Fermate la Shadow-Bufala

Sono tornate ad aumentare nelle ultime settimane le segnalazioni relative alla celebre bufala Shadow, quella che parla di un virus dalle straordinarie capacità distruttive. Una bufala che continua ad intasare migliaia di mailbox


Roma – Come si ferma una catena di Sant’Antonio via email? Come si blocca una bufala dal replicarsi all’infinito via posta elettronica con la complicità involontaria degli utenti meno esperti? Senz’altro è il caso di cominciare a chiederselo, visto l’aumentare continuo di bufale in circolazione e la crescita, parallela, di nuovi utenti Internet e come tali poco esperti.

Caso esemplare è quello della bufala che arriva in una email intitolata “I ‘M YOUR SHADOW! PLEASE PLEASE DON’T FORGET ME”. Si tratta di un caso emblematico perché il primo avvistamento di questa bufala, che come tutte le sue colleghe invita l’utente a rispedire il messaggio a tutti i suoi contatti, risale a più di un anno fa e a gennaio di quest’anno era tornata a farsi vedere, con alcune novità inserite nel testo del messaggio. Se ne deduce che qualche “burlone” ha ripreso il vecchio testo e ci ha aggiunto qualche particolare “piccante” sperando così di indurre un alto numero di utenti a lanciarla a tutti i propri conoscenti. E deve essere riuscito nel suo scopo, visto l’alto numero di segnalazioni che stanno emergendo da meno di una settimana a questa parte.

Ad oggi, l’unica soluzione percorribile per risolvere il problema della bufala pare essere quella di leggere bene il testo del messaggio e scoprire se contiene quegli elementi “chiave” di tutte le bufale più clamorose. Dopodiché, se si è ancora incerti, si può anche condividere la cosa con un amico per esplorare insieme il testo del messaggio. Ma è sempre bene pensarci tre volte prima di prendere la decisione di forwardare il messaggio a tutti coloro di cui si ha l’indirizzo, perché si rischia di “contagiare” altri utenti e di ridare fiato ad una email nata per intasare i mail server.


Come se non bastasse, spesso all’utente inesperto accade di inoltrare il messaggio-bufala inserendo tutti gli indirizzi email della propria rubrica nel campo “To” del proprio sistema di posta elettronica, con il risultato di rendere tutti gli indirizzi visibili a tutti coloro che ricevono il messaggio. Una “pratica” fortemente sconsigliata dalla netiquette per questioni di privacy e per evitare di creare indirizzari che vengano poi usati a fini di spamming, cioè di invio di ulteriori email non richieste.

“Shadow”, come qualcuno ha battezzato questa bufala, ha in sé tutti gli elementi caratteristici del messaggio fasullo: la massima urgenza del messaggio, l’invito a inviarlo a tutti i propri conoscenti, l’arrivo della “notizia” da una fonte autorevole (in questo caso Microsoft), la presenza di un virus capace di distruggere tutto il distruggibile, il terrore psicologico (annunciando una spesa telefonica mostruosa causata del virus…).

Dovrebbero bastare questi elementi a consigliare l’utente che effettivamente di bufala si tratta. Non bastassero, si vada ad analizzare alcune delle incredibili affermazioni contenute dal messaggio stesso: “Chiunque si colleghi al programma virus potrà penetrare in siti Web o scaricare o creare materiale pedofilo utilizzando il tuo computer”. Ancora, un utente più smaliziato, che conosce la “potenza dell’ipertesto”, quando legge che Microsoft avrebbe diffuso la notizia del virus può decidere di recarsi sul sito Microsoft e scoprire se è vero. Con pochi clic che potrebbero contribuire a ridurre la crescente quantità di immondizia che riempie le mailbox degli utenti Internet.

Ma ecco in tutta la sua genialità il testo integrale della bufala più forwardata di questi giorni.


DO NOT OPER AN E-MAIL TITLED: “I’M YOUR SHADOW! PLEASE PLEASE DON’T FORGET ME”!

It is an expensive and very dangerous one: makes you make hundreds of international phone calls without being aware and downloads stuff from pedophile sites: you may be arrested without being responsible!

