I laser abbattono, i laser misurano

Impulsi energetici impiegati per tracciare la spazzatura spaziale, abbattere gli oggetti volanti ostili e misurare l'altezza degli alberi presenti sulla Terra

Roma – In prima linea contro la lotta al pernicioso proliferare di spazzatura spaziale non c’è solo NASA: la società australiana Electric Optic Systems dice di aver realizzato un sistema laser in grado di tracciare e tenere sotto controllo i micro-rifiuti presenti in orbita, salvaguardando di conseguenza il normale funzionamento della ferraglia spaziale (satelliti ma anche la ISS) e la vita di eventuali astronauti.

Stando a quanto sostiene il CEO di EOS Craig Smith, il laser sviluppato dalla società è in grado di tenere traccia di oggetti spaziali “con gran precisione” fino a 10 centimetri di estensione. Nell’atmosfera sono presenti circa 200mila oggetti più piccoli di un centimetro, stima il CEO Smith, e altri 500mila misurano almeno un centimetro.

Il sistema laser sviluppato da EOS si basa su un network di stazioni traccianti sparpagliate in punti strategici del globo. L’approccio è ottimale per tenere sotto controllo micro-oggetti che viaggiano alla velocità di 30mila chilometri orari , dice Smith. EOS ha sviluppato il suo sistema laser grazie a un contributo del governo australiano che vale 3,5 milioni di dollari USA.

Chi i laser preferisce dirigerli sulla Terra dallo spazio è invece NASA, che usando un insieme di satelliti ha messo assieme una mappa altimetrica degli alberi presenti sul Pianeta. L’agenzia statunitense ha raccolto e incrociato qualcosa come 250 milioni di impulsi laser generati dai satelliti ICESat, Terra, Aqua con la tecnologia Light Detection and Ranging (LIDAR), misurando la topografia delle foreste pluviali come delle grandi sequoie presenti nella California Settentrionale.

Perché misurarne l’altezza? I ricercatori NASA sperano di poter impiegare i dati per meglio comprendere la capacità di assorbimento di anidride carbonica da parte degli alberi e la velocità con cui la CO2 torna in circolazione nell’atmosfera terrestre.

Usa laser per fare la guerra invece che ricerca la Marina statunitense, che ha sperimentato con successo i sistemi di arma laser realizzati da Raytheon buttando giù quattro droni volanti. Phalanx, questo il nome del dispositivo di Raytheon, usa un sensore radar e il tracciamento elettro-ottico per agganciare i bersagli e dirigere il laser verso l’obiettivo. Il contractor della US Navy dice che ci vorranno ancora sei anni di test perché la tecnologia entri in servizio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Dovellas scrive:
    IE8 no problem.
    http://www.microsoft.com/italy/windows/internet-explorer/default.aspx
    • MarcDeMarc scrive:
      Re: IE8 no problem.
      - Scritto da: Dovellas
      http://www.microsoft.com/italy/windows/internet-exFunzionalità: novità in Internet Explorer 8Visualizza qualsiasi sito senza problemiOra puoi visualizzare senza problemi anche i siti Web che sono stati progettati per le versioni precedenti del browser. Se quando guardi una pagina ti accorgi che il testo o le immagini non sono allineate correttamente, ti basta utilizzare il nuovo pulsante Visualizzazione Compatibilità accanto al pulsante Aggiorna sulla barra degli indirizzi.(rotfl) (rotfl) (rotfl)
      • ma no scrive:
        Re: IE8 no problem.
        - Scritto da: MarcDeMarc
        - Scritto da: Dovellas


        http://www.microsoft.com/italy/windows/internet-ex


        Funzionalità: novità in Internet Explorer 8

        Visualizza qualsiasi sito senza problemi

        Ora puoi visualizzare senza problemi anche i siti
        Web che sono stati progettati per le versioni
        precedenti del browser. Se quando guardi una
        pagina ti accorgi che il testo o le immagini non
        sono allineate correttamente, ti basta utilizzare
        il nuovo pulsante Visualizzazione Compatibilità
        accanto al pulsante Aggiorna sulla barra degli
        indirizzi.

        (rotfl) (rotfl) (rotfl)tristezza infinita
      • mirko scrive:
        Re: IE8 no problem.
        e, nelle "maggiori informazioni":Trattandosi di una nuova versione, alcuni siti Web potrebbero non essere ancora pronti per una corretta visualizzazione con Internet Explorer 8.capito?sono i siti a non essere ancora pronti...
  • ullala scrive:
    piuttosto ovvio
    L'idea stessa della completion automatica comporta dei rischi di debolezza abbastanza evidenti.Che questi rischi in alcune situazioni si concretizzino mi pare una conseguenza naturale.Gli automatismi hanno sempre un prezzo.
    • FDG scrive:
      Re: piuttosto ovvio
      - Scritto da: ullala
      Gli automatismi hanno sempre un prezzo.Se li fai male si. Ad esempio, in questo caso l'automatismo non distingue tra interazione con l'utente e interazione con uno script.
  • Teo_ scrive:
    Ma è così grave?
    Se scelgo di usare l'autocompletamento di form, che venga riempito in automatico un campo email è quello che mi aspetto. Le nomi utente e password almeno su Safari sono abbinati a domini e mi sembra strano che per come è descritto l'attacco li possa ottenere da un pagina su altro dominio.
    • Urrr scrive:
      Re: Ma è così grave?
      Anche su ie sono abbinate al dominio (user e pwd)......Nell'articolo si parla cm di vecchie versioni di ie: 6e.7
    • lordream scrive:
      Re: Ma è così grave?
      - Scritto da: Teo_
      Se scelgo di usare l'autocompletamento di form,
      che venga riempito in automatico un campo email è
      quello che mi aspetto.

      Le nomi utente e password almeno su Safari
      sono abbinati a domini e mi sembra strano che per
      come è descritto l'attacco li possa ottenere da
      un pagina su altro
      dominio.l'attacco è carino e ben pensato.. praticamente con uno javascript simula l'inserimento della prima lettera sul form che poi viene autocompletata e grabbata e lo stesso funziona anche con la carta di credito.. ben pensato.. bravo grossman
      • Aleph72 scrive:
        Re: Ma è così grave?
        - Scritto da: lordream
        l'attacco è carino e ben pensato.. praticamente
        con uno javascript simula l'inserimento della
        prima lettera sul form che poi viene
        autocompletata e grabbata e lo stesso funziona
        anche con la carta di credito.. ben pensato..
        bravo
        grossmanCon la carta di credito non può funzionare, almeno su Mac, perché l'auto completamento non inserisce automaticamente campi numerici.
    • FDG scrive:
      Re: Ma è così grave?
      - Scritto da: Teo_
      Se scelgo di usare l'autocompletamento di form,
      che venga riempito in automatico un campo email è
      quello che mi aspetto.Dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a inserire i caratteri, non javascript. È questo il problema.
      • Teo_ scrive:
        Re: Ma è così grave?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: Teo_


        Se scelgo di usare l'autocompletamento di form,

        che venga riempito in automatico un campo email
        è

        quello che mi aspetto.

        Dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a
        inserire i caratteri, non javascript. È questo il
        problema.Ah, beh, allora invece che tentare con i caratteri, su Safari si fa prima con il comando "freccia giù".Continua a sembrarmi un problema minimo, anche perché un form che mi fa memorizzare i dati di carta di credito non lho ancora trovato. Stesso discorso del login automatico o di altri automatismi: si tratta di scegliere il compromesso più adatto alle proprie esigenze fra comodità e sicurezza.
        • Grappolo scrive:
          Re: Ma è così grave?
          penso che sui servers http s non funzioni l'exploit
          • lordream scrive:
            Re: Ma è così grave?
            beh.. non è importante se funziona o meno.. è interessante sopratutto il metodo.. partendo da quei presupposti si possono fare attacchi piu articolati e pericolosi.. grossmann ci ha visto giusto.. [ot]spero la redazione mandi qualcuno al meeting a LA magari annunziata visti i trascorsi lol
        • FDG scrive:
          Re: Ma è così grave?
          - Scritto da: Teo_

          Dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a

          inserire i caratteri, non javascript. È questo il

          problema.

          Ah, beh, allora invece che tentare con i
          caratteri, su Safari si fa prima con il comando
          "freccia giù".Scusa la domanda, ma hai capito quello che ho scritto?
          • Teo_ scrive:
            Re: Ma è così grave?
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Teo_



            Dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a


            inserire i caratteri, non javascript. È
            questo
            il


            problema.



            Ah, beh, allora invece che tentare con i

            caratteri, su Safari si fa prima con il comando

            "freccia giù".

            Scusa la domanda, ma hai capito quello che ho
            scritto?Sì, se il javascript simula il tasto freccia giù due volte, becca il primo dato di riempimento automatico invece che fare passare tutto lalfabeto.
          • FDG scrive:
            Re: Ma è così grave?
            - Scritto da: Teo_
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: Teo_





            Dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a



            inserire i caratteri, non javascript. È

            questo

            il



            problema.





            Ah, beh, allora invece che tentare con i


            caratteri, su Safari si fa prima con il
            comando


            "freccia giù".



            Scusa la domanda, ma hai capito quello che ho

            scritto?

            Sì, se il javascript simula il tasto freccia giù
            due volte, becca il primo dato di riempimento
            automatico invece che fare passare tutto
            lalfabeto.Ripeto: "dovrebbe funzionare solo quando è l'utente a inserire i caratteri, non javascript". Il tasto "freccia" che carattere è?
          • Teo_ scrive:
            Re: Ma è così grave?
            KeyDown: keyCode 40
  • hacher scrive:
    IE non difende niente
    Certo che chi usa prodotti microsoft pensando di essere al sicuro farebbe meglio a fare un corso base di tecnica compiuteristica Ma chi è che memorizza le password su IE?????
    • CrepaFlash scrive:
      Re: IE non difende niente
      eh si che commento da gran tecnico, la sagra delle banalita' proprio
      • hacher scrive:
        Re: IE non difende niente
        - Scritto da: CrepaFlash
        eh si che commento da gran tecnico, la sagra
        delle banalita'
        propriosecondo te bisogna essere dei gran tecnici di compiutersistica x sapere la scarsità di sicurezza dei prodotti ciofeca? fai un corso base x inesperti e vedrai che impari qualche cosa ;-)
    • suc scrive:
      Re: IE non difende niente
      - Scritto da: hacher
      Certo che chi usa prodotti microsoft pensando di
      essere al sicuro farebbe meglio a fare un corso
      base di tecnica compiuteristicaperchè secondo te usare Firefox, che oltretutto non ha uno straccio di sandbox, ti rende più sicuro? Beccati questa news: "Firefox 3.6.7 corregge 14 vulnerabilità di sicurezza, 8 delle quali classificate con il massimo livello di rischio" http://punto-informatico.it/2949655/PI/News/mozilla-cura-firefox-thunderbird.aspx
      • effeuno scrive:
        Re: IE non difende niente
        Almeno Firefox le corregge... :p(linux)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 luglio 2010 08.37-----------------------------------------------------------
        • sburrotto scrive:
          Re: IE non difende niente
          e per quanto tempo è stato vulnerabile??? e quante altre ce ne sono ancora aperte? tante!
          • Pandaffan scrive:
            Re: IE non difende niente
            Ce le linki tutte?
          • lordream scrive:
            Re: IE non difende niente
            - Scritto da: sburrotto
            e per quanto tempo è stato vulnerabile??? e
            quante altre ce ne sono ancora aperte?
            tante!ma state a scherzare o dite sul serio?.. mozilla lavora per tappare le falle e utilizza sistemi di rilevazione dei bug oltre a pagare per chi rileva le falle.. safari è il browser con piu bug al mondo e lo segue a ruota IE.. lamentatevi di loro invece di lamentarvi di mozilla che invece lavora costantemente alla sicurezza
          • Pandaffan scrive:
            Re: IE non difende niente
            Ma lamentiamoci di tutti, mozilla incluso. Dove sta il tuo problema?
          • lordream scrive:
            Re: IE non difende niente
            - Scritto da: Pandaffan
            Ma lamentiamoci di tutti, mozilla incluso. Dove
            sta il tuo
            problema?qualcuno ha parlato di problemi? o come nei tuoi soliti post continui a postare dopo di me giusto per non dire nulla?
      • Sgabbio scrive:
        Re: IE non difende niente
        FFFF le solite idiozie da troll (Anche firefox hai buggggg!!111).
    • rover quello vero scrive:
      Re: IE non difende niente
      Non posso farlo il corso, perchè non ho un compiuter
    • FDG scrive:
      Re: IE non difende niente
      - Scritto da: hacher
      Ma chi è che memorizza le password su IE?????Guarda che anche Firefox memorizza le password e quando lo fai ti avverte che potrebbe essere pericoloso. Questo non ti fa pensare nulla?
      • hacher scrive:
        Re: IE non difende niente
        - Scritto da: FDG

        Guarda che anche Firefox memorizza le password e
        quando lo fai ti avverte che potrebbe essere
        pericoloso. Questo non ti fa pensare
        nulla?a me firefoz non mi avverte di nulla e poi io ho messo firafox su ubunto e per questo sono molto al sicuro ;-)mica uso window o safari!
  • Nome e cognome scrive:
    Non solo le password
    Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte opzioni attive per difendersi dagli altri.Ad esempio se uno accende il computer non gli viene chiesta la password e chiunque può curiosare sull'attività dell'utente. Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata che si tiene, è possibile vedere le pagine visitate anche di un mese fa con tanto di anteprima, leggibilissimi anche se con caratteri piccoli.Almeno questa è la mia esperienza con un MacBook Pro unibody che ha 15 giorni di vita.
    • nonfirmocol mionome scrive:
      Re: Non solo le password
      Che dire..imparerai ad usarlo anche tu..I settings esistono per un motivo, oltretutto si tratta di preferenze..il mio computer non finisce mai in mano altrui, perciò la cronologia mi torna parecchio utile..certo, se uno si guarda siti XXXXX tutto il giorno e poi cede la postazione alla moglie, magari merita anche di essere "beccato"..;)
      • gianluca scrive:
        Re: Non solo le password
        magari è la volta buona che la moglie trova un idea originale..
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Non solo le password
        Io lo so usare, almeno cerco di imparare e capire.Però mi spaventa che tutti quelli che ho trovato in giro hanno le impostazioni come da fabbrica...Certo come i pc Windows del resto, non è una discriminante solo della Mela.La prima cosa che ho fatto è far chiedere la password e bloccare le impostazioni, per sloccare le quali è necessario digitare nuovamente la password.Siti XXXXX nessuno per ora ma mi sono preoccupato un po' quando ho visto le pagine in chiaro con dati sensibili già compilati, opppure quasi tutte le ricerche su Google (l'anteprima mostra la prima pagina dei risultati).Devo farci un po' su la mano ancora. ;)
        • panda rossa scrive:
          Re: Non solo le password
          - Scritto da: Nome e cognome
          Io lo so usare, almeno cerco di imparare e capire.
          Però mi spaventa che tutti quelli che ho trovato
          in giro hanno le impostazioni come da
          fabbrica...
          Certo come i pc Windows del resto, non è una
          discriminante solo della
          Mela.Il 99% dei sistemi mantiene la configurazione di fabbrica, solo che mentre la configurazione di fabbrica di M$ e' del tipo "permetti tutto a cani&porci", quella di linux e' "non permettere niente a nessuno".Del mac non so perche' io coi giocattoli ho smesso da piccolo.
          • nodo scrive:
            Re: Non solo le password
            Provali , si sono evoluti anche i giocattoli
          • panda rossa scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: nodo
            Provali , si sono evoluti anche i giocattoliPurtroppo ho solo 2000 euro da buttar via, non credo che bastino.
          • Pandaffan scrive:
            Re: Non solo le password
            Un cervello te lo puoi permettere lo stesso
          • panda rossa scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: Pandaffan
            Un cervello te lo puoi permettere lo stessoUn cervello e' incompatibile con Apple: e' chiaramente scritto nei prerequisiti.
          • Pandaffan scrive:
            Re: Non solo le password
            Mi li linki? Così verifichiamo che invece il cervello è incompatibile con te!
          • sburrotto scrive:
            Re: Non solo le password
            gne gne gne l' ultima parola la devo dire io... lol
          • lordream scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: Pandaffan
            Mi li linki? Così verifichiamo che invece il
            cervello è incompatibile con
            te!tu e l'italiano non siete parenti eh?.. un altro nick di mario..
          • regista scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Pandaffan

            Un cervello te lo puoi permettere lo stesso

            Un cervello e' incompatibile con Apple: e'
            chiaramente scritto nei
            prerequisiti.9 documentari su 10 nominati all'Academy Awards 2010 sono stati montati con Final Cut Pro, su Mac... tutti i gruppi musicali che conosco personalmente girano i locali con portatili Mac.sai c'è gente che nella vita fa un lavoro che non è quello dell'informatico... e del resto non tutti sono nerd e appassionati.qualcuno compra un computer perché gli serve per farci delle cose, e non per il gusto di smanettarci.Linux è molto forte a livello server... ma un professionista vuole qualcosa che lo accende e ci fa subito quello che ci deve fare, non passare la vita a provare le applicazioni professionali per Linux, per scoprire qual'è la meno incasinata, inutilizzabile e tirabestemmie...
          • lordream scrive:
            Re: Non solo le password
            ah.. significa che non ci hai manco provato ad usare linux e hai preferito spendere un paccaccio di soldi con roba apple.. almeno informati prima di dire le cose..
          • regista scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: lordream
            ah.. significa che non ci hai manco provato ad
            usare linux e hai preferito spendere un paccaccio
            di soldi con roba apple.. almeno informati prima
            di dire le
            cose..sì.io personalmente ho provato alcuni programmi di montaggio "professionali" per Linux (sia quando usavo premiere su PC sia su Mac con Ubuntu virtualizzato): cinelerra e pitivi lasciamo stare... Kdenlive provato da un amico non è male, ma non è confrontabile, a livello di potenza strumenti che ti offre, con la suite Final Cut Studio, né con la Creative Suite della Adobe...poi ti ripeto. io non ho tempo per provare ogni cosa giri su Linux... però non c'è un solo programma di riferimento per il mondo dell'editing video che ci giri.almeno che io sappia.P.S. non frequento molto i forum tipo PI...non pensavo ci si scannasse in questo modo tra utenti di vari OS. perché?sui forum a tema video si discute molto tra Final Cut vs Premiere vs Vegas ecc (quindi sempre Mac vs PC...)... ognuno dice la sua, ognuno è convinto che il programma che usa sia il migliore perché ci si trova bene, ci è abituato ecc...ma tutto sto astio non lo vedo.boh...
          • FDG scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: panda rossa
            Un cervello e' incompatibile con Apple: e'
            chiaramente scritto nei prerequisiti.Senti... ma quanti anni hai?
          • FDG scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: Pandaffan
            Un cervello te lo puoi permettere lo stesso(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non solo le password
            puoi sempre prendere un mac mini che costa molto meno...Comunque invece di giudicar male i mac, provali, poi dici.
          • lordream scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: Sgabbio
            puoi sempre prendere un mac mini che costa molto
            meno...molto meno nei parametri apple ma sempre carissimo rimane..

