Francia, VoIP a gettoni

L'amministrazione comunale di Parigi ha stretto un accordo con Orange per l'installazione di alcune cabine telefoniche di nuova concezione. L'esperimento durerà sei mesi

Roma – Mentre in Italia le classiche cabine telefoniche attendono di essere smantellate perché rese obsolete dalle nuove tecnologie, in Francia l’operatore Orange sta sperimentando una combinazione di entrambi i fattori: cabine telefoniche “aggiornate” con schermo da 17 pollici, collegamento a Internet e, ovviamente, possibilità di effettuare chiamate VoIP.

Al momento il progetto pilota prevede l’installazione di poco più di una decina di cabine nel centro di Parigi . La prima, posizionata nei pressi degli Champs-Elysées il 9 aprile, rimarrà come tutte le altre in funzione per almeno sei mesi, al termine dei quali si deciderà sul futuro dell’iniziativa.

All’utente verranno concessi 10 minuti di navigazione gratuita durante i quali potrà collegarsi tuttavia solo ad alcuni siti tra cui Wikipedia e quello delle ferrovie francesi. Orange ha comunque rassicurato la futura clientela spiegando che a breve verrà esteso l’accesso anche ad altri portali ribadendo che la possibilità controllare l’email non subirà restrizioni di sorta.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento Orange starebbe lavorando per accettare carte di credito e, più avanti, pagamenti tramite PayPal: attualmente per servirsi di queste cabine telefoniche occorre acquistare una classica scheda telefonica prepagata.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giovanni scrive:
    e suonare?
    A proposito di iPad, questa si che è unaXXXXXta, guardate cosa è in grado di fare http://www.atlantisway.com/video/552-il-celebre-pianista-lang-lang-suona-lipad-ad-un-concerto.html
  • xav scrive:
    ...sui software a pagamento..
    se il mercato dell'informatica vede il software indietro di 10 anni rispetto all'hardware... (se la potenza attualmente disponibile fosse realmente spremuta probabilmente converseremmo con il pc) è solo perché l'hardware si paga... il software, troppo spesso, assolutamente no!Se apple ha trovato la chiave per far pagare i software un giusto (modico) prezzo... beh tanto di cappello! Avremo software house che si impegnano a fare software sempre migliori, sicure di vedere gli sforzi ripagati e forse il mercato degli applicativi vivrà una nuova era.Lamentarsi di questo è davvero poco lungimirante!
    • scrotone scrive:
      Re: ...sui software a pagamento..
      - Scritto da: xav
      se il mercato dell'informatica vede il software
      indietro di 10 anni rispetto all'hardware... (se
      la potenza attualmente disponibile fosse
      realmente spremuta probabilmente converseremmo
      con il pc) è solo perché l'hardware si paga... il
      software, troppo spesso, assolutamente
      no!
      Se apple ha trovato la chiave per far pagare i
      software un giusto (modico) prezzo... beh tanto
      di cappello! Avremo software house che si
      impegnano a fare software sempre migliori, sicure
      di vedere gli sforzi ripagati e forse il mercato
      degli applicativi vivrà una nuova
      era.
      Lamentarsi di questo è davvero poco lungimirante!XXXXX ti fumi?
    • angros scrive:
      Re: ...sui software a pagamento..
      - Scritto da: xav
      se il mercato dell'informatica vede il software
      indietro di 10 anni rispetto all'hardware... (se
      la potenza attualmente disponibile fosse
      realmente spremuta probabilmente converseremmo
      con il pc) è solo perché l'hardware si paga... il
      software, troppo spesso, assolutamente
      no!Infatti Windows (a pagamento) ha bloccato lo sviluppo per anni.E inoltre, il software per iphone è tornato all'inizio, altro che andare avanti: iTorch, un'applicazione... per mostrare uno schermo bianco! Sono pazzi? Per il metal detector, occorre un'altra applicazione a pagamento (un programma che non fa altro che visualizzare il valore rilevato da un componente hardware... in genere, cose simili fanno parte del sistema operativo!)Il software a pagamento paralizza lo sviluppo, non lo incoraggia.
      Se apple ha trovato la chiave per far pagare i
      software un giusto (modico) prezzo... beh tanto
      di cappello! Avremo software house che si
      impegnano a fare software sempre migliori, sicure
      di vedere gli sforzi ripagati e forse il mercato
      degli applicativi vivrà una nuova
      era.
      Lamentarsi di questo è davvero poco lungimirante!
      • MeX scrive:
        Re: ...sui software a pagamento..

        Infatti Windows (a pagamento) ha bloccato lo
        sviluppo per
        anni.esatto perché non c'é concorrenza, mentre nell'appStore tutti hanno la stessa visibilitá
        E inoltre, il software per iphone è tornato
        all'inizio, altro che andare avanti: iTorch,
        un'applicazione... per mostrare uno schermo
        bianco! Sono pazzi? tutte prime in classifica vero?
        Per il metal detector,
        occorre un'altra applicazione a pagamento (un
        programma che non fa altro che visualizzare il
        valore rilevato da un componente hardware... in
        genere, cose simili fanno parte del sistema
        operativo!)allora scusa, fanne una anche tu cosí ci guadagni no? scommetto che vendono come il pane!
        Il software a pagamento paralizza lo sviluppo,
        non lo
        incoraggia.perché?
        • angros scrive:
          Re: ...sui software a pagamento..
          - Scritto da: MeX

          Infatti Windows (a pagamento) ha bloccato lo

          sviluppo per

          anni.

          esatto perché non c'é concorrenza, mentre
          nell'appStore tutti hanno la stessa
          visibilitáQuale concorrenza c'è a iPhone OS, per l'iphone?Per Windows, su pc, almeno un po' di concorrenza c'è.


          E inoltre, il software per iphone è tornato

          all'inizio, altro che andare avanti: iTorch,

          un'applicazione... per mostrare uno schermo

          bianco! Sono pazzi?

          tutte prime in classifica vero?Hanno la stessa visibilità, l'hai detto tu!


          Per il metal detector,

          occorre un'altra applicazione a pagamento (un

          programma che non fa altro che visualizzare il

          valore rilevato da un componente hardware... in

          genere, cose simili fanno parte del sistema

          operativo!)

          allora scusa, fanne una anche tu cosí ci guadagni
          no? scommetto che vendono come il
          pane!Perchè dovrei pagare IO alla Apple? Scordatelo, a loro non dò nulla.


          Il software a pagamento paralizza lo sviluppo,

          non lo

          incoraggia.

          perché?Perchè costringe gli sviluppatori a re-inventare la ruota, non potendo riutilizzare cià che esiste già. E quando un programma è completo, spesso viene abbandonato e nessuno può piu' continuare lo sviluppo, costringendo così a riscriverlo da capo. Questa aberrazione deve sparire.
          • MeX scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..
            - Scritto da: angros
            Quale concorrenza c'è a iPhone OS, per l'iphone?
            Per Windows, su pc, almeno un po' di concorrenza
            c'è.si c'é cosí tanta concorrenza che qualsiasi modello di PC compri sei costretto a comprare Windows...Scusa, ma HP si fa concorrenza da sola? :) I concorrenti di iPhone OS sono: Blackberry, Android, Palm, Samsung, Nokia... ... ...
            Hanno la stessa visibilità, l'hai detto tu!si ma mica vendono tutte allo stesso modo... 10 band emergenti hanno tutte la stessa visibilitá... ma mica arrivano tutte e 10 prime in classifica a parimerito :)Tutte le app se la giocano alla pari sull'appStore, le torcie non se le incula nessuno, le altre vendono.
            Perchè dovrei pagare IO alla Apple? Scordatelo, a
            loro non dò
            nulla.perché paghi la licenza allo stato per aprire una tabeccheria? perché ci guadagni dei soldi... fai una bella torcia, paga 79 ad Apple e incasserai milioni di euro grazie agli utonti della mela!
            Perchè costringe gli sviluppatori a re-inventare
            la ruota, non potendo riutilizzare cià che esiste
            già. perché? non hai mai visto librerie in vendita? :)
            E quando un programma è completo, spesso
            viene abbandonato e nessuno può piu' continuare
            lo sviluppo, costringendo così a riscriverlo da
            capo. Questa aberrazione deve
            sparire.MA scusa, un programma per essere commerciale dev'essere per forza Closed? Di nuovo con la XXXXXXX Open=Free ?
          • angros scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..

            si c'é cosí tanta concorrenza che qualsiasi
            modello di PC compri sei costretto a comprare
            Windows...No, ci sono anche quelli con preinstallato linux.
            Scusa, ma HP si fa concorrenza da sola? :)
            I concorrenti di iPhone OS sono: Blackberry,
            Android, Palm, Samsung, Nokia... ...
            ...Si parlava di software o di hardware?


            Hanno la stessa visibilità, l'hai detto tu!

            si ma mica vendono tutte allo stesso modo... 10
            band emergenti hanno tutte la stessa
            visibilitá... ma mica arrivano tutte e 10 prime
            in classifica a parimerito
            :)
            Tutte le app se la giocano alla pari
            sull'appStore, le torcie non se le incula
            nessuno, le altre
            vendono.Qualche esempio di quelle di sucXXXXX?


            Perchè dovrei pagare IO alla Apple? Scordatelo,
            a

            loro non dò

            nulla.

            perché paghi la licenza allo stato per aprire una
            tabeccheria?Allo stato, non ad una azienda privata.
            perché ci guadagni dei soldi... fai
            una bella torcia, paga 79 ad Apple e incasserai
            milioni di euro grazie agli utonti della
            mela!Quindi lo ammetti che i clienti Apple sono ingenui? Su qualunque altro sistema una applicazione del genere si può avere gratis (si realizza in due o tre riche di codice, non è un gran lavoro)


            Perchè costringe gli sviluppatori a re-inventare

            la ruota, non potendo riutilizzare cià che
            esiste

            già.

            perché? non hai mai visto librerie in vendita? :)Così i costi si caricano tutti sul prodotto finale, come nel multilevel marketing... bel sistema, davvero!

            E quando un programma è completo, spesso

            viene abbandonato e nessuno può piu' continuare

            lo sviluppo, costringendo così a riscriverlo da

            capo. Questa aberrazione deve

            sparire.

            MA scusa, un programma per essere commerciale
            dev'essere per forza Closed? Di nuovo con la
            XXXXXXX Open=Free
            ?Se l'autore non è raggiungibile (o se l'azienda che l'ha scritto non esiste piu', e non si sa a chi appartengono i diritti), non puoi legalmente proseguire lo sviluppo, anche se hai il sorgente.
          • MeX scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..

            No, ci sono anche quelli con preinstallato linux.il 2% forse? quante preinstallati Linux ci sono nelle catene commerciali?
            Si parlava di software o di hardware?dipende.Se parli di HTC puoi scindere le due cose, se parli di Palm no... c'é qualcuno che fa concorrenza a WebOS sul PalmPre?
            Qualche esempio di quelle di sucXXXXX?http://itunes.apple.com/us/genre/mobile-software-applications/id36?mt=8Guarda, per ogni categoria vedi quelle piú scaricate
            Allo stato, non ad una azienda privata.ok, per aprirti il franchising Tecnocasa?
            Quindi lo ammetti che i clienti Apple sono
            ingenui? Su qualunque altro sistema una
            applicazione del genere si può avere gratis (si
            realizza in due o tre riche di codice, non è un
            gran
            lavoro)anche sull'appStore si puó avere gratis, ce ne sono a decine gratis... se ci sono i fessi é colpa di Apple? Apple deve vietare di vendere flashlights? (nooooo dobbiamo essere tutti liberi!)
            Così i costi si caricano tutti sul prodotto
            finale, come nel multilevel marketing... bel
            sistema,
            davvero!e l'altro modello qual'é? quello in cui speri che google ti finanzi milioni di dollari come é avvenuto con Theora? ciccio... i soldi in un modo o nell'altro deveono arrivare
            Se l'autore non è raggiungibile (o se l'azienda
            che l'ha scritto non esiste piu', e non si sa a
            chi appartengono i diritti), non puoi legalmente
            proseguire lo sviluppo, anche se hai il
            sorgente.quindi? come vedi il problema non é open/closed commerciale/free
          • angros scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..
            - Scritto da: MeX

            No, ci sono anche quelli con preinstallato
            linux.

            il 2% forse? quante preinstallati Linux ci sono
            nelle catene
            commerciali?Il punto è che esiste.


            Si parlava di software o di hardware?

            dipende.
            Se parli di HTC puoi scindere le due cose, se
            parli di Palm no... c'é qualcuno che fa
            concorrenza a WebOS sul
            PalmPre?


            Qualche esempio di quelle di sucXXXXX?

            http://itunes.apple.com/us/genre/mobile-software-aE, per buona parte di esse, esistono per gli altri sistemi soluzioni equivalenti e gratuite.

            Quindi lo ammetti che i clienti Apple sono

            ingenui? Su qualunque altro sistema una

            applicazione del genere si può avere gratis (si

            realizza in due o tre riche di codice, non è un

            gran

            lavoro)

            anche sull'appStore si puó avere gratis, ce ne
            sono a decine gratis... se ci sono i fessi é
            colpa di Apple? Apple deve vietare di vendere
            flashlights? (nooooo dobbiamo essere tutti
            liberi!)Se un programmatore lavora onestamente, non accetterà le condizioni di Apple (non mi va di dover essere io a pagare 70 euro per il privilegio di rilasciare un programma che fa uno schermo bianco, e di sicuro non mi farei pagare io per una cosa del genere). Se il programmatore vuole far fessi gli utenti, guadagnando con applicazioni-pacco, App Store è la soluzione perfetta.


            Così i costi si caricano tutti sul prodotto

            finale, come nel multilevel marketing... bel

            sistema,

            davvero!

            e l'altro modello qual'é? quello in cui speri che
            google ti finanzi milioni di dollari come é
            avvenuto con Theora? No, quello in cui ti scarichi la libreria gratis e non ti serve che nessuno ti finanzi per fare il tuo programma su di essa,

            Se l'autore non è raggiungibile (o se l'azienda

            che l'ha scritto non esiste piu', e non si sa a

            chi appartengono i diritti), non puoi legalmente

            proseguire lo sviluppo, anche se hai il

            sorgente.

            quindi? come vedi il problema non é open/closed
            commerciale/freeInfatti, il problema è la distinzione tra proprietario e libero (che mi sembra che a te non sia per nulla chiara, visti i refusi che fai)
          • MeX scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..

            Il punto è che esiste.e allora? esiste un OS alternativo a WebOS per il Palm pre?Ovvio che no, perché é un prodotto PALM.Se parli di concorrenza "software" non puoi non valutare che Microsoft ha un monopolio ottenuto con pratiche di concorrenza sleale.
            E, per buona parte di esse, esistono per gli
            altri sistemi soluzioni equivalenti e
            gratuite.guarda che buona parte di quelle app sono gratuite sull'appStore
            Se un programmatore lavora onestamente, non
            accetterà le condizioni di Apple (non mi va di
            dover essere io a pagare 70 euro per il
            privilegio di rilasciare un programma che fa uno
            schermo bianco, e di sicuro non mi farei pagare
            io per una cosa del genere)non ho capito, stai dicendo che i programmatori sull'appStore sono tutti disonesti?
            Se il programmatore
            vuole far fessi gli utenti, guadagnando con
            applicazioni-pacco, App Store è la soluzione
            perfetta.dici? con un sistema di rating e recensioni, la possibilitá di essere "buttato fuori" dallo store... uhm...
            No, quello in cui ti scarichi la libreria gratis
            e non ti serve che nessuno ti finanzi per fare il
            tuo programma su di
            essa,come Theora? o Firefox?
            Infatti, il problema è la distinzione tra
            proprietario e libero (che mi sembra che a te non
            sia per nulla chiara, visti i refusi che
            fai)allora sei tu fuori strada, perché qui si parlava di COMMERCIALE non di proprietario
          • angros scrive:
            Re: ...sui software a pagamento..

            non ho capito, stai dicendo che i programmatori
            sull'appStore sono tutti
            disonesti?Sto dicendo che i disonesti trovano un'ottima opportunità: non venirmi a dire che chi ha sviluppato applicazioni come iTorch, o iAmRich, si sia comportato onestamente.Ed anche il caso di quel programma che prometteva di localizzare un altro cellulare, ma in realtà localizzava solo il proprio, è significativo.
            allora sei tu fuori strada, perché qui si parlava
            di COMMERCIALE non di
            proprietarioVabbè, allora la chiudo qui ;-)
  • Cavallo pazzo scrive:
    Risposte bloccate?!
    e perchè?
  • Cavallo pazzo scrive:
    equivalenti gratuiti su PC:
    Star Walk: CelestiaQuick Graph: GeoGebra, MaximaTavola periodica: www.ptable.comRicette.... di tutto di più...
  • il conte takkia scrive:
    I BASTA CO STO IPAD!!!!!!!!!!
    MAMMA MIA OH...STA PADELLA SEMPRE SU P.INFORMATICO. HO LA NAUSEA.
  • Homer S. scrive:
    Si ma a che serve?
    A parte le marchette del fan boy Luca Annunziata, c'è nessuno in redazione che riesce a scrivere una recensione realistica?Io per ora non ho ancora capito a che serve.Sul serio, quali sono le caratteristiche che dovrebbero farmi scegliere di usare un iPad ogni giorno al posto di altri dispositivi?Ha le dimensioni e il peso di un netbook ma non è altrettanto flessibile (programmi scelti dal produttore, no multitasking, no usb, etc), non telefona ed è molto più pesante e stancante di un eReader tipo Kindle rendendolo poco pratico per la lettura continua di libri.Qui una lista di motivi per cui è sconsigliato.http://blogs.techrepublic.com.com/10things/?p=1324&tag=content;col1Sto ancora cercando una lista altrettanto valida di motivi per acquistarlo.Link apprezzati, grazie.
    • Certo certo scrive:
      Re: Si ma a che serve?
      Si sono dimenticati il punto 11: è in comodato d'uso. Quando lo mandi in Apple per cambiare la batteria, te ne danno uno ricondizionato.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Si ma a che serve?

      Ha le dimensioni e il peso di un netbook ma non è
      altrettanto flessibile (programmi scelti dal
      produttore, no multitasking, no usb, etc), nonè più piccolo e pesa menoè multitasking (non è multiapplicazione), e sarà "totalmente" multitasking dall'autunno
      telefona ed è molto più pesante e stancante di un
      eReader tipo Kindle rendendolo poco pratico per
      la lettura continua di
      libri.in realtà ci si fa l'abitudine, e non è molto diverso dal kindle DXquanto ai motivi per comprarlo: ci sono 185mila motivi (e qualche milione di canzone e decina di migliaia di video) per farlo
      • fiertel91 scrive:
        Re: Si ma a che serve?
        - Scritto da: Luca Annunziata

        Ha le dimensioni e il peso di un netbook ma non
        è

        altrettanto flessibile (programmi scelti dal

        produttore, no multitasking, no usb, etc), non

        è più piccolo e pesa meno
        è multitasking (non è multiapplicazione), e sarà
        "totalmente" multitasking
        dall'autunnoMi sembra esistessero netPC più leggeri di iPad, o iPad OSX è proprio così leggero? E poi non sarà con l'integrazione del multitasking che sarà risolto il problema della chiusura asfittica.

        telefona ed è molto più pesante e stancante di
        un

        eReader tipo Kindle rendendolo poco pratico per

        la lettura continua di

        libri.

        in realtà ci si fa l'abitudine, e non è molto
        diverso dal kindle
        DXQuanti compromessi però.
        quanto ai motivi per comprarlo: ci sono 185mila
        motivi (e qualche milione di canzone e decina di
        migliaia di video) per
        farloSì, e quanti a pagamento? E poi, che c'entra il numero delle app con la qualità del dispositivo?
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Si ma a che serve?
          c'entra, nella misura in cui ci fai qualcosa se hai le appprendiamo il caso dei netbook: ne ho uno in casa, ce l'ha la mia ragazza, ma ogni volta che lo accendo mi viene l'orticaria (ed è un toshiba eh)il flash funziona una schifezza (da leggere con accento marcatamente napoletano)ci mette una vita a partirel'antivirus appesantisce tutto (i miracoli con quella cpu non si possono fare)la batteria dura 2-3 oresu ipad non c'è antivirusnon c'è flash, è vero: ma 'ste sere non abbiamo manco acceso il pc, abbiamo usato direttamente iPad...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            c'entra, nella misura in cui ci fai qualcosa se
            hai le
            appE quindi, analogamente sui PC, dovremmo tutti migrare in Windows?
            prendiamo il caso dei netbook: ne ho uno in casa,
            ce l'ha la mia ragazza, ma ogni volta che lo
            accendo mi viene l'orticaria (ed è un toshiba
            eh)
            il flash funziona una schifezza (da leggere con
            accento marcatamente
            napoletano)
            ci mette una vita a partire
            l'antivirus appesantisce tutto (i miracoli con
            quella cpu non si possono
            fare)
            la batteria dura 2-3 oreQuesto è un altro paio di maniche. Tu dicevi ben altro prima, non certo questo. Comunque, sul fatto che i netpc facciano XXXXXX mi trovi d'accordo. Per questo, fortunatamente, esistono vaio e macbook da 13". Altro che iPad e gli altri subpc/smartphone.
            su ipad non c'è antivirus
            non c'è flash, è vero: ma 'ste sere non abbiamo
            manco acceso il pc, abbiamo usato direttamente
            iPad...E per fare che?, se non sono invadente. E quanto durerà l'entusiasmo?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            navigare, giocare, guardare video, ascoltare podcast, consultare il catalogo ikea, leggere, la posta, facebook, twitter...
          • Certo certo scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            Se non ci fosse la foto, direi che sei ruppolo!
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            non è questione di tifoseriabisogna dare atto a Apple di aver realizzato il tablet fin qui più convincenteper il futuro si vedrà: joojoo fino a questo punto è stato deludente, vedremo wepad
    • Redpill scrive:
      Re: Si ma a che serve?
      - Scritto da: Homer S.
      A parte le marchette del fan boy Luca Annunziata,
      c'è nessuno in redazione che riesce a scrivere
      una recensione
      realistica?
      Io per ora non ho ancora capito a che serve.
      Sul serio, quali sono le caratteristiche che
      dovrebbero farmi scegliere di usare un iPad ogni
      giorno al posto di altri
      dispositivi?
      Ha le dimensioni e il peso di un netbook ma non è
      altrettanto flessibile (programmi scelti dal
      produttore, no multitasking, no usb, etc), non
      telefona ed è molto più pesante e stancante di un
      eReader tipo Kindle rendendolo poco pratico per
      la lettura continua di
      libri.
      Qui una lista di motivi per cui è sconsigliato.
      http://blogs.techrepublic.com.com/10things/?p=1324
      Sto ancora cercando una lista altrettanto valida
      di motivi per
      acquistarlo.
      Link apprezzati, grazie. 1: Theres no physical keyboard [img]http://images.apple.com/it/ipad/acXXXXXries/images/acXXXXXries_keyboard_1_20100225.jpg[/img] 3: It runs a phone OS [img]http://www.ipaditalia.it/wp-content/uploads/2010/04/Schermata-2010-04-13-a-10.28.32.png[/img] Theres not enough storage http://www.ipaditalia.it/airstash-porta-lo-streaming-wifi-su-ipad-2034.html#more-2034 5: Theres No HDMI output or camera Tempo al tempo... 6: There are no USB ports7: Theres no flash memory slot Ci sono già troppe discussioni su questo. 8: The price is not right Gift is better? (rotfl) 9: Its locked in Leggendo bene tutto il testo della 9 si evincono una sequela di minch*** 10: Its all about the network Questa riguarda AT&T quindi è molto lontana dalla nostra realtà.
      • fiertel91 scrive:
        Re: Si ma a che serve?
        - Scritto da: Redpill
        1: Theres no physical keyboard
        [img]http://images.apple.com/it/ipad/acXXXXXries/iAnche a me pare una critica stupida. Forse è una critica accettabile se riferita a tutti i tablet.
        3: It runs a phone OS
        [img]http://www.ipaditalia.it/wp-content/uploads/2Ecco, magari se fosse il suo OS non avresti espresso una ca****ata.
        Theres not enough storage
        http://www.ipaditalia.it/airstash-porta-lo-streamiMa a forza di acXXXXXri per rimediare alle carenze, ti conviene caricarci un PC vero sopra. Uno slot per SD forse era meglio, no?
        5: Theres No HDMI output or camera
        Tempo al tempo...E si fa tutto, d'altronde.
        6: There are no USB ports
        7: Theres no flash memory slot
        Ci sono già troppe discussioni su questo.Ma mi permetto di dire che non hanno spennato questi dalla lista.
        9: Its locked in
        Leggendo bene tutto il testo della 9 si evincono
        una sequela di
        minch***Il limite del Flash, del multitasking, dell'AppStore etc. sono sufficienti?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 17.43-----------------------------------------------------------
        • Redpill scrive:
          Re: Si ma a che serve?
          Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 17.43
          --------------------------------------------------
          • fiertel91 scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            - Scritto da: Redpill
            Magari ho appunto fatto notare che i limiti sono
            solo nella testa di chi li
            espone.Pensavo nel sistema operativo che carica.

            Ma a forza di acXXXXXri per rimediare alle

            carenze, ti conviene caricarci un PC vero sopra.

            Uno slot per SD forse era meglio,

            no?

            Si se fosse una cornice digitale di fascia media
            sarebbe
            essenziale.Infatti si spera sia ben più di una cornice digitale di fascia media.


            5: Theres No HDMI output or camera


            Tempo al tempo...



            E si fa tutto, d'altronde.

