Giuda.com/ Il Web secondo Bill

Dal sito della satira una provocazione - Il delirio di onnipotenza di un uomo mai pago: gli SmartTag


Web – E ‘ notizia di questa settimana la polemica sulle nuove fantasmagoriche capacità di Windows XP di trasformarsi in un tramite tra i link presenti su di un sito e quelli che in verità dovrebbero esserci secondo la mentalità buona e giusta di casa Redmond.

Sì, probabilmente, la novità più grande di Windows XP sono gli SmartTag, oggetto temuto e contestato, che permetterà a Microsoft di ridirezionarvi sui siti convenzionati (=denaro) in relazione alle parole contenute in un sito.

Stanno comprando Internet? Questo non lo so. Sicuramente potrebbero nascere molti problemi: navigando su di un sito che contesta, che so, la pornografia, passando sopra la parola “porno” potreste trovarvi di fronte alla scelta di una serie di siti pornografici convenzionati Microsoft. Certo la tentazione è forte e se vi convertirete ci sarà buona pace di tutti e un guadagno in più per l’azienda di Bill (o draga come qualcuno ultimamente l’ha soprannominato).
Le degenerazioni potrebbero essere le più disparate: i soliti furbi per cercare informazioni particolari si dirigeranno verso siti con argomentazioni in completa antitesi, oppure congreghe di malviventi creeranno una chat per parlare dei loro “affari” ma linkata direttamente ai siti della polizia, utenti che vogliono farsi due risate e collegarsi con Giuda verranno ridirezionati su una pagina del Vaticano che racconta vita, morte e miracoli del nostro caro Iscariota.

La verità è che questo monopolio non guarda in faccia più nessuno: sembra che a Redmond inventino queste novità, una dopo l’altra, perché reputano i navigatori degli imbecilli che devono essere portati per mano attraverso il Web, pagando un dazio a chi li accompagna. Microsoft impari a fare sistemi operativi e applicativi secondo gli standard esistenti o in via di approvazione e la smetta di fare il cane guida per ciechi. Ho la forte impressione che quello stesso cane sarà presto sostituito da un Pinguino amico che mi accompagnerà e mi sosterrà. Con tutto il rispetto per i cani e per gli SmartTag.

Giuda.com, il sito che non tradisce

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    da abctella
    L'articolo e' stato segnalato da abctella che pubblica una opinione in proposito.(http://www.abctella.it/article.php sid=64&mode=&order=0)
  • Anonimo scrive:
    QUALCOSA NON VA...
    Bene, adesso scaricheremo i brani da internet pagando, ma poi, a meno di improbabili (inaccettabili) meccanismi di protezione anticopia, come faremo a distinguere i brani "pagati" da quelli "scambiati" ?
  • Anonimo scrive:
    Vi faccio notare...
    che tutto ciò che è stato detto nell'articolo vale anche per il settore editoriale. Da qui in avanti chiunque si senta uno scrittore potrà aprire il proprio sito e chiedere soldi per farsi leggere. E le case editrici? Col tempo andranno a sparire...
  • Anonimo scrive:
    Vitaminic Rulez
    Io fino ad oggi ho distribuito all'incirca 300 copie per ogni brano che ho messo on line: hanno scaricato brani da tutte le parti del mondo, con una ovvia prevalenza dai paesi di lingua latina.E vi assicuro che, pur essendo coautore, la musica fa tendenzialmente schifo.Se fosse buona, davvero buona, quanto ci avrei messo in un passaparola a diventare supergettonato? Un niente.Sapete quanta musica dei "Prophilax" (noto gruppo romano di "porno-rock-demenziale" con accento burino) si trova in giro? Oggi, credo, senza aver speso niente in promozione (su internet, almeno) possono permettersi di vendere un disco per posta.E la gente lo vuole.Non guadagneranno i miliardi... ma in fondo perché dovrebbero? Perché io che lavoro 8 ore al giorno per 5 giorni alla settimana per tutta la vita fino alla pensione devo guadagnare meno di Michael Jackson che lavora una volta al mese in media e vive come vive... ecc ecc... ?Insomma, se la mia musica su Vitaminic fosse stata davvero buona musica, dopo i primi 10000 che hanno scaricato gratis... avrei messo 1000 lire al pezzo... magari 2000 per i pezzi che tirano comunque. Oppure a minutaggio! ha ha!!!Avrei venduto un sacco.Ma non c'era qualità (registrazione a parte, non c'era polpa) e quindi ciccia! Come è giusto che sia!
  • Anonimo scrive:
    provocazione
    Salve a tutti, volevo comunicarvi una mia idea che se attuata in grande stile potrebbe fare veramente scalpore.Tutto e' iniziato 3 giorni fa quando, sull'onda dell'entusiasmo per un nuovo gruppo scoperto tramite un cd masterizzato (i 24grana per la cronaca) ho deciso di premiarli e di spendere tutte le 35.000 del disco originale.Poi ho cominciato a fare due conti: considerando tutti ma proprio tutti i costi (comprese le briciole da dare al gruppo musicale) il cd e' costato alla casa discografica fra le 5.000 e le 10.000 giusto?Il resto e' tutto guadagno. Dunque... e se noi ci masterizzassimo gli album e quelli che meritanosul serio, ad insindacabile giudizio personale (come dovrebbe essere), inviassimo la differenzadirettamente ai ragazzi del gruppo?Che terremoto avverrebbe?E' una provocazione. Pero'......d.se qualcuno e' daccordo puo' scrivere e gli rispondero' sulla sua casella e-mail
  • Anonimo scrive:
    Morto uno SNIAPS (Napster) SE NE FA UN ALTRO....
    TUTTO FICO, TUTTO YEAHHORA LA MUSICA LA SI PAGAAAAAAAAAAAZZZZZZZZZZZZZZTUTTO FICO, TUTTO YEAHHCON SOLI 2,95 DOLLARI AL MESEPOTRO SCARICARE LE CANZONI CHEVOGLIO E CHE FINO AD OGGI NON PAGAVOTUTTO FICO, TUTTO YEAHHMAH...MI SORGE UN DUBBIO:CHI MI GARANTISCE CHE PAGANDO I 2,95 DOLLARIAL MESE POTRO' SCARICARE TUTTA LA MUSICA CHE VOGLIO?E SE I SOLITI UTENTI STR*NZIMI INTERROMPONO IL DOWNLOAD?COME LA METTIAMO?EH EH EH MA SI, SARA' SEMPRETUTTO FICO, TUTTO YEAHHPOVERO MONDO, POVERA INTERNETCHE FINE DI MERDA CHE TI HANNO FATTO FARE.....E GLI UTENTI?TUTTA STA MASSA DI ILLUSI DELLO SNIAPS CHE FINE FARA'?TUTTI VOI CHE FINO A QUALCHE MESE GRIDAVATE ALLA LIBERTA'... ED AI VOSTRI IDEALI...?DOVE SIETE FINITI? CODARDI!MAH....
  • Anonimo scrive:
    Un discorso sensato
    Bravo, trovo tutto cio' che hai scritto sensato e realistico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un discorso sensato
      - Scritto da: Luis
      Bravo, trovo tutto cio' che hai scritto
      sensato e realistico.chissa' se le "major" hanno fatto bene i conti...
  • Anonimo scrive:
    se cosi' fosse...
    il downloading di musica in rete ha rappresentato un'onda trendy solo in parte legata alla gratuita',infatti c'era gente disposta ad attendere a volte ore x scaricare canzoni che le sarebbe stato piu' facile e forse meno dispendioso comprare in negozio.Detto questo e' vero che l'mp3 si e' diffuso solo in quanto gratis xke' altrimenti che gusto si prova ad avere una canzone senza la materialita' del booklett e delle stampe originali?voglio dire,l'illusione di averlo gratis dimenticandosi dei costi di connessione!in ogni caso,spero che spariscano napster,gnutella,imesh,audiogalaxy e tutta la merda che c'e' in giro!
    • Anonimo scrive:
      Re: se cosi' fosse...
      - Scritto da: giuliano dreossi
      il downloading di musica in rete ha
      rappresentato un'onda trendy solo in parte
      legata alla gratuita',infatti c'era gente
      disposta ad attendere a volte ore x
      delle stampe originali?voglio
      dire,l'illusione di averlo gratis
      dimenticandosi dei costi di connessione!E fin qui ci siamo...
      in ogni caso,spero che spariscano
      napster,gnutella,imesh,audiogalaxy e tutta
      la merda che c'e' in giro!E perchè? Spiegati!
      • Anonimo scrive:
        Re: se cosi' fosse...
        snip

        E fin qui ci siamo...


        in ogni caso,spero che spariscano

        napster,gnutella,imesh,audiogalaxy e tutta

        la merda che c'e' in giro!

        E perchè? Spiegati!te lo dico io perche'... perche' ormai e' caduto vittima della sindrome da reclami e pubblicita' e considera giusto pagare tutto quello che respira... io direi che per la musica internet si sta veramente rivelando una rivoluzione... sarebbe giusto che i cantanti ed i gruppi guadagnassero tanto solo dai concerti... niente o quasi invece dalle registrazioni visto che comq gran parte del prezzo che si paga per CD/Album non va a finire in tasca loro... a me di pagaredei mattoni della villa di Geffen non me ne frega assolutamente niente...cosa fa geffen per me?
Chiudi i commenti