Free-Share-Ware: Videogiochi piccoli e gratuiti

Quattro su cinque CdRom venduti in Europa contengono videogames. Ma sulla rete sono disponibili per tutti piccoli ma a volte grandi capolavori. Una prima tappa nel mondo sempre più ampio dei webgames

Roma – Pare che su cinque CdRom venduti in Europa ben quattro siano videogiochi. Anche la Rete è zeppa di videogames, dalle versioni demo dei programmi commerciali venduti in negozio fino a piccoli e spesso gratuiti capolavori. Purtroppo, le demo dei giochi sono in molte occasioni di dimensioni tali da scoragggiare qualsiasi download (come ad esempio i 113 mega per Gp3 Demo) ma nelle botti piccole c’è il vino buono e nei piccoli programmi si nascondono ore di divertimento.

Prima tappa di questo viaggio ludico nel Web è ZapSpot , sito che vanta di aver distribuito circa 2 milioni di copie dei suoi microgiochi. Caratteristica comune di tutti i prodotti Zapspot è la gratuità, e la presenza di un banner pubblicitario oltre alle dimensioni veramente ridotte (600k circa) che permettono la spedizione via email dei giochini più amati. Nessuna installazione o decompressione è necessaria. Scarica, doppioclicca e vai. Da non perdere:

BullyFrog (AdWare 649k)
Un gioco di logica particolarmente ipnotico e difficile da mollare. Simile al classico “Checkers”, il gioco consiste nel gestire ranocchie colorate su uno stagno che saltano… cliccando su una rana e facendola superare con un salto un’altra rana, quest’ultima verrà “mangiata” (o meglio, affondata!). Il problema è che alla fine dovrà rimanere una sola rana nello stagno e se ai primi livelli sembrerà semplice vincere, man mano che lo stagno si popola di rane le situazioni si faranno cervellotiche e complicatissime.

HotDogVendor (AdWare 663k)
C’era un vecchissimo gioco da bar chiamato Tapper, con un birraio che correva su e giù per i banconi di un saloon, cercando di accontentare tutti gli avventori che chiedevano birra. HotDogVendor è praticamente quel gioco, ambientato in una tribuna di uno stadio nella quale un paninaro corre su e giù prendendo ordinazioni, tirando panini e prendendo al volo i soldi. Per salvarsi nei momenti di panico basta premere la barra spazio e il pubblico farà la “ola” regalando qualche secondo di pausa al paninaro esausto.

Pehpai (623k AdWare)
Tri-peaks con stile, un vecchio e caro solitario di carte che in questa versione entra su un dischetto (anzi entra in mezzo dischetto!) e con una grafica e suoni accattivanti. Scopo del gioco, come in molti solitari cartacei, è togliere tutte le carte sul tavolo. In questo caso, per vincere occorre togliere la carta successiva o precedente a quella che è sul banco o nelle carte scoperte sul tavolo, scoprendo così a mano a mano le carte coperte. Appiccicoso e insidioso come pochi. (continua)

Il sito Terminal Studio ,invece, propone nel suo piccolo dei nuovi cloni di vecchi giochi da bar anni 80. Eccone due dei migliori giocabili:

Worm 2000 (593k shareware 10$)
L’autore di Worm 2000 (una versione evoluta di Worm, o Nibbler) dichiara: “Ho una moglie e dodici figli da mantenere”. Come negargli i 10 dollari richiesti? Fra l’altro, questo clone propone varianti divertenti sul tema “vermone che si allunga” come trenini e simboli matematici.

Arkanoid 2000 (Shareware 10$)

Arkanoid, ovvero un classico del classici. Questa versione ricalca gli esatti schemi della prima versione da bar, con qualche bonus differente. (continua) Ai felici possessori di una scheda 3D (una volta si diceva così, ma ormai sarebbe fuori dal comune trovare qualcuno con una scheda video incapace di visualizzare giochi 3D, DirectX o OpenGl) anche il mondo dello Shareware offre parecchie perle:

AirXonix (1883k Shareware 14$)
AirXonix, ad esempio, non è solo un ottimo clone di QIX ma grazie alla grafica simpatica, agli effetti sonori e ad una difficoltà crescente diventa un gioco a sé stante divertente e cattura-tempo. La versione registrata contiene 80 livelli e 5 tipi diversi di gioco.

Hover (4.402k Freeware)
Salendo nelle dimensioni dei file sale anche il dettaglio grafico (anche se a dire il vero più di 2 mega sono occupati da un file Wave musicale all’interno del gioco!). Quattro mega per un giochino di corse 3D gratuito niente male. Hover, nel senso di spaziali hovercraft simili a ufetti, si sfidano in un sabbioso deserto.
Fluido e difficile quanto basta, non ha nulla da invidiare ai suoi fratelli maggiori. Il programmatore racconta di averlo cominciato a scrivere nel maggio scorso e quindi il gioco è ancora praticamente in sviluppo e crescita. Da tenere dunque d’occhio! Richieste almeno le Directx7 e una scheda Voodoo3, Tnt2 o equivalente.

Sempre in tema di piccoli giochi 3D, i Binary Brotherz stanno preparando una serie di giochi compatibili OpenGl, e la qualità e giocabilità sono assicurati. E ‘ in arrivo una versione di Pong chiamata Deep Space Pong, rigorosamente spaziale e tridimensionale, nel frattempo pronto per il download e gratuito propongono, invece:

GladiaTron 3D (102k Freeware)
A mio parere la miglior simulazione della storica corsa di “cybermoto”, scena madre del film Tron. I rumori, la grafica e la velocità sono quelle. Si gioca in 2, uno contro l’altro in split screen, e le diverse visualizzazioni e telecamere dovrebbero accontentare quasi tutti.

Altri giochi recensiti questa rubrica:
Kyodai – un superMahjong ma non solo;
Daisy Reversi, Shootit ;
Bubble Puzzle, Hangman, Scopa Free .

a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti