Free-hotspot.com, più 400% nel 2007

Il network europeo di WiFi gratuito chiude il 2007 con 2.400 HotSpot. Ora punta a quota 5.000

Dublino – Il 2007 si è chiuso da oltre due settimane ed è tempo di fare bilanci e misurare i risultati raggiunti. L’anno scorso, per Free-hotspot.com , ha significato un incremento dei punti d’accesso pari a quattro volte il numero iniziale: da 600, in un anno sono arrivati a 2400 in 18 Paesi europei.

Joe Brunoli, Vice Presidente Business Development della società, ne parla con entusiasmo: “Siamo ora uno dei principali provider – a pagamento o gratuiti – nell’Europa dell’Est, e stiamo operando sui mercati dell’Europa occidentale”. E spiega che la strategia aziendale non segue solamente canali convenzionali: “Stiamo inoltre toccando nuovi mercati non-tradizionali per il WiFi, come parrucchieri, concessionarie auto, campeggi e centri commerciali”.

In Italia, il numero degli HotSpot installati è passato dalle 45 unità di inizio anno alle 306 di inizio 2008. Tra i fattori di crescita, l’adozione della soluzione proposta da free-hotspot.com da parte di catene alberghiere, ristoranti e strutture ricettive, cui viene proposto un servizio chiavi in mano. ” Free-hotspot.com – precisa Brunoli – non solo è in grado di installare gli HotSpot, ma anche di fornire supporto e manutenzione, e opportunità promozionali interessanti attraverso il nostro EDGE WiFi messaging system”.

La società, che nei Paesi in cui è presente fornisce connettività WiFi gratuita ad oltre 300mila utenti ogni mese, intende raggiungere i 5mila punti d’accesso installati entro la fine del 2008. Per trovare l’HotSpot più vicino, l’indirizzo web da visitare è questo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti