Google Buzz, a Yahoo! fischiano

Le orecchie. E decide di ribadire che la sua webmail è la più social di tutte. Da prima di tutte. Almeno fino al prossimo update

Roma – Trasformare la posta in uno strumento di condivisione e riaffermare l’email come il principale mezzo per il social networing: è Yahoo! a dirlo. Proseguendo, d’altronde, un progetto che l’aveva vista virare nei mesi precedenti il proprio portale sempre più verso il social.

Nonostante le modifiche apportate alla sua homepage, il sito in viola ha sempre avuto un occhio di riguardo per la sua webmail, che gode ancora del primato di account: per quanto riguarda la posta online detiene il 16 per cento delle caselle email, contro il 5 per cento di Google.

screenshot

Yahoo! rende ora noto di aver implementato nella sua mail funzioni analoghe a quelle di Google Buzz (che ricalca, tra l’altro, il nome di un altro servizio in viola, Y!Buzz ), funzioni che vanno di pari passo con le novità introdotte sul suo portale da oltre un anno. Avendo integrato possibili aggiornamenti da oltre duecento altri siti (da Twitter a YouTube e LastFM, passando per siti di condivisioni di immagini) la rende potenzialmente un crocevia fondamentale per la trasformazione social della email.

screenshot

Lo strumento di condivisione è simile idealmente a quello mostrato da Google, che si limita tuttavia a sincronizzare Twitter, Picasa, stato di Google chat, Google Reader e Flickr (con inoltre la possibilità di condividere direttamente immagini e video).

screenshot

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ehi scrive:
    Co...
    Pee Right?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Ehi scrive:
    Co...
    Pee Right?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Lybra scrive:
    Aggiornamento
    Dal sito Fapav: "FAPAV nella causa pendente avanti al Tribunale di Roma non ha prodotto alcun dato personale, né ha chiesto di entrarne in possesso, ma ha solo evidenziato dei dati statistici aggregati relativi al numero di downloading illegali dei film appena usciti nelle sale o anche prima della loro uscita pubblica." Che sia vero o no non mi pare molto corretto dichiarare una cosa con un comunicato stampa (che non richiede alcun dato) e poi velatamente fare il contrario.Inoltre insiste che hanno monitorato di fatto i camcording, sarà vero?
    • panda rossa scrive:
      Re: Aggiornamento
      - Scritto da: Lybra
      Dal sito Fapav: "FAPAV nella causa pendente
      avanti al Tribunale di Roma non ha prodotto alcun
      dato personale, né ha chiesto di entrarne in
      possesso, ma ha solo evidenziato dei dati
      statistici aggregati relativi al numero di
      downloading illegali dei film appena usciti
      nelle sale o anche prima della loro uscita
      pubblica."Come fanno a sapere che la gente effettua download illegali?Io per esempio voglio condividere sul mulo il filmatino della festa di carnevale che faranno nel mio quartiere, con i bambini mascherati, i carri e tutto il resto.Lo chiamo AVATAR.avi e lo metto in rete.Cosi' tutti quelli che se lo scaricano possono condividere le mie stesse emozioni della festa di carnevale.
      Inoltre insiste che hanno monitorato di fatto i
      camcording, sarà
      vero?Guarda, la gente non e' scema.Io ho provato a condividere un fake chiamandolo AVATAR_3D_CAMCORDING.avi e non lo sta scaricando neanche un cane.
      • Lybra scrive:
        Re: Aggiornamento
        - Scritto da: panda rossa
        Guarda, la gente non e' scema.
        Io ho provato a condividere un fake chiamandolo
        AVATAR_3D_CAMCORDING.avi e non lo sta scaricando
        neanche un
        cane.Cattivone :)Poi un altra cosa: ammesso e non cocnesso che abbiano beccato i file illegali, chi mi dà la garanzia che quel software di cui si sono serviti è affidabile?Figurati...hanno bloccato gli autovelox pirata e i T-red non omologati, quando mai un software scritto e gestito da una società pirata potrebbe avere valore legale e giuridico?Senza un'omologazione (che magari ha e non lo so,ma dubito) potrebbe anche colpire a caso
        • panda rossa scrive:
          Re: Aggiornamento
          - Scritto da: Lybra
          - Scritto da: panda rossa

          Guarda, la gente non e' scema.

          Io ho provato a condividere un fake chiamandolo

          AVATAR_3D_CAMCORDING.avi e non lo sta scaricando

          neanche un

          cane.
          Cattivone :)
          Poi un altra cosa: ammesso e non cocnesso che
          abbiano beccato i file illegali, chi mi dà la
          garanzia che quel software di cui si sono serviti
          è
          affidabile?
          Figurati...hanno bloccato gli autovelox pirata e
          i T-red non omologati, quando mai un software
          scritto e gestito da una società pirata potrebbe
          avere valore legale e
          giuridico?
          Senza un'omologazione (che magari ha e non lo
          so,ma dubito) potrebbe anche colpire a
          casoInfatti.Non possono affermare che chi condivide un file AVATAR.avi stia commettendo un reato.Non possono affermare che chi scarica un file AVATAR.avi stia commettendo un reato.A meno di non avere commesso un reato a loro volta mettendo in condivisione o scaricando materiale protetto da copyright!E comunque, a parte qualunque altra considerazione, Avatar di Cameron ha battutto TUTTI I RECORD DI INCASSI DELLA STORIA.Che diavolo vogliono ancora?Con quale coraggio stanno affermando che chi sta facendo circolare un camcording di avatar-3d con audio registrato anch'esso al cinema, sta causando un danno ai distributori del film?Chi scarica un camcording di avatar sta facendo un danno solo a se stesso e come punizione meriterebbe di vederselo 100 volte quel camcording, finche' non gli va insieme la vista!
          • Funz scrive:
            Re: Aggiornamento
            - Scritto da: panda rossa
            E comunque, a parte qualunque altra
            considerazione, Avatar di Cameron ha battutto
            TUTTI I RECORD DI INCASSI DELLA
            STORIA.Un appunto:Se prendi il valore lordo, è verohttp://www.boxofficemojo.com/alltime/world/Invece se si guardano i valori rapportati all'inflazione del prezzo del biglietto, Avatar sta al 20° posto (limitatamente agli USA)http://www.boxofficemojo.com/alltime/adjusted.htmInteressante questa classifica, neh?
          • panda rossa scrive:
            Re: Aggiornamento
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: panda rossa

            E comunque, a parte qualunque altra

            considerazione, Avatar di Cameron ha battutto

            TUTTI I RECORD DI INCASSI DELLA

            STORIA.

