HP, in cantiere il display flessibile a colori

I ricercatori dell'azienda stanno testando una nuova tecnologia destinata a far concorrenza a e-ink. Entro due anni sul mercato, dicono: almeno su quello degli appalti militari

Roma – I ricercatori di HP Labs stanno testando un display a colori talmente flessibile al punto di essere arrotololabile su se stesso. Si tratta di un prototipo che al posto della retroilluminazione sfrutta la luce dell’ambiente circostante, riducendo di molto i consumi energetici, i cui pixel sono controllati da un transistor di silicio.

Lo scopo dell’equipe, ha spiegato Carl Taussing di HP, è la realizzazione di un display economico sia dal punto di vista produttivo che dell’efficienza energetica : “Il nostro obiettivo – ha sottolineato – è quello di riuscire a produrre 30 centimentri quadrati di display al costo di 10 dollari”.

Ad ogni modo bisognerà attendere almeno il 2011 per vederlo fare concorrenza alla tecnologia e-ink sviluppata dall’omonima azienda statunitense, che attualmente equipaggia la stragrande maggioranza degli e-reader: lo stesso mercato cui punta HP, e in cui grazie ai colori (gli e-ink sono solo in bianco e nero per il momento) associati a un basso consume energetico potrebbe trovarsi in una posizione di vantaggio.

Uno degli utilizzi ipotizzati da Tussig è quello in ambito militare: potrebbe costituire un’importante risorsa per i soldati come strumento da polso per visualizzare mappe e informazioni sul campo di battaglia

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe Rossi scrive:
    Per esperienza
    Abbiamo ricevuto una pessima immagine dagli hotel francesi, specialmente per come trattano i ragazzi in gita scolastica, la gita scolastica in francia è da abolire, almeno fino a quando nel trattare i nostri ragazzi si usi maggiore gentilezza e meno arroganza.Non si possono multare i ragazzi di euro ed euro al minimo errore o capriccio di questo personale che sembra più arrivare da un lager nazista che da un Hotel.C'è poco da lamentarsi di Expedia, incominciate ad essere gentili con i clienti, e per ora vergogna !Non contenti della recensione fatta !Dare pure l'IP, abbiamo di che parlare così la mettiamo in chiaro la questione !Vergogna ! E' stata una vera offesta all'ospitalità !Poi mettiamo qualche recensione su Tripadvisor, sai che disperazione se non c'è posto !!!
  • A. rossi scrive:
    Hotel, prezzi tariffe expedia
    Forse i francesi sono un pochino più avanti di noi. i commenti di tripadvisor parecchie volte non corrispondono a verità. La mia affermazione è veritiera in quanto sono un albergatore e i commenti che ho trovato sulla mia struttura non mi riguardano.Ad esempio: l'hotel non si trova in centro, mentre l'hotel è a 100 metri dal duomo...Ho anche riscontrato che alberghi in apertura, o almeno aperti da pochissimo giorni vantavano centinaia di commenti positivi, da registrare che sono alberghi di catena e non singoli proprietari. Speriamo bene noi albergatori simo stufi di pagare il 25% e più ad intermediari come expedia
    • un tale scrive:
      Re: Hotel, prezzi tariffe expedia
      - Scritto da: A. rossi
      Forse i francesi sono un pochino più avanti di
      noi. i commenti di tripadvisor parecchie volte
      non corrispondono a verità. La mia affermazione è
      veritiera in quanto sono un albergatore e i
      commenti che ho trovato sulla mia struttura non
      mi
      riguardano.
      Ad esempio: l'hotel non si trova in centro,
      mentre l'hotel è a 100 metri dal
      duomo...
      Ho anche riscontrato che alberghi in apertura, o
      almeno aperti da pochissimo giorni vantavano
      centinaia di commenti positivi, da registrare che
      sono alberghi di catena e non singoli
      proprietari.

