Governo, fai la cosa giusta

C'è una nuova forma di analfabetismo e come tutti gli analfabetismi porta ad un pericoloso conformismo. Ne parla un lettore di vecchia data affrontando il caso Google e la reazione di certi ministri

Roma – Gentile Redazione di Punto Informatico,
vi scrivo in relazione al fatto del ragazzo disabile che ha subito atti di bullismo a scuola, atti filmati e pubblicati sul Web.

Ancora una volta dobbiamo purtroppo constatare come nel nostro Paese vi sia uno scarsissimo livello di conoscenza delle nuove tecnologie della comunicazione e delle loro implicazioni sociali e culturali. Così come un tempo l’analfabeta era colui che non aveva dimestichezza con gli strumenti della comunicazione di allora, quali carta e penna, oggi l’analfabeta è colui che non ha dimestichezza con gli strumenti della comunicazione di oggi, di cui Internet, nelle sue infinite forme (Web, E-Mail, VoIP e quant’altro) è il fulcro.

L’analfabetismo, si sa, produce conformismo, e poiché purtroppo questo nuovo analfabetismo, vuoi anche solo per un problema generazionale, colpisce anche la maggior parte di coloro che occupano posizioni di grande responsabilità, ciò è particolarmente grave e pericoloso.

Il bullismo è sempre esistito, a danni di disabili e non, e chi lo subisce nella quasi totalità dei casi soffre in silenzio, e continua a subire. Oggi, grazie ad Internet ed alla stupidità intrinseca di chi queste azioni le mette in atto, qualche volta si riesce a “pizzicare” i responsabili, che altrimenti sarebbero destinati a farla franca, come purtroppo avviene ancora nella maggior parte dei casi.

Il guaio è che a causa anche dell’arretratezza culturale di cui più sopra, anziché infliggere una punizione severa ed esemplare agli aguzzini (verso i quali temo che alla fine prevarrà un atteggiamento lassisticamente indulgente, e forse anche giustificatorio), si preferisce prendersela con chi ha permesso di identificarli e, si spera, di porre fine alle loro angherie, ovvero con Google.

Si preferiva forse che quel ragazzo continuasse a subire in silenzio, nell’indifferenza di tutti e nella nostra ignoranza dei fatti?

Chiedere che venga posto un veto all’attuale apertura del Web, azione che, ne sono pressochè certo, non produrrà assolutamente (e fortunatamente) l’effetto che sperano i promotori, ma che si risolverà in un po’ di polverone di qualche giorno, e in un altrettanto rapido oblìo, equivale a preferire che questi episodi vergognosi continuino a non emergere, condannando le vittime a subire in silenzio, come è sempre stato nel passato.

I responsabili di Google hanno fatto la cosa giusta, ovvero hanno rimosso il video quando è stato loro segnalato, e soprattutto dopo che questo aveva ormai svolto la propria funzione di pubblica denuncia, ma la giusta richiesta di rimozione del filmato avrebbe dovuta essere accompagnata da una nota di ringraziamento per il contributo dato da Google alla Giustizia italiana, e non da una denuncia per concorso in diffamazione.

Il modo migliore per fare sì che le vittime continuino a subire è che questi episodi non emergano, e denunciare chi denuncia significa agire affinchè ciò torni ad accadere.

Mi auguro che tutto ciò sia solo frutto di un macroscopico errore di valutazione, e spero che alla fine la cultura ed il buon senso prevalgano sull’analfabetismo e sulle tentazioni oscurantiste, in nome della civiltà e del bene comune, e non già di quello di più o meno malcelate, ed effimere, voglie di clamore e visibilità di pochi, a danno di tutti.

