Greenpeace: RAEE, il grande inganno

Una nuova inchiesta di Greenpeace punta il dito contro i distributori e le istituzioni locali, colpevoli di inadempienza nel rispetto delle norme sullo smaltimento dei rifiuti tecnologici

Roma – Greenpeace torna a parlare di RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), e lo fa con una nuova inchiesta tesa a denunciare il mancato rispetto del decreto che regola lo smaltimento dei rifiuti ad alta tecnologia. In particolare l’organizzazione non profit si scaglia contro l’inadempienza dei negozi appartenenti alle grosse catene di elettronica nel ritiro gratuito dei prodotti usati in sostituzione dei nuovi acquisti.

La videoinchiesta di Greenpeace capita in un periodo – quello delle festività natalizie – in cui il 70 per cento degli italiani si dice orientato verso l’acquisto di prodotti tecnologici per regali ad amici e parenti. Il decreto sui RAEE n.65 del 2010 impone ai negozianti di ritirare l’usato secondo la regola dell'”uno contro uno”, ma Greenpeace sostiene che il 51% dei rivenditori continui a non rispettare la norma.

A oltre sei mesi di distanza dall’approvazione del decreto, le grandi catene non ne vorrebbero sapere di rispettare la legge sui RAEE: Greenpeace ha preso in esame 107 negozi di elettronica in 31 città italiane , esercizi commerciali facenti parte delle catene di distribuzione (Euronics, Eldo, Mediaworld, Trony, Unieuro) che detengono il 70 per cento del mercato nazionale.

Armati di telecamere nascoste, gli attivisti di Greenpeace sono entrati nei negozi per verificare il comportamento dei titolari in merito alla regola di ritiro dell’usato “uno contro uno”, stilando una classifica delle catene di elettronica che meglio si comportano in merito alla norma di legge: Eldo è risultata essere la catena più virtuosa con il 60 per cento dei negozi risposti a ritirare gratuitamente l’usato, seguita a ruota da Mediaworld, Trony, Unieuro e con Euronics come fanalino di coda (45 per cento).

Stando a quanto sostiene la responsabile della campagna Inquinamento di Greenpeace Italia Vittoria Polidori, “questi risultati ci confermano che l’Italia è ancora indietro nella gestione dei rifiuti elettronici, nonostante la direttiva comunitaria risalga al 2002”. “Ancora la metà dei negozi, fra quelli intervistati – commenta ancora Polidori – non è in linea con la legge e nel 63 per cento dei casi non viene fornita la giusta informazione ai clienti sulla gratuità del ritiro, nonostante il decreto parli chiaro”.

Nel 25 per cento dei casi Greenpeace ha individuato persino un aumento nei costi di consegna dei prodotti nuovi come compensazione occulta del ritiro dell’usato , mentre nel 12 per cento dei casi i negozianti si sono limitati a consigliare una telefonata all’azienda locale di gestione dei rifiuti o il trasporto dei RAEE – sempre a opera del cliente – direttamente nei centri di raccolta specifici organizzati dal comune di appartenenza.

Neanche a dirlo, i suddetti centri di raccolta rappresentano l’ennesima conferma del fatto che l’Italia sia ancora indietro nella gestione dei RAEE: “Su circa 3.000 centri di raccolta – dice Greenpeace – il 70 per cento circa è localizzato in sole quattro regioni d’Italia (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto)” e non è sempre accessibile alla grande distribuzione di prodotti CE. I centri di raccolta sono insufficienti e la colpa principale andrebbe ascritta ai comuni, soggetti istituzionali che vengono forniti di appositi fondi “per migliorare le condizioni infrastrutturali dei centri stessi”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uno qualsiasi scrive:
    Volete applicazioni native o siti?
    Ecco il risultato, con le applicazioni native. A Apple non piace... ve la spengono.Dove sono tutti i vantaggi di avere una applicazione invece di un sito, tali da giustificare questo "piccolo" inconveniente?
    • nodo scrive:
      Re: Volete applicazioni native o siti?
      Chiedilo a Repubblica, il Corriere, Facebook, ebay , UPS, ...
      • zuzzurro scrive:
        Re: Volete applicazioni native o siti?
        Che possono spennarvi meglio?Awake you Nodo!!! Non mi sembri rimbambito come persona!
        • nodo scrive:
          Re: Volete applicazioni native o siti?
          Spennarvi ? E perché mai se sono tutte apps scaricabili gratuitamente.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            A tuo parere perché le hanno fatte?Chiediti anche perché $banchevarie hanno fatto le loro belle app gratuite.Sono tutte entrate nel mondo del free software? Oppure sono aziende che fanno beneficenza agli utenti?
          • Redpill scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: zuzzurro
            A tuo parere perché le hanno fatte?
            Chiediti anche perché $banchevarie hanno fatto le
            loro belle app
            gratuite.

            Sono tutte entrate nel mondo del free software?
            Oppure sono aziende che fanno beneficenza agli
            utenti?Sono semplicemente aziende che vivono di pubblicità. I quotidiani vanno avanti così già quando compravi il cartaceo, e non campavano certo sull'euro che davi al giornalaio.
          • Redpill scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: nodo
            Spennarvi ? E perché mai se sono tutte apps
            scaricabili
            gratuitamente.Senza contare che molte (tipo la Stampa) permettono il salvataggio per la consultazione off-line. Sempre gratis.Oltre alle varie versioni lite che ti permettono di provare gratis le app a pagamento e spesso sono versioni che danno il 90% dell'app definitiva.Molti non capiscono ancora il potenziale dell'App Store nonostante tutti ne seguano l'esempio, vedi Android Market e adesso il nuovo Windows Mobile...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?

            Senza contare che molte (tipo la Stampa)
            permettono il salvataggio per la consultazione
            off-line. Sempre
            gratis.httrack. Sempre gratis.

            Oltre alle varie versioni lite che ti permettono
            di provare gratis le app a pagamento e spesso
            sono versioni che danno il 90% dell'app
            definitiva.Una volta si chiamava shareware. O, a volte, crippleware.Il sito, invece, ti dà il 100% delle funzioni, gratis.
            Molti non capiscono ancora il potenziale dell'App
            Store Quale potenziale? Quello di spennare gli utonti?Che vantaggi offrirebbe?
          • nodo scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Che vantaggi offrirebbe?La domanda non mi stupirebbe se tu fossi un panettiere ; sei un panettiere ?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: nodo
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Che vantaggi offrirebbe?

            La domanda non mi stupirebbe se tu fossi un
            panettiere ; sei un panettiere
            ?Non lo sono. Ora rispondi alla mia domanda: che vantaggi offre il sistema dell' App Store?Sei in grado di rispondere, o continuerai a svicolare e ainsultare pur di non ammettere che non ce ne sono?
          • nodo scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            Lo stesso vantaggio di andare a fare la spesa al Megastore piuttosto che farsi il giro delle botteghe sparse per il paese.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            E quale sarebbe questo vantaggio?La tua non è una risposta, ma un paragone privo di senso.Io potrei risponderti "se mi posso teletrasportare da una bottega all'altra, non mi serve il megastore"
          • nodo scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            Se esistesse il teletrasporto potresti avere ragione.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            Su internet esiste, perchè passare da un sito a un altro è veloce quanto passare da una pagina a un'altra dello stesso sito/servizio.
          • nodo scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            E quale sarebbe questo vantaggio?Guarda, hai ragione, non hai nessun vantaggio , infatti lo trovi sempre vuoto di clienti, trovi sempre tutti i parcheggi che vuoi e stanno fallendo tutti.E l'AppStore al pari del Megastore non lo conosce nessuno, ti devi mantenere tu i server, e tutti perdono i loro soldi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?

            Guarda, hai ragione, non hai nessun vantaggio ,
            infatti lo trovi sempre vuoto di clientiE il fatto che attiri tanti clienti cosa vuol dire, in sè?[img]http://2.bp.blogspot.com/_lSRcr1adRKs/SZnt2L-i-0I/AAAAAAAAVN4/LccdU3IiFFM/s320/flies_on_shit.JPG[/img]
          • Redpill scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Senza contare che molte (tipo la Stampa)

            permettono il salvataggio per la consultazione

            off-line. Sempre

            gratis.

            httrack. Sempre gratis.
            Ok, leggere le locandine davanti al giornalaio senza comprare il giornale, sempre gratis.



            Oltre alle varie versioni lite che ti permettono

            di provare gratis le app a pagamento e spesso

            sono versioni che danno il 90% dell'app

            definitiva.

            Una volta si chiamava shareware. O, a volte,
            crippleware.
            Il sito, invece, ti dà il 100% delle funzioni,
            gratis.
            A mio modestissimo avviso il browser non può sostituire tutto. Se la pensi diversamente sei a favore del cloud computing più di quanto non lo sia la stessa Apple. Sicuro delle tue convinzioni?

            Molti non capiscono ancora il potenziale
            dell'App

            Store

            Quale potenziale? Quello di spennare gli utonti?
            Che vantaggi offrirebbe?Non spenna gli utonti più di quanto i sofwtare a pagamento non facciano da sempre, ma fornendo agli utEnti più sicurezza, professionalità, assistenza, aggiornamenti, facilità d'uso, compatibilità.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Volete applicazioni native o siti?

            Ok, leggere le locandine davanti al giornalaio
            senza comprare il giornale, sempre
            gratis.No: con httrack mi leggo tutto, e a casa (o dove voglio)






            Oltre alle varie versioni lite che ti
            permettono


            di provare gratis le app a pagamento e spesso


            sono versioni che danno il 90% dell'app


            definitiva.



            Una volta si chiamava shareware. O, a volte,

            crippleware.

            Il sito, invece, ti dà il 100% delle funzioni,

            gratis.



            A mio modestissimo avviso il browser non può
            sostituire tutto. Se la pensi diversamente sei a
            favore del cloud computing più di quanto non lo
            sia la stessa Apple. Sicuro delle tue
            convinzioni?Sì, sono sicuro: se un'applicazione non è altro che il client di un servizio, non può essere nativa. Il gestore del servizio può in qualsiasi momento inattivartela, semplicemente modificando il servizio (pensa ai vecchi client napster, ad esempio). E allora, hai comunque tutti i problemi del cloud computing; a che serve avere un programma installato? Solo a creare una soluzione ibrida, che oltre ad avere i problemi del cloud computing ha anche i problemi dei programmi nativi: sia un programma nativo, sia il cloud, hanno vantaggi e svantaggi: ma una soluzione come quella di apple prende il peggio di entrambi: come i programmi nativi, consuma memoria e richiede installazioni e disinstallazioni, oltre a poter veicolare codice malevolo e spyware; come il cloud, dipende dai capricci di un fornitore che può cambiarti le condizioni quando vuole, e può vedere i tuoi dati.


            Molti non capiscono ancora il potenziale

            dell'App


            Store



            Quale potenziale? Quello di spennare gli utonti?

            Che vantaggi offrirebbe?

            Non spenna gli utonti più di quanto i sofwtare a
            pagamento non facciano da sempre, ma fornendo
            agli utEnti più sicurezza, professionalità,
            assistenza, aggiornamenti, facilità d'uso,
            compatibilità.compatibilità con cosa? Vanno solo su ios.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Volete applicazioni native o siti?
          - Scritto da: zuzzurro
          Che possono spennarvi meglio?
          Awake you Nodo!!! Non mi sembri rimbambito come
          persona!A me, invece, sembra di sì.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Volete applicazioni native o siti?
        Applicazioni del tutto inutili, fatte solo per spillare soldi su servizi che prima erano gratuiti. Solo un co****ne può volerle.
        • nodo scrive:
          Re: Volete applicazioni native o siti?
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Applicazioni del tutto inutili, Hai l'autostima troppo alta, TU NON SEI TUTTI
          fatte solo per
          spillare soldi Soldi ? Quali soldi ? Lo conosci il significato della parola "gratis"
          su servizi che prima erano
          gratuiti. ?
          Solo un co****ne può
          volerle.Solo un co****ne puo' avere il coraggio sindacare sulle esigenze altrui.
  • Enjoy with Us scrive:
    Bello avere un sistema chiuso vero?
    Dove sono i vari fans pro apple, Ruppolo in primis?Visto, come già fatto in altre occasioni con altre motivazioni ecco un'altra applicazione censurata.... e qui non si tratta di sesso mi pare!Vuoi iPhone? Benissimo, caccia tanti soldini e poi vedi solo quello che Apple vuole, Android mi sembra un tantino meglio o no?
    • nodo scrive:
      Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
      Chiuso ? Io ci faccio quello che mi pare .... alla faccia della chiusura
      • Deus Ex Machina scrive:
        Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
        - Scritto da: nodo
        Chiuso ? Io ci faccio quello che mi pare ....
        alla faccia della
        chiusuraRibadisco... io con Android non ho bisogno di invalidare la garanzia per fare quello che mi pare...
        • nodo scrive:
          Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
          Tu fai il rooting , il faccio il XXXXXXXXX , sia tu che io torniamo sul firmware originale in un batter d'occhio.Ribadisco.....ne' io ne' tu invalidiamo alcuna garanzia.
          • Gasogen scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            - Scritto da: nodo
            Tu fai il rooting , il faccio il XXXXXXXXX , sia
            tu che io torniamo sul firmware originale in un
            batter
            d'occhio.

            Ribadisco.....ne' io ne' tu invalidiamo alcuna
            garanzia.Il rooting su Android serve esclusivamente per rom cucinate/non ufficiali, per installare applicazioni da altre fonti che non siano il Market basta solo una spunta in un menù
          • nodo scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            E quale é la posizione ufficiale di Google su repository non ufficiali ?
          • Gasogen scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            - Scritto da: nodo
            E quale é la posizione ufficiale di Google su
            repository non ufficiali
            ?Menù -
            Impostazioni -
            Applicazioni -
            Click su "Origini sconosciute (Consenti l'installazione di applicazioni non presenti in Market)"Alert: AttenzioneIl telefono e i dati personali sono più vulnerabili agli attacchi da parte di applicazioni di origini sconosciute. L'utente accetta di essere il solo responsabile degli eventuali danni al telefono o alla perdita dei dati che potrebbero derivare dall'utilizzo di queste applicazioni.OK || AnnullaUno semplice scaricamento di responsabilità
          • nodo scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Quindi se ne lavano le mani ed in caso di danni al device "io te l'avevo detto" e "ciao ciao garanzia"
          • Gasogen scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            - Scritto da: nodo
            Quindi se ne lavano le mani ed in caso di danni
            al device "io te l'avevo detto" e "ciao ciao
            garanzia"Ma non decade automaticamente, se non ci dovessero essere danniE la parte che l'utente si assume le responsabilità è da leggere come "non ci potete citare in giudizio, vi abbiamo avvisato" più che "garanzia bye bye"
          • Zadar scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Non servono repository, basta copiare il file APK via rete/USB/Bluetooth. Google non ha problemi al riguardo, visto che l'opzione per abilitare l'installazione fuori market l'hanno messa loro.
          • nodo scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            E se un'apps non ufficiale ti fotte le batteria chi te la ripaga ? Google , il produttore HW o tu ?
          • Zadar scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Non capisco, come fa un'applicazione a fotterti la batteria? Al massimo ne consuma la carica se tiene il cellulare attivo a oltranza...Per inciso abilitare l'installazione di applicazioni fuori market non elimina il sistema dei permessi di Android. Quando clicchi sull'app per installarla compare sempre un sommario dettagliato di tutte le operazioni che l'applicazione richiede di poter fare (ad es. legge rubrica, usa rete, modifica il volume, manda SMS, effettua chiamate, etc.) per cui hai comunque modo di controllare cosa fa.E' molto diverso da app installate con XXXXXXXXX su iPhone (o con root su android stesso) che di fatto possono fare quello che vogliono.
          • nodo scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Il fatto che una app ti mostri dove vuole andare a pigliare i dati la rende sicura ? E chi ti da' la sicurezza che non peschi altri dati sensibili ? Il controllo del Market no perché la scarichi da altri lidi.Non vedo quale elementi ti porti a dire che le apps scaricate da alternative.android.market.com siano piu' sicure rispetto a quelle che scariche da alternative.itunes.store.apple.com
          • Gasogen scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            - Scritto da: nodo
            Il fatto che una app ti mostri dove vuole andare
            a pigliare i dati la rende sicura ? E chi ti da'
            la sicurezza che non peschi altri dati sensibili
            ? Il controllo del Market no perché la scarichi
            da altri
            lidi.

            Non vedo quale elementi ti porti a dire che le
            apps scaricate da alternative.android.market.com
            siano piu' sicure rispetto a quelle che scariche
            da
            alternative.itunes.store.apple.comCome abbiamo finito a parlare di sicurezza quando si parlava di garanzia? :D
          • nodo scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Ti ho seguito da qui : "che di fatto possono fare quello che vogliono." e siamo arrivati alla sicurezza. :D
          • Gasogen scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            - Scritto da: nodo
            Ti ho seguito da qui : "che di fatto possono fare
            quello che vogliono." e siamo arrivati alla
            sicurezza.
            :DPer la sicurezza, guardando le notizie recenti, non ci si può fidare su nessuna piattaforma. Su Android vieni avvisato all'installazione a cosa potrà accedere il programma, su iPhoneOS non so, ma qualcosa passa pure li senza avvisare.Assurdo notare che, essendo Dalvik un fork della J2ME, non abbia i vari permessi che la JVM possedeva. In tutti i telefoni con applicativi Java, ogni azione dell'applicazione viene accompagnata da una richiesta ad acconsentire, negare o ricordare l'azione. Stessa cosa succede su Symbian, ho provato su un 5800 un gioco scaricato da Ovi Store, nativo, all'avvio mi è stato notificato che l'applicazione richiedeva la connessione, al mio dissenso l'app si è rifiutata di continuare l'esecuzione sostenendo di non trovare una connessione dati (necessaria per un solitario offline, devo dire... O per le sue pubblicità?), a cui è seguita pronta rimozione.Vien da pensare che Google non chieda conferme perché i circuiti pubblicitari usati su Android siano in maggior parte suoi, chissà...
          • Zadar scrive:
            Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
            Allora, per farla semplice: su iOS non c'è un controllo granulare dei permessi. Una volta che la tua applicazione è in esecuzione può utilizzare tutte le API disponibili (solo l'uso del GPS, se non sbaglio, causa un'avviso all'utente). Il controllo di cosa faccia poi effettivamente l'applicazione è demandato al testing di Apple che -idealmente- filtra le applicazioni che fanno un uso improprio del dispositivo. Tuttavia l'utente finale non ha comunque percezione di quali cose esattamente poi l'applicazione faccia. La filosofia è 'fidati che abbiamo controllato noi', ma una volta che l'applicazione è sul telefono ha campo libero.Su Android non c'è questo controllo a monte (un'applicazione è disponibile sul market 5 minuti dopo che ne fai l'upload), ma quando installi qualsiasi cosa ricevi un elenco di tutti i permessi che l'applicazione richiede. Durante l'esecuzione il sistema blocca qualsiasi azione dell'applicazione che richiede un permesso non dichiarato.Ora se tu installi applicazioni 'manualmente' nel caso iOS perdi il controllo di Apple, per cui l'applicazione fa cosa vuole e ti puoi solo fidare che non faccia danni, specialmente visto che una volta fatto il XXXXXXXXX vengono meno le precauzioni che limitano l'acXXXXX dell'applicazione al dispositivo.Su Android installare applicazioni esterne non cambia niente: il sistema di sicurezza è esattamente quello di prima. Ricevi il solito elenco di permessi e se vedi cose strane non installi l'applicazione. (Come mai questo gioco vuole il permesso di leggere e scrivere sulla SD, mandare SMS, leggere la rubrica e gestire chiamate in entrata? Cancellato!)Diverso è il caso in cui installi un'applicazione con privilegi di root, dato che in questo caso rinunci al controllo del sistema e sei nella stessa situazione di iOS con XXXXXXXXX: l'applicazione fa cosa vuole.
    • sadness with you scrive:
      Re: Bello avere un sistema chiuso vero?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Dove sono i vari fans pro apple, Ruppolo in
      primis?
      Visto, come già fatto in altre occasioni con
      altre motivazioni ecco un'altra applicazione
      censurata.... e qui non si tratta di sesso mi
      pare!
      Vuoi iPhone? Benissimo, caccia tanti soldini e
      poi vedi solo quello che Apple vuole,non mi pare che l'iPhone ti impedisca di accedere a wikyleaks
      Android mi
      sembra un tantino meglio o
      no?no
  • schmidt scrive:
    Quando, per una migliore...
    ...e più sicura esperienza utente, introdurranno su iOS un firewall con regole stabilite da Cupertino, che balle inventerete per giustificare questo comportamento peloso?
    • nodo scrive:
      Re: Quando, per una migliore...
      "Quando" ne riparleremo e lí verrai depilato :D
      • OldDog scrive:
        Re: Quando, per una migliore...
        - Scritto da: nodo
        "Quando" ne riparleremo e lí verrai depilato :DE' stato fortunato, pensavo che lo avreste LApidato. La depilazione è molto più tollerabile, a meno che non sia una ceretta a caldo, che le amiche mi dicono bella tosta.
        • Redpill scrive:
          Re: Quando, per una migliore...
          - Scritto da: OldDog
          - Scritto da: nodo

          "Quando" ne riparleremo e lí verrai depilato :D
          E' stato fortunato, pensavo che lo avreste
          LApidato. La depilazione è molto più tollerabile,
          a meno che non sia una ceretta a caldo, che le
          amiche mi dicono bella
          tosta.Ahahahahah (rotfl)Ma il servizio sarà gratis, io sarei un cliente ostico, ho delle belle gambe... diciamo mediterranee vah :P
        • nodo scrive:
          Re: Quando, per una migliore...
          La depilazione é come la droga , la provi una volta e poi devi ritornare ! :D
  • erMedusa scrive:
    Ruppolo where r u?
    Ao dopo due commenti sei svanito!Cmq le "spiegazioni" non mi sembra siano così chiare....vabbè tanto io, pure se ho un iphone, sono fermamente convinto che apple sia una delle società con policy più riduttive della libertà e dell'intelligenza dell'utente finale che sia mai esistita. Quindi sono prevenuto
    • v67 scrive:
      Re: Ruppolo where r u?
      Semplice dove vuoi che sia ruppolo, apple è una limitazione, gli utenti apple sono limitati come le loro macchine, se uno possiede un minimo di intelligenza non pagherebbe mai un prodotto volutamente bloccato che ne limiti l'utilizzo pagandolo più caro di altri prodotti, però esistono i fessi, quelli accettano tutto, anche queste limitazioni, tacendo.
    • krane scrive:
      Re: Ruppolo where r u?
      - Scritto da: erMedusa
      Ao dopo due commenti sei svanito!Voleva pentirsi ma l'hanno bloccato... Sai com'e' posta da Iphone o da mac (rotfl)
  • Deus Ex Machina scrive:
    Android
    Su android c'è ancora. e qualora la togliessero si potrebbe comunque installare tramite .apk su iPhone ? beh... forse avete sbagliato acquisto.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Android
      su Cydia ? :D
      • Deus Ex Machina scrive:
        Re: Android
        io non ho bisogno di invalidare la garanzia del mio device per installare applicazioni esterne al market.
        • nodo scrive:
          Re: Android
          Delle due l'una , o vengono invalidate le garanzie sia di Android , sia di iPhone , o nessuna delle due viene invalidata. Sia il rooting , che il jb sono pratiche revertibili quando lo si desidera.Il jb ed il rooting ti danno diritti che altrimenti non potresti avere, non c'é nessuna differenza.
          • Zadar scrive:
            Re: Android
            Non c'è bisogno di root in Android per installare applicazioni fuori market. Basta andare nelle impostazioni e selezionare l'opzione relativa, dopodiché puoi installarle semplicemente copiandole via USB/Bluetooth o anche scaricandole direttamente da un sito qualsiasi.
          • nodo scrive:
            Re: Android
            Ok , son d'accordo. ma sei ancora dell'opinione che il JB invalidi la garanzia ?
        • Redpill scrive:
          Re: Android
          - Scritto da: Deus Ex Machina
          io non ho bisogno di invalidare la garanzia del
          mio device per installare applicazioni esterne al
          market.Io per il momento ho resistito alla tentazione. Ma il JB ormai non invalida nulla, basta un ripristino e non è sucXXXXX nulla.
    • nodo scrive:
      Re: Android
      Strano ! Io ho installato l'app di Wikileaks da iTunes ed é ancora installata.In attesa dell'app ufficiale chi vuole l'ipa ?
    • MeX scrive:
      Re: Android
      già, e visto che Google è open la FCC ha buttato la net-neutrality nel XXXXX!Viva GOOGLE!
      • NOME E Nome scrive:
        Re: Android
        Che Apple abbia tolto l'applicazione per non rispetto delle regole, lo trovo lecito. Il negozio e' suo e quindi in vetrina ci mette quello che vuole, anche se il motivo citato è al limite ed interpretabile (a meno che da bravo macaco ammaestrato, tu prenda per oro colato cio' dicono): Wikileaks potrebbe essere paragonato ad una no-profit giornalistica. Che danno fa' il giornalismo che riporta fatti di cronaca? Tra l'altro senza commenti!Che la mossa sia una str***ata pazzesca solo per togliere il c**o dalle braci ardenti, ammettilo MeX, tanto cmq Steve non sa chi sei e non si viene a riprendere il suo preziosissimo hardware, tranquillo. Per ora...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Android
        Non hai letto l'ultima notizia sulla FCC...
      • fiertel91 scrive:
        Re: Android
        - Scritto da: MeX
        già, e visto che Google è open la FCC ha buttato
        la net-neutrality nel
        XXXXX!
        Viva GOOGLE!Guarda che qui non si appartiene ad uno schieramento piuttosto che un altro e lo si difende in qualunque circostanza. Si è critici con tutto perché non si ha un legame emotivo così radicato con niente. Ci sono delle simpatie sì, ma non adorazioni.Questo è il problema dei macachi.
        • Redpill scrive:
          Re: Android
          - Scritto da: fiertel91
          - Scritto da: MeX

          già, e visto che Google è open la FCC ha buttato

          la net-neutrality nel

          XXXXX!

          Viva GOOGLE!

          Guarda che qui non si appartiene ad uno
          schieramento piuttosto che un altro e lo si
          difende in qualunque circostanza. Si è critici
          con tutto perché non si ha un legame emotivo così
          radicato con niente. Ci sono delle simpatie sì,
          ma non
          adorazioni.

