GPL3, ecco la prima bozza

Free Software Foundation ha pubblicato la prima bozza pubblica della GPL versione 3, un testo che può ora essere discusso e commentato da tutta la comunità degli utenti


Cambridge (USA) – La prima bozza della terza revisione alla licenza GNU Public License, abbreviata in GPLv3, è stata pubblicata dalla Free Software Foundation (FSF) in questa pagina . L’avvenimento segna l’avvio di una fase di consultazione pubblica durante la quale tutti gli interessati potranno commentare le modifiche e proporre aggiunte o emendamenti.

Presentata in occasione di una conferenza che si è tenuta presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), la bozza della GPLv3 contiene novità che spaziano dai brevetti alle tecnologie di digital rights management (DRM). Per guidare i lettori nella comprensione delle nuove clausole, spesso rese piuttosto criptiche dal gergo legalese, la FSF ha pubblicato un’ approfondita analisi di tutti i cambiamenti apportati nella nuova revisione della licenza.

Le modifiche più importanti sono volte ad estendere la compatibilità della GPL con le altre licenze open source , a proteggere gli utenti dalle cause relative ai brevetti , a scoraggiare o impedire l’uso di tecnologie che limitino o violino la libertà e la privacy degli utenti, e a chiarire in che modo i distributori possono (e devono) distribuire il codice sorgente di un programma.

La GPLv3 asserisce ora espressamente che chiunque distribuisca un software coperto da questa licenza cede automaticamente, insieme al codice, anche il diritto di utilizzare gratuitamente i relativi brevetti. Se un’azienda reclamasse la paternità di una tecnologia che lei stessa ha inserito all’interno di un programma GPL, la GPLv3 toglie a quest’azienda il diritto di ridistribuire il software e di apportarvi ulteriori modifiche.

La nuova revisione della licenza chiarisce poi concetti chiave come “lavoro derivato”, distribuzione, copyleft, codice oggetto e codice sorgente, inoltre spiega più in dettaglio quando e come il contratto di licenza si deve intendere terminato.

Sulla base del feedback della comunità di utenti, FSF stenderà una seconda e terza bozza della licenza che verranno pubblicate rispettivamente nell’autunno del 2006 e all’inizio del 2007. La famosa organizzazione non profit conta di rilasciare una versione definitiva della GPLv3 entro i prossimi 18 mesi.

“Con il rilascio della GPLv3 miriamo ad aumentare l’estensione internazionale del movimento del software libero”, ha dichiarato Peter Brown, direttore esecutivo di FSF. “Per sviluppare questa nuova licenza ci manterremo in contatto con comunità di tutto il mondo, in modo da assicurare la loro partecipazione al processo di aggiornamento di uno dei più importanti documenti per la vita sociale dei nostri tempi”.

Originariamente scritta da Richard M. Stallman, il fondatore del Progetto GNU e di FSF, la GPL rappresenta una sorta di costituzione per il movimento del software libero: essa assicura agli utenti il diritto di studiare, copiare, modificare, riutilizzare, condividere e ridistribuire il software. Al momento la GPL è utilizzata da decine di migliaia di progetti software, inclusi Linux, Samba e MySQL, ed è supportata da grandi comunità di sviluppatori e di utenti.

Sulla GPLv3 si vedano anche queste notizie in archivio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AnyFile scrive:
    Perche' solo silicio?
    Perche' ci si interessa solo al silicio? Sul silicio sono gia' stati fatti parecchi studi, mentre su altri elementi o composti molto poco. Magari se si studiano sistematicamente altre stade (ma per questo occorrono soldi) si trova qualche scoperta inattesa
  • The_GEZ scrive:
    Tutto fa brodo ...
    Ciao a Tutti !Ovviamente è positivo che di finanzi una ricerca per diminuire il consume energetico dei PC ...certo se si finanziasse una ricerca volta diminuire il consumo energetico dlle automobili, la sostistuzione delle centali a carbone con quelle ad energia alternativa ecc. forse l' impatto sarebbe maggiore.Comunque torno a ripetere ogni "spreco" evitato è un miglioramento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto fa brodo ...
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      Ovviamente è positivo che di finanzi una ricerca
      per diminuire il consume energetico dei PC ...
      certo se si finanziasse una ricerca volta
      diminuire il consumo energetico dlle automobili,
      la sostistuzione delle centali a carbone con
      quelle ad energia alternativa ecc. forse l'
      impatto sarebbe maggiore.
      Comunque torno a ripetere ogni "spreco" evitato è
      un miglioramento.già..acnhe se può sembrare un male minore non lo è visto il numero di computer esistenti..
      • AnyFile scrive:
        Re: Tutto fa brodo ...
        Non penso che il vantaggio sia il risparmi di energia su scala nazionale. sara' anche vero che di computer ve ne sono ormai parecchi in italia, ma anche se arrivazzi a risparmaire 1 W per ogni computer acceso e tenendo conto che ogni computer sta acceso 8 ore al giorno (ve ne sono di quelil che stanno accesi 24 ore su 24 ma ve ne sono anche quelli che stanno accesi molto meno), non e' che arriviamo a risparmi a scala macroeconimica. Presumo che l'impianto di condizionamento di un solo ipermercato consumi molto di piu' di questo risparmio.Ovviamente ci sono altri motivi per cui componenti elettronici piu' risparmiosi danno molti benefici. Innanzitutto aumenta la vita del compenente stesso, poi se serve meno corrente si possono usare circuiti o sezioni mnolitiche piu' strette, si riducono effetti di capacita' parassite, ecc. ecc.Ovviamente ben vengano nuovi soldi per gli studi, ben vengano nuove tecnologie, ecc., ma non pensiamo che servano ridurre i consumi energetici (un po' come qunco per farsi dare i soldi per ricerche astronomiche o astrofisiche bisogna raccontare che servono per cercare gli extraterrestri, fintanto che si chiedono soldi per ricerca pura non arriva nulla, non appena si parla di extraterrestri o di fantomatici "scudi spaziali" i politici allorgono subito i cordoni della borsa)
  • Anonimo scrive:
    cool'n'quiet
    cool'n,quiet non fa già risparmiare energia ?
  • Anonimo scrive:
    Risparmiare...
    Vogliamo risparmiare energia?Io comincerei a "sensibilizzare" gli sfigati* che a luglio girano con i fari antinebbia accesi...sfigati* = lo sfigato, in quanto sfigato, fa di tutto per farsi notare credendo in questo modo di migliorare la sua "immagine".
    • Anonimo scrive:
      Re: Risparmiare...
      - Scritto da: Anonimo

      Vogliamo risparmiare energia?

      Io comincerei a "sensibilizzare" gli sfigati* che
      a luglio girano con i fari antinebbia accesi...

      sfigati* = lo sfigato, in quanto sfigato, fa di
      tutto per farsi notare credendo in questo modo di
      migliorare la sua "immagine".che problemi hai, tanto la benzina se la pagano loro
    • Anonimo scrive:
      Re: Risparmiare...
      - Scritto da: Anonimo
      Vogliamo risparmiare energia?
      Io comincerei a "sensibilizzare" gli sfigati* che
      a luglio girano con i fari antinebbia accesi...
      sfigati* = lo sfigato, in quanto sfigato, fa di
      tutto per farsi notare credendo in questo modo di
      migliorare la sua "immagine".Gia' eliminare la norma europea che costringe tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole ci fanno usare le stesse regole di londra !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Risparmiare...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Vogliamo risparmiare energia?


        Io comincerei a "sensibilizzare" gli sfigati*
        che

        a luglio girano con i fari antinebbia accesi...


        sfigati* = lo sfigato, in quanto sfigato, fa di

        tutto per farsi notare credendo in questo modo
        di

        migliorare la sua "immagine".

        Gia' eliminare la norma europea che costringe
        tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi
        sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole ci
        fanno usare le stesse regole di londra !!!E' dimostrato che i fari accesi diminuiscono, sia pur di poco, gli incidenti da disattenzione.Si avrebbe un risparmio enormemente maggiore usando in città, se non se ne può fare a meno, utilitarie leggere, ma costruite senza risparmiare riguardo all'efficienza energetica: nella marcia "stop and go" tipica delle città il consumo, a parità di rendimento del motore, è influenzato quasi totalmente dalla massa del veicolo e in misura inferiore dagli attriti, in misura quasi nulla dall'aerodinamica.Un'altro risparmio energetico si avrebbe d'estate sul condizionamento comprando auto di colore chiaro.Sulle auto scure avere il tetto chiaro e buoni cristalli atermici sarebbe già qualcosa (pazienza se poi l'auto sembra una gazzella dei caramba).
        • Anonimo scrive:
          Re: Risparmiare...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Vogliamo risparmiare energia?




          Io comincerei a "sensibilizzare" gli sfigati*

          che


          a luglio girano con i fari antinebbia
          accesi...




          sfigati* = lo sfigato, in quanto sfigato, fa
          di


          tutto per farsi notare credendo in questo modo

          di


          migliorare la sua "immagine".



          Gia' eliminare la norma europea che costringe

          tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi

          sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole
          ci

          fanno usare le stesse regole di londra !!!

          E' dimostrato che i fari accesi diminuiscono, sia
          pur di poco, gli incidenti da disattenzione.
          Si avrebbe un risparmio enormemente maggiore
          usando in città, se non se ne può fare a meno,
          utilitarie leggere, ma costruite senza
          risparmiare riguardo all'efficienza energetica:
          nella marcia "stop and go" tipica delle città il
          consumo, a parità di rendimento del motore, è
          influenzato quasi totalmente dalla massa del
          veicolo e in misura inferiore dagli attriti, in
          misura quasi nulla dall'aerodinamica.
          Un'altro risparmio energetico si avrebbe d'estate
          sul condizionamento comprando auto di colore
          chiaro.
          Sulle auto scure avere il tetto chiaro e buoni
          cristalli atermici sarebbe già qualcosa (pazienza
          se poi l'auto sembra una gazzella dei caramba).se permetti aggiungo al tuo buon post che soprattuto quando c'è tanto sole e magari ha una situazione di controluce (hai visto al tramonto quando non si vede + un cavolo?!) i fari della macchina che ci arriva di fronte aumentano moltissimo la sua visibilità!!!
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Risparmiare...
        - Scritto da: Anonimo
        Gia' eliminare la norma europea che costringe
        tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi
        sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole ci
        fanno usare le stesse regole di londra !!!A parte il fatto che il consumo dei fari incide ben poco su un comune motore di automobile, che spreca almeno il 40% della sua energia in calore.Quella è una delle poche norme sensate del codice stradale.Inoltre proprio con il sole i fari accesi si dimostrano utilissimi, a volte più che nelle giornate coperte.Col sole infatti i contrasti tra luce ed ombra aumentano notevolmente, e le zone d'ombra (un viale alberato ad esempio) diventano ancora più scure, specialmente se l'osservatore si trova in una zona molto illuminata (e di conseguenza la pupilla si restringe).Comunque non mi stupisco più di tanto, del resto la Lombardia è piena di gente che nelle giornate di pioggia i fari non li accende neanche sotto tortura, e con la nebbia al massimo accende le luci di posizione.
      • AnyFile scrive:
        Re: Risparmiare...
        - Scritto da: Anonimo

        Gia' eliminare la norma europea che costringe
        tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi
        sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole ci
        fanno usare le stesse regole di londra !!!La norma non e' affatto Europea.Alcuni stati (quelli scandinavi) la adottano gi' da moltissimo tempo (dove le macchine neanche hanno il pulsante per accendere i fari). Assieme all'italia non mi risulta che ci siano altri stati ad averla introdotta. Ad esempio in Gran bretagna ed in Irlanda una legge del genere non esiste.Uno studio fatto in Inghilterra (citato in una trasmissione di Report di un paio di anni fa) e' arrivato alla conclusione che tenere accesi i fari porta soltanto ad un aumento del consumo di carburante e soprattuto dei fari (della lampadine).D'altra parte e' pero' vero che In effetti in alcuni casi si e' piu' visibili con i fari accesi e concordo con il fatto che sono piu' utili una giornata assolato, magari con il sole vicino all'orizzonte, ce non in una giornata uggiosa.Pero' vi anche uno studio canadese secondo cui guidare a sinistra (come fanno aad esempio inglesi ed irlandesi) sarebbe piu' sicuro che guidare a destra. Dobbiamo forse passare alla guida a sinistra?
        • Anonimo scrive:
          Re: Risparmiare...
          - Scritto da: AnyFile

          - Scritto da: Anonimo



          Gia' eliminare la norma europea che costringe

          tutti a girare con i fari accesi fuori citta' mi

          sembrerebbe una buona idea. Nel paese del sole
          ci

          fanno usare le stesse regole di londra !!!

          La norma non e' affatto Europea.

          Alcuni stati (quelli scandinavi) la adottano gi'
          da moltissimo tempo (dove le macchine neanche
          hanno il pulsante per accendere i fari). Assieme
          all'italia non mi risulta che ci siano altri
          stati ad averla introdotta. Ad esempio in Gran
          bretagna ed in Irlanda una legge del genere non
          esiste.

          Uno studio fatto in Inghilterra (citato in una
          trasmissione di Report di un paio di anni fa) e'
          arrivato alla conclusione che tenere accesi i
          fari porta soltanto ad un aumento del consumo di
          carburante e soprattuto dei fari (della
          lampadine).

          D'altra parte e' pero' vero che In effetti in
          alcuni casi si e' piu' visibili con i fari accesi
          e concordo con il fatto che sono piu' utili una
          giornata assolato, magari con il sole vicino
          all'orizzonte, ce non in una giornata uggiosa.

          Pero' vi anche uno studio canadese secondo cui
          guidare a sinistra (come fanno aad esempio
          inglesi ed irlandesi) sarebbe piu' sicuro che
          guidare a destra. Dobbiamo forse passare alla
          guida a sinistra?E tu dai retta ad uno studio fatto dai canadesi?In Irlanda ho rischiato un frontale con un trattore, io stavo tutto a sinistra, lui girava in mezzo alla strada (ed era grande e grosso).....troppe Guinness quel contadino!!!!
          • AnyFile scrive:
            Re: Risparmiare...
            - Scritto da: Anonimo

            Pero' vi anche uno studio canadese secondo cui

            guidare a sinistra (come fanno aad esempio

            inglesi ed irlandesi) sarebbe piu' sicuro che

            guidare a destra. Dobbiamo forse passare alla

            guida a sinistra?

