I chip con la X corrono molto di più

Toshiba insieme ad una partner ha svelato una nuova tecnica di produzione dei chip che promette di rivoluzionare, entro pochi anni, l'intero mercato. Chip più veloci, economici e in grado di consumare meno. Il segreto? La X


San Mateo (USA) – Per incrementare le prestazioni e l’efficienza dei chip ultimamente un po ‘ tutti i produttori stanno passando alla cosiddetta tecnologia al rame, dove al posto dell’alluminio si utilizzano per l’appunto sottilissimi fili di rame per interconnettere fra loro i transistor.

Un ulteriore passo avanti in questa direzione, forse altrettanto importante dell’arrivo del rame, è la nuova tecnologia X Architecture sviluppata da Simplex Solutions e Toshiba. Questa tecnica di produzione dei chip non si basa sull’adozione di un nuovo materiale per le interconnessioni, ma su un nuovo modo per interconnettere fra loro i transistor.

Al posto delle tradizionali griglie ad angolo retto con cui le interconnessioni vengono attualmente stampate sul chip, Simplex e Toshiba propongono infatti una disposizione a X che consente di ridurre la distanza delle connessioni fra transistor.

Secondo le due aziende, l’adozione dell’X Architecture può incrementare le prestazioni dei chip del 10%, tagliare il consumo di energia del 20% e aumentare la resa di produzione del 30%.

“Noi pensiamo che i benefici di questa nuova architettura siano così grandi che entro pochi anni molti progetti con cinque o sei livelli di metallizzazione verranno implementati usando la X Architecture”, ha affermato Susumu Kohyama, vice presidente di Toshiba.