          Questo è il problema dei macachi.Quoto. Io possiedo alcuni prodotti Apple e li uso apprezzandone le caratteristiche, ma nel momento in cui avviene qualcosa che non mi piace lo critico come ogni utente ragionevole dovrebbe fare. E questo non fa certo di me un utente Google! Non ho niente su cui giri Android per il momento.Ma i fondamentalisti sono ovunque...
  • lordream scrive:
    è piu semplice
    è stata tolta perchè forniva a wikileaks un modo per essere finanziata anche trasversalmente e la scusa è stata data nella violazione di una regola del market.. logico e pulito
    • Caccia Trolli scrive:
      Re: è piu semplice
      - Scritto da: lordream
      è stata tolta perchè forniva a wikileaks un modo
      per essere finanziata anche trasversalmente e la
      scusa è stata data nella violazione di una regola
      del market.. logico e
      pulitoE' stata tolta perchè "qualcuno" ha fatto pressioni e apple si è inchinata a 90 senza colpo ferire.
  • disgra scrive:
    BUFFONI
    non devo aggiungere altro
  • vuoto scrive:
    Assy, sveglia!
    Abbiamo capito che nessuno vuole raccogliere fondi x wikileaks.Quello che non si capisce è come mai gente del calibro di Assange (uno che il cervello lo ha funzionante) pensi di riuscire a portare avanti sistemi centralizzati sfidando lo status quo, che oltretutto ne controlla le infrastrutture. E giù soldi per i server, e giù soldi per uscire di galera.Avesse usato cose tipo freenet facendo uscire la roba più scottante invece di http per tonnellate di roba che la gente non leggerà mai di prima mano, avrebbe evitato la galera e avrebbe raggiunto gli stessi scopi.Chiedere ai supporter di installarsi freenet gli darebbe più ritorno effettivo che non chiedere soldi che forse arrivano e forse si riescono a concretizzare in server che forse staranno in piedi. O sbaglio?Alla fine "tengo" per Assange, ma strategicamente sta sbagliando alla grande e sta inavvertitamente abituando la gente a sistemi centralizzati e alla mediazione di giornali e tv per la controcultura.
    • Teo_ scrive:
      Re: Assy, sveglia!
      - Scritto da: vuoto
      Quello che non si capisce è come mai gente del
      calibro di Assange (uno che il cervello lo ha
      funzionante) pensi di riuscire a portare avanti
      sistemi centralizzati sfidando lo status quo, che
      oltretutto ne controlla le
      infrastrutture.Credo abbia fatto bene invece. In questo modo ha ottenuto una visibilità che in altro modo non avrebbe mai ottenuto.Ne hanno parlato perfino i media italiani (come ne hanno parlato e ne stanno parlando trascuriamolo) e sento conoscenti (quelli che bollano tutti come complottisti) che si fanno venire dubbi, vedendo tutta questa preoccupazione dei "poteri".
      • vuoto scrive:
        Re: Assy, sveglia!
        Considerazione giusta. Però se occorre "metterci la faccia" in modo da avere più visibilità e quindi più attenzione dai media, siamo messi molto male e wikileaks rischia di diventare una "battaglia" ininfluente per la "guerra", che è rappresentata da un sistema che per interessi facilmente intuibili vuole persone malleabili e che rispondono ai giusti stimoli. Rivelare la verità a persone che non sono in grado di farci niente perché hanno perso indipendenza di pensiero e mezzi per cambiare le cose in maniera strutturale è decisamente poco utile.Abituarsi inconsciamente alla figura del salvatore che viene a sistemare le cose è sbagliato (anche se siamo abituati a ritenerlo normale). Anche per i credenti- in quel caso, quando il salvatore torna bisogna essere già pronti,visto che è già "game over". Meglio riabituarsi ad essere persone civili e sociali che mettono da parte differenze ideologiche e lavorano agli obiettivi che ritengono giusti (lo so, sta diventando impossibile).
      • Sgabbio scrive:
        Re: Assy, sveglia!
        In italia ne hanno parlato solo per la storia dei presunti stupri :D
        • Redpill scrive:
          Re: Assy, sveglia!
          - Scritto da: Sgabbio
          In italia ne hanno parlato solo per la storia dei
          presunti stupri
          :DE Frattini era soddisfatto dell'arresto. Sarà perché è un forte sostenitore dei diritti delle donne? ;)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Assy, sveglia!
            lui era contento dicendo cose che non centravano sui fatti, parlava di accerchiamenti internazionali :/
          • Redpill scrive:
            Re: Assy, sveglia!
            - Scritto da: Sgabbio
            lui era contento dicendo cose che non centravano
            sui fatti, parlava di accerchiamenti
            internazionali
            :/Si si, infatti ero sarcastico ;)
    • pietro scrive:
      Re: Assy, sveglia!
      se avesse fatto una selezione dei materiali si sarebbe esposto ad accuse di voler sostenere una parte politica piuttosto di un'altra o addirittura di manipolare le informazioni. Solo pubblicando tutto così come lo ha ricevuto si pone al di fuori da qualunue polemica di parte
      • lordream scrive:
        Re: Assy, sveglia!
        una delle recole di freenet è di non mettere in pericolo la rete e i suoi utenti o nodiquanto sarebbe durata la rete con tutti i governi mondiali contro assange?.. usare internet gli consente piu trasparenza e garanzie ed infatti non sta sbagliando un passo e sta ricevendo solo consensi su internet ed anche fuori in molti ne parlano
      • vuoto scrive:
        Re: Assy, sveglia!
        - Scritto da: pietro
        se avesse fatto una selezione dei materiali si
        sarebbe esposto ad accuse di voler sostenere una
        parte politica piuttosto di un'altra o
        addirittura di manipolare le informazioni. Solo
        pubblicando tutto così come lo ha ricevuto si
        pone al di fuori da qualunue polemica di
        parteFacendo l'avvocato del diavolo, si può rispondere che ampio volume non è ampia copertura. Non c'è garanzia di non essere imparziale anzi non c'è garanzia di niente anche se Assange agisce con la massima buona fede. Se fossimo uditorio maturo non ci sarebbe neanche bisogno di specificarlo visto che tutto quello che arriva da wikileaks come da tutte le altre fonti dovrebbe essere oggetto di attenzione critica.
        • Redpill scrive:
          Re: Assy, sveglia!
          - Scritto da: vuoto
          - Scritto da: pietro

          se avesse fatto una selezione dei materiali si

          sarebbe esposto ad accuse di voler sostenere una

          parte politica piuttosto di un'altra o

          addirittura di manipolare le informazioni. Solo

          pubblicando tutto così come lo ha ricevuto si

          pone al di fuori da qualunue polemica di

          parte

          Facendo l'avvocato del diavolo, si può rispondere
          che ampio volume non è ampia copertura. Non c'è
          garanzia di non essere imparziale anzi non c'è
          garanzia di niente anche se Assange agisce con la
          massima buona fede. Se fossimo uditorio maturo
          non ci sarebbe neanche bisogno di specificarlo
          visto che tutto quello che arriva da wikileaks
          come da tutte le altre fonti dovrebbe essere
          oggetto di attenzione
          critica.Sono cablogrammi!!! Non sono filtrati o riassunti o rivisti o interpretati. Sono documenti secretati finiti nelle mani di un giornalista che ha fatto ciò che un vero giornalista dovrebbe fare: pubblicarli.Fatto sta che il militare che ha fornito suddetti documenti ora è in regime da Guantanamo.L'attenzione critica va fatta ai governi responsabili di quelle comunicazioni ed ai personaggi in esse contenuti. Se poi le pubblicazioni vanno in una direzione o nell'altra dipende solo dalla provenienza dei cablogrammi.
          • vuoto scrive:
            Re: Assy, sveglia!

            Sono cablogrammi!!! Non sono filtrati o riassunti
            o rivisti o interpretati.vediamo a cosa serviranno, e poi ti saprò rispondere :) spero che tu abbia ragione cmq.
    • Redpill scrive:
      Re: Assy, sveglia!
      - Scritto da: vuoto
      Abbiamo capito che nessuno vuole raccogliere
      fondi x
      wikileaks.

      Quello che non si capisce è come mai gente del
      calibro di Assange (uno che il cervello lo ha
      funzionante) pensi di riuscire a portare avanti
      sistemi centralizzati sfidando lo status quo, che
      oltretutto ne controlla le
      infrastrutture.

      E giù soldi per i server, e giù soldi per uscire
      di
      galera.

      Avesse usato cose tipo freenet facendo uscire la
      roba più scottante invece di http per tonnellate
      di roba che la gente non leggerà mai di prima
      mano, avrebbe evitato la galera e avrebbe
      raggiunto gli stessi
      scopi.

      Chiedere ai supporter di installarsi freenet gli
      darebbe più ritorno effettivo che non chiedere
      soldi che forse arrivano e forse si riescono a
      concretizzare in server che forse staranno in
      piedi. O
      sbaglio?

      Alla fine "tengo" per Assange, ma strategicamente
      sta sbagliando alla grande e sta inavvertitamente
      abituando la gente a sistemi centralizzati e alla
      mediazione di giornali e tv per la
      controcultura.Avrebbe ottenuto la visibilità e reputazione di un ufologo o complottista.
  • sadness with you scrive:
    Confusione totale
    Tanto per cominciare, una spiegazione ufficiale da Cupertino c'è (anche se non per via di comunicati stampa... sarà per questo che Tamburrino non se n'è accorto?)http://www.ipodnn.com/articles/10/12/21/raises.censorship.concerns/In secondo luogo, la questione delle donazioni: sono ammesse sullo store solo applicazioni che raccolgono fondi per associazioni di volontariato o associazioni che fanno operare caritatevoli; non rientrando wikyleaks in queste categorie, l'applicazione violava le regole per la pubblicazione.
    • Redpill scrive:
      Re: Confusione totale
      Suppongo che quindi fioccheranno le app gratuite su wikileaks giusto? O forse anche no...L'ho scaricata anche se era a pagamento proprio perché sapevo che sarebbe sparita in tempo zero e mi faceva comodo avere tutti i cablogrammi a portata di mano.1,59 euro sono niente in confronto a cosa chiedono altre app che offrono altrettanti contenuti fruibili sul web gratuitamente.- Scritto da: sadness with you
      Tanto per cominciare, una spiegazione ufficiale
      da Cupertino c'è (anche se non per via di
      comunicati stampa... sarà per questo che
      Tamburrino non se n'è
      accorto?)

      http://www.ipodnn.com/articles/10/12/21/raises.cen



      In secondo luogo, la questione delle donazioni:
      sono ammesse sullo store solo applicazioni che
      raccolgono fondi per associazioni di volontariato
      o associazioni che fanno operare caritatevoli;
      non rientrando wikyleaks in queste categorie,
      l'applicazione violava le regole per la
      pubblicazione.
      • sadness with you scrive:
        Re: Confusione totale
        - Scritto da: Redpill
        Suppongo che quindi fioccheranno le app gratuite
        su wikileaks giusto? O forse anche no...checc'entra?sei capace di andare sul tweet ti wikyleaks e aggiungerlo alla homepage? ecco, ti sei fatto la tua App...(e no tiro nemmeno in ballo la spiegazione "ufficiale")
        • Redpill scrive:
          Re: Confusione totale
          - Scritto da: sadness with you
          - Scritto da: Redpill

          Suppongo che quindi fioccheranno le app gratuite

          su wikileaks giusto? O forse anche no...

          checc'entra?
          sei capace di andare sul tweet ti wikyleaks e
          aggiungerlo alla homepage? ecco, ti sei fatto la
          tua
          App...
          (e no tiro nemmeno in ballo la spiegazione
          "ufficiale")Sono capace anche di andare sul sito di vodafone per mandare messaggi gratis a numeri vodafone (10 al giorno) ma ho visto un app a pagamento che lo fa. Sono capace di andare su facebook via safari, ma esiste l'app per facebook, e mille altri esempi. Il fatto è che anche la presenza su internet di wikileaks è stata più volte in dubbio. Essere su app store si rivelerebbe una certezza in più per la libertà di espressione, ma così non sarà, nemmeno gratuitamente e nemmeno sottostando alle "leggi" del melanegozio.
          • sadness with you scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: Redpill


            Suppongo che quindi fioccheranno le app gratuite


            su wikileaks giusto? O forse anche no...



            checc'entra?

            sei capace di andare sul tweet ti wikyleaks e

            aggiungerlo alla homepage? ecco, ti sei fatto la

            tua App...

            (e no tiro nemmeno in ballo la spiegazione

            "ufficiale")

            Sono capace anche di andare sul sito di vodafone
            per mandare messaggi gratis a numeri vodafone (10
            al giorno) ma ho visto un app a pagamento che lo
            fa. Sono capace di andare su facebook via safari,
            ma esiste l'app per facebook, e mille altri
            esempi. Il fatto è che anche la presenza su
            internet di wikileaks è stata più volte in
            dubbio. Essere su app store si rivelerebbe una
            certezza in più per la libertà di espressione, ma
            così non sarà, nemmeno gratuitamente e nemmeno
            sottostando alle "leggi" del melanegozio.Le App pubblicate sull'AppStore devono sottostare a regole ben precise, e quella applicazione violava una di queste regole. punto.
          • Redpill scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: Redpill




            Suppongo che quindi fioccheranno le app
            gratuite



            su wikileaks giusto? O forse anche no...





            checc'entra?


            sei capace di andare sul tweet ti wikyleaks e


            aggiungerlo alla homepage? ecco, ti sei fatto
            la


            tua App...


            (e no tiro nemmeno in ballo la spiegazione


            "ufficiale")



            Sono capace anche di andare sul sito di vodafone

            per mandare messaggi gratis a numeri vodafone
            (10

            al giorno) ma ho visto un app a pagamento che lo

            fa. Sono capace di andare su facebook via
            safari,

            ma esiste l'app per facebook, e mille altri

            esempi. Il fatto è che anche la presenza su

            internet di wikileaks è stata più volte in

            dubbio. Essere su app store si rivelerebbe una

            certezza in più per la libertà di espressione,
            ma

            così non sarà, nemmeno gratuitamente e nemmeno

            sottostando alle "leggi" del melanegozio.

            Le App pubblicate sull'AppStore devono sottostare
            a regole ben precise, e quella applicazione
            violava una di queste regole.
            punto.Quindi ribadisco, vedremo sicuramente altre app relative a wikileaks, magari gratuite? Credo di no.
          • sadness with you scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: Redpill

            Le App pubblicate sull'AppStore devono

            sottostarea regole ben precise, e quella applicazione

            violava una di queste regole. punto.

            Quindi ribadisco, vedremo sicuramente altre app
            relative a wikileaks, magari gratuite?E che ne so io... mica ho sott'occhio tutte le App in via di approvazione!!! né posso entrare nella mente degli sviluppatori... quel che è certo è che non serve un App per leggere Wikyleaks e che se voglio finanziare il sito ho manche altri modi per farlo.Apple ha fatto bene a toglierla
          • Redpill scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: Redpill


            Le App pubblicate sull'AppStore devono


            sottostarea regole ben precise, e quella
            applicazione


            violava una di queste regole. punto.



            Quindi ribadisco, vedremo sicuramente altre app

            relative a wikileaks, magari gratuite?

            E che ne so io... mica ho sott'occhio tutte le
            App in via di approvazione!!! né posso entrare
            nella mente degli sviluppatori... quel che è
            certo è che non serve un App per leggere
            Wikyleaks e che se voglio finanziare il sito ho
            manche altri modi per
            farlo.

            Apple ha fatto bene a toglierlaMa quale approvazione e sviluppatori. Non comparirà perché è scomoda, punto. Smettiamola di nasconderci dietro alle regole dell'APP store. Anche apple si è intascata i soldi di questa presunta violazione.Tutto il resto è fuffa.
          • sadness with you scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: Redpill



            Le App pubblicate sull'AppStore devono



            sottostarea regole ben precise, e quella applicazione



            violava una di queste regole. punto.





            Quindi ribadisco, vedremo sicuramente altre app


            relative a wikileaks, magari gratuite?



            E che ne so io... mica ho sott'occhio tutte le

            App in via di approvazione!!! né posso entrare

            nella mente degli sviluppatori... quel che è

            certo è che non serve un App per leggere

            Wikyleaks e che se voglio finanziare il sito ho

            manche altri modi per farlo.



            Apple ha fatto bene a toglierla

            Ma quale approvazione e sviluppatori. Non
            comparirà perché è scomoda, punto.Questa è una *tua* supposizione: se il problema fosse questo, non sarebbe comparsa neanche la prima
            Smettiamola di nasconderci dietro alle regole dell'APP store.Nessun nascondino: la regola c'è e per coerenza è stata fatta rispettare
            Anche apple si è intascata i soldi di questa
            presunta violazione.quindi? Se fosse interessata solo a far soldi la lascerebbe sullo store, entrerebbe nalla top25 e Apple incasserebbe un sacco di soldi
            Tutto il resto è fuffa.
          • MeX scrive:
            Re: Confusione totale
            e allora? Apple non può decidere cosa vendere?Un negozio di libri di testo per le scuole medie magari non vende il kamasutra illustrato da Moana no?Apple non ti permette di accedere a wikileaks? Se accedi a wikileaks con Safari sull'iPhone Apple ti toglie la garanzia sull'iPhone? vengono a casa a picchiarti?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            e allora? Apple non può decidere cosa vendere?

            Un negozio di libri di testo per le scuole medie
            magari non vende il kamasutra illustrato da Moana
            no?

            Apple non ti permette di accedere a wikileaks? Se
            accedi a wikileaks con Safari sull'iPhone Apple
            ti toglie la garanzia sull'iPhone? vengono a casa
            a
            picchiarti?ahhh.... quando si tocca apple non capisci più niente. L'applicazione l'hanno levata perchè era "scomoda" visti i tromboni suonani dal governo americano... Sveglia....Poi se era cosi tanto "illegale" per app store...come mai non l'hanno levata prima ? Ma poi...LA MOTIVAZIONE DI APPLE E TOTALMENTE DIVERSA da ciò che avrebbe fatto di male l'applicazione...Perfavore, meno fanboismo e più senso critico.
          • MeX scrive:
            Re: Confusione totale
            ma l'hai letta la motivazione di Apple? "Un'app deve rispettare le leggi locali e non mettere in pericolo individui o gruppi"Non sta ad Apple decidere se le attività di wikileaks sono legali o meno, invece di prendertela con Apple, prenditela con i governi con la coda di paglia...Apple fa computer....
          • OldDog scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            ma l'hai letta la motivazione di Apple?

            "Un'app deve rispettare le leggi locali e non
            mettere in pericolo individui o
            gruppi"

            Non sta ad Apple decidere se le attività di
            wikileaks sono legali o meno, invece di
            prendertela con Apple, prenditela con i governi
            con la coda di
            paglia...Ma al momento NON esiste evidenza legale che WikiLeaks violi le leggi locali o abbia messo in pericolo le persone. A parte urla e proclami roboanti di politici che intorbidiscono le acque, NON è stato dimostrato in tribunale, quindi in tutti i paesi con un sistema legale decente esiste la presunzione d'innocenza.Mr. Assange, infatti, cercano di zittirlo attraverso tutt'altra accusa, e lui non è che il parafulmine di WikiLeaks.

            Apple fa computer....No, non più. Infatti da anni ha tolto la parola computer dal suo logo. Apple fa soprattutto soldi con la distribuzione di contenuti (APP, brani musicali, film) di cui produce e vende i dispositivi necessari a fruirne.Quindi, se tratti contenuti, entri nell'ottica di tutelare i contenuti, i loro autori e i fruitori/clienti, non il silicio dei chip.Non a caso iTunes e poi l'Appstore sono il vero cambio di rotta dell'azienda.
          • MeX scrive:
            Re: Confusione totale
            magari non esiste evidenza legale, ma non esiste nemmeno la conferma che gli USA non decidano di perseguire legalmente la Apple se vende l'applicazione di Wikileaks... essendoci questa incertezza la Apple non si espone (ovviamente)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            magari non esiste evidenza legale, ma non esiste
            nemmeno la conferma che gli USA non decidano di
            perseguire legalmente la Apple se vende
            l'applicazione di Wikileaks... essendoci questa
            incertezza la Apple non si espone
            (ovviamente)Non dovrebbero per molti motivi.... Che poi la apple più che "non esporsi" abbia "calato le braghe" su pressioni.
          • Redpill scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            ma l'hai letta la motivazione di Apple?