            Comunque invece di giudicar male i mac, provali,
            poi
            dici.se proprio deve provarlo è meglio un hackintosh ed evita spese assurde per macchine decisamente sottodotate per quei prezzi
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: lordream
            molto meno nei parametri apple ma sempre
            carissimo
            rimane..Infatti è l'unico prodotto che lievita di prezzo, proprio da quando è nato, ad ogni nuova revisione, il suo prezzo si alzava.... all'inizio costava 400 euro circa, se non ricordo male.

            se proprio deve provarlo è meglio un hackintosh
            ed evita spese assurde per macchine decisamente
            sottodotate per quei
            prezzihackintosh non è un mac sinceramente ma solo un HW simile con su OSX...Che poi siano sotto dotate, non direi visto che il sistema che sfrutta tale HW non è windows...
          • Jack Rackham scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: panda rossa
            Il 99% dei sistemi mantiene la configurazione di
            fabbrica, solo che mentre la configurazione di
            fabbrica di M$ e' del tipo "permetti tutto a
            cani&porci", quella di linux e' "non permettere
            niente a nessuno".
            Del mac non so perche' io coi giocattoli ho
            smesso da piccolo.Io questa me la stampo e me la conservo... ;)--JackRackham
          • illuso scrive:
            Re: Non solo le password
            JackRackhamfeticista?
          • FDG scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: panda rossa
            Del mac non so perche' io coi giocattoli ho
            smesso da piccolo.Ma che professionista... dell'ignoranza!Ma tel'ho già detto in passato. Quindi datti ai trenini... no, alle donne, sono più divertenti! ;)
      • ephestione scrive:
        Re: Non solo le password
        - Scritto da: nonfirmocol mionome
        Che dire..imparerai ad usarlo anche tu..ma come, i prodotti della mela morsicata non esistono apposta perché non c'è niente da imparare e/o da impostare siccome "they just work"? :p
    • Nome Cognome scrive:
      Re: Non solo le password
      Nome, Cognome, Indirizzo email, ecc.e poi il problema non riguarda Internet Explorer. Leggi bene il post Di Grossman!!
    • banca scrive:
      Re: Non solo le password
      - Scritto da: Nome e cognome
      Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte
      opzioni attive per difendersi dagli
      altri.
      Ad esempio se uno accende il computer non gli
      viene chiesta la password e chiunque può
      curiosare sull'attività dell'utente.

      Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata che
      si tiene, è possibile vedere le pagine visitate
      anche di un mese fa con tanto di anteprima,
      leggibilissimi anche se con caratteri
      piccoli.

      Almeno questa è la mia esperienza con un MacBook
      Pro unibody che ha 15 giorni di
      vita.secondo me il 90% dei pc ha solo un utente e ha l'autologin.tra tutti i difetti del mac hai scelto proprio un punto di forza.. mah
      • lordream scrive:
        Re: Non solo le password
        - Scritto da: banca
        - Scritto da: Nome e cognome

        Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte

        opzioni attive per difendersi dagli

        altri.

        Ad esempio se uno accende il computer non gli

        viene chiesta la password e chiunque può

        curiosare sull'attività dell'utente.



        Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata che

        si tiene, è possibile vedere le pagine visitate

        anche di un mese fa con tanto di anteprima,

        leggibilissimi anche se con caratteri

        piccoli.



        Almeno questa è la mia esperienza con un MacBook

        Pro unibody che ha 15 giorni di

        vita.

        secondo me il 90% dei pc ha solo un utente e ha
        l'autologin.

        tra tutti i difetti del mac hai scelto proprio un
        punto di forza..
        mahquesto dimostra l'attitudine alla sicurezza degli utenti apple
        • Pandaffan scrive:
          Re: Non solo le password
          Questo dimostra che scrivi XXXXXXX.
        • regista scrive:
          Re: Non solo le password
          - Scritto da: lordream
          - Scritto da: banca

          - Scritto da: Nome e cognome


          Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte


          opzioni attive per difendersi dagli


          altri.


