Google denunciata, affossa la concorrenza

Un operatore web muove guerra legale contro Mountain View. E' accusata di abusare della sua posizione dominante nel mercato dell'advertising per sbaragliare gli avversari

Roma – TradeComet non ci sta a finire infilzata dai super-prezzi di Google, e reclama vendetta davanti alla giustizia USA per quello che a suo dire (e a dire dei suoi legali) è un comportamento anticompetitivo degno di attenzione da parte della autorità antitrust statunitensi . Oggetto del contendere è il sito SourceTool.com , una volta fiorente operatore di servizi business-to-business e ora tagliato fuori dal search “verticale” di Mountain View.

All’inizio della sua avventura, SourceTool.com era un piccolo motore di ricerca per servizi e prodotti rigorosamente business, ben accolto da Google in virtù del fatto che esso partecipava proprio al virtuoso circuito di advertising contestuale che ha reso il colosso della ricerca online quello che è oggi.

Col tempo, il traffico verso il portale è aumentato arrivando a 650mila visitatori giornalieri, e a quel punto Google ha voltato la faccia chiedendo a TradeComet un esborso pecuniario superiore del 10.000% rispetto al prezzo iniziale, sostiene la società querelante.

A questo punto TradeComet si è rivolta alle autorità antitrust federali, chiedendo una revisione dei comportamenti che BigG metterebbe in atto nei confronti degli operatori di rete alla mercé dei suoi banner contestuali e del suo motore di ricerca.

Uno dei risvolti interessanti della faccenda è poi il fatto che la rappresentanza legale di TradeComet è curata dalla società Cadwalader, Wickersham & Taft , la stessa che ha assistito Microsoft nella sua lotta titanica contro l’antitrust USA e nel tentativo abortito della scalata alle quote azionarie di Yahoo.

Microsoft a parte, comunque, l’affondo legale di TradeComet appare tutto in salita, dicono gli esperti: “Abbiamo già sentito queste argomentazioni in passato e non hanno mai attecchito granché” presso l’antitrust, sostiene il professore di legge presso la Santa Clara University Eric Goldman.