            Mi pare che di acXXXXXri ne nascano come funghi
            dopo il lancio di prodotti Apple. E non tutti
            necessariamente
            originali.Gran tacconata alla fine.
            Nor can you download Flash to install on the
            browser, which means you wont be watching those
            YouTube
            videos
            Ma cosa mi tocca sentire dopo settimane che si
            parla di html5
            (http://www.youtube.com/html5)YouTube. Ma il resto?
          • Redpill scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            - Scritto da: fiertel91

            YouTube. Ma il resto?CBS, Virgin, Vimeo e ben presto tutte le testate giornalistiche online.
          • fiertel91 scrive:
            Re: Si ma a che serve?
            - Scritto da: Redpill
            CBS, Virgin, Vimeo e ben presto tutte le testate
            giornalistiche
            online.Prima o poi purtroppo non basta. Perché il costo della migrazione lo pagano i primi utenti. Dici che si sacrifichino loro per il prossimo? Io preferisco stare a guardare.
    • xav scrive:
      Re: Si ma a che serve?
      interessante soprattutto il punto 2... in cui parla del sony vaio serie X... peccato abbia tralasciato che il suddetto costa dai 1500 ai 2000 euro...pesa un po' di più e la batteria dura meno...
  • Certo certo scrive:
    Che marchetta!
    tatto, vista e udito vengono stimolati contemporaneamente e l'esperienza risultante è davvero immersiva. Uhhhhhh, il multitouch! Mai visto un pc multitouch!
    • Redpill scrive:
      Re: Che marchetta!
      - Scritto da: Certo certo
      tatto, vista e udito vengono stimolati
      contemporaneamente e l'esperienza risultante è
      davvero
      immersiva.

      Uhhhhhh, il multitouch! Mai visto un pc
      multitouch!No, mai avuto la fortuna di averne uno concretamente sotto mano.Se devo azzardare però scommetterei che pesano di più e hanno un sistema operativo "adattato" al touch. Nevvero?
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Che marchetta!
      esperto di pedagogia? didattica?
      • incredulo scrive:
        Re: Che marchetta!
        - Scritto da: Luca Annunziata
        esperto di pedagogia? didattica?che strazio, va bene che scrivete XXXXXte ma adesso volete anche che ce le sorbiamo in silenzio ? :S
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Che marchetta!
          facciamo che ti informi da un pedagogo di tua fiducia e gli chiedi dell'approccio attuale alla didattica? ;)
          • Certo certo scrive:
            Re: Che marchetta!
            No dai, ha ragione incredulo. Comunque mi fa piacere che hai risposto. Stamattina c'ero rimasto male a vedere il mio post snobbato.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Che marchetta!
            ragione di che? :Dsuggestopedia, didattica ludica: vi dicono niente? :Dnon le ho mica inventate io 'ste robee, come la mettiate la mettiate, iPhone OS è al momento l'unico OS sviluppato per touch in commercio su un tablet - il resto sono tutte interfacce rimodellate
          • Certo certo scrive:
            Re: Che marchetta!
            Oh sant'Iddio!! Un fanboy in redazione! E chi li tiene più adesso questi macachi! :
  • ephestione scrive:
    State confondendo l'auto col conducente
    Ok, saranno anche belle applicazioni (.....) ma cosa c'entra l'ipad? Sono applicazioni che possono essere sviluppate, e quindi girare, per un numero imprecisato di piattaforme diverse...Specifiche hardware? Il mio HD2 (e lo tiro fuori in metà dei miei post, ma altri, redazione compresa, fanno altrettanto con la concorrenza :D ) è perfettamente paragonabile. Almeno credo... anche l'aipèd ha una bussola digitale con relativa applicazione metal detector? (funzionante per davvero)Ma aldilà della bussola digitale, che finora non ho mai usato in situazioni di reale bisogno... uno schermo da 4.3" lo infilo in tasca (e lo uso come telefono), quindi è con me davvero in qualunque momento, e con un oggetto così piccolo posso fare virtualmente qualunque cosa (sto solo un po' più scomodo nella navigazione web), con un tablet invece (di qualunque marca) non posso fare tutto quello che riesco a fare col mio smartphone.Per come la penso, i tablet non sono destinati a durare, dimensioni e peso sono impraticabili, è più probabile che verranno sviluppati smartphone con proiettori olografici per supplire agli schermi di ridotta diagonale.
    • panda rossa scrive:
      Re: State confondendo l'auto col conducente
      - Scritto da: ephestione
      Per come la penso, i tablet non sono destinati a
      durare, dimensioni e peso sono impraticabili, è
      più probabile che verranno sviluppati smartphone
      con proiettori olografici per supplire agli
      schermi di ridotta
      diagonale.Tu hai visto troppi film di fantascienza.Un bel western?
      • ephestione scrive:
        Re: State confondendo l'auto col conducente
        - Scritto da: panda rossa
        Tu hai visto troppi film di fantascienza.
        Un bel western?forse sei tu all'antica ;)Ormai anche i cowboy usano i localizzatori GPS per trovare le vacche... :DAh, e le diligenze hanno telecamere di sicurezza con illuminatori IR collegate con una scatola nera remota via linea satellitare. Il futuro è oggi (TM)(rotfl)
    • MeX scrive:
      Re: State confondendo l'auto col conducente
      una bussola digitale con
      relativa applicazione metal detector?
      (funzionante per
      davvero)WOW! devo averlo a tutti i costi!
      • ephestione scrive:
        Re: State confondendo l'auto col conducente
        - Scritto da: MeX
        WOW! devo averlo a tutti i costi!ma no dai, si può raggiungere la beatitudine anche solo con alice e le tessere del domino volanti :D
        • MeX scrive:
          Re: State confondendo l'auto col conducente
          si infatti quella é stata presentata da Jobs in persona come la killer application dell'iPad
          • ephestione scrive:
            Re: State confondendo l'auto col conducente
            boh, ricordo solo l'immagine di lui in maglia nera, con la faccia burbera e la barba sfatta che seduto in poltrona si trastullava con sto tablet, quello è l'unico ricordo che mi è rimasto. Ah, e poi di quando ha fatto una battuta acida sui netbook e la platea di fanboy più e meno anziani è scoppiata in una grossa risata di convenienza :D Queste due sono le singole cose che mi sono rimaste più impresse.
          • MeX scrive:
            Re: State confondendo l'auto col conducente
            direi che ti ricordi le stesse cose dei fanboys e hai perso tutto il resto ;)
          • ephestione scrive:
            Re: State confondendo l'auto col conducente
            può darsi che le mie capacità mentali siano le stesse di un fanboy (ma è impossibile, altrimenti sarei un fanboy ;) ) oppure che per me non ci fosse nulla di eclatante in tutto il resto... come di fatto è.Naturalmente a te piace il prodotto, e fa(ra)i bene a comprarlo/usarlo, apple è ricca proprio perché quello che qualcuno detesta, a qualcun altro piace :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 09.39-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: State confondendo l'auto col conducente
            - Scritto da: ephestione
            può darsi che le mie capacità mentali siano le
            stesse di un fanboy (ma è impossibile, altrimenti
            sarei un fanboy ;) ) oppure che per me non ci
            fosse nulla di eclatante in tutto il resto...
            come di fatto
            è.sei l'opposto del fanboy, sei un "hater"
            Naturalmente a te piace il prodotto, e fa(ra)i
            bene a comprarlo/usarlo, apple è ricca proprio
            perché quello che qualcuno detesta, a qualcun
            altro piace
            :)io non lo comprerei mai l'iPad, non mi serve.Ho un macbook e un iPod Touch... l'iPad lo vuole mia moglie ;)
          • ephestione scrive:
            Re: State confondendo l'auto col conducente
            - Scritto da: MeX
            sei l'opposto del fanboy, sei un "hater"boh, forse... dici proprio?E' che mi trovo 1+ articoli su i* in ogni numero di PI, quindi su qualcosa dovrò commentare... :D
            io non lo comprerei mai l'iPad, non mi serve.
            Ho un macbook e un iPod Touch... l'iPad lo vuole
            mia moglie
            ;)comprendo... :)
    • Funz scrive:
      Re: State confondendo l'auto col conducente
      - Scritto da: ephestione
      anche l'aipèd ha una bussola digitale con
      relativa applicazione metal detector?
      (funzionante per
      davvero)Fantastica feature, anche se non capisco a cosa possa servire in pratica... a ritrovare le chiavi di casa? a cercare le monetine in spiaggia? :D
      Per come la penso, i tablet non sono destinati a
      durare, dimensioni e peso sono impraticabili, èIo penso vadano bene per usarli in casa sul divano senza stare ad accendere il PC di là, quando vai in vacanza o via per un weekend te lo porti dietro invece del net/notebook. Portartelo in giro sempre effettivamente non è il massimo della comodità. Mi attrezzerò con tasconi extra aggiunti alla giacca, e qualche tracolla apposta per l'estate :p
      più probabile che verranno sviluppati smartphone
      con proiettori olografici per supplire agli
      schermi di ridotta
      diagonale.Eh, fantascienza. Io spero nei display arrotolabili (v. Eden of the East) o negli occhiali-augmented reality (v. Dennou Coil) :p
      • ephestione scrive:
        Re: State confondendo l'auto col conducente
        - Scritto da: Funz
        Fantastica feature, anche se non capisco a cosa
        possa servire in pratica... a ritrovare le chiavi
        di casa? a cercare le monetine in spiaggia?
        :Da me nulla tanto quanto finora non mi è servita la bussola (che però viene usata da un driver modificato per l'antenna gps), ma c'è chi la usa per trovare i cavi o le tubature nei muri :D
        Io penso vadano bene per usarli in casa sul
        divano senza stare ad accendere il PC di là,
        quando vai in vacanza o via per un weekend te lo
        porti dietro invece del net/notebook. Portartelo
        in giro sempre effettivamente non è il massimo
        della comodità. Mi attrezzerò con tasconi extra
        aggiunti alla giacca, e qualche tracolla apposta
        per l'estateE va bene, hai ragione... il punto è proprio quello, anche un SUV torna utile quando devi andare per scampagnate, ma tu compreresti un SUV *perché* ogni tanto ti va di fare qualche scampagnata, quando magari hai già una berlina con pianale alto e buoni ammortizzatori? ;)
        Eh, fantascienza. Io spero nei display
        arrotolabili (v. Eden of the East) o negli
        occhiali-augmented reality (v. Dennou Coil)
        :psu denno coil ti seguo, ma eden of the east mi manca, corro a controllare :D
        • Funz scrive:
          Re: State confondendo l'auto col conducente
          - Scritto da: ephestione
          - Scritto da: Funz

          Fantastica feature, anche se non capisco a cosa

          possa servire in pratica... a ritrovare le
          chiavi

          di casa? a cercare le monetine in spiaggia?

          :D

          a me nulla tanto quanto finora non mi è servita
          la bussola (che però viene usata da un driver
          modificato per l'antenna gps), ma c'è chi la usa
          per trovare i cavi o le tubature nei muri
          :DVero, utile :D

          Eh, fantascienza. Io spero nei display

          arrotolabili (v. Eden of the East) o negli

          occhiali-augmented reality (v. Dennou Coil)

          :p

          su denno coil ti seguo, ma eden of the east mi
          manca, corro a controllare
          :DIl telefonino arrotolabile si vede di striscio (lo usa Saki), ma l'anime è bello fidati, e molto geek-oriented :)
    • Teo_ scrive:
      Re: State confondendo l'auto col conducente
      - Scritto da: ephestione
      anche l'aipèd ha una bussola digitale con
      relativa applicazione metal detector?Sì.
  • hehehe scrive:
    dovrete aspettare ancora un mesetto
    http://gizmodo.com/5516860/apple-delays-international-ipad-launch-by-on
    • Cesare scrive:
      Re: dovrete aspettare ancora un mesetto
      Sopravviveremo...
    • MeX scrive:
      Re: dovrete aspettare ancora un mesetto
      scrivi "iPad" in ebay.com ;)
    • Funz scrive:
      Re: dovrete aspettare ancora un mesetto
      - Scritto da: hehehe
      http://gizmodo.com/5516860/apple-delays-internatioMi permetto di ridere discretamente sotto i baffi :p :Pavevo aperto PI a quest'ora solo per riportare questa notizia, ma mi hai preceduto :D
  • Uno scrive:
    Ma oggetto come questo
    Ma oggetto come questo : http://www.youtube.com/watch?v=lZ4f2CrAezMche costa 1/3 dell'ipad, e ti fà fare tutto quello che server fare con un tablet.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Ma oggetto come questo
      non l'hai provato... e c'è una leggera differenza con le apps ;)
      • Uno scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        non ne dubito...ma costa tre volte di più..... e l'app tocca anche pagarle..io credo che l'uso tipo di questi apparecchi sarà, guardare qlche video dal divano, andare su facebook... e farti compagnia per oretta di viaggio in treno, guardando un film.......
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          tre cose che con ipad fai gratissu uno schermo più grande :D
          • Uno scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            si ho capito..ma le fai a gratis ugualmente su un oggetto che costa 1/3..... sborsare 500 euro per pad, contro 150-170, io che sono un lettore assiduo di punto informatico e dei tuoi articoli, vorrei articoli anche se pad a basso costo come questo e altri.
      • valeo scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        - Scritto da: Luca Annunziata
        non l'hai provato... e c'è una leggera differenza
        con le apps
        ;)ciao Luca,qualche parola in più in proposito sarebbe oltremodo utile.Thx. :)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          di tablet ce n'erano tanti al CES, ne ho provati moltissimidentro lo stand MS c'erano almeno una decina di modelli uno di fianco all'altronessuno aveva l'autonomia di iPad (che è davvero notevole), e lo schermo non aveva la stessa reattività al tocco (senza contare le dimensioni)android fa storia a parte: ma non dovrebbe essere multitouch, e per quanto ho potuto vedere resta il grave "handicap" che al momento appare piuttosto immaturo sul piano dell'esperienza utente complessivaad oggi, devo dire che 'sto ipad mi ha colpito davvero tanto tanto ;)
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            - Scritto da: Luca Annunziata
            di tablet ce n'erano tanti al CES, ne ho provati
            moltissimi
            dentro lo stand MS c'erano almeno una decina di
            modelli uno di fianco
            all'altro
            nessuno aveva l'autonomia di iPad (che è davvero
            notevole), e lo schermo non aveva la stessa
            reattività al tocco (senza contare le
            dimensioni)

            android fa storia a parte: ma non dovrebbe essere
            multitouch, e per quanto ho potuto vedere resta
            il grave "handicap" che al momento appare
            piuttosto immaturo sul piano dell'esperienza
            utente
            complessiva

            ad oggi, devo dire che 'sto ipad mi ha colpito
            davvero tanto tanto
            ;)Al CES c'era anche Adam della NotionInk che ha Android, con display PixelQi, multitouch (a quel che leggo e vedo nelle dimostrazioni, non ho avuto la fortuna di provarlo) e un'autonomia che dovrebbe superare in maniera abbondante quella dell'iPad. Tu l'hai provato? Dovremo aspettarci un articolo quando verrà rilasciato definitivamente?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            non l'ho provato, solo vistoed era vietato fare fotose ce ne mandano uno o riusciamo procurarcelo perché no? :)resta un problema: ovvero l'ecosistema - che al momento ipad ha e kindle ha solo in parte ;)
      • fiertel91 scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        - Scritto da: Luca Annunziata
        non l'hai provato... e c'è una leggera differenza
        con le apps
        ;)E se ne avessi appunto fatto un articolo? Così, giusto per cambiare il disco, che pare rotto.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          erano tutti pre-samplenon avrebbe avuto molto senso - tanto più che non c'era il tempo di lavorare, erano in esposizione
          • fiertel91 scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            - Scritto da: Luca Annunziata
            erano tutti pre-sample
            non avrebbe avuto molto senso - tanto più che non
            c'era il tempo di lavorare, erano in
            esposizioneE su Adam e Wepad? Per il tablet Apple non si è stati così rigorosi da aspettare l'annuncio ufficiale o l'arrivo del dispositivo alla redazione.
    • panda rossa scrive:
      Re: Ma oggetto come questo
      - Scritto da: Uno
      Ma oggetto come questo :
      http://www.youtube.com/watch?v=lZ4f2CrAezM

      che costa 1/3 dell'ipad, e ti fà fare tutto
      quello che server fare con un
      tablet.Si ma non ha l'adesivo della mela masticata! 8)
      • Cesare scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        Hai capito tutto... La differenza sta solo nell'adesivo.
        • fiertel91 scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          - Scritto da: Cesare
          Hai capito tutto... La differenza sta solo
          nell'adesivo.Alla redazione più che spesso par di sì, per entrare nella rosa delle cose interessanti su cui scrivere.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            Quanti tablet hanno venduto fino a oggi nel mondo? Intendo consumer, of course.Di questi non abbiamo parlato?http://punto-informatico.it/2768410/PI/News/zombie-del-crunchpad-joojoo.aspxhttp://punto-informatico.it/2803952/PI/News/anche-google-ha-febbre-tablet.aspxhttp://punto-informatico.it/2822998/PI/News/usa-marzo-del-mese-della-tavoletta.aspxhttp://punto-informatico.it/2828690/PI/News/courier-segreto-sempre-piu-svelato.aspxhttp://punto-informatico.it/2823889/PI/News/freescale-taglia-costi-agli-ereader.aspxhttp://punto-informatico.it/2824980/PI/News/classmate-pc-ecco-new-generation.aspxhttp://punto-informatico.it/2832549/PI/News/luglio-col-que-che-ti-voglio.aspxhttp://punto-informatico.it/2837931/PI/News/slate-hp-costera-400-euro.aspxhttp://punto-informatico.it/2839027/PI/News/zenpad-un-tablet-android-low-cost.aspxhttp://punto-informatico.it/2848329/PI/News/slate-hp-senza-piu-segreti.aspxhttp://punto-informatico.it/2849510/PI/News/nokia-preme-tavoletta.aspxhttp://punto-informatico.it/2855197/PI/News/google-tablet-android.aspx
          • fiertel91 scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            - Scritto da: Luca Annunziata
            Quanti tablet hanno venduto fino a oggi nel
            mondo? Intendo consumer, of
            course.

            Di questi non abbiamo parlato?
            http://punto-informatico.it/2768410/PI/News/zombie
            http://punto-informatico.it/2803952/PI/News/anche-
            http://punto-informatico.it/2822998/PI/News/usa-ma
            http://punto-informatico.it/2828690/PI/News/courie
            http://punto-informatico.it/2823889/PI/News/freesc
            http://punto-informatico.it/2824980/PI/News/classm
            http://punto-informatico.it/2832549/PI/News/luglio
            http://punto-informatico.it/2837931/PI/News/slate-
            http://punto-informatico.it/2839027/PI/News/zenpad
            http://punto-informatico.it/2848329/PI/News/slate-
            http://punto-informatico.it/2849510/PI/News/nokia-
            http://punto-informatico.it/2855197/PI/News/googleUn articolo o due per ciascuno, giustamente. In modo equilibrato. Per iPad/tablet Apple si può dire lo stesso? Certo, è decisamente più degno di nota degli altri, dato il clamore. Ma da qui a farne un articolo continuo dall'inizio dell'anno ce ne passa (iniziavi ad accennarci dal 9 settembre dello scorso anno).E purtroppo la mia critica è aperta anche a tutto il resto, non solo alla monotonia dei tablet o di Apple.
    • pabloski scrive:
      Re: Ma oggetto come questo
      beh la massimo questo http://www.youtube.com/watch?v=MAFI7GXXSbc&feature=related che è 9 pollici ;)
      • Uno scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        ok...ma la questione prezzo non è importante per nessuno??...Questi oggetti costano sui 500 euro, c'è un prodotto,peggiore sicuro, ma assolve agli stessi compiti e ne costa 150-170... io lo trovo interessante...e vorrei leggere qualche notizia in più.
        • pabloski scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          dipende perògli schermi piccoli sono già un problema, se poi invece di 10 pollici cominciano con 5 pollici come fa dell o 7 pollici diventa ancorpiù problematicosarebbe ovviamente interessante recensire tutti i tablet anche quelli ultrapiccoli perchè possono interessare
    • Cesare scrive:
      Re: Ma oggetto come questo
      Beeeeeeello. Ci credo che costa 1/3 dell'iPad. Guarda mi basta vedere come fa lo scroll delle pagine per non dubitare che costa 1/3 dell'iPad.
      • Uno scrive:
        Re: Ma oggetto come questo
        si ma le stesse 3 cose che possono servire su sti cosifacebook,qlche ricerca su google, vedere un film...
        • Redpill scrive:
          Re: Ma oggetto come questo
          - Scritto da: Uno
          si ma le stesse 3 cose che possono servire su sti
          cosi

          facebook,qlche ricerca su google, vedere un
          film...Alcuni esempi di cosa altro fa l'iPad: http://www.ipaditalia.it/category/app-store
          • Uno scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            Il punto ma poi uno di tutte queste app...poi che se ne fà........parlo dell'uso reale, no della prima settimana, nella quale uno ha voglia di mille XXXXXXXtine
          • Uno scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            E poi cmq, anche se trovo altri utilizzi di dubbia conitnuità, vi sono un sacco di app anche per android, che non dovrebbero dar problemi a girare sulla macchina del link
          • uff scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            ma qual'e' il vostro problema? ho scritto questa risposta:mi dici per favore cosa c'e' di cosi' tanto "rivoluzionario" nelle notizie fornite dal tuo link? e in questo banalissimo aggeggio chiamato ipad? basta andare su qualunque sito di software freeware/shareware per averne a tonnellate di "applicazioni" del genere. ah gia', una volta si chiamavano "programmi" o "software" poi e' arrivato stiiiiv la XXXXXX la cui azienda stava fallendo ha pagato qualche pubblicitario e vuala' il miracolo... mah... sappi pero' che c'e' molta gente che usa windows, nel bene e nel male, che ne ha piene le scatole di queste banalita' da almeno una decina d'anni...sembra che abbiate scoperto il computer giusto un paio di mesi fa...ma e' stata cancellata!!! ma per quale motivo?!?! questo forum e' da anni che fa pena e va bene giusto per sfogarsi o divertirsi un po', sicuramente non per informarsi o discutere seriamente, quindi mi potreste dare una spiegazione?
          • il mio tampone fa acqua... sporca scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            mi dici per favore cosa c'e' di cosi' tanto "rivoluzionario" nelle notizie fornite dal tuo link? e in questo banalissimo aggeggio chiamato ipad? basta andare su qualunque sito di software freeware/shareware per averne a tonnellate di "applicazioni" del genere. ah gia', una volta si chiamavano "programmi" o "software" poi e' arrivato stiiiiv la XXXXXX la cui azienda stava fallendo ha pagato qualche pubblicitario e vuala' il miracolo... mah... sappi pero' che c'e' molta gente che usa windows, nel bene e nel male, che ne ha piene le scatole di queste banalita' da almeno una decina d'anni...sembra che abbiate scoperto il computer giusto un paio di mesi fa...
          • Uno scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            Già ..mi vedo con l'applicazione piano nell'aeroporto aspettando un aereo, o con l'utilissimo mixer per ipad......vien via...tolto quelle tre cose non sarà mai, realmente,utilizzato
          • bibop scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            ma ci sei o ci fai?
          • fiertel91 scrive:
            Re: Ma oggetto come questo
            - Scritto da: Redpill
            - Scritto da: Uno

            si ma le stesse 3 cose che possono servire su
            sti

            cosi



            facebook,qlche ricerca su google, vedere un

            film...

