Glimmer, il nuovo touchphone LG

Il produttore coreano ha in serbo un piccolo terminale con interfaccia tattile da lanciare sul mercato asiatico. Sarebbe pronta anche una versione GSM da commercializzare in occidente

Roma – Al momento ne parlano solo alcuni rumors , ma per un lancio ufficiale dovrebbe essere ormai questione di giorni: il Glimmer di LG sembra ormai pronto a sbarcare sul mercato. In primis su quello asiatico – dove si presenta con il brand AllTell , ma alcune fonti “bene informate” sostengono sia in arrivo anche in occidente.

Glimmer, il nuovo touchphone LG Piccolo, semplice ma con tanti dettagli al posto giusto, il nuovo LG si presenta con un ampio display touchscreen avanzato da 2,8 pollici con risoluzione 240×400 pixel e 262mila colori, che può ospitare il tastierino numerico comunque presente sul telefonino: basta far scorrere la parte posteriore della scocca dell’apparecchio, come in un qualsiasi slide-phone.

Queste le caratteristiche principali del telefono:
– connettività 1900/800 MHz dual band CDMA, EVDO
– fotocamera da 2 Megapixel
– memoria interna da 128MB espandibile con schede microSD
– Bluetooth 1.2 + USB
– batteria da 800 mAh, autonomia dichiarata di 7 giorni in standby e 3,5 ore in conversazione

Secondo Unvired View , il produttore coreano non mancherà di realizzarne anche una versione GSM destinata al mercato occidentale, da presentare in occasione del CTIA che avrà luogo a Las Vegas all’inizio di aprile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo de Magistris scrive:
    Istruzioni precise
    Questa storia è tipica italiana. Da quando all'università nel 1958 dovevo dedicare due giorni per sapere con certezza il giorno, l'ora e il luogo dove si sarebbe svolto un esame,quali documenti erano necessari, ecc. NULLA E' CAMBIATO.Ho acquistato un iPod Touch che quando giro per strada ogni tanto trova una rete senzalucchetto, avvio il browser e navigo, SENZA FARE NIENTE.Al 060606 non sanno nemmeno che a Roma ci sono dei punti di collegamento,figuriamoci se sanno come si fa.Quando ho provato (più di una volta) ad andare all'hot-spot più vicino a casa, l'iPod rileva una rete che si chiama UNIFIWI e mi dice che non posso accedere.Chi è che sa come si deve fare? Se me lo dite gli faccio un monumento. GraziePaolo de Magistrisp.demagistris@tin.it
  • newmediolog o com scrive:
    Peccato che sia una bufala..
    Roma Wireless è un cadavere nemmeno troppo caldo.. Un coma vigile da anni, hotspot fantasma che appaiono e scompaiono, impossibilità di collegarsi.. Sarà senza scopo di lucro ma qualcuno il lucro lo ha fatto prendendo in giro la gente..
  • Daniele scrive:
    Il paese delle banane (certificate)
    Le norme citate di tale Pisanu sono come chiunque abbia viaggiato oltreconfine una follia tutta italiana a discapito della stragrande maggioranza dei cittadini.Fosse solo quello .. il problema e' che una cazzata del genere e' un suicidio per l'economia. Mentre negli altri paesi ci si connette liberamente e senza problemi (mai provato Bryant Park a New York, o JFK terminal KLM ?), da noi ci vuole l'SMS, la Carta d'Identita', il codice fiscale, la benedizione papale e l'autorizzazione del prefetto .....Stiamo parlando degli stessi paesi che questi cialtroni prendono ad esempio quando si tratta di licenziare la gente, ridurre i salari, privatizzare le risorse pubbliche ecc. ecc.Insomma cari italioti, l'avete presa nel c..o un'altra volta e non e' un caso se i vostri salari sono i piu' bassi d'Europa - con queste opere d'ingessamento siete destinati a fare i camerieri una volta che i giapponesi e gli altri si saranno comprati il colosseo e tutti voi per ripagare il vostro immenso debito pubblico.Siete alla frutta !!! Fate come me: emigrate !!!
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Il paese delle banane (certificate)
      La fuga è dei perdenti, meglio restare in questa merda di paese a lottare e cercare di far cambiare le cose... o meglio a far cambiare la testa delle persone.Chi fugge è come la pubblicità del lotto: "ti piace vincere facile?".Chi fugge ha paura di perdere...
      • randy scrive:
        Re: Il paese delle banane (certificate)
        Ci si puo' anche abituare...a perdere...
        _
      • il campo nome e cognome e obbligator io scrive:
        Re: Il paese delle banane (certificate)
        - Scritto da: VE LO DICO IO
        La fuga è dei perdenti, meglio restare in questa
        merda di paese a lottare e cercare di far
        cambiare le cose... o meglio a far cambiare la
        testa delle
        persone.

