I dialer? Un (ricco) fenomeno, tutto italiano

di Lorenzo Campani - A cosa si deve l'invasione? Piccola indagine sulla proliferazione di una pubblicità online da 127 milioni di impression. Che non ha eguali né simili al di fuori dell'Italia


Roma – Per cominciare, spero perdonerete la franchezza. Un po’ di tette, un po’ di culi, qualche cartomante, un pizzico di videogame e una vagonata di inutility per telefonini. Benvenuti nel fantasmagorico e mirabolante mondo dell’advertising online in salsa italiana, dove niente si butta e tutto fa brodo. La nostra personale e patriottica via per spremere qualche soldo da questa terra a volte ingrata che chiamiamo web.

Premessa doverosa. Nulla sarebbe di tutto questo, nulla potrebbe essere scritto o detto, se qualche anima benedetta o maledetta (a seconda dei punti di vista) non ci avesse consegnato questa manna (o piaga), sotto forma di dialer e numeri a valore aggiunto.

Domanda da quiz preserale (un poco insulso): qual è stato il miglior inserzionista della TV italiana nel settembre 2002? A occhio e croce, si potrebbe azzardare che se la giocano colossi come Ferrero, Barilla, Unilever o Procter & Gamble.

Domanda da Settimana Enigmistica, livello oscenamente difficile: chi è stato nello stesso periodo il più assiduo inserzionista del web italiano? Risposta: Extra-Search con 127 milioni di impression (dati LemonAD ). Pausa. Non consumate inutilmente le vostre meningi per ricordare di quale cattivissima multinazionale stiamo parlando o quale luccicante ed altrettanto inquinante prodotto vi riporti alla mente.

Extra-Search.com ovvero suonerie, loghi e tette.

Ridicolizzato il secondo in classifica, Kataweb (107 milioni di impression). Risultato leggermente falsato, in verità. Se sommiamo pere con pere, o meglio pubblicità diverse ma dello stesso soggetto, troviamo sul gradino più alto la strana coppia Rashmi-Inigo Investment. Telecom Italia si accontenta di un quarto posto, Pirelli di un ottavo. Nei primi dieci maggiori advertiser del web italiano ci sono 6 dialer-site. I 5 banner più mostrati sono targati tutti 899 e simili. Livelli da overdose.

Nello stesso periodo, in Germania Ebay e Amazon si aggiudicavano la palma di più generosi. Fra i primi dieci nemmeno l’ombra di dialer. In Francia svettavano IBM e Ebay. Dialer neanche con il lanternino. In Gran Bretagna la storia non cambia. Negli Stati Uniti non riescono nemmeno ad immaginare.

Capire che la mole infinita di pubblicità legata ai dialer-site sia un’anomalia o se volete una particolarità tutta italiana è esperienza del senso comune. Bastano 15 minuti di navigazione. Yahoo.it trabocca, Lycos.it ci marcia alla grande, MSN.it è sopra i livelli di guardia. Nei corrispondenti “gemelli” stranieri, il deserto.

Insomma buona parte degli introiti pubblicitari del web italiano poggia sugli scatti da 899. Del resto Renato Soru dichiarando la rinuncia ai banner più osé si sfilava dalle tasche circa 3 milioni di euro, pari al 10% degli introiti da spot. Tenuto conto che su Tiscali telefonini, screensaver e sfondi non erotici, continuano a macinare impression e che, rispetto ad altri, il portale sardo ci va leggero, stiamo parlando di percentuali sull’incasso da maggioranza relativa.

Noi tutti dovremmo ringraziare questi benefattori che tengono in piedi la baracca, questi generosi inserzionisti che in attesa di tempi migliori, danno pane e lavoro a tanti figlioli. Ecco, andiamoli a ringraziare. Il punto è: ma dove dobbiamo andare ?

Extra-search.com alias Vipse Corporation: Ryan’s place, St.Johns, isola di Antigua.


Rashmi-Inigo: Curacao e Tortola. Paradisi fiscali e scatole cinesi.
Il viaggio potrebbe essere molto meno esotico e costoso del previsto. Giù armi e bagagli niente escursione ai Caraibi. Per Rashmi vi rimando ad una storia molto lunga che trovate qui . Vipse è tra le altre cose, l’intestataria del portale Anzwers che è a sua volta riconducibile alla Noago srl di Borgomanero. Novara, altro che caribe.

Eccolo qui uno dei “best advertiser”. Quello che lascia indietro giganti come Telecom e Kataweb. Davide contro Golia. Ovviamente con qualche piccolo scivolone sulla più classica buccia di banana.

Nella primavera del 2002 un commercialista di Udine trascina davanti all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato una pubblicità di www.suonerie-sms-loghi.net (ovvero Noago srl) comparsa sul portale MSN.it. A suo dire è truffaldina.

L’Authority gli dà ragione e motiva con una serie di elementi che di fatto renderebbero oggi il 90% dei dialer-site ingannevoli:
– sulle pagine internet non è indicato il prezzo del servizio

– le informazioni che precedono l’attivazione del programma risultano inadeguate ad informare il consumatore, in ragione delle dimensioni della finestra di testo e del testo in essa leggibile

– le modalità di fruizione del servizio fanno sorgere in capo all’operatore un particolare obbligo di diligenza nell’evidenziare chiaramente il prezzo dello stesso, in quanto attraverso il messaggio pubblicitario non si viene semplicemente informati dell’esistenza di un nuovo servizio di possibile interesse ma si pongono le premesse per un vero e proprio contratto

Neanche la dicitura a piè pagina “l’utente ha il dovere di leggere attentamente le condizioni e i costi contenuti all’interno del software di collegamento” salva Noago. Pubblicità sospesa. Firmato Giuseppe Tesauro.

Dopo l’episodio c’è da credere che il nostro “Davide” non si sia preoccupato più di tanto e che alla fine comunque i suoi 127 milioni di impression rendano bene. Anche perchè, l’Autorità per legge può agire solo su una segnalazione circostanziata di un utente. Di commercialisti di Udine ce ne vorrebbe un qualche migliaio. Sonni tranquilli per tutti.

La domanda, si diceva un tempo, sorge spontanea. L’advertising online italiano è figlio di un dio minore ? Sulle prime pagine dei maggiori quotidiani italiani si fatica a trovare la pubblicità di un 899. Il mercato è relegato sì e no alle ultime sfogliate delle varie Novelle 2000. Sulle home page italiane invece lo slalom si fa impossibile. Impresa dannatamente difficile evitarle.

Publitalia che ogni anno raccoglie migliaia di milioni di euro per i passaggi in tv di una trentina di multinazionali, nel proprio settore Internet (compresa quella cosa chiamata Jumpy) non trova di meglio che appaltare gli spazi, quasi in monopolio, a Rashmi e compagnia.

Intanto i portali che ospitano le pubblicità incassano e si smarcano. Microsoft davanti all’Autorità Garante dichiara che non è responsabile di contenuti pubblicitari che pubblica. Leggermente ipocrita, almeno fino a quando non vedremo in heavy-rotation su Msn spot by Linux. Truffaldini avanti, concorrenti alla larga.

Se sui banner non si ha controllo, sui propri contenuti invece ovviamente sì. Articoli o inchieste sul fenomeno dei dialer latitano. Si fatica a sputare nel piatto in cui ci si sfama ogni santo giorno.

Pubblicità ingannevoli, dialer dipendenza, soldi facili, inserzionisti con casella postale da Paradiso fiscale. Benvenuti nell’advertising online italiano dove niente si butta, ma il brodino comincia a stancare.

Lorenzo Campani

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Scelta senza ritorno ?!
    è un peccato che ci si leghi così a doppio filo con la Microsoft. Fatto questo, sarà molto difficile tornare sui propri passi se si scoprirà di aver fatto (nel lungo termine) una scelta sbagliata. L'Alto Adige è una regione ricca e per questo non ci pone nemmeno tanto il problema del rapporto qualità/prezzo.Spero che questo problema se lo pongano altri.
  • Anonimo scrive:
    Standard?!?!?
    Cosa vuol dire standard? standard (dal Merriam-Webster)something set up and established by authority as a rule for the measure of quantity, weight, extent, value, or qualityIn questo caso penso che le 'lungimiranti' amministrazioni pubbliche che hanno fatto l'importante scelta si riferiscano al concetto di qualita'(o no?). Su quali principi? Quanti diversi sistemi sono stati presi in considerazione? Ma vediamo un po' il sinonimo:synonyms STANDARD, CRITERION, GAUGE, YARDSTICK, TOUCHSTONE mean a means of determining what a thing should be.Come dovrebbe essere una cosa... insomma, scegliere lo "standard Micro$oft" vorrebbe dire incoraggiare l'uso di sistemi che basano pesantemente l'interscambio di informazioni attraverso formati chiusi, costringendo magari chiunque si rapporti con tali amministrazioni ad utilizzare a sua volta tali sistemi.Beh, forse sarebbe il caso di cambiare il titolo all'articolo.... o di cambiare il significato alla parola "Standard". no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Standard?!?!?
      - Scritto da: Sadness
      Cosa vuol dire standard? Beh, se vogliamo essere onesti nessun sistema operativo può per se stesso essere considerato uno standard.Quello che fa scalpore è che invece di garantire al cittadino formati di file che non ti vincolino ad una particolare applicazione si stia invece spingendo verso formati chiusi e proprietari. E' questo il punto su cui discutere.Per il resto ognuno è libero di comprare la ciofeca che più gli piace... io sono stato già bidonato fin troppo da M$ (se penso a quanti soldi ho dato a Bill mi viene da piangere) e sono sempre più convinto che sono i soldi che più ho speso male in vita mia :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Standard?!?!?
      In Italiano standard non ha un solo significato
  • Anonimo scrive:
    E sono contento
    io lavoro come esterno nella P.A. non nelle provincie sudette. Il sistema sul quale lavoro però è identico a quello in previa installazione in queste posti.Posso dirvi con sicurezza che la prossima volta che dovranno aggiornare i sistemi prenderanno in seria considerazione i sistemi GNU, sia per i costi che tali infrastrutture bisognano per essere mantenute efficenti sia per l'elevato (di conseguenza) denara gettato nel pattume, la sicurezza è a livelli minimi, pensate che il firewall dovrebbe limitare l'accesso alle e-mail sospette e l'ultima volta a fatto passare due worm che (guardacaso) sfruttavano un bug di IE explore 5 e XP. Se mi dicono che adottano Microsoft xchè di fatto è uno standard mi va bene ma che mi vengano a dire che Win2000 server, ISA etc.etc.. sono sicuri e scalabili, li accuserei di falso.
    • Anonimo scrive:
      Re: E sono contento

      Posso dirvi con sicurezza che la prossima
      volta che dovranno aggiornare i sistemi
      prenderanno in seria considerazione i
      sistemi GNU[CUT]Peccato che quando apriranno gli occhi non potranno più tornare indietro in modo semplice ed economico, visto che avranno tutti i dati salvati su formati chiusi :(
  • Anonimo scrive:
    bustarelle a go-go? :)))
    ...bustarelle a go-go? :)))
  • Anonimo scrive:
    come sempre si calano le braghe...
    come sempre si calano le braghe...davanti agli yankee e non si costruisce anche con l'aiuto di investimento pubblico un'alternativa europeaallo strapotere delle corporation d'oltreoceano.e non solo nell'informatica Semplificando estremamente si puo articolare cosi :1 Una politica DECISA in appoggio all'OpenSource (Renderlo OBLIGATORIO)2 sviluppare un processore (anche i386 compatibile) in europa3 fare accordi commerciali(magari comprando petrolio in EURO)con paesi produttori di petrolio interessati a liberarsi o dalle corporation o da embarghi piu o meno giusti(Iraq,Iran,Libia, Venezuela )4 messa al bando (dal commercio e non dalla ricerca) in attesa di risultati positivi dalle ricerche di tutti gli alimenti OGM ,messa al bando della carne agli ormoni5 Tentare di creare partnership commerciali con paesi interessati a rompere col monopolio USA e col Pensiero Unico(molti paesi sudamericani asiatici e africani)6 colpire la speculazione tramite l'introduzione della tassa Tobin7 acquisire i brevetti farmaceutici sui farmaciantiAIDS,anti tumorali ecc . per non far dipendere la salute dal profittoOpenCurcio (renato)
    • Anonimo scrive:
      Re: come sempre si calano le braghe...
      Dimentichi il burqa per le donne dopra i 13 anni e l'infibulazione per le bambine sopra i 3...- Scritto da: OpenCurcio
      come sempre si calano le braghe...davanti
      agli yankee e non si costruisce anche con
      l'aiuto di investimento pubblico
      un'alternativa europea
      allo strapotere delle corporation
      d'oltreoceano.
      e non solo nell'informatica

      Semplificando estremamente si puo articolare
      cosi :

      1 Una politica DECISA in appoggio
      all'OpenSource (Renderlo OBLIGATORIO)

      2 sviluppare un processore (anche i386
      compatibile) in europa

      3 fare accordi commerciali(magari comprando
      petrolio in EURO)con paesi produttori di
      petrolio interessati a liberarsi o dalle
      corporation o da embarghi piu o meno
      giusti(Iraq,Iran,Libia, Venezuela )

      4 messa al bando (dal commercio e non dalla
      ricerca) in attesa di risultati positivi
      dalle ricerche di tutti gli alimenti OGM
      ,messa al bando della carne agli ormoni

      5 Tentare di creare partnership commerciali
      con paesi interessati a rompere col
      monopolio USA e col Pensiero Unico(molti
      paesi sudamericani asiatici e africani)

      6 colpire la speculazione tramite
      l'introduzione della tassa Tobin

      7 acquisire i brevetti farmaceutici sui
      farmaci
      antiAIDS,anti tumorali ecc . per non far
      dipendere la salute dal profitto


      OpenCurcio (renato)
  • Anonimo scrive:
    gcc -pipe -O2 -Wall -Wmissing-prototypes...
    Quando i più capiranno queste righe, non leggeremo articoli di questo genere :)))E'crollato anche l'impero romano, cadrà anche la microsoft!Se non altro per l'antipatia e la saccenza manifestata negli ultimi 7-8 anni !!!Non che IBM o sUn siano migliori, o la merdhat... comunque :)))
  • Anonimo scrive:
    Poveraccio chi ha linux!
    Non vorrei mettermi nei panni di un cittadino dove il proprio comune ha scelto linux: chissà che disservizi con questo sistema operativo giocattolo! E magari lo hanno installato, come ciliegina, su hardware Amd. Una bella mattina, qualche sindaco aprendo il comune scoprirà che, grazie a questo schifo di sistema operativo, tutta l'anagrafe del municipio è a baracca. Mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveraccio chi ha linux!
      - Scritto da: CEsare Giocondi-Abb.sso
      Non vorrei mettermi nei panni di un
      cittadino dove il proprio comune ha scelto
      linux: chissà che disservizi con questo
      sistema operativo giocattolo! E magari lo
      hanno installato, come ciliegina, su
      hardware Amd. Una bella mattina, qualche
      sindaco aprendo il comune scoprirà che,
      grazie a questo schifo di sistema operativo,
      tutta l'anagrafe del municipio è a baracca.
      Mah...Vedo che anche con te madre natura è stata avara !Buco nell'ozono di merda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveraccio chi ha linux!
      Hai ragione, con Linux non serve essere ricconi per imparare ad usare il computer.Anche dei poveracci lo possono fare.C'è chi ha dei sistemi di sviluppo software professionali a costo zero. C'è chi impara la Computer Graphics, o ad usare dei CAD oppure chi impara ad usare fogli elettronici ed altro senza pagare centinaia di euro per acquistare un software che non hai mai visto prima.Mi piacciono i computer per i poveracci, perchè permettono la diffusione dei computers e aiutano i genitori a dare un PC ai loro figli, invece di una console per i giochi.Hai visto che avevi ragione?
    • Anonimo scrive:
      AH GIOCONDO ! MA TORNATENE A BULGAROGRASSO !!!
      Buffone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveraccio chi ha linux!
      ... e secondo te questi qui sotto sono dei poveracci?The site www.google.it is running GWS/2.0 on Linux.   The site www.tiscali.it is running Apache/1.3.26 (Unix) on Linux.   The site www.libero.it is running Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.2.2 on Linux.The site www.wind.it is running Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.0.6 on LinuxThe site www.cnn.com is running Netscape-Enterprise/6.1 AOL on Linux. Ciao bello!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveraccio chi ha linux!
        - Scritto da: qqqqqq


        ... e secondo te questi qui sotto sono dei
        poveracci?

        The site www.google.it is running GWS/2.0 on
        Linux.
          
        The site www.tiscali.it is running
        Apache/1.3.26 (Unix) on Linux.
          
        The site www.libero.it is running
        Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.2.2 on Linux.

        The site www.wind.it is running
        Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.0.6 on Linux

        The site www.cnn.com is running
        Netscape-Enterprise/6.1 AOL on Linux.


        Ciao bello!!!...scusa, stavo dimenticando questo:The site www.amazon.com is running Stronghold/2.4.2 Apache/1.3.6 C2NetEU/2412 (Unix) on Linuxariciao bello !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Poveraccio chi ha linux!


          - Scritto da: qqqqqq





          ... e secondo te questi qui sotto sono dei

          poveracci?



          The site www.google.it is running GWS/2.0
          on

          Linux.

            

          The site www.tiscali.it is running

          Apache/1.3.26 (Unix) on Linux.

            

          The site www.libero.it is running

          Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.2.2 on Linux.



          The site www.wind.it is running

          Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.0.6 on Linux



          The site www.cnn.com is running

          Netscape-Enterprise/6.1 AOL on Linux.





          Ciao bello!!!


          ariciao bello !!!
          Per la verità hai dimenticato di elencare chi usa Microsoft:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Poveraccio chi ha linux!
            Elencali tu allora...
          • Anonimo scrive:
            Re: Poveraccio chi ha linux!
            per la verità anche Microsoft in uno dei suoi server usa Linux...provare x credere!!!www.netcraft.com
  • Anonimo scrive:
    cambiare i burocrati...
    e da qua che deve arrivare il cambiamento...e per colpa delle persone che il mondo non cambia, non per il fatto che non si puo avere un mondo migliore...
  • Anonimo scrive:
    Sono felice per Bolzano e Perugia
    Perchè dimostrano di avere soldi e tempo in abbondanza.Soldi: per aggiornare ogni 6 mesi il parco software, e ogni 18 il parco hardware (per poter supportare il nuovo software)Tempo: per convertire ogni 6 mesi l'archivio di documenti elettronici, altrimenti dopo qualche anno nessuno avrà più un vecchio PC, con un vecchio software, per leggere ed usare i vecchi documenti e i vecchi programmi.Ovviamente anche i cittadini dovranno possedere una 'infrastuttura' della stessa marca e modello, altrimenti come farnno a per stampare il modulo in formato Office 2003 scaricato dal sito dell'amministrazione?Complimenti per la scelta. Adesso ho la certezza che i soldi che pago di tasse sono ben spesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
      - Scritto da: Max

      Complimenti per la scelta. Adesso ho la
      certezza che i soldi che pago di tasse sono
      ben spesi.
      giusto! avrebbero potuto anche spendere tre volte tanto (anzi in realta 100volte) per sviluppare in casa o far sviluppare alla "community" qualcosa che è già pronto ( con pregi e difetti)... (e non suggeritemi di utilizzare open office perchè è una barzelletta)la questione non è il merito della scelta. quello che quei soldi devono garantire ai cittadini è una maggiore efficienza. Quando potrete affermare che ciò non è vero con certezza ( normalmente si dovrebbero avere delle prove) allora potremo dire che la scelta ( qualunque sia ) è sbagliata. per il momento personalmente avrei fatto lo stesso di queste amministrazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
        - Scritto da: prc
        giusto! avrebbero potuto anche spendere tre
        volte tanto (anzi in realta 100volte) per
        sviluppare in casa o far sviluppare alla
        "community" qualcosa che è già pronto ( con
        pregi e difetti)... (e non suggeritemi di
        utilizzare open office perchè è una
        barzelletta)In cosa ti riesce difficile usarlo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
          - Scritto da: V&G


          - Scritto da: prc
          )
          In cosa ti riesce difficile usarlo?
          hai mai provato a fargli fare una pivot table?hai mai prvato ad importare dati da un db ( qualsiasi)? io ho provato oracle , access e informixmai provato a fare due slides?hai mai provato a formattare un documento ( che non sia di tre pagine) stile tesi?hai mai provato a mettere all'interno di un doc del wp un foglio elettronico?senza andare a prendere ammennicoli come gli smart tag o altro ( non che non siano utili e che la gente mediamente non li usa).confronta i due sitemi e poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
            - Scritto da: prc


            - Scritto da: V&G





            - Scritto da: prc


            )

            In cosa ti riesce difficile usarlo?



            hai mai provato a fargli fare una pivot
            table?
            hai mai prvato ad importare dati da un db (
            qualsiasi)? io ho provato oracle , access e
            informix

            mai provato a fare due slides?
            hai mai provato a formattare un documento (
            che non sia di tre pagine) stile tesi?
            hai mai provato a mettere all'interno di un
            doc del wp un foglio elettronico?

            senza andare a prendere ammennicoli come gli
            smart tag o altro ( non che non siano utili
            e che la gente mediamente non li usa).
            confronta i due sitemi e poi ne riparliamo.Prova ad aprire con un editor di testi il documento word. Non che ci sia tanto da leggere, chissà cosa c'e' scritto?: Formattazione, tabelle pivot, oggetti OLE, smart tag, il documento che hai scritto due settimane fa, il nome del tuo compagno di banco delle elementari, il certificato di vaccinazione del gatto della vicina.... e chissà che altro.Forse non è vero, forse si. Chi lo sa? ne' a me ne' a te e' concesso saperlo.Vedi bene, è solo una questione di liberta'. Poi le tabelle pivot e le importazioni da db te le sistemano nel codice dei bravi programmatori.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
            - Scritto da: Neo


            - Scritto da: prc





            - Scritto da: V&G







            Vedi bene, è solo una questione di liberta'.
            Poi le tabelle pivot e le importazioni da
            db te le sistemano nel codice dei bravi
            programmatori.

            Ciao
            alla faccia della libertà se per fare una pivot table o importare dati da un db devo rivolgermi a quanlcuno ( probabilemtne pagarlo !!!!??!!). Complimenti vedo che le contraddizioni non ti mancano.PS: essendo andato a scuola ho nomi di compagni di classe e di università da ricordare... tu le hai frequantate? no mi pare vista la superficialità
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono felice per Bolzano e Perugia
            - Scritto da: prc


            - Scritto da: Neo





            - Scritto da: prc








            - Scritto da: V&G












            Vedi bene, è solo una questione di
            liberta'.

            Poi le tabelle pivot e le importazioni da

            db te le sistemano nel codice dei bravi

            programmatori.



            Ciao




            alla faccia della libertà se per fare una
            pivot table o importare dati da un db devo
            rivolgermi a quanlcuno ( probabilemtne
            pagarlo !!!!??!!). Complimenti vedo che le
            contraddizioni non ti mancano.Contraddizioni? Usare sistemi aperti non vuol dire 'avere' tutto gratis, significa 'essere' liberi di avere la possibilita' di studiare come funzionano ed eventualmente migliorarli, liberi di poter interfacciarsi con loro con qualsiasi sistema senza restrizioni.
            PS: essendo andato a scuola ho nomi di
            compagni di classe e di università da
            ricordare... tu le hai frequantate? no mi
            pare vista la superficialitàAh, perchè, ultimamente per essere 'profondi' bisogna aver frequentato l'università?! Comunque, alla fine, mi dici se sai cosa c'e' dentro ad un documento di MsWord? Se si, perchè non ne scrivi le specifiche qua e vediamo cosa succede. Scusa per la superficialita'.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Certo accostare "Microsoft" e "ottimizzazione"...
    e` un po' ardito.Ecco, non direi altro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo accostare "Microsoft" e "ottimizzazione"...
      - Scritto da: alex¸tg
      e` un po' ardito.
      Ecco, non direi altro...meglio....
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo accostare "Microsoft" e "ottimizzazione"
        Non capisco niente di computer, ma uso Word. Se l'intelligenza dei progettisti Microsoft si può dedurre da un esempio, vi comunico che cosa segnala il correttore ortografico e grammaticale di Word se uno prova ad usare la parola "cult" (in "cult movie")."Si consiglia di sostituire la parola selezionata perché volgare,Sostituire cult con:sederederetantfortuna"Notare la pudicizia.Notare l'ignoranza del fatto che ormai questa parola è usata anche in italiano, e da ottimi autori, da decenni. Notare anche la finezza di "deretant", con la t (se io scrivo "cult", con la t, in realtà evidentemente volevo scrivere "culo", con la o, ma per motivi misteriosi perferisco la t alla o, e quindi la correzione logica non è "deretano", con la o, ma "deretant", con la t...)Più cretini di così! Provate a pensare all'impiegato di una pubblica amministrazione che prima di spedire una lettera la corregge secondo i consigli di Word...Larry Oaks
  • Anonimo scrive:
    taratapia?
    propongo di rendere illegale l'utilizzo di windows e fucilare chi trasgredisce
    • Anonimo scrive:
      e` cosa buona e giusta !
    • Anonimo scrive:
      Re: taratapia?
      - Scritto da: gsam
      propongo di rendere illegale l'utilizzo di
      windows e fucilare chi trasgredisceOvviamente quello sopra è un intelligente fake.Mai scritto ne pensato cose simili.
      • Anonimo scrive:
        Re: taratapia?
        - Scritto da: gsam


        - Scritto da: gsam

        propongo di rendere illegale l'utilizzo di

        windows e fucilare chi trasgredisce

        Ovviamente quello sopra è un intelligente
        fake.
        Mai scritto ne pensato cose simili.Ovviamente quello sopra è un intelligente fake.Mai scritto ne pensato che il primo post potesse essere un fake mi disconoscerei da solo
        • Anonimo scrive:
          Re: taratapia?
          - Scritto da: gsam


          - Scritto da: gsam





          - Scritto da: gsam


          propongo di rendere illegale
          l'utilizzo di


          windows e fucilare chi trasgredisce



          Ovviamente quello sopra è un intelligente

          fake.

          Mai scritto ne pensato cose simili.
          Ovviamente quello sopra è un intelligente
          fake.
          Mai scritto ne pensato che il primo post
          potesse essere un fake mi disconoscerei da
          soloOvviamente siete tutti e due dei fake, quello originale sono solo io !
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            Please don't feed the clones
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            Uhm, vedo che l'incapacità di alcuni di aver ragione su determinati argomenti con il loro nick ha avuto effetti collaterali alquanto strambi: ora postano con il mio nick tentando di dimostrare non so cosa.Evidentemente qualcuno qui dentro rosica, e rosica tanto, talmente tanto da ricorrere ad uno dei trucchetti più vecchi di questo mondo.I miei post finiscono con questo, dato che il thread non mi interessa.Ora, patetiche formichine, potete continuare a dare sfoggio del vostro mediocre QI, ma attenzione, alle 16:00 inizia Bim Bum Bam.
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            Coraggio, hai la mia solidarieta'. Davvero.Non e' proprio un bel momento per il pinguino...ZioBill***che tristi quelli che postano con il nick altrui (anche a me e' capitato)***
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            - Scritto da: ZioBill
            Coraggio, hai la mia solidarieta'. Davvero.
            Non e' proprio un bel momento per il
            pinguino...Scusa... perche'?
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            - Scritto da: ZioBill
            Coraggio, hai la mia solidarieta'. Davvero.
            Non e' proprio un bel momento per il
            pinguino...A dire il vero non è un bel momento per l'Italia.Ti ricordo che mezza Europa sta passando le PA su Linux (Francia, Germania, Norvegia, Spagna, Inghilterra, cerca su PI o su Google) e che la PA italiana è *già* sotto Windows.In realtà questa notizia è la classica *oggi flame-bait su Punto Informatico* dato che non c'è nulla di nuovo all'orizzonte: era forse sotto Unix prima ? sotto Macintosh ? Cioè il verbo *passa* indica transizione, va da una parte all'altra, se la PA era sotto Windows che passaggio è ?Il problema *reale* della PA è il personale, sono i database progettati con il fondoschiena, sono le password inesistenti, è la malaorganizzazione, il che con Windows e con Linux non c'entra assolutamente nulla. Si parla di applicativi che funzionano *sempre* anche con la password di default e, nel fortuito caso in cui la password è presente, è su un .txt non criptato, si parla di database che spannano a destra e a manca dati (Oracle di default, non Access), ad esempio una stima è (su NT + Oracle) del 30% di perdite nella banca dati tributi.Quindi *prima* si licenziano gli incompetenti, *poi* si decide il software. Se è Windows che Windows sia, ma se lo sceglie un idiota allora no.Il pinguino se la passa bene, sempre più grandi aziende lo adottano, ovviamente non in Italia.L'Italia vorrà probabilmente attaccare l'ultimo vagoncino in fondo al treno come sempre, per moda, senza un cavolo di progetto, senza formare i dipendenti (non sono formati nemmeno su Windows) ecc. quindi quando sorgeranno i problemi sarà colpa di Linux, esattamente come ora è colpa dell'*errore del computer* (peccato che un computer non fa errori) se nel db risulti morto da 15 anni.
            ZioBill
            ***che tristi quelli che postano con il nick
            altrui (anche a me e' capitato)****** non guardare me ***
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            Ciao! scusa ma perche non te lo registri? è un po una seccatura ma lo fai una volta e sei a posto! almeno nessuno puo' postare col tuo nick!saluti!
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            - Scritto da: Skaven
            Ciao! scusa ma perche non te lo registri? è
            un po una seccatura ma lo fai una volta e
            sei a posto! almeno nessuno puo' postare col
            tuo nick!

            saluti!forse perche' tanto va la gatta al lardo che si mangia il pecorino
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            eh si! ma se ci fai caso il mio nick ha pure un link dietro.. cosa che il tuo non ha! questo gli conferisce il ruolo di autentico! :Pcmq complimenti a chi ha progettato sto forum.. un nick registrato non dovrebbe essere piu utilizzabile da nessun'altro... (secondo me)
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            - Scritto da: Skaven
            Ciao! scusa ma perche non te lo registri? è
            un po una seccatura ma lo fai una volta e
            sei a posto! almeno nessuno puo' postare col
            tuo nick!

            saluti!Perchè questi puerili e divertenti diversivi mi divertono e perchè lasciare senza gioco un bimbo è un peccato.Per me è comunque indifferente, il problema (mentale) è del fake che non fiata con il suo nick ma si fa crescere le palle quando il nick è il mio :-)Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            esatto!- Scritto da: gsam


            - Scritto da: Skaven

            Ciao! scusa ma perche non te lo registri?
            è

            un po una seccatura ma lo fai una volta e

            sei a posto! almeno nessuno puo' postare
            col

            tuo nick!



            saluti!

            Perchè questi puerili e divertenti diversivi
            mi divertono e perchè lasciare senza gioco
            un bimbo è un peccato.
            Per me è comunque indifferente, il problema
            (mentale) è del fake che non fiata con il
            suo nick ma si fa crescere le palle quando
            il nick è il mio :-)

            Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: taratapia?
            - Scritto da: gsam
            Uhm, vedo che l'incapacità di alcuni di aver
            ragione su determinati argomenti con il loro
            nick ha avuto effetti collaterali alquanto
            strambi: ora postano con il mio nick
            tentando di dimostrare non so cosa.
            Evidentemente qualcuno qui dentro rosica, e
            rosica tanto, talmente tanto da ricorrere ad
            uno dei trucchetti più vecchi di questo
            mondo.
            I miei post finiscono con questo, dato che
            il thread non mi interessa.
            Ora, patetiche formichine, potete continuare
            a dare sfoggio del vostro mediocre QI, ma
            attenzione, alle 16:00 inizia Bim Bum Bam.E' la dura pena che spetta a chi non si registra aPI...non lamentatevi poi... :)
  • Anonimo scrive:
    Perchè "standardizzazione"?
    non ho capito l'uso di questo termine. Cosa c'è di standard in officeXP? E' forse stato definito uno standard ISO o ANSI?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè "standardizzazione"?
      - Scritto da: Piratone
      non ho capito l'uso di questo termine. Cosa
      c'è di standard in officeXP? E' forse stato
      definito uno standard ISO o ANSI?e' lo standard de facto dato che e' diffusissimo e anzi auspico che alla fine rimanga solo windows, e' inaccettabile che venga permesso di diffondere altri sistemi operativi che creano solo confuzione ed incompatibilita', ed e' ancora piu' inammissibile che venga permesso alle persone di usarli, tutti in galera.ZioBill*** no linux and no open source was used to write this post ***
      • Anonimo scrive:
        SONO D'ACCORDO !!!
        E` inaccettabile che windows venga chiamato addirittura "sistema operativo" !Concordo con ZioBill nel dire che windows e' un gigantesco VIRUS e che tutti dovrebbero passare immediatamente a MacOS X o quanto menao a Linux.Inoltre concordo con ZioBill anche sul fatto che OfficeXP, essendo come lui dice uno standard "de facto" debba venire REGALATO a ogni cittadino dalla microsoft, poiche` e` innegabile che non si puo` obbligare le persone a spendere un milione di vecchie lire per un programma che, nonostante sia uno standrd de facto, e` anche altamente instabile e pericoloso in quanto conduttore di virus.Grazie ZioBill per averci illuminato come al solito con le tue opinioni cosi` sagge e disinteressate !
        • Anonimo scrive:
          Re: SONO D'ACCORDO !!!
          sei un troll capace soltanto di stravolgere le opinioni altrui senza portarne di proprie.Tanto ridero' per ultimo io quando sara' vietato per legge di usare sistemi operativi opensource.ZioBill*** no linux and no open source was used to write this post ***
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: ZioBill
            sei un troll capace soltanto di stravolgere
            le opinioni altrui senza portarne di
            proprie.Non e' che tu dia un buon esempio di quello che dici.
            Tanto ridero' per ultimo io quando sara'
            vietato per legge di usare sistemi operativi
            opensource.Noto una certa paura di tutto quello che e' opensource... sei forse un dipendente microsoft?
            ZioBill
            *** no linux and no open source was used to
            write this post ***Contento te...
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: Tony Clifton
            Non e' che tu dia un buon esempio di quello
            che dici.io so solo che la Microsoft fa i migliori prodotti esistenti sul mercato in questo momento, e che per non generare confuzione e minare l'ineroperabilita' dovrebbe essere vietato di sviluppare ed usare altri sistemi operativi; a questo ci arriveremo finalmente con palladium :-)


            Tanto ridero' per ultimo io quando sara'

            vietato per legge di usare sistemi
            operativi

            opensource.

