Freeware e Shareware - Privacy on e offline!

Seconda puntata piena di programmi per tenere d'occhio amici, parenti, computer e privacy. O per evitare che qualcuno tenga sott'occhio noi!


Roma – Privacy offline, prima parte

NetSpy (freeware 451k)
Come ti controllo il pupo, se sta nell’altra stanza ed al computer. Netspy è un programmino gratuito, se usato in ambito casalingo, capace di controllare altri computer connessi in rete locale. Come? Guardando, appunto, spiando.. e salvando ad intervalli configurabili le schermate del computer o dei computer sotto controllo.

Lasciando il programma attivo a catturare una schermata ogni 10 minuti ad esempio, il babbo premuroso o semplicemente impiccione potrà sapere cosa ha combinato tutta la sera il figlio collegato su internet. A meno che il ragazzo non sia così furbo da scoprire la frequenza del controllo di Netspy ed ogni 10 minuti esatti chiude tutte le finestre non opportune e finge di consultare Encarta!:)

Il programma, che ovviamente va installato sia sul computer del controllore che su quello dei controllati, può anche essere usato per monitorare un unico computer ed attivarsi in maniera occultata ad ogni avvio di Windows.

Applicato su scala aziendale e lavorativa Netspy, che in questo caso richiede il pagamento di 40$ per funzionare a pieno regime, consente di controllare fino a 100 computer comodamente selezionabili da un menu a discesa e definiti con un nome a scelta dell’utente (es. “il computer di Paolo”, “il computer del nuovo arrivato”, “il computer della segretaria che chatta” etc etc)

LanLed
Un Led per la Lan, ovvero la rete locale. Simile alla piccola icona del System Tray che compare durante una connessione di Accesso Remoto, LedLan invece mostra con due lucine il traffico che passa tra due computer collegati in rete locale. Passando il mouse sull’iconcina appaiono invece i dati numerici del traffico in entrata ed in uscita, rendendo quindi LanLed uno strumento utile per sapere quando e se qualcuno inizia a curiosare in un computer via Lan.

Mp3check (Freeware 4632 per Win2000 o Nt4)
Mp3 ti amo, non ti amo, mi costi, ma quanto mi costi? Mp3check controlla quanto spazio occupa, all’interno di una rete locale, il totale del files Mp3 e WMA.
Files musicali che – a meno che non si tratti della LAN aziendale di un industria discografica! – hanno generalmente poco a che fare con il lavoro…

Evidentemente il problema dello spazio occupato dalla musica, per quanto compressa, è sentito da una azienda come NetIQ che produce numerosi software professionali per reti aziendali, tanto da distribuire gratuitamente questo gingillo controllaMusica.

Quando l’amministratore di sistema si renderà conto che centinaia di Giga della rete locale sono occupati abusivamente da Mp3 e WMA non gli resterà che scegliere se far finta di nulla, cancellare tutto rischiando di trovarsi le ruote dell’automobile bucate per tutta la vita o metter su un JukeBox.


Eraser 5.1 (Freeware 755k)
Nuova versione uscita poche ore fa del già recensito Eraser, per tutti i Windows dal 95 al 2000.
E ‘ tempo di ricredersi su una bugia che ci racconta Windows. Quando si cancella un file, in realtà rimane recuperabile e a volte integralmente.
A recuperarlo possiamo essere noi stessi, ma anche curiosi, colleghi ed occhi indiscreti.
Come essere sicuri di cancellare “veramente” un file o tutti i file di una certa directory? Eraser il Distruttore che vien dalla Finlandia lo fa in 3 modi differenti e lo fa bene:

“On demand”, cancellando e sovrascrivendo bit per bit tutti i file inseriti in un elenco;
“Scheduler”, ovvero ad intervalli predefiniti ripulisce determinate directory (ad esempio di notte distrugge la cache del browser…);
integrandosi con Windows, rendendo disponibile il comando “Erase” nel menu contestuale. Basta un clic destro del mouse posizionato sul file da distruggere. “Eraser” utilizza tre differenti algoritmi per la distruzione: sovrascrivendo 35 volte i dati, utilizzando uno standard di distruzione già sfruttato dal Ministero della Difesa Usa, oppure sovrascrivendo dati pseudocasuali.

Eraser consente anche di “lavare” tutta l’area dell’Hard disk non utilizzata da file, dove purtroppo restano frammenti di vecchi file cancellati anche molti mesi prima. Attenzione! La potenza di questo programma gratuito può diventare pericolosa: non c’è alcun modo di recuperare un file cancellato, anzi distrutto e sovrascritto, per errore!

Evidence Eliminator 5.0 (In prova per 30 giorni – 149$)
Nonostante il prezzo altissimo, e la possibilità di provarlo per 30 giorni previo pagamento in modalità “soddisfatti o rimborsati”, Evidence Eliminator – agitando lo spauracchio di licenziamenti, crisi coniugali ed altri disastri (dipende poi dai punti di vista!) che possono spingere qualcuno a liberarsi di “materiali scomodi” – continua ad avere successo ed essere svilppato.

Il programma, un mostro di ipersicurezza a prova di agente segreto, elimina dal Pc ogni traccia… di tutto, dappertutto. Dalla cache dei programmi, agli innumerevoli file di Log di installazione disseminati in Windows, ai cluster abbandonati dai file cancellati e sparsi qui e là nell’hard disk.
Eliminator lava a fondo il Cestino ogni volta che lo si svuota, pulisce il sistema da cookies, history dei programmi, email eliminate, file temporanei, copie di backup, sgrassa il registro di Windows.. insomma le uniche tracce che rimarranno saranno le impronte digitali sul mouse.

“Proteggi il tuo lavoro, la tua famiglia, la tua automobile (?), i tuoi amici e la tua reputazione prima che sia troppo tardi! Non giocare alla roulette russa con la tua privacy” recita lo slogan di Evidence Eliminator. Vista così… trecentomila lire sono anche poche!


AdSubtract SE e Pro (Freeware 2506k / Shareware 25$)
Web senza Banner uguale navigazione più veloce e un po ‘ di privacy in più, soprattutto se il programma si occupa anche di filtrare tutti i cookies che vanno e vengono durante la navigazione. Senza dimenticare che “Web senza banner” significa anche togliere ai siti che si navigano quella che a volte è l’unica fonte di reddito. D’altronde di parassiti è pieno il mondo, perché non ce ne dovrebbero essere nel Cybermondo ?;)

La versione gratuita per uso personale e non professionale, denominata AdSubtract SE, elimina i banner dai siti mentre si naviga con qualsiasi browser o quasi (anche in LAN), blocca l’attività dei cookies, e consente anche di personalizzare per cinque siti il blocco di banner e cookies.

Ad esempio è possibile bloccare i cookies e banner su tutti i siti, tranne che su 5, o viceversa. I cookies “utili” come quelli della posta Web, ad esempio, in questo modo rimangono attivi, e tutti gli altri invece no. AdSubtract SE inoltre ha una opzione sonora totalmente inutile ma divertente, che sottolinea con colpi di arma da fuoco la distruzione di banner e cookies.

Per sentire una raffica e vera potenza di fuoco consiglio la homepage di Clarence.com o di Virgilio.it, ma anche Arianna.it non scherza! Un colpo di cannone cupo significa un cookie, un colpo più acuto segnala invece la “distruzione” di un banner.

Funzione utilissima invece sono le statistiche sull’attività di bloccaggio, che forniscono in un clic gli elenchi delle centinaia, migliaia, di materiali messi al bando con questo Freeware.

La versione PRO di AdSubtract, dal costo di 25 dollaroni, è invece dedicata ai maniaci della privacy ed ai tirchi di banda. Con la modica spesa di circa cinquantamila lire finalmente il Web sarà sotto controllo (o almeno questo è lo slogan dell’azienda!).

AdSubtract Pro cancella le tracce di navigazione (per cui quando si arriva su un sito, quel sito non saprà da dove l’utente era un attimo prima), contiene un Cookie Manager per controllare anche quelli già esistenti sul Pc, consente di creare un elenco con molti siti con filtri personalizzati e fornisce anche un elenco di tutto ciò che è stato filtrato (non solo il numero, ma il dettaglio).

Qui la funzione sonora consente di scegliere differenti gruppi di rumori a scelta, uccelletti, botti o flipper. Oltre ai banner ed i cookies inoltre può bloccare finestre PopUp, Gif animate, musiche di sottofondo, Java, Javascript, immagini di sfondo… praticamente tutto il meglio di tanti siti web!


Cookie Muncher (Freeware 166k)
Cookies significa biscottini, e Cookie Muncher significa più o meno “sgranocchiatore di biscottini”. Se ne sta lì nel System Tray aspettando di mangiucchiare, e se navigando su approda su un sito che prova a scrivere e leggere cookies… zac! o meglio: “gnam gnam”.

Cookie Muncher fa anche il rumore della masticazione ed ogni 5 biscottini fa anche il ruttino.

Per evitare possibili errori dei browser, quando si disabilitano i cookies, abilitando questo piccolo Freeware invece i cookies saranno normalmente ricevuti, ma cancellati immediatamente. “Ferma il controllo delle Forze del Male”. Dicono, e aggiungo io: “Fallo mangiando biscotti!”

Cookie Manager (Freeware / EmailWare 60k)
Solo per Internet Explorer, un gestore di cookies.
Evidentemente io navigo molto, ma il programmino in un istante me ne ha elencati 950! Cookie Manager è semplicissimo, presenta 3 finestre all’interno dell’interfaccia; quella centrale contiene l’elenco dei cookies, quella di destra serve per creare l’elenco dei cookies da distruggere (“destroy”, selezionabili a mano uno ad uno dall’elenco centrale) e quella di sinistra ovviamente quelli da conservare (“keep”). Una volta completato il “Giudizio universale” dei biscotti… basta premere OK e giustizia sarà fatta.
Va sottolineato il fatto che il programma non controlla on-line l’arrivo dei cookies, nè per ora avverte o controlla se un cookies cancellato.. torna a presentarsi ma questa è una funzione che verrà implementata. Cookie Manager è gratuito: l’autore chiede “in cambio” che gli sia inviata una semplice email.

a cura di Luca Schiavoni

Privacy offline, prima parte

Freeware e Shareware Speciale Privacy, sicurezza e crittografia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quando esce? Dove lo trovo?
    Conosco la mlist di Elena Antognazza, è un'ottima fonte di spunti e opinioni autorevoli; ora a me interessa leggere due righe ed eventualmente comprare il libro (come si fa in libreria).A chi mi devo rivolgere?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando esce? Dove lo trovo?
      - Scritto da: Marco Pagnin
      Conosco la mlist di Elena Antognazza, è
      un'ottima fonte di spunti e opinioni
      autorevoli; ora a me interessa leggere due
      righe ed eventualmente comprare il libro
      (come si fa in libreria).

      A chi mi devo rivolgere?Il libro esce mercoledi' 20, sara' in tutte le librerie, oppure online a www.hopslibri.itPer chi e' a Milano, sara' presentato alla FNAC di via torino mercoledi' alle 18.30: ci saro' io con elena e altri.grazie per l'interesse
Chiudi i commenti