Firefox 3 è (quasi) tra noi

Mozilla ha messo a disposizione della comunità la prima release candidate di Firefox 3, una versione del browser ormai praticamente completa che può essere provata da un più ampio numero di persone

Mountain View (USA) – Era il dicembre del 2006 quando Mozilla rilasciò la prima versione alpha di Gran Paradiso , nome in codice con cui all’epoca era conosciuto Firefox 3. Dopo quasi un anno e mezzo di sviluppo e testing, la nuova major release del più diffuso browser open source al mondo è ora praticamente completa. A segnare questo traguardo è il rilascio della Release Candidate 1 (RC1), descritta da Mozilla come “un’anteprima pubblica pensata per essere testata dagli sviluppatori e per raccogliere il feedback della comunità dei tester”.

A differenza del passato, Mozilla non incoraggia il grande pubblico ad installare questa prima release candidate : precisa anzi che la RC1 “viene resa disponibile solo a scopo di test”, ed invita gli utenti che desiderino provarla a leggere le note di rilascio e i problemi noti .

“La versione finale di Firefox 3 verrà rilasciata quando potremo qualificare il prodotto come pienamente pronto per i nostri utenti”, spiega il team di sviluppo. “Gli utenti delle più recenti versioni di Firefox (2.x, n.d.r.) sappiano che non tutti i loro add-on sono in grado di funzionare correttamente con questa preview release”.

Già programmata una seconda RC
Fino a non molto tempo fa, il team di sviluppo di Mozilla pensava di cavarsela con una sola release candidate: in quest’ottica, la RC1 sarebbe equivalsa alla versione finale del browser. Nell’ultimo mese e mezzo, tuttavia, sono emersi in Gran Paradiso più problemi del previsto, alcuni dei quali legati alla sicurezza: questo, insieme all’ancor elevato numero di estensioni incompatibili, ha convinto Mozilla a mettere in conto almeno un’altra release candidate . Al momento non esiste alcuna roadmap ufficiale che indichi le prossime tappe di Firefox 3, ma Asa Dotzler, director of community development di Mozilla, sul proprio blog definisce la RC1 “la penultima release” di questo browser.

La compatibilità con gli add-on preesistenti è da sempre uno degli aspetti più importanti e delicati nella transizione da una nuova major release all’altra di Firefox. Stando a BetaNews , “molti dei plug-in recentemente aggiornati per la Beta 5 risultano inutilizzabili in questa nuova versione”. Insomma, prima di rimpiazzare Firefox 2 con Firefox 3 RC1, è meglio ponderare bene le conseguenze che questo aggiornamento potrebbe avere sulle estensioni utilizzate abitualmente.

Le novità di Firefox 3 RC1
In questo comunicato Mozilla spiega che la RC1 di Gran Paradiso porta con sé miglioramenti all’interfaccia utente , inclusi cambiamenti al look and feel della versione per Windows Vista, XP Mac OS X e Linux; correzioni e modifiche a funzionalità quali l’autocompletamento degli indirizzi, il backup e ripristino dei bookmark e lo zoom a piena pagina; correzioni e miglioramenti alla piattaforma per incrementare sicurezza, compatibilità con il Web e stabilità; e ulteriori migliorie alle performance , soprattutto relative al motore JavaScript.

La maggior parte di queste migliorie, affermano gli sviluppatori, derivano dal feedback di utenti e tester.

Firefox 3 RC1 per Windows, Mac OS X e Linux può essere scaricato in 45 lingue, tra cui quella italiana, da questa pagina . Chi già dispone di una precedente beta può avvalersi della funzione di aggiornamento automatico integrata nel browser.

Firefox 3.1 e Firefox 4 (Mozilla 2)
Sui server di Mozilla.org sono già disponibili anche le prime versioni di test di Firefox 3.1 (ramo di sviluppo 1.9.1), il cui rilascio è previsto per il novembre del 2008. Questa sarà anche la base di codice del futuro Firefox 4, basato su una piattaforma nota come Mozilla 2 . Quest’ultima rappresenterà una vera rivoluzione nel progetto Mozilla, e non soltanto dal punto di vista tecnico: oltre a comprendere nuovi strumenti di sviluppo e nuove tecnologie, Mozilla 2 sarà caratterizzata da nuovi e più ambiziosi obiettivi tesi a trasformare Firefox in una piattaforma aperta e universale per le web application ( sia offline che online ). Con Mozilla 2 si assisterà anche alla completa integrazione tra la base di codice della versione mobile con quella della versione desktop.

Nei giorni scorsi Mozilla Messaging ha rilasciato la prima versione alpha di Thunderbird 3 , un software che potrebbe anch’esso avvantaggiarsi delle future evoluzioni della piattaforma Mozilla.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    sono d'accordo
    speriamo si diffondano alternative, se parta davvero in 5 secondi poi...peccato che stanno raccogliendo lo firme per vietare che il SO sia preinstallato.
  • BLah scrive:
    Windows 7
    Ma pure il prossimo Windows dovrebbe puntare a cose del genere o sbaglio? Se sì, vedremo cosa farà Asus.
    • gino scrive:
      Re: Windows 7
      (rotfl)seeeeeeeeeeeeeeeeeeee se windows 7 entrerà in una flash da meno di mezzo giga su una scheda madre io andrò a fare il bagno nudo nella fontana di trevi! :D
      • ma che Dell scrive:
        Re: Windows 7
        buon bagno
      • Bopalo scrive:
        Re: Windows 7
        Rischi grosso. Potrebbero costare cosi' poco giga e giga di memoria rom che veramente l'hard disk sara' usato solo come grossa memoria di massa (ammesso che gli SSD non lo sostituiscano completamente anche per le grosse capacita')
        • Categorico scrive:
          Re: Windows 7
          - Scritto da: Bopalo
          Rischi grosso. Potrebbero costare cosi' poco giga
          e giga di memoria rom che veramente l'hard disk
          sara' usato solo come grossa memoria di massa
          (ammesso che gli SSD non lo sostituiscano
          completamente anche per le grosse
          capacita')Quanta fiducia.Non scordiamoci che Vista è stato rimandato e mutilato perché MS si era maldestramente fidata delle promesse di intel sulle prestazioni del PC medio del 2006, prestazioni che cominciano ad essere sfiorate dai PC di fascia medio-alta del 2008, attualmente solo la dotazione RAM media ha raggiunto (e superato in molti casi) quella che inizialmente MS sperava nel 2006.
          • piripicchio scrive:
            Re: Windows 7
            Fiducia in chi scusa?In microzoz? Manco per sogno. Parlo che la tecnologia fa passi da gigante nel giro di poco tempo. E' di pochi giorni fa l'annuncio di un nuovo sistema (perfettamente funzionante) di memorizzazione che garantisce capacita' finora impensabili. E non ultimo il fatto che, sempre microzoz, pur di fottere tutti come al solito, e' andata a rompere i maroni a linux e agli XO pc che di fatto sono gia' disponibili con WinXP installato su rom.
          • Categorico scrive:
            Re: Windows 7
            - Scritto da: piripicchio
            Fiducia in chi scusa?
            In microzoz?
            Manco per sogno. Parlo che la tecnologia fa passi
            da gigante nel giro di poco tempo. E' di pochi
            giorni fa l'annuncio di un nuovo sistema
            (perfettamente funzionante) di memorizzazione che
            garantisce capacita' finora impensabili. E non
            ultimo il fatto che, sempre microzoz, pur di
            fottere tutti come al solito, e' andata a rompere
            i maroni a linux e agli XO pc che di fatto sono
            gia' disponibili con WinXP installato su
            rom.Proprio fiducia nel progresso HW intendevo: sebbene questo marci spedito, a volte ci sono degli intoppi, sulla crescita del clock di certe architetture di CPU, per esempio, oppure battaglie legali e speculazioni e accaparramenti sulle RAM, esplosioni di fabbriche di resina epossidica (11 anni fa causò una crisi della RAM), fallimenti e/o acquisizioni di fabbriche di HD e conseguente temporanea o definitiva riduzione della concorrenza, tecnologie che si rivelano immature, come la prima generazione (in realtà non era la prima) di schermi al plasma con durata troppo breve...Il progresso, nel lungo termine, non si arresta, ma nel breve può avere accelerazioni incredibili, come pure battute d'arresto, MS con Vista è caduta proprio negli intoppi, tanto da essere costretta a ripensamenti all'ultimo minuto che stanno ancora piagando il suo ultimo nato.
  • freeeak scrive:
    finche non gli fa visita ms....
    e finirà come l'olpc e il eee.
    • gino scrive:
      Re: finche non gli fa visita ms....
      beh qui la vedo dura ficcarci un windows dentro la flash...che idee troveranno per faglielo togliere?
      • Bastard Inside scrive:
        Re: finche non gli fa visita ms....
        - Scritto da: gino
        beh qui la vedo dura ficcarci un windows dentro
        la flash...che idee troveranno per faglielo
        togliere?Be', mica detto, già che l'ha prolungato a XP, che cce vo' a fare un altro strappo, basta che MS ripristini il supporto a Windows 3.11, e Asus metta una flash un po' più grandina, e ci mettono quello sulle mobo (idea) O) 8)
    • Pinguazzo XParo scrive:
      Re: finche non gli fa visita ms....
      - Scritto da: freeeak
      e finirà come l'olpc e il eee.Sì, ma intanto a MS il FUD non basta più, le tocca intervenire a fattacci O) :D avvenuti per salvare il salvabile e far finta di cantar vittoria se su questi nuovi prodotti riesce a strappare un 50% e non il suo solito oltre 90%.Ancora una "vittoria" così e a Ballmer viene un coccolone e ce lo troviamo in canottiera con la berta storta come il senatùr (idea) :-P
  • biffuz scrive:
    Ennesima inutilità da pagare
    Non capisco tutto questo entusiasmo... è l'ennesima cosa inutile da pagare. Possono raccontarvi che è gratis fino alla nausea, ma ho smesso di credere ai regali nelle confezioni di merendine da quando avevo 6 anni.E cosa avete di così urgente da fare con un computer da non poter aspettare mezzo minuto? Al contrario, se voglio subito il sistema principale, perdo altro tempo perché prima deve caricare questo e poi devo dirgli che non lo voglio. Semmai potevano lavorare sul migliorare lo standby: ad esempio il Mac lo accendo la mattina, lo chiudo quando non mi serve e lo spengo solo alla sera (e a volte neanche quello).E una volta caricato questo, cosa ci faccio se tutti i miei bookmark, i miei contatti, la mia posta, i miei documenti, sono rimasti sull'hard disk (criptato)?Infine è un'altra complicazione: se cambio qualche componente hardware devo preoccuparmi dei driver per due sistemi operativi anziché uno.Insomma, cercate di migliorare il sistema principale piuttosto che buttare tempo e soldi complicando ulteriormente le cose.
    • next scrive:
      Re: Ennesima inutilità da pagare
      Infatti non serve ad una mazza se non appiopparlo ai fan linux che appena vedono il pinguino gridano alla figata.
      • Aria scrive:
        Re: Ennesima inutilità da pagare
        - Scritto da: next
        Infatti non serve ad una mazza se non appiopparlo
        ai
        fan linux che appena vedono il pinguino
        gridano alla
        figata.eh eh eh
        • next scrive:
          Re: Ennesima inutilità da pagare
          - Scritto da: Aria
          - Scritto da: next

          Infatti non serve ad una mazza se non
          appiopparlo

          ai
          fan linux che appena
          vedono il
          pinguino

          gridano alla

          figata.

          eh eh ehBeh i fan di linux non sono mica poi tanto diversi da quella della mela.Fighetti solo in maniera diversa
    • otacon87 scrive:
      Re: Ennesima inutilità da pagare
      io invece non capisco tutto questo accanimento...secondo me è un ottima cosa...sai quante volte mi serve di guardare una mappa prima di partire e mi devo sorbire un boot esagerato di winXp o ubuntu (ho il dual boot) per dare un occhiata di 5 secondi a una pagina web?poi ovvio c'è gente che non ha niente da fare e si può permettere il lusso di buttare via il tempo, contenti loro...alla fine se proprio non ti piace penso sia possibile disabilitarlo dal bios...e per il costo non mi preoccuperei... con i rincari che ci piazzano, offrirci delle novità ogni tanto mi sembra dovuto...ovviamente non serve che faccia da sistema principale... serve da "muletto" veloce se hai fretta...(secondo me è inutile la personalizzazione, per quello c'è l'os primario)
      • next scrive:
        Re: Ennesima inutilità da pagare
        - Scritto da: otacon87
        io invece non capisco tutto questo accanimento...
        secondo me è un ottima cosa...
        sai quante volte mi serve di guardare una mappa
        prima di partire e mi devo sorbire un boot
        esagerato di winXp o ubuntu (ho il dual boot) per
        dare un occhiata di 5 secondi a una pagina
        web?Nessun accanimento.Mi pare ovvio che l'unico vantaggio sarebbe la rapidità con cui si carica. Ma il resto?
        • Petengy scrive:
          Re: Ennesima inutilità da pagare
          - Scritto da: next
          - Scritto da: otacon87

          io invece non capisco tutto questo
          accanimento...

          secondo me è un ottima cosa...

          sai quante volte mi serve di guardare una mappa

          prima di partire e mi devo sorbire un boot

          esagerato di winXp o ubuntu (ho il dual boot)
          per

          dare un occhiata di 5 secondi a una pagina

          web?

          Nessun accanimento.
          Mi pare ovvio che l'unico vantaggio sarebbe la
          rapidità con cui si carica. Ma il
          resto?Avviare applicazioni on the fly pre boot dall'HD, ma sopratutto milioni di installazioni linux (o comunque open)... ;)
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: Petengy
            Avviare applicazioni on the fly pre boot dall'HD,
            ma sopratutto milioni di installazioni linux (o
            comunque open)...
            ;)Quindi l'unico modo di diffondere linux è blindarlo su una rom un pò come accadeva con il gwbasic.Alla faccia della libertà.
          • Petengy scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Petengy


            Avviare applicazioni on the fly pre boot
            dall'HD,

            ma sopratutto milioni di installazioni linux (o

            comunque open)...

            ;)

            Quindi l'unico modo di diffondere linux è
            blindarlo su una rom un pò come accadeva con il
            gwbasic.
            Alla faccia della libertà.beh ok ho provocato, ma fino a un certo punto, se linux non fosse ormai così diffuso e maturo forse (e sottolineo forse) asus non l'avrebbe preso in considerazione per questa particolare implementazione.
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: Petengy
            beh ok ho provocato, ma fino a un certo punto, se
            linux non fosse ormai così diffuso e maturo forse
            (e sottolineo forse) asus non l'avrebbe preso in
            considerazione per questa particolare
            implementazione.Linux non è ne maturo ne diffuso se paragonato a windows e os x.Non puoi parlare di maturità di linux solo perchè girà su un ipod, su una wii o su una mb di asus.
          • Petengy scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Petengy


            beh ok ho provocato, ma fino a un certo punto,
            se

            linux non fosse ormai così diffuso e maturo
            forse

            (e sottolineo forse) asus non l'avrebbe preso in

            considerazione per questa particolare

            implementazione.


            Linux non è ne maturo ne diffuso se paragonato a
            windows e os
            x.
            Non puoi parlare di maturità di linux solo perchè
            girà su un ipod, su una wii o su una mb di
            asus.non devi dirlo a me, ma alla ASUS, io non c'entro nulla se loro (sbagliando ovviamente) lo hanno scelto anche se immaturo e non diffuso.... PAZZI che sono...
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: Petengy
            non devi dirlo a me, ma alla ASUS, io non c'entro
            nulla se loro (sbagliando ovviamente) lo hanno
            scelto anche se immaturo e non diffuso.... PAZZI
            che
            sono...Scusa ma tu di che linux parli?Perchè il fatto che questa distro sia stabile non vuol mica dire che lo siano le altre.Il fatto che si diffonda questa distro non vuol certo dire che si diffonda anche redhat o ubuntu.Asus non è pazza, è solo furba.
          • Petengy scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: next
            Scusa ma tu di che linux parli?
            Perchè il fatto che questa distro sia stabile non
            vuol mica dire che lo siano le
            altre.perchè ?
            Il fatto che si diffonda questa distro non vuol
            certo dire che si diffonda anche redhat o
            ubuntu.Perchè?
            Asus non è pazza, è solo furba.e quindi ?
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: Petengy
            - Scritto da: next


            Scusa ma tu di che linux parli?

            Perchè il fatto che questa distro sia stabile
            non

            vuol mica dire che lo siano le

            altre.

            perchè ?


            Il fatto che si diffonda questa distro non vuol

            certo dire che si diffonda anche redhat o

            ubuntu.

            Perchè?


            Asus non è pazza, è solo furba.

