Gli spammer? Quattro gatti. Fateli fuori

Non servono nuove leggi contro lo spam, basterebbe andare a caccia di quelle gang che inviano milioni di messaggi ogni giorno. Tolte quelle, rimane poco. Un dato ben noto agli esperti che ora si appellano ai cybercop

Roma – Perché non si perseguono quelle poche organizzazioni criminali che diffondono spam in tutto il Mondo e si invocano spesso nuove normative? Perché si accetta di dover ricorrere supinamente a costosi e sofisticati sistemi antispam? Queste alcune delle domande che si pone l’esperto di sicurezza Bruce Schneier, studiando le analisi di Light Blue Touchpaper sulle correnti mondiali dello spam .

Partendo dai dati diffusi dal provider britannico Demon Internet , un altro nome noto della sicurezza, Richard Clayton, spiega come quando si parla di spam globale non si può parlare di “legge dei grandi numeri”. “Ovvero – sottolinea – lo spam in arrivo non è inviato da molte singole gang spammatorie, ognuna occupata a fare le proprie cose e a creare un certo quantitativo di spam giorno dopo giorno. Invece, è molto chiaro che la gran parte dello spam viene inviata da un numero molto ridotto di organizzazioni”. Criminali che di giorno in giorno scelgono dove colpire .

Questo significa, secondo Clayton e Schneier, che il problema non è la public policy sulla materia, il problema è individuare e fermare queste organizzazioni .

Si ritiene che lo spam ogni giorno bruci una enorme quantità di risorse sia in termini di tempo perso da parte degli utenti, sia di creazione e mantenimento di filtri antispam nonché di spesa legata alla massiccia occupazione di banda sulle reti dei provider causata dal massivo invio di email.

Il fatto che gli spammer più “pesanti” siano relativamente pochi non è di per sé una novità assoluta. È una conclusione a cui sono arrivati in passato anche altri esperti e il celebre osservatorio di Spamhaus solo pochi mesi fa individuava circa 200 gang come fonte della stragrande maggioranza dello spam. A rendere più urgente l’azione dei cybercop dei paesi più colpiti dallo spam è però anche l’evoluzione della propagazione . Se un tempo gli spammer utilizzavano ISP compiacenti ed applicativi specifici per diffondere in tutto il mondo la propria immondizia digitale , ormai da tempo, visti gli interessi economici in gioco, hanno “fuso” le proprie attività con quelle di cracking e virus writing: lo spam viene inviato sempre più spesso attraverso botnet di computer infetti che fungono da nodi sparaspam nell’inconsapevolezza degli utenti a cui appartengono quei computer colpiti da trojan ed altri codici malevoli.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • yenaplyskyn scrive:
    solitamente due misure..
    non c'è nulla da stupirsi.E' da una vita che l'universo femminile gode di preferenze tali da rasentare il razzismo.Perché uso questa parola?Presto detto: L. 40/98 artt. 41 e 42 (TU 286/98 artt. 43/44), estende il significato di "razzismo" introducendo per la prima volta nella legislazione italiana sanzioni che riguardano la discriminazione diretta e indiretta, basata sulla razza, sul colore, sull'ascendenza, sull'origine o sulla convinzione religiosa, perpetrata all'interno di istituzioni, luoghi di lavoro e nell'accesso a beni e servizi. Si sono solamente dimenticati di inserire il sesso.Il razzismo da noi ha forme strane e diverse.Per esempio, non è razzismo che una famiglia, se italiana, non abbia gli stessi diritti di acquisire la casa o aiuti economici esattamente come una famiglia straniera?Non è razzismo quando in tribunale, in sede di separazione e/o divorzio, la donna venga di fatto favorita spudoratamente?Non è razzismo quando una legge dello stato "obblighi" i partiti a presentare liste con una percentuale femminile obbligatoria? Non sarebbe stato più corretto pretendere una percentuale per il sesso meno rappresentato? Così facendo potrebbero esistere liste di sole donne e non accadrebbe nulla, ma se succedesse l'inverso son dolori...E così molte altre cose che non voglio riportare ora.Vorrei provare a metter su un sito al maschile che faccio le stesse cose di quello citato nell'articolo, ma sinceramente ho il timore di quello che mi potrebbe accadere. Non oso mettermi contro questo nuovo "potere" così forte. ;-)
  • Anonimo scrive:
    noooooooooooo
    O)nooooooooooo non si devono permettere sempre qa sparlare che si facessero un po di cacchi loro
  • Anonimo scrive:
    DONNO SOLE
    SIETE DELLE BRUTTE PUTTANE CHE VE LO FATE SBATTERE DENTRO DA TUTTI......... CAZZI VOSTRI...IL VOSTRO UOMO HA FATTO BENE A TRADIRVI.
  • Anonimo scrive:
    sfigate
    se siete delle zoccole ke andate col primo ke capita..........cazzi vostri.(nolove) ci godo ahahahah
  • m00f scrive:
    4 oche e 1 webmaster
    Non credo che quattro oche siano in grado di realizzare un sito simile e tenerlo in piedi. Sicuramente la danno a qualche webmaster :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 aprile 2007 10.33-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: 4 oche e 1 webmaster
      - Scritto da: m00f
      Non credo che quattro oche siano in grado di
      realizzare un sito simile e tenerlo in piedi.
      Sicuramente la danno a qualche webmaster
      :DE' una donna webmaster che ha avuto questa idea dopo essere stata usata da un uomo dietro l'altro e aver scoperto ch ecerti uomini lo fanno perche' guardano la quantita' (da segnare in una agenda con relativa classifica) invece che la qualita'.Sei un po' maschilista?
      • m00f scrive:
        Re: 4 oche e 1 webmaster
        Se si è lasciata usare dagli uomini allora è una baldraca che guarda solo al pisello nella speranza che quello dov'era attaccato fosse il "principe azzurro" che le dava tanti soldi all'infinito, una bella casa e tanti bambini che esistono solo nei momenti nei quali ne ha voglia lei.Ah... io non sono maschilista e non sono neppure femminista ne tanto meno affemminato.
      • Anonimo scrive:
        Re: 4 oche e 1 webmaster

