HP, le dichiarazioni di Hurd

Le strategie


Palo Alto (USA) – Mark Hurd, il nuovo CEO di HP che ha preso nei giorni scorsi il timone dell’azienda dal quale ha dovuto allontanarsi di recente il suo predecessore Carly Fiorina, ha per la prima volta parlato pubblicamente in qualità di nuova guida della società.

“Il mio impegno iniziale – ha dichiarato il 48enne Hurd – sarà quello di migliorare I flussi operativi e spingere sulla crescita dei profitti”.

Hurd ha poi dichiarato di non escludere che alcune divisioni di HP siano separate dalle attività principali dell’azienda né ha escluso licenziamenti, si è però trattenuto dall’entrare nei dettagli. “Chiaramente – ha dichiarato – la società non sta utilizzando tutte le sue potenzialità”. E, pensando probabilmente alla contestata fusione con Compaq voluta da Fiorina, Hurd ha dichiarato: “Non sono in alcun modo preoccupato per il passato, semmai sono preoccupato del futuro”.

Da tempo gli azionisti HP chiedono una sterzata radicale nelle strategie dell’azienda che, dei tre grandi del settore, con IBM e Microsoft, è quella che in questo momento cresce di meno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Questo è il futuro
    con buona pace del monopolista zioBill e dei suoi sgherri che intervengono a pagamento su questi forum
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo è il futuro
      - Scritto da: Anonimo
      > con buona pace del monopolista zioBill e dei suoi
      > sgherri che intervengono a pagamento su questi
      > forumLa tua idea è completamente sballata tanto quanto il fatto che tu credi che chi non è d'accordo con te è stato pagato da zioBill.Poretto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo è il futuro
        - Scritto da: Anonimo
        > > > - Scritto da: Anonimo
        > > con buona pace del monopolista zioBill e dei
        > suoi
        > > sgherri che intervengono a pagamento su questi
        > > forum
        > > La tua idea è completamente sballatasgherro
  • Anonimo scrive:
    Donate! Donate! e forse un giorno...
    Donate anche voi al mondo dell'open source, donate il vostro codice, donate il vostro lavoro, per difendere l'etica e liberare il mondo, unitevi anche voi all'esercito della salvezza, perché forse un giorno, anche voi potrete essere tra quei pochissimi, che si potranno permettere di farsi pagare le loro lezioni sull'open source a peso d'oro.
  • Anonimo scrive:
    i miei corsi linux 75€,solo 8 alla volta
    i corsi di intro al desktop che faccio daanni hanno un costo di 75€ per 20 oremi rendo conto che questi siano novegiorni full, ovvero 8x9=72, però costano100 volte tanto mi rendo conto che il target è un altro, idocenti saranno la crema, gli argomentitrattati più allo stato dell'arte, etc (postoche non si tratti di pagare perlopiù perpoter dire di aver partecipato all'eventoin quanto tale, cosa possibilissima)ma semplicemente non c'è proporzionesu quali macchine e in qualecontesto extra super verràtenuto il corso per giustifcare il prezzo,forse da ibm su un blue gene da migliaia di cpupreso in affitto per un mese ?ridicola poi la frase "solo per 15"come per sottolineare il carattere esclusivo,aristocrativo e privilegiato dell'iniziativa:un giorno potrai dire c'ero anche tu a buttarvia 7500 euroin puro stile anti oss, con protagonistinati alla bisogna di scroccare soldicon un'iniziativa di facciata che schifo !!
    • Anonimo scrive:
      Re: i miei corsi linux 75€,solo 8 alla volta
      - Scritto da: Anonimo
      > i corsi di intro al desktop che faccio da
      > anni hanno un costo di 75? per 20 ore
      > mi rendo conto che questi siano nove
      > giorni full, ovvero 8x9=72, però costano
      > 100 volte tanto Non sai farti rispettare.DEVI chiedere almeno 150 volte tanto la tua attuale tariffa.DEVI pretendere.
  • Anonimo scrive:
    SSSHH FATE SILENZIO!
    che mi spaventate i pesci...
  • Anonimo scrive:
    Ma se organizzo un corso Win a pagamento
    ... PI è disposto a pubblicare il mio annuncio fra le "Ultime Flash"?ma siamo impazziti?
    • cla scrive:
      Re: Ma se organizzo un corso Win a pagam
      E da quando sei tu che decidi la linea editoriale di Punto Informatico?Claudio
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se organizzo un corso Win a pagam
        - Scritto da: cla
        > E da quando sei tu che decidi la linea editoriale
        > di Punto Informatico?
