Flight Simulator X pronto al decollo

Il nuovo capitolo della lunga e fortunata serie di simulatori di volo arriverà nei negozi europei il prossimo 13 ottobre, 25 anni dopo il lancio della storica versione 1.0

Roma – Ad un quarto di secolo di distanza dal suo debutto sul mercato, il celebre simulatore di volo civile di Microsoft è pronto a fare il proprio ingresso nell’era di Windows Vista. La nuova versione di Flight Simulator, chiamata X , sarà infatti in grado di sfruttare le novità tecniche del prossimo sistema operativo di BigM, prime fra tutte le librerie grafiche DirectX 10 .

Flight Simulator X, atteso nei negozi europei il prossimo 13 ottobre , porta in dote ai fan del volo virtuale una cinquantina di nuove missioni, diversi nuovi aerei – dall’idrovolante deHavilland DHC-2 Beaver all’anfibio Grumman G-21A Goose fino all’AirCreations 582SL Ultralight – e la riproduzione fedele di oltre 24.000 aeroporti sparsi in tutto il mondo.

Il decimo capitolo di Flight Simulator sarà disponibile in due edizioni : la Standard , dal costo di 60 euro, e la Deluxe , dal prezzo di 80 euro. Le due versioni si distinguono (v. confronto delle caratteristiche ) per il diverso numero di aerei, di città e aeroporti in alta definizione, e di missioni predefinite.

Dal sito ufficiale di Flight Simulator X è possibile scaricare una versione dimostrativa di circa 640 MB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'hanno fatto cosi' piccolo per .....
    prelevare il gas di alimentazione direttamente alla fonte :Dlo slogan per l'italico mercato è già pronto : ti alzi al mattino e ti infili il turbino nel sederino con un suppostino (idea)
  • Anonimo scrive:
    Turbocellulare
    Certo è affascinante lídea di avere nel taschino l'ultimo modello di Motorola a turbina con autonomia di 20.000 ore in stand-by.L'unico inconveniente mi sembra quel noioso getto di gas incandescenti che escono dall'ugello di scarico. D'inverno andrebbe anche bene, non ti devi mettere il cappotto, ma d'estate è una noia... :s
    • Anonimo scrive:
      Tasche ignifughe!
      - Scritto da:
      L'unico inconveniente mi sembra quel noioso getto
      di gas incandescenti che escono dall'ugello di
      scarico. Ed ecco un'altra opportunità per il mondo della moda: vestiti con tasche ignifughe e termoisolate... :)Scherzi a parte, non è che "turbina" possa essere diverso da "turboreattore"? (quindi non esattamente con gli stessi parametri di funzionamento ed emissione).BTW, ma la vibrazione di un dispositivo a quella velocità di rotazione, con così poca massa su cui lavorare come smorzatore... visto che non sono fresco di studi, mi spiegano per favore qualcosa i laureandi/laureati? Grazie in anticipo.
  • Anonimo scrive:
    ora capisco.....
    ... ecco quello che si inendeva con "Volare con Internet"
  • Anonimo scrive:
    Al solito...
    I soliti annunci per ottenere fondi tipici delle universita' americane. Per inciso i gas di scarico della turbina dove vanno a finire?
    • Anonimo scrive:
      Re: Al solito...
      - Scritto da:
      I soliti annunci per ottenere fondi tipici delle
      universita' americane.


      Per inciso i gas di scarico della turbina dove
      vanno a
      finire?dipende da dove voli col tuo pc
    • Anonimo scrive:
      Re: Al solito...
      Accumulati nei polmoni dell'utente che essendo imbottito di nanocosi verranno ritrasformati in O2+ch nel quale lossigeno verrà rimesso in atmosfera magari violando il principio di conservazione della massa e dell'energia ma busines is busines
    • Anonimo scrive:
      Re: Al solito...
      - Scritto da:
      I soliti annunci per ottenere fondi tipici delle
      universita' americane.


