I cellulari colpiscono le ghiandole salivari?

Una ricerca israeliana rileva un nuovo rischio salute, che va a colpire una parte del corpo umano mai analizzata finora

Roma – La frequenza con cui vengono pubblicate nuove ricerche mediche sul rischio salute derivante dall’uso dei cellulari è piuttosto elevata . Uno degli ultimi studi al riguardo mette in allarme gli utenti sul fatto che utilizzare troppo il telefonino potrebbe aumentare il rischio di essere colpiti da tumore alle ghiandole salivari .

The Inquirer riporta questa notizia, che arriva a pochi giorni di distanza dall’annuncio di alcuni ricercatori giapponesi secondo i quali i cellulari non sarebbero causa di cancro al cervello .

La nuova ricerca – pubblicata da The American Journal of Epidemiology – è stata invece effettuata in Israele, dove sono stati studiati 1800 utenti: “Coloro che hanno l’abitudine di parlare al telefono portandoselo ad un lato della testa (ossia senza auricolare o vivavoce, ndr) per molte ore al giorno, hanno il 50% di probabilità in più di sviluppare un tumore alle ghiandole salivari”.

Il coordinatore dello studio, dottor Siegal Sadetzki, spiega: “In confronto ad altre ricerche (condotte in altri Paesi, ndr), l’esposizione alle emissioni elettromagnetiche rilevate qui sono molto più elevate”. Non è un problema di apparecchi differenti, semplicemente l’utente medio locale è molto loquace.

Lunghe conversazioni comportano lunghe esposizioni. E, curiosamente, dalla ricerca è emerso che – a dispetto della proverbiale vita sana – gli utenti che vivono nelle aree rurali rischiano di più di coloro che risiedono in città: un telefonino che annaspa nell’aere alla ricerca del segnale richiede più potenza e più energia e, di conseguenza, produce maggiori emissioni. Come a dire che inquina di più.

Il dottor Sadetzki, dopo aver lanciato la nuova segnalazione come un sasso nello stagno del mondo medico, ritrae con puntualità la mano e offre una rassicurante conclusione che ricalca considerazioni già lette e sentite, a chiosa di quasi tutte le ricerche mediche che hanno per oggetto di studio i cellulari e la salute umana: “Lo studio offre risultati che possono essere considerati solo parziali, servono ulteriori ricerche prima di dare un quadro completo e veritiero su queste casistiche”.

Insomma, sembra che non sia ancora il caso di allarmarsi se ci si accorge di avere la bocca asciutta…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pinchino Pallino scrive:
    Problemi con Sameplace
    E' successo anche a voi? finchè non l'ho disabilitato alcuni javascript non funzionavano! :(
  • Marco scrive:
    Stacktrace.it
    Ciò che accomuna Massimiliano e Davide, a parte l'essere entrambi italiani e membri di http://Xul.it, è il fatto che collaborano con http://stacktrace.it, un aperiodico lanciato da poco dai migliori hacker italiani.Fateci un salto, da quando l'ho scoperto è fisso nei miei feed.http://stacktrace.it/2008/02/extend-firefox-2-contest-bravi-massimiliano-e-davide/
  • stefano scrive:
    e adblock?
    forse è già stato premiato l'autore del plugin più scaricato di sempre (e peraltro il più utile...)?
    • Luc scrive:
      Re: e adblock?
      - Scritto da: stefano
      forse è già stato premiato l'autore del plugin
      più scaricato di sempre (e peraltro il più
      utile...)?Quoto. :)
  • andrea repetto scrive:
    Una sviluppatrice di 15 anni
    Teenager di soli 15 anni sviluppa un client in Ajax per Second Life qui:http://www.kappero.com/internet/news/00014/una-sviluppatrice-di-15-anni.shtmla me è caduta la mascella, non so voi
    • diegoitaliait scrive:
      Re: Una sviluppatrice di 15 anni
      Noooooooooooooooooooo, dopo questo io che ho una laurea in ingegneria informatica, ho ufficialmente deciso di andare a Zappare!!!!!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Una sviluppatrice di 15 anni
      contenuto non disponibile
      • andrea repetto scrive:
        Re: Una sviluppatrice di 15 anni
        giochini in assemby a 12 anni ok... bravoma qui la ragazzina a 15 anni ha capito di architettura client-server, di reverse engineering, di un progetto open source, di framework ajax...cioè.
        • codroipo scrive:
          Re: Una sviluppatrice di 15 anni

          ma qui la ragazzina a 15 anni ha capito di
          architettura client-server, di reverse
          engineering, di un progetto open source, di
          framework ajax...Chiediamo alla SOGEI di assumerla?
        • battagliacom scrive:
          Re: Una sviluppatrice di 15 anni
          ehm...secondo te a cosa sarebbe servito il fatto di portare internet in tutte le case e cercare di abbattere il Digital Divide?
          • andrea repetto scrive:
            Re: Una sviluppatrice di 15 anni
            beh - insomma... anch'io ne conosco un paio che in tenera età programmavano in assembler, ma sapere mettere insieme così tante competenze... per fare quello che ha fatto la ragazzina ci sono un sacco di pezzi che devono incastrarsi... non so quanti anche di mezz'età sarebbero in grado ... sempre IMHO ovviamente
          • hoop scrive:
            Re: Una sviluppatrice di 15 anni
            - Scritto da: andrea repetto
            beh - insomma... anch'io ne conosco un paio che
            in tenera età programmavano in assembler, ma
            sapere mettere insieme così tante competenze...
            per fare quello che ha fatto la ragazzina ci sono
            un sacco di pezzi che devono incastrarsi... non
            so quanti anche di mezz'età sarebbero in grado
            ... sempre IMHO
            ovviamenteMagari in famiglia qualcuno è programmatore e l'ha aiutata. Oppure qualche docente, amico ecc...
          • andrea repetto scrive:
            Re: Una sviluppatrice di 15 anni
            questo effettivamente era venuto in mente anche a me, anche se a leggere sul suo blog il racconto di come le è venuta l'idea no... sembrerebbe proprio tutta farina del suo sacco
          • battagliacom scrive:
            Re: Una sviluppatrice di 15 anni
            anche questo è possibile, anzi, quasi certo...senza però togliere nulla alla ragazzina
  • Zio Bill scrive:
    Complimenti Bard
    Sinceramente non ho ancora usato questa extension ma secondo me è una bella idea COMPLIMENTI sinceri :-)
  • napodano scrive:
    NO ICQ
    dalla notizia si evince che SamePlace supporterebbe ICQ, ma non lo vedo nell'elenco dei protocolli disponibili.inoltre, per MSN mi chiede per forza di creare un account di posta su sameplace.cc.mi ha dato anche un warning per la presenza di NoScript, per cui suppongo che necessiti di abilitare gli script in locale.morale della favola: uninstall.per carità, tanti complimenti e viva l'Italia, ma non fa per me.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 febbraio 2008 10.09-----------------------------------------------------------
    • bard scrive:
      Re: NO ICQ
      Ciao Napodano,purtroppo sei inciampato in bug di comunicazione, non di codice (per carità, altrettanto degni di attenzione).- ICQ ègestitoda AOL,per cuiè sufficiente selezionare AOL durante la configurazione e usare il proprio UIN come nome utente (http://sameplace.cc/wiki/how-to-chat-with-contacts-from-other-networks);- sameplace.cc ospita gateway verso AOL/ICQ e MSN come cortesiaverso gli utenti non interessati a studiarsi cos'è un gateway, solo a importare i contatti; qui trovi altri server e rispettivi gateway: http://www.jabberes.org/servers/; qui altre informazioni sui gateway: http://blogoscoped.com/archive/2006-05-02-n79.html- l'area di chat è una normale pagina HTML caricata da file://. Purtroppo NoScript blocca per default anche gli script locali (l'utilità della cosa onestamente mi sfugge...). Avrei potuto farla caricare da chrome:// e non curarmi di NoScript, ma chrome:// gira con permessi maggiori e non è saggio usarlo per qualcosa che riceve dati dall'esterno, anche se si tratta di messaggi di chat. Non è la soluzione più trasparente ma per l'utente finale è quella più sicura.-bard (Massimiliano Mirra)
      • napodano scrive:
        Re: NO ICQ
        ti ringrazio molto per le cortesi precisazioni, e spero che i miei commenti ti servano a rendere più immediati alcuni aspetti del programma. sai bene quanto sia breve il tempo in cui un utente puo' farsi un'impressione sbagliata di un software, specialmente quando è in ufficio e quindi deve fare altro :)
  • monossido scrive:
    premi discutibili
    a me sembrano un pò discutibili i premi per un prodotto foss
  • Alex Supertramp scrive:
    Complimenti!
    Bravi, nonostante la figuraccia di Android almeno c'è qualcuno che si impegna a tenere alto il nostro nome :-)Complimenti ancora, davvero!http://menteindisordine.wordpress.com/
  • Mirco scrive:
    non sono primo, secondo e terzo!
    sono tre vincitori a pari merito dello stesso premiohttp://hyperstruct.net/2008/2/13/sameplace-the-contest-and-italyi software sono elencati in ordine alfabetico
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: non sono primo, secondo e terzo!
      Aggiunto update alla news.Grazie per la segnalazione!- Scritto da: Mirco
      sono tre vincitori a pari merito dello stesso
      premio

      http://hyperstruct.net/2008/2/13/sameplace-the-con

      i software sono elencati in ordine alfabetico
Chiudi i commenti