Saluti,
Carlo Strozzi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    io uso Mdaemon da anni
    gestisco circa 300 account, funziona benino, costa molto meno di Exchange e si configura più facilmente, richiede un server di fascia medio bassa, ha un'ottima interfaccia web, ecc
    • Anonimo scrive:
      Re: io uso Mdaemon da anni
      il principale difetto è che emettono nuove release molto frequentemente, in linea di massima non è un problema, gli aggiornamenti sono semplici da fare. Però è bene non effettuare mai gli aggiornamenti "mayor release" del tipo 8.0, 9.0 ecc perchè contengono quasi sempre numerosi problemi che vengono corretti dopo qualche giorno. Insomma secondo me non testano abbastanza prima di distribuire, però se si segue questa regola si vive abbastanza tranquillamente.La cosa che mi piace di più è che è poco invasivo. Non modifica il registro di sistema, ne tantomeno lo schema di dominio, anche se si può interfacciare con esso per l'autenticazione. La configurazione è salvata in semplici file di testo.Se ti può interessare aggiungo che l'ho installato su un server virtuale VMWare, così il backup e il trasferimento su altro server fisico sono enormemente semplificati
      • Anonimo scrive:
        Re: io uso Mdaemon da anni
        - Scritto da:
        il principale difetto è che emettono nuove
        release molto frequentemente, in linea di massima
        non è un problema, gli aggiornamenti sono
        semplici da fare. Però è bene non effettuare mai
        gli aggiornamenti "mayor release" del tipo 8.0,
        9.0 ecc perchè contengono quasi sempre numerosi
        problemi che vengono corretti dopo qualche
        giorno. Insomma secondo me non testano abbastanza
        prima di distribuire, però se si segue questa
        regola si vive abbastanza
        tranquillamente.
        La cosa che mi piace di più è che è poco
        invasivo. Non modifica il registro di sistema, ne
        tantomeno lo schema di dominio, anche se si può
        interfacciare con esso per l'autenticazione. La
        configurazione è salvata in semplici file di
        testo.
        Se ti può interessare aggiungo che l'ho
        installato su un server virtuale VMWare, così il
        backup e il trasferimento su altro server fisico
        sono enormemente
        semplificatiMi piace...Mi informo, non prometto niente ma spero di ottenere il permesso di provarlo, magare iniziando da un qualche centinaio di utenti di test.Grazie :)
        • Anonimo scrive:
          Re: io uso Mdaemon da anni
          Io lo uso per 250 dipendenti, circa. Nessun particolare problema. Certo che Exchange è un'altra storia...
          • Anonimo scrive:
            Re: io uso Mdaemon da anni
            - Scritto da:
            Io lo uso per 250 dipendenti, circa. Nessun
            particolare problema. Certo che Exchange è
            un'altra
            storia...Si... Ho visto stanotte... Che storiaIl servizio non c'era piu !!! :@
  • xWolverinex scrive:
    Ma va' ?
    chissa' perche'....come Borland che smette lo sviluppo di Kylix dopo l'ingresso di Microsoft in partecipazione...Mah... chissa' perche'.....
    • pippo75 scrive:
      Re: Ma va' ?
      - Scritto da: xWolverinex
      chissa' perche'....

      come Borland che smette lo sviluppo di Kylix
      dopo l'ingresso di Microsoft in
      partecipazione...
      In quanti hanno comprato kilix?Vi e' piaciuto?Su ICLD se non ricordo male erano usciti discussioni su vari problemi con compatiblita' con librerie/distro.
  • david74 scrive:
    VENDUTI!!!
    Si sono venduti a Micro$oft per sopravvivere, visto che acquisendo Suse erano andati in rosso...! E adesso cercano di risalire la china svendendosi come prostitute al miglior offerente... e chi se non Bill Gates?! :@
    • paolodelbene scrive:
      Re: VENDUTI!!!
      carissimo david, mi trovi ampiamente concorde ed è per questo motivo che ti chiedo un'unica cosa, di a chiunque conosci che Gnu/Hurd è funzionante al 90% e che sarà rilasciato sotto GPLv3, non avremo più problemi visto che è software libero. (trattasi di microkernel)
      • david74 scrive:
        Re: VENDUTI!!!
        - Scritto da: paolodelbene
        carissimo david, mi trovi ampiamente concorde ed
        è per questo motivo che ti chiedo un'unica cosa,
        di a chiunque conosci che Gnu/Hurd è funzionante
        al 90% e che sarà rilasciato sotto GPLv3, non
        avremo più problemi visto che è software libero.
        (trattasi di
        microkernel)Puoi starne certo, Paolo! ;)
  • Anonimo scrive:
    Ma tanto non l'usava nessuno
    CDOE' il classico progetto non gestibile in casa buttato nell'open source sperando di trovare volontari sisposti a portarlo avanti.
  • Anonimo scrive:
    Linux è di tutti. Anche di microsoft!!!!
    e quindi.... microsft ringrazia i figli di stallman
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è di tutti. Anche di microsoft
      - Scritto da:
      e quindi.... microsft ringrazia i figli di
      stallmanFinche' rispetta la GPL siamo daccordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è di tutti. Anche di microsoft
      - Scritto da:
      e quindi.... microsft ringrazia i figli di
      stallmansbagliato, linux è un marchio registrato di Linus Torvalds
      • Alessandrox scrive:
        Re: Linux è di tutti. Anche di microsoft
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e quindi.... microsft ringrazia i figli di

        stallman

        sbagliato, linux è un marchio registrato di Linus
        Torvaldsil nome, non il kernel
    • paolodelbene scrive:
      Re: Linux è di tutti. Anche di microsoft
      ma che stronzata è questa ? Gnu/Linux è della comunità del Free Software, chi desidera un sistema operativo come Gnu/Linux, si metta davanti ad un monitor ed iniziasse a programmareMicrosoft è incazzata perchè Xenix il sistema operativo sviluppato da Sco per Microsoft è morto.
  • Anonimo scrive:
    Qual è il problema?
    Scusate, ma non capisco questi toni apocalittici.In pratica Microsoft PAGA un'azienda (Novell) per non sviluppare più un software libero.E allora?Se quel software riscuote interesse ci sarà comunque una comunità di programmatori che lo porteranno avanti, altrimenti vuol dire che non interessa a nessuno e quindi non è una gran perdita.In ogni caso si vede il vantaggio, per ogni azienda, di sviluppare software sotto GPL: ci sarà sempre la Microsoft che vi pagherà per non fare niente. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Qual è il problema?
      - Scritto da:

