Fazio: farmacie aperte online

Un via libera alla distribuzione in Rete di medicinali non prescrivibili? Il ministro della Salute sostiene sia fattibile, ma scattano già le prime critiche da Federfarma e dall'Ordine dei farmacisti

Roma – “La nostra era una posizione di chiusura, ora stiamo valutando una posizione più moderna, di apertura alla vendita online per quei farmaci che non sono prescrivibili”. Così il ministro della Salute Ferruccio Fazio, recentemente intervenuto nel corso dell’incontro a Bruxelles che ha visto riuniti i suoi colleghi dei 27 paesi UE.

Un via libera alle farmacie online? Fazio non l’ha affatto escluso, spiegando ai vari ministri della Salute europei come l’Italia abbia in mente un nuovo progetto per la vendita dei medicinali in Rete. Un piano ancora in via teorica, ma già applaudito da più di un osservatore .

C’è infatti chi ne ha sottolineato i benefici, che faranno la felicità in primis dei consumatori del Belpaese. Ad esempio perché si potrebbe scegliere tra un numero illimitato di farmacie in tutta Europa, evitando i costi di distribuzione. Ne conseguirebbe un positivo aumento della concorrenza e un potenziale abbattimento dei prezzi .

Non di questo avviso, Annarosa Racca, presidente di Federfarma: la farmacia online in Italia, lì dove non mancano gli esercizi sotto casa e dove il servizio risulti capillare , è assolutamente inutile. “Il sistema italiano fino ad oggi ha funzionato bene – ha spiegato Racca – arginando il fenomeno della contraffazione, grazie alla capacità di tracciare perfettamente il percorso dei medicinali”.

E proprio sul fenomeno della contraffazione ha espresso i suoi dubbi il presidente della Federazione italiana degli ordini dei farmacisti (FoFi) Andrea Mandelli. “Il mercato dei farmaci online è rischioso: non bisogna dimenticare che il fenomeno della contraffazione e quello dell’abuso passa sostanzialmente attraverso il web. Quindi, in questo campo, tutte le cautele sono di rigore”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jzwItbxuHsf zSo scrive:
    kxvsXWXOyhKD
    http://www.karenmartinezforassembly.org/life_insurance.html life insurence ldlpdd http://www.arcataenglishcockers.com/auto-insurance-rates.html auto insurance quotes 700 http://www.radiodigitalchile.com/ life insurence :-OOO http://www.roomofzen.com/homeinsurancerates.html home insurance quotes sczmi http://www.fimbresforcouncil.com/cheaphealthinsurance.html texas health insurance 31366
  • ThEnOra scrive:
    Palese.
    Mi sembra palese la strumentalizzione di iTunes/Internet per farsi promozione.Comunque alcune delle sue canzoni, in realtà dei primi dischi, sono veramente belle, per non parlare di videoclip come "Cream"!Hehehe, altri tempi!
  • Incubo Diurno scrive:
    Prince, i numeri...
    ...li sta dando :D
  • the_m scrive:
    Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
    Complimenti, una bella raccolta di ca*ate e luoghi comuni!Se per te l'informatica e l'elettronica è
    aria... su qualcosa che esiste oggi e domani no, perdendo di vista la
    realtàPuoi sempre girare in bicicletta, visto che l'auto è murata di sensori, centraline, firmware e simili. Puoi evitare di usare il cellulare (bei tempi eh quando dovevi diventare pazzo per trovare una cabina telefonica!)Puoi evitare di usare il GPS e perdere ore a ritrovare le stradePuoi usare le letterine scritte a mano anzichè le e-mail o i faxPuoi rimanere seduto in ufficio 8 ore al giorno a fare a mano quello che una macchina può fare in 1 minuto (es. calcoli, archiviazioni dati, ricerche, ecc.)Puoi rimanere informato sulla politica ascoltando gli ottimi TG sempre onesti ed imparziali e che ti raccontano la Verità.Puoi evitare di scrivere scemenze su un sito chiamato "Punto Informatico" se sei così stupido da non capire che i vantaggi portati dalla tecnologia sono più degli svantaggi.
  • angros scrive:
    Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA

    Il valore ed il piacere di possedere un disco
    fisicamente non solo non supera, ma nemmeno non è
    equiparabile ad un file, un
    mp3.Sono d'accordo: per questo dico che vendere un mp3 non ha senso. MP3 gratis, e se vuoi compri il disco; ma il disco non deve essere un qualcosa "per le masse", che trovi al supermercato (o allegato a una rivista), con una custodia dai colori sbavati: il disco deve essere un bel vinile, ad alta qualità e con custodia perfetta (una cosa fatta per durare nel tempo)
    • scorpioprise scrive:
      Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
      E il vinile, d'altronde, ti consente di conservarsi nel tempo, vero??? Per cortesia...Io capisco se il discorso è la qualità, ma la durata nel tempo su un supporto che basta un granello di polvere e ti disintegra la traccia...:|
    • ThEnOra scrive:
      Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
      - Scritto da: angros

      Il valore ed il piacere di possedere un disco

      fisicamente non solo non supera, ma nemmeno non
      è

      equiparabile ad un file, un

      mp3.

      Sono d'accordo: per questo dico che vendere un
      mp3 non ha senso. MP3 gratis, e se vuoi compri il
      disco; ma il disco non deve essere un qualcosa
      "per le masse", che trovi al supermercato (o
      allegato a una rivista), con una custodia dai
      colori sbavati: il disco deve essere un bel
      vinile, ad alta qualità e con custodia perfetta
      (una cosa fatta per durare nel
      tempo)Tu non sei angros !
      • angros scrive:
        Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
        Sono io, e posso dimostrartelo: tu come al solito non leggi le frasi complete, altrimenti avresti notato che avevo scritto vendere un MP3 non ha senso. MP3 gratis Convinto?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
          - Scritto da: angros
          Sono io, e posso dimostrartelo: tu come al solito
          non leggi le frasi complete, altrimenti avresti
          notato che avevo scritto vendere un MP3 non ha
          senso. MP3
          gratis

          Convinto?Tu non mi convinci mai, nemmeno per dimostrare che sei te! :P
    • The Bishop scrive:
      Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
      - Scritto da: angros

      Sono d'accordo: per questo dico che vendere un
      mp3 non ha senso. MP3 gratis, e se vuoi compri il
      disco; ma il disco non deve essere un qualcosa
      "per le masse", che trovi al supermercato (o
      allegato a una rivista), con una custodia dai
      colori sbavati: il disco deve essere un bel
      vinile, ad alta qualità e con custodia perfetta
      (una cosa fatta per durare nel
      tempo)Sarebbe bello, ma purtroppo ora come ora non tutto viene stampato o ristampato in vinile e le ristampe, purtroppo, non sempre sono all'altezza.
  • Frigghenaue i scrive:
    Paragone errato
    Dire che internet andrà fuori moda come MTV è del tutto errato, poiché mette in confronto il contenitore con il contenuto. Al massimo poteva dirlo di iTunes. Il contenuto può andare di moda, il contenitore può essere solo soppiantato tecnologicamente.
    • angros scrive:
      Re: Paragone errato
      - Scritto da: Frigghenaue i
      Dire che internet andrà fuori moda come MTV è del
      tutto errato, poiché mette in confronto il
      contenitore con il contenuto. Al massimo poteva
      dirlo di iTunes. Il contenuto può andare di moda,
      il contenitore può essere solo soppiantato
      tecnologicamente.Infatti: è come dire che la televisione è andata fuori moda.Per quanto riguarda iTunes, sono praticamente sicuro anche io che andrà fuori moda, ma iTunes non è la rete (per fortuna, aggiungo)
  • Walter Clintock scrive:
    Le cose che fanno male sono altre
    E' la droga che fa male sig. Prince, non Internet o i suoi devices.
  • marcocavicchioli scrive:
    la fine di Internet?
    temo che sia finito Prince, e non Internet...
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: la fine di Internet?
      Speriamo .... un rompipaxxe di meno.E la sua musica non mi piaceva per niente.
      • marcocavicchioli scrive:
        Re: la fine di Internet?
        no, dai, la sua musica non faceva poi così schifo. però oramai è bollito: capita a tutti, prima o poi...
  • ... scrive:
    Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
    ma con cosa vi drogate?l'informatica non è quello di cui parli, quella è la direzione deviata che ha preso nell'ultimo periodo, ma non è sempre stato così e soprattutto non lo è per tuttispero che per disco tu parlavi del vinile, lo sai che un cd è un supporto DIGITALE? che non è qualcosa di magico, ma un banale supporto digitale con la musica registrata in pcm?mah...sti discorsi da vecchi decrepiti "si stava meglio quando si stava peggio" sono la cosa che rovina l'italia, se non sapete usare un pc l'informatica evidetemente non è il vostro mestiereah poi però appena avete 2 colpi di tosse correte tutti in farmacia o dal dottore a farvi prescrivere 30000000000000000 cure, sapete vero che oggi gran parte delle ricerche mediche sono fatte tramite SIMULAZIONI al pc? non è magia eh, nonostante l'ignoranza dell'italiano medio porti a pensarlo
    • M1966 scrive:
      Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
      Quante baggianate si riescono a dire in 10 righe di post, ma soprattutto a te e a tanti come te me li mangio a merenda ed è per questo che posso permettermi di dire quello che ho detto. Tu parti dal presupposto che questo tipo di ragionamento sia esclusiva dei vecchi decrepiti mentre il tuo della fresca e giovane democrazia? Anche questo un limite mediamente (sia magari questo l'italiano medio?) diffuso tra coloro che soffrono maggiormente questi tempi e sono erroneamente convinti che la panacea ci giunga da Internet, mentre il passato sia spazzatura piuttosto che esperienza, scuola di vita.Il rispetto delle idee altrui è un altro limite della nostra involuta società e tu ne sei un degno rappresentante perché con la retorica e con i tuoi metodi di delegittimazione da bar, non ci si scrolla di di dosso i problemi.
      • Nome e Cognome scrive:
        Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
        E sentiamo tu, caro il mio fenomeno conoscitore del giusto e non giusto, quale sarebbe il problema???Cosa vuol dire che i computer ci fanno male e ci infilano troppi numeri nella testa?? Il mal di computer non esiste, nemmeno il mal di mp3.In commercio ci sono dischi in vinile, cd, mp3 e ognuno sceglie il proprio.E a merenda non mangi proprio nessuno, arrogante che non sei altro!
        • Detestor scrive:
          Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
          Quando c'era Lui, i treni arrivavano in orario.Per quanto riguarda la notizia, meno male che simili nullità non me le sono mai cagate di striscio, mi è spiaciuto un po' a suo tempo per i Metallica (riguardo Napster), ma tanto era già un pezzo che non li ascoltavo più.Sti discorsi da vecchi o da avidi, gli artisti veri non se li sognano neanche, anzi, spesso dichiarano il contrario.
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
            I Metallica attaccavano Napster, li si scaricava illegalmente.Il signore dell'articolo critica ITunes e la gente che paga per avere il suo benedetto MP3.Quello di cui parli tu è un'altra faccenda su cui si puo essere o meno d'accordo, ma prendersi la predica da un artista d'altri tempi perchè compro la musica tramite Mp3 SENZA ALCUNA ARGOMENTAZIONE, non l'accetto.Cosa vuol dire che i computer ci fanno male e ci infilano troppi numeri nella testa?? Sto aspettando che il compagno di merende con login "1966" risponda.
          • Detestor scrive:
            Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
            Pienamente d'accordo, questo è molto peggio. Comunque tieni conto che i gruppi thrash metal come i Metallica (loro compresi) sono diventati famosi proprio grazie allo scambio di demo e cassette, quello che è poi Napster e derivati. Ciao!
          • M1966 scrive:
            Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
            Quello che dovevo dire l'ho detto. Chiuso.Arrogante? Si, lo sono in proporzione a chi mi trovo di fronte e non amo perdere del tempo oltre un certo limite accettabile.M1966
  • Roberto Valiani scrive:
    Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
    Quoto in pieno l'unico commento INTELLIGENTE di tutto il thread.
    • Non ci stai con la testa scrive:
      Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
      - Scritto da: Roberto Valiani
      Quoto in pieno l'unico commento INTELLIGENTE di
      tutto il
      thread.Certo, certo, lo stabilisci tu videotecaro? @^
      • M1966 scrive:
        Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
        LO stabilisce chi è in grado di farlo...
        • Non ci stai con la testa scrive:
          Re: Controtendenza CIRCOSTANZIATA
          - Scritto da: M1966
          LO stabilisce chi è in grado di farlo...Te l'ha detto il tuo analista prima di allacciarti quella strana camicia?
  • sapio scrive:
    un grandissimo
    sempre lo è stato e sempre lo sarà.alla faccia di tutti i signori nessuno su questo forum che gli danno addosso
  • r1348 scrive:
    Prince è fuori moda
    MTV non è più di moda, forse internet non lo sarà più un giorno, ma Prince sicuramente non lo è più da un pezzo.Poretto, dovrebbe ritirarsi a vita privata ora che lo può ancora fare dignitosamente, che i primi segni di arteriosclerosi ci sono già...
    • 1977 scrive:
      Re: Prince è fuori moda
      - Scritto da: r1348
      MTV non è più di moda, forse internet non lo sarà
      più un giorno, ma Prince sicuramente non lo è più
      da un
      pezzo.