ATTENZIONE:

Diffondere e far conoscere con la massima urgenza a tutti gli indirizzi e-mail che conosci! Dobbiamo far prima di loro.
Nel caso avvenga il contatto denunciare il fatto alle autorità giudiziarie. Fermiamoli! Tradurre anche in altre lingue…
Se ricevete una mail intitolata “I’M YOUR SHADOW! PLEASE PLEASE DON’T FORGET ME” non apritela assolutamente!
Contiene un allegato che si auto attiva all’apertura della mail e si inserisce nel computer senza che l’utente si accorga di nulla, poichè non viene visualizzata nessuna finestra, messaggi o altro.
Questo programma consente a chiunque di controllare il proprio computer, sfruttando un pericolosissimo bug caratteristico di quasi tutti i programmi di chat e sconosciuto da molti, a volte persino dagli autori del programma.
Ha infatti un bug dipendente da un file del sistema operativo che gestisce tutte le comunicazioni attraverso internet (anche le reti intranet locali). Il virus ha al suo interno alcune delle funzioni usate dagli hacker per penetrare nei siti Web e dai pedofili per anonimizzarsi su internet.
Chiunque si colleghi al programma virus potrà penetrare in siti Web o scaricare o creare materiale pedofilo utilizzando il tuo computer. In questo caso il colpevole rilevato saresti tu, perchè i comandi ai siti Web o lo scaricamento delle fotografie avviene tramite il tuo computer e tramite il tuo collegamento internet.
Si sono già verificati casi di persone accusate di atti di pedofilia che invece non ne avevano nulla a che fare, solamente erano state vittime del virus.
Inoltre il programma è predisposto per utilizzare il tuo modem per collegarsi a provider internazionali, facendo salire enormemente la bolletta del telefono.
Ciò avviene nello stesso istante nel quale il tuo programma riceve l’email, anche senza aprirla. Il virus non viene rilevato da nessun antivirus e non c’è rimedio per ora.
La formattazione dell’ hard disk non risolve il problema, infatti il virus si insedia anche nella memoria flash bios della scheda madre e ad ogni tentativo di formattazione di essa si sposta in memoria RAM e in hard disk e viceversa.
L’unica soluzione è la sostituzione della flash bios e la formattazione base dell’ hard disk, previa disinstallazione della RAM per successiva reinstallazione.
Se ricevete l’email non potete fare nulla. Significa che siete già stati collegati ad un provider internazionale. L’unica cosa che potete fare è disconnettervi, spegnere modem computer e scollegarlo dalla rete elettrica. In caso di riaccensione il programma ricollegherebbe automaticamente il modem al provider.
La cosa peggiore è che il telefono rimarrà libero durante questa operazione, rendendo impossibile l’individuazione del provider chiamato. Se ricevete questa mail spegnete computer e modem e contattate un tecnico che sostituisca la flash ROM del bios.

Le operazione vanno eseguite in quest’ordine:

1. scollegamento dell’hard disk, 2. montaggio della nuova flash bios, 3. formattazione dell’hard disk su un altro computer, 4. rimontaggio dell’hard disk.

Per le chiamate al provider internazionale non c’è nulla da fare. Ormai i costi saranno addebitati.
Queste sono le tariffe di un collegamento internazionale:
* 3000 scatto risposta, * 2560 lire al minuto per i primi 3 minuti, * 5000 dopo i primi 3 minuti.

Durante lo scaricamento della mail vengono eseguite circa 500 connessioni, e x ognuna uno scatto alla risposta. Questa informazione è stata passata da Microsoft.

Diffondetela immediatamente a tutte le persone che conoscete, anche perchè il virus si auto trasmette a tutte le persone che avete nei contatti, quindi se avete ricevuto l’email anche loro sicuramente ce l’hanno.

