentuali non variano.non risulta che esista una raccolta dati ottenuta in modo scientifico.esiste solo un sentito dire legato al numero dei click sui siti, che è ben diverso dal fare un censimento dell'installatoanche tu credi che una cliccata = un SO ?
  • BSD_like scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    LA M$ e i suoi sistemi, sono indietro in vari campi rispetto agli UNIX.A cominciare dai clusters.Per tua informazione, non è che a M$ hanno tanti web server win2000 messi in piedi perchè hanno tanti soldi e basta!Ma hanno tanti web server win2000 messi in piedi perchè:1) Hanno implementato finalmente (anche se immeritatamente) lo stack TCP/IP di FreeBSD ( e altre parti *BSD) in win2000.2) I server clusters che gestiscono il load balancing nei servizi M$ sono Solaris (Sun, che teoricamente per M$ è la nemica N° 2 dopo Linux, ma le contraddizzioni sono nello stile M$ a cominciare dal TCP/IP dopo che nel '93 Bill Gates affermò che "è finita la storia dello UNIX").
  • Crazy scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    Simpatiche le battutine basate su una mia frase equivoca, di fatto, intendo che non abbiamo bisogno di chiamare altre persone per amministrare la nostra rete perche` Io e mio Padre ce la caviamo benissimo, anche perche`, la nostra rete, come le altre che ho fatto, non ti danno da lavorare piu` di tanto.Il Monitor ce lo abbiamo sul Server, anche se, in se, potremmo guardare il Server anche da Casa ed utilizzarlo con DeskTop remoto.Ma di fatto, i Monitor in America costano una trentina di dollari, e di fatto, per l'uso che ne facciamo sul server, non c'e` bisogno di spenderne un centinaio per un LCD.Quando accendiamo il suddetto monitor, l'unica cosa che si vede, e` il DeskTop di Windows, poi, diamo una occhiata che siano stati effettuati tutti i BackUp, controlliamo che non ci siano stati problemi di errori nella transazioni dei dati, et voila`.Poi, gia` che ci siamo, accendiamo un altro monitor dove vengono visualizzate tutte le connessioni registrate dal FireWall e controlliamo se per caso ce ne sono di anomale... in tre anni non abbiamo mai trovato nulla di strano.Spegnamo i Monitor e ce ne torniamo a Casa
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.E sempre su cento quanti credi che abbiano scelto windows?Poco più di nessuno. Linux si sceglie, windows si trova preinstallato.
  • BSD_like scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    Guarda che (ammesso che faccia testo per te la mia esperienza) io con Linux ci gioco (anche giochi con grafica accellerata), ci scannerizzo, ci stampo, ho una webcam Logitech Quickcam Pro 4000 con cui fare foto, teleconferenza, etc.; ci viaggio nella rete, mando e ricevo fax., masterizzo, etc.Ho addirittura applicato delle patchs al kernel (proposte da Con Kolivas) che portano al sistema delle fetures lato desktop e server che sono ancora sperimentali e che win non ha (certo occorre essere esperti, però ho un kernel avanti anche a quello ufficiale di Linux).Mi sapresti dire dovè limitato allora cortesemente?Perchè devo cercare la compatibilità delle periferiche? Bè guarda che se win* non avesse il monopolio ma anche fosse solo il sistema più diffusso non potrebbe garantirti la compatibilità completa senza che te ne accerti in vario modo (ad es. dalla rete) con le varie periferiche. Per riferimenti chiedi a chi usa Mac OSX che sicuro al 100% di comprare una periferica compatibile non è e cmq per sicurezza controlla sempre la compatibilità hw.
  • Anonimo scrive:
    A chi non conviene?
    A chi vende o a chi compra? :-D"Vendere" Windows e' sempre piu' conveniente che vendere Linux.Migrare dal desktop win a quello linux utenti che eutilizzano Xp e' fattibile solo previo corso e messi ben in evidenza gli strumenti open o star office, posta elettronica ecc... che devono essere utilizzati.Inoltre un responsabile interno che sappia utilizzare Linux "veramente" e' senz'altro utile.Dalla mia esperienza personale, i tecnici interni il piu' delle volte sanno solo formattare e re-installare windows e non vogliono sentir parlare di active directory, sql server, tcp-ip o altro. :-(
  • Anonimo scrive:
    Re: Come non conviene????
    Ma scusate cari professionisti dell'IT... non avete mai sentito parlare di TCO...?Lo sapete che il costo del PC e del sw oem (quasi sempre diluito al punto che scompare o quasi) è solo una minima componente del costo totale di una postazione di lavoro? - Formazione- Assistenza- Scalabilità, portabilià di dati e applicazioni- Interoperabilitàinsomma le aziende sono piene di utenti che sanno fare (e ne hanno diritto) le quattro cose che gli servono per campare.. introdurre in una grande azienda linux sui desktop sarebbe pura follia. A meno che non si tratti, facendo un esempio, di un call center dove gli utenti devono utilizzare esclusivamente una applicazione web....chiaro il concetto?
  • TaGoH scrive:
    Re: Come non conviene????
    - Scritto da: max59
    anche l'IBM si adeguerà, se vuole restare
    competitiva...Forse non mi sono spiegato bene, quando intendo Aziende,non intendo chi fa i programmi e i pc, ma chi li usa!Faccio esempi stupidi (che non sò nenanche cosa usino in realtà):Poste ItalianeEssoVodafoneEnelBlockBuster
  • Anonimo scrive:
    Re: Come non conviene????
    - Scritto da: TaGoH
    Lo studio si riferisce alle grandi aziende
    che devono installare
    i loro client con un certo sistma operativo.
    In quel caso il costo del SO non è molot
    importante xche
    quello che ti costa MOLTO di + sono:
    1 i programmi che su questi terminali devono
    girare
    (di tu a una banca di riscirivere un vecchio
    programma in COBOL e vedrai il preventivo
    che ti fanno, altro che le licenze
    di windows..)
    2 la gente che deve gestire tutti questi
    client, supporto tecnico
    tecnici che devo andare a ripararli..
    queste cose sotto windows sono + economiche..

    E quindi l'iniziale vantaggio va a farsi
    benedire!

    Spero di essere stato esaurienteanche l'IBM si adeguerà, se vuole restare competitiva...
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    - Scritto da: Anonimo
    solo l'so?

    e tutti gli altri programmi ......
    e l'hardware ....non volevo infierire, in effetti pensando solo di dover aggiornare office (magari per aggiungere delle funzionalità utili solo in parte) c'è da mettersi le mani nei capelli
  • TaGoH scrive:
    Re: Come non conviene????
    Lo studio si riferisce alle grandi aziende che devono installarei loro client con un certo sistma operativo.In quel caso il costo del SO non è molot importante xchequello che ti costa MOLTO di + sono:1 i programmi che su questi terminali devono girare(di tu a una banca di riscirivere un vecchio programma in COBOL e vedrai il preventivo che ti fanno, altro che le licenzedi windows..)2 la gente che deve gestire tutti questi client, supporto tecnicotecnici che devo andare a ripararli..queste cose sotto windows sono + economiche..E quindi l'iniziale vantaggio va a farsi benedire!Spero di essere stato esauriente
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    infatti i server linux non si posso controllare direttamente in azienda, bisogna essere almeno a 100 km in caso contrario non ci riesci proprio a lavorareil fatto è che io sul server linux oltre all'so ho risparmiato pure il monitor, forse non conosci sshcosi' posso controllarlo e lavorarci da tutti i computer collegati al www di questo piccolo pianeta chiamato terrauna piccola e insignificante differenza
  • Anonimo scrive:
    Piccola azienda
    Sono titolare di una ditta individuale che si occupa di progettazione industriale.Ho 4 pc ,2 win2k ,1 mandrake 8.2 ,1 redhat 8.0.Ho acquistato pure le distribuzioni (in scatola) di linux ,in quanto visto l'ignoranza della gdf non si sa mai che ti rompano se hai installazioni da cd di riviste ecc.Le distro linux mi saranno costate si e no 130 140 mila lire l'una. Un paio di volumi su linux ed il networking ,+o - 80 mila lire l'uno. Un po' di studio e passione e mi ritrovo con il pc mandrake che mi fa da proxy per le altre macchine ,da lettore multimediale per la musica ,e da server di posta interno (postfix ,fetchmail). La macchina red hat mi fa da file server per le macchine win (smb) con doppi dischi e doppia copia dei dati (no raid ,attraverso un semplicissimo script che mi automatizza il backup ) .inoltre tutta la posta di lavoro e non la ricevo sul pc red hat con ximian evolution evitando gran parte dei problemi dovuti da virus ecc.Se i programmi di modellazione girassero su linux non esiterei un istante a migrare al 100% anziche al 50%.Allora mi domando quali siano i costi superiori per un'azienda che voglia utilizzare linux se non solo l'investimento nella formazione di un amministratore di sistema,per altro molto positivo ?Mahh!!!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    solo l'so?e tutti gli altri programmi ......e l'hardware ....
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...

    Ma per le piccole aziende la soluzione
    offerta da Microsoft e` nettamente piu`
    conveniente, visto che un Server Windows lo
    si puo` gestire direttamente dall'interno
    dell'azienda, come facciamo noi.Invece per amministrare un server Linux bisogna andare dall'azienda vicina e chiedere : "scusa, posso stare un po qui che devo amministrare il nostro server di la ?"
    Poi, di fatto, noi, al Server accendiamo si
    e no il monitor una volta alla settimana
    giusto per vedere che sia tutto a posto,MA ROOOOTFL !!!Voi vedete se su un server e' tutto a posto accendendo il monitor ? E cosa vedete ? Clippy che vi saluta e vi fa "ok" con la manina ?!?!?
    perche` di fatto, non da mai problemi.Si, ma vi siete ricordati di attaccarlo alla rete e all'alimentazione ?
    Ovvio che migrare da un sistema ad un altro,
    comporta a dei costi, ma io sinceramente non
    bado ai costi del momento dell'acquisto, ma
    guardo i costi a lungo termine, e cioe`
    nell'arco di 3 anni quale mi costa meno, ed
    inevitabilmente Windows mi costa meno in
    quanto non ho bisogno di assumere
    amministratori di rete,Quindi chissa' che bei lavoretti avete sulle vostre reti ! Networking fai da te click clack ? Ahi ahi ahi !!
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    con windows poi fare tutto?bo forse il tuo cd di windows è diverso dal mioio se installo xp, dopo 20 minuti di installazione quancosa ci faccio, ho quel fantstico ie e outlook express (con un bug al giorno), ho messanger(un'altro attira guai non disintallabile) ho windows media player che mi legge quello che vuole lui e mi logga tutti i file che uso, ho notepad, ho paint, cavoli ho pure la calcolatrice e persino una console(se tale la si può chiamare) il tutto per soli 100 euroivece installo Mandrake(una distribuzione a caso) e in 20 minuti ho tutto[forse anche troppo] quello che può servire per il desktop e volendo pure come server ...... e non ho speso una ciccaforse viviamo in due mondi differenti e come ripeto forse il tuo cd di win ha roba che il mio non hao forse il tuo computer è zeppo di roba pirata .... i santoni di win finiscono tutti quicome disse Totòmi scompiscio dalle risate
  • Anonimo scrive:
    Re: E` da tempo che lo dico...
    - Scritto da: Crazy
    Ciao a Tutti,
    anche questa volta manca un punto
    nell'indagine, vale a dire, il costo di
    amministrazione di una rete Linux e quello
    di una rete Microsoft.
    Una cosa pero` va detta, per quanto riguarda
    i Computer Desktop, a mio avviso, Windows e`
    nettamente migliore, specialmente se
    parliamo di WinXP che e` a dir poco
    splendido, quello dove anche io ammetto che
    Microsoft e` indietro, e` nei grossi Server
    in quanto c'e` una grossa limitazione nel
    numero massimo di Utenti supportabili da
    Windows.
    Noi tra Ufficio e Casa abbiamo 15 Computer,
    e Windows Server ci va tranquillissimo con
    cosi` poche WorkStation, e di fatto,
    tecnicamente arriva anche a sostenere fino a
    100 Computer in tutta tranquillita`, ma
    aumentando le WorkStation, se ho una rete
    con piu` di 1000 Computer, purtroppo, non
    posso piu` affidarmi a Windows, a meno che
    non metta piu` Server collegati fra loro.
    Per fare un sito Web dove si collegano
    migliaia e migliaia di utenti, anche io devo
    ammettere che e` piu` conveniente un Server
    Unix, non tutto hanno i soldi che si possono
    permettere in Microsoft di mettere un
    centinaio di WebServer per poter sostenere
    il traffico di tutti gli utenti.
    Ma per le piccole aziende la soluzione
    offerta da Microsoft e` nettamente piu`
    conveniente, visto che un Server Windows lo
    si puo` gestire direttamente dall'interno
    dell'azienda, come facciamo noi.
    Poi, di fatto, noi, al Server accendiamo si
    e no il monitor una volta alla settimana
    giusto per vedere che sia tutto a posto,
    perche` di fatto, non da mai problemi.
    Ovvio che migrare da un sistema ad un altro,
    comporta a dei costi, ma io sinceramente non
    bado ai costi del momento dell'acquisto, ma
    guardo i costi a lungo termine, e cioe`
    nell'arco di 3 anni quale mi costa meno, ed
    inevitabilmente Windows mi costa meno in
    quanto non ho bisogno di assumere
    amministratori di rete, per me, e` questo il
    vero risparmio.
    DISTINTI SALUTIhai ragione, ma non hai messo in conto che ogni tot. anni ,se usi windows, DEVI acquistare una versione nuova del SO, e questo a lungo termine pesa...
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: pippo75












    Periferiche (sotto windows ne
    esistono

    di



    parecchi tipi/modelli)





    con Linux basta essere attenti alla
    scelta



    Quindi meno scelta.

    questo è possibile


    Meno scelta spesso equivale a dover
    prendere

    cose + costose di quelle che avresti preso

    se avessi avuto + scelta.

    affatto: un hardware con supporto per linux
    è LO STESSO che serve per Windows.

    Il prezzo è LO STESSOnon ci siamo intesi.intendevo che se x win ci sono 10 prodotti e per linux, di questi 10 ne vanno solo 3, non è affatto detto che questi 3siano i 3 meno costosi fra i 10.



    Programmi (molti ancora non esistono

    per



    linux, anche se spero di sbagliarmi
    e

    di



    scoprire che è una mia mancanza).





    ma spesso quelli che esistono sono

    gratuiti !

    Ma spesso no E spesso sono migliori
    quelle

    sotto win

    (v. photoshop vs gimp)

    il concetto di "migliore" è soggettivo, ben
    diverso dal concetto oggettivo che coinvolge
    il costo, ossia quanti ? tiri fuori dal
    portafoglierratissimo!Può valere per lavori standard, ma photoshop fa cose che gimp nemmeno si sogna.OK, x il 90% dei lavori va bene, ma photoshop è superiore!



    Sicuramente con il passare del tempo


    questa



    situazione potra migliorare, ma
    per il



    momento ancora ha ragione a dire che


    windows



    (non solo come OS, ma come sistema


    completo)



    costa di meno





    se queste sono le tue esigenze, bhè

    peccato


    per te. Per il resto dell'utenza, che
    non

    ha


    bisogno di queste applicazioni

    particolari,





    (una stampante, un modem,...)

    questo resto della utenza non è tanto

    attenta all'hd.

    lo dici tu. Non si tratta di utenza di serie
    B, ma utenza con necessità "medie", non di
    nicchia


    Quindi la prima cosa che hai scritto non
    si

    può verificare.

    affatto: c'è un'utenza che non ha bisgogno
    di soddisfare "sfizi " particolari, cui
    basta OpenOffice.e poi che magari ha preso una stampante a caso x poi scoprire che con linux non va!
    Quello lo trova su Linux e gli avanza pure





    linux costa sicuramente di meno.





    Ha il brutto vizio di farti imparare a

    usare


    un computer, questo lo ammetto...



    E questo è un GROSSISSSSSSSSSSSSIMO
    difetto

    per nulla.

    Non saltare a copnclusioni affrettate

    Quel che ho detto non significa che un
    desktop linux sia più difficile da imparare
    di un desktop windows.

    Invece è di pari difficoltà.

    Altro è se si vuole andare in profondità
    nella conoscenza, che per Linux è possibile
    fino all'analisi del codice sorgente

    Con windows te lo scordi

    ma questo è un di più non una necessità.



    Il 99% degli utenti di PC, non gliene
    frega

    nulla di imparare ad usare bene un pc, di

    sapere quali hw girano con linux e quali
    no

    ecc.

    per quell'utenza infatti basta
    OpenOffice.org, accedibile da desktop KDE
    cliccando sull'icona dei gabbiani


    A questi interessa accendere il pc e
    mandare

    2 mail, scrivere un qualche documentoe

    navigare.

    presto fatto:
    queste ultime tre cose le puoi fare

    -cliccando su mozilla, accedendo all'icona
    del mozillone su desktop sia per navigare
    che per scrivere/ricevere maile poi magari si è preso un modem non supportato.
    -usando Openoffice, come sopra.e poi magari si è preso una stampante non supportata.
    Per inciso, questo è quello che faccio io
    normalmente e che sto facendo ora, senza
    dover ricompilare kernel, o attivare patch
    di qualsiasi tipo.

    Soprattutto: non devo comprare+aggiornare
    alcun antivirus, o alcun anti-spyware.Solo xchè linux non è diffuso.
    Questo non viene mai nominato da chi vuole
    citare i costi associati a windows, ma è
    molto rilevanteSe linux fosse diffuso al 90% e tutti si collegassero da root vedrai quanti aggiornamenti antivirus ci sarebbero.

    Imparare ad usare un computer non è nei
    loro

    piani.

    hai frainteso la frase o ne hai voluto
    forzare il significato.
    Si parlava di possibilità potenziale, non
    obbligatoria.

    Llinux è pronto per il desktop, ormai da
    molto e pensavo che fosse un risultato
    acquisito anche per microsoftg, vista la
    battaglia per i costiche sta facendo.

    Quello che si vuole misurare non è l'uso
    base di un SO + software applicativo di
    office automation, ma il costo per l'utente
    MEDIO

    Ormai è abbastanza chiaro che tale costo è
    del tutto inferiore per Linux.
    la strada è spianata e a microsoft rimane
    solo da commissionare "studi" "autorevoli" e intanto le percentuali sono le stesse di 3 anni fa.Sono 3 anni che dite che linux è pronto ma le percentuali non variano.Neppure qui su PI!Mah!:|
  • Crazy scrive:
    E` da tempo che lo dico...
    Ciao a Tutti,anche questa volta manca un punto nell'indagine, vale a dire, il costo di amministrazione di una rete Linux e quello di una rete Microsoft.Una cosa pero` va detta, per quanto riguarda i Computer Desktop, a mio avviso, Windows e` nettamente migliore, specialmente se parliamo di WinXP che e` a dir poco splendido, quello dove anche io ammetto che Microsoft e` indietro, e` nei grossi Server in quanto c'e` una grossa limitazione nel numero massimo di Utenti supportabili da Windows.Noi tra Ufficio e Casa abbiamo 15 Computer, e Windows Server ci va tranquillissimo con cosi` poche WorkStation, e di fatto, tecnicamente arriva anche a sostenere fino a 100 Computer in tutta tranquillita`, ma aumentando le WorkStation, se ho una rete con piu` di 1000 Computer, purtroppo, non posso piu` affidarmi a Windows, a meno che non metta piu` Server collegati fra loro.Per fare un sito Web dove si collegano migliaia e migliaia di utenti, anche io devo ammettere che e` piu` conveniente un Server Unix, non tutto hanno i soldi che si possono permettere in Microsoft di mettere un centinaio di WebServer per poter sostenere il traffico di tutti gli utenti.Ma per le piccole aziende la soluzione offerta da Microsoft e` nettamente piu` conveniente, visto che un Server Windows lo si puo` gestire direttamente dall'interno dell'azienda, come facciamo noi.Poi, di fatto, noi, al Server accendiamo si e no il monitor una volta alla settimana giusto per vedere che sia tutto a posto, perche` di fatto, non da mai problemi.Ovvio che migrare da un sistema ad un altro, comporta a dei costi, ma io sinceramente non bado ai costi del momento dell'acquisto, ma guardo i costi a lungo termine, e cioe` nell'arco di 3 anni quale mi costa meno, ed inevitabilmente Windows mi costa meno in quanto non ho bisogno di assumere amministratori di rete, per me, e` questo il vero risparmio.DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: pippo75








    Periferiche (sotto windows ne esistono
    di


    parecchi tipi/modelli)



    con Linux basta essere attenti alla scelta

    Quindi meno scelta.questo è possibile
    Meno scelta spesso equivale a dover prendere
    cose + costose di quelle che avresti preso
    se avessi avuto + scelta.affatto: un hardware con supporto per linux è LO STESSO che serve per Windows. Il prezzo è LO STESSO



    Programmi (molti ancora non esistono
    per


    linux, anche se spero di sbagliarmi e
    di


    scoprire che è una mia mancanza).



    ma spesso quelli che esistono sono
    gratuiti !
    Ma spesso no E spesso sono migliori quelle
    sotto win
    (v. photoshop vs gimp)il concetto di "migliore" è soggettivo, ben diverso dal concetto oggettivo che coinvolge il costo, ossia quanti ? tiri fuori dal portafogli


    Sicuramente con il passare del tempo

    questa


    situazione potra migliorare, ma per il


    momento ancora ha ragione a dire che

    windows


    (non solo come OS, ma come sistema

    completo)


    costa di meno



    se queste sono le tue esigenze, bhè
    peccato

    per te. Per il resto dell'utenza, che non
    ha

    bisogno di queste applicazioni
    particolari,



    (una stampante, un modem,...)
    questo resto della utenza non è tanto
    attenta all'hd.lo dici tu. Non si tratta di utenza di serie B, ma utenza con necessità "medie", non di nicchia
    Quindi la prima cosa che hai scritto non si
    può verificare.affatto: c'è un'utenza che non ha bisgogno di soddisfare "sfizi " particolari, cui basta OpenOffice.Quello lo trova su Linux e gli avanza pure


    linux costa sicuramente di meno.



    Ha il brutto vizio di farti imparare a
    usare

    un computer, questo lo ammetto...

    E questo è un GROSSISSSSSSSSSSSSIMO difettoper nulla. Non saltare a copnclusioni affrettateQuel che ho detto non significa che un desktop linux sia più difficile da imparare di un desktop windows.Invece è di pari difficoltà.Altro è se si vuole andare in profondità nella conoscenza, che per Linux è possibile fino all'analisi del codice sorgenteCon windows te lo scordima questo è un di più non una necessità.
    Il 99% degli utenti di PC, non gliene frega
    nulla di imparare ad usare bene un pc, di
    sapere quali hw girano con linux e quali no
    ecc.per quell'utenza infatti basta OpenOffice.org, accedibile da desktop KDE cliccando sull'icona dei gabbiani
    A questi interessa accendere il pc e mandare
    2 mail, scrivere un qualche documentoe
    navigare.presto fatto: queste ultime tre cose le puoi fare -cliccando su mozilla, accedendo all'icona del mozillone su desktop sia per navigare che per scrivere/ricevere mail-usando Openoffice, come sopra.Per inciso, questo è quello che faccio io normalmente e che sto facendo ora, senza dover ricompilare kernel, o attivare patch di qualsiasi tipo.Soprattutto: non devo comprare+aggiornare alcun antivirus, o alcun anti-spyware.Questo non viene mai nominato da chi vuole citare i costi associati a windows, ma è molto rilevante
    Imparare ad usare un computer non è nei loro
    piani.hai frainteso la frase o ne hai voluto forzare il significato.Si parlava di possibilità potenziale, non obbligatoria.Llinux è pronto per il desktop, ormai da molto e pensavo che fosse un risultato acquisito anche per microsoftg, vista la battaglia per i costiche sta facendo.Quello che si vuole misurare non è l'uso base di un SO + software applicativo di office automation, ma il costo per l'utente MEDIOOrmai è abbastanza chiaro che tale costo è del tutto inferiore per Linux.la strada è spianata e a microsoft rimane solo da commissionare "studi" "autorevoli"
  • pippo75 scrive:
    Re: Linux non può costare più di wzzz
    - Scritto da: Anonimo
    al massimo windowz costa uguale, ma solo se
    riesci a piratarlo (e con l'attivazione la
    cosa è meno facile)Se fosse per il solo OS sarebbe vero, ma se pensi che dietro a questo ci sono molte altre cose.Periferiche (sotto windows ne esistono di parecchi tipi/modelli)Programmi (molti ancora non esistono per linux, anche se spero di sbagliarmi e di scoprire che è una mia mancanza).Es (i primi tre sono quelli dei quali cerco dei simili):Studio8Delphi (kilix, è solo una brutta copia)Zonealarm (per sapere chi vuole accedere ad internet in/out)Molti programmi di calcolo per ufficio (elettrici, termici)Windows è supportato praticamente da quasi tutti i negozianti, per linux devo ancora trovarne uno (nella mia zona)Sicuramente con il passare del tempo questa situazione potra migliorare, ma per il momento ancora ha ragione a dire che windows (non solo come OS, ma come sistema completo) costa di meno
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non può costare più di wzzz
      - Scritto da: pippo75
      Periferiche (sotto windows ne esistono di
      parecchi tipi/modelli)con Linux basta essere attenti alla scelta
      Programmi (molti ancora non esistono per
      linux, anche se spero di sbagliarmi e di
      scoprire che è una mia mancanza).ma spesso quelli che esistono sono gratuiti !
      Sicuramente con il passare del tempo questa
      situazione potra migliorare, ma per il
      momento ancora ha ragione a dire che windows
      (non solo come OS, ma come sistema completo)
      costa di menose queste sono le tue esigenze, bhè peccato per te. Per il resto dell'utenza, che non ha bisogno di queste applicazioni particolari, (una stampante, un modem,...)linux costa sicuramente di meno.Ha il brutto vizio di farti imparare a usare un computer, questo lo ammetto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non può costare più di wzzz
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: pippo75




        Periferiche (sotto windows ne esistono di

        parecchi tipi/modelli)

        con Linux basta essere attenti alla sceltaQuindi meno scelta.Meno scelta spesso equivale a dover prendere cose + costose di quelle che avresti preso se avessi avuto + scelta.

        Programmi (molti ancora non esistono per

        linux, anche se spero di sbagliarmi e di

        scoprire che è una mia mancanza).

        ma spesso quelli che esistono sono gratuiti !Ma spesso no. E spesso sono migliori quelle sotto win(v. photoshop vs gimp)

        Sicuramente con il passare del tempo
        questa

        situazione potra migliorare, ma per il

        momento ancora ha ragione a dire che
        windows

        (non solo come OS, ma come sistema
        completo)

        costa di meno

        se queste sono le tue esigenze, bhè peccato
        per te. Per il resto dell'utenza, che non ha
        bisogno di queste applicazioni particolari,

        (una stampante, un modem,...)questo resto della utenza non è tanto attenta all'hd.Quindi la prima cosa che hai scritto non si può verificare.
        linux costa sicuramente di meno.

        Ha il brutto vizio di farti imparare a usare
        un computer, questo lo ammetto...E questo è un GROSSISSSSSSSSSSSSIMO difetto che tendete a sottovalutare.Il 99% degli utenti di PC, non gliene frega nulla di imparare ad usare bene un pc, di sapere quali hw girano con linux e quali no ecc.A questi interessa accendere il pc e mandare 2 mail, scrivere un qualche documentoe navigare.Imparare ad usare un computer non è nei loro piani.
      • pippo75 scrive:
        Re: Linux non può costare più di wzzz


        Periferiche (sotto windows ne esistono di

        parecchi tipi/modelli)

        con Linux basta essere attenti alla sceltaSicuramente, ma se si guarda il prezzo bisogna dire che windows con le periferiche ultra economiche va in genre maggiormente daccordo (prendimao ad esempio le schede tv, per windows sicuramente vano bene tutte, per linux molto facilmente devi prendere le piu' famose....)

        Programmi (molti ancora non esistono per

        linux, anche se spero di sbagliarmi e di

        scoprire che è una mia mancanza).

        ma spesso quelli che esistono sono gratuiti !In genere quei programi gratuiti esistono anche per windows

        se queste sono le tue esigenze, bhè peccato
        per te. Per il resto dell'utenza, che non ha
        bisogno di queste applicazioni particolari, bisogna vedere le esigenze, in un ufficio, oltre ad openoffice, magari serve un programma per- fatturazione- gestione clienti- magazzinoin uno studio serviranno programmi di calcolosi possono fare altri esempi, ognuno ha i suoi programmi particolari che gli servono per ottenere un fine.

        (una stampante, un modem,...)

        linux costa sicuramente di meno.Insisto, secondo me dipende dall'uso che si deve fare, uso desktop è un po troppo vago, dipende molto dall'uso che effettivamente si deve fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non può costare più di wzzz

        se queste sono le tue esigenze, bhè peccato
        per te. Per il resto dell'utenza, che non ha
        bisogno di queste applicazioni particolari,

        (una stampante, un modem,...)

        linux costa sicuramente di meno.

        Ha il brutto vizio di farti imparare a usare
        un computer, questo lo ammetto...Ecco queste sono le esigenze delle aziende, i privati che in fondo il pc lo usano per giocare possono anche apssare a linux salvo poi trovare i giochi per giocare, non so se ci sono tutti i giochi per windows su linux e nemmeno lo penso. ma una azienda ha esigenze diverse, personale da riaddestare e a volte già solo fargli imparare una nuova operazione è difficile, non so a voi ma a me è capito di gente che alla richiesta di inserire un nuovo floppy per il back up mettesse sempre lo stesso sovrascrivendolo ogni volta, nonostante il messaggio di avvertenza e mi desse la colpa per non avergli detto che doveva inserire un nuovo disco. Aggiungo che hoa ziende che non vogliono cambiare il programma gestionale in dos (che gira comunque los tesso su XP) perchè non se la sentono di passare a windows che peraltro usano per il resto.Pensate passare a linux e ad un gestionale totalmente nuovo.. follie
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non può costare più di wzzz
      per forza i negozianti sono venditori, ignoranti per principioa loro interessano i $, non i fattacci tuoied è difficile guadagnare su una cosa che volendo non costa nulla a nessunno .... eheheheheh .... non crediè come chiedere ad un venditore di CD musicali se la qualità degli mp3 scaricati in p2p è accettabileapri gli occhizonealarm su linux ..... mi scompiscio dalle risatese non conosci le cose non sputare sentenze
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.E di quei restanti 99 quanti sono in regola con le licenze?Ho un ragazzetto sotto casa che sul suo PIV/3GHz ha software per decine di migliaia di euro (maya, autocad 2002, photoshop, infiniti giochi...) tutti con licenza by maroc.Se iniziassero a fare i VERI controlli (sia nelle aziende che nelle case) il numero di utenti Windows crollerebbero.Cosa si deve avere al minimo un desktop?Un os, una office-suite, un programma di fotoritocco, un programma di compressione e antivirus.Quanto costa l'abbinamento WinXP+M$ office XP+Photoshop+Winzip+Norton Antivirus? Certo, si può usare win98+staroffice+gimp+freezip+f-prot... ma chi lo fà? il 2%?
  • Anonimo scrive:
    Linux non può costare più di wzzz
    al massimo windowz costa uguale, ma solo se riesci a piratarlo (e con l'attivazione la cosa è meno facile)
  • Anonimo scrive:
    Come non conviene????
    Come si riesce a dire che passare a linux non conviene?Quando una qualsiasi distro linux va bene per tutto, ci si puo fare da desktop a server web, posta, ecc, senza spendere una lira, o diciamo al massimo 60 euro per avere la scatolina (carina :) ). (linux)Mentre facciamo un calcolo banale comprare una licenza win xp costa circa 150 euro (gia con linux ne risparmiamo 90)poi se compriamo office circa 250 Euro (siamo arrivati a 340 euro di risparmio con linux ^_^').Da qui i costi poi variano in base all'uso che si deve fare del pc. Si potrebbero arrivare a risparmiare migliaia di euro se l'uso che si deve fare del pc e' da server. Basti pensare ai costi dei prodotti microsoft per servere non inferiori ai 300 euro. Anzi se compriamo un pc con winzozz preinstallato gia ci rimettiamo percche paghiamo la licenza oem di win.Bah :)
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo


    ecco che tu fai un'interpretazione diversa

    del proverbio (pur espressa al solito

    grezzamente).

    Non e` diversa, e` giusta.sai quante interpretazioni ci sono della Bibbia ?

    E questa saggezza popolare è quella su cui

    ci si dovrebbe basare per scegliere un SO

    per il desktop ?

    Cio` che chiami "saggezza popolare" ha in
    realta` a che vedere col buon senso. che in realtà va usato e non delegato alla saggezza popolare

    preferisco affidarmi al prezzo a parità di

    funzionalità.

    Il problema e` che tu dall'alto delle tue
    certezze credi che le funzionalita` siano
    uguali, ma forse non e` proprio cosi`.forse sei tu a non avere la mia stessa esperienza.
    Per
    una piccola azienda installare Linux nei
    desktop equivale a far sprecare tantissimo
    tempo a ogni singolo utente, ma quando mai. non hai mai installato una mandrake?Fai un refresh...
    oppure ad
    assegnare a qualcuno il ruolo di
    "amministratore improvvisato" con tutte le
    incognite che cio` comporta.questo è indifferente tra windows NT-2000 e linux
    Una macchina Windows la sa installare e
    usare anche una scimmia, ma la installa e la usa da scimmia.se vuoi un generico primate come amministratore otterrai una giungla e non un ufficio.Peraltro l'amministrazione dei dektop Linux è altrettanto facile con strumenti come Webmin. decisamente intuitivo
    una macchina Linux
    non ancora.secondo quello che ti ricordi tu. un refresh di esperienza ti sarà utile
    Questo necessario know-how
    aggiuntivo lo paghi, ed e` necessario
    quantificare il costo.
    Facendo finta che non
    ci sia non scomparira` magicamente.una volta installato il sistema è praticamente indistruttibile e se agli utenti viene accordato l'accesso alle poche risorse che devono utiliizzare la stabilità è assicurataSenza contare il risparmio in antivirus, in anti-spyware, in anti-aggiornamento del SO.Dài, dimmi :non ci avevi pensato a queste spese "impreviste")e il software?Quasi tutto GRATIS.Praticamente si fa una breve salita per superare la collina e dopo si va in disceeeeeeeeeeeesaaaaaaa
    Comunque resta pure nella tua ottusa e cieca
    convinzione che Linux sia sempre meglio, non
    saro` certo io a impedirtelo.infatti non mi impedirai di valutare quello che tutti sanno: linux costa meno e è una grande soddisfazione poterlo utilizzare anche via desktopMa tu: hai scaricato gli aggiornamenti dell'antivirus?Attento che ti scade la licenza e devi PAGAREEEEEEEE
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo consolidato 70 domini in soli 4
    Si peccato che adesso invece per gestirli devi avere il SUPER CRY .... in CLUSTERING MODE.....Fai di più ... Facendo di meno .... (Cacchio tutti contenti sopratutto gli italiani, che manco si leggono il libretto di istruzioni dello spazzolino....)Ti hanno detto di seguire un progetto che dura 18 mesi ??Ti hanno detto di farlo il soli 9 mesi ???No prob ..Fatina magic Winserv 2003 risolvi ...MA SANTA VACCA.....ma i TIME PLANT .... le analisi sullo sviluppo di un progetto chi li ha fatti TOPO GIGIO ???Se ci vogliono 18 mesi ........ Come minimo .. ce ne saranno 22 ... (Tutti gli eventi non gestibili dalla volontà umana...)
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    ecco che tu fai un'interpretazione diversa
    del proverbio (pur espressa al solito
    grezzamente).Non e` diversa, e` giusta.
    E questa saggezza popolare è quella su cui
    ci si dovrebbe basare per scegliere un SO
    per il desktop ?Cio` che chiami "saggezza popolare" ha in realta` a che vedere col buon senso. Alla prova dei fatti "chi piu` spende meno spende" e` un proverbio che si rileva molto spesso valido.
    preferisco affidarmi al prezzo a parità di
    funzionalità.Il problema e` che tu dall'alto delle tue certezze credi che le funzionalita` siano uguali, ma forse non e` proprio cosi`. Per una piccola azienda installare Linux nei desktop equivale a far sprecare tantissimo tempo a ogni singolo utente, oppure ad assegnare a qualcuno il ruolo di "amministratore improvvisato" con tutte le incognite che cio` comporta.Una macchina Windows la sa installare e usare anche una scimmia, una macchina Linux non ancora. Questo necessario know-how aggiuntivo lo paghi, ed e` necessario quantificare il costo. Facendo finta che non ci sia non scomparira` magicamente.Comunque resta pure nella tua ottusa e cieca convinzione che Linux sia sempre meglio, non saro` certo io a impedirtelo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    - Scritto da: Anonimo

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su

    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema

    operativo del proprio pc desktop.

    forse perchè lo usa anche il mio vicino,[...]hai descritto alcuni effetiti di barriera commerciale ingenerata dall'uso del SO del monopolio.
  • Anonimo scrive:
    Re: a scaglioni
    - Scritto da: Anonimo:-)

    Certo....condivido la tua soddisfazione e la
    tua sensazione di libertà.....ma.....prova a
    moltiplicare il "disagio" che hai subito tu
    per tutti gli impiegati delle poste (prendo
    una azienda a caso).
    A questo punto mi chiedo (senza alcuna
    polemica s'intende)...se non sia davvero più
    "economico" Win.basterebbe istruirli a scaglioni...............
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.forse perchè lo usa anche il mio vicino, forse perchè è facile trovare programmi da amici e/o colleghi vari, forse perchè in edicola ci sono un'infinità di riviste con tanti bei CD colorati in omaggio (omaggio . . . mah) forse perchè lo si vede ovunque ed è installato di default "sul computer che ho acquistato", forse perchè i sistemi di protezione dalla copia rompono le scatole solo a chi li compra originali, forse perchè alle spalle di microsoft c'è una struttura commerciale e pubblicitaria imponente. Con questo non è mia intenzione affermare che win sia una "creatura" orrenda e deforme, ma solo che le possibilità di scelta sono, in questo campo, viziate da una cultura che non è possibile definire di massa, ovvero che la scelta di un sistema è sovente slegata da considerazioni tecniche e/o economiche (giusto x fare un esempio m'è capitato di sentire, all'alba del 2003, che con MAC non è possibile aprire i file di Office). Se così non fosse IMHO Mac e Linux avrebbero molte più ragioni di esistere di quante i numeri dicano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Provatelo,conviene
    ... ]ZAP[ ...che noia!
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo


    "chi non risica non rosica"



    e l'esatto contrario di



    "chi non fa non falla"

    Perche`, alle scuole differenziali ti hanno
    insegnato che "chi non fa non sbaglia"
    sarebbe un'incitazione a non far nulla? grazie della dimostrazione:ecco che tu fai un'interpretazione diversa del proverbio (pur espressa al solito grezzamente).E questa saggezza popolare è quella su cui ci si dovrebbe basare per scegliere un SO per il desktop ?preferisco affidarmi al prezzo a parità di funzionalità.Io uso un desktop Linux perché mi costa ZERO EURO a ci lavoro (purtroppo)A tutti 8tranne che ai win-maniac) consigliohttp://www.linuxiso.orghttp://it.openoffice.orghttp://www.mozilla.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux su desktop? Provatelo,conviene
    - Scritto da: Anonimo

    Non servono analisi particolari,
    se no per
    confermare una tendenza ben nota.come è noto (ma forse non a te) questa "tendenza" è il prodotto criminale del mercato drogato da un monopolio anche con mezzi illeciti. Parole grosse, dici ?Eccone la prova. http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudgex.htmLa condanna per abuso di monopolio che è stata comminata a microsoft:Questa la puoi leggere e analizzare (invece alle balle di gartner devi crederci).
    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.i dati che fornisci li raccogli dal sito di microsoft ?O li ripeti perchè lo dice qualcun altro?
  • malex scrive:
    Re: Come iniziare bene la giornata...

    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktop.Nella ditta per cui lavoro (www.usablenet.com) usiamo linux sia per i server che per i desktop, da quasi tre anni ormai, e con grande soddisfazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come iniziare bene la giornata...
      - Scritto da: malex

      Ci sarà pure un perchè solo una persona su

      100 (!!!) abbia scelto linux come sistema

      operativo del proprio pc desktop.

      Nella ditta per cui lavoro
      (www.usablenet.com) usiamo linux sia per i
      server che per i desktop, da quasi tre anni
      ormai, e con grande soddisfazione.buon per te, ma non capisco questo tuo OT.
  • SiN scrive:
    Re: Linux su desktop? Non conviene!
    - Scritto da: Anonimo
    Ci sarà pure un perchè solo una persona su
    100 (!!!) abbia scelto linux come sistema
    operativo del proprio pc desktopcerto che c'è.Lo so benissimo: lavoro anch'io nel marketing. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux su desktop? Non conviene!
      - Scritto da: SiN
      - Scritto da: Anonimo


      Ci sarà pure un perchè solo una persona su

      100 (!!!) abbia scelto linux come sistema

      operativo del proprio pc desktop

      certo che c'è.

      Lo so benissimo: lavoro anch'io nel
      marketing. :)?????????
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux su desktop? Non conviene!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: SiN

        - Scritto da: Anonimo




        Ci sarà pure un perchè solo una
        persona su


        100 (!!!) abbia scelto linux come
        sistema


        operativo del proprio pc desktop



        certo che c'è.



        Lo so benissimo: lavoro anch'io nel

        marketing. :)

        ?????????non sono quello di prima, ma forse voleva dire che nel marketing cercano i metodi per vendere la _cacca_ per oro...
  • SiN scrive:
    migrazione
    Potrebbe anche essere vero, considerando i costi di migrazione.Ma se uno deve metter su un ufficio ex novo?
  • malex scrive:
    Re: Come iniziare bene la giornata...

    Inoltre leggo che in pochi mesi Windows 2003
    ha tolto ben 5% di share a linzozz dal
    mercato mondiale dei web server (fonte
    NetCraft).Hai letto male: netcraft dice che tra nuovi server web basati su windows 2003 il 5% di loro sono conversioni da Linux.Ma questa percentuale riguarda solo windows 2003, che ha una base installata ancora ridicola (circa 200.000 hostnames). Se guardi invece l'andamento dei web server vedi che Apache ha aumentato ancora la sua quota di mercato mentre IIS... beh... in ripida discesa. Secondo te su che sistemi operativi gira, principalmente, Apache?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come iniziare bene la giornata...
      Su un 5% delle macchine in cui girava apache+l*nux ora c'e' o apache+Win2003server o IIS+Win2003server. E' un dato di fatto. E con Windows puoi scegliere se usare Apache o IIS. Cosi' come e' un dato di fatto il 109% di incremento netto negli ultimi mesi. Questi sono i numeri importanti (e IIS 6.0 e' una bomba, altro che Apache_perenne_beta...).La musica sta per cambiare, anche sui server. Tenete d'occhio NetCraft nei prossimi mesi perche' ne vedrete delle belle...ZioBill***no l*nux and no open source software were used to write this post. L*nux is sh*t.***- Scritto da: malex

      Inoltre leggo che in pochi mesi Windows
      2003

      ha tolto ben 5% di share a linzozz dal

      mercato mondiale dei web server (fonte

      NetCraft).

      Hai letto male: netcraft dice che tra nuovi
      server web basati su windows 2003 il 5% di
      loro sono conversioni da Linux.
      Ma questa percentuale riguarda solo windows
      2003, che ha una base installata ancora
      ridicola (circa 200.000 hostnames). Se
      guardi invece l'andamento dei web server
      vedi che Apache ha aumentato ancora la sua
      quota di mercato mentre IIS... beh... in
      ripida discesa. Secondo te su che sistemi
      operativi gira, principalmente, Apache?
      • Anonimo scrive:
        Re: Come iniziare bene la giornata...
        - Scritto da: Anonimo
        Su un 5% delle macchine in cui girava
        apache+l*nux ora c'e' o apache+Win2003server
        o IIS+Win2003server. E' un dato di fatto. E
        con Windows puoi scegliere se usare Apache o
        IIS. Cosi' come e' un dato di fatto il 109%
        di incremento netto negli ultimi mesi.
        Questi sono i numeri importanti (e IIS 6.0
        e' una bomba, altro che
        Apache_perenne_beta...).
        La musica sta per cambiare, anche sui
        server. Tenete d'occhio NetCraft nei
        prossimi mesi perche' ne vedrete delle
        belle...

        ZioBill
        ***no l*nux and no open source software were
        used to write this post. L*nux is sh*t.***si,su netcraft vedremo worm che impazzano grazie 1) alle falle di sicurezza di winzozz2) agli idioti che con click, click, ctrl-atl-canc pensano di essere degli informaticiper ora su netcraft si vede : http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.microsoft.comparapparà, parapparà, parapparappapà figur de _merdaaaaaaaaaaaaa_(tua e di winzozzo)ps : *winzozz is a s*it.**
      • Anonimo scrive:
        Re: Come iniziare bene la giornata...
        - Scritto da: Anonimo
        La musica sta per cambiare, anche sui
        server. Tenete d'occhio NetCraft nei
        prossimi mesi perche' ne vedrete delle
        belle...http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=836"Nonostante questo, comunque la quota di mercato di Linux sta crescendo rispetto ai mesi precedenti, ed è l'unico, assieme a FreeBSD e Windows2003 che ha un andamento positivo."per ora l'unica cosa che cade è l'uso complessivo di SO Microsoft, come è evidente dai dati e dal graficowww.netcraft.com

        ZioBill
        ***no l*nux and no open source software were
        used to write this post. L*nux is sh*t.***

        - Scritto da: malex


        Inoltre leggo che in pochi mesi Windows

        2003


        ha tolto ben 5% di share a linzozz dal


        mercato mondiale dei web server (fonte


        NetCraft).



        Hai letto male: netcraft dice che tra
        nuovi

        server web basati su windows 2003 il 5% di

        loro sono conversioni da Linux.

        Ma questa percentuale riguarda solo
        windows

        2003, che ha una base installata ancora

        ridicola (circa 200.000 hostnames). Se

        guardi invece l'andamento dei web server

        vedi che Apache ha aumentato ancora la sua

        quota di mercato mentre IIS... beh... in

        ripida discesa. Secondo te su che sistemi

        operativi gira, principalmente, Apache?
  • Anonimo scrive:
    Re: abbiamo capito che sei un fanatico
    E da oggi ufficialmente oltre a definirvi paranoici possiamo etichettarvi tranquillamente anche come fanatici.Pietosi, fanno una analisi pro-linux e tutti ad esaltarvi, ne fanno una pro-MS e tutti a parlare di analisi falsate.Poveretti!:)
    • Anonimo scrive:
      Re: abbiamo capito che sei un fanatico
      - Scritto da: Anonimo

      E da oggi ufficialmente oltre a definirvi
      paranoici possiamo etichettarvi
      tranquillamente anche come fanatici.

      Pietosi, fanno una analisi pro-linux e tutti
      ad esaltarvi, ne fanno una pro-MS e tutti a
      parlare di analisi falsate.

      Poveretti!
      :)SCusa ma LINUX è partito nel 1991 e proprio ora che la Microsoft vede in LINUX un concorrente, esce questa analisi. ANche perchè preoccupata dele scete di alcuni stati nazionali!Se io vendessi UNIX, al posto di SCO mi sarei preoccupato diritti da subito e non dopo 12 anni!! Anzi gli avrei fatto le scarpe a Tovards!!Soprattutto succede dopo che Microsoft ha commerciato con SCO!Se tu non vedi sospetta questa vicenda allora il fanatico sei tuche credo lavori per Gartner!
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    "chi non risica non rosica"

    e l'esatto contrario di

    "chi non fa non falla"Perche`, alle scuole differenziali ti hanno insegnato che "chi non fa non sbaglia" sarebbe un'incitazione a non far nulla? Compliment per il collegament.
  • Anonimo scrive:
    Re: ancora panzane
    - Scritto da: Anonimo
    Ho un server con linux che fa le seguenti
    cose:
    - server web con svariati siti
    - server dns
    - server dhcp
    - server ldap
    - server mysql
    - server samba pdc
    ed infine server di stampa (cups)

    il tutto su un normale PIII/750 con 512 MB
    ram (che usa 3 indirizzi ip)
    2 domande:
    - quando spendevo con prodotti M$
    - quanti computer avrei dovuto usare con
    prodotti M$Chi se ne frega! Parlavamo di desktop!
    • Anonimo scrive:
      Re: ancora panzane
      Perchè quoti in parte?Spiegavo che se per un server con linux un PIII/750 basta, figurati per un desktop.Computer meno ca%%uto, significa risparmiare sull'hardware, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: ancora panzane
        - Scritto da: Anonimo
        Spiegavo che se per un server con linux un
        PIII/750 basta, figurati per un desktop.Guarda che spesso il desktop ha richieste superiori rispetto al serverino che sta sotto la scrivania che, ad es., con qualsiasi SO ha prestazioni ridicole nella grafica tridimensionale.Non potresti mai usarlo come workstation grafica, ma neanche per giocare con videogames recenti!
        • Anonimo scrive:
          Re: ancora panzane


          Spiegavo che se per un server con linux un

          PIII/750 basta, figurati per un desktop.

          Guarda che spesso il desktop ha richieste
          superiori rispetto al serverino che sta
          sotto la scrivania che, ad es., con
          qualsiasi SO ha prestazioni ridicole nella
          grafica tridimensionale.
          Non potresti mai usarlo come workstation
          grafica, ma neanche per giocare con
          videogames recenti!Ti scrivo da un computer con stesso processore e meno ram (374, mi pare).Attualmente sto utilizzando debian gnu/linux 3.0 con kde 3.1.2, con 6 desktop e in totale 14 sfondi, con applet varie (quella che mi dice il tempo atmosferico, quella che mi mostra la fase della luna, quella per controllare il sonoro, i monitor di sistema ecc), una quantità enorme di effetti grafici attivi (menù e cursore del mouse semitrasparenti ecc), un paio di temi di superkaramba (anche se probabilmente non saprai neanche che è...), opera 7.20B7, xchat, kmail, konsole, noauton e vari editor di testo. Senza contare ovviamente tutti i demoni sullo sfondo, che però occupano poco.Va benissimo. Certo, non apre opera all'istante, se volessi fare dell'encoding video ci metterei giorni, ma per un uso normale (desktop grafico pieno di roba) va bene. E anche per giocare, almeno con warcraft3 (che è recente... l'espansione è uscita due mesi fa).
  • Anonimo scrive:
    Linux su desktop? Non conviene!
    Non servono analisi particolari, se no per confermare una tendenza ben nota.Ci sarà pure un perchè solo una persona su 100 (!!!) abbia scelto linux come sistema operativo del proprio pc desktop.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi fidate ancora di Gartner ?
    Forse non hai ben capito la posizione di Gartner.Dire che "SCO" potrebbe OTTENERE ragione e' diverso dal dire che "SCO" potrebbe AVERE ragione.- Scritto da: Anonimo
    L'ho ritenuta la magior società di
    consulenza in ambito informatico per anni,
    dato che proponeva analisi molto dettagliate
    e razionali in funzione dei dati che
    esibiva.

    Dopo la vicenda SCO LINUX in cui invece
    affermava di valutare bene la situazione
    perchè SCO potrebbe anche avere ragione :-|
    - sensa esibire dati :-$ - ho perso molto
    questa fiducia!!! :'(

    Credo che in questa era di crisi economica
    anche Gartner mostri le sue debolezze!!

    Emidio
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi fidate ancora di Gartner ?
      - Scritto da: Anonimo
      Forse non hai ben capito la posizione di
      Gartner.
      Dire che "SCO" potrebbe OTTENERE ragione e'
      diverso dal dire che "SCO" potrebbe AVERE
      ragione.
      OK OK non ti arrabiare!!Ma allora perchè non ha mostrato le prove......dato che non le ha mostrate non era meglio non fare la consulenza ???il poblema non e su AVERE o OTTENERE ma su "potrebbe"doveva scrivere "ha" oppure "non ha" - altrimenti qual'è il senso della consulenza?Mi dirai non è un giudice!!Ecco per cui era meglio non fare questa consulenza di cui gli esiti sono incerti e non certi!!
    • BSD_like scrive:
      Re: Vi fidate ancora di Gartner ?
      "Forse non hai ben capito la posizione di Gartner.Dire che "SCO" potrebbe OTTENERE ragione e' diverso dal dire che "SCO" potrebbe AVERE ragione."La posizione di Gartner è non credibile cmq.Perchè ha dato questa forma di "ragione a SCO", dopo che SCO ha mostrato quello che a suo dire sono una parte delle prove in suo possesso: un codice copiato sia da SysV sia da linux dal *BSD (liberamente copiabile, ma sembra che ora SCO avanzi pretese su tutto il codice che storicamente è UNIX: SysV e BSD).E nonostante ciò, che sarebbe normalmente interpretato come scredidatorio da qualsiasi soc. di analisi nei confronti di SCO, Gartner gli ha dato parzialmente ragione.Senza contare gli affanni di SCO per ritardare il più possibile il giudizio in tribunale.
  • Anonimo scrive:
    ancora panzane
    Ho un server con linux che fa le seguenti cose:- server web con svariati siti- server dns- server dhcp- server ldap- server mysql- server samba pdced infine server di stampa (cups)il tutto su un normale PIII/750 con 512 MB ram (che usa 3 indirizzi ip)2 domande:- quando spendevo con prodotti M$- quanti computer avrei dovuto usare con prodotti M$Stessa cosa per i desktop: hardware medio, prestazioni buone, tanto software.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo
    Ok allora fai come il Berluska, di' pure che
    Mussolini era un benefattore. Nega
    l'evidenza, nega la storia.ma piuttosto sei te che fai come Wanna marchi, che pretendi ti si creda solo perché usi il copia/incolla di informazioni su cui non hai alcun controllo "Dillo e ti danna" : il conteggio dell'installato si fa con gli accessi ?

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid



    ma te ssei quello che crede che un

    "censimento " dell'installato se fa cogli

    accessi ?








    Ora che le fonti per piacere fai una
    cosa:


    sparati.



    AHAHAHAHH



    fonti di balle, direi. (ma qui su
    PI-forum

    i ballisti prowin sono molto prodighi)





  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    Chi piu' spende meno spende.vi affidate ancora a proverbi? Alla "saggezza popolare" ?Lo sai che per quasi ogni proverbio ce n'è uno che afferma l'esatto contrario?esempio:"chi non risica non rosica" e l'esatto contrario di "chi non fa non falla"

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo




    Ma Cristo santo, Windows NT era


    l'inizio:




    sai quanta strada ha fatto

    Microsoft da




    allora??? Hai provato Windows
    2000,

    e,




    soprattutto Windows XP Pro???


    Quest'ultimo




    e' praticamente perfetto.







    sono fuori mercato.







    linux lo scarichi gratis







    www.linuxiso.org


    E cosa c'entra? Linux non e'
    confrontabile


    con Windows:



    infatti: su



    http://www.linuxiso.org



    non c'è una distribuzione di Windows



    invece c'è un'infionità di distro di LINUX





    Linux costa zero, mentre windows NO. Costa

    molti ????????????????????????????????????

    ??????



    pagare!!!!







  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    Ok allora fai come il Berluska, di' pure che Mussolini era un benefattore. Nega l'evidenza, nega la storia.- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

    ma te ssei quello che crede che un
    "censimento " dell'installato se fa cogli
    accessi ?




    Ora che le fonti per piacere fai una cosa:

    sparati.

    AHAHAHAHH

    fonti di balle, direi. (ma qui su PI-forum
    i ballisti prowin sono molto prodighi)


  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midma te ssei quello che crede che un "censimento " dell'installato se fa cogli accessi ?
    Ora che le fonti per piacere fai una cosa:
    sparati.AHAHAHAHHfonti di balle, direi. (ma qui su PI-forum i ballisti prowin sono molto prodighi)
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    Chi piu' spende meno spende.PS Dimmi te, giudicare la bonta' di un OS dal fatto che e' gratis...roba da matti...che imbarbarimento...che tempi...- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    Ma Cristo santo, Windows NT era

    l'inizio:



    sai quanta strada ha fatto
    Microsoft da



    allora??? Hai provato Windows 2000,
    e,



    soprattutto Windows XP Pro???

    Quest'ultimo



    e' praticamente perfetto.





    sono fuori mercato.





    linux lo scarichi gratis





    www.linuxiso.org

    E cosa c'entra? Linux non e' confrontabile

    con Windows:

    infatti: su

    http://www.linuxiso.org

    non c'è una distribuzione di Windows

    invece c'è un'infionità di distro di LINUX


    Linux costa zero, mentre windows NO. Costa
    molti ????????????????????????????????????
    ??????

    pagare!!!!



  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=433241inoltre, puo trovare qualcosa anche su Google Zeitgeist (linux
  • Anonimo scrive:
    ehi oste, e' buono il vino?
    cerrrrto
  • Anonimo scrive:
    Vi fidate ancora di Gartner ?
    L'ho ritenuta la magior società di consulenza in ambito informatico per anni, dato che proponeva analisi molto dettagliate e razionali in funzione dei dati che esibiva.Dopo la vicenda SCO LINUX in cui invece affermava di valutare bene la situazione perchè SCO potrebbe anche avere ragione :-| - sensa esibire dati :-$ - ho perso molto questa fiducia!!! :'(Credo che in questa era di crisi economica anche Gartner mostri le sue debolezze!!Emidio
  • Anonimo scrive:
    Re: Spesso Linux salva il sedere a Windows .
    I drivers su Linux .......MUAHHAHAHHHAHAHAHHAHHHAHAaHaHAHAHAhAhaHAhAHAhahAHAHAhAHAhAHaHaSparati.- Scritto da: Anonimo
    Registri skazz@to ?? Windows non parte +
    Formatti ... noooo dischetto di boot
    limitatissimo di 1.44mb ???
    NOOOOOOO

    Monti Knoppix e recuperi tutti i files ...
    Alla faccia dell'inutilità di avere un
    linux desktop .... e vedi anche le
    periferiche .... visto che WINZZOZ ... non
    HA I DRIVERS neanche per una Minolta page
    pro 1100 Pro ... che per trovarli e farli
    funzionare a dovere su Windows ci vuole la
    mano di DIO .....

    Per non parlare di uno scanner....Hp 6000 C
    ... aridaje a scaricare drivers.......

    EPPERPIACERE -.-
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Ma Cristo santo, Windows NT era
    l'inizio:


    sai quanta strada ha fatto Microsoft da


    allora??? Hai provato Windows 2000, e,


    soprattutto Windows XP Pro???
    Quest'ultimo


    e' praticamente perfetto.



    sono fuori mercato.



    linux lo scarichi gratis



    www.linuxiso.org
    E cosa c'entra? Linux non e' confrontabile
    con Windows:infatti: su http://www.linuxiso.orgnon c'è una distribuzione di Windowsinvece c'è un'infionità di distro di LINUXLinux costa zero, mentre windows NO. Costa molti ??????????????????????????????????????????pagare!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo
    Che bello: la vostra frustrazione di
    taleban-linuzzari vi porta anche a NEGARE
    L'EVIDENZA. non vedo dati indipendenti con cui tu possa supportare evidenze.Qui su questo forum sei "nudo", e non hai ragioni solo perché usi il caps lock più degli altri
    Non posso crederci.Noi invece si. Di utenti windows maniaci come te che sparano balle ne troviamo molti.Ma quando si chiede ragione delle loro fandonie citano numeri a caso o sostenuti da dubbi "studi" o da dubbie aziende di consulenza ,sempre intrallazzate con un monopolio a casoQueste balle le chiamano EVIDENZE (notere le maiuscole, che rafforzano il nulla), quando è chiaro (ai più) che scrivere numeri ripetuti da altri non ne giustifica la validità scientificaInfine, quando lo si fa notare, ti danno del "frustrato" o del pazzo.Questo è un metodo classico da Gestapo o da KBG, quando l'unico modo per tacitare voci alternative era quiello di squalificarne il valore intellettivoE' un metodo ottimo per dittatori o aspiranti talisappi che non ci faremo irretire dalle tue fandonieTu non hai una speciale autorizzazione a far passare per vere affermazioni senza sostegno probatorio.

    (win)

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    Quando vedro' un "lin-blaster"


    iniziero' a




    preoccuparmi davvero: allora
    linux




    diventera' un serio contendente a


    Windows




    sui pc desktop.







    ecco perché non ti accorgerai della

    marea



    schiumante quando l'onda ti
    seppellirà!






    L'onda??? La marea??? Quella che vi ha


    portato dal 0.3% al 0.6% sui desktop IN

    TRE


    ANNI??



    bravo, continua a fidarti delle "stime"
    dei

    vari Gartner, Giga.... gentre

    "didinteressata", naturalmente



    un consiglio: se non sai nuotare procurati

    almeno una ciambella

  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma Cristo santo, Windows NT era l'inizio:

    sai quanta strada ha fatto Microsoft da

    allora??? Hai provato Windows 2000, e,

    soprattutto Windows XP Pro??? Quest'ultimo

    e' praticamente perfetto.

    sono fuori mercato.

    linux lo scarichi gratis

    www.linuxiso.orgE cosa c'entra? Linux non e' confrontabile con Windows: molte cose che si possono fare con Windows NON si possono fare con linux. Linux non e' supportato, linux ci fa tornare indietro di vent'anni. Linux e' fuori mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    Che bello: la vostra frustrazione di taleban-linuzzari vi porta anche a NEGARE L'EVIDENZA. Non posso crederci.(win)- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    Quando vedro' un "lin-blaster"

    iniziero' a



    preoccuparmi davvero: allora linux



    diventera' un serio contendente a

    Windows



    sui pc desktop.





    ecco perché non ti accorgerai della
    marea


    schiumante quando l'onda ti seppellirà!




    L'onda??? La marea??? Quella che vi ha

    portato dal 0.3% al 0.6% sui desktop IN
    TRE

    ANNI??

    bravo, continua a fidarti delle "stime" dei
    vari Gartner, Giga.... gentre
    "didinteressata", naturalemente

    un consiglio: se non sai nuotare procurati
    almeno una ciambella
  • Anonimo scrive:
    Re: abbiamo capito
    - Scritto da: Anonimo
    In questo periodo di crisi anche Gartner
    arrotonda con le bustarelle di Microsoft.
    In fondo se l'Italia puo' vivere con un
    presidente del consiglio che spara cazzate
    tutti i giorni, l'america puo' vivere di
    queste piccole bugie per orientare il
    mercato.ehi! non dirlo!non è ASSOLUTAMENTE possibile che un'azienda USA riceva bustarelle o regalie (magari nella forma di sconti sulle licenze software). Sei Matto ?????Non lo sai ? E' proprio una legge di natura: esiste una quinta forza fisica che si esercita tra le mani di un rappresentante di Microsoft (ma solo se contengono una busta con denaro) e quelle di un consulente di Gartner.La forza è (OVVIAMENTE) repulsiva e aumenta di intensità fino a raggiungere un valore infinito quando i due oggetti tendono a zero la loro distanza!in breve, è assolutamente impossibile per microsoft far giungere oboli a aziende di consulenza "indipendenti" e "autorevoli" come Gartner, Giga....
    • Anonimo scrive:
      Re: abbiamo capito
      cioe', come funziona? che se gartner dice contro MS e' oke se dice a favore mente?evviva la liberta' di giudizio! :)fanatici
      • Anonimo scrive:
        Re: abbiamo capito
        - Scritto da: Anonimo
        cioe', come funziona? gartner è ormai bruciata come azienda "indipendente": ha fatto troppi "studi" per conto di Microsoft da attendersi ringraziamenti a iosa, immaginando di poter "bendere" la propria supposta affidabilità
        • Anonimo scrive:
          Re: abbiamo capito
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          cioe', come funziona?

          gartner è ormai bruciata come azienda
          "indipendente": ha fatto troppi "studi" per
          conto di Microsoft da attendersi
          ringraziamenti a iosa, immaginando di poter
          "bendere" la propria supposta affidabilità
          cioe', o facciamo i freakettini neofiti, o parliamo seriamentemi risulta che gli studi richiesti siano ripartiti equamente tra MS IBM e partneraggiose poi come presa di posizione fanatic vogliamo dire BillGates=666 allora andiamo a giocare a biglie
          • Anonimo scrive:
            Re: abbiamo capito
            - Scritto da: Anonimo
            mi risulta che gli studi richiesti siano
            ripartiti equamente tra MS IBM e
            partneraggioti risulta da "studi" forniti direttamente da Gartner?:-DDDDDD
          • Anonimo scrive:
            Re: abbiamo capito


            gartner è ormai bruciata come azienda

            "indipendente": ha fatto troppi "studi"
            per

            conto di Microsoft da attendersi

            ringraziamenti a iosa, immaginando di
            poterConfermo Nella mia azienda dove ho avuto l'abbonamento base a Gartner, si ci sono moltissime categorie e sottocategorie da perdersi ma gli articoli più aggiornati. chiari e di utilizzo reale sono quelli relativi a Microsoft e alleati. Non ho mai pensato che fosse di parte dato il contenuto tecnico e le deduzioni logiche....Ma dopo gli ultimi articoli su linux dove ci sono affermazioni di tendenza di mercato forti con solo ipotetici dati - probalimente accadrà ..... forse SCO ha ragione..... - senza analisi di dati reali inizio ad avere qualche dubbio.Soprattutto il parteggiamento Gartner -
            Microsoft è iniziato dopo il 2001 all'insediamento di Bush quando le varie cause contro Microsoft sono state affossate.Le affermazioni degli anni prima erano molto diverse, riguardavano questi anni e più analitiche e meno ipotetiche!!!
  • Anonimo scrive:
    abbiamo capito
    In questo periodo di crisi anche Gartner arrotonda con le bustarelle di Microsoft.In fondo se l'Italia puo' vivere con un presidente del consiglio che spara cazzate tutti i giorni, l'america puo' vivere di queste piccole bugie per orientare il mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: si, ma provare Linux non costa...
    Si parla di aziende, e per queste il costo c'e' eccome.Chi lo installa e' pagato, chi lo deve usare deve poter fare determinate cose ecc..Come sempre gli utonti linux partono dal concetto che il cento del mondo sia l'hobbista universitario che ha giornate di tempo da investire in stronzatelle informatiche mah forse sarebbe l'ora di capire che cosi' non e'.- Scritto da: Anonimo
    mentre quando hai provato Windows lo hai già
    pagato e te lo devi tenere.
    La MS sta spendendo troppo in cani da
    guardia (umani e software) e la sua immagine
    pubblica ne paga le conseguenze.
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma provare Linux non costa...
      - Scritto da: Anonimo
      Si parla di aziende, e per queste il costo
      c'e' eccome.certo: si chiama R&D, ma di solito non si buttano via i soldi, ma ci si riferisce a qualcosa che è già stato sperimentato da altri (e con successo)
      Come sempre gli utonti linux partono dal
      concetto che il cento del mondo sia
      l'hobbista universitario che ha giornate di
      tempo da investire in stronzatelle
      informatiche mah forse sarebbe l'ora di
      capire che cosi' non e'.nella tua azienda Linux sarà come lo descrivi (o come vorresti che fosse, tanto ne temi gli effetti di diffusione), ma ci sono altre aziende in cui Linux non è esattamente una "stronzatella informatica".E i continui ads di microsoft sui bassi costi di windows costituiscono la classica "scusa non richiesta" (in latino si chiama "excusatio non petita"), ossia una prova indiretta di estrema costosità in confronto ai prodotti alternativi (LINUX in testa)
      - Scritto da: Anonimo

      mentre quando hai provato Windows lo hai
      già

      pagato e te lo devi tenere.

      La MS sta spendendo troppo in cani da

      guardia (umani e software) e la sua
      immagine

      pubblica ne paga le conseguenze.
      • Anonimo scrive:
        Re: si, ma provare Linux non costa...


        Come sempre gli utonti linux partono dal

        concetto che il cento del mondo sia

        l'hobbista universitario che ha giornate
        di

        tempo da investire in stronzatelle

        informatiche mah forse sarebbe l'ora di

        capire che cosi' non e'.

        nella tua azienda Linux sarà come lo
        descrivi (o come vorresti che fosse, tanto
        ne temi gli effetti di diffusione), ma ci
        sono altre aziende in cui Linux non è
        esattamente una "stronzatella informatica".Si da il caso che se linux esiste su determinati mercati (server) e' proprio grazie "alla mia azienda" che essendo una delle piu' grandi (diciamo dalle prime 5 in su) corp. al mondo ne foraggia lo sviluppo. Io non temo la diffusione di un bel niente.SE linux costasse meno stai pur certo che sarebbe ben diffuso. SICCOME servono ore e ore di "education" per farlo usare non e' gratis. PUNTO.

        E i continui ads di microsoft sui bassi
        costi di windows costituiscono la classica
        "scusa non richiesta" (in latino si chiama
        "excusatio non petita"), ossia una prova
        indiretta di estrema costosità in confronto
        ai prodotti alternativi (LINUX in testa)Accusatio manifesta. Che centra? Il punto non e' microsoft. Microsoft fa un prodotto e lo spinge per bene. Linux costa tanto in termini di apprendimento e ribadisco se sei a casa a cazzeggiare puo' essere bello, ma se devi produrre... e' tutto un'altro discorso.
        • Anonimo scrive:
          Re: si, ma provare Linux non costa...
          - Scritto da: Anonimo



          Come sempre gli utonti linux partono
          dal


          concetto che il cento del mondo sia


          l'hobbista universitario che ha
          giornate

          di


          tempo da investire in stronzatelle


          informatiche mah forse sarebbe l'ora di


          capire che cosi' non e'.



          nella tua azienda Linux sarà come lo

          descrivi (o come vorresti che fosse, tanto

          ne temi gli effetti di diffusione), ma ci

          sono altre aziende in cui Linux non è

          esattamente una "stronzatella
          informatica".

          Si da il caso che se linux esiste su
          determinati mercati (server) e' proprio
          grazie "alla mia azienda" che essendo una
          delle piu' grandi (diciamo dalle prime 5 in
          su) corp. al mondo ne foraggia lo sviluppo.ti vanti sempre di cose che non possono essere dimostrate ?Vuoi che ti considero maschio o femmina, stavolta ?
          SE linux costasse meno stai pur certo che
          sarebbe ben diffuso. infatti è ban diffuso dove non c'è ostruzione di un monopolio
          SICCOME servono ore e
          ore di "education" per farlo usare non e'
          gratis. PUNTO.BALLE l'uso desktop non è dissimile da quello di windows. PUNTO
          Linux costa tanto in
          termini di apprendimento BALLE. Una volta che un utente desktop sa usare windows sa usre anche il desktop kde di Linux
          e ribadisco se sei
          a casa a cazzeggiare puo' essere bello, ma
          se devi produrre... e' tutto un'altro
          discorso.Ma ti dobbiamo chiamare Moana o sei diventato maschio, stavolta ?
          • Anonimo scrive:
            Re: si, ma provare Linux non costa...


            Si da il caso che se linux esiste su

            determinati mercati (server) e' proprio

            grazie "alla mia azienda" che essendo una

            delle piu' grandi (diciamo dalle prime 5
            in

            su) corp. al mondo ne foraggia lo
            sviluppo.

            ti vanti sempre di cose che non possono
            essere dimostrate ?L'ip del post e' registrato quelli di PI sanno che e' cosi'. E cmq non mi sono vantato, ho detto la verita'.Cmq non rispondo oltre visto che e' evidente che sei in preda ad isterie sconclusionate.Tutte le aziende che usano windows lo fanno per far piacere a microsoft infatti. Adios.
          • Anonimo scrive:
            Re: si, ma provare Linux non costa...
            - Scritto da: Anonimo



            Si da il caso che se linux esiste su


            determinati mercati (server) e' proprio


            grazie "alla mia azienda" che essendo
            una


            delle piu' grandi (diciamo dalle prime
            5

            in


            su) corp. al mondo ne foraggia lo

            sviluppo.



            ti vanti sempre di cose che non possono

            essere dimostrate ?

            L'ip del post e' registrato non basta questa frasetta a dimostrare le tue "credenziali"potresti semopre essere quella Moana che girava in un altro Forum
            quelli di PI
            sanno che e' cosi'. ma non potrebbero confermarlo.Buona questa: credevi di poterti far passare per chi ti pare?
            E cmq non mi sono
            vantato, ho detto la verita'.certo.. avanti un altroooooo.Siamo alle solite: i maniaci di windows sono sempre in agguato, pronti a volersi far passare per chissà chi, come se tutti si debba credere loro ciecamente Solo loro sarebbero in grado di giudicare cosa è meglio per le aziende.Mica sono interessati.. NOOOOOOe dicono : quelli di PI lo sanno CHI SONO IO. Quindi io sono quel che dico di essereSembri proprio il nobile decaduto di una commedia di Goldoni(ma poi, stavolta sei maschio o ti pai fassare per femmina?)
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma provare Linux non costa...
      Penso che tu abbia ragione.Ma il costo di installazione di un software è comunque presente sia esso Linux o Windows.-parentesi-prova Knoppix. L'unico sistemo operativo che parte da CD su un PC nudo e crudo, senza aver bisogno di installazioni. Costo d'installazione 0-chiusa parentesi-Ma, per un'azienda il costo d'installazione può essere considerato un costo fisso (alla pari del costo di una licenza). I costi fissi si ammortizzano nel tempo mentre i costi variabili sono un po' più rognosi.Il vero problema di Windows è il sistema (indotto) di continui aggiornamenti cui si è costretti. Spesso le nuove versioni non portano che marginali innovazioni: l'utente medio non vedrebbe la differenza tra un Office 95 ed un Office XP se non fosse per icone e bottoni. Eppure il formato dei file continua a cambiare e si costringe l'utente ad aggiornare software e hardware. Per non parlare di Windows, l'ultima vera innovazione è stato il passaggio dal DOS, su cui sono basati tutti i 9x, ad NT; per un tale passaggio sul mercato abbiamo visto passare 7 o 8 versioni diverse dello stesso prodotto.Tale modello trasforma il costo hardware e software da fisso a variabile, con grande gioia di MS e spesa degli utenti.Allora ti chiedo: Quanto tempo dovrebbe durare un PC? e quanto un Sistema Operativo?A giudicare dai prodotti MS non più di 15-20 mesi.Ma non nego che certi distributori Linux si stiano facendo prendere dalla medesima euforia. C'è solo una piccola differenza: la possibilità di scegliere. Vuoi spendere perchè non hai tempo/voglia? eccoti il pacchettone mega-costoso con tutti gli agi del momento.Ti arrangi a gestire l'installazione e la configurazione? scarica tutto da Internet, fatti fare la copia da un amico o compra una rivista con i CD in omaggio.Sei uno smanettone che si vuole ricompilare anche il driver per la luce dello sportello del CD? arrangiati, in rete c'è tutto quello che cerchi.Sono convinto che la MS rimanga un'ottima azienda in alcuni specifici settori, ma penso che dovrebbe limitarsi a quelli.Perchè non scrivono software proprietario per Linux?
  • Funz scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    - Scritto da: Anonimo
    A me questo pare solo fanatismo. Mi pare di
    sentire il ministro dell'informazione
    iracheno...Impara a quotare.Un po' di entusiasmo non vuol dire essere al soldo di chissa' chi.ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    Ma Cristo santo, Windows NT era l'inizio:
    sai quanta strada ha fatto Microsoft da
    allora??? Hai provato Windows 2000, e,
    soprattutto Windows XP Pro??? Quest'ultimo
    e' praticamente perfetto.sono fuori mercato.linux lo scarichi gratiswww.linuxiso.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Quando vedro' un "lin-blaster"
    iniziero' a


    preoccuparmi davvero: allora linux


    diventera' un serio contendente a
    Windows


    sui pc desktop.



    ecco perché non ti accorgerai della marea

    schiumante quando l'onda ti seppellirà!


    L'onda??? La marea??? Quella che vi ha
    portato dal 0.3% al 0.6% sui desktop IN TRE
    ANNI??bravo, continua a fidarti delle "stime" dei vari Gartner, Giga.... gentre "didinteressata", naturalementeun consiglio: se non sai nuotare procurati almeno una ciambella
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    - Scritto da: Anonimo

    Quando vedro' un "lin-blaster" iniziero' a

    preoccuparmi davvero: allora linux

    diventera' un serio contendente a Windows

    sui pc desktop.

    ecco perché non ti accorgerai della marea
    schiumante quando l'onda ti seppellirà!
    L'onda??? La marea??? Quella che vi ha portato dal 0.3% al 0.6% sui desktop IN TRE ANNI?? AhaHAhAhaHAHaHAhAHAhaaHAhAhaHaHAhaAHAHaHahaHAhaHAhaHahAHahAhaHAhahAhaHAhaHahAhaHAhAhaH
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    Ma Cristo santo, Windows NT era l'inizio: sai quanta strada ha fatto Microsoft da allora??? Hai provato Windows 2000, e, soprattutto Windows XP Pro??? Quest'ultimo e' praticamente perfetto.Se devi lavorare pesantemente col multimedia, con l'audio e il video, se lavori a progetti software di una certa dimensione, se vuoi il totale supporto di hardware particolari non puoi non usare Windows. Se devi usare un word processor o poco piu', capisco che anche un Olivetti M20 ti andava benissimo...- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Certo....condivido la tua soddisfazione e
    la

    tua sensazione di
    libertà.....ma.....prova a

    moltiplicare il "disagio" che hai subito
    tu

    per tutti gli impiegati delle poste
    (prendo

    una azienda a caso).

    A questo punto mi chiedo (senza alcuna

    polemica s'intende)...se non sia davvero
    più

    "economico" Win.

    Dalla mia esperienza chi usa Windows
    incontra due tipi di disagi:

    a) se si vuole semplicemente usare il
    sistema senza perderci tempo sopra, prima a
    poi ci si imbatte in un virus che produce
    danni anche gravi. A giugno avevo
    consigliato a un collega che cambiava il
    computer di provare Linux, senza
    nascondergli che avrebbe richiesto un po' di
    studio. Non ha voluto farlo e si e' preso
    Windows Xp. E poi si e' preso Blaster.

    b) se si vuole piegare il sistema alle
    proprie esigenze, ci si deve comunque
    perdere del tempo. Quando avevo Windows NT
    wks, con il quale, una volta sistemato, mi
    ero trovata abbastanza bene, ho dovuto
    comunque lavorarci sopra; per esempio per
    rimuovere le condivisioni amministrative di
    default, per fissare una politica dei
    diritti assennata, per imparare l'escamotage
    per rendere invisibili le porte Netbios. E
    in ogni caso dovevo tenermi informata sulle
    vulnerabilita' del mio sistema - per
    evitare i problemi del punto (a)

    Detto questo, mi sono convinta che la
    migrazione di una intera azienca possa
    tuttavia essere compiuta con vantaggio, se
    viene imposta dall'alto e se l'utente finale
    riceve una assistenza adeguata, specialmente
    nei primi due mesi. Quando penso a quanti
    soldi vengono sprecati da me per pagare
    licenze Microsoft - allo scopo di fare le
    stesse cose che io faccio gratis - mi piange
    il cuore.
  • Anonimo scrive:
    Spesso Linux salva il sedere a Windows .
    Registri skazz@to ?? Windows non parte +Formatti ... noooo dischetto di boot limitatissimo di 1.44mb ???NOOOOOOOMonti Knoppix e recuperi tutti i files ... Alla faccia dell'inutilità di avere un linux desktop .... e vedi anche le periferiche .... visto che WINZZOZ ... non HA I DRIVERS neanche per una Minolta page pro 1100 Pro ... che per trovarli e farli funzionare a dovere su Windows ci vuole la mano di DIO ..... Per non parlare di uno scanner....Hp 6000 C ... aridaje a scaricare drivers....... EPPERPIACERE -.-
  • Anonimo scrive:
    "Non ci sono americani a Baghdad" ...
    ... diceva Muhammed Saeed al-Sahaf (Ministro dell'informazione iracheno).Ora lavora per Gartner Group (E da' una mano a SCO).
  • Anonimo scrive:
    Re: Come iniziare bene la giornata...
    Sei solo un cerebroleso e anche masochista. Installati pure Windows Server 2003 poi fai anche tu la festa e risparmi 5 centesimi a transazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come iniziare bene la giornata...
      - Scritto da: Anonimo
      Sei solo un cerebroleso e anche masochista.
      Installati pure Windows Server 2003 poi fai
      anche tu la festa e risparmi 5 centesimi a
      transazione.e vvaiiiiii !!! :-DDDDD
  • Anonimo scrive:
    Re: Bella scoperta
    Lo standard di mercato: Windows.Sicuramente NON un sistema operativo di trent'anni fa (*nix e derivati)(win)- Scritto da: Anonimo
    Furbo il sig. Gartner... "la migrazione da
    Windows a Linux non è quasi mai
    conveniente". Tutte le migrazioni sono
    onerose. Se Gartner analizzasse la
    migrazione da Linux a Windows arriverebbe
    alla stessa conclusione (se non di più). Qui
    si tratta di discutere in termini assoluti,
    cioè dovendo progettare un sistema
    informatico da zero, cosa è più conveniente?

    Riflettete... (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella scoperta
      Qua si sta parlando di Linux e non di Unix... come sempre si vive dei soliti luoghi comuni.Contenti voi... tenetevi i vostri sistemi pieni di Worm e rimanete con la speranza che zio Bill vi rilasci la patch.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella scoperta
      - Scritto da: Anonimo
      Sicuramente NON un sistema operativo di
      trent'anni fa (*nix e derivati)Da domani ti sposterai a piedi (Il motore a scoppio e' vecchio di 100 anni - per non parlare della ruota !), non guarderai la televisione (Tubo catodico e' vecchio di un secolo), non mangerai pane e ... e non andrai a trovare le donnine che fanno "il mestiere piu' vecchio del mondo" :-DVecchio non vuol dire per forza obsoleto, spesso significa "collaudato" e stabile.Inoltre mi devi ancora spiegare dove sta' questa grande differenza tra uno UN*X e WinDos ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella scoperta
      - Scritto da: Anonimo
      Lo standard di mercato: Windows.
      Sicuramente NON un sistema operativo di
      trent'anni fa (*nix e derivati)

      (win)
      sisi, è proprio per questo che FreeBSD è un gioiello mentre winzozzo è una _cacca_
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella scoperta
      - Scritto da: Anonimo
      Lo standard di mercato: Windows.
      Sicuramente NON un sistema operativo di
      trent'anni fa (*nix e derivati)
      ? guarda che se qualcuno domani urla che bsd e' copiato da unix ora in mano a SCo, domani microsoft chiude per violazioni di brevetti.......non e' tanto il fatto che tutto quello che hanno copiato e' piu' meno vecchio : e' solo che il genio che ha tagliato e incollato ogni volta che vedeva un for(int i=i; etc. ha sostituito con poi si e' stancato ed ha usato , poi e poi ...... (all'interno del ciclo s'intende)questo per migliorare il prodotto....
  • Anonimo scrive:
    Bella scoperta
    Furbo il sig. Gartner... "la migrazione da Windows a Linux non è quasi mai conveniente". Tutte le migrazioni sono onerose. Se Gartner analizzasse la migrazione da Linux a Windows arriverebbe alla stessa conclusione (se non di più). Qui si tratta di discutere in termini assoluti, cioè dovendo progettare un sistema informatico da zero, cosa è più conveniente?Riflettete... (linux)
  • Anonimo scrive:
    Come iniziare bene la giornata...
    Leggo che:"Linux è passato dallo 0,5% di 3 anni fa allo 0,6% di oggi, nel settore desktop. " (fonte WebTrends)Inoltre leggo che in pochi mesi Windows 2003 ha tolto ben 5% di share a linzozz dal mercato mondiale dei web server (fonte NetCraft).Non c'e' modo migliore di iniziare la giornata.ZioBill***campagna mondiale per il boicottaggio di linux e della filosofia open-source***
  • Anonimo scrive:
    si, ma provare Linux non costa...
    mentre quando hai provato Windows lo hai già pagato e te lo devi tenere.La MS sta spendendo troppo in cani da guardia (umani e software) e la sua immagine pubblica ne paga le conseguenze.
  • Anonimo scrive:
    Vienna come Monaco: Linux conviene
    Si profila un altro switch clamoroso dal monopolio windows a LINUX, stavolta in una capitale nazionale come Viennahttp://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=833Monaco, Vienna, Sudafrica, Asia,....Forse ora a qualcuno sorgerà il dubbio riguardo al perché tutti offrono studi "indipendenti" al monopolio: ora microsoft ha solo da perdere e non lesinerà di certo i suoi finanziamenti...
  • Anonimo scrive:
    MANDRAKE DESKTOP !!
    Alla faccia di chi diche che linux non è per Desktop ...Hops .. ma sto usando un desktop ..... hops ... ma è linux ...Cacchio riesco a scrivere.... NON SONO UTONTO ALLORA ! :DPer piacere.. GARTNER (Che conosco bene.... visto che anche la nostra azienda regala OBOLI ....) crea tonnellate di carta e CD puntualmente spediti dall'america... ma alla fine stringi stringi ... và bene solo per farsi una bruschetta in compagnia....Il BLA BLA .... non serve.... Fatti non parole.... e Gartner ne fà tante ...
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDRAKE DESKTOP !!
      visto che poi .. il monto è vario c'è la SUSE DESKTOP ...http://www.suse.com/us/business/products/sld/Oppure è un miraggio Mr. Gartner ?
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDRAKE DESKTOP !!
      Gartner e' una fonte autorevolissima, tu parli solo di tue opinioni in questo post. Se avevi qualcosa di piu' sensato delle bruschette da scrivere hai perso un'occasione.Ah, si scrive "OPS" non "HOPS"...Ciao.- Scritto da: Anonimo
      Alla faccia di chi diche che linux non è per
      Desktop ...

      Hops .. ma sto usando un desktop ..... hops
      ... ma è linux ...
      Cacchio riesco a scrivere.... NON SONO
      UTONTO ALLORA ! :D

      Per piacere.. GARTNER (Che conosco bene....
      visto che anche la nostra azienda regala
      OBOLI ....) crea tonnellate di carta e CD
      puntualmente spediti dall'america... ma alla
      fine stringi stringi ... và bene solo per
      farsi una bruschetta in compagnia....

      Il BLA BLA .... non serve.... Fatti non
      parole.... e Gartner ne fà tante ...
      • Anonimo scrive:
        Re: MANDRAKE DESKTOP !!
        - Scritto da: Anonimo
        Gartner e' una fonte autorevolissimasoprattutto per chi la paga.
        • Anonimo scrive:
          Re: MANDRAKE DESKTOP !!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Gartner e' una fonte autorevolissima

          soprattutto per chi la paga.infati ormai Giga, Gartner... sono tutte aziende così indipendenti da Microsoft che ora non fanno più "studi" a comando, ma li offrono gratuitamente al monopolio in attesa che microsoft gliene sovvenzioni uno (al doppio del prezzo ovviamente)
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDRAKE DESKTOP !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Gartner e' una fonte autorevolissima



            soprattutto per chi la paga.

            infati ormai Giga, Gartner... sono tutte
            aziende così indipendenti da Microsoft che
            ora non fanno più "studi" a comando, ma li
            offrono gratuitamente al monopolio in attesa
            che microsoft gliene sovvenzioni uno (al
            doppio del prezzo ovviamente)Se pensi che queste fonti vivano con i quattro soldi di microsoft e che si occupino solo di MS si vede che hai capito tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDRAKE DESKTOP !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Gartner e' una fonte autorevolissima





            soprattutto per chi la paga.



            infati ormai Giga, Gartner... sono tutte

            aziende così indipendenti da Microsoft che

            ora non fanno più "studi" a comando, ma
            li

            offrono gratuitamente al monopolio in
            attesa

            che microsoft gliene sovvenzioni uno (al

            doppio del prezzo ovviamente)

            Se pensi che queste fonti vivano con i
            quattro soldi di microsoft AHAHAHAAHAMicrosoft : il monopolio che è anche l'unica azienda informatica tra i 500 Fortune sarbbe in grado di dare solo 4 soldi di finanziamento ????lo sai che M$ ha solo il suo SO e il lock-in degli utenti office come sostentamento e se perde anche solo uno dei due fallisce?Lo sai che cosa fa un'azienda quando non ha più niente da dare perché il mercato le sfugge e può solo corrompere ?
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDRAKE DESKTOP !!
            FORTUNE 500 o Global 500? In ogni caso chiunque puo' comprarsi Fortune e vedere quale grossa pirlata hai detto.Quanto al monopolio lo vedete solo voi. Il mercato e' molto ma molto piu' grande di microsoft. Questo significa che ci sono societa' che sono grosse piu' o meno come MS. (IBM,Intel,SUN,Oracle,HP) altro che "l'unica azienda informatica tra i 500 Fortune"Sveglia e impara a leggere le classifiche.



            Se pensi che queste fonti vivano con i

            quattro soldi di microsoft

            AHAHAHAAHA


            Microsoft : il monopolio che è anche l'unica
            azienda informatica tra i 500 Fortune
            sarbbe in grado di dare solo 4 soldi di
            finanziamento ????


            lo sai che M$ ha solo il suo SO e il lock-in
            degli utenti office come sostentamento e se
            perde anche solo uno dei due fallisce?

            Lo sai che cosa fa un'azienda quando non ha
            più niente da dare perché il mercato le
            sfugge e può solo corrompere ?




          • Anonimo scrive:
            Re: MANDRAKE DESKTOP !!
            stiamo parlando di so desktop o sbagliosinceramente penso che os/2 il desktop di IBM non esista + ....... o forse mi sbaglio .....HP sun intel oracle .... produttori di so desktop?probabilmente viviamo in 2 mondi differentinon è che fai uso di crack?
        • Anonimo scrive:
          Re: MANDRAKE DESKTOP !!
          Non si riesce ad andare oltre le battute vedo.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Gartner e' una fonte autorevolissima

          soprattutto per chi la paga.
          • Anonimo scrive:
            Re: MANDRAKE DESKTOP !!
            - Scritto da: Anonimo
            Non si riesce ad andare oltre le battute
            vedo.certo.battute tipo: "Linux costa più di windows"(facilmente sbugiardabili dai costi degli antivirus e anti-dialer oltre che dal solito sito scarica-linuxhttp://www.linuxiso.org
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Gartner e' una fonte autorevolissima



            soprattutto per chi la paga.

        • Anonimo scrive:
          Re: MANDRAKE DESKTOP !!

          Gartner e' una fonte autorevolissima anche tommaso o' pallonaro...
  • Anonimo scrive:
    Siediti sulla riva del fiume ....
    Fategli fare tutto quello che pensano di fare. Noi gli aspettiamo comodamente seduti davanti al nostro monitor con una bella interfaccia a carattere ......Linux rulez........
    • Anonimo scrive:
      Re: Siediti sulla riva del fiume ....
      Eggia' tanto la casa te la compra papa'...da mangiare te lo fa mamma' e chi ti tocca piu' a te, puoi aspettare anche 30anni- Scritto da: Anonimo
      Fategli fare tutto quello che pensano di
      fare. Noi gli aspettiamo comodamente seduti
      davanti al nostro monitor con una bella
      interfaccia a carattere ......


      Linux rulez........
      • Anonimo scrive:
        Re: Siediti sulla riva del fiume ....
        - Scritto da: Anonimo
        Eggia' tanto la casa te la compra papa'...da
        mangiare te lo fa mamma' e chi ti tocca piu'
        a te, puoi aspettare anche 30anniNon sono quello a cui hai risposto, ma ti faccio notare che c'e' gente che con linux ci lavora, quindi ci mangia e ci campa, mentre voi non sapete andare oltre al mito di Linux=cazzeggio.E poi dite ai "linuxari" che sono dei talebani...Mah...
  • Anonimo scrive:
    Ma come siete falsi ?
    Ma possibile che ogni ricerca favorevole a Linux la applaudite fino a spellarvi le mani, e per ogni contraria gridate al complotto ("Attentato !!"), o che l' ha pagata Zio Bill.Che dal lato desktop vinca Windows a me per ora pare fuori dubbio. E' troppo più fruibile, più rifinito; anche perché ha 10 anni più di vita. I desktop manager Linux hanno ancora molta strada da fare, *soprattutto* nelle banalità.Possibile che col KDE 3.1 non ritrovo mai una finestra dove l' ho aperta l' ultima volta, con le icone disposte nel modo giusto; che associare un file ad un applicazione sia un problema, che copiare roba negli appunti tra applicazioni diverse sia un' operazione piena di incognite, e così via ?Linux conquisterà il desktop, ma non oggi. Per ora mi tengo Debian sui server e Win2000 sui client.ciàZufolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come siete monopolizzati ?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma possibile che ogni ricerca favorevole a
      Linux la applaudite fino a spellarvi le
      mani, nomi e cognomi, prego
      Che dal lato desktop vinca Windows a me per
      ora pare fuori dubbio. si vede che non hai esperienza di uso di Linux su desktop
      Possibile che col KDE 3.1 non ritrovo mai
      una finestra dove l' ho aperta l' ultima
      volta, cerca meglio...
      con le icone disposte nel modo
      giusto;
      che associare un file ad un
      applicazione sia un problema, un probelma che senti solo te, sembra
      che copiare
      roba negli appunti tra applicazioni diverse
      sia un' operazione piena di incognite, e
      così via ?sembri credibile solo quando sei vago (come in "così via")
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come siete falsi ?

        nomi e cognomi, pregoi nomi non ci sono, solo i nick. scorri tutti i post e conta quelli che dicono che li ha pagati ZioBill.
        si vede che non hai esperienza di uso di
        Linux su desktop
        no, figuriamoci. ho iniziato installando Gnome 0.91 su RedHat 5.2 a vedere questi desktop manager moderni.Prima, usavo tmwv su Slack 3.0.

        cerca meglio...
        un probelma che senti solo te, sembra

        sembri credibile solo quando sei vago (come
        in "così via")
        fai meno lo spiritoso, e rispondi nel merito. Non è con i talebani come te che si difende linux. Voglio vedere quanti PC con slackware 9 hai nella tua rete.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come siete monopolizzati ?
          - Scritto da: Anonimo



          nomi e cognomi, prego

          i nomi non ci sonoah, ecco.quindi stai accusando a vanvera

          si vede che non hai esperienza di uso di

          Linux su desktop


          no, figuriamoci. ho iniziato installando
          Gnome 0.91 su RedHat 5.2 a vedere questi
          desktop manager moderni.
          Prima, usavo tmwv su Slack 3.0.son tutti buoni a cercare nomi di apps Linux e riprodurll col copia e incollaE il copia/incolla funziona anche su Windows, da quel che mi dicononon sei credibile

          cerca meglio...


          un problema che senti solo te, sembra



          sembri credibile solo quando sei vago
          (come

          in "così via")


          fai meno lo spiritoso,non ti supererei mai, non temere
          e rispondi nel meritonessun merito, si tratta solo di facili soliloqui tuoi su ciò che riterresti valido.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come siete monopolizzati ?
            è tornato l'anonimo zap con le sue caz... ...con le sue zappate!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come siete monopolizzati ?
            - Scritto da: Anonimo



            nomi e cognomi, prego

            i nomi non ci sonoah, ecco.quindi stai accusando a vanvera

            si vede che non hai esperienza di uso di

            Linux su desktop


            no, figuriamoci. ho iniziato installando
            Gnome 0.91 su RedHat 5.2 a vedere questi
            desktop manager moderni.
            Prima, usavo tmwv su Slack 3.0.son tutti buoni a cercare nomi di apps Linux e riprodurll col copia e incollaE il copia/incolla funziona anche su Windows, da quel che mi dicononon sei credibile

            cerca meglio...


            un problema che senti solo te, sembra



            sembri credibile solo quando sei vago
            (come

            in "così via")


            fai meno lo spiritoso,non ti supererei mai, non temere
            e rispondi nel meritonessun merito, si tratta solo di facili soliloqui tuoi su ciò che riterresti valido.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come siete monopolizzati ?
        questo post te lo potevi risparmiare alla grande.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma possibile che ogni ricerca favorevole a

        Linux la applaudite fino a spellarvi le

        mani,

        nomi e cognomi, prego


        Che dal lato desktop vinca Windows a me
        per

        ora pare fuori dubbio.

        si vede che non hai esperienza di uso di
        Linux su desktop


        Possibile che col KDE 3.1 non ritrovo mai

        una finestra dove l' ho aperta l' ultima

        volta,

        cerca meglio...


        con le icone disposte nel modo

        giusto;

        che associare un file ad un

        applicazione sia un problema,

        un probelma che senti solo te, sembra


        che copiare

        roba negli appunti tra applicazioni
        diverse

        sia un' operazione piena di incognite, e

        così via ?

        sembri credibile solo quando sei vago (come
        in "così via")

        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come siete monopolizzati ?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma possibile che ogni ricerca favorevole a
          Linux la applaudite fino a spellarvi le
          mani,nomi e cognomi, prego
          Che dal lato desktop vinca Windows a me per
          ora pare fuori dubbio.si vede che non hai esperienza di uso di Linux su desktop
          Possibile che col KDE 3.1 non ritrovo mai
          una finestra dove l' ho aperta l' ultima
          volta,cerca meglio...
          con le icone disposte nel modo
          giusto;
          che associare un file ad un
          applicazione sia un problema,un probelma che senti solo te, sembra
          che copiare
          roba negli appunti tra applicazioni diverse
          sia un' operazione piena di incognite, e
          così via ?sembri credibile solo quando sei vago (come in "così via")
    • Anonimo scrive:
      Re: fatti non pugnette.....
      -desktop aziendale la migrazione da Windows a Linux-che non e' "valutiamo il paggio a linux in massa in ogni settore"ora dato che i miei clienti hanno piattaforme windows, e ci lavoro al 90% su windows, direi che forse ce l'ho un idea dei soldi buttati via per seguire questa piattaforma, nelle piccole e medie impresee sono tantiquello che e' certo, non e' il costo di passaggio, ma l'impossibilita' se hai un software specifico di cambiare, perche' quel software non esiste ancora per linux (magari), non certo il costo, a meno che non valuti lo svilluppo del porting di un'applicazione non tua.quello che e' altresi' certo, e' che ad oggi questo E' un costo che molti hanno affrontato perche' i prodotti M$ NON SONO COMPATIBILI TRA LORO, dos e' M$ cosi' come le varie versioni di Win$, e non si parlano certo tra loro con facilita'.Quindi COMUNQUE un sacco di aziende hanno pagato e pagano per questo porting. Cosi soldi buttati via, per soldi buttati via, abbiamo provato a TENERE il sw M$ vecchio ed a usarlo su Linux, e guarda caso funziona(, anche se il pc che uso e' nuovo e magari il problema poteva nascere dal processore). Su Windows XP non mi va' il sw M$ vecchio, ma su Linux si.buffoe magari dovrei anche pagare 200 euro e passa a pc per farmi poi prendere per il culo da una ragazzina di 18 anni, quando devo reinstallare un pc che si e' smerdato da solo, al solo scopo di rifarmi fare un'abilitazione di WinXP per telefono, perche' le licenze senza attivazione costano l'ira di dio, e un ufficio con sole 50 postazioni fa prima a comprarsi Xp con abilitazione.Poi mi ricompro office ogni volta che M$ cambia il formato dei dati e mi aumentano le postazioni(Word non era cambiato causa obbligo del giudice, in compenso access e' cambiato)Poi pago per lo sviluppo di path , che mi rallentano il computer, e permettono a blaster di aprirmi il sedere.Beh effettivamente c'e' di che essere felici, il passaggio da windows a linux costa, ma quando il sw che ti serve e' stato gia' sviuluppato per linux, quel costo iniziale significa spendere meno ogni anno per tutti gli anni futuri.
  • Anonimo scrive:
    w WIN2003 server
    Che dire di più la filosofia e cambiata, installi la nuova muscolosa bestiolina della MS e scopri che i vari *nix sono solo delle schifezze.Appenna installato scopri che finalmente hai tu il controllo niente più ckeck list per eliminare i servizi inutili (cosa che ormai anche su linix e diventato necessario, installi una stazione e giu di manina a eliminare servizi leggere in rete come fare visto che una delle attivita delle varie distro e rendere la vita amara a chi installa.)fai un netstat e non hai niente di aperto, sei tu a dover installare tutto.Ma quello che risulta più impressionante e la potenza del suo nuovo IIS 6, qualcuno tenta di un exploit usando un buffer overflow, nessun problema iis se ne accorge e ricicla il processo, ed il bello e che chi accede alla tua web application non se ne accorge e continua a lavorare, decidi di modificare la tua applicazione nessun problema tutto e istantaneo, i client non se ne accorgeranno, basta con i temuti impianti di IIS, ora IIS non elabora neanche più un byte della tua web application, quindi mai più applicazioni mal fatte che piantano tutto.Basta provarlo per capire che l'eterno beta apache e solo una inutile cianfrusaglia.La compatibilita con le vecchie asp e garantita, le ottimizzazioni eseguite ti permettono senza far altro che spostarle su iis6 di ottenere il doppio della velocità.che dire i dati parlano chiaro la qualita avanza addio lino-apache.
    • Anonimo scrive:
      Re: w WIN2003 server
      - Scritto da: Anonimo
      Che dire di più la filosofia e cambiata,
      installi la nuova muscolosa bestiolina della
      MS e scopri che i vari *nix sono solo delle
      schifezze.

      Appenna installato scopri che finalmente hai
      tu il controllo niente più ckeck list per
      eliminare i servizi inutili (cosa che ormai
      anche su linix e diventato necessario,
      installi una stazione e giu di manina a
      eliminare servizi leggere in rete come fare
      visto che una delle attivita delle varie
      distro e rendere la vita amara a chi
      installa.)

      fai un netstat e non hai niente di aperto,
      sei tu a dover installare tutto.

      Ma quello che risulta più impressionante e
      la potenza del suo nuovo IIS 6, qualcuno
      tenta di un exploit usando un buffer
      overflow, nessun problema iis se ne accorge
      e ricicla il processo, ed il bello e che chi
      accede alla tua web application non se ne
      accorge e continua a lavorare, decidi di
      modificare la tua applicazione nessun
      problema tutto e istantaneo, i client non se
      ne accorgeranno, basta con i temuti impianti
      di IIS, ora IIS non elabora neanche più un
      byte della tua web application, quindi mai
      più applicazioni mal fatte che piantano
      tutto.

      Basta provarlo per capire che l'eterno beta
      apache e solo una inutile cianfrusaglia.
      La compatibilita con le vecchie asp e
      garantita, le ottimizzazioni eseguite ti
      permettono senza far altro che spostarle su
      iis6 di ottenere il doppio della velocità.

      che dire i dati parlano chiaro la qualita
      avanza addio lino-apache.qui si parla di desktop stonato, in ogni caso la 'bestiolina M$' è talmente buono come prodotto che ...http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.microsoft.comparapparà, parapparà parapparappappà figur de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_
      • Anonimo scrive:
        Re: WIN2003 non serve
        - Scritto da: Anonimo
        la 'bestiolina M$' è talmente buono
        come prodotto che ...

        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

        parapparà, parapparà parapparappappà figur
        de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_fa un certo effetto vedere Linux al servizio di Microsoft, non c'è che dire!:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: w WIN2003 server

        qui si parla di desktop stonato, in ogni
        caso la 'bestiolina M$' è talmente buono
        come prodotto che ...uno stonato ci sarai tu e tuo padre hai letto tutto l'articolo, credo di no vai in fondo e vedrai il perchè del mio commento.

        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

        parapparà, parapparà parapparappappà figur
        de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_e allora che versione di lino e apache e stata usata, win2003 e una bestilina potente e giovane compararla con un linux-apache che sputa fuori solo pagine statiche non mi sembra un buon metro di paragone e come comparare un linux con un vecchio unix che puo star su per decenni senza battere ciglio.quello che so e che il mio win2003 sever usato in intranet e su da quando e uscito e fa il suo dovere senza protestare.uptime =250 giorni.
        • Anonimo scrive:
          Re: WIN2003 non serve
          - Scritto da: Anonimohttp://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

          parapparà, parapparà parapparappappà figur

          de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_


          e allora che versione di lino e apache e
          stata usatavedo che hai accusato il colpo:microsoft stessa si serve di LINUX
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN2003 non serve
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www



            parapparà, parapparà parapparappappà
            figur


            de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_





            e allora che versione di lino e apache e

            stata usata

            vedo che hai accusato il colpo:

            microsoft stessa si serve di LINUX
            anche noi diamo in appalto dei lavori, che poi la societa che gli esegue usa mac lino a noi che c'è frega.
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN2003 non serve
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www





            parapparà, parapparà parapparappappà

            figur



            de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_








            e allora che versione di lino e apache
            e


            stata usata



            vedo che hai accusato il colpo:



            microsoft stessa si serve di LINUX


            anche noi diamo in appalto dei lavoriQuesto non è un subappalto, ma una richiesta di servizioIn casi come questi, di solito, si sceglie l'azienda che da il massimo della qualità al minimo dei costi, per massimizzare i profitti.applicato a questo caso, microsoft ottiene il massimo della qualità (Linux) spendendo il minimo.Ai suoi clienti, invece, microsoft propina il massimo dei costi ed è nota per dare il minimo in qualità di prodotto (tanto è un monopolio... che gliene frega della customer satisfaction?)
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN2003 non serve
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www





            parapparà, parapparà parapparappappà

            figur



            de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_








            e allora che versione di lino e apache
            e


            stata usata



            vedo che hai accusato il colpo:



            microsoft stessa si serve di LINUX


            anche noi diamo in appalto dei lavoriQuesto non è un subappalto, ma una richiesta di servizioIn casi come questi, di solito, si sceglie l'azienda che da il massimo della qualità al minimo dei costi, per massimizzare i profitti.applicato a questo caso, microsoft ottiene il massimo della qualità (Linux) spendendo il minimo.Ai suoi clienti, invece, microsoft propina il massimo dei costi ed è nota per dare il minimo in qualità di prodotto (tanto è un monopolio... che gliene frega della customer satisfaction?)
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN2003 non serve
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www





            parapparà, parapparà parapparappappà

            figur



            de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_








            e allora che versione di lino e apache
            e


            stata usata



            vedo che hai accusato il colpo:



            microsoft stessa si serve di LINUX



            anche noi diamo in appalto dei lavori, che
            poi la societa che gli esegue usa mac lino a
            noi che c'è frega.brucia il culetto eh?scherzi a parte : TU definiresti un prodotto 'un cancro' per poi usarlo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN2003 non serve
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo








            http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www







            parapparà, parapparà
            parapparappappà


            figur




            de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_











            e allora che versione di lino e
            apache

            e



            stata usata





            vedo che hai accusato il colpo:





            microsoft stessa si serve di LINUX






            anche noi diamo in appalto dei lavori, che

            poi la societa che gli esegue usa mac
            lino a

            noi che c'è frega.

            brucia il culetto eh?

            scherzi a parte : TU definiresti un prodotto
            'un cancro' per poi usarlo ?infatti: se il manager generale di un'azienda volesse proteggere i suoi utenti da un CANCRO, non li metterebbe a contatto col cancro attraverso il sito web aziendale. inoltre: se questo cancro fosse anche antieconiomico, che figura ci farebbe il management economico in merito a come spendono i danari ?Ecco l'ipocrisia: Microsoft ai propri utenti nega la verità
        • Anonimo scrive:
          Re: w WIN2003 server
          - Scritto da: Anonimo
          quello che so e che il mio win2003 sever
          usato in intranet e su da quando e uscito e
          fa il suo dovere senza protestare.
          uptime =250 giorni.250 giorni fa' correva l'anno 2002, ma probabilmente il tuo win2003 server ti e' stato recapitato direttamente da Bill Gates travestito da fatina azzurra.Ah, tanto per la cronaca:gig@salvatore:~
          uptime 9:49am up 278 days, 23:47, 1 user, load average: 0.14, 0.03, 0.01Un p266 ...
          • Anonimo scrive:
            Re: w WIN2003 server
            - Scritto da: Anonimo
            gig@salvatore:~
            uptime
            9:49am up 278 days, 23:47, 1 user, load
            average: 0.14, 0.03, 0.01
            Un p266 ...piacere... ;)[luca:~] luca% uptime12:55PM up 221 days, 1:52, 2 users, load averages: 1.03, 0.50, 0.35un "vetusto" G4@400MHz desktop... come dire: "fatti, non parole"... :Dciao!Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: w WIN2003 server
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            gig@salvatore:~
            uptime

            9:49am up 278 days, 23:47, 1 user,
            load

            average: 0.14, 0.03, 0.01

            Un p266 ...

            piacere... ;)

            [luca:~] luca% uptime
            12:55PM up 221 days, 1:52, 2 users, load
            averages: 1.03, 0.50, 0.35

            un "vetusto" G4@400MHz desktop... come dire:
            "fatti, non parole"... :D

            ciao!
            Luca
            una domanda...io ho un Xserve con macOSX server..ho fatto l'uptime... e mi ha dato 2 days...ehehe l'ultimo aggiornamento dell'os mi ha chiesto il riavvio......voi con 200 days e passa non aggiornate mai l'OS? come fate? nel giro di un anno io ho aggiornato e riavviato almeno una dozzina di volte...per cose diverse da agg OS a QT streaming server a Java passando per webobjects...pura curiosita...non voglio fare polemiche...
          • Anonimo scrive:
            Re: w WIN2003 server
            - Scritto da: Anonimo
            ...voi con 200 days e passa non aggiornate
            mai l'OS? Per ora il kernel che uso non ha mai avuto bisogno di aggiornamenti.
            come fate? nel giro di un anno io ho
            aggiornato e riavviato almeno una dozzina di
            volte...per cose diverse da agg OS a QT
            streaming server a Java passando per
            webobjects...E devi riavviare tutta la macchina ?!? Oh mamma ....
            pura curiosita...non voglio fare polemiche...Neppure io, pero' pensavo che MacOSX fosse basato su UNIX e non avesse certe "debolezze" di Windows ...
          • Anonimo scrive:
            Re: OS X server
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ...voi con 200 days e passa non aggiornate

            mai l'OS?

            Per ora il kernel che uso non ha mai avuto
            bisogno di aggiornamenti.


            come fate? nel giro di un anno io ho

            aggiornato e riavviato almeno una dozzina
            di

            volte...per cose diverse da agg OS a QT

            streaming server a Java passando per

            webobjects...

            E devi riavviare tutta la macchina ?!? Oh
            mamma ....
            ...vagamente polemico?se aggiorno l'OS da 10.2.x a 10.2.x+1 si...anche se aggiorno ad una nuova versione di QT e QT streaming server dato che QT è parte integrante dell'OSse faccio un aggiornamento sulla sicurezza, mi tocca riavviare il 40% delle volte...se aggiorno Apache no, ovvio...se aggiorno PHP no, ...

            pura curiosita...non voglio fare
            polemiche...

            Neppure io, pero' pensavo che MacOSX fosse
            basato su UNIX e non avesse certe
            "debolezze" di Windows ...se cambi un impostazione di rete non devi riavviare...anzi, se passi da una rete wireless ad una via cavo e stavi facendo una copia di un file in rete la copia non ti viene cancellata...si blocca e poi riprende con il nuovo metodo...e questo con OSX standard......non cominciamo a confondere cioccolato di diverso tipo e la merda...
          • Giambo scrive:
            Re: OS X server
            - Scritto da: Anonimo

            E devi riavviare tutta la macchina ?!? Oh

            mamma ....


            ...vagamente polemico?Piu' che polemico, direi "scassamaroni" :-)
            se aggiorno l'OS da 10.2.x a 10.2.x+1 si...E qui sono d'accordo, pure io deovrei rebootare se cambio il Kernel (Non che capiti cosi' spesso ...).
            anche se aggiorno ad una nuova versione di
            QT e QT streaming server dato che QT è parte
            integrante dell'OSImmagino che per "QT" non ti rifersica alle librerie grafiche di trolltech ...
            ...non cominciamo a confondere cioccolato di
            diverso tipo e la merda...Appunto, dal tuo primo messaggio MacOSX non ne usciva molto bene ...
          • Anonimo scrive:
            Re: OS X server
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo

            se aggiorno l'OS da 10.2.x a 10.2.x+1
            si...

            E qui sono d'accordo, pure io deovrei
            rebootare se cambio il Kernel (Non che
            capiti cosi' spesso ...).
            questa è una risposta seria...credevo che Linux avesse aggiornamenti più frequenti...se arriva una patch, non per Apache ovvio, per il sitema non dovete riavviare?

            anche se aggiorno ad una nuova versione di

            QT e QT streaming server dato che QT è
            parte

            integrante dell'OS

            Immagino che per "QT" non ti rifersica alle
            librerie grafiche di trolltech ...
            ??? trolltech???intendevo Quicktime (QT per gli amici) e Quicktime streaming server...http://www.apple.com/quicktime/products/qtss/e webobject:http://www.apple.com/webobjects/

            ...non cominciamo a confondere cioccolato
            di

            diverso tipo e la merda...

