I personal firewall non fermano i ladri

Diversi esperti di sicurezza sostengono che l'efficacia dei firewall personali è spesso sopravvalutata e, per dimostrarlo, hanno rilasciato alcuni test sul Web. Caccia alle falle


Roma – Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio… soprattutto nel campo dei firewall personali. E’ questo il messaggio che molti esperti di sicurezza vogliono trasmettere agli utenti, troppo spesso vittime di quella falsa tranquillità derivante dal possedere uno di quei piccoli “scudi” per Internet – tra i cui più noti si trovano quelli prodotti da ZoneLabs, Symantec, Tiny Software, Sygate e Network ICE – che sebbene utili, di certo non danno al PC la dote dell’invulnerabilità.

Sulla scia degli ormai celebri test di sicurezza dell’esperto Steve Gibson, ed in particolare di LeakTest , con cui qualche tempo fa Gibson dimostrò alcune grosse vulnerabilità presenti un po’ in tutti i firewall personali in circolazione, sulla Rete si sono affacciati ora altri tool che svelano come, nonostante lo sforzo delle case per migliorare i loro prodotti, sia ancora possibile “rubare” dati e informazioni dal PC di un utente con relativa facilità.

Nonostante la maggior parte dei firewall personali integri ormai un sistema per la firma digitale delle applicazioni, molti esperti di sicurezza hanno dimostrato come sia possibile aggirare questa tecnica pilotando applicazioni legittimate ad operare su di una data porta TCP/IP, come ad esempio un browser Web sulla porta 80, per forzarle a inviare dati verso l’esterno per conto di un assalitore.

“Se un firewall – ha spiegato l’esperto di sicurezza Bob Sundling – ha legittimato un programma a trasmettere e ricevere dati su Internet, e questo programma consente ad altri programmi di controllare le proprie azioni, allora non c’è nessun modo di bloccare alcunché”.

A suffragio delle proprie affermazioni Sundling ha sviluppato TooLeaky , un programma gratuito per il test dei firewall che mette in evidenza come sia possibile “penetrare qualsiasi firewall sul mercato, incluso Zone Alarm, e inviare dati verso un server esterno bypassando completamente i filtri del firewall”.

FireHole è un software simile al precedente rilasciato sul Web dal suo autore, Robin Keir, uno sviluppatore di strumenti per la sicurezza di rete presso una firma di consulenza nel settore della infosecurity. Keir si è avvalso di una funzione messa a disposizione dalle API di Windows, “SetWindowsHookEx”, per mascherare attività di rete maliziose all’interno di connessioni legittime.

Sebbene Keir sostenga che la corsa dei produttori per bloccare ogni falla è persa in partenza, egli ritiene che i firewall personali si rivelino comunque strumenti preziosi per bloccare gli attacchi esterni.

Un altro test, chiamato YALTA , dichiara invece di poter inviare dati, attraverso l’utilizzo di un driver di periferica virtuale, a qualsiasi indirizzo IP senza essere intercettato dai firewall. Il firewall gratuito di Tiny utilizzato sul PC di chi scrive ha però superato brillantemente il test.

Un po’ tutti i principali produttori di firewall personali, fra cui Zone Labs e Symantec, hanno fatto sapere che sono in arrivo nuove versioni e aggiornamenti che metteranno fine a queste vulnerabilità e implementeranno filtri in->out (dall’interno verso l’esterno) più sofisticati di quelli attuali. Basta non dimenticare mai – sostengono gli esperti – che nel campo della sicurezza non si fanno miracoli.

“Una volta che un hacker riesce a far girare del codice nel vostro computer ha nelle proprie mani un potere terrificante”, ha affermato Tom Powledge, product manager di Symantec. “Noi diciamo sempre che la più efficace sicurezza per Internet è quella che contempla un insieme combinato di tattiche”. O, come sostengono altri, staccare la spina.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' una politica, di A. Cox,, da evitare cmq
    Alan Cox non è un'inesperto di o.s.; è tra le 200 persone (valutate) che conoscono approfonditamente i kernel degli o.s. e che sarebbero in grado di forzare i sistemi anche con politiche di sicurezza forti in tempi relativamente brevi (pena essere scoperti).Ha un'indubbia esperienza e cultura tecnico/scientifica, ma questa volta ha tentato di uscire dal suo stretto campo.Il perchè è il DMCA act, che rappresenta un indubbio freno allo sviluppo di codice e tematiche di security. A. Cox, leggendo l'articolo ha riportato più volte nella sua dichiarazione la situazione USA a seguito del DMCA, atto che né Cox né la communità open source ha mai chiesto. l'hanno chiesto in primis le house dell'audio/video a cui si sono agganciate alcune house dell'informatica.Chi tra le house dell'informatica ha da guadagnarci, sono indubbiamente quelle degli o.s.e sw più bug-ati, ed M$ è in primis, per il modo come concepisce il sw: facile e veloce da imparare, a scapito del resto.Non essendo un ingenuo, sà benissimo chi ci guadagna quindi nel campo informatico; ma proprio per questo, vuole arrivare agli estremi, per modificare o eliminare il DMCA. L'unica strada è penalizzare gli sviluppatori USA nei confronti della sicurezza; facendo si che il codice made in USA non goda più dei vantaggi della politica di divulgazione di bug-security, esistente fino ad ora.Un'atto estremo, a mio giudizio sbagliato, perchè può portare M$ a guadagnare di più (chi installa sw M$, non si aspetta sicuramente di avere un sistema corazzato, ma lo installa per altri motivi; figurarsi se non ha problemi di sicurezza, perchè gli hack non sanno dei bug, che cmq continuerebbero ad esserci, anzi più di prima).L'invito di A. Cox, è rivolto agli USA: sviluppatori europei, non seguitelo per nessun motivo!!!!Continuate l'attività precedente, fino a costringere il legislatore USA ad abrogare il DMCA e riportare la situazione precedente. Con indubbio vantaggio dello UNIX e in particolare degli o.s. e sw open source.E' una "guerra", e per vincerla la security è l'arma più forte!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una politica, di A. Cox,, da evitare cmq
      come posso forzare la stampante ad usare la propia cartuccia con inchiostro di altro tipo? la stampante è una epson c42ux- Scritto da: BSD_like
      Alan Cox non è un'inesperto :$:@i o.s.;
      è tra le 200 persone (valutate) che
      conoscono approfonditamente i kernel degli
      o.s. e che sarebbero in grado di forzare i
      sistemi anche con politiche di sicurezza
      forti in tempi relativamente brevi (pena
      essere scoperti).
      Ha un'indubbia esperienza e cultura
      tecnico/scientifica, ma questa volta ha
      tentato di uscire dal suo stretto campo.
      Il perchè è il DMCA act, che
      rappresenta un indubbio freno allo sviluppo
      di codice e tematiche di security. A. Cox,
      leggendo l'articolo ha riportato più
      volte nella sua dichiarazione la situazione
      USA a seguito del DMCA, atto che né
      Cox né la communità open
      source ha mai chiesto. l'hanno chiesto in
      primis le house dell'audio/video a cui si
      sono agganciate alcune house
      dell'informatica.
      Chi tra le house dell'informatica ha da
      guadagnarci, sono indubbiamente quelle degli
      o.s.e sw più bug-ati, ed M$ è
      in primis, per il modo come concepisce il
      sw: facile e veloce da imparare, a scapito
      del resto.
      Non essendo un ingenuo, sà benissimo
      chi ci guadagna quindi nel campo
      informatico; ma proprio per questo, vuole
      arrivare agli estremi, per modificare o
      eliminare il DMCA. L'unica strada è
      penalizzare gli sviluppatori USA nei
      confronti della sicurezza; facendo si che il
      codice made in USA non goda più dei
      vantaggi della politica di divulgazione di
      bug-security, esistente fino ad ora.
      Un'atto estremo, a mio giudizio sbagliato,
      perchè può portare M$ a
      guadagnare di più (chi installa sw
      M$, non si aspetta sicuramente di avere un
      sistema corazzato, ma lo installa per altri
      motivi; figurarsi se non ha problemi di
      sicurezza, perchè gli hack non sanno
      dei bug, che cmq continuerebbero ad esserci,
      anzi più di prima).
      L'invito di A. Cox, è rivolto agli
      USA: sviluppatori europei, non seguitelo per
      nessun motivo!!!!
      Continuate l'attività precedente,
      fino a costringere il legislatore USA ad
      abrogare il DMCA e riportare la situazione
      precedente. Con indubbio vantaggio dello
      UNIX e in particolare degli o.s. e sw open
      source.
      E' una "guerra", e per vincerla la security
      è l'arma più forte!!
  • Anonimo scrive:
    Ma che belle arrampicate sugli specchi che leggo.
    Tranquilli ragazzi, domineremo il mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che belle arrampicate sugli specchi che leggo.
      - Scritto da: Ciao