L’importante è di avvisare le persone che si collegano molto a internet, poiché vengono eseguite 500 connessioni al secondo per ogni connessione a internet che si fa. Quindi in un ora si spenderebbero anziché le 2000 lire della tariffa urbana, le 360.000 della tariffa internazionale. Siete pregati di avvisarle quindi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma chebèllo!!!
    Ma che bellessa questa nuova carta!!Posso metterzi dentro direttamente il biliètto della spesa e anche lo scontrino e anche le pazelle dei miei figlioletti!!Ma posso usarla anche per fare siopping?
  • Anonimo scrive:
    notizia nuova?
    Sembra che la notizia dal professor Ted Williams sia stata data il 20/08/1999... Come mai se ne parla ora? O c'è qualche novità rispetto da allora?
  • Anonimo scrive:
    Lo Scotch
    Forse sono gli 11Tb che sembrano taaaanti...Ma dato che la 3M sta registrando informazioni su un rotolo di scotch...beh...a questo punto stiamo a vedere.Se funziona veramente, avremo tutti da guadagnarci...Ciao, Marco
  • Anonimo scrive:
    Tutti saputoni.....
    Dopo tutte le opinioni lette non ho capito se la notizia è vera o è irrealizzabile o futuribile....leggo solo di critiche scambiate tra i vari "opinionisti" anche con un sarcasmo inutile.Ma in definitiva questi 11 terabyte possono starci in una CARD o è una fesseria INGLESE ???grazie
  • Anonimo scrive:
    compressione
    a me invece interesserebbe sapere se la capacità è variabile.Perché se si basa sulla compressione significa che se immetto dati notevolmente compressi, non me li potrà comprimere ulteriormente.Quindi come la mettiamo?Ha questa capacità o è un compressore hardware velocissimo e potentissimo?Se pensate che sia stupido, fate pure a meno di premere "rispondi", non serve, vi do già ragione.Se invece volete darmi una mano a migliorare, senza insultarmi, inveire ecc, vi ringrazierò e forse lo faranno anche altri che hanno questo dubbio.
    • Anonimo scrive:
      Re: compressione

      Perché se si basa sulla compressione
      significa che se immetto dati notevolmente
      compressi, non me li potrà comprimere
      ulteriormente.

      Quindi come la mettiamo?
      Ha questa capacità o è un compressore
      hardware velocissimo e potentissimo?10.8 tera sono sempre 10.8 tera...Compressi o no sono abbastanza da far fuori qualunque DVD.Forse se metto un file zippato o compress(ato) avrà più difficoltà nel trovare parole simili, ma una compressione ci sarà comunque, e, per quanto mi riguarda credo che 1000 film MPEG su una carta di credito non sarebbero male no? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: compressione


        Perché se si basa sulla compressione

        significa che se immetto dati notevolmente

        compressi, non me li potrà comprimere

        ulteriormente.



        Quindi come la mettiamo?

        Ha questa capacità o è un compressore

        hardware velocissimo e potentissimo?

        10.8 tera sono sempre 10.8 tera...Compressi
        o no sono abbastanza da far fuori qualunque
        DVD.è qui che ti sbagli.Metti che si tratti di una compressione "standard" (si fa per dire) che possa ridurre dati normali (tipo testi o simili) per una quantità di 10.8tb ad una dimensione effettiva di 150mb...Considera che i dvd usano comunque una compressione (MPEG 2 per il video, per l'audio dipende dallo standard, in ordine di ratio di compressione PCM, DTS e AC3, ovvero la codifica Dolby Digital), quindi se anche gli andasse bene, un film in dvd (in media 5-8gb) non ci sta nemmeno se lo comprimi con la pressa...Saluti
  • Anonimo scrive:
    Stupidaggini
    Solo la fisica quantistica può fare quello che riporta questo articolo ... non certo un pezzettino di metallo con una fibra ottica! Mi pare tanto una notizia scoop da tabloid inglese...
    • Anonimo scrive:
      Re: Stupidaggini ?
      Io in giro ho trovato un sacco di robaEccoti qualche link:http://www.cmruk.com/cmrKHD.html&e=814http://www.cs.colorado.edu/pipermail/postpc/1999-September/000002.html&e=814http://www.planetit.com/techcenters/docs/enterprise_apps_systems-storage/technology/PIT19990830S0011%3FprintDoc%3D1&e=814ciao!- Scritto da: WolfPD
      Solo la fisica quantistica può fare quello
      che riporta questo articolo ... non certo un
      pezzettino di metallo con una fibra ottica!
      Mi pare tanto una notizia scoop da tabloid
      inglese...
    • Anonimo scrive:
      Re: Stupidaggini
      nel 1980, quando ho iniziato a occuparmi di computer esistevano dei dischi WInchester da 10Mb e costavano una quindicina di milioni ed erano grossi come LPse mi avessero detto di un 9Gb grossi come una scatola di cerini e che costa 300mila lire come adesso ci sono in tuttii notebook gli avrei probabilmente detto che era una bufala
      • Anonimo scrive:
        Re: Stupidaggini
        - Scritto da: luciano