Toshiba dovrebbe debuttare con il primo chip con connessioni “a diagonale” il prossimo anno, con tutta probabilità verso la seconda metà del 2002.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dio che palle !
    Tanto ve li sproteggeranno comunque, questo è un mondo pieno di tecnici, e di persone che ne hanno piene le palle di pagare 40.000 per un CD che ha un costo di produzione di poche migliaia di lire.La lotta alla pirateria si fa abbassando i prezzi, io non copio, ma nemmeno consumo, ho famiglia e mi fa schifo buttare via 40.000 per un CD, ho spese molto migliori da fare.E vi dico di più ne ho piene le palle anche delle pay TV, ogni volta che fate un abbonamento riducete le possibilità di vedersi qualche film nuovo, alla gente che guarda liberamente la televisione, se non fate abbonamenti, costringerete mister Berlusca e Co. a passare il materiale sulle TV in chiaro, se lo capite va bene, se no me ne frego anche di questo, io un buon libro lo so ancora leggere ed apprezzare, lo prendo in biblioteca e non pago una lira...Se volete diventare poveri per mantenere una industria che già trasuda soldi da ogni poro sono cavoli vostri...Complimenti alla Roxio, sarà grande essere il produttore del software di masterizzazione meno usato del pianeta terra, adesso manca qualche fesso produttore di materizzatori che si voglia far ridere dietro...Aspettiamo, arriverà anche lui...
  • Anonimo scrive:
    se li venderete a 2000 lire al pezzo ci sto!
    altrimenti scordatevi che compra i vostri cd. non capisco perchè i musicisti non se li facciano in casa i cd, senza passare attraverso certi usurai
  • Anonimo scrive:
    EMI si sta autodistruggendo, meglio!
    CAra la mia EMI, è inutile che vi diate tanto da fare per proteggere le vostre cose. Farete la fine di IBM, che nell'home computing è andata in malora proteggendo i propri software(non per i server e altri ambiti ovviamente) tantomeglio, una casa discografica in meno che ladra sulla povera gente!
  • Anonimo scrive:
    ...e poi???
    Riepiloghiamo:Costo: i CD costano troppo, e su questo siamo tutti daccordo a parte discografici e musicisti miliardari.Tecnologia: Mi compro un CD, voglio averne una copia che mi permetta di non preoccuparmi di rovinare l'originale. Adesso posso farlo, vogliono impedirmelo per il futuro.Qualità: il CD che oggi compro in negozio (se decido di spendere 40.000 lire) ha una qualità superiore agli MP3). Adesso cosa vogliono, che spenda 40.000 per scaricarmi brani con la qualità inferiore?Mercato: le leggi del mercato vengono mandate a quel paese: se le vendite dei cd scendono devono scendere i prezzi. Solo così aumenterà il numero di copie vendute.Allora mi chiedo: E POI????? Serve altro per far capire quanto si sta SCADENDO nel ridicolo???
  • Anonimo scrive:
    Continuano a volersi martellare le pa**e?
    La prima martellata è, prevedibilmente, di Roxio, che con un colpo ben assestato sulle proprie, rischia di non vendere più una copia del suo software (chi si dovrebbe comprare un software per masterizzare che non masterizza?!?!)...La seconda martellata è -evidentemente- delle stesse case discografiche che, non contente di perdere posizioni su posizioni in termini di immagine, aggiungono al danno (per loro) le beffe: il danno è che spenderanno inutilmente soldi per questa nuova genialata, la beffa è che tutto ciò che si può sentire si può registrare...L'unica vera soluzione potrebbe venire per loro da Mission Impossible: il disco che si autodistrugge (!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuano a volersi martellare le pa**e?
      Zitto per carità, che tra un mese se ne escono con i cd al tritolo..- Scritto da: James T. Kirk
      La prima martellata è, prevedibilmente, di
      Roxio, che con un colpo ben assestato sulle
      proprie, rischia di non vendere più una
      copia del suo software (chi si dovrebbe
      comprare un software per masterizzare che
      non masterizza?!?!)...
      La seconda martellata è -evidentemente-
      delle stesse case discografiche che, non
      contente di perdere posizioni su posizioni
      in termini di immagine, aggiungono al danno
      (per loro) le beffe: il danno è che
      spenderanno inutilmente soldi per questa
      nuova genialata, la beffa è che tutto ciò
      che si può sentire si può registrare...
      L'unica vera soluzione potrebbe venire per
      loro da Mission Impossible: il disco che si
      autodistrugge (!)
  • Anonimo scrive:
    La verità...
    ... è che tutte queste discussioni sono delle pagliacciate!UNO: Questa è una guerra tra industrie, quello che non pagherete in cd alle case discografiche lo pagate in pc nuovi, connessioni veloci e cd da masterizzare (che saliranno all'improvviso di prezzo appena le case discografiche falliranno) più i banner pubblicitari che vi cuccate nei vari siti.DUE: basta con le stronzate dell'artista cui vanno solo le briciole, lavoro in un grande albergo di milano e vorrei vedeste come si comportano i cosidetti artisti, viziati miliardari con deliri di onnipotenza. Certo quelli che non vendono non guadagnano, ma così è per tutti i mestieri, no?TRE: diciamola verità, prendere qualcosa senza pagare è un furto, sarà bello, divertente, economico, sarà una tentazione cui non si riesce a resistere ma per favore non diciamo che è giusto, non pigliamoci per il culo. Se qualcuno ruba il motorino micalo trovo giusto! E non mi dite che "tanto non l'avrei mai comprato" e chi se ne frega! Ah, già, poi c'è il discorso del"ma io non rubo niente... copio solo". Provate a prestare il motorino al primo che passa e fatevelo riportare dopo un paio d'ore... le passerete sereni e rilassati...Copiate quello che vi pare ma non rompete con queste storie IPOCRITE alla Robin Hood...
  • Anonimo scrive:
    ma andate affanculo
    copio e masterizzo quello che mi pare e piace
  • Anonimo scrive:
    Ma fateci il favore...
    Se questo sistema già esiste, allora esiste già anche quello per "crakkarlo"!!!!
  • Anonimo scrive:
    Tranquilli....
    ... usciranno i crack anche per queste cose...
  • Anonimo scrive:
    Per L.Schiavoni
    Hai già fatto speciali su softwaare free per la masterizzazione?E su Linux c'è qualcosa?Su altri sistemi ? Sun?Per C64? ^___^uno speciale cazzuto... che paragoni ai software a pagamento... come nero e easy cd ...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI... DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...DAI-FALLO-DAI-FALLO-DAI...Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per L.Schiavoni
      - Scritto da: Blogga Wiz29384
      Hai già fatto speciali su softwaare free per
      la masterizzazione?a dire il vero, no... ottima idea dunque !ho sempre dato per scontato che quando si acquista un masterizzatore ci sia sempre un software incluso (Nero, EasyCd etc) che copre comunque gli usi piu' comuni. Pur non essendo programmi "Free" sono comunque in bundle coll hardware (per non parlare delle compatibilità tra hardware e software vari...) comunque ci do uno sguardo per le prossime settimane ! :)
      E su Linux c'è qualcosa?
      Su altri sistemi ? Sun?
      Per C64? ^___^ci stiamo attrezzando per quelli ! :D
      uno speciale cazzuto... che paragoni ai
      software a pagamento... come nero e easy cdeh no, paragoni mai !io posso parlare di Gimp e StarOffice, se poi uno vuol paragonarli a Photoshop e Office se li compra e controlla di persona! :))))ciao!LucaS
  • Anonimo scrive:
    mp3?
    credo che la protezione serva a NON riuscire a LEGGERE con un PC.Quindi niente wav, niente Mp3, niente e basta.Comunque ci credo poco, sinceramente.Io non so di che generazione siete... ma i vari CopyIIPC, DISKDUPE ecc... ve li ricordate? io mi ricordo che i software della IBM tipo ASSISTANT e altro si potevano "copiare solo 3 volte" ... ma c'era in giro un sacco di gente che si copiava tutto.E anche gente che aveva tutto il software Microsoft nel formato famigerato da 1.7 ... nei dischetti ... Basta che abbassino il prezzo dei CD, come sempre non c'è verso.Se ti praticano un prezzo iniquo, io sapevo, puoi andare dai carabinieri e pagare quello che ritieni giusto.Ad esempio entri in un ristorante e un piatto di spaghetti costa 150mila lire ... non paghi e chiami i caramba.Ma bisogna saperla lunga... e c'è sempre quello che ne sa più di te.Così, per fare un po' di luoghi comuni e frasi fatte.- Scritto da: Buddy


    Se passo tutto il CD in mp3 e poi uso Nero,
    che problema dovrebbe esserci nel
    masterizzarlo ????
    • Anonimo scrive:
      Re: mp3? [OT]
      - Scritto da: Blogger1323
      Ad esempio entri in un ristorante e un
      piatto di spaghetti costa 150mila lire ...
      non paghi e chiami i caramba.Se entri in un ristorante e sul menù è SCRITTO il prezzo (come prescrive la legge) non puoi fare altro che alzarti e cambiare ristorante prima di cominciare a mangiare ;DPer quanto riguarda i CD EMI anticopia mi limito a sorridere anche se ci sarebbe da spanciarsi :DCiaoLuke
  • Anonimo scrive:
    Stupidaggini...
    ... a meno che non modifichino i masterizzatori in modo che riconoscano 'a livello hardware' eventuali protezioni sui CD, i CD audio saranno sempre copiabili.... bastera' usare software che leggono e scrivono in formato RAW ad esempio come CLoneCD...
  • Anonimo scrive:
    Softwere EMI??
    Prevedo un grosso ribasso delle vendite dei programmi di masterizzazione della EMI. :-)
  • Anonimo scrive:
    Forse sbagliamo
    Copiare un CD è illegale. Ed è giusto che sia così. Sono convinto anche io che non esistamno protezzioni incrackabili e cd incopiabili, ma sono anche convinto che questo forum evidentemente è popolato da gente che pensa solo ed esclusimanete a come fregare le case discografiche e gli artisti per risparmiare soldi. Certo, i CD sono cari e pagare 60k per quello che contengono (spesso sono due i brani ascoltabili) è evidentemente un'esagerazione. Ma penso anche che esiste l'altra faccia della medaglia: se faccio un programma che qualcuno ritiene utile, e dicido di fere una relase shareware per farla provare, sò già che andrò presto in fallimento perchè sicuramente dopo 3 giorni che è uscita la ver. shareware c'è già il crack. E allora? Chi melo fa fare di fare il programmatore se tanto non ci guadagno niente? Vado a fare l'elemosina? Non penso. Mi trovo un'altro lavoro piuttosto. E forse in un futuro non troppo lontano non ci sarà piu gente che programma per il gusto di farlo e per il desiderio di fare "qualcosa di bello" o "di utile". Quello che vale per il shareware oviamente vale anche per i CD. Il loro contenuto è frutto di lavoro, che secondo me è giusto che sia pagato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse sbagliamo
      Il problema e' uno solo: i costi. L'artista (tranne pochi eletti) riceve le briciole, le spese tecniche di realizzazione sono ridicole, tutto il "di piu'" va a finire nelle tasche di case discografiche, SIAE e gente simile. Se questi signori riducessero un pelo i loro margini di guadagno, i CD costerebbero meno di 10 euro e nessuno perderebbe tempo e sonno per cercare di copiarli. Tu perderesti due ore del tuo tempo a fotocopiarti un libro? Solo se hai tempo da buttare e non paghi le fotocopie, o se si tratta della versione in sumero della traduzione geroglifica della biografia del cane di tutankhamon, altrimenti e' molto piu' facile andare in libreria e comprartelo....Riguardo al SW, se un programma shareware mi e' utile, lo registro e pago, perche' a mio avviso ha un costo adeguato e cosi' mi garantisco aggiornamenti, patch, eccetera. Viceversa un SW che costa fior di milioni e fa le stesse cose di un SW gratis (senza fare nomi) non lo compro e, se sono obbligato ad usarlo da un cliente, lo copio. Punto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbagliamo
        - Scritto da: Lo scopritore dell'acqua calda
        Il problema e' uno solo: i costi.
        L'artista (tranne pochi eletti) riceve le
        briciole, le spese tecniche di realizzazione
        sono ridicole, tutto il "di piu'" va a
        finire nelle tasche di case discografiche,
        SIAE e gente simile. Se questi signori
        riducessero un pelo i loro margini di
        guadagno, i CD costerebbero meno di 10 euro
        e nessuno perderebbe tempo e sonno per
        cercare di copiarli. Tu perderesti due ore
        del tuo tempo a fotocopiarti un libro? Solo
        se hai tempo da buttare e non paghi le
        fotocopie, o se si tratta della versione in
        sumero della traduzione geroglifica della
        biografia del cane di tutankhamon,
        altrimenti e' molto piu' facile andare in
        libreria e comprartelo....Penso che anche se i CD costassero 10? ci sarebbero comunque il 90% della gente come noi che li scaricherebbe da internet o li masterizzerebbe. Ci sono sempre quelli che pensano: "perchè pagare 10? se posso non pagere?"

        Riguardo al SW, se un programma shareware mi
        e' utile, lo registro e pago, perche' a mio
        avviso ha un costo adeguato e cosi' mi
        garantisco aggiornamenti, patch, eccetera.
        Viceversa un SW che costa fior di milioni e
        fa le stesse cose di un SW gratis (senza
        fare nomi) non lo compro e, se sono
        obbligato ad usarlo da un cliente, lo copio.
        Punto.Sei uno dei pochi. Sono sempre convinto che la maggiorparte delle persone il sw lo cracka. Anche se è il programma più figo e utile che abbiano mai utilizzato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse sbagliamo

          Penso che anche se i CD costassero 10? ci
          sarebbero comunque il 90% della gente come
          noi che li scaricherebbe da internet o li
          masterizzerebbe. Ci sono sempre quelli che
          pensano: "perchè pagare 10? se posso non
          pagere?"ale' ! sulla malafede e la disonesta' del popolo italiano si e' gia'parlato e se ne parlera' per anni.Gli italiani sono tutti ladri e/o tutti mafiosi, mangiano solo spaghetti e suonano solo il mandolino.Viva la fiera dei luoghi comuni!Perche' pagare per comprare windows quando mi compro un pc nuovo, se posso non pagare facendomi copiare una distribuzione linux da un amico ?perche' pagare office, quando posso farmi copiare da un amico StarOffice che e' gratuito ?Capisci quello che intendo ? Non e' solo un problema di costo, e' anche un problema di comodita'.E' comodissimo scaricare da internet la musica che si vuole, mi risparmia il tempo di andare nel negozio di dischi e scartabellare in mezzo a decine di album. Niente coda. Niente traffico. E' una pacchia.Io credo che ci possa essere parecchia gente che sia disposta a pagare una cifra ragionevole per avere la possibilita' legale di scaricare da internet gli mp3, per avere la coscienza in pace.Certo, in mezzo ci saranno sempre gli avvoltoi, ma d'altro canto la vita e' una lotta tra il male...ed il peggio......e c'e' chi dice che questo e' anche il migliore dei mondi possibili!Ma perche' non si parla anche di profitti delle major ? I cd costavano gia' 40.000 lire prima dell'avvento in massa dei masterizzatori! Perche' il prezzo dei cd e' parificato ovunque vai ? perche' dicono che il prezzo e' proporzionato alle spese di marketing e pubblicita', ed un cd dei Goldmoon, una banda semisconosciuta, costa 38.000 lire ?(indagine di mercato personale di 2 settimane fa)
          Sei uno dei pochi. Sono sempre convinto che
          la maggiorparte delle persone il sw lo
          cracka. Anche se è il programma più figo e
          utile che abbiano mai utilizzato.come se il costume del crack fosse cosi' accessibile a tutti...mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse sbagliamo
            - Scritto da: lord auberon


            Penso che anche se i CD costassero 10? ci

            sarebbero comunque il 90% della gente come

            noi che li scaricherebbe da internet o li

            masterizzerebbe. Ci sono sempre quelli che

            pensano: "perchè pagare 10? se posso non

            pagere?"

            ale' ! sulla malafede e la disonesta' del
            popolo italiano si e' gia'parlato e se ne
            parlera' per anni.
            Gli italiani sono tutti ladri e/o tutti
            mafiosi, mangiano solo spaghetti e suonano
            solo il mandolino.

            Viva la fiera dei luoghi comuni!Tanti non sono luoghi comuni. Pensa ai server irc dedicati solo alla distribuzione di mp3, a napster, gnutella e il sucesso che hanno riscosso. Non parlo solo degli italiani, ma del mondo intero.

            Perche' pagare per comprare windows quando
            mi compro un pc nuovo, se posso non pagare
            facendomi copiare una distribuzione linux da
            un amico ?Questo è un'altro discorso. StarOffice!=MSOffice e linux!=windows. Non li puoi paragonare. Certo, per scrivere una lettera posso usare Wordpad al posto di Word e risparmiare soldi, ma chi è disposto a installare e studiarsi linux per poter usare gnumeric al posto di excel ecc.?

            perche' pagare office, quando posso farmi
            copiare da un amico StarOffice che e'
            gratuito ?

            Capisci quello che intendo ? Non e' solo un
            problema di costo, e' anche un problema di
            comodita'.

            E' comodissimo scaricare da internet la
            musica che si vuole, mi risparmia il tempo
            di andare nel negozio di dischi e
            scartabellare in mezzo a decine di album.
            Niente coda. Niente traffico. E' una
            pacchia.

            Io credo che ci possa essere parecchia gente
            che sia disposta a pagare una cifra
            ragionevole per avere la possibilita' legale
            di scaricare da internet gli mp3, per avere
            la coscienza in pace.Ne sono convinto anche io. Ma sono altrettanto convinto che la maggiorparte delle persone sene frega della coscienza e preferisce risparmiare sul costo. In qualsiasi caso.

            Certo, in mezzo ci saranno sempre gli
            avvoltoi, ma d'altro canto la vita e' una
            lotta tra il male...ed il peggio...Gli avvoltoi sono i piu. Anche perchè viviamo in una rete in cui c'è la filosofia di ritenere che sia c00l scaricare "roba" illegale. Sopratutto per i piu giovani. I ragazzi di 14-17 anni non vanno a spendere 10/15? per un cd. E nemmeno per il loro gioco preferito. Lo scaricano. Non solo perchè ci guadagnano. Ma perchè fa figo.

            ...e c'e' chi dice che questo e' anche il
            migliore dei mondi possibili!

            Ma perche' non si parla anche di profitti
            delle major ? I cd costavano gia' 40.000
            lire prima dell'avvento in massa dei
            masterizzatori!
            Perche' il prezzo dei cd e' parificato
            ovunque vai ?
            perche' dicono che il prezzo e'
            proporzionato alle spese di marketing e
            pubblicita', ed un cd dei Goldmoon, una
            banda semisconosciuta, costa 38.000 lire
            ?(indagine di mercato personale di 2
            settimane fa)


            Sei uno dei pochi. Sono sempre convinto
            che

            la maggiorparte delle persone il sw lo

            cracka. Anche se è il programma più figo e

            utile che abbiano mai utilizzato.

            come se il costume del crack fosse cosi'
            accessibile a tutti...astalavista.box.sk. Io stesso ho scritto un manuale di cracking e ti assicuro che la filosofia del crack è molto diffusa. Scarichi il sharware e mentre lo scarichi vai a cercarti il crack. Lo fanno in molti. Moltissimi.