            Noto una certa paura di tutto quello che e'
            opensource... sei forse un dipendente
            microsoft?come posso aver paura di 4 gatti da centro sociale?magari fossi dipendente Microsoft, venderei mia madre per farmi assumere.ZioBill*** no linux and no open source was used to write this post ***
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: ZioBill
            io so solo che la Microsoft fa i migliori
            prodotti esistenti sul mercato in questo
            momentoNo, fa gli unici prodotti che tu usi, perche'non ne conosci altri
            ...venderei
            mia madre per farmi assumere.ottima punizione per tua madre che ha fatto lasciocchezza di generarti.
            *** no linux and no open source was used to
            write this post ***Lo dici tu. Lo stack TCP/IP che il tuo OSha usato e' opensource, cosi' come i root DNSche hai indirettamente chiamato, e qualche routerche i tuoi pacchetti hanno attraversato.Non ti salvi dal sw opensource.Forza che sta suonando la campanella,ricreazione finita, devi rientrare
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: ZioBill
            io so solo che la Microsoft fa i migliori
            prodotti esistenti sul mercato in questoDunque, il miglior OS Desktop al momento sul mercato e` di gran lunga MacOS X che non ha rivali sia per stabilita` che per semplicita` d'uso.Il miglio OS server sul mercato attualmente e` unix e i suoi erivari, windows e` il fanalino di coda, che poi molti lo usino perche` non sono capaci di usare os seri e` un altro conto.Visio la microsoft se lo e` comprato.Office e` un gruviera, ma ti posso dare anche atto del fatto che non abbia concorrenti seri PER USO PROFESSIONALE, vale a dire che nessun altro prodotto fa le 1000000 cose che fa office. Per un utente casalingo e` del tutto esagerato (soprattutto come costi).Scusa, allora illuminami, quali altri sono i famosi "prodotti microsoft migliori sul mercato" ???
            momento, e che per non generare confuzione e
            minare l'ineroperabilita' dovrebbe essere
            vietato di sviluppare ed usare altri sistemiCerrrto, tu si che sei uno di ampie vedute !E allora perche, sempre per non generare confusione, non sarebbe bello vietare l'uso di macchine che non siano FIAT ? Cosi` magari la aiutiamo anche un pochino !Vuoi mettere la comodita` ?Un solo motore per tutti e via !Tanto, chi puo` volere piu` di 640 Kb di ram ?
            operativi; a questo ci arriveremo finalmente
            con palladium :-)Esatto, vedo che hai capito, cosi` se ti vorrai fare un fottuto programmino che ti calcola i kilometri che fai in auto dovrai sottoporlo a certificazione microsoft !Ma tanto tu sei azionista microsoft e avrai lo sconto no ?
            come posso aver paura di 4 gatti da centro
            sociale?Per tua informazione, molti come me che usano prodotti Open Source, non sono mai entrati e mai entreranno in un centro sociale dove sono tutti Komunisti !A me pare invece che dai tuoi ragionamenti anche tu sia un po` komunista no ?Tutti lo stesso os e in galera chi ne vuole un altro !Wow ! Viva la liberta ` !
            magari fossi dipendente Microsoft, venderei
            mia madre per farmi assumere.Su questo non ho dubbi, magari tutta la famigli anche !Gradirei una risposta ad ogni paragrafo e non solo a quelli ai quali sei in grado di ribattere, di solito fate sempre cosi` voi winmaniac, fate finta di non vedere cio` che non vi va a genio !
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: MemoRemigi

            Dunque, il miglior OS Desktop al momen
            mercato e` di gran lunga MacOS X che non ha
            rivali sia per stabilita` che per
            semplicita` d'uso.peccato i costi dell'hd 300%( proprietario) e del SW per non dire di chi ti da assistenza.
            Il miglio OS server sul mercato attualmente
            e` unix e i suoi erivari, windows e` il
            fanalino di coda, che poi molti lo usino
            perche` non sono capaci di usare os seri e`
            un altro conto.in base a cosa asserisci ciò?
            Visio la microsoft se lo e` comprato.
            Office e` un gruviera, ma ti posso dare
            anche atto del fatto che non abbia
            concorrenti seri PER USO PROFESSIONALE, vale
            a dire che nessun altro prodotto fa le
            1000000 cose che fa office. Per un utente
            casalingo e` del tutto esagerato
            (soprattutto come costi).informati. se lo compri con il PC lo paghi molto meno di quanto non pensi. Li rivendo, se voui ti faccio un'offerta?
            Scusa, allora illuminami, quali altri sono i
            famosi "prodotti microsoft migliori sul
            mercato" ???mai sentito parlare di Biztalk (EAI)? vedi magic quadrant di gartner (dato che parli di interoperabilità l'ho messo per primo)mai sentito parlare di visual studio .NET (sviluppo)?exchange ?SQL server? non cadere in tentazione e prima di proferir parola vai su TPC.ORG così eviti diu fare figuracce.allora mi sa che sei tu che conosci solo il tuopiccolo mondo...


            momento, e che per non generare
            confuzione e

            minare l'ineroperabilita' dovrebbe essere

            vietato di sviluppare ed usare altri
            sistemi



            operativi; a questo ci arriveremo
            finalmente

            con palladium :-)

            Esatto, vedo che hai capito, cosi` se ti
            vorrai fare un fottuto programmino che ti
            calcola i kilometri che fai in auto dovrai
            sottoporlo a certificazione microsoft !
            Ma tanto tu sei azionista microsoft e avrai
            lo sconto no ?vedo che anche tu più che leggere giornali scandalistici.... informati prima di fare il qualunquista
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!


            Il miglio OS server sul mercato
            attualmente

            e` unix e i suoi erivari, windows e` il

            fanalino di coda, che poi molti lo usino

            perche` non sono capaci di usare os seri
            e`

            un altro conto.

            in base a cosa asserisci ciò?Basta chiedere ad un esperto. No, non hai capito, ho detto esperto.

            a dire che nessun altro prodotto fa le

            1000000 cose che fa office. Per un utente

            casalingo e` del tutto esagerato

            (soprattutto come costi).
            Attenzione. Non facciamo queste affermazioniprima di avere provato OpenOffice. Non dicoaltro, dico solo provatelo. Provatelo.
            informati. se lo compri con il PC lo paghi
            molto meno di quanto non pensi. Li rivendo,
            se voui ti faccio un'offerta?
            Li vendi i PC senza OS? La domanda è menooziosa di quanto possa sembrare.
            mai sentito parlare di visual studio .NET
            (sviluppo)?Si', .NET non è male, ancora un po' e saràveramente al livello di quello che era Javanel 1996.
            exchange ?AH AH AH AH! :)
            SQL server? Si', prima che lo comprasse MS non era malaccio,adesso non si vede veramente il perché uno debbausarlo. Se uno vuole per forza spendere soldiOracle, senno' uno a scelta tra i soliti.
            non cadere in tentazione e prima
            di proferir parola vai su TPC.ORG così eviti
            diu fare figuracce.
            Eh eh eh, un sito veramente super partes, non c'èche dire :)

            allora mi sa che sei tu che conosci solo il
            tuopiccolo mondo...
            E qui inutile andare avanti, ci siamo capiti...
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: nessuno





            E qui inutile andare avanti, ci siamo
            capiti...certo che è inutile andare avanti....a 4 affermazioni su cinque hai risposto con delle risate ( ossia non sai cosa rispondere perchè probabilmente non hai neanche provato a capire di che si tratta).l'unica risposta che hai provato a dare è relativa a java, ma, da quello che scrivi, evidentemente non hai mai visto .net.Al 96 è rimasto java tant'è che tutti gli analisti stanno dando addosso a SUN per la sua incapacità di portare avanti questa piattaforma.informati esperto, informati.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: nessuno





            E qui inutile andare avanti, ci siamo
            capiti...certo che è inutile andare avanti....a 4 affermazioni su cinque hai risposto con delle risate ( ossia non sai cosa rispondere perchè probabilmente non hai neanche provato a capire di che si tratta).l'unica risposta che hai provato a dare è relativa a java, ma, da quello che scrivi, evidentemente non hai mai visto .net.Al 96 è rimasto java tant'è che tutti gli analisti stanno dando addosso a SUN per la sua incapacità di portare avanti questa piattaforma.informati esperto, informati.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: MemoRemigi
            - Scritto da: ZioBill

            io so solo che la Microsoft fa i migliori

            prodotti esistenti sul mercato in questo

            Dunque, il miglior OS Desktop al momento sul
            mercato e` di gran lunga MacOS X che non ha
            rivali sia per stabilita` che per
            semplicita` d'uso.Quindi nel desktop mi stai dicendo che l'opensource non è ancora all'altezza del closed source? E allora perchè criticare chi usa windows?Mo' per favore eh, non cominciamo. Aqua non è opensource, ed è quello che fa la differenza col macos (senza entrare nel merito delle interfacce kde3 e gnome2 che secondo me sono ottime, e senza attaccare con la solita cazz*ta del taglia e incolla che non è vera).
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: ZioBill
            - Scritto da: Tony Clifton

            Non e' che tu dia un buon esempio di
            quello

            che dici.

            io so solo che la Microsoft fa i migliori
            prodotti esistenti sul mercato in questo
            momento, e che per non generare confuzione e
            minare l'ineroperabilita' dovrebbe essere
            vietato di sviluppare ed usare altri sistemi
            operativi; a questo ci arriveremo finalmente
            con palladium :-)





            Tanto ridero' per ultimo io quando
            sara'


            vietato per legge di usare sistemi

            operativi


            opensource.



            Noto una certa paura di tutto quello che
            e'

            opensource... sei forse un dipendente

            microsoft?

            come posso aver paura di 4 gatti da centro
            sociale?
            magari fossi dipendente Microsoft, venderei
            mia madre per farmi assumere.

            ZioBill
            *** no linux and no open source was used to
            write this post ***Troppo forte!!!ZioBill ha sicuramente un iMac con OsX e Linux YD installati....il mio voto per il miglior troll va sicuramente a lui:)
          • Anonimo scrive:
            Re: NON SONO D'ACCORDO !!!
            - Scritto da: ZioBill
            operativi; a questo ci arriveremo finalmente
            con palladium :-)...mai pensato a San Patrignano?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè
        - Scritto da: ZioBill
        - Scritto da: Piratone

        non ho capito l'uso di questo termine.
        Cosa

        c'è di standard in officeXP? E' forse
        stato

        definito uno standard ISO o ANSI?

        e' lo standard de facto dato che e'
        diffusissimo e anzi auspico che alla fine
        rimanga solo windows, e' inaccettabile che
        venga permesso di diffondere altri sistemi
        operativi che creano solo confuzione ed
        incompatibilita', ed e' ancora piu'
        inammissibile che venga permesso alle
        persone di usarli, tutti in galera.

        ZioBill
        *** no linux and no open source was used to
        write this post ***Resterai per sempre il mio mito :) Ma qualcuno serio mi può rispondere?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè "standardizzazione"?
      - Scritto da: Piratone
      non ho capito l'uso di questo termine. Cosa
      c'è di standard in officeXP? E' forse stato
      definito uno standard ISO o ANSI?Standard nel senso che tutti i PC della provincia usano gli stessi software ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè "standardizzazione"?

        Standard nel senso che tutti i PC della
        provincia usano gli stessi software ...
        Standard provinciale :)))
  • Anonimo scrive:
    Poveri noi !!!
    Prepariamoci a buchi colossali nelle infrastrutture di queste PA.Speriamo almeno che siano abbastanza intelligenti da rilasciare i documenti elettronici in formati aperti e quindi a non costringere il privato cittadino a comprarsi tutto l'Office che costa una bella cocuzza !Povera Italia !E` proprio la terra dei cachi !
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveri noi !!!
      dolce memo remigi piccolo come seiii...dolce memo remigi...la scimmietta il cane e il gatto memo remigi...ZioBill*** No linux and no open source was used to write this post***
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveri noi !!!
        Quando a ZioBill va,che strani trollaggi fa !Lui trolla con la forza del pensiero!
        • Anonimo scrive:
          questa e` piu` bella mi e` venuta cosi` !!!
          ZioBill e` il nome mio,trolletto sono io !Di micro$oft schivo son,e zio Bill e` il padron !!Essendo nemici suoi,Linux usiamo noi !Per quelli come te,difficil capire e` !!!...Sammaro` che poeta che sono !!!Vabbe`, scusate la puerilita`, sono stanco in questo perido ! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: questa e` piu` bella mi e` venuta cosi` !!!
            - Scritto da: memoremigi

            ZioBill e` il nome mio,
            trolletto sono io !
            Di micro$oft schivo son,
            e zio Bill e` il padron !!

            Essendo nemici suoi,
            Linux usiamo noi !
            Per quelli come te,
            difficil capire e` !!!

            ...

            Sammaro` che poeta che sono !!!
            Vabbe`, scusate la puerilita`, sono stanco
            in questo perido ! :)"schivo", "perido".Urge un correttore grammaticale; anche free va bene..
      • Anonimo scrive:
        [OT] La solita domanda..

        ZioBill
        *** No linux and no open source was used to
        write this post***Si, ma quanto software piratato hai usato per scriverlo? La solita domanda: hai sempre pagato tutte le licenze di tutto il software che hai usato e che usi? Io sinceramente non ci credo. E se ho ragione, faresti meglio ad argomentare, quanto meno, la tua "fissa" contro Linux. Io (e non solo io) almeno tendo ad argomentare tutti i miei argomenti pro-Linux.I fatti in questo caso sono che M$ ha un monopolio che avvelena il mercato del software, rallenta l'innovazione, alleggerisce le tasche.Saluti
  • Anonimo scrive:
    standardizzazione???
    Ma il termine stndardizzazione che vuol dire?
    La Provincia Autonoma di Bolzano ha invece
    standardizzato più di 4.000 PC con Windows XP e
    Office XP ProfessionalDa quando Win XP e Office XP sono componenti standardizzati? Da quale ente certificatore???E poi alla grande! Monomarca dal pc ai server addirittura fino ai firewall ...... un solo bug per educarli^Wabbatterli tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: standardizzazione???
      - Scritto da: Tristezza

      Da quando Win XP e Office XP sono componenti
      standardizzati? Da quale ente
      certificatore???Microsoft, naturalmente!
      E poi alla grande! Monomarca dal pc ai
      server addirittura fino ai firewall ...
      ... un solo bug per educarli^Wabbatterli
      tutti!Magari è proprio quello l'obiettivo.Poi ci sarà qualche ente MS-certified che gli spillerà milioni in manutenzione....
  • Anonimo scrive:
    Par condicio
    http://www.programmazione.it/index.php?entity=enews&idNews=5068&idArea=1
    • Anonimo scrive:
      Re: Par condicio
      - Scritto da: peto tonante
      http://www.programmazione.it/index.php?entityhttp://lwn.net/Articles/14143/http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/articles/A59197-2002Nov2.htmlhttp://news.com.com/2100-1001-964310.html
  • Anonimo scrive:
    E' fondamentalmente una questione di indipendenza
    Il problema non è nei costi attuali ma in quelli futuri.Credo che Perugia e Bolzano abbiano fatto apparentemente un buon affare; Microsoft pur di entrare ufficialmente nelle pubbliche amministrazioni avrà fatto delle condizioni molto favorevoli, anzi forse avrà addirittura pagato.Tali condizioni però valgono solo per i primi clienti, man mano che conquisterà il mercato le condizioni diventeranno sempre meno vantaggiose per le pubbliche amministrazioni e più vantaggiose per M$.Il problema più grosso è che usando sistemi M$ non si ha più il controllo dei propri dati e dei programmi usati. In che formato sono scritti i miei dati? Cosa fanno, o potrebbero fare, i sistemi operativi e programmi M$ oltre a quello ufficialmente dichiarato ?Più volte qui in Punto Informatico sono stati inseriti links a siti che spiegavano come sistemi spionistici militari e commerciali USA si avvalesserro anche di informazioni trasmesse loro da cavalli di troia inseriti nei Sistemi Operativi M$. Di contro il vantaggio di sistemi aperti è quello di conoscere (o poter conoscere) esattamente come sono scritti i dati, cosa fanno i programmi.Il discorso è lungo e mi fermo qui aggiungendo solo una postilla:Io sono di Perugia (pur se ora vivo altrove) ed ho sempre considerato l'amministrazione della mia città più efficiente ed organizzata della media delle città italiane; ciò è stato vero finchè per motivi di lavoro (sono un informatico) non ho avuto contatti con la società che gestisce i sistemi informativi di Perugia; è impossibile descrivere in poche parole la delusione e la rabbia che ho provato nel vedere tanta incompetenzaciao perugino deluso
    • Anonimo scrive:
      Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
      - Scritto da: perugino
      Microsoft pur
      di entrare ufficialmente nelle pubbliche
      amministrazioni avrà fatto delle condizioni
      molto favorevoli, anzi forse avrà
      addirittura pagato......qualche funzionario corrotto al quale auguroqualcosa di brutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
      - Scritto da: perugino
      Tali condizioni però valgono solo per i
      primi clienti, man mano che conquisterà il
      mercato le condizioni diventeranno sempre
      meno vantaggiose per le pubbliche
      amministrazioni e più vantaggiose per M$.chi ha detto che la storia si ripete? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' fondamentalmente una questione di indipendenza
      vedo che la superficialità regna sovrana!!!MS che corrompe, MS che spia, MS che è un incapace, sarà mica colpa di MS se oggi a roma piove?Comunque complimenti per le affermazioni qualunquiste!Prova almeno ad approfiondire ( seriamente) una delle tante sciocchezze che hai citato nella tua mail e forse ti renderai conto che MS rende disponibile il proprio codice ad università e grandi aziende ( che sanno cosa farsene perchè in grado di capire) che Windows e office non sono "IL sistema informativo" di un ente e che a differenza di altri vendor non trovi ministri targati MS e uffici di azinede private all'interno di enti pubblici.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
        - Scritto da: roirog
        MS che corrompe,bah... MS che paga per avere l'appalto non lo chiamerei corrompere... anche se avesse semplicemente regalato le licenze, sarebbe una specie di pagamento... e le licenze in regalo al settore pubblico non sono una novità...
        che MS rende disponibile il proprio codice
        ad università e grandi aziende ( che sanno
        cosa farsene perchè in grado di capire) cheper completezza: piccole parti del codice, che non puoi nemmeno compilare
        di altri vendor non trovi ministri targati
        MS e uffici di azinede private all'interno
        di enti pubblici.scusa, ma questa fa proprio ridere.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: roirog

          MS che corrompe,

          bah... MS che paga per avere l'appalto non
          lo chiamerei corrompere... anche se avesse
          semplicemente regalato le licenze, sarebbe
          una specie di pagamento... e le licenze in
          regalo al settore pubblico non sono una
          novità...esiste un'autority ( mai sentito parlare di Aipa??) e adesso di centro tecnico???informati prima di sputare sentenze.


          che MS rende disponibile il proprio codice

          ad università e grandi aziende ( che sanno

          cosa farsene perchè in grado di capire)
          che

          per completezza: piccole parti del codice,
          che non puoi nemmeno compilare17 mil di righe di codice su 20 ( piccola parte???) sicuramente non ricompilabile autonomamente, ma certamente con la possibilità di avere maggiori info su come sviluppare correttamente i prodotti che ci girano sopra e verificare che nessuno spia nessun altro


          di altri vendor non trovi ministri targati

          MS e uffici di azinede private all'interno

          di enti pubblici.

          scusa, ma questa fa proprio ridere. esempio: all'interno di un grande ente della lombardia hanno i propi uffici con tanto di targhetta fuori dalla porta:IBMOracleUnisys...ora o piangi o ti informi
          • Anonimo scrive:
            Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
            - Scritto da: roirog
            - Scritto da: A.C.