      Per inciso i gas di scarico della turbina dove
      vanno a
      finire?1) Non penso che crei una nuvola di fumo come una ciminiera2) Gli scarichi delle automobili... dove vanno ?
  • Guybrush scrive:
    Attrito
    20000 giri al secondo? WOW, ma quanti minuti di funzionamento e' in grado di offrire?Il problema dei dispositivi come i motori e' proprio questo.Comunque ben venga il microgeneratore, ma prima di parlare di efficienza superiore a quelle di una cella a combustibile io mi documenterei un po' meglio. Per le centrali a turbogas si parla di efficienza teorica intorno al 60%Il rendimento teorico di una fuel cell si avvicina al 90%.Per contro un KW prodotto da una centrale a turbogas costa meno dell'equivalente prodotto tramite fuel cell.Forse il calcolo dell'efficienza si riferiva, dunque, ad un fattore legato al costo piu' che alla termodinamica.
    GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Attrito
      Si riferiva semplicemente al fatto che le attuali fuel cell per notebook promettono al massimo di triplicare o quadruplicare l'autonomia fornita dalle batterie agli ioni di litio, il micromotore del mit promette di decuplicarla ;-) Ovviamente questo tutto in teoria ;-)- Scritto da: Guybrush
      20000 giri al secondo? WOW, ma quanti minuti di
      funzionamento e' in grado di
      offrire?

      Il problema dei dispositivi come i motori e'
      proprio
      questo.
      Comunque ben venga il microgeneratore, ma prima
      di parlare di efficienza superiore a quelle di
      una cella a combustibile io mi documenterei un
      po' meglio. Per le centrali a turbogas si parla
      di efficienza teorica intorno al
      60%

      Il rendimento teorico di una fuel cell si
      avvicina al
      90%.


      Per contro un KW prodotto da una centrale a
      turbogas costa meno dell'equivalente prodotto
      tramite fuel
      cell.

      Forse il calcolo dell'efficienza si riferiva,
      dunque, ad un fattore legato al costo piu' che
      alla
      termodinamica.


      GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Attrito

      po' meglio. Per le centrali a turbogas si parla
      di efficienza teorica intorno al
      60%Di un impianto combinato, non di un semplice turbogas.
  • Anonimo scrive:
    E il primo produttore...
    ...di questo genere di alimentazione per notebook sarà la SONY?????? :|Nessuno salirà più in aereo eheeh!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E il primo produttore...
      - Scritto da:
      ...di questo genere di alimentazione per notebook
      sarà la SONY??????
      :|

      Nessuno salirà più in aereo eheeh!!!!Se un motore si rompe tutti fuori coi laptop accesi.
  • The Raptus scrive:
    NOn ci credo!
    Massimo rispetto per il MIT, ma certe notizie, non è la prima volta, si dimostrano delle bufale.Servono più a tirare acqua al proprio mulino (finanziamenti) che altro.Sbaglierò, ma non riesco a crederci!
    • Anonimo scrive:
      Re: NOn ci credo!
      - Scritto da: The Raptus
      Massimo rispetto per il MIT, ma certe notizie,
      non è la prima volta, si dimostrano delle
      bufale.mah, diciamo che al MIT sono a volte un pò troppo visionari, ed alcuni progetti hanno problemi ad essere completati...ma bufale no, non lo sono mai...
    • Anonimo scrive:
      Re: NOn ci credo!

      Sbaglierò, ma non riesco a crederci!Posso confermartelo.E' un progetto pilota nato nei primi anni '90 e ogni tanto ci ricordano che se ne stanno occupando.Se da un lato ci si stupisce della nanoturbina e del nanocompressore, difficilmente si pensa ai problemi connessi all'elevatissma velocita' di rotazione.Di fatto il generatore elettrico accoppiato deve essere realizzano con un numero di poli davvero insolito, direi dell'ordine delle centinaia...
      • Ubu re scrive:
        Re: NOn ci credo!
        - Scritto da:


        Sbaglierò, ma non riesco a crederci!

        Posso confermartelo.
        E' un progetto pilota nato nei primi anni '90 e
        ogni tanto ci ricordano che se ne stanno
        occupando.

        Se da un lato ci si stupisce della nanoturbina e
        del nanocompressore, difficilmente si pensa ai
        problemi connessi all'elevatissma velocita' di
        rotazione.
        Di fatto il generatore elettrico accoppiato deve
        essere realizzano con un numero di poli davvero
        insolito, direi dell'ordine delle
        centinaia...Tre puntini?Ora tu continui, ci dici il perché e il percome e ci dai i link, e se sei convincente: ti registri.
        • Anonimo scrive:
          Re: NOn ci credo!

          Tre puntini?

          Ora tu continui, ci dici il perché e il percome e
          ci dai i link, e se sei convincente: ti
          registri.Sono un ingegnere meccanico e qualcosa credo di capire sulle macchine a fluido.
          • Donald111 scrive:
            Re: NOn ci credo!
            - Scritto da:


            Tre puntini?



