Google, Picasa e Blogger per più integrazione

Nuovi marchi per i servizi che vengono in questo modo addizionati al nuovo contenitore social di Google, sempre più centrale nella strategia di Mountain View

Roma – Google+ è destinato a diventare il cappello universale per tutti i servizi offerti da Mountain View: dopo il lancio della sua nuova idea di social network e il restyling del suo motore di ricerca e di Gmail , è tempo di cambiamenti per Picasa e Blogger.

Il servizio per la condivisione delle immagini cambierà nome da Picasa a Google Photos e sarà strettamente integrato con il nuovo servizio di caricamento diretto di foto scattate con il proprio smartphone e i circuiti Circle di Google+.

Al nuovo social network targato BigG sarà inoltre legato il nuovo Blogger, ribattezzato Google Blogs e integrato anche, nel prossimo futuro, con Google Docs e Google Apps.

Il cambiamento dovrebbe concretizzarsi entro un mese e mezzo, in coincidenza dunque con il probabile esordio pubblico di Google+.
Questo dovrebbe infatti avvenire il 31 luglio, data che sembra inoltre coincidere con quella di scadenza dei profili Google privati : pur offrendo vari strumenti per limitare l’invio e la condivisione di messaggi attraverso i suoi servizi a particolari cerchie di amici, Mountain View intende garantire la presenza di uno specchietto di dati pubblico, un profilo dell’utente.

Nel frattempo continua ad esservi “un’incredibile domanda” e a crescere il traffico legato al nuovo servizio social di Mountain View: curiosamente sembra per il momento essere frequentato solo da uomini.

La possibilità di accesso al servizio, poi, è limitata dal fatto che ancora non è a disposizione degli utenti l’applicazione corrispettiva per iOS, rallentata dalle procedure di approvazione di App Store: gli utenti dei dispositivi mobile con la Mela possono accedervi attraverso la web app disponibile via Safari.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Attenzione scrive:
    Per REDAZIONE: 200-250 mAh ?
    mAh è una misura di capacità (ossia di carica elettrica immagazzinabile in una batteria, ad esempio), non di corrente! Andando sul sito e leggendo sul PDF, si scopre che la corrente erogata si aggira intorno ai 400 mA.
    • came88 scrive:
      Re: Per REDAZIONE: 200-250 mAh ?
      - Scritto da: Attenzione> mAh è una misura di capacità (ossia di> carica elettrica immagazzinabile in una batteria,> ad esempio), non di corrente! Andando sul sito e> leggendo sul PDF, si scopre che la corrente> erogata si aggira intorno ai 400> mA.Attenzione a correggere con cose sbagliate...1mAh = 0.001 A * 3600 s = 3,6 A * s = 3,6 C (Coulomb) quindi direi che è misura di carica elettrica.La capacità (ad esempio di un condensatore) si misura in Farad (pari a Coulomb/Volt)EDIT: vedo ora che per capacità intendevi carica immagazzinabile, anche se non è correttissimo rende l'idea...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 luglio 2011 15.33-----------------------------------------------------------
  • isobutano20 01 scrive:
    temperatura
    La temperatura resta costante fino a completo passaggio di stato.
  • Un tuo commento scrive:
    Secondo me
    [yt]pbAVxSrgUKU[/yt]
  • Anonimo Ferrarese scrive:
    Una ricettina
    Ecco cosa necessita di ore di cottura:[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/d/de/Salama_da_sugo_2.jpg/250px-Salama_da_sugo_2.jpg[/img] <b
    Salama da sugo ferrarese </b
    Il tempo di cottura può essere variabile dalle quattro alle otto ore a fuoco lentohttp://it.wikipedia.org/wiki/Salama_da_sugo
    • Botafogo scrive:
      Re: Una ricettina
      Attenzione; a fuoco lento!!Quindi potresti non raggiungere la temperatura necessaria per caricare un dispositivo usb...
  • Guybrush scrive:
    Pro e Contro
    Pro: utilizzi uno strumento per più cose, hai una fonte di energia E uno strumento da cucina.Contro: il peso, l'obbligo di accendere un fuoco, di stare (ovviamente) fermo e... qualcuno ha idea di quanta legna ci vuole per tenere un fuoco vivo 3 ore?Risposta: TANTA.GT
Chiudi i commenti