            - Scritto da: roirog


            MS che corrompe,



            bah... MS che paga per avere l'appalto non

            lo chiamerei corrompere... anche se avesse

            semplicemente regalato le licenze, sarebbe

            una specie di pagamento... e le licenze in

            regalo al settore pubblico non sono una

            novità...

            esiste un'autority ( mai sentito parlare di
            Aipa??) e adesso di centro tecnico???
            informati prima di sputare sentenze.uh? stavo difendendo MS...

            per completezza: piccole parti del codice,

            che non puoi nemmeno compilare
            17 mil di righe di codice su 20 ( piccola
            parte???) sicuramente non ricompilabile
            autonomamente, ma certamente con la
            possibilità di avere maggiori info su come
            sviluppare correttamente i prodotti che ci
            girano sopra e verificare che nessuno spia
            nessun altrobeh, intanto nessuno mi dice che quel codice sia quello che poi mi vendono e secondo io continuo ad essere convinto che MS faccia questo *solo* perché spinta dalla concorrenza, quindi *tutti* devono ringraziare anche Linux se hanno un Windows migliore.Nota: non sono paranoico, non condivido le idee di Stallman e non vorrei che tutto il SW fosse OpenSource, infatti credo che sul lato tecnico MS si stia comportando molto meglio negli ultimi 2-3 anni. sul lato commerciale/amministrativo/legale lasciamo perdere ;)


            di altri vendor non trovi ministri
            targati


            MS e uffici di azinede private
            all'interno


            di enti pubblici.



            scusa, ma questa fa proprio ridere.

            esempio: all'interno di un grande ente
            della lombardia hanno i propi uffici con
            tanto di targhetta fuori dalla porta:
            IBM
            Oracle
            Unisys
            ...ora o piangi o ti informie MS non c'è?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
            - Scritto da: A.C.

            esiste un'autority ( mai sentito parlare

            di Aipa??) e adesso di centro tecnico???

            informati prima di sputare sentenze.

            uh? stavo difendendo MS...ah, ho lavorato per l'AIPA :)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: A.C.


            esiste un'autority ( mai sentito
            parlare


            di Aipa??) e adesso di centro
            tecnico???


            informati prima di sputare sentenze.



            uh? stavo difendendo MS...

            ah, ho lavorato per l'AIPA :)siamo in due :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: roirog

            - Scritto da: A.C.


            - Scritto da: roirog

            sul lato
            commerciale/amministrativo/legale lasciamo
            perdere ;)Quanto ne sai veramente sul lato commerciale ? amministrativo ( non capisco a cosa ti riferisci, ma se percaso fai riferimento ai bilanci falsati sappi che sono stati tra i primi a consegnare i propri alle autorità USA per la verifica di trasparenza), legale (Continuo a non capire)... io so solo che grazie a loro ci sono enne mila operatori del settore ( più o meno competenti) che ci campano grazie all'indotto di MS
            e MS non c'è?NO.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
        - Scritto da: roirog
        Prova almeno ad approfiondire ( seriamente)
        una delle tante sciocchezze che hai citato
        nella tua mail e forse ti renderai conto
        che MS rende disponibile il proprio codice
        ad università e grandi aziende ( che sanno
        cosa farsene perchè in grado di capire) che
        Windows e office non sono "IL sistema
        informativo" di un ente e che a differenza
        di altri vendor non trovi ministri targati
        MS e uffici di azinede private all'interno
        di enti pubblici.Questa è una cazzata per molti motivi.innanzitutto non viene fornito "tutto" il codice sorgente ma solo quelle parti di codice che MS ritiene interessanti !!!Inoltre anche se qualcuno dovesse scovare qualcosa di marcio le licenze parlano chiaro: è obbligato al più stretto riserbo o si becca una causa che non finisce più !!!Infine, chi l'ha detto che università e grossi VAR siano le uniche in grado di capire (o che effettivamente siano in grado di capire?)I più bravi programmatori che conosco non si trovano in università nè presso i var, ma presso aziende concorrenti di MS e non si sognano neanche di guardare i codici di MS se vogliono continuare a poter lavorare _liberamente_ nel settore.Guardare il codice MS con i loro termini di licenza può voler dire che non si può più lavorare nello stesso settore pena possibili cause di MS per infrazione della loro "proprietà intellettuale" !!!ps. proprietà intellettuale ... che parola oscena
        • Anonimo scrive:
          Re: E' fondamentalmente una questione di indipende
          - Scritto da: Tristezza



          ps. proprietà intellettuale ... che parola
          oscenaè si... tisembrerà strano ma alcuni hanno un itelletto di cui si sentono proprietari. è alla base della libertà
        • Anonimo scrive:
          Re: E' fondamentalmente una questione di indipende


          Questa è una cazzata per molti motivi.
          innanzitutto non viene fornito "tutto" il
          codice sorgente ma solo quelle parti di
          codice che MS ritiene interessanti !!!

          Inoltre anche se qualcuno dovesse scovare
          qualcosa di marcio le licenze parlano
          chiaro: è obbligato al più stretto riserbo o
          si becca una causa che non finisce più !!!

          Infine, chi l'ha detto che università e
          grossi VAR siano le uniche in grado di
          capire (o che effettivamente siano in grado
          di capire?)

          I più bravi programmatori che conosco non si
          trovano in università nè presso i var, ma
          presso aziende concorrenti di MS e non si
          sognano neanche di guardare i codici di MS
          se vogliono continuare a poter lavorare
          _liberamente_ nel settore.

          Guardare il codice MS con i loro termini di
          licenza può voler dire che non si può più
          lavorare nello stesso settore pena possibili
          cause di MS per infrazione della loro
          "proprietà intellettuale" !!!

          ps. proprietà intellettuale ... che parola
          oscenatu sei un altro che ha visto un sacco di film di fantascenza, leggi giornaletti scandalistici e non hai mai visto neanche di striscio un "Non disclosure agreement" di una multinazionale (chicchessia)!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' fondamentalmente una questione di indipende

          ps. proprietà intellettuale ... che parola
          oscenastai confondendo il copyright (diritto di copia) con la proprieta intellettuale che e' sacrosanta!vorresti forse dire che la proprieta' intellettuale della Gioconda non dovrebbe essere di Leonardo da Vinci? che domani un qualsiasi imbrattatele se ne potrebbe appropriare? stai scherzando vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' fondamentalmente una questione di indipendenza
        Non solo. IBM si è comprata la fedeltà dei top manager di molte società riuscendo a far fare loro carriera sulla base degli enormi agganci politici che ha e che ha sempre avuto (almeno in Italia).Non ho mai visto un direttore ex-MS. Mentre i direttori ex-IBM non si contano nemmeno.- Scritto da: roirog
        e che a differenza
        di altri vendor non trovi ministri targati
        MS e uffici di azinede private all'interno
        di enti pubblici.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' fondamentalmente una questione di indipendenza
      - Scritto da: peruginoPiù volte qui in Punto Informatico sono stati inseriti links a siti che spiegavano come sistemi spionistici militari e commerciali USA si avvalesserro anche di informazioni trasmesse loro da cavalli di troia inseriti nei Sistemi Operativi M$.***********************************secondo me ti confondi con qualche romanzo di fantascienza che hai letto.
  • Anonimo scrive:
    Formati aperti
    non mi interessanno i costi delle licenze, non mi interessa il TCO, non mi interessa la stabilità (la sicurezza magari sì), non sono problemi miei, ma di chi deve spendere i miei soldi nel modo migliore come mi ha promesso quando l'ho votato.quello che mi interessa è poter utilizzare come mi pare gli strumenti che mi vengono messi a disposizione.se vedo online documenti in formato MS Word o Excel mi incazzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Formati aperti
      appoggio in pieno!http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachments.it.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Formati aperti
        - Scritto da: godzilla
        http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachmbeh... neanche RMS non è che mi stia molto simpatico...
    • Anonimo scrive:
      Re: Formati aperti
      - Scritto da: A.C.
      se vedo online documenti in formato MS Word
      o Excel mi incazzo.Ti assicuro che sono molti di più ad incazzarsi se li trovano in altri formati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Formati aperti
        - Scritto da: Alberto


        - Scritto da: A.C.


        se vedo online documenti in formato MS
        Word

        o Excel mi incazzo.

        Ti assicuro che sono molti di più ad
        incazzarsi se li trovano in altri formati.tipo txt, html, rtf, pdf? e chi, di grazia?
        • Anonimo scrive:
          Re: Formati aperti
          Realmente successo..."Matteo non riesco ad aprire i dati che mi hai inviato... cose' questo dati.csv" Esempio mooooolto limite ma succedono anche queste cose....
        • Anonimo scrive:
          Re: Formati aperti
          Realmente successo..."Matteo non riesco ad aprire i dati che mi hai inviato... cose' questo dati.csv" Esempio mooooolto limite ma succedono anche queste cose....
          • Anonimo scrive:
            Re: Formati aperti
            - Scritto da: matteooooo

            Realmente successo...

            "Matteo non riesco ad aprire i dati che mi
            hai inviato... cose' questo dati.csv"
            se e` per questo c'e` gente che non riesce a vedere una jpg, ti sembra un buon motivo per usare doc e xls? se uno non sa usare il cervello lascia stare, no?
            Esempio mooooolto limite ma succedono anche
            queste cose....amen, toglietegli la tastiera da sotto le mani
          • Anonimo scrive:
            Re: Formati aperti


            Esempio mooooolto limite ma succedono
            anche

            queste cose....

            amen, toglietegli la tastiera da sotto le
            maniFosse per me gli e la spaccherei in testa ma non posso.... purtroppo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Formati aperti
            - Scritto da: matteooooo
            Realmente successo...

            "Matteo non riesco ad aprire i dati che mi
            hai inviato... cose' questo dati.csv"aveva la configurazione del sistema sballata, perché qui sul mio computer i .csv sono associati ad Excel, hanno l'icona di Excel e se ci clicco si aprono in Excel.
      • Anonimo scrive:
        Re: Formati aperti
        e perche' mai? se si usano formati aperti chiunque puo' visualizzarli e non vedo motivi di incazzarsi per nessuno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Formati aperti
        perche' , se trovano un .rtf o un pdfche succede ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Formati aperti
        rtf? la cosa migliore che miscrosoft ha fatto...html?- Scritto da: Alberto


        - Scritto da: A.C.


        se vedo online documenti in formato MS
        Word

        o Excel mi incazzo.

        Ti assicuro che sono molti di più ad
        incazzarsi se li trovano in altri formati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Formati aperti
      Grande!Un abbraccio fraternoCla
  • Anonimo scrive:
    Appalti significativi
    Credo che questo dimostri la bonta' delle tecnologie Microsoft anche in ambito di Pubblica Amministrazione. Non basta l'aggettivo "Libero" per rendere migliori sistemi gratuiti sviluppati un po' casualmente da un pugno di persone.Senza polemica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appalti significativi
      Tu al di là del tuo naso non riesci proprio a vedere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Appalti significativi
        - Scritto da: Tron98
        Tu al di là del tuo naso non riesci proprio
        a vedere.
        Beh una parte di ragione ce l'ha. Con MS c'hai pacchetti sicuri e integrati, interoperabilita' assicurata... A quel punto il costo puo' valere la candela.
        • Anonimo scrive:
          Re: Appalti significativi


          Beh una parte di ragione ce l'ha. Con MS
          c'hai pacchetti sicuri e integrati,sicuri come IE e Outlook
          interoperabilita' assicurata... come word 97 e 2000
          A quel punto il costo puo' valere la candela.Mah, guarda, io non ne so niente di grandi numeri, di migliaia di installazioni e cose simili. Mi limito ad usare il buon senso nella mia personalissima e limitatissima esperienza: ho avuto a che fare con parecchie macchine win, di quasi tutte le "razze" (mi manca XP) e ho sempre piu' la convinzione di aver buttato via tempo (e quindi denaro) per via di stupide rigidita' imposte da un sistema che sembra sempre piu' pensato per sedurre l'utente finale piuttosto che per venire incontro al lavoro degli amministratori di sistema. Ribadisco, la mia non vuole essere la Verita' Assoluta. E' solo la mia piccola esperienza. Sono "nato" con MS-DOS cresciuto con Win ma onestamente con *x sento concretamente di poter svolgere meglio il mio lavoro e di poter metter i miei utenti in condizioni di lavorare meglio, anche se all'inizio magari si lamentano un po' perche' il sistema sembra loro piu' spigoloso.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Appalti significativi
            - Scritto da: nn
            quindi denaro) per via di stupide rigidita'
            imposte da un sistema che sembra sempre piu'
            pensato per sedurre l'utente finale
            piuttosto che per venire incontro al lavoro
            degli amministratori di sistema. questa è esattamente la stessa cosa che dice MS per promuovere Win.Net: "prima ci eravamo concentrati sulla facilità d'uso, ora ci concentriamo sull'affidabilità" (ma solo perchè dobbiamo stare attenti alla concorrenza, aggiungo io).
          • Anonimo scrive:
            Re: Appalti significativi
            - Scritto da: A.C.
            questa è esattamente la stessa cosa che dice
            MS per promuovere Win.Net: "prima ci eravamo
            concentrati sulla facilità d'uso, ora ci
            concentriamo sull'affidabilità" (ma solo
            perchè dobbiamo stare attenti alla
            concorrenza, aggiungo io).Allora ce l'ha la concorrenza. Ma non era uno sporco monopolio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Appalti significativi
            - Scritto da: IT Consultant
            Allora ce l'ha la concorrenza. Ma non era
            uno sporco monopolio?*ora* ce l'ha, e infatti MS sta migliorando i propri prodotti e sta pressando sempre di più col marketing.
          • Anonimo scrive:
            Re: Appalti significativi
            E grazie a cosa ce l'ha, visto che tutti i detrattori MS concordano nel dire che il processo è stato una vittoria per MS?Non è che, come sostengo da tempo, il vero scopo del processo era minare la base del successo di Microsft distruggendone l'immagine, al di là della bontà o meno dei prodotti (e infatti il processo è stato sponsorizzato da tutti i competitor di Microsoft in un vegognoso tentativo di ribaltare i verdetti che il mercato aveva già dato)? E che, comunque sia andato il processo, questo scopo lo si è ottenuto?La scelta c'è sempre stata ma l'immagine che Microsoft si era costruita era tale che tali alternative venivano scartate più spesso di quanto avvenga oggi. E spesso questo avviene non per una approfondita analisi di costi/benefici o tecnici, ma per puro odio preconcetto: ha vinto la logica del tifo da stadio (qualcuno parla di estremismo cieco tirando in ballo i Talebani, i quali c'entrano poco ma rendono bene l'idea).- Scritto da: A.C.
            - Scritto da: IT Consultant

            Allora ce l'ha la concorrenza. Ma non era

            uno sporco monopolio?