        nel 1980, quando ho iniziato a occuparmi di
        computer esistevano dei dischi WInchester da
        10Mb e costavano una quindicina di milioni
        ed erano grossi come LP
        se mi avessero detto di un 9Gb grossi come
        una scatola di cerini e che costa 300mila
        lire come adesso ci sono in tuttii notebook
        gli avrei probabilmente detto che era una
        bufala
        Ma allora era una materia nuova, non ere(?) ancora informato. Adesso qlc in più lo sai, eppoi pensa ai 50 $ ...?
  • Anonimo scrive:
    Bufala da new economy
    Mi sempbra proprio questo!Non per disilludere nessuno, ma sino ad oggi chi ha investito di più nei dischi (ed a mio avviso ha i migliori prodotti ...) è IBM, che certo non sta li a farsi dire che in una card ci stanno più di 800 dei suoi migliori dischi. Con tutto l'interesse che c'è per apparecchi portatili come fotocamere, videocamere, palmari ...Sembra piuttosto un discorso teorico, da come si legge ... Cos'è , contano gli ioni del materiale ?Ed il tempo di accesso, transfer rate, seek time? niente?Eppoi il prezzo... Ne compro 2 e posso lasciare in eredità anche sapzio vuoto ai pronipoti ...CVerchiamo di rimanere coi piedi per terra ...E non compriamo 'ste azioni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bufala da new economy

      Non per disilludere nessuno, ma sino ad oggi
      chi ha investito di più nei dischi (ed a mio
      avviso ha i migliori prodotti ...) è IBM,
      che certo non sta li a farsi dire che in una
      card ci stanno più di 800 dei suoi migliori
      dischi. Con tutto l'interesse che c'è per
      apparecchi portatili come fotocamere,
      videocamere, palmari ...Che malfidente che sei! Pensa che con un po' di pazienza un po' di stagno ed un saldatore sono riuscito a farci stare 270 Gb nella sim card del mio telefono... ;D
      • Anonimo scrive:
        Re: Bufala da new economy
        Ripeto: io su sta roba con Google ho trovato di tutto...- Scritto da: morriz

        Non per disilludere nessuno, ma sino ad
        oggi

        chi ha investito di più nei dischi (ed a
        mio

        avviso ha i migliori prodotti ...) è IBM,

        che certo non sta li a farsi dire che in
        una

        card ci stanno più di 800 dei suoi
        migliori

        dischi. Con tutto l'interesse che c'è per

        apparecchi portatili come fotocamere,

        videocamere, palmari ...

        Che malfidente che sei! Pensa che con un po'
        di pazienza un po' di stagno ed un saldatore
        sono riuscito a farci stare 270 Gb nella sim
        card del mio telefono... ;D
      • Anonimo scrive:
        Re: Bufala da new economy
        - Scritto da: morriz
        Che malfidente che sei! Pensa che con un po'
        di pazienza un po' di stagno ed un saldatore
        sono riuscito a farci stare 270 Gb nella sim
        card del mio telefono... ;D??? 270G???Beh, hai usato una memoria seriale, quindi sai già il tempo che ti serve per leggerla.... Mi dici che ci metti in un telefono per 270Gb?Eppoi come la leggi/usi, hai forse modificato il firmware del cellulare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bufala da new economy
      - Scritto da: The Raptus!
      Non per disilludere nessuno, ma sino ad oggi
      chi ha investito di più nei dischi (ed a mio
      avviso ha i migliori prodotti ...) è IBM,ROTFL!!! I dischi ibm sono i migliori? Forse come fermacarte.... ;)
  • Anonimo scrive:
    fiscale...
    La notizia non era orientata a stabilirel'esatta capacità della futura card; ma piùche altro a far riflettere sulla reale fattibilità di tale realizzazione; insomma a mio parereil succo del discorso è:è realmente possibile infilare in un foglio di plastica di pochi cm quadrati la capacità di centinaia di dischi fissi?e non:la card sarà in grado di memorizzare 12351415134561 byte.
  • Anonimo scrive:
    Ma il terabyte è una cosa seria
    Non per fare la maestrina dalla penna rossa, ma i redattori hanno scordato che le unità di misura per i byte sono binarie e non decimali (come ad esempio grammi, Hertz...). Come 1 chilobyte NON SONO 1000 byte, ma 1024 (cioè 2 elevato alla 10.a potenza), così 10,8 terabyte NON SONO 10 800 gigabyte, ma un po' di più: precisamente 11 059,2 gigabyte.Piccolezze? Dettagli insignificanti? Può darsi, ma l'autorevolezza e la serietà di un mezzo di informazione si giudicano anche dall'attenzione a tali (forse) insignificanti dettagli.
Chiudi i commenti