            Alcuni esempi di cosa altro fa l'iPad:
            http://www.ipaditalia.it/category/app-storeCome mostrare Sims3 su PC e dire al mondo: guardate quel che sa fare Windows 7!
  • manila scrive:
    Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
    Visto che parliamo di edutainment, che avrebbe sbaragliato tutti, perchè ancora non è stato reso disponibile? Ahiahahi Steve, che ci combini!Riferimenti vari:http://www.theipadguide.com/content/ipad-file-sharing-closer-look/717770http://www.upvery.com/6679-more-details-of-the-ipad-file-sharing-system.htmlhttp://www.appleinsider.com/articles/10/01/29/apple_reinventing_file_access_wireless_sharing_for_ipad.htmlhttp://www.atmasphere.net/archives/2010/01/29/file-sharing-on-the-ipadhttp://justanotheripadblog.com/ipad-os/ipad-to-allow-for-easier-file-sharing-but-still-very-limited-file-system-accesshttp://www.9to5mac.com/ipad-tidbits-5494806http://www.9to5mac.com/files-sharing-ipad-setting-removed-35039760http://www.ipodtouchack.it/04/che-fine-ha-fatto-il-file-sharing-dellipad/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 13.25-----------------------------------------------------------
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
      con dropbox però risolvi eh
      • manila scrive:
        Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
        - Scritto da: Luca Annunziata
        con dropbox però risolvi ehNon è la stessa cosa, al massimo potrei paragonarlo a Box.net, ma anche in questo caso non è la stessa. La più simile ad un file sharing, è goodreader, ma non è cmq un file sharing.Per file sharing, mi aspetto un webdav server / samba server, sull'ipad, che tramite risorse di rete, possa caricare e scaricare files semplicemente sull'ipad, senza software ne sul pc/mac ne sull'ipad.E cmq prima si fanno dichiarazione per accalappiare pubblico, e poi si nasconde la cosa?Non mi piace.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 15.27-----------------------------------------------------------
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
          in realtà, ho l'impressione che sia un'API sfruttabile o meno - almeno nelle idee di apple
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            in realtà, ho l'impressione che sia un'API
            sfruttabile o meno - almeno nelle idee di appleFirmware alla mano c'è nelle api, e pure nell'SDK, ma era stato sventagliato come opzione utile, per poter spostare sull'ipad documenti che si volevano leggere. Cosa utilissima imho. Io nel mio iphone 3gs 16gb, la metà sono di manualistica varia che uso per lavoro e che mi fa sempre comodo aver dietro anche quando sono da clienti. Infatti uso GoodReader per questo scopo, versione completa con un paio di InApp addin.Invece per file sharing, mi aspetto un webdav server / samba server, sull'ipad, che tramite risorse di rete, possa caricare e scaricare files semplicemente sull'ipad, senza software ne sul pc/mac ne sull'ipad.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            guarda penso che con AirVideo risolvi metà del problema ;)
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            guarda penso che con AirVideo risolvi metà del
            problema
            ;)E che me ne faccio? Voglio trasportare e distribuire facilmente PDF, non video.Forse volevi dire AirSharing, ma perchè devo spendere 8$ aggiuntivi per qualcosa che già era stato annunciato come disponibile nel sistema?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 21.25-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            ci sono un sacco di applicazioni per sincronizzare PDF...
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            ci sono un sacco di applicazioni per
            sincronizzare
            PDF...Facciamo finta di non capire. Se a me in una presentazione e in un catalogo dicono quella auto ha una cosa di serie, mi aspetto che quando la compro di trovarlo, e non di COMPRARLO a parte di un altra marca.Io uso Goodreader come ho già scritto. Il filesharing è una cosa che dichiaratamente annunciata, proprio perchè l'ipad servirebbe anche per leggersi documenti in totale comodità, formato epub e pdf compresi, e quindi una funzione di file sharing è era stata introdotta appositamente. Ora da utente mi sento preso in giro.E' una questione di principio. Non sono il brufoloso che si compra l'iphone o l'ipad perchè fa figo, e non leggo per esempio che non posso usare il bluetooth come qualunque altro cellulare per scambiarmi foto o suonerie per esempio. Io ho letto e ho pure una documentazione ufficiale apple che lo afferma di tale introduzione, e se vuoi saperlo ho scrittò già un formale "reclamo" se cosi possiamo tradurre "claim".Aspetto di veder cosa mi dicono.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            mi linki questo reclamo cosí ci capisco di piú?
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            mi linki questo reclamo cosí ci capisco di piú?Ti dovrei girare una email riservata di lavoro. Non penso sia il caso.Quando avremo la risposta, se vuoi qualunque essa sia, sia che mi diano torto, che ragione, te la posterò. Ho tanti difetti, ma non mi manca l'onestà intellettuale.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            allora stai giá spifferando troppo... cmq... sul file sharing non mi sembra abbiano detto nulla pubblicamente:http://www.maclife.com/article/news/file_sharing_and_ipad_disk_missingnella diretta del keynote... non ricordo nulla al riguardo infatti:http://www.engadget.com/2010/01/27/live-from-the-apple-tablet-latest-creation-event/
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            allora stai giá spifferando troppo... cmq... sul
            file sharing non mi sembra abbiano detto nulla
            pubblicamente:Se cerchi ritrovi che tutti ne erano entusiasti. Me compreso.A quel punto chiesi ed ottenni determinate info e documentazione ufficiale.Appena ho nuove, non mancherò di farle sapere!
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            ripeto, pubblicamente non é mai stato detto a nessuno.Non é certo la prima volta che Apple annuncia qualcosa e poi ci ripensa perché non sono sicuri di riuscire a implementarlo al meglio... ricordi le push notification? (e li si che fu brutta...)
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            ripeto, pubblicamente non é mai stato detto a
            nessuno.Si che è stato detto, se ritrovo l'annuncio ufficiale te lo riposto, ce l'ho in qualche meandro. Altrimenti nemmeno mi sognavo di sapere che esista. Tra l'altro era presente pure nell'sdk le api per utilizzarlo.
            Non é certo la prima volta che Apple annuncia
            qualcosa e poi ci ripensa perché non sono sicuri
            di riuscire a implementarlo al meglio... ricordi
            le push notification? (e li si che fu brutta...)Eccome se lo ricordo. E concordo, fu davvero brutta. Pero' capisci che per chi "li foraggia" e non solo gli utenti finali, ma anche chi con loro fa del business, non è un bel comportamento. Annuncio, rilascio documentazione, e poi d'un tratto rimuovo tutto.. Insomma non è affato corretto.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            Si che è stato detto, se ritrovo l'annuncio
            ufficiale te lo riposto, ce l'ho in qualche
            meandro. Altrimenti nemmeno mi sognavo di sapere
            che esista. Tra l'altro era presente pure
            nell'sdk le api per
            utilizzarlo.boh... durante il keynote non é stato menzionato
            Eccome se lo ricordo. E concordo, fu davvero
            brutta. Pero' capisci che per chi "li foraggia" e
            non solo gli utenti finali, ma anche chi con loro
            fa del business, non è un bel comportamento.
            Annuncio, rilascio documentazione, e poi d'un
            tratto rimuovo tutto.. Insomma non è affato
            corretto.beh sbagliano anche loro...che credi che siano perfetti?
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            beh sbagliano anche loro...che credi che siano
            perfetti?Ah io no. Molti si. Ma da una azienda come loro un comportamento del genere non lo permetto. Soprattutto visto che siamo "noi" aziende a pagarli profumatamente.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            allora cambiate partner se ce ne sono di migliori e la Apple non risponde ai vostri standard
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            allora cambiate partner se ce ne sono di migliori
            e la Apple non risponde ai vostri
            standardSe dipendesse esclusivamente da me, prima di cambiare partner farei altro al Partner.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            se non dipende da te c'é un motivo ;)
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            se non dipende da te c'é un motivo ;)Si che il mio capo ancora non mi ha dato l'ok, manca poco pero'.Appena avrà letto la mia relazione, sarà ben lieto di darmelo.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            e a chi passate per curiositá?
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..
            - Scritto da: MeX
            e a chi passate per curiositá?Non ho detto che passiamo la mano con Apple, ho detto "Se dipendesse esclusivamente da me, prima di cambiare partner farei altro al Partner"E sarà quel che faccio. Una bella lettera a dovere, per richiesta di spiegazioni per la modifica unilaterale del contratto di partnership. Quel che in effetti è avvenuto, carte alle mano da parte di Apple.Se, come è sucXXXXX, ti rilasciano SDK e documenti in cui dicono che si, possiam investire in sviluppo su determinate funzioni, e poi me ne togli il supporto, ti stai comportando male nei confronti di chi è tuo partner, ti porta soldi e clienti.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            Non ho detto che passiamo la mano con Apple, ho
            detto "Se dipendesse esclusivamente da me, prima
            di cambiare partner farei altro al
            Partner"immagino, ci saranno i legali di Apple che tremano dalla paura
            E sarà quel che faccio. Una bella lettera a
            dovere, per richiesta di spiegazioni per la
            modifica unilaterale del contratto di
            partnership. Quel che in effetti è avvenuto,
            carte alle mano da parte di
            Apple.sicuramente nel contratto non é menzionato che alcune funzionalitá possono non venire implementate... vai vai... Don Chisciotte...
            Se, come è sucXXXXX, ti rilasciano SDK e
            documenti in cui dicono che si, possiam investire
            in sviluppo su determinate funzioni, e poi me ne
            togli il supporto, ti stai comportando male nei
            confronti di chi è tuo partner, ti porta soldi e
            clienti.giusto, che implementino le cose anche se non rispondono ai loro standard perché l'hanno promesso a Manila ;)
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            immagino, ci saranno i legali di Apple che
            tremano dalla pauraNo, non lo penso. Ma penso che comunque ci sarà un bel modo di scambiarsi le idee.
            sicuramente nel contratto non é menzionato che
            alcune funzionalitá possono non venire
            implementate... vai vai... Don
            Chisciotte...C'è scritto chiaramente, nel contratto che ho in mano, che non possono modificare senza preavviso accordi presi con il partner.
            giusto, che implementino le cose anche se non
            rispondono ai loro standard perché l'hanno
            promesso a Manila ;)E' inutile che fai l'ironico. Se te vai dal concessionario e questo ti stipula un contratto d'acquisto per l'auto dei tuoi sogni con certe caratteristiche e poi te ne consegna un altra che fai? Ti arrabbi e a ragione. Uguale vale per le aziende che ha partner Apple. Se apple nel contratto di parnership, e gli accordi con il singolo partner mette nero su bianco certe cose, poi come io devo rispettarle, anche loro devono farlo.
          • MeX scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            No, non lo penso. Ma penso che comunque ci sarà
            un bel modo di scambiarsi le
            idee.mah... magari penso che siano tali a quali a qualsiasi altra multinazionale.
            C'è scritto chiaramente, nel contratto che ho in
            mano, che non possono modificare senza preavviso
            accordi presi con il
            partner.si si... ma dubito che facciano delle cose essendo "scoperti" legalmente, poi oh, magari hai ragione tu
            E' inutile che fai l'ironico. Se te vai dal
            concessionario e questo ti stipula un contratto
            d'acquisto per l'auto dei tuoi sogni con certe
            caratteristiche e poi te ne consegna un altra che
            fai? Ti arrabbi e a ragione. Uguale vale per le
            aziende che ha partner Apple. Se apple nel
            contratto di parnership, e gli accordi con il
            singolo partner mette nero su bianco certe cose,
            poi come io devo rispettarle, anche loro devono
            farlo.ma infatti hai ragione ad arrabiarti, mi sembra strano che non agiscano sapendo quello che fanno ;) facci sapere come va a finire
          • manila scrive:
            Re: Ma il tanto sbandierato "file sharing"..

            mah... magari penso che siano tali a quali a
            qualsiasi altra multinazionale.Esatto su questo non ci piove.
            si si... ma dubito che facciano delle cose
            essendo "scoperti" legalmente, poi oh, magari hai
            ragione tuProprio perchè multinazionali spesso cercano di imporre il loro "punto di vista"...
            ma infatti hai ragione ad arrabiarti, mi sembra
            strano che non agiscano sapendo quello che fanno
            ;) facci sapere come va a finireSapessi quando devo avere a che fare con Novell... Certo che faro' sapere!
  • nome e cognome scrive:
    star walk
    Magari lo dite nel filmato ma non ho audio e ho smesso di leggere con attenzione gli articoli su ipad perchè ormai ho la nausea.Ma quell'accrocchio li si può collegare al motore del telescopio? Se si, come? E seconda domanda, nella versione di itampone con GPS si interfaccia per capire la posizione e mostrarmi la carta stellare di dove mi trovo? Magari usando accelerometro e bussola digitale (non so se c'è) per darmi anche il giusto orientamento.
    • Redpill scrive:
      Re: star walk
      - Scritto da: nome e cognome
      Magari lo dite nel filmato ma non ho audio e ho
      smesso di leggere con attenzione gli articoli su
      ipad perchè ormai ho la
      nausea.E quindi dobbiamo leggere noi per te??

      Ma quell'accrocchio li si può collegare al motore
      del telescopio? Se si, come? Non lo so, ma non credo.
      E seconda domanda,
      nella versione di itampone con GPS si interfaccia
      per capire la posizione e mostrarmi la carta
      stellare di dove mi trovo? Magari usando
      accelerometro e bussola digitale (non so se c'è)
      per darmi anche il giusto
      orientamento.Dicono che lo faccia. Con l'ausilio appunto di GPS e accelerometro.
      • nome e cognome scrive:
        Re: star walk

        E quindi dobbiamo leggere noi per te??Si grazie, io ho raggiunto la iSaturazione e qualsiasi articolo su itampone mi provoca nausea.

        E seconda domanda,

        nella versione di itampone con GPS si
        interfaccia

        per capire la posizione e mostrarmi la carta

        stellare di dove mi trovo? Magari usando

        accelerometro e bussola digitale (non so se c'è)

        per darmi anche il giusto

        orientamento.

        Dicono che lo faccia. Con l'ausilio appunto di
        GPS e
        accelerometro.Ci vuole la bussola... con l'accelerometro non riesci a capire se sei girato verso est, ovest... ma ipad dovrebbe averla. Se ueppolz ci avesse ficcato una micragnosa camera sul retro si poteva fare un'applicazione molto carina di realtà aumentata.
        • Redpill scrive:
          Re: star walk
          - Scritto da: nome e cognome

          E quindi dobbiamo leggere noi per te??

          Si grazie, io ho raggiunto la iSaturazione e
          qualsiasi articolo su itampone mi provoca nausea.




          E seconda domanda,


          nella versione di itampone con GPS si

          interfaccia


          per capire la posizione e mostrarmi la carta


          stellare di dove mi trovo? Magari usando


          accelerometro e bussola digitale (non so se
          c'è)


          per darmi anche il giusto


          orientamento.



          Dicono che lo faccia. Con l'ausilio appunto di

          GPS e

          accelerometro.

          Ci vuole la bussola... con l'accelerometro non
          riesci a capire se sei girato verso est, ovest...
          ma ipad dovrebbe averla.
          Si ce l'ha.

          Se ueppolz ci avesse ficcato una micragnosa
          camera sul retro si poteva fare un'applicazione
          molto carina di realtà
          aumentata.Vero!
          • Annunziata for president scrive:
            Re: star walk
            - Scritto da: Redpill




            Se ueppolz ci avesse ficcato una micragnosa

            camera sul retro si poteva fare un'applicazione

            molto carina di realtà

            aumentata.

            Vero!Se fosse stato così avrei considerato di prenderlo, sarebbe davvero una cosa bellissima per chi ha la passione per le stelle.Aspetto per vedere se ci sarà una camera esterna più avanti e se la supporterà :(Nel frattempo continuo a usare il fido netbook con linux.
        • Funz scrive:
          Re: star walk
          - Scritto da: nome e cognome
          Se ueppolz ci avesse ficcato una micragnosa
          camera sul retro si poteva fare un'applicazione
          molto carina di realtà
          aumentata.Se ci pensi è una mancanza allucinante, per un aggeggio sedicente rivoluzionario. Non ci avevo pensato finora. In questo persino l'iphone è più avanti dell'ipad...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: star walk
      si muove, e lo fa beneovviamente non si collega alla montatura - è un'app per istruzione, non per astrofilial'ultima volta che avevo guardato, poi, mi pareva che le skywatcher fossero RS232: sbaglio?
    • panda rossa scrive:
      Re: star walk
      - Scritto da: nome e cognome
      Ma quell'accrocchio li si può collegare al motore
      del telescopio? Ma ti pare che un iPad si rivolga ai possessori di telescopi?
      E seconda domanda,
      nella versione di itampone con GPS si interfaccia
      per capire la posizione e mostrarmi la carta
      stellare di dove mi trovo? Magari usando
      accelerometro e bussola digitale (non so se c'è)
      per darmi anche il giusto
      orientamento.ruppolo dice di si, e almeno per quanto riguarda questo, c'e' da credergli.
    • Teo_ scrive:
      Re: star walk
      - Scritto da: nome e cognome
      Magari lo dite nel filmato ma non ho audio e ho
      smesso di leggere con attenzione gli articoli su
      ipad perchè ormai ho la
      nausea.

      Ma quell'accrocchio li si può collegare al motore
      del telescopio? Se si, come?Non mi pare. Cè unaltra applicazione che di sicuro lo fa http://star-map.fr/?telescope , è un po più da astrofili rispetto a questa che è per tutti e costa un po di più.
      E seconda domanda,
      nella versione di itampone con GPS si interfaccia
      per capire la posizione e mostrarmi la carta
      stellare di dove mi trovo? Magari usando
      accelerometro e bussola digitale (non so se c'è)
      per darmi anche il giusto
      orientamento.Sì, appena presto StarWalk per iPhone mi ha stupito la precisione alzandolo verso il cielo.
  • HappyCactus scrive:
    Utili sulla carta
    ...ma nell'uso di tutti i giorni?L'unica che mi sembra vagamente utile è quella delle ricette, di un programma per disegnare grafici in 15 anni di esperienza ingegneristica, non ne ho mai avuto bisogno. Della tavola degli elementi non mi esprimo...Credo che l'utilità di uno strumento come l'iPad potrebbe essere ben altra (data entry per esempio...), peccato la chiusura sulla possibilità di inserire propri programmi...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Utili sulla carta
      guarda che un proprio programma ci vuole un attimo a installarlo nel (nei) proprio ipadbasta scaricare le estensioni (gratis) per lo sviluppo su iphoneOSil "problema" è se si vuole passare per app store: ma non è questo il caso, no?
      • HappyCactus scrive:
        Re: Utili sulla carta
        - Scritto da: Luca Annunziata
        guarda che un proprio programma ci vuole un
        attimo a installarlo nel (nei) proprio
        ipad
        basta scaricare le estensioni (gratis) per lo
        sviluppo su
        iphoneOSOk.
        il "problema" è se si vuole passare per app
        store: ma non è questo il caso,
        no?Mah, immagino però un'azienda che sviluppa internamente un'applicazione e decide di dotarla a tutti gli addetti...Certo, forse l'iPad non è pensato per quest'ambito. Sono d'accordo, l'iPad è un prodotto consumer, di massa...Un mio cliente, per esempio, ha sviluppato un'applicazione per iPhone, ed ha pensato di darla ad alcuni suoi clienti... un'applicazione che difficilmente interessa alla massa. Non è dovuto passare per l'appstore solo perché questi clienti erano 5. Altrimenti...
        • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
          Re: Utili sulla carta
          - Scritto da: HappyCactus
          Un mio cliente, per esempio, ha sviluppato
          un'applicazione per iPhone, ed ha pensato di
          darla ad alcuni suoi clienti... un'applicazione
          che difficilmente interessa alla massa. Non è
          dovuto passare per l'appstore solo perché questi
          clienti erano 5.
          Altrimenti...Paghi 99 $, pubblichi l'applicazione su AppStore ed i clienti (e non solo) la scaricano.99 $ / 10 clienti = 9,9 $ , questo é il caso PEGGIORE , non credo che i suoi clienti vadano in rovina, come non credo che vada in rovina se la regalasse.
          • HappyCactus scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende
            99 $ / 10 clienti = 9,9 $ , questo é il caso
            PEGGIORE , non credo che i suoi clienti vadano in
            rovina, come non credo che vada in rovina se la
            regalasse.Non era il costo il clou del problema (è un servizio, è giusto pagarlo), ma le limitazioni sul codice. Immagino che se la mia applicazione facesse concorrenza ad apple o ad un amico di apple, o io stesso fossi antipatico ad apple per qualche motivo, sull'app store non riuscirei ad arrivarsi.Questo è il vero "costo" della situazione. E non è poco, in un ambito un po' meno ristretto di quello casalingo...(chi me lo fa fare ad investire tempo e soldi su una cosa che da un giorno per l'altro potrebbe essere rimossa senza motivo?)
          • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: HappyCactus
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende

            99 $ / 10 clienti = 9,9 $ , questo é il caso

            PEGGIORE , non credo che i suoi clienti vadano
            in

            rovina, come non credo che vada in rovina se la

            regalasse.

            Non era il costo il clou del problema (è un
            servizio, è giusto pagarlo), ma le limitazioni
            sul codice. Chiaro che la app deve rispettare quanto scritto e sottoscritto sull'EULA
            Immagino che se la mia applicazione
            facesse concorrenza ad apple o ad un amico di
            apple, Se non viola l'EULA ti farebbero un torto
            o io stesso fossi antipatico ad apple per
            qualche motivo, sull'app store non riuscirei ad
            arrivarsi.Non devi mandare nessuna tua foto ad Apple :D
            (chi me lo fa fare ad investire tempo e soldi su
            una cosa che da un giorno per l'altro potrebbe
            essere rimossa senza
            motivo?)Senza motivo ? Perché é gia' sucXXXXX ?
          • HappyCactus scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende

            Non era il costo il clou del problema (è un

            servizio, è giusto pagarlo), ma le limitazioni

            sul codice.
            Chiaro che la app deve rispettare quanto scritto
            e sottoscritto
            sull'EULAInfatti, io non sto eccependo la rispettabilità dell'EULA, ma l'opportunità di mettere simili paletti.

            Immagino che se la mia applicazione

            facesse concorrenza ad apple o ad un amico di

            apple,
            Se non viola l'EULA ti farebbero un tortoNon ho letto l'EULA. Ma potrebbe essere tranquillamente permesso ad Apple di rivedere l'EULA stessa o di chiudere il servizio senza preavviso né motivo. A quel punto, hai acquistato un pezzo di hardware e ti ritrovi, legalmente, in braghe di tela.


            o io stesso fossi antipatico ad apple per

            qualche motivo, sull'app store non riuscirei ad

            arrivarsi.

            Non devi mandare nessuna tua foto ad Apple :DMagari la trovano su facebook! ;-)

            (chi me lo fa fare ad investire tempo e soldi su

            una cosa che da un giorno per l'altro potrebbe

            essere rimossa senza

            motivo?)

            Senza motivo ? Perché é gia' sucXXXXX ?Potrebbe, per quel che ne sappiamo.
          • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: HappyCactus
            Potrebbe, per quel che ne sappiamo.Bhé dai, se su mille mila applicazioni disponibili non é mai sucXXXXX , direi che c'é da fidarsi
          • HappyCactus scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende

            Potrebbe, per quel che ne sappiamo.

            Bhé dai, se su mille mila applicazioni
            disponibili non é mai sucXXXXX , direi che c'é da
            fidarsiCi scommetteresti qualche migliaio di euro?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Utili sulla carta
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende
            - Scritto da: HappyCactus

            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende


            99 $ / 10 clienti = 9,9 $ , questo é il caso


            PEGGIORE , non credo che i suoi clienti vadano

            in


            rovina, come non credo che vada in rovina se
            la


            regalasse.



            Non era il costo il clou del problema (è un

            servizio, è giusto pagarlo), ma le limitazioni

            sul codice.

            Chiaro che la app deve rispettare quanto scritto
            e sottoscritto
            sull'EULA


            Immagino che se la mia applicazione

            facesse concorrenza ad apple o ad un amico di

            apple,

            Se non viola l'EULA ti farebbero un torto


            o io stesso fossi antipatico ad apple per

            qualche motivo, sull'app store non riuscirei ad

            arrivarsi.

            Non devi mandare nessuna tua foto ad Apple :D


            (chi me lo fa fare ad investire tempo e soldi su

            una cosa che da un giorno per l'altro potrebbe

            essere rimossa senza

            motivo?)

            Senza motivo ? Perché é gia' sucXXXXX ?Certo che si e anche di recente, quando apple ha deciso di rimuovere un gran numero di applicativi a sfondo erotico che erano presenti nel suo apple store da asvariati mesi e che erano in linea con l'eula. Infatti l'Eula di apple prevede che ad suo insidacabile giudizio una app possa essere rimossa dall'oggi al domani ed eventualmente anche cancellata in remoto con la corresponsione di massimo una 50 di euro (o anche meno, non ricordo bene, ma basta leggersi l'eula) allo sviluppatore dell'applicazione!
  • hu ah scrive:
    come scoprire l'acqua calda
    Ricette? Tavola periodica? Mi sembra Di essere tornato negli anni 80
    • angros scrive:
      Re: come scoprire l'acqua calda
      E quei programmi, negli anni 80, sono stati un flop. Poi negli anni 90 li hanno riproposti per windows, e sono stati di nuovo un flop. Non c'è due senza tre...
      • ruppolo scrive:
        Re: come scoprire l'acqua calda
        - Scritto da: angros
        E quei programmi, negli anni 80, sono stati un
        flop. Poi negli anni 90 li hanno riproposti per
        windows, e sono stati di nuovo un flop. Non c'è
        due senza
        trePrenditi un caffè e ritorna.
        • fiertel91 scrive:
          Re: come scoprire l'acqua calda
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: angros

          E quei programmi, negli anni 80, sono stati un

          flop. Poi negli anni 90 li hanno riproposti per

          windows, e sono stati di nuovo un flop. Non c'è

          due senza

          tre

          Prenditi un caffè e ritorna. Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
      • nome e cognome scrive:
        Re: come scoprire l'acqua calda
        - Scritto da: angros
        E quei programmi, negli anni 80, sono stati un
        flop. Poi negli anni 90 li hanno riproposti per
        windows, e sono stati di nuovo un flop. Non c'è
        due senza
        tre...Dico vuoi mettere usare ipad in cucina? Con le mani belle impastate di uova e farina il touch screen funziona molto meglio.
        • Logan.III scrive:
          Re: come scoprire l'acqua calda

          Dico vuoi mettere usare ipad in cucina? Con le
          mani belle impastate di uova e farina il touch
          screen funziona molto
          meglio.Puoi sempre usare il naso !!!!:-D
          • MeX scrive:
            Re: come scoprire l'acqua calda
            no basta comprare il case waterproof ;)http://www.amazon.com/TrendyDigital-WaterGuard-Waterproof-Cover-Border/dp/B00373LR68chissà se lo faranno anche per lo slate HP :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: come scoprire l'acqua calda
            - Scritto da: MeX
            no basta comprare il case waterproof ;)

            http://www.amazon.com/TrendyDigital-WaterGuard-Wat

            chissà se lo faranno anche per lo slate HP :)Eh pero' ci vuole anche lo stand compatibile con la busta waterproof ... mica posso appoggiare l'ipad sul piano da cucina. Comunque è scandaloso, solo 19,99$ per una busta di plastica cosi' cool ... dove andremo a finire? Se devo mettere il mio ipad dentro una busta deve costare ALMENO 99,99$. Saremo mica pezzenti come quelli che comprano lo slate.
      • Wolf01 scrive:
        Re: come scoprire l'acqua calda
        Ma vuoi mettere di poter tirar fuori una tavola periodica mentre si litiga sulla temperatura di fusione dello stagno?Una volta abbiamo avuto una discussione in macchina e zac! tavola periodica, con tutto quello che serve sapere.Ah gratuita pure, manco crackata, gratuita proprio.
        • DarkOne scrive:
          Re: come scoprire l'acqua calda
          - Scritto da: Wolf01
          Ma vuoi mettere di poter tirar fuori una tavola
          periodica mentre si litiga sulla temperatura di
          fusione dello
          stagno?
          Una volta abbiamo avuto una discussione in
          macchina e zac! tavola periodica, con tutto
          quello che serve
          sapere.

          Ah gratuita pure, manco crackata, gratuita
          proprio.(ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL)Mi fai morì :D
    • rb1205 scrive:
      Re: come scoprire l'acqua calda
      Già, programmi del genere sono da sempre disponibili per windows da quando ho memoria. Vesti grafiche rinnovate e, sopratutto, hype dato dalla moda del momento e dal marketing magari riporteranno in auge il concetto di istruzione informatica.
    • Logan.III scrive:
      Re: come scoprire l'acqua calda
      - Scritto da: hu ah
      Ricette? Tavola periodica? Mi sembra Di essere
      tornato negli anni 80Manca il Tetris e siamo a posto! :-)
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: come scoprire l'acqua calda
        C'è per DS, c'è per Linux, ci sarà di sicuro per iPad!
        • panda rossa scrive:
          Re: come scoprire l'acqua calda
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          C'è per DS, c'è per Linux, ci sarà di sicuro per
          iPad!9.99 dollari, su Applestore!
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: come scoprire l'acqua calda
            Quello per DS, anche se onestamente non l'ho mai giocato (e non so che innovazioni potrebbe mai avere), costa 40 euro. Mi accontento volentieri di Gnometris.
          • Logan.III scrive:
            Re: come scoprire l'acqua calda
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Nedanfor non loggato

            C'è per DS, c'è per Linux, ci sarà di sicuro per

            iPad!

