Handspring sposa PDA, cellulare e pager

In un unico dispositivo delle dimensioni di un piccolo palmare Handspring è riuscita a infilare cellulare, organizer e messaggistica


Mountain View (USA) – La piccola Handspring si proietta ancora una volta verso il futuro e, anticipando colossi come Palm – la stessa casa dalla quale licenzia il sistema operativo per i suoi palmari – lancia una nuova famiglia di dispositivi mobili che integrano le funzionalità di un PDA, quelle di un telefono cellulare e quelle di un cerca-persone.

I nuovi “compact communicator” di Handspring. chiamati Treo, hanno misure – pari a 11 x 6.9 x 1.8 cm – che si pongono come via di mezzo fra quelle di un telefono cellulare ed un PDA. In soli 150 grammi di peso i Treo integrano telefonia cellulare, e-mail wireless, messaggistica, browser Web ed organizer basato su Palm OS.

“L’idea che sta dietro a Treo è quella di combinare un telefono, un pager ed un organizer all’interno di un prodotto di piccole dimensioni, così che le persone possano portarsi dietro un solo dispositivo invece di due o tre”, ha detto Jeff Hawkins, fondatore di Handspring

I Treo saranno disponibili all’inizio del 2002 in due differenti modelli, 180 e 180g, rispettivamente con e senza tastiera QWERTY: il loro prezzo sarà di 399$. Handspring sta sviluppando una versione di Treo con display a colori che dovrebbe far capolino sul mercato intorno alla metà del prossimo anno ad un prezzo di 599$.

Questa nuova famiglia di handheld supporterà le reti mobili in standard GSM 900/1800 e 900/1900 e verrà commercializzata dapprima in Europa e Asia e, successivamente, in quelle zone degli Usa coperte dalle reti GSM. Il supporto alle reti 2,5G in standard GPRS dovrebbe invece arrivare in futuro tramite un semplice upgrade del software di sistema.

I due Treo saranno equipaggiati con un display monocromatico da 160×160 pixel e potranno contare su 16 MB di RAM ed un processore Dragonball a 33 MHz, lo stesso usato nei più recenti e costosi PDA Palm.

Entrambi i modelli di Treo utilizzeranno il browser Blazer di Handspring in grado di supportare i principali standard Web, fra cui HTML, WML, HDML, xHTML e cHTML: assente, invece, il supporto a Java.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Era ora!
    Che bello!Almeno nei processori la concorrenza (quella sana) esiste!Almeno lì!
  • Anonimo scrive:
    mah... chi se ne frega di questi AMD
    W INTELW MICROSOFTW L'AMERICA !!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: mah... chi se ne frega di questi AMD
      E certo,continua a pagare fior fior di quattrini per del software che puoi trovare open souce, oppure per del software perennemente bacato.Per quanto riguarda il software mi spiace ma hai tornoPer quanto riguarda le CPU intel, sono ottime, ma le AMD a parità di prezzo hanno delle prestazioni migliori, quindi come fregarsene di AMD?
  • Anonimo scrive:
    Una precisazione
    Lo scorso 4 Giugno AMD ha introdotto i processori Athlon MP, in occasione del Computex 2001 di Taipei. Nella giornata di ieri, invece, ha introdotto nuove frequenze di clock (prima erano in commecio le versioni a 1 Ghz e 1.2 Ghz di clock), indicando le nuove cpu con lo stesso "modelling number" utilizzato per i processori Athlon XP. Oltre a questo, ha cambiato il nome del processore, da Athlon MP e Athlon XP MP, per dare maggiore continuità con la nuova serie di cpu Athlon per sistemi DesktopIn parole povere, queste cpu non sono state lanciate ieri; AMD è nel mercato dei server e delle workstation biprocessore da mesi, con ottimi risultati.
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE!!! Dovuta correzione.
    Ho letto sul sito di HWzone che il TPI non paragona la potenza dei nuovi Athlon ai P4, ma a un Athlon Thunderbird... Ossia Athlon MP/XP operanti alle frequenze di 1.33, 1.40 e 1.53 GHz, corrispondono rispettivamente a ipotetici Athlon Thunderbird 1500+, 1600+ e 1800.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!!! Dovuta correzione.
      - Scritto da: Antonio
      Ho letto sul sito di HWzone che il TPI non
      paragona la potenza dei nuovi Athlon ai P4,
      ma a un Athlon Thunderbird...

      Ossia Athlon MP/XP operanti alle frequenze
      di 1.33, 1.40 e 1.53 GHz, corrispondono
      rispettivamente a ipotetici Athlon
      Thunderbird 1500+, 1600+ e 1800.Si, ma per la proprietà transitiva, se un MP1.33 è equivalente a un Thunderbird 1500+, e questo è equivalente a un P4 1500, allora anche un MP 1.33 è equivalente a un P4 1500.....:)
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!!! Dovuta correzione.
        Il problema è che un Athlon 1500+ è più performante di un Pentium IV 1500 :)- Scritto da: l


        - Scritto da: Antonio

        Ho letto sul sito di HWzone che il TPI non

        paragona la potenza dei nuovi Athlon ai
        P4,

        ma a un Athlon Thunderbird...



        Ossia Athlon MP/XP operanti alle frequenze

        di 1.33, 1.40 e 1.53 GHz, corrispondono

        rispettivamente a ipotetici Athlon

        Thunderbird 1500+, 1600+ e 1800.

        Si, ma per la proprietà transitiva, se un
        MP1.33 è equivalente a un Thunderbird 1500+,
        e questo è equivalente a un P4 1500, allora
        anche un MP 1.33 è equivalente a un P4
        1500.....
        :)
Chiudi i commenti