        Chi fugge è come la pubblicità del lotto: "ti
        piace vincere
        facile?".

        Chi fugge ha paura di perdere...bla bla blachi fugge ha capacita' io i cretini che fuggono non li ho mai visti anzi normalmente i cretini non se ne vanno mai.Per quanto riguarda il coraggio di restare io la chiamerei o idiozia o aver capito che si hanno capacita' limitatissime e fuori non si durerebbe un giorno.Italia si italia no, facciamo due finti informatici...
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: Il paese delle banane (certificate)
          che coglione... ossia uno che coglie tanto.... scappa codardo, scappa.. così hai la scusa di non sentirti idiota.. l'italia non ha bisogno di italiani come te..
      • Paolo de Magistris scrive:
        Re: Il paese delle banane (certificate)
        Perchè, perdere è bello? Io (pensionato) mia moglie (casalinga) e mia figlia (impedita econ disturbi nervosi di vario genere), parlanti inglese, abbiamo atteso che tutti i vecchi(haimè) della famiglia morissero, e adesso ci trasferiremo nel Regno Unito, dove giàpassiamo buona parte dell'anno, perchè lì ci sembra di rivivere.Bisogna salvare almeno quello che rimane. Seguitare a vivere in questo XXXXX è solomasochismo.P.S. L'ultima vacanza passata in Italia è stata nel 1983. Adesso sono vacanze vere,senza paura di essere derubati, senza urli e strilli che ti rovinano il sistema nervoso,col cane che può venire in spiaggia e nuotare felice,ecc. ecc.
  • VE LO DICO IO scrive:
    e' tutto oro quel che luccica?
    ...quando il 13/14 ri-inizierà l'avventura rutelliana ce ne faremo di risate con il wi-fi romano... non dimenticatevi di italia.it (per non parlare della sua prima avventura..)Da sottolineare che se salisse alemanno (ma non salirà mai, perchè così vogliono) o qualche cognato dei palazzinari (centro) non è che le cose cambierebbero... son tutti della stessa pasta: moneyyyyyyyyyyyyyahuahauhauhu (rotfl)PS: PI, stavolta ce l'ho con Rutellone non con "l'amico" walter veltron... mi censurate lo stesso???ahauahauhauhauhha
    • Daniele scrive:
      Re: e' tutto oro quel che luccica?
      Perche' grasse risate ?! Tutto questo spreco (quello di italia.it e il resto) lo fanno coi tuoi soldi, dalle tue tasse, da quando fai la benzina e hai un'imposta del 75%.Piu' che ridere, piangerei ... o meglio li prenderei a calci in culo.
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: e' tutto oro quel che luccica?
        Rido perchè purtroppo a decidere chi donare queste tasse siete voi e non soltanto io. Io ho già cambiato, e da molto la mia scelta politica, e per questo sono con la coscenza a posto....Per la benzina.. a me di soldi non ne prelevano affatto, perchè semplicemente non la uso... anche qui basta guardarsi intorno e trovare alternative. Non esiste solo destra/sinistra centro/estremismo. Esistono i "diversi"... quelli che sono liberi di scegliere.Io i politici non li prenderei a calci nel culo... prenderei più a calci ognuno di voi che sceglie ancora questa politica, perchè se loro sono li, è perchè li avete messi voi, non di certo io.Prendetevi a calci da soli perchè nessuno si indegna e fa qualcosa per le prese per il culo come questehttp://aghost.wordpress.com/2008/03/12/a-mastella-assegno-da-300000-euro/
  • Cicero scrive:
    Pisanu Delenda Est!
    Abbasso Pisanu e i terroristi veri o più probabilmente presunti e di comodo.
  • anonymous scrive:
    autenticazione via sms? meglio crs
    Le schede telefoniche e' possibile averle anche senza dati ad esempio in E.U. ed in molti altri stati del mondo. Senza contare quelli che riescono ad ottenerle anonime anche in italia (stranieri con dati dubbi, o fornendo carte false).Oltretutto sarebbe possibile l'utilizzo di utenti prestanumero magari pure ignari dell'operazione.Secondo me invece si potrebbe usare il tesserino del codice fiscale che in lombardia e' una carta multiservizio (carta regionale servizi) dotata di microchip tipo le sim telefoniche, ed e' gia' usato per inviare posta certificata e per accedere ed autenticarsi ai siti ed ai servizi online dei comuni della lombardia. Basterebbe estendere l'uso all'accesso delle reti wifi comunali provinciali o regionali, con la stessa tecnologia, modalita' e sistema attualmente in uso per autenticarsi sui siti, senza stare ad inventarsi tortuose ed "innovative" modalita' scarsamente sicure.