            Un appunto:
            Se prendi il valore lordo, è vero
            http://www.boxofficemojo.com/alltime/world/

            Invece se si guardano i valori rapportati
            all'inflazione del prezzo del biglietto, Avatar
            sta al 20° posto (limitatamente agli
            USA)
            http://www.boxofficemojo.com/alltime/adjusted.htm

            Interessante questa classifica, neh?Tutta colpa di quei farabutti che invece di andare al cinema si sono scaricati il camcorder 3D e se lo sono visti sullo schermino dell'iPhone senza neanche usare gli occhialini colorati, e hanno detto che fa pure schifo.
          • ToFu scrive:
            Re: Aggiornamento
            - O MIO DIO... Solo al 20° posto, probabilmente, non potranno acquistare la ferrari con carozzeria d'oro 28k ma solo una ferrari d'oro placcata.- Il tempo di calcolo per il rendering dei frame di Avatar ha aumentato l'effetto serra, e probabilmente se magnato un pezzo del polo !....PS: Esistono anche dei film CAGATA che possono considerarsi una truffa legalizzata, quelli no che non vengono puniti,...a si è vero, sotto sotto c'è spielberg e non si tocca. ogni riferimento ad un film Comico, spacciato per orror è puramente casuale, e se non fosse per le tettone della protagonista non vale nemmeno il biglietto.
          • Funz scrive:
            Re: Aggiornamento
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: panda rossa


            E comunque, a parte qualunque altra


            considerazione, Avatar di Cameron ha battutto


            TUTTI I RECORD DI INCASSI DELLA


            STORIA.



            Un appunto:

            Se prendi il valore lordo, è vero

            http://www.boxofficemojo.com/alltime/world/



            Invece se si guardano i valori rapportati

            all'inflazione del prezzo del biglietto, Avatar

            sta al 20° posto (limitatamente agli

            USA)


            http://www.boxofficemojo.com/alltime/adjusted.htm



            Interessante questa classifica, neh?

            Tutta colpa di quei farabutti che invece di
            andare al cinema si sono scaricati il camcorder
            3D e se lo sono visti sullo schermino dell'iPhone
            senza neanche usare gli occhialini colorati, e
            hanno detto che fa pure
            schifo.Quoto, ai tempi di Via Col Vento la gente andava in sala colle cineprese a 8mm e una valigia piena di pizze, ma comunque la diffusione delle copie rimaneva limitata :D
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Aggiornamento
          contenuto non disponibile
          • Lybra scrive:
            Re: Aggiornamento
            - Scritto da: unaDuraLezione
            A mio modo di vedere, non ci stanno neanche
            porvando ad ottenere ciò che chiedono, ma
            semplicemente sparano (molto) alto, per cercare
            di ottenere qualcosina.. un po' come chiedere un
            milardo per ottenere mille, inmvece di chiedere
            mille per ottenere
            zero.A mio parer vogliono accendere il dibattito e cercare di introdurre in fretta nel nostro apese una legge simile alla HADOPI2
  • Alex scrive:
    COLPIRE!
    Chi si mette contro la Rete si mette contro di noi: non ci arrendiamo mai e vinciamo sempre.Gli sgherri al servizio delle major pagheranno cara la loro prepotenza! Alcuni funzionari e dipendenti della Logistep, in Svizzera, sono già stati raggiunti dai nostri affiliati in terra elvetica. Loro e le loro famiglie pagano ora il prezzo dell'avidità.Colpire dirigenti e funzionari del FAPAV: attaccare i loro famigliari e i loro beni. Chi non se la sente di agire contribuisca pubblicando gli indirizzi di ogni servo delle major su forum e gruppi di discussione usando il testo "COLPIRE FAPAV" nel subject.Hanno voluto la guerra e l'hanno ottenuta. Loro hanno sparato i primi colpi, noi spareremo gli ultimi.Per la libertà di Internet, COLPIRE!!!
  • luca_buratti scrive:
    Chi paga?
    Naturalmente i provider...Nel nostro salato canone deve essere compresa la tassa SIAE per chi scarica.Tanto è il 99% dei navigatori che lo fa.Se accadesse davvero una cosa del genere il numero dei navigatori su internet tornerebbe ai tempi del modem...
  • Enjoy with Us scrive:
    Non capisco!
    Se Io vado da un giudice a dire che sono entrato in casa d'altri senza averne titolo, il minimo che possa capitarmi e che mi becchi una denuncia a piede libero!Questi invece fanno la voce grossa e pretendono di avviare un'azione giudiziaria su un loro reato, ma siamo impazziti o cosa?Questo tanto per ricordare a Bibop quale sia lo stato della legalità in Italia!
  • Lybra scrive:
    Sito FAPAV
    Sul sito della fapav è apparso un comunicato stampa datato 4 Febbraio (alal buon ora) in cui rispondono al garante.Per quanto riguarda il p2p "pare" abbiano mandato in giro "fake" (se non ho capito male) come diceva Wolf01
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Sito FAPAV
      - Scritto da: Lybra
      Sul sito della fapav è apparso un comunicato
      stampa datato 4 Febbraio (alal buon ora) in cui
      rispondono al
      garante.
      Per quanto riguarda il p2p "pare" abbiano mandato
      in giro "fake" (se non ho capito male) come
      diceva
      Wolf01Non è che mandano fake pedoXXXXXgrafici? Quelli sono capaci di tutto!
    • fiertel91 scrive:
      Re: Sito FAPAV
      - Scritto da: Lybra
      Sul sito della fapav è apparso un comunicato
      stampa datato 4 Febbraio (alal buon ora) in cui
      rispondono al
      garante.
      Per quanto riguarda il p2p "pare" abbiano mandato
      in giro "fake" (se non ho capito male) come
      diceva
      Wolf01E quindi che valore hanno questi risultati :S?
    • lol scrive:
      Re: Sito FAPAV

      Per quanto riguarda il p2p "pare" abbiano mandato
      in giro "fake" (se non ho capito male) come
      diceva
      Wolf01ma se scarico un fake legale non è reato...
    • ullala scrive:
      Re: Sito FAPAV
      - Scritto da: Lybra
      Sul sito della fapav è apparso un comunicato
      stampa datato 4 Febbraio (alal buon ora) in cui
      rispondono al
      garante.
      Per quanto riguarda il p2p "pare" abbiano mandato
      in giro "fake" (se non ho capito male) come
      diceva
      Wolf01Perfetto....ma..... e da quando è "risarcibile" lo scarico di un fake?Manca l'oggetto del presunto reato!FAPAV:Guardi signor giudice... in realtà non è statato scaricato il film "pippo pluto e paperino" ma il COLPEVOLE pensava (aveva intenzione) di scaricare effettvamente "pippo pluto e paperino"...Giudice: Va bene visioniamo questo ... come lo chiamate voi "fake"...FAPAV:Non è possibile è un fake (guazzabuglio di bits)...Giudice:Allora quale è il corpo e l'oggetto del reato?Fapav:ahem... l'intenzione?Giudice:........ (censura).......
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Sito FAPAV
        Nessuna intenzione: non è così semplice ... vedere in diritto penale la differenza tra tentativo e reato c.d. impossibile !
  • Maurizio Bini scrive:
    Commento
    Sarebbe l'ora che qualcuno facesse qualcosa per fermare questo scempio, migliaia di personeche lavorano nel settore musicale e cinematografico senza lavoro, questoil risultato della libertà come la chiamano in molti del web.Senza contare la pedofilia senza controllo,i siti XXXXXgrafici con acXXXXX libero anche ai bambini...questa è la libertà che vuole il garante della privacy e le telecomunicazioni mafiose e appoggiate dai politici?
    • Paolo Garbet scrive:
      Re: Commento
      Giusto, e sarebbe anche ora di proibire le automobili, che causano continue perdite di posti di lavoro tra gli allevatori di cavalli e i costruttori di carri e carrozze
    • boxgabry scrive:
      Re: Commento
      caro Bini tu hai ragione. Pero molti che scaricano hanno ragione anche loro perche' non e' possibile pagare un film 15 euro o una compilation audio 18-20 euro dove ci sono tre canzoni decenti ed il resto diciamo di riempimento del CD.Quando ci saranno i film in rete a 3 euro ed i CD a 6-7- euro allora vedrai che la pirateria automaticamente si dissolvera' perche' a questi prezzi per vedere film originali e sentire cd originali nessuno ha piu' interesse a scaricare illegalmente.
      • mr_caos scrive:
        Re: Commento
        Sei proprio sicuro? Io invece, restando cosi' le cose, sono sicuro del contrario. 0 è sempre infinitamente meno sia di 15 che di 5.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Commento
          - Scritto da: mr_caos
          Sei proprio sicuro? Io invece, restando cosi' le
          cose, sono sicuro del contrario. 0 è sempre
          infinitamente meno sia di 15 che di
          5.Potresti anche avere ragione, se insistono a tenere per ancora lungo tempo i prezzi alti diventerà per loro sempre più difficile recuperare gli utenti che ne frattempo si saranno abituati al downloads illegale!Comunque i prezzi possono essere anche più bassi, lo dimostra mediaset premium, per meno di 20 euro ti puoi vedere il film che vuoi fra oltre 50, aggiornati di mese in mese.... un film quanto ti costa? Meno di 50 centesimi?Allora perchè insistono a vendere a 15 euro?
          • E. purator scrive:
            Re: Commento
            Non diciamo stupidaggini su Mediaset Premium, la loro programmazione fa schifo: fanno le solite fiction da pizza e mandolini, peraltro stravecchie, e film usciti da svariati anni spacciati come "prima visione".Mapperfavore...- Scritto da: Enjoy with Us
            Potresti anche avere ragione, se insistono a
            tenere per ancora lungo tempo i prezzi alti
            diventerà per loro sempre più difficile
            recuperare gli utenti che ne frattempo si saranno
            abituati al downloads
            illegale!
            Comunque i prezzi possono essere anche più bassi,
            lo dimostra mediaset premium, per meno di 20 euro
            ti puoi vedere il film che vuoi fra oltre 50,
            aggiornati di mese in mese.... un film quanto ti
            costa? Meno di 50
            centesimi?
            Allora perchè insistono a vendere a 15 euro?
        • riddler scrive:
          Re: Commento
          Chi non e' disposto a spendere 5 euro per un cd o un dvd non e' un cliente potenziale di chi fa film o musica.Ergo che scarichino o meno simili figuri non spostano il bilancio di un centesimo.Sorvolando sul fatto che esistono esempi di film e musica che NON valgono 5 euro, ma qui si va sulle opinioni personali.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Commento
            - Scritto da: riddler
            Chi non e' disposto a spendere 5 euro per un cd o
            un dvd non e' un cliente potenziale di chi fa
            film o
            musica.
            Ergo che scarichino o meno simili figuri non
            spostano il bilancio di un
            centesimo.
            Sorvolando sul fatto che esistono esempi di film
            e musica che NON valgono 5 euro, ma qui si va
            sulle opinioni
            personali.5 euro per un film scaricato? Secondo me sono troppi, a quel punto farei un'abbonamento a mediaset premium che per meno di 20 euro mi lascia scegliere fra 50 film rinnovati ogni mese... tanto è proprio raro che uno riveda un film già visto!
          • riddler scrive:
            Re: Commento
            Parliamo di noleggio o acquisto? Io di acquisto, mentre tu di noleggio direi, visto che pensi di non rivederlo il film. Ovviamente 5 euro sono troppi per un noleggio, si avvicinano troppo al costo di un biglietto del cinema.
          • panda rossa scrive:
            Re: Commento
            - Scritto da: riddler
            Parliamo di noleggio o acquisto? Io di acquisto,
            mentre tu di noleggio direi, visto che pensi di
            non rivederlo il film. Ovviamente 5 euro sono
            troppi per un noleggio, si avvicinano troppo al
            costo di un biglietto del
            cinema.Un DVD, disco singolo, custodia in plastica, contenente il film sia in lingua originale che doppiato in italiano, con anche sottotitoli, e talvolta qualcosa di extra, come il commento del regista, qualche mese dopo l'uscita lo si trova a 9.90In alcuni posti, quando ci sono sconti o promozioni, addirittura a 7.90Se questo e' il prezzo di vendita, mi aspetto che per un noleggio, in cui la lingua originale magari non c'e', il disco e' rigato, o comunque usato, il costo sia meno della meta'.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Commento
            Anche sulle bancarelle si cominciano a trovare - in mezzo a diverse XXXXXte - bei film anche molto conosciuti e neanche troppo vecchi a 3,00 euro (leggasi TRE : il normale prezzo di un noleggio !).
          • panda rossa scrive:
            Re: Commento
            - Scritto da: Joe Tornado
            Anche sulle bancarelle si cominciano a trovare -
            in mezzo a diverse XXXXXte - bei film anche molto
            conosciuti e neanche troppo vecchi a 3,00 euro
            (leggasi TRE : il normale prezzo di un noleggio
            !).E quindi perche' incolpare il P2P per la fine di un mercato che sta morendo di morte naturale?
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Commento
            Ottima domanda da postare sul forum delle videoteche :)
          • E. purator scrive:
            Re: Commento
            Dipende, per i film più famosi questo non vale.- Scritto da: panda rossa
            In alcuni posti, quando ci sono sconti o
            promozioni, addirittura a
            7.90
          • panda rossa scrive:
            Re: Commento