            e quindi ?Nulla, intendevo dire che ora piove e più tardi devo andare a far la spesa.bye
          • AleX71 scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            Linux non è maturo?? Ma sapete di cosa state parlando o ascoltate le farfalle? Linux è da anni leader nelle web application. Ma voi continuate pure a giocare con IIS...Su MAC ho sentito dire da moltissimi che non girano virus...questo spiega il tasso di preparazione generale di chi lavora su tali macchine (buone x altro sia da un punto di vista hw, sia sw). Campate tranquilli ed usate quello che volete, ma non fate asserzioni campate in aria.
          • Bopalo scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            La liberta' c'e' perche' non ti impediscono di installare windows. Al contrario invece ogni sforzo di microzoz e' stato sempre quello di impedire con tutti i mezzi non solo che si diffondesse un sistema operativo concorrente ma anche renderne difficile l'istallazione (quando installi windows pretende di essere l'unico s.o. della macchina. Di boot manager nemmeno a parlarne). Questo sistema fa effettivamente risparmiare un sacco di energia in boot inutili a tutte quelle persone (e sono tante) che hanno bisogno di un sistema minimale per fare piccole operazioni.
          • otacon87 scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            rispondo sia a te, che all'amico sopra.@Petengy: ma chissene di quanti installano linux.@Next:un avvio di 5 secondi netti senza bisogno di procedura di spegnimento... per chi va sempre di fretta è una manna dal cielo... per chi ha tempo da aspettare... bhe... è disabilitabile... senza contare che se ti si guasta l'os primario c'è sempre un piccolo muletto in "soccorso" per lo stretto indispensabile...ci vedo dei pro e nessun contro...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 maggio 2008 15.24-----------------------------------------------------------
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: otacon87
            @Next:un avvio di 5 secondi netti senza bisogno
            di procedura di spegnimento... per chi va sempre
            di fretta è una manna dal cielo... per chi ha
            tempo da aspettare... bhe... è disabilitabile...
            ci vedo dei pro e nessun
            contro...Infatti dicevo che a parte questo non ci vedo valore aggiunto.
          • gerry scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: next
            Infatti dicevo che a parte questo non ci vedo
            valore
            aggiunto.Beh, un SO di emergenza non è proprio piccolo come valore aggiunto.
          • next scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            - Scritto da: gerry
            Beh, un SO di emergenza non è proprio piccolo
            come valore
            aggiunto.Esistono anche i live cd da molto e non credo questo possa montare filesystem (almeno spero).
          • Bopalo scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            Mi sembra un gran valore aggiunto. Addirittura molte persone basta e avanza anche il solo s.o. su rom. Sei per caso un fanboy Apple? perche' ormai li conosco, ragionano cosi:1) Se manca una feature nel prodotto Apple significa che era vecchia e inutile. (Non che ci vogliono fare profitto)2) Se la suddetta feature mancante viene proposta nella seconda generazione all'ora diventa improvvisamente un grande valore aggiunto. Un vero motivo di vanto.
          • Petengy scrive:
            Re: Ennesima inutilità da pagare
            Modificato dall' autore il 19 maggio 2008 15.24
            --------------------------------------------------critica accettata, ho voluto provare un pochino l'ebberezza del trollaggio .... ;) sorry :)
    • zidagar scrive:
      Re: Ennesima inutilità da pagare
      Pensa di trovarti con un OS che non parte per motivi X, e ti serve assolutamente il pc per scrivere quella mail o andare su ebay a fare la tua asta, o ecc...Non devi caricare livecd, non devi sperare che tutti i driver funzionino, non ti serve ne linux ne win in quel caso....è tutto integrato.Prima di sparare alla cieca solo perchè c'è scritto Linux, magari aprire la visuale e valutare obbiettivamente tutte le opportunità offerte.Le possibilità offerte sono enormi, soprattutto per uno smanettone, e le utilità sono molteplici secondo me.Ovvio che un appassionato di Linux commenterà in modo positivo, ma questo nn vuol dire che non sia una cosa utile. Secondo me è molto utile, e poi vuol dire hw totalmente compatibile con linux, quindi una marcia in + per i pinguini ;)
      • zidagar scrive:
        Re: Ennesima inutilità da pagare
        Dimenticavo, non è neccessario caricare l'OS integrato per fare il boot del proprio sistema operativo.Tu entri nella gestione del BIOS tutte le volte che fai il boot della macchina?Il concetto è lo stesso ;)
    • denis scrive:
      Re: Ennesima inutilità da pagare
      mah,io spero che sia usabile coma fallback in caso di crash del SO principale, altrimenti non serve a nulla davvero.PS: sono un linaro convinto e non ho più Win installato da nessuna parte da 4 anni ormai.
  • Docente informatic o scrive:
    Linux una garanzia.
    Iniziativa davvero interessante, che mostra sempre di più la versatilità di Linux.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Linux una garanzia.
      perfettamente d'accordo con te, se guardi la mia immagine capirai, sei davvero un docente informatico?
  • vavava scrive:
    link
    http://www.youtube.com/watch?v=acDS7DmHC_g&eurl=http://www.splashtop.com/blog/http://www.youtube.com/watch?v=4KkENSYkMgs&eurl=http://www.splashtop.com/blog/
    • Gips scrive:
      Re: link
      estremamente veloce a caricare, ma sembra il sapientino! ehehehehio però... ci sono affezionato alla schermatona blu del bios! non la voglio perdere!
  • vavava scrive:
    link
  • vavava scrive:
    Da secoli dovevano farlo
    Da secoli dovevano farlo !Guardate la vostra tastiera in alto alla destra :Notate un tasto con la scritta "Sistem" o "R-Sys" ebbene se la IBM non sceglieva MS/DOS (per via del costo e la mamma n di Bill) avevamo un mini sistema operativo già nel in anni 80' messo nella scheda madre che si espandeva con il OS sul disco. In caso di problemi bastava premere quel tasto per passare al OS minimale sulla ROM e risolvere i problemi.Purtroppo MS/DOS NON supportava (CP/M e mini-UNIX si) i BIOS complessi e il tasto fu dimenticato.Ciao
    • Gips scrive:
      Re: Da secoli dovevano farlo
      Obbligare a utilizzare un SO è quanto sia più lontano dalla filosofia Open. Se ti rifilo un SO integrato nella MB non mi discosto per nulla da MS, anzi la seguo passo passo....E la filosofia dell'Open source se ne va....
      • Petengy scrive:
        Re: Da secoli dovevano farlo
        - Scritto da: Gips
        Obbligare a utilizzare un SO è quanto sia più
        lontano dalla filosofia Open. Se ti rifilo un SO
        integrato nella MB non mi discosto per nulla da
        MS, anzi la seguo passo
        passo....
        E la filosofia dell'Open source se ne va....il punto è che non c'è EULA da sottoscrivere con tanto di obolo da pagare......Il concetto bello di sta notizia è l'aver implementato un os a livello di bios con tutti i vantaggi che ne derivano.Ora dovendo scegliere un OS (a costo praticamente zero) per implementare questa innovazione tu cosa avresti scelto???
      • Cassio scrive:
        Re: Da secoli dovevano farlo
        - Scritto da: Gips
        Obbligare a utilizzare un SO è quanto sia più
        lontano dalla filosofia Open. Se ti rifilo un SO
        integrato nella MB non mi discosto per nulla da
        MS, anzi la seguo passo
        passo....
        E la filosofia dell'Open source se ne va....Già... peccato che nessuno ti obblighi ad utilizzarlo. Sta lì e se vuoi lo usi, altrimenti fai il boot normalmente con il sistema operativo che più ti fa comodo.Senza contare che, secondo me, in breve tempo usciranno molte personalizzazioni di questo sistema on-board.
        • Gips scrive:
          Re: Da secoli dovevano farlo
          Avete perfettamente ragione, nessuno mi obbligherà ad utilizzarlo ed io stesso sarei felice di avere onboard una caratteristica simile... però è innegabile che sia un pratica simile ai contratti stretti da MS con i prod di pc: il sistema te lo ficco dentro OEM preinstallato... e te lo cucchi. E prob potrai eliminarlo come si fa con un Win...E nel caso di distro linux, hai cmq dei costi aggiuntivi, che non sono diritti al produttore della distro ma la rom/flash dove è ospitato, la progettazione di questa parte fisica della MB e lo sviluppo del bios per gestire tale novità... Non mi aspetto che questo costo di sviluppo e progettazione mi siano regalati come se fosse una MB classica ovviamente... Cercate di capirmi... non mi piacciono le imposizioni, anche se si possono rimediare/aggirare semplicemente... è il concetto, insomma, se è open è libertà di scelte...buona giornata!
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            Inserire linux all'interno delle MoBo è un'operazione con uno scopo ben preciso: innovare.Innovare nel senso che saremo in grado di fare tante cose, come ad esempio navigare in internet o chattare e videochiamare (purtroppo, hanno scelto skype) a computer praticamente spento!Immaginate il risparmio energetico che ne deriva: una batteria che deve alimentare soltanto RAM e schermo durerà molto di più di una che deve alimentare anche l'HD, magari ventoline annesse e connesse, roba varia..Chissà che da questa pratica non derivi anche un migliore supporto di tutti quei device che oggi linux lo vedono col binocolo, come le varie webcam e sintonizzatori tv, come anche i WiFi ecc.Acquistare un ASUS significherà, per una gran quantità di persone, risparmare corrente e diventare più indipendenti dall'alimentazione.Acquistare un ASUS potrebbe diventare sinonimo di certezza che tutto l'hardware funziona correttamente con linux.Chi ha vista lo sa quanto è aumentato il tempo di avvio e spegnimento di un PC; con questa tecnologia, accensione in 5 sec e spegnimento istantaneo. C'è una bella differenza, non è vero?Finalmente innovazione. A basso costo ed efficace. Sì, perché se ASUS avesse dovuto creare il suo SO da zero, senza software libero, gli sarebbe costato infinitamente di più e ci sarebbe voluto moooolto più tempo.E poi, scusate, dove sta l'abuso? a parte che ASUS non è monopolista, a parte che il SO è dedicato all'hardware e viceversa (non come windows), uno ha tutto il diritto di vendere l'accoppiata se è egli stesso a produrre entrambi, sia hardware che software.Affermare che accoppiare l'hardware al software è un abuso, in questo caso, è sbagliarsi, perché asus fa sia l'HW che il SW, come accade per quasi tutti i cellulari di questa terra, se non sbaglio.
          • Petengy scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            anche preinstallare un OS a PAGAMENTO ha dei costi che noi paghiamo (insieme all'OS se è M$).... da qui non ne usciamo.Le differenze qui sono:1 l'os non è addebitato all'utente (a parte i costi di installazione....... validi per tutti gli OS).2 l'innovazione di installare un OS a livello di BIOS, e qui ammetto che ogni OS dovrebbe avere il diritto di poter essere usato .... purtroppo non è così a casua delle caratteristiche di certi OS che ne pregiudicano i requisiti per poter essere introdotti in una flash ram senza essere costretti a configuarzioni Hardaware esagerate (e quindi costose) ... ci vedete vista a livello di flash ram nel bios ???Quindi la domanda è (la ripeto):dovendo inserire un OS a livello di bios (innovazione), e scegliendo di non progettarlo da zero (per i costi) quale sceglierste voi ??a parer mio la scelta e obbligata .. comunque...
          • Paolino scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Gips[cut]
            Cercate di capirmi... non mi piacciono le
            imposizioni, anche se si possono
            rimediare/aggirare semplicemente... è il
            concetto, insomma, se è open è libertà di
            scelte...

            buona giornata!Capisco la tua posizione e ne condiviso il concetto di fondo.Il fatto e' che tu potrai continuare a scegliere di comprare al MB senza tale features, mentre comprare un portatile senza Win e' un'impresa...In questo caso invece la possibilita' di scelta ti resta (senza contare cmq che i costi *imposti* della licenza win sono sicuramente maggiori)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Gips
            Avete perfettamente ragione, nessuno mi
            obbligherà ad utilizzarlo ed io stesso sarei
            felice di avere onboard una caratteristica
            simile...

            però è innegabile che sia un pratica simile ai
            contratti stretti da MS con i prod di pc: il
            sistema te lo ficco dentro OEM preinstallato... e
            te lo cucchi. E prob potrai eliminarlo come si fa
            con un
            Win...

            E nel caso di distro linux, hai cmq dei costi
            aggiuntivi, che non sono diritti al produttore
            della distro ma la rom/flash dove è ospitato, la
            progettazione di questa parte fisica della MB e
            lo sviluppo del bios per gestire tale novità...


            Non mi aspetto che questo costo di sviluppo e
            progettazione mi siano regalati come se fosse una
            MB classica
            ovviamente...

