HP, verso la scissione e oltre

Il colosso americano anticipa quelle che saranno le novità del business - soprattutto sul fronte enterprise - dopo la scissione in due unità distinte e separate. Si comincia dal basso, cioè dalle API

Roma – Entro il prossimo 1 novembre, Hewlett-Packard si scinderà in due e darà vita ad HP Enterprise, soggetto interamente dedicato a business aziendale e correlati sotto la guida di Meg Whitman, CEO che attualmente gestisce tutta l’azienda e la guida verso la scissione in prima persona.

Whitman dispensa ottimismo e vuole ottimismo da parte degli azionisti, perché le due nuove realtà – ciascuna dal valore di 50 miliardi di dollari – avranno modo di crescere e fruttare dividendi in futuro. Sotto l’etichetta Enteprise, ha riferito il CEO , la nuova HP gestirà i sistemi informatici aziendali, il cloud, i servizi e il networking.

Una delle novità destinate a giocare un ruolo particolarmente importante per gli scenari futuri è The Machine , ha spiegato ancora Whitman, vale a dire quel nuovo paradigma di computing su cui HP Labs lavora da anni e che dovrebbe segnare il debutto commerciale di memristori (ReRam), silicon photonics in salsa HP e chissà cos’altro.

The Machine è una scommessa che qualcuno avrebbe già giocato e vinto se fosse stata facile da vincere, ha detto Whitman, un’operazione che in caso di successo consegnerà ad HP un vantaggio tecnologico significativo sulla concorrenza e che comunque non dovrebbe segnare una “catastrofe” in caso di insuccesso.

Altra novità importante di HP Enterprise è poi rappresentata da un nuovo modello di gestione delle infrastrutture informatiche aziendali, in cui i singoli elementi (computing, storage, strutture di base) possono essere gestiti singolarmente, sostituiti all’occorrenza e armonizzati in una gestione coerente. Il progetto si chiama Synergy , e si avvia con la disponibilità di una nuova API nativa del software di gestione HP OneView.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zippo scrive:
    Fessi riuniti
    Ma davvero c'è qualche fesso che si fida dei cinesi o di chiunque altro che faccia politica e/o maneggi soldi ??!
    • ... scrive:
      Re: Fessi riuniti
      - Scritto da: Zippo
      Ma davvero c'è qualche fesso che si fida dei
      cinesi o di chiunque altro che faccia politica
      e/o maneggi soldi
      ??!effettivamtne hai ragione.
  • ujjurr scrive:
    ma sei analfabeta?
    - Scritto da: Leguleio
    ##Doing so potentially allowed Baidu engineers to
    artificially increase the recognition rate by
    "tuning" their software to the existing test data
    sets.##

    Quindi dici che se il software di riconoscimento
    si allena di più, ha più possibilità di
    successo?
    Lo chiedo non perché non leggo l'inglese, ma
    perché il presupposto alla base ha un aspetto di
    ostacolo artificiale, di <I
    contrainte
    </I
    nel senso in cui lo usa l'Oulipo.
    Nelle applicazioni reali ci si aspetta che il
    software si alleni come e quanto ne ha voglia, e
    che ottimizzi i risultati; l'importante è che
    alla fine i risultati siano buoni
    sempre.Ma vai a ca@are.
    • ... scrive:
      Re: ma sei analfabeta?
      - Scritto da: ujjurr
      - Scritto da: Leguleio

      ##Doing so potentially allowed Baidu engineers
      to

      artificially increase the recognition rate by

      "tuning" their software to the existing test
      data

      sets.##



      Quindi dici che se il software di riconoscimento

      si allena di più, ha più possibilità di

      successo?

      Lo chiedo non perché non leggo l'inglese, ma

      perché il presupposto alla base ha un aspetto di

      ostacolo artificiale, di <I
      contrainte

      </I
      nel senso in cui lo usa l'Oulipo.

      Nelle applicazioni reali ci si aspetta che il

      software si alleni come e quanto ne ha voglia, e

      che ottimizzi i risultati; l'importante è che

      alla fine i risultati siano buoni

      sempre.

      Ma vai a ca@are.+1sull'ortica, pero'.
  • kkk scrive:
    poverino non capisce...
    A legù sei sempre il solito vigliacco.
  • Leguleio scrive:
    Ma che razza di regole
    " Il trionfalismo di Baidu è stato ora rovinosamente ridimensionato da un comunicato degli organizzatori: la squadra del colosso cinese ha violato le regole della competizione, sottoponendo al server di test più richieste di valutazione di quanto permesso. A fronte di due richieste settimanali consentite, i ricercatori di Baidu hanno creato numerosi account al fine di mettere alla prova più frequentemente il loro sistema (fino a 40 richieste in 5 giorni) "Ma che razza di competizione era questa qui? Vince chi va più piano? L'efficienza nel riconoscimento delle immagini si misura con la percentuale di successi.
    • wyz scrive:
      Re: Ma che razza di regole
      - Scritto da: Leguleio
      " Il trionfalismo di Baidu è stato ora
      rovinosamente ridimensionato da un comunicato
      degli organizzatori: la squadra del colosso
      cinese ha violato le regole della competizione,
      sottoponendo al server di test più richieste di
      valutazione di quanto permesso. A fronte di due
      richieste settimanali consentite, i ricercatori
      di Baidu hanno creato numerosi account al fine di
      mettere alla prova più frequentemente il loro
      sistema (fino a 40 richieste in 5
      giorni) "

      Ma che razza di competizione era questa qui?
      Vince chi va più piano?

      L'efficienza nel riconoscimento delle immagini si
      misura con la percentuale di
      successi.Legu, ne dichiaravano solo 2 di test settimanali non è difficile.
    • bubba scrive:
      Re: Ma che razza di regole
      - Scritto da: Leguleio
      " Il trionfalismo di Baidu è stato ora
      rovinosamente ridimensionato da un comunicato
      degli organizzatori: la squadra del colosso
      cinese ha violato le regole della competizione,
      sottoponendo al server di test più richieste di
      valutazione di quanto permesso. A fronte di due
      richieste settimanali consentite, i ricercatori
      di Baidu hanno creato numerosi account al fine di
      mettere alla prova più frequentemente il loro
      sistema (fino a 40 richieste in 5
      giorni) "

      Ma che razza di competizione era questa qui?
      Vince chi va più piano?

      L'efficienza nel riconoscimento delle immagini si
      misura con la percentuale di
      successi.ma c'e' scritto il perche'.... (a parte la violazione in se' delle regole)- However on Tuesday, researchers who actually administered the ImageNet test called shenanigans on Baidu for setting up a series of dummy accounts to brute force a successful test run. The test rules state specifically that contestants are allowed to submit only two sets of test results each week. Baidu apparently set up 30 accounts and spammed the service with 200 requests in six months, 40 of which came over a single five-day period in March. ##Doing so potentially allowed Baidu engineers to artificially increase the recognition rate by "tuning" their software to the existing test data sets.##"This is pretty bad, and it is exactly why there is a held-out test set for the competition that is hosted on a separate server with limited access," Matthew Zeiler, CEO of AI software company Clarifai, told the Wall Street Journal. ##"If you know the test set, then you can tweak your parameters of your model however you want to optimize the test set."##
      • Leguleio scrive:
        Re: Ma che razza di regole
        ##Doing so potentially allowed Baidu engineers to artificially increase the recognition rate by "tuning" their software to the existing test data sets.##Quindi dici che se il software di riconoscimento si allena di più, ha più possibilità di successo?Lo chiedo non perché non leggo l'inglese, ma perché il presupposto alla base ha un aspetto di ostacolo artificiale, di <I
        contrainte </I
        nel senso in cui lo usa l'Oulipo. Nelle applicazioni reali ci si aspetta che il software si alleni come e quanto ne ha voglia, e che ottimizzi i risultati; l'importante è che alla fine i risultati siano buoni sempre.
    • G,G scrive:
      Re: Ma che razza di regole
      Il problema è questo:http://en.wikipedia.org/wiki/OverfittingIn pratica il loro classificatore è sovra-specializzato per il concorso.E simile a quando le ditte delle che producono schede video ottimizzano i driver per prendere risultati più alti nei benchmark. Non solo rischi anche che per prendere risultati più alti da una parte poi fai molti più errori da un'altra.
      • Leguleio scrive:
        Re: Ma che razza di regole
        - Scritto da: G,G
        Il problema è questo:

        http://en.wikipedia.org/wiki/Overfitting

        In pratica il loro classificatore è
        sovra-specializzato per il
        concorso.
        E simile a quando le ditte delle che producono
        schede video ottimizzano i driver per prendere
        risultati più alti nei benchmark. Non solo rischi
        anche che per prendere risultati più alti da una
        parte poi fai molti più errori da
        un'altra.Bene, ma questo è dal lato del costruttore.Ma dal lato di chi ha organizzato le regole del concorso? Ho capito che Baidu le ha violate, ma che senso ha stabilire simili limitazioni?
        • G,G scrive:
          Re: Ma che razza di regole
          Dipende vuoi valutare la capacità di un algoritmo di riconoscere immagini o quella di riconoscere le immagini del concorso?No, perché se vale la seconda ti faccio in due giorni un algoritmo che arriva al 100%
        • ... scrive:
          Re: Ma che razza di regole
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: G,G

          Il problema è questo:



          http://en.wikipedia.org/wiki/Overfitting



          In pratica il loro classificatore è

          sovra-specializzato per il

          concorso.

          E simile a quando le ditte delle che
          producono

          schede video ottimizzano i driver per
          prendere

          risultati più alti nei benchmark. Non solo
          rischi

          anche che per prendere risultati più alti da
          una

          parte poi fai molti più errori da

          un'altra.

          Bene, ma questo è dal lato del costruttore.
          Ma dal lato di chi ha organizzato le regole del
          concorso? Ho capito che Baidu le ha violate, ma
          che senso ha stabilire simili
          limitazioni?un programma di intelligenza artificiale eccessivamente allenato e' controproducente, nel senso che potra' riconoscere benissimo "quelle 4 foto li" ma poi le altre no: in altre parole e' come se uno sa (o crede di sapere) tutto su un argomento a caso (es: il codice civile/penale italiano) ma che appena gli chiedi (per esempio) chi e' Arale, dove' la sede di microsoft, quali sono i mezzi in dotazione ai carabinieri o se c'e' internet in corea del nord, cade dal pero: insomma, un idiota calzato e vestito che appena esce dal suo orticello dimostra di essere totalmente inadeguato e quindi, nei fatti, praticamente inutile. Ho reso l'idea?
      • collione scrive:
        Re: Ma che razza di regole
        in verità l'overfitting è ben altra cosa e, in termini maccheronici, è il fatto che una rete neurale memorizza le risposte ( come fanno i giapponesi a scuola ) invece di generalizzare ( come dovrebbero fare i nostri studenti )Baidu invece ha barato creato più account e inviando un numero di risultati maggiore di quello ammesso
Chiudi i commenti