            - Scritto da: panda rossa


            In alcuni posti, quando ci sono sconti o

            promozioni, addirittura a

            7.90- Scritto da: E. purator
            Dipende, per i film più famosi questo non vale.
            Vale eccome.Citami un film famoso che non si trova in vendita a 9.90.
    • Pursuit scrive:
      Re: Commento
      - Scritto da: Maurizio Bini
      Sarebbe l'ora che qualcuno facesse qualcosa per
      fermare questo scempiolo scempio sono le major che intascano dal lavoro dei musicisti molto più dei musicisti stessi.Cominciassero loro con l'equo compenso: ovvero pagare metà di quello che pigliano al musicista.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Commento
      contenuto non disponibile
    • bini&martin i scrive:
      Re: Commento
      Ki è il tuo pusher?
    • fiertel91 scrive:
      Re: Commento
      - Scritto da: Maurizio Bini
      Sarebbe l'ora che qualcuno facesse qualcosa per
      fermare questo scempio, migliaia di personeche
      lavorano nel settore musicale e cinematografico
      senza lavoro, questoil risultato della libertà
      come la chiamano in molti del
      web.Giusto, gli introiti delle major sono proprio destinati al mantenimento del personale e l'investimento in risorse umane. Ma escono come funghi questi troll?
      Senza contare la pedofilia senza controllo,i siti
      XXXXXgrafici con acXXXXX libero anche ai
      bambini...questa è la libertà che vuole il
      garante della privacy e le telecomunicazioni
      mafiose e appoggiate dai
      politici?Alzato il gomito stasera?
    • E. purator scrive:
      Re: Commento
      XXXXXXXte.I film di sucXXXXX fanno un sacco di soldi al botteghino. Chi non fa soldi è perchè, evidentemente, non è apprezzato dal pubblico. Il P2P c'entra poco, anzi, chi scarica è colui che compra di più come dimostrano svariati studi.- Scritto da: Maurizio Bini
      Sarebbe l'ora che qualcuno facesse qualcosa per
      fermare questo scempio, migliaia di personeche
      lavorano nel settore musicale e cinematografico
      senza lavoro, questoil risultato della libertà
      come la chiamano in molti del
      web.
  • Marco Girardi scrive:
    Il sistema che usano
    Non mettono su i siti.. qualcuno di loro magari lo ha fatto pure in passato, ma l'utenza sarebbe cosi' ristretta (vista la mole di siti "dedicati") da non sortire grossi effetti.Il metodo che usano e' quello dei contenuti pubblicitari (dei banner), pagano (per piazzare i propri banner finti-pubblicitari) e poi tracciano chi ha avuto acXXXXX al link (e relativa pagina che lo contiene (il referente), di conseguenza anche il link al contenuto pirata "esposto"), ma non sanno assolutamente chi lo ha scaricato (con certezza) il contenuto (e' uno dei sistemi che viene utilizzato in ambito investigativo, senza allertare provider e fornitori di servizio, ed evitando pure un mandato; prima di provecedere all'investigazione vera e propria, controllando il traffico).Cio' che hanno in mano *oggi* e' perfettamente inutile, senza la collaborazione dei gestori (gli unici che possono fare 1+1), per questo stanno facendo pressione: vogliono che i provider si mettano a controllare gli utenti "segnalati", per raccogliere prove sufficienti ad (eventualmente) incastarli. Cosa che in Italia e' palesemente illegale: ne' i provider ne' FAPAV o chi per essa sono organi investigativi, senza contare il fatto che (come fa giustamente notare il garante), non si possono tenere sotto controllo centinaia di migliaia di utenti ignari, per cercare di beccare qualcuno che scarica film/musica pirata, non siamo mica in Cina! (piu' o meno..).
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Il sistema che usano
      contenuto non disponibile
    • Gigi Cina scrive:
      Re: Il sistema che usano
      - Scritto da: Marco Girardi
      Non mettono su i siti.. qualcuno di loro magari
      lo ha fatto pure in passato, ma l'utenza sarebbe
      cosi' ristretta (vista la mole di siti
      "dedicati") da non sortire grossi
      effetti.
      Il metodo che usano e' quello dei contenuti
      pubblicitari (dei banner), pagano (per piazzare i
      propri banner finti-pubblicitari) e poi tracciano
      chi ha avuto acXXXXX al link (e relativa pagina
      che lo contiene (il referente), di conseguenza
      anche il link al contenuto pirata "esposto"), ma
      non sanno assolutamente chi lo ha scaricato (con
      certezza) il contenuto (e' uno dei sistemi che
      viene utilizzato in ambito investigativo, senza
      allertare provider e fornitori di servizio, ed
      evitando pure un mandato; prima di provecedere
      all'investigazione vera e propria, controllando
      il
      traffico).