            "Un'app deve rispettare le leggi locali e non
            mettere in pericolo individui o
            gruppi"

            Non sta ad Apple decidere se le attività di
            wikileaks sono legali o meno, invece di
            prendertela con Apple, prenditela con i governi
            con la coda di
            paglia...

            Apple fa computer....Mi limito a citare l'articolo:" Non ha tuttavia spiegato chi sarebbe minacciato dall'applicazione non ufficiale di Wikileaks."
          • sadness with you scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: Redpill
            Mi limito a citare l'articolo:
            " Non ha tuttavia spiegato chi sarebbe minacciato
            dall'applicazione non ufficiale di Wikileaks."l'articolo sbaglia, come ben evidenziato dall'inizio di questo thread (che riporta dichiarazioni ufficiali di Apple), e come rettificato in seguito (in calce all'articolo)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Confusione totale
            mi spiace deluderti, ma come mai non l'hanno levata appena era sotto esame ??? Ma poi la motivazione è blande visto che legalmente non è stato dimostrato nulla. La apple si è dovuta chinare alle pressioni governative degli USA, non mi sembra tanto difficile capirlo, visto che stanno cercando di levare i finanziamenti a wikileaks in qualsiasi forma.
          • sadness with you scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: Sgabbio
            Poi se era cosi tanto "illegale" per app
            store...come mai non l'hanno levata prima ? se l'hanno lecvata perché era "scomoda", perché metterla?
            Perfavore, meno fanboismo e più senso critico.predichi bene ma razoliu male (il fanboysmo è anche "contro"...)
          • fiertel91 scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            e allora? Apple non può decidere cosa vendere?Sì, così si è dimostrata un'azienda fascista. Viva il nuovo duce Jobs! Viva i fascisti della nuova era!
            Un negozio di libri di testo per le scuole medie
            magari non vende il kamasutra illustrato da Moana
            no?Che c'entra? Veramente, son curioso di capire il nesso logico.
            Apple non ti permette di accedere a wikileaks?No, ma si impegna a boicottarne una fonte di donazioni.
          • MeX scrive:
            Re: Confusione totale
            quindi secondo te dev'essere una multinazionale a decidere cosa è giusto o sbagliato?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Confusione totale
            non rivoltare la frittata...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: MeX
            quindi secondo te dev'essere una multinazionale a
            decidere cosa è giusto o
            sbagliato?No, infatti. Preferirei fosse la coscienza degli utenti a stabilirlo. Invece Apple si sostituisce a quest'ultima dove possibile. Col XXXXX e coi contenuti scomodi.
          • lordream scrive:
            Re: Confusione totale
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: MeX

            e allora? Apple non può decidere cosa vendere?

            Sì, così si è dimostrata un'azienda fascista.
            Viva il nuovo duce Jobs! Viva i fascisti della
            nuova
            era!


            Un negozio di libri di testo per le scuole medie

            magari non vende il kamasutra illustrato da
            Moana

            no?

            Che c'entra? Veramente, son curioso di capire il
            nesso
            logico.si tratta di una ben nota pratica adottata dagli applefan in cui vengono fatti paragoni assurdi spesso con automobili di marca o in ogni caso che nulla mai hanno attinenza con l'informatica di cui sono poco avezzi.. tali paragoni li trovi in similitudini difficilmente attuabili in natura.. esempio conoscere i files per loro equivale al conoscere le esatte tarature di un cannone psionico e cosi via..


            Apple non ti permette di accedere a wikileaks?

            No, ma si impegna a boicottarne una fonte di
            donazioni.non solo ma apple è legata ad aziende che boicottano wikileaks vedasi at&t in primis
          • MeX scrive:
            Re: Confusione totale
            dove l'hai vista l'automobile?sei ossessionato ora che fa troppo freddo per usare la Harley?
          • lordream scrive:
            Re: Confusione totale
            lascia stare.. a te lo spiego dopo.. hai poi chiesto per i pollici? almeno sapere come mai da quando hai preso l'iphone li hai persi..
          • nodo scrive:
            Re: Confusione totale
            .. tu li hai mai avuti ?
          • lordream che legge manuale scrive:
            Re: Confusione totale
            gioco su console che tu non eri natorisposta molto nerd
          • nodo scrive:
            Re: Confusione totale
            wow ma allora sei troppo piu' bravo di me a giocare con i computers
  • cicciopasti ccio scrive:
    A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
    Pur non condividendo quello che ha fatto wikileaks, a questo punto mi trovo totalmente favorevole per un semplice motivo che questa vicenda ci ha fatto capire che siamo tutti e dico tutti dei pupazzi manovrati da qualcuno o comunque un gruppo di persone molto ristretto che non si capisce ancora chi sono, e quest'ultimi sono in grado perfino di "commandare" aziende di grosso calibro. Dobbiamo scoprire chi è il burattinaio e metterlo al rogo.Rivoluzione!!!
    • Andreabont scrive:
      Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
      Guarda, Apple lo dichiara apertamente che è le a decidere del suo mondo, Apple NON è democratica.Se non l'hai capito prima mi dispiace, ma era più che evidente...
      • Redpill scrive:
        Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
        - Scritto da: Andreabont
        Guarda, Apple lo dichiara apertamente che è le a
        decidere del suo mondo, Apple NON è
        democratica.

        Se non l'hai capito prima mi dispiace, ma era più
        che
        evidente...Ci fa comunque una brutta figura, un'app se è veramente contraria alle regole non dovrebbe nemmeno comparire. Oppure mi sa di pubblicità facile.
        • Andreabont scrive:
          Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
          Alla Apple fa comodo dire che tutte le App sono controllate, ma non è così, ci sono troppe richieste, e troppe poche persone per controllare ogni singola riga di codice.Qualche mese fà era passata una App con funzioni non dichiarate, aprendo il dubbio che altre App potessero fare cose di nascosto (la App incriminiata è stata rimossa solo successivamente)Quindi è evidente che si segue la regola: "prima pubblica e guadagna, e poi togli se illecito".
          • pippuz scrive:
            Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks

            Quindi è evidente che si segue la regola: "prima
            pubblica e guadagna, e poi togli se
            illecito".Non per difendere Apple (che è una corporation come tutte, né più, né meno), ma fa esattamente come Youtube o altri: prima si guadagna, tutto il resto viene dopo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
            Cosa c'entra youtube con apple ?Youtube non fa controlli su ogni singolo video Caricato, come hanno detto più volte, perchè è umanamente impossibile.Apple ha dichiarato di controllare preventivamente ogni app che vuole entrare nel suo negozio....Non confondiamo le pere con le mele....
          • ciccio pasticcio quello vero scrive:
            Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
            - Scritto da: Sgabbio
            Cosa c'entra youtube con apple ?

            Youtube non fa controlli su ogni singolo video
            Caricato, come hanno detto più volte, perchè è
            umanamente
            impossibile.

            Apple ha dichiarato di controllare
            preventivamente ogni app che vuole entrare nel
            suo
            negozio....

            Non confondiamo le pere con le mele....youtube i controlli li fa sì, su ogni singolo video caricato. Mai sentito parlare di bot e sistemi automatici, vero? o credi che, per esempio, la mondadori faccia scrivere a mano uno per uno i vari libri che vende?
          • Sgabbio scrive:
            Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
            - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
            - Scritto da: Sgabbio

            youtube i controlli li fa sì, su ogni singolo
            video caricato. Mai sentito parlare di bot e
            sistemi automatici, vero? o credi che, per
            esempio, la mondadori faccia scrivere a mano uno
            per uno i vari libri che
            vende?Dio mio cosa mi tocca sentire....si mettere pure in mezzo la produzione di stampa OoYoutube non fa controlli per OGNI SINGOLO VIDEO, non confondiamo il currentID con altro...perfavore....
          • Anonymous scrive:
            Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks


            Quindi è evidente che si segue la regola: "prima
            pubblica e guadagna, e poi togli se
            illecito".Eh beh, ma guarda che è chiaro eh... E non occorre un leak di WikiLeaks per capirlo.Ciò che doveva insegnare il progetto di Assange è questo: se sai che c'è del marcio sotto, non è che sei tu che pensi male...è proprio così. Fidati del tuo istinto. Non osteggiarlo. Sono i messaggi subliminali della TV, che ti rinXXXXXXXXscono 48/24, a farti credere di non sapere le cose, di essere nel dubbio ecc. E' quell'affare infernale, la sorgente del FUD.
    • FDG scrive:
      Re: A questo punto: Tutti PRO WikiLeaks
      - Scritto da: cicciopasti ccio
      Pur non condividendo quello che ha fatto
      wikileaks, a questo punto mi trovo totalmente
      favorevole per un semplice motivo che questa
      vicenda ci ha fatto capire che siamo tutti e dico
      tutti dei pupazzi manovrati da qualcuno...Più che di pupazzi manovrati da qualcuno, si tratta di reciproci interessi:http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_di_propagandaIl fatto che qualcuno riceva l'attenzione per notizie che non si vorrebbe fossero pubblicate è un fatto importante, giudicato grave da chi non vorrebbe tutta questa attenzione. Temo purtroppo per loro che oramai il vaso di pandora sia aperto e che la tecnologia, cioè internet, si dimostrerà inarrestabile nel mettere in crisi il sistema del consenso fin qui instaurato. Questa cosa va oltre wikileaks.Cosa ne verrà da tutto ciò però non so ipotizzarlo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2010 15.51-----------------------------------------------------------
  • zuzzurro scrive:
    Perchè?
    Ci sono due modi per vedere la vicenda:- Hanno tolto la app perchè le stesse informazioni esistono già gratuite sul web (ci sono tante altre app che fanno la stessa cosa e sono ancora là)- Hanno tolto la app perchè si sono sostituiti alla parte di cervello degli utenti che decide cosa fare e cosa noA voi la scelta.
    • Aleph72 scrive:
      Re: Perchè?
      - Scritto da: zuzzurro
      Ci sono due modi per vedere la vicenda:

      - Hanno tolto la app perchè le stesse
      informazioni esistono già gratuite sul web (ci
      sono tante altre app che fanno la stessa cosa e
      sono ancora
      là)
      - Hanno tolto la app perchè si sono sostituiti
      alla parte di cervello degli utenti che decide
      cosa fare e cosa
      no

      A voi la scelta.Oppure semplicemente hanno avuto pressioni dal governo e non vogliono problemi.
    • Jack Rackham scrive:
      Re: Perchè?
      - Scritto da: zuzzurro
      Ci sono due modi per vedere la vicenda:[cut]
      A voi la scelta.Io ne vedo un terzo: sono dei CACASOTTO! Nel caso specifico Apple, ma pure tutti gli altri!--JackRackham
    • panda rossa scrive:
      Re: Perchè?
      - Scritto da: zuzzurro
      - Hanno tolto la app perchè si sono sostituiti
      alla parte di cervello degli utenti che decide
      cosa fare e cosa noQuesta non puo' essere la risposta giusta, perche' e' cosi' da sempre, mica solo da adesso.
    • sadness with you scrive:
      Re: Perchè?
      - Scritto da: zuzzurro
      Ci sono due modi per vedere la vicenda:

      - Hanno tolto la app perchè le stesse
      informazioni esistono già gratuite sul web (ci
      sono tante altre app che fanno la stessa cosa e
      sono ancora là)Al di là del fatto che è a discrezione di chi pubblica le notizie gratuitamente stabilire se un'app può farsi pagare per mostrare la stessa cosa (vedi il caso di Around-me), spesso le suddette applicazioni sono lì perché c'è stato un accordo tra chi pubblica le notizie e chi ha sviluppato l'applicazione (vedi sempre il caso di Around-me).A parte questo, nel caso specifico il "problema" è che l'applicazione promuove una raccolta di fondi per qualcosa che non è né un'associazione di volontariato, né di beneficienza/carità, e questo è contrario alle regole guida di pubblicazione delle App.
      - Hanno tolto la app perchè si sono sostituiti
      alla parte di cervello degli utenti che decide
      cosa fare e cosa no

      A voi la scelta.se voglio leggere wikileaks mi collego al sito, anche dall'iPhone, o mi leggo i relativi tweet (sempre dall'iPhone)... non c'entra un mazza l'applicazione con la mia libertà di scelta
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Perchè?

        se voglio leggere wikileaks mi collego al sito,
        anche dall'iPhone, o mi leggo i relativi tweet
        (sempre dall'iPhone)... non c'entra un mazza
        l'applicazione con la mia libertà di
        sceltaE mettendo che voglia regalare i miei soldi all'autore? Non è una mia libertà? Suvvia, apple censura da sempre e decide lei per i propri utenti, è inutile nascondersi dietro un dito adesso...
        • sadness with you scrive:
          Re: Perchè?
          - Scritto da: Nome e cognome

          se voglio leggere wikileaks mi collego al sito,

          anche dall'iPhone, o mi leggo i relativi tweet

          (sempre dall'iPhone)... non c'entra un mazza

          l'applicazione con la mia libertà di

          scelta

          E mettendo che voglia regalare i miei soldi
          all'autore? Non è una mia libertà?Non mi risulta che Apple ti impedisca di regalare soldi a chi vuoi
          Suvvia, apple
          censura da sempre e decide lei per i propri
          utenti, è inutile nascondersi dietro un dito
          adesso...Non mi risulta che gli iPhone abbiano un blocco per l'indirizzo di wikyleaks
          • Sgabbio scrive:
            Re: Perchè?
            Invece io mi domando perchè certa gente non vede il nocciolo della questione.
          • fiertel91 scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: Sgabbio
            Invece io mi domando perchè certa gente non vede
            il nocciolo della
            questione.Ragionano a compartimenti stagni, come i religiosi.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: Sgabbio
            Invece io mi domando perchè certa gente non vede
            il nocciolo della
            questione.Non li chiamano macachi per niente...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Perchè?
            guarda, pensavo fosse una sola trolla...ma vedo la triste verità in certi discorsi...ma sono l'unico scemo che conosce un utente apple che non sia ottenebrato ?
          • sadness with you scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: Sgabbio
            Invece io mi domando perchè certa gente non vede
            il nocciolo della questione.per esempio tu...
          • lordream scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: Nome e cognome


            se voglio leggere wikileaks mi collego al
            sito,


            anche dall'iPhone, o mi leggo i relativi tweet


            (sempre dall'iPhone)... non c'entra un mazza


            l'applicazione con la mia libertà di


            scelta



            E mettendo che voglia regalare i miei soldi

            all'autore? Non è una mia libertà?

            Non mi risulta che Apple ti impedisca di regalare
            soldi a chi
            vuoi


            Suvvia, apple

            censura da sempre e decide lei per i propri

            utenti, è inutile nascondersi dietro un dito

            adesso...

            Non mi risulta che gli iPhone abbiano un blocco
            per l'indirizzo di
            wikyleaksWhich is why I find it so interesting that AT&T and Verizon are blocking Wikileaks sites internally, too. From Greg Mitchells liveblogat&t è l'unico che vende iphones fino ad oggi vero?.. e il prossimo è verizon giusto?
          • sadness with you scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: lordream
            Which is why I find it so interesting that AT&T
            and Verizon are blocking Wikileaks sites
            internally, too. From Greg Mitchells
            liveblog

            at&t è l'unico che vende iphones fino ad oggi
            vero?direi di no, visto che iPhone è venduto in tutto il mondo...che poi se at&t blocca non è certo "colpa" di Apple, e non è certo l'iPhone ad essere bloccato: anche limitandosi al mercato usa, un iPhone collegato ad una qualunque rete wifi che non sia at&t permette l'acXXXXX a wikyleaks...di contro, un qualunque altro telefono di qualsiasi altra marca, vincolato ad at&t (Apple non è certo l'unica ad aver conXXXXX l'esclusiva ad at&t) subirebbe lo stesso trattamento: tutti i produttori di smartphone censurano?
          • lordream scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: lordream


            Which is why I find it so interesting that AT&T

            and Verizon are blocking Wikileaks sites

            internally, too. From Greg Mitchells

            liveblog



            at&t è l'unico che vende iphones fino ad oggi

            vero?

            direi di no, visto che iPhone è venduto in tutto
            il
            mondo...già ma in america è cosi ed adesso si allea con verizon per vendere il cellulare con diverso brand.. diverso operatore medesima censura
            che poi se at&t blocca non è certo "colpa" di
            Apple, e non è certo l'iPhone ad essere bloccato:ho dato colte?.. ho spiegato alleanze e basta..
            anche limitandosi al mercato usa, un iPhone
            collegato ad una qualunque rete wifi che non sia
            at&t permette l'acXXXXX a
            wikyleaks...mi dici cosa c'entra? o è una difesa a priori visto che si parla di apple ed essendo tu vistosamente succube e prono ti cimenti in questo discorso?
            di contro, un qualunque altro telefono di
            qualsiasi altra marca, vincolato ad at&t (Apple
            non è certo l'unica ad aver conXXXXX l'esclusiva
            ad at&t) subirebbe lo stesso trattamento: tutti i
            produttori di smartphone
            censurano?l'app cancellata stava su applestore.. ti è chiaro almeno questo?
          • sadness with you scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: lordream

            direi di no, visto che iPhone è venduto in tutto

            il mondo...
            già ma in america è cosi ed adesso si allea con
            verizon per vendere il cellulare con diverso
            brand.. diverso operatore medesima censuraLa censura la fa l'operatore, mica l'iPhone

            che poi se at&t blocca non è certo "colpa" di

            Apple, e non è certo l'iPhone ad essere

            bloccato:

            ho dato colte?.. ho spiegato alleanze e basta..Non far eil furbetto...

            anche limitandosi al mercato usa, un iPhone

            collegato ad una qualunque rete wifi che non sia

            at&t permette l'acXXXXX a wikyleaks...

            mi dici cosa c'entra? o è una difesa a priori
            visto che si parla di apple ed essendo tu
            vistosamente succube e prono ti cimenti in questo
            discorso?io non sono succube di niente: come ho già avuto modo di dirti altre volte, ti sto scrivendo da un PC-Win, alla mia sinistra c'è un portatile con Win, e nelle mia tasche un cellulare Nokia.

            di contro, un qualunque altro telefono di

            qualsiasi altra marca, vincolato ad at&t (Apple

            non è certo l'unica ad aver conXXXXX l'esclusiva

            ad at&t) subirebbe lo stesso trattamento: tutti

            i produttori di smartphone censurano?

            l'app cancellata stava su applestore.. ti è
            chiaro almeno questo?Mi è chiaro anche "perché" è stata tolta (a differenza tua), e mi è chiaro anche che con l'iPhone posso accedere tanto ai tweet di Wikileaks, quanto al relativo sito web......ma dopotutto tu manco sapervi cosa vendono su iTunes...
          • Gasogen scrive:
            Re: Perchè?
            - Scritto da: sadness with you
            Mi è chiaro anche "perché" è stata tolta (a
            differenza tua), e mi è chiaro anche che con
            l'iPhone posso accedere tanto ai tweet di
            Wikileaks, quanto al relativo sito
            web...C'è un App per tutto... e levarono Safari
  • KillBarbie scrive:
    Non c'è molto da dire
    Censura ecco tutto!
    • ruppolo scrive:
      Re: Non c'è molto da dire
      - Scritto da: KillBarbie
      Censura ecco tutto!A me sembra invece un caso di parassitismo: l'autore di questa applicazione voleva soldi facili.
      • polpetta avvelenata scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: KillBarbie

        Censura ecco tutto!