          Ad esempio se uno accende il computer non gli


          viene chiesta la password e chiunque può


          curiosare sull'attività dell'utente.





          Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata
          che


          si tiene, è possibile vedere le pagine
          visitate


          anche di un mese fa con tanto di anteprima,


          leggibilissimi anche se con caratteri


          piccoli.





          Almeno questa è la mia esperienza con un
          MacBook


          Pro unibody che ha 15 giorni di


          vita.



          secondo me il 90% dei pc ha solo un utente e ha

          l'autologin.



          tra tutti i difetti del mac hai scelto proprio
          un

          punto di forza..

          mah

          questo dimostra l'attitudine alla sicurezza degli
          utenti
          appleil mio computer lo uso solo io o miei familiari e non mi frega niente di proteggerlo con password. è una perdita di tempo.comunque se uno vuole farlo è semplicissimo.discussioni sul nulla.
          • lordream scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: regista
            - Scritto da: lordream

            - Scritto da: banca


            - Scritto da: Nome e cognome



            Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte



            opzioni attive per difendersi dagli



            altri.



            Ad esempio se uno accende il computer non
            gli



            viene chiesta la password e chiunque può



            curiosare sull'attività dell'utente.







            Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata

            che



            si tiene, è possibile vedere le pagine

            visitate



            anche di un mese fa con tanto di anteprima,



            leggibilissimi anche se con caratteri



            piccoli.







            Almeno questa è la mia esperienza con un

            MacBook



            Pro unibody che ha 15 giorni di



            vita.





            secondo me il 90% dei pc ha solo un utente e
            ha


            l'autologin.





            tra tutti i difetti del mac hai scelto proprio

            un


            punto di forza..


            mah



            questo dimostra l'attitudine alla sicurezza
            degli

            utenti

            apple

            il mio computer lo uso solo io o miei familiari e
            non mi frega niente di proteggerlo con password.
            è una perdita di
            tempo.
            comunque se uno vuole farlo è semplicissimo.
            discussioni sul nulla.veramente è un forma mentis che hanno sia gli utenti apple che quelli MS.. solo che quelli di MS sanno che sono soggetti a rischi.. quelli apple non se ne rendono conto..
          • FDG scrive:
            Re: Non solo le password
            - Scritto da: lordream
            veramente è un forma mentis che hanno sia gli
            utenti apple che quelli MS.. solo che quelli di
            MS sanno che sono soggetti a rischi.. quelli
            apple non se ne rendono conto..Mmmm... non sono d'accordo.La maggior parte degli utenti Apple che conosco sa quello che fa. Ciò non toglie che una guida per gli "utonti", discreta e non ossessiva come una vecchia XXXXXXXXXX, quindi eliminabile senza perdere in sicurezza, potrebbe essere utile.
    • FDG scrive:
      Re: Non solo le password
      - Scritto da: Nome e cognome
      Un Mac che esce dalla fabbrica non ha molte
      opzioni attive per difendersi dagli
      altri.
      Ad esempio se uno accende il computer non gli
      viene chiesta la password e chiunque può
      curiosare sull'attività dell'utente.

      Anzi, con la cronologia lunga e dettagliata che
      si tiene, è possibile vedere le pagine visitate
      anche di un mese fa con tanto di anteprima,
      leggibilissimi anche se con caratteri
      piccoli.Hai dimenticato l'apertura automatica dei file "sicuri" dopo il download.Si, vero, in queste cose Apple potrebbe essere un po' più "paranoica". Almeno all'installazione chiedere all'utente se vuole un comportamento più accorto o se è sicuro di quello che fa.Comunque, esiste la pagina di feedback. Invia un feedback in proposito. È utile.
Chiudi i commenti