      Cio' che hanno in mano *oggi* e' perfettamente
      inutile, senza la collaborazione dei gestori (gli
      unici che possono fare 1+1), per questo stanno
      facendo pressione: vogliono che i provider si
      mettano a controllare gli utenti "segnalati", per
      raccogliere prove sufficienti ad (eventualmente)
      incastarli. Cosa che in Italia e' palesemente
      illegale: ne' i provider ne' FAPAV o chi per essa
      sono organi investigativi, senza contare il fatto
      che (come fa giustamente notare il garante), non
      si possono tenere sotto controllo centinaia di
      migliaia di utenti ignari, per cercare di beccare
      qualcuno che scarica film/musica pirata, non
      siamo mica in Cina! (piu' o
      meno..).In Cina non si perdere tempo a scaricare film,, software o giochi, vai direttamente dal venditore sotto casa e trovi il cd/dvd gia' pronto con la sua bella copertina e confezione a 50 centesimi e se non funziona te lo cambiano pure.
  • francososo scrive:
    facciamo il punto
    2,2 milioni di download illegali ? Ma speriamo spariate presto dalla faccia della Terra !Dapprima avete voluto che il governo mette l'equo compenso su Cd e Dvd, poi ora arriveranno su cellulari e memorie di massa .... ma cosa vogliono di più?
    • fiertel91 scrive:
      Re: facciamo il punto
      - Scritto da: francososo
      2,2 milioni di download illegali ? Ma speriamo
      spariate presto dalla faccia della Terra
      !
      Dapprima avete voluto che il governo mette l'equo
      compenso su Cd e Dvd, poi ora arriveranno su
      cellulari e memorie di massa .... ma cosa
      vogliono di
      più?$, anzi
  • Janez scrive:
    Il fine NON giustifica il mezzo
    Il fine è buono ma il mezzo utilizzato no, prima di tutto credo che non debba essere un'azienda privata a svolegere queste "indagini" ma dovrebbe essere le forze dell'ordine.Altrimenti tanto vale che io mi metta a spiare ogni singola persona che conosco e, appena uno di loro infranga una qualche legge, io corra in questura a denunciarlo.Sarebbe come fermarsi sul ciglio della strada a prendere il numero di targa di chiunque si fermi dalle prostitute per poi denunciarli :/
    • file sharing scrive:
      Re: Il fine NON giustifica il mezzo

      Il fine è buono NO
      • Janez scrive:
        Re: Il fine NON giustifica il mezzo
        nel senso che se è protetto da copyright cmq non è giusto scaricarlo gratuitamente, poi che il copyright come è definito ora sia corretto o meno è tutto un altro discorso. (forse non mi sono spiegato bene
        • collione scrive:
          Re: Il fine NON giustifica il mezzo
          scusa ma secondo te uno che ha come nick "file sharing" da che parte può pendere?personalmente non condivido il modo illegittimo e predatorio con cui le major stanno agendo, però odio ancora di più coloro che si riempiono tanto la bocca di belle parole sul capitalismo e poi scaricano a man bassa roba protetta da copyrighta questo proposito sarebbe veramente interessante sapere quanti dei winari su pi per esempio usano windows con licenza
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            presente
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Io ho una licenza oem di XP :D
          • collione scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            mmm siete solo in 2, di cui uno ha una licenza oem impostaahi ahi è come pensavo, tutti a riempirsi la bocca, ma poi tutti lo scaricano dal mulo :D
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Non è mica detto ... altri, forse, non hanno ritenuto necessario rispondere !
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            contenuto non disponibile
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Se per te, in questo caso, ha un valore scientifico, ti dò un dato importante: anche la mia è OEM, e pure mio padre ne possiede una. Totale tre OEM. Direi che con il ricavato dalla vendita di queste licenze ci campano in parecchi !
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            contenuto non disponibile
          • Mr. Olotom scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            su 4 intervistati abbiamo 4 licenze legali di cui 3 oem, di conseguenza il 100% della popolazione (per raffronto col campione) ha una licenza di windows originalese poi aggiungiamo anche me con la mia cara xp media center, allora arriviamo a 5 licenze legali di cui 4 oem su un campione di 5 personerisultato:la pirateria non esiste LOL
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: Mr. Olotom
            su 4 intervistati abbiamo 4 licenze legali di cui
            3 oem, di conseguenza il 100% della popolazione
            (per raffronto col campione) ha una licenza di
            windows
            originale
            se poi aggiungiamo anche me con la mia cara xp
            media center, allora arriviamo a 5 licenze legali
            di cui 4 oem su un campione di 5
            persone

            risultato:
            la pirateria non esiste LOLNo, il risultato e' che solo il 5% di chi posta su PI usa winsozz.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            No, il risultato e' che solo il 5% di chi posta

            su PI usa

            winsozz.