      Novell su richiesta degli azionisti ha dovuto
      effettuare dei tagli e questo è uno di
      quelli.Anche in questo caso non capisco perchè quassù ci si strappi i capelli e si maledisca la Novell.Non vuole più sviluppare Exchange? Va bene, ce lo sviluppiamo noi; addio e grazie per tutto il pesce. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Qual è il problema?

        Anche in questo caso non capisco perchè quassù ci
        si strappi i capelli e si maledisca la
        Novell.
        Non vuole più sviluppare Exchange? Va bene, ce lo
        sviluppiamo noi; addio e grazie per tutto il
        pesce.
        :)
        La tua parte del "noi" consistere nell'aspettare che altri facciano qualcosa ovviamente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Qual è il problema?
          - Scritto da:

          Anche in questo caso non capisco perchè quassù
          ci

          si strappi i capelli e si maledisca la

          Novell.

          Non vuole più sviluppare Exchange? Va bene, ce
          lo

          sviluppiamo noi; addio e grazie per tutto il

          pesce.

          :)


          La tua parte del "noi" consistere nell'aspettare
          che altri facciano qualcosa
          ovviamente.No : parlava dei delfini (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Qual è il problema?
          - Scritto da:

          La tua parte del "noi" consistere nell'aspettare
          che altri facciano qualcosa
          ovviamente.No, era simbolico. A me, di Exchange, non me ne può fregare di meno.
  • Anonimo scrive:
    Cosa è un mail server? tipo Horde?
    Scusate l'ignoranza, ma non ho capito che siano Microsoft Exchange e Hula.Sono una roba tipo Horde? Che permette di leggere la posta da web?Sui server Linux solitamente che cosa mettono in alternativa a Microsoft Exchange? E' una cosa che c'è sempre per smistare la posta oppure serve solo per esigenze particolari?Non ne ho mai sentito parlare di MS Exchange, per cui non ho ben capito a che serva sto Hula.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa è un mail server? tipo Horde?
      - Scritto da:
      Scusate l'ignoranza, ma non ho capito che siano
      Microsoft Exchange e
      Hula.
      Sono una roba tipo Horde? Che permette di leggere
      la posta da
      web?

      Sui server Linux solitamente che cosa mettono in
      alternativa a Microsoft Exchange? E' una cosa che
      c'è sempre per smistare la posta oppure serve
      solo per esigenze
      particolari?

      Non ne ho mai sentito parlare di MS Exchange, per
      cui non ho ben capito a che serva sto
      Hula.Exchange è un potentissimo mail server con integrato anche l'accesso via web. Vale lo stesso per Lotus Notes che in verità è qualcosa di diverso da un mail server, qualcosa di più complesso.Su Linux non c'è nulla di opensource a quel livello. C'è Lotus Notes per linux ma è a pagamento.
  • Anonimo scrive:
    e poi??
    ...e poi ci diranno che evolution non lo usa nessuno e che per una miglior cooperazione con windows è meglio installare Outlook con wine.
    • Anonimo scrive:
      Re: e poi??
      - Scritto da:
      ...e poi ci diranno che evolution non lo usa
      nessuno e che per una miglior cooperazione con
      windows è meglio installare Outlook con
      wine. e poi sarebbe il caso di non parlare di cose che non si conoscono... SUSE supporta da un pezzo openExchange, Hula non è mai decollato.
  • Anonimo scrive:
    ottima scelta. brava novell
    abbandonare un progetto open per uno standard de facto quale Exchange di MICROSOFT.Anche gli altri dovrebbero adeguarsi
    • Anonimo scrive:
      Re: ottima scelta. brava novell
      - Scritto da:
      abbandonare un progetto open per uno standard de
      facto quale Exchange di
      MICROSOFT.

      Anche gli altri dovrebbero adeguarsi[img]http://punto-informatico.it/images/emo/rotfl.gif[/img]
    • Anonimo scrive:
      Re: ottima scelta. brava novell
      - Scritto da:
      abbandonare un progetto open per uno standard de
      facto quale Exchange di
      MICROSOFT.

