Guinzaglio hi-tech per i bimbi giapponesi

I genitori più ansiosi potranno smettere di preoccuparsi: in qualsiasi momento potranno cercare online la prole, sapere dove sono i propri bambini ed eventualmente far loro sapere che lo sanno. E non solo


Tokyo – Lo chiamano telefonino per bambini ma è in realtà un dispositivo di telefonia mobile pensato per i genitori. In mano ad un minore, o infilato nel suo zainetto scolastico o in tasca, il nuovo cellulare lanciato dalla giapponese NTT DoCoMo consentirà ai familiari di sapere in qualsiasi momento dove si trova il proprio pargolo.

Il cellulare, più piccolo del normale e dotato di software semplificato per l’uso fin dalla più tenera infanzia, è studiato per trasmettere ad intervalli regolari , impostabili tra 15 e 60 minuti, la localizzazione del cellulare ai server di DoCoMo.

Spendendo una somma ridottissima, nell’ordine dei pochi yen al mese , i genitori possono collegarsi in modo riservato a quei server e conoscere le ultime segnalazioni oppure possono richiedere di sapere in quel preciso momento dove si trova il cellulare.

La funzionalità di rintracciamento e monitoraggio, che qualche lingua malevola chiama “guinzaglio”, non può essere disattivata dal bambino, in quanto richiede un’apposita password fornita evidentemente ai soli genitori. Spegnere il cellulare non risolve: continua a trasmettere anche da spento. E neppure togliere la batteria: soltanto con una “funzionalità speciale”, che conoscono solo i genitori, è possibile rimuoverla. Rimane ovviamente la possibilità di lasciare il cellulare a scuola, dimenticarlo sull’autobus o farlo casualmente cadere nelle acque di un fiume, di un lago o di una fontana.

Il nuovo dispositivo, il SA800i, che consente ai genitori di non recidere il collegamento continuo con la prole, dispone anche di un allarme da 100 decibel : il bambino che si trovasse in difficoltà o che fosse assalito per strada potrebbe in questo modo “richiamare l’attenzione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    INTERESSANTE
    ricapitoliamo; se ho finito la carta igienica e non c'è un bidè, azz!! come faccio!!!sigh! non posso più usare il mio amato foglio A4 per pulirmi!!
  • Anonimo scrive:
    La stampante non funziona!
    Dopo il pericolo virus, il pericolo antibiotico?Già me lo immagino:Tecnico di nome Carlo: Assistenza tecnica, sono Vercingetorige, buongiorno. Come posso esserle utile?Signora: Buongiornio senta, avrei un problema, la stampante non va!TdnC: Un attimo che controllo, signora......si, ecco ho trovato il problema, la sua stampante si è presa un antibiotico!Dopo il mercato degli antivirus, si apre l'era dei fermenti lattici per stampanti?"HP, la nuova stampante protetta dal Bifidus Extensis Stampantis"==================================Modificato dall'autore il 25/11/2005 11.38.20
  • Anonimo scrive:
    Megapixel per pollice quadrato?
    Ma che cavolo si inventano nei settori marketing? E poi PI gli va dietro come un agnellino a ripetere le loro cavolate!Insomma era tanto difficile scrivere 10.000 dpi al posto che "100 milioni di megapixel per pollice quadrato", ma forse cosi` e` piu` altisonante, vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Megapixel per pollice quadrato?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che cavolo si inventano nei settori marketing?
      E poi PI gli va dietro come un agnellino a
      ripetere le loro cavolate!

      Insomma era tanto difficile scrivere 10.000 dpi
      al posto che "100 milioni di megapixel per
      pollice quadrato", ma forse cosi` e` piu`
      altisonante, vero?io nn sono 1 esperto ma...(100 mil di megapixel per p^2==100 mil dpi)?"ha, mi pareva":"scusa, ho postato x nulla";[need translation?]
      • Anonimo scrive:
        Re: Megapixel per pollice quadrato?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma che cavolo si inventano nei settori
        marketing?

        E poi PI gli va dietro come un agnellino a

        ripetere le loro cavolate!



        Insomma era tanto difficile scrivere 10.000 dpi

        al posto che "100 milioni di megapixel per

        pollice quadrato", ma forse cosi` e` piu`

        altisonante, vero?

        io nn sono 1 esperto ma...
        (100 mil di megapixel per p^2==100 mil dpi)?"ha,
        mi pareva":"scusa, ho postato x nulla";

        [need translation?]no, è stato scritto giusto, si tratta di 10000 dpi,perché si tratta di aree,ma scrivere 100Mpixel fa sembrare che ce l'hannopiù "grosso"..., per la cronaca 2540dpiè praticamente tre le massime risoluzioniin stampa utilizzate tutt'oggi, e significache la linea piu' sottile che si puòtracciare è spessa 1 centesimo di millimetro,ovvero 10 micron. 10000dpi equivalgonoad avere linee più sottili indirizzabili spesse2.5 micron.
  • Anonimo scrive:
    Dimentico qualcosa?
    Facendo un paio di calcoli:100MPixel=10 milioni di pixel3200x3200= circa 10 milioni di pixel.Insomma, questa "stampante" ha una risoluzione verticale e orizzontale di 3200 punti per pollice.Non mi sembra 'sto gran miglioramento, considerate le velocità di stampa e la natura "dubbia" del tipo di "inchiostro".Dimentico qualcosa?Lieutenant
    • Anonimo scrive:
      Re: Dimentico qualcosa?
      - Scritto da: Anonimo
      Facendo un paio di calcoli:
      100MPixel=10 milioni di pixel
      Dimentico qualcosa?Si, che 100MPixel = 100 milioni di pixel
      • Anonimo scrive:
        Re: Dimentico qualcosa?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Facendo un paio di calcoli:

        100MPixel=10 milioni di pixel


        Dimentico qualcosa?

        Si, che 100MPixel = 100 milioni di pixelE PER POLLICE QUADRATO! Ma come le leggete le notizie?! Con il c****??
  • devil64 scrive:
    Risultato...
    ... una granda cagat....Scusate la volgarità.
  • byoblu scrive:
    Nessuno si interroga..
    Nessuno si interroga su cosa possono combinare questi allegri e innocui batteriucci che pacificamente coesistono con noi una volta resi fotosensibili?Ci aiuteranno a digerire solo i peperoni rossi e non quelli gialli o verdi?E se poi si cominciano a moltiplicare e devastano la nostra flora batterica sostituendosi a quelli veri?
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Nessuno si interroga..
      - Scritto da: byoblu
      Nessuno si interroga su cosa possono combinare
      questi allegri e innocui batteriucci che
      pacificamente coesistono con noi una volta resi
      fotosensibili?

      Ci aiuteranno a digerire solo i peperoni rossi e
      non quelli gialli o verdi?

      E se poi si cominciano a moltiplicare e devastano
      la nostra flora batterica sostituendosi a quelli
      veri?Quella che proponi tu è pura fantasia per adesso, però...Un contadino che allevava mucche si è visto morire le sue mucche alimentate a mais transgenico BT ecc, ecc.Dopo anni si suppone o si hanno le prove che siano morte per allergia alla modifica genetica.Ho letto ieri che una modifica genetica su piante alimentari hanno provocato su topi problemi di salute molto elevati, tali piante non saranno probabilmente commercializzate a meno di trovare il modo che i topi rimangano apparentemente in salute.E via di questo passo per tutte le "scoperte" del transgenico.In pratica la morale della favola è semplice. Se i topi dopo qualche generazione non hanno problemi evidenti, cioè non hanno problemi misurabili oppure non ci si accorge di certi problemi di salute fisica o mentale allora parte la grande sperimentazione sull'uomo.In pratica ogni cittadino diventa una cavia semplicemente perché non è dimostrato che faccia male.Nel caso dopo molto tempo sia dimostato (e tutti siano d'accordo) che faccia male allora la si ritira dal mercato e la si sostituisce con un prodotto nuovo.Per essere pratici pare che i topi che mangino l'aspartame (zucchero sintetico) abbiamo problemi di tipo tumorale, la coca cola ha già annunciato che sostituirà l'aspartame con uno zucchero sintetico nuovo.Intanto chi ha prodotto l'aspartame fin'ora c'ha guadagnato e i consumatori si sono mangiati kili di aspartame a testa. Alla via così e buon appetito a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno si interroga..
        La cocacola light? Non so se è per l'asFALtame o che ma la trovo assolutamente imbevibile.

        Per essere pratici pare che i topi che mangino
        l'aspartame (zucchero sintetico) abbiamo problemi
        di tipo tumorale, la coca cola ha già annunciato
        che sostituirà l'aspartame con uno zucchero
        sintetico nuovo.