      Speriamo bene noi albergatori simo stufi di
      pagare il 25% e più ad intermediari come
      expediaCaro albergatore perchè allora non ti costruisci un tuo sito e non affitti le stanze direttamente senza l'intermediazione di nessuno a prezzi ovviamente più vantaggiosi?Te lo dico da utente dei vari booking ed Expedia, tutte le volte prima di prenotare tramite tali siti verifico sempre la presenza di un sito dell'albergo, sia per prendere ulteriori informazioni sia per verificare che il prezzo proposto sia effettivamente il più basso!Mai mi è capitato di trovare prezzi più bassi sui siti diretti dell'albergo, anzi quasi sempre ho trovato prezzi ben più alti!Avrete pure un'associazione di categoria... è davvero tanto costoso e difficile radunare le vostre forze per fornire un servizio alternativo ai vari Expedia gestito direttamente dalla vostra associazione di categoria?Fatevi un giro su Adrialin, che gestisce gli alberghi della Croazia, noterai che spesso la prenotazione è gestita offline, nel senso che viene rilasciata conferma via mail entro 24/48 ore dalla richiesta, dando quindi la possibilità di essere incluse anche a quelle strutture non ancora in grado di gestire in tempo reale le disponibilità.P.s. Una curiosità ma l'affidarsi ad agenzie tradizionali non comporta lo stesso dei costi? Dalla mia esperienza ho potuto constatare che in paesi come Gran Bretagna, Spagna e Croazia, la prenotazione tramite internet è semplice e conveniente, molto più dell'agenzia tradizionale, quando invece si passa all'Italia, le strutture prenotabili on line sono poche, i prezzi sono poco invitanti e alla fine conviene ricorrere all'agenzia... sarà questo uno dei motivi che frenano il turismo in Italia?
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: Hotel, prezzi tariffe expedia
        Ti rispondo io, lavoro come web designer nel settore del turismo.1° i prezzi, expedia ti impone di avere il prezzo più basso del web.2° ovvio che l'albergo deve avere il proprio sito personale e l'albergatore che ha iniziato il post sicuramente ce l'ha. Tuttavia il sito a se stante non basta, devi per forza essere presente sulle directory, sono quelle che ti portano il maggior numero di visitatori e clienti.Tu potrai dirmi: ottimizza il sito per i motori di ricerca. Peccato lo facciano già in parecchi e, ad oggi, avere una buona posizione comporta un lungo e costoso lavoro che non tutte le strutture possono permettersi.3° Perchè le associazioni di categoria non pubblicano un proprio portale? Ma è semplice! Siamo in Italia! Hai presente www.italia.it? Ti rinfresco la memoria: http://it.wikipedia.org/wiki/Italia.itSulle recensioni finte è effetivamente una piaga che sta colpendo tripadv., parecchi albergatori scrivono finte recensioni positive per i propri hotel e negative per la concorrenza. L'unico portale con recensioni un minimo affidabili è venere.com. Perchè? Perchè la recensione ti è permesso farla (te la inviano via email) solo dopo aver pagato con la carta di credito e dopo aver soggiornato nella struttura.Spero di aver chiarito i tuoi dubbi
    • sd32s2s scrive:
      Re: Hotel, prezzi tariffe expedia
      - Scritto da: A. rossi
      Forse i francesi sono un pochino più avanti di
      noi. i commenti di tripadvisor parecchie volte
      non corrispondono a verità. La mia affermazione è
      veritiera in quanto sono un albergatore e i
      commenti che ho trovato sulla mia struttura non
      mi
      riguardano.
      Ad esempio: l'hotel non si trova in centro,
      mentre l'hotel è a 100 metri dal
      duomo...
      Ho anche riscontrato che alberghi in apertura, o
      almeno aperti da pochissimo giorni vantavano
      centinaia di commenti positivi, da registrare che
      sono alberghi di catena e non singoli
      proprietari.

      Speriamo bene noi albergatori simo stufi di
      pagare il 25% e più ad intermediari come
      expediascusa la franchezza, ma il fatto che tu sia un albergatore dimostra invece solo la tua preocupazione,non l'eventuale inaffidabilità di Tripadvisor.Da utente penso invece che Tripadvisor sia una fonte imparziale e nel complesso veritiera:ovvio, i commenti possono risultare soggettivi (altrimenti non sarebbero pareri;)),ma se *tutti* rimarcano un determinato particolare... ;)Onestamente mi sembra solo la solita "lobby" contro la tendenza di prenotare online.
Chiudi i commenti