      Anche gli altri dovrebbero adeguarsiOk, ora vado in sinagoga e mi faccio circoncidere. Così mi adeguo a Microsoft.
  • TADsince1995 scrive:
    Il lato positivo
    Guardiamo anche l'aspetto positivo della vicenda. Novell è stata la prima azienda "linuxara" ad aver firmato oscuri accordi con Microsoft. I risultati devastanti, come vediamo, non si sono fatti attendere. E siamo solo all'inizio.Ma questi risultati sono sotto gli occhi di tutti, Novell, probabilmente, farà uscire qualche tool per far comunicare meglio windows e linux, saranno tools closed, dopo di che lentamente verrà soppressa. E di sicuro la cosa non passerà inosservata, data la grande risonanza mediatica che questo accordo sta suscitando.Fatto ciò gli intenti a la pericolosità di Microsoft saranno palesi anche ai suoi più ciechi sostenitori. E di sicuro non ci sarà una seconda Novell.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Il lato positivo
      plonk plonk
    • picchiatello scrive:
      Re: Il lato positivo
      - Scritto da: TADsince1995 E di sicuro non ci sarà una seconda
      Novell.

      TADAlcuni manager stanno diventando vecchi ed hanno bisgno di soldi, soldi che guardacaso ms ha in abbondanza.Quindi ho paura ci sarà una seconda Novell, ma a mio avviso cio' semplificherà molto il lavoro si quelli rimasti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il lato positivo
      - Scritto da: TADsince1995
      Guardiamo anche l'aspetto positivo della vicenda.
      Novell è stata la prima azienda "linuxara" ad
      aver firmato oscuri accordi con Microsoft. I
      risultati devastanti, come vediamo, non si sono
      fatti attendere. E siamo solo
      all'inizio.
      Temo che tu abbia ragione saranno in molte a vendersi al dio denaro :s
  • Anonimo scrive:
    Novell e' MORTA
    per quanto mi riguarda R.I.P.
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell e' MORTA
      - Scritto da:
      per quanto mi riguarda

      R.I.P.ma è probabile che rinasca sul lato commerciale, quello che conta
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell e' MORTA

      per quanto mi riguarda Tu sei morto, per quanto riguarda la Novell.Loro però hanno più soldi di te.Indovina chi é più morto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell e' MORTA
      - Scritto da:
      per quanto mi riguarda

      R.I.P.
      Pensa che per novell tu non sei neppure nato.
  • Anonimo scrive:
    Noi di DEBIAN siamo i MIGLIORI!
    Gli unici, i VERI difensori dell' Open Source.Noi siamo la testa di ponte imprendibile che manderà a gambe all' aria l' Imyero del Male che hai il suo quartier generale in Redmond.
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: Noi di DEBIAN siamo i MIGLIORI!
      - Scritto da:
      Gli unici, i VERI difensori dell' Open Source.
      Noi siamo la testa di ponte imprendibile che
      manderà a gambe all' aria l' Imyero del Male che
      hai il suo quartier generale in
      Redmond."Il piave mormoravaaaa caldo placido al passaggioooo dei primi fanti il 24 maggiooo...."
  • Anonimo scrive:
    I primi effetti dell'accordo cominciano
    a sentirsi, ed è solo l'inizio.
  • Anonimo scrive:
    accrocco monolitico vs accrocco modulare
    ma a che servono sti accrocconi monolitici? non basta postfix con utenze su openldap+squirrel webmail+courier-imap/dovecot+uno_dei_tanti_sistemi_calendar_in_php+un client per la rubrica su openldap (con attributi nelle stesse entries che usa postfix) tipo kaddressbook?+uno_dei_tanti_calendari_in_php?
    • Anonimo scrive:
      Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
      - Scritto da:
      ma a che servono sti accrocconi monolitici? non
      basta postfix con utenze su openldap+ ...No! Non bastano. I tool che tu dici difettano dell'integrazione necessaria e di una serie di altre caratteristiche. E infatti le aziende che desiderano un sistema di messaging/calendaring serio solitamente prendono Exchange o Domino. Attualmente poi penso che questi due stiano per fare un ulteriore salto tecnologico e quindi saranno ancora più difficilmente replicabili.
      • Anonimo scrive:
        Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
        Al lavoro c'è accrocchiomodulare, e non sapete quanto sia doloroso da aggiornare, tracciare problemi (pomeriggi di lettura log ecc).Conoscendo bene Domino, posso dire che un prodotto integrqto (ben lontano dall'essere esente da problemi) risulta maggiormente gestibile (se ha tutte le funzionalità dell'accrocchio modulare).Ma che fine ha fatto Zimbra?
        • pikappa scrive:
          Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
          - Scritto da:
          Al lavoro c'è accrocchiomodulare, e non sapete
          quanto sia doloroso da aggiornare, tracciare
          problemi (pomeriggi di lettura log
          ecc).
          Conoscendo bene Domino, posso dire che un
          prodotto integrqto (ben lontano dall'essere
          esente da problemi) risulta maggiormente
          gestibile (se ha tutte le funzionalità
          dell'accrocchio
          modulare).
          Ma che fine ha fatto Zimbra?Sinceramente io mi sono trovato a migrare da exchange ad un cosiddetto acrocco modulare, e i cambiamenti in meglio ci sono stati rispetto a quell'elefante di exchange.Postfix+courier imap/pop3+ il classico trio amavis+spamassasin+clamav su un secondo server che fa da bastion host (procedura che cmq aumenterebbe la sicurezza anche di exchange) il tutto gestito su db mysql tramite una comodissima interfaccia webLa parte di calendari manca, è vero, ma solo perchè non è stata ritenuta necessaria dal management.Sicuramente Exchange o domino sono piu semplici da gestire, ma questa soluzione la trovo molto piu flessibile, e mi permette di variare ad esempio la gestione degli utenti (ad esempio passare ad ldap)
          • Anonimo scrive:
            Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
            - Scritto da: pikappa