        Intanto chi ha prodotto l'aspartame fin'ora c'ha
        guadagnato e i consumatori si sono mangiati kili
        di aspartame a testa. Alla via così e buon
        appetito a tutti.
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Nessuno si interroga..
          - Scritto da: Anonimo
          La cocacola light? Non so se è per l'asFALtame o
          che ma la trovo assolutamente imbevibile.Si, dovrebbe essere l'aspartame però potrei fare confusione con l'acesulfame o come cavolo si chiama.Comunque non fa differenza tra un dolcificante sintetico o l'altro, sempre da cavia viene trattato chi lo mangia.Si trova in tutte le caramelle, tutte le gomme americane, te lo rifilano in tutti i medicinali dolcificati, è una pestilenza. I bambini lo mangiano in grande quantità, avranno problemi da grandi.Per chi mi ha chiesto alcuni link ne offro uno italiano:http://www.helpconsumatori.it/news.php?id=4453Per la dimostrazione scientifica senza alcun dubbio offro una frase postata ieri:"la percezione della pericolosità di una sostanza è inversamente proporzionale alla sua utilità"Della serie più siamo abituati alle auto e più siamo disposti a subire i problemi del benzene, piombo, PM10 ecc, eccSi dice che ci sono gli ospedali per questo e comunque non si vive in eterno.==================================Modificato dall'autore il 25/11/2005 17.38.29
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno si interroga..

        Un contadino che allevava mucche si è visto
        morire le sue mucche alimentate a maislink/source please!
        Dopo anni si suppone o si hanno le prove che
        siano morte per allergia alla modifica genetica.

        Ho letto ieri che una modifica genetica su piante
        alimentari hanno provocato su topi problemi di
        salute molto elevati, tali piante non saranno
        probabilmente commercializzate a meno di trovare
        il modo che i topi rimangano apparentemente in
        salute."ho letto"..."su piante"..."problemi di salute"...tutto molto vago...mi viene un dubbio:che tu lo abbia letto su "Famiglia Cristiana" o "Nexus" [ottime pubblicazioni ma perle del "sentito dire"]?
        E via di questo passo per tutte le "scoperte" del
        transgenico.ovvio: se 1 è da buttare allora tutte 100 fanno schifo![Fallacia di composizione:http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=28]
        In pratica la morale della favola è semplice. Se
        i topi dopo qualche generazione non hanno
        problemi evidenti, cioè non hanno problemi
        misurabili oppure non ci si accorge di certi
        problemi di salute fisica o mentale allora parte
        la grande sperimentazione sull'uomo.

        In pratica ogni cittadino diventa una cavia
        semplicemente perché non è dimostrato che faccia
        male.

        Nel caso dopo molto tempo sia dimostato (e tutti
        siano d'accordo) che faccia male allora la si
        ritira dal mercato e la si sostituisce con un
        prodotto nuovo.bhe, qui son d'accordo con te...
        Per essere pratici pare che i topi che mangino
        l'aspartame (zucchero sintetico) abbiamo problemi
        di tipo tumorale, la coca cola ha già annunciato
        che sostituirà l'aspartame con uno zucchero
        sintetico nuovo.

        Intanto chi ha prodotto l'aspartame fin'ora c'ha
        guadagnato e i consumatori si sono mangiati kili
        di aspartame a testa. Alla via così e buon
        appetito a tutti.mah...imho invece le modifiche genetiche sono una delle più grandi scoperte (al di la dei $ della monsanto, degli sfruttamenti e dei test illegali che si fanno)!
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno si interroga..
          - Scritto da: Anonimo
          mah...imho invece le modifiche genetiche sono una
          delle più grandi scoperteE aggiungo, per Sandro, che esse non c'entrano un fico con l'aspartame.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Nessuno si interroga..
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            mah...imho invece le modifiche genetiche sono
            una

            delle più grandi scoperte

            E aggiungo, per Sandro, che esse non c'entrano un
            fico con l'aspartame.Vero, l'ingegneria genetica e la chimica sono due settori della scienza distinti ma umanamente si scontrano con un unico principio dal nome "principio di precauzione".Viviamo in una società positivista ma le questioni umane per alcuni hanno la precedenza assoluta su altri dettagli. Della serie il mondo gira intorno all'uomo e non intorno alla scienza o all'economia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno si interroga..

            assoluta su altri dettagli. Della serie il mondo
            gira intorno all'uomo e non intorno alla scienza
            o all'economia.Ma in che film???Forse viviamo in due mondi diversi: purtroppo quello in cui vivo io gira intorno all'economia, NON all'uomo!:-(
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno si interroga..
        - Scritto da: Sandro kensan
        Per essere pratici pare che i topi che mangino
        l'aspartame (zucchero sintetico)Per favore, non chiamare zucchero sintetico l'aspartame.Con lo zucchero non c'entra proprio nulla, a parte il potere dolcificante.
        Intanto chi ha prodotto l'aspartame fin'ora c'ha
        guadagnato e i consumatori si sono mangiati kili
        di aspartame a testa. Alla via così e buon
        appetito a tutti.E se lo facevano per dimagrire hanno ottenuto l'effetto opposto. Infatti le papille gustative, sentendo il dolce dell'aspartame, attivano nell'organismo i processi chimici necessari all'assimilazione del glucosio e la produzione di insulina, ma lo zucchero non arriva.Quindi l'organismo comincia a stimolare la richiesta dello zucchero che gli e' stato promesso, un po' come la salivazione accentuata fa con lo stimolo della fame.E quindi uno finisce per managiarsi l'aspartame (possibilmente cangerongeno, sicuramente lassativo) e dopo 12 brioches.Burp
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Nessuno si interroga..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Sandro kensan


