Gli SMS nasceranno da dita diverse

Con sensori speciali i tasti riconosceranno il dito che li preme. Uh!

Web – Lui si dice sicuro che Nokia, Motorola e gli altri produttori di telefonini si interesseranno alla sua tecnologia e che questa consentirà agli utenti di telefonia mobile di spedire ancora più SMS di quanto già facciano oggi. Alec Matusis, boss della sua MultiDigit, vuole consentire la creazione di SMS basandosi su sistemi di riconoscimento… del dito.

Eh già, perché l’idea è che grazie a dei sensori speciali della MultiDigit, ogni pulsante della tastierina numerica sia messo in grado di riconoscere con quale dito viene premuto. Così, invece di dover premere quattro volte il 9 per arrivare alla “Z”, l’utente potrà usare l’indice per attivare la “W”, il medio per la “X”, l’anulare per la “Y” e il mignolo per la “Z”. Sarà il pulsante a determinare quale lettera si è voluta scrivere identificando il dito… Funzionerà?
Per vedere da vicino lo scioglidita sparaSMS, qui il sito di MultiDigit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti