Google, più trasparenza per l'Italia

Divulgate le percentuali di ripartizione degli introiti generati dall'advertising di AdSense. L'azione dell'Antitrust del Belpaese condiziona la corporation USA?

Roma – Google ha annunciato che destina agli editori il 68 per cento di quanto racimola con il servizio AdSense per i contenuti, e il 51 per cento di quanto invece raccolto con AdSense per il search : con un post, Mountain View fa luce su uno dei punti oscuri che vi erano sui suoi affari e che ha portato l’antitrust italiano ad interessarsi delle sue attività.

Dall’advertising pubblicato direttamente nel proprio motore di ricerca o negli altri suoi servizi, Mountain View ha incassato nell’ultimo anno 15,6 miliardi di dollari, mentre gli introiti generati da altri siti sono di 7,2 miliardi .

La percentuale di AdSense per i contenuti destinata agli editori, gli introiti generati dagli annunci che essi ospitano nelle proprie pagine Web, è rimasta la stessa dal 2003, quella per la ricerca, i guadagni derivanti dall’ospitare il box di ricerca di Google, dal 2005, quando è stata incrementata. Google ha affermato di non aver intenzione prossimamente di modificare tali percentuali, pur affermando che non è detto che resteranno in futuro sempre immutate .

Mountain View ha motivato il cambio di rotta richiamando lo “spirito di trasparenza” che le è proprio, ma appare evidente l’influenza avuta dalla necessità di rispondere alle accuse dell’ antitrust italiana che chiedeva maggiore chiarezza sul servizio AdSense .

Nonostante la divulgazione delle percentuali, restano ancora alcune questioni irrisolte: non si conoscono ancora le quote relative a AdSense per il mobile, per i feed e per i giochi, o quelle relative al nuovo servizio di advertising di YouTube. Tutti servizi che, afferma, Google sono nuovi e hanno costi relativi e forme “in continua evoluzione”.

Secondo alcuni , inoltre, Google prenderebbe un 15 per cento per costi di servizio “a monte”, nel momento in cui contratta con grandi editori: tuttavia Moutain View ha smentito tale ipotesi, e peraltro nel caso degli editori più grandi i contratti non sono standardizzati e dipendono dalla singola contrattazione.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ginfitz69 scrive:
    affidabilità
    Spero che la memoria NAND flash di tipo SLC (Single-Level Cell) sia affidabile o perlomeno che abbia meccanismo di "autoriparazione" simili a quello degli HD.Se non fosse cosi' l'MTBF sarebbe molto basso.Se è una memoria flash come quella delle chiavette USB sarebbe una tragedia infatti queste ultime hanno di solito un limite medio di 1 milione di cicli di scrittura.
    • dalai scrive:
      Re: affidabilità
      Altro problema sconosciuto ai più è che le memorie flash si deteriorano in modo lineare col tempo di accensione.In pratica se mantenute sotto tensione lo stato di ossido tende a bucarsi.Questo per le chiavette è un problema marginale. Uno le mette, le usa e poi le stacca.Per gli hard disk potrebbe essere un dramma.
  • aid85 scrive:
    non fate arrabbiare ruppolo !!
    ergo tutti noi (la "gente") usiamo solo portatili !!
  • aid85 scrive:
    mi piace !!
    approvo l'idea... attendo i 3,5 pollici... quel che perdi in prestazione tanto telo mantiane la parte ssd almeno magari costano un po meno... e... (ruppolo undocet) vanno molto come esterni oggi... (nn ditemi che i dischi esterni sono cassettini con dentro dischi 2,5" !!!)Con la raid che sogno io verrebbe a pennello...
  • gnukko scrive:
    crittografia
    ma se io mi creo un file truecrypt e accedo moooolto spesso ad un file dentro la partizione tc, il file viene messo nell'"area flash"?(o sto dicendo castronerie?)
  • Enjoy with Us scrive:
    Molto interessante....
    ... ma perchè limitare il tutto ai modelli da 2.5 pollici, integrare la stessa SSD su un 3 pollici e un quarto gli fa schifo? Personalmente se le prestazioni che dicono sono veritiere penso che a cifre inferiori ai 150 euro di HD da 1 Tb e SSd da 4/8 Gb ne venderebbero come il pane, mettendo fuori mercato gli HD tipo velociraptor...Mah staremo a vedere!
    • Meconiotron ic scrive:
      Re: Molto interessante....
      Ma infatti è quello che ho pensato anche io.
    • TheKaneB scrive:
      Re: Molto interessante....
      voglio azzardare un'ipotesi, magari è corretta:la (piccola) unità SSD che funge da cache in realtà è la più scrausa del mercato, e le sue prestazioni sono sufficienti per migliorare la resa di un 2,5'' ma (forse) non supera le prestazioni velocistiche di un buon disco da 3,5''. A dischi più grandi corrispondono velocità di rotazione lineare maggiore (a parità di giri per minuto), e quindi una maggiore velocità di trasferimento dati.
      • Rattolo scrive:
        Re: Molto interessante....
        Eh già perchè i velociraptor e i dischi SAS da 15k sono da 3,5" (no non lo sono).
      • dalai scrive:
        Re: Molto interessante....
        non è proprio cosìil parametro importante non è la velocità di traferimento ma il tempo di acXXXXX ai dati (tempo per mettere la testina sulla traccia+tempo che il dato arrivi sotto la testina) e questo aumenta all'aumentare del diametro.In ogni caso il tempo di acXXXXX ad una flash è di circa 0,1ms contro i 10 msdi un disco da 2,5 ed i 15ms di un disco da 3,5
    • ruppolo scrive:
      Re: Molto interessante....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... ma perchè limitare il tutto ai modelli da 2.5
      pollici, integrare la stessa SSD su un 3 pollici
      e un quarto gli fa schifo?Perché la gente usa i portatili.
      Personalmente se le
      prestazioni che dicono sono veritiere penso che a
      cifre inferiori ai 150 euro di HD da 1 Tb e SSd
      da 4/8 Gb ne venderebbero come il pane, mettendo
      fuori mercato gli HD tipo
      velociraptorForse non sono tutti interessati a svendere i loro prodotti...
      Mah staremo a vedere!Bravo, tu stai sempre a vedere, che ti fa bene.
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: Molto interessante....
        ruppolo sei un po un c....one
      • dalai scrive:
        Re: Molto interessante....
        Certo che delle volte le spari proprio grosse.Il mercato desktop è proprio morto... sisi
        • ruppolo scrive:
          Re: Molto interessante....
          - Scritto da: dalai
          Certo che delle volte le spari proprio grosse.
          Il mercato desktop è proprio morto... sisiNon è morto ma, a livello casalingo, è una nicchia. Ma non da oggi, da almeno 5 anni.
          • dalai scrive:
            Re: Molto interessante....
            Francamente io tutte ste case senza il fisso non le conosco.E poi non si capisce perchè un miglioramento degli hd non potrebbe riguardare anche i pc aziendali.
    • Be&O scrive:
      Re: Molto interessante....
      Il modello da 750Gbyte sarà formato Standard solo che hanno dato la precedenza al mercato attuale che è quello dei netbook.
  • Nest scrive:
    Problema calore
    Se la memoria è messa in quel modo come nella figura, ossia un pannello di chips sopra al disco quasi attaccata, la vedo male la dissipazione di calore, specie d'estateSto coso resterà acceso una mezz'ora poi si pianteràdi sicuro avrà bisogno di ampi dissipatori sopra e/o sotto l'hd se possibile, il che porterà via spazio nel case ad altri hd o componentiboh, non mi pare tutta sta gran genialata
    • Marco Rinaldi scrive:
      Re: Problema calore
      No dai. Penso che quello sia un fotomontaggio molto suggestivo per rendere l'idea XD
    • aid85 scrive:
      Re: Problema calore
      i dischi nn hanno un anello tipo aureola atorno... manco quelli dei santi...è un fotomontaggio ...ma se fosse sarebbe un serio problema che cmq lo SMART dovrebbe poter gestire facilmente (se presenteattivo a differenza del 99% dei dischi esterni odierni cassettini sata2usb)
      • Be&O scrive:
        Re: Problema calore
        Se guardate la foto sotto capirete come è messo il Chip (Unico)da 4Gbyte (pochini a mio avviso)http://www.anandtech.com/show/3734/seagates-momentus-xt-review-finally-a-good-hybrid-hdd
  • Dott Gonzo scrive:
    [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
    che XXXXX win7 :o
    • James Kirk scrive:
      Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
      - Scritto da: Dott Gonzo
      che XXXXX win7 :oSi proprio vede che scrivi senza che le tue dita siano collegate al cervello (probabilmente di fanboy).Intanto Win 7 (e lo dico perchè lo uso in 2 installazioni) carica un po' più velocemente di XP ma soprattutto è subito utilizzabile non appena hai acXXXXX al desktop (in XP invece devi aspettare ancora un po').COMUNQUE io non vedo poi questo gran problema del caricamento.Io il portatile lo metto in stand by chiudendo il coperchio e di solito faccio un riavvio completo solo una volta alla settimana, nel desktop intanto che si avvia faccio qualcos'altro.l'Hard Disk veloce diventa produttivo in ben altri frangenti che non al bootstrap! ... poi come benchmark va benissimo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 maggio 2010 15.17-----------------------------------------------------------
      • Sgabbio scrive:
        Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
        Spegnendo e riaccendo il pc, 7 ci mette molto meno di 59 secondi per avviarsi....
        • James Kirk scrive:
          Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
          - Scritto da: Sgabbio
          Spegnendo e riaccendo il pc, 7 ci mette molto
          meno di 59 secondi per
          avviarsi....Penso anch'io, ma il tempo di avvio dipende dai quali e quanti servizi sono installati, molti dei quali da programmi esterni (ad es l'antivirus).Seven gestisce molto meglio di XP l'inizializzazione dei servizi e l'acXXXXX al desktop risulta più pronto.Tanto per fare un esempio, è installato un Desktop Search (sia esso di Google o di M$) in XP l'indicizzazione è avviata assieme agli altri servizi, il che sovraccarica di brutto l'Hard Disk e rallenta tutto.In Seven l'indicizzazione viene avviata dopo e così vale per altri servizi che vengono avviati in modo più intelligente.C'è da chiedersi semmai perchè questo non sia stato fatto in XP...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 maggio 2010 18.24-----------------------------------------------------------
        • ba1782 scrive:
          Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
          Quoto, win7 ci mette meno di 59 secondi ad avviarsi ed il mio hardware risale a molto prima dell'uscita di win7 :D
        • aid85 scrive:
          Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
          nel 2010 va ancora di moda spegnere e riaccendere?... chiedo perkè è un pò che nn uso win...
      • Be&O scrive:
        Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
        Nel Desktop puoi sbloccare l'Ibernazione ed è come avessiun portatile, se abbini le periferiche giuste va da dio.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
      Che XXXXX il disco che hanno usato per la comparazione (4800RPM del carlocudega?), appena mi arriva il disco da 7200RPM "normale" voglio proprio vedere.
    • Be&O scrive:
      Re: [OT] 59 secondi??? BUUUUUUU!!!!!
      Ma la smettiamo, con questi commenti !
  • Gianluca70 scrive:
    AAAAARGH!!! :(
    Appena ordinato un Momentus da 500GB "normale"... beh, al massimo lo rivendo :)
  • LUPO scrive:
    Playstation 3 ?
    OS Indipendente, vuol dire che pure su PS3 si avranno vantaggi ?
    • rb1205 scrive:
      Re: Playstation 3 ?
      I vantaggi li hai se il macchinario che monta questo dispositivo accede spesso a una limitata quantità di dati con operazioni di piccole dimensioni. Non è lo scenario tipico d'impiego di una console.
Chiudi i commenti