      Poretto, dovrebbe ritirarsi a vita privata ora
      che lo può ancora fare dignitosamente, che i
      primi segni di arteriosclerosi ci sono
      già...ma infatti il problema non e' lui. e' chi lo intervista, e noi che lo leggiamo.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Un artista finito
    E' uno che ha minacciato i fan se non toglievano le sue foto e i testi delle canzoni dai siti e blog di denuncie ed altro.Un artista ormai finito che non avendo stravolgenti novità, parla apposta in questo modo per farsi notare
    • 1977 scrive:
      Re: Un artista finito
      piu' che finito, mai cominciato
      • ugo scrive:
        Re: Un artista finito
        no ha avuto il suo momento, poi e' finito, diciamo da qualche decennio.
        • 1977 scrive:
          Re: Un artista finito
          - Scritto da: ugo
          no ha avuto il suo momento, poi e' finito,
          diciamo da qualche
          decennio.personalmente non me lo sono mai c****o di striscio. anche oggi mi fa c****e a spruzzo.
          • cognome e nome scrive:
            Re: Un artista finito
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: ugo

            no ha avuto il suo momento, poi e' finito,

            diciamo da qualche

            decennio.

            personalmente non me lo sono mai c****o di
            striscio. anche oggi mi fa c****e a
            spruzzo.quoto
  • Non ci sta con la testa scrive:
    I computer ti riempiono di numeri
    LOL, è andato e non è nemmeno simpatico come il caro vecchio C.T., quello che diceva che il clero ci uccide con l'onda.
    • Francesco scrive:
      Re: I computer ti riempiono di numeri
      Meglio la testa piena di numeri che piena di roba.Meglio nerd che fatto a quei livelli.Meglio me che lui, almeno la cassate le sparo per divertimento e non perché ci credo.bye
    • cognome e nome scrive:
      Re: I computer ti riempiono di numeri
      - Scritto da: Non ci sta con la testa
      LOL, è andato e non è nemmeno simpatico come il
      caro vecchio C.T., quello che diceva che il clero
      ci uccide con
      l'onda.beh sai C.T. non ha tutti i torti .. sentire radio maria sui citofoni di casa non fa mica tanto bene hahahahahahahhttp://ioguadagno.podzone.org/
  • Mavala scrive:
    Va bene prinz, ci siamo accorti di te
    Adesso vai a suonare in qualche ospizio per artisti decaduti e lascia il posto a quelli più bravi di te.
  • chinoknot scrive:
    Solo una semplice provocazione...
    Per il resto si sta comportando come tanti altri, non per evitare la pirateria, ma semplicemente per far essere la musica poetica e romantica come lo era una volta. Per cui se vuoi "dare" soldi all' "artista" vai ai suoi concerti, compra le sue magliette, etc etc...Vedi NIN, Radiohead, EELS, etc etc.Nel 2007 Prince aveva utilizzato lo stesso metodo di diffusione per lalbum Planet Earth che uscì con il Mail on Sunday.Questa volta nel Regno Unito il cd sarà distribuito con il Daily Mirror e il Daily Record in Scozia e più di due milioni di copie saranno allegate ai quotidiani il prossimo 10 luglio. In Germania il disco uscirà con il Rolling Stone del mese di agosto e in Belgio con il Het Nieuwblad.Ancora non ci sono notizie di accordi presi con riviste italiane e neanche per quanto riguarda la distribuzione negli Stati Uniti.Lultimo disco del musicista americano è stato LOtUSFLOW3R, il ventiseiesimo album in studio pubblicato la prima volta in download digitale il 24 marzo 2009. Per 20Ten questo non succederà, non essendo al momento prevista alcuna distribuzione digitale. Dunque non ci resta che aspettare un accordo con una testata italiana!
    • nemo230775 scrive:
      Re: Solo una semplice provocazione...
      - Scritto da: chinoknot
      Per il resto si sta comportando come tanti altri,
      non per evitare la pirateria, ma semplicemente
      per far essere la musica poetica e romantica come
      lo era una volta. Per cui se vuoi "dare" soldi
      all' "artista" vai ai suoi concerti, compra le
      sue magliette, etc
      etc...
      Vedi NIN, Radiohead, EELS, etc etc.


      Nel 2007 Prince aveva utilizzato lo stesso metodo
      di diffusione per lalbum Planet Earth che uscì
      con il Mail on
      Sunday.

      Questa volta nel Regno Unito il cd sarà
      distribuito con il Daily Mirror e il Daily Record
      in Scozia e più di due milioni di copie saranno
      allegate ai quotidiani il prossimo 10 luglio. In
      Germania il disco uscirà con il Rolling Stone del
      mese di agosto e in Belgio con il Het
      Nieuwblad.

      Ancora non ci sono notizie di accordi presi con
      riviste italiane e neanche per quanto riguarda la
      distribuzione negli Stati
      Uniti.

      Lultimo disco del musicista americano è stato
      LOtUSFLOW3R, il ventiseiesimo album in studio
      pubblicato la prima volta in download digitale il
      24 marzo 2009. Per 20Ten questo non succederà,
      non essendo al momento prevista alcuna
      distribuzione digitale. Dunque non ci resta che
      aspettare un accordo con una testata
      italiana!si va bene...lui ha tutto il diritto di distribuire la sua musica come preferisce...o anche no...nel senso che per me se la puo' tenere....ma che c'entrava tutto quel delirio sui device e sulla tecnologia? O_oCioe' almeno l'avesse giustificata con un eccessivo consumismo legato all'inquinamento etc etc....no dice che i numeri fan male XD
      • cognome e nome scrive:
        Re: Solo una semplice provocazione...
        - Scritto da: nemo230775
        - Scritto da: chinoknot

        Per il resto si sta comportando come tanti
        altri,

        non per evitare la pirateria, ma semplicemente

        per far essere la musica poetica e romantica
        come

        lo era una volta. Per cui se vuoi "dare" soldi

        all' "artista" vai ai suoi concerti, compra le

        sue magliette, etc

        etc...

        Vedi NIN, Radiohead, EELS, etc etc.





        Nel 2007 Prince aveva utilizzato lo stesso
        metodo

        di diffusione per lalbum Planet Earth che uscì

        con il Mail on

        Sunday.



        Questa volta nel Regno Unito il cd sarà

        distribuito con il Daily Mirror e il Daily
        Record

        in Scozia e più di due milioni di copie saranno

        allegate ai quotidiani il prossimo 10 luglio. In

        Germania il disco uscirà con il Rolling Stone
        del

        mese di agosto e in Belgio con il Het

        Nieuwblad.



        Ancora non ci sono notizie di accordi presi con

        riviste italiane e neanche per quanto riguarda
        la

        distribuzione negli Stati

        Uniti.



        Lultimo disco del musicista americano è stato

        LOtUSFLOW3R, il ventiseiesimo album in studio

        pubblicato la prima volta in download digitale
        il

        24 marzo 2009. Per 20Ten questo non succederà,

        non essendo al momento prevista alcuna

        distribuzione digitale. Dunque non ci resta che

        aspettare un accordo con una testata

        italiana!
        si va bene...lui ha tutto il diritto di
        distribuire la sua musica come preferisce...o
        anche no...nel senso che per me se la puo'
        tenere....
        ma che c'entrava tutto quel delirio sui device e
        sulla tecnologia?
        O_o
        Cioe' almeno l'avesse giustificata con un
        eccessivo consumismo legato all'inquinamento etc
        etc....no dice che i numeri fan male
        XDche vuoi farci .. avrà tirato piu coca del solito lol anche per quanto mi riguarda la sua musica se la puo tenere..http://ioguadagno.podzone.org/
  • El Castigador scrive:
    lo diceva anche lui...
    Lo diceva anche lui:[img]http://www.recensito.net/media/dinosauro.jpg[/img]"I mammiferi? Non dureranno a lungo!..."Poi, però...
  • rudy scrive:
    andare in pensione !!!
    uno dovrebbe capere quando e' il momento di chiudere, perche'c'e un momento in cui era di moda, poi improvvisamente non lo e' piu'.
  • Lallo scrive:
    Pagare in anticipo...
    anche il mio stipendio lo voglio prima di lavorare!!!!
    • Ittiointerp rete scrive:
      Re: Pagare in anticipo...
      Se ci pensi (e se sei un dipendente privato) i soldi li becchi molto prima dei 30 60 90 fine mese data fattura...
  • Spazio99 scrive:
    Prince...
    Forse nessuno ha spiegato al povero Prince che i device non trasmettono al cervello la musica come dati ma onde sonore? Gli auricolari non sono dei connettori neurali.
  • MeX scrive:
    secondo me...
    sono comunque parole piú sensate di un post a caso di Enjoy with Us
    • bubba scrive:
      Re: secondo me...
      - Scritto da: MeX
      sono comunque parole piú sensate di un post a
      caso di Enjoy with
      Usconsiderando che tu di solito sei d'accordo con Ruppolo, vuol dire che questo Enjoy with Us scrive dei post interessanti.
      • illuso scrive:
        Re: secondo me...
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: MeX

        sono comunque parole piú sensate di un post a

        caso di Enjoy with

        Us
        considerando che tu di solito sei d'accordo con
        Ruppolo, vuol dire che questo Enjoy with Us
        scrive dei post
        interessanti.No, vuol dire che hai avuto cuxo a non leggerne neppure uno.
    • Gargarozz scrive:
      Re: secondo me...
      Utile come quelli che istigano ruppolo dalla mattina alla sera..
  • Alebot82 scrive:
    Parlando di tramonti
    Forse il caro Prince non ha ben presente cosa siano i medium e i device...I medium di diffusione musicale non digitale sono ormai agonizzanti e quasi morti: sono lontanissimi i tempi in cui si andava in giro con il porta-cd da 50... Oggi basta un [lettore mp3 a caso], che offre storage superiori e possibilità di creare playlist a piacimento, senza dover creare cd custom (quindi contribuendo molto meno all'inquinamento globale... frecciatina ;) ).Un tempo i fruitori erano dei sudditi che avevano la possibilità di scegliere da chi essere munti: oggi sono loro i potenti, potendo scegliere effettivamente cosa preferiscano (mi riferisco, ad esempio, alla possibilità di acquistare canzoni singole e non tutto il cd come un tempo... magari contenente solo 2 canzoni decenti e 14 nenie inascoltabili).Caro Prince, forse il sucXXXXX ti ha dato alla testa e per questo ti lamenti del fatto che non ti pagano in anticipo... beh sappi che oggi sono molto pochi i professionisti in ogni ambito che vengono pagati sulla fiducia: prima si lavora e poi si raccolgono i frutti, piacerebbe anche a me mangiare una mela (per i permalosoni, sostituite mela con banana ;) ) prima di averla piantata, cresciuto l'albero e colta... Che bello sarebbe!!!
  • desyrio scrive:
    I numeri fanno male!
    Qualcuno ha mai dimostrato che i numeri non fanno male??? No! Fatemi vedere uno studio in cui si dice che sono innocui...L'ho sempre detto io che la matematica è un mezzo delle multinazionali per contagiarci tutti e poterci controllare :@ :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2010 15.20-----------------------------------------------------------
  • Funz scrive:
    Che minchi*ne
    CDO.Declino di Internet non direi... del suo cervello, sicuramente.
  • andrea mondello scrive:
    bah
    Questo è fuori... in ogni caso se un giorno dovesse verificarsi un "tramonto di internet" (che a me sembra come dire che un giorno ci sarà un tramonto della scrittura, ma vabbè) non vedo perché OGGI non se ne debba approfittare, quando alla fine l'industria discografica ne sta traendo vantaggio, ma anche l'utente finale con prezzi più bassi e portabilità assoluta del supporto. Il rigurgito finale anti-tecnologico poi è la ciliegina sulla torta, "vi riempiono la testa di numeri"? Bah.
  • bertuccia scrive:
    LOL che vagonata di XXXXXXX xD
    vabbè oh, è del 58 concediamoglielo :Dquella dei device però non l'ho proprio capita..con che cosa dovrei ascoltarmi la musica quando sono in giro?
    • Lallo scrive:
      Re: LOL che vagonata di XXXXXXX xD
      - Scritto da: bertuccia
      con che cosa dovrei ascoltarmi la musica quando
      sono in
      giro?E chi dice che devi ascoltarla? Lui dice che non vuole distribuirla, quindi niente distribuzione, niente ascolto. Finalmente torneremo a sentire il canto degli usignoli e il rumore delle carrozze a cavalli!
  • Fetente scrive:
    Un cantante che parla di Internet
    ... è come ...un politico che parla di onestà... o come ...un prete che parla di ragione... o come ...un commerciale che parla di tecnica... o come ...un oste che parla di vino... o come ...un informatico che parla di computer!
    • bertuccia scrive:
      Re: Un cantante che parla di Internet
      - Scritto da: Fetente

      ... o come ...
      un informatico che parla di computer! :D
    • poiuy scrive:
      Re: Un cantante che parla di Internet
      ... o come ...un ingegnere che parla di qualcosa..."Se i matematici facessero i matematici, i fisici facessero i fisici e gli ingegneri si facessero i XXXXX loro, il mondo sarebbe un mondo migliore". tratto da:http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Facolt%C3%A0_di_ingegneriaP.S. Sono ingegnere, era un po' di autoironia...
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Un cantante che parla di Internet
      Hai fatto i conti senza l'hoster!
  • Seska scrive:
    Ehi Prince...
    Non ti preoccupare, tanto la tua musica sul mulo ci finisce lo stesso.
  • FinalCut scrive:
    È sempre stato fuori di melone....
    Quello è sempre stato fuori di melone.... per me Tafkap o meglio LArtista Precedentemente Noto Come Prince può andare a nascondersi in qualche buco e non fare più ritorno.É dai tempi di Purple Rain che non lo sopporto più.Internet invece ce la siamo conquistata ed è qui per rimanere alla faccia di MTV (altra cosa che non sopporto più).(linux)(apple)
    • sapio scrive:
      Re: È sempre stato fuori di melone....
      - Scritto da: FinalCut
      Quello è sempre stato fuori di melone.... per me
      Tafkap o meglio LArtista Precedentemente Noto
      Come Prince può andare a nascondersi in qualche
      buco e non fare più
      ritorno.ma pure tu, signor Nessuno
    • jepessen scrive:
      Re: È sempre stato fuori di melone....
      Dai, Purple Rain è bella!!! I suoi due Greatest Hits sono stati i miei primi CD...
  • angros scrive:
    Che faccia i concerti, allora.
    Nessuno lo obbliga a distribuire. Ha tutto il diritto di non farlo, mentre, quando il suo brano è online, non può richiamarlo indietro: quindi, fa bene a bloccare la distribuzione quando è ancora possibile, e discutere le condizioni, invece di rilasciare il brano e poi mettersi a piangere che non l'hanno pagato quanto voleva.
    • no no no scrive:
      Re: Che faccia i concerti, allora.
      Caro angros.. beccati sto articolo (riguarda quello di cui parlavamo giorni fa): http://www.ilgiornale.it/interni/ricercatori_sapienza_il_10_e_fannullone/sapienza-ricercatori-fannulloni/06-07-2010/articolo-id=458803-page=0-comments=1
      • angros scrive:
        Re: Che faccia i concerti, allora.
        Non vedo cosa c'entri. Dimostra solo che non puoi pagare qualcuno per fargli inventare qualcosa a comando.
        • no no no scrive:
          Re: Che faccia i concerti, allora.
          no.. il discorso era che tu dicevi che chi lavora male nelle università viene licenziato... era ancora più vecchio il discorso
          • angros scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            Allora tu sei "calunnioso e diffamante"? Quel discorso lo facevo con lui.
          • no no no scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            ma lo sai che metto nick a caso
          • angros scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            Sì, lo so.Dimmi quali di questi erano tuoi:"amo linux"..... non ne sono sicuro: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2680989&m=2681864#p2681864"rrrrrrrrrrr r " (direi che era tuo) :http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2692856&m=2693538#p2693538"Emoticon e video": http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2699931&m=2700005#p2700005"non sia offensivo" (era tuo)"calunnioso o diffamante" (era tuo)Te lo chiedo per seguire meglio il filo del tuo discorso.
          • no no no scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            è corretto ma molti nick che uso io li prendono anche altri
          • no no no scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            poi non è che conto più di tanto... non fa bisogno che ti sforzi dietro a me come se fosse un lavoroGrazie per l'attenzione 8)
          • angros scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            Ma tu sei quello che dà più soddisfazione (geek)
      • Ubunto scrive:
        Re: Che faccia i concerti, allora.
        Sì, bell'esempio di ignoranza condita di populismo quel rettore.Fa la faccia da XXXX nel fingere di non sapere che i ricercatori, spesso pagati una miseria - leggasi 800 -1200 euro/mese, oltre alle loro ricerche sono costretti a coprire il ruolo di insegnanti: perché mancano professori di ruolo ed al contempo non vengono banditi concorsi.E certo che producono poco, se per mandare avanti la baracca devono fare supplenze. Ma ovviamente il magnifico trattore della trattoria della sapienza, da vero zotico pezzente gioca a fare l'indiano.Vacci tu a fare il ricercatore, con laurea, specializzazione, master, dottorato europeo, XXXXX e contro XXXXX. Per 800-1200 euro mensili, in una fogna di laboratorio giorno e notte, senza orari di sorta. Spaccati la schiena per istruire studenti maleducati e pressapochisti. E infine goditi il bel ringraziamento del "rettore dei miei stivali".Goditi anche le lezioni di morale ed economia fatte da una che la laurea l'ha dovuta comprare, e che per fare la ministra pare abbia ingoiato cose ben diverse dai rospi.Che paese di pagliacci e schifosi che è l'italia.-------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2010 15.31-----------------------------------------------------------
        • no no no scrive:
          Re: Che faccia i concerti, allora.
          no ma lo ho postato per angros. Il discorso era diverso (penso che a breve cancelleranno quello che ho postato perchè OT).Concordo sulla questione degli 800-1000 euro mensili e sugli orari
        • shevathas scrive:
          Re: Che faccia i concerti, allora.

          Fa la faccia da XXXX nel fingere di non sapere
          che i ricercatori, spesso pagati una miseria -
          leggasi 800 -1200 euro/mese, oltre alle loro
          ricerche sono costretti a coprire il ruolo di
          insegnanti: perché mancano professori di ruolo ed
          al contempo non vengono banditi
          concorsi.
          per completezza c'è da dire che molti ricercatori si mettono a pi mezzi vedendo quella posizione come una possibilità per fare più velocemente carriera. Se senti i discorsi sull'università tutti lavorano come matti e tutti mandano da soli avanti la baracca raggiungendo punte di eccellenza nonstante tutto il resto del mondo complotti contro di loro.Come mai i ricercatori non possono rifiutarsi di fare docenze anche se non è previsto dal loro contratto ? La vogliamo dire finalmente la verità sull'università e sui sistemi clientelari che ci sono alla base o vogliamo continuare a prenderci per il cubo ?

          Vacci tu a fare il ricercatore, con laurea,
          specializzazione, master, dottorato europeo,
          XXXXX e contro XXXXX. Per 800-1200 euro mensili,
          in una fogna di laboratorio giorno e notte, senza
          orari di sorta. Spaccati la schiena per istruire
          studenti maleducati e pressapochisti. se hai master etc. etc. capacità e competenze mandi tutti a fancubo e vai a cercare qualcosa di meglio da qualche altra parte. Come hanno fatto i vari cervelli "fatti fuggire" all'estero. Se invece l'unica dote è il rapporto "particolare" con il barone...
          • no no no scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            ma poi sti studenti son davvero maleducati? a mio parere noi ci facevamo prendere a pesci in faccia e tutti zitti
          • shevathas scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            - Scritto da: no no no
            ma poi sti studenti son davvero maleducati? a mio
            parere noi ci facevamo prendere a pesci in faccia
            e tutti
            zittiadesso che il miur, per la precisione dall'era berlinguer-moratti, valuta la "produttività" delle università basandosi sul numero di promossi certi cerberi universitari sono diventati più miti del più mite docente delle medie inferiori.
          • no no no scrive:
            Re: Che faccia i concerti, allora.
            oh... mi sembra impossibile (geek)
  • ocram scrive:
    Opinioni
    Tutte le opinioni sono rispettabili, ma queste di Prince sono piuttosto "leggere".Però sono utili, ci ricordano che là fuori ci sono tante opinioni campate in aria, che tuttavia influenzano la nostra vita. Ad esempio, non c'è il wi-fi libero e gratuito in tutte le città non perché sarebbe costoso (il costo per la collettività sarebbe assolutamente trascurabile), ma perché in molti pensano sciocchezze del tipo: "Internet è una moda" o la tecnologia ci "riempie la testa di numeri". A volte, tuttavia, non è male avere qualcosa in testa, anche se si tratta solo di numeri. :-)
    • Guybrush scrive:
      Re: Opinioni
      - Scritto da: ocram
      Tutte le opinioni sono rispettabili, ma queste di
      Prince sono piuttosto
      "leggere".[...]
      A volte, tuttavia, non è
      male avere qualcosa in testa, anche se si tratta
      solo di numeri.
      :-):-Dcome darti torto?C'e' da dire, comunque, che il buon Prince (la cui musica non mi piace) alcune cose interessanti le ha fatte, tipo condividere parti di brani con i suoi fan e permettergli di rilasciare brani "originali" (non so con che licenza, dovrei andare sul suo sito e vedere... ma la sua musica non mi attira proprio :-( ).Quindi prenderei con le solite molle la notizia, penso che il cantante si riferisse ad alcuni aspetti della Rete, come il digital delivery alla iTunes.Poi e' possibile pure che abbia cambiato idea, peggio per lui: la Rete c'e' e rimane. Un saluto e complimenti per il post.GT
      • Sgabbio scrive:
        Re: Opinioni
        A mio parere il digital delivery attuale è una presa in giro, sopratutto per molte piattaforme, dove rischi di essere fregato quando quest'ultima chiuderà.
    • angros scrive:
      Re: Opinioni
      Almeno ha avuto coraggio, scegliendo di non seguire il gregge. Ci sono altri canali (i concerti, la vendita solo dei vinili), con i quali puoi dare un valore aggiunto (che quindi ti protegge dalla pirateria)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Opinioni
        La vendita solo dei vinili non ti protegge dalla pirateria, al massimo ti protegge dalle troppe vendite visto che non sono tanti quelli che hanno un apparecchio che li legge.Comunque a parte questo, spero che dia la possibilità di acquistare i suoi albun per via posta :D
        • Gargarozz scrive:
          Re: Opinioni
          Il vinile è una forma di collezionismo, di certo ai giorni nostri non ha come scopo principale l'ascolto..
          • Sgabbio scrive:
            Re: Opinioni
            Hm hai ragione, questo non l'avevo considerato.
          • The Bishop scrive:
            Re: Opinioni
            - Scritto da: Gargarozz
            Il vinile è una forma di collezionismo, di certo
            ai giorni nostri non ha come scopo principale
            l'ascolto..Ma anche no...Hai mai avuto occasione di ascoltare lo stesso brano su CD e su vinile da un impianto serio ?
          • ancora vinile vs. CD scrive:
            Re: Opinioni
            ancora con ste balle della differenza tra vinile e cd?se chi parla così studiasse un po' di teoria dei segnali, capirebbe che la differenza non è percepibile su un vinile nuovo, e anzi va a favore del CD per un vinile usato (la cui qualità decade ad ogni ascolto)...(senza offesa per nessuno)
          • The Bishop scrive:
            Re: Opinioni
            - Scritto da: ancora vinile vs. CD
            ancora con ste balle della differenza tra vinile
            e cd?Balle ?Prova e poi ne riparliamo...
            se chi parla così studiasse un po' di teoria dei
            segnali, capirebbe che la differenza non è
            percepibile su un vinile nuovo, e anzi va a
            favore del CD per un vinile usato (la cui qualità
            decade ad ogni
            ascolto)...Se chi risponde parlasse con cognizione di causa invece di replicare a suon di formule e teoremi...Comunque, per risponderti, conosco bene la materia e sono consapevole che a livello di fedelta' di riproduzione del segnale una catena totalmente digitale con un'elevata frequenza di campionamento e una dbuona risoluzione del campione, ovviamente senza compressioni con perdita di dati, e' piu' fedele di quello ottenuto con una catena analogica.Per quanto riguarda la superiorita' del CD, mi permetto di dissentire (se mi parlavi di SACD potevo anche essere d'accordo a livello puramente tecnico). Se, come affermi, conosci la teoria dei segnali o la teoria dell'informazione, ti consiglio di confrontare la frequenza di campionamento dei CDDA secondo il Red Book con la frequenza massima udibile dall'orecchio umano e di trarre le conseguenze.Per il decadimento della qualita' del vinile all'ascolto, dipende soprattutto dalla sua conservazione a al tipo di giradischi e gruppo braccio-testina usati.
            (senza offesa per nessuno)None taken.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Opinioni
            - Scritto da: The Bishop