Più che dalla legge, i veri problemi per Google potrebbero forse venire dal mercato vero e proprio . Le ultime stime mensili sul market share della ricerca sul web assegna una crescita di mezzo punto a Yahoo (21,%) e, cosa decisamente più insolita, una perdita di mezzo punto percentuale delle quote in mano a BigG (63,%).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ics scrive:
    Maledetti questionari!!!!
    Fin tanto che posso decidere cosa fare vedere di me all'interno di FaceBook mi sta anche bene. Le applicazioni non possono accedere a fatti o informazioni che non sono state esplicitamente rese pubbliche dall'utente.E tante applicazioni come fanno ad aggirare questo limite? Estorgendo le informazioni direttamente ai vostri amici, sottoponendo dei questionari - a volte promettendo ricompense in denaro - con domande che spesso mi hanno imbarazzato.E' ovvio che queste informazioni non sono affidabili al 100%, dipende molto da quanto sinceri sono stati i vostri amici a rispondere alle domande su di voi. Ma questo conta poco! Da qualche parte c'è un profilo su di me su cui non ho alcuna conoscenza e che non posso in nessun modo controllare! E chi ha in mano questo profilo, che se ne fa? A chi venderà informazioni in maniera legale o meno?Ma vi rendete conto? Avete mai visto il film GATTACA?Fin tanto che FaceBook non vieterà con qualche regola di raccogliere dati sensibili attraverso i questionari, non si potrà mai parlare di tutela della privacy!
    • gfds scrive:
      Re: Maledetti questionari!!!!
      ma infatti per come funziona andrebbe chiuso. A mio parere tutela pochissimo gli utenti
    • Wolf01 scrive:
      Re: Maledetti questionari!!!!
      GATTACA, gran film...Però non vedo cosa possa centrare con facebook, se non magari per la faccenda che il datore di lavoro non dovrebbe immischiarsi nella tua vita privata.Sinceramente con un po' di accortezza e cancellando il più possibile i propri indizi si riesce comodamente a convivere pacificamente senza far sapere troppo di se (ah magari era per questo che ti riferivi a GATTACA, cioè quando puliva la sua postazione al lavoro :D)
      • Ics scrive:
        Re: Maledetti questionari!!!!
        Esattamente, farò proprio come in gattaca: identità falsa, pulizia degli indizzi e discrezione assoluta!
  • marco7477 scrive:
    ciao
    cre4
  • gfds scrive:
    farebbero meglio a chiudere facebook
    farebbero meglio a chiudere facebook!facebook e' solo un modo di farsi i fatti degli altri
    • dlrm9m scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      Nessuno ti ha chiesto cosa ne pensi
      • HitTheRoadJ ack scrive:
        Re: farebbero meglio a chiudere facebook
        Complimenti per la simpatia.Alle volte starsene zitti sarebbe una gran cosa, ma peggio di questo c'è chi parla per dirti di stare zitto.Potevi rispondere sensatamente invece tutto quello che ti viene da dire è "nessuno ti ha chiesto che pensi"La risposta sorgerebbe spontanea...
        • andrea scrive:
          Re: farebbero meglio a chiudere facebook
          Cmq anche tu non è che abbia aperto una conversazione, hai buttato li una frase, senza orgomentarla. Cosa ti aspettavi che ti rispondessero??
          • gfds scrive:
            Re: farebbero meglio a chiudere facebook
            Intanto tutti possono mettere quello che vogliono anche senza il consenso degli interessati (questo è vero anche per youtube).Quando si toglie l'iscrizione tutti i dati devono venir cancellati subito.Insomma per me può portare a pasticci perchè la libertà è una cosa bellissima ma va saputa gestire e non tutte le persone connesse a internet sono in grado di gestirla
        • qwerty scrive:
          Re: farebbero meglio a chiudere facebook
          "Alle volte starsene zitti sarebbe una gran cosa"Vale anche per te.Anche a te, mi pare, nessuno ha chiesto cosa ne pensi...Ho no?
    • che noia... scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      - Scritto da: gfds
      farebbero meglio a chiudere facebook!

      facebook e' solo un modo di farsi i fatti degli
      altriAnche internet, se è per questo. Chiudiamo Internet??
      • Uello scrive:
        Re: farebbero meglio a chiudere facebook
        - Scritto da: che noia...
        Chiudiamo Internet??Ci stanno lavorando:http://www.scambioetico.org/index.php?topic=563.0
    • Funz scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      Non ci piace quello che dici.Pensiamo che dovrebbero internarti a vita, impedirti di parlare con chiunque e di accedere a qualunque mezzo di comunicazione, non vogliamo che le tue idee balzane offendano l'intelligenza degli altri.Pssono iscritto a FB, ma l'ho usato praticamente niente.
    • dank scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      e allora dovrebbero chiudere netlog, meetic e tutti social cosi della rete..è chiaro che se ti iscrivi vuoi farti gli affari degli altri e accetti che gli altri si facciano i tuoi..evitiamo sti discorsi assurdi, io trovo sia una formidabile piattaforma per ritrovare amici e organizzare o ritrovarsi in eventi..non dimentichiamo che nel momento stesso in cui diventiamo navigatori la nostra privacy va a farsi benedire, volontariamente o no.- Scritto da: gfds
      farebbero meglio a chiudere facebook!

      facebook e' solo un modo di farsi i fatti degli
      altri
    • pippo scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      - Scritto da: gfds
      farebbero meglio a chiudere facebook!

      facebook e' solo un modo di farsi i fatti degli
      altriNo, è un modo per trovare tanta topa, e in questo funziona molto bene, viva Facebook!
    • qwerty scrive:
      Re: farebbero meglio a chiudere facebook
      Non ti piace? Non usarlo.Ma che caxxo vuoi?
Chiudi i commenti