I videogiochi saranno cristianizzati

Lo promettono sviluppatori e distributori di ispirazione cristiana a convegno negli USA. La nuova generazione di titoli rinuncia a violenza, sesso e sangue. Angeli e demoni al posto di assassini e papponi


Portland (USA) – Gli organizzatori della Christian Game Developers Conference , ormai giunta alla sua quarta edizione, hanno un solo obiettivo: promuovere i valori cristiani nel panorama videoludico internazionale, ricco di contenuti talvolta violenti e potenzialmente dannosi per i più piccoli. Niente sangue, niente violenza, niente sesso: le software house di stampo cristiano stanno sbocciando in tutto il Mondo e vorrebbero evangelizzare le masse con l’aiuto dell’informatica.

“I tempi sono maturi”, dichiara l’analista economico Billy Pidgeon , “perché le famiglie possano abbracciare di buon grado una forma d’intrattenimento digitale più cristiana”. Secondo le ricerche condotte dall’esperto “i genitori sono stanchi dei figli totalmente rapiti da passatempi ultraviolenti e pieni di sangue”.

Nel corso della conferenza, che si svolgerà in un campus universitario, aziende e programmatori provenienti da tutto il continente avranno modo di pianificare una strategia di mercato per la diffusione di titoli dal forte contenuto religioso.

“Dobbiamo dare fiducia a chi lavora nel settore”, dicono gli organizzatori dell’evento, “affinché possano lavorare per la gloria di Dio”: molti esponenti dell’industria approfitteranno dell’occasione per presentare le ultime novità in uscita per la prossima stagione.

Si tratta di una grande varietà di titoli per piattaforme e target ben differenziati: dal quiz biblico per console ” The Bible Game “, prodotto da Crave Entertainment , fino all’epico ” Eternal Forces “: una simulazione bellica che vede lo scontro tra angeli e demoni, basata su una nota serie di narrativa apocalittica “.

La rassegna terminerà con l’assegnazione del premio di “Miglior gioco cristiano del 2005”: “Dobbiamo riuscire a fornire prodotti di qualità che possano veicolare al meglio i nostri messaggi verso il grande pubblico”, sostiene Tim Emmerich, fondatore della GraceWorks Interactive .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • EverythingYouKn scrive:
    C'e' solo 1cracker?Ce ne sono molti di+!
    C'e' solo un cracker??? Ce ne sono molti di piu'.......altrimenti non ci sarebbe gusto a vivere senza rompico******!!!
  • Anonimo scrive:
    C'è chi ci ha già pensato...
    (da una puntata di Family Guy - I Griffin in Italia):Mayor West: MY GOD! Someones stealing my water!Meg: But it just went down the drain.Mayor West: They hit when you least expect it.(Waters plant)Mayor West: SHOW YOURSELVES COWARDS! I've spent $1000 dollars of the tax payers money trying to find these thieves and I'll spend $1000000 if thats what it takes!:p
  • Anonimo scrive:
    Accorruomo!
    Una pulzella, ehm, un Marrazzo in periglio!Aita!Il mio regno per un italico acaro!
  • Anonimo scrive:
    L'informatica e la politica...
    L'informatica negli enti statali e strutture politiche ha significato un vero progresso soprattutto nell'arte dello "scarica barile".Vi ricordate?Quella pratica non e' andata avanti perche' ha "sbagliato il computer", allova avevo il vic-20 una ciofeca di computer che pero', guarda caso, non sbagliava mai, invece i computer venduti allo stato sbagliavano spesso :|Il fenomeno dei "crackers" ha dato un'altra bellissima scusa in caso di guasti dei sistemi o di perdita di informazioni: colpa di un anonimo e fantomatico "cracker", ovvero colpa di nessuno.Scusa usatissima davvero molto di moda.Credo che la "parasederaggine" sia una scienza viva pronta ad aggiornarsi ed a servirsi delle novita' occorrerrebbe studiarla all'universita'.
  • Anonimo scrive:
    C'è un gov. che spende e che spande
    Da paladino dei cittadini a sperperatore di denaro pubblico: complimenti Marrazzo adesso ti inventi anche questa fandonia dell'hacker.....ma dove andremo a finire???? :@ http://it.news.yahoo.com/050621/201/39wgb.html
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è un gov. che spende e che spande
      - Scritto da: Anonimo
      Da paladino dei cittadini a sperperatore di
      denaro pubblico: complimenti Marrazzo adesso ti
      inventi anche questa fandonia dell'hacker.....ma
      dove andremo a finire???? :@
      http://it.news.yahoo.com/050621/201/39wgb.htmlSe uno denuncia un fatto così grave è perché ha dei fondati sospetti, non perché vuole fare polemica (ormai ci si attacca anche alle boiate, ma questo è un fatto serio)
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è un gov. che spende e che spande
      Bruciore da sconfitta elettorale?
  • Anonimo scrive:
    Ma per favore...
    I politici nostrani sanno a malapena cosa sia internet, figuriamoci se pagano un cracker per incursioni telematiche...bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per favore...
      - Scritto da: Anonimo
      I politici nostrani sanno a malapena cosa sia
      internet, figuriamoci se pagano un cracker per
      incursioni telematiche...
      bah...Infatti hanno usato un professionista dello spionaggio, mica il bambinetto che va alle elementari.Chissà soldi (ovviamente pubblici) che avrà speso Storace per farlo spiare.E nonostante tutto, Marrazzo ha vinto... :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per favore...

