Giappone, blog ministeriali per dimagrire

Due alti funzionari del ministero della Sanità mostreranno le proprie pance e le proprie misure su un blog che inviterà i cittadini nipponici a perdere peso

Tokyo – L’ultima novità in fatto di comunicazione istituzionale via Internet arriva dal Giappone, dove due importanti funzionari del Ministero della Salute hanno deciso di dare una “scossa” a tutti i cittadini del proprio paese che indugiano nel sovrappeso o nell’obesità.

Per dare il buon esempio, informa Reuters , i due hanno deciso di realizzare un blog del dimagrimento in cui presenteranno la propria situazione di partenza, condita da foto delle proprie pance, con tutti i dati di peso, girovita e via dicendo.

Dal prossimo lunedì, il blog servirà ai sottosegretari Kaizo Takemi e Noritoshi Ishida, entrambi di 55 anni, per dare il buon esempio , testimoniando via via il calo del peso che i due si sono impegnati ad ottenere. Nel blog i cittadini saranno informati anche delle attività fisiche a cui i funzionari intendono sottoporsi per dimagrire, ad esempio verrà chiarito quanti “passi” fanno durante una passeggiata quotidiana, e della dieta che adotteranno.

Sebbene i giapponesi abbiano un’aspettativa di vita molto elevata, secondo il Ministero della Salute sono molti coloro che soffrono di sovrappeso, con tutti i conseguenti rischi per la salute.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ilmusico scrive:
    Stati Uniti d' America...
    Stati Uniti d'America: Questa si, che la possiamo definire Vera Democrazia " a rovescio" :@).Più Libertà, più Privacy di così, si muore!Di cosa dobbiamo ancora stupirci? Il Musico
  • Anonimo scrive:
    Non si capisce granche'
    Mi sfugge se la profilazione sia fatta solo per i passeggieri, o se invece l'abbiano estesa ad altro. Il primo caso e' di una gravita' immane, soprattutto se il profilo si basa esclusivamente su comportamenti come dove ci sis siede, e su cosa si mangia in aereo. Se mangio il pesce invece del maiale il mio terror rank a quanto sale? La cosa sconvolgente e' che un tale profilo possa venire davvero ceduto a terzi per creare liste di merito per la cessione di servizi e, peggio, per l'assunzione. Mi sembra impossibile, nonostante l'impazzimento generela. Se poi la profilazione riguarda altri comportamenti la situazione e' addirittura sconvolgente. Da domani ogni comportamento banale come un ordinazione al ristorante o l'acquisto di un biglietto per un concerto, potrebbero innescare un vero e proprio attacco di panico da stress decisionale, come quello che assale una persona che stia facendo una scelta radicale per la propria vita!hola
  • Physyko scrive:
    Questo è OT
    Non c'è nessuno che grida "Beppe Grillo l'aveva detto!" ?(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    La STASI americana
    10 goto 2020 goto 10run---Come dire... La storia si ripete.
  • Anonimo scrive:
    Andare in USA non è un diritto...
    ...ma una concessione! quindi nel loro territorio fanno il cazzo che vogliono..non vi sta bene? non ci andate! odiate gli USA perchè siete comunisti? andate in Cina. Il vostro datore di lavoro vi costringe ad andare la a fare un intervento? Cambiate lavoro. La vostra fidanzata vuole fare le vacanze in Florida? siate coerenti e cambiate destinazione. Voi siete gli ultimi che possono aprire la bocca! chi deve parlare sono gli americani e alle prossime elezioni se ne ricorderanno sicuramente! quindi meglio finirla di sprecare fiato ogni 2 per 3 sugli Usa e poi votate il mortadella in patria...tranquilli in italia siamo liberi nessuno vi controlla (a meno che non siete berlusconi, prodi o calciatori). liberi di far entrare cani e porci in questo paese ormai...
    • Giambo scrive:
      Re: Andare in USA non è un diritto...
      - Scritto da:
      quindi nel loro territorio
      fanno il cazzo che vogliono..Anche nel territorio degli altri, questa e' la paura piu' grande !
    • Anonimo scrive:
      Re: Andare in USA non è un diritto...
      - Scritto da:
      ...ma una concessione! quindi nel loro territorio
      fanno il cazzo che vogliono..non vi sta bene? A me sta benissimo a patto che:1) lo facciano SOLO sul loro territorio!2) Non mi rompano i coglioni A CASA MIA pretendendo di darmi lezioni di democrazia!3) si attengano alle MIE leggi quando sono in casa mia!4) In ogni caso SONO EXTRACOMUNITARI! @^ @^ @^ @^ @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Andare in USA non è un diritto...
      grandissimo finalmente qualcuno che parla col senno.Voglio vedere se qui in Italia ci avessero fatto passare quello che ha passato l'America l'11 settembre 2001: sono convinto che anche qui si sarebbero inasprite le leggi a tutela della sicurezza a discapito della privacy.E poi se sono un cittadino onesto e non ho nulla da nascondere possono spiarmi finchè vogliono.Non è che ti respingono alla frontiera solamente se hai acquistato un dvd porno: ti respingono se non paghi multe, ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Andare in USA non è un diritto...
        - Scritto da:
        grandissimo finalmente qualcuno che parla col
        senno.
        Voglio vedere se qui in Italia ci avessero fatto
        passare quello che ha passato l'America l'11
        settembre 2001:E' un'inezia: Sono morte molte piu' persone colpite da un fulmine.
        E poi se sono un cittadino onesto e non ho nulla
        da nascondereVedo, "Utente non registrato" :)
        possono spiarmi finchè
        vogliono.Bene, piazzero' una web-cam nel tuo bagno :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Andare in USA non è un diritto...
        - Scritto da:
        grandissimo finalmente qualcuno che parla col
        senno.
        Voglio vedere se qui in Italia ci avessero fatto
        passare quello che ha passato l'America l'11
        settembre 2001: sono convinto che anche qui si
        sarebbero inasprite le leggi a tutela della
        sicurezza a discapito della
        privacy.
        E poi se sono un cittadino onesto e non ho nulla
        da nascondere possono spiarmi finchè
        vogliono.Se mi spia un paese straniero e io sono un imprenditore dovrei preoccuparmi : vedi il rapporto europeo su echelon...
        Non è che ti respingono alla frontiera solamente
        se hai acquistato un dvd porno: ti respingono se
        non paghi multe,
        ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Andare in USA non è un diritto...
        - Scritto da:
        grandissimo finalmente qualcuno che parla col
        senno.
        Voglio vedere se qui in Italia ci avessero fatto
        passare quello che ha passato l'America l'11
        settembre 2001: sono convinto che anche qui si
        sarebbero inasprite le leggi a tutela della
        sicurezza a discapito della
        privacy.Forse in un paese civile si sarebbe chiesto l'impeachment per il presidente e l'arresto per le massime cariche per altro tradimento. Non é bello inscenare finti attacchi sul proprio territorio, non lo sapevi?
        E poi se sono un cittadino onesto e non ho nulla
        da nascondere possono spiarmi finchè
        vogliono.
        Non è che ti respingono alla frontiera solamente
        se hai acquistato un dvd porno: ti respingono se
        non paghi multe,
        ....Ma saranno caxxi miei quel che faccio o no? Spioni affanzum e con loro tutti i leccapiedi zdanovisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Andare in USA non è un diritto...
      - Scritto da:
      ...ma una concessione! quindi nel loro territorio
      fanno il cazzo che vogliono..non vi sta bene? non
      ci andate! odiate gli USA perchè siete comunisti?
      andate in Cina. Il vostro datore di lavoro vi
      costringe ad andare la a fare un intervento?
      Cambiate lavoro. La vostra fidanzata vuole fare
      le vacanze in Florida? siate coerenti e cambiate
      destinazione. Voi siete gli ultimi che possono
      aprire la bocca! chi deve parlare sono gli
      americani e alle prossime elezioni se ne
      ricorderanno sicuramente! quindi meglio finirla
      di sprecare fiato ogni 2 per 3 sugli Usa e poi
      votate il mortadella in patria...tranquilli in
      italia siamo liberi nessuno vi controlla (a meno
      che non siete berlusconi, prodi o calciatori).
      liberi di far entrare cani e porci in questo
      paese
      ormai...BAU BAU - OINK OINK!Saluti dal mondo animale! (rotfl)
    • Trollone scrive:
      Re: Andare in USA non è un diritto...
      - Scritto da:
      ...ma una concessione! quindi nel loro territorio
      fanno il cazzo che vogliono..WHRAAHAHAHAHAHA(troll2) 8)
  • Anonimo scrive:
    Panopticon (Copyright US Government)
    Francamente sono d'accordo con una maggiore necessità di sicurezza, ma qui si esagera. Ho la coscienza pulitissima, ma a casa mia questo si chiama essere schedati... un pò come facevano le SS con i cittadini che per un motivo o per l'altro avevano amicizie con cittadini di religione ebraica...Riflettete, leggetevi qualche libro, chessò Kafka, Bentham, Foucault, e poi magari leggete la Costituzione americana (ma senza commentario moderni, tutta d'un fiato) e poi fate le vs considerazioni.Finchè le cose stanno così io nn ci vado in USA.Peccato, volevo visitare YellowStone e il GrandCanyon.
  • Anonimo scrive:
    Oggi negli USA, domani...
    Ormai sono 4 anni che questo sistema è attivo negli USA, per ora riguarda coloro che entrano negli USA, almeno così è stato detto, domani potrà colpire anche cittadini di altri paesi che in USA non ci sono nemmeno entrati, dopodomani potrebbe essere adottato anche da altri paesi. Così vedremo alcuni cittadini che non otterranno licenzew commerciali, cui verranno negati prestiti, forniture etc. Le persono saranno differenziate secondo il loro profilo terroristico, cosa che già accade negli USA (figuriamoci se lo fanno ai turisti se non lo fanno pure ai loro cittadini). Il mondo sta cambiando portandosi via per sempre la parola democrazia, e molti di noi stanno incosapevolmente aiutando questo processo perchè il terrore si è impadronito delle loro menti.
  • Anonimo scrive:
    Sono andato negli USA
    Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi sono sentito tutelato maggiormente.
    • Anonimo scrive:
      ... e sei tornato bambino.
      - Scritto da:
      Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi sono
      sentito tutelato
      maggiormente.Tutelato da che cosa, se posso chiedertelo?Ed in che misura i controlli fatti sulla *tua* persona ti hanno tutelato? Purtroppo, data la notizia aggiunta, molti di questi controlli *non ti disturbano affatto*, perché avvengono alle tue spalle e ti vengono tenuti segreti perfino i "voti" che ti hanno assegnato, affinché tu *non possa* chiederne conto né rettifica.Se posso dirlo senza sembrarti offensivo, al posto tuo io mi sentirei tutelato come può sentirsi una persona creduta immatura oppure incapace di intendere e volere a causa di un impedimento mentale: pensano loro per me, io non devo sapere perché tanto non capirei.Eppure ho passato da un pezzo l'infanzia e non sono ancora senile. Peccato, mi rubano il diritto di essere un adulto responsabile e mi fanno tornare bambino. A me dispiace, a te no?
      • 5ze247940 scrive:
        Re: ... e sei tornato bambino.
        Damn la liberta la vedo sempre piu come un muscolo...O l'alleni o lo perdi...Damn!
      • Anonimo scrive:
        Re: ... e sei tornato bambino.
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi sono

        sentito tutelato

        maggiormente.

        Tutelato da che cosa, se posso chiedertelo?
        Furti, scippi o malintenzionati in aeroporto. A fiumicino, tanto per dire, due anni fa mi hanno fregato il portafogli
        Ed in che misura i controlli fatti sulla *tua*
        persona ti hanno tutelato?

        Non mi tutela il controllo su di me, ma il controllo su tutti.
        Purtroppo, data la notizia aggiunta, molti di
        questi controlli *non ti disturbano affatto*,
        perché avvengono alle tue spalle e ti vengono
        tenuti segreti perfino i "voti" che ti hanno
        assegnato, affinché tu *non possa* chiederne
        conto né
        rettifica.
        Sarebbe grave se fossi cittadino statunitense. Siccome non lo sono e sono "ospite", è giusto che si tutelino dagli ospiti indesiderati
        Peccato, mi rubano il diritto di essere un adulto
        responsabile e mi fanno tornare bambino. A me
        dispiace, a te
        no?Il punto della questione è tutto un altro: non sono io che devo difendermi, ci pensa chi è addestrato.
        • Anonimo scrive:
          Re: ... e sei tornato bambino.
          - Scritto da:


          Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi sono


          sentito tutelato


          maggiormente.



          Tutelato da che cosa, se posso chiedertelo?

          Furti, scippi o malintenzionati in aeroporto. A
          fiumicino, tanto per dire, due anni fa mi hanno
          fregato il
          portafogliMentre eri in vole verso gli USA ?Quale di questi dati avrebbe evitato lo scippo ?http://www.ltu.de/docs/common/download/APIS.pdf

          Ed in che misura i controlli fatti sulla *tua*

          persona ti hanno tutelato?

          Non mi tutela il controllo su di me, ma il
          controllo su
          tutti.Tu fai parte di "tutti"
          Il punto della questione è tutto un altro: non
          sono io che devo difendermi, ci pensa chi è
          addestrato.Senza che tu possa decidere ?Deleghi ad altri la tua responsabilità ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ... e sei tornato bambino.
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi sono



            sentito tutelato



            maggiormente.





            Tutelato da che cosa, se posso chiedertelo?



            Furti, scippi o malintenzionati in aeroporto. A

            fiumicino, tanto per dire, due anni fa mi hanno

            fregato il

            portafogli

            Mentre eri in vole verso gli USA ?
            Quale di questi dati avrebbe evitato lo scippo ?
            http://www.ltu.de/docs/common/download/APIS.pdf
            I controlli sono numerosi anche agli aeroporti.


            Ed in che misura i controlli fatti sulla *tua*


            persona ti hanno tutelato?



            Non mi tutela il controllo su di me, ma il

            controllo su

            tutti.

            Tu fai parte di "tutti"
            Certo, il metodo prevede che vengano perquisiti tutti, non solo io. Quindi il controllo solo sulla mia persona non mi tutela, ma il controllo su tutte, me compreso, si.

            Il punto della questione è tutto un altro: non

            sono io che devo difendermi, ci pensa chi è

            addestrato.

            Senza che tu possa decidere ?
            Deleghi ad altri la tua responsabilità ?Puoi forse decidere di non essere tutelato dai carabinieri o essere soggetto alla magistratura? Sveglia, vivi in una società, non in mezzo alla foresta amazzonica
          • dogbert scrive:
            Re: ... e sei tornato bambino.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            Nessun fastidio nei controlli, anzi, mi
            sono




            sentito tutelato




            maggiormente.







            Tutelato da che cosa, se posso chiedertelo?





            Furti, scippi o malintenzionati in aeroporto.
            A


            fiumicino, tanto per dire, due anni fa mi
            hanno


            fregato il


            portafogli



            Mentre eri in vole verso gli USA ?

            Quale di questi dati avrebbe evitato lo scippo ?

            http://www.ltu.de/docs/common/download/APIS.pdf



            I controlli sono numerosi anche agli aeroporti.




            Ed in che misura i controlli fatti sulla
            *tua*



            persona ti hanno tutelato?





            Non mi tutela il controllo su di me, ma il


            controllo su


            tutti.



            Tu fai parte di "tutti"



            Certo, il metodo prevede che vengano perquisiti
            tutti, non solo io. Quindi il controllo solo
            sulla mia persona non mi tutela, ma il controllo
            su tutte, me compreso,
            si.



            Il punto della questione è tutto un altro: non


            sono io che devo difendermi, ci pensa chi è


            addestrato.



            Senza che tu possa decidere ?

            Deleghi ad altri la tua responsabilità ?

            Puoi forse decidere di non essere tutelato dai
            carabinieri o essere soggetto alla magistratura?
            Sveglia, vivi in una società, non in mezzo alla
            foresta
            amazzonicaIl controllo su tutti ti tutela? solo fino a quando il controllo è finalizzato alla difesa. In caso contrario saresti spiato e soggiogato
  • Anonimo scrive:
    Ottimo
    Io che vado spesso negli USA mi sento molto più sicuro sapendo che veniamo controllati.
    • Giambo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da:
      Io che vado spesso negli USA mi sento molto più
      sicuro sapendo che veniamo
      controllati.Pubblica le generalita' qui, cosi' ti sentirai ancora piu' sicuro.Per la telecamera nel bagno, il tecnico dovrebbe installarla giovedi' verso le 15:00, va' bene ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da:

        Io che vado spesso negli USA mi sento molto più

        sicuro sapendo che veniamo

        controllati.

        Pubblica le generalita' qui, cosi' ti sentirai
        ancora piu'
        sicuro.Tu non sei un addetto alla sicurezza degli USA.
        • Giambo scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da:

          Pubblica le generalita' qui, cosi' ti sentirai

          ancora piu'

          sicuro.

          Tu non sei un addetto alla sicurezza degli USA.Tu ti fidi degli addetti della sicurezza degli USA ?E poi non siamo un USA ora, dai, di cosa hai paura ? E' per la tua sicurezza, fidati, pubblica !
    • pierob scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da:
      Io che vado spesso negli USA mi sento molto più
      sicuro sapendo che veniamo
      controllati.mi sembri quel prigioniero della Bastiglia che si avvento sui suoi liberatori. Buona permanenza nel Panopticon (per averne un idea se non sai cos'è vedi wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Panopticon ))
    • tdimax scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da:
      Io che vado spesso negli USA mi sento molto più
      sicuro sapendo che veniamo
      controllati.Che frasona.. quasi poetica direi.. Spero che tu stia solo trollando ingenuamente, perchè se è una cosa che pensi davvero, significa che hai qualche problema o che non hai una vita privata... ;) ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2006 11.40-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo
        Ognuno è libero di pensarla come vuole. Non credo che la mia vita privata sia appetibile per un agente USA e non ho nulla da nascondere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da:
          Ognuno è libero di pensarla come vuole.utopia
          Non credo che la mia vita privata sia appetibile
          per un agente USAti va di rischiare ?
          e non ho nulla da nascondere.tutti abbiamo qualcosa da nascondere
        • Physyko scrive:
          Re: Ottimo
          La smettiamo co' 'sto "non ho nulla da nascondere?" Tutti sanno che trombo con la mia ragazza, ma non vedo perché debbano sapere come quando e perchè.E poi, come dice un tale alla tv "Everybody Lies"
    • monmartre scrive:
      Re: Ottimo
      Sono d'accordo.I controlli sono giustissimmi; che mi prendano pure il dna, le mpronte digitali e quant'altro.L'unica cosa è che non dovrebbero diffondere questi dati a privati né dovrebbero usarli per altro che per motivi di sicurezza (più o meno reale).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2006 18.29-----------------------------------------------------------
      • Giambo scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: monmartre
        I controlli sono giustissimmi; che mi prendano
        pure il dna, le mpronte digitali e
        quant'altro.

        L'unica cosa è che non dovrebbero diffondere
        questi dati a privati né dovrebbero usarli per
        altro che per motivi di sicurezza (più o meno
        reale).Dipendenti AOL che vendono dati dei clienti, lavoratori indiani che dietro compenso forniscono dati, dipendenti che di fanno rubare il laptop pieno di dati sensibili, l'ennesimo hacker che ruba informazioni di migliaia di utenti, ...E poi ti fidi del governo che ha raccolto i tuoi dati ? Chi decide cos'e' la "sicurezza nazionale" ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da:
      Io che vado spesso negli USA mi sento molto più
      sicuro sapendo che veniamo
      controllati.Ma come fatea cadere nella rete di un Troll cosi' farlocco? Mha?!hola
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da:
      Io che vado spesso negli USA mi sento molto più
      sicuro sapendo che veniamo
      controllati.Più sicuro di che?Che ti prendano per un criminale ?certo che si! basta guardare l'error rate (pubblicato) dei database relativi!Che tu sia colpito da un attentato? certo che no!Basta guardare quale è la probabilità come causa di morte o di danno che hai di subire un attentato!I numeri sono numeri! e la fuffa (in MALAFEDE) rimane fuffa!
  • Anonimo scrive:
    Il mondo è grande
    basta non mettere più piede negli stati sovietici d'america (e satelliti tipo UK)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo è grande
      sono sicuro che piangeranno tutti per la tua assenza..
      • Anonimo scrive:
        Peccato perderne una fetta
        - Scritto da:
        sono sicuro che piangeranno tutti per la tua
        assenza..Non è quello che si attende lui, mi pare. Ha solo detto che chi non desidera venir schedato come un delinquente "potenziale" può evitare di visitare gli USA.Io infatti ho deciso a malincuore che gli USA - a queste condizioni - non li visiterò. Me ne spiace, perché trovo interessanti sia molte parti del loro territorio che della cultura e del popolo statunitense. Non è una protesta, la mia, solo la scelta di esercitare il mio diritto di essere un cittadino onesto e con una sfera privata mia per diritto fondamentale degli individui, invece di venir bollato per la mia vita residua con un grado di potenziale criminale. Non mi aspetto che negli USA se ne dispiacciano; la mia non è una polemica se non contro una deriva da quei diritti fondamentali per ottenere e difendere i quali molti statunitensi sono morti in passato.Purtroppo, come già accaduto in questa materia, temo che l'attuale potere in USA eserciterà tutte le pressioni politiche ed economiche affinché le stesse misure vengano adottate in Europa.
        • 5ze247940 scrive:
          Re: Peccato perderne una fetta
          Aggrego anche la mia persona al non mettere piede in USA...Non ho nessuna voglia di essere subdolamente tenuto sotto controllo...O che una qlsiasi persona senza ragione si tenga il mio portatile o mi discrimini per chissa quali paranoie.O che ancora i diritti fondamentali che qui ho(almeno sulla carta) mi vengano negati per qlc che sia la motivazione..Byebye America non sentirai la mia mancanza e di certo IO non la Tua
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato perderne una fetta
            - Scritto da: 5ze247940
            Aggrego anche la mia persona al non mettere
            piede in USA...Magare bastasse :(
            Non ho nessuna voglia di essere subdolamente
            tenuto sotto controllo...Lo sei comunque : leggiti il rapporto della commissione europea su echelon.
            O che una qlsiasi persona senza ragione si
            tenga il mio portatile o mi discrimini per
            chissa quali paranoie.Anche questo succede : sai cos'e' il progetto Magic Lantern ?
            O che ancora i diritti fondamentali che qui
            ho(almeno sulla carta) mi vengano negati per
            qlc che sia la motivazione..Tipo il respirare aria che stia al di sotto degli standard stabiliti da Kioto...
            Byebye America non sentirai la mia mancanza e
            di certo IO non la Tua
          • 5ze247940 scrive:
            Re: Peccato perderne una fetta
            Come direbbe Joe Lametta nel libro Kryptonite(ok testo un po datato ma oggi ancor piu attuale non trovi?)"Usare Internet per tenerci in contatto. Questo un suo senso ce l’aveva. Ma perché mifaceva star lì a leggere le stronzate di ‘sti pazzi furiosi? “Professionisti del controllosociale” “Determinismo tecnologico” “Esplorare più a fondo questo concetto e applicarloalla società digitale”. Bei paroloni, sì. Da slogarmici la bocca. E intanto mentre me ne stoqua seduto con la bocca slogata l’FBI, la CIA, la pula, l’Esercito e pure gli accalappiacanihanno il solo scopo nella vita di trovare me, e vanno in giro ad annusare il buco del culodi mezzo mondo. OK, quelli non è che mi facevano troppa paura, senza il libretto delleistruzioni non sanno nemmeno sbottonarsi la patta per pisciare, te lo dico io. Ma Supermantutto un altro paio di palle. Quello si era già levato in volo, credimi. E stava cercando laBomba a tutt’andare. Perlustrazione a spirale ad ampio raggio con tutti i SuperSensiattivati, peggio di un mastino che fiuta una cagna in calore..."Il finale del libro credo Tu lo conosca...Di gente è pieno il mondo di idee mi auguro un po di piu...
  • Anonimo scrive:
    Viaggiatori..
    Ma guardiamo in casa nostra che è meglio!!Lì almeno hanno la scusa del terrorismo,qui si fa di peggio con le solite motivazioni politiche da basso impero...E poi chi se ne frega se sanno cosa mengio in aereo o in quale posto sono seduto!Se hai la coscienza pulita non hai problemi,viva la solita retorica!
    • Giambo scrive:
      Re: Viaggiatori..
      - Scritto da:
      Ma guardiamo in casa nostra che è meglio!!Lì
      almeno hanno la scusa del terrorismo,In USA e' piu' probabile morire sotto una valanga che in un'attentato terroristico.Fossi Bush, farei radere al suolo tutte le montagne a colpi bombe atomiche.
      qui si fa di peggioDi peggio ? Per esempio ?
      E poi chi se ne frega se sanno
      cosa mengio in aereo o in quale posto sono
      seduto!Se hai la coscienza pulita non hai
      problemi,viva la solita
      retorica!Detta da un'anonimo suona veramente falsa :)
    • tdimax scrive:
      Re: Viaggiatori..
      - Scritto da:
      Se hai la coscienza pulita non hai
      problemi,viva la solita
      retorica!Pura ipocrisia.Se poi avessi la minima idea di come sono le leggi in questo paese, ti accorgeresti che in linea di massima NESSUNO è pulito. Per un motivo o per l'altro, per una cazzata o per l'altra, un motivo per trovarti le magagne addosso ci sarebbe sempre e comunque...
      • Anonimo scrive:
        Re: Viaggiatori..
        xchè tu conosci la costituzione americana? Taci ignorante, si capisce subito che la tua cultura nasce dai giornaletti di partito italiani..
        • Giambo scrive:
          Re: Viaggiatori..
          - Scritto da:
          xchè tu conosci la costituzione americana?Non capisco cosa c'entri con il discorso, ma visto che abbiamo un'esperto, ti chiedo gentilmente di illuminarci :)
        • tdimax scrive:
          Re: Viaggiatori..
          - Scritto da:
          xchè tu conosci la costituzione americana? Taci
          ignorante, si capisce subito che la tua cultura
          nasce dai giornaletti di partito
          italiani..(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si capisce subito che tu la cultura non sai nemmeno cos'è e spari le solite frasette fatte... Anche un cane saprebbe dare il giusto peso alle tue parole.. ovvero ZERO. La ragione non la ottieni insultando chi la pensa diversamente ma esponendo i motivi che ti spingono a pensare X anzichè Y
  • Anonimo scrive:
    Hanno subito un attentato
    Hanno subito un attentato che ha sterminato qualche migliaio di persone, quindi hanno tutto il diritto di decidere chi entra a casa loro e con quali modalita' (non come in Italia, dove il buonismo ydiota della sx, apre le porte anche alla mrda!).Sinistri: Prodi spia i movimenti dei conti in banca degli italiani e ancora avete il coraggio di parlare e soprattutto di decidere cosa deve fare uno in casa propria?Peggio della "gnokka senza testa", siete!P£coroni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      - Scritto da:
      Hanno subito un attentato che ha sterminato
      qualche migliaio di persone, quindi hanno tutto
      il diritto di decidere chi entra a casa loro e
      con quali modalita'A me piacerebbe sapere se sono o meno spiato.
      (non come in Italia, dove il
      buonismo ydiota della sx, apre le porte anche
      alla
      mrda!).Intanto nessuno si e' mai sognato di fare un'attentato della portata dell 11.09 in Italia.
      Sinistri: Prodi spia i movimenti dei conti in
      banca degli italianiIn Svizzera esiste il segreto bancario, cosa stai dicendo ?
      e ancora avete il coraggio
      di parlare e soprattutto di decidere cosa deve
      fare uno in casa
      propria?Lo stesso diritto non l'avevano gli Irakeni e gli Afghani ?
      Peggio della "gnokka senza testa", siete!
      P£coroni.(troll1)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      E ne subiranno molti altri se continuano così.Chi è causa del suo mal pianga sé stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno subito un attentato
        - Scritto da: Wakko Warner
        E ne subiranno molti altri se continuano così.

        Chi è causa del suo mal pianga sé stesso.Ma gli americani hanno gli angeli più forti ... i Phantom mix 8)
    • tdimax scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      - Scritto da:
      Hanno subito un attentato che ha sterminato
      qualche migliaio di persone, quindi hanno tutto
      il diritto di decidere chi entra a casa loro e
      con quali modalita'Sono in molti oggi a ritenere che le cose quel giorno siano andate diversamente. Anzi, pianificate diversamente... E' ovvio che noi comuni mortali lavoratori non possiamo far altro che schierarci da una parte o dall'altra, non avendo modo di verificare...Certo però che ad oggi, con tutti gli studi di vari esperti, il dubbio resta forte... :-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2006 09.31-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno subito un attentato
        Si, i molti siete tu e i tuoi amichetti. Scommetto che ti sei fatto questa opinione dopo aver visto qualche documentario in un centro sociale o su rai tre vero? Pecorone.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Si, i molti siete tu e i tuoi amichetti.
          Scommetto che ti sei fatto questa opinione dopo
          aver visto qualche documentario in un centro
          sociale o su rai tre vero?E anche se fosse? Dimostrerebbe che tu hai ragione e lui torto? (newbie)
        • tdimax scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Si, i molti siete tu e i tuoi amichetti.
          Scommetto che ti sei fatto questa opinione dopo
          aver visto qualche documentario in un centro
          sociale o su rai tre vero?
          Pecorone.Beh, pecorone mi sembri più tu che bevi tutto quello che ti raccontano i telegiornali..Io personalmente ho passato molte ore a ricercare documenti, e testimonianze prima di permettermi di aprir bocca sull'argomento.A parte questo, ti invito a rileggele il mio intervento in quanto parlo di DUBBI. Di TROPPE COINCIDENZE. Di troppi conti che non tornano che lasciano spazio a un sacrosanto DUBBIO che le cose siano andate molto diversamente da come ce le hanno raccontate. Farsi delle domande è sempre buona cosa...
        • Anonimo scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          Guarda che parti di travi delle torri gemelle le abbiamo avute pure in Italia e gli spettrografi di massa e microscopi elettronici del CNR hanno trovato zolfo, un accelerante che si usa in fonderia per aumentare il calore durante le fasi di fusione, una sostanza che non avrebbe dovuto assolutamente esserci.Ma da dove le prendi le notizie su questioni tanto delicate dai rotocalchi di Chi e Donna Moderna?
          • Anonimo scrive:
            Re: Hanno subito un attentato
            - Scritto da:
            Guarda che parti di travi delle torri gemelle le
            abbiamo avute pure in Italia e gli spettrografi
            di massa e microscopi elettronici del CNR hanno
            trovato zolfo, un accelerante che si usa in
            fonderia per aumentare il calore durante le fasi
            di fusione, una sostanza che non avrebbe dovuto
            assolutamente
            esserci.Interessante : link ?
            Ma da dove le prendi le notizie su questioni
            tanto delicate dai rotocalchi di Chi e Donna
            Moderna?Emmm... Bhe finche' non ci posti il link li potrebbe anche prendere da dove le prendi tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      xchè credi che negli Stati Uniti non spiino i movimenti finanziari e i conti correnti ? Illuso lo fanno da una vita e si sentono + sicuri così.Hanno subito un attenatato ? Strano, chi l'avrebbe mai detto ? La loro "intelligence" ? Il loro Presidente con il suo enturage ?Ora forza, fiato alle bocche ripiene d'aria !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      - Scritto da:
      Hanno subito un attentato che ha sterminatointanto, subito un gran razzo! causato è corretto.
      qualche migliaio di persone, quindi hanno tutto
      il diritto di decidere chi entra a casa loro e
      con quali modalita' in irak ne sono morti mezzo milione (500'000), e ancora gli dicono che non se ne vanno, pensa te...
      (non come in Italia, dove il
      buonismo ydiota della sx, apre le porte anche
      alla
      mrda!).infatti sono troppo buoni: i tuoi amichetti ti avrebbero cementato da piccolo...
      Sinistri: Prodi spia i movimenti dei conti in
      banca degli italiani e ancora avete il coraggioprodi spia chi? cosa?dati, link e nomi, pls.o si da aria alle trombe?
      di parlare e soprattutto di decidere cosa deve
      fare uno in casa
      propria?ma fai quello che vuoi: impiccati, incendiati, soffocati col gas (haaa, i bei tempi, vero?) fai quello che vuoi: una m*rda in meno da tirar giù dalle spese.
      Peggio della "gnokka senza testa", siete!
      P£coroni.un commento del genere (già l'originale era scandalosamente irrispettoso) è indice del tuo livello.poveri Italiani: ma ancora 'sta gente avete in casa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno subito un attentato
        Brucia ancora la manifestazione di sabato, eh?
        • Anonimo scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Brucia ancora la manifestazione di sabato, eh?all'udc si.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Brucia ancora la manifestazione di sabato, eh?era meglio se bruciava sabatomagari già a sangiovannimagari tutti tanto il bilancio dello stato non ne avrebbe sofferto
        • Anonimo scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          Mah le cifre erano gonfiate come al solito, senza contare che molti sono venuti per regalie e buffet dispensati dal berluska solo al fine di aumentare i partecipanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno subito un attentato
        Berciate finché volete, piccoli noglobal.Presto Internet cambierà, e non potrete piu'.Presto non avrete piu' il vostro pulpito virtuale.Sarete zittiti, costretti all'impotenza, controllati.Manca poco.
        • tdimax scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Berciate finché volete, piccoli noglobal.

          Presto Internet cambierà, e non potrete piu'.

          Presto non avrete piu' il vostro pulpito virtuale.

          Sarete zittiti, costretti all'impotenza,
          controllati.

          Manca poco.Presto Internet sarà solo po' più pericolosa. Si che cambierà. Per VOI. Per NOI invece che non lo accettiamo e ci diamo da fare nella direzione opposta, non cambierà di molto...VOI sarete controllati. NOI troveremo il modo di eludervi :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Hanno subito un attentato
            - Scritto da: tdimax
            Per NOI invece che non lo accettiamo e ci diamo
            da fare nella direzione opposta, non cambierà di
            molto...
            Illusione.
            VOI sarete controllati.
            NOI troveremo il modo di eludervi :D :D :DContinua a crederci, ma poi non metterti a piangere.
        • Giambo scrive:
          Re: Hanno subito un attentato
          - Scritto da:
          Berciate finché volete, piccoli noglobal.

          Presto Internet cambierà, e non potrete piu'.

          Presto non avrete piu' il vostro pulpito virtuale.

          Sarete zittiti, costretti all'impotenza,
          controllati.

          Manca poco.Fiuuu, fortuna che le tue sono supposizioni campate in aria ! Se veramente fosse come dici, ci sarebbe poco da stare allegri :s !
          • Anonimo scrive:
            Re: Hanno subito un attentato
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:

            Berciate finché volete, piccoli noglobal.



            Presto Internet cambierà, e non potrete piu'.



            Presto non avrete piu' il vostro pulpito
            virtuale.



            Sarete zittiti, costretti all'impotenza,

            controllati.



            Manca poco.

            Fiuuu, fortuna che le tue sono supposizioni
            campate in aria !

            Se veramente fosse come dici, ci sarebbe poco da
            stare allegri :s
            !Io sono convinto che il controllo su internet non si possa spingere piu' di tanto avanti, altrimenti la gente si metterebbe a criptare seriamente, ed allora si che i servizi segreti troverebbero lungo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hanno subito un attentato
            - Scritto da: Giambo
            Fiuuu, fortuna che le tue sono supposizioni
            campate in aria !
            Aspetta e vedrai. La mazzata sta per arrivare.
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno subito un attentato
            - Scritto da:

            Fiuuu, fortuna che le tue sono supposizioni

            campate in aria !

            Aspetta e vedrai. La mazzata sta per arrivare.Sapresti dirmi piu' o meno una data :) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      non ho parole, per fortuna non tutti la pensano come te.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      - Scritto da:
      Hanno subito un attentato che ha sterminato
      qualche migliaio di persone, quindi hanno tutto
      il diritto di decidere chi entra a casa loro e
      con quali modalita' (non come in Italia, dove il
      buonismo ydiota della sx, apre le porte anche
      alla
      mrda!). Sembra che tu ti sia scordato che:1) l'attentato lo hanno subito con aerei partiti DAL LORO TERRITORIO e diretti verso linterno DEL LORO TERRITORIO!2) Hanno fatto fuori centinaia di migliaia di persone in IRAQ e in altri posti del mondo (nessun attentatore era irakeno) SENZA catturare i responsabli.3) In iraq il terrorismo non c'era adesso c'è4) Che comandino SOLO IN CASA PROPRIA! e non a casa mia in caso contrario devo partecipare anche io alle elezioni americane!5) hanno mentito al mondo e alle Nazioni Unite su tutto a cominciare dalle armi di distruzione di massa (di cui loro sono abbondantemente approvvigionati) per finire dai tempi della missione in Iraq!
      Sinistri: Prodi spia i movimenti dei conti in
      banca degli italiani e ancora avete il coraggio
      di parlare e soprattutto di decidere cosa deve
      fare uno in casa
      propria?
      Peggio della "gnokka senza testa", siete!
      P£coroni.Qui di pecoroni se ne vede benissimo uno... e sei tu!
    • Physyko scrive:
      Re: Hanno subito un attentato
      A parte il fatto che forse l'attentato se lo sono fatto da soli, Prodi spia il conto degli "italiani" così i suddetti, in gran parte liberi professionisti e liberi evasori, cominciano a pagare le tasse come la gente per bene.
  • Anonimo scrive:
    2008
    Ancora poco più di anno e le profezie di John Titor si realizzeranno per l'ennesima volta dal 2001.Il problema non sono coloro che mettono in campo queste strategie dittatoriali, ma tutti quelli che non credono che queste possano esistere."Chi non combatte per la propria libertà non ha diritto di averne."
    • Anonimo scrive:
      Re: 2008
      John titor è una bufala appurata.....
      • Anonimo scrive:
        Re: 2008
        L'hai letto su Topolino?Uno che nel 2000 dice: "Nel 2003 gli USA invaderanno l'Iraq con il pretesto delle armi di distruzione di massa".Secondo te quanto è buffala?Forse ha tirato ad indovinareE le affermazioni sul CERN e le scoperte che avrebbe fatto? Dove le lasciamo?Ma vai alle manifestazioni di berlusconi che fai più bella figura.
        • Anonimo scrive:
          Re: 2008
          - Scritto da:
          L'hai letto su Topolino?

          Uno che nel 2000 dice: "Nel 2003 gli USA
          invaderanno l'Iraq con il pretesto delle armi di
          distruzione di
          massa".Bastava un po' di intuito per arrivarci .....
          E le affermazioni sul CERN e le scoperte che
          avrebbe fatto? Dove le
          lasciamo? I risultati erano stati previsti con largo anticipo
          Ma vai alle manifestazioni di berlusconi che fai
          più bella
          figura.Non ci vado ......
      • Anonimo scrive:
        Re: 2008
        - Scritto da:
        John titor è una bufala appurata.....anche se fosse (come prob. è - eppure ci sono molte previsioni che stanno "tornando") devi fornire link.no, la tua parola (anonima) non basta.
  • voss63 scrive:
    Heil Bush!
    Del caporale austriaco ridevano tutti, nessuno lo prendeva sul serio.Di Bush dissero subito che era il figlio scemo, quello più incapace, l'alcolizzato, il drogato ... Letterman e Leno gli dedicano rubriche quotidiane sulle gaffe e le fesserie che dice.Chi se fa, ci si preoccupa?
    • Alucard scrive:
      Re: Heil Bush!
      - Scritto da: voss63
      Del caporale austriaco ridevano tutti, nessuno lo
      prendeva sul
      serio.
      Di Bush dissero subito che era il figlio scemo,
      quello più incapace, l'alcolizzato, il drogato
      ... Letterman e Leno gli dedicano rubriche
      quotidiane sulle gaffe e le fesserie che
      dice.

      Chi se fa, ci si preoccupa?Paragonare il signor cespuglio ad Hitler mi sembra davvero fuori luogo. Il Führer fece si cose orribili e mostruose ma almeno fu una persona intelligente, carismatica e molto interessante dal punto di vista psicologico (consiglio la lettura di Hitler's Table Talk), tutto il contrario dell'americano insomma.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Heil Bush!
        - Scritto da: Alucard

        - Scritto da: voss63

        Del caporale austriaco ridevano tutti, nessuno
        lo

        prendeva sul

        serio.

        Di Bush dissero subito che era il figlio scemo,

        quello più incapace, l'alcolizzato, il drogato

        ... Letterman e Leno gli dedicano rubriche

        quotidiane sulle gaffe e le fesserie che

        dice.



        Chi se fa, ci si preoccupa?
        Paragonare il signor cespuglio ad Hitler mi
        sembra davvero fuori luogo. Il Führer fece si
        cose orribili e mostruose ma almeno fu una
        persona intelligente, carismatica e molto
        interessante dal punto di vista psicologico
        (consiglio la lettura di Hitler's Table Talk),
        tutto il contrario dell'americano
        insomma.Bush è il tipico mandriano texano... di politica non capisce un razzo, ma se gli chiedi come partoriscono le wakke ti sa dire tutto dalla A alla Z.C'è poi anche una differenza importante fra Bush e Hitler... Hitler aveva combattuto durante la prima guerra mondiale, era un patriota convinto e ha fatto ciò che ha fatto spinto dal forte desiderio di riveder sorgere l'onore della Germania (che aveva perso la guerra... proprio la guerra in cui LUI aveva combattuto al fronte).All'epoca la Germania doveva subire il "bullismo" dei vincitori e doveva umiliarsi... e questo per Hitler era troppo... un affronto al suo stesso onore.Bush invece... non si sa nemmeno se abbia o no fatto il militare. Ha avuto la strada spianata dal papino, probabilmente non ha nemmeno una volontà sua e ripete a pappagallo quello che gli viene detto in casa. La sua ignoranza è abissale... persino riguardo la stessa America (e basta ascoltare alcuni suoi discorsi per piegarsi in due dal ridere).Insomma... Bush è solo una marionetta nelle mani dei suoi genitori e del partito repubblicano. Anzi... ti dirò... un po' mi fa persino pena... è chiaro a tutti che è manovrato... tranne a lui. Se al suo posto mettevano Mucca di "Mucca e Pollo" era la stessa cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Heil Bush!
          - Scritto da: Wakko Warner
          Se al suo posto mettevano Mucca di "Mucca e
          Pollo" era la stessa
          cosa.Contesto con forza! :@Mucca è molto, ma molto più in gamba! :p
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            Se al suo posto mettevano Mucca di "Mucca e

            Pollo" era la stessa

            cosa.
            Contesto con forza! :@

            Mucca è molto, ma molto più in gamba!
            :p[img]http://members.lycos.nl/cownchicken/ep/ep-whoissuper.jpg[/img]Si, hai ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Heil Bush!
            Sti comunisti adesso rivalutano anche Hitler..Vergogna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:
            Sti comunisti adesso rivalutano anche Hitler..
            Vergogna.sti fascisti invece (che guardano sempre ai puntini sulle "i" e non afferrano il discorso, MAI) fanno finta di non averlo mai avuto come compagno di scorribande...Vergogna? mi par poco... @^
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:
            Sti comunisti adesso rivalutano anche Hitler..
            Vergogna.Hitler aveva le sue fissazioni, era un pazzo, ma aveva anche i suoi lati positivi... sapeva fare dei bei disegni per esempio e aveva un carisma che Bush e Berlusconi si sognano. Ti ricordo che ha cominciato la sua carriera politica parlando praticamente da solo in un bar... da lì, in pochi anni, è riuscito a radunare così tanta gente da far impallidire... ma bisogna dire che si trattava di un periodo storico particolare, lo facesse oggi lo rinchiuderebbero in manicomio.P.S.: Non sono comunista, al limite un radicale se proprio mi vuoi inquadrare in uno schieramento politico... ma come ho già detto, non rispondo a nessuno se non a me stesso.
          • outkid scrive:
            Re: Heil Bush!
            Sti idioti, c'han sempre da dire qualcosa che nessuno voleva sentire.- Scritto da:
            Sti comunisti adesso rivalutano anche Hitler..
            Vergogna.
          • tdimax scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:
            Sti comunisti adesso rivalutano anche Hitler..
            Vergogna.Nessuno ha mai messo in dubbio il fatto che Hiltler fosse un PAZZO CRIMINALE!!!Cio non toglie che avesse un grande carisma e molte altre doti.
          • tdimax scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da: Wakko Warner
            Hitler faceva dei gran bei quadri ed era una
            persona dotata di molto
            carisma.Si ma dillo, perchè non è ovvio per tutti...HITLER ERA UN PAZZO CRIMINALE. E' meglio ribadirlo quando ne parliamo, altrimenti qualcuno potrebbe associarci a lui(oppure aumentarci il Terror Score...)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da: tdimax

            - Scritto da: Wakko Warner

            Hitler faceva dei gran bei quadri ed era una

            persona dotata di molto

            carisma.

            Si ma dillo, perchè non è ovvio per tutti...
            HITLER ERA UN PAZZO CRIMINALE.
            E' meglio ribadirlo quando ne parliamo,
            altrimenti qualcuno potrebbe associarci a
            lui
            (oppure aumentarci il Terror Score...)Mah, mica è un mio problema questo, mi associno pure a quel che gli fa più piacere associarmi.
          • tdimax scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da: Wakko Warner

            Mah, mica è un mio problema questo, mi associno
            pure a quel che gli fa più piacere
            associarmi.Purtroppo tante volte sono proprio le "etichette" che "la gente" ti da a crearci i problemi..
          • Anonimo scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da: Wakko Warner
            Mah, mica è un mio problema questo, mi associno
            pure a quel che gli fa più piacere
            associarmi.occhio che niente niente ti associano alle patrie galere...p.s. il pazzo criminale di cui sopra la sapeva lunga, è sua la frase "mi stupisco sempre dell'enorme capacità di dimenticare del popolino"
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:
            occhio che niente niente ti associano alle patrie
            galere...Bah, la fantasia di qualcuno non è certo scusante per sbattere qualcun altro in galera.Se vogliono sbattermi in galera per quello che penso lo facciano se li fa stare meglio, di certo non me ne vergogno neanche un po'.
            p.s. il pazzo criminale di cui sopra la sapeva
            lunga, è sua la frase "mi stupisco sempre
            dell'enorme capacità di dimenticare del
            popolino"E questo che c'entra?
        • Anonimo scrive:
          Re: Heil Bush!
          Hitler era un pazzo altro che patriota. Sono morti milioni di persone per colpa sua e dei suoi alleati..... E' un peccato come ci sia gente "senza memoria"
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da:
            Hitler era un pazzo altro che patriota. Sono
            morti milioni di persone per colpa sua e dei suoi
            alleati..... E' un peccato come ci sia gente
            "senza
            memoria"Senza memoria sarai te. Non ho mai messo in dubbio quanto sopra ma sta di fatto che Hitler fosse un patriota. Ha persino combattuto al fronte durante la prima guerra mondiale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Heil Bush!
            - Scritto da: Wakko Warner
            Senza memoria sarai te. Non ho mai messo in
            dubbio quanto sopra ma sta di fatto che Hitler
            fosse un patriota. Ha persino combattuto al
            fronte durante la prima guerra
            mondiale.Come praticamente tutti i Tedeschi della sua età.A proposito, i "patrioti" da queste parti non si chiamano "scemi di guerra"?Ah, già, solo se sono Americani. Dimenticavo.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Heil Bush!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner


            Senza memoria sarai te. Non ho mai messo in

            dubbio quanto sopra ma sta di fatto che Hitler

            fosse un patriota. Ha persino combattuto al

            fronte durante la prima guerra

            mondiale.

            Come praticamente tutti i Tedeschi della sua età.

            A proposito, i "patrioti" da queste parti non si
            chiamano "scemi di
            guerra"?

            Ah, già, solo se sono Americani. Dimenticavo.Interessante come cambio profilo da un giorno all'altro.Uno mi dice comunista... l'altro mi dice addirittura nazista.Fino a ieri ero filoamericano... oggi sono contro gli americani.Secondo me dovreste cercare di vivere meno dandovi delle etichette e incominciare a ragionare con il vostro cervello anziché adattarvi passivamente al modello preconfezionato ma tanto comodo che la società vi da in pasto.Magari facendolo riuscireste a capire un po' di più il mondo che vi sta attorno e la smettereste di gridare "al lupo al lupo" ogni 10 minuti.Parte delle fobie in cui vivete deriva proprio da questa vostra voglia malata di etichettare persone, pensieri, animali e cose e dissociarvi da tutto ciò che non rientra nel vostro ideale di "mondo perfetto" che vi siete fatti senza però prima guardarvi attorno, vedere e soprattutto capire la realtà e gli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Heil Bush!
        - Scritto da: Alucard
        Paragonare il signor cespuglio ad Hitler mi
        sembra davvero fuori luogo. Quando vedo le carceri senza possibilità di difesa o di conoscere le accuse, quando vedo rapinementi (anche in terra straniera!), quando vedo carceri segrete, quando vedo l'autorizzazione alla tortura, quando vedo l'autorizzazione dello spionaggio sistematico delle persone e delle loro abitudini, non vedo una grande differenza. La sola differenza che vedo e' che Hitler non diceva "esportiamo la democrazia, noi siamo un paese libero, ecc.." ma molto piu' onestamente "voglio una guerra di conquista".
  • scribble scrive:
    Democrazia da esportazione
    Questa è la democrazia che vogliamo "esportare", a suon di bombe, nel mondo? Siamo sicuri di quello che stiamo facendo?Non stiamo parlando solo di Stati Uniti: questa democrazia da esportazione è sostenuta dagli eserciti di quasi tutto il mondo occidentale. In Afghanistan, in Iraq ogni Stato che abbia messo a disposizione truppe o mezzi sta sacrificando delle vite umane per esportare questo sistema.Siamo sicuri che sia la strada giusta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia da esportazione
      E tutti questi processi hanno avuto una grossa accelerazione dopo l'11 settembre 2001.Vuoi vedere che in fondo in fondo questo avvenimento è venuto veramente bene per il governo USA?Ora non vorrete insinuare che se lo siano fatto apposta eh???Ma no, figurarsi... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Democrazia da esportazione
        - Scritto da:
        E tutti questi processi hanno avuto una grossa
        accelerazione dopo l'11 settembre
        2001.

        Vuoi vedere che in fondo in fondo questo
        avvenimento è venuto veramente bene per il
        governo
        USA?

        Ora non vorrete insinuare che se lo siano fatto
        apposta
        eh???
        Ma no, figurarsi... ;)Per favore, migliaia e migliaia di morti, e tu affermi che ciò è stato fatto per mano degli USA contro se stessi. Non cominciamo ad aver crisi paranoiche, per portare avanti un'accusa enorme, gigantesca, immensa come quella dell'assassinio di migliaia di persone ci vogliono prove forti e una certa dose di buon senso
        • Anonimo scrive:
          Re: Democrazia da esportazione
          - Scritto da:
          Per favore, migliaia e migliaia di morti, e tu
          affermi che ciò è stato fatto per mano degli USA
          contro se stessi. Non cominciamo ad aver crisi
          paranoiche, per portare avanti un'accusa enorme,
          gigantesca, immensa come quella dell'assassinio
          di migliaia di persone ci vogliono prove forti e
          una certa dose di buon
          sensoPerché quanti ne sono morti a Perl Arbor? E allora il Governo USA ha taciuto dell'imminenza dell'attacco proprio per fare rimanere shoccata l'opinione pubblica e giustificare l'inizio di una guerra di quella portata.Nell'11 settembre sono morte meno di 3000 persone. 3000 persone valgono il poter continuare a tenere l'attuale tenore di vita di altri 300 milioni?Parrebbe di sì.Perché ormai ci sono prove scientifiche che è tutta una macchinazione e gli USA se le sono buttate giù da soli le torri.Abbiamo avuto pure in Italia in una Università della Toscana una barra di acciaio delle torri e ci hanno trovato cose che non avrebbero dovuto esserci, ossia zolfo ed acceleranti della fusione.Le macerie delle torri e le parti dell'aereo caduto al pentagono sono stati completamente fatti sparire fino all'ultimo bullone e sassolino.I terroristi che mostrano e vogliono farci temere gli USA non esistono e le apparizioni nelle cassettine date ad al jazeera sono teatrini con attori ammaestrati. Non è un caso che ora non facciano più sentire l'audio, perché nelle precedenti hanno fatto errori madornali, parole che un musulmano esperto del corano quale un Imam non avrebbe mai detto.Tu non hai idea in che condizioni economiche si trovino gli USA e cosa non farebbero per uscire da questa situazione. Le speculazioni in borsa, il disordine e gli alti e bassi dei titoli derivati mostrano solo che gli americani sono indebitati fino al collo.E molte multinazionali americane ormai sono insolventi.L'11 settembre è stato architettato dai petrolieri (famiglia Bush inclusa) insieme con l'industria metalmeccanica e degli armamenti.Lo scopo era prendere il controllo degli oleodotti afgani e impedire a Saddam Hussein di mostrare al medio-oriente che si può vendere petrolio anche senza il dollaro come moneta di scambio. Perché gli USA vivono anche della speculazione nei cambi della sua moneta.L'industria metalmeccanica per ricambiare armamenti e richiamare operai nelle fabbriche.
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia da esportazione
      - Scritto da: scribble
      Questa è la democrazia che vogliamo "esportare",
      a suon di bombe, nel mondo? Siamo sicuri di
      quello che stiamo
      facendo?
      Non stiamo parlando solo di Stati Uniti: questa
      democrazia da esportazione è sostenuta dagli
      eserciti di quasi tutto il mondo occidentale. In
      Afghanistan, in Iraq ogni Stato che abbia messo a
      disposizione truppe o mezzi sta sacrificando
      delle vite umane per esportare questo
      sistema.
      Siamo sicuri che sia la strada giusta?cito una frase letta che mi ha fatto sorridere... Ma se esportiamo così tanta democrazia, a noi quanta ne rimane? dagli ultimi fatti mi sembra molto poco.... : : :
  • manfrys scrive:
    Usa = democrazia = Complimentoni!!!!
    .. leggendo quì e la tra i giornali .. vecchi e nuovi ... e addivenire ... ho sempre letto di accaniti sostenitori della LIBERTA e paese LIBERO esempio da SEGUIRE ... la DEMOCRAZIA VERA ...*complimentoni!!*Buona vita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usa = democrazia = Complimentoni!!!!
      sisi ... come no ... e la maria ora dove la metti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Usa = democrazia = Complimentoni!!!!
        - Scritto da:
        sisi ... come no ... e la maria ora dove la metti?La battuta sulla maria mi ha aperto gli occhi ... Hai ragione te, dovresti usarlo come cavallo di battaglia in dibattiti politici !
    • Anonimo scrive:
      Re: Usa = democrazia = Complimentoni!!!!
      Ma come non lo sapevi? Il 90% delle dittature e dei movimenti più sanguinari nel mondo (parlo di paesi sud-americani e africani con pulizie etniche, gente decapitata e affettata a colpi di accetta) si chiamano tutti combattenti per la libertà, movimento di liberazione o qualcosa che richiama alla "libertà".Come la casa delle libertà e il presunto paese libero per eccellenza gli USA.
  • Anonimo scrive:
    dopo il vietnam
    che ha sconvolto le loro esistenze (ho perso il numero di film che ci hanno girato su) hanno ricevuto il colpo di grazia con le torre!! ormai non si fidano più di nessuno!!! fra poco l'unico mezzo di comunicazione sarà internet per evitare le bombe bioligo o quant'altro.(troll)(troll)(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    NSA: Bush non ha colpe!
    Approfittando che è sportivo e dislessico, da anni gli stanno facendo credere che sta firmando carte per dare fondi e poteri speciali all'NBA! :D
  • Anonimo scrive:
    Gli Americani so' strani...
    ...o hanno uno spiccato senso dell'umorismo, o le informazioni che hanno sull'Europa si fondono con i luoghi comuni creando nella loro mente una specie di lisergico parco a tema kitsch.Uniche due spiegazioni possibili al fatto che mettano in un enciclopedia che i bastoncini di mozzarella fritti sono stati inventati alla corte di un re di Francia del XIV secolo di nome, avrete indovinato, Mozzarella:http://en.wikipedia.org/wiki/Mozzarella_sticks
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Americani so' strani...
      - Scritto da:
      ...o hanno uno spiccato senso dell'umorismo, o le
      informazioni che hanno sull'Europa si fondono con
      i luoghi comuni creando nella loro mente una
      specie di lisergico parco a tema
      kitsch.
      Uniche due spiegazioni possibili al fatto che
      mettano in un enciclopedia che i bastoncini di
      mozzarella fritti sono stati inventati alla corte
      di un re di Francia del XIV secolo di nome,
      avrete indovinato,
      Mozzarella:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Mozzarella_sticksho visto quella versione, all'inizio non capivo poi ho visto la cronologia :) :) :) :)http://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Mozzarella_sticks&direction=prev&oldid=92115672
  • Anonimo scrive:
    Che grande democrazia
    (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Probabilità del terrorismo (statistiche)
    Un articolo per schiarirsi le ideehttp://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1559&parametro=esteria chi non sia gradito Blondet, va notato che le sue indicazioni bibliografiche sono corrette ed è libero di controllarleL'ho fatto io stesso e ho trovato una simpatica statisticahttp://www.nsc.org/lrs/statinfo/odds.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Probabilità del terrorismo (statisti
      altro linkhttp://www.sixwise.com/newsletters/05/07/13/the_six_most_feared_but_least_likely_causes_of_death.htm
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Probabilità del terrorismo (statisti
      - Scritto da:

      Un articolo per schiarirsi le idee

      http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=15

      a chi non sia gradito Blondet, va notato che le
      sue indicazioni bibliografiche sono corrette ed è
      libero di
      controllarle

      L'ho fatto io stesso e ho trovato una simpatica
      statistica

      http://www.nsc.org/lrs/statinfo/odds.htmOttimi link. Dimostrano chiaramente che oramai la fobia ha pervaso la società... grazie anche e soprattutto ai media.Non è la sola però... e guarda caso tutte queste fobie sono usate per restringere la libertà alle persone, per creare sempre nuovi ed entusiasmanti criminali e capri espiatori per poter restringere sempre di più la libertà.Se potete... evitate viaggi negli Stati Uniti. I dati che vi rubano non solo non potete riaverli indietro... ma non potete nemmeno contestarli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Probabilità del terrorismo (statisti
        - Scritto da: Wakko Warner
        Se potete... evitate viaggi negli Stati Uniti. I
        dati che vi rubano non solo non potete riaverli
        indietro... ma non potete nemmeno
        contestarli.Bello l'uso del termine 'dati rubati' e 'riaverli indietro'.Usi la stessa definizione che le Major usano per gli scaricatori di file.Probabilmente avete entrambi ragione.O torto.
        • Giambo scrive:
          Re: Probabilità del terrorismo (statisti
          - Scritto da:
          Usi la stessa definizione che le Major usano per
          gli scaricatori di
          file.Cosa hanno in comune i dati personali e la musica (newbie) ?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Usi la stessa definizione che le Major usano per

            gli scaricatori di

            file.

            Cosa hanno in comune i dati personali e la musica
            (newbie)
            ?Nulla, ma doveva pur dire qualcosa.
          • Giambo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da: Wakko Warner

            Cosa hanno in comune i dati personali e la
            musica

            (newbie)

            ?

            Nulla, ma doveva pur dire qualcosa.Azz, volevo rialsciare un "rap" dei miei dati personali sotto licenza CC :
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Giambo

            Cosa hanno in comune i dati personali e la

            musica

            (newbie)

            ?

            Nulla, ma doveva pur dire qualcosa.e invece è interessante il paragone: sono comunque elementi, informazioni, che possono essere copiate all'infinito.forse li distingue il fatto che una composizione musicale fa riferimento a delle note, a un suono, che sono comunque replicabili e non sono una descrizione diretta del musicista mentre i dati personali hanno significato proprio perchè desricono la singola persona:una composizione musicale ha un valore in quanto sequenza di note (dati) genericamente suonate, un dato personale perde invece molto valore se non è riconducibile alla persona.
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da: Giambo
            Cosa hanno in comune i dati personali e la musica
            (newbie)
            ?il fatto che non si possono 'rubare', ma copiare e non si possono 'avere indietro', ma cancellare.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da:
            il fatto che non si possono 'rubare', ma copiare
            e non si possono 'avere indietro', ma
            cancellare.Quando tu ti appropri di informazioni mie, della mia privacy, mi stai rubando NON tanto le informazioni, ma quanto la MIA privacy. E quella si... me la stai portando via.Questo non accade con gli MP3. Degli MP3 puoi solo fare copia, non stai rubando nulla a nessuno.I dati poi si possono forse anche cancellare, e dico "forse" perché anche se lo chiedi il governo statunitense non ha NESSUN obbligo a farlo visto che NON sei un cittadino americano dunque hai meno diritti di un insetto. Ma il semplice fatto che qualcuno si sia appropriato di questi dati, che se li sia magari visti, mi ha tolto qualcosa che NON può tornarmi indietro, nemmeno cancellando i dati.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            Ti faccio subito un esempio:http://www.repubblica.it/2006/12/sezioni/cronaca/studentessa-tenta-suicidio/studentessa-tenta-suicidio/studentessa-tenta-suicidio.htmlCancellando quella foto... le stanno ritornando la dignità che le è stata tolta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            Hai ragione, ma è vero anche che, povera ragazza, a tagliarle le vene è stata la vergogna inculcatagli da una società troppo perbenista e troppo ipocrita. E non certo il contatto con la realtà oggettiva del sesso, che è sempre sotto processo come causa dei gesti inconsulti dei nostri ragazzi e delle loro povere anime turbate da cotanta mostruosità....
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da: Wakko Warner
            Quando tu ti appropri di informazioni mie, della
            mia privacy, mi stai rubando NON tanto le
            informazioni, ma quanto la MIA privacy.Appunto i dati rimangono esattamente dov'erano.NON possono essere rubati (che implica che ti siano tolti) nè 'restiuiti' come asserivi tu.Forse era meglio se pensavi prima di scrivere il primo post.
          • tdimax scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti

            Appunto i dati rimangono esattamente dov'erano.
            NON possono essere rubati (che implica che ti
            siano tolti) nè 'restiuiti' come asserivi
            tu.

