Google-Motorola, il sì degli azionisti

Il 99 per cento degli shareholder di Motorola Mobility vota a favore dell'acquisizione da 12,5 miliardi di dollari da parte di BigG. Le trattative dovrebbero concludersi entro gli inizi del prossimo anno

Roma – Una decisione al limite dell’unanimità, con il 99 per cento degli azionisti di Motorola Mobility che ha votato a favore dell’acquisizione da parte del gigante Google . L’azienda produttrice di hardware per Android costerà a Mountain View un totale di 12,5 miliardi di dollari o 40 dollari ad azione.

“Siamo contenti e gratificati dal forte supporto ricevuto dai nostri azionisti – ha spiegato il CEO Sanjay Jha – Non vediamo l’ora di lavorare con Google per scoprire il valore profondo che questa combinazione porterà ai nostri azionisti. Oltre che tutte quelle nuove opportunità garantite ai nostri dipendenti, clienti e partner”.

La chiusura definitiva della trattativa non avverrà prima degli inizi del prossimo anno . Esclusa dunque la possibilità di un trasferimento alla fine del 2011. La volontà degli azionisti rappresenta comunque un buon passo in avanti verso l’archiviazione delle pratiche di acquisizione. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Le cose saranno serie ...
    solo quando le softwarehouse di antivirus inizieranno ad agitarsi ;)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Le cose saranno serie ...
      - Scritto da: prova123
      solo quando le softwarehouse di antivirus
      inizieranno ad agitarsi
      ;)Ovvero cominiceranno a parlare che questa o quella piattaforma saranno presto invase da malware.
  • franck scrive:
    Solo un commento?
    Solo un commento? che beccato una volta una notizia simile avrebbe mobilitato winari e linuzzari a tutto andare si vede che ci sta la crisi anche quella di PI
    • Lumaco Scarafoni scrive:
      Re: Solo un commento?
      - Scritto da: franck
      Solo un commento? che beccato una volta una
      notizia simile avrebbe mobilitato winari e
      linuzzari a tutto andare si vede che ci sta la
      crisi anche quella di
      PIMa quale crisi, quando escono notizie su Apple o Android c'è il finimondo... è le notizie dell'ennesima falla di un sistema operativo destinato al fallimento ormai chi se le caca. (rotfl)
  • kaiserxol scrive:
    Ma ancora con sto Palladium?????
    ...ma basta!! E' un secolo che se ne parla, è un secolo che su internet si fan mobilitazioni, parole, litigi, discussioni...per una cosa che non vedrà mai luce. Se venisse implementato come pensato un tempo decreterebbe la caduta di Windows, almeno in ambito domestico.L'unica cosa che verrà implementata sarà questo avvio sicuro dell'os, disabilitabile da bios, key in avvio o simile. Chi si installa un altro o.s. non avrà problemi, chi invece non lo fa avraà una piccola (davvero piccola?) protezione in più....ho anticipato le polemiche :-D
Chiudi i commenti