    • Mah scrive:
      Re: autenticazione via sms? meglio crs
      Si e oltre all'antenna wifi dovranno mettere ogni 5 metri anche la macchinetta stile POS per passarci la tessera sanitaria... l'idea della chiamata è buona, come si possono ottenere sim anonime così si possono ottenere codici fiscali fasulli
  • fiorello cortiana scrive:
    Roma Wireless
    Che bello vedere che grazie a tenacia e coerenza la incubazione delle idee genera soluzioni concrete. In particolare mi sembra significativa l'efficacia metodologica che connette e coinvolge nel progetto tutti gli stakeholders interessati. Mi auguro che il "modello romano" possa fare scuola presso le altre amministrazioni locali.
    • Gabriele Rosati scrive:
      Re: Roma Wireless
      - Scritto da: fiorello cortiana
      Che bello vedere che grazie a tenacia e coerenza
      la incubazione delle idee genera soluzioni
      concrete. In particolare mi sembra significativa
      l'efficacia metodologica che connette e coinvolge
      nel progetto tutti gli stakeholders interessati.
      Mi auguro che il "modello romano" possa fare
      scuola presso le altre amministrazioni
      locali.Io spero davvero che faccia scuola questo modello anche nei piccoli comuni rurali che potrebbero già oggi offrire molto di più con investimenti che credo molto contenuti.
    • x cortiana scrive:
      Re: Roma Wireless
      - Scritto da: fiorello cortiana
      Che bello vedere che grazie a tenacia e coerenza
      la incubazione delle idee genera soluzioni
      concrete. In particolare mi sembra significativa
      l'efficacia metodologica che connette e coinvolge
      nel progetto tutti gli stakeholders interessati.
      Mi auguro che il "modello romano" possa fare
      scuola presso le altre amministrazioni
      localiainvece di pensare all'efficacia metodologica nel coinvolgimento degli stakeholders pensi alle steak (di carne) che gli informatici, grazie a subbapalti e body rental guadagnano quanto un commesso di bottega che taglia il salame ma almeno lui mangia.invece di fare queste uscite pre-elettorali, provi a pensare a quello che il suo governo e quello precedente non ha fatto per noi.E intanto la fuga degli italiani aumenta (io li ho trovato una vera e propria efficacia metodologica di fuga)
      • Mah scrive:
        Re: Roma Wireless
        Non è che possiamo pensare dalla mattina alla sera alla politica ed ai soliti problemi che nessuno mai risolverà, è proprio per questo che l'italia è sempre ultima, siamo tutti troppo intelligenti e invece dei fatti parliamo parliamo e parliamo. Se ci sono persone/istituti che possono far evolvere questo vecchio paese, lasciaglielo fare!
        • mi scoccio di leggere scrive:
          Re: Roma Wireless
          - Scritto da: Mah
          Non è che possiamo pensare dalla mattina alla
          sera alla politica ed ai soliti problemi che
          nessuno mai risolverà, è proprio per questo che
          l'italia è sempre ultima, siamo tutti troppo
          intelligenti e invece dei fatti parliamo parliamo
          e parliamo. Se ci sono persone/istituti che
          possono far evolvere questo vecchio paese,
          lasciaglielo
          fare!gia' a che serve questo trito e ritrito problema del cibo no?dello stipendio che fa schifo no?della gente a progetto?parliamo di queste ca***ate che magari non sai come arrivare a fine mese pero' hai la connessione wifi con autentificazione sms!MI VIENE DA VOMITARE GIURO
      • fiorello cortiana scrive:
        Re: Roma Wireless
        Vorrei chiarire che io non sono candidato nè iscritto ad alcun partito e le cose che ho detto le ho sostenute e argomentate in modo pubblico da sempre.Concordo con la denuncia delle condizioni dei lavoratori della conoscenza e su questo ci sarà una iniziativa specifica da me proposta in Camera del Lavoro a Milano nei prossimi mesi. L'iniziativa è fatta insieme alle Partite IVA della conoscenza e sarà mia cura informare tutti gli interessati attraverso PI, nonchè attivare le forme di partecipazione informata attraverso la rete dai forum allo streaming con possibilità interattiva.
  • Colle scrive:
    Italia Italia
    Prima la gasparri poi la pisanu e domani?
    • francesco B scrive:
      Re: Italia Italia
      dimentichi l'URBANI !!!
    • Rodney McKay scrive:
      Re: Italia Italia
      - Scritto da: Colle
      Prima la gasparri poi la pisanu e domani?secondo me con un modulo 4-4-3 mettiamo Pisanu come punta e gasprri al centro e li facciamo il culo ai tedeschi!!!!poi così saranno liberi di toranre tutti sudati a far finta di lavorare mentre noi domani gioiremo per i gol della settimana e dopodomani capiremo cosa vuol dire:ARGENTINA!!!
  • Emiliano Bruni scrive:
    Diamo a cesare quel che è di cesare
    Dunque dal contesto sembra quasi che l'autenticazione via SMS l'abbiano inventata loro"Nel 2005 eravamo partiti sui parchi....Abbiamo trovato una soluzione che poi è divenuta quasi standard...ovvero l'uso dell'SMS...il metodo è poi stato adottato da molte diversi player."Strano perchè questa cosa dell'SMS qualcun'altro la fa almeno dal 09/04/2004http://wifi.micso.it/comunicati_stampa/news_show.mpl?id=19e non l'abbiamo inventata ovviamente neanche noi quindi qualcun'altro gia' la faceva in data precedente anzi mi sembra che se ne parlasse, e da li è uscita l'idea di usarla anche noi al Wireless forum a Roma intorno alla meta del Novembre 2003
    • randy scrive:
      Re: Diamo a cesare quel che è di cesare
      Un sistema che in ogni caso non rispetta la legge. Diciamo che e' un'escamotage temporaneo sperando che qualcuno cambi la legge pisanu e che nessuno s'impunti per farla rispettare alla irgola. Del ministero esiste solo una comunicazione indirizzata ad assoprovider e non diramata a tutte le questure. E con l'sms non e' possibile autenticare i turisti stranieri in quanto i numeri dovrebbero essere rigororosamente italiani (non a tutti i cellulari stranieri corrisponde un'identita' certa acquisita da documento di riconoscimento). Prima la tolgono sta fesseria Pisanu e meglio sara' per tutti.
      • korova scrive:
        Re: Diamo a cesare quel che è di cesare
        Basta usare aircrack e tene freghi diqueste stronzate di autentificazione.L'accesso al WEB devessere libero per tutti. :D p) p) p) p) :-o(newbie)(idea)(idea)(geek)(geek)(ghost)(ghost)(ghost)
        • Mah scrive:
          Re: Diamo a cesare quel che è di cesare
          - Scritto da: korova
          Basta usare aircrack e tene freghi diqueste
          stronzate di
          autentificazione.

          L'accesso al WEB devessere libero per tutti.

          :D p) p) p) p)
          :-o(newbie)(idea)(idea)(geek)(geek)(ghost)(ghost)(Proprio per quelli come TE, si DEVE richiedere l'autenticazione, TU saresti uno dei primi a tentare di CRACCARE la stessa struttura che ti fornisce GRATUITAMENTE la connettività. Invece di elogiare una bella iniziativa preferiamo morderci la coda da soli come sempre, poi ci lamentiamo se fra un pò anche burundi ci supera in innovazione
          • Rodney McKay scrive:
            Re: Diamo a cesare quel che è di cesare
            concordo con te ma il ragazzo qui sopra mi ha fatto venire in mente che nel caso la rete fosse protetta WEP allora andrebeba farsi friggere tutto il sistema di autenticazione perchè sappiamo tutti che il protocollo WEP si buca con una graffetta.nel caso invece fosse WPA2 allora tutto OK e l'utente qui sopra potrà sniffare tutti i pacchetti che vuole senza riuscire a combinare niente.(WPA2 è stato provato essere craccabile solo in certe condizioni)
    • Ant scrive:
      Re: Diamo a cesare quel che è di cesare
      Affermazione di scarso rilievo.
Chiudi i commenti