            *ora* ce l'ha, e infatti MS sta migliorando
            i propri prodotti e sta pressando sempre di
            più col marketing.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appalti significativi
      - Scritto da: Hulio
      ...Non basta
      l'aggettivo "Libero" per rendere migliori
      sistemi gratuiti sviluppati un po'
      casualmente da un pugno di persone......come Internet.
      Senza polemica.Maddai! Quando si trolla, si trolla e basta, non cisi giustifica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appalti significativi
      - Scritto da: Hulio
      Credo che questo dimostri la bonta' delle
      tecnologie Microsoft anche in ambito di
      Pubblica Amministrazione. Non basta
      l'aggettivo "Libero" per rendere migliori
      sistemi gratuiti sviluppati un po'
      casualmente da un pugno di persone.esattamente come non basta una multinazionale con milioni di dollari da spendere in pubblicità "un solo passo tra desiderio e realtà"
      Senza polemica.ma fammi il piacere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Appalti significativi
        Ciao a tuttiPenso che sia emerso il vero problema del SO: chi sa quali siano effettivamente le sue possibilità? I tecnici. Avete mai visto in tv la publicità di una piattaforma Linux PER TUTTI. E' questo il punto: l'ignoranza di chi decide. Cosa capita in molti casi: si installa MS e lo si controlla con OS. Che cosa comica!
      • Anonimo scrive:
        Re: Appalti significativi
        - Scritto da: A.C.
        - Scritto da: Hulio

        esattamente come non basta una
        multinazionale con milioni di dollari da
        spendere in pubblicità "un solo passo tra
        desiderio e realtà"
        Stai forse parlando di IBM che promuove LINUX dicendo che è "a gratis" e poi ti rinchiude nelle mure dei suoi "splendidi" baracconi con consulenze da un milione di Euro?e si è facile pensare che il modo sai dei giusti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Appalti significativi
          - Scritto da: roirog
          - Scritto da: A.C.
          e si è facile pensare che il modo sai dei
          giusti!hai cambiato discorso."""Non basta l'aggettivo "Libero" per rendere migliori sistemi gratuiti sviluppati un po' casualmente da un pugno di persone.""""""esattamente come non basta una multinazionale con milioni di dollari da spendere in pubblicità "un solo passo tra desiderio e realtà""""P.S:
          Stai forse parlando di IBM che promuove
          LINUX dicendo che è "a gratis" e poi ti
          rinchiude nelle mure dei suoi "splendidi"
          baracconi con consulenze da un milione di
          Euro?Vuoi per caso confrontare la qualità dei prodotti IBM con quelli Microsoft? Comincio a ridere, tu vai avanti. :)
  • Anonimo scrive:
    Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
    che dire durante la mia lunga esperienza nella PA ho visto comuni in balia di società senza scrupoli che con i loro oracle e unix (ed ora vogliono provarci con linux) fanno i soldi e casini, interi uffici comunali bloccati per un semplice disallineamento di file di testo usati come interscambio tra i vari sistemi utilizzati.Invece le regioni dove regna l'efficenza usa MS
    • Anonimo scrive:
      Incubo...
      - Scritto da: MSefficent
      Invece le regioni dove regna l'efficenza usa
      MSAhahahahaha, ROFL!
    • Anonimo scrive:
      Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS

      Invece le regioni dove regna l'efficenza usa
      MSVeramente è proprio il contrario. La maggior parte dei comuni (parlo del Piemonte) usano IBM AS/400 e gli archivi e i programmi sono stabili e solidi da anni. Da qualche tempo ho visto invece sui computer Win98: tra un riavvio e l'altro riescono ogni tanto a fare un carta d'identità e un certificato, mi è capitato proprio la settimana scorsa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS


        Invece le regioni dove regna l'efficenza
        usa

        MS

        Veramente è proprio il contrario. La maggior
        parte dei comuni (parlo del Piemonte) usano
        IBM AS/400 e gli archivi e i programmi sono
        stabili e solidi da anni. Da qualche tempo
        ho visto invece sui computer Win98: tra un
        riavvio e l'altro riescono ogni tanto a fare
        un carta d'identità e un certificato, mi è
        capitato proprio la settimana scorsa.bene, parliamone.Mi vuoi dire che la politica di IBM su AS/400 e' chiara e lineare?mi vuoi forse dire che e' facile passare ad altri sistemi?mi stai dicendo, se non erro, che con AS/400, anzi, con lo splendido supporto che ti danno, interagire con altri sistemi e' semplice?se tutto questo corrisponde al vero, allora viva IBM.altrimenti, MS e' proprio il male minore...questo prescinde dal fatto che AS/400 e' una delle piattaforme piu' stabili che esistano!ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS

          bene, parliamone.
          Mi vuoi dire che la politica di IBM su
          AS/400 e' chiara e lineare?
          mi vuoi forse dire che e' facile passare ad
          altri sistemi?
          mi stai dicendo, se non erro, che con
          AS/400, anzi, con lo splendido supporto che
          ti danno, interagire con altri sistemi e'
          semplice?

          se tutto questo corrisponde al vero, allora
          viva IBM.
          altrimenti, MS e' proprio il male minore...

          questo prescinde dal fatto che AS/400 e' una
          delle piattaforme piu' stabili che esistano!

          ciaoBe se vuoi sentirlo te lo dico visto che nell'azienda in cui lavoro abbiamo anche AS/400: la politica di IBM non è molto trasparente su AS e i costi ci sono e sono alti. Però la piattaforma è terribilmente stabile, i linguaggi e le piattaforme software che usi sono le stesse più o meno da 15 anni, forse la cosa più nuova che hanno introdotto è Java. Certo che poi se ti affidi a società esterne per farti i programmi è un'altro conto. Il CED dei comuni più grandi hanno personale interno che sviluppa buona parte delle procedure in casa, la dipendenza dall'esterno e da mancanza di sorgenti è ridotta direi al minimo. Compatibilità con l'esterno?? Guarda che su AS/400 tramite Client Access puoi gestirlo più o meno come se fosse un qualsiasi altro server, e io ci prelevo dati banalmente con un semplice OBBC da tutte le piattaforme Windows, con Linux altrettanto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
      Secondo me i polli/idioti non hanno etichetta. Non penso che l'utilizzo della piattaforma MS risolva chissà quali profonde inefficienze. Se un sw è fatto male, la piattaforma conta poco. E' chi l'ha progettato che va buttato dalla finestra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
      - Scritto da: Ale
      di piccole societa' disoneste che si
      "creano" il lavoro facendo casini e rendendo
      proprietari e segrete i loro formati e
      strutture dati, ne e' pieno il mondo.
      Peccato che MS sia la numero 1 in questo
      tipo di approccio al cliente.
      Se ne accorgeranno ad esempio quando
      dovranno esportare documenti scritti con
      office 11 verso PC non versioni precedenti
      ...Premesso che si può anche fare (salvando nel formato desiderato), sarebbe anche ora che tutti i PC obsoleti (PC spazzatura) vengano sostituiti con PC nuovi con Win XP e Office 11!
      • Anonimo scrive:
        Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
        - Scritto da: Edo


        Premesso che si può anche fare (salvando nel
        formato desiderato), sarebbe anche ora che
        tutti i PC obsoleti (PC spazzatura) vengano
        sostituiti con PC nuovi con Win XP e Office
        11!
        E perchè?
        • Anonimo scrive:
          Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
          - Scritto da: Ansia
          - Scritto da: Edo

          Premesso che si può anche fare (salvando

          nel formato desiderato), sarebbe anche ora

          che tutti i PC obsoleti (PC spazzatura)

          vengano sostituiti con PC nuovi con Win XP e

          Office 11!
          E perchè? Cosi' poi negli uffici si puo' giocare agli ultimi giochi in LAN intranet.
        • Anonimo scrive:
          Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
          - Scritto da: Ansia


          - Scritto da: Edo





          Premesso che si può anche fare (salvando
          nel

          formato desiderato), sarebbe anche ora che

          tutti i PC obsoleti (PC spazzatura)
          vengano

          sostituiti con PC nuovi con Win XP e
          Office

          11!



          E perchè?
          Perchéééé???Ma perché un PC con Win XP e Office11 al posto di uno con Win 95 e Office 95 (per non dire di peggio) significa:1. maggiore facilità d'uso;2. strumenti più potenti disponibili;3. maggiore sicurezza su Internet;4. meno blocchi di sistema (crash);ecc., di conseguenza maggiore PRODUTTIVITA'.Fammi capire, se uno cambia una vecchia Uno 45 con una nuova Punto tu gli chiedi "perché?"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
            - Scritto da: Edo
            - Scritto da: Ansia

            - Scritto da: Edo


            Premesso che si può anche fare


            ( salvando nel formato desiderato),


            sarebbe anche ora che


            tutti i PC obsoleti (PC spazzatura)


            vengano sostituiti con PC nuovi con Win


            XP e Office 11!

            E perchè?
            Perchéééé???
            Ma perché un PC con Win XP e Office11 al
            posto di uno con Win 95 e Office 95 (per non
            dire di peggio) significa:
            1. maggiore facilità d'uso;Ma... Un impiegato comunale non deve solo utilizzare i 4 programmi con cui fare documenti, gestire i DB ecc... Quelli che girano su 286 e non hanno bisogno di piu' essendo tutti query sudati numerici e stringe gestite dal server ?
            2. strumenti più potenti disponibili;Tipo il solitario in rete ?
            3. maggiore sicurezza su Internet;Ma... Nelle reti interne non c'e' il firewall e d il gateway ?
            4. meno blocchi di sistema (crash);Piu programmi e servizi utilizza un terminale piu' rischia il crash; soprattutto se lo devi usare come un terminale.
            ecc., di conseguenza maggiore PRODUTTIVITA'.Secondo me Tu sei un impiegato comunale con una gran voglia di giocare a DOOM 3 con i colleghi.
            Fammi capire, se uno cambia una vecchia Uno
            45 con una nuova Punto tu gli chiedi
            "perché?"?Se la punto funzionava bene per andare fare tutti i giorni quel poco di strada fino in ufficio in mezzo al traffico, e non la usavi per altro... Si ti chiedo perche' !!
          • Anonimo scrive:
            Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
            - Scritto da: Kaine
            Ma... Un impiegato comunale non deve solo
            utilizzare i 4 programmi con cui fare
            documenti, gestire i DB ecc... Quelli che
            girano su 286 e non hanno bisogno di piu'
            essendo tutti query sudati numerici e
            stringe gestite dal server ?Non sono io che ha parlato di "esportare" i file di Office 11... Vedi il post che ha dato origine alla mia risposta.

            2. strumenti più potenti disponibili;

            Tipo il solitario in rete ?Sei fissato con questi giochi. Io non so nemmeno che sono inclusi in Windows. Mai usato il computer per giocare, giuro.

            3. maggiore sicurezza su Internet;

            Ma... Nelle reti interne non c'e' il
            firewall e d il gateway ?Se ci sono, meglio.

            4. meno blocchi di sistema (crash);

            Piu programmi e servizi utilizza un
            terminale piu' rischia il crash; soprattutto
            se lo devi usare come un terminale.Si ma con Win XP meno crash.

            ecc., di conseguenza maggiore
            PRODUTTIVITA'.

            Secondo me Tu sei un impiegato comunale con
            una gran voglia di giocare a DOOM 3 con i
            colleghi.Non sono un impiegato e non ho mai giocato, né al computer, né alla Playstation, né alla X-Box, né ad altro.

            Fammi capire, se uno cambia una vecchia
            Uno

            45 con una nuova Punto tu gli chiedi

            "perché?"?

            Se la punto funzionava bene per andare fare
            tutti i giorni quel poco di strada fino in
            ufficio in mezzo al traffico, e non la usavi
            per altro... Si ti chiedo perche' !!Ok, ma non prendere mai un'autostrada però.E fai molta attenzione agli urti laterali, perché le portiere sono sottili.Almeno tieni le gomme nuove e gli ammortizzatori in buone condizioni, però.E tieni il motore in buone condizioni, perché se ti becco davanti a me con i gas di scarico azzurri chiamo i vigili, eh!P.S. perché nessuno mi dica: parli tu perché hai i soldi. Dico subito: non ho i soldi. Ho anch'io una uno, ma in buone condizioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
            - Scritto da: Edo
            - Scritto da: Kaine

            Ma... Un impiegato comunale non deve solo

            utilizzare i 4 programmi con cui fare

            documenti, gestire i DB ecc... Quelli che

            girano su 286 e non hanno bisogno di piu'

            essendo tutti query sudati numerici e

            stringe gestite dal server ?
            Non sono io che ha parlato di "esportare" i
            file di Office 11... Vedi il post che ha
            dato origine alla mia risposta.Ma sei tu che considero obsoleti certi PC; io in ufficio uso Office 2000 su Win 98 su un P400, e per accedere a tabelle e a DB mi basta tranquillamente.L'unico motivo per cui io o la gente che conosco ha cambiato PC sono i Videogiochi; negli uffici (comunali e non) i Pentium I e II sono ancora tenuti in uso e considerazione; ed in media non c'e' differenza tra usare per lavorare un P4 o un P2, a parte forse la velocita' di aperttura dei programmi (ma quelle dipende in gran parte dalla vel dell'HD).


            2. strumenti più potenti disponibili;

            Tipo il solitario in rete ?
            Sei fissato con questi giochi. Io non so
            nemmeno che sono inclusi in Windows. Mai
            usato il computer per giocare, giuro.All'ora sei coninvolto nella vendita in appalto dei PC al comune; altrimenti non capisco perche' dovresti voler cambiare i PC.


            3. maggiore sicurezza su Internet;

            Ma... Nelle reti interne non c'e' il

            firewall e d il gateway ?
            Se ci sono, meglio.Se non c'e' il gateway la rete non ha accesso ad internet !!!


            4. meno blocchi di sistema (crash);

            Piu programmi e servizi utilizza un

            terminale piu' rischia il crash;

            soprattutto se lo devi usare come un

            terminale.
            Si ma con Win XP meno crash.Di Win 98 si, ma hai mai usato un terminale ???


            ecc., di conseguenza maggiore

            PRODUTTIVITA'.

            Secondo me Tu sei un impiegato comunale

            con una gran voglia di giocare a DOOM 3 con

            i colleghi.
            Non sono un impiegato e non ho mai giocato,
            né al computer, né alla Playstation, né alla
            X-Box, né ad altro.Non sei ancora riuscito a spiegare perche' vuoi il cambio di PC, sembrano quei casi di "la mia CPU e' piu' veloce della tua" viste in alcuni ragazzini.


            Fammi capire, se uno cambia una vecchia


            Uno 45 con una nuova Punto tu gli chiedi


            "perché?"?

            Se la punto funzionava bene per andare

            fare tutti i giorni quel poco di strada fino

            in ufficio in mezzo al traffico, e non la

            usavi per altro... Si ti chiedo perche' !!
            Ok, ma non prendere mai un'autostrada però.
            E fai molta attenzione agli urti laterali,
            perché le portiere sono sottili.
            Almeno tieni le gomme nuove e gli
            ammortizzatori in buone condizioni, però.
            E tieni il motore in buone condizioni,
            perché se ti becco davanti a me con i gas di
            scarico azzurri chiamo i vigili, eh!Esatto dipende esattamente dall'uso che ne viene fatto.Come dire se sei un impiegato comunale e fai quello che "dovresti" con il PC del tuo ufficio non ti servono potenze mostruose, neanche medie, al momento gli unici software che usano la potenza dei computer recenti (non facendo da server) sono quelli utilizzati per fare grafica 3D o i videogiochi.Mi e' parso di capire che non lo useresti per fare grafica...
            P.S. perché nessuno mi dica: parli tu perché
            hai i soldi. Dico subito: non ho i soldi. Ho
            anch'io una uno, ma in buone condizioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
            - Scritto da: Kaine
            io in ufficio uso Office 2000 su Win 98 su
            un P400, e per accedere a tabelle e a DB mi
            basta tranquillamente.
            L'unico motivo per cui io o la gente che
            conosco ha cambiato PC sono i Videogiochi;
            negli uffici (comunali e non) i Pentium I e
            II sono ancora tenuti in uso e
            considerazione; ed in media non c'e'
            differenza tra usare per lavorare un P4 o un
            P2, a parte forse la velocita' di aperttura
            dei programmi (ma quelle dipende in gran
            parte dalla vel dell'HD).

            Sei fissato con questi giochi. Io non so

            nemmeno che sono inclusi in Windows. Mai

            usato il computer per giocare, giuro.

            All'ora sei coninvolto nella vendita in
            appalto dei PC al comune; altrimenti non
            capisco perche' dovresti voler cambiare i
            PC.Mah, io lo dicevo per rendere la vita più facile agli impiegati e per aumentare la produttività.Certo che se loro ormai sono abituati a seguire certi "schemi" e devono usare dei DB programmini (magari sotto DOS) usino pure i vecchi PC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Regioni dove l'efficenza e di casa scelgono MS
            - Scritto da: Edo
            Perchéééé???
            Ma perché un PC con Win XP e Office11 al
            posto di uno con Win 95 e Office 95 (per non
            dire di peggio) significa:
            1. maggiore facilità d'uso;Sicuro? Non mi sembra che l'interfaccia, dell'uno o dell'altro, sia cambiata
            2. strumenti più potenti disponibili;Quanta gente conosci che sfrutta _davvero_ a fondo le funzioni di Office? Io nessuno, tutti si fermano alla suprficie (Usano Excel per fare fatture, mica per calcoli statistici)
            3. maggiore sicurezza su Internet;Questo e' vero, ma di solito negli uffici c'e' una connessione condivisa, con tanto di serverino, proxy e firewall. Ah, gli impiegati NON dovrebbero cazzeggiare in Internet
            4. meno blocchi di sistema (crash);Qui sono d'accordo, se mi citi NT vs 9x. Per office, ho i miei dubbi
            ecc., di conseguenza maggiore PRODUTTIVITA'.Il gioco vale la candela?
            Fammi capire, se uno cambia una vecchia Uno
            45 con una nuova Punto tu gli chiedi
            "perché?"?Beh, sa cade a pezzi no. Ma se ha una Uno in forma, con pochi chilometri, e magari la usa solo per fare casa-stazione FS, o l'ha fatto solo per togliersi lo sfizio di avere la macchina nuova, il dubbio che non sia stata una scelta oculata mi viene.Un Co.Bra. utente Win98 e fiero possessore di una Uno45 ;-))))
    • Anonimo scrive:
      Re: [README] Regioni dove l'efficenza e di casa sc
      ma gente, gli state anche a rispondere???conosco persone che "parteggiano" per ms, perorando in modo intelligente e rispettoso la loro causa. questo signore evidentemente non appartiene a questa categoria.non sprecate un minuto della vostra vita per rispondergli!ps: ah, l'antica arte di usare files di testo che bloccano i sistemi! : )))è un po' come la tauromachia...- Scritto da: MSefficent
      che dire durante la mia lunga esperienza
      nella PA ho visto comuni in balia di società
      senza scrupoli che con i loro oracle e unix
      (ed ora vogliono provarci con linux) fanno i
      soldi e casini, interi uffici comunali
      bloccati per un semplice disallineamento di
      file di testo usati come interscambio tra i
      vari sistemi utilizzati.