        Sei un po' maschilista?No, è un poveretto che non ha ancora capito che per fare il webmaster non ci vuole poi quel tanto.Qui è pieno di ragazzetti che si credono tanto furbi e credono ancora alla favoletta anni '90 secondo cui "il webmaster è la professione del futuro". Seeee, certo. Basta un mezzo deficiente e una copia di NVU.
        • Sgabbio scrive:
          Re: 4 oche e 1 webmaster
          - Scritto da:

          No, è un poveretto che non ha ancora capito che
          per fare il webmaster non ci vuole poi quel
          tanto.

          Qui è pieno di ragazzetti che si credono tanto
          furbi e credono ancora alla favoletta anni '90
          secondo cui "il webmaster è la professione del
          futuro". Seeee, certo. Basta un mezzo deficiente
          e una copia di
          NVU.
          a dire il vero, per fare un sito fatto come dio comanda, ci vuole tempo e pazienza, soprattutto se deve essere accessibile da tutti i browser dove devi perdere tempo per un browser che visualizza tutto male ma che devi prendere in considerazione solo perchè è il più usato.Poi devi mettere giù una struttura degna di questo nome a seconda del sito che fai. Insomma non è che l'ho può fare chiunque in 3 secondi :P
  • Anonimo scrive:
    Sito per povere sfigate...
    che non sanno archiviare una relazione ed andare avanti con la loro vita. Dire che mi fanno pena è poco: si mettono a fare le repicche come bambine di cinque anni. Peccato che però queste repicche rischiano di rovinare la vita lavorativa e non di una persona dato che quello che scrivono è leggibile da tutti ed il fatto che viene scritto da una ex gli dà particolare autorevolezza dato che la gente pensa "cavolo se lo dice una sua ex che lo conosceva bene allora è vero!".Quel sito va chiuso perché è una violazione colossale alla privacy delle persone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito per povere sfigate...
      - Scritto da:
      che non sanno archiviare una relazione ed andare
      avanti con la loro vita.
      Quel sito va chiuso perché è una violazione
      colossale alla privacy delle
      persone.quoto in pieno, li problema non e' tanto il sito ma l'inutilita' e l'aridita' interiore e intellettuale della donne che ci scrivono, non a caso un equivalente maschile non avrebbe alcun successo. Se non ci fossero donne al mondo il gossip non esisterebbe, maria de philippi starebbe a rompere i maroni a casa sua, non esisterebbe l'anoressia, la cleptomania, corona sarebbe un ottimo barista pero' il red light district ad amsterdam sarebbe molto triste :( W LE DONNE!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito per povere sfigate...
      Ed aggiungo:che se un sito del genere fosse stato fatto da uomini sai che guerra le femministe...e sarebbe altro che scattate denuncie per calunnie ma anche tipo molestie sessuali(tipico delle donne)fino alla violenza con tanto di sbattimento del maniaco in prima pagina:mah.
    • fatalmente scrive:
      Re: Sito per povere sfigate...
      Ma come fanno a non chiudere una roba così.Trovo scandaloso che ci si sp...ni così.A chi giova alla fine?A nessuno!Dignita' 0!
  • Anonimo scrive:
    Guerra Giudiziaria Avanti!
    Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di terra, giudiziariamente parlando s'intende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
      - Scritto da:
      Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
      terra, giudiziariamente parlando
      s'intende.No se la legge non lo consente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di

        terra, giudiziariamente parlando

        s'intende.

        No se la legge non lo consente.Quel sito mi sa tanto di violazione della privacy (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe consentirlo.Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è potuto procedere perché la corte non aveva giurisdizione, non perché quel sito è legale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di


          terra, giudiziariamente parlando


          s'intende.



          No se la legge non lo consente.

          Quel sito mi sa tanto di violazione della privacy
          (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe
          consentirlo.
          Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è
          potuto procedere perché la corte non aveva
          giurisdizione, non perché quel sito è
          legale.Secondo me potrebbe essere illegale solo se non e' vero cio' che scrivono le donne nel sito... diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe' dire il falso pubblicamente non dire semplicemente cose riservate. Violazione della privacy non la vedo perchè se dicono il vero anzi e' un servizio utile...Mi sembra ci sia qualcosa di simile anche per i maschietti ma mi sa che qui indicano invece chi la da via meglio ahaha
          • sisko1701 scrive:
            Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di



            terra, giudiziariamente parlando



            s'intende.





            No se la legge non lo consente.



            Quel sito mi sa tanto di violazione della
            privacy

            (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe

            consentirlo.

            Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è

            potuto procedere perché la corte non aveva

            giurisdizione, non perché quel sito è

            legale.

            Secondo me potrebbe essere illegale solo se non
            e' vero cio' che scrivono le donne nel sito...
            diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe'
            dire il falso pubblicamente non dire
            semplicemente cose riservate.

            Violazione della privacy non la vedo perchè se
            dicono il vero anzi e' un servizio
            utile...
            Mi sembra ci sia qualcosa di simile anche per i
            maschietti ma mi sa che qui indicano invece chi
            la da via meglio
            ahahaGuarda che la diffamazione in se per se è a prescindere dalla realtà o meno dei fatti raccontati. Se una persona, che ne so, copre una cittadina di manifesti per il puro scopo di "sputtanare" anche se i fatti ritratti/raccontati sono veri è ne + ne meno diffamazione, cheticredi (geek)La cosa cambia se lo scopo è un altro, ad esempio perchè le notizie riportate sono di utilità pubblica o per cronaca...
          • Anonimo scrive:
            Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di



            terra, giudiziariamente parlando



            s'intende.





            No se la legge non lo consente.



            Quel sito mi sa tanto di violazione della
            privacy

            (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe

            consentirlo.

            Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è

            potuto procedere perché la corte non aveva

            giurisdizione, non perché quel sito è

            legale.

            Secondo me potrebbe essere illegale solo se non
            e' vero cio' che scrivono le donne nel sito...
            diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe'
            dire il falso pubblicamente non dire
            semplicemente cose riservate.No secondo la corrente dottrina giurisprudenziale, dire pubblicamente che tizio è un ladro (anche se lo è veramente) costituisce reato di diffamazione.Avrai qualche amico penalista, chiedi a lui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Guerra Giudiziaria Avanti!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di

        terra, giudiziariamente parlando

        s'intende.

        No se la legge non lo consente.In Italia un sito del genere è illegale.Vedi che fine ha fatto bynoi
Chiudi i commenti