      Tranquilli ragazzi, domineremo il mondo.dipende in quale universo parallelo, forse quello in cui il mondo e popolato da deficenti.
    • Anonimo scrive:
      le leggi solo tu
      - Scritto da: Ciao

      Tranquilli ragazzi, domineremo il mondo.sei ben ridotto male.. poverino
      • Anonimo scrive:
        Re: le leggi solo tu


        Tranquilli ragazzi, domineremo il mondo.

        sei ben ridotto male.. poverinobhe sai la conquista del mondo esaurisce...;-0)
  • Anonimo scrive:
    Linuzisti Talebani e Comunisti
    Siete peggio della peste.Qualunque cosa toccate la rovinate.Spero solo che spariate alla svelta.Michele Coppo
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Siete peggio della peste.
      Qualunque cosa toccate la rovinate.
      Spero solo che spariate alla svelta.tranquillo coppolo... la stessa cosa si augura tutta la community su di te.... e da un bel po' di tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
      Stai tranquillo, lo si farà dopo che si avrà ripulito il tuo PC dai dati e da win*; e lasciato il tuo BIOS senza la possibilità di bootare l'architettura; ripetendo il trattamento sui tuoi server.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
      Ti senti intelligente a sparare castronerie a ruota libera sul primo forum che ti capita a portata di mano??Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Spero solo che spariate alla svelta.OK, ti prendo in parola..*BANG!!!*accoppato michele coppo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
        - Scritto da: *.*
        - Scritto da: Michele Coppo

        Spero solo che spariate alla svelta.
        OK, ti prendo in parola..
        *BANG!!!*
        accoppato michele coppo..No! Ci sei arrivato prima di me! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuzisti Talebani e Comunisti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Siete peggio della peste.
      Qualunque cosa toccate la rovinate.
      Spero solo che spariate alla svelta.

      Michele Coppook per aiutarli a sparire si potrebbe usare la soluzione di bush e dei suoi predecessori.ai comunisti meno intransiggenti un po de milioni, e qualche buon posto di lavoro il più lontano possibile da un pc.ai talebani più accaniti un po de mega bombe sul groppone.
  • Anonimo scrive:
    Re: FALSI!
    - Scritto da: blah
    se non lo scopri tu lo fara
    qualcun'altro...e il sistema non e
    inefficiente grazie a te...anzi, e piu
    efficiente cosi...
    cosa vuol dire posso decidere ??? se non per
    obblighi di legge almeno per buon senso i
    clienti DEVONO essere informati...Si, ma rispettando il punto 2. Non usando il punto 3.Il problema grave dei para-guru dell'Open Sourceè che spesso confondono il concetto di libertàcon quello di anarchia, o meglio, non hanno alcunapreparazione giuridica reale se non quella fornitagli da qualche bamboccio di avvocato USA che invece di studiare la dottrina del diritto pensa stoltamente a intentare cause per incassare soldi. Se segui il punto 1 compi un reato.Se segui il punto 3 compi un reato egualmente dato che potresti mettere altre persone NON parti (le parti sono il fornitore, il cliente e te) nella condizione di compiere azione illecita.Se un favoreggiatore di coloro che seguono il punto 1 in seguito della tua azione.
    contrario...ecco perche e meglio...linux
    intendo...Meglio in che? Che significa meglio?
    resta il fatto che quella e una legge fatta
    a cazzo...Resta il fatto che quella legge rispetta le leggi e le costituzioni dei paesi dove è in vigore e che soprattutto è conforme alle dottrine giuridiche ritenute valide dagli studiosi di diritto.
  • Anonimo scrive:
    Aggiornamento server
    Gran parte degli attacchi che ricevo sono da server non di produzione, in genere macchine usate per sperimentazioni o workstation.Queste vengono aggiornate raramente se non a volte proprio dimenticate.Dare una mano agli hacker nel penetrare sistemi non aggiornati mi sembra un controsenso.Capisco la pubblicazione delle falle e le relative patch ma il problema è che sempre più sono on line sistemi gestiti male e da personale non preparato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aggiornamento server
      - Scritto da: Andrea
      Capisco la pubblicazione delle falle e le
      relative patch ma il problema è che sempre
      più sono on line sistemi gestiti male e da
      personale non preparato. Concordo al 1000000000%. Pero' chissa' come mai con win e' colpa di win, col pinguino e' colpa sempre del personale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aggiornamento server
        beh in entrambi i casi è sicuramente sempre colpa del personale, con win il problema è che si scopre la falla ma bisogna aspettare mesi x la soluzione
  • Anonimo scrive:
    FGREGNACCE - SOLITA MINESTRA RISCALDATA
    Tutti i codici devono essere APERTI, solo così sarà garantita la SICUREZZA.Sono, come sempre, dalla parte dei black Hat.I white ... sapete dove sono; nella solita tana e sapete anche quello che hanno fatto sin'ora allo svilutto dei SO/SW.
  • Anonimo scrive:
    LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
    necessario se c'è un problema di sicurezza bisogna stare zitti e aspettare la patch etc. etc.Infondo cari linuxari avete i sorgenti di tutti i progr istallati sulle vostre macchine quindi che ve servono le patch sulla sicurezza, 3-4 mesi di analisi su 50 righe di codice in c con 30 goto e 20 macro e avete tutto sotto controllo, peccato che ci sono altre migliai di righe di codice che vi aspettano. ehehehehe :((((
    • Anonimo scrive:
      Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e

      necessario se c'è un problema di sicurezza
      bisogna stare zitti e aspettare la patch
      etc. etc.in linux se capisci la programmazione poi farti il patch anche da solo...per questo i patch per linux escono in giornata mentre per quelli m$ se arrivano entro una settimana sei contento...
      Infondo cari linuxari avete i sorgenti di
      tutti i progr istallati sulle vostre
      macchine quindi che ve servono le patch
      sulla sicurezza, 3-4 mesi di analisi su 50
      righe di codice in c con 30 goto e 20 macro
      e avete tutto sotto controllo, peccato che
      ci sono altre migliai di righe di codice che
      vi aspettano. ehehehehe :((((quanto sei scemo...
    • Anonimo scrive:
      Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
      - Scritto da: ma va
      necessario se c'è un problema di sicurezza
      bisogna stare zitti e aspettare la patch
      etc. etc.Ma chi lo ha detto?? Se non hai capito bene guarda che la maggior parte della comunita' di sviluppo "seria" non approva queste manovre...
      Infondo cari linuxari avete i sorgenti di
      tutti i progr istallati sulle vostre
      macchine quindi che ve servono le patch
      sulla sicurezza, 3-4 mesi di analisi su 50
      righe di codice in c con 30 goto e 20 macro
      e avete tutto sotto controllo, goto??? macro???STUDIA CHE E' MEGLIO
      peccato che
      ci sono altre migliai di righe di codice che
      vi aspettano. ehehehehe :((((no comment.... l'intelligenza degli utenti microsoft e' costante, peccato che il loro numero aumenti
      • Anonimo scrive:
        Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
        - Scritto da: apaella

        Ma chi lo ha detto?? Se non hai capito bene
        guarda che la maggior parte della comunita'
        di sviluppo "seria" non approva queste
        manovre...non ho messo indubbio ciò ma l'idea in se
        goto??? macro???consiglio:
        STUDIA CHE E' MEGLIOse non sai cosa è un goto o una macro significa che e in aumento anche il numero dei fanfaroni perditempo, che dicono di conoscere linux a mena culo e poi pensano che c e solo una lettera dell'alfabeto ehehehehehehehe :(((( prendi il consiglio che hai fatto a me e applivalo a tegoto consiglio;vedi ti ho insegnato come si usa un goto per le macro ci sono i libri se sai leggere usali.
        no comment.... l'intelligenza degli utenti
        microsoft e' costante, peccato che il loro
        numero aumentimi basta che non si arrivi alla tua inteligenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
          solo tu trovi i goto nel kernel di linux...e' deprecato da sempre l'uso del goto se non lo saicmq si siete tutti e 2 dei fanfaronicioe' vi insultate a vicenda dicendo di saperel'uno piu' cose dell'altro, se invece di star quaa insultarvi/ci studiaste sarebbe un guadagno intermini di risorse umane, sara' perche' odio lo spreco di risorse umane :Dciao
          • Anonimo scrive:
            Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
            dopo aver postato ho fatto un grep "goto" -r /usr/src/linux/* e mi sono accorto della cazzata che ho sparatorettifico
          • Anonimo scrive:
            Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
            beh dopo aver letto il calcolo di muneforse la mia non era del tutto una cazzatava beh chi se ne fotte
    • Anonimo scrive:
      Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
      - Scritto da: ma va
      Infondo cari linuxari avete i sorgenti di
      tutti i progr istallati sulle vostre
      macchine quindi che ve servono le patch
      sulla sicurezza, 3-4 mesi di analisi su 50
      righe di codice in c con 30 goto e 20 macroIl goto in C non esiste.Inoltre prima di parlare aziona il cervello, CHI ha detto che sono d'accordo con Cox? E sopratutto, Cox è Linux? Non mi pare.L'unica cosa che sapete fare bene è scatenare flames.
      • Anonimo scrive:
        Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
        - Scritto da: aS

        Il goto in C non esiste.il goto in C esiste eccome, ed e' utile in una sola occasione:int funzione_che_inizializza() { int status if (!inizializza_a()) goto failed_a; if (!inizializza_b()) goto failed_b; if (!inizializza_c()) goto failed_c; return SUCCESS;failed_c: deinizializza_b();failed_b: deinizializza_a();failed_a: return ERROR;}se dovessi farlo senza goto diventeresti idiota e il codice sarebbe sicuramente meno leggibile.
        Inoltre prima di parlare aziona il cervello,
        CHI ha detto che sono d'accordo con Cox? E
        sopratutto, Cox è Linux? Non mi pare.

        L'unica cosa che sapete fare bene è
        scatenare flames.su questo siamo perfettamente d'accordo. Ho espresso la mia opinione nei thread precedenti e non mi sembra sia cambiata di una virgola da quando parlo' culp. Se certa gente si diverte a farci dire cose che non diciamo e farci pensare cose che non pensiamo, allora e' logico pensare che gli facciamo paura.
        • Anonimo scrive:
          Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
          - Scritto da: munehiro
          il goto in C esiste eccome, ed e' utile in
          una sola occasione:Ah si? Ups ... vabbè posso dire a mia discolpa che _non_ programmo (per fortuna direte voi).Ciz
      • Anonimo scrive:
        Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e

        Il goto in C non esiste.o madonna come fai a non sapere che in c esiste il goto, senza goto ilkernel di linux non esisterebbe la media dei goto nel kernel linux e di un goto ogni 50 righe.allora cosa postate se non sapete niente IGNORANTI.
        • Anonimo scrive:
          Re: LO FA MS$$ che schifo ecc.. lo fa linux ma si e
          - Scritto da: nonesisteilgotoincmava



          Il goto in C non esiste.

          o madonna come fai a non sapere che in c
          esiste il goto, senza goto ilkernel di linux
          non esisterebbe la media dei goto nel kernel
          linux e di un goto ogni 50 righe.
          allora cosa postate se non sapete niente
          IGNORANTI. [munehiro@quela linux]$ files=`find . -name *.c`; wc -l $files |grep total2585545 total2 milioni di righe, compresi i commenti e gli invii, esclusi gli header file.[munehiro@quela linux]$ files=`find . -name *.c`; grep goto $files|wc -l 1222612226 chiamate goto.[munehiro@quela linux]$ find . -name *.c | wc -l 35523552 filesun goto ogni 211 righe di codice.una media di 3.44 goto per file.Ora leggiti il mio commento in risposta a "il goto in C non esiste" e vedi quando il goto e' veramente utile. A questo aggiungi che il kernel vero e proprio sono 26 file, il resto sono driver che guarda caso hanno quella necessita' (inizializzazione/deinizializzazione).Vuoi vedere un codice veramente pieno di goto?guardati l'irc daemon di ircnet.
  • Anonimo scrive:
    Amiga Vs PC
    Ma quando si discuteva sulle BBS e tramite Fidonet se era meglio l'IBM Compatibile :D o La macchina Commodore, eravamo cosi stupidamente estremisti? A me pare di no francamente :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Amiga Vs PC
      - Scritto da: X-MaD
      Ma quando si discuteva sulle BBS e tramite
      Fidonet se era meglio l'IBM Compatibile :D o
      La macchina Commodore, eravamo cosi
      stupidamente estremisti?

      A me pare di no francamente :DCiao Papa' MaD!,Ma piantala lo sai bennissimo che ci scannavamo come polli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Amiga Vs PC
        Scritto da: Mule
        - Scritto da: X-MaD
        Ciao Papa' MaD!,
        Ma piantala lo sai bennissimo che ci
        scannavamo come polli.Whe' ciao, credo tu abbia ragione infondo :DFHT Rulez ;D
    • Anonimo scrive:
      Re: Amiga Vs PC
      raga e vi ricordate i tempi del pallottoliere, ormai non c' è più la mezza stagione, i fine settimana di un tempo, ha la tauromachia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Amiga Vs PC
        - Scritto da: ricordatichedevi....
        raga e vi ricordate i tempi del
        pallottoliere, ormai non c' è più la mezza
        stagione, i fine settimana di un tempo, ha
        la tauromachia.Hihihi...ti prude il culo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Amiga Vs PC
      - Scritto da: X-MaD
      Ma quando si discuteva sulle BBS e tramite
      Fidonet se era meglio l'IBM Compatibile :D o
      La macchina Commodore, eravamo cosi
      stupidamente estremisti?No naturalmente :)Era talmente ovvia cla superiorita' dell'amiga che i PcIsti non potevano che stare zitti ;)
      A me pare di no francamente :D(A me si: c'ero a flamare :)
  • Anonimo scrive:
    Quelli come alien.
    Dopo avere letto i post deliranti di alien m'è venuto da vomitare. Ebbene, darth e coccodio, se sputate su di quelli come lui mi unisco a voi, ma occhio, lui non è certo un tipico esempio di linuxiano; almeno quelli che conosco io non sono di certo come lui, mi vergognerei a conoscere gente così. Ah, non preoccupatevi, penso la stessa cosa di voi, infatti allo stesso modo mi unisco a munehiro nello sputarvi addosso. Non ve ne rendete conto ma siete entrambi dei f0ttuti estremisti.
  • Anonimo scrive:
    Iniziativa ridicola
    Alan Cox farebbe meglio a sviluppare il kernel, cosa che sa fare benissimo, e lasciar perdere queste goffe e maldestre iniziative di PR che coprono solo di ridicolo il mondo Opensource e tutta la filosofia del full disclosure.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziativa ridicola
      - Scritto da: *.*
      Alan Cox farebbe meglio a sviluppare il
      kernel, cosa che sa fare benissimo, e
      lasciar perdere queste goffe e maldestre
      iniziative di PR che coprono solo di
      ridicolo il mondo Opensource e tutta la
      filosofia del full disclosure.bravo!finalmente!alan cox faccia le patch, segua lo sviluppo del kernel, organizzi il lavoro del team, ma e' inutile che provi a fare il politico, quando non ne e' capace.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziativa ridicola
        - Scritto da: maks
        bravo!
        finalmente!
        alan cox faccia le patch, segua lo sviluppo
        del kernel, organizzi il lavoro del team, ma
        e' inutile che provi a fare il politico,
        quando non ne e' capace.Quel che e' giusto e' giusto ;-)Non si puo' mazzulare la politica "zitti-zitti" delle grosse case commerciali e poi applaudire se la stessa politica viene dal fronte opposto..anche se l'intenzione di Alan era buona in quanto voleva richiamare l'attenzione sulle storture della legge americana, in pratica questa iniziativa e' l'autogol piu' clamoroso del pinguino avvenuto finora.. spero che Cox si renda conto del grosso errore fatto e che ritorni sulle sue decisioni.
  • Anonimo scrive:
    cosi fan tutti
    a quanto pare quando ci sono problemi con la sicurezza, tutti reagiscono allo stesso modo capa sotto le finestre (MS) o console (linux) e culo all'aria pronti a ricevere il lamerone di turno con lo sfintere divaricato.alla faccia che linuzz e aperto (si per hackerare alla grande)
    • Anonimo scrive:
      Re: cosi fan tutti
      - Scritto da: linuxesicurperononsisamai
      a quanto pare quando ci sono problemi con la
      sicurezza, tutti reagiscono allo stesso modo]zac[Con una enorme differenza, con l'open source a chiunque (perfino uno come te) non stia bene questo non deve far altro che darsi da fare e raccogliere le informazioni (ti basta iscriverti a qualche mailing list che riguarda il kernel. leggere qualche rivista, ecc.) e renderle pubbliche.Le chiusure le stanno cercando di imporre anche nell'open source, a colpo di minaccie di galera, di leggi sempre piu' liberticide (tu non devi fare niente che noi non controlliamo strettamente e totalmente, devi essere un'idiota punto e basta (vedi il contratto sulla sicurezza proposto da ms)).Potete dire quelle che volete, ma anche con i suoi difetti l'open source e' un mondo enormemente piu' sicuro, piu' aperto, piu' efficente del mondo commerciale + governi scendiletto.
  • Anonimo scrive:
    DATI PESANTI
    http://www.sap.com/benchmark/HTML/SD_3_tier_4x.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: DATI PESANTI

      http://www.sap.com/benchmark/HTML/SD_3_tier_4non vale...questo benchmark l'ha sicuramente pagato MSse l'avessero fatto con linux e mysql sicuramente sarebbe stato meno costoso, piu' veloce e piu' sicuro
      • Anonimo scrive:
        Re: DATI PESANTI
        - Scritto da: penetrator
        http://www.sap.com/benchmark/HTML/SD_3_tier_4

        non vale...
        questo benchmark l'ha sicuramente pagato MS
        se l'avessero fatto con linux e mysql
        sicuramente sarebbe stato meno costoso, piu'
        veloce e piu' sicuro Ma mi spieghi perche' (discorso monopolio a parte che e' inconfutabile) non volete ammettere che se ben gestito un sitema w2k e' un ottimo server? perche'?
  • Anonimo scrive:
    no subject...
    la societa sta andando verso una direzione sbagliata...chiudiamo gli occhi e i problemi spariscono...invece di affrontarli...
    • Anonimo scrive:
      Re: no subject...
      Ok, tutti in piazza.- Scritto da: blah
      la societa sta andando verso una direzione
      sbagliata...chiudiamo gli occhi e i problemi
      spariscono...
      invece di affrontarli...
  • Anonimo scrive:
    I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
    Parlo come valore di combattimento.Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50 tecnologici americani stile SEAL.
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      Fatti una pera di antrace e sparisci dalla faccia della terra.- Scritto da: alien
      Parlo come valore di combattimento.
      Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50
      tecnologici americani stile SEAL.
      • Anonimo scrive:
        Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
        - Scritto da: Alien2
        Fatti una pera di antrace e sparisci dalla
        faccia della terra.


        - Scritto da: alien

        Parlo come valore di combattimento.

        Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che
        50

        tecnologici americani stile SEAL.Quei finocchietti esaltati di SEAL, i TALEBANI, se li magnano, anzi, l' hanno già fatto, lo sai.
        • Anonimo scrive:
          Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
          scusa ma combattere in territorio ostile e poco conosciuto come l'afghanistan se non dipsoni di certa tecnologia non vai da nessuna parte....saranno anche valorosi non lo metto in dubio ma di notte, senza luce ci vedono poco come tutti noi....spostarsi e combattere con intensificatori di luce residua è tutt'altra cosa...vedi che fai dove vai e se c'è in giro qualcuno attorno a te...e la visibilità è di centinaia di metri....
          • Anonimo scrive:
            Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
            - Scritto da: JoJo
            scusa ma combattere in territorio ostile e
            poco conosciuto come l'afghanistan se non
            dipsoni di certa tecnologia non vai da
            nessuna parte....

            saranno anche valorosi non lo metto in dubio
            ma di notte, senza luce ci vedono poco come
            tutti noi....spostarsi e combattere con
            intensificatori di luce residua è tutt'altra
            cosa...vedi che fai dove vai e se c'è in
            giro qualcuno attorno a te...e la visibilità
            è di centinaia di metri....I Magnifer notturni sono buona tecnologia; ma non basta a fare un buon GUERRIERO.
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      letto su topolino ??? vabbe non spreco altre parole perche tanto il messaggio sparisce...ciao guerriero...
      Parlo come valore di combattimento.
      Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50
      tecnologici americani stile SEAL.
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      - Scritto da: alien
      Parlo come valore di combattimento.
      Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50
      tecnologici americani stile SEAL.
      Ora mi spieghi che ci incastra.
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      Maledetto leoncavallino, vendi il computer se non vuoi la tecnologia
      • Anonimo scrive:
        Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
        coglione pensa che valore c'era nei partigiani che facevano un attentato inutile sapendo di condannare a morte dieci innocenti per ogni tedesco ucciso.Testa di cazzo il terrorismo e la violenza sugli inermi sono l'espressione massima della vigliaccheria.Nessun motivo li giustifica ,se non gli idioti come te.
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      - Scritto da: alien
      Parlo come valore di combattimento.
      Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50
      tecnologici americani stile SEAL.
      ecco, ora ho sfanculizzato darth e coccodio mo tocca a te, V4FFANCUL0 te e le tue C4ZZATE
    • Anonimo scrive:
      Re: I TALEBANI SONO VALOROSI GUERRIERI
      - Scritto da: alien
      Parlo come valore di combattimento.
      Preferisco avere 1 GUERRIERO Talebano che 50
      tecnologici americani stile SEAL.Sicuramente. Peccato che i Talebani ora si trovinolievemente spiazzati dal fatto che a differenzadei Russi gli Usa stanno usando i B52 per spianare le montagne e che soprattuto agli Usa non interessa invadere l'Afghanistan (e quindi conservarlo in stato decente) ma solo accoppare i Talebani.E' la guerra. La cosa più stupida del mondo.Tornado alle ragioni del la tuo post credo che tu sia lievemente fuori di testa. IMHO.
  • Anonimo scrive:
    Guarda, guarda...
    Dove sono i flame dei linuzziani che inveivano contro Scott Culp una decina di giorni fa?Cari i miei utopici cybermarxisti. Il risveglio è sempre duro per quelli come voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...
      - Scritto da: Darth Vader
      Dove sono i flame dei linuzziani che
      inveivano contro Scott Culp una decina di
      giorni fa?a occhio, nello stesso posto di quelli di chi difendeva Culp a spada tratta.BTW... trovo che quella di Cox sia una pessima mossa.
    • Anonimo scrive:
      Nostalgia dei bei tempi Amiga...
      Altro che i linuxiani infarciti di politica/centrosociale. // \\/A- Scritto da: Darth Vader
      Dove sono i flame dei linuzziani che
      inveivano contro Scott Culp una decina di
      giorni fa?

      Cari i miei utopici cybermarxisti. Il
      risveglio è sempre duro per quelli come
      voi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
        Concordo.- Scritto da: Amiga
        Altro che i linuxiani infarciti di
        politica/centrosociale.

        //
        \\/A


        - Scritto da: Darth Vader

        Dove sono i flame dei linuzziani che

        inveivano contro Scott Culp una decina di

        giorni fa?



        Cari i miei utopici cybermarxisti. Il

        risveglio è sempre duro per quelli come

        voi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
          La scena amiga fu qualcosa di unico e irripetibile. Al di la del sistema che era veramente rivoluzionario, sia come hardware che come software, lo spirito delle persone era ben lontano di quello del classico linuxiano medio.Secondo me il problema della comunita' linuxiana sono proprio i linuxiani, che si vedono come paladini della liberta' contro i giganti, contro il diavolo Microsoft...Credete che non fu doloroso staccarsi dall'Amiga per mettere le mani sull'architettura "ferraglia" del PC?Ma un linuxiano queste cose non puo' capirle, e nemmeno puo' capire di quanto sta diventando sempre piu' ridicolo.TRSi.- Scritto da: Darth Vader
          Concordo.

          - Scritto da: Amiga

          Altro che i linuxiani infarciti di

          politica/centrosociale.



          //

          \\/A
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi
            La scena amiga fu qualcosa di unico e
            irripetibile. Al di la del sistema che era
            veramente rivoluzionario, sia come hardware
            che come software, lo spirito delle persone
            era ben lontano di quello del classico
            linuxiano medio.
            Secondo me il problema della comunita'
            linuxiana sono proprio i linuxiani, che si
            vedono come paladini della liberta' contro i
            giganti, contro il diavolo Microsoft...
            Credete che non fu doloroso staccarsi
            dall'Amiga per mettere le mani
            sull'architettura "ferraglia" del PC?
            Ma un linuxiano queste cose non puo'
            capirle, e nemmeno puo' capire di quanto sta
            diventando sempre piu' ridicolo.Gran parte degli ex Amighisti della scena sono passati a linux; non certo a windows.Prova ne e' la perfetta conversione di DirOpus per X.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...

            Gran parte degli ex Amighisti della scena
            sono passati a linux; non certo a windows.Piano a dire "Gran Parte"... Piano...In ogni caso non escludo certamente che qualche ex Amighista (per inciso: un vero amighista non e' mai Ex...) abbia messo anche le mani su linux, del resto anche lo sviluppatore di Intution si e' lanciato in altri progetti. Alcuni dei quali anche opensource.Ma il punto e' un altro... Stavamo parlando del Linuxiano medio "centrosociale".Non sono tutti cosi', per fortuna.... Ma sempre troppi.TRSi
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...

            Ma il punto e' un altro... Stavamo parlando
            del Linuxiano medio "centrosociale".I linuxiani dito medio da centro sociali li conosci solo te, io ne ho visti pochi e sono certamente una minoranza.In piu' gia' che ci siamo sputo anche su amiga che e' fallita lodandosi delle sue caratteristiche primigenie e si e' fatta sorpassare alla grande invece di andare avanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...


            Ma il punto e' un altro... Stavamo
            parlando

            del Linuxiano medio "centrosociale".
            I linuxiani dito medio da centro sociali li
            conosci solo te, io ne ho visti pochi e sono
            certamente una minoranza.Ti consiglierei un buon paio di occhiali, e nuove orecchie.
            In piu' gia' che ci siamo sputo anche su
            amiga che e' fallita lodandosi delle sue
            caratteristiche primigenie e si e' fatta
            sorpassare alla grande invece di andare
            avanti.Non e' andata proprio cosi', ma ti capisco... E' tipico dei linuxiani essere superficiali su qualunque cosa non sia il loro amato kernel.TRSi
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi


            Ma il punto e' un altro... Stavamo

            parlando


            del Linuxiano medio "centrosociale".

            I linuxiani dito medio da centro sociali
            li

            conosci solo te, io ne ho visti pochi e
            sono

            certamente una minoranza.

            Ti consiglierei un buon paio di occhiali, e
            nuove orecchie.


            In piu' gia' che ci siamo sputo anche su

            amiga che e' fallita lodandosi delle sue

            caratteristiche primigenie e si e' fatta

            sorpassare alla grande invece di andare

            avanti.

            Non e' andata proprio cosi', ma ti
            capisco... E' tipico dei linuxiani essere
            superficiali su qualunque cosa non sia il
            loro amato kernel.

            TRSiGia non è andata proprio così ma c'è da dire che le politiche di marketing di commodore non sono state poi molto geniali, avevano tra le mani una macchina splendida, con delle potenzialità enormi(ma forse io non posso capirle visto che sono troppo attaccato al mio kernel...mi perdoni vero?:-), che è caduta nell'oblio a causa di qualche manager idiota.Riguardo al problema full/prtial disclosure ho gia espresso la mia opinione, se a te interessa è sotto a: E i linuxiani? Muti.Ti voglio anche dire che Open Source non significa certo comunismo marxismo o giu di li, e che se ti interessa io dai centri sociali me ne tengo lontano.Ah e già che ci siamo ti volevo far notare come il progetto del nuovo AmigaOs parta proprio da Linux, xlo meno x lo sviluppo, che Amiga sia stata okkupata dai centri sociali?Bye Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...

            Ah e già che ci siamo ti volevo far notare
            come il progetto del nuovo AmigaOs parta
            proprio da Linux, xlo meno x lo sviluppo,
            che Amiga sia stata okkupata dai centri
            sociali?Il nuovo Amiga non c'entra nulla con l'originale, se J.Miner sapesse quello che sta succedendo si rivolterebbe nella tomba.Infatti, il progetto Linux-Amiga non e' cagato da nessuno, se non dai linuxiani che vogliono linux ovunque, anche sulla lavatrice.TRSi
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi


            Ah e già che ci siamo ti volevo far notare

            come il progetto del nuovo AmigaOs parta

            proprio da Linux, xlo meno x lo sviluppo,

            che Amiga sia stata okkupata dai centri

            sociali?

            Il nuovo Amiga non c'entra nulla con
            l'originale, se J.Miner sapesse quello che
            sta succedendo si rivolterebbe nella tomba.

            Infatti, il progetto Linux-Amiga non e'
            cagato da nessuno, se non dai linuxiani che
            vogliono linux ovunque, anche sulla
            lavatrice.

            TRSiCe ne sono altri di progetti amigaOs?Cmq volevo fari notare come gli amighisti abbiano molte cose in comune con l'open source, come la volontà di collaborare e portare avanti un porgetto in cui hanno sempre creduto, tant'è che amiga soppravvive ancora oggi grazie ai suoi fedeli utenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            AhahahahaBuona questa. Chi è stato all' evento Linux in Italia (non mi ricordo il nome ma non mi interessa) mi ha raccontato che sembrava di stare all'Askatasuna o al Leoncavallo.- Scritto da: life sucks


            Ma il punto e' un altro... Stavamo
            parlando

            del Linuxiano medio "centrosociale".
            I linuxiani dito medio da centro sociali li
            conosci solo te, io ne ho visti pochi e sono
            certamente una minoranza.

            In piu' gia' che ci siamo sputo anche su
            amiga che e' fallita lodandosi delle sue
            caratteristiche primigenie e si e' fatta
            sorpassare alla grande invece di andare
            avanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: Darth Vader
            Ahahahaha

            Buona questa. Chi è stato all' evento Linux
            in Italia (non mi ricordo il nome ma non mi
            interessa)Presumo che tu ti riferisca al Linux Expo di Milano (S. Donato)
            mi ha raccontato che sembrava di
            stare all'Askatasuna o al Leoncavallo.Mah. Io ci sono stato. E non aveva affatto l'aria del centro sociale.Certo, io il Leoncavallo l'ho visto solo in TV, quindi potrei anche sbagliarmi.Comunque se LE era stile centro sociale... potrei dire altrettanto di alcune blasonate conferenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi

            Gran parte degli ex Amighisti della scena

            sono passati a linux; non certo a windows.
            Piano a dire "Gran Parte"... Piano...Diciamo che sono di piu' quelli passati a linux che quelli passati a windows.Certo parlo degli scener, non del bambino paccioccoso che infilava un floppy dietro l'altro per giocare e non aveva neanche l'hd.
            In ogni caso non escludo certamente che
            qualche ex Amighista (per inciso: un vero
            amighista non e' mai Ex...) abbia messo
            anche le mani su linux, del resto anche lo
            sviluppatore di Intution si e' lanciato in
            altri progetti. Alcuni dei quali anche
            opensource.Anche tutti i Digital corruption; Red sector da un po' tradano PC i coder stan su linux, la maggior parte dei demo scener.
            Ma il punto e' un altro... Stavamo parlando
            del Linuxiano medio "centrosociale".Esiste un linuxiano medio ???Cioe' come quello che mangia due polli e l'altro nessuno quindi ci sono due persone che mangiano un pollo a testa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...

            Anche tutti i Digital corruption; Red sector
            da un po' tradano PC i coder stan su linux,
            la maggior parte dei demo scener.Non parlare di cose che non conosci, faresti una figura migliore.La scena demo e' ovunque tranne che su linux, i trader o curry sono un'altra cosa indipendenti dal sistema operativo. Anche se comunque su linux c'e' poco da tradare, e tutto da nukkare.TRSi
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi
            Ma il punto e' un altro... Stavamo parlando
            del Linuxiano medio "centrosociale".linuxiano medio centrosociale lo dici a qualcun altro, brutta testa di cazzo che non sei altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            - Scritto da: TRSi
            La scena amiga fu qualcosa di unico e
            irripetibile.lo so alla perfezione... c'ero anche io con un bel Ami1200 68EC020 (senza MMU :((( )
            Secondo me il problema della comunita'
            linuxiana sono proprio i linuxiani,certo che se per voi il linuxiano medio e' alien... ma cazzo non vi rendete conto che michele coppo e alien potrebbero essere la stessa persona o addirittura la redazione stessa ?
            che si
            vedono come paladini della liberta' contro i
            giganti, contro il diavolo Microsoft...si vorrebbe solo libera concorrenza... e' una cosa cosi' schifosa, abominevole, comunista/marxista/stalinista/bolscevica/quelcazzochee'?Quando ho posto direttamente le domande "volete veramente _tutto_ (dati presonali, autenticazione, multimedialita' e formati) in mano ad una sola azienda?" e "Volete veramente tutto proprietario con algoritmi banali brevettabili/brevettati" i signori zeross, Ciao, Darth Vader e compagnia non rispondono o deviano il discorso. Questo mi lascia intuire la loro posizione, tutt'altro che obbiettiva e imparziale... c'e' anche gente che lavora per/con microsoft italia sapete?
            Credete che non fu doloroso staccarsi
            dall'Amiga per mettere le mani
            sull'architettura "ferraglia" del PC?infatti il mio ami1200 ogni tanto lo riaccendo, e devo dire che un programma come DeLuxePaint non se ne vedono ancora in giro tutt'ora. Purtroppo non ha la MMU, quindi non ho potuto installarci linux, anche se ho letto di una emulazione software della gestione memoria, ma decisamente radioattiva. Inoltre credo che ormai il mio hd stia andando a putt...So che tagliando lo chassis di metallo e' possibile infilarci un hd normale (anche se serve un adattatore, perche' il connettore IDE e' diverso) ma la manovalanza con seghetto e lima non fanno proprio per me.. distruggerei tutto.
            Ma un linuxiano queste cose non puo'
            capirle, e nemmeno puo' capire di quanto sta
            diventando sempre piu' ridicolo.buon per te... ma non ritenere la gente come vuoi tu solo perche' ti sta sul cazzo. Sarebbe come se mi dicessi: ah ma tu hai una fiat sei uno sporco comunista. Mercedes e' una figata! tu non capisci un cazzo! sei ridicolo con quella sottospecie di uovo di metallo!In effetti il paragone non e' azzeccato... in fondo possiamo girare tutti e due sulla stessa autostrada... ma che succederebbe se mettessero le autostrade riservate ai mercedes e tutti gli altri su una strada di montagna?
      • Anonimo scrive:
        Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
        Concordo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
          - Scritto da: CoccoDio
          Concordo.Embè la tua testa bacata non poteva produrre altro.La differenza fra me e te è che tu dai al linuxiano del "comunista marxista centrosociale", invece IO non do al windowsiano del "nazista capitalista". Proprio perchè associare un OS ad un credo politico denota una totale assenza di materia grigia. Ma non ti preoccupare, so che tu non ne hai mai avuta e non puoi capire concetti diversi da quelli che ti suggeriscono il tuo amico bill e la tv.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nostalgia dei bei tempi Amiga...
            Dopo tutte queste belle ed edificanti discussioni su sistemi operativi vari(ne esistono-sono esistiti qualche centinaio e se ne può ritrovare un pezzetto di tutti in tutto)potete dirmi cosa cavolo ci fate con un pc o iMAC?ciao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...

      Dove sono i flame dei linuzziani che
      inveivano contro Scott Culp una decina di
      giorni fa?

      Cari i miei utopici cybermarxisti. Il
      risveglio è sempre duro per quelli come
      voi...a cancellare i file che parlano di sicurezza dal disco...visto che fra un po voi probabilmente sara un'attivita esercita e approvata direttamente dallo stato...o dalle multinazionali...non so quale dei due scenari e peggio...e riguardo alla notizia, due cose- o l'hanno minacciato- o si e rotto il cazzo a perdere tempo spiegando i bug di sicurezza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...

      Dove sono i flame dei linuzziani che
      inveivano contro Scott Culp una decina di
      giorni fa?

      Cari i miei utopici cybermarxisti. Il
      risveglio è sempre duro per quelli come
      voi...magari fossero marxisti...ah.. cmq gioire delle disgrazie altrui non fa onore a nessunobai
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...
      - Scritto da: Darth Vader
      Cari i miei utopici cybermarxisti. Il
      risveglio è sempre duro per quelli come
      voi...Caro il mio dementone darth, ogni tuo intervento denota pochezza intellettuale. Parli di flames e sei tu stesso a scatenarli. Sei proprio un imb3cille, te lo dico con tutto il cuore. E ti faccio notare, anche se il tuo cervellino ha difficoltà nel recepire, che ho sempre votato destra, ri-demente che non sei altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...
      Se gli ut. e la M$ non proponessero e volessero ingiustamente la galera per un non reato, forse Cox non l'avrebbe chiesto.E bada, la sua richiesta è rivolta a chi opera negli USA, dove una certa M$ ha pesato nel varare latto in questione.Chi ha pochi bug nel sistema, non ha interesse a proteggere chi né ha di più.E cmq.... io, non ascolterò il consiglio, soprattutto per i prodotti che girano su win*. L'unica preoccupazione, è che essendo tanti i bug su questa piattaforma, se dovessi cercarne per fargli antipubblicità, mi occorrerebbero tutti i giorni per elencarli.Invito, anzi obbligo, tutti gli ut./ammin./programmatori UNIX a non ascoltare le preoccupazioni di Cox. Ci guadagnano solo i nostri avversari!!Anzi, intensificate l'attività.Lottiamo per togliere la legge che punisce l'hack, e chi diffonde i virus/worm; facendo invece ricadere la colpa, su chi crea quei sistemi, programmi. Non su chi li forza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Guarda, guarda...
        - Scritto da: BSD_like
        Lottiamo per togliere la legge che punisce
        l'hack,Non l'ho capita. Un hackeraggio deve essere punito. Eri forse ironico? Bho.
        e chi diffonde i virus/worm; facendoEcco invece qui sono d'accordo, chi produce virus o script per hakceraggio non ha colpe. Le colpe sono di chi li usa in malo modo.E` come punire chi produce coltelli con l'accusa di omicidio perchè qualcuno ha ucciso con i loro coltelli.
        invece ricadere la colpa, su chi crea quei
        sistemi, programmi. Non su chi li forza....continuo a non capire se scherzi o meno. Ogniuno produce quel che vuole, poi il mercato decide se va bene o meno.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda, guarda...
      - Scritto da: Darth Vader
      Dove sono i flame dei linuzziani che
      inveivano contro Scott Culp una decina di
      giorni fa?Ehi, vedo che sei riuscito a leggere e comprendere una parte dell'articolo! Bravo, ne parlero' col tuo analista.Comunque, la notizia e' passata il 22/10 su /., quindi ne eravamo a conoscenza da diverso tempo, e questa scelta (discutibile) e' stata fatta come protesta contro il DMCA. Alan ha anticipato che le informazioni sarebbero state pubblicate su un sito non accessibile dagli US.Se tu avessi voglia di approfondire il thread sulla linux-kernel ML inizia a http://marc.theaimsgroup.com/?l=linux-kernel&m=100374609914587&w=2Ma dubito che sia il tuo caso.
      Cari i miei utopici cybermarxisti. Il
      risveglio è sempre duro per quelli come
      voi...Per quelli come te, il risveglio sarebbe un miracolo.
  • Anonimo scrive:
    Precisazione
    Vorrei precisare che il problema sembra legato ai bug relativi ai permessi sui file, che effettivamente diventano una "circumvention device" secondo la nefasta DMCA.Per questo Cox sta facendo notare a suo modo che non si può più parlare di certe cose "tecniche" liberamente, per paura che qualcuno ti denunci, almeno negli USA (se non ti fregano quando ci vai)
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazione
      ma non era un modello di democrazia ???
      Vorrei precisare che il problema sembra
      legato ai bug relativi ai permessi sui file,
      che effettivamente diventano una
      "circumvention device" secondo la nefasta
      DMCA.
      Per questo Cox sta facendo notare a suo modo
      che non si può più parlare di certe cose
      "tecniche" liberamente, per paura che
      qualcuno ti denunci, almeno negli USA (se
      non ti fregano quando ci vai)
  • Anonimo scrive:
    se --
    si tace solo sui bug kernel mi sta bene.ma quelli applicativi piacerebbe gustarli ancora un poco di tempo... o no?
  • Anonimo scrive:
    Strategia politica
    La scelta di A. Cox penso sia stata soprattutto un invito a riflettere. L'alternativa potrebbe essere quella di interdire gli sviluppatori americani del kernel (quelli con IP provenienti da reti statunitensi) dai messaggi relativi alla sicurezza. Anche questa comunque, dovrebbe essere presa come una protesta contro l'ottusa mediocrita' dell'industria dell'intrattenimento che, pur di salvaguardare i loro (a mio parere immorali) guadagni, bloccano il progresso con leggi assurde invece di favorire la libera ricerca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Strategia politica
      - Scritto da: ironclad
      La scelta di A. Cox penso sia stata
      soprattutto un invito a riflettere.Esatto. Non una critica alla pubblicazione del codice quanto un avviso del tipo "se pubblicate questo sarete guardati come criminali" con l'obiettivo di arrivare a una situazione di stallo in cui occorre cambiare le regole...Ma questo anche significa appoggiare nell'immediato quelle case che non hanno abbastanza palle per correggere prontamente i loro errori... IMHO Alan Cox sta sbagliando strategia.
  • Anonimo scrive:
    e nel frattempo?
    e nel frattempo che uno aspetta, cosa fa: rimane in balia degli hacker che non hanno bisogno di farsi dire dove e' il problema?alan cox e' come carpenter, da giovani eran dei geni, ma si sa che con la eta' la gente si r.......!(ma soprattutto perde gli attributi).ricordo che era la tenacia che ha fatot distinguere la maggior parte delle persone ritenute oggi meritevoli di lode, almeno nel mondo linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: e nel frattempo?
      - Scritto da: pelukkoO_O
      e nel frattempo che uno aspetta, cosa fa:
      rimane in balia degli hacker che non hanno
      bisogno di farsi dire dove e' il
      problema?alan cox e' come carpenter, da
      giovani eran dei geni, ma si sa che con la
      eta' la gente si r.......!(ma soprattutto
      perde gli attributi).ricordo che era la
      tenacia che ha fatot distinguere la maggior
      parte delle persone ritenute oggi meritevoli
      di lode, almeno nel mondo linux.Perche' parli senza sapere e spandi merda?Alan Cox ha FATTO i fix e per non ricadere nel DMCA, dopo averli applicati al kernel, nel changelog non ha specificato esattamente quali bachi erano, ma chiunque puo' prendere la patch guardarci dentro e vedere quale baco e' stato fixato.Sveglia zombies, prima di parlare avanvera cercate di capire cosa e' successo veramente!!
  • Anonimo scrive:
    Ho paura
    Ho paura
  • Anonimo scrive:
    E i linuxiani? Muti?
    Dove sono finiti i linuxiani? Di solito postano messaggi dopo 1 minuto dalla messa online dell'articolo.Tutti muti?Bux.
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      - Scritto da: Bux
      Dove sono finiti i linuxiani? Di solito
      postano messaggi dopo 1 minuto dalla messa
      online dell'articolo.
      Tutti muti?
      Bux.Arriviamo don't worry, io credo che le parole di Cox non siano del tutto sbagliate, almeno in parte, sono perfettamente daccordo col full disclosure, se ci sono vulnerabilita' in un programma qualunque, OS e non, queste devono essere segnalate in maniera chiara e dettagliata, in modo che si possa tappare la falla in qualche modo, anche senza aspettare che il produttore faccia uscire la patch magari dopo 1mese, se la vulnerabilita' non venisse spiegata invece probabilmente qualcuno ne verrebbe a conoscenza ugualmente e la utilizzerebbe x i suoi scopi senza che un amministratore possa proteggersi.Non trovo giusto invece pubblicare gli exploit di quella vulnerabilita' belli e pronti x gli script-kiddies cretini che seguono bugtraq solo x avere del codice bello e pronto.
      • Anonimo scrive:
        Re: E i linuxiani? Muti?
        - Scritto da: Pikappa
        Arriviamo don't worry, io credo che le
        parole di Cox non siano del tutto sbagliate,
        almeno in parte, sono perfettamente daccordo
        col full disclosure,"sono completamente d'accordo a metà col mister"(citazione d'obbligo)
        • Anonimo scrive:
          Re: E i linuxiani? Muti?
          - Scritto da: SiN

