I numeri di Nintendo 3DS

In attesa di conferme ufficiali trapelano nuovi dettagli sulle specifiche tecniche della nuova console portatile Nintendo. Piccola soltanto nelle dimensioni

Roma – Allo scorso E3, Nintendo ha stupito il mondo dei videogiochi presentando la nuova console 3DS . I visitatori della fiera hanno avuto la possibilità di toccare con mano la nuova proposta portatile, basata su una tecnologia di visione 3D che non necessita di appositi occhiali, ma la casa di Super Mario non ha rivelato molti dettagli sui componenti interni dell’handheld a doppio schermo.

Più avanti, nell’ufficializzare la lavorazione del gioco Resident Evil Revelations, la software house Capcom ha gettato altra benzina sul fuoco dell’hype dichiarando che il 3DS può gestire una versione mobile del noto motore MT Framework e giocare con effetti grafici in real-time
come HDR, Motion Blur, Normal Mapping e Antialiasing.

Le immagini comparative pubblicate dal sito Watch Impress confermano che il 3DS garantirà una resa visiva molto simile a quella delle console HD e sottolineano il paradosso temporale Nintendo: per la prima volta nella storia, i giochi che girano sulla console portatile risulteranno graficamente più belli di quelli concepiti per la macchina da salotto.

Il portale dedicato ai videogame IGN ha inoltre pubblicato quelle che dovrebbero essere le vere specifiche hardware della nuova console. Il cervello del 3DS dovrebbe esssere diviso in due processori ARM11 da 266 MHz, lo stesso tipo di architettura già usata per lo Zune HD, certi vecchi modelli di iPhone e diversi smartphone Android. La grafica 3D sarà invece gestita da una GPU PICA 200 a 133MHz, equipaggiata con 4MB di VRAM.

In un primo momento si era parlato del chipset Tegra di NVIDIA per la gestione del video ma a quanto pare è stata la giapponese Digital Media Professionals (DMP) ad aggiudicarsi la partnership. La GPU in questione è in circolazione dal 2006 ma può comunque generare la rispettabilissima cifra di 15 milioni di poligoni al secondo.

Stando alle informazioni di IGN.com la nuova console della grande N sarà anche dotata di 64 MB di memoria RAM e di 1,5 GB di memoria Flash per archiviare i dati. Questo spazio potrà essere naturalmente espanso utilizzando lo slot per schede SD.

Secondo un’ulteriore fonte, il quotidiano tedesco BILD , il 3DS debutterà in Giappone il prossimo 11 novembre ad un costo di circa 200 euro. Una conferma da parte di Nintendo (riguardo il prezzo di listino, la data d’uscita e le specifiche tecniche) è attesa proprio per la fine di questo mese.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Shu scrive:
    Percentuale di click
    Come tutte le forme pubblicitarie, finché rimane sporadica e ben fatta, i click ci sono.Ma appena i messaggi pubblicitari saranno in percentuale importante rispetto ai veri tweet, i click crolleranno (la gente imparerà a distinguerli a prima vista) e la piattaforma andrà verso la morte (vedi i portaloni pieni di banner di qualche anno fa...)E` importante mantenere il senso della misura.
  • Buothz scrive:
    peccato per l'italia
    Purtroppo non la vedo così rosea per l'italia, ho provato più volte a parlare con aziende dell'importanza del microblogging, piuttosto li spendono in volantinaggio... anche guardando il numero di utenti italiani che usano twitter non c'è da esaltarsi ha preso solo campo Facebook, si sa che noi italiani siamo un gruppo di massaie che sanno solo farsi i XXXXX degli altri :(
    • anonimo scrive:
      Re: peccato per l'italia
      - Scritto da: Buothz
      > si
      > sa che noi italiani siamo un gruppo di massaie
      > che sanno solo farsi i XXXXX degli altri
      > :(Twitter è lo strumento ideale per farsi i XXXXX degli altri.
    • mr_caos scrive:
      Re: peccato per l'italia
      Potresti spiegare anche a me l'importanza del microblogging? Perché è da un po' che ci provo, ma sinceramente non la capisco proprio.A me sembra così palesemente inutile.
      • anonimo scrive:
        Re: peccato per l'italia
        - Scritto da: mr_caos
        > Potresti spiegare anche a me l'importanza del
        > microblogging? Perché è da un po' che ci provo,
        > ma sinceramente non la capisco
        > proprio.
        > A me sembra così palesemente inutile.Gli esempi sono tanti, per esempio anziché fare iscrivere gli utenti a una mailing list li fai aggiungere a twitter. Oppure se vai a un evento puoi fare la cronaca di quello che succede attraverso tanti piccoli messaggi.Io per esempio seguo i messaggi di alcuni programmatori famosi che non hanno voglia di aggiornare il loro blog e preferiscono dare informazioni con brevi messaggi e insieme un link.Certo se uno mette i suoi amici e parenti al massimo può essere utile per far sapere dove ti trovi o cosa fai per cena, ma poi diventa una palla leggere messaggi con scritto: sono in treno, sono a far la spesa, sono in palestra.
        • Picchiatell o scrive:
          Re: peccato per l'italia
          - Scritto da: anonimo
          > > Certo se uno mette i suoi amici e parenti al
          > massimo può essere utile per far sapere dove ti
          > trovi o cosa fai per cena, ma poi diventa una
          > palla leggere messaggi con scritto: sono in
          > treno, sono a far la spesa, sono in
          > palestra. dopo qualche anno di rete magari ai sulle sole 40-50 fonti "attendibili" in microblogging diventano miliaia e miliaia di messaggi alla settimana...contenti voi di perdere tempo...
          • anonimo scrive:
            Re: peccato per l'italia
            - Scritto da: Picchiatell o
            > dopo qualche anno di rete magari ai sulle sole
            > 40-50 fonti "attendibili" in microblogging
            > diventano miliaia e miliaia di messaggi alla
            > settimana...contenti voi di perdere
            > tempo...Anche se ti iscrivi ogni giorno a 10 feed rss diversi poi ha migliaia di cose da leggere che lasci lì. Basta iscriversi a ciò che interessa veramente.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: peccato per l'italia
      - Scritto da: Buothz
      > dell'importanza del microblogging, piuttosto li
      > spendono in volantinaggio... e fanno benissimo essendo un volantino anni luce avanti rispetto ad un qualsiasi microblogger.... almeno danno un po di lavoro ( magari in nero)....e riesco veramente a rintracciare chi ha il denaro mica chi microblogga dalla mattina alla sera...
Chiudi i commenti