            9.99 dollari, su Applestore!Nintendo Tetris DS (per Nintendo DS) - 38.60 Poi dimmi che questi non vivono riciclando un idea (vincente) del 1984.. di cui lo sviluppo si trova in rete in qualsiasi sorgente per qualsiasi piattaforma, eppure vendono.. eccome se vendono.. :-)
          • Redpill scrive:
            Re: come scoprire l'acqua calda
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Nedanfor non loggato

            C'è per DS, c'è per Linux, ci sarà di sicuro per

            iPad!

            9.99 dollari, su Applestore!TETRIS®di Electronic Arts per iPhone 3.99
      • FDG scrive:
        Re: come scoprire l'acqua calda
        - Scritto da: Logan.III
        Manca il Tetris e siamo a posto! :-)Giusto, il tetris che si comanda orientando la tavoletta.
        • Funz scrive:
          Re: come scoprire l'acqua calda
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Logan.III


          Manca il Tetris e siamo a posto! :-)

          Giusto, il tetris che si comanda orientando la
          tavoletta.Io voglio Blockout 3D o un suo clone :)
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: come scoprire l'acqua calda
      Manca solo encarta...
    • FDG scrive:
      Re: come scoprire l'acqua calda
      - Scritto da: hu ah
      Ricette? Tavola periodica? Mi sembra Di essere
      tornato negli anni 80Esattamente nel 1984
  • lordream scrive:
    bellissimo
    grande.. fa le stesse cose che faccio sul nintendo DS
    • ruppolo scrive:
      Re: bellissimo
      - Scritto da: lordream
      grande.. fa le stesse cose che faccio sul
      nintendo
      DS"grande" e "nintendo DS" sulla stessa frase?
      • lordream scrive:
        Re: bellissimo
        il grande era per il nintendo.. non certo per ipad.. capisco che ci lavori e devi sottostare a cio che ti dicono di dire alla apple ma devi riconoscere che sono proprio poche le cose che puoi fare con sto coso.. ma mi divertirò questa estate lol..
        • Redpill scrive:
          Re: bellissimo
          - Scritto da: lordream
          il grande era per il nintendo.. non certo per
          ipad.. capisco che ci lavori e devi sottostare a
          cio che ti dicono di dire alla apple ma devi
          riconoscere che sono proprio poche le cose che
          puoi fare con sto coso.. ma mi divertirò questa
          estate
          lol..Anche io che con apple non ho niente a che fare stento un po' a riconoscere che si possano fare poche cose con un oggetto che aveva un parco applicazioni esorbitante ancora prima di uscire e che ancora non ho avuto sotto mano.
  • sergio scrive:
    Alice
    Cavolo. Alice è davvero stupendo! troppo divertente leggere un libro in quel modo. se sfruttano questa idea possono fare cose davvero simpatiche con questo ipad.
    • fiertel91 scrive:
      Re: Alice
      - Scritto da: sergio
      Cavolo. Alice è davvero stupendo! troppo
      divertente leggere un libro in quel modo. se
      sfruttano questa idea possono fare cose davvero
      simpatiche con questo
      ipad.Strana visione della lettura.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 15.46-----------------------------------------------------------
  • Redpill scrive:
    stupendi
    Indubbiamente sono app molto attraenti ed utili.Star Walk mi ricorda con nostalgia le ore passate su Celestia, ma con un coinvolgimento decisamente diverso in questo caso. Dimenticarsi di tastiera e mouse per esplorare lo spazio è decisamente una gran cosa.L'applicazione per le funzioni avrei decisamente voluto averla a scuola, la tavola periodica invece è molto di settore, io già snobbavo quella cartacea :PAlice in Wonderland è una simpatica idea, se avessi dei figli probabilmente lo acquisterei.Voglia di iPad in costante aumento... 8)
    • HappyCactus scrive:
      Re: stupendi
      - Scritto da: Redpill
      L'applicazione per le funzioni avrei decisamente
      voluto averla a scuola, Nella vita reale non ho ancora avuto modo di rimpiangerla, sinceramente. Delle equazioni che incontro nella vita reale l'andamento lo capisci ad occhio, per applicazioni appena più complesse serve anche uno strumento di calcolo (bella l'idea di aver graficato l'andamento di un filtro di Čebyëv, ma prima bisogna dimensionarlo...)
      Voglia di iPad in costante aumento... 8)Non tanto... Se non è una bufala, il WePad è più interessante...
      • Redpill scrive:
        Re: stupendi
        - Scritto da: HappyCactus
        - Scritto da: Redpill


        L'applicazione per le funzioni avrei decisamente

        voluto averla a scuola,

        Nella vita reale non ho ancora avuto modo di
        rimpiangerla, sinceramente. Delle equazioni che
        incontro nella vita reale l'andamento lo capisci
        ad occhio, per applicazioni appena più complesse
        serve anche uno strumento di calcolo (bella
        l'idea di aver graficato l'andamento di un filtro
        di Čebyëv, ma prima bisogna
        dimensionarlo...)


        Voglia di iPad in costante aumento... 8)

        Non tanto... Se non è una bufala, il WePad è più
        interessante...In cosa è più interessante? "Sotto il profilo tecnico, WePad monta un display multitouch da 11,6 pollici (contro i 9,7 di iPad) con risoluzione di 1366 x 768 pixel (contro i 1024 x 768 pixel di iPad) e un proXXXXXre Intel Atom PineView N450 da 1,66 GHz." Fin qui a parte uno schermo più grande (e quindi un peso maggiore?) nulla da evidenziare. "Tra le altre caratteristiche, il supporto alle applicazioni delle piattaforme Android e Adobe AIR, la lettura dei formati Flash e Java," Flash e java? :| e la presenza di due porte USB, di una webcam da 1,3 MP, di un lettore per memory card e di una batteria che assicura unautonomia lavorativa fino a 6 ore (contro le 10 ore di iPad). Si è già parlato fino alla nausea della questione porte e non voglio riaccenderla. Ho già messo in grassetto la parte che mi interessa di più. Due le versioni: WePad con Wi-Fi e 16 GB di memoria, a 449 euro, e WePad con GPS, 3G e 32 GB di memoria, a 569 euro. Stessi prezzi?
        • HappyCactus scrive:
          Re: stupendi
          - Scritto da: Redpill

          Non tanto... Se non è una bufala, il WePad è più

          interessante...
          In cosa è più interessante?Nel fatto che è un prodotto decisamente più aperto...
          "Tra le altre caratteristiche, il supporto
          alle applicazioni delle piattaforme Android e
          Adobe AIR, la lettura dei formati Flash e
          Java,"

          Flash e java? :|Non mi pare un problema.Non so se atom (quell'atom lì in particolare) abbia il supporto per JVM nativo in hardware come gli ARM... Se n'è parlato fino alla nausea, il boicot di Apple contro Adobe mi sembra abbastanza imbarazzante. Mi auguro facciano marcia indietro presto, sinceramente.

          e la presenza di due porte USB, di una webcam
          da 1,3 MP, di un lettore per memory card e di una
          batteria che assicura unautonomia lavorativa
          fino a 6 ore (contro le 10 ore di iPad).


          Si è già parlato fino alla nausea della questione
          porte e non voglio riaccenderla. Non mi pare poco, eh.
          Ho già messo in
          grassetto la parte che mi interessa di
          più.La durata è la parte più pesante, senz'altro.
          Due le versioni: WePad con Wi-Fi e 16 GB di
          memoria, a 449 euro, e WePad con GPS, 3G e 32 GB
          di memoria, a 569 euro.


          Stessi prezzi?Non mi pare... si sanno già quelli in euro?
        • fiertel91 scrive:
          Re: stupendi
          - Scritto da: Redpill
          "Sotto il profilo tecnico, WePad monta un
          display multitouch da 11,6 pollici (contro i 9,7
          di iPad) con risoluzione di 1366 x 768 pixel
          (contro i 1024 x 768 pixel di iPad) e un
          proXXXXXre Intel Atom PineView N450 da 1,66
          GHz."

          Fin qui a parte uno schermo più grande (e quindi
          un peso maggiore?) nulla da
          evidenziare.Nulla da evidenziare? E il proXXXXXre, inutile gadget? E lo schermo più ampio e con maggiore risoluzione sarebbe un dettaglio marginale? Mah.
          "Tra le altre caratteristiche, il supporto
          alle applicazioni delle piattaforme Android e
          Adobe AIR, la lettura dei formati Flash e
          Java,"

          Flash e java? :|Flash: http://it.wikipedia.org/wiki/Adobe_FlashJava: http://it.wikipedia.org/wiki/Java_(linguaggio) Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
          Si è già parlato fino alla nausea della questione
          porte e non voglio riaccenderla. Ho già messo in
          grassetto la parte che mi interessa di
          più.Anche del lettore memory card?
          • Redpill scrive:
            Re: stupendi
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: Redpill

            "Sotto il profilo tecnico, WePad monta un

            display multitouch da 11,6 pollici (contro i 9,7

            di iPad) con risoluzione di 1366 x 768 pixel

            (contro i 1024 x 768 pixel di iPad) e un

            proXXXXXre Intel Atom PineView N450 da 1,66

            GHz."



            Fin qui a parte uno schermo più grande (e quindi

            un peso maggiore?) nulla da

            evidenziare.

            Nulla da evidenziare? E il proXXXXXre, inutile
            gadget? E lo schermo più ampio e con maggiore
            risoluzione sarebbe un dettaglio marginale?
            Mah.Il proXXXXXre non è un punto a favore. Lo schermo è inutilmente più grande e non ha una risoluzione maggiore, ha praticamente la stessa risoluzione (se appunto rapportata ad uno schermo più grande).


            "Tra le altre caratteristiche, il supporto

            alle applicazioni delle piattaforme Android e

            Adobe AIR, la lettura dei formati Flash e

            Java,"



            Flash e java? :|

            Flash: http://it.wikipedia.org/wiki/Adobe_Flash

            Java:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Java_(linguaggio)

            Prima di pubblicare un tuo commento assicurati
            che:
            sia in tema e contribuisca alla discussione in
            corso Ecco bravo, contribuisci al discorso informandoti sulle società che stanno passando da flash ad html5 come youtube, virgin, CBS...

            Si è già parlato fino alla nausea della
            questione

            porte e non voglio riaccenderla. Ho già messo in

            grassetto la parte che mi interessa di

            più.

            Anche del lettore memory card?Che c'è con adattatore?
          • fiertel91 scrive:
            Re: stupendi
            - Scritto da: Redpill
            Il proXXXXXre non è un punto a favore. Lo schermo
            è inutilmente più grande e non ha una risoluzione
            maggiore, ha praticamente la stessa risoluzione
            (se appunto rapportata ad uno schermo più
            grande).Inutilmente più grande? Rispetta il formato 16:9. Se ti par poco...
            Ecco bravo, contribuisci al discorso informandoti
            sulle società che stanno passando da flash ad
            html5 come youtube, virgin,
            CBS...C'è piuttosto da pensare a quelle che ancora non hanno effettuato il passaggio. Oppure ci si dovrebbe accontentare di aver il web conXXXXX un po' alla volta?

            Anche del lettore memory card?

            Che c'è con adattatore?Venduto a parte, magari.
      • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
        Re: stupendi
        Ha incuriosito anche me, ho cercato dei filmati dove vedo effettivamente il dito che "aziona qualcosa" , ma si vede solo un filmato preconfezionato di qualche azione.Da lí mi é venuto il dubbio sulla vera "fluibilitá" del Wepad.Non so se sono stato chiaro :$
        • HappyCactus scrive:
          Re: stupendi
          - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende
          Ha incuriosito anche me, ho cercato dei filmati
          dove vedo effettivamente il dito che "aziona
          qualcosa" , ma si vede solo un filmato
          preconfezionato di qualche
          azione.

          Da lí mi é venuto il dubbio sulla vera
          "fluibilitá" del
          Wepad.Finché non è disponibile, non si può sapere.Dubito che avrà gran fortuna, ahimè...
          • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
            Re: stupendi
            Bhé , mica tanto,nel filmato si vedeva una persona con in mano il wepad dove succedevano diversi eventi, ma non era chi lo aveva in mano a muovere le fila.
          • HappyCactus scrive:
            Re: stupendi
            - Scritto da: Uno_che_se_ ne_intende
            Bhé , mica tanto,

            nel filmato si vedeva una persona con in mano il
            wepad dove succedevano diversi eventi, ma non era
            chi lo aveva in mano a muovere le
            fila.Appunto, è quello che dico anche io.Molti miei clienti vendono powerpoint nelle preview...
          • FARC scrive:
            Re: stupendi
            Ma aveva l'HARDWARE in mano , il wepad, perché non far vedere "realtime" come si "muove" ?Non é, ancora, disponibile al pubblico , daccordo, ma chi ha girato il filmato aveva davanti la persona col wepad, tecnicamente era fattibile.
          • HappyCactus scrive:
            Re: stupendi
            - Scritto da: FARC
            Non é, ancora, disponibile al pubblico ,
            daccordo, ma chi ha girato il filmato aveva
            davanti la persona col wepad, tecnicamente era
            fattibile.... sempre che non fossero d'accordo... :-)
  • panda rossa scrive:
    Kstars: zero euro con linux
    E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta uno debba scucire del denaro per un programma di astronomia di dubbia qualita' quando esiste un gioiello come KStars che funziona meravigliosamente, che e' costantemente aggiornato con tutti i dati astronomici generati dai migliori osservatori del mondo, che possiede pure la funzione di interfaccia col telescopio per gestirne il motorino per poter fare le foto con lunga esposizione, e il tutto naturalmente Open Source e gratuito!Certo, occorre averci un sistema operativo sul computer (e anche un computer!)A meno che quella roba li' di cui si parla nell'articolo, non faccia anche l'oroscopo e il quadro astrale, e allora mi spiego tutto, e probabilmente in quel caso costa pure poco.
    • il ragno scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      Aspettiamo i tablet con Windows/Linux :D dove si puo' mettere quello che si vuole.
      • Tiscalino scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: il ragno
        Aspettiamo i tablet con Windows/Linux :D dove si
        puo' mettere quello che si vuole.E' il mio sogno, da anni predico che il futuro dei PC (quanto meno quelli "casalinghi", lasciamo stare quelli per ufficio) sara' in tavolette tipo iPad da portarsi appresso come un libro (quindi relativamente piccole, leggere, che consumino poco). E magari anche "stupide" ossia solo dei semplici terminali limitati a schermo multitouch (quindi va bene qualsiasi sistema operativo embedded, basta che sia compatibile nel protocollo di comunicazione, tipo X o VNC): il vero PC sara' un box che si lascia in soggiorno, magari collegato alla TV, e via WiFi la tavoletta la potrai portare ovunque. Quindi non dovendo supportare consumi per CPU potenti, dischi, o elaborazioni pesanti, potranno essere sicuramente tavolette che consumano poco quindi anche di peso contenuto. Per applicazioni particolari, come grafica, lavoro, o giochi, si usera' un normale monitor o la TV (ormai con l'HD le TV e i monitor sono di fatto la stessa cosa...).
      • ruppolo scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: il ragno
        Aspettiamo i tablet con Windows/Linux :D dove si
        puo' mettere quello che si
        vuole.Esistono da 10 anni.
      • Funz scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: il ragno
        Aspettiamo i tablet con Windows/Linux :D dove si
        puo' mettere quello che si
        vuole.Io, aspetto.tanto ho vissuto 35 anni senza tablet, posso sopravvivere ancora senza, a differenza di tanti qua dentro :P
    • John Locke scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      se lo sviluppatore avesse pubblicato gratuitamente il software sarebbe stato gratis. così gli sviluppatori di kstars non avessero deciso di renderlo free/open source sarebbe stato a pagamento. mica è colpa di apple.
    • xav scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      c'è il problema del target, dell'interfaccia, della portabilità.Se ti aspetti di vedere cose mai viste prima... beh magari arriveranno anche quelle non lo so, però migliorare significativamente l'usabilità di cose che già esistono mi sembra comunque un buon obiettivo.5$ sono un problema ? ma una rivista, un dvd, un giornale non l'hai proprio mai comprato in vita tua ?Personalmente credo che pagare sia giusto nel momento in qui il prezzo è equo, ho acquistato diversi software da 50 / 100$ (per pc) che avrei potuto scaricare pirata... solo perché erano ben fatti e utili e quindi i miei soldi se li erano meritati.Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo perdere...
      • panda rossa scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: xav
        5$ sono un problema ? Il problema e' il principio.
        ma una rivista, un dvd, un
        giornale non l'hai proprio mai comprato in vita
        tua ?Certo che si. Come ho gia' avuto modo di dire su queste pagine, io per tutto quello che acquisto, voglio sapere IL PREZZO AL CHILO.Quanto costa al chilo il software dell'applestore?5 dollari li pago se mi mandassero a casa il software su un supporto, corredato con manualetto multilingue.
        Personalmente credo che pagare sia giusto nel
        momento in qui il prezzo è equo, ho acquistato
        diversi software da 50 / 100$ (per pc) che avrei
        potuto scaricare pirata... solo perché erano ben
        fatti e utili e quindi i miei soldi se li erano
        meritati.Io sono pieno di software che ho acquistato.Scatole con dentro manuali cartacei, e CD con dentro il software.Ma non e' questo caso.
        Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo
        perdere...Chi invece vende la roba che si trova anche gratis, invece lo lasciamo vincere?
        • MeX scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux

          Chi invece vende la roba che si trova anche
          gratis, invece lo lasciamo
          vincere?no.Se nessuno lo compra non ci guadagna nulla.Si chiama mercato, e funziona.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX

            Chi invece vende la roba che si trova anche

            gratis, invece lo lasciamo

            vincere?

            no.
            Se nessuno lo compra non ci guadagna nulla.
            Si chiama mercato, e funziona.Pero' P.I. parla di un software di astronomia a pagamento e non ha mai accennato ad un software perfettamente analogo come KStars, gratuito.Entro questa sera ci sara' almeno uno che si e' scaricato quella roba da 5 euro solo perche' ne ha parlato P.I.Arriveremo al paradosso che il software a pagamento investira' il 99% degli introiti in pubblicita' per avere la meglio sul software gratuito non pubblicizzato.
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            perchè PI sta facendo una recensione dell'iPad, non dei software di astronomia.
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            perchè PI sta facendo una recensione dell'iPad,
            non dei software di
            astronomia.Purtroppo PI è troppo commerciale. Vedi quanto spazio dedicato al nuovo prodotto Apple. E non obiettare mi pare mancanza di onestà intellettuale.
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            obiettare cosa? che PI non é fatto da 4 ragazzini per divertimento?O che l'iPad non attira attenzione?
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            obiettare cosa? che PI non é fatto da 4 ragazzini
            per divertimento?Che se uno non e' piu' ragzzino non deve piu' divertirsi, adesso?Io spero tanto che si divertano nel loro lavoro.Io tanti anni fa, quando bazzicavo in una redazione di una rivista di informatica mi divertivo.Che facciano il loro lavoro, che diano spazio anche all'informazione non commerciale, e soprattutto che si divertano!
            O che l'iPad non attira attenzione?L'iPad ne attira fin troppa di attenzione, e come tutto il troppo, alla fine stroppia.Tanto il fanboy lo acquistera' comunque, noialtri non lo prenderemmo neanche per 10 euro, e la maggioranza di quelli che faranno incassare Apple non vengono certo sul forum di PI a farsi un'idea.Quindi facciamoci quattro risate con l'iCoso fino alla prossima notizia di un exploit per IE, o di un driver di stampante che fara' crashare settete.
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            guarda...ti quoto al 100%
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            PI pensa solo ad attirare lettoriCi piazzassero due tette nella home ogni giorno diverse e vedi come schizza il contatore visite.

            A me, ma spero anche a molti altri, piacerebbe

            aprire PI e trovare qualche articolo
            interessante

            o stimolante. Dall'inizio dell'anno invece si

            apre PI e spuntano quasi esclusivamente articoli

            di Luca Annunziata sul tablet Apple. E viva la

            monotonia, sono quattro

            mesi.

            dall'inizio dell'anno? esagerato!Lucia Annunziata (e chi altrimenti), 9 settembre 2009: http://punto-informatico.it/2705309/PI/News/apple-jobs-ipod-nano-tutto-quanto.aspxPoi l'impennata. Ricordi a gennaio quante tribolazioni per il fantomatico tablet Apple che doveva uscire con smentite, rumors, anticipazioni, scoop...
            gli articoli di Mantellini e Calamari che parlano
            di quanto é cattiva Apple, nemmeno quelli ti
            piacciono?Articoli su "quanto é cattiva Apple"? Mancano solo ruppoli e enjoywithus anche in redazione! A me piacerebbe solo si parlasse anche di altro. Poi sì, anche che il giornalismo fosse fatto più di critica e meno di pubblicità (per quello esiste già il marketing), ma è come volere la pace nel mondo.
            ah quindi non é che vuoi che allarghino il
            discorso... vuoi che parlino di tutto il
            vaporware uscito in seguito a
            iPad?Se c'è qualcosa di interessante, perché no? Certo non definendo ogni futuro tablet come anti-iPad o iPad-killer come s'è visto per l'iPhone. Confermerebbero solo la linea Applecentrica di tanti articoli.
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Ci piazzassero due tette nella home ogni giorno
            diverse e vedi come schizza il contatore
            visite.naaa farebbero piú visite con manga e foto di case aperti...
            Lucia Annunziata (e chi altrimenti), 9 settembre
            2009:
            http://punto-informatico.it/2705309/PI/News/apple-se ti lamenti dell'applecentralitá di PI non hai visto engadget :)Non é questione di essere apple centrici, é questione che le news piú interessanti nell'ultimo anno e mezzo arrivano da Apple
            Poi l'impennata. Ricordi a gennaio quante
            tribolazioni per il fantomatico tablet Apple che
            doveva uscire con smentite, rumors,
            anticipazioni,
            scoop...si, e che altre notizie c'erano da dare?
            Articoli su "quanto é cattiva Apple"? Mancano
            solo ruppoli e enjoywithus anche in redazione! A
            me piacerebbe solo si parlasse anche di altro.di cosa? quali altre mirabolanti news ci sono?
            Poi sì, anche che il giornalismo fosse fatto più
            di critica e meno di pubblicità (per quello
            esiste già il marketing), ma è come volere la
            pace nel mondo.sono d'accordo, infatti se vedi Luca ne ha addirittura uno in mano e scrive le sue sensazioni... non mi sembra una markettata fatta a occhi chiusi
            Se c'è qualcosa di interessante, perché no? Certo
            non definendo ogni futuro tablet come anti-iPad o
            iPad-killer come s'è visto per l'iPhone.
            Confermerebbero solo la linea Applecentrica di
            tanti
            articoli.é colpa loro se Apple é diventato il metro di paragone?
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX

            Ci piazzassero due tette nella home ogni giorno

            diverse e vedi come schizza il contatore

            visite.

            naaa farebbero piú visite con manga e foto di
            case
            aperti... :) può darsi sì
            se ti lamenti dell'applecentralitá di PI non hai
            visto engadget
            :)
            Non é questione di essere apple centrici, é
            questione che le news piú interessanti
            nell'ultimo anno e mezzo arrivano da
            AppleSegue la moda, per l'appunto.

            Poi l'impennata. Ricordi a gennaio quante

            tribolazioni per il fantomatico tablet Apple che

            doveva uscire con smentite, rumors,

            anticipazioni,

            scoop...

            si, e che altre notizie c'erano da dare?Mica l'ha consigliato il medico (come dici sempre tu), di parlare continuativamente di Apple.
            quali altre mirabolanti news ci sono?Di esempi te ne ho già fatti un paio. Di interesse più tecnico potrei anche menzionare il progetto LaTeX3, che non mi pare sia mai stato menzionato da PI. E degli mp3 Samsung? Nemmeno una parola. Fossero stati iPod... Queste sono soltanto alcune cosette. Starebbe poi a loro approfondire e trovarne altre, o no?
            sono d'accordo, infatti se vedi Luca ne ha
            addirittura uno in mano e scrive le sue
            sensazioni... non mi sembra una markettata fatta
            a occhi
            chiusiFatta ad occhi aperti è meglio? Non è comunque questo il punto!
            é colpa loro se Apple é diventato il metro di
            paragone?Di chi è la colpa se non della classe giornalistica? Tanto più se ad avere un approccio coi nuovi prodotti della concorrenza così vizioso sono proprio i giornalisti di settore. Si perdona a Repubblica, ma a PI? Soprattutto se son prodotti validi, o superiori.Ma devo far notare io queste cose, che son così palesi?
          • Certo certo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Grazie! Lo affiancherò a Stellarium!http://edu.kde.org/kstars/screenshots.php
          • filce scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Affincaci anche il Cartes Du Ciel, lo storico sw che da un po' è anche win-mac-linux. Mi ci sono fatto le ossa per anni, col fido Vixen 102M, e una volta imbottito di cataloghi è davvero uno strumento serio.http://www.ap-i.net/skychart/
          • Certo certo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Grazie! :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Ma non hanno il diritto di lamentarsi però se non vendono.Ad esempio sul Samsung AppStore ci sono dei software per livella a bolla (2), torchlight (2) e GPS tracking (dai 3 ai 10) di sviluppatori italiani.Con un solo software gratuito (O2Compass su MoDaCo) che funziona anche meglio a vedere dai commenti su quelli a pagamento ho tutto e di più, e ho anche donato 5 allo sviluppatore (ungherese) per la buona volontà, ma è stata una mia scelta.Stranamente poi sono comparse le stesse versioni per Omnia2 gratuite, però sono identiche a quelle per Omnia e quindi l'affare l'ho fatto comunque io.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Ad esempio sul Samsung AppStore ci sono dei
            software per livella a bolla (2), torchlight
            (2) e GPS tracking (dai 3 ai 10) di
            sviluppatori
            italiani.Torchlight? Hanno il coraggio di farsi pagare per un programma che mostra uno schermo bianco ? Che bestie che sono (sia chi vende, ma soprattutto chi compra).
          • ruppolo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros
            Torchlight? Hanno il coraggio di farsi pagare per
            un programma che mostra uno schermo
            bianco ? Che bestie che sono (sia chi vende,
            ma soprattutto chi
            compra).Ma certo, chi invece pirata non è una bestia, è un gentiluomo.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Cosa centra la pirateria?
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Ma certo, chi invece pirata non è una bestia, è
            un
            gentiluomo.Dubito che qualcuno piraterebbe una cosa del genere... fai prima a riscrivertelo da zero.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros

            Ma certo, chi invece pirata non è una bestia, è

            un

            gentiluomo.