          Per essere pratici pare che i topi che mangino

          l'aspartame (zucchero sintetico)

          Per favore, non chiamare zucchero sintetico
          l'aspartame....
          E quindi uno finisce per managiarsi l'aspartame
          (possibilmente cangerongeno, sicuramente
          lassativo) e dopo 12 brioches.

          BurpSi ma se uno o una si mangia l'aspartame lo fa con cognizione di causa accettando i rischi. Se uno o una si fa imbrogliare dal termine "zucchero artificiale" allora nella vita si mangia di tutto e quindi è un caso senza speranza :)Vabbè non sono in fase pedagogica.Comunque per chi si mangia tutto nella vita preciso che l'aspartame non è ne saccarosio, ne glucosio, ne fruttosio, ne lattosio ne altri osio.Poi c'era una bella pubblicità dello zucchero che diceva che chi mangia zucchero (loro intendevano saccarosio da barbabietola) ha cervello, infatti lo zucchero serve moltissimo per pensare.Come dice benissimo Burp il cervello si prepare a ricevere la sua dose di glucosio e poi rimane fregato: emotivamente è una tragedia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno si interroga..
      - Scritto da: byoblu
      Nessuno si interroga su cosa possono combinare
      questi allegri e innocui batteriucci che
      pacificamente coesistono con noi una volta resi
      fotosensibili?Faranno meno male dell'inchiostro probabilmente. Tu mangi spesso cio' che stampi? :)
  • Anonimo scrive:
    Nuova frontiera del porno!
    La pornodiva si berrà uno yoghurth con l'escherichia stampabile, poi con un'enteroscopia gli si tatuano messaggi pubblicitari sul colon-retto, infine con una condom-camera si gira un porno anal con primissimi piani sponsorizzati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova frontiera del porno!
      aauauauauauauuaauuauauauaSTAI MALE!auauauauauuauauauauauauauau
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova frontiera del porno!
      - Scritto da: Anonimo
      La pornodiva ...
      gli si tatuano messaggi pubblicitari"Le" si tatuano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova frontiera del porno!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        La pornodiva
        ...


        gli si tatuano messaggi pubblicitari

        "Le" si tatuano.




        Grazie zia!Ué, al confronto della media di ingegneria sono un fine dicitore, sono ben lontano dal fare dell'italiano lo scempio che ne fanno perfino molti docenti. :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova frontiera del porno!
          - Scritto da: Anonimo
          Grazie zia!Prego ciccio!
          Ué, al confronto della media di ingegneria sono
          un fine dicitore,Rabbrividisco. Dai, spiega loro che conoscere non basta se poi non sei in grado di esporre cio' che sai senza farti prendere a pernacchie.
          sono ben lontano dal fare
          dell'italiano lo scempio che ne fanno perfino
          molti docenti. :D :D :DMi turbi. Ergiti a paladino della lingua bacchetta i docenti. Te ne dovrebbero essere grati. Temi che non lo saranno ? Condividi il tuo timore.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova frontiera del porno!
            - Scritto da: Anonimo
            [...]
            Mi turbi. Ergiti a paladino della lingua
            bacchetta i docenti. Te ne dovrebbero essere
            grati. Ahem, forse non hai mai sentito un'assistente di Geometria "creare" il plurale di "qualunque" e dimostrare al mondo che non era un banale lapsus non riuscendo a capire perché ogni volta che diceva "qualunqui vettori" l'aula esplodeva in un boato.E lasciamo stare i congiuntivi, solo pochi docenti sono riusciti a non farsi influenzare dalla maggioranza di colleghi e allievi e li usano ancora.Poi ci sono quelli che non riescono a dire "ics" e "psi" e li trasformano in "ìcchese" e "pissì" o "pessì" (con e semimuta), addirittura al liceo una volta abbiamo avuto una supplente di latino e greco che trasformava "ex", "dux" e "adventu" in "ècchese", "dùcchese" e "adeventu".
  • Anonimo scrive:
    ribellione
    ci saranno miliardi di cugini che si ribelleranno, e saranno guai intestinali per tutti!
  • Anonimo scrive:
    Wow!
    Ora le stampanti ci aiuteranno a digerire...
Chiudi i commenti