            Cercate di capirmi... non mi piacciono le
            imposizioni, anche se si possono
            rimediare/aggirare semplicemente... è il
            concetto, insomma, se è open è libertà di
            scelte...Falso.Tutte le schede madri hanno un software che permetta l'avvio della macchina ed il caricamento del SO dal disco. Il fatto che questo software subisca un salto tecnologico è solo positivo per i consumatori. Il fatto che sia software libero è ancora meglio. Nessuna imposizione, nessun contratto da stipulare, nessun monopolio.
          • Gips scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            Infatti non parlo di monopolio, ma di una sorta di imposizione."una sorta" perchè A: il SO non lo pago (direttamente) B: perchè potro (forse) giustamente cambiarlo con qualcosa che mi aggradi....e cmq "Tutte le schede madri hanno un software che permetta l'avvio della macchina ed il caricamento del SO dal disco. Il fatto che questo software subisca un salto tecnologico è solo positivo per i consumatori."SI, è positivo per i consumatori e lo accetto felicemente!NO, le MB non sono pronte ORA per una cosa del genere, perchè devono essere riprogettate per accogliere la memoria flash e devono essere implementate altrove istruzioni che le spieghino come usarla e cosa farsenen di questo nuovo chippino...ciao!
          • Petengy scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            se leggi bene la news ti dice che le MB sono pronte per questo....
          • Gips scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            Significa che le hanno gia sviluppate, tutto qui... significa che sanno gia quali sono i loro costi e quali saranno i prezzi di vendita... niente di +...Ho sbagliato io parlandone come fosse un progetto... (ed ho pure visto i video linkati sotto.. che pollo...)
          • Aria scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            :) l'importante è che a fine mese ci diano lo stipendio :)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Gips
            Significa che le hanno gia sviluppate, tutto
            qui... significa che sanno gia quali sono i loro
            costi e quali saranno i prezzi di vendita...
            niente di +...La P5e3 Deluxe è già in vendita da oltre sei mesi. La notizia è che hanno esteso il nuovo BIOS ad altri modelli.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Gips
            Infatti non parlo di monopolio, ma di una sorta
            di imposizione.Nessuna imposizione, ma una scelta progettuale. Asus ha deciso di innovare e lo fa in questo modo. A te nessuno impone di acquistare Asus. In ogni caso puoi usare il sistema operativo che preferisci, installandotelo. Non sei obbligato ad usare quello della scheda madre.Dove sta l'imposizione?
            NO, le MB non sono pronte ORA per una cosa del genereRileggi l'articolo: le schede madri sono pronte ORA. In realtà un modello è già in vendita da mesi, la novità è l'estensione alle altre schede madri. E non è necessaria alcuna riprogettazione: la memoria flash dove risiedeva il BIOS, ora accoglie un SO più complesso. Cosa c'è da riprogettare?
        • chojin scrive:
          Re: Da secoli dovevano farlo
          - Scritto da: Cassio
          - Scritto da: Gips

          Obbligare a utilizzare un SO è quanto sia più

          lontano dalla filosofia Open. Se ti rifilo un SO

          integrato nella MB non mi discosto per nulla da

          MS, anzi la seguo passo

          passo....

          E la filosofia dell'Open source se ne va....

          Già... peccato che nessuno ti obblighi ad
          utilizzarlo. Sta lì e se vuoi lo usi, altrimenti
          fai il boot normalmente con il sistema operativo
          che più ti fa
          comodo.

          Senza contare che, secondo me, in breve tempo
          usciranno molte personalizzazioni di questo
          sistema
          on-board.Infatti questi sistemi operativi ridotti sono rivolti agli installatori e gestori di reti. Si potranno usare per fare immagini delle partizioni e trasferirle sulla LAN, ad esempio, senza dover fare il boot di un OS LiveCD o di un OS dall' HDU.
          • Gips scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            ottimo impiego! ;)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: chojin
            Infatti questi sistemi operativi ridotti sono
            rivolti agli installatori e gestori di reti. Si
            potranno usare per fare immagini delle partizioni
            e trasferirle sulla LAN, ad esempio, senza dover
            fare il boot di un OS LiveCD o di un OS dall'HDU.Un enorme passo avanti, ma non solo questo. Sono installati anche software 'comuni' come browser, istant messaging, editor di testo, ecc..
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Da secoli dovevano farlo
        - Scritto da: Gips
        Obbligare a utilizzare un SO è quanto sia più
        lontano dalla filosofia Open. Se ti rifilo un SO
        integrato nella MB non mi discosto per nulla da
        MS, anzi la seguo passo
        passo....
        E la filosofia dell'Open source se ne va....Falso.Non c'è un 'obbligo' ad utilizzare un SO. Si tratta di una possibilità in più per gli utenti, privo di costo. Fino ad oggi nessuno s'è lamentato del software presente nel Bios, è stupido farlo adesso perché finalmente c'è del software libero.Non c'è alcuna licenza da sottoscrivere (né da pagare), non ci sono obblighi cui sottostare nell'utilizzo. Tutto è liberamente utilizzabile e modificabile. Nel rispetto dei principi di condivisione e solidariatà del software libero.
        • biffuz scrive:
          Re: Da secoli dovevano farlo
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          Falso.
          Non c'è un 'obbligo' ad utilizzare un SO. Si
          tratta di una possibilità in più per gli utenti,
          privo di costo. Fino ad oggi nessuno s'è
          lamentato del software presente nel Bios,Per forza, era il minimo indispensabile per far funzionare la macchina. Fin troppo minimo, semmai.
          è
          stupido farlo adesso perché finalmente c'è del
          software
          libero.Non è questione di software libero o meno, è questione che prima faceva solo il suo mestiere, adesso pretende di fare altro. Complicazione inutile.
          Non c'è alcuna licenza da sottoscrivereFalso.La licenza c'è anche per Linux.
          (né da
          pagare),Falso.Ancora credi che i regali del benzinaio siano davvero gratis? Mi spiace per te, ma paghi pure quelli mentre fai benzina (e paghi anche i bollini e la pubblicità che fanno in TV).In questo caso, da pagare ci sono gli ingegneri che l'hanno messo onboard e la memoria flash. Inoltre, la società che ha sviluppato quella distribuzione afferma di aver ricevuto 20 milioni di dollari in investimenti. Da dove arrivano?
          non ci sono obblighi cui sottostare
          nell'utilizzo. Tutto è liberamente utilizzabile e
          modificabile.Sicuro?
          Nel rispetto dei principi di
          condivisione e solidariatà del software
          libero.Allora gli obblighi ci sono. Saranno belli quanto ti pare ma sono pur sempre obblighi.
          • Petengy scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: biffuz
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            Falso.

            Non c'è un 'obbligo' ad utilizzare un SO. Si

            tratta di una possibilità in più per gli utenti,

            privo di costo. Fino ad oggi nessuno s'è

            lamentato del software presente nel Bios,

            Per forza, era il minimo indispensabile per far
            funzionare la macchina. Fin troppo minimo,
            semmai.


            è

            stupido farlo adesso perché finalmente c'è del

            software

            libero.

            Non è questione di software libero o meno, è
            questione che prima faceva solo il suo mestiere,
            adesso pretende di fare altro. Complicazione
            inutile.


            Non c'è alcuna licenza da sottoscrivere

            Falso.
            La licenza c'è anche per Linux.parlava dell'eula che se sottoscrivi giutifica il pagamento del sistema operativo, che non c'è (volendo) per i sistemi open.

            (né da

            pagare),

            Falso.
            Ancora credi che i regali del benzinaio siano
            davvero gratis? Mi spiace per te, ma paghi pure
            quelli mentre fai benzina (e paghi anche i
            bollini e la pubblicità che fanno in
            TV).
            In questo caso, da pagare ci sono gli ingegneri
            che l'hanno messo onboard e la memoria flash.
            Inoltre, la società che ha sviluppato quella
            distribuzione afferma di aver ricevuto 20 milioni
            di dollari in investimenti. Da dove
            arrivano?i costi a cui ti riferisci sono validi per tutti i sistemi operativi passati, presenti e futuri. La genete che esegue il "lavoro" di mettere il SO nel bios, o sull'HD va pagata (giustamente) cosi come i costi di materiali e mezzi.Dovresti ragionare meglio, invece, sui costi dei sistemi M$ e quelli OPEN.

            non ci sono obblighi cui sottostare

            nell'utilizzo. Tutto è liberamente utilizzabile
            e

            modificabile.

            Sicuro?certo che siamo sicuti, tu invece dovresti informarti meglio sul concetto di "licenza open".


            Nel rispetto dei principi di

            condivisione e solidariatà del software

            libero.

            Allora gli obblighi ci sono. Saranno belli quanto
            ti pare ma sono pur sempre
            obblighi.
          • biffuz scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Petengy


            Non c'è alcuna licenza da sottoscrivere



            Falso.

            La licenza c'è anche per Linux.

            parlava dell'eula che se sottoscrivi giutifica il
            pagamento del sistema operativo, che non c'è
            (volendo) per i sistemi
            open.Chiamala come vuoi, sempre licenza è. A meno che non sia di pubblico dominio, ogni software ha una licenza.Sarei curioso di vedere la licenza di questa distribuzione... chissà che non ci sia una cosuccia tipo "le parti di questo software non coperte dalla licenza GPL non possono essere distribuite separatamente dall'hardware su cui il software è stato venduto".


            (né da


            pagare),



            Falso.

            Ancora credi che i regali del benzinaio siano

            davvero gratis? Mi spiace per te, ma paghi pure

            quelli mentre fai benzina (e paghi anche i

            bollini e la pubblicità che fanno in

            TV).

            In questo caso, da pagare ci sono gli ingegneri

            che l'hanno messo onboard e la memoria flash.

            Inoltre, la società che ha sviluppato quella

            distribuzione afferma di aver ricevuto 20
            milioni

            di dollari in investimenti. Da dove

            arrivano?

            i costi a cui ti riferisci sono validi per tutti
            i sistemi operativi passati, presenti e futuri.
            La genete che esegue il "lavoro" di mettere il SO
            nel bios, o sull'HD va pagata (giustamente) cosi
            come i costi di materiali e
            mezzi.Certamente. Ma trattandosi di una cosa perlopiù inutile, con cui la Asus spera di essersi ingraziata migliaia di fan del pinguino, preferirei risparmiarli.
            Dovresti ragionare meglio, invece, sui costi dei
            sistemi M$ e quelli
            OPEN.Facilissimo: "Bill vuole che paghiamo i suoi dipendenti, con Linux invece abbiamo migliaia di persone che lavorano gratis, ci basta qualche ritocco. Quale scegliamo?"Non ci vuole un genio.


            non ci sono obblighi cui sottostare


            nell'utilizzo. Tutto è liberamente
            utilizzabile

            e


            modificabile.