        > Claudioinfatti era solo una domanda...siccome PI ha pubblicato nelle "news flash" una notizia che in realtà è un manifesto pubblicitario per dei costosissimi corsi locali che parlano di open source e altre cose gratis... ecco mi chiedevo se si poteva fare un po' di propaganda gratuita anche pei miei corsi a pagamento su windows servercosto di iscrizione 996.00 ? per un totale di 800 ore con stage presso redmondiscrizioni aperte fino al 31/06
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se organizzo un corso Win a pagam
          - Scritto da: Anonimo
          > infatti era solo una domanda...
          > > siccome PI ha pubblicato nelle "news flash" una
          > notizia che in realtà è un manifesto
          > pubblicitario per dei costosissimi corsi locali
          > che parlano di open source e altre cose gratis...
          > ecco mi chiedevo se si poteva fare un po' di
          > propaganda gratuita anche pei miei corsi a
          > pagamento su windows serverConcordo, la pubblicazione di una news "promozionale" fra le flash mi pare una caduta di stile della redazione piu' che una "scelta editoriale".
          • Anonimo scrive:
            Ma cosa vi aspettate!?
            - Scritto da: Anonimo
            > Concordo, la pubblicazione di una news
            > "promozionale" fra le flash mi pare una caduta di
            > stile della redazione piu' che una "scelta
            > editoriale".Cosa ti aspetti da una testata che, quando la regina del Regno Unito ha dato un riconoscimento a Bill Gates, ha scritto un'articolo mettendo una foto della regina che si scaccola il naso? semplicemente non è serio e la tendenza delle notizie secondo me è anarco-comunista nonostante riescano a stare in equilibrio funanbolico sul filo della par condicio ( Ah la foto della regina l'avevano tolta la sera, evidentemente non hanno voluto prendersi le loro responsabilità lasciando la foto ad imperitura memoria; io ho salvato tutto l'articolo in html con l'immagine ).E' molto semplice, tutto ciò che è pro Linux, pro open source, pro software libero è bene, è buono e giusto, è solo una questione di interessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa vi aspettate!?
            - Scritto da: Anonimo
            > > - Scritto da: Anonimo
            > > > Concordo, la pubblicazione di una news
            > > "promozionale" fra le flash mi pare una caduta
            > di
            > > stile della redazione piu' che una "scelta
            > > editoriale".
            > > Cosa ti aspetti da una testata che, quando la
            > regina del Regno Unito ha dato un riconoscimento
            > a Bill Gates, ha scritto un'articolo mettendo una
            > foto della regina che si scaccola il naso?
            > semplicemente non è serio e la tendenza delle
            > notizie secondo me è anarco-comunista nonostante
            > riescano a stare in equilibrio funanbolico sul
            > filo della par condicio ( Ah la foto della regina
            > l'avevano tolta la sera, evidentemente non hanno
            > voluto prendersi le loro responsabilità lasciando
            > la foto ad imperitura memoria; io ho salvato
            > tutto l'articolo in html con l'immagine ).
            > Questa non l'ho capita.. che ti scandalizzi per l'ironia di L.Schiavoni? vai a piangere per il papa va.....
            > E' molto semplice, tutto ciò che è pro Linux, pro
            > open source, pro software libero è bene, è buono
            > e giusto, è solo una questione di interessi.Pensa che a me non piace proprio dei motivi molto simili al tuo; fra cui anche uno identico ma specularmente opposto. Ovvero, sostituisci GNU/* con M$ e pro-cacate condito da uno stile alla novella 2000 ed enfasi da TG5 (tramite neretto inappropriato) ed opinioni personali , un po' di lecchinaggio a mo' di Fede quando si tratta di giudicare le azioni tipo quella di Adunanza etc.. Barone dello Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    costo esorbitante e solo speculativo
    per quanto la qualità possa essere buonafare un corso di 7500 X 15 = 112.500ovvero 220 milioni, mi sembra un prezzoda rock starsspero che non vada nessuno
    • Anonimo scrive:
      Re: costo esorbitante e solo speculativo
      SCANDALOSO!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: costo esorbitante e solo speculativo
        - Scritto da: Anonimo
        > SCANDALOSO!!!Ragazzi ma cascate dalle nuvole?Lo sapete quante centinaia di euro fattura al giorno un body rentallaro open source per ogni singolo consulente ( sistemista di solito, o sistemisti che si improvvisano grandi visir del software ma che scrivono caccole e pasticci ) affittato in un'assicurazione, per esempio ?Lo sapete quanto mobbing in combutta col cliente viene fatto al consulente affinché il consulente se ne vada di sua spontanea volontà mettendolo di fronte al pagamento delle penali e casini vari?Lo sapete quanta lobby dovrebbe fare tale consulente presso il cliente? tale consulente viene messo presso il cliente perché deve seminare zizzania affinché il cliente sia persuaso a passare da qualsiasi altra piattaforma a Linux, le tecniche sono molto basse e da guerra, più o meno quello che si legge negli interventi anche in questi forum quando danno contro a tutto ciò che non è open source e linux.E poi vi scandalizzate per un corsetto prezzolato?
  • Anonimo scrive:
    OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
    Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso i falsi miti dell'OSS???
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS???Beh pero' c'e' Maffulli e gli altri
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS???Per l'azienda dove lavoro (una banca), la scelta di virare verso l'open source consentirà il risparmio di diverse centinaia di migliaia di euro in sole licenze. Che reinvestiremo in parte per pagare la realizzazione delle nuove procedure OS based. Ci guadagneremo in ogni caso.Diverso invece il caso di una piccola azienda o di un professionista che volesse "imparare l'open souce" ma basta un'occhiata al programma per capire che non è dedicato a questa tipologia.E, comunque, che l'open source fosse "gratis" l'hanno sempre detto quelli che non leggono oltre la seconda riga di tutto ciò che leggono. Non coloro che ci lavorano seriamente sopra.
      • Anonimo scrive:
        Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
        - Scritto da: Anonimo
        > > - Scritto da: Anonimo
        > > Nove giornate di corso per 7500?... capito
        > adesso
        > > i falsi miti dell'OSS???
        > > Per l'azienda dove lavoro (una banca), la scelta
        > di virare verso l'open source consentirà il
        > risparmio di diverse centinaia di migliaia di
        > euro in sole licenze. Che reinvestiremo in parteAnche questo conferma che l'adozione dell'open source, se avviene, succede solo perché il software è GRATIS nonostante dicano che "non è gratis" nel tentativo di affibiargli un valore ( tanti dell'open source dicono quello che vogliono, dicono che è gratis quando fa comodo, dicono che è a pagamento quando battono cassa... chiunque può dire qualsiasi cosa )Bene, in nome della Condivisione della Conoscenza, ti chiedo su quale URL posso scaricare il codice sviluppato dalla tua banca su piattaforma open con strumenti open.
        > per pagare la realizzazione delle nuove procedure
        > OS based. Ci guadagneremo in ogni caso.Appunto, in nome della Condivisione della Conoscenza voglio l'URL con il VOSTRO codice, cioè il codice della comunità.
        > Diverso invece il caso di una piccola azienda o
        > di un professionista che volesse "imparare l'open
        > souce" ma basta un'occhiata al programma perC'è ben poco da imparare.
        > capire che non è dedicato a questa tipologia.
        > E, comunque, che l'open source fosse "gratis"
        > l'hanno sempre detto quelli che non leggono oltre
        > la seconda riga di tutto ciò che leggono. Non
        > coloro che ci lavorano seriamente sopra.Ah beh, quando c'è da incassare! Pecunia non olet.
        • Anonimo scrive:
          Re: OSS, ovvero occhio alle calunnie
          - Scritto da: Anonimo
          > Ah beh, quando c'è da incassare! Pecunia non olet."Pecunia non olet" ???vuoi accusare chi lavora nell'Open Source di fare guadagni illeciti?Sei in grado di misurare le parole che usi quando parli del lavoro di onesti operatori?
        • Anonimo scrive:
          Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
          - Scritto da: Anonimo
          > > > Anche questo conferma che l'adozione dell'open
          > source, se avviene, succede solo perché il
          > software è GRATIS nonostante dicano che "non è
          > gratis" nel tentativo di affibiargli un valore (
          > tanti dell'open source dicono quello che
          > vogliono, dicono che è gratis quando fa comodo,
          > dicono che è a pagamento quando battono cassa...
          > chiunque può dire qualsiasi cosa )Le licenze sono gratis.Il lavoro di chi amministra, fa formazione eccetera si paga, sia che usi SW open che closed. A meno che non ci faccia lavorare il figlio smanettone del padrone (consiglio letto su un'inserzione a pagamento della Stampa, dedicato alle PMI e sponsorizzato tra gli altri - udite udite! - da Microsoft!) > Bene, in nome della Condivisione della
          > Conoscenza, ti chiedo su quale URL posso
          > scaricare il codice sviluppato dalla tua banca su
          > piattaforma open con strumenti open.Tu non hai mai letto lal GPL o altre licenze di SW libero, vero? Non c'e' scritto da nessuna parte che devi per forza distribuire il tuo codice. Puoi benissimo tenertelo solo sui tuoi computer. Se pero' hai usato codice sotto GPL, se vuoi distribuirlo devi farlo sotto GPL.
          > > per pagare la realizzazione delle nuove
          > procedure
          > > OS based. Ci guadagneremo in ogni caso.
          > > Appunto, in nome della Condivisione della
          > Conoscenza voglio l'URL con il VOSTRO codice,
          > cioè il codice della comunità.Vedi sopra
          > > capire che non è dedicato a questa tipologia.