      Invece le regioni dove regna l'efficenza usa
      MS
  • Anonimo scrive:
    Occhio ai costi
    Bisogna tener conto che nel calcolo di un TCO per una grande organizzazione il costo (o il non costo) del software è solo una piccola parte dei costi complessivi che bisogna prevedere.Per cui prima di fare commenti bisogna fare i conti per bene personalmente non sono molto sicuro che nell'utilizzare software open source ci siano grandi risparmi, anzi a volte ho visto situazione contrarie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio ai costi
      - Scritto da: FM
      Bisogna tener conto che nel calcolo di un
      TCO per una grande organizzazione il costo
      (o il non costo) del software è solo una
      piccola parte dei costi complessivi che
      bisogna prevedere.Sarebbe molto interessante avere qualche studio(neutro) sui costi di una infrastruttura Linux ed una MS in grandi realtà. Sapete se c'è qualcosa in giro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio ai costi
        - Scritto da: matteooooo

        Sarebbe molto interessante avere qualche
        studio(neutro) sui costi di una
        infrastruttura Linux ed una MS in grandi
        realtà. Sapete se c'è qualcosa in giro?Di realmente neutro secondo me c'e' poco. Se vuoi farti una idea basta cercare linux windows TCO comparisonin google o qualunque altro motore di ricerca.Al di la' delle cifre, che vanno prese sempre e comunque cum grano salis, se ne possono trarre indicazioni utili, soprattutto leggendo bene le critiche all'uno a all'altro sistema.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio ai costi
        - Scritto da: matteooooo
        Sarebbe molto interessante avere qualche
        studio(neutro) sui costi di una
        infrastruttura Linux ed una MS in grandi
        realtà. Sapete se c'è qualcosa in giro?ce ne sono quintali. se non le hai mai lette significa che non ti sei mai informato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio ai costi

          ce ne sono quintali. se non le hai mai lette
          significa che non ti sei mai informato.Ne hai mai trovata una che riguarda GRANDI realtà (diciamo almeno 3000 client) e che sia obbiettiva? io no purtroppo ...e le ho anche cercate....Non comprendo cmq la tua risposta stizzita...
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio ai costi
            - Scritto da: matteooooo
            Ne hai mai trovata una che riguarda GRANDI
            realtà (diciamo almeno 3000 client) e che
            sia obbiettiva? io no purtroppo ...e le ho
            anche cercate....a questo mondo non esiste niente di obiettivo. tutti devono vendere qualcosa.comunque le indagini e gli studi ci sono e vengono periodicamente pubblicati sul web. poi ce ne saranno ovviamente anche di non pubbliche.questi sono di oggi:http://news.com.com/2100-1001-964310.htmlhttp://www.washingtonpost.com/wp-dyn/articles/A59197-2002Nov2.html(non sono studi, ma dietro gli studi ci sono di sicuro e chiaramente qualcuno trova Linux conveniente, così come altri trovano Win conveniente)
            Non comprendo cmq la tua risposta stizzita...oggi mi son svegliato male :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio ai costi
            Sarebbe bello che lo stato italiano o qualche istituzione(Regione,Provincia,Comune) facesse uno studio preciso e rigoroso sui pro e contro di infrastrutture Linux e Windows...Senza questa base secondo me, è abbastanza complesso dire quale è meglio...Tutte le ricerche di società presunte indipendenti che però cercano di venderti qualcosa sono fuffa...(secondo me naturalmente)
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio ai costi
            - Scritto da: matteooooo
            Tutte le ricerche di società presunte
            indipendenti che però cercano di venderti
            qualcosa sono fuffa...(secondo me
            naturalmente)anche lo stato italiano vuole venderti qualcosa: le prossime elezioni e vuole tenersi gli amici che ha. inoltre "lo stato" non può fare nessun tipo di studio, deve comunque appoggiarsi ad aziende esterne.
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio ai costi
        Le migliori sono di Gartner. Purtroppo sono a pagamento.Secondo Gartner il costo delle licenze di una piattaforma incidono il 5% sul costo totale di un'applicazione.Questo fa sì che secondo loro (che, bada bene, hanno inventato il concetto di TCO) una soluzione su piattaforma Microsoft sia ancora decisamente più economica della stessa soluzione su piattaforma Unix (Linux compreso).- Scritto da: matteooooo


        - Scritto da: FM

        Bisogna tener conto che nel calcolo di un

        TCO per una grande organizzazione il costo

        (o il non costo) del software è solo una

        piccola parte dei costi complessivi che

        bisogna prevedere.

        Sarebbe molto interessante avere qualche
        studio(neutro) sui costi di una
        infrastruttura Linux ed una MS in grandi
        realtà. Sapete se c'è qualcosa in giro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio ai costi

      personalmente non sono
      molto sicuro che nell'utilizzare software
      open source ci siano grandi risparmi, anzi a
      volte ho visto situazione contrarie.E perche' non ce le racconti?Perche' a me non convince molto la tua affermazione...Il software MS non ha solo costi di licenze (che dopo qualche anno "scadono") ma anche di manutenzione.Il software open ha solo costi di manutenzione, che quindi dovrebbe superare la somma dei 2 costi di MS (e non ci credo che li superi).Ci sarebbe poi la questione compatibilita' verso altri software e qui MS soccombe miseramente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio ai costi
        Non posso fare nomi, però ti posso dare un po' di elementi di riflessione:1) Il costo medio di una giornata di un operatore nel nostro settore è di circa 250 eur circa. Prova a considerare quanti giorni sono necessari per:a) Migrare un PC da Windows a Linux b) Formazione sulle persone che lo devono utilizzarec) Giorni spesi per problemi di compatibilità dei docunenti elaborati dalle varie suite office (per help desk interno sono dolori)d) Ricerca di Driver per stampanti o altri device non sempre aggiornatie) gestione di un directory unico per l'autenticazione al sistema centralizzata
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio ai costi

          Non posso fare nomi, però ti posso dare un
          po' di elementi di riflessione:
          1) Il costo medio di una giornata di un
          operatore nel nostro settore è di circa 250
          eur circa.
          Prova a considerare quanti giorni sono
          necessari per:
          a) Migrare un PC da Windows a Linux
          b) Formazione sulle persone che lo devono
          utilizzare
          c) Giorni spesi per problemi di
          compatibilità dei docunenti elaborati dalle
          varie suite office (per help desk interno
          sono dolori)
          d) Ricerca di Driver per stampanti o altri
          device non sempre aggiornati
          e) gestione di un directory unico per
          l'autenticazione al sistema centralizzataSi, però una volta fatto, cominci a recuperare un sacco di soldi di licenze anno dopo anno...(e non voglio nemmeno accennare a stabilità e sicurezza)E poi non c'è discussione che tenga: Microsoft non può fornire software alla pubblica amministrazione che, per questioni di trasparenza, dovrebbe utilizzare solo ed esclusivamente software open source (commerciale o meno non importa).Pensa se bill decidesse di monitorare tutte le attività della p.a.... ma stiamo scherzando?
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio ai costi
          - Scritto da: FM
          Non posso fare nomi, però ti posso dare un
          po' di elementi di riflessione:
          1) Il costo medio di una giornata di un
          operatore nel nostro settore è di circa 250
          eur circa.
          Prova a considerare quanti giorni sono
          necessari per:
          a) Migrare un PC da Windows a Linux Dalla mia esperienza di Help desk ti posso garantire che un PC con Windows98SE nelle mani di un utente non dura più di 6 mesi. Poi è da ripreparare. Tu mi parli di costi, allora: quanto costa installare windows su 500 pc, 500 pc=500 licenze. Su linux solo 1
          b) Formazione sulle persone che lo devono
          utilizzare Perchè i professionisti IT che lavoro con Windows hanno la scienza indotta. La formazione si DEVE fare da una parte e dall'altra
          c) Giorni spesi per problemi di
          compatibilità dei docunenti elaborati dalle
          varie suite office (per help desk interno
          sono dolori) Le stesse cose che vengono fatte quando si avviano i progetti con windows
          d) Ricerca di Driver per stampanti o altri
          device non sempre aggiornati Tu sei uno di quelli che va su Windows Update?
          e) gestione di un directory unico per
          l'autenticazione al sistema centralizzata Sicuramente persone più competenti di me in ambito *nix possono dare una risposta migliore. Come vedi i tuoi punti di riflessione non sono così solidi. Tra l'altro i soldi le aziende li investono in tante ca%%ate, così appaiono all'occhio del profano. Ora, solo perchè Microsoft ci dice il mio prodotto è il migliore, io non devo dare origine almeno ad un progetto pilota con Linux. Se è così che belle pecore che siamo. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio ai costi
            - Scritto da: Tron98

            e) gestione di un directory unico per

            l'autenticazione al sistema centralizzata
            Sicuramente persone più competenti di me
            in ambito *nix possono dare una risposta
            migliore.NIS o NIS+http://ildp.pluto.linux.it/HOWTO/NIS-HOWTO.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio ai costi
          - Scritto da: FM
          c) Giorni spesi per problemi di
          compatibilità dei docunenti elaborati dalle
          varie suite office (per help desk interno
          sono dolori)se è _interno_ non ci sono problemi di compatibilità per definizione, perché tutti usano lo stesso SW
          e) gestione di un directory unico per
          l'autenticazione al sistema centralizzatamah... questa non credo proprio costi più di una Win (per il quale devi anche attentamente pianificare tutta la struttura della rete prima della sua implementazione perché una volta generata è un macello cambiare qualcosa...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio ai costi
      Qui c'è un interessante documento sul calcolo del TCO di Windows, Linux e Solaris effettuato nel settembre 2002 dal Robert Frances Group. Viene chiaramente mostrato come Linux sia molto più conveniente sia di Windows che di Solaris. Buona lettura.http://www.rfgonline.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio ai costi
      Secondo me non e' solo una questione di costi; ci sono vari pericoli a lungo termine nell'affidarsi unicamente a delle piattaforme proprietarie prodotte da un'azienza monopolistica. E i politici che vivono alla giornata questi problemi non li sentono.Vedi il problema dell'ammortamento. Una societa' monopolista puo' fare il comodo suo sui tempi di rinnovo delle piattaforme fregandose delle esegenze del cliente. E non e' la prima volta che MS impone upgrade continui (causa incopatibilita' dei vecchi formati con i nuovi) a vasti settori della PA che potrebbero (e dovrebbero) lavorare su tempi di ammortamento molto piu' lunghi.Vedi poi l'accessibilita' alle soluzioni della PA. Anche se costa un po' di meno ma poi non potranno essere offerte a tutti i cittadini, avranno un valore molto inferiore. Tornando sui costi: perche' tutti i cittadini di quelle provincie dovrebbero essere costretti a pagare la tassa a MS per accedere ai servizi della loro PA ? Anche questo dovrebbe rientrare nel computo dei costi, cioe' valutare quante piattaforme MS in piu' dovrebbe comprare il pubblico per accedere ai servizi.Ciao,-Ale- Scritto da: FM
      Bisogna tener conto che nel calcolo di un
      TCO per una grande organizzazione il costo
      (o il non costo) del software è solo una
      piccola parte dei costi complessivi che
      bisogna prevedere.

      Per cui prima di fare commenti bisogna fare
      i conti per bene personalmente non sono
      molto sicuro che nell'utilizzare software
      open source ci siano grandi risparmi, anzi a
      volte ho visto situazione contrarie.
  • Anonimo scrive:
    Teste di rapa !!!!
    Mio Dio.... ci risiamo.Burocrati decerebrati e interesse privato: unica motivazione per inserire Windows XP all' interno di una rete gestita con soldi dello stato.Gli auguro un DDOS al giorno e tanta caghetta...Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Teste di rapa !!!!

      Mio Dio.... ci risiamo.
      Burocrati decerebrati e interesse privato:
      unica motivazione per inserire Windows XP
      all' interno di una rete gestita con soldi
      dello stato.
      Gli auguro un DDOS al giorno e tanta
      caghetta...dammene una per metterci qualsiasi altro OS.Considerando che gli impiegati windows lo conoscono gia'...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Teste di rapa !!!!
        uhm... il costo ESORBITANTE?non dirmi che non è vero...
        dammene una per metterci qualsiasi altro OS.
        Considerando che gli impiegati windows lo
        conoscono gia'...

        ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Teste di rapa !!!!
          - Scritto da: emma
          uhm... il costo ESORBITANTE?
          non dirmi che non è vero...

          quindi sai di cosa parli? mi dici il valore per cortesia e che cosa include l'accordo?hai forse fatto una valutazione di quanto avrebbe impattato un'altra piattaforma?
        • Anonimo scrive:
          Re: Teste di rapa !!!!
          - Scritto da: emma
          uhm... il costo ESORBITANTE?
          non dirmi che non è vero...


          dammene una per metterci qualsiasi altro
          OS.

          Considerando che gli impiegati windows lo

          conoscono gia'...



          ciaoIl costo della formazione per l'utilizzo di software alternativi sarebbe ESORBITANTE. Molto più del costo delle licenze.
  • Anonimo scrive:
    Ma che bravi
    Ma che bravi quelli della regione autonoma di Bolzano. Oltre a non contribuire alle casse dello stato, si permettono anche di spendere i nostri soldi per comprare il sw proprietario. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che bravi
      Invidia per il nostro federalismo fiscale?Scherzi a parte, il bilancio della nostra provincia è semplicemente il 90% dei tributi riscossi qui da noi. Punto.Per quanto riguarda la standardizzazione... spero che gli si incricchi exchange a quei burocrati in buona parte inutili!
  • Anonimo scrive:
    La prossima volta che piangeranno miseria...
    ... I responabili di questi enti sarà bene che vadano a nascondersi. Ne hanno di soldi da buttare: quanto costano migliaia di postazioni di lavoro?!A questo punto è lecito chiedersi se non sia Microsoft a pagare, per farsi propaganda e non perdere terreno nel settore degli enti pubblici.
    • Anonimo scrive:
      Re: La prossima volta che piangeranno miseria...
      ... e forse, cosi' come in Puglia, stanno chiudendo Ospedali e reparti !!!- Scritto da: Bigfoot
      ... I responabili di questi enti sarà bene
      che vadano a nascondersi. Ne hanno di soldi
      da buttare: quanto costano migliaia di
      postazioni di lavoro?!
      A questo punto è lecito chiedersi se non sia
      Microsoft a pagare, per farsi propaganda e
      non perdere terreno nel settore degli enti
      pubblici.
  • Anonimo scrive:
    E il famoso Open nella PA ??
    gli standard per il cittadino???Microsoft è forse standard?Standard non può essere proprietario!!!!! :-((((((
    • Anonimo scrive:
      Re: E il famoso Open nella PA ??
      - Scritto da: LeKtor

      gli standard per il cittadino???

      Microsoft è forse standard?
      Standard non può essere proprietario!!!!!
      :-(((((("Standard" è qualcosa che usano tutti o quasi tutti, proprietario o non proprietario.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: E il famoso Open nella PA ??
        - Scritto da: Alberto
        "Standard" è qualcosa che usano tutti o
        quasi tutti, proprietario o non
        proprietario.

        Ciao.NO standard puo' essere de jure o de facto:de jure e' uno standard imposto da una qualche autorita' che se ne occupa; de facto e' uno standard APERTO (proprietario o no che sia) che si e' imposto grazie alla sua diffusione. Deve essere aperto per garantire lo scopo dello standard stesso e cioe' permettere la massima interoperabilita', poi puo' essere pure proprietario (vedi pdf ad esempio) ma le specifiche devono comunque essere liberamente accessibili a tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: E il famoso Open nella PA ??
          - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
          NO standard puo' essere de jure o de facto:
          de jure e' uno standard imposto da una
          qualche autorita' che se ne occupa; de facto
          e' uno standard APERTO (proprietario o no
          che sia) che si e' imposto grazie alla sua
          diffusione. Deve essere aperto per garantire
          lo scopo dello standard stesso e cioe'
          permettere la massima interoperabilita', poi
          puo' essere pure proprietario (vedi pdf ad
          esempio) ma le specifiche devono comunque
          essere liberamente accessibili a tutti.Penso sia una tua libera interpretazione per sostenere che Windows non è per nulla uno standard né de jure né de facto.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il famoso Open nella PA ??
            perdonami ma gli "standard" per cosa sono stati introdotti in ambito informatico? a me risulta che si sono resi necessari per garantire interoperabilita' tra diversi sistemi; se lo standard e' chiuso come cazzo garantisci tale interoperabilita' dato che non e' possibile implementare tale standard su qualsivoglia piattaforma non avendo le specifiche del suddetto?
      • Anonimo scrive:
        Re: E il famoso Open nella PA ??
        NO.pensa a qualsiasi altro standard che conosci.- Scritto da: Alberto


        - Scritto da: LeKtor



        gli standard per il cittadino???



        Microsoft è forse standard?

        Standard non può essere proprietario!!!!!

        :-((((((

        "Standard" è qualcosa che usano tutti o
        quasi tutti, proprietario o non
        proprietario.

        Ciao.
  • Anonimo scrive:
    le Marche...
    ...isola felice, sono antropologicamente piuttosto conservatrici. Nessuna meraviglia né che siano governate dai partiti che i marchigiani si sono votati, né che adottino M$ come standard.
    • Anonimo scrive:
      Re: le Marche...
      - Scritto da: oyveyoyvey!
      ...isola felice, sono antropologicamente
      piuttosto conservatrici. Nessuna meraviglia
      né che siano governate dai partiti che i
      marchigiani si sono votati, né che adottino
      M$ come standard.amen
    • Anonimo scrive:
      Re: le Marche...
      Conosco personalmente la situazione dell'informatica alla regione Marche e conosco il dirigente della sezione informatica, purtroppo non posso esprimere quello che penso, altrimenti mi censurerebbero. Dico solo che e' una VERGOGNA!!!Spero solo che altre amministrazioni pubbliche non siano a quel livello, altrimenti il signor Cancelli avra' la strada spianata, in barba all'open source.Sono amareggiatoLB
      • Anonimo scrive:
        Re: le Marche...
        Anch'io conosco personalmente la situazione marchigiana e posso affermare che gli investimenti nel settore sono ingentissimi (tra i maggiori in Italia), ma non altrettanto i risultati, principalmente a causa degli squallidi giochi politici ed economici che regolano il sistema. In merito alla notizia non posso affermare che MS sia una scelta sbagliata a priori xchè anche Linux ha i suoi problemi, soprattutto in merito alla compatibilità con gli applicativi Office che, di fatto, sono lo standard attuale. Allo stesso modo mi sembra superfluo commentare che la scelta non è certo stata intrapresa per motivi tecnici...
      • Anonimo scrive:
        Re: le Marche...

        Spero solo che altre amministrazioni
        pubbliche non siano a quel livello,
        altrimenti il signor Cancelli avra' la
        strada spianata, in barba all'open source.credi davvero che open source nella PA italiana potrebbe voler dire linux su PC assemblati?o vorrebbe dire IBM che mette linux sui suoi costosissimi mainframe, su cui possono mettere le mani solo i suoi costosissimi consulenti?pensaci bene... parliamo dell'Italia, non del paese dei balocchi...ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: le Marche...
          Non ho voglia di far polemiche.. ma conosco anche la situazione di diverse banche con sistemi IBM 9000 e 3090 basati su sistemi transazionali come CICS... Consulenti costosi dici?Allora tanto per darti un idea io lavoravo su IBM 3090 con al fianco sulla destra un perito elettrotecnico e alla mia sinistra c'era un laureato in filosofia. Purtroppo mancano le professionalita', chiunque si puo' ergere ad informatico, baste che zippetti un po' sulla tastieraQuesti sono non-consulenti, e la negazione dell'Informatica, in quanto hai costi bisogna vedere chi e' il genio che gli permette di esercitare la professione e li paga. Lo sbaglio + grande che si possa fare e' non rischiare e di certo con Microsoft si e' in una botte di ferro:-)))Alla regione Marche, tanto per dire, il sistema di routing e' stato affidato all'IBM (dico IBM), tutto su router IBM, hai idea di quanto sia costato? Io ci ho parlato con l'omino dell'IBM il responsabile del progetto, a chiacchiere era molto bravo, ma quando si passava hai fatti la musica cambiava, solo una cosa restava uguale il compenso. Quindi non mi venire a dire dei costi di personale specializzato, ci sono un infinita' di patacche in giro, l'accortezza sta nel saper discernere.AveLB
          • Anonimo scrive:
            Re: le Marche...

            Quindi non mi venire a dire dei
            costi di personale specializzato, ci sono un
            infinita' di patacche in giro, l'accortezza
            sta nel saper discernere.non parlavo di costi per il personale infattiParlavo del fatto che IBM (ma anche HP, Compaq e tutti gli altri) ti fanno pagare cifre esorbitanti per gli interventi tecnici, fatti poi da personale che spesso e volentieri non fa altro che attaccarsi al telefono e seguire le istruzioni che gli danno...Almeno con prodotti molto conosciuti, come quelli Microsoft, diciamo che salvi l'investimento, perche' qualcuno che sappia lavorarci sopra lo trovi piu' facilmente.E certamente c'e' piu' concorrenza e non devi calarti le braghe davanti al commerciale IBM quando ti presenta la fattura..ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: le Marche...

            Almeno con prodotti molto conosciuti, come
            quelli Microsoft, diciamo che salvi
            l'investimento, perche' qualcuno che sappia
            lavorarci sopra lo trovi piu' facilmente.Bisogna anche dire che spesso riesci solo a trovare qualcuno che crede o ti fa credere di saperci lavorare. Invece, ahinoi, molte volte sa solo giocherellare con i wizard o poco piu'.
            E certamente c'e' piu' concorrenza e non
            devi calarti le braghe davanti al
            commerciale IBM quando ti presenta la
            fattura..Ti "cali le braghe" a davanti MS... non fa una gran differenza! Magari te le cali un pezzettino per volta, ma il risultato finale e' il medesimo.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: le Marche...


            Almeno con prodotti molto conosciuti, come

            quelli Microsoft, diciamo che salvi

            l'investimento, perche' qualcuno che
            sappia

            lavorarci sopra lo trovi piu' facilmente.

            Bisogna anche dire che spesso riesci solo a
            trovare qualcuno che crede o ti fa credere
            di saperci lavorare. Invece, ahinoi, molte
            volte sa solo giocherellare con i wizard o
            poco piu'.
            e questo e' tipico del settore IT odierno...non dipende da MS

            E certamente c'e' piu' concorrenza e non

            devi calarti le braghe davanti al

            commerciale IBM quando ti presenta la

            fattura..

            Ti "cali le braghe" a davanti MS... non fa
            una gran differenza! Magari te le cali un
            pezzettino per volta, ma il risultato finale
            e' il medesimo.
            insommase compro una licenza windows server dentro c'e' tutto quello che mi serve (spesso anche di piu')se mi affido, per dirne una, ad IBM cercheranno sicuramente di appiopparmi websphere per il web , che costa una cifra, hardware proprietario, che costa una cifra, e via discorrendoa questo punto la soluzione migliore sarebbe mettere su la soluzione in proprio, ma non e' proponibile nelle PA italiane.O almeno non in tutte...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: le Marche...
      - Scritto da: oyveyoyvey!
      ...isola felice, sono antropologicamente
      piuttosto conservatrici. Nessuna meraviglia
      né che siano governate dai partiti che i
      marchigiani si sono votati, né che adottino
      M$ come standard.sono marchigiano e posso dirvi che l' ignoranza regna sovrana a quei livelli ( e non solo ) e che non rappresentiamo un esempio valido.mi stupisce che perugia e bolzano abbiano fatto questa , a mio giudizio, malsano passo...
      • Anonimo scrive:
        Re: le Marche...
        - Scritto da: gim


        - Scritto da: oyveyoyvey!

        ...isola felice, sono antropologicamente

        piuttosto conservatrici. Nessuna
        meraviglia



        sono marchigiano e posso dirvi che l'
        ignoranza regna sovrana a quei livelli ( e
        non solo ) e che non rappresentiamo un
        esempio valido.
        Occhio a parlare di ignoranza se si è i primi a non conoscere le cose.Le marche sono la prima (e unica per il momento) regione italiana ad aver un sito con un servizio UDDI attivo e dei web services..... mi piacerebbe che altri incapaci come loro fossero allo stesso punto.
        • Anonimo scrive:
          Re: le Marche...
          Occhio a non sapere come stanno le cose, i servizi di cui parli sono stati fatti da due soggetti:1) ditte esterne2) studenti di informatica presi con borse di studio a lavorare x quattro soldi.Dammi retta so' molto bene quello che dico, non e' tutto oro quello che luccica, in quel posto l'ignoranza si taglia con il coltello caro mio.SalutiLB
          • Anonimo scrive:
            Re: le Marche...
            - Scritto da: LB
            Occhio a non sapere come stanno le cose, i
            servizi di cui parli sono stati fatti da due
            soggetti:
            1) ditte esterne
            2) studenti di informatica presi con borse
            di studio a lavorare x quattro soldi.non discuto che il know how possa non essere proprio della amministrazione, ma sul fatto che comunque siano stati in grado di servire un srvizio che altre amministrazioni non riescono neanche a citare nei documenti programmatici, credo sia un merito.Il fatto che l'amministrazione si sia rivolta all'esterno, credo possa essere un plus;creare indotto con i soldi pubblici (non male)far fare esperienza a studenti che sicuramente nel loro status è giusto che si accontentino di poco ( lo siamo stati tutti e se ti guardi indietro ti rendi conto che fare esperienza sul campo conta molto di più di una parcella ben pagata, dopo che hai passato ore e ore sui libri)

            Dammi retta so' molto bene quello che dico,
            non e' tutto oro quello che luccica, in quel
            posto l'ignoranza si taglia con il coltello
            caro mio.

            Saluti

            LBNon so a che ignoranza ti riferisci, ma ripeto il saper riconoscere i propri limiti o non avere i mezzi a disposizione per poter affrontare iter formativi, non necessariamente è un minus.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: le Marche...
            Il fatto che l'amministrazione si sia rivolta all'esterno, credo possa essere un plus;creare indotto con i soldi pubblici (non male)Indotto?.... con soldi pubblici.....non male?Ne dico un'altra, centra poco con l'oggetto, ma e' x farti capire. Allora la maggior parte delle ASL delle Marche ci sono dei rack ATM, dico ATM, della IBM, cioe' tutta l'infrastruttura hardware necessaria per creare un anello ATM tra le varie ASL, costo di ciascun armadio, compreso il cablaggio, 100 milioni, capito bene? 100 milioni di vecchie lire. Il tutto dovrebbe come tu penseresti dovrebbe andare ad una velocita' elevatissima tra le varia ASL, che ti aspetteresti 100 Mbit/s, oppure 650Mbit/s? Sbagliatooooooo!!! tra le ASL c'e' una linea CDN a 256Kbit/s, capito? Hanno costruito una baracca da miliardi, per farla andare come una lumaca. Adesso caro mio, quei soldi sono anche miei!!! MI vuoi parlare di indotto? di soldi spesi bene?Invece qui si parla di mazzettte dell'IBM per soffocare la regione di tutta apparenza!!! Ti prego... stendiamo in velo... chi comanda li non solo non capisce nulla di IT, ma dovrebbe anche essere denunciato alla PS, altro che services ed altri specchietti x le allodole!!! Sveglia caro mio, mentre tu fai il benpensante, questi si intascano milioniiiiiiiii!!!AveLB
    • Anonimo scrive:
      Re: le Marche...
      - Scritto da: oyveyoyvey!
      ...isola felice, sono antropologicamente
      piuttosto conservatrici. Nessuna meraviglia
      né che siano governate dai partiti che i
      marchigiani si sono votati, né che adottino
      M$ come standard.non diciamo cazzate...le amministrazioni marchigiane sono ben preparateanche tecnologicamente.ad ascoli il comune usa linux red hat
  • Anonimo scrive:
    forza...
    prove tecniche di monopolio in atto...che bello quando tutta la PA italiana sara' su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare milioni di euro oltreoceano.poi piagnucoliamo che la nostra economia va a rotoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: forza...

      prove tecniche di monopolio in atto...
      che bello quando tutta la PA italiana sara'
      su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare
      milioni di euro oltreoceano.
      poi piagnucoliamo che la nostra economia va
      a rotoli.Adesso dimmi te con che coraggio si può pensare che chi gestisce la cosa pubblica lo faccia in maniera trasparente...
    • Anonimo scrive:
      Re: forza...
      - Scritto da: munehiro
      prove tecniche di monopolio in atto...

      che bello quando tutta la PA italiana sara'
      su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare
      milioni di euro oltreoceano.

      poi piagnucoliamo che la nostra economia va
      a rotoli.ma vi siete mai chiesti quanto spende la PA ( ma anche le aziende private ) con i vari sistemi PROPRIETARI (IBM, SUN)?Andatevi a leggere i report della spesa TlC della PA e vedrete che in testa alle classifiche c'è IBM con il 17% poi Oracle poi SUN. MS sta sotto il 2% . Informatevi prima di parlare a vanvera.
    • Anonimo scrive:
      Re: forza...
      - Scritto da: munehiro
      prove tecniche di monopolio in atto...

      che bello quando tutta la PA italiana sara'
      su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare
      milioni di euro oltreoceano.

      poi piagnucoliamo che la nostra economia va
      a rotoli.Cazzo, hai scoperto perchè l'economia non va: perchè Bolzano e Perugia hanno comprato prodotti MicroSoft!Io pensavo che la causa fosse una congiuntura mondiale negativa che non si vedeva da anni(chiusura del mercato USA, sfiducia generalizzata dei consumatori, scenari assolutamente incerti per le imprese).Dovrebbero proporti per il nobel all'economia.Continua così, genio!
    • Anonimo scrive:
      Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
      - Scritto da: munehiro
      prove tecniche di monopolio in atto...

      che bello quando tutta la PA italiana sara'
      su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare
      milioni di euro oltreoceano.

      poi piagnucoliamo che la nostra economia va
      a rotoli.Scommetto che stai rimpiangendo i bei tempi in cui la PA Italiana acquistava tutto dalla Olivetti e aveva le cantine piene zeppe di PC e stampanti obsoleti, e usava Olitext per scrivere (ma l'importante è che fossero prodotti italiani, vero?).
      • Anonimo scrive:
        Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
        - Scritto da: Alberto
        Scommetto che stai rimpiangendo i bei tempi
        in cui la PA Italiana acquistava tutto dalla
        Olivetti e aveva le cantine piene zeppe di
        PC e stampanti obsoleti, e usava Olitext per
        scrivere (ma l'importante è che fossero
        prodotti italiani, vero?).che c'entra? ma ti farebbe tanto schifo se lo stato incentivasse l'occupazione sul territorio italiano creando domanda per quanto riguarda le aziende che fanno assistenza e sviluppo software open source? Che c'e' hai paura di non poterti riciclare sui altri OS? e solo per la tua incapacita' lo stato italiano dovrebbe buttare i soldi delle nostre tasse in tasca ad una societa' americana?
        • Anonimo scrive:
          Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
          - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
          -
          che c'entra? ma ti farebbe tanto schifo se
          lo stato incentivasse l'occupazione sul
          territorio italiano creando domanda per
          quanto riguarda le aziende che fanno
          assistenza e sviluppo software open source?
          Che c'e' hai paura di non poterti riciclare
          sui altri OS? e solo per la tua incapacita'
          lo stato italiano dovrebbe buttare i soldi
          delle nostre tasse in tasca ad una societa'
          americana?Dove vivi? ti sei accorto che quello che tu speri possa fare lo stato italiano lo sta già facendo MS ( ed altri ovviamente tra cui certamente non c'è MAC e SUN) e che il muro di berlino lo hanno abbattuto da un po' di anni ?
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: rpc
            - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere

            -

            che c'entra? ma ti farebbe tanto schifo se

            lo stato incentivasse l'occupazione sul

            territorio italiano creando domanda per

            quanto riguarda le aziende che fanno

            assistenza e sviluppo software open
            source?

            Che c'e' hai paura di non poterti
            riciclare

            sui altri OS? e solo per la tua
            incapacita'

            lo stato italiano dovrebbe buttare i soldi

            delle nostre tasse in tasca ad una
            societa'

            americana?

            Dove vivi? ti sei accorto che quello che tu
            speri possa fare lo stato italiano lo sta
            già facendo MS ( ed altri ovviamente tra cui
            certamente non c'è MAC e SUN)a me non sembra, sta solo permettendo ad una manica di incompetenti di improvvisarsi sysadmin con win2000 e sviluppatori con visualbasic, gente che dovrebbe andare a zappare nei campi e non lavorare nel IT
            e che il muro
            di berlino lo hanno abbattuto da un po' di
            anni ? cazzo c'entra?
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani


            a me non sembra, sta solo permettendo ad una
            manica di incompetenti di improvvisarsi
            sysadmin con win2000 e sviluppatori con
            visualbasic, gente che dovrebbe andare a
            zappare nei campi e non lavorare nel IT
            che a te non sembra l'ho capito e infatti mi domando dove vivi. prova a girare in un qualsiasi posto in paese o città oltra alle vetrine di centinaia di negozi che rivendono rpodotti e fanno assistenza se sfogli le pagine gialle forse riesci a comprendere.Assinfor ( se non sai cos'è prova ad informarti) dichiara circa 14 mila operatori del settore (aziende, che possono avere anche centinaia di dipendenti) e oltre il 90% dichiara di rivendere, sviluppare o fare assistenza sul mondo windows. In quanto alla incapacità delle persone o delle aziende ( cosa che spesso condivido) non credo possa essere un merito demerito della piattaforma scelta (anche se sicuramente la semplicità aiuta tanti ad avvicinarsi all'informatica). Forse tu ahi paura che altri possano saper istallare un SO?

            e che il muro

            di berlino lo hanno abbattuto da un po' di

            anni ?

            cazzo c'entra?se non capisci non vale neanche la pena spiegare... è come dare savoiardi ai porci!
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: ruble

            a me non sembra, sta solo permettendo ad
            una

            manica di incompetenti di improvvisarsi

            sysadmin con win2000 e sviluppatori con

            visualbasic, gente che dovrebbe andare a

            zappare nei campi e non lavorare nel IT



            che a te non sembra l'ho capito e infatti mi
            domando dove vivi. prova a girare in un
            qualsiasi posto in paese o città oltra alle
            vetrine di centinaia di negozi che rivendono
            rpodotti e fanno assistenza se sfogli le
            pagine gialle forse riesci a comprendere.ahahaha ma sei idiota o cosa? certo che e' cosi' se la PA usa win e tutti usano win e' logico che il mercato si adegua, ma non sta scritto da nessuna parte che sia una situazione immutabile

            Assinfor ( se non sai cos'è prova ad
            informarti) dichiara circa 14 mila operatori
            del settore (aziende, che possono avere
            anche centinaia di dipendenti) e oltre il
            90% dichiara di rivendere, sviluppare o fare
            assistenza sul mondo windows. ci credo se il mercato chiede quello la gente offre quello ma come ti ho gia' detto non sta scritto da nessuna parte che non si possa cambiare; basta che la domanda cambi e cambia pure l'offerta.
            In quanto alla
            incapacità delle persone o delle aziende (
            cosa che spesso condivido) non credo possa
            essere un merito demerito della piattaforma
            scelta (anche se sicuramente la semplicità
            aiuta tanti ad avvicinarsi all'informatica).
            Forse tu ahi paura che altri possano saper
            istallare un SO?no ho paura che possano causare piu' danni di quelli che fanno ora con un OS che permette pure ad un criceto di improvvisarsi sysadmin


            e che il muro


            di berlino lo hanno abbattuto da un
            po' di


            anni ?