            Sicuro?

            certo che siamo sicuti, tu invece dovresti
            informarti meglio sul concetto di "licenza
            open".Già fatto.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: biffuz
            Chiamala come vuoi, sempre licenza è. A meno che
            non sia di pubblico dominio, ogni software ha una
            licenza.La licenza libera non richiede un pagamento né impone restrizioni sull'utilizzo del software.
            Sarei curioso di vedere la licenza di questa
            distribuzione... Puoi leggerla sul sito di Splashtop (link nell'articolo).
            trattandosi di una cosa perlopiù inutileEvidentemente non hai mai dovuto lavorare al ripristino di un PC, alla sua configurazione, ecc.Evidentemente non sei interessato al progresso ed all'inovazione. Per la precisione, perché ti sembra inutile?
            preferirei risparmiarli.Non risparmi: memoria flash e sistema operativo sono presenti in tutte le schede madri costruite negli ultimi 25 anni. Ma tu sai qualcosa di informatica?
            Facilissimo: "Bill vuole che paghiamo i suoi
            dipendenti, con Linux invece abbiamo migliaia di
            persone che lavorano gratisNessuno lavora gratis. Quando crescerai avrai modo di scoprirlo.

            certo che siamo sicuti, tu invece dovresti

            informarti meglio sul concetto di "licenza

            open".

            Già fatto.Riprova. Magari prima o poi capisci qualcosa.
          • Gips scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo


            non ci sono obblighi cui sottostare

            nell'utilizzo. Tutto è liberamente utilizzabile
            e

            modificabile.

            Sicuro?bhe, almeno sul lato software si spera di si... poi, se asus deciderà di legare inscindibilmente il suo hardware con la sua distro linux (vedi panther/leopard/tiger con macchine apple) saranno un altro paio di maniche...per ora attendo, è difficile prevedere il futuro... nhe?ciao!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Gips
            bhe, almeno sul lato software si spera di si...
            poi, se asus deciderà di legare inscindibilmente
            il suo hardware con la sua distro linux (vedi
            panther/leopard/tiger con macchine apple) saranno
            un altro paio di maniche...Forse non hai capito di cosa si stia parlando. Asus ha sostituito il 'classico' BIOS delle schede madri con una distribuzione Linux sviluppata da Splashtop. Essendo integrata nella scheda madre, è necessariamente legata all'hardware. Non puoi certo installarla su schede di altri produttori e sperare che funzioni.
          • Shu scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: biffuz
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            Fino ad oggi nessuno s'è

            lamentato del software presente nel Bios,

            Per forza, era il minimo indispensabile per far
            funzionare la macchina. Fin troppo minimo,
            semmai.Non e` vero. Potrebbe essere ancora piu` minimo.Potrebbero accordarsi tutti i produttori di MB e mappare all'indirizzo 1024 il primo settore del disco collegato a un certo connettore, e il BIOS (di 1 KB, non di 256 o 512 KB come ora) potrebbe semplicemente leggere da lì e caricarlo in RAM, quindi lanciarlo.
            Non è questione di software libero o meno, è
            questione che prima faceva solo il suo mestiere,
            adesso pretende di fare altro. Complicazione
            inutile.Mi sa che non hai capito.Rimane il BIOS nella MoBo.Linux è installato in una flash a parte. Tu premi (per dire) F2 al boot e ti carica Linux dalla flash.Non fai niente e ti carica il tuo S.O. su disco.

            non ci sono obblighi cui sottostare

            nell'utilizzo. Tutto è liberamente utilizzabile
            e

            modificabile.

            Sicuro?Sì.
            Allora gli obblighi ci sono. Saranno belli quanto
            ti pare ma sono pur sempre
            obblighi.Gli obblighi ci sono sempre. Bisogna solo tracciare una linea che li divida tra "ragionevoli" e "irragionevoli".Sui PC moderni sei obbligato a usare RAM DDR2, schede PCIe e PCI, CPU con certi socket. Io questi li chiamo obblighi ragionevoli. Anche se ho schede video PCI o AGP e schede audio ISA e schede SCSI EISA che funzionano ancora benissimo, mi rendo conto che non si possano ancora avere tutte queste possibilità sulla stessa MoBo.Sei obbligato a sorbirti il BIOS.Qui siamo al confine con l'irragionevole. Ci sono diverse alternative, e per fortuna si stanno iniziando a implementare.Se prendi un notebook sei obbligato a trovarti Windows preinstallato.Questo è irragionevole. Ci sono decine di alternative spesso più valide.Lo sarebbe anche se ti trovassi Linux SuSE (e te la facessero pagare 80-100 euro senza possibilità di riaverli cancellandola).Ma quello di cui si parla nell'articolo è un plus, ed avrà un prezzo trascurabile (magari 5-10 euro in più, non 80-150) quando sarà prodotto in grande serie. Inoltre puoi sempre scegliere MoBo che non lo montano.Ti faccio notare che anche il BIOS ha un costo, e viene continuamente sviluppato.Se venisse usato Linux (o anche direttamente GRUB o LILO) al posto del BIOS il prezzo tornerebbe lo stesso delle MoBo attuali, col vantaggio, per chi usa Linux, di avere tempi di boot più rapidi, mentre per chi usa Windows non cambierebbe niente (anzi, con GRUB si ridurrebbe anche il loro tempo di boot).Bye.
          • biffuz scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: biffuz

            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            Fino ad oggi nessuno s'è


            lamentato del software presente nel Bios,



            Per forza, era il minimo indispensabile per far

            funzionare la macchina. Fin troppo minimo,

            semmai.

            Non e` vero. Potrebbe essere ancora piu` minimo.
            Potrebbero accordarsi tutti i produttori di MB e
            mappare all'indirizzo 1024 il primo settore del
            disco collegato a un certo connettore, e il BIOS
            (di 1 KB, non di 256 o 512 KB come ora) potrebbe
            semplicemente leggere da lì e caricarlo in RAM,
            quindi
            lanciarlo.Il che è esattamente ciò che avviene adesso :-)Una buona fetta del codice del BIOS è dedicata appunto a fare in modo che ciò avvenga, è più conveniente fare un solo BIOS che funzioni con qualunque configurazione che farne uno apposta per ogni possibilità.

            Non è questione di software libero o meno, è

            questione che prima faceva solo il suo mestiere,

            adesso pretende di fare altro. Complicazione

            inutile.

            Mi sa che non hai capito.
            Rimane il BIOS nella MoBo.
            Linux è installato in una flash a parte. Tu premi
            (per dire) F2 al boot e ti carica Linux dalla
            flash.
            Non fai niente e ti carica il tuo S.O. su disco.Appunto, peggio ancora.Sulla mia attuale scheda madre ci sono un mucchio di cose che non mi servono e avrei fatto volentieri a meno di pagare. Questa sarebbe soltanto una in più, e non è nulla che non si possa già fare se la vuoi.
            Sei obbligato a sorbirti il BIOS.
            Qui siamo al confine con l'irragionevole. Ci sono
            diverse alternative, e per fortuna si stanno
            iniziando a
            implementare.Hai appena detto che non è un'alternativa, che il BIOS c'è lo stesso...
            Se prendi un notebook sei obbligato a trovarti
            Windows
            preinstallato.
            Questo è irragionevole.Su questo sono d'accordo.
            Ci sono decine di
            alternative spesso più
            valide.Questo è soggettivo...
            Lo sarebbe anche se ti trovassi Linux SuSE (e te
            la facessero pagare 80-100 euro senza possibilità
            di riaverli
            cancellandola).Lo sarebbe anche con la Debian. Devono comunque sostenere dei costi per metterla, e se me li facessero risparmiare sarei comunque più contento.
            Ma quello di cui si parla nell'articolo è un
            plus, ed avrà un prezzo trascurabile (magari 5-10
            euro in più, non 80-150) quando sarà prodotto in
            grande serie. Inoltre puoi sempre scegliere MoBo
            che non lo
            montano.Questo è da vedersi. Adesso scatterà la gara a chi metterà questi sistemi su più motherboard possibili, generando costi che andranno recuperati.
            Se venisse usato Linux (o anche direttamente GRUB
            o LILO) al posto del BIOS il prezzo tornerebbe lo
            stesso delle MoBo attuali, col vantaggio, per chi
            usa Linux, di avere tempi di boot più rapidi,
            mentre per chi usa Windows non cambierebbe niente
            (anzi, con GRUB si ridurrebbe anche il loro tempo
            di
            boot).Questo non ha senso. GRUB, LILO o lo stesso Linux non sono in grado di sostituire il BIOS, dato che svolgono funzioni diverse, almeno in parte.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Da secoli dovevano farlo
            - Scritto da: biffuz
            Non è questione di software libero o meno, è
            questione che prima faceva solo il suo mestiere,
            adesso pretende di fare altro. Complicazione
            inutile.Continua a fare il 'suo mestiere', in modo più completo, semplice e veloce. Quale sarebbe la complicazione?
            Falso.
            La licenza c'è anche per Linux.Ripeto, non c'è alcuna licenza da sottoscrivere. Hai mai visto il contratto all'avvio di un Windows appena installato? Devi accettare tutti i limiti che ti sono imposti. Nel software libero la licenza serve a garantirti la libertà di utilizzo, senza limiti.
            Falso.
            Ancora credi che i regali del benzinaio siano
            davvero gratis...Rileggi l'articolo, si parla di software.
            In questo caso, da pagare ci sono gli ingegneri
            che l'hanno messo onboard e la memoria flash.Come sempre, parlando di scheda madre. La memoria flash è quella dove risiedeva il BIOS. Cosa credi che cambi, a parte la qualità superiore del nuovo software?
            Inoltre, la società che ha sviluppato quella
            distribuzione afferma di aver ricevuto 20 milioni
            di dollari in investimenti. Da dove arrivano?Dai partner interessati allo sviluppo. Mi pare più che ovvio.
            Sicuro?Sicuro.


            Nel rispetto dei principi di

            condivisione e solidariatà del software

            libero.