            - Scritto da:

            Al lavoro c'è accrocchiomodulare, e non sapete

            quanto sia doloroso da aggiornare, tracciare

            problemi (pomeriggi di lettura log

            ecc).

            Conoscendo bene Domino, posso dire che un

            prodotto integrqto (ben lontano dall'essere

            esente da problemi) risulta maggiormente

            gestibile (se ha tutte le funzionalità

            dell'accrocchio

            modulare).

            Ma che fine ha fatto Zimbra?

            Sinceramente io mi sono trovato a migrare da
            exchange ad un cosiddetto acrocco modulare, e i
            cambiamenti in meglio ci sono stati rispetto a
            quell'elefante di
            exchange.
            Postfix+courier imap/pop3+ il classico trio
            amavis+spamassasin+clamav su un secondo server
            che fa da bastion host (procedura che cmq
            aumenterebbe la sicurezza anche di exchange) Tralasciando il bastione e i meccanismi antispam di serie in Exchange, il punto è che in realtà hai un sistema molto meno potente, con meno features e più difficile da gestire (mancando appunto di caratteristiche fondamentali in un sistema di classe enterprise . le policy di gestione ad esempio).
            il
            tutto gestito su db mysql tramite una comodissima
            interfaccia
            webSarebbe interessante confrontarla con l'interfaccia di gestione di Exchange integrata, per quel che riguarda gli utenti, completamente nell'Active Directory (e questa è una grande cosa).
            La parte di calendari manca, è vero, ma solo
            perchè non è stata ritenuta necessaria dal
            management.Il management non ne capisce la necessità! E' un loro limite! Pensa invece che la maggior parte dei miei clienti utilizza agende, rubriche condivise, prenotazione di risorse il tutto via desktop, portatile o telefonino.
            Sicuramente Exchange o domino sono piu semplici
            da gestire, ma questa soluzione la trovo molto
            piu flessibile, e mi permette di variare ad
            esempio la gestione degli utenti (ad esempio
            passare ad
            ldap)Perchè Domino no? Ed Exchange che usa AD non ha proprio la necessità di un LDAP (visto che AD è un LDAP).Non c'è alternativa che tenga in confronto ad Exchange o Domino.
          • pikappa scrive:
            Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
            - Scritto da:

            - Scritto da: pikappa



            - Scritto da:


            Al lavoro c'è accrocchiomodulare, e non sapete


            quanto sia doloroso da aggiornare, tracciare


            problemi (pomeriggi di lettura log


            ecc).


            Conoscendo bene Domino, posso dire che un


            prodotto integrqto (ben lontano dall'essere


            esente da problemi) risulta maggiormente


            gestibile (se ha tutte le funzionalità


            dell'accrocchio


            modulare).


            Ma che fine ha fatto Zimbra?



            Sinceramente io mi sono trovato a migrare da

            exchange ad un cosiddetto acrocco modulare, e i

            cambiamenti in meglio ci sono stati rispetto a

            quell'elefante di

            exchange.

            Postfix+courier imap/pop3+ il classico trio

            amavis+spamassasin+clamav su un secondo server

            che fa da bastion host (procedura che cmq

            aumenterebbe la sicurezza anche di exchange)

            Tralasciando il bastione e i meccanismi antispam
            di serie in Exchange, il punto è che in realtà
            hai un sistema molto meno potente, con meno
            features e più difficile da gestire (mancando
            appunto di caratteristiche fondamentali in un
            sistema di classe enterprise . le policy di
            gestione ad
            esempio).
            Tipo? no dico sul serio fammi un esempio

            il

            tutto gestito su db mysql tramite una
            comodissima

            interfaccia

            web

            Sarebbe interessante confrontarla con
            l'interfaccia di gestione di Exchange integrata,
            per quel che riguarda gli utenti, completamente
            nell'Active Directory (e questa è una grande
            cosa).
            E' vero, quella è una gran cosa (infatti sulla rete c'è AD) però una gestione di indirizzi email alias, redirezione etc, separata da quella degli utenti al momento è preferibile

            La parte di calendari manca, è vero, ma solo

            perchè non è stata ritenuta necessaria dal

            management.