          > > E, comunque, che l'open source fosse "gratis"
          > > l'hanno sempre detto quelli che non leggono
          > oltre
          > > la seconda riga di tutto ciò che leggono. Non
          > > coloro che ci lavorano seriamente sopra.
          > > Ah beh, quando c'è da incassare! Pecunia non olet.Che fastidio ti da l'OSS?
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS??? Perchè gli altri (MS, Cisco, Oracle...) li regalano i corsi? mah...:-(
      • Anonimo scrive:
        Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
        - Scritto da: Anonimo
        > > - Scritto da: Anonimo
        > > Nove giornate di corso per 7500?... capito
        > adesso
        > > i falsi miti dell'OSS???
        > > Perchè gli altri (MS, Cisco, Oracle...) li
        > regalano i corsi?No, appunto, ma quelli fanno corsi su strumenti PROFESSIONALI e sopratutto non fanno corsi su qualcosa che è stato creato da ALTRI, con presunti nobili intenti, lavorando a qualsiasi ora del giorno e della notte, spesso senza alcuna professionalità e/o senza alcun compenso.L'open source è come l'erba infestante, cresce dappertutto, ma non serve a molto, mi sembra esagerato rivendere, a quei prezzi poi, le informazioni su software e sistemi nati kontro il capitalismo, kontro le multinazionali, kontro tutto e tutti, in un'ottica di rivoluzione marxista demagogica e populista.Vorrei proprio vedere la faccia di chi ha contribuito all'open source in modo volontario e che che SICURAMENTE non vede il becco di un quattrino da quei signori.Ma che interesse c'era a pubblicare quella notizia?
        • Anonimo scrive:
          Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
          - Scritto da: Anonimo
          > > - Scritto da: Anonimo
          > > > > - Scritto da: Anonimo
          > > > Nove giornate di corso per 7500?... capito
          > > adesso
          > > > i falsi miti dell'OSS???
          > > > > Perchè gli altri (MS, Cisco, Oracle...) li
          > > regalano i corsi?
          > > No, appunto, ma quelli fanno corsi su strumenti
          > PROFESSIONALI e sopratutto non fanno corsi su
          > qualcosa che è stato creato da ALTRI, con
          > presunti nobili intenti, lavorando a qualsiasi
          > ora del giorno e della notte, spesso senza alcuna
          > professionalità e/o senza alcun compenso.Chi lavora per Sun, IBM, Novell, eccetera eccetera non e' professionale ne' pagato secondo te?E chi scrive programmi per passione lo fa peggio di chi lo fa per lavoro?Vorrei saperlo per curiosita', tanto io non lavoro nemmeno nel campo.
          > L'open source è come l'erba infestante, cresce
          > dappertutto, ma non serve a molto, mi sembra
          > esagerato rivendere, a quei prezzi poi, le
          > informazioni su software e sistemi nati kontro il
          > capitalismo, kontro le multinazionali, kontro
          > tutto e tutti, in un'ottica di rivoluzione
          > marxista demagogica e populista.
          > > Vorrei proprio vedere la faccia di chi ha
          > contribuito all'open source in modo volontario e
          > che che SICURAMENTE non vede il becco di un
          > quattrino da quei signori.
          > > Ma che interesse c'era a pubblicare quella
          > notizia?Ma che fastidio ti da l'OSS? Minaccia il tuo orticello di programmatore SW per Windows?
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS???Poca gente che lavora, da queste parti, eh? ;)Evidentemente non avete mai visto i costi dei vari corsi di specializzazione/aggiornamento/ecc. che girano per aziende di un certo livello. Circa 830 ? al giorno non e' la richiesta piu' alta che ho visto...
      • Anonimo scrive:
        Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
        - Scritto da: Anonimo
        > > 830 ? al giorno non e' la richiesta piu' alta che
        > ho visto...ma che minchia stai dicendo :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
          - Scritto da: Anonimo > ma che minchia stai dicendo :-DConcentrati, intensamente. Rileggi una decina di volte... Vedi che ci arrivi pure da solo. :p
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmi
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS???ti basta guardare chi c'è tra i relatori e tutto è chiaro.
    • Anonimo scrive:
      Re: OSS, ovvero Alla faccia del risparmio...
      - Scritto da: Anonimo
      > Nove giornate di corso per 7500?... capito adesso
      > i falsi miti dell'OSS???Inoltre se l'azienda vuole usare un prodotto open source, per esempio Linux, deve rivolgersi al OSRM ( Open Source Risk Management http://www.osriskmanagement.com/ ) e pagare un'assicurazione che aiuterà ad affrontare le spese processuali per eventuali brevetti e copyright violati dal software scaricato dalla rete.Su questo quotidiano c'era una notizia che riportava che Linux viola centinaia di brevetti.Quindi mettici i soldi anche per quello.Eh sì, hanno trovato la gallina dalle uova d'oro.
Chiudi i commenti