            mah...
      • Anonimo scrive:
        uno
        - Scritto da: Lo scopritore dell'acqua calda
        Il problema e' uno solo: i costi. fin qui ok.[cut]
        Tu perderesti due ore
        del tuo tempo a fotocopiarti un libro? Solo
        se hai tempo da buttare e non paghi le
        fotocopie, o se si tratta della versione in
        sumero della traduzione geroglifica della
        biografia del cane di tutankhamon,
        altrimenti e' molto piu' facile andare in
        libreria e comprartelo....tutto questo è vero.infatti con le cassette nessuno si è preoccupato molto.ma se tu avessi uno strano macchinario che ficcando dentro "Il signore degli anelli" o la Treccani, ti facesse uscire in 2 ore un PDF (magari con dei link e un indice e un piccolo motore di ricerca) credo che NON COMPRERESTI PIU' NIENTE CHE SIA FATTO DI CARTA.O sbaglio?Pensa solo se esistesse qualcosa del genere!!!Sui network gnutella i PDF di certi libri si trovano già.Quindi qualcuno ci ha perso del tempo.Ma se ci fosse qualcosa che tagli ai tempi e rende tutto comodo ... sarebbe una cosa pazzesca.[cut finale]Thanx a lot
        • Anonimo scrive:
          Re: uno

          ficcando dentro "Il signore degli anelli" o
          la Treccani, ti facesse uscire in 2 ore un
          PDF (magari con dei link e un indice e un
          piccolo motore di ricerca) credo che NON
          COMPRERESTI PIU' NIENTE CHE SIA FATTO DI
          CARTA.
          O sbaglio?mahIo ti posso dire che su comp.graphics.apps.lightwave (che e' un newsgroup dedicato ad un programma di grafica 3d), anche se recentemente la casa produttrice ha rilasciato il manuale completo aggiornato in formato pdf da 1040 pagine, c'e' un sacco di gente che chiede a gran voce una versione cartacea a pagamento.
          • Anonimo scrive:
            tre
            non ho dubbi.ma se ti servisse il menuale di autocade poi quello di officee poi quello vecchio di office (perché quelli nuovi fanno kakare)e poi quelli per fare la certificazionee poi leggi un sacco di fantascienza e ti piace tutto della Editrice Norde poi ti piace Stephen Kinge poi ami l'illustrazione e i libri d'illustrazione costano uno strafottioe ti piace la fotografia (a me piace questa roba che ti dico)e poi esce la versione nuova del manuale che avevie poi esce la microsoft press ma la versione apogeo dice meglio e di più ...pensa che niente di tutto questo costa meno di 20mila lire.Se ci fosse quel magico aggeggio credi DAVVERO che non vorresti averlo e che non lo useresti?supponi che costi 10milioni e la tua ditta ce l'abbia ... credi che te ne fregheresti?Non esiste, per tanto supponi e fantastica finché ti pare...Il catalogo dei CD e dei Vinili da quando esiste la discografia?Dei film?Tutto Topolino?Tutto AKIRA?Tutto Nausikaa Nella Valle del Vento?Tutto "il corriere della sera" dal primo all'ultimo numero?Oppure una raccolta per ogni anno.TUtta la gazzetta ufficiale.Le leggi di pubblica sicurezza.Tutto Punto informatico.Tutto HTML.IT (che ha esaurito i suoi cd gratis in tempo zero).Pensa a qualsiasi cosa ti piaccia leggere.E voi che amate leggere, pensate al confronto.Ciao!- Scritto da: lord auberon
            mah

            Io ti posso dire che su
            comp.graphics.apps.lightwave (che e' un
            newsgroup dedicato ad un programma di
            grafica 3d), anche se recentemente la casa
            produttrice ha rilasciato il manuale
            completo aggiornato in formato pdf da 1040
            pagine, c'e' un sacco di gente che chiede a
            gran voce una versione cartacea a pagamento.

    • Anonimo scrive:
      due
      - Scritto da: S2
      Copiare un CD è illegale.questo è vero.
      Ed è giusto che
      sia così.in linea di massima è vero anche questo.Come rubare.Ma c'è chi sa rubare dicendo "è legale" e ha dalla propria parte chi rende illegale il rubare di altri, usando i soldi rubati per pagare chi dice che è illegale o legale un qualsiasi atto = fa arrivare in alto chi conta.
      Sono convinto anche io che non
      esistamno protezzioni incrackabili e cd
      incopiabili, ma sono anche convinto che
      questo forum evidentemente è popolato da
      gente che pensa solo ed esclusimanete a come
      fregare le case discografiche e gli artisti
      per risparmiare soldi.Forse il forum è popolato da ladri.io credo che sia popolato da gente che non si vuole fare sprofondare in culo qualcosa.E credo che se i prezzi fossero equi non copierebbero nulla: si chiederebbero: che cazzo me ne faccio di questo masterizzatore? ma si, mi va bene per mettere via i miei backup ... aspetta... ma di cosa? ma il pc mi serve? si! aspetta... serve per fare i calcoli ... la grafica... per scrivere... per creare ...ok okAgli artisti, tutti quanti, darebbero il giusto. Glie lo darebbero direttamente in mano, anche 10 carte per ogni opera.Sono convinto e lo farei anche io, perché suono e registro e so cosa vuol dire.Sono però anche convinto che se SONO UN VERO ARTISTA, non me ne frega niente di vendere. Mi frega che tutti ascoltino e fruiscano dell'arte.L'otium letterario partiva con una base di tranquillità dell'artista che non doveva lavorare e che poi produceva arte. Ma non guadagnava niente. Il mondo però ha guadagnato arte a non finire! di grande qualità.
      Certo, i CD sono cari
      e pagare 60k per quello che contengono
      (spesso sono due i brani ascoltabili) è
      evidentemente un'esagerazione.questo ti rende leggibile.
      Ma penso
      anche che esiste l'altra faccia della
      medaglia: se faccio un programma che
      qualcuno ritiene utile, e dicido di fere una
      relase shareware per farla provare, sò già
      che andrò presto in fallimento perchè
      sicuramente dopo 3 giorni che è uscita la
      ver. shareware c'è già il crack.probabile.anche se lo fai a pagamento immediatamente.se vale qualcosa.altrimenti, se non vale niente, puoi anche metterlo fuori free e non gli frega niente a nessuno. Come una che la da via gratis, ma ha la lebbra.
      E allora?
      Chi melo fa fare di fare il programmatore se
      tanto non ci guadagno niente? Vado a fare
      l'elemosina? Non penso.lavori per ditte che personalizzano i software per le aziende.i software "di base" se sono fatti bene... sono opensource... come l'alfabeto e la matematica... sono gratis! sono cultura.C'è un sacco di gente che fa ottimo software free.lo fa per se o per i colleghi o per il proproi lavoro.Poi decide di metterlo fuori per tutti.Pazzi?La gente non è tutta uguale.La gente sa che il proprio valore può essere dimostrato e pagato in molti modi.Quando vai a suonare nei locali c'è un sacco di gente che si beve un caffè e ti ascolta suonare per 2 ore.E poi ci sono quelli che si bevono 800 birre e stanno li 10 minuti per poi passare ad un altro locale e fare la stessa cosa.Ma sono passati in quel locale perché tu suonavi. Tu davi "valore aggiunto" al locale. altrimenti non ci sarebbe entrata tutta quella gente. Quindi il proprietario ti paga.Ma c'è un sacco di gente che ama la tua musica che ti viene ad ascoltare GRATIS e applaude e capisce... forse meglio di chi si sbevazza tutto il locale. Se sei un artista apprezzi molto chi capisce la tua musica... ma non disprezzi chi non capisce un cazzo ma ti permette di guadagnare la serata!E' tutto molto complesso.
      Mi trovo un'altro
      lavoro piuttosto. E forse in un futuro non
      troppo lontano non ci sarà piu gente che
      programma per il gusto di farlo e per il
      desiderio di fare "qualcosa di bello" o "di
      utile". Quello che vale per il shareware
      oviamente vale anche per i CD. Il loro
      contenuto è frutto di lavoro, che secondo me
      è giusto che sia pagato.A questo ti ho già risposto.L'arte PUO' ESSERE un mestiere. Ma spesso la OTTIMA ARTE è semplicemente un'espressione, come una frase o un discorso, come il piacere delle discussione che io metto in questa risposta.Non paghi nulla, non voglio diritto d'Autore. Goditela gratis.Ti ringrazio anzi, per avermi dato lo spunto per esprimere un pensiero e dei sentimenti, in forma SUBLIME COME SOLO IO SO FARE!^____^
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse sbagliamo