            Dubito che qualcuno piraterebbe una cosa del
            genere... fai prima a riscrivertelo da
            zero.Gli Apple-adepti non scrivono software!
          • lordream scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            no non funziona il mercato.. se un prodotto come ipad viene venduto a quel prezzo con tutti sti difetti significa che il mercato non va.. qui si tratta di comprare qualsiasi cosa la eppol produca solo perchè è eppol.. i fanboy ne sono dimostrazione.. non sentono ragioni ne comprendono di cosa si stia discutendo dato che l'argomento tocca i difetti della loro marca agognata.. ma si tratta veramente di fanboys o adepti religiosi?
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            no non funziona il mercato.. se un prodotto come
            ipad viene venduto a quel prezzo con tutti sti
            difetti significa che il mercato non va.. difetti? non avere l'USB o la webcam non é un "difetto" al massimo é una feature indispensabile per TE ma TU non sei il MERCATO
            qui si
            tratta di comprare qualsiasi cosa la eppol
            produca solo perchè è eppol.. i fanboy ne sono
            dimostrazione.. non sentono ragioni ne
            comprendono di cosa si stia discutendo dato che
            l'argomento tocca i difetti della loro marca
            agognata.. ma si tratta veramente di fanboys o
            adepti
            religiosi?siete voi geeks chiusi nel vostro mondo a non capire che ci sono milioni di persone che con un computer ci fanno giá molto meno di quello che possono fare con l'iPad, l'iPad non é per noi smanettoni
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            siete voi geeks chiusi nel vostro mondo a non
            capire che ci sono milioni di persone che con un
            computer ci fanno giá molto meno di quello che
            possono fare con l'iPad, l'iPad non é per noi
            smanettoniMillemila persone! http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Millemila
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            LOL :D
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            LOL :DIn realtà volevo solo evidenziare le radicalizzazioni :
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            e invece mi hai fatto fare una sana risata, grazie!
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            Si chiama mercato, e funziona.Il mito del capitalismo e della mano invisibile di Smith (http://it.wikipedia.org/wiki/Mano_invisibile) ancora dopo 200 anni?
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            anche io rigetto il capitalismo da un punto di vista "sociologico" e "morale"Io parlo da un punto di vista "economico"Non ha senso fare l'iPad con USB e webcam (sarebbe un di piú sicuramente non dico di no) perché tanto c'é giá un "mercato" sufficiente per assorbire il prodotto
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            Io parlo da un punto di vista "economico"
            Non ha senso fare l'iPad con USB e webcam
            (sarebbe un di piú sicuramente non dico di no)
            perché tanto c'é giá un "mercato" sufficiente per
            assorbire il
            prodottoWebcam e USB o meno, non comprerei l'iPad lo stesso. Io semplicemente cercavo di correggere qualche errore di tiro, non di entrare nella discussione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 16.11-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            appunto, perché chi scrive su PI non é il mercato di iPad
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            appunto, perché chi scrive su PI non é il mercato
            di
            iPadMa sono XXXXXXXXXX io o non c'è nesso logico tra il post a cui rispondi e la tua risposta?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2010 16.14-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            allora esplicita "l'errore di tiro"
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: MeX
            Si chiama mercato, e funziona.Tutto qua.
          • MeX scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            ah ok, direi che ci siamo chiariti sulla "mia" definizione di "mercato"
        • ruppolo scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: xav

          5$ sono un problema ?

          Il problema e' il principio.Giusto, i sporchi programmatori non meritano soldi, che vadano in miniera a spaccarsi la schiena!
          Certo che si. Come ho gia' avuto modo di dire su
          queste pagine, io per tutto quello che acquisto,
          voglio sapere IL PREZZO AL
          CHILO.Vieni da me a sistemare il giardino, ti pago il lavoro mille euro il chilo.
          Quanto costa al chilo il software dell'applestore?E tu quanto costi al chilo? Prova a chiederlo ad una assicurazione.
          5 dollari li pago se mi mandassero a casa il
          software su un supporto, corredato con manualetto
          multilingue.Una pedata sul XXXX via raccomandata, quella ti manderei. Ma le poste italiane non sono ancora organizzate per questo.
          Io sono pieno di software che ho acquistato.
          Scatole con dentro manuali cartacei, e CD con
          dentro il
          software.
          Ma non e' questo caso.Anch'io sono pieno di software, e senza nessuna scatola e CD. Eppure il mio software funziona come il tuo, che strano, eh?
          Chi invece vende la roba che si trova anche
          gratis, invece lo lasciamo
          vincere?Tipo chi vende l'acqua?Ognuno di noi è libero di comprare quello che gli pare, anche ciò che altri danno gratis. Ma nessuno è libero di RUBARE!
          • pinco pallino scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: ruppolo[CUT]
            Ognuno di noi è libero di comprare quello che gli
            pare, anche ciò che altri danno gratis. Ma
            nessuno è libero di
            RUBARE!Piano con la parola rubare, che qui è usata in modo scorretto.Una copia di un software non è un furto. Il furto prevede la rimozione del bene originale.Quindi sono cose ben diverse, dal momento che l'originale (che poi è uguale alla copia) viene comunque mantenuto dal proprietario.
          • lordream scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Ognuno di noi è libero di comprare quello che gli
            pare, anche ciò che altri danno gratis. Ma
            nessuno è libero di
            RUBARE!a parte jobs e gates
        • non so scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          5 dollari li pago se mi mandassero a casa il
          software su un supporto, corredato con manualetto multilingue.ma sei genovese? gli acquisti online permettono di abbassare il costo di produzione e di conseguenza il prezzo finale dell'utente. come giustamente qualcuno fa notare sono a disposizione dei sw gratuiti che sono meglio di alcuni a pagamento. in questo caso è l'utente che deve farsi furbo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: non so
            in questo caso è l'utente che
            deve farsi
            furbo.Non è che ci voglia chissà quale furbizia nel provare le soluzioni gratuite e, se non soddisfano, passare a quelle a pagamento...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: non so
            - Scritto da: panda rossa

            5 dollari li pago se mi mandassero a casa il

            software su un supporto, corredato con
            manualetto
            multilingue.

            ma sei genovese? Penso volesse solo evidenziare che il rapporto servizio erogato/prezzo non è giustificato.
        • Eretico scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: xav

          5$ sono un problema ?

          Il problema e' il principio.


          ma una rivista, un dvd, un

          giornale non l'hai proprio mai comprato in vita

          tua ?

          Certo che si. Come ho gia' avuto modo di dire su
          queste pagine, io per tutto quello che acquisto,
          voglio sapere IL PREZZO AL
          CHILO.Il SW non si vende al chilo, caro. Per quello c'è il fruttivendolo o il salumiere. Per le tue consulenze da ingegnere ti pagano un tot al chilo ?
          Quanto costa al chilo il software dell'applestore?

          5 dollari li pago se mi mandassero a casa il
          software su un supporto, corredato con manualetto
          multilingue.Si poi cosa vuoi ? Una scopa nel XXXX che ti ramazzo la stanza !

          Personalmente credo che pagare sia giusto nel

          momento in qui il prezzo è equo, ho acquistato

          diversi software da 50 / 100$ (per pc) che avrei

          potuto scaricare pirata... solo perché erano ben

          fatti e utili e quindi i miei soldi se li erano

          meritati.

          Io sono pieno di software che ho acquistato.
          Scatole con dentro manuali cartacei, e CD con
          dentro il
          software.
          Ma non e' questo caso.E allora ? Li hai pagati un tot al chilo ?

          Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo

          perdere...

          Chi invece vende la roba che si trova anche
          gratis, invece lo lasciamo
          vincere?Su questo ci sarebbe da aprire un dibattivo di almeno 3000 post. Tutto dipende se quello free è altrettanto valido di quello a pagamento e poi dipende dal dispositivo e dal sistema che lo deve ospitare e anche dalle esigente/capacità dell'utente che lo deve utilizzare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Eretico
            Il SW non si vende al chilo, caro. Ma va?
            Per quello c'è il fruttivendolo o il salumiere.
            Per le tue consulenze da ingegnere ti pagano un
            tot al chilo
            ?No, un tot all'ora.

            Quanto costa al chilo il software
            dell'applestore?



            5 dollari li pago se mi mandassero a casa il

            software su un supporto, corredato con
            manualetto

            multilingue.

            Si poi cosa vuoi ? Una scopa nel XXXX che ti
            ramazzo la stanza !L'iPad fa anche questo? Ma allora devo ricredermi sull'oggetto.


            Personalmente credo che pagare sia giusto nel


            momento in qui il prezzo è equo, ho acquistato


            diversi software da 50 / 100$ (per pc) che
            avrei


            potuto scaricare pirata... solo perché erano
            ben


            fatti e utili e quindi i miei soldi se li
            erano


            meritati.



            Io sono pieno di software che ho acquistato.

            Scatole con dentro manuali cartacei, e CD con

            dentro il

            software.

            Ma non e' questo caso.

            E allora ? Li hai pagati un tot al chilo ?Esatto. Scatola da 350 grammi contenente software, pagata 9.90.Fai tu il conto di quanto viene al chilo.


            Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo


            perdere...



            Chi invece vende la roba che si trova anche

            gratis, invece lo lasciamo

            vincere?

            Su questo ci sarebbe da aprire un dibattivo di
            almeno 3000 post. Siamo qui apposta.
            Tutto dipende se quello free è
            altrettanto valido di quello a pagamento Ma soprattutto se quello free e' anche open, in modo da poterlo migliorare.
            e poi
            dipende dal dispositivo e dal sistema che lo deve
            ospitareinfatti, il dispositivo e il sistema devono permettere di modificare e migliorare il software, altrimenti parliamo di lavatrici, non di computer.
            e anche dalle esigente/capacità
            dell'utente che lo deve
            utilizzare.L'utente e' l'unica variabile da non considerare, invece.Soprattutto l'utente che si rifiuta di capire ma vuole solo cliccare, o, nel caso dell'iPaddo, prendere a ditate lo schermo.
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Eretico


            Il SW non si vende al chilo, caro.
            Ma va?


            Per quello c'è il fruttivendolo o il salumiere.

            Per le tue consulenze da ingegnere ti pagano un

            tot al chilo

            ?

            No, un tot all'ora.Ah meno male...


            Quanto costa al chilo il software

            dell'applestore?





            5 dollari li pago se mi mandassero a casa il


            software su un supporto, corredato con

            manualetto


            multilingue.



            Si poi cosa vuoi ? Una scopa nel XXXX che ti

            ramazzo la stanza !

            L'iPad fa anche questo? Ma allora devo ricredermi
            sull'oggetto.Forse sei tu a pretendere troppo per 5.



            Personalmente credo che pagare sia giusto
            nel



            momento in qui il prezzo è equo, ho
            acquistato



            diversi software da 50 / 100$ (per pc) che

            avrei



            potuto scaricare pirata... solo perché erano

            ben



            fatti e utili e quindi i miei soldi se li

            erano



            meritati.





            Io sono pieno di software che ho acquistato.


            Scatole con dentro manuali cartacei, e CD con


            dentro il


            software.


            Ma non e' questo caso.



            E allora ? Li hai pagati un tot al chilo ?

            Esatto. Scatola da 350 grammi contenente
            software, pagata
            9.90.
            Fai tu il conto di quanto viene al chilo.




            Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo



            perdere...





            Chi invece vende la roba che si trova anche


            gratis, invece lo lasciamo


            vincere?



            Su questo ci sarebbe da aprire un dibattivo di

            almeno 3000 post.

            Siamo qui apposta.Si, buona notte per come poi è fatto sto forum.

            Tutto dipende se quello free è

            altrettanto valido di quello a pagamento

            Ma soprattutto se quello free e' anche open, in
            modo da poterlo
            migliorare.


            e poi

            dipende dal dispositivo e dal sistema che lo
            deve

            ospitare

            infatti, il dispositivo e il sistema devono
            permettere di modificare e migliorare il
            software, altrimenti parliamo di lavatrici, non
            di
            computer.Questa è una cosa del tutto opinabile.

            e anche dalle esigente/capacità

            dell'utente che lo deve

            utilizzare.

            L'utente e' l'unica variabile da non considerare,
            invece.Errore. E' l'utenza che in questo caso fa il mercato.
            Soprattutto l'utente che si rifiuta di capire ma
            vuole solo cliccare, o, nel caso dell'iPaddo,
            prendere a ditate lo
            schermo.Forse il punto che non vogliamo capire è proprio questo. Ma all'utente interessa capire certe cose ? Secondo me per la maggior parte no.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Eretico
            Ma all'utente interessa capire certe cose ?
            Secondo me per la maggior parte
            no.Io la mia parte, per fare di un utonto una persona migliore, la faccio.Se poi l'utonto ambisce a rimanere tale, pazienza. Io ci ho provato.
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Eretico

            Ma all'utente interessa capire certe cose ?

            Secondo me per la maggior parte

            no.

            Io la mia parte, per fare di un utonto una
            persona migliore, la
            faccio.
            Se poi l'utonto ambisce a rimanere tale,
            pazienza. Io ci ho
            provato.Ma se a te ti dassero del tonto perchè ignori determinate cose o non te ne importa poco o nulla, ti andrebbe bene ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Eretico
            Ma se a te ti d a ssero del tonto perch è ignori
            determinate cose o non te ne importa poco o
            nulla, ti andrebbe bene
            ?A te, a quanto pare non importa nulla di mostrare che ignori determinate cose, quindi non potresti capire...
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Eretico


            Ma se a te ti d a ssero del tonto
            perch è
            ignori

            determinate cose o non te ne importa poco o

            nulla, ti andrebbe bene

            ?

            A te, a quanto pare non importa nulla di mostrare
            che ignori determinate cose, quindi non potresti
            capire...Vero, perchè non ho la presunzione di ergemi al di sopra degli altri.
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Finito gli argomenti allora ti appendi a queste cose. Bravo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Eretico
            Finito gli argomenti allora ti appendi a queste
            cose.
            Bravo.Scusa se non riesco a scendere fino al tuo livello.Ti do' ragione, tanto non ho speranze...
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Eretico

            Finito gli argomenti allora ti appendi a queste

            cose.

            Bravo.

            Scusa se non riesco a scendere fino al tuo
            livello.
            Ti do' ragione, tanto non ho speranze...No, scusami tu se non riesco a "salire" al tuo. Eh dai non scherziamo ingegnere !
        • FDG scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: xav

          5$ sono un problema ?

          Il problema e' il principio.No, il problema è l'alzheimer
          5 dollari li pago se mi mandassero a casa il
          software su un supporto, corredato con manualetto
          multilingue.Ok, come dicevo, il problema è l'alzheimer...
        • xav scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          X PANDA ROSSAbene... visto che dici di essere un programmatore (e lo sono pure io) parliamo "tra programmatori".1) il software che dicevo di aver acquistato l'ho pagato in dollari proprio perché l'ho acquistato on line (quindi senza scatole cd ecc)... penso che nel 2010 pretendere di acquistare software con la scatola sia quantomeno superato. Mi piacerebbe sapere se quando sviluppi software per i tuoi clienti vai in serigrafia e tipografia a fare cd stampati, manuali multilingue e tutto il resto... 2) il programmatore non vende né chili, né tempo. Vende KNOW-HOW sviluppato in anni e anni di studio e pratica, altrimenti le tue ore dovrebbero essere pagate quanto quelle di chi raccoglie pomodori.3) quanti software gratuiti hai scritto e distribuito? mi regali tutti i software con sorgenti che hai sviluppato nella tua vita? (tanto le tue ore sono già state pagate).4) io ho 40 anni e in passato ho avuto un negozio di computer e tenuto corsi di informatica... quindi conosco bene l'utente medio e sviluppare delle interfacce veramente user friendly richiede molte più ore della mera logica dell'applicazione.Quindi non si può paragonare un software nato come progetto di ricerca e dedicato agli addetti ai lavori come kstars con un applicativo dedicato all'utente comune.5) quando alludo a "chi vuole tutto gratis" non parlo "solo" di pirateria ma in generale di chi non da valore alle cose e al lavoro ... OVVIAMENTE ALTRUI.6) alcuni programmatori grazie all'applestore hanno fatto i soldini alla faccia di grandi software house, grazie solo alla QUALITA' del loro lavoro... non sarà che sei un po' invidioso?????
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: xav
            X PANDA ROSSA
            bene... visto che dici di essere un programmatore
            (e lo sono pure io) parliamo "tra
            programmatori".
            1) il software che dicevo di aver acquistato l'ho
            pagato in dollari proprio perché l'ho acquistato
            on line (quindi senza scatole cd ecc)... penso
            che nel 2010 pretendere di acquistare software
            con la scatola sia quantomeno superato.Infatti io acquisto scatole e supporti.Non credo proprio di avere mai acquistato un software senza supporto, ne' credo che lo farei mai, personalmente.
            Mi piacerebbe sapere se quando sviluppi software
            per i tuoi clienti vai in serigrafia e tipografia
            a fare cd stampati, manuali multilingue e tutto
            il resto...No, ma io non vendo ne' software ne' dischi.Io vendo il mio tempo.
            2) il programmatore non vende né chili, né tempo.Oh, bella... e quando io scrivo sulle fatture10 gg di lavoro x un tanto al giorno che cosa avrei venduto?
            Vende KNOW-HOW sviluppato in anni e anni di
            studio e pratica, altrimenti le tue ore
            dovrebbero essere pagate quanto quelle di chi
            raccoglie pomodori.La conosci la barzelletta del tale che:"Stringere un bullone - 1 euroSapere quale bullone stringere - 999 euroTotale - 1000 euro"Il mio tempo costa un po' di piu' di quello che raccoglie i pomodori perche' io so quale bullone stringere.Suppongo che valga pure per te questa cosa...
            3) quanti software gratuiti hai scritto e
            distribuito? Ho perso il conto.
            mi regali tutti i software con
            sorgenti che hai sviluppato nella tua vita?
            (tanto le tue ore sono già state
            pagate).Stanno su souceforge, assieme a tanti altri.
            4) io ho 40 anni e in passato ho avuto un negozio
            di computer e tenuto corsi di informatica...
            quindi conosco bene l'utente medio e sviluppare
            delle interfacce veramente user friendly richiede
            molte più ore della mera logica
            dell'applicazione.Io per fortuna mia non devo sviluppare interfacce. O almeno non e' la parte principale del mio lavoro.
            Quindi non si può paragonare un software nato
            come progetto di ricerca e dedicato agli addetti
            ai lavori come kstars con un applicativo dedicato
            all'utente comune.kstars e' dedicato all'utente comune (a cui interessa un software di astronomia beninteso)
            5) quando alludo a "chi vuole tutto gratis" non
            parlo "solo" di pirateria ma in generale di chi
            non da valore alle cose e al lavoro ...
            OVVIAMENTE ALTRUI.Io non voglio tutto gratis: ho sempre espresso chiaramente il concetto che pago le cose un tanto al chilo e il tempo un tanto all'ora.
            6) alcuni programmatori grazie all'applestoree grazie all'utonto che paga...
            hanno fatto i soldini alla faccia di grandi
            software house, Te li ricordi i dialer quando internet andava con modem analogico?Hanno fatto tanti bei soldini pure loro.
            grazie solo alla QUALITA' delunire qualita' e applestore nella stessa frase e' un pelino azzardato.
            loro lavoro... non sarà che sei un po'
            invidioso?????Guardami: sono tutto verde e viola...
          • xav scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            Infatti io acquisto scatole e supporti.
            Non credo proprio di avere mai acquistato un
            software senza supporto, ne' credo che lo farei
            mai,
            personalmente.ribadisco... benvenuto nel 2010!

            Mi piacerebbe sapere se quando sviluppi software...
            No, ma io non vendo ne' software ne' dischi.
            Io vendo il mio tempo.Quindi? La tua azienda non hai mai venduto un software a corpo? Tutte le software house dovrebbero chiudere e ogni azienda che ha bisogno di un software dovrebbe assumere dei programmatori a ore che glieli facciano?

            2) il programmatore non vende né chili, né
            tempo.
            Oh, bella... e quando io scrivo sulle fatture
            10 gg di lavoro x un tanto al giorno
            che cosa avrei venduto?Tu non sviluppi software... tu fai consulenze! anche se scrivi del codice non stiamo parlando della stessa cosa.
            Il mio tempo costa un po' di piu' di quello che
            raccoglie i pomodori perche' io so quale bullone
            stringere.
            Suppongo che valga pure per te questa cosa...Appunto.. tu vendi il know how.. che poi lo si paghi a ora, a corpo o che so io non fa differenza.

            3) quanti software gratuiti hai scritto e

            distribuito?
            Ho perso il conto.
            ...
            Stanno su souceforge, assieme a tanti altri.Visto che sei dipendente e fai consulenze per aziende terze.. il codice che hai messo in rete era della tua azienda? del tuo cliente o tuo?Se poi hai sviluppato qualche programmino nel tuo tempo libero e lo hai pubblicato... è facile farlo quando comunque tutti i mesi arriva lo stipendio.Licenziati, apriti partita iva, sviluppa software tuoi solo tuoi e poi regalali in giro! ci vediamo a pranzo alla mensa dei poveri.
            Io per fortuna mia non devo sviluppare
            interfacce.

            O almeno non e' la parte principale del mio
            lavoro.E quindi è un lavoro che va fatto gratis?
            kstars e' dedicato all'utente comune (a
            cui interessa un software di astronomia
            beninteso)peccato che per capire come funzia a me ci vuole qualche ora... ad un utente medio di più...se un altro software me le fa risparmiare... le ore guadagnate valgono ben 5$
            Io non voglio tutto gratis: ho sempre espresso
            chiaramente il concetto che pago le cose un tanto
            al chilo e il tempo un tanto
            all'ora.Questa posizione del software al chilo è talmente un'idiozia che dubito tu stessa ci creda.Cmq io sviluppo applicazioni on line che vengono noleggiate... quindi manco il file dò al cliente!La casa me la paghi tu?
            unire qualita' e applestore nella stessa frase e'
            un pelino
            azzardato.Qualità è il fatto che tra centinaia di migliaia di applicazioni tanta gente decida di acquistare la tua.Un "utonto" non è un XXXXXXXXXX, ma una persona che dedica il suo tempo a cose diverse dall'imparare bene ad usare un computer.E quindi preferisce pagare qualche dollaro per avere software più facili.Tra uno che passa 3 ore a cercare in internet un software gratuito... 1 oretta per scaricarlo 1 per installarlo smaddonnando per qualche incompatibilità... 3 ore a capire come funziona perchè l'interfaccia è fatta coi piedi...E uno che spende 5$ e poi va a passare la giornata in spiaggia... chi è il vero tonto????Concludo dicendo... che le tue posizioni appaiono decisamente pretestuose, vuoi solo trollare... evidentemente a fine mese lo stipendio arriva comunque anche se stai qui a scrivere migliaia di commenti assurdi... io invece mi rimetto a programmare... perchè devo vendere i miei software altrimenti non mangio!
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: xav
            Tra uno che passa 3 ore a cercare in internet un
            software gratuito... 1 oretta per scaricarlo 1
            per installarlo smaddonnando per qualche
            incompatibilità... 3 ore a capire come funziona
            perchè l'interfaccia è fatta coi
            piedi...
            E uno che spende 5$ e poi va a passare la
            giornata in spiaggia... chi è il vero
            tonto????ci ho messo circa 1 minuto per installare Kstar sul mio laptop, e ci ho girato una decina di minuti per vedere come funziona.Solo le funzioni di interfacciamento col telescopio non ho provato, dato che non ne possiedo uno, ma tutto il resto mi pare chiarissimo.Se uno perde una giornata tra ricerca, installazione e comprensione di un software del genere, allora è peggio che utOnto.
          • xav scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            sarebbe carino uno cercasse di afferrare il concetto e non si attaccasse all'esempio specifico... tuttavia...sei appassionato di astronomia ? si ? allora hai almeno un telescopio da 1000 euro ... perché 5$ per il software sono un problema ?E poi... kstar posso alzarlo verso il cielo e mi mostra esattamente cosa vedo ?Se poi vuoi un software professionale che pilota anche il telescopio c'è ... per iphone... certo costa 19$ ... dio mio sia mai!!!!
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: xav
            sarebbe carino uno cercasse di afferrare il
            concetto e non si attaccasse all'esempio
            specifico...

            tuttavia...
            sei appassionato di astronomia ? si ? allora hai
            almeno un telescopio da 1000 euro ... perché 5$
            per il software sono un problema ?veramente ho fatto riferimento solo al fatto che secondo quanto hai detto per cercarlo, scaricarlo, installarlo, e comprenderlo, ci voglia una giornata intera, come da tipico luogo comune sul software per Linux.
      • Funz scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: xav
        Chi pretende tutto gratis... beh lasciamo
        perdere...Non pretende di avere tutto gratis, vorrebbe solo poter usare kstars che già c'è ed è gratis.Evitate di generalizzare sempre e di accusare la gente di pirateria a stracavolo... -_-
    • MeX scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      allora visto che è open invece di rompere le 00 sui forum, fai una bella versione per l'iPad e mettila nello store gratis
    • Logan.III scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      - Scritto da: panda rossa
      E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta
      uno debba scucire del denaro per un programma di
      astronomia di dubbia qualita' quando esiste un
      gioiello come KStars...Ma scusa..Lasciando perdere ogni diatriba su Apple, vediamola dal punto di vista di chi FA le applicazioni:Io sono programmatore e sviluppatore, certo non per iPhone ma sviluppo software per Logistica di Magazzino su PC e WindowsCE su terminali mobile.I miei clienti pagano quello che sviluppo (non a me, alla mia azienda) ma io con quei soldi ci vivo e ci prendo lo stipendio.Stavo decidendo di mettermi a studiare Objective-C e Cocoa per provare (e dico solo provare) a scrivere qualche applicazione per iPhoneOS..Ma una volta fatta la fatica di studiare tutto e programmarlo e far tutto, studiarmi un software, provarlo, farlo testare, cosa che se va bene con il tempo libero che ho mi porterà via almeno 6 mesi di lavoro, poi dovrei metterlo sullo store GRATIS solo perchè un altro sistema operativo ne ha uno simile gratuito??Ma tu li paghi i software?????Io ho giochi originali e software originali, oltre ad un vasto parco di roba free, ma ad esempio tempo fa ci fu un giochino per me geniale (tower of goo) il quale permetteva di scaricarlo legalmente facendo un offerta libera. E' vero, si trovava anche su torrent. E' vero potevo offrire 0.01$ e averlo legale. Ma per me i programmatori meritavano almeno 10$ e glieli ho dati, e sono felice di averlo fatto!!!Tutta sta stora del "gratis" mi sta un po' sulle ba**e perche' la gente dimentica MOLTO SPESSO che dietro allo store di Apple non c'e' APPLE, ma c'e' una schiera di programmatori che si fanno il mazzo pur di sviluppare qualcosa per questa piattaforma, ed è giusto che vendano le applicazioni al prezzo che vogliono. Se sono ben fatte e innovative, avranno i loro risultati. Se sono delle schifezze non le comprerà nessuno!!!Sbaglio io a pensarla cosi'?Forse è perchè è il mio lavoro che vedo giusto pagare il software che si utilizza... o è una mentalità diffusa anche tra i soli utenti?
      • panda rossa scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: Logan.III
        - Scritto da: panda rossa

        E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta

        uno debba scucire del denaro per un programma di

        astronomia di dubbia qualita' quando esiste un

        gioiello come KStars...