            Qualche anno fa PI pubblicò le statistiche del
            sito, vai a
            vederle:
            hai indovinato le percentuale, ma hai sbagliato
            OS
            :)Questa che stiamo facendo adesso non e' una statistica, e' un exit poll.Su 100 intervistati, 5 dichiarano di avere windows.Gli altri invece dicono di avere linux, mac, oppure rientrano nel "non so, non risponde"
          • E. purator scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Scaricare dovrebbe essere PREMIATO, non PUNITO.E no, non c'è alcun furto o violazione del capitalismo: i bit sono immateriali, non a caso possono essere replicati all'infinito.Per cui, viva il P2P e abbasso le major ingorde, le quali vogliono insozzare il mondo coi loro vergognosi profitti impoverendo gli artisti.- Scritto da: collione
            mmm siete solo in 2, di cui uno ha una licenza
            oem
            imposta

            ahi ahi è come pensavo, tutti a riempirsi la
            bocca, ma poi tutti lo scaricano dal mulo
            :D
          • Lybra scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: collione
            a questo proposito sarebbe veramente interessante
            sapere quanti dei winari su pi per esempio usano
            windows con
            licenzaUtilizzo Fedora sul desktop e Ubuntu sul laptop (per problemi con l' ACPI)So che qualcuno mi dirà "sulla partizione a lato avrai 7 taroccato" ebbene no...ho solo Linux e basta, se mi serve Win (raro) utilizzo il desktop dei miei genitori con Vista OEM
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: Lybra
            - Scritto da: collione

            a questo proposito sarebbe veramente
            interessante

            sapere quanti dei winari su pi per esempio usano

            windows con

            licenza

            Utilizzo Fedora sul desktop e Ubuntu sul laptop
            (per problemi con l'
            ACPI)
            So che qualcuno mi dirà "sulla partizione a lato
            avrai 7 taroccato" ebbene no...ho solo Linux e
            basta, se mi serve Win (raro) utilizzo il desktop
            dei miei genitori con Vista
            OEMHa detto winari.Tu che c'entri?
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: collione
            scusa ma secondo te uno che ha come nick "file
            sharing" da che parte può
            pendere?

            personalmente non condivido il modo illegittimo e
            predatorio con cui le major stanno agendo, però
            odio ancora di più coloro che si riempiono tanto
            la bocca di belle parole sul capitalismo e poi
            scaricano a man bassa roba protetta da
            copyright

            a questo proposito sarebbe veramente interessante
            sapere quanti dei winari su pi per esempio usano
            windows con
            licenzaGran parte sono OEM preinstallati.La domanda da porsi invece e' quanti hanno Office, Photoshop o Autocad con licenza.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: collione

            scusa ma secondo te uno che ha come nick "file

            sharing" da che parte può

            pendere?



            personalmente non condivido il modo illegittimo
            e

            predatorio con cui le major stanno agendo, però

            odio ancora di più coloro che si riempiono tanto

            la bocca di belle parole sul capitalismo e poi

            scaricano a man bassa roba protetta da

            copyright



            a questo proposito sarebbe veramente
            interessante

            sapere quanti dei winari su pi per esempio usano

            windows con

            licenza

            Gran parte sono OEM preinstallati.

            La domanda da porsi invece e' quanti hanno
            Office, Photoshop o Autocad con
            licenza.Perchè autocad chi lo usa? E vorresti pagare una licenza per Photoshop quando in genere lo si usa all'1% delle funzionalità solo per la pigrizia di non usare un programma gratuito come Gimp?Diciamola tutta, nessuno userebbe Windows e programmi a pagamento se questi non fossero o preinstallati o facilmente reperibili gratuitamente, tutti passerebbero in massa a Linux... la riprova? Vai a farti un giro nella PA o nelle aziende e vedi con cosa sostituiscono M$ Office, quando sostituiscono PC e SO!
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Perchè autocad chi lo usa? Tutti i fanboys winari di questo forum.Tant'e' che ogni volta che gli si chiede come mai usano winsozz, la risposta e' "Non ci gira autocad su linux!"
            E vorresti pagare una
            licenza per Photoshop quando in genere lo si usa
            all'1% delle funzionalità solo per la pigrizia di
            non usare un programma gratuito come
            Gimp?Io uso Gimp.E per togliere gli occhi rossi alle foto o ridimensionarle, non uso neanche Gimp.
            Diciamola tutta, nessuno userebbe Windows e
            programmi a pagamento se questi non fossero o
            preinstallati o facilmente reperibili
            gratuitamente, tutti passerebbero in massa a
            Linux... Tutti i programmi per linux sono gratuiti e facilmente reperibili dal repository.Quindi e' solo il fatto che winsozz sia preinstallato a determinarne la diffusione.
            la riprova? Vai a farti un giro nella PA
            o nelle aziende e vedi con cosa sostituiscono M$
            Office, quando sostituiscono PC e
            SO!Dici che non c'e' piu' Office craccato?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enjoy with Us



            Perchè autocad chi lo usa?

            Tutti i fanboys winari di questo forum.
            Tant'e' che ogni volta che gli si chiede come mai
            usano winsozz, la risposta e' "Non ci gira
            autocad su
            linux!"
            A parole... vedi Io autocad l'ho anche installato e poi rimosso per curiosità, non sono ne architetto ne ingegnere, ad una persona qualsiasi a che cavolo serve?

            E vorresti pagare una

            licenza per Photoshop quando in genere lo si usa

            all'1% delle funzionalità solo per la pigrizia
            di

            non usare un programma gratuito come

            Gimp?

            Io uso Gimp.
            E per togliere gli occhi rossi alle foto o
            ridimensionarle, non uso neanche
            Gimp.
            Ovvio, vale lo stesso discorso per autocad è roba per professionisti, almeno Photoshop ha una qualche utilità anche per l'utente comune, che lo usa solo perchè lo reperice gratis, alzi la mano chi non essendo un professionista l'ha comprato sul serio!

            Diciamola tutta, nessuno userebbe Windows e

            programmi a pagamento se questi non fossero o

            preinstallati o facilmente reperibili

            gratuitamente, tutti passerebbero in massa a

            Linux...

            Tutti i programmi per linux sono gratuiti e
            facilmente reperibili dal
            repository.
            Quindi e' solo il fatto che winsozz sia
            preinstallato a determinarne la
            diffusione.
            Concordo pienamente!

            la riprova? Vai a farti un giro nella PA

            o nelle aziende e vedi con cosa sostituiscono M$

            Office, quando sostituiscono PC e

            SO!

            Dici che non c'e' piu' Office craccato?Sta riducendosi notevolmente, visto che le aziende sono più sensibili al software pirata... e se uno in ufficio usa Open Office, perchè dovrebbe usare M$ Office a casa?
          • panda rossa scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Enjoy with Us





            Perchè autocad chi lo usa?



            Tutti i fanboys winari di questo forum.

            Tant'e' che ogni volta che gli si chiede come
            mai

            usano winsozz, la risposta e' "Non ci gira

            autocad su

            linux!"



            A parole... vedi Io autocad l'ho anche installato
            e poi rimosso per curiosità, non sono ne
            architetto ne ingegnere, ad una persona qualsiasi
            a che cavolo
            serve?Io invece neanche l'ho installato.Serve a fare disegno tecnico, non e' roba per me.


            E vorresti pagare una


            licenza per Photoshop quando in genere lo si
            usa


            all'1% delle funzionalità solo per la pigrizia

            di


            non usare un programma gratuito come


            Gimp?



            Io uso Gimp.

            E per togliere gli occhi rossi alle foto o

            ridimensionarle, non uso neanche

            Gimp.



            Ovvio, vale lo stesso discorso per autocad è roba
            per professionisti, almeno Photoshop ha una
            qualche utilità anche per l'utente comune, che lo
            usa solo perchè lo reperice gratis, alzi la mano
            chi non essendo un professionista l'ha comprato
            sul
            serio!Secondo me c'e' pure qualche professionista che tiene la mano abbassata...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Quelli Open Source. Quelli che non lo sono difficilmente sono presenti.
          • collione scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            su photoshop siamo all'assurdobasterebbe un banale paint.net, ma no photoscioppe fa figo e c'ha un mare di effettini da applicare alle fotine del culetto della quindicenne
          • Funz scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            - Scritto da: collione
            a questo proposito sarebbe veramente interessante
            sapere quanti dei winari su pi per esempio usano
            windows con
            licenzapresente.Uso due PC con XP OEM.Nessuna delle due licenze l'ho pagata io :pAh, e non vorrei essere considerato winaro :p :p-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 febbraio 2010 15.47-----------------------------------------------------------
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il fine NON giustifica il mezzo
            Eh, allora neanche io ... nel senso che non sono un fanboy: quando c'è da stramaledire Windows, sono in prima fila !
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Il fine NON giustifica il mezzo
      - Scritto da: Janez
      Il fine è buono ma il mezzo utilizzato no, prima
      di tutto credo che non debba essere un'azienda
      privata a svolegere queste "indagini" ma dovrebbe
      essere le forze
      dell'ordine.
      Altrimenti tanto vale che io mi metta a spiare
      ogni singola persona che conosco e, appena uno di
      loro infranga una qualche legge, io corra in
      questura a
      denunciarlo.
      Sarebbe come fermarsi sul ciglio della strada a
      prendere il numero di targa di chiunque si fermi
      dalle prostitute per poi denunciarli
      :/Non è che credi Tu, lo dice la legge! E' come se entrassi in casa di uno senza titolo o ancora gli leggessi la posta o ancora gli intercettassi il telefonino!Ma stiamo scherzando?Quanto al supposto buon fine, è tutto da dimostrare, vista la durata impropria del diritto d'autore e il cartello formato dalle major per tenere artificiosamente alti i prezzi!
  • MeX scrive:
    certo che...
    se tagliano la connessione il forum di PI sará deserto :D
  • fox82i scrive:
    Voglio vedere
    Sono proprio curioso di sapere come faranno a beccare tutti quelli che si sono scaricati video e musica convertita da youtube!
  • Lybra scrive:
    non capisco
    Perchè se la prendono con Telecom?Se uno scarica con Tele2/Fastweb/Infostrada va bene (o comunque è più accettato?Bella scoeprta che la maggior parte sono utenti Telecom...sarà l' ISP più diffuso nel nostro paese,non serviva rastrellare IP per capirlo.Inoltre non capisco cosa abbiano ben controllato...solo di camcording?solo film italiani (che FAPAV tutela maggiormente)?E poi un'ultima domanda visto che sono abbastanza ignoranza in queste cose: quando si avrà una sentenza definitiva?
    • Lallo scrive:
      Re: non capisco
      - Scritto da: Lybra
      Perchè se la prendono con Telecom?Se uno scarica
      con Tele2/Fastweb/Infostrada va bene (o comunque
      è più accettato?Prendilo come un banco di prova. Cominciano da Telecom, che è responsabile delle maggiori violazioni (ovviamente, ha il maggior numero di utenti). Se passa, poi continueranno con gli altri.

      Inoltre non capisco cosa abbiano ben
      controllato...solo di camcording?solo film
      italiani (che FAPAV tutela
      maggiormente)?

      E poi un'ultima domanda visto che sono abbastanza
      ignoranza in queste cose: quando si avrà una
      sentenza
      definitiva?
      • 1977 scrive:
        Re: non capisco

        Prendilo come un banco di prova. Cominciano da
        Telecom, che è responsabile delle maggiori
        violazioni (ovviamente, ha il maggior numero di
        utenti). Se passa, poi continueranno con gli
        altri.Telecom e' responsabile di cosa..?????????
    • Tronchetto Provola scrive:
      Re: non capisco
      - Scritto da: Lybra
      Perchè se la prendono con Telecom?Pesca a strascico. Vanno sui grandi numeri, e Telecom ha il più alto numero di utenti. Perdendo lo stesso tempo con Tele2 pescherebbero molti meno pesci.
      • 1977 scrive:
        Re: non capisco
        - Scritto da: Tronchetto Provola
        - Scritto da: Lybra

        Perchè se la prendono con Telecom?

        Pesca a strascico. Vanno sui grandi numeri, e
        Telecom ha il più alto numero di utenti. Perdendo
        lo stesso tempo con Tele2 pescherebbero molti
        meno
        pesci.Ma sanno tranquillamente che Telecom nomi non ne puo' fare, perche' deve tutelare i propri utenti. E lo sta gia' facendo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 febbraio 2010 18.42-----------------------------------------------------------
        • 1977 scrive:
          Re: non capisco
          - Scritto da: Tronchetto Provola
          - Scritto da: Lybra

          Perchè se la prendono con Telecom?

          Pesca a strascico. Vanno sui grandi numeri, e
          Telecom ha il più alto numero di utenti. Perdendo
          lo stesso tempo con Tele2 pescherebbero molti
          meno
          pesci.Ma sanno tranquillamente che Telecom nomi non ne puo' fare, perche' deve tutelare i propri utenti. E lo sta gia' facendo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 febbraio 2010 18.43-----------------------------------------------------------
    • Pursuit scrive:
      Re: non capisco
      Perché telecom sta sulel palle a tanti e quindi speravano di portare dalal propria parte tutti quelli che non scaricano e che detestano Telecom di proprio
      • Sgabbio scrive:
        Re: non capisco
        Anche a me sta sulle balle Telecom, però quello che chiedono è assurdo è telecom in questo caso fa bene a rifiutarsi.
  • Nick scrive:
    Come fanno?
    Come fanno ad individuare gli ip? Usano lo stesso metodo del caso peppermint, quindi rastrellano le reti peer 2 peer?
    • ciccio scrive:
      Re: Come fanno?
      Altrove parlavano di siti da cui si scaricano film, quindi sembra che il P2P non centri.
      • Nick scrive:
        Re: Come fanno?
        Ma se non si tratta di p2p come fanno ad ottenere gli ip?
        • Wolf01 scrive:
          Re: Come fanno?
          Metteranno su loro i contenuti e poi con i referrer tracceranno le richieste.In tal caso si potrebbe denunciare pure loro per favoreggiamento in quanto uno che mette un'esca per poi lamentarsi quando il pesce abbocca è complice tanto quanto il pesce stesso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Come fanno?
            - Scritto da: Wolf01
            Metteranno su loro i contenuti e poi con i
            referrer tracceranno le
            richieste.
            In tal caso si potrebbe denunciare pure loro per
            favoreggiamento in quanto uno che mette un'esca
            per poi lamentarsi quando il pesce abbocca è
            complice tanto quanto il pesce
            stesso.Anche di piu'.Hanno voluto far passare il principio che e' piu' reato condividere che scaricare?Ecco allora o hanno condiviso roba non condivisibile, e in tal caso sono loro ad essere in torto, o hanno condiviso esche innocue dal nome falso, e allora non c'e' violazione di nulla.
  • Paolo Garbet scrive:
    Download? Sì, ma a pagamento
    E' vero che scaricare gratis è sbagliato. Ma mettersi in regola è facile, ci sono servizi in abbonamento che consentono di scaricare pagando. Ad esempio, Rapidshare.
    • nOra scrive:
      Re: Download? Sì, ma a pagamento
      - Scritto da: Paolo Garbet
      E' vero che scaricare gratis è sbagliato. Ma
      mettersi in regola è facile, ci sono servizi in
      abbonamento che consentono di scaricare pagando.
      Ad esempio,
      Rapidshare.Follia pura la tua.Rapidshare è un "harddisk" su internet dove gli utenti caricano i propri file... il problema è che vanno anche a caricare file di cui non detengoni i diritti e su forum dedicati mettono a disposizione tali link.
      • nOra scrive:
        Re: Download? Sì, ma a pagamento
        Aggiungo... più che Rapidshare, forse intendevi siti come iTunes, et simili... giusto?In questo caso ti dò ragione. Esistono offerte legali, ma non confondiamoci con i servizi tipo Rapidshare o Megaupload.
      • cognome scrive:
        Re: Download? Sì, ma a pagamento
        - Scritto da: nOra
        Follia pura la tua.
        Rapidshare è un "harddisk" su internet dove gli
        utenti caricano i propri file... il problema è
        che vanno anche a caricare file di cui non
        detengoni i diritti e su forum dedicati mettono a
        disposizione tali
        link.E allora? Mi sembra che quel che sta accadendo è una reazione fisiologica a un problema che l'industria dei contenuti continua ad ignorare: aggiornarsi e allinearsi alle richieste dei consumatori fornendo loro i giusti contenuti per le moderne tecnologie.Le videocassette sono morte da un pezzo e con loro i videoregistratori, ma il modello di marketing che stanno adoperando è sempre quello.Ridicolo e pazzesco allo stesso tempo.Chi non sta al passo con i tempi è morto, possono protestare quanto vogliono, far cadere qualche testa, come quando l'inquisizione bruciava le streghe... ma alla fine la massa avrà sempre ragione e si prenderà quel che vuole, almeno sino a che questi vecchiardi non si toglieranno un po di polvere da dosso e cominciare a vedere il futuro come una opportunità, non come un nemico da abbattere.Sembrano tanto dei Don Chisciotte contro i mulini a vento.Patetici.
      • E. purator scrive:
        Re: Download? Sì, ma a pagamento
        E chissenefrega? Scaricare e condividere dovrebbe essere PREMIATO, non punito! I bit non sono proprietà di nessuno.- Scritto da: nOra
        - Scritto da: Paolo Garbet

        E' vero che scaricare gratis è sbagliato. Ma

        mettersi in regola è facile, ci sono servizi in

        abbonamento che consentono di scaricare pagando.

        Ad esempio,

        Rapidshare.

        Follia pura la tua.
        Rapidshare è un "harddisk" su internet dove gli
        utenti caricano i propri file... il problema è
        che vanno anche a caricare file di cui non
        detengoni i diritti e su forum dedicati mettono a
        disposizione tali
        link.
    • p4bl0 scrive:
      Re: Download? Sì, ma a pagamento
      - Scritto da: Paolo Garbet
      E' vero che scaricare gratis è sbagliato. Ma
      mettersi in regola è facile, ci sono servizi in
      abbonamento che consentono di scaricare pagando.
      Ad esempio,
      Rapidshare.:D
    • Funz scrive:
      Re: Download? Sì, ma a pagamento
      - Scritto da: Paolo Garbet
      E' vero che scaricare gratis è sbagliato. Ma
      mettersi in regola è facile, ci sono servizi in
      abbonamento che consentono di scaricare pagando.
      Ad esempio,
      Rapidshare.Perchè, tu paghi per scaricare da RS? (rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti