Gates si svena per un telescopio

Come sempre fa le cose in grande: 30 milioni di dollari. In donazione

Roma – Charles Simonyi è non solo un ex uomo Microsoft ma è anche da molti anni uno spaziofilo di primo piano: in qualità di amico di Bill Gates ha spinto il founder Microsoft ad unirsi a lui in una donazione stellare a favore di un singolare progetto scientifico.

Con 30 milioni di dollari, i due intendono sostenere il progettone noto come Large Synoptic Survey Telescope , definito nientemeno che come il maggiore del mondo.

Che cosa è? Lo ha spiegato lo stesso Gates, secondo cui “è davvero un telescopio Internet, che offrirà ogni notte terabyte di dati a chiunque voglia esplorare”.

Si tratterà in effetti di un dispositivo da otto metri e mezzo dotato di tre grandi specchi e tre lenti ad hoc e che vedrà la luce in Cile. Sarà operativo dal 2014.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • freeeak scrive:
    meritocrazie...
    cosi si torna come una volta quando c'erano i suonatori in piazza e i soldi venivano dati direttamente e solo se si voleva, senza inondare il mercato di boyband e "artisti" all britney che guadagnano con la musica, ma fanno piu che altro show.
  • Funz scrive:
    Ma quale furto?
    Se te l'hanno regalato, dov'è che lo avresti rubato?E poi: qual'è il crimine peggiore: scaricarsi un film o mp3 oppure obbligare l'artista a firmare un contratto-capestro (altrimenti nisba pubblicazione), e dargli le briciole degli introiti in cambio di tutti i diritti per tutta la vita + 70 anni?
    • Burp scrive:
      Re: Ma quale furto?
      - Scritto da: Funz
      qual'è brrrrrrrrr
      il crimine peggioreNon esiste crimine peggiore, esiste solo criminale e non.Le definizioni di cio' non sono nel codice civile o penale ma nella testa di ognuno. Quindi differiscono di non poco tra loro.
      • Funz scrive:
        Re: Ma quale furto?
        - Scritto da: Burp
        - Scritto da: Funz

        qual'è

        brrrrrrrrr Ops, questo si che è un crimine :p


        il crimine peggiore

        Non esiste crimine peggiore, esiste solo
        criminale e
        non.

        Le definizioni di cio' non sono nel codice civile
        o penale ma nella testa di ognuno. Quindi
        differiscono di non poco tra
        loro.Ah beh, allora facciamo scegliere la pena all'assassino, a che servono i giudici e la proporzionalità della pena?
  • Anonymous scrive:
    C'è una cosa di cui mi son accorto...
    Molto probabilmente, ci son persone che vivono beatamente nella più pura idiozia e sonnolenza mentale.E' da ANNI che Internet, a gran voce, si fà sentire tutta, dicendo che sarebbe più che disposta a far donazioni agli autori (non alle Major), per i loro prodotti, valorizzando, in questo modo, chi produce veramente arte, da chi s'inventa qualcosa alla buona, solo per poter attingere alla tetta monetaria ed avida di turno.Nonostante tutto, c'è chi non vede e non sente, saltando fuori, dal cilindro, con frasi di meraviglia eclatante. A questo punto, occorre sottolineare una cosa: all'idiozia non esiste patch od hotfix. Chi vive come un idiota, continuerà a farlo e continuerà a sfornare (dopo anni ed anni dalla prima citazione) commenti meravigliati su come certe cose vadano al giorno d'oggi.
    • Figundio scrive:
      Re: C'è una cosa di cui mi son accorto...
      "Molto probabilmente, ci son persone che vivono beatamente nella più pura idiozia e sonnolenza mentale."Ovvero quelle persone che prima sputano su Hollywood (che e' un'industria, per chi ancora non l'avesse capito) e poi scaricano, condivono e diffondono i blockbusters prodotti dalle majors? Interessante. Che voce in capitolo avrebbero questi signori? Queste persone prima criticano quello che loro definiscono "merda" e poi se ne cibano. Date un'occhiata a cosa si scarica nei torrents. Altro che documentari sui "concetti di cultura e di proprietà intellettuale in rete". Parlano di boicottare, ma poi cedono alla "carne" alla prima occasione... ehh, troppo facile, cari figundini!"Arte" poi e' una parola abusata secondo me.
      • Reolix scrive:
        Re: C'è una cosa di cui mi son accorto...
        Un piccolo appunto: sono le MAJOR che spacciano per cultura quello che è semplice lavoro su ordinazione, allora troviamo una nuova definizione, nuove regole con doveri e diritti e non come ora che è solo e soltanto a sfavore del consumatore, o che so, tornando allo spirito per cui il diritto d'autore è stato inventato, e se lo conoscessi.....http://eprints.rclis.org/archive/00002760/02/fogel.pdfleggete queste cose e non Harry Potter....
    • Lemon scrive:
      Re: C'è una cosa di cui mi son accorto...

      E' da ANNI che Internet, a gran voce, si fà
      sentire tutta, dicendo che sarebbe più che
      disposta a far donazioni agli autori (non alle
      Major), per i loro prodotti, valorizzando, in
      questo modo, chi produce veramente arte, da chi
      s'inventa qualcosa alla buona, solo per poter
      attingere alla tetta monetaria ed avida di
      turno.Certo, infatti uno su mille ha pagato per sta roba molto più di quanto avrebbe pagato al cinema...In pratica tra 20 anni spariranno tutte le produzioni di intrattenimento perchè non si sono soldi per farle e quelli che prima sono andati a a professare il verbo del "tutto libero con donazione" andranno a dire "aiutiamo le grandi produzioni andando al cinema", alla fine non è una donazione anche quella?
      • www.aleksfa lcone.org scrive:
        Re: C'è una cosa di cui mi son accorto...
        - Scritto da: Lemon
        Certo, infatti uno su mille ha pagato per sta
        roba molto più di quanto avrebbe pagato al
        cinema......e gli autori hanno preso tutto il ricavato, senza l'intermediazione di parassiti
        donazione" andranno a dire "aiutiamo le grandi
        produzioni andando al cinema", alla fine non è
        una donazione anche quella?Certo, ai produttori, non certo a chi l'opera la realizza. Gli autori solitamente vedono qualche briciola.
      • Reolix scrive:
        Re: C'è una cosa di cui mi son accorto...
        Ecciù, scusa ma sono allergico alle cazzate:per l'Itaglia:http://boxofficebenful.blogspot.com/2007/12/spettatori-cinema-2007-verso-i-120.htmlo guardati gli incassi e la che fonte di parte....http://cinema.castlerock.it/boxoffice.php/act=internazionale/id=361/periodo=maggiori-incassi-internazionali-per-il-2007Eh si, resteranno proprio senza soldi, ecciù....
  • FabioZ scrive:
    Creative Commons.... ?!?
    Ma sembrano non aver adottato le licenze creative commons, vero punto cardine dell'innovazione del mercato delle opere dell'ingegno... mhnm...Eppoi, diciamocela tutti, non è vero che su tutti i pc c'è installato torrent! Alla faccia del multicanale! :o)
    • Figundio scrive:
      Re: Creative Commons.... ?!?
      Oh, finalmente uno che ha capito.Eccellente Smithers, eccellente.F.
    • Sphaso scrive:
      Re: Creative Commons.... ?!?
      Non hanno adottato né copyleft né copyright, hanno lasciato MASSIMA libertà d'uso. Mi sembra un passo decisamente oltre il concetto di "innovazione" dei CC.
Chiudi i commenti