        Ma scusa..
        Lasciando perdere ogni diatriba su Apple,
        vediamola dal punto di vista di chi FA le
        applicazioni:Vediamola...
        Io sono programmatore e sviluppatore, Io pure.
        certo non
        per iPhone ma sviluppo software per Logistica di
        Magazzino su PC e WindowsCE su terminali
        mobile.Io faccio altro: lavoro sui server, ma mi capitano pure applicazioni client.
        I miei clienti pagano quello che sviluppo (non a
        me, alla mia azienda) ma io con quei soldi ci
        vivo e ci prendo lo
        stipendio.I miei clienti pure. Ma io non vendo mica software: io vendo tempo.I miei clienti pagano per il mio tempo e io in quel tempo faccio software, applicazioni, installazioni, manutenzione, etc...
        Stavo decidendo di mettermi a studiare
        Objective-C e Cocoa per provare (e dico solo
        provare) a scrivere qualche applicazione per
        iPhoneOS..Bravo. Studiare fa sempre bene.
        Ma una volta fatta la fatica di studiare tutto "fatica" e' una brutta parola. Cambiano tutti i presupposti.
        e
        programmarlo e far tutto, studiarmi un software,
        provarlo, farlo testare, cosa che se va bene con
        il tempo libero che ho mi porterà via almeno 6
        mesi di lavoro, "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?
        poi dovrei metterlo sullo store
        GRATIS solo perchè un altro sistema operativo ne
        ha uno simile
        gratuito??Tu vuoi sviluppare perche' ti piace farlo o per quale altro motivo?Se la tua esigenza e' guadagnare, allora vai a lavorare per un cliente, invece di perdere tempo a scriverte applicazioni per divertimento.
        Ma tu li paghi i software?????Si, un tanto al chilo.
        Io ho giochi originali e software originali,Io li colleziono i giochi originali: ho tutte le serie complete di un sacco di strategici, tutti con scatola e manuale originali.Software no, perche' li scarico dal repository.
        oltre ad un vasto parco di roba free, ma ad
        esempio tempo fa ci fu un giochino per me geniale
        (tower of goo) il quale permetteva di scaricarlo
        legalmente facendo un offerta libera. E' vero, si
        trovava anche su torrent. E' vero potevo offrire
        0.01$ e averlo legale. Ma per me i programmatori
        meritavano almeno 10$ e glieli ho dati, e sono
        felice di averlo fatto!!!Bravo. Ma un conto e' offrire un caffe' a chi ha prodotto qualcosa che gli piace.Un conto e' pretendere del denaro per una sequenza di bit replicabile all'infinito.
        Tutta sta stora del "gratis" mi sta un po' sulle
        ba**e perche' la gente dimentica MOLTO SPESSO che
        dietro allo store di Apple non c'e' APPLE, ma
        c'e' una schiera di programmatori che si fanno il
        mazzo pur di sviluppare qualcosa per questa
        piattaforma, ed è giusto che vendano le
        applicazioni al prezzo che vogliono. E dietro ai repository invece chi c'e'?A me invece sta sulle balle questa cosa dello store che vende tutto a 5 dollari, che fa si' che entro breve tempo lo stesso store sara' pieno di IMMANI XXXXXXX fatta da gente che si inventera' un nome accattivante, una immagine di presentazione altrettanto accattivante, e il resto lo fara' l'idiozia della gente che si trovera' a spendere senza averne bisogno.
        Se sono ben
        fatte e innovative, avranno i loro risultati. Se
        sono delle schifezze non le comprerà
        nessuno!!!Come fai a sapere se sono delle schifezze se non paghi prima per scaricarle?
        Sbaglio io a pensarla cosi'?No, non sbagli. Ognuno ha le sue opinioni.Le nostre, al momento, paiono in contrasto.
        Forse è perchè è il mio lavoro che vedo giusto
        pagare il software che si utilizza... o è una
        mentalità diffusa anche tra i soli
        utenti?Io vendo tempo, non vendo software.Quando mi chiedono qualcosa da fare, presento al cliente un preventivo in giorni di lavoro.Un programmatore non e' tanto diverso da un idraulico.
        • ruppolo scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          io vendo
          tempo.Perché vendi qualcosa che si può avere gratis?Io, ad esempio, adesso ho 1 ora di cazzeggio. Non mi costa nulla, perché dovrei comprarla la te?
          I miei clienti pagano per il mio tempo e io in
          quel tempo faccio software, applicazioni,
          installazioni, manutenzione,
          etcPagano il tuo tempo?Vuol dire gli dai 1 ora e vivi 1 ora in meno?Tu, caro TROLL, vendi LAVORO. Non tempo! Il tempo ce l'hanno tutti, mediamente 85 anni.
          "fatica" e' una brutta parola. Cambiano tutti i
          presupposti.Oh ma guarda
          "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?Certamente, mica sono incompatibili!
          Tu vuoi sviluppare perche' ti piace farlo o per
          quale altro
          motivo?
          Se la tua esigenza e' guadagnare, allora vai a
          lavorare per un cliente, invece di perdere tempo
          a scriverte applicazioni per
          divertimento.E perché dovrebbe lavorare per solo un cliente?

          Ma tu li paghi i software?????
          Si, un tanto al chilo.Quindi è chi paga che decide il sistema di pagamento? Ottimo, allora vieni a mettere a posto il mio giardino, ti pago tanto al litro (di sudore).
          Io li colleziono i giochi originali: ho tutte le
          serie complete di un sacco di strategici, tutti
          con scatola e manuale
          originali.Importante la scatola, è con quella che si gioca. L'esempio del Monopoli è perfetto.
          Software no, perche' li scarico dal repository.Bellissimo, mi indichi il repository di Adobe?
          Bravo.
          Ma un conto e' offrire un caffe' a chi ha
          prodotto qualcosa che gli
          piace.
          Un conto e' pretendere del denaro per una
          sequenza di bit replicabile
          all'infinito.Appunto, siccome tu puoi sistemarmi il giardino all'infinito, non vedo perché pagarti.
          E dietro ai repository invece chi c'e'?Dietro? Perché, hanno un davanti dietro sopra e sotto?
          A me invece sta sulle balle questa cosa dello
          store che vende tutto a 5 dollari,Meglio tutto a 7,50? Oppure a 1,25?
          che fa si' che
          entro breve tempo lo stesso store sara' pieno di
          IMMANI XXXXXXX fatta da gente che si inventera'
          un nome accattivante, una immagine di
          presentazione altrettanto accattivante, e il
          resto lo fara' l'idiozia della gente che si
          trovera' a spendere senza averne
          bisogno.Oh ma che mondo libero, troppo libero!
          Come fai a sapere se sono delle schifezze se non
          paghi prima per
          scaricarle?Eh già, come fai? Come fai a sapere se una donna sarà un'ottima moglie se prima non la provi?L'unica differenza è che l'applicazione costa meno e puoi anche chiedere com'è a chi l'ha già usata, cosa che non sempre funziona per la donna
          No, non sbagli. Ognuno ha le sue opinioni.
          Le nostre, al momento, paiono in contrasto.Ovvio, tu sei un parassita, vuoi farti pagare per il tuo lavoro ma non pagare quello degli altri. Questo te l'hanno insegnato i tuoi genitori?
          Io vendo tempo, non vendo software.Bravissimo, complimenti.
          Quando mi chiedono qualcosa da fare, presento al
          cliente un preventivo in giorni di
          lavoro.
          Un programmatore non e' tanto diverso da un
          idraulico.Si che lo è. Il programmatore può anche vendere il suo LAVORO ad un prezzo che è una frazione infinitesimale del costo del lavoro complessivo, a più persone.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 11.14-----------------------------------------------------------
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Credo di aver capito il tuo ragionamento, ma tu consideri il lavoro uguale al software: ad esempio, dici che il lavoro è un bene immateriale, disponibile all'infinito, come il software, e vanno pagati entrambi.Mi ricordo che una volta avevi detto che il lavoro non pagato corrisponde alla schiavitu', ma ora vorrei farti un altro esempio di lavoro non pagato: quello degli animali.Immaginiamo che io abbia un cavallo, e che lo usi tutta la settimana, tranne nei weekend. Naturalmente il cavallo deve mangiare anche nei weekend, anche se non lavora; tu, invece, non hai un cavallo, ma ti farebbe comodo nei weekend, e mi chiedi se ti impresto il tuo. A me non costa nulla accontentarti (tanto al cavallo devo dar da mangiare comunque), e magari sono pure contento se me lo fai trottare un po' (se lo lascio fermo in piedi, gli si gonfiano le gambe e poi il lunedì sta male e non lavora); quindi te lo presto, e tu ottieni del lavoro (quello del cavallo) gratis.Poi, però, un altro mi chiede di imprestarlo a lui: io l'avevo già imprestato a te, e quindi gli chiedo "perchè dovrei darlo a te e non a ruppolo?". L'altro mi risponde "ti do 5 euro se lo impresti a me", quindi, a me conviene, e io accetto (e quindi tolgo il lavoro del cavallo a te, per darlo a chi mi paga). Se tu rivuoi il cavallo, mi devi dare almeno 6 euro, e a me converrà togliere il cavallo all'altro e ridarlo a te: e così via, finchè uno di voi due non rinuncia al lavoro del cavallo.Ecco perchè il lavoro del cavallo non è gratis: perchè se lo vuoi per te, lo togli ad altri che non potranno piu' averlo.Ma per un software, può valere questo discorso?
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros

            Ma per un software, può valere questo discorso?Distinguiamo il software dal tempo che ci vuole per la sua messa in opera.Una volta che il software e' in opera, il committente ci fa quello che vuole, e' un problema suo, non mio.E' come nel caso del cavallo, se chi te lo chiede nel fine settimana, e magari ti da' pure 10 euro per averlo nel fine settimana, lo usa per farci girare i bambini, un'euro a giro, nella fiera del paese, e' un fatto che riguarda lui, non te.Ti ha chiesto il cavallo, e sa come farlo fruttare.Si chiama imprenditoria.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Distinguiamo il software dal tempo che ci vuole
            per la sua messa in
            opera.Infatti: il software non è il lavoro, è il risultato di un lavoro.
          • fai il login o registrati scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Perché vendi qualcosa che si può avere gratis?
            Io, ad esempio, adesso ho 1 ora di cazzeggio. Non
            mi costa nulla, perché dovrei comprarla la
            te?AHAHHAHAHAHA solo un ora di cazzeggio? :D non ci credo sarai arrivato alla 4-5 ora di cazzeggio sicuro.

            "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?

            Certamente, mica sono incompatibili!è vero ... Ruppolo dimostra che il suo lavoro da Troll boy Apple lo fa nel tempo libero, nelle ore di cazzeggio
            Quindi è chi paga che decide il sistema di
            pagamento? Ottimo, allora vieni a mettere a posto
            il mio giardino, ti pago tanto al litro (di
            sudore).Il cliente può decidere ... tu non sei obbligato ad accettare, si vede che lavori poco e sta cosa non la conosci

            Software no, perche' li scarico dal repository.
            Bellissimo, mi indichi il repository di Adobe?Dipende per cosa ma c'è
            Dietro? Perché, hanno un davanti dietro sopra e
            sotto?Per far parlare persone che non sanno cosa significa
            Oh ma che mondo libero, troppo libero!Come il tuo tempo ... troppo libero e lo usi qua per dar fastidio
            Ovvio, tu sei un parassita, vuoi farti pagare per
            il tuo lavoro ma non pagare quello degli altri.
            Questo te l'hanno insegnato i tuoi
            genitori?Invece a te nessun genitore ha potuto insegnarti ad essere un Troll Boy dato che sei abbastanza anziano e ai tempi ste cose non c'erano, però sicuro avrai già insegnato ai tuoi figli
            Si che lo è. Il programmatore può anche vendere
            il suo LAVORO ad un prezzo che è una frazione
            infinitesimale del costo del lavoro complessivo,
            a più persone.O_O il Sig. Ruppolo è capace di dire cose sensate?
        • Logan.III scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          Lascio perdere tutti gli attaccamenti alle parole da me scritte riassumendo in breve che, si, "Tempo libero e Lavoro" nella stessa frase. A me piace sviluppare sia per lavoro che per passione e se ci voglio guadagnare qualcosa su, perche' no.Premetto poi che vediamo l'ambito software in modo differente.Anche io presto servizi alle aziende quando necessitano e posso vendere il mio sviluppo software "a tempo" ma questo su gestionali, server, o cose dedicate su cui personalizzare.
          Io vendo tempo, non vendo software.
          Quando mi chiedono qualcosa da fare, presento al
          cliente un preventivo in giorni di
          lavoro.Nella azienda per cui lavoro vendiamo software, e non tempo.Tuttavia per sviluppare software da vendere ci vuole tempo.Percui +tempo = +software = +soldiPerò se per fare un software da contratto ci vogliono 20 giornate, e ce ne metto 60, vendo 20 GIORNATE e non 60. Quindi vendo software e non tempo (nonostante fino ad un certo limite le cose siano strettamente correlate), e se ce ne metto di piu' ci rimette la mia azienda.In ogni caso se studiare e sviluppare per iPhone è una cosa che mi intriga, lo faccio per passione, ma non per la gloria.Se ho un idea che posso sviluppare e vendere anche solo a 0.49 euro (è questa la mia idea di spesa per un software) ben venga.Se la mia idea ti piace e la vuoi, paghi il prezzo che ho deciso.Se non la vuoi e trovi di meglio, allora installa di meglio.Se la vuoi e non trovi di meglio, allora sarei stato veramente bravo, ed è giusto che la paghi!Ciò che paghi sull'apple store è [1] la mia idea [2] il tempo fisico che ho impegnato a sviluppare (che sia lavoro o tempo libero, dovere o passione, a te non deve interessare) [3] il prezzo che ho deciso per venderla. Punto. Ed e' giusto che io venga pagato!Se poi voglio rilasciarla libera, ben venga.Apple mi dà questa possibilità e RICORDIAMOCI CHE IO PAGO APPLE un tot all'anno per poter vendere le mie applicazioni !!!! Perchè dovrei rimetterci?E poi la storia del "provare prima una applicazione" su iPhone c'e' eccome.Molti sviluppatori rilasciano 2 versioni, la lite e la full, in cui ovviamente la lite ha limitazioni che ti permettono comunque di provarla, la full la paghi. Ed e' cosi' intendo una applicazione sviluppata decentemente per iPhone in modo da poterla far provare.la questione "CD", "Manuali", "Scatole" non ha più senso in quest'era digitale. Io compro normalmente musica da iTunes, non mi arriva nessun CD, nessun manuale, la musica è in formato digitale, ma tanto per ascoltarla sull'autoradio (che non ha CD) avrei comunque dovuto trasferirla su chiave o ipod.. E' finita l'era (purtroppo, è vero) dei vinili che tenevi in adorazione con le copertine grandi come una pizza :-)
          Un programmatore non e' tanto diverso da un
          idraulico.Per la gente comune lo è, l'idraulico lo vedi, si sXXXXX le mani, lavora, e viene pagato per quello che vedi.Il softwarista sta seduto davanti ad un monitor e pigia i tasti.La gente lo vede in modo MOLTO diverso, purtroppo.In ogni caso siamo di opinioni diverse, rispetto le tue opinioni nonostante non le condivida. Se penso a 10 anni fa ero anche io cosi'... ma 10 anni nell'informatica ti fanno cambiare i punti di vista. :-) Ciao!
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Nella azienda per cui lavoro vendiamo software, e
            non
            tempo.Vuol dire che cedi il programma al cliente, che può poi farne tutto ciò che vuole, e tu rinunci al programma (cancellandone ogni traccia dal tuo computer)?Perchè vendere significa questo: dai via qualcosa, che quindi dopo non hai più, e in cambio prendi i soldi.Dopo che hai venduto, non hai più il programma? E il cliente ne è il nuovo proprietario, e può farne cosa vuole (anche farne un milione di copie)?
            Apple mi dà questa possibilità e RICORDIAMOCI CHE
            IO PAGO APPLE un tot all'anno per poter vendere
            le mie applicazioni !!!! Perchè dovrei
            rimetterci?Non dovresti pagare Apple, secondo me, perchè i impone condizioni-capestro. Ma è una mia opinione.

            E poi la storia del "provare prima una
            applicazione" su iPhone c'e'
            eccome.
            Molti sviluppatori rilasciano 2 versioni, la lite
            e la full, in cui ovviamente la lite ha
            limitazioni che ti permettono comunque di
            provarla, la full la paghi. Ed e' cosi' intendo
            una applicazione sviluppata decentemente per
            iPhone in modo da poterla far
            provare.Cioè un crippleware: una applicazione deliberatamente castrata e mutilata. Esistono i crack, per tali applicazioni, e di certo non andrò mai a pagare qualcuno per sbloccare qualcosa che si trova sul mio computer

            la questione "CD", "Manuali", "Scatole" non ha
            più senso in quest'era digitale. Io compro
            normalmente musica da iTunesIo invece scarico la stssa musica da Youtube, gratis, e così ottengo esattamente lo stesso servizio che ottieni tu. Tu, pagando, non ottieni nulla in più. Perchè paghi?
            , non mi arriva
            nessun CD, nessun manuale, la musica è in formato
            digitale, ma tanto per ascoltarla sull'autoradio
            (che non ha CD) avrei comunque dovuto trasferirla
            su chiave o ipod.. E' finita l'era (purtroppo, è
            vero) dei vinili che tenevi in adorazione con le
            copertine grandi come una pizzaGià... e quindi, è finita anche l'era in cui si pagava per le copie.Come ti ho detto, tu, pagando, non ottieni nessun valore aggiunto rispetto a quello che ottengo io gratis: e, in coscienza, non mi sembra giusto pagare per non avere nulla in cambio.
        • Eretico scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Logan.III

          - Scritto da: panda rossa

          Io sono programmatore e sviluppatore,

          Io pure.Io anche.

          certo non

          per iPhone ma sviluppo software per Logistica di

          Magazzino su PC e WindowsCE su terminali

          mobile.

          Io faccio altro: lavoro sui server, ma mi
          capitano pure applicazioni
          client.Web application e client/server classici.

          I miei clienti pagano quello che sviluppo (non a

          me, alla mia azienda) ma io con quei soldi ci

          vivo e ci prendo lo

          stipendio.

          I miei clienti pure. Ma io non vendo mica
          software: io vendo
          tempo.Io oltre al tempo vendo l'espereinza e quella non si compra un tot al chilo.
          I miei clienti pagano per il mio tempo e io in
          quel tempo faccio software, applicazioni,
          installazioni, manutenzione,
          etc...Io mi faccio anche pagare l'esperienza, l'analisi, i test, tutto e non un tot al chilo.

          Stavo decidendo di mettermi a studiare

          Objective-C e Cocoa per provare (e dico solo

          provare) a scrivere qualche applicazione per

          iPhoneOS..

          Bravo. Studiare fa sempre bene.E fino a li. Anche provare dei dispositivi nuovi priam di dare dei pareri fa parte del nostro lavoro.

          Ma una volta fatta la fatica di studiare tutto

          "fatica" e' una brutta parola. Cambiano tutti i
          presupposti.No è fatica. Studiare mi piace, ma è faticoso. Anche imparare la chitarra è divertente, ma è faticoso. Anche fare una salita al 10% e arrivare in cima è bello, ma è faticoso.

          e

          programmarlo e far tutto, studiarmi un software,

          provarlo, farlo testare, cosa che se va bene con

          il tempo libero che ho mi porterà via almeno 6

          mesi di lavoro,

          "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?A volte studio anche durante il tempo libero. E allora ?

          poi dovrei metterlo sullo store

          GRATIS solo perchè un altro sistema operativo ne

          ha uno simile

          gratuito??

          Tu vuoi sviluppare perche' ti piace farlo o per
          quale altro motivo?ANCHE perchè mi piace.
          Se la tua esigenza e' guadagnare, allora vai a
          lavorare per un cliente, invece di perdere tempo
          a scriverte applicazioni per
          divertimento.Io mi diverto, anche se è faticoso, sia se scrivo per un cliente che per me.

          Ma tu li paghi i software?????
          Si, un tanto al chilo.Si, ma non al chilo. Per quello ci sono i fruttivendoli e i salumieri.

          Io ho giochi originali e software originali,
          Io li colleziono i giochi originali: ho tutte le
          serie complete di un sacco di strategici, tutti
          con scatola e manuale
          originali.
          Software no, perche' li scarico dal repository.Ho di tutto.

          oltre ad un vasto parco di roba free, ma ad

          esempio tempo fa ci fu un giochino per me
          geniale

          (tower of goo) il quale permetteva di scaricarlo

          legalmente facendo un offerta libera. E' vero,
          si

          trovava anche su torrent. E' vero potevo offrire

          0.01$ e averlo legale. Ma per me i programmatori

          meritavano almeno 10$ e glieli ho dati, e sono

          felice di averlo fatto!!!

          Bravo.
          Ma un conto e' offrire un caffe' a chi ha
          prodotto qualcosa che gli
          piace.
          Un conto e' pretendere del denaro per una
          sequenza di bit replicabile
          all'infinito.Una domanda. Ma se scrivi una cosa per un cliente e poi vai da un altro che ti chiede la stessa cosa cosa fai ? Gli fai pagare le stesse ore del primo o gli dici, guardi l'ho gia fatto e lavori 5 minuti gratis ?

          Tutta sta stora del "gratis" mi sta un po' sulle

          ba**e perche' la gente dimentica MOLTO SPESSO
          che

          dietro allo store di Apple non c'e' APPLE, ma

          c'e' una schiera di programmatori che si fanno
          il

          mazzo pur di sviluppare qualcosa per questa

          piattaforma, ed è giusto che vendano le

          applicazioni al prezzo che vogliono.

          E dietro ai repository invece chi c'e'?

          A me invece sta sulle balle questa cosa dello
          store che vende tutto a 5 dollari, che fa si' che
          entro breve tempo lo stesso store sara' pieno di
          IMMANI XXXXXXX fatta da gente che si inventera'
          un nome accattivante, una immagine di
          presentazione altrettanto accattivante, e il
          resto lo fara' l'idiozia della gente che si
          trovera' a spendere senza averne
          bisogno.Ma tu pensi che siano tutti scemi tranne te ?

          Se sono ben

          fatte e innovative, avranno i loro risultati. Se

          sono delle schifezze non le comprerà

          nessuno!!!

          Come fai a sapere se sono delle schifezze se non
          paghi prima per
          scaricarle?Sei un programmatore,dovresti saperlo come si fa.
          Un programmatore non e' tanto diverso da un
          idraulico.Questa me la incornicio !!!
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Eretico

            Io oltre al tempo vendo l'espereinza e quella non
            si compra un tot al
            chilo.L'esperienza e' compresa nel prezzo.Il programmatore esperto costa di piu', ma ci mette di meno.E spesso e volentieri le cose funzionano pure meglio.
            Io mi faccio anche pagare l'esperienza,
            l'analisi, i test, tutto e non un tot al
            chilo.Io invece distinguo il lavoro fatto presso il cliente dal tempo che dedico al mio accrescimento culturale.Il resto lo decide il mercato.C'e' il cliente che preferisce pagare due soldi uno sbarbino (salvo poi piangere dopo) e quello che preferisce affidarsi al professionista esperto.Inoltre la maggior esperienza e' un parametro da far valere a parita' di costo.
            E fino a li. Anche provare dei dispositivi nuovi
            priam di dare dei pareri fa parte del nostro
            lavoro.Si, ma bisogna distinguere sempre se e' il cliente che commissiona uno studio su un nuovo dispositivo o se siamo noi a volere investire su noi stessi e studiare un nuovo dispositivo per poter essere pronti a sfruttare eventuali offerte di lavoro.


            Ma una volta fatta la fatica di studiare
            tutto




            "fatica" e' una brutta parola. Cambiano tutti i

            presupposti.

            No è fatica. Studiare mi piace, ma è faticoso.
            Anche imparare la chitarra è divertente, ma è
            faticoso. Anche fare una salita al 10% e arrivare
            in cima è bello, ma è
            faticoso.E' una fatica diversa, questa. E' gratificante.Quell'altra era fatica demoralizzante, o almeno tale sembrava.

            "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?

            A volte studio anche durante il tempo libero. E
            allora ?e allora studio != lavoro

            Se la tua esigenza e' guadagnare, allora vai a

            lavorare per un cliente, invece di perdere tempo

            a scriverte applicazioni per

            divertimento.

            Io mi diverto, anche se è faticoso, sia se scrivo
            per un cliente che per
            me.Pensa che invece c'e' gente che paga per divertirsi!
            Una domanda. Ma se scrivi una cosa per un cliente
            e poi vai da un altro che ti chiede la stessa
            cosa cosa fai ? Faccio piu' in fretta, che domanda!Riciclo quanto ho gia' fatto in precedenza.
            Gli fai pagare le stesse ore del
            primo o gli dici, guardi l'ho gia fatto e lavori
            5 minuti gratis ?Se per il primo ci ho messo 10 ore e per il secondo ce ne metto 5 perche' riciclo gran parte, il secondo paga 5 ore.O tu invece ti fai pagare comunque 10 ore anche se ce ne metti 5?Chi e' piu' corretto tra me e te?
            Ma tu pensi che siano tutti scemi tranne te ?L'utente e' scemo, per definizione.Solo che mentre io cerco di farlo progredire almeno al livello di informatico semplice, altri approfittano della sua ignoranza.

            Come fai a sapere se sono delle schifezze se non

            paghi prima per

            scaricarle?

            Sei un programmatore,dovresti saperlo come si fa.Non lo so: dimmelo tu.

            Un programmatore non e' tanto diverso da un

            idraulico.

            Questa me la incornicio !!!Bravo. Aggiungi che l'idraulico maneggia molta meno XXXXX del programmatore, visto che ha a che fare con scarichi intasati e non con windows.
          • Eretico scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Eretico



            Io oltre al tempo vendo l'espereinza e quella
            non

            si compra un tot al

            chilo.

            L'esperienza e' compresa nel prezzo.
            Il programmatore esperto costa di piu', ma ci
            mette di
            meno.
            E spesso e volentieri le cose funzionano pure
            meglio.Ah meno male...

            Io mi faccio anche pagare l'esperienza,

            l'analisi, i test, tutto e non un tot al

            chilo.

            Io invece distinguo il lavoro fatto presso il
            cliente dal tempo che dedico al mio accrescimento
            culturale.
            Il resto lo decide il mercato.
            C'e' il cliente che preferisce pagare due soldi
            uno sbarbino (salvo poi piangere dopo) e quello
            che preferisce affidarsi al professionista
            esperto.

            Inoltre la maggior esperienza e' un parametro da
            far valere a parita' di
            costo.


            E fino a li. Anche provare dei dispositivi nuovi

            priam di dare dei pareri fa parte del nostro

            lavoro.

            Si, ma bisogna distinguere sempre se e' il
            cliente che commissiona uno studio su un nuovo
            dispositivo o se siamo noi a volere investire su
            noi stessi e studiare un nuovo dispositivo per
            poter essere pronti a sfruttare eventuali offerte
            di
            lavoro.Ma se non lo provi come fai a saperlo. E se l'iPad aprisse un mercato remunerativo tu cosa fai ? Ne resti fuori ?



            Ma una volta fatta la fatica di studiare

            tutto







            "fatica" e' una brutta parola. Cambiano tutti
            i


            presupposti.



            No è fatica. Studiare mi piace, ma è faticoso.

            Anche imparare la chitarra è divertente, ma è

            faticoso. Anche fare una salita al 10% e
            arrivare

            in cima è bello, ma è

            faticoso.

            E' una fatica diversa, questa. E' gratificante.
            Quell'altra era fatica demoralizzante, o almeno
            tale
            sembrava.Vero, ma sempre fatica è.


            "tempo libero" e "lavoro" nella stessa frase?



            A volte studio anche durante il tempo libero. E

            allora ?

            e allora studio != lavoroMica tanto vero. Spesso, anzi qusi sempre, ciò che ho studiato poi lo applico al lavoro.


            Se la tua esigenza e' guadagnare, allora vai a


            lavorare per un cliente, invece di perdere
            tempo


            a scriverte applicazioni per


            divertimento.



            Io mi diverto, anche se è faticoso, sia se
            scrivo

            per un cliente che per

            me.

            Pensa che invece c'e' gente che paga per
            divertirsi!Passione.

            Una domanda. Ma se scrivi una cosa per un
            cliente

            e poi vai da un altro che ti chiede la stessa

            cosa cosa fai ?

            Faccio piu' in fretta, che domanda!
            Riciclo quanto ho gia' fatto in precedenza.


            Gli fai pagare le stesse ore del

            primo o gli dici, guardi l'ho gia fatto e lavori

            5 minuti gratis ?

            Se per il primo ci ho messo 10 ore e per il
            secondo ce ne metto 5 perche' riciclo gran parte,
            il secondo paga 5
            ore.
            O tu invece ti fai pagare comunque 10 ore anche
            se ce ne metti
            5?No faccio pure io così.
            Chi e' piu' corretto tra me e te?Perchè ho forse detto che gli faccio pagare le stesse ore ?

            Ma tu pensi che siano tutti scemi tranne te ?

            L'utente e' scemo, per definizione.L'utente nonn è scemo. L'utente ignora che è ben diverso.
            Solo che mentre io cerco di farlo progredire
            almeno al livello di informatico semplice, altri
            approfittano della sua
            ignoranza.Su questa cosa ci sarebbe da aprire un bella discussione.


            Come fai a sapere se sono delle schifezze se
            non


            paghi prima per


            scaricarle?



            Sei un programmatore,dovresti saperlo come si
            fa.

            Non lo so: dimmelo tu.Magari consulti qualche forum ? Cerchi delle opinioni, leggi i commenti di chi li utilizza ? Di solito faccio così. Poi è chiaro che la cosa a volte è soggettiva.


            Un programmatore non e' tanto diverso da un


            idraulico.



            Questa me la incornicio !!!

            Bravo. Aggiungi che l'idraulico maneggia molta
            meno XXXXX del programmatore, visto che ha a che
            fare con scarichi intasati e non con
            windows.Allora ci vuole una cornice più grande !
      • Gizmo scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: Logan.III
        Tutta sta stora del "gratis" mi sta un po' sulle
        ba**e perche' la gente dimentica MOLTO SPESSO che
        dietro allo store di Apple non c'e' APPLE, ma
        c'e' una schiera di programmatori che si fanno il
        mazzo pur di sviluppare qualcosa per questa
        piattaforma, ed è giusto che vendano le
        applicazioni al prezzo che vogliono. Se sono ben
        fatte e innovative, avranno i loro risultati. Se
        sono delle schifezze non le comprerà
        nessuno!!!

        Sbaglio io a pensarla cosi'?

        Forse è perchè è il mio lavoro che vedo giusto
        pagare il software che si utilizza... o è una
        mentalità diffusa anche tra i soli
        utenti?Quoto in pieno.Non serve essere programmatori per capire che QUALSIASI lavoro va pagato, basta attivare il cervello.Solo il volontariato è gratis, ma non lo possono decidere gli altri per te (anche se il mio capo lo vorrebbe fortissimamente)
        • angros scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux

          Non serve essere programmatori per capire che
          QUALSIASI lavoro va pagato, basta attivare il
          cervello.Se è un lavoro fatto da un altro, sì. Ma se il lavoro è solo fare una copia, puoi anche fartelo da solo e non pagare nessuno.
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros
            Se è un lavoro fatto da un altro, sì. Ma se il
            lavoro è solo fare una copia, puoi anche fartelo
            da solo e non pagare
            nessuno.Se ti rifai il programma da zero lo puoi usare, chiaro. Se vuoi usare gratis quello fatto da un altro no.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Se io accendo un fuoco strofinando due bastoncini (e per farlo ci metto mezz'ora, e mi faccio male alle mani), tu per accendere il fuoco devi fare la stessa cosa? O non è piu' logico che tu venga ad accendere una candela da me, e poi usi quella?
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Certo, ma è una tua scelta permettermi di accendere quella candela. Anche un'altro mi può far copiare i software che ha creato ma deve essere una sua scelta.- Scritto da: angros
            Se io accendo un fuoco strofinando due bastoncini
            (e per farlo ci metto mezz'ora, e mi faccio male
            alle mani), tu per accendere il fuoco devi fare
            la stessa cosa? O non è piu' logico che tu venga
            ad accendere una candela da me, e poi usi
            quella?
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Certo, ma è una tua scelta permettermi di
            accendere quella candela.Verissimo: tu non puoi entrare in casa mia e accendere la candela senza il mio permesso. E io potrei decidere di farmi pagare, per lasciarti accendere la candela.Ma ipotizziamo che io l'abbia fatto: mi hai pagato, e hai acceso la candela. Ora c'è un altro che vuole accendere la sua candela, e tu (che ormai hai acceso il fuoco) gli offri di fargliela accendere gratis. Io posso impedirtelo? Sono forse il padrone del fuoco?
            Anche un'altro mi può far copiare i software che
            ha creato ma deve essere una sua
            scelta.Se lo copio da lui, sicuramente (non mi permetterei mai di entrare nel suo computer senza permesso). Ma se me lo fa copiare qualcun altro? Chi mette i programmi sul P2P lo fa volontariamente (come tu permetti volontariamente agli altri di accendere il fuoco da te, anche se per accenderlo hai usato la candela accesa da me)
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros
            Ma ipotizziamo che io l'abbia fatto: mi hai
            pagato, e hai acceso la candela. Ora c'è un altro
            che vuole accendere la sua candela, e tu (che
            ormai hai acceso il fuoco) gli offri di fargliela
            accendere gratis. Io posso impedirtelo? Sono
            forse il padrone del
            fuoco?Del fuoco no, ma se ho creato un programma di quello si, è una mia creazione ed esiste grazie alla mia mente e al mio lavoro.
            Se lo copio da lui, sicuramente (non mi
            permetterei mai di entrare nel suo computer senza
            permesso). Ma se me lo fa copiare qualcun altro?
            Chi mette i programmi sul P2P lo fa
            volontariamente (come tu permetti volontariamente
            agli altri di accendere il fuoco da te, anche se
            per accenderlo hai usato la candela accesa da
            me)Infatti sbaglia chi condivide gratuitamente cose per cui non ha l'autorizzazione. E sbaglia chi prende sapendo che il condivisore non ha il permesso di farlo. Le licenze creative commons esistono per un motivo.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Gizmo
            - Scritto da: angros


            Ma ipotizziamo che io l'abbia fatto: mi hai

            pagato, e hai acceso la candela. Ora c'è un
            altro

            che vuole accendere la sua candela, e tu (che

            ormai hai acceso il fuoco) gli offri di
            fargliela

            accendere gratis. Io posso impedirtelo? Sono

            forse il padrone del

            fuoco?

            Del fuoco no, ma se ho creato un programma di
            quello si, è una mia creazione ed esiste grazie
            alla mia mente e al mio
            lavoro.Anche il fuoco (nell'esempio) è una mia creazione ed esiste grazie alle mie mani e al mio lavoro (sono io che mi sono spellato le mani a furia di sXXXXXXX quel maledetto pezzo di legno, non tu). Ma mi appartiene solo finchè brucia nel mio caminetto, con la mia legna: quando tu te lo porti a casa tua, bruciando la tua legna, nel tuo camino, io non posso più accampare nessun diritto su di esso Anzi, anche se sul momento mi secca vedere che gli altri possono avere il fuoco senza nessuna fatica, è un bene che tutti ce l'abbiano: se il mio si spegne, mi sarà più facile trovare qualcuno che mi passi una torcia per riaccenderlo, senza dover rifare tutto il lavoro (un "backup", insomma)Perchè per il software dovrebbe essere diverso?
            Infatti sbaglia chi condivide gratuitamente cose
            per cui non ha l'autorizzazione.Sbaglia solo se l'autorizzazione è legittima. Anche se dico che non ti autorizzo a condividere il fuoco che ti ho dato, non ho nessun diritto di proibirtelo, e tu puoi, anzi devi ignorare quest'ordine (così come devi ignorare chi ti chiede un pizzo, ad esempio: se ti sottometti alle sue condizioni, perdi la tua libertà e metti in pericolo quella degli altri).
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            L'errore è pensare che il fuoco e un software siano la stessa cosa :)
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            L'errore è pensare che il fuoco e un software
            siano la stessa cosa
            :)Ma è anche un errore pensare che il software e l'hardware siano la stessa cosa.Il software ha più punti in comune con il fuoco: in entrambi i casi si tratta di qualcosa di utile, difficile da produrre, ma replicabile all'infinito a costo zero. E in entrambi i casi è richiesto un supporto materiale (la legna per il fuoco, il computer e la corrente per il software)
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Ma il fuoco è presente in natura come l'acqua.. dire che è una mia esclusiva creazione sarebbe follia. Un software invece me lo studio e me lo creo io, quindi posso decidere che diventi patrimonio dell'umanità o no, ma deve dipendere da me.- Scritto da: angros

            L'errore è pensare che il fuoco e un software

            siano la stessa cosa

            :)

            Ma è anche un errore pensare che il software e
            l'hardware siano la stessa
            cosa.

            Il software ha più punti in comune con il fuoco:
            in entrambi i casi si tratta di qualcosa di
            utile, difficile da produrre, ma replicabile
            all'infinito a costo zero. E in entrambi i casi è
            richiesto un supporto materiale (la legna per il
            fuoco, il computer e la corrente per il
            software)
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Gizmo
            Ma il fuoco è presente in natura come l'acqua..
            dire che è una mia esclusiva creazione sarebbe
            follia. Un software invece me lo studio e me lo
            creo io, quindi posso decidere che diventi
            patrimonio dell'umanità o no, ma deve dipendere
            da
            me.E una statua? Anche una statua è già presente dentro al blocco di marmo, lo scultore non fa altro che tirarla fuori senza romperla. (Michelangelo)
          • Gizmo scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: angros
            E una statua? Anche una statua è già presente
            dentro al blocco di marmo, lo scultore non fa
            altro che tirarla fuori senza romperla.
            (Michelangelo)Eheheh, o Michelangelo era troppo ottimista o aveva del marmo veramente speciale ;)
      • angros scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux

        Ma una volta fatta la fatica di studiare tutto e
        programmarlo e far tutto, studiarmi un software,
        provarlo, farlo testare, cosa che se va bene con
        il tempo libero che ho mi porterà via almeno 6
        mesi di lavoro, poi dovrei metterlo sullo store
        GRATIS solo perchè un altro sistema operativo ne
        ha uno simile
        gratuito??Se ne esiste uno simile, è inutile che tu scriva il tuo; risparmiati pure la fatica. Di sicuro non ti pago per un lavoro superfluo.

        Ma tu li paghi i software?????No.
        Io ho giochi originali e software originali,
        oltre ad un vasto parco di roba free, ma ad
        esempio tempo fa ci fu un giochino per me geniale
        (tower of goo) il quale permetteva di scaricarlo
        legalmente facendo un offerta libera. E' vero, si
        trovava anche su torrent. E' vero potevo offrire
        0.01$ e averlo legale. Ma per me i programmatori
        meritavano almeno 10$ e glieli ho dati, e sono
        felice di averlo
        fatto!!!Si chiama "donazione", e fai benissimo.
        Tutta sta stora del "gratis" mi sta un po' sulle
        ba**e Peggio per te.
        perche' la gente dimentica MOLTO SPESSO che
        dietro allo store di Apple non c'e' APPLE, ma
        c'e' una schiera di programmatori che si fanno il
        mazzo pur di sviluppare qualcosa per questa
        piattaforma, ed è giusto che vendano le
        applicazioni al prezzo che vogliono. Se sono ben
        fatte e innovative, avranno i loro risultati. Se
        sono delle schifezze non le comprerà
        nessuno!!!Infatti non si comprano i programmi: si duplicano. Comprare significa toglierti una cosa e darti dei soldi in cambio. Se io duplico non ti tolgo niente, tu hai ancora il tuo originale. Perchè dovrei darti dei soldi?

        Sbaglio io a pensarla cosi'?Sì
        Forse è perchè è il mio lavoro che vedo giusto
        pagare il software che si utilizza... o è una
        mentalità diffusa anche tra i soli
        utenti?Praticamente solo tra gli utenti iPhone (e neanche tutti, a giudicare dal numero di XXXXXXXXX)
        • Wolf01 scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          Guarda, quoto tutto ma ho dei dubbi su questo:- Scritto da: angros
          Infatti non si comprano i programmi: si
          duplicano. Comprare significa toglierti una cosa
          e darti dei soldi in cambio. Se io duplico non ti
          tolgo niente, tu hai ancora il tuo originale.
          Perchè dovrei darti dei soldi?Perchè magari dietro c'è del tempo sprecato a lavorare.Io sinceramente li ripagherei con un cd in mp3, una poesia in txt o un jpeg con la foto di una bella ragazza, in fondo che sia un software o un mp3 sempre lo stesso valore hanno: 0 e sono duplicabili. I soldi no, ti ripago con qualcosa di altrettanto duplicabile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Wolf01
            Guarda, quoto tutto ma ho dei dubbi su questo:
            - Scritto da: angros

            Infatti non si comprano i programmi: si

            duplicano. Comprare significa toglierti una cosa

            e darti dei soldi in cambio. Se io duplico non
            ti

            tolgo niente, tu hai ancora il tuo originale.

            Perchè dovrei darti dei soldi?

            Perchè magari dietro c'è del tempo sprecato a
            lavorare.Il tempo impiegato a lavorare non e' mai sprecato.Il lavoro tuttavia viene commissionato, altrimenti non e' lavoro.Quindi scrivere di propria iniziativa XXXXXXXlle per iPhone non e' lavoro.Lo diventa quando qualcuno commissiona la XXXXXXXlla per iPhone e poi se la gestisce come preferisce lui.Qui si confonde il lavoro con la circonvenzione di incapace.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Il tempo impiegato a lavorare non e' mai sprecato.

            Il lavoro tuttavia viene commissionato,
            altrimenti non e'
            lavoro.

            Quindi scrivere di propria iniziativa XXXXXXXlle
            per iPhone non e'
            lavoro.
            Lo diventa quando qualcuno commissiona la
            XXXXXXXlla per iPhone e poi se la gestisce come
            preferisce
            lui.

            Qui si confonde il lavoro con la circonvenzione
            di
            incapace.Come con la maggior parte dei tuoi post, quoto tutto.
          • Logan.III scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Perchè magari dietro c'è del tempo sprecato a
            lavorare.
            Io sinceramente li ripagherei con un cd in mp3,
            una poesia in txt o un jpeg con la foto di una
            bella ragazza, in fondo che sia un software o un
            mp3 sempre lo stesso valore hanno: 0 e sono
            duplicabili. I soldi no, ti ripago con qualcosa
            di altrettanto
            duplicabile.Ragazzi io sinceramente non capisco.Vi rendete conto che il mondo dell'informatica esiste perche' c'e' gente che LAVORA e che si paga DA VIVERE con questo?E per ricollegarci al discorso di prima, ma voi lo trovate un idraulico "freeware"? Gente, io lavoro, e sodo (anche 12 ore al giorno), con il computer e con l'informatica.E se mi copiano i miei software (perche' sono DUPLICABILI) sinceramente mi inXXXXX, e mi inXXXXX molto !!! Anche se mi danno in cambio dei CD duplicabili mi inXXXXX.Scusami eh, ma VAI TU AL SUPERMERCATO E FAI LA SPESA DICENDO "TI PAGO IN CD PERCHE' IL MIO LAVORO CONSISTE IN CREARE COSE DUPLICABILI"!?!?Ma quanti anni avete? 15?Vi autosostenete producendo e vendendo software?Vi dovete comprare una casa o da vivere vendendo software?No?E allora ZITTI!E che cavolo!!!!!Ma cosa mi tocca sentire..
          • Logan.III scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Gente, io lavoro, e sodo (anche 12 ore al
            giorno), con il computer e con
            l'informatica.Ah.. e notare...Se voglio studiare il mondo iPhoneOS è per sviluppare con la mia conoscenza ed esperienza, per poter ARROTONDARE il mio stipendio, facendo qualcosa che sia UTILE a qualcuno che, come me, trova delle mancanze in software che non esistono e che se esistessero li comprerebbe. Non per la gloria. Con quella non si mangia.E si.. Li proverò a vendere.E se non venderò... sarà un investimento andato male.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Io mangio anche con la Gloria, ogni tanto, dipende se ha voglia di fermarsi fuori per una pizza.Io invece mi sto predisponendo per sviluppare per WM6.5 (prima facevo qualche XXXXXXX in privato per WM2003/5) e penso che invece lascerò gratuitamente tutto quello che faccio, magari con un pulsantone "DONAZIONI".Io prediligo il sistema del merito e non del diritto di nascita oppure "più costa più è buono, più lo pirato"
          • Wolf01 scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Guarda, sinceramente al negozio pago in soldi perchè io porto via da lì una cosa e ne lascio lì una, così siamo pari.Il meccanismo del pagare le cose duplicabili è effettivamente contorto.Se un giorno scoprissero il replicatore di materia e potessi clonarti l'automobile così se per caso fai un incidente ce l'hai subito pronta cosa ne penseresti? Non lo useresti solo perchè PER TE è sbagliato non comprare una nuova auto o evitare di dar soldi al carrozziere?Io i software li faccio gratis, mi faccio pagare per il tempo che ci metto a farli e poi che ne facciano quello che vogliono, possono rivenderne anche migliaia di copie, tanto se lo faccio su commissione è del cliente, mica mio, se non ne vende neanche uno ci perde il cliente, mica io, se lo piratano ci perde il cliente, mica io, io sono già stato pagato.Se invece vuoi assistenza da me su un mio software o per qualsiasi questione informatica mi paghi di volta in volta, come, dove, quando e quanto decido io, anche semplicemente offrendomi una pizza.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Logan.III

            Perchè magari dietro c'è del tempo sprecato a

            lavorare.


            Io sinceramente li ripagherei con un cd in mp3,

            una poesia in txt o un jpeg con la foto di una

            bella ragazza, in fondo che sia un software o un

            mp3 sempre lo stesso valore hanno: 0 e sono

            duplicabili. I soldi no, ti ripago con qualcosa

            di altrettanto

            duplicabile.

            Ragazzi io sinceramente non capisco.
            Vi rendete conto che il mondo dell'informatica
            esiste perche' c'e' gente che LAVORA e che si
            paga DA VIVERE con
            questo?In oltre 20 anni di attivita' non me n'ero mai accorto.Per fortuna che ci sei tu a ricordarmi che mi pagano lo stipendio a fine mese.
            E per ricollegarci al discorso di prima, ma voi
            lo trovate un idraulico "freeware"?No, pero' trovo tanta documentazione freeware su come si installa un rubinetto (tanto che l'ultima volta me lo sono cambiato da solo).
            Gente, io lavoro, e sodo (anche 12 ore al
            giorno), con il computer e con
            l'informatica.Come quasi tutti quelli che scrivono nel forum di P.I.E quindi?
            E se mi copiano i miei software (perche' sono
            DUPLICABILI) sinceramente mi inXXXXX, e mi
            inXXXXX molto !!! Forse hai sbagliato mestiere.Pensa che io invece rilascio parte del mio codice in rete, dopo che ho finito un lavoro!E magari tu lo cerchi, lo trovi e lo riutilizzi...Oppure vuoi farmi credere che tu non hai mai cercato una soluzione in rete?
            Anche se mi danno in cambio dei
            CD duplicabili mi
            inXXXXX.Io invece talvolta ho avuto un pagamento in merce, in cambio del mio lavoro. Niente fatture da dichiarare, niente iva, bel risparmio per entrambi.
            Scusami eh, ma VAI TU AL SUPERMERCATO E FAI LA
            SPESA DICENDO "TI PAGO IN CD PERCHE' IL MIO
            LAVORO CONSISTE IN CREARE COSE
            DUPLICABILI"!?!?Fatti pagare per il tempo che ci impieghi a sviluppare il tuo software!
            Ma quanti anni avete? 15?44
            Vi autosostenete producendo e vendendo software?Ma ci mancherebbe altro. Io faccio il consulente informatico.Il software che scrivo e' una parte della soluzione del problema del cliente.
            Vi dovete comprare una casa o da vivere vendendo
            software?Guadagnerei di piu' andando a chiedere l'elemosina in stazione...Il software non si vende!
            No?
            E allora ZITTI!
            E che cavolo!!!!!
            Ma cosa mi tocca sentire..Tu mi sa che fai il paio con quell'altro compare videotecaro il cui lavoro consisteva nel noleggiare videocassette.
          • Logan.III scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Tu mi sa che fai il paio con quell'altro compare
            videotecaro il cui lavoro consisteva nel
            noleggiare videocassette.Senti, ho 33 anni, e lavoro nel campo dell'informatica da 10.Non avro' la tua millenaria esperienza, ne' la tua età, ma lavoro a stretto contatto con aziende multinazionali e nell'ambito sia della logistica di magazzino (terminali WM6, integrabili con gestionali) che su gestionali del calibro di Diapason (formula), X3 (ex Adonix), SAP, e similari, che siano su oracle, che siano su DB2, che siano su AS/400 , che siano da programmare a meta linguaggio proprietario 3GL, che siano da integrare con l'ausilio di colleghi cobolisti, ecc ecc.Sono dal cliente l'80% del mio tempo e spesso anche a 400 km da casa.Non critichiamo il lavoro di altri se non si conoscono le persone con cui si parla, per favore.Semplicemente siamo in disaccordo, se tu lavori gratis e vendi il tuo tempo, amen.Io lavoro come mi impone la mia ditta, e da li' prendo lo stipendio, se dicessi al mio capo "produciamo software gratis" mi licenzierebbe in tronco.Per lo sviluppo su iPhoneOS invece è una cosa mia e la gestirò così come mi va, sempre che riesca a trovare il tempo di studiare i libri che ho comprato e le risorse disponibili in rete.E no... non posso rilasciare parte del codice in rete, e' sotto contratto con le ditte, non posso ridistribuirlo, se ideato e pensato per loro, andremmo in causa.L'informatica ha tante branches e noi stiamo su due diametralmente opposte.
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Logan.III
            Non critichiamo il lavoro di altri se non si
            conoscono le persone con cui si parla, per
            favore.Vale solo per me o vale per tutti questa dichiarazione?
            Io lavoro come mi impone la mia ditta, e da li'
            prendo lo stipendio, Quindi la tua ditta ti paga a tempo, esattamente come fa la mia.
            se dicessi al mio capo
            "produciamo software gratis" mi licenzierebbe in
            tronco.Il tuo capo ha un orizzonte molto limitato o vive ancorato a vecchi concetti.Pero' finche' le cose da voi vanno bene, auguri.Che in questo periodo di crisi, l'importante e' avere del lavoro.Torneranno i tempi in cui si potra' ancora scegliere il lavoro.
            Per lo sviluppo su iPhoneOS invece è una cosa mia
            e la gestirò così come mi va, sempre che riesca a
            trovare il tempo di studiare i libri che ho
            comprato e le risorse disponibili in rete.Siamo in un paese libero. Auguri anche per questo.(Pero' le risorse disponibili in rete, da riutilizzare in qualcosa che si vuole vendere anche se per pochi centesimi...)
            E no... non posso rilasciare parte del codice in
            rete, e' sotto contratto con le ditte, non posso
            ridistribuirlo, se ideato e pensato per loro,
            andremmo in
            causa.Se ideato e pensato per loro, non vedo che danno possa procurargli rilasciandolo in rete.Fermo restando che in rete non si rilasciano soluzioni complessive, ma solo soluzioni a problemi circoscritti...Tipo l'approccio per collegarsi ad un server di un certo tipo, tanto per fare il primo esempio che mi viene in mente.
            L'informatica ha tante branches e noi stiamo su
            due diametralmente opposte.Non e' informatica quella di cui stiamo parlando.Stiamo parlando di modalita' commerciali.
          • lavos scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Senti, ho 33 anni, e lavoro nel campo
            dell'informatica da
            10.
            Non avro' la tua millenaria esperienza, ne' la
            tua età, ma lavoro a stretto contatto con aziende
            multinazionali e nell'ambito sia della logistica
            di magazzino (terminali WM6, integrabili con
            gestionali) che su gestionali del calibro di
            Diapason (formula), X3 (ex Adonix), SAP, e
            similari, che siano su oracle, che siano su DB2,
            che siano su AS/400 , che siano da programmare a
            meta linguaggio proprietario 3GL, che siano da
            integrare con l'ausilio di colleghi cobolisti,
            ecc
            ecc.Insomma, sei uno sparagestionali.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Ragazzi io sinceramente non capisco.Ce ne siamo accorti
            Vi rendete conto che il mondo dell'informatica
            esiste perche' c'e' gente che LAVORA e che si
            paga DA VIVERE con
            questo?C'è gente che lavora, e c'è gente che cerca di rifilare pacchi, come in tutti i settori.Per te, vivere di rendita per qualcosa che hai fatto mesi o anni prima è lavorare?

            E per ricollegarci al discorso di prima, ma voi
            lo trovate un idraulico "freeware"?Sì, ma visto che tutti lo vogliono è prenotato per i prossimi 15 anni, e quindi non verrà da me molto presto.
            Gente, io lavoro, e sodo (anche 12 ore al
            giorno), con il computer e con
            l'informatica.Non sei l'unico a stare a lungo al computer.

            E se mi copiano i miei software (perche' sono
            DUPLICABILI) sinceramente mi inXXXXX, e mi
            inXXXXX molto !!! Anche se mi danno in cambio dei
            CD duplicabili mi
            inXXXXX.Se io ti vendo una candela accesa, e poi, quando provo a venderle ai tuoi vicini, scopro che nessuno me le compra, perchè tu hai già fatto accendere il fuoco a tutti con la tua. Ma non posso certo accusarti di avermi derubato; è colpa mia, per non aver pensato ad una cosa così ovvia.

            Scusami eh, ma VAI TU AL SUPERMERCATO E FAI LA
            SPESA DICENDO "TI PAGO IN CD PERCHE' IL MIO
            LAVORO CONSISTE IN CREARE COSE
            DUPLICABILI"!?!?E non è esattamente quello che vuoi fare tu? Non vuoi forse scrivere un programma duplicabile e farti dare soldi da spendere nel supermercato?Se è assurdo dare un cd in cambio di cibo, è assurdo anche darlo in cambio di soldi.

            Ma quanti anni avete? 15?
            Vi autosostenete producendo e vendendo software?
            Vi dovete comprare una casa o da vivere vendendo
            software?Ti contraddici da solo: prima fai notare quanto è assurdo cercare di pagare la spesa con un cd, e poi mi dici che vorresti pagarti la casa con un programma.
            Ma cosa mi tocca sentire..A me tocca sentire i tuoi ragionamenti deliranti e contradditori, ma non protesto, e cerco di risponderti in modo razionale.
          • angros scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            Perchè magari dietro c'è del tempo sprecato a
            lavorare.
            Io sinceramente li ripagherei con un cd in mp3,
            una poesia in txt o un jpeg con la foto di una
            bella ragazza, in fondo che sia un software o un
            mp3 sempre lo stesso valore hanno: 0 e sono
            duplicabili. I soldi no, ti ripago con qualcosa
            di altrettanto
            duplicabile.Insomma, un baratto: l'idea è ottima. Del resto, non c'è bisogno che il baratto abbia una corrispondenza uno a uno: basta pensare a wikipedia: se io leggo 1000 articoli, e ne scrivo anche solo 1, wikipedia ci guadagna comunque (anche se ho dato meno di quanto ho preso).Una volta si usava una regola del genere sulle BBS (potevi scaricare solo se caricavi qualcosa), e anche lì spesso la regola era "1 upload vale 3 download"
    • ruppolo scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      - Scritto da: panda rossa
      E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta
      uno debba scucire del denaro per un programma di
      astronomia di dubbia qualita' quando esiste un
      gioiello come KStars che funziona
      meravigliosamente, che e' costantemente
      aggiornato con tutti i dati astronomici generati
      dai migliori osservatori del mondo, che possiede
      pure la funzione di interfaccia col telescopio
      per gestirne il motorino per poter fare le foto
      con lunga esposizione, e il tutto naturalmente
      Open Source e
      gratuito!La iTavoletta a te farebbe molto bene, colmerebbe la tua profonda ignoranza.Star Walk è una applicazione in grado di sfruttare GPS, bussola e accelerometro per visualizzare le informazioni celesti puntando direttamente il display sulla porzione di cielo che ti interessa.
      Certo, occorre averci un sistema operativo sul
      computer (e anche un
      computer!)Sul quale il "tuo" KStars non può fare ciò che Star Walk fa.
      A meno che quella roba li' di cui si parla
      nell'articolo, non faccia anche l'oroscopo e il
      quadro astrale, e allora mi spiego tutto, e
      probabilmente in quel caso costa pure
      poco.Non fa nessun oroscopo, ma se vuoi quello te lo faccio io gratis: vedo un utente Linux ignorante che vorrebbe l'iPad ma non c'ha i soldi.
      • panda rossa scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: ruppolo
        La iTavoletta a te farebbe molto bene, colmerebbe
        la tua profonda ignoranza.L'ignoranza la si colma studiando, non regalando denaro a Steve!
        Star Walk è una applicazione in grado di
        sfruttare GPS, bussola e accelerometro per
        visualizzare le informazioni celesti puntando
        direttamente il display sulla porzione di cielo
        che ti interessa.Bello. Ma come fa il viceversa? Ovvero se io voglio sapere dove si trova un certo oggetto del cielo?(che a me che sono ignorante e' la cosa che interessa di piu')

        Certo, occorre averci un sistema operativo sul

        computer (e anche un

        computer!)
        Sul quale il "tuo" KStars non può fare ciò che
        Star Walk fa.Che non e' quello che mi interessa.Adesso mi dirai che fa anche il caffe', ma non e' questo il punto.

        A meno che quella roba li' di cui si parla

        nell'articolo, non faccia anche l'oroscopo e il

        quadro astrale, e allora mi spiego tutto, e

        probabilmente in quel caso costa pure

        poco.

        Non fa nessun oroscopo, ma se vuoi quello te lo
        faccio io gratis: vedo un utente Linux ignorante
        che vorrebbe l'iPad ma non c'ha i soldi.Bravo. Ci hai proprio azzeccato nella stessa misura in cui ci azzeccano gli oroscopi.Comunque la frase corretta era "...ma non c'ha i soldi da buttar via."
        • ruppolo scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ruppolo


          La iTavoletta a te farebbe molto bene,
          colmerebbe

          la tua profonda ignoranza.

          L'ignoranza la si colma studiando, non regalando
          denaro a
          Steve!


          Star Walk è una applicazione in grado di

          sfruttare GPS, bussola e accelerometro per

          visualizzare le informazioni celesti puntando

          direttamente il display sulla porzione di cielo

          che ti interessa.

          Bello. Ma come fa il viceversa?
          Ovvero se io voglio sapere dove si trova un certo
          oggetto del
          cielo?
          (che a me che sono ignorante e' la cosa che
          interessa di
          piu')A me invece no.



          Certo, occorre averci un sistema operativo sul


          computer (e anche un


          computer!)

          Sul quale il "tuo" KStars non può fare ciò che

          Star Walk fa.

          Che non e' quello che mi interessa.
          Adesso mi dirai che fa anche il caffe', ma non e'
          questo il
          punto.Il punto è che le due applicazioni hanno utilizzi differenti e soddisfano esigenze differenti, quindi uno non è meglio dell'altro!



          A meno che quella roba li' di cui si parla


          nell'articolo, non faccia anche l'oroscopo e
          il


          quadro astrale, e allora mi spiego tutto, e


          probabilmente in quel caso costa pure


          poco.



          Non fa nessun oroscopo, ma se vuoi quello te lo

          faccio io gratis: vedo un utente Linux ignorante

          che vorrebbe l'iPad ma non c'ha i soldi.

          Bravo. Ci hai proprio azzeccato nella stessa
          misura in cui ci azzeccano gli
          oroscopi.
          Comunque la frase corretta era "...ma non c'ha i
          soldi da buttar
          via."È uguale, il concetto è "non c'ha i soldi".
          • Vega scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux

            È uguale, il concetto è "non c'ha i soldi".tu pensi davvero che tutti quelli che criticano apple non la comprano solo perchè non hanno soldi?..mi sa che fin'ora ho sopravvalutato la tua intelligenza. più si va avanti e leggo le tue risposte e più penso che tu sia solo un troll che si diverte.
    • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      C'è anche Stellarium, eh! ;)
      • panda rossa scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria
        C'è anche Stellarium, eh! ;)Lo sto scaricando, poi faccio un confronto e ti dico.Pero' mi pare che sia decisamente piu' ingombrante: richiede 44 mega.
        • panda rossa scrive:
          Re: Kstars: zero euro con linux
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria

          C'è anche Stellarium, eh! ;)

          Lo sto scaricando, poi faccio un confronto e ti
          dico.
          Pero' mi pare che sia decisamente piu'
          ingombrante: richiede 44
          mega.Bah... ha caricato un sacco di oggetti, mettendoci un sacco di tempo, senza attendere di essere configurato prima.E poi non si integra col sistema.La prima impressione e' stata decisamente negativa.Lo approfondiro' con calma.
          • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            Un sacco di tempo? :sDa me prende pochi secondi ed ho un pc di 6 anni fa...Considera che di default ha 600k stelle espandibili a 210M e Kstars (a quanto dice Wiki) 130k espandibili a 100M.Però non ho mai provato Kstars perchè purtroppo sto su XP.Non ho capito cosa intendi quando dici che non è integrato col sistema... se ti riferisci all'interfaccia su XP viene caricato a tutto schermo.Comunque non so se permette opzioni avanzate come la gestione dei telescopi, io lo uso da anni come semplice amante delle stelle e l'ho sempre trovato completo e funzionale. :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Kstars: zero euro con linux
            - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria
            Un sacco di tempo? :sParagonato a KStars, a parita' di macchina (che e' un pc da ufficio e non da gioco)
            Da me prende pochi secondi ed ho un pc di 6 anni
            fa...
            Considera che di default ha 600k stelle
            espandibili a 210M e Kstars (a quanto dice Wiki)
            130k espandibili a
            100M.Sara' perche' quando parte, di default tira su un sacco di oggetti che al lato pratico non sono utili. Forse e' anche per questo che il mio KStars e' piu' rapido nel caricare.
            Però non ho mai provato Kstars perchè purtroppo
            sto su XP.
            Non ho capito cosa intendi quando dici che non è
            integrato col sistema... se ti riferisci
            all'interfaccia su XP viene caricato a tutto
            schermo.Anche ubuntu me lo ha aperto a tutto schermo.Non gira nella finestra del sistema operativo, non utiliza i menu del sistema operativo.Non e' un bel comportamento per una applicazione desktop.Forse e' il prezzo che hanno pagato per renderla multipiattaforma.
            Comunque non so se permette opzioni avanzate come
            la gestione dei telescopi, io lo uso da anni come
            semplice amante delle stelle e l'ho sempre
            trovato completo e funzionale.
            :)Si, fa il fatto suo: visualizza una porzione di cielo vista ad una certa ora in un certo posto, permette di ingrandire, rimpicciolire, disegna le linee di orientamento del cielo, i nomi delle stelle, etc...Giusto il minimo sindacale.Devo spenderci del tempo per approfondire.Positivo che sia Open, comunque.
    • OpenLine scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      - Scritto da: panda rossa
      E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta
      uno debba scucire del denaro per un programma di
      astronomia di dubbia qualita' quando esiste un
      gioiello come KStars che funziona
      meravigliosamenteLasciali spendere, fanno girare l'economia. Io sono almeno 7 anni che non spendo un euro in licenze grazie al software open. Se avessi dovuto comprare l'equivalente closed di tutti i software che uso quotidianamente a casa e a lavoro avrei speso non so quante migliaia di euro, che invece mi sono rimaste in saccoccia, tutto in modo assolutamente legale.
    • Teo_ scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      - Scritto da: panda rossa
      E' decisamente vergognoso che sulla iTavoletta
      uno debba scucire del denaro per un programma di
      astronomia di dubbia qualita' quando esiste un
      gioiello come KStars che funziona
      meravigliosamenteIo invece pago volentieri una buona implementazione soprattutto se a costi minimi come questo.Su computer ho Stellarium e StarryNight, ma se alzo il computer verso il cielo non mi inquadra la porzione di cielo che sto guardando.Star Walk è sicuramente meno potente di quello che hai citato tu e degli altri che ho citato io, ma è davvero comodo da usare al volo quando sei fuori e ti chiedi: «Fra quanto sorge Marte?» o «Che stella è quella là?».
      • Funz scrive:
        Re: Kstars: zero euro con linux
        - Scritto da: Teo_
        Su computer ho Stellarium e StarryNight, ma se
        alzo il computer verso il cielo non mi inquadra
        la porzione di cielo che sto
        guardando.Perché sono pensati per i PC, al massimo portatili. Tutto quello che abbiamo avuto finora.Se sono intelligenti, faranno una release che sfrutta l'accelerometro, se già non l'hanno fatto...
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Kstars: zero euro con linux
      Ci sono anche Stellarium e Celestia. Entrambi open source, entrambi per linux, mac e win! Entrambi costantemente aggiornati! Entrambi molto potenti, tecnici ed efficienti!
  • MeX scrive:
    produzione
    Eih Luca, che ne dici di parlare di app per la produzione di contenuti e la creatività come Brushes o altri software di produzione musicale etcMolto interessante anche AirVideo, streaming su wifi di filmati in dvix (il mac o pc con installato il relativo server encoda in tempo reale i filmati e li manda in streaming)
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: produzione
      le ho già scaricate giorni fa, ma sto procedendo con ordineho anche provato stanza, che era stato richiesto... ;)
      • MeX scrive:
        Re: produzione
        grande Luca, rischi di diventare il mio preferito! :)
      • pippo75 scrive:
        Re: produzione
        - Scritto da: Luca Annunziata
        le ho già scaricate giorni fa, ma sto procedendo
        con
        ordine

        ho anche provato stanza, che era stato
        richiesto...
        ;)hai già provato anche qualche gioco, come sono? con il multi.touch come si gioca?
        • panda rossa scrive:
          Re: produzione
          - Scritto da: pippo75
          hai già provato anche qualche gioco, come sono?
          con il multi.touch come si
          gioca?E' gia'! Non e' importante la forza del motore del gioco!L'importante e' muovere usando il multi-touch...
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pippo75


            hai già provato anche qualche gioco, come sono?

            con il multi.touch come si

            gioca?

            E' gia'! Non e' importante la forza del motore
            del
            gioco!
            L'importante e' muovere usando il multi-touch...La wii non ti ha insegnato niente?
          • panda rossa scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            La wii non ti ha insegnato niente?Cos'e' la wii?
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Redpill


            La wii non ti ha insegnato niente?

            Cos'e' la wii?Una console che in barba a potenti motori di gioco ha reinventato la videoludica casalinga andando oltre al semplice joystick.Non è sempre un fatto di potenza o qualità grafica a fare la differenza.
          • panda rossa scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Redpill




            La wii non ti ha insegnato niente?



            Cos'e' la wii?

            Una console che in barba a potenti motori di
            gioco ha reinventato la videoludica casalinga
            andando oltre al semplice
            joystick.Ah, quella paletta per giocare a tennis in casa!E tu lo chiami videogame quella roba?
            Non è sempre un fatto di potenza o qualità
            grafica a fare la
            differenza.Vero: infatti cartomanti e sedicenti maghi hanno vita facile... e pure chi vende palette o chitarre di plastica dicendo che sono videogame, a quanto pare.
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Redpill

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Redpill






            La wii non ti ha insegnato niente?





            Cos'e' la wii?



            Una console che in barba a potenti motori di

            gioco ha reinventato la videoludica casalinga

            andando oltre al semplice

            joystick.

            Ah, quella paletta per giocare a tennis in casa!
            E tu lo chiami videogame quella roba?


            Non è sempre un fatto di potenza o qualità

            grafica a fare la

            differenza.

            Vero: infatti cartomanti e sedicenti maghi hanno
            vita facile... e pure chi vende palette o
            chitarre di plastica dicendo che sono videogame,
            a quanto
            pare.Infatti Sony e Microsoft sono corse ai ripari con i sensori di movimento. Ma sicuramente non sarà perché piace alla gente.Ah per quanto riguarda la paletta di plastica non ti preoccupare che videopong esiste ancora, continua pure con quello, basta il tasto direzione!
          • Cesare scrive:
            Re: produzione
            confermo e sottoscrivo
          • fiertel91 scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            Infatti Sony e Microsoft sono corse ai ripari con
            i sensori di movimento. Ma sicuramente non sarà
            perché piace alla
            gente.O forse per ampliare le funzioni di PlayStation e Xbox. C'avevi già pensato?
            Ah per quanto riguarda la paletta di plastica non
            ti preoccupare che videopong esiste ancora,
            continua pure con quello, basta il tasto
            direzione!Non hai trovato altro tra i titoli per Sony e Microsoft?
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: Redpill

            Infatti Sony e Microsoft sono corse ai ripari
            con

            i sensori di movimento. Ma sicuramente non sarà

            perché piace alla

            gente.

            O forse per ampliare le funzioni di PlayStation e
            Xbox. C'avevi già
            pensato?


            Ah per quanto riguarda la paletta di plastica
            non

            ti preoccupare che videopong esiste ancora,

            continua pure con quello, basta il tasto

            direzione!

            Non hai trovato altro tra i titoli per Sony e
            Microsoft?No ascolta, penso che Playstation e Xbox abbiano dei titoli spettacolari, ma qui si sosteneva che la potenza di calcolo fosse tutto, invece ritengo ci sia anche altro nel brodo ;)
          • fiertel91 scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            No ascolta, penso che Playstation e Xbox abbiano
            dei titoli spettacolari, ma qui si sosteneva che
            la potenza di calcolo fosse tutto, invece ritengo
            ci sia anche altro nel brodo
            ;)Tanto più che esistono ottimi titoli dei tempi della prima Playstation che ne farebbero abbandonare molti di recenti.Però a me pare che Pandarossa la buttasse più sull'altezza del gioco offerto dalla Wii: ha citato potenza di calcolo?
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: fiertel91

            Però a me pare che Pandarossa la buttasse più
            sull'altezza del gioco offerto dalla Wii: ha
            citato potenza di
            calcolo?Si parlava cmq di "motore di gioco" e di sistema di input. Il joystick non può essere sostituito dalle dita? (in combinazione del sensore accelerometrico e magari di quello di luminosità?)- Scritto da: panda rossa

            E' gia'! Non e' importante la forza del motore
            del
            gioco!
            L'importante e' muovere usando il multi-touch...
          • fiertel91 scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            Si parlava cmq di "motore di gioco" e di sistema
            di input. Il joystick non può essere sostituito
            dalle dita? (in combinazione del sensore
            accelerometrico e magari di quello di
            luminosità?)Pensando a giochi di strategia (mi viene in mente Final Fantasy) mi par difficile lo stesso. Per difficile intendo scadente.
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: Redpill

            Si parlava cmq di "motore di gioco" e di sistema

            di input. Il joystick non può essere sostituito

            dalle dita? (in combinazione del sensore

            accelerometrico e magari di quello di

            luminosità?)

            Pensando a giochi di strategia (mi viene in mente
            Final Fantasy) mi par difficile lo stesso. Per
            difficile intendo
            scadente.http://www.youtube.com/watch?v=4gdV__fDglkA me non sembra che sia tanto male, soprattutto rapportato allo schermo dell'iPad che più ampio. Salta i primi 2 min. di video che sono inutili.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 aprile 2010 13.48-----------------------------------------------------------
          • markoer scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: Redpill

            Infatti Sony e Microsoft sono corse ai ripari
            con

            i sensori di movimento. Ma sicuramente non sarà

            perché piace alla

            gente.

            O forse per ampliare le funzioni di PlayStation e
            Xbox. C'avevi già pensato?E magari gli serve farlo perché la Nintendo l'ha inventata e la gente si è precipitata a comprare la Wii anziché la PS e la Xbox? tu ci hai mica pensato?Cordiali saluti
          • fiertel91 scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: markoer
            E magari gli serve farlo perché la Nintendo l'ha
            inventata e la gente si è precipitata a comprare
            la Wii anziché la PS e la Xbox? tu ci hai mica
            pensato?Ma perché una cosa dovrebbe escludere l'altra?!
          • Redpill scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: markoer

            E magari gli serve farlo perché la Nintendo l'ha

            inventata e la gente si è precipitata a comprare

            la Wii anziché la PS e la Xbox? tu ci hai mica

            pensato?

            Ma perché una cosa dovrebbe escludere l'altra?!perché hai scritto "O forse per ampliare le funzioni di PlayStation eXbox. C'avevi già pensato?" se avessi scritto "E forse..." allora non si escluderebbero.
          • Lord Kap scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: panda rossa
            Ah, quella paletta per giocare a tennis in casa!
            E tu lo chiami videogame quella roba?Tu non ci hai mai giocato, vero?-- Saluti, Kap
          • markoer scrive:
            Re: produzione
            No, non sa manco cosa è, per questo sproloquia.
          • fiertel91 scrive:
            Re: produzione
            - Scritto da: Redpill
            Una console che in barba a potenti motori di
            gioco ha reinventato la videoludica casalinga
            andando oltre al semplice
            joystick.Joystick? Eh già. Inutile gadget. Potremmo portare racchetta e balanceboard anche su PC! Altro che mouse.La wii ha semplicemente creato una piattaforma diversa dalla console tradizionale. Ma non l'ha sostituita. Solo affiancata. O vogliamo estendere le tifoserie Win-Lin-Mac anche su console?
          • markoer scrive:
            Re: produzione
            Beh dillo a Panda Rossa, ci sta pensando seriamente...
    • Disgra scrive:
      Re: produzione
      no no no no no no no no no no noipad è per la fruizione di contenuti e non per la creazione di....non vorrai mica cadermi sul più bello.dopo tutte le battaglie che fanboy apple hanno fatto a riguardo
    • Redpill scrive:
      Re: produzione
      - Scritto da: MeX
      Molto interessante anche AirVideo, streaming su
      wifi di filmati in dvix (il mac o pc con
      installato il relativo server encoda in tempo
      reale i filmati e li manda in
      streaming)Che granXXXXXta! Air Video è disponibile in due versioni: una lite (gratuita) e una a pagamento (2,39). Le uniche differenze stanno nel fatto che la prima presenta dei banner pubblicitari e consente la visualizzazione di video di dimensioni ridotte rispetto alla versione full.Per visualizzare i video su iPad bisogna scaricare e installare il server sul proprio Pc/Mac, che trovate gratuitamente sul sito ufficiale.Se i video presenti sul proprio computer non sono compatibili con liPad (sono evidenziati in rosso), allora lapplicazione eseguirà automaticamente una conversione dello stesso, consentendo poi la riproduzione sul tablet.In questo modo possiamo visualizzare tutti i video che abbiamo sul nostro computer in maniera davvero veloce. Quindi teoricamente ci si può fare un archivio di film commisurato alle dimensioni dell'hard disk in proprio possesso (anche esterno e collegato a Mac/Pc) e tutto visualizzabile sull'iPad! :D
      • MeX scrive:
        Re: produzione
        esatto però non c'è l'USB sull'iPad e Steve Jobs ti vieta di guardare i DVIX :DA MORTE I TROLL DI PI! :)Io ho scaricato la versione a pagamento, la sto testando con un macbook 13'' core 2 duo e un iPod touch prima generazione funziona alla grande!
        • lordream scrive:
          Re: produzione
          mex non lo dire a morte i troll.. qualcuno potrebbe prenderti in parola ^^per fortuna non ho bisogno di tanti artefizi per guardarmi un divx sia pure in streaming.. uso sistemi BEN meno complicati
    • maxsix scrive:
      Re: produzione
      - Scritto da: MeX
      Eih Luca, che ne dici di parlare di app per la
      produzione di contenuti e la creatività come
      Brushes o altri software di produzione musicale
      etc

      Molto interessante anche AirVideo, streaming su
      wifi di filmati in dvix (il mac o pc con
      installato il relativo server encoda in tempo
      reale i filmati e li manda in
      streaming)PS3 Mediaserver FTW.Provalo ti commuoverai.Giuro.
  • asder scrive:
    eNdutainment?
    io ho sempre sentito edutainment
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: eNdutainment?
      hai perfettamente ragione!
      • pippo75 scrive:
        Re: eNdutainment?
        - Scritto da: Luca Annunziata
        hai perfettamente ragione!"disponibile in una variate apposta per iPad"penso che volevi scrivere "disponibile in una variante apposta per iPad":) :)
        • Redpill scrive:
          Re: eNdutainment?
          - Scritto da: pippo75
          - Scritto da: Luca Annunziata

          hai perfettamente ragione!


          "disponibile in una variate apposta per iPad"

          penso che volevi scrivere
          "disponibile in una variante apposta per iPad"

          :) :)Lui si è perso una consonante, ma te il congiuntivo dove lo hai lasciato? ;)
          • pippo75 scrive:
            Re: eNdutainment?


            "disponibile in una variante apposta per iPad"



            :) :)

            Lui si è perso una consonante, ma te il
            congiuntivo dove lo hai lasciato?
            ;)volessi mettercelo, ma poi il mio "extra-gravemente-insuffichiente" di itagliano come lo giustificassi ? :) :)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: eNdutainment?
          grazie!
Chiudi i commenti