            Forse era meglio se pensavi prima di scrivere il
            primo
            post.Lascia stare Wakko, non ci arriva proprio... :o :o
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            Hai difficoltà a capire vero?Se si chiama privacy, vuol dire che è privata, solo io so cosa ho fumato/mangiato il giorno prima.Nel momento in cui lo sa anche qualcun altro, la mia privacy mi è stata rubata, la privacy non esiste più, è persa.Non copiata un'informazione, se è stata copiata non è più privacy ossia esiste nella sola mente di chi ha compiuto quelle azioni.Chiedere di cacellarla dai database degli americani significa riappropiarsi di quella privacy, nuovamente sono solo io a sapere chi sono, cosa faccio, dove vado.Tu lo sai bene che lo scopo della raccolta di tante informazioni è solo macro-economico vero?Lo sai che gli Stati Uniti controllano ogni movimento economico di cittadini di altri paesi per anticipare acquisti, vendite, mosse strategiche economiche, ecc? Forse non gli interesserà di un fruttivendolo che una volta nella vita vuole vedere New York. Ma gli interesserà molto di più sapere cosa va a fare in America un commerciale di SGS o di Dalmine acciai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Probabilità del terrorismo (statisti
            - Scritto da:

            Hai difficoltà a capire vero?

            Se si chiama privacy, vuol dire che è privata,
            solo io so cosa ho fumato/mangiato il giorno
            prima.

            Nel momento in cui lo sa anche qualcun altro, la
            mia privacy mi è stata rubata, la privacy non
            esiste più, è
            persa.

            Non copiata un'informazione, se è stata copiata
            non è più privacy ossia esiste nella sola mente
            di chi ha compiuto quelle
            azioni.

            Chiedere di cacellarla dai database degli
            americani significa riappropiarsi di quella
            privacy, nuovamente sono solo io a sapere chi
            sono, cosa faccio, dove
            vado.

            Tu lo sai bene che lo scopo della raccolta di
            tante informazioni è solo macro-economico
            vero?

            Lo sai che gli Stati Uniti controllano ogni
            movimento economico di cittadini di altri paesi
            per anticipare acquisti, vendite, mosse
            strategiche economiche, ecc?


            Forse non gli interesserà di un fruttivendolo che
            una volta nella vita vuole vedere New York. Ma
            gli interesserà molto di più sapere cosa va a
            fare in America un commerciale di SGS o di
            Dalmine
            acciai.bravo.Peccato che uacco parlava di dati e non di privacy nel suo primo intervento.Scrivere le parole correttemnte fa schifo?e no, non ha scritto "dati sensibili".
    • Anonimo scrive:
      Re: Probabilità del terrorismo (statisti
      - Scritto da:

      Un articolo per schiarirsi le idee

      http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=15

      a chi non sia gradito Blondet, va notato che le
      sue indicazioni bibliografiche sono corrette ed è
      libero di
      controllarle

      L'ho fatto io stesso e ho trovato una simpatica
      statistica

      http://www.nsc.org/lrs/statinfo/odds.htm



      Ormai purtroppo la liberta', con la globalizzazione ,e' andata a farsi benedirehttp://gilean.medusanetwork.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Probabilità del terrorismo (statisti
      Come disse Dervis Fontecedro"la statisca e' completamente inutile; e' quella scienza che dice che si ti porti una bomba su un aereo viaggierai tranquillo, perche' e' statisticamente impossibile che ci siano 2 bombe a bordo. Il massimo della sicurezza? una bomba per ogni passeggero...COSMICO!!!":D
      • Anonimo scrive:
        Re: Probabilità del terrorismo (statisti
        - Scritto da:
        Come disse Dervis Fontecedro

        "la statisca e' completamente inutile; e' quella
        scienza che dice che si ti porti una bomba su un
        aereo viaggierai tranquillo, perche' e'
        statisticamente impossibile che ci siano 2 bombe
        a bordo. Il massimo della sicurezza? una bomba
        per ogni
        passeggero...COSMICO!!!"Evidentemente non sai unlla di statistica.Se ti porti una bomba in aereo si parla di probabilità condizionata.
  • Anonimo scrive:
    Il marketing definitivo
    Ma ve lo immaginate che un data base simile è il sogno di ogni responsabile marketing di una qualsiasi azienda!Altro che tessere punti...Scherzi a parte la cosa è un po' inquietante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il marketing definitivo
      - Scritto da:
      Ma ve lo immaginate che un data base simile è il
      sogno di ogni responsabile marketing di una
      qualsiasi
      azienda!
      Altro che tessere punti...

      Scherzi a parte la cosa è un po' inquietante.Più che altro mi scoccia sapere che sanno cosa ho mangiato 3 anni fa in volo di nozze......... Magari quel pasto arabo mi renderà sgradito agli usa la prossima volta che ci vado.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il marketing definitivo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma ve lo immaginate che un data base simile è il

        sogno di ogni responsabile marketing di una

        qualsiasi

        azienda!

        Altro che tessere punti...



        Scherzi a parte la cosa è un po' inquietante.

        Più che altro mi scoccia sapere che sanno cosa ho
        mangiato 3 anni fa in volo di nozze.........
        Magari quel pasto arabo mi renderà sgradito agli
        usa la prossima volta che ci
        vado.E se hai anche un brevetto di pilota ti spareranno appena ti presenti alla dogana
  • Anonimo scrive:
    Errata corrige
    Nell'articolo si legge: "A quanto pare il sistema di monitoraggio dei cargo dopo l' 11 novembre 2001 , il giorno dei gravissimi attentati di New York e Washington [...]pregasi correggere.
  • dogbert scrive:
    quando finisce il senso di insicurezza?
    Ok, 11 settembre, strage, terrore.Necessità di fare qualcosa.Guerra in Afghanistan, Iraq, controlli alle persone, alle comunicazioni ecc....ulteriori attacchi: 0possibilità di altri attacchi: eventuale.Necessità di controllo assoluto: zero!Domanda: non si sono lasciati prendere la mano? I cittadini americani non iniziano a pensare che si stia un po' esagerando???
    • Anonimo scrive:
      Re: quando finisce il senso di insicurez

      Domanda: non si sono lasciati prendere la mano? I
      cittadini americani non iniziano a pensare che si
      stia un po'
      esagerando???Se ci pensi eff e aclu sono americani anche loro e.. ma non basta, visto che poi eleggono bush e soci. che pena e poi esporteranno qui sta roba. io negli usa comunque non ci vado più manco se mi pagano.
    • Anonimo scrive:
      Re: quando finisce il senso di insicurez
      In un certo senso gli USA sono un paese e un'economia che si reggono su un diffuso senso di insicurezza e di paura: paura che qualcuno ti aggredisca, che una catasfrofe colpisca te e la tua famiglia, che una sciagura divina o terrena si abbatta sulla tua città. Basti pensare alla diffusione di armi da fuoco. O al tasso incredibilmente elevato di delitti violenti. O alla spettacolarizzazione degli stessi attraverso una tv che può essere peggiore di quella italiana (e ce ne vuole di impegno), che però non mostra tette e culi per l'incredibile bacchettonismo dilagante. Se guardate video su Youtube ecc. noterete che se c'è qualche immagine vagamente piccante capita di vedere qualche commentatore americano dire "Ah, magari le facessero vedere da noi 'ste cose in tv".
    • Anonimo scrive:
      Re: quando finisce il senso di insicurez
      - Scritto da: dogbert
      Ok, 11 settembre, strage, terrore.11/9/01 = 7/12/41http://www.interlinkbooks.com/BooksN/New_Pearl_Harbor.html
      Necessità di fare qualcosa.http://www.newamericancentury.org/qualcosa del genere ?
      • Anonimo scrive:
        Re: quando finisce il senso di insicurez


        Necessità di fare qualcosa.

        http://www.newamericancentury.org/
        qualcosa del genere ?brrrrrrrrrrr :|
    • Giambo scrive:
      Re: quando finisce il senso di insicurez
      - Scritto da: dogbert
      possibilità di altri attacchi: eventuale.Direi che e' aumentata dopo l'11 Settembre.Di sicuro gli USA si sono fatti molti nemici, un'attentato di sicuro ci sara'.
      Domanda: non si sono lasciati prendere la mano?Sono fatti cosi', e' la loro storia, la loro "cultura", basata sulla paura e sul sospetto.Spiegato molto bene nel cartoon simile a South Park inserito in "Bowling for Columbine".
    • Anonimo scrive:
      Re: quando finisce il senso di insicurez
      - Scritto da: dogbert
      Ok, 11 settembre, strage, terrore.

      Necessità di fare qualcosa.

      Guerra in Afghanistan, Iraq, controlli alle
      persone, alle comunicazioni
      ecc....

      ulteriori attacchi: 0

      possibilità di altri attacchi: eventuale.

      Necessità di controllo assoluto: zero!

      Domanda: non si sono lasciati prendere la mano? I
      cittadini americani non iniziano a pensare che si
      stia un po'
      esagerando???la risposta è, molto semplicemente: NWO (cerca, gugolz sa!)
      • Anonimo scrive:
        Re: quando finisce il senso di insicurez
        - Scritto da:

        - Scritto da: dogbert

        Ok, 11 settembre, strage, terrore.



        Necessità di fare qualcosa.



        Guerra in Afghanistan, Iraq, controlli alle

        persone, alle comunicazioni

        ecc....



        ulteriori attacchi: 0



        possibilità di altri attacchi: eventuale.



        Necessità di controllo assoluto: zero!



        Domanda: non si sono lasciati prendere la mano?
        I

        cittadini americani non iniziano a pensare che
        si

        stia un po'

        esagerando???


        la risposta è, molto semplicemente:
        NWO
        (cerca, gugolz sa!) Io non ho cercato, ma quando ho visto la sigla di cui sopra mi sono rapidamente toccato le palle :|
  • dogbert scrive:
    L'Europa li aiuta a catalogarci
    Notizia vecchia. Già tutti noi, quando andiamo negli usa, forniamo alle loro autorità un sacco di dati sensibili (pure il numero di carta di credito). E il bello è che l'Europa è d'accordo con gli Usa affinché i propri cittadini vengano catalogati. Chiedete a Frattini! Roba da pazzi. Almeno ci fosse la reciprocità...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa li aiuta a catalogarci
      - Scritto da: dogbert
      Notizia vecchia. Già tutti noi, quando andiamo
      negli usa, forniamo alle loro autorità un sacco
      di dati sensibili (pure il numero di carta di
      credito). E il bello è che l'Europa è d'accordo
      con gli Usa affinché i propri cittadini vengano
      catalogati. Chiedete a Frattini! Roba da pazzi.
      Almeno ci fosse la
      reciprocità...Non hai capito la gravità della notizia. Tu parli di roba stra-vecchia. Leggiti eff c'e' il link. Da rabbrividire.
      • dogbert scrive:
        Re: L'Europa li aiuta a catalogarci
        - Scritto da:

        - Scritto da: dogbert

        Notizia vecchia. Già tutti noi, quando andiamo

        negli usa, forniamo alle loro autorità un sacco

        di dati sensibili (pure il numero di carta di

        credito). E il bello è che l'Europa è d'accordo

        con gli Usa affinché i propri cittadini vengano

        catalogati. Chiedete a Frattini! Roba da pazzi.

        Almeno ci fosse la

        reciprocità...

        Non hai capito la gravità della notizia. Tu parli
        di roba stra-vecchia. Leggiti eff c'e' il link.
        Da
        rabbrividire.Che sia roba da rabbrividire sono d'accordo. Che sia roba nuova, assolutamente no!
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Europa li aiuta a catalogarci
          - Scritto da: dogbert

          - Scritto da:



          - Scritto da: dogbert


          Notizia vecchia. Già tutti noi, quando andiamo


          negli usa, forniamo alle loro autorità un
          sacco


          di dati sensibili (pure il numero di carta di


          credito). E il bello è che l'Europa è
          d'accordo


          con gli Usa affinché i propri cittadini
          vengano


          catalogati. Chiedete a Frattini! Roba da
          pazzi.


          Almeno ci fosse la


          reciprocità...



          Non hai capito la gravità della notizia. Tu
          parli

          di roba stra-vecchia. Leggiti eff c'e' il link.

          Da

          rabbrividire.

          Che sia roba da rabbrividire sono d'accordo. Che
          sia roba nuova, assolutamente
          no!Come ti pare.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa li aiuta a catalogarci
      - Scritto da: dogbert
      Notizia vecchia. Già tutti noi, quando andiamo
      negli usa, forniamo alle loro autorità un sacco
      di dati sensibili (pure il numero di carta di
      credito). E il bello è che l'Europa è d'accordo
      con gli Usa affinché i propri cittadini vengano
      catalogati. Chiedete a Frattini! Roba da pazzi.
      Almeno ci fosse la
      reciprocità...Per forza, i governi lavorano e si scambiano informazioni fra loro. Tutti i governi hanno anche interesse a sapere il piu' possibile sui loro cittadini e li catalogano pesantemente. Anche gli italiani sono tutti censiti, profilati e catalogati per bene. Ironia del destino, sono piu' controllati e schedati i cittadini onesti che i clandestini. Su questa esigenza, i governi democratici e meno, si incontrano ed e' quindi logico che collaborino. Di tutti i fatti, questo dovrebbe stupire di meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa li aiuta a catalogarci
        è un punto interessante.arriveremo ad una situazione per cui se non sei nell'elenco dei censiti sei automaticamente paricoloso, se non direttamente terroristaun po' l'elenco dei buoni e dei cattivi delle scuole elementari
  • hulio scrive:
    Il declino dell'impero
    E' l'inizio, o uno dei segni dell'inizio, quando il paese fondato sulle libertà si piega al controllo totale non può che ridurre tutto quel che è ad un gioco di potere nel nome di una sicurezza che garantisce potere a chi la esercita deprivando gli americani della loro indvidualità e intimità.Drammatico, terribile e terribilmente inevitabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il declino dell'impero
      - Scritto da: hulio
      E' l'inizio, o uno dei segni dell'inizio, quando
      il paese fondato sulle libertà si piega al
      controllo totale non può che ridurre tutto quel
      che è ad un gioco di potere nel nome di una
      sicurezza che garantisce potere a chi la esercita
      deprivando gli americani della loro indvidualità
      e
      intimità.
      Drammatico, terribile e terribilmente inevitabile.Quoto. E' molto triste. Molto. Soprattutto per chi ama l'America.
      • outkid scrive:
        Re: Il declino dell'impero
        purtroppo l'america non e' piu' nemmeno l'ombra del paradiso liberale attorno a cui si e' creato il mito.probabilmente non ha niente di cui inviare a quelli che noi siam soliti chiamare regimi comunisti.- Scritto da:

        - Scritto da: hulio

        E' l'inizio, o uno dei segni dell'inizio, quando

        il paese fondato sulle libertà si piega al

        controllo totale non può che ridurre tutto quel

        che è ad un gioco di potere nel nome di una

        sicurezza che garantisce potere a chi la
        esercita

        deprivando gli americani della loro indvidualità

        e

        intimità.

        Drammatico, terribile e terribilmente
        inevitabile.

        Quoto. E' molto triste. Molto. Soprattutto per
        chi ama
        l'America.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il declino dell'impero
          Veramente in Cina per le Olimpiadi permetteranno la libertà assoluta di informazione per la stampa estera che non sarà più soggetta ad alcun controllo, insomma mentre il paese delle libertà va verso il comunismo reale, quello del comunismo reale va per il verso opposto :-(
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Veramente in Cina per le Olimpiadi permetteranno
            la libertà assoluta di informazione per la stampa
            estera che non sarà più soggetta ad alcun
            controllo, insomma mentre il paese delle libertà
            va verso il comunismo reale, quello del comunismo
            reale va per il verso opposto
            :-(ora non esageriamo....(newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Veramente in Cina per le Olimpiadi permetteranno
            la libertà assoluta di informazione per la stampa
            estera che non sarà più soggetta ad alcun
            controllo, insomma mentre il paese delle libertà
            va verso il comunismo reale, quello del comunismo
            reale va per il verso opposto
            :-(Ma coso ti sei fumato ??? (geek) (rotfl) (geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            Comunisti siete ridicoli, perchè non andate a farvi il capodanno in Korea del nord?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Comunisti siete ridicoli, perchè non andate a
            farvi il capodanno in Korea del
            nord?Buona idea, cosi' i miei dati personali resteranno, appunto, personali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            xchè non vai tu negli stati uniti ?pregando che non trovino qualche subdolo motivo x trattenerti come un terrorista in aereoporto ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            Io vivo a New York da quattro anni. Sei sfigato, tu vai in qualche centro sociale a farti una cannetta? O vai con i tuoi amici pankabbestia a ubriacarti in duomo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Io vivo a New York da quattro anni.Lo sappiamo. Tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Io vivo a New York da quattro anni.haaaa ecco!(ma dall'IP non si direbbe)
            Sei sfigato,
            tu vai in qualche centro sociale a farti una
            cannetta?oh, baluba!, in USA la quantità trasportabile è pari ad 1 oncia.21gr.non è che le canne te le tiri tu?
            O vai con i tuoi amici pankabbestia a
            ubriacarti in
            duomo?e anche se fosse?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            21gr è tanto! Segno che in quel paese c'è un minimo di tolleranza e non ci si accanisce da ignorantoni come i politici italiani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il declino dell'impero
            - Scritto da:
            Io vivo a New York da quattro anni. Sei sfigato,
            tu vai in qualche centro sociale a farti una
            cannetta? O vai con i tuoi amici pankabbestia a
            ubriacarti in
            duomo?E comunque si scrive punkabbestia trulun 'gnurant(troll)
  • Anonimo scrive:
    Ma che razza di notizia è?
    lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da un sacco di tempo. :-o
    • Trollone scrive:
      Re: Ma che razza di notizia è?
      - Scritto da:
      lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi
      scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da
      un sacco di tempo.
      :-oio l'ho letta oggi sul corriere mi pare :$
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che razza di notizia è?
        - Scritto da: Trollone

        - Scritto da:

        lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi

        scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da

        un sacco di tempo.

        :-o

        io l'ho letta oggi sul corriere mi pare :$fa lo stesso... meglio tardi che mai
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che razza di notizia è?
        - Scritto da: Trollone

        - Scritto da:

        lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi

        scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da

        un sacco di tempo.

        :-o

        io l'ho letta oggi sul corriere dei piccoli mi pare :$
        • 5ze247940 scrive:
          Re: Ma che razza di notizia è?
          Io rimango cmq scandalizzato e riscuotere un attimo le persone mi sembra proprio giusto...Ma che razzo, ci monitorano con Echelon con i cellulare(specifiche gsm fanno pensare), con i telepass i f.....i bancopazzi...Damn, il sonno della ragioni genera mostri.Non ultimo chi ne ha le OO piene!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che razza di notizia è?
      - Scritto da:
      lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi
      scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da
      un sacco di tempo.
      :-oSapere e avere conferma nel tuo mondo sono lo stesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che razza di notizia è?
      - Scritto da:
      lo sapevamo tutti benissimo, altrochè! ma chi
      scrive sti articoli ? era di pubblico dominio da
      un sacco di tempo.
      :-oNon con queste caratteristiche, AFAIK.Che ci fossero schedature sui visitatori in arrivo, relative a itinerario del viaggio e dati anagrafici ed economici era noto.Che si estendesse a decine di dettagli per popolare un database da cui ricavare per "data mining" un rating individuale, non semplicemente per un confronto con i ricercati noti, non era stato esplicitato.Che venisse ceduto ad enti privati per finalità completamente estranee alla sicurezza, bensì economiche (lavoro, prestiti, ecc.) dimostra che la democrazia è slittata in un qualcosa che forse dovrebbe chiamarsi plutocrazia... :(
  • Anonimo scrive:
    NSA & Bush ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
    Ormai stanno sulle palle di tanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: NSA & Bush ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
      - Scritto da:
      Ormai stanno sulle palle di tanti.colpa di quelle teste di uazzo di americani che hanno avuto l'idea geniale di rieleggerlo
      • Alucard scrive:
        Re: NSA & Bush ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ormai stanno sulle palle di tanti.


        colpa di quelle teste di uazzo di americani che
        hanno avuto l'idea geniale di
        rieleggerloSempre siano stati realmente loro :
Chiudi i commenti