            Ora tu continui, ci dici il perché e il percome
            e

            ci dai i link, e se sei convincente: ti

            registri.

            Sono un ingegnere meccanico e qualcosa credo di
            capire sulle macchine a
            fluido.
            Eh! Ma a questo punto potevi anche dirgli che la "microturbina" in teoria potrebba anche andare ad azoto compresso!
      • bowlingbpsl scrive:
        Re: NOn ci credo!
        - Scritto da:
        E' un progetto pilota nato nei primi anni '90 e
        ogni tanto ci ricordano che se ne stanno
        occupando.Io ne ho letto su un ebook di qualche anno fa, di Roberto Saracco. http://www.apogeonline.com/libri/88-503-1063-3/schedaParlava, appunto, del MIT che lavorava su una microturbina. Triste, vedere che ci vorra' ancora molto tempo... avevo un Palm Vx, all'epoca. Sic.
  • Anonimo scrive:
    Immaginate....
    Di essere su un treno con un notebook acceso alimentato da una microturbina! Immaginate il rumore (le turbine di solito non sono molto silenziose....) e la puzza di kerosene bruciato!Io credo che ci siano veramente centinaia di applicazioni, ma come generatore di corrente per notebook la vedo dura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Immaginate....
      - Scritto da:
      Di essere su un treno con un notebook acceso
      alimentato da una microturbina! Immaginate il
      rumore (le turbine di solito non sono molto
      silenziose....) e la puzza di kerosene
      bruciato!
      Io credo che ci siano veramente centinaia di
      applicazioni, ma come generatore di corrente per
      notebook la vedo
      dura.Parlano di turbine a gas, ma non specificano quale gas possono usare.Supponendo di poter utilizzare ad esempio idrogeno, la cosa non sarebbe male.Se invece vogliono propinarci i soliti combustibili fossili.. beh.. prepariamoci ai portatili con il tubo di scappamento, e a respirare un altro po di sano monossido di carbonio, e tanti altri saporiti veleni :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Immaginate....
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Di essere su un treno con un notebook acceso

        alimentato da una microturbina! Immaginate il

        rumore (le turbine di solito non sono molto

        silenziose....) e la puzza di kerosene

        bruciato!

        Io credo che ci siano veramente centinaia di

        applicazioni, ma come generatore di corrente per

        notebook la vedo

        dura.

        Parlano di turbine a gas, ma non specificano
        quale gas possono
        usare.
        Supponendo di poter utilizzare ad esempio
        idrogeno, la cosa non sarebbe
        male.
        Se invece vogliono propinarci i soliti
        combustibili fossili.. beh.. prepariamoci ai
        portatili con il tubo di scappamento, e a
        respirare un altro po di sano monossido di
        carbonio, e tanti altri saporiti veleni
        :'(E fatti dare la chiave per l'avviamento quando acquisti il portatile...Brooom Brooom!
      • Anonimo scrive:
        Re: Immaginate....

        Parlano di turbine a gas, ma non specificano
        quale gas possono
        usare.
        Supponendo di poter utilizzare ad esempio
        idrogeno, la cosa non sarebbe :| :| :| :| :|Perché mai dovrei trasformare l'en. chimica dell'idrogeno in en. meccanica e quindi in en. elettrica, quando posso trasformarla direttamente in energia elettrica con una cella a combustibile?
        male.
        Se invece vogliono propinarci i soliti
        combustibili fossili.. beh.. prepariamoci ai
        portatili con il tubo di scappamento, e a
        respirare un altro po di sano monossido di
        carbonio, e tanti altri saporiti veleni
        :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....
          Lascia perdere... ho rinunciato ormai a far capire alla gente che l'idrogeno in se è una stronzata,e soprattutto non è una fonte di energia ma un mezzo di traporto di essa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....
            - Scritto da:
            Lascia perdere... ho rinunciato ormai a far
            capire alla gente che l'idrogeno in se è una
            stronzata,e soprattutto non è una fonte di
            energia ma un mezzo di traporto di
            essa.peccato che solo con idrogeno, solare e nucleare possono sostare in orbita...se consideriamo quindi che l'areosapziale è la più complessa e difficile delle Arti esercitate dall'Uomo...è evidente che l'Idrogeno (sulle fuel cell) è l'unica via per il trasposrto per noi comuni mortali...
          • Shu scrive:
            Re: Immaginate....
            - Scritto da:
            peccato che solo con idrogeno, peccato che "produrre" idrogeno costa, in energia, piu` di quanto renda usarlo per produrla. Quindi e` sbilanciata la reazione.
            solare che in orbita fornisce rendimenti superiori perche` non viene filtrato dall'atmosfera.
            e nucleareche e` l'unica cosa sensata da fare ORA, per terra, per evitare di morire soffocati dal monossido e/o di trovarci senza energia.
            possono sostare in
            orbita...
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....

            che e` l'unica cosa sensata da fare ORA, per
            terra, per evitare di morire soffocati dal
            monossido e/o di trovarci senza
            energia.poi lo scorie le stocchiamo a casa tua
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....

          Perché mai dovrei trasformare l'en. chimica
          dell'idrogeno in en. meccanica e quindi in en.
          elettrica, quando posso trasformarla direttamente
          in energia elettrica con una cella a
          combustibile?Vero, ma l'idrogeno in natura non si trova. Il kerosene si... a prescindere dal fatto che questa notizia e' una bufala in puro stile mit.
          • DuDe scrive:
            Re: Immaginate....
            - Scritto da:


            Perché mai dovrei trasformare l'en. chimica

            dell'idrogeno in en. meccanica e quindi in en.

            elettrica, quando posso trasformarla
            direttamente

            in energia elettrica con una cella a

            combustibile?

            Vero, ma l'idrogeno in natura non si trova. Il
            kerosene si... a prescindere dal fatto che questa
            notizia e' una bufala in puro stile
            mit.Mi permetto di correggerti, entrambe le sostanze sono ricavate da altre sostanze, solo che il kerosene ha dei costi di estrazioni elevati ed inquina moltissimo, l'idrogeno inquina zero in quanto bruciando da luogo ad acqua e basta, ora sui costi di produzione non ne ho idea, l'elettrolisi mi pare poco conveniente , altri sistemi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....

            Mi permetto di correggerti, entrambe le sostanze
            sono ricavate da altre sostanze, solo che il
            kerosene ha dei costi di estrazioni elevati ed
            inquina moltissimo, l'idrogeno inquina zero in
            quanto bruciando da luogo ad acqua e basta, ora
            sui costi di produzione non ne ho idea,
            l'elettrolisi mi pare poco conveniente , altri
            sistemi?Il kerosene viene ricavato dalla normale raffinazione del petrolio. E ha costi di produzione infinitamente minori di quelli dell'idrogeno (che richiede energia quindi al momento combustibile fossile) per essere prodotto. Ricordiamoci che il costo industriale dei combustibili raffinati e' meno di un terzo di quello che paghiamo alla pompa. Non voglio comunque sostenere che sia LA direzione in cui andare ma al momento dal punto di vista prettamente economico il kerosene e' nettamente piu' conveniente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....

            Il kerosene viene ricavato dalla normale
            raffinazione del petrolio. E ha costi di
            produzione infinitamente minori di quelli
            dell'idrogeno (che richiede energia quindi al
            momento combustibile fossile) per essereIn realtà l'idrogeno si può ottenere dal cracking degli idrocarburi. Ad ogni modo cercare di ottenere l'idrogeno (energia chimica) scomponendo l'acqua con energia elettrica (che è lavoro puro) per poi usarlo nelle auto è quanto di più idiota si possa fare, ragionando in termini di rendimenti. Tanto vale bruciare petrolio, si inquina meno.Tuttavia, l'appunto iniziale che ho mosso è che è ancora valido, verso il commento che diceva di usare idrogeno per queste microturbine, è che la trasformazione di energia di un tipo (chimica) in un altro (meccanico) comporta sempre una perdita (in questo caso bella grossa, cfr 2° principio termodinamica) ed è perfettamente inutile visto che nel caso specifico c'è il modo per convertire direttamente l'en. chimica dell'idrogeno in energia elettrica.Poi tutti gli altri discorsi sulla reperibilità dell'idrogeno saranno anche validi ma non centrano nulla col quanto è stato detto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....
            - Scritto da:


            Perché mai dovrei trasformare l'en. chimica

            dell'idrogeno in en. meccanica e quindi in en.

            elettrica, quando posso trasformarla
            direttamente

            in energia elettrica con una cella a

            combustibile?

            Vero, ma l'idrogeno in natura non si trova. IlGrazie per la precisazione, OT col discorso comunque.
      • drizzt84 scrive:
        Re: Immaginate....
        - Scritto da:
        Parlano di turbine a gas, ma non specificano
        quale gas possono
        usare.
        Supponendo di poter utilizzare ad esempio
        idrogeno, la cosa non sarebbe
        male.
        Se invece vogliono propinarci i soliti
        combustibili fossili.. beh.. prepariamoci ai
        portatili con il tubo di scappamento, e a
        respirare un altro po di sano monossido di
        carbonio, e tanti altri saporiti veleni
        :'(Il metano non genera veleni
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....
          - Scritto da: drizzt84
          - Scritto da:


          Parlano di turbine a gas, ma non specificano

          quale gas possono

          usare.

          Il metano non genera veleniProva a bruciarlo in una stanza chiusa e poi mi fai sapere.... sempre che San Pietro ti lasci tornare indietro.Il problema dell'Italia è che ci sono troppi saputelli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....

          Il metano non genera veleniL'anidride carbonica e' aria di montagna per te...
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....

          Il metano non genera veleniSolo se consideri la combustione ideale.In questi casi si parla di una reazione in condizioni estreme e che passa attraverso una marea di reazioni di dissociazione e riassociazione intermedie.Prima o poi qualche composto azotato o il CO escono escono fuori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....
            - Scritto da:


            Il metano non genera veleni

            Solo se consideri la combustione ideale.
            In questi casi si parla di una reazione in
            condizioni estreme e che passa attraverso una
            marea di reazioni di dissociazione e
            riassociazione
            intermedie.
            Prima o poi qualche composto azotato o il CO
            escono escono
            fuori.La combustione in presenza di ossigeno genera comunque CO2. Che non e' proprio salutare ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....

            La combustione in presenza di ossigeno genera
            comunque CO2. Che non e' proprio salutare
            ...Si ma la CO2 non e' un 'veleno', tanto che la respiri tutti i giorni e respirando ne emetti anche tu.Per la CO e' tutto diverso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Immaginate....

            Si ma la CO2 non e' un 'veleno', tanto che la
            respiri tutti i giorni e respirando ne emetti
            anche
            tu.
            Per la CO e' tutto diverso.la respiri tutti i giorni in basse concentrazioni, ma se è in concentrazioni maggiori ci si avvelena da CO2
        • Anonimo scrive:
          Re: Immaginate....
          - Scritto da: drizzt84
          - Scritto da:


          Parlano di turbine a gas, ma non specificano

          quale gas possono

          usare.

          Supponendo di poter utilizzare ad esempio

          idrogeno, la cosa non sarebbe

          male.

          Se invece vogliono propinarci i soliti

          combustibili fossili.. beh.. prepariamoci ai

          portatili con il tubo di scappamento, e a

          respirare un altro po di sano monossido di

          carbonio, e tanti altri saporiti veleni

          :'(

          Il metano non genera veleniprima di partire, una bella scorpacciata di zuppa di fagioli ... un tubo nel culo ... e vedi come ti alimento il motorino :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Immaginate....

        Supponendo di poter utilizzare ad esempio
        idrogeno, la cosa non sarebbe
        male.Che io sappia si tratta proprio di idrogeno. Il problema è che avendo a disposizione idrogeno, imho ha molto piu' senso da un punto di vista tecnico lavorare con delle fuel cell.
    • Donald111 scrive:
      Re: Immaginate....
      - Scritto da:
      Di essere su un treno con un notebook acceso
      alimentato da una microturbina! Immaginate il
      rumore (le turbine di solito non sono molto
      silenziose....) e la puzza di kerosene
      bruciato!
      Io credo che ci siano veramente centinaia di
      applicazioni, ma come generatore di corrente per
      notebook la vedo
      dura.
      Ahahahahahaha!!!Ma è una microturbina!!! Mica un turboreattore!!!Oddioddio! Mi fa male la pancia!Che immaginazione, però!!!Ma scusa eh? Ma quando uno ti parla di turbina geotermica te a che pensi? A un F-16 interrato???Maddddddddaiiiiiiiiiii!!!
  • Anonimo scrive:
    non è che a confronto
    le batterie sony diventano miccette?comunque sembra interessante
    • Anonimo scrive:
      Re: non è che a confronto
      - Scritto da:
      le batterie sony diventano miccette?Sì, infattti esplodono... :D ( http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1653327&r=PI )
      • Anonimo scrive:
        Re: non è che a confronto
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        le batterie sony diventano miccette?

        Sì, infattti esplodono... :D

        (
        http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1653327&r=PI
        ehm, io intendevo proprio il fatto che esplodessero ahah
Chiudi i commenti