            Appunto, dal tuo primo messaggio MacOSX non
            ne usciva molto bene ...avrete frainteso...un aggiornamento di uno dei due mi fa riavviare il server...ma credo sia naturale dato che sono "parti" dell'OS220 giorni senza un riavvio mi suona come poco aggiornato...
          • TeX scrive:
            Re: OS X server
            - Scritto da: Anonimo
            .....
            questa è una risposta seria...credevo che
            Linux avesse aggiornamenti più frequenti...Si. Sono frequenti. Però se sono aggiornamenti fatti per includere nuove funzionalità, che magari non ti servono, e non per correggere dei bug allora non è detto che convenga installarli, con il rischio tra il resto che siano le nuve versioni ad avere dei bug....
            se arriva una patch, non per Apache ovvio,
            per il sitema non dovete riavviare?Solo se arriva una patch per il kernel e se la patch corregge un bug che ti può affliggere. Ad esempio se è una patch per il driver del filesystem ReiserFS e tu hai tutto sotto Ext3, e magari il driver ReiserFS non è neppure compilato, allora è perfettamente inutile la patch.Ovviamente tutto dipende anche da quando 'costa' riavviare il computer e quanto capire se è necessario o meno installare la patch o sostituire il kernel. Su un sistema desktop che spegni la sera magari conviene sostituire il kernel senza pensarci troppo sopra.... .....

            avrete frainteso...
            un aggiornamento di uno dei due mi fa
            riavviare il server...ma credo sia naturale
            dato che sono "parti" dell'OSBeh... visto che ci sono sistemi operativi che spesso richiedono un riavvio fra una patch e l'altra installate di seguito...
            220 giorni senza un riavvio mi suona come
            poco aggiornato...Beh... vai a vedere ad esempio il kernel 2.2.20 della Debian.... che ha ben più di 220 giorni.... le uniche patch che si trovano sono per aggiungere nuove funzionalità. Nessun bugfixing....
          • Anonimo scrive:
            Re: w WIN2003 server
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            quello che so e che il mio win2003 sever

            usato in intranet e su da quando e uscito
            e

            fa il suo dovere senza protestare.

            uptime =250 giorni.

            250 giorni fa' correva l'anno 2002, ma
            probabilmente il tuo win2003 server ti e'
            stato recapitato direttamente da Bill Gates
            travestito da fatina azzurra.

            Ah, tanto per la cronaca:

            gig@salvatore:~
            uptime
            9:49am up 278 days, 23:47, 1 user, load
            average: 0.14, 0.03, 0.01

            Un p266 ... infatti e una RTM proveniente direttamente dall'america
      • Anonimo scrive:
        Re: w WIN2003 server

        qui si parla di desktop stonato, in ogni
        caso la 'bestiolina M$' è talmente buono
        come prodotto che ...
        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www
        parapparà, parapparà parapparappappà figur
        de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_Porcputt... L'autore del post originale lo avete massacrato.....e dire che aveva iniziato il suo post con tanto entusiasmo. Quel link penso che sia stato come un calcio nei denti. Gli sono cadute tutte le certezze, penso che ormai sarà un uomo distrutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: w WIN2003 server
        - Scritto da: Anonimo
        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=wwwSe non sai neppure distinguere un sistema di caching messo li' solo per dare *BANDA*...
        parapparà, parapparà parapparappappà figur
        de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_... sei proprio un esperto, tu!
        • Anonimo scrive:
          Re: w WIN2003 server
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo




          http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

          Se non sai neppure distinguere un sistema di
          caching messo li' solo per dare *BANDA*...



          parapparà, parapparà parapparappappà figur

          de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_

          ... sei proprio un esperto, tu!ah ecco ! è SOLO per dare banda, toglimi una curiosità, perchè per questo 'lavoretto' usano 'il cancro' linux ? e non quel gioiello iper-mega-super-fico di winmerd2003server ?non affannarti troppo a dare giustificazioni...parapparà, parapparà parapparappappà figurde _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_hahahahahahhahahhahahhaha
      • Anonimo scrive:
        Re: w WIN2003 server


        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

        parapparà, parapparà parapparappappà figur
        de _merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa_..che dire: purtroppo la patch di sicurezza richiedono riavvii.Probabilmente quando cominceranno a scrivere worm anche per Linux otterremo gli stessi risultati
    • Anonimo scrive:
      Re: w WIN2003 server
      - Scritto da: Anonimo
      Appenna installato scopri che finalmente hai
      tu il controllo niente più ckeck list per
      eliminare i servizi inutili

      [...]

      fai un netstat e non hai niente di aperto,
      sei tu a dover installare tutto.Schizzofrenia ? Prima dici una cosa e poi l'altra ?
      Ma quello che risulta più impressionante e
      la potenza del suo nuovo IIS 6, qualcuno
      tenta di un exploit usando un buffer
      overflow, nessun problema iis se ne accorge
      e ricicla il processo,Mi sa' che non hai molto in chiaro che cosa sia un buffer overflow ...
      basta con i temuti impianti di IIS,"Mai piu' il risciacquo e il secchio, dimentica lo sporco vecchio !"Perche' ostinarsi con quella porcheria di IIS (Usato da 4 gatti) quando c'e' Apache ?
      che dire i dati parlano chiaro la qualita
      avanza addio lino-apache.A ma pare che tu abbia semplicemente riportato le frasi farneticanti della propaganda Microsoft, che oramai e' messa alle strette e si vede attaccata da piu' fronti.
    • Anonimo scrive:
      Re: w WIN2003 server
      E' arrivato spalman che ti spalma la m...
    • Anonimo scrive:
      Re: w WIN2003 server
      - Scritto da: Anonimo
      Che dire di più la filosofia e cambiata,purtroppo..
      installi la nuova muscolosa bestiolina della
      MS e scopri che i vari *nix sono solo delle
      schifezze.Ne hai mai usato uno?O non sei stato in grado di installarlo?E se lo hai installato hai usato qualcosa oppure no?Motiva perchè unix sarebbe una schifezza..
      Appenna installato scopri che finalmente hai
      tu il controllo E' una novità per MS!!!Ma è sempre stato cosi per unix, solo che in unix/linux tu controlli veramente tutto della macchina, sempre naturalmente se ne sei capace..
      niente più ckeck list per
      eliminare i servizi inutili (cosa che ormai
      anche su linix e diventato necessario,
      installi una stazione e giu di manina a
      eliminare servizi leggere in rete come fare
      visto che una delle attivita delle varie
      distro e rendere la vita amara a chi
      installa.)Alcune distro di default non ti installano quasi nulla, vedi slackware.Inoltre all'installazione specifichi cosa vuoi installare.
      fai un netstat e non hai niente di aperto,
      sei tu a dover installare tutto.Osta, che prodigio..
      Ma quello che risulta più impressionante e
      la potenza del suo nuovo IIS 6, qualcuno
      tenta di un exploit usando un buffer
      overflow, io credevo che per tentare un buffer overflow ci dovesse essere una vulnerabilità nel codice, se c'è vuol dire che c'è un errore e col cazzo che..
      nessun problema iis se ne accorge
      e ricicla il processo, ed il bello e che chi
      accede alla tua web application non se ne
      accorge e continua a lavorare, decidi di
      modificare la tua applicazione nessun
      problema tutto e istantaneo, i client non se
      ne accorgeranno, basta con i temuti impianti
      di IIS, ora IIS non elabora neanche più un
      byte della tua web application, quindi mai
      più applicazioni mal fatte che piantano
      tutto.

      Basta provarlo per capire che l'eterno beta
      apache e solo una inutile cianfrusaglia.
      La compatibilita con le vecchie asp e
      garantita, le ottimizzazioni eseguite ti
      permettono senza far altro che spostarle su
      iis6 di ottenere il doppio della velocità.

      che dire i dati parlano chiaro la qualita
      avanza addio lino-apache. se se..apache domina incontrastato mi pare, guarda i dati netcraft..
  • Anonimo scrive:
    pfui.....
    le solite stronzate del gartner
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...

    mi stai dicendo che windows è nato in ambiti
    desktop e come sistema server non è adatto?
    Usando il tuo stesso ragionamento si arriva
    a questa conclusione.
    Quello che dici è un luogo comune, i mac
    hanno dimostrato il contrario di ciò che
    dici.....aggiornati le cose cambiano!!NT è nato come server, non come desktop.mic
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo
    vedi un impiegato con il computer ci deve
    lavorare e non pocciare
    e che tu gli metta davanti una interfaccia
    win o linux è perfettamente indifferente
    .... il muose e la tastiera(se non lo sai)
    funzionano anche sotto linuxNon sono daccordo. Cambiando interfaccia (non solo da Win a Linux, ma anche per i passaggi 9x -
    XP) l'utente si trova disorientato. Ed il lavorare con un software che non si conosce è fonte di stress... (cito i contenuti del corso sulla 626 per operatori di videoterminali)Anche XP, oltre all'interfaccia Luna, ha la possibilità di sembrare un "vecchio" 2000.... con l'incona My Computer e My Documents sul desktop. E ti assicuro che questa possibilità la utilizzano in tantissimi!
    torna quando hai argomentazioni +
    convincenti ....... questa è completamente
    da cestinareNo... non proprio.Purtroppo è vero che un cambiamento lato server conivolge meno gli utenti, e quindi è piu' facile trovare spazio per Linux sui server. Un conto se il client deve lavorare solo con una emulazione di terminale o un programma in Java... ma se il client è un portatile (magari di un top manager) io ci penserei due volte a proporre Linux.Ciao, michele.
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
      utilizzi ancore win 3.11 nella tua rete ?di sicuro avrai impiegati poco stessati ma a mio parere è ora di cambiaresecondo il tuo ragionamentoqualsiasi cosa che cambia da un giorno al''altro è fonte di stessinfatti ho visto molta gente stressata quando ha comprato la macchina nuovao che si è trasferita di casala vita è fatta di cambiamenti che tu lo voglia o novolendo puoi sempre fare l'eremitaper me lo stress è andare tutti i giorni dentro le stesso capannone, davanti alla stessa macchina a controllo numerico per tutto il tempo che ti rimane per andare in pensionequesto è vero stresse tu mi parli da stress da comabio di interfacciama dove siamo finiti
  • avvelenato scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    credo che il punto non è se possa succedere o meno.il punto è che non è ancora successo.cmq ci si augura tutti che prima o poi accada.w (linux) e w (win) e w (apple) ma soprattutto viva la concorrenza e la libera scelta.
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
    - Scritto da: Anonimo

    Certo....condivido la tua soddisfazione e la
    tua sensazione di libertà.....ma.....prova a
    moltiplicare il "disagio" che hai subito tu
    per tutti gli impiegati delle poste (prendo
    una azienda a caso).
    A questo punto mi chiedo (senza alcuna
    polemica s'intende)...se non sia davvero più
    "economico" Win.Dalla mia esperienza chi usa Windows incontra due tipi di disagi:a) se si vuole semplicemente usare il sistema senza perderci tempo sopra, prima a poi ci si imbatte in un virus che produce danni anche gravi. A giugno avevo consigliato a un collega che cambiava il computer di provare Linux, senza nascondergli che avrebbe richiesto un po' di studio. Non ha voluto farlo e si e' preso Windows Xp. E poi si e' preso Blaster.b) se si vuole piegare il sistema alle proprie esigenze, ci si deve comunque perdere del tempo. Quando avevo Windows NT wks, con il quale, una volta sistemato, mi ero trovata abbastanza bene, ho dovuto comunque lavorarci sopra; per esempio per rimuovere le condivisioni amministrative di default, per fissare una politica dei diritti assennata, per imparare l'escamotage per rendere invisibili le porte Netbios. E in ogni caso dovevo tenermi informata sulle vulnerabilita' del mio sistema - per evitare i problemi del punto (a)Detto questo, mi sono convinta che la migrazione di una intera azienca possa tuttavia essere compiuta con vantaggio, se viene imposta dall'alto e se l'utente finale riceve una assistenza adeguata, specialmente nei primi due mesi. Quando penso a quanti soldi vengono sprecati da me per pagare licenze Microsoft - allo scopo di fare le stesse cose che io faccio gratis - mi piange il cuore.
  • Anonimo scrive:
    In 3 anni linux sui desktop: + 0,1%
    Linux è passato dallo 0,5% di 3 anni fa allo 0,6% di oggi, nel settore desktop.Non vedo il motivo di tutti questi entuasmi da parte dei suoi sostenitori.....La speranza è una cosa, la realtà è un'altra.
    • Anonimo scrive:
      Re: In 3 anni linux sui desktop: + 0,1%
      E' vero, ma prima non era ancora maturo ora si.Tu usa windows, i virus mi sa hanno avuto un incremento ben maggiore dello 0,1%.
    • Anonimo scrive:
      Re: vedi caro amico
      - Scritto da: Anonimo
      Mi riferisco alle statistiche WebTrends
      relative a centinaia di migliaia di
      visitatori di siti da me gestiti, di vari
      argomenti. Quelli che ho citato sono i dati
      che mi risultano. Tutto qui.Non ci provare.Ti incollo la tua frase iniziale:"Linux è passato dallo 0,5% di 3 anni fa allo 0,6% di oggi, nel settore desktop."non hai specificato nulla di più. Ora invece salta fuori che si trattava di una banale statistica su una manciata di siti. E tu l'hai spacciata come prova di incremento minimo nel "SETTORE DESKTOP"....minchia, hai un concetto di statistica "leggermente" deviato (o forse "capziooso"?).Ma tenetele lontane dalla tastiera le vostre dita, piuttosto che scrivere certe assurdità che non portano ad altro che flames!
      • Anonimo scrive:
        Re: vedi caro amico
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Mi riferisco alle statistiche WebTrends

        relative a centinaia di migliaia di

        visitatori di siti da me gestiti, di vari

        argomenti. Quelli che ho citato sono i
        dati

        che mi risultano. Tutto qui.

        Non ci provare.
        Ti incollo la tua frase iniziale:

        "Linux è passato dallo 0,5% di 3 anni fa
        allo 0,6% di oggi, nel settore desktop."

        non hai specificato nulla di più. Ora invece
        salta fuori che si trattava di una banale
        statistica su una manciata di siti. E tu
        l'hai spacciata come prova di incremento
        minimo nel "SETTORE DESKTOP"....

        minchia, hai un concetto di statistica
        "leggermente" deviato (o forse
        "capziooso"?).

        Ma tenetele lontane dalla tastiera le vostre
        dita, piuttosto che scrivere certe assurdità
        che non portano ad altro che flames!
        Allora guardati google che ha senz'altro molti + contatti.La % è + o - quella (0.6% o 1% poco cambia rispetto al 90 e passa %)
        • Anonimo scrive:
          Re: vedi caro amico
          - Scritto da: Anonimo
          Allora guardati google che ha senz'altro
          molti + contatti.
          La % è + o - quella (0.6% o 1% poco cambia
          rispetto al 90 e passa %)mi potresti dare una sana e pura spiegazione (o applicazione pratica) delle tue statistiche?Hai esordito con una frase molto particolare (hai lanciato un bel sasso), elucubrando su realtà, sogni e speranze di fantomatici disillusi sostenitori dell'open-source.Pertanto mi piacerebbe leggerne una tua conclusione a coronamento di un pensiero che spero sia, appunto, "compiuto".Pensi sia possibile? Attendo.
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    - Scritto da: Anonimo

    ........Dietro le critiche di alcuni
    sostenitori del Pinguino, Gartner ha
    insistito sul fatto che, a differenza
    dell'indagine di Giga, il suo studio non è
    stato finanziato da Microsoft......

    Non è stato finanziato da M$ ???

    Hahhahahahahahhahahahahhaha

    Ma siate seri... fate cose serie.

    Prendete due pc, uno con windows 2000 o 2003
    e uno linux qualunque... mettiamo una bella
    gentoo.

    Misuriamo le prestazioni con tutti i
    benchmark compatibili linux-windows e
    facciamogli fare a questi server (con uguale
    configurazione hardware) le stesse cose.

    Voglio vedere quanti giorni di uptime riesce
    a sopportare windows... voglio vedere quante
    skermate blu spuntano e voglio vedere quanta
    memoria consuma.

    Stiamo parlando di due mondi diversi.

    Windows è totalmente basato su api grafiche.

    Linux no. Non è un difetto, anzi.
    L'archiettura client server di linux è un
    pregio. E' più difficile da capire per la
    segretaria, ma più funzionale per altre
    cose.

    Voglio vedere quando si freeza windows cosa
    puoi fare.

    Con linux killi x e lo riavvii e problema
    risolto....

    A parte queste cose, volete mettere un
    sistema totalmente compilato dallo stesso
    compilatore al sistema grafico, ad un
    sistema binario super buggato e strapieno di
    virus?

    Secondo me, quando conquisteremo una
    discretta fetta di mercato desktop avremo
    l'attenzione di tutti. Ed è quello che sta
    succedendo. Noi siamo avendo successo. Linux
    si sta espandendo sempre più e gli studenti
    e le aziende hanno capito che pagare 500
    euro per avere MS Office è una spesa inutile
    e che avere OpenOffice è la stessa identica
    cosa.

    Diamo tempo al tempo. Quando avremo per le
    mani prodotti come kde 4 o gnome 3, le
    finestrelle di windows saranno solo un
    lontano miraggio.

    E poi, quando linux avrà quella fetta di
    mercato, diciamo almeno 10 o 15 milioni di
    persone che in tutto il mondo lo usano
    quotidianamente, voglio vedere come la Adobe
    o la Macromedia non comincia a far sbucare
    dal nulla versioni dei loro prodotti per
    Linux.

    E se premier, dreamweaver, flash, director,
    etc su linux fossero più performanti e più
    veloci? La m$ non perderebbe da subito una
    buona fetta?

    La microsoft esiste perchè programmi di
    produttività personale e di nicchia esistono
    solo su quella piattaforma.

    Linux ha già concquistato tanto grazie ad
    openoffice e a kde o gnome che sono sempre
    più aggiornati e veloci.

    Kde nasce nel 1998 .... vi rendete conto di
    cosa hanno realizzato dal 98 ad oggi? La
    microsoft realizza sistemi grafici dal 1991.
    Questo vuol dire opensource. Ognuno da' il
    proprio contributo e il progetto si espande
    a macchia d'olio.

    L'opensource è una grandissima industria
    formata da utenti.
    Ci stanno più programmatori, persone che
    traducono, che scrivono documentazione, che
    progettano i programmi, che aiuto gli altri
    utenti ad usarli, etc di quanto la M$ si
    possa permettere fra 50 anni!

    Il monopolio cadrà prima o poi. Nulla è per
    sempre. Noi non siamo spaventati da SCO.
    Perchè se SCO, a parer mio, fosse stata
    un'azienda seria e decisa avrebbe già
    portato in tribunale IBM e tutti gli
    utilizzatori di linux da tempo, ma siccome
    sotto le redini M$ il suo obbiettivo è solo
    insabbiare il movimento opensource.

    Come potete paragonare un sistema operativo
    realizzato da utenti, quindi con le esigenze
    che un utente può avere, con un sistema
    realizzato per fare soldi e monopolizzare la
    qualunque in modo da rendersi
    indispensabile.

    Non è possibile.

    In Cina, Corea e Giappone già si stanno
    attrezzando per creare un sistema opensource
    per i loro sistemi. E fanno bene, fanno più
    che bene. Se governi di questo calibro
    affidano la loro fiducia ad un sistema, come
    dice Garnet, poco conveniente, ci sarà una
    ragione... forse perchè è conveniente? Forse
    perchè sono indipendenti dal monopolio,
    forse perchè sono sicuri di contare
    sull'appoggio di milioni di persone ed
    aiutarle nello sviluppo non lasciando che
    tutto il lavoro realizzato venga poi
    rinchiuso in un binario illeggibile.

    L'opensource è libertà. E' la potenza di
    tante persone per un solo obbiettivo. Essere
    indipendenti. Free.

    Bill Gates & C. stanno studiando come
    distruggere Linux, ma non ci riusciranno
    mai. E' come distruggere una parte di
    Internet. E non potrà succedere. Io credo
    fermamente nella GPL, credo nell'opensource
    come modello di sviluppo cooperativo e
    funzionale, credo nella libertà.

    Comunque, è tardi e sono felice che esista
    linux.
    Grazie Linux.A me questo pare solo fanatismo. Mi pare di sentire il ministro dell'informazione iracheno...
  • Anonimo scrive:
    windows e hardware
    il sig gartner si e' pero' dimenticato di dire che con i sistemi ms bisogna aggiornare il pc ogni due anni , pena un super rallentamento. ma si vede che lui i soldi ce li ha...................................ah ah ahandrea
    • Anonimo scrive:
      Re: windows e hardware
      - Scritto da: Anonimo
      il sig gartner si e' pero' dimenticato di
      dire che con i sistemi ms bisogna aggiornare
      il pc ogni due anni , pena un super
      rallentamento. ma si vede che lui i soldi ce
      li ha...................................ah
      ah ah

      andreaSi è vero e la cosa costa non poco a meno di non piratare il sw. Il fatto è che la smania di aggiornare dipende dalla gente che anzichè usare fino a fondo il proprio sistema e la propria configurazione non nemmeno cosa voglia dire "ammortizzare" un acquisto.
      • Anonimo scrive:
        Re: windows e hardware
        infatti io non cambio hardware da 3 anni ma aggiorno almeno 2 volte all'anno la distribuzione linuxquesto si chiama amortizzare rimanendo sempre aggiornatinon è male direinon dirmi che usi ancora win 98? e samai con una adsl always-on? stai semplicemete condividendo il tuo computer con la rete senza neanche accorgerteneforse è per questo che il mio server di posta rileva che ci sono ancora computer infetti dal klenz(robetta di un paio di anni fa almeno)
    • Anonimo scrive:
      Re: windows e hardware
      - Scritto da: Anonimo
      il sig gartner si e' pero' dimenticato di
      dire che con i sistemi ms bisogna aggiornare
      il pc ogni due anni , pena un super
      rallentamento. ma si vede che lui i soldi ce
      li ha...................................ah
      ah ah

      andreaScusa ma...che cavolo dici? Win2000 Pro è ancora perfettamente funzionante ed è giro dal 1999!!E ogni quanto va aggiornato il Kernel del Linuz?
  • Anonimo scrive:
    non ho letto l'articolo
    ho letto solo il titolo, ve lo confesso onestamente. L'articolo lo leggero' tra poco, dopo aver scritto questa cosa. Io abbandonai Windows nell'estate del 1999, per mai più riadottarlo. All'inizio lasciai il PC dual boot, perché "non si sa mai" mi dicevo, ma dopo un po' rimossi definitivamente il Win 98 che avevo. Non ho MAI PIU' avuto bisogno di Windows da allora. Dal 1999 praticamente non ho più cambiato formati di salvataggio dei file e tutti i miei vecchi dati sono compatibili con il software che ho ora. Linux lo uso per il desktop e ci scrivo. Andate a dire a Gartner che si è sbagliato.(linux) (linux) (linux)Ad un mio collega che non vuole saperne di trafficare col PC neppure un po', ho detto di comprarsi un Mac OSX. E' felice e soddisfatto della scelta, mi sembra. Insomma, ci siamo capiti...:-) :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: non ho letto l'articolo
      - Scritto da: Anonimo
      Dal 1999 praticamente non ho più cambiato
      formati di salvataggio dei file e tutti i
      miei vecchi dati sono compatibili con il
      software che ho ora. Linux lo uso per il
      desktop e ci scrivo. Andate a dire a Gartner
      che si è sbagliato.
      (linux) (linux) (linux)
      Perché invece chi usa Excel o Word dal 1999 ha dovuto cambiare il formato dei file? E' dal 1997 che sono compatibili.
      • Anonimo scrive:
        Re: non ho letto l'articolo

        Perché invece chi usa Excel o Word dal 1999
        ha dovuto cambiare il formato dei file? E'
        dal 1997 che sono compatibili.Ma che fesserie dici?? Io in azienda spesso lotto tra formati di file, mai sentito parlare ad esempio di Project e dei suoi splendidi formati totalmente incompatibili?? Senza contare quando esce la nuova versione di Office, i clienti utonti incominciano a mandarti file salvati con le nuove versioni e così tu poco per volta sei 'costretto' a cambiarti tutto il tuo parco di office installato col quale fino a quel momento lavoravi benone. E a dare centinaia di migliaia di Euro a quel povero uomo di Bill.
    • Anonimo scrive:
      Re: non ho letto l'articolo
      ...io avvio il win2k su quarta partizione solo per aggiornare le falle con servispacchi vari. Lo avrei ext3zzato ma ogni tanto devo farci girare dei winapplicativi (lo so che c'e' wine, ma sono astemio).
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    in effetti quell'apache mi è scappatol'orario non aiuta ^__^
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
    vedi un impiegato con il computer ci deve lavorare e non pocciare e che tu gli metta davanti una interfaccia win o linux è perfettamente indifferente .... il muose e la tastiera(se non lo sai) funzionano anche sotto linuxdeve solo impararsi ad usare l'interfaccia, ma il disagio è = sia che sia win che linuxtorna quando hai argomentazioni + convincenti ....... questa è completamente da cestinare
  • Anonimo scrive:
    Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
    - Scritto da: Anonimo


    Il tutto mi e' costato, tirando le somme,
    15

    giorni di studio, un mese con qualche

    difficolta'. Ho risparmiato quello che
    avrei

    speso per Windows XP, che mi avrebbero

    imposto senza possibilita' di scelta. Non

    metto in conto il piacere di imparare e di

    riuscire a fare da se', perche' quello non

    ha prezzo :-)

    Certo....condivido la tua soddisfazione e la
    tua sensazione di libertà.....ma.....prova a
    moltiplicare il "disagio" che hai subito tu
    per tutti gli impiegati delle poste (prendo
    una azienda a caso).
    A questo punto mi chiedo (senza alcuna
    polemica s'intende)...se non sia davvero più
    "economico" Win.Il "disagio" non esisterebbe nel caso di un Ente o di una grossa azienda in quanto il lavoro di preparazione e configurazione se lo ciuccerebbe il sistemista.Per l'utilizzatore cambierebbe ben poco: niente allegati "pericolosi", niente schermate blu, niente pomeriggi persi per deframmentare/formattare/disinstallare/sputtanare.....niente tipica scusa postale "i terminali non funzionano".Insomma sarebbero costretti a lavoarare, mi hai detto niente....
  • Anonimo scrive:
    tutti linari a ques'ora
    ehehehi winari solo ore ufficoehehehehe
  • Anonimo scrive:
    Come chiedere all'oste com'è il suo vino
    Finanziata da Microsoft... e si, perché adesso la Microsoft dovrebbe finanziare lavori che invitano a passare a Linux! ma rotfl, va!Tit.
    • Zeross scrive:
      Re: Come chiedere all'oste com'è il suo vino
      - Scritto da: Anonimo
      Finanziata da Microsoft... e si, perché
      adesso la Microsoft dovrebbe finanziare
      lavori che invitano a passare a Linux!
      ma rotfl, va!Mi dici dove c'è scritto che la ricerca del Gartner è finanziata da MS?Leggere con un po' di attenzione era chiedere troppo??Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Come chiedere all'oste com'è il suo
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo

        Finanziata da Microsoft... e si, perché

        adesso la Microsoft dovrebbe finanziare

        lavori che invitano a passare a Linux!

        ma rotfl, va!

        Mi dici dove c'è scritto che la ricerca del
        Gartner è finanziata da MS?non è importante. Ormai Giga, Gartner, sono aziende bruciate su questo fronte. La loro credibilità di aziende indipendenti è davvero ai minimi.Gartner è specializzata nel fare "studi" commissionati da Microsoft. I danari di un monopolio sono ormai rivolti a dimostrare la convenienza di rimanere schiavi di un monopolio attraverso "studi indipendenti": ce n'è da mangiare per tutte le aziende di consulenza "indipendenti"Se Gartner non è stata finanziata da M$ per QUESTO studio, lo sarà per il prossimo.E allora (stanne certo) otterrà un finanziamento DOPPIO: le aziende di consulenza vengono pagate comunque. Naturalmente vale sempre l'interrogativo: "CUI PRODEST?" A chi giova questo "studio" ?Di certo giova al monopolio microsoft, notoriamente abituato a giocare "sporco" con i concorrenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Come chiedere all'oste com'è il suo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Zeross

          - Scritto da: Anonimo


          Finanziata da Microsoft... e si, perché


          adesso la Microsoft dovrebbe finanziare


          lavori che invitano a passare a Linux!


          ma rotfl, va!



          Mi dici dove c'è scritto che la ricerca
          del

          Gartner è finanziata da MS?

          non è importante. Ormai Giga, Gartner, sono
          aziende bruciate su questo fronte. La loro
          credibilità di aziende indipendenti è
          davvero ai minimi.Ma certo. Oggi, notoriamente, tutti gli EDP manager controllano le analisi fatte da slashdot e dalla Filo Sganga S.p.A.Ma se non sai di cosa parli, evita di farlo.
          Gartner è specializzata nel fare "studi"
          commissionati da Microsoft.Ma certo. Cito da http://punto-informatico.it/p.asp?i=37403[...] Nell'analisi del Gartner, firmata da John Pescatore, si arriva addirittura a consigliare alle aziende colpite da entrambi i worm, Code Red e Nimda, di "prendere immediatamente in considerazione alternative a IIS (...) come iPlanet e Apache. Sebbene questi server Web abbiano richiesto alcune patch di sicurezza, essi offrono maggiore affidamento di IIS e non sono sotto l'attacco attivo di un vasto numero di creatori di virus e worm" [...]Oooops. Ma sono gli stessi?
          I danari di un monopolio sono ormai rivolti
          a dimostrare la convenienza di rimanere
          schiavi di un monopolio attraverso "studi
          indipendenti": ce n'è da mangiare per tutte
          le aziende di consulenza "indipendenti"

          Se Gartner non è stata finanziata da M$ per
          QUESTO studio, lo sarà per il prossimo.Certo. Siamo al processo alle intenzioni.

          E allora (stanne certo) otterrà un
          finanziamento DOPPIO: le aziende di
          consulenza vengono pagate comunque.
          Naturalmente vale sempre l'interrogativo:
          "CUI PRODEST?" A chi giova questo "studio" ?A tutti coloro che vogliono capire e non hanno interesse in queste invettive da talebano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come chiedere all'oste com'è il suo vino
      - Scritto da: Anonimo
      Finanziata da Microsoft... e si, perché
      adesso la Microsoft dovrebbe finanziare
      lavori che invitano a passare a Linux!
      ma rotfl, va!

      Tit.Fonte? Dati su questo finanziamento? Chi te lo ha detto? Tuo cuGGino?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come chiedere all'oste com'è il suo vino
      Prova ad andare sull'archivio Gartner ed infila "IBM" nel motore di ricerca. Ti restituisce materiale da lettura per i prossimi 2 secoli. IBM finanzia Gartner?- Scritto da: Anonimo
      Finanziata da Microsoft... e si, perché
      adesso la Microsoft dovrebbe finanziare
      lavori che invitano a passare a Linux!
      ma rotfl, va!

      Tit.
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    certo... perché la percentuale sarebbe bassa... (almeno x apache)...e quindi ci sarebbe da ridere pensando a tutta quella gente infighettata che deve correre dietro alle patch di sql server, di iis e tentare di capire perché ASP non funziona correttamente...ci sarebbe da ridere sì!!!
  • Anonimo scrive:
    15 giorni di studio, un mese di disagio
    Sono un'utente desktop. Sono, inoltre, una umanista senza nessuna formazione informatica ufficiale.Ho fatto la migrazione a Linux a meta' maggio.Mi sono letta un po' di documentazione per scegliere la distribuzione.Ne ho provate due. Ho deciso quale fosse la migliore. L'ho installata su un computer, lasciando una partizione col mio vecchio windows nt. Poi l'ho installata su un altro. Avevo bisogno di un nuovo computer. L'ho acquistato senza sistema operativo e ho messo linux anche li'.Mi sono cercata, installata o aggiornata i programmi che mi servivano: ho trovato tutto quello di cui avevo bisogno, gratis.Tutto questo processo mi ha richiesto 15 giorni di studio e di esperimenti. Successivamente, sono stata in grado di lavorare con Linux. Quando si e' presentata qualche problema, ho dovuto fare qualche ricerca per risolverlo e perderci un po di tempo. Soprattutto nel primo mese.Pero' ne e' valsa la pena. Ora faccio tutto quello chefacevo con windows, e anche qualcosa di piu'. Ho conservato la partizione windows per prudenza, ma ora sto meditando di cancellarla. Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15 giorni di studio, un mese con qualche difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei speso per Windows XP, che mi avrebbero imposto senza possibilita' di scelta. Non metto in conto il piacere di imparare e di riuscire a fare da se', perche' quello non ha prezzo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      - Scritto da: Anonimo
      Sono un'utente desktop. Sono, inoltre, una
      umanista senza nessuna formazione
      informatica ufficiale.

      Ho fatto la migrazione a Linux a meta'
      maggio.
      Mi sono letta un po' di documentazione per
      scegliere la distribuzione.
      Ne ho provate due. Ho deciso quale fosse la
      migliore. L'ho installata su un computer,
      lasciando una partizione col mio vecchio
      windows nt. Poi l'ho installata su un altro.
      Avevo bisogno di un nuovo computer. L'ho
      acquistato senza sistema operativo e ho
      messo linux anche li'.
      Mi sono cercata, installata o aggiornata i
      programmi che mi servivano: ho trovato
      tutto quello di cui avevo bisogno, gratis.
      Tutto questo processo mi ha richiesto 15
      giorni di studio e di esperimenti.
      Successivamente, sono stata in grado di
      lavorare con Linux. Quando si e' presentata
      qualche problema, ho dovuto fare qualche
      ricerca per risolverlo e perderci un po di
      tempo. Soprattutto nel primo mese.

      Pero' ne e' valsa la pena. Ora faccio tutto
      quello che
      facevo con windows, e anche qualcosa di
      piu'. Ho conservato la partizione windows
      per prudenza, ma ora sto meditando di
      cancellarla.

      Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15
      giorni di studio, un mese con qualche
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)Condivido in pieno....o quasi.Ho percorso più o meno la tua stessa strada, ho fatto due partizioni del mio Powerbook lasciando su una OSX e installando Linux sull'altra. Continuerò a usare OSX ma ho riscoperto il piacere dello studio applicato a qualcosa di concreto, erano anni che non mi sentivo così soddisfatto davanti a un computer. Peccato che per me rimanga un bel gioco.
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      mi vuoi sposare ^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio

      Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15
      giorni di studio, un mese con qualche
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)Certo....condivido la tua soddisfazione e la tua sensazione di libertà.....ma.....prova a moltiplicare il "disagio" che hai subito tu per tutti gli impiegati delle poste (prendo una azienda a caso).A questo punto mi chiedo (senza alcuna polemica s'intende)...se non sia davvero più "economico" Win.
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
      Ciao!In base alla tua esperienza una scelta Linux, in ambito aziendale, costerebbe quindi 30/45 giorni (non ho capito se i giorni sono 15+15=30 oppure se sono 14+30) di stipendio ad una persona che lavorerà non al massimo delle sue possibilità. Non è poco, anche se il sw è gratis. Da questo punto di vista costa meno comprare WinXP + Office (con licenze Select, non al dettaglio). Senza parlare del fatto che gli utenti dei computer sono abbastanza conservatori e non certo favorevoli ai cambiamenti: non c'e' niente di piu' stressante in ufficio che usare un programma che non si conosce. Sopratutto perche' di solito i "capi" il lavoro lo vogliono fatto comunque in tempo zero!
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)Per tutto il resto c'e' Mastercar! ;-)Scherza a parte... è verissimo quello che dici sulla possibilità di scelta. Ma calcolare il ritorno aziendale di questo investimento non è semplice. Magari puo' aiutare partire con una situazionemista: Linux + Wine + Office per passare, tra qualche anno, a togliere MS Office...Mah...Ciao, michele.
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      - Scritto da: Anonimo
      Pero' ne e' valsa la pena. Ora faccio tutto
      quello che
      facevo con windows, e anche qualcosa di
      piu'. Ho conservato la partizione windows
      per prudenza, ma ora sto meditando di
      cancellarla. Questa e` una ulteriore dimostrazione del fatto che non si possono e non si devono fare generalizzazioni, come invece ha tentato di fare lo studio di Gartner. Ci sono casi in cui Linux va benissimo come sistema desktop, e ce ne sono altri in cui semplicemente non lo si puo` usare. Se le esigenze dell'utente sono molto "tipiche" (scrivere qualche testo, fare qualche conto, leggere la posta e cosi` via), ormai Linux ha acquisito una buona maturita` come sistema desktop (forse ancora non ottima, ma i miglioramenti sono continui). In altri casi, che se non si e` faziosi sono piu` che evidenti, si deve stare per forza con Windows; casi in cui e` il mercato (leggi: i clienti) che ti impone di usare soluzioni Windows, casi in cui il software del tuo settore semplicemente non e` disponibile in Linux, casi in cui alcune evidenti semplificazioni introdotte dalle soluzioni disponibili in Windows (non ho detto che e` tutto piu` semplice, ho detto "alcune" semplificazioni) sono irrinunciabili.Quindi il mio punto di vista e` quello di fare esattamente come l'autrice del messaggio a cui ho risposto: provate entrambe le soluzioni, non vi scoraggiate alla prima difficolta`, e poi tenete cio` che fa piu` al caso vostro! Linux ormai e` un'alternativa solidissima, in alcuni campi e` addirittura la regola, per cui merita molto di piu` di una schiera di estimatori isterici e fondamentalisti (i quali, devo purtroppo annotare, abbondano in questo forum e lo inquinano con le loro stupide polemiche).
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      ti amo!
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      Come sostengo da tempo, diverso e' chi da hobbista puo' dedicarsi allo studio degli affari suoi, da chi deve produrre.- Scritto da: Anonimo
      Sono un'utente desktop. Sono, inoltre, una
      umanista senza nessuna formazione
      informatica ufficiale.

      Ho fatto la migrazione a Linux a meta'
      maggio.
      Mi sono letta un po' di documentazione per
      scegliere la distribuzione.
      Ne ho provate due. Ho deciso quale fosse la
      migliore. L'ho installata su un computer,
      lasciando una partizione col mio vecchio
      windows nt. Poi l'ho installata su un altro.
      Avevo bisogno di un nuovo computer. L'ho
      acquistato senza sistema operativo e ho
      messo linux anche li'.
      Mi sono cercata, installata o aggiornata i
      programmi che mi servivano: ho trovato
      tutto quello di cui avevo bisogno, gratis.
      Tutto questo processo mi ha richiesto 15
      giorni di studio e di esperimenti.
      Successivamente, sono stata in grado di
      lavorare con Linux. Quando si e' presentata
      qualche problema, ho dovuto fare qualche
      ricerca per risolverlo e perderci un po di
      tempo. Soprattutto nel primo mese.

      Pero' ne e' valsa la pena. Ora faccio tutto
      quello che
      facevo con windows, e anche qualcosa di
      piu'. Ho conservato la partizione windows
      per prudenza, ma ora sto meditando di
      cancellarla.

      Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15
      giorni di studio, un mese con qualche
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disa
      grande!
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      15 giorni del mio tempo fanno circa 6000 euro + IVA. A chi mando la fattura?- Scritto da: Anonimo
      Sono un'utente desktop. Sono, inoltre, una
      umanista senza nessuna formazione
      informatica ufficiale.

      Ho fatto la migrazione a Linux a meta'
      maggio.
      Mi sono letta un po' di documentazione per
      scegliere la distribuzione.
      Ne ho provate due. Ho deciso quale fosse la
      migliore. L'ho installata su un computer,
      lasciando una partizione col mio vecchio
      windows nt. Poi l'ho installata su un altro.
      Avevo bisogno di un nuovo computer. L'ho
      acquistato senza sistema operativo e ho
      messo linux anche li'.
      Mi sono cercata, installata o aggiornata i
      programmi che mi servivano: ho trovato
      tutto quello di cui avevo bisogno, gratis.
      Tutto questo processo mi ha richiesto 15
      giorni di studio e di esperimenti.
      Successivamente, sono stata in grado di
      lavorare con Linux. Quando si e' presentata
      qualche problema, ho dovuto fare qualche
      ricerca per risolverlo e perderci un po di
      tempo. Soprattutto nel primo mese.

      Pero' ne e' valsa la pena. Ora faccio tutto
      quello che
      facevo con windows, e anche qualcosa di
      piu'. Ho conservato la partizione windows
      per prudenza, ma ora sto meditando di
      cancellarla.

      Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15
      giorni di studio, un mese con qualche
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni di studio, un mese di disagio
      Please, che ha scelto?"nonhocapito"
    • Anonimo scrive:
      Re: 15 giorni.... [ Formazione!!! ]
      - Scritto da: Anonimo
      Sono un'utente desktop. Sono, inoltre, una
      umanista senza nessuna formazione
      informatica ufficiale.
      ....................................................
      ....................................................
      Il tutto mi e' costato, tirando le somme, 15
      giorni di studio, un mese con qualche
      difficolta'. Ho risparmiato quello che avrei
      speso per Windows XP, che mi avrebbero
      imposto senza possibilita' di scelta. Non
      metto in conto il piacere di imparare e di
      riuscire a fare da se', perche' quello non
      ha prezzo :-)Inanzi tutto faccio i complimenti all'amica che ha dimostrato che la passione e la predisposizione per l'informatica non è di certo esclusiva di noi maschietti :)Poi volevo fare un appunto a coloro che hanno motivato il fatto che in un'ambito aziendale sarebbe impensabile pensare di dover "spendere" 15 giorni per installare un OS.Ma accidenti, ci arriva anche un bambino a questo!!! :|Mi sembra altrettanto ovvio che quel tempo impiegato nella prima installazione non sarebbe altro che una formazione utile poi in successive installazioni che verrebbero fatte in tempi decisamente più brevi! Qualcuno ha detto che la formazione costa, e già, perchè se vai a fare un corso Microsoft o di qualsiasi SH te lo fanno fare gratis e rimborsano il tempo in cui l'eventuale dipendente o titolare è stato impegnato nel corso? Non penso proprio! ;)Preciso che per quello che è stato appreso in 15 giorni - un mese da una persona come potrei essere io, la nostra amica o qualsiasi altro appassionato "smanettone" :), in un'ambito aziendale sarebbe sicuramente più conveniente far fare alla persona in questione uno dei tanti corsi mirati che esistono su Linux, magari scegliendo tra quelli proposti da alcune distribuzioni.In questo caso ci sarebbe un costo del corso che l'azienda potrebbe dedurre fiscalmente, un impegno in tempo molto più ridotto (pochi giorni) rispetto a un "fai da te" e sicuramente una formazione più completa senza alcune lacune che spesso ha invece uno "smanettone".(Attenzione: chi vi sta scrivendo è uno smanettone allo stato puro ;), ben felice di esserlo e di dirlo! Però ammetto che in termini aziendali una formazione più mirata sarebbe sicuramente più produttiva.)Saluti :)Gigi
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...
    mi piacerebbe sapere anche quanti win2000 hanno apache mysql e php installati ........ eheheheheheh .... ci sarebbe da ridere
  • Anonimo scrive:
    Siete liberi di abboccare
    ma intanto l'unica che si affanna a fare di queste analisi e' gartner (strano, sempre la stessa societa'), mentre l'esperienza di tante aziende smentisce con i fatti le predizioni. Ognuno e' libero di abboccare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete liberi di abboccare
      la potenza dei media .....vendono elettro stimolatori che promettono miracoli quando il 99% degli addetti ai lavori dicono che non fanno assolutamente nulla ..... anzi potrebbero provocare danni a lungo terminevendevano tubi magici che ti facevano risparmiare il 60% (almeno) di gas(tacker)vendevano rametti della felicità dell'orto di vanna marchiabbiamo un presidente del consiglio operaioho smesso di stupirmi e ho cominciato a pensare ad una innata stupidità intrinseca dell'uomo
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...

    E qui ti sbagli... il filone win 2000/XP ha
    ereditato la tecnologia NT che a suo tempo
    fu sviluppata da MS per il settore server. I
    sistemi 2000/XP sono stati successivamente
    adattati (molto bene) da MS per lavorare nel
    settore desktop.Io ero partito molto più indietro.....comunque il ragionameto non cambia di una virgola: prima dici che linux è nato come server e non può diventare un sitema desktop, adesso affermi che windows NT è nato come server e si è adattato a sistema desktop......due pesi e due misure. Mi spieghi per quale motivo non potrebbe succedere la stessa cosa per linux?
  • Anonimo scrive:
    Re: ...ancora!

    Longhorn? L'ennesima brutta copia di OSX,
    Linux almeno (checché ne dicano i buff0ni di
    SCO) è originale..... ;)Beh, io non sono certo qua per difendere ne' la Microsoft ne' Linux, ma dove sarebbe tutte ste novita originali in Linux?In fin dei conti e' e sara' sempre un clone di UNIX. L'architettura e' simile. C'e' qualcosa di nuovo come i file system journalized....ma non 'e che si siano fatti sti grossi passi in avanti nei SO dopo UNIX.
  • Anonimo scrive:
    Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
    L'allegra brigata di zio Bill regala ai suoi seguaci una nuova falla definita "critica", anzi tre: il software afflitto è ancora una volta Microsoft Windows, nelle versioni Server 2003, XP Professional e Home, XP Tablet, 2000 e NT. Il vecchio Windows ME è dichiarato immune, insieme agli ancor più vecchi Windows 95 e 98 (meraviglie del progresso). Nessuna versione di Linux e Mac è afflitta da queste vulnerabilità.Le falle, localizzate nella stessa funzione di Windows (il protocollo RPC) che era risultata vulnerabile al recente virus/worm Blaster, consentono come al solito l'esecuzione di istruzioni a piacere dell'aggressore: in altre parole, permettono a chi le sfrutta di devastarvi il computer a suo piacimento. Per dirla con le parole di Microsoft, "L'aggressore potrebbe intraprendere qualsiasi azione sul computer, compresa l'installazione di programmi, la visualizzazione, la modifica o la cancellazione di dati" e altre delizie.Ci siamo capiti? E' una falla _critica_. Se non la correggete, tra qualche settimana (quando sarà stato ultimato il virus che la sfrutta) si ripeterà il disastro di Blaster: un attacco che non viene fermato dai normali antivirus e che non richiede che apriate un allegato. Arriva e basta, e se vi trova impreparati vi fa a brandelli. Non dite che non siete stati avvisati.Usate quindi _subito_ la funzione Windows Update per scaricare l'aggiornamento già messo a disposizione da Microsoft. Già che ci siete, scaricate _tutti_ gli aggiornamenti. Preferibilmente dopo aver fatto un backup completo del vostro computer, caso mai qualche aggiornamento facesse le bizze. Lo scaricamento degli aggiornamenti e la loro installazione richiederanno diverse ore di collegamento telefonico e di indisponibilità del computer. A spese vostre, s'intende. E' il prezzo che si paga per la relativa facilità d'uso di Windows.Chi non aggiorna il proprio Windows, come dicevo in occasione del disastro Blaster, è un incosciente. Se il danno si limitasse alle sue macchine, sarebbero stracavoli suoi: ma chi viene infettato diventa a sua volta untore e intasa la Rete anche per gli utenti diligenti.Se non vi fidate degli automatismi di Windows Update, le istruzioni riguardanti questa falla sono disponibili (in inglese) sul sito Microsoft:http://support.microsoft.com/?kbid=824146ehttp://www.microsoft.com/security/security_bulletins/ms03-039.aspoppure in versione più tecnica pressohttp://www.microsoft.com/technet/security/bulletin/MS03-039.aspCome se non bastasse, il 3 settembre Microsoft ha rivelato l'esistenza di cinque nuove falle "critiche" in Microsoft Office. Le patch di correzioni sono già disponibili. Le falle riguardano il Visual Basic, Word e Access, e consentono a un aggressore di eseguire codice a suo piacimento sul vostro PC (tanto per cambiare) inviando un documento o un messaggio in formato HTML.http://www.informationweek.com/story/showArticle.jhtml?articleID=14200390La suite concorrente gratuita e libera OpenOffice.org non è afflitta da queste vulnerabilità, insieme alla sua cugina a pagamento, StarOffice.(da attivissimo.net)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
      Questo succede perche' il 93% degli utilizzatori di PC client usa Windows, contro sparute minoranze di mac-users e ancor meno linux/*nix users. I sistemi *nix sono ricchi di exploit di sicurezza.Si badi bene quindi che questa cosa NON ha proprio niente a che fare con la bonta' o meno dell'architettura del sistema operativo (o col supporto della casa produttrice), ma solo con la sua diffusione. Non appena le architetture alternative raggiungessero (in un universo parallelo, ovviamente) una percentuale di installato anche solo comparabile, non preoccupatevi che i virus e i 'blaster' fiorirebbero anche per linux e compagnia bella.Quando vedro' un "lin-blaster" iniziero' a preoccuparmi davvero: allora linux diventera' un serio contendente a Windows sui pc desktop. Per ora e' solo una cenerentola bruciacchiata...MeditateZioBill(win)***fai come SCO: uccidi 'quel' pinguino...***- Scritto da: Anonimo
      L'allegra brigata di zio Bill regala ai suoi
      seguaci una nuova falla definita "critica",
      anzi tre: il software afflitto è ancora una
      volta Microsoft Windows, nelle versioni
      Server 2003, XP Professional e Home, XP
      Tablet, 2000 e NT. Il vecchio Windows ME è
      dichiarato immune, insieme agli ancor più
      vecchi Windows 95 e 98 (meraviglie del
      progresso). Nessuna versione di Linux e Mac
      è afflitta da queste vulnerabilità.

      Le falle, localizzate nella stessa funzione
      di Windows (il protocollo RPC) che era
      risultata vulnerabile al recente virus/worm
      Blaster, consentono come al solito
      l'esecuzione di istruzioni a piacere
      dell'aggressore: in altre parole, permettono
      a chi le sfrutta di devastarvi il computer a
      suo piacimento. Per dirla con le parole di
      Microsoft, "L'aggressore potrebbe
      intraprendere qualsiasi azione sul computer,
      compresa l'installazione di programmi, la
      visualizzazione, la modifica o la
      cancellazione di dati" e altre delizie.

      Ci siamo capiti? E' una falla _critica_. Se
      non la correggete, tra qualche settimana
      (quando sarà stato ultimato il virus che la
      sfrutta) si ripeterà il disastro di Blaster:
      un attacco che non viene fermato dai normali
      antivirus e che non richiede che apriate un
      allegato. Arriva e basta, e se vi trova
      impreparati vi fa a brandelli. Non dite che
      non siete stati avvisati.

      Usate quindi _subito_ la funzione Windows
      Update per scaricare l'aggiornamento già
      messo a disposizione da Microsoft. Già che
      ci siete, scaricate _tutti_ gli
      aggiornamenti. Preferibilmente dopo aver
      fatto un backup completo del vostro
      computer, caso mai qualche aggiornamento
      facesse le bizze. Lo scaricamento degli
      aggiornamenti e la loro installazione
      richiederanno diverse ore di collegamento
      telefonico e di indisponibilità del
      computer. A spese vostre, s'intende. E' il
      prezzo che si paga per la relativa facilità
      d'uso di Windows.

      Chi non aggiorna il proprio Windows, come
      dicevo in occasione del disastro Blaster, è
      un incosciente. Se il danno si limitasse
      alle sue macchine, sarebbero stracavoli
      suoi: ma chi viene infettato diventa a sua
      volta untore e intasa la Rete anche per gli
      utenti diligenti.

      Se non vi fidate degli automatismi di
      Windows Update, le istruzioni riguardanti
      questa falla sono disponibili (in inglese)
      sul sito Microsoft:

      http://support.microsoft.com/?kbid=824146

      e

      http://www.microsoft.com/security/security_bu

      oppure in versione più tecnica presso

      http://www.microsoft.com/technet/security/bul

      Come se non bastasse, il 3 settembre
      Microsoft ha rivelato l'esistenza di cinque
      nuove falle "critiche" in Microsoft Office.
      Le patch di correzioni sono già disponibili.
      Le falle riguardano il Visual Basic, Word e
      Access, e consentono a un aggressore di
      eseguire codice a suo piacimento sul vostro
      PC (tanto per cambiare) inviando un
      documento o un messaggio in formato HTML.

      http://www.informationweek.com/story/showArti

      La suite concorrente gratuita e libera
      OpenOffice.org non è afflitta da queste
      vulnerabilità, insieme alla sua cugina a
      pagamento, StarOffice.


      (da attivissimo.net)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, eh?! e intanto arriva Blaster 2
        - Scritto da: Anonimo
        Si badi bene quindi che questa cosa NON ha
        proprio niente a che fare con la bonta' o
        meno dell'architettura del sistema operativo"si badi bene", disse Zio Billhai una credibilità infinitesima. Continua così
        Quando vedro' un "lin-blaster" iniziero' a
        preoccuparmi davvero: allora linux
        diventera' un serio contendente a Windows
        sui pc desktop. ecco perché non ti accorgerai della marea schiumante quando l'onda ti seppellirà!
  • Anonimo scrive:
    Re: ...ancora!
    - Scritto da: Anonimo
    neppure troppi, tra un anno o due i desktop
    manager di linux saranno competitivi con
    windows. Pensavo infatti a due anni... solo che mi sono limitato x non fare l'ottimista!!!Visto che comunque mi hai smascherato, ti devo dire che ho messo sul vecchio pc di mia cugina (i familiari sono sempre le prime cavie) una redhat 7,3 che rimpiazza il suo amato windows 98. Lei e tutti gli altri non sapevano usare linux, e io non li ho aiutati molto. Bene, se la sono cavata alla grande... questo dimostra che il mercato è potenzialmente pronto!
    Con .Net la microsoft potrebbe scavarsi la
    fossa: se mono dovesse rivelarsi un progetto
    solido, troveremo su linux, le stesse
    applicazioni di windows con tutti i benefici
    che è facile immaginare. Staremo a vedereNon penso che sia così ingenua...Non ricordi cos'ha fatto con java? Ora sta riproponendo la solita frittata, ma è libera di creare estensioni magnifiche e proprietarie (e non documentate), in modo che i produttori la usino e poi usino SOLO windows...ciao, teo
  • Anonimo scrive:
    Re: ..nel desktop non conviene???...

    mi stai dicendo che windows è nato in ambiti
    desktop e come sistema server non è adatto?
    Usando il tuo stesso ragionamento si arriva
    a questa conclusione.E qui ti sbagli... il filone win 2000/XP ha ereditato la tecnologia NT che a suo tempo fu sviluppata da MS per il settore server. I sistemi 2000/XP sono stati successivamente adattati (molto bene) da MS per lavorare nel settore desktop.
  • Anonimo scrive:
    ...ancora!
    Probabilmente si sono dimenticati questa parola: "ancora".in effetti la frase così suona meglio: Linux non conviene ancora nel desktop.Senza voler scatenare thread di troll, ammetto che per ora manca un po' lato desktop... ma dobbiamo anche ricordarci che (fino a poco tempo fa) affermavano che non conveniva neanche lato server. Forse lo sviluppo open source ha cicli di produzione talmente accelerati e finora impensabili per il mercato informatico che sta scardinando tutte le loro previsioni...Morale: non ci resta che aspettare qualche anno... e poi ne vedremo delle belle!!!ciao, teo
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ancora!

      Morale: non ci resta che aspettare qualche
      anno... e poi ne vedremo delle belle!!!Certo, aspettiamo e poi vedremo quando la MS farà uscire Windows Longhorn se linux reggerà il confronto nel settore desktop!
      • Anonimo scrive:
        Re: ...ancora!
        - Scritto da: Anonimo


        Morale: non ci resta che aspettare qualche

        anno... e poi ne vedremo delle belle!!!

        Certo, aspettiamo e poi vedremo quando la MS
        farà uscire Windows Longhorn se linux
        reggerà il confronto nel settore desktop!Longhorn? L'ennesima brutta copia di OSX, Linux almeno (checché ne dicano i buff0ni di SCO) è originale..... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: ...ancora!
        sogna, sogna...Microsoft stessa ha dichiarato che LH uscirà nel 2004, poi ha cambiato idea e ha detto nel 2005 e ora (parole di Gates e Ballmer) non sa nemmeno dare una data precisa.il tutto a vantaggio di (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: ...ancora!
        - Scritto da: Anonimo


        Morale: non ci resta che aspettare qualche

        anno... e poi ne vedremo delle belle!!!

        Certo, aspettiamo e poi vedremo quando la MS
        farà uscire Windows Longhorn se linux
        reggerà il confronto nel settore desktop!Io rispetto le opinioni di tutti ma sentendo questa mi veine in mente la canzone del trio medusa..Longhorn sarà il sistema operativo perfetto..si per Microsoft e per le multinazionali del software e soprattutto per discografici e industria del dvd/vhs.Infatti pare che longhorn utilizzerà un sistema con chiavi hardware che sostanzialmente faranno girare solo programmi regolari.In poche parola MS estenderà il suo controllo sul pc a discapito del controllo degli utenti, arrivando sicuramente a complicare la vita a chi scarica mp3 e divx.Morale: più si va avanti più MS controlla il tuo pc riducendo le tue libertà di fare quello che ti pare e facendo sempre più quello che vuole MS
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ancora!

      Morale: non ci resta che aspettare qualche
      anno... e poi ne vedremo delle belle!!!neppure troppi, tra un anno o due i desktop manager di linux saranno competitivi con windows. E' qualche anno che uso win e linux e devo dire che negli utimi 2 anni, nei miei 3 computer non mi è mai andato in crash il kde (tanto per dire la solidità di quel progetto)Con .Net la microsoft potrebbe scavarsi la fossa: se mono dovesse rivelarsi un progetto solido, troveremo su linux, le stesse applicazioni di windows con tutti i benefici che è facile immaginare. Staremo a vedereCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ancora!
      questo post l'avevo inserito sulla farsa SCO però si adatta anche a questo :"Io dietro tutto questo bailamme di disinformazione non vedo altro che una strategia tesa a non far decollare il Pinguino. Il problema del closed-source risiede proprio nel mezzo che considera l' Eldorado : il Web. La facilità di comunicare unita alla potenza dei micropocessori renderanno lo sviluppo e la diffusione di Linux devastanti per i loro bilanci. Checchè $Msoft e soci ci vogliano far credere i loro software non sono affatto semplici da gestire per l'utente medio, riducendo sempre più il divario con sistemi open; perchè se è vero che linux sta facendo passi da gigante verso i sistemi desktop è altrettando vero che Windows, a furia di offrire features integrate al sistema, sta diventando sempre più complesso da gestire. Far diventare Linux un sistema commerciale bloccherebbe, di fatto, il suo sviluppo relegandolo a sistema di nicchia e liberando così M$ e SCO del pesante fardello. Il futuro si sta giocando sulle telecomunicazioni e sui sistemi per gestirle, stiamo parlando di cifre spaventose, tradotto in soldoni, pertanto la battaglia sarà sempre più aspra e sta alla comunità degli utenti, sfruttando proprio il mezzo telematico (ti ricorda niente un certo Ulisse ? ), non far passare questa linea. "
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ancora!
      - Scritto da: Anonimo
      Probabilmente si sono dimenticati questa
      parola: "ancora".
      in effetti la frase così suona meglio: Linux
      non conviene ancora nel desktop.
      Ancora questo "ancora"? Sono anni che sento che linux dominera' il mondo... basta aspettare "ancora"... ma vedrete..
  • Anonimo scrive:
    ..nel desktop non conviene???...
    .....ahahahahahahahahahahah......
    • Anonimo scrive:
      Re: ..nel desktop non conviene???...
      - Scritto da: Anonimo
      .....ahahahahahahahahahahah......hai poco da ridere... sono parole sante quelle dell'articolo.Linux ha senso in certi ambiti (server), mentre è una forzatura in altri ambiti (desktop).D'altronde linux è nato come S.O. server e qualcuno tenta di adattarlo al settore desktop, ma è appunto un adattamento, linux non nasce per lavorare in questo settore.
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...

        D'altronde linux è nato come S.O. server e
        qualcuno tenta di adattarlo al settore
        desktop, ma è appunto un adattamento, linux
        non nasce per lavorare in questo settore.mi stai dicendo che windows è nato in ambiti desktop e come sistema server non è adatto? Usando il tuo stesso ragionamento si arriva a questa conclusione.Quello che dici è un luogo comune, i mac hanno dimostrato il contrario di ciò che dici.....aggiornati le cose cambiano!!
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        - Scritto da: Anonimo
        D'altronde linux è nato come S.O. server eERRORE!!! Linux è nato come sistema operativo desktop!!!!Infatti è nato da un progetto del buon Linus per leggersi le email da casa... e poi è stato "leggermente" ampliato...Che poi si adatti benissimo ai server per la sua stabilità e le sue performance, è secondario.
        qualcuno tenta di adattarlo al settore
        desktop, ma è appunto un adattamento, linux
        non nasce per lavorare in questo settore.Mah...Sinceramente mi trovo meglio col pinguino che con windows...non a caso ne stanno copiando l'idea (non originale immagino, ma sviluppata molto bene sotto linux) delle aree di lavoro (o desktop multipli).Secondo me non è una forzatura, ma solo un'anticipazione dei tempi. Se ora è praticamente equivalente a Windows (l'hanno anche "dimostrato" con un campione di utenti senza conoscenze informatiche), un domani sarà nettamente superiore, cosicché molti si troveranno meglio col pinguino che con la finestrella colorata.ciao, teo----Un pinguino su ogni scrivania
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        .....ahahahahahahahahahahah......

        hai poco da ridere... sono parole sante
        quelle dell'articolo.Come no. Gartner sostiene che il costo maggiore e' da imputare alle applicazioni da riscrivere per la nuova piattaforma. Dove sta' scritto che in caso di innovazione costi di piu' farsi fare un applicazione customizata per il proprio business su piattaforma linux piuttosto che windows? E' ovvio che se gia' ho quello che mi serve su win sara' piu costosa la migrazione, a meno di non dover pagare le licenze per qualche migliaio di postazioni desktop.Inoltre un biasimo all'articolista, che snocciola dati sulla migrazione da linux a win2003 (1%,veramente insignificante) e non ci dice quanti server win2k siano stati sostituiti da linuxholacrack
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        infatti windows è stato adattato per diventare un server ........... ehehehehehehe il problema è che come desktop ha i suoi problemi ........... ehehehehehehehehallora mi chiedo ....... cosa lo uso a fare ..... per giocarci ....... ops cavolo è vero ..... stò giocando a warcraft3 con winex sotto linux!!!!!!! ...... allora ..... sto win non mi serve proprio a nulla ........ ehehehehehehehehquanto tempo è che non provi una distribuzione linux ...... se non te ne sei accorto linux ha messo il turbo e tu sei rimasto indietro
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        - Scritto da: Anonimo
        Linux ha senso in certi ambiti (server),pontificare non aiuta: Linux ha senso ovunque possa esprimere una soluzione. E ora la soluzione per il desktop è pronta da un pezzo.Solo per questo le aziende di consulenza diventano "attive" ora.
        mentre è una forzatura in altri ambiti
        (desktop).io uso Linux su desktop dall'era di windows 95 e con linux ho risparmiato l'acquisto di tutti i SO microsoft da w95, per cui Linux su Desktop è stato MOLTO conveniente per me.
      • Anonimo scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        .....ahahahahahahahahahahah......

        hai poco da ridere... sono parole sante
        quelle dell'articolo.
        Linux ha senso in certi ambiti (server),
        mentre è una forzatura in altri ambiti
        (desktop).
        D'altronde linux è nato come S.O. server e
        qualcuno tenta di adattarlo al settore
        desktop, ma è appunto un adattamento, linux
        non nasce per lavorare in questo settore.Linux non è ancora adatto nel desktop per la maggior parte degli utenti, quelli cioè che non sono molto esperti nell'usare un computer, o meglio dire sanno accenderlo e usare quei 4-5 programmi.La difficoltà sta nel cambiare le abitudini ad usare windows.Tuttavia per gli altri Linux ormai è un' ottima alternativa a costo zero.Il sistema operativo in se è meglio e anche le applicazioni stanno avanzando, l'ultima versione di openoffice.org per dire, crea anche pdf al volo, cosi per la maggior parte dei casi può sostituire MSoffice e acrobat.Cmq non sono daccordo con l'articolo, perchè se il discorso può essere vero in parte dei casi (es. necessità di applicativi come programmi di gestione ecc.), in molti altri questo non è più vero.
      • Dellibeppe scrive:
        Re: ..nel desktop non conviene???...
        Ciao
        D'altronde linux è nato come S.O. server veramente Linux è nato come sistema desktop e non come sistema server.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ..nel desktop non conviene???...
      ........Dietro le critiche di alcuni sostenitori del Pinguino, Gartner ha insistito sul fatto che, a differenza dell'indagine di Giga, il suo studio non è stato finanziato da Microsoft......Non è stato finanziato da M$ ???HahhahahahahahhahahahahhahaMa siate seri... fate cose serie.Prendete due pc, uno con windows 2000 o 2003 e uno linux qualunque... mettiamo una bella gentoo.Misuriamo le prestazioni con tutti i benchmark compatibili linux-windows e facciamogli fare a questi server (con uguale configurazione hardware) le stesse cose.Voglio vedere quanti giorni di uptime riesce a sopportare windows... voglio vedere quante skermate blu spuntano e voglio vedere quanta memoria consuma.Stiamo parlando di due mondi diversi.Windows è totalmente basato su api grafiche.Linux no. Non è un difetto, anzi. L'archiettura client server di linux è un pregio. E' più difficile da capire per la segretaria, ma più funzionale per altre cose.Voglio vedere quando si freeza windows cosa puoi fare.Con linux killi x e lo riavvii e problema risolto....A parte queste cose, volete mettere un sistema totalmente compilato dallo stesso compilatore al sistema grafico, ad un sistema binario super buggato e strapieno di virus?Secondo me, quando conquisteremo una discretta fetta di mercato desktop avremo l'attenzione di tutti. Ed è quello che sta succedendo. Noi siamo avendo successo. Linux si sta espandendo sempre più e gli studenti e le aziende hanno capito che pagare 500 euro per avere MS Office è una spesa inutile e che avere OpenOffice è la stessa identica cosa.Diamo tempo al tempo. Quando avremo per le mani prodotti come kde 4 o gnome 3, le finestrelle di windows saranno solo un lontano miraggio.E poi, quando linux avrà quella fetta di mercato, diciamo almeno 10 o 15 milioni di persone che in tutto il mondo lo usano quotidianamente, voglio vedere come la Adobe o la Macromedia non comincia a far sbucare dal nulla versioni dei loro prodotti per Linux. E se premier, dreamweaver, flash, director, etc su linux fossero più performanti e più veloci? La m$ non perderebbe da subito una buona fetta?La microsoft esiste perchè programmi di produttività personale e di nicchia esistono solo su quella piattaforma. Linux ha già concquistato tanto grazie ad openoffice e a kde o gnome che sono sempre più aggiornati e veloci.Kde nasce nel 1998 .... vi rendete conto di cosa hanno realizzato dal 98 ad oggi? La microsoft realizza sistemi grafici dal 1991. Questo vuol dire opensource. Ognuno da' il proprio contributo e il progetto si espande a macchia d'olio.L'opensource è una grandissima industria formata da utenti.Ci stanno più programmatori, persone che traducono, che scrivono documentazione, che progettano i programmi, che aiuto gli altri utenti ad usarli, etc di quanto la M$ si possa permettere fra 50 anni!Il monopolio cadrà prima o poi. Nulla è per sempre. Noi non siamo spaventati da SCO. Perchè se SCO, a parer mio, fosse stata un'azienda seria e decisa avrebbe già portato in tribunale IBM e tutti gli utilizzatori di linux da tempo, ma siccome sotto le redini M$ il suo obbiettivo è solo insabbiare il movimento opensource.Come potete paragonare un sistema operativo realizzato da utenti, quindi con le esigenze che un utente può avere, con un sistema realizzato per fare soldi e monopolizzare la qualunque in modo da rendersi indispensabile.Non è possibile. In Cina, Corea e Giappone già si stanno attrezzando per creare un sistema opensource per i loro sistemi. E fanno bene, fanno più che bene. Se governi di questo calibro affidano la loro fiducia ad un sistema, come dice Garnet, poco conveniente, ci sarà una ragione... forse perchè è conveniente? Forse perchè sono indipendenti dal monopolio, forse perchè sono sicuri di contare sull'appoggio di milioni di persone ed aiutarle nello sviluppo non lasciando che tutto il lavoro realizzato venga poi rinchiuso in un binario illeggibile.L'opensource è libertà. E' la potenza di tante persone per un solo obbiettivo. Essere indipendenti. Free.Bill Gates & C. stanno studiando come distruggere Linux, ma non ci riusciranno mai. E' come distruggere una parte di Internet. E non potrà succedere. Io credo fermamente nella GPL, credo nell'opensource come modello di sviluppo cooperativo e funzionale, credo nella libertà.Comunque, è tardi e sono felice che esista linux.Grazie Linux.
Chiudi i commenti