      Chi melo fa fare di fare il programmatore se
      tanto non ci guadagno niente? Vado a fare
      l'elemosina? Non penso. Mi trovo un'altro
      lavoro piuttosto. E forse in un futuro non
      troppo lontano non ci sarà piu gente che
      programma per il gusto di farlo e per il
      desiderio di fare "qualcosa di bello" o "di
      utile". Quello che vale per il shareware
      oviamente vale anche per i CD. Il loro
      contenuto è frutto di lavoro, che secondo me
      è giusto che sia pagato.La gente non è poi così stronza come pensi. Ci sarà sempre la persona che masterizzerà il CD, costasse questo anche solo 2000£ perchè masterizzato gli costa 800£.Ma la gente:1) E' stufa di CD di M@@@A2) E' stufa di pagarli cari. Non c'è nessun nesso sulla qualità dell'artista e il prezzo.Quindi: Chi per il puro gusto di fregare, e vedi sopra. Chi non ha molti soldi, e ne approfitta. Chi avrebbe i soldi per comperarsi tutti i CD che vuole, ma si sente fregato, e così facendo, cerca di rimediare alla presa in giro.Io, se dovessi vincere i miliardi al superenalotto, continuerei a masterizzarmi i CD di tutte le grosse etichette. Aumenterebbe solamente la spesa per i CD di piccole etichette o autoprodotti, dove chiaramente i soldi vedrei che vanno a finire nelle tasche degli artisti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbagliamo
        - Scritto da: l

        La gente non è poi così stronza come pensi.Non penso che la gente sia stronza. Penso che siamo tutti opportunisti.
        Ci sarà sempre la persona che masterizzerà
        il CD, costasse questo anche solo 2000£
        perchè masterizzato gli costa 800£.
        Ma la gente:
        1) E' stufa di CD di M@@@ACerto.
        2) E' stufa di pagarli cari. Non c'è nessun
        nesso sulla qualità dell'artista e il
        prezzo.Giustissimo.[snip]
        Io, se dovessi vincere i miliardi al
        superenalotto, continuerei a masterizzarmi i
        CD di tutte le grosse etichette.
        Aumenterebbe solamente la spesa per i CD di
        piccole etichette o autoprodotti, dove
        chiaramente i soldi vedrei che vanno a
        finire nelle tasche degli artisti.Penso che tu sia uno tra i pochissimi ad avere uno scopo così nobile. I CD si masterizzano, la musica si scarica, i shareware si crackano per risparmiare soldi. Non per "salvare" gli artisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse sbagliamo
      Qunado compro un CD originale, e ti assicuro ne ho per alcuni milioni (sigh !), LO PAGO ED E' MIO e ci faccio quello che mi pare, nessuno deve impedirmi di copiarlo, encodarlo in mp3, rimixarlo, riascoltarlo all'incontrario, da solo o con gli amici, in auto o in barca, purchè non lo faccia per lucro, purchè lo faccia a uso personale !Non è chiaro questo ?E' una violazione dei diritti di chi ?Se la EMI vuole blindare il cd, allora deve venderlo a 1/5 del prezzo, perchè il suo valore è limitato dai vincoli che impone, ammesso che lo venda ...- Scritto da: S2
      Copiare un CD è illegale. Ed è giusto che
      sia così. Sono convinto anche io che non
      esistamno protezzioni incrackabili e cd
      incopiabili, ma sono anche convinto che
      questo forum evidentemente è popolato da
      gente che pensa solo ed esclusimanete a come
      fregare le case discografiche e gli artisti
      per risparmiare soldi. Certo, i CD sono cari
      e pagare 60k per quello che contengono
      (spesso sono due i brani ascoltabili) è
      evidentemente un'esagerazione. Ma penso
      anche che esiste l'altra faccia della
      medaglia: se faccio un programma che
      qualcuno ritiene utile, e dicido di fere una
      relase shareware per farla provare, sò già
      che andrò presto in fallimento perchè
      sicuramente dopo 3 giorni che è uscita la
      ver. shareware c'è già il crack. E allora?
      Chi melo fa fare di fare il programmatore se
      tanto non ci guadagno niente? Vado a fare
      l'elemosina? Non penso. Mi trovo un'altro
      lavoro piuttosto. E forse in un futuro non
      troppo lontano non ci sarà piu gente che
      programma per il gusto di farlo e per il
      desiderio di fare "qualcosa di bello" o "di
      utile". Quello che vale per il shareware
      oviamente vale anche per i CD. Il loro
      contenuto è frutto di lavoro, che secondo me
      è giusto che sia pagato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Uhauhau.