          - Scritto da: Pikappa

          Arriviamo don't worry, io credo che le

          parole di Cox non siano del tutto
          sbagliate,

          almeno in parte, sono perfettamente
          daccordo

          col full disclosure,

          "sono completamente d'accordo a metà col
          mister"


          (citazione d'obbligo)Scusami ma ma dove viene la citazione?
          • Anonimo scrive:
            Re: E i linuxiani? Muti?


            (citazione d'obbligo)
            Scusami ma ma dove viene la citazione?
            mai dire goalse non sbaglio il giocatore era bonacina (o garzia)ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      Secondo me la mossa di Cox e` stata allo stesso tempo dettata dalla prudenza (per essere sicuro di non violare la legge) e "clamorosa", cioe` volta a sottolineare l'esagerazione della legge stessa.E` chiaro che diffondere codice gia` pronto non e` bene, ma spiegare chiaramente i problemi di sicurezza rimane un'arma importante di sviluppo in questo campo (e non solo).Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      - Scritto da: Bux
      Dove sono finiti i linuxiani? Di solito
      postano messaggi dopo 1 minuto dalla messa
      online dell'articolo.
      Tutti muti?
      Bux.Sono quasi d'accordo con Pikappa e S.L.Gli script-kiddiots sono pericoli pubblici, pero' e' anche vero che cosi' facendo, Cox limita pesantemente il fix delle falle... la comunita' di programmatori linux e' forte proprio perche' la falle vengono corrette a breve dal rilascio della notizia... senza contare che qlcn un filo piu' smaliziato, saputo della falla e del tipo di falla, sia cmq in grado di trovarla...
      • Anonimo scrive:
        Re: E i linuxiani? Muti?
        Forse ha ragione S.L. Cox probabilmente lo ha fatto anche per provocazione, nei confronti di una legge come il DMCA, dal mio punto di vista assurda, che non fa altro che aumentare il potere dei grandi colossi, nei confronti degli utenti
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      - Scritto da: Bux
      Dove sono finiti i linuxiani? Di solito
      postano messaggi dopo 1 minuto dalla messa
      online dell'articolo.
      Tutti muti?semplicemente la sera vado a letto il prima possibile... ieri sera ho fatto solo un breve commento su un'altra notizia riservarndomi di sviluppare questa stamattina.secondo me, le parole di cox sono dettate da un qualche cannone di troppo. Se un amministratore di sistema ha 200 macchine, per testarne la sicurezza un exploit e' fondamentale. Anche per fixare i problemi in tempi brevissimi l'exploit e' fondamentale. in definitiva _ci_vuole_.Gli scrip kiddie sono un problema ok, ma ci sono altri modi per aggirarli, o almeno per limitare il problema: introdurre deliberatamente un errore nel codice dell'exploit per renderlo incompilabile limita il 90% dei ragazzini idioti. Si presume pero' che il sysadmin abbia le nozioni di programmazione per ripararlo, cosa che il 90% dei sysadmin non e' in grado di fare (ma dovrebbe, dato che e' il suo lavoro)
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      si muti
    • Anonimo scrive:
      Re: E i linuxiani? Muti?
      E cosa vuoi dire... Cox e' il responsabile produttore di RedHat, ed ho gia' detto tutto.Ciao
Chiudi i commenti