            E tu dai retta ad uno studio fatto dai canadesi?
            In Irlanda ho rischiato un frontale con un
            trattore, io stavo tutto a sinistra, lui girava
            in mezzo alla strada (ed era grande e
            grosso).....troppe Guinness quel contadino!!!!I Canadesi non uidano a sinistra, pertanto perche' mai dovrebbero dire che e' piu' sicura la guida a sinistra?Il problema e' che ovviamente quello non e' uno studio afidabile. Non lo conosco ma immagino si basi su pochi dati e con conclusioni basate piu' su prese di posizione che no sui dati (tipo che siccome cambiare con la sinistra e' piu' scomodo si va piu' piano)Per quanto riguarda il trattore, il motivo e' che come hai detto tu il trattore era grosso: doveva stare in mezzo alla strada perche' era grosso.Poco conto se la guida era a sinistra o a destra. La stessa cosa ti sarebbe capitata in un qualsiasi altro stato dove la guida e' a destra (ad esempio in Francia, In Italia un po' meno, visto che di trattori in giro ce ne sono pochi, i contadini sono piu' impegnati a riempire le carte per le sovvenzioni)
    • Anonimo scrive:
      Re: Risparmiare...
      A me sembrano più pericolosi, per i consumi, quelli che accelerano con il semaforo rosso dopo un po' di metri.Quelli che citi tu sono fastidiosi, più che altro.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Buona idea, ma...
    ...4,5 milioni di euro per attività costose come ricerca e sviluppo di circuiti integrati sono bruscolini.
    • AnyFile scrive:
      Re: Buona idea, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...4,5 milioni di euro per attività costose come
      ricerca e sviluppo di circuiti integrati sono
      bruscolini.Gia' considerando che per poter richiedere i soldi dovrai riempire moduli e moduli, senza neanche aver la garanzia di essere poi tra i prescelti. Finisce che per avere FORSE qualche centinaia di migliaia di euro bisogna riempire moduli per 20 giorni. Poi se per caso vinci devi riempirne degli altri, poi ogni anno devi riempirne arni e fare conferenze in cui pomposamente mostri i risultati (e molto spesso e' solo quello di essere riusciti ad aver avuto i soldi, perche' con tutto il tempo e i soldi spesi per averli, non ne' rimasto ne' piu' tempo ne' per soldi per la ricerca)..... che razza di stato l'Italia ............
  • Anonimo scrive:
    E' senza futuro
    La velocità esige potenza. La potenza energia.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.la arroganza stupidita' e la stupidita' ignoranza(troll2)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' senza futuro
        - Scritto da: Anonimo
        la arroganza stupidita' e la stupidita' ignoranza


        (troll2)Con questa frase però sei stato un po' arrogante, quindi...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.fermi tutti, qui abbiamo un GENIO: ti consiglio di infilare due dita nella spina della corrente, oppure di buttarti direttamente in una turbina di una centrale idroelettrica.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.Vero, ma la velocità non esige leakage...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.Veramente per oltre il 90% degli utenti non c'é bisogno di tutta questa velocità. Potrebbero tranquillamente usare un pentium II a 1 GHz, cosa credi che serva per andare in internet e scrivere qualche pagina Word?Poi se ne capissi un po' di elettronica informatica sapresti che i Pentium M riesono a dare le stesse capacità elaborative di un Pentium IV con 1l 60% di velocità di Clock e il 50% di consumo.Per non parlare degli AMD.quindi sei un ignorante incompetente
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.Ma tieni il poster di Bush appeso nella tua cameretta?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      - Scritto da: Anonimo
      La velocità esige potenza. La potenza energia.e una buona dose di pubblicità :)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' senza futuro
      .....la potenza è nulla senza il controllo
      • AnyFile scrive:
        Re: E' senza futuro
        - Scritto da: Anonimo

        .....la potenza è nulla senza il controlloMi hai tolto la battuta dalla bocca (anzi dalla tastiera)ma il problema sta nel rendimento ... se per ottenere una certa potenza devo utilizzarne il quintuplo (perche' il quadruplo se ne va in sprechi) ecco che se diminuisco gli sprechi, a parita' di energia (o potenza) sfruttata diminuisco i consumi.
  • Anonimo scrive:
    dedicato ai tamarri
    ah ah ah continuate a vantarvi del vostro case luminoso con xp taroccato e le strobo....magari correlato il tutto con un alimentatore dal 600w---quasi un fornoah ah ah ah ah io col mio g4 (800mhz 45 watt) li stendo tutti in classe, eleganza silenziosita' e praticita'.altro che risparmio...tra un po ci vorranno i bollini delle classi di consumo come ci sono sui frigo e sulle lavatrici....
    • Anonimo scrive:
      Re: dedicato ai tamarri
      Ah Ah Ah ... il mio C128 con il monitor a 80 colonne ed il drive 1581 stende te e tutta la tua generazione ... Consumi zero, produttività tanta e posso utilizzare alimentatori di computer e drive come scaldini per i piedi !Ciao,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: dedicato ai tamarri
        - Scritto da: Anonimo
        Ah Ah Ah ... il mio C128 con il monitor a 80
        colonne ed il drive 1581 stende te e tutta la tua
        generazione ... Consumi zero, produttività tanta
        e posso utilizzare alimentatori di computer e
        drive come scaldini per i piedi !

        Ciao,
        Piwichissa che puzza!...uno che usa un macinino del genere deve sudare sette camice solo per accedere ad un file....ah finiscila... ah se ti interessa io invece ho installato linux su un telecomando per cancelli automatici...funziona! il mio vecchio amd64 invece lo uso come ferma porta....
        • Anonimo scrive:
          Re: dedicato ai tamarri
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ah Ah Ah ... il mio C128 con il monitor a 80

          colonne ed il drive 1581 stende te e tutta la
          tua

          generazione ... Consumi zero, produttività tanta

          e posso utilizzare alimentatori di computer e

          drive come scaldini per i piedi !



          Ciao,

          Piwi

          chissa che puzza!...uno che usa un macinino del
          genere deve sudare sette camice solo per accedere
          ad un file....

          ah finiscila... ah se ti interessa io invece ho
          installato linux su un telecomando per cancelli
          automatici...funziona! il mio vecchio amd64
          invece lo uso come ferma porta....Principianti.Io ho installato NetBSD nel macinino da caffé di mia nonna...e funziona!!!Il mio vecchio Opteron DualCore lo uso come poggiapiedi....
      • Anonimo scrive:
        Re: dedicato ai tamarri
        invece di trollare di fresco perkè non date dritte e link utili per metodiprodotti a basso consumo e surriscaldamento? sarebbero molto utili
        • Anonimo scrive:
          Re: dedicato ai tamarri
          - Scritto da: Anonimo
          invece di trollare di fresco perkè non date
          dritte e link utili per metodiprodotti a basso
          consumo e surriscaldamento? sarebbero molto utilihttp://www.rundom.com/karim2k/archives/002093.htmle un piu' se windows va in crash e hai perso i tuoi dati, puoi sempre bere per dimenticare...uhu hu hu
    • Anonimo scrive:
      Re: dedicato ai tamarri
      E ti vanti di quel chiodo? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: dedicato ai tamarri
        Questo chiodo, quando i vostri P4 - dualcore - AMD cazzoplus - etc.etc. saranno stati abbandonati e riciclati, continuerà a caricare GEOS tranquillamente ! ;)Ciao,Piwi
        • Anonimo scrive:
          Re: dedicato ai tamarri
          - Scritto da: Anonimo
          Questo chiodo, quando i vostri P4 - dualcore -
          AMD cazzoplus - etc.etc. saranno stati
          abbandonati e riciclati, continuerà a caricare
          GEOS tranquillamente ! ;)

          Ciao,
          PiwiAnche il mio Performa 5300 continua a funzionare. Ma che cacchio ci faccio con Mac 7.5?
  • Anonimo scrive:
    sembra una buona notizia
    o no? l'europa che finanzia la ricerca e produzione di chip a basso consumo e magari reingegnerizzati, ma .. svincolandosi dalla compatibilità con le architetture attuali ? quindi si dovranno creare nuovi linguaggi o compilatori? non sarebbe meglio una ricerca combinata fra europa, america (per il know how) e taiwan (per le fabbriche) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: sembra una buona notizia
      - Scritto da: Anonimo
      o no? l'europa che finanzia la ricerca e
      produzione di chip a basso consumo e magari
      reingegnerizzati, ma .. svincolandosi dalla
      compatibilità con le architetture attuali ?
      quindi si dovranno creare nuovi linguaggi o
      compilatori? non sarebbe meglio una ricerca
      combinata fra europa, america (per il know how) e
      taiwan (per le fabbriche) ? si cosi' l'america ingrassa, i cinesi si ingrossano e noi europei guardiamo compiaciuti i soldi sprecati...L'europa devre diventare protagonista principale dell'informatica...ki si ricorda l'orgoglio della olivetti (aime una volta era concorrente di ibm)....ora va bene se fa le stampanti/faxke tristezza :'(
    • AnyFile scrive:
      Re: sembra una buona notizia
      Mi spieghi cosa c'entrano nuovi linguaggi e nuovi compilatori con nuovi chip?
Chiudi i commenti