            Per il decadimento della qualita' del vinile
            all'ascolto, dipende soprattutto dalla sua
            conservazione a al tipo di giradischi e gruppo
            braccio-testina
            usati.Sicuramente a casa mia la qualità di ascolto di un CD è decisamente superiore rispetto ad un vinile.Penso che il tuo discorso si applichi meglio quando si usano apparecchiature hi-fidelity.
          • angros scrive:
            Re: Opinioni

            Sicuramente a casa mia la qualità di ascolto di
            un CD è decisamente superiore rispetto ad un
            vinile.Se usi un mangiadischi a 45 giri di 30 anni fa, può darsi.

            Penso che il tuo discorso si applichi meglio
            quando si usano apparecchiature
            hi-fidelity.Ovvio. Se non usi l'hifi, anche la musica rippata da youtube va bene, non senti la differenza.
          • The Bishop scrive:
            Re: Opinioni
            - Scritto da: angros

            Ovvio. Se non usi l'hifi, anche la musica rippata
            da youtube va bene, non senti la
            differenza.Beh, dipende: anche con un PC con casse da 5 euro la differenza tra MP3 e flac si sente parecchio (a meno che le casse non siano totalmente sventrate).
          • The Bishop scrive:
            Re: Opinioni
            - Scritto da: ThEnOra

            Sicuramente a casa mia la qualità di ascolto di
            un CD è decisamente superiore rispetto ad un
            vinile.

            Penso che il tuo discorso si applichi meglio
            quando si usano apparecchiature
            hi-fidelity.Beh, mi pare alquanto ovvio..
      • Lallo scrive:
        Re: Opinioni
        - Scritto da: angros
        Almeno ha avuto coraggio, scegliendo di non
        seguire il gregge. Coraggio, dici? Io la chiamerei invece ritrosia. E poi Internet è un mezzo di comunicazione e distribuzione potentissimo, mi sembra lapalissiamo che venga usato per quello che è. Le mode passano, ma la potenza distributiva della Rete resta e resterà.
        Ci sono altri canali (i concerti, la vendita solo dei vinili),
        con i quali puoi dare un valore aggiunto (che quindi ti
        protegge dalla pirateria)Vinili? Questa sì mi sembra una moda del momento. Io invece spingerei per eliminare il CD audio col suo campionamento fermo a 44KHz e passare finalmente ad una musica digitale in alta definizione...
        • The Bishop scrive:
          Re: Opinioni
          - Scritto da: Lallo

          Vinili? Questa sì mi sembra una moda del momento.
          Io invece spingerei per eliminare il CD audio col
          suo campionamento fermo a 44KHz e passare
          finalmente ad una musica digitale in alta
          definizione...Ci sono gia' i SACD, ma sono diffusi solo in ambito audiofilo.
      • The Bishop scrive:
        Re: Opinioni
        [img]http://farm4.static.flickr.com/3236/2506721256_fcaff28a75.jpg?v=1211230509[/img]
        • Mastro Geppetto scrive:
          Re: Opinioni
          - Scritto da: The Bishop
          [img]http://farm4.static.flickr.com/3236/250672125[yt]R3jkUhG68wY[/yt]lo so che è vecchia, ma a me piace :p
    • ninjaverde scrive:
      Re: Opinioni

      "Internet è una moda" o la tecnologia ci "riempie
      la testa di numeri". A volte, tuttavia, non è
      male avere qualcosa in testa, anche se si tratta
      solo di numeri.
      :-)Ma è vero il computer è pieno di numeri!!!!010100011010101011111010100101010100000010110101010100000001010101010101(rotfl)
Chiudi i commenti