            cazzo c'entra?
            se non capisci non vale neanche la pena
            spiegare... è come dare savoiardi ai porci!capisco che non avendo argomentazioni ci si da alla facile ironia, cresci bambino.
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
            ahahaha ma sei idiota o cosa? certo che e'
            cosi' se la PA usa win e tutti usano win e'
            logico che il mercato si adegua, ma non sta
            scritto da nessuna parte che sia una
            situazione immutabilenon è immutabile e non lo è mai stato tant'è che MS ha scalzato lotus quando era leader di mercato nell'office automation, ha vinto contro Apple, ha vinto contro IBM sia sul fronte OS2 server che sul fronte os2 Warp3 e molte altre situazioni.Se credi puoi provare a dire che che c'è un complotto internazionale ( o nazionale), oppure provare a riflettere e ad imparare da altri che hanno saputo con la propria forza arrivare a questi traguardi e che ovviamente fanno di tutto per difenderli

            no ho paura che possano causare piu' danni
            di quelli che fanno ora con un OS che
            permette pure ad un criceto di improvvisarsi
            sysadminquindi è un problema di formazione e certamente la piattaforma che tu insisti nel dire che risolve tutti i problemi del mondo ( pa compresa) non aiuta certamente, dato che per diventare un buons sysadmin di windows ci si impiega 1/3 di quanto non sia necessario su Unix in generale e a maggior ragione su LInux ( gartner)
            cresci bambino.Appunto ... facile ironia.
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: ruble
            per diventare un buons sysadmin di
            windows ci si impiega 1/3 di quanto non sia
            necessario su Unix in generale e a maggior
            ragione su LinuxDomanda un po' provocatoria da uno che non amministra server ma solo la sua bella workstation in dual boot...In 1/3 del tempo diventi un buon sysadmin o semplicemente ti illudi di esserlo diventato? Perche', per la mia esperienza, propenderei piu' per la seconda ipotesi (e molta gente qui o su ICOD concorda che per amministrare al meglio una macchina, sia essa unix o Windows, occorra avere le palle con gli spigoli)
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: ruble
            - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
            non è immutabile e non lo è mai stato
            tant'è che MS ha scalzato lotus quando era
            leader di mercato nell'office automation, ha
            vinto contro Apple, ha vinto contro IBM sia
            sul fronte OS2 server che sul fronte os2
            Warp3 e molte altre situazioni.
            Se credi puoi provare a dire che che c'è un
            complotto internazionale ( o nazionale),
            oppure provare a riflettere e ad imparare da
            altri che hanno saputo con la propria forza
            arrivare a questi traguardi e che ovviamente
            fanno di tutto per difenderli con la propria forza?? ma su quale pianeta hai vissuto?

            no ho paura che possano causare piu' danni

            di quelli che fanno ora con un OS che

            permette pure ad un criceto di
            improvvisarsi

            sysadmin

            quindi è un problema di formazione e
            certamente la piattaforma che tu insisti nel
            dire che risolve tutti i problemi del mondo
            ( pa compresa) non aiuta certamente, dato
            che per diventare un buons sysadmin di
            windows ci si impiega 1/3 di quanto non sia
            necessario su Unix in generale e a maggior
            ragione su LInux ( gartner)certo certo e poi professionalmente sti due hanno lo stesso preciso valore, non e' che uno si illude di essere un sysadmin no eh?

            cresci bambino.

            Appunto ... facile ironia.con alcuni riesce piu' facile che con altri
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
            -

            con la propria forza?? ma su quale pianeta
            hai vissuto?scusa mi sapresti indicare da chi è stata aiutata MS se non al limiti dall'incapacità dei leader di allora nel non saper portare avanti la propria leadership?



            no ho paura che possano causare piu'
            danni


            di quelli che fanno ora con un OS che


            permette pure ad un criceto di

            improvvisarsi


            sysadmin



            quindi è un problema di formazione e

            certamente la piattaforma che tu insisti
            nel

            dire che risolve tutti i problemi del
            mondo

            ( pa compresa) non aiuta certamente, dato

            che per diventare un buons sysadmin di

            windows ci si impiega 1/3 di quanto non
            sia

            necessario su Unix in generale e a maggior

            ragione su LInux ( gartner)

            certo certo e poi professionalmente sti due
            hanno lo stesso preciso valore, non e' che
            uno si illude di essere un sysadmin no eh?lo studio fatto fa riferimento al implementare ed amministrare lo stesso sistema sui due differenti sistemi operativi...


            cresci bambino.



            Appunto ... facile ironia.

            con alcuni riesce piu' facile che con altri solo se non hai argomenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
          - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
          che c'entra? ma ti farebbe tanto schifo se
          lo stato incentivasse l'occupazione sul
          territorio italiano creando domanda per
          quanto riguarda le aziende che fanno
          assistenza e sviluppo software open source?
          Che c'e' hai paura di non poterti riciclare
          sui altri OS? e solo per la tua incapacita'
          lo stato italiano dovrebbe buttare i soldi
          delle nostre tasse in tasca ad una societa'
          americana?Scusa, ma se il problema è solo quello, ci sono centinaia di aziende italianissime che fanno anche prodotti e consulenza sulla piattaforma e sui prodotti Microsoft. E sono di più di quelle che sviluppano su Linux/Open Source.Il vero problema è che bisognerebbe adottare il prodotto che consenta di sviluppare soluzioni con il costo minore. E, se parli di licenze, Linux batte Windows. Ma se parli di costo delle soluzioni Windows è ancora conveniente.Inoltre dimentichi che se la PA decide di mettere Linux non lo scarica certamente da internet ma fa fare i progetti chiavi in mano da IBM (che, guarda caso, è americana).
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: 3dots

            Scusa, ma se il problema è solo quello, ci
            sono centinaia di aziende italianissime che
            fanno anche prodotti e consulenza sulla
            piattaforma e sui prodotti Microsoft. E sono
            di più di quelle che sviluppano su
            Linux/Open Source.su questo posso darti parzialmente ragione

            Il vero problema è che bisognerebbe adottare
            il prodotto che consenta di sviluppare
            soluzioni con il costo minore. E, se parli
            di licenze, Linux batte Windows. Ma se parli
            di costo delle soluzioni Windows è ancora
            conveniente.no, e' vero che i costi di migrazione non sarebbero indifferenti ma sarebbero costi da pagare una volta sola, mentre usando prodotti M$ come ben sai ti "costringono" ad upgradare ed a spendere per nuove licenze grazie alla famosa "compatibilita'" in avanti dei loro formati.
            Inoltre dimentichi che se la PA decide di
            mettere Linux non lo scarica certamente da
            internet ma fa fare i progetti chiavi in
            mano da IBM (che, guarda caso, è americana).vabbe' questo' e' probabile ma non certo, nessuno vieta alla PA di rivolgersi a ditte italianissime (come Prosa ad esempio).
        • Anonimo scrive:
          Re: forza...acquistiamo prodotti italiani

          che c'entra? ma ti farebbe tanto schifo se
          lo stato incentivasse l'occupazione sul
          territorio italiano creando domanda per
          quanto riguarda le aziende che fanno
          assistenza e sviluppo software open source?
          Che c'e' hai paura di non poterti riciclare
          sui altri OS? e solo per la tua incapacita'
          lo stato italiano dovrebbe buttare i soldi
          delle nostre tasse in tasca ad una societa'
          americana?no ci.. questo e' Keynes, e Berlusconi e' un liberista, ovvero l'esatto opposto!eppoi, basta co sta storia dei soldi che vanno in America.I soldi vanno in gran parte agli impiegati Microsoft in Italia, consulenti, commerciali etc. etc.Non ci vengono direttamente da redmond per vendere 100 copie di office...e soprattutto, perche' lo stato dovrebbe incentivare l'open e non il closed italiano?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: maks
            no ci.. questo e' Keynes, e Berlusconi e' un
            liberista, ovvero l'esatto opposto!e chi ha votato berlusconi? io ho sempre votato Rauti
            eppoi, basta co sta storia dei soldi che
            vanno in America.
            I soldi vanno in gran parte agli impiegati
            Microsoft in Italia, consulenti, commerciali
            etc. etc.per l'assistenza e lo sviluppo si, per l'acquisto no (e non sono pochi dato che la PA appena puo' aggiorna all'ultima versione di windows/office)
            Non ci vengono direttamente da redmond per
            vendere 100 copie di office...

            e soprattutto, perche' lo stato dovrebbe
            incentivare l'open e non il closed italiano?http://www.prosa.it/philosophy/opinioni/villanueva_to_ms.shtml
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani


            no ci.. questo e' Keynes, e Berlusconi e'
            un

            liberista, ovvero l'esatto opposto!

            e chi ha votato berlusconi? io ho sempre
            votato Rauti
            Rauti e' al governo?e soprattutto... a quando la chiusura delle frontiere e l'autarchia?

            eppoi, basta co sta storia dei soldi che

            vanno in America.

            I soldi vanno in gran parte agli impiegati

            Microsoft in Italia, consulenti,
            commerciali

            etc. etc.

            per l'assistenza e lo sviluppo si, per
            l'acquisto no (e non sono pochi dato che la
            PA appena puo' aggiorna all'ultima versione
            di windows/office)
            alla PA costa di piu' office a 250 euro o l'assistenza a cifre 10 volte superiori?l'acquisto incide in budget in maniera non eclatante, e soprattutto e' preventivabile.

            Non ci vengono direttamente da redmond per

            vendere 100 copie di office...



            e soprattutto, perche' lo stato dovrebbe

            incentivare l'open e non il closed
            italiano?

            http://www.prosa.it/philosophy/opinioni/villache c'entra il Peru' adesso?ho detto perche' lo stato dovrebbe incentivare societa' italiane che operano nell'OS e non quelle ad esempio che lavorano su prodotti closed come quelli Microsoft o Sun... non lo capisco...quelli che non fanno open source non sono italiani?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: forza...acquistiamo prodotti italiani
            - Scritto da: maks


            no ci.. questo e' Keynes, e Berlusconi
            e'

            un


            liberista, ovvero l'esatto opposto!



            e chi ha votato berlusconi? io ho sempre

            votato Rauti



            Rauti e' al governo?magari
            e soprattutto... a quando la chiusura delle
            frontiere e l'autarchia?anche subito

            per l'assistenza e lo sviluppo si, per

            l'acquisto no (e non sono pochi dato che
            la

            PA appena puo' aggiorna all'ultima
            versione

            di windows/office)



            alla PA costa di piu' office a 250 euro o
            l'assistenza a cifre 10 volte superiori?
            l'acquisto incide in budget in maniera non
            eclatante, e soprattutto e' preventivabile.a parte che anche l'assistenza e' preventivabile entro certi limiti, btw l'acquisto di software M$ e' un eborso continuo per i motivi suddetti (mancanza di compatibilita' in avanti nei loro formati proprietari e quindi "obbligo" ad aggiornare continuamente)


            vendere 100 copie di office...





            e soprattutto, perche' lo stato
            dovrebbe


            incentivare l'open e non il closed

            italiano?




            http://www.prosa.it/philosophy/opinioni/villa

            che c'entra il Peru' adesso?direttamente nulla , ma le ragioni addotte da Villanueva per l'adozione di software open source nella Pa prescindono dal contesto e sono valide anche in quello italiano; leggilo e capirai cosa c'entra.
    • Anonimo scrive:
      Re: forza...
      Lol... e invece quando compravano software e hardware da Olivetti, e magari si facevano pure dare i sorgenti le cose andavano di un bene...- Scritto da: munehiro
      prove tecniche di monopolio in atto...

      che bello quando tutta la PA italiana sara'
      su microsoft, cosi' ci troveremo a buttare
      milioni di euro oltreoceano.

      poi piagnucoliamo che la nostra economia va
      a rotoli.
  • Anonimo scrive:
    vanno controcorrente
    per questo che l' Italia è destinata ad essere una colonia di UTONTI.Tra l' altro vanno contro gli interessi dello sviluppo del proprio territorio.Incapaci e ignoranti alla massima potenza.
    • Anonimo scrive:
      WARNING: TALEBAN LINUX TROLLING DETECTED
      BEWARE!- Scritto da: tritapalle
      per questo che l' Italia è destinata ad
      essere una colonia di UTONTI.

      Tra l' altro vanno contro gli interessi
      dello sviluppo del proprio territorio.
      Incapaci e ignoranti alla massima potenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: vanno controcorrente
      - Scritto da: tritapalle
      per questo che l' Italia è destinata ad
      essere una colonia di UTONTI.

      Tra l' altro vanno contro gli interessi
      dello sviluppo del proprio territorio.
      Incapaci e ignoranti alla massima potenza.Scusa, ma credevo che ad andare controcorrente fossero quei 4 gatti che usano StarOffice a roba simile....
      • Anonimo scrive:
        Re: vanno controcorrente
        oh mio Dio! sono uno dei 3.5 gatti che usano OPENoffice! come faccio? mi sparo? parlando seriamente, secondo me è da deficienti spendere ogni anno milioni in licenze quando, per gli stessi scopi, si può spendere molto meno, senza dipendere da nessun privato, adottando i VERI standard (che non sono x forza quelli di linux, ma quelli LIBERI e documentati).ah già, gli impiegati non possono giocare ad age of empires, senza windos.- Scritto da: Alberto


        - Scritto da: tritapalle

        per questo che l' Italia è destinata ad

        essere una colonia di UTONTI.



        Tra l' altro vanno contro gli interessi

        dello sviluppo del proprio territorio.

        Incapaci e ignoranti alla massima potenza.

        Scusa, ma credevo che ad andare
        controcorrente fossero quei 4 gatti che
        usano StarOffice a roba simile....
        • Anonimo scrive:
          Re: vanno controcorrente
          - Scritto da: emma
          oh mio Dio! sono uno dei 3.5 gatti che usano
          OPENoffice! come faccio? mi sparo?
          No, semplicemente sono cavoli tuoi. Chi nella vita fa scelte controcorrente deve essere disposto a pagarne le conseguenze. Tutto qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            certo, ma vorrei solo che la mia scelta venisse rispettata. e non sentirmi dire che sono uno dei 4 gatti e devo stare zitto, quando sostengo che la scelta ms in abito pa è uno spreco di denaro.- Scritto da: Alberto


            - Scritto da: emma

            oh mio Dio! sono uno dei 3.5 gatti che
            usano

            OPENoffice! come faccio? mi sparo?



            No, semplicemente sono cavoli tuoi. Chi
            nella vita fa scelte controcorrente deve
            essere disposto a pagarne le conseguenze.
            Tutto qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            - Scritto da: emma
            certo, ma vorrei solo che la mia scelta
            venisse rispettata.
            e non sentirmi dire che sono uno dei 4 gatti
            e devo stare zitto, quando sostengo che la
            scelta ms in abito pa è uno spreco di
            denaro.
            E' una tua opinione, la maggioranza degli utenti la pensa diversamente....Lo sai vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            - Scritto da: Alberto


            - Scritto da: emma

            certo, ma vorrei solo che la mia scelta

            venisse rispettata.

            e non sentirmi dire che sono uno dei 4
            gatti

            e devo stare zitto, quando sostengo che la

            scelta ms in abito pa è uno spreco di

            denaro.


            E' una tua opinione, la maggioranza degli
            utenti la pensa diversamente....Lo sai vero?La maggioranza degli utenti non lo sa nemmeno che esiste qualcosa oltre a Windows...lo sai vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            - Scritto da: zioX


            - Scritto da: Alberto





            - Scritto da: emma


            certo, ma vorrei solo che la mia scelta


            venisse rispettata.


            e non sentirmi dire che sono uno dei 4

            gatti


            e devo stare zitto, quando sostengo
            che la


            scelta ms in abito pa è uno spreco di


            denaro.




            E' una tua opinione, la maggioranza degli

            utenti la pensa diversamente....Lo sai
            vero?


            La maggioranza degli utenti non lo sa
            nemmeno che esiste qualcosa oltre a
            Windows...lo sai vero?Ci sarà un motivo?IBM fa pubblicità a linux, ma nonostante ciò, quanti lo conoscono?E Apple, dove la metti?mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: zioX





            - Scritto da: Alberto








            - Scritto da: emma



            certo, ma vorrei solo che la mia
            scelta



            venisse rispettata.



            e non sentirmi dire che sono uno
            dei 4


            gatti



            e devo stare zitto, quando sostengo

            che la



            scelta ms in abito pa è uno spreco
            di



            denaro.






            E' una tua opinione, la maggioranza
            degli


            utenti la pensa diversamente....Lo sai

            vero?





            La maggioranza degli utenti non lo sa

            nemmeno che esiste qualcosa oltre a

            Windows...lo sai vero?

            Ci sarà un motivo?Eh..si che c'è.... astute e scorrette strategie di marketing
            IBM fa pubblicità a linux, ma nonostante
            ciò, quanti lo conoscono?Tanti...e linux si sta espandendo..aspettiamo qualche anno...
            E Apple, dove la metti?Al quinto posto delle maggiori aziende Americane mah...
            mah...
            Dai Spino...
          • Anonimo scrive:
            Re: vanno controcorrente
            - Scritto da: exwin

            Ci sarà un motivo?

            Eh..si che c'è.... astute e scorrette
            strategie di marketingChiaramente mi sai dimostrare in cosa la MS è stata scorretta se in queste provincie è stata scelta per la PA...

            IBM fa pubblicità a linux, ma nonostante

            ciò, quanti lo conoscono?

            Tanti...Quanti?
            e linux si sta
            espandendo..aspettiamo qualche anno...Eh, gli anni nell'informatica sono come quelli dei cani...1 ne vale 5/7... :)

            E Apple, dove la metti?

            Al quinto posto delle maggiori aziende
            Americane mah...Quindi?Non si fa abbastanza pubblicità?Perchè non hanno scelto loro?Mah...


            mah...



            Dai Spino...Dai, exwin...
Chiudi i commenti