        E nonostante tutto, Marrazzo ha vinto... Ed ha assunto mezzo Lazio per ripagare gli amici! Ed ora paghi anche tu! Chissà che il cracker non l'abbiano pagato Fassino, Mussi e gli altri che l'hanno apertamente criticato (sputtanato) per gli "sprechi" che ha già fatto.La Mussolini aveva la coda di paglia... aveva falsificato i voti!!! Ma ti rendi conto?!!! Secondo te se viene fuori che il Nano ha falsificato i voti dobbiamo prendercela col cracker?!!!Marrazzo non ha bisogno di un cracker che lo sputtani... fa gia tutto da solo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per favore...
          - Scritto da: Anonimo


          E nonostante tutto, Marrazzo ha vinto...

          Ed ha assunto mezzo Lazio per ripagare gli amici!
          Ed ora paghi anche tu! Chissà che il cracker non
          l'abbiano pagato Fassino, Mussi e gli altri che
          l'hanno apertamente criticato (sputtanato) per
          gli "sprechi" che ha già fatto.Non inventiamoci assurdità. Il tuo caro storace adesso ce lo dobbiamo sorbire come ministro... non so se rendo.

          La Mussolini aveva la coda di paglia... aveva
          falsificato i voti!!! Ma ti rendi conto?!!!
          Secondo te se viene fuori che il Nano ha
          falsificato i voti dobbiamo prendercela col
          cracker?!!!Adesso sostieni che essere spiati va bene?

          Marrazzo non ha bisogno di un cracker che lo
          sputtani... fa gia tutto da solo!Grazie per il tuo Teorema del Cervello nullo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per favore...
          - Scritto da: Anonimo


          E nonostante tutto, Marrazzo ha vinto...

          Ed ha assunto mezzo Lazio per ripagare gli amici!
          Ed ora paghi anche tu! Chissà che il cracker non
          l'abbiano pagato Fassino, Mussi e gli altri che
          l'hanno apertamente criticato (sputtanato) per
          gli "sprechi" che ha già fatto.

          La Mussolini aveva la coda di paglia... aveva
          falsificato i voti!!! Ma ti rendi conto?!!!Cosa dici?Avrebbe falsificato i voti prima delle elezioni??!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per favore...
        - Scritto da: No-Logo

        - Scritto da: Anonimo

        I politici nostrani sanno a malapena cosa sia

        internet, figuriamoci se pagano un cracker per

        incursioni telematiche...

        bah...


        Infatti hanno usato un professionista dello
        spionaggio, mica il bambinetto che va alle
        elementari.tanto sveglio non era... si è fatto beccare come un pollo :-)))
        Chissà soldi (ovviamente pubblici) che avrà speso
        Storace per farlo spiare.ecco qua... è arrivato quello che pur di dare contro alla destra si fida dell'espresso ... io mi fido di piu dei carabinieri come gruppo che faccia indagini... ma se a voi comunistoni basta l'espresso per fare giustizia... per fortuna che non lo ha detto l'unità... latrimenti cosa facevate???... lo andavate a prendere a casa?!?!?!
        E nonostante tutto, Marrazzo ha vinto...
        :D :D :D... e secondo te c'è da essere felici??!?!?! ... si sta gia sputtanando un sacco di soldi (molto peggio di storace)... e sono tutti soldi dei contribuenti ... che come al solito vengono spesi per i cavoli del politico di turno (l'unico problema è che quelli di sinistra ne approfittano piu degli altri perche sanno di esere sempre paraculati)
    • beka scrive:
      Re: Ma per favore...
      - Scritto da: Anonimo
      I politici nostrani sanno a malapena cosa sia
      internet, figuriamoci se pagano un cracker per
      incursioni telematiche...
      bah...Magari non ha violato una VPN ma semplicemente installato dei keylogger sul computer dei collaboratori, i quali non fanno tante cose su carta ormai.Non è high tech crime ma hai ottenuto i tuoi risultati e te lo può fare, spero, il 75 % di quelli che frequentano PI.P.S.l'intera catena della sicurezza è tanto debole quanto lo è il più debole anello. Non serve a niente avere una rete firewallata per bene e server ben gestiti, se quello delle pulizie ti installa un keylogger hardware dietro il pc e lo toglie dopo una settimana...http://www.keyghost.com/sx/149 $, zero conoscenze informatiche e hai già fatto.
      • shevathas scrive:
        Re: Ma per favore...
        in un paio di casi, girando per uffici pubblici, ho visto il classico post-it con le password di accesso.per non dire di altre cose agghiaccianti come un server, senza firewall o antivirus, collegato via modem ad internet e usato anche come proxy...PScomunque la chicca è il furto della carta intestata e la falsificazione della firma, classica azione da cracker...ma per favore... credo che abbia usato il termine hacker perchè suona moderno... :s
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per favore...
          - Scritto da: shevathas

          in un paio di casi, girando per uffici pubblici,
          ho visto il classico post-it con le password di
          accesso.
          per non dire di altre cose agghiaccianti come un
          server, senza firewall o antivirus, collegato via
          modem ad internet e usato anche come proxy...Ti dò adesso una password "dueper3=6"Adesso scopri a cosa serve :)


          PS
          comunque la chicca è il furto della carta
          intestata e la falsificazione della firma,
          classica azione da cracker...
          ma per favore... credo che abbia usato il termine
          hacker perchè suona moderno... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per favore...
      Magari ben consigliati da chi vuole fare "strada" in ditta...............
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per favore...
        Non serve molto per fare quello che dice marrazzo ... basta lavorare al servizio informatico della Regione Lazio.Non è detto che sia stato mandato ... ma forse ha una visione politica opposta a marrazzo e voleva farne una crociata personale o curiosare.Magari marrazzo se ne è accorto (oltre alla carta intestata Mha) vedendo delle e-mail aperte ancor prima di scaricarle o di visionarle sul propio pc (segno di un pirla che ha cercato di leggere le e-mail)...mi piacerebbe sapere che sistema di posta hanno perche se hanno le web mail chiunque conosca la password riesce ad entrare in qualsiasi punto della regione.Comunque se fosse accaduto sarebbe molto grave per la sicurezza informatica del sistema ... la stragrande maggioranza degli attacchi avviene dall'interno della rete non dall'esterno ...chi meglio di uno che lavora al ced e non gli sta simpatico marrazza potrebbe farlo.Solo ipotesi ,,,vero ,,, ma vedendo come funzionano i ced pubblici non troppo infondate
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per favore...
          No, per favore, mettiamo le cose in chiaro: gli hacker, anzi, l'hacking in se stesso è di sinistra, non di destra! Da che mondo e mondo a tutti gli hack-meeting si ritrovano personaggi di sinistra (anche estrema), tanto è vero che tre anni fa a Bologna hanno quasi pestato uno che ha osato dire che "simpatizzava" per la destra (se non ricordo male tra i proto-pestanti c'era anche Asbesto).Adesso ci manca solo che anche la destra usi gli hacker così non ci capiamo più un cavolo!!!
          • abbasso scrive:
            Re: Ma per favore...
            - Scritto da: Anonimo
            No, per favore, mettiamo le cose in chiaro: gli
            hacker, anzi, l'hacking in se stesso è di
            sinistra, non di destra! Da che mondo e mondo Una volta un giornale fece questo giochino su un sacco di cose, arrivando a dire che la mano di destra è di sinistra mentre la mano di sinistra e di destra.A parte le battute, la "moda" di classificare le cose come di detra o di sinistra fu uno dei segni della decadenza e involuzione della protesta iniziata nel '68.C'è anche uno dei primi film di Moretti in cui si irride questo giochetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per favore...
            - Scritto da: Anonimo
            No, per favore, mettiamo le cose in chiaro: gli
            hacker, anzi, l'hacking in se stesso è di
            sinistra, non di destra! Da che mondo e mondo a
            tutti gli hack-meeting si ritrovano personaggi di
            sinistra (anche estrema), tanto è vero che tre
            anni fa a Bologna hanno quasi pestato uno che ha
            osato dire che "simpatizzava" per la destra (se
            non ricordo male tra i proto-pestanti c'era anche
            Asbesto).
            Adesso ci manca solo che anche la destra usi gli
            hacker così non ci capiamo più un cavolo!!!Hai idee un po' ristrette, un hacker può benissimo essere liberaldemocratico o più facilmente liberale radicale, anche se ti dò atto che purtroppo sono idee minoritarie nella destra italiana.
Chiudi i commenti