            Il management non ne capisce la necessità! E' un
            loro limite! Pensa invece che la maggior parte
            dei miei clienti utilizza agende, rubriche
            condivise, prenotazione di risorse il tutto via
            desktop, portatile o telefonino.
            Bisogna vedere quanto servono veramente ste cose, in ogni caso nulla vieta di aggiungerle, e fortunamente esistono degli standard che permettono di far funzionare il calendario di outlook con cose differenti da exchange


            Sicuramente Exchange o domino sono piu semplici

            da gestire, ma questa soluzione la trovo molto

            piu flessibile, e mi permette di variare ad

            esempio la gestione degli utenti (ad esempio

            passare ad

            ldap)

            Perchè Domino no? Ed Exchange che usa AD non ha
            proprio la necessità di un LDAP (visto che AD è
            un
            LDAP).Lo so bene che exchange si appoggia al database LDAP di AD, e se mi servisse potrei tranquillamente farlo pure io con il mio sistema (sul fatto che sia piu complicato mi trovi daccordo)

            Non c'è alternativa che tenga in confronto ad
            Exchange o
            Domino.
            Resto dubbioso su questa affermazione, ritengo invece che la soluzione migliore sia quella studiata bene in origine
    • Anonimo scrive:
      Re: accrocco monolitico vs accrocco modu
      - Scritto da:
      ma a che servono sti accrocconi monolitici? non
      basta postfix con utenze su openldap+squirrel
      webmail+courier-imap/dovecot+uno_dei_tanti_sistemino, non basta.il funzionamento di un'organizzazione è ben diverso dalla percezione che un informatico ha di un'organizzazione aziendale.All'informatico "basta che funzioni", alla direzione "deve funzionare in un certo modo"un'opportunità perduta: poteva essere davvero l'ultima possibilità per linux di fare il salto di qualità: l'accordo maledetto sta sortendo i suoi effetti.se tutto ciò era per le macro di excel...beh potevano lasciar perdere....
  • Anonimo scrive:
    [OT] Caspita,e adesso??
    Non ci posso credere leggete qui:http://www.linux-watch.com/news/NS3940699940.html
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Caspita,e adesso??
      Significa che manco sta volta potremmo vedere se in un tribunale la GPL regge oppure viene spellata come una banana.a sto punto inizio ad avere dei dubbi!!!!
      • Anonimo scrive:
        [OT]Re: [OT] Caspita,e adesso??
        - Scritto da:
        Significa che manco sta volta potremmo vedere se
        in un tribunale la GPL regge oppure viene
        spellata come una
        banana.
        a sto punto inizio ad avere dei dubbi!!!! Che Stallman se la faccia con Ballmer? Si pure io! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT]Re: [OT] Caspita,e adesso??
          - Scritto da:
          Che Stallman se la faccia con Ballmer? Si pure
          io!
          :Dsecondo me gli avvocati Microsoft l'hanno gia neutralizzata (la licenza GPL ) aspettano solo di portarla in tribunale per sbatorrare un po di programmatori
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Caspita,e adesso??
      - Scritto da:
      Non ci posso credere leggete qui:

      http://www.linux-watch.com/news/NS3940699940.htmlCosa non puoi credere? Stallman dice che quell'accordo è legale, pensavi fosse che gli avvocati di Microsoft e Novell fossero scemi?E ha detto che inseriranno nella GPL 3 una clausola per evitare che possano avvenire in futuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Caspita,e adesso??
        - Scritto da:
        Cosa non puoi credere? Stallman dice che
        quell'accordo è legale, pensavi fosse che gli
        avvocati di Microsoft e Novell fossero
        scemi?
        E ha detto che inseriranno nella GPL 3 una
        clausola per evitare che possano avvenire in
        futuro.dai su non trattarlo male è una povera creatura innocente che crede nelle fate :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Caspita,e adesso??

          dai su non trattarlo male
          è una povera creatura innocente che crede nelle
          fate
          :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)Richard Stallman è il Dio dell'informatica. Dovreste ringraziarlo, perchè grazie a lui il free software è continuato a esistere nonostante gli attacchi delle multinazionali del software, come per esempio l'innominabile azienda del DRAGASACCOCCE di REDMOND, che qualcuno qui si ostina ancora a sostenere.Un uomo contro le multinazionali, e ha scritto una licenza che è l'ultimo baluardo di libertà e buon senso rimasto, ma forse voi sparagestionaliVB Micro$oft dipendenti non riuscite a capirlo...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Caspita,e adesso??
            - Scritto da:
            Un uomo contro le multinazionali, e ha scritto
            una licenza che è l'ultimo baluardo di libertà e
            buon senso rimasto, ma forse voi
            sparagestionaliVB Micro$oft dipendenti non
            riuscite a
            capirlo...Ma vattelapianderculo
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Caspita,e adesso??

            Ma vattelapianderculo Sicuramente meno di te che ogni volta che il DRAGA decide, tu gli paghi i soldi per le licenze...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Caspita,e adesso??
            - Scritto da:
            Sicuramente meno di te che ogni volta che il
            DRAGA decide, tu gli paghi i soldi per le
            licenze...si si vabbe W la GPLcontento ? ora su su a nanna che è tardi :D
  • Anonimo scrive:
    Openexchange è la loro scelta....
    non aveva senso continuare con Hula.
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: Openexchange è la loro scelta..
      - Scritto da:
      non aveva senso continuare con Hula.Si hai ragione meglio Lula con 9 dita! :D
  • Anonimo scrive:
    Novell ultimamente......
    Sembra annaspare.Non mi convince più, specie dopo l' accordo con certa gentaglia di Redmond.
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell ultimamente......
      - Scritto da:
      Sembra annaspare.
      Non mi convince più, specie dopo l' accordo con
      certa gentaglia di
      Redmond.Manno' non sa piu' che pesci pigliare! A parte che questa cosa sara' dovuta all'accordo sottoscritto...in ogni caso non ha una strategia chiara e quindi vincente.Linux non puoi tenerlo come prodotto principale,al max fai come la gigantesca IBM che lo tiene come alternativa.Poi valuta che di fatto ha distrutto quel poco che di .NET ci stava infilando.....Meglio che si compri SCO e ricominci a venderlo.Temo che con Linux non riesca a spuntarla.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Novell ultimamente......
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Sembra annaspare.

        Non mi convince più, specie dopo l' accordo con

        certa gentaglia di

        Redmond.
        Manno' non sa piu' che pesci pigliare! A parte
        che questa cosa sara' dovuta all'accordo
        sottoscritto...in ogni caso non ha una strategia
        chiara e quindi vincente.Linux non puoi tenerlo
        come prodotto principale,al max fai come la
        gigantesca IBM che lo tiene come alternativa.Poi
        valuta che di fatto ha distrutto quel poco che di
        .NET ci stava
        infilando.....
        Meglio che si compri SCO e ricominci a venderlo.
        Temo che con Linux non riesca a spuntarla.Veramente se la stava cavando bene con SUSE, poi ha voluto strafare....
        • Anonimo scrive:
          Re: Novell ultimamente......
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da:


          - Scritto da:


          Sembra annaspare.


          Non mi convince più, specie dopo l' accordo
          con


          certa gentaglia di


          Redmond.


          Manno' non sa piu' che pesci pigliare! A parte

          che questa cosa sara' dovuta all'accordo

          sottoscritto...in ogni caso non ha una strategia

          chiara e quindi vincente.Linux non puoi tenerlo

          come prodotto principale,al max fai come la

          gigantesca IBM che lo tiene come alternativa.Poi

          valuta che di fatto ha distrutto quel poco che
          di

          .NET ci stava

          infilando.....

          Meglio che si compri SCO e ricominci a venderlo.

          Temo che con Linux non riesca a spuntarla.

          Veramente se la stava cavando bene con SUSE, poi
          ha voluto
          strafare....Pazienza. Speriamo si riavvedano.
  • Anonimo scrive:
    Novell traditrice
    Novell non è degna di distribuire i sorgenti free della communità GNU abbasso Novell viva Debian
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell traditrice
      - Scritto da:
      Novell non è degna di distribuire i sorgenti free
      della communità GNU

      abbasso Novell viva DebianW Debian.DEBIAN è la comunità Open Source più potente del mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE, semplicemente............MAGNIFICA!
      • Anonimo scrive:
        [OT]Re: Novell traditrice
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Novell non è degna di distribuire i sorgenti
        free

        della communità GNU



        abbasso Novell viva Debian

        W Debian.
        DEBIAN è la comunità Open Source più potente del
        mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,
        semplicemente............MAGNIFICA!Ecco bravi adesso fate lo sciopero della fame cosi' crepate e vi levate dalle palle! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT]Re: Novell traditrice
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Novell non è degna di distribuire i sorgenti

          free


          della communità GNU





          abbasso Novell viva Debian



          W Debian.

          DEBIAN è la comunità Open Source più potente del

          mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,

          semplicemente............MAGNIFICA!

          Ecco bravi adesso fate lo sciopero della fame
          cosi' crepate e vi levate dalle palle!
          :DSe qualcuno te le presta....
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT]Re: Novell traditrice
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Novell non è degna di distribuire i sorgenti


            free



            della communità GNU







            abbasso Novell viva Debian





            W Debian.


            DEBIAN è la comunità Open Source più potente
            del


            mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,


            semplicemente............MAGNIFICA!



            Ecco bravi adesso fate lo sciopero della fame

            cosi' crepate e vi levate dalle palle!

            :D
            Se qualcuno te le presta....ecco bravo prestamele te che le avrai enormi a furia di grattartele.
      • borg_troll scrive:
        Re: Novell traditrice


        abbasso Novell viva Debian

        W Debian.
        DEBIAN è la comunità Open Source più potente del
        mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,
        semplicemente............MAGNIFICA!Cosa farete quando, con il Potere del Denaro, anche Debian cadrà? Dove rivolgerete i vostri sguardi afflitti? A chi affiderete le vostre speranze?Come farete a vivere?
        • Anonimo scrive:
          Re: Novell traditrice
          - Scritto da: borg_troll



          abbasso Novell viva Debian



          W Debian.

          DEBIAN è la comunità Open Source più potente del

          mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,

          semplicemente............MAGNIFICA!

          Cosa farete quando, con il Potere del Denaro,
          anche Debian cadrà? Dove rivolgerete i vostri
          sguardi afflitti? A chi affiderete le vostre
          speranze?

          Come farete a vivere?debian cadrà?e come fanno?vanno a casa di ogni programmatore e lo pagano?:) ma sapate chi fa debian?
          • Anonimo scrive:
            Re: Novell traditrice
            - Scritto da:

            - Scritto da: borg_troll





            abbasso Novell viva Debian





            W Debian.


            DEBIAN è la comunità Open Source più potente
            del


            mondo; IMPRENDIBILE, INEGUAGLIABILE,


            semplicemente............MAGNIFICA!



            Cosa farete quando, con il Potere del Denaro,

            anche Debian cadrà? Dove rivolgerete i vostri

            sguardi afflitti? A chi affiderete le vostre

            speranze?



            Come farete a vivere?

            debian cadrà?
            e come fanno?
            vanno a casa di ogni programmatore e lo pagano?

            :) ma sapate chi fa debian?gente che non e' nemmeno in grado di decidere di pagare o meno 2 programmatori per velocizzare l'uscita di etch.
          • Anonimo scrive:
            Re: Novell traditrice
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            :) ma sapate chi fa debian?

            gente che non e' nemmeno in grado di decidere di
            pagare o meno 2 programmatori per velocizzare
            l'uscita di
            etch.A parte che il non essere pressati dal TTM non mi sembra questa gran perdita, ma quanto tempo in più c'è voluto prima dell'uscita di Vista, senza contare tutte le feature che hanno dovuto togliere per farlo uscire?
          • Fidech scrive:
            Re: Novell traditrice


            :) ma sapate chi fa debian?

            gente che non e' nemmeno in grado di decidere di
            pagare o meno 2 programmatori per velocizzare
            l'uscita di
            etch.Cosa c'entra Debian con Edgy Etch?
          • Anonimo scrive:
            Re: Novell traditrice
            - Scritto da: Fidech


            :) ma sapate chi fa debian?



            gente che non e' nemmeno in grado di decidere di

            pagare o meno 2 programmatori per velocizzare

            l'uscita di

            etch.

            Cosa c'entra Debian con Edgy Etch?http://www.etch-a-sketch.com/E' il nome della tavoletta grafica di Toy Story, dai cui personaggi debian prende i nomi:http://www.debian.org/releases/testing/L'ultima versione di ubuntu si chiama edgy EFT ;)https://wiki.ubuntu.com/EdgyEft
          • Fidech scrive:
            Re: Novell traditrice


            Cosa c'entra Debian con Edgy Etch?

            http://www.etch-a-sketch.com/
            E' il nome della tavoletta grafica di Toy Story,
            dai cui personaggi debian prende i
            nomi:
            http://www.debian.org/releases/testing/
            L'ultima versione di ubuntu si chiama edgy EFT ;)
            https://wiki.ubuntu.com/EdgyEftOPS... :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell traditrice
      - Scritto da:
      Novell non è degna di distribuire i sorgenti free
      della communità GNU

      abbasso Novell viva Debianscusa ma con quale diritto dai a novell della traditrice?hai per caso fatto qualche patto con lei? hai dato qualcosa a questa azienda? o ti sei limitato a scroccare?il tuo post la dice lunga sulla fine che farà il movimento fanatico open source, ormai si aspetta che tutti ne prendano coscienza
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell traditrice
      (troll4)(troll4)(troll4)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)
  • Anonimo scrive:
    EXTINGUISH
    http://en.wikipedia.org/wiki/Embrace,_extend_and_extinguishFuori uno. Come volevasi dimostrare.
Chiudi i commenti