        A me sembra invece un caso di parassitismo:
        l'autore di questa applicazione voleva soldi
        facili.e quindi COMPLETAMENTE in linea con la politica apple di spremere come limoni i propri clienti. Robe', stavolta te ne saresti dovuto stare zitto.
      • Redpill scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: KillBarbie

        Censura ecco tutto!

        A me sembra invece un caso di parassitismo:
        l'autore di questa applicazione voleva soldi
        facili.Come il restante 80% delle app presenti in app store che hanno una controparte gratuita altrettanto valida? E parlo ovviamente solo dello store ufficiale.Io sono diventato assiduo fruitore di app a pagamento, ma in questo caso la cancellazione non mi sembra affatto legata a parassitismo quanto a ragioni politiche. E' durata molto meno di iMussolini...
        • MeX scrive:
          Re: Non c'è molto da dire
          certo che non c'è per ragioni politiche... e allora?Apple è libera di vendermi cosa vuole lei, fintanto che mi lascia accedere a Wikileaks con Safari...Confondete la "censura" con obbligare Apple a vendere di tutto
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            Capito tutto come al solito...vabbè quando si parla di apple per te ha sempre ragione anche se steve jobs in persona stuprasse un bambino durante un keynote....Ah... faccio come te, metto la pedofilia per ogni cosa :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: Sgabbio
            Capito tutto come al solito...vabbè quando si
            parla di apple per te ha sempre ragione anche se
            steve jobs in persona stuprasse un bambino
            durante un
            keynote....Come fai a sapere del nuovo iPedo? Lo annunceranno al CES.
          • fiertel91 scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: MeX
            Confondete la "censura" con obbligare Apple a
            vendere di
            tuttoCensura: attività di controllo ideologico e morale. Viva il dizionario e chi lo usa!Il fatto è che gli apple-seguaci non si indignano se la loro coscienza viene sostituita con quella del loro Dio Jobs.
          • Santo Subito scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            quindi il fatto che Baidu filtri i risultati delle ricerche in funzione degli interessi del governo cinese è giusto, perché deve essere libero di fornirmi i risultati che vuole lui?Il fatto che un giornale non mi dia certe notizie "scomode", va bene per lo stesso motivo?Strano concetto di democrazia.Direi che a difendere Apple in una situazione come questa dimostri che certe persone sono pagate o sono semplicemente troppo ignoranti per aprire bocca.In entrambi i casi il disprezzo è inevitabile.Ha ragione chi dice che "censura" e la "dissidenza" sono le parole con cui definiamo sempre e solo i problemi in casa d'altri.Se fosse possibile mettere filtri a livello di browser, l'avrebbero già fatto, stai tranquillo. Ma per cercare di oscurare i siti sul web non sarebbero strumenti efficaci, sennò l'avrebbero già fatto, magari spacciando la modifica come una "patch" per la sicurezza e il nostro bene.
          • qbitt scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            quoting ovation o/
          • Redpill scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: MeX
            certo che non c'è per ragioni politiche... e
            allora?

            Apple è libera di vendermi cosa vuole lei,
            fintanto che mi lascia accedere a Wikileaks con
            Safari...

            Confondete la "censura" con obbligare Apple a
            vendere di
            tuttoMex capisco cosa dici e non intendo sostenere che Apple debba vendere o rendere fruibile qualsiasi cosa, ma devi convenire che la questione wikileaks sia particolare. Cancellare l'app equivale a prendere posizione. Nella fattispecie ci si nasconde dietro la violazione del regolamento, ma spero di sbagliarmi nel sostenere che se anche l'app fosse stata gratuita e "a norma" sarebbe scomparsa per qualche altro motivo. Posso lamentarmi di questo? Posso essere indignato se la Apple si associa ai tanti potenti che ultimamente tremano per i loro scheletri nell'armadio?O c'è qualche contratto che non so di aver firmato dove Jobs mi dice "niente vedi e niente sai"?
      • FDG scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: ruppolo
        A me sembra invece un caso di parassitismo:
        l'autore di questa applicazione voleva soldi facili.Si, ma non l'hanno rimossa per questo. Quindi...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        Peccato che le motivazioni siano l'ennesima calata di braghe quando si tratta di wikileaks, anche su cose non ufficiali.
      • Caccia Trolli scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: KillBarbie

        Censura ecco tutto!

        A me sembra invece un caso di parassitismo:
        l'autore di questa applicazione voleva soldi
        facili.Eccerto, perché le altre app sono li a scopo filantropico.Che ci tocca leggere !!
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: KillBarbie

        Censura ecco tutto!

        A me sembra invece un caso di parassitismo:
        l'autore di questa applicazione voleva soldi
        facili.il livello di sudditanza e leccaculismo raggiungibile da certi individui è imbarazzante, davvero.Della serie: ho la testa solo per fare un po' di peso sul collo..
        • Caccia Trolli scrive:
          Re: Non c'è molto da dire
          - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: KillBarbie


          Censura ecco tutto!



          A me sembra invece un caso di parassitismo:

          l'autore di questa applicazione voleva soldi

          facili.

          il livello di sudditanza e leccaculismo
          raggiungibile da certi individui è imbarazzante,
          davvero.
          Della serie: ho la testa solo per fare un po' di
          peso sul
          collo..nonchè per mettere una certa distanza tra le orecchie...
      • Antony scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        Ma scusa....se invento una matita a spirale (per assurdo) e la metto in commercio a 2000 euro a pezzo, ci può essere qualcuno che dice " eh no! Non puoi venderla così per fare soldi facili "???Sarà il client finale a decidere di comprare la mia "speciale" penna a spirale da 2000 euro o quella "bic" da 10 cent, o lo Stato che mi tarpa le ali?Non so, fammi un po' capire.Se lapplicazione vendeva parecchio significa che serviva e gli utenti la volevano, per cui erano disposti a pagare per qualcosa di gratuito.Stupido l'autore o i clienti paganti per qualcosa di già gratis?Vediamo cosa ne pensi tu, Ruppolo!
    • MeX scrive:
      Re: Non c'è molto da dire
      perchè il tuo iPhone non si connette con Safari a wikileaks?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        perchè tu GUARDI SOLO IL DITO e non cosa INDICA ???
        • Caccia Trolli scrive:
          Re: Non c'è molto da dire
          - Scritto da: Sgabbio
          perchè tu GUARDI SOLO IL DITO e non cosa INDICA
          ???Lascialo perdere, è la custodia di ruppolo, non fa testo.
        • MeX scrive:
          Re: Non c'è molto da dire
          ok, quindi chi ha prodotti Apple non ha acXXXXX a wikileaks?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            -_- Fai finta di non capire è non vedi le cose come realmente stanno...Basta che si nonimi "apple" e subito non capisci più nulla...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: MeX
            ok, quindi chi ha prodotti Apple non ha acXXXXX a
            wikileaks?Negli Usa con AT&T a quanto pare no.
      • gerry scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: MeX
        perchè il tuo iPhone non si connette con Safari a
        wikileaks?Il problema sono i soldi, stanno cercando di tagliare tutte le entrate a WikiLeaks e Apple si è allineata come tutti gli altri operatori economici (PayPal, Amazon, Visa e Mastercard).Per me la cosa è preoccupante, indipendentemente dal fatto che ci sia Apple in mezzo.
        • MeX scrive:
          Re: Non c'è molto da dire
          quindi il problema non sono le banche che chiudono i conti ad Assange ma la Apple che non si espone politicamente? ma che credi? che la Apple esiste per salvare il mondo?
          • Redpill scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: MeX
            quindi il problema non sono le banche che
            chiudono i conti ad Assange ma la Apple che non
            si espone politicamente? ma che credi? che la
            Apple esiste per salvare il
            mondo?Mi ricordo di un video orwelliano dove la apple (nelle vesti di una donna armata di mazza) distruggeva il "grande fratello".Alla faccia del 1984...
          • fiertel91 scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: Redpill
            Mi ricordo di un video orwelliano dove la apple
            (nelle vesti di una donna armata di mazza)
            distruggeva il "grande
            fratello".

            Alla faccia del 1984...Me lo ricordo pure io. Anche Mex secondo te?
          • Redpill scrive:
            Re: Non c'è molto da dire
            - Scritto da: MeX
            quindi il problema non sono le banche che
            chiudono i conti ad Assange ma la Apple che non
            si espone politicamente? ma che credi? che la
            Apple esiste per salvare il
            mondo?Mi ricordo di un video orwelliano dove la apple (nelle vesti di una donna armata di mazza) distruggeva il "grande fratello".Alla faccia del 1984...
      • nome e cognome scrive:
        Re: Non c'è molto da dire
        - Scritto da: MeX
        perchè il tuo iPhone non si connette con Safari a
        wikileaks?Eh ma visto che Ruppolo sostiene che il browser è morto e che il futuro sono le app io non uso Safari ... il browser non mi offre un'esperienza utente maggggica.
Chiudi i commenti