            Allora gli obblighi ci sono. Saranno belli quanto
            ti pare ma sono pur sempre obblighi.Di che parli?Quali obblighi? Condivisione e solidarietà per te sono obblighi? Ed in cosa ti limiterebbero? Sei sicuro di aver capito che significa?
      • otacon87 scrive:
        Re: Da secoli dovevano farlo
        francamente a me frega poco dell'open...io penso al miglior prodotto al minor prezzo(prevengo inutili flame dicendo che uso sia Xp che ubuntu)
  • Real_Enneci scrive:
    LINUX HA FALLITO!
    E' una Bufala, Asus ha smentito dicendo che sarà Vista il S.O presente nelle sue motherboard!haha hah ha ha ha h
    • Aria scrive:
      Re: LINUX HA FALLITO!
      è vero è vero, confermo, per farcelo stare tutto creeranno una motherboard di 95 x 120 cm con 45 banchi di memoria flash per contenere il minimo indispensabile, in soli 24 minuti il sistema si carica poi la motherboard apre i flap e decolla .........
      • iHouse scrive:
        Re: LINUX HA FALLITO!
        - Scritto da: Aria
        è vero è vero, confermo, per farcelo stare tutto
        creeranno una motherboard di 95 x 120 cm con 45
        banchi di memoria flash per contenere il minimo
        indispensabile, in soli 24 minuti il sistema si
        carica poi la motherboard apre i flap e decolla
        ............per poi precipitare a causa di un BSOD :D
    • Luigi scrive:
      Re: LINUX HA FALLITO!
      e' vero!!! e installeranno anche AutoCad nel chip della scheda audio!!!
      • Petengy scrive:
        Re: LINUX HA FALLITO!
        - Scritto da: Luigi
        e' vero!!! e installeranno anche AutoCad nel chip
        della scheda
        audio!!!Perchè?
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX HA FALLITO!
        - Scritto da: Luigi
        e' vero!!! e installeranno anche AutoCad nel chip
        della scheda
        audio!!!Si, ma solo in versione bundle, 30 giorni di prova gratuita, poi non sara' piu' utilizzabile se non si paga la licenza.Solo che non sara' neanche disinstallabile.Restera' ad occupare spazio fisico su disco, visualizzando un pop-up ogni tanto che ricorda che se si desidera utilizzarlo bisogna pagare!
  • Aria scrive:
    OS preinstallato ancora più inutile
    Riallacciandoci alla news di qualche giorno fa sulla class action per impedire la vendita di PC con OS preistallati (che è sempre un OS M$); a questo punto diventa ancora più ecclatante vietare questa pratica sleale a "monopolizzante".....
    • xbomber scrive:
      Re: OS preinstallato ancora più inutile
      Giustissima osservazione, se i pc venissero venduti senza M$, ma nel caso contrario, l'installazione di un microlinux in rom, sarebbe solo un'ombra di parcondicio...
      • Petengy scrive:
        Re: OS preinstallato ancora più inutile
        Quasi par condicio, visto che virtualmente linux non ha costo ne prezzo ....
        • Gips scrive:
          Re: OS preinstallato ancora più inutile
          Non è comunque questione di costi o prezzi, si parla di "libertà di scelta".... e non sarebbe corretto proibire uno (MS) e favorire l'altro, anche se Linux in linea teorica non avrebbe nn costo. (Cmq un costo ci sarebbe: la rom/flash dove è ospitato, la progettazione di questa parte fisica della MB e lo sviluppo del bios per gestire tale novità...)ciao belli!gips
        • z f k scrive:
          Re: OS preinstallato ancora più inutile
          - Scritto da: Petengy
          Quasi par condicio, visto che virtualmente linux
          non ha costo ne prezzo
          ....Non facciamo disinformazione, per favore.A parte il "virtualmente", che non si capisce cosa ci stia a fare, nella realta' reale linux HA un costo, misurabile quantomeno in ore-uomo per il suo sviluppo e la sua manutenzione.Anche la customizzazione di asus ha un costo, in termini di R&D e realizzazione e non crediate che non incidera' sul prezzo del prodotto (mb) finito. Certo, partendo da un qualcosa gia' ad uno stadio avanzato il costo sara' ridotto e diluito sui grandi numeri alla fine l'incidenza sul prezzo risultera' minima, forze addirittura prossima a zero, pero' c'e' (a parte che per una ditta il rientrare dei costi e' solo la prima fase, dopo vengono i profitti veri e propri, per cui fissera' un prezzo tale da rientrare dei costi entro un numero eccetera eccetera).Inoltre PUO' avere un prezzo, perche' nessuno vieta di costruirci su una distro, impacchettarla, infiocchettare il tutto e metterlo in vendita.CYA
          • Paolino scrive:
            Re: OS preinstallato ancora più inutile
            - Scritto da: z f k[]
            A parte il "virtualmente", che non si capisce
            cosa ci stia a fare, nella realta' reale linux HA
            un costo, misurabile quantomeno in ore-uomo per
            il suo sviluppo e la sua
            manutenzione.????? E come questo costo lo rifletti sull'utente finale pero' ce lo devi spiegare...[cut]
          • Petengy scrive:
            Re: OS preinstallato ancora più inutile
            M$ ha un costo reale, linux virtuale, nel senso che te lo puoi prendere senza pagare nulla...Quindi, ritornando all'argomento della news di oggi, se nel bios ci metti un OS M$ lo paghi, se ci metti linux è possibile attuare una politica commerciale tramite la quale NON lo paghi.... a meno che M$ non decida di regalare i suoi OS ad ASUS.Tutto questo dando per scontato che ogni OS avrà dei costi per inserirlo nel BIOS..... ore/uomo.
          • z f k scrive:
            Re: OS preinstallato ancora più inutile
            - Scritto da: Petengy
            M$ ha un costo reale, linux virtuale, nel senso
            che te lo puoi prendere senza pagare
            nulla...Ancora. Continui a confondere costo con prezzo.CYA
          • Petengy scrive:
            Re: OS preinstallato ancora più inutile
            anche tu mi sembrasemplifico:a parità di costi nell'inserire un OS nel bios il "prezzo" di un OS open è inferiore a quello dell'OS M$.mo va meglio ?
          • Gips scrive:
            Re: OS preinstallato ancora più inutile
            si, va meglio... ma va da sè che il paragone è pura retorica... eheheh MS ha altri costi.... maledettiiiii!
      • pentolino scrive:
        Re: OS preinstallato ancora più inutile
        quoto in pieno.Inoltre soprattutto nel caso in cui il linux preinstallato sia rimpiazzabile dall' utente con quello che gli pare non vedo grossi problemi.
    • amedeo scrive:
      Re: OS preinstallato ancora più inutile
      Mi sembra che sia molto simile ad un'estensione del BIOS che fornisce alcune funzionalita' essenziali e non un sistema completo. Una differenza sostanziale rispetto alla fornitura di Windows (o qualsiasi altro sistema) preinstallato sta nel fatto che questo possa essere tranquillamente bypassato per caricare il sistema operativo preferito( Linux, Windows, Unix, BSD ecc.) senza obbligare l'utente ad utilizzarlo per gli applicativi di cui ha necessita'.Potrebbe essere fatta la stessa cosa utilizzando un mini-sistema Windows ma forse il costo della motherboard crescerebbe ulteriormente
      • Gips scrive:
        Re: OS preinstallato ancora più inutile
        bhe, i prezzi MS li conosciamo... al di là della notizia de win XP per OLPC a 3 dollari(manovra nemmeno troppo di marketing... un prezzo simbolico è 1 dollaro o addirittura 99centesimi... 3 dollari sembrano una presa in giro...)
        • iRoby scrive:
          Re: OS preinstallato ancora più inutile
          Micro$oft si rifarà dalla miriade di ragazzi che cresceranno conoscendo solo Windows.È un investimento quello, con un ritorno immediato nei $3.Poi sappiamo quanto costi a M$ fare infinite copie di un sistema progettato 8 anni fa.
    • Nifft scrive:
      Re: OS preinstallato ancora più inutile
      - Scritto da: Aria
      Riallacciandoci alla news di qualche giorno fa
      sulla class action per impedire la vendita di PC
      con OS preistallati (che è sempre un OS M$); a
      questo punto diventa ancora più ecclatante
      vietare questa pratica sleale a
      "monopolizzante"..... Vedrai che ls M$ rilancerà con una nuova licenza super-scontata per sostituire linx con windows XP anche nel bios... (così si finirà per pagare due lincese invece di una) :D
  • pentolino scrive:
    Molto interessante
    Nel momento in cui questa memoria flash per installare un SO minimale diventerà una commodity (quindi direi molto presto) si apriranno le porte all' installazione di una qualsivoglia distribuzione linux che soddisfi ogni esigenza (di distribuzioni light ce ne sono quante ne volete).Come hanno scritto alcuni intravedo il ritorno di un tempo in cui il computer partiva subito, con un SO essenziale; poi se si voleva si poteva caricare roba più impegnativa, ma le funzioni essenziali erano tutte lì, pronte all' istante... speriamo!
    • Petengy scrive:
      Re: Molto interessante
      Se poi la memoria flash appena appena arriverà a sfiorare gli 8/12 GB potremmo addirittura installare distro complete e non minimaliste di linux..... non male..... per qualche secondo in più a me la cosa non farebbe schifo...
      • vavava scrive:
        Re: Molto interessante
        - Scritto da: Petengy
        Se poi la memoria flash appena appena arriverà a
        sfiorare gli 8/12 GB potremmo addirittura
        installare distro complete e non minimaliste di
        linux..... non male..... per qualche secondo in
        più a me la cosa non farebbe
        schifo...Puoi sempre usare la base Linux sulla ROM (scheda madre) ed i vari programmi/desktop/ecc./ecc. sul disco fisso. In questo caso sarebbe completo come una distribuzione da 2 DVDCiao
  • AtariLover scrive:
    Il ritorno dei SO in rom?
    Forse finalmente torneremo ai bei tempi in cui bastava accendere la macchina (no, non erano pc) per poter avere in pochi secondi il sistema operativo già pronto?Indubbia poi l'utilità: anche se ci sarà la presenza di un altro SO "principale" su disco, avere questo permetterà una più facile gestione in caso di malfunzionamenti, virus e quant'altro.Se ci includeranno anche tools per la colonazione di partizioni o antivirus sarà una delle cose che potrebbe cambiare il modo di lavorare sul pc.Naturalmente spero che sia aggiornabile ;)Mi ricorda un po la DFI che includeva nei suoi bios Memtest per testare le ram :)(atari)
    • Petengy scrive:
      Re: Il ritorno dei SO in rom?
      ricordi i bei vecchi tempi dell' amiga kickstart ? vecchi PC ma soluzioni avanti di decenni... poi bloccate dai soliti ignoti ;) che ci hanno regalato 2 decenni di obsolescenza programmata a suon di teramegahertz su processori utilizzabili come forni a microonde....
      • pentolino scrive:
        Re: Il ritorno dei SO in rom?
        che sei pazzo? ad uno che si chiama atarilover gli vai a ricordare l' amiga? :-D
        • Petengy scrive:
          Re: Il ritorno dei SO in rom?
          aha ha aha ah .... azz è vero :)
          • Guru Meditation scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            Io ho avuto quasi tutta la gamma Amiga:un 500 plus che ho venduto per compare un 600 con HD da ben 20 Mb, poi ho preso un A4000 di seconda mano ed infine un 1200 con scheda espansione ram + processore 68030.Che bei tempi!!!Quello sì che era multitasking reale.
          • Petengy scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            Hai notato come in 20 anni hanno ri-"scoperto" l'importanza di scaricare parte del alvoro del processore sulla GPU ? e che conviene ripratire il restante lavoro su più CPU che una sola a suon di Hz ? e ora ri-"scoprono" l'utilità di un mini OS nel BIOS ?Tutta tecnologia (più o meno) già applicata 20 anni fa e che ha subito uno stupendo STOP. Chissà perchè?Sarò anche paranoico ma non vedo perchè tecnologie vincenti e più avanzate non siano state portate avanti per tutti questi anni, anzi le stiamo ri-"scoprendo".
          • pentolino scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            quoto.Pensa a cosa si potrebbe fare con la filosofia dell' amiga ed i mezzi tecnici dei giorni nostri! ricordiamo che sull' amiga girava un SO a finestre con 512KB di RAM - KAPPABYTE, non MEGABYTE!!! Certo un SO al giorno d' oggi contiene oggettivamente più cose (come ad esempio lo stack TCP-IP tanto per fare un esempio) ma ad arrivare agli attuali requisiti demenziali ce ne vuole...
          • Guru Meditation scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            Mi viene da ridere pensando che l'A1200 aveva 2 Mb di chip ram ed io ne ho messi altri 8 Mb sulla scheda d'espansione e tutto girava alla perfezione, dai vari Demo ai giochi, agli applicativi.Ricordo ancora quando riuscii a sbalordire un amico che aveva appena messo la SounBlaster sul suo pc ed io, a casa mia, gli feci ascoltare alcuni campioni di musica che avevo creato con Music tracker (mi sembra si chiamasse così ma non ne sono sicuro).Concludo solo ricordando che, quando i PC facevano beep, l'Amiga aveva già un chip dedicato all'audio, uno alla grafica + il processore motorola. Non so se mi spiego.... 8)P.s.per non parlare della grafica AGA e superAGA.Sono passati circa 10 anni da quando ho venduto il mio 1200 e adesso me ne son pentito.....
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: Guru Meditation
            Mi viene da ridere pensando che l'A1200 aveva 2
            Mb di chip ram ed io ne ho messi altri 8 Mb sulla
            scheda d'espansione e tutto girava alla
            perfezione, dai vari Demo ai giochi, agli
            applicativi.Io comprai la mitica Blizzard 1230 con 16 Mega di fast! Era meraviglioso vedere l'Amiga decollare! Se penso che io pagai 500000 lire un HD da 850 Mega e oggi ho 2 Gb nella memoria del telefonino, in una MMC da 1 cm e che mi è costata pochi euro...
            Ricordo ancora quando riuscii a sbalordire un
            amico che aveva appena messo la SounBlaster sul
            suo pc ed io, a casa mia, gli feci ascoltare
            alcuni campioni di musica che avevo creato con
            Music tracker (mi sembra si chiamasse così ma non
            ne sono
            sicuro).Music Tracker non me lo ricordo. C'erano Sound tracker, Noise tracker e il leggendario Pro Tracker, oltre all' ottimo outsider Octamed Sound Studio.
            Concludo solo ricordando che, quando i PC
            facevano beep, l'Amiga aveva già un chip dedicato
            all'audio, uno alla grafica + il processore
            motorola. Non so se mi
            spiego....
            8)Ti spieghi benissimo! Io lo ricordo sempre a tutti quelli che mi vengono a dire che l'informatica l'ha inventata Bill Gates.
            P.s.
            per non parlare della grafica AGA e superAGA.
            Sono passati circa 10 anni da quando ho venduto
            il mio 1200 e adesso me ne son
            pentito.....Mai e poi mai! Il mio 1200 è ancora vivo e vegeto e in condizioni da vetrina!TAD (amiga)(amiga)
          • eaman1 scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: TADsince1995
            - Scritto da: Guru Meditation

            Mi viene da ridere pensando che l'A1200 aveva 2

            Mb di chip ram ed io ne ho messi altri 8 Mb
            sulla

            scheda d'espansione e tutto girava alla

            perfezione, dai vari Demo ai giochi, agli

            applicativi.

            Io comprai la mitica Blizzard 1230 con 16 Mega di
            fast! Era meraviglioso vedere l'Amiga decollare!
            Se penso che io pagai 500000 lire un HD da 850
            Mega e oggi ho 2 Gb nella memoria del telefonino,
            in una MMC da 1 cm e che mi è costata pochi
            euro...He io ho ancora il "microdrive" dello spectrum,con la sua schedono di interfaccia...Ma quant'era bello...



            Ricordo ancora quando riuscii a sbalordire un

            amico che aveva appena messo la SounBlaster sul

            suo pc ed io, a casa mia, gli feci ascoltare

            alcuni campioni di musica che avevo creato con

            Music tracker (mi sembra si chiamasse così ma
            non

            ne sono

            sicuro).Io avevo un bagaglio che si chiamava (penso) Music X,con un adattatore MIDI. Diavolo era costato una follia...Penso costasse qualcosa come 400.000L !

            Music Tracker non me lo ricordo. C'erano Sound
            tracker, Noise tracker e il leggendario Pro
            Tracker, oltre all' ottimo outsider Octamed Sound
            Studio.


            Concludo solo ricordando che, quando i PC

            facevano beep, l'Amiga aveva già un chip
            dedicato

            all'audio, uno alla grafica + il processore

            motorola. Non so se mi

            spiego....

            8)Hehe, i 7.14 Mhz del vecchio '68000Poi c'eano paula, denise...

            Ti spieghi benissimo! Io lo ricordo sempre a
            tutti quelli che mi vengono a dire che
            l'informatica l'ha inventata Bill
            Gates.


            P.s.

            per non parlare della grafica AGA e superAGA.

            Sono passati circa 10 anni da quando ho venduto

            il mio 1200 e adesso me ne son

            pentito.....

            Mai e poi mai! Il mio 1200 è ancora vivo e vegeto
            e in condizioni da
            vetrina!

            TAD (amiga)(amiga)Uno dei sistemi piu' belli che ci siano stati,dopo e' stata tristezza per anni...
          • krane scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: pentolino
            quoto.
            Pensa a cosa si potrebbe fare con la filosofia
            dell' amiga ed i mezzi tecnici dei giorni nostri!
            ricordiamo che sull' amiga girava un SO a
            finestre con 512KB di RAM - KAPPABYTE, non
            MEGABYTE!!!
            Certo un SO al giorno d' oggi contiene
            oggettivamente più cose (come ad esempio lo stack
            TCP-IP tanto per fare un esempio) Che stai a di ???Io andavo in rete con Amiga !!! !! !I SO moderni contengono solo fuffa inutile !!!(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)
            ma ad arrivare
            agli attuali requisiti demenziali ce ne
            vuole...
          • pentolino scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            non so io mi riferivo all' amiga 500, ai tempi non avevo necessità di andare in internet. se nei 512K c'era anche lo stack TCP-IP tanto meglio, rafforza la mia tesi!
          • krane scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: pentolino
            non so io mi riferivo all' amiga 500, ai tempi
            non avevo necessità di andare in internet. se nei
            512K c'era anche lo stack TCP-IP tanto meglio,
            rafforza la mia tesi!C'era, e ti diro' di piu: il reset era talmente veloce che quando eri collegato con il modem e volevi riavviare l'amiga potevi farlo senza perdere la comunicazione :D
          • pentolino scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            eh eh curioso come di questi tempi qualcosa di 15-20 anni fa suoni come fantascienza... che strano mondo!
          • Shu scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pentolino
            se
            nei

            512K c'era anche lo stack TCP-IP tanto meglio,

            rafforza la mia tesi!

            C'era, e ti diro' di piu: il reset era talmente
            veloce che quando eri collegato con il modem e
            volevi riavviare l'amiga potevi farlo senza
            perdere la comunicazione
            :DEh??No. Il TCP/IP era a parte, e si chiamava AmiTCP o Miami. Erano bestioline non da poco (una decina di MB il primo, forse 4 o 5 il secondo, che pero` richiedeva MUI che erano un'altra decina di MB, ma vado a memoria).Forse nel nuovissimo OS4 hanno messo il TCP/IP nel S.O. base, ma non sta piu` in ROM.Il fatto di riuscire ad avviare senza perdere la connessione era dovuto ai tempi bassissimi di boot, che non mandavano in timeout il PPP. Inoltre il reset brutale (CTRL-A-A) non mandava il segnale di HUP al modem, quindi bastava ricominciare a trasmettere sulla seriale.Bye.
          • AtariLover scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: pentolino
            quoto.
            Pensa a cosa si potrebbe fare con la filosofia
            dell' amiga ed i mezzi tecnici dei giorni nostri!
            ricordiamo che sull' amiga girava un SO a
            finestre con 512KB di RAM - KAPPABYTE, non
            MEGABYTE!!!

