Google, accordo per le tasse britanniche

Mountain View verserà all'erario del Regno Unito 130 milioni di sterline per risolvere il contenzioso in corso in materia fiscale

Roma – Google, diventata nel frattempo parte del gruppo Alphabet, ha raggiunto un accordo con le autorità fiscali britanniche, cui pagherà 130 milioni di sterline per chiudere l’indagine avviata nei suoi confronti per presunta elusione fiscale .

Proprio come ha deciso di fare l’erario italiano nei confronti di Apple (e come sembra intenzionata a fare ora proprio con Mountain View), dunque, anche il Regno Unito ha raggiunto un accordo con una multinazionale dell’ICT per cercare di appianare la situazione dei pregressi rispetto al fisco e creare da questa tabula rasa un nuovo rapporto (si auspica) più collaborativo.

Mountain View dovrà corrispondere a Londra 130 milioni di sterline, poco più di 170 milioni di euro. Questo accordo raggiunto dalle parti chiude un’ investigazione che si trascinava ormai da 6 anni e prevede anche l’impegno, da parte di Google, a rivedere le modalità di pagamento delle tasse nel paese , in particolare tenendo conto del fatturato registrato dagli inserzionisti britannici.

La Gran Bretagna vuole dunque trovare una nuova base da cui ripartire per costruire un rapporto con Mountain View, per passare all’applicazione della cosiddetta Google Tax in vigore dallo scorso aprile , la nuova tassazione ad hoc del 25 per cento per evitare l’elusione fiscale delle grandi multinazionali.

Quello degli artifici fiscali delle multinazionali dell’ICT che sfruttano il mercato comune e le diverse tassazioni tra paese membri per pagare meno tasse possibile in Europa, d’altra parte, è un problema particolarmente caldo nel Vecchio Continente, come testimonia l’ intenzione dell’Unione Europea di presentare una serie di proposte con l’obiettivo di cercare di limitare il fenomeno già investito da indagini e tentativi di accordi che stanno avendo come protagonisti colossi quali Amazon e Apple.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Uto Uti scrive:
    titolo obbligatorio
    Fichissime le becdor porco Dio!
  • sandrin scrive:
    ahah
    ottima l immagine di questo tweethttps://twitter.com/sec_consult/status/690139583196045316
  • sbirulino scrive:
    upside-down
    Mi sembra normale che ci sia una backdoor nel paese delle backdoor.E mi sembra normale che il produttore non passi particolari guai.Sembra essere questa la norma: tutti infilano backdoor ovunque, tutti si fanno fregare i dati degli utenti dai cracker di turno, tutti non sono responsabili di cosa accade.Anzi, nei vari forum si trovano gli avvocati dei tiranni i quali difendono a spada tratta i danneggiatori e denigrano i danneggiati.Sembra incredibile ma è così quasi sempre.
    • bubba scrive:
      Re: upside-down
      - Scritto da: sbirulino
      Mi sembra normale che ci sia una backdoor nel
      paese delle
      backdoor.
      E mi sembra normale che il produttore non passi
      particolari
      guai.e' perche' non pensi quadrimensionalmente.... quelle non sono cattive backdoor ma utili accessi di debug/management per facilitare il customercare a sistemare i casini degli utenti. :)
  • bubba scrive:
    cvd
    http://punto-informatico.it//4297470/PI/News/uk-protocolli-comunicazione-backdoor-incorporate.aspx?ct=0&c=1&o=0&th=0#p4297919
  • omino spione scrive:
    chi non ha nulla da nasondere...
    ...blablabla...e questo vale anche peri presidenti! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Giuseppe Rossi scrive:
    il burattino è controllato
    Alla fine anche il 1° burattino del paese è sotto controllo
    • Il fuddaro scrive:
      Re: il burattino è controllato
      - Scritto da: Giuseppe Rossi
      Alla fine anche il 1° burattino del paese è sotto
      controlloEcco cosa succede a dare il "potere" nelle mani dell' essere umano. Non c'è ombra di dubbio, prima o poi ne abuserà. Qualunque essa sia la forma di potere.Sicuramente prima.fuddaro. :^()
      • edizioni oltremente scrive:
        Re: il burattino è controllato
        - Scritto da: Il fuddaro
        Ecco ben detto fuddà!
      • ... scrive:
        Re: il burattino è controllato
        - Scritto da: Il fuddaro
        - Scritto da: Giuseppe Rossi

        Alla fine anche il 1° burattino del paese è
        sotto

        controllo

        Ecco cosa succede a dare il "potere" nelle mani
        dell' essere umano. Non c'è ombra di dubbio,
        prima o poi ne abuserà. Qualunque essa sia la
        forma di
        potere.

        Sicuramente prima.

        fuddaro. :^()guarda che se anche il potere lo detenessero dei castori-cyborg telepatici, le cose andrebbero esattamente nello stesso modo.
Chiudi i commenti