    Ma cosa importa... prendo l'uscita analogica
    e mi ridigitalizzo le canzoni, perdendo un
    paio di micron di qualità (sempre meno che
    con la conversione in MP3)...Non potrai fare neanche questo. Con la tecnologia di watermark il driver della scheda audio o il chip stesso della scheda si accorgerà che stai campionando un brano (c) e te lo impedirà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uhauhau.
      - Scritto da: Me



      Ma cosa importa... prendo l'uscita
      analogica

      e mi ridigitalizzo le canzoni, perdendo un

      paio di micron di qualità (sempre meno che

      con la conversione in MP3)...

      Non potrai fare neanche questo. Con la
      tecnologia di watermark il driver della
      scheda audio o il chip stesso della scheda
      si accorgerà che stai campionando un brano
      (c) e te lo impedirà.
      noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco l'uscita dell'audio all'entrata del viedoregistratore e mi ci faccio la video-soloaudio-cassetta, cosi' va bene??
      • Anonimo scrive:
        Re: Uhauhau.
        - Scritto da: Krecker

        noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco
        l'uscita dell'audio all'entrata del
        viedoregistratore e mi ci faccio la
        video-soloaudio-cassetta, cosi' va bene??
        In questo modo riesci ad avere una qualità audio molto elevata. Testato. Migliore delle cassette e dei CD.
        • Anonimo scrive:
          simachedueballe
          si ma ragazzi... che 2 balle sono?io ho un cd a cui tengo molto *ORIGINALI*e posso anche farlo, per loro, per non usare l'originale, dato che i simpatici venditori NON LO VENDONO PIU'.Quindi per non rovinarlo, sono tanto pazzo da fare ciò che voi dite. in tutti i modi.Ma comprendo che un ragazzino possa avere il tempo di fare tutto quello che dite per centinaia di titoli.Ma I "grandi" che hanno più soldi per comprare un masterizzatore, non hanno il tempo di stare dietro a tutto quel processo.e quella cosa del ghostwirefirekazz ... COSA DIAVOLO E' ????????- Scritto da: bo
          - Scritto da: Krecker



          noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco

          l'uscita dell'audio all'entrata del

          viedoregistratore e mi ci faccio la

          video-soloaudio-cassetta, cosi' va bene??



          In questo modo riesci ad avere una qualità
          audio molto elevata. Testato. Migliore delle
          cassette e dei CD.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uhauhau.
        - Scritto da: Krecker


        - Scritto da: Me






        Ma cosa importa... prendo l'uscita

        analogica


        e mi ridigitalizzo le canzoni,
        perdendo un


        paio di micron di qualità (sempre meno
        che


        con la conversione in MP3)...



        Non potrai fare neanche questo. Con la

        tecnologia di watermark il driver della

        scheda audio o il chip stesso della
        scheda

        si accorgerà che stai campionando un
        brano

        (c) e te lo impedirà. e se la scheda audio è una sb 16 isa del 1832 cosa mi riconosce?!? ;))))ah, no, aspetta, bisogna sempre spendere milioni per avere l'ultimo hardware con prestazioni ineguagliabili... ROTFL chi mi fa cambiare il mio k6 2 350 con dei computer con cui non posso fare niente?!?
        noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco
        l'uscita dell'audio all'entrata del
        viedoregistratore e mi ci faccio la
        video-soloaudio-cassetta, cosi' va bene??e compro un videoregistratore per auto!!!!!!!! (ma, azz, sarebbero un pò ingombranti...)e se voglio ascoltare qualcosa mentre corro in giro??!?ciauzInSa
        • Anonimo scrive:
          Re: Uhauhau.


          scheda

          si accorgerà che stai
          campionando un

          brano

          (c) e te lo impedirà.
          e se la scheda audio è una sb 16 isa del
          1832 cosa mi riconosce?!? ;))))In tal caso ci pensa windoze.
          ah, no, aspetta, bisogna sempre spendere
          milioni per avere l'ultimo hardware con
          prestazioni ineguagliabili... ROTFLPiù o meno...
          chi mi fa cambiare il mio k6 2 350 con dei
          computer con cui non posso fare niente ?!?Anche con un computer troppo vecchio non puoi fare niente.

          noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco

          l'uscita dell'audio all'entrata del

          viedoregistratore e mi ci faccio la

          video-soloaudio-cassetta, cosi' va bene??
          e compro un videoregistratore per
          auto!!!!!!!!Finché non mettono il riconoschtore del watermark anche su quelli.(A proposito, il watermark riduce sensibilmente la qualità dell'audio, ma a loro non frega niente).
          • Anonimo scrive:
            Re: Uhauhau.
            - Scritto da: Me



            scheda

            si accorgerà che stai

            campionando un


            brano

            (c) e te lo impedirà.

            e se la scheda audio è una sb 16 isa del

            1832 cosa mi riconosce?!? ;))))

            In tal caso ci pensa windoze. ^^^^^^^tralasciando il discorso "e se io adopero un os diverso...), mi _costringono_ ad aggiornare il wincrap 98?!? e come?!?

            ah, no, aspetta, bisogna sempre spendere

            milioni per avere l'ultimo hardware con

            prestazioni ineguagliabili... ROTFL

            Più o meno...


            chi mi fa cambiare il mio k6 2 350 con dei

            computer con cui non posso fare niente ?!?

            Anche con un computer troppo vecchio non
            puoi fare niente.posso tenere il computer "vecchio" per masterizzare...


            noo, cazzo che sfiga!! vabbe attacco


            l'uscita dell'audio all'entrata del


            viedoregistratore e mi ci faccio la


            video-soloaudio-cassetta, cosi' va
            bene??


            e compro un videoregistratore per

            auto!!!!!!!!

            Finché non mettono il riconoschtore del
            watermark anche su quelli.

            (A proposito, il watermark riduce
            sensibilmente la qualità dell'audio, ma a
            loro non frega niente).
  • Anonimo scrive:
    Presto sugli scaffali...
    Dopo il grande successo garantito da Windows XP, stiamo già lavorando al nuovo sistema operativo: Windows XP 2002, che uscirà già correlato con un bellissimo programma, Windows cd creator!Questo programma, perfettamente integrato con Windows XP 2002, oltre a succhiare un buon 10% delle risorse di sistema (indipendentemente dal sistema), vieterà anche di masterizzare i cd protetti dalle protezioni più famose.Comprate allora il nuovo Windows! Non ve ne pentirete
    • Anonimo scrive:
      Re: Presto sugli scaffali...
      - Scritto da: Bill Gates
      Dopo il grande successo garantito da Windows
      XP, stiamo già lavorando al nuovo sistema
      operativo: Windows XP 2002, che uscirà già
      correlato con un bellissimo programma,
      Windows cd creator!

      Questo programma, perfettamente integrato
      con Windows XP 2002, oltre a succhiare un
      buon 10% delle risorse di sistema
      (indipendentemente dal sistema), vieterà
      anche di masterizzare i cd protetti dalle
      protezioni più famose.

      Comprate allora il nuovo Windows! Non ve ne
      pentireteDE HI HI
      • Anonimo scrive:
        Re: Presto sugli scaffali...
        - Scritto da: Krecker


        - Scritto da: Bill Gates

        Dopo il grande successo garantito da
        Windows

        XP, stiamo già lavorando al nuovo sistema

        operativo: Windows XP 2002, che uscirà
        già

        correlato con un bellissimo programma,

        Windows cd creator!



        Questo programma, perfettamente integrato

        con Windows XP 2002, oltre a succhiare un

        buon 10% delle risorse di sistema

        (indipendentemente dal sistema), vieterà

        anche di masterizzare i cd protetti dalle

        protezioni più famose.



        Comprate allora il nuovo Windows! Non ve
        ne

        pentirete

        DE HI HIsi continua...wincrap masterizzerà tutto quello che volete, ma esclusivamente se utilizzerete software microcrap, su cd marchiati microcrap e andrete a leggere il tutto con lettori microcrap!!!microcrap: nessun problema, garantiamo compatibilità tra tutti i nostri prodotti!!!ciauzInSa
  • Anonimo scrive:
    Re: Uhauhau.

    E se faccio un clone col Clone-CD?

    Di sistemi per masterizzare ce ne sono a
    bizzeffe, le case discografiche non si
    rendono conto che non esiste solo Easy-CD...Di punto in bianco potrebbero non uscire più sul mercato masterizzatori e lettori capaci di estrarre l'audio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uhauhau.
      - Scritto da: Me



      E se faccio un clone col Clone-CD?



      Di sistemi per masterizzare ce ne sono a

      bizzeffe, le case discografiche non si

      rendono conto che non esiste solo
      Easy-CD...

      Di punto in bianco potrebbero non uscire più
      sul mercato masterizzatori e lettori capaci
      di estrarre l'audio.Basta che il popolo si svegli e non li compri! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Uhauhau.
      E chi ccazzo se li compra?Io no di certo.Sanno bene che ci guadagnano da tutte le parti.Ci guadagnano a fare i masterizzatori, i software per masterizzare e i cd vergini.Non credo che chi produce gli strumenti ci starà molto.La ahead per esempio... quante persone saranno? 10? Ci guadagnano infinitamente di più a fare il loro software "garanzia di riuscita" che non a produrre un "copia solo quello che si riesce"! Possono offrirgli quello che volete... ma se sono furbi non accetteranno nulla.- Scritto da: Me


      Di punto in bianco potrebbero non uscire più
      sul mercato masterizzatori e lettori capaci
      di estrarre l'audio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Uhauhau.
    esco dall'uscita digitale del cd audio... entro in quella digitale della mia scheda audio... e masterizzo con nero un cd " normale "... bah.....
Chiudi i commenti