            Certo un SO al giorno d' oggi contiene
            oggettivamente più cose (come ad esempio lo stack
            TCP-IP tanto per fare un esempio) ma ad arrivare
            agli attuali requisiti demenziali ce ne
            vuole...Questo dimostra qunto avvanti coi tempi era l'Amiga già all'epoca... Uno dei modelli più sottovalutati della storia purtroppo :((atari)
          • AtariLover scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            INFEDELEEEEEEEEEEEEEEEE :@ :@ :@AHAHAHAHAHA (rotfl)Cmunque sia, ataristi o amighisti, uniamoci ora nel grande ricordo dei vecchi pc defunti(amiga)(atari)(c64)Bellissimi tempi quelli...
      • nome e cognome scrive:
        Re: Il ritorno dei SO in rom?
        - Scritto da: Petengy
        ricordi i bei vecchi tempi dell' amiga kickstart
        ? vecchi PC ma soluzioni avanti di decenni... poi
        bloccate dai soliti ignoti ;) che ci hanno
        regalato 2 decenni di obsolescenza programmata a
        suon di teramegahertz su processori utilizzabili
        come forni a
        microonde....E i bei tempi del C64 e dello spectrum? Bastava accenderli... peccato che i soliti ignoti poi abbiano bloccato questa tecnologia innovativa tirando fuori l'amiga dove bisognava caricare il workbench.
        • Petengy scrive:
          Re: Il ritorno dei SO in rom?
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: Petengy

          ricordi i bei vecchi tempi dell' amiga kickstart

          ? vecchi PC ma soluzioni avanti di decenni...
          poi

          bloccate dai soliti ignoti ;) che ci hanno

          regalato 2 decenni di obsolescenza programmata a

          suon di teramegahertz su processori utilizzabili

          come forni a

          microonde....

          E i bei tempi del C64 e dello spectrum? Bastava
          accenderli... peccato che i soliti ignoti poi
          abbiano bloccato questa tecnologia innovativa
          tirando fuori l'amiga dove bisognava caricare il
          workbench.eh ehe eh bel tentativo, stai vedendo chi è il primo che abbocca a sta stupidata ? purtroppo è talmente datata questa tecnologia che in molti non sapranno che il C64 e Amiga erano della stessa casa, la commodore, e che quindi l'amiga rappresentava in realtà una vera innovazione e non fumo negli occhi...bei tempi quelli..
          • Anonimo scrive:
            Re: Il ritorno dei SO in rom?
            - Scritto da: Petengy
            purtroppo è
            talmente datata questa tecnologia che in molti
            non sapranno che il C64 e Amiga erano della
            stessa casa, Chi non conosce la storia dell'informatica farebbe bene a starsene zitto allora, o andarsi a documentare.Purtroppo il forum di P.I. pullula di trolloni che credono di aver capito tutto dell'informatica perche' sono riusciti a cambiare lo sfondo del desktop del loro Vista home OEM preinstallato.
    • Shu scrive:
      Re: Il ritorno dei SO in rom?
      - Scritto da: AtariLover
      Forse finalmente torneremo ai bei tempi in cui
      bastava accendere la macchina (no, non erano pc)
      per poter avere in pochi secondi il sistema
      operativo già
      pronto?Lo spero ma...
      Naturalmente spero che sia aggiornabile ;)Appunto. :)Quindi non potrà essere in ROM, ma semplicemente su una memoria piu` veloce del disco.Poi, in realtà, la velocità di accesso alle ROM di Amiga e Atari era forse piu` bassa di quella dei dischi moderni, quindi mettendo un S.O. di 512 KB verrebbe caricato molto piu` velocemente.Le SSD e in generale i "dischi solidi" sono l'attuale frontiera in questo campo, e vengono già usate da palmari, cellulari, e da alcuni notebook. E da questa MoBo ASUS.Il problema odierno dei PC e` il BIOS. E` praticamente un S.O. che si limita a riconoscere le periferiche, a caricare il bootsector e quindi muore. E per farlo ci mette una vita (una quindicina di secondi sul mio PC), a meno che non sia ottimizzato al massimo per un certo harwdare (meno di 3 secondi sull'Asus Eee 701, circa 5 secondi sul mio Dell Inspiron).Tutti i kernel moderni che non siano sperimentali, appena partono ignorano il BIOS e ri-riconoscono da soli tutto l'hardware.Alcuni produttori hardware stanno sperimentando EFI, altri OpenFirmware, altri direttamente il kernel Linux. Gia` questo permetterebbe di risparmiare un sacco di tempo (tanto il kernel devi caricarlo...), ed è quello che fa Asus con queste MoBo. Premi un tasto prima che il BIOS analizzi l'hardware, e viene direttamente caricato Linux.In pratica hanno messo un bootloader prima/durante il BIOS.Bye.
  • z f k scrive:
    Alla buonora
    Finalmente ci sono arrivati, che la gente brama un pc che si accende velocemente, si usa per quel che dev'essere usato e poi si spegne velocemente.Cavolo... mi viene una buona idea: il tempo di accendere il portatile e avviare l'applicativo che mi sono gia' scordato tutto.L'altra grossa esigenza e' la connettivita' continua, l'essere sempre raggiungibili. Al momento questa e' soddisfatta dal cellulare, ma gia' si profilano apparecchi e servizi costantemente on line.Basta con l'orticello recintato di sms e mms, vogliamo rss, email, im e voip.Forse le due esigenze si fonderanno in un unico apparecchio, in futuro.CYA
  • Petengy scrive:
    lo strano silenzio
    Ste notizie che calano come macigni creano uno strano silenzio in questo spazio dedicato ai commenti di noi comuni mortali.Evidentemente per alcuni sono news difficili da digerire, eppure il beneficio che ne deriva si estende a tutti quanti noi consumatori, sia a livello di nuove funzionalità sia a livello di prezzi sia a livello di un espansione di software open source che aiuta tutti quanti, quelli belli e quelli brutti :) .
    • Aria scrive:
      Re: lo strano silenzio
      parliamo di ASUS non di ginolatilla più che un macigno è na montagna ... eh ehe ehe ehe
    • Anonimo scrive:
      Re: lo strano silenzio
      - Scritto da: Petengy
      Ste notizie che calano come macigni creano uno
      strano silenzio in questo spazio dedicato ai
      commenti di noi comuni
      mortali.
      Evidentemente per alcuni sono news difficili da
      digerire, Si, per quelli che vivono facendo gli sciacalli a spese dell'utonto ignorante, propinandogli "merda d'artista" (cfr. Piero Manzoni), e per quelli che non avendo ne' cantina sotto casa, ne' cervello nella scatola cranica, fanno come la volpe con l'uva (siccome non ci arrivo, dico che fa schifo).
  • kattle87 scrive:
    Il mio prossimo PC sarà un ASUS :D
    Come da topic, dopo aver letto di questa figata penso proprio che il prossimo sarà ASUS... 5 secondi di caricamento.... Anche fossero 10, direi che questa sì è una distro studiata per buone performance :) anche se minimalissima ;)
  • eaman1 scrive:
    Aggiornabile?
    Se e' aggiornabile sara' una figata:si potra' sostituire con un utility per la gestione del sistema o qualcos'altro su misura.Magari!
    • vavava scrive:
      Re: Aggiornabile?
      - Scritto da: eaman1
      Se e' aggiornabile sara' una figata:
      si potra' sostituire con un utility per la
      gestione del sistema o qualcos'altro su
      misura.

      Magari!Si puoi interamente modificarlo !Ciao
      • eaman1 scrive:
        Re: Aggiornabile?
        A posto allora: faccio partire un kernel, monto un filesistem su ramdisk e chrootto su quello :)Tanto oggi ti ritrovi 4 giga di ram su tutti i barattoli.Ohhhh, e poi il sistema operativo per le istallazioni di massa e il ripristino dei sistemi in azienda direttamente sulla scheda madre :) :) :)E tutti i nuovi sistemi di virtualizzazione...
  • Erasmus Jam scrive:
    Dove sono i soliti troll?
    Che strano qui non scrivono i soliti due o tre sfigati...
    • MircoM scrive:
      Re: Dove sono i soliti troll?
      e per una volta che non scrivono, li vai anche a chiamare? :D
    • nauseato scrive:
      Re: Dove sono i soliti troll?
      Zitto, che se no i "troll" si svegliano e cominciano a vomitare di tutto, come fanno quando non sanno controbattere...
  • Guitar scrive:
    Grande idea...
    pensa se ti si rompe l'hard disk, XP si becca l'ennesimo virus oppure Vista,beh no Vista lasciamo stare, questa scheda ti permette di utillizare il pc almeno per le sue funzioni essenziali!
    • vavava scrive:
      Re: Grande idea...
      - Scritto da: Guitar
      pensa se ti si rompe l'hard disk, XP si becca
      l'ennesimo virus oppure Vista,beh no Vista
      lasciamo stare, questa scheda ti permette di
      utillizare il pc almeno per le sue funzioni
      essenziali!Oppure usare Linux da solo e fare molte più cose che con Windows.Windows Vista è più limitato di Linux anche perchè la Microsoft vuole farti comperare Windows Server.Ciao
  • Frankenstei n Junior scrive:
    Inevitabile
    Gnu-Linux sarà il becchino della microsoft.Microsoft ...RIP
    • zidagar scrive:
      Re: Inevitabile
      - Scritto da: Frankenstei n Junior
      Gnu-Linux sarà il becchino della microsoft.
      Microsoft ...RIPIl becchino di Microsoft sarà lei stessa se non inizia a spaziare ed aprirsi. Non sono più i tempi quando la gente usava il compurer senza sapere minimamente cosa ci fosse dentro, cosa fosse una CPU o un OS. Una volta quando chiedevi ad una persona non esperta "che computer hai?"(già domanda posta male) la risposta era "windows 98" -.-'Oggi però la gente non è + ignorante...Camperanno finchè avranno soldi...(a sto punto camperanno per molto :D)
Chiudi i commenti