I voyeur della tecnologia

di Luddist - Quanti sono i voyeur che, com'è successo a Roma, sfruttano sistemini da pochi soldi per violare la riservatezza di individui inconsapevoli? Soprattutto: perché dovrebbe stupire un simile uso della tecnica?


Roma – Un avvertimento perverso emerge tra le righe di una breve ma clamorosa notizia di cronaca rilanciata sui media nazionali nelle scorse ore. Mi riferisco al caso della cam wireless installata nella toilette di uno studio professionale a Roma.

Come molti avranno letto, ignoti hanno piazzato un piccolo dispositivo di ripresa che da chissà quanto tempo registrava con crudele realismo le visite al bagno dei dipendenti dello studio stesso. La cronaca racconta che dello spione elettronico si sia accorto un vicino: installando un apparecchio ricevente per il proprio televisore, questi avrebbe incidentalmente “incrociato” la frequenza della cam e visualizzato la toilette. Poco dopo, quando una signorina più volte incontrata sulle scale è entrata nel bagno, l’uomo ha capito di che si trattava ed è corso nello studio, avvertendo il responsabile dell’accaduto. Questi ha subito chiamato i Carabinieri.

Gli uomini dell’Arma ci hanno messo poco a scovare un buchetto nel mobile del bagno, foro attraverso il quale venivano catturate illegalmente quelle immagini così private.

Succede, evidentemente. E succederà sempre più spesso.

La disponibilità di nuove e potenti tecnologie wireless, da anni sul mercato , l’eccezionale efficienza dei motori di ricerca nell’ individuare chi vende tecnologie-spia e persino l’apertura anche in Italia di negozietti dedicati a questi simpatici apparecchietti, sono un cocktail devastante per intimità e privacy. Se a questo si aggiunge il mercato dei filmini tratti da manifestazioni ufficiali o da veri e propri furti di immagini , un mercato spesso alimentato dalle enormi potenzialità business di internet, il quadro è completo.

Sistemi a buon mercato, facilmente installabili e utilizzabili da chiunque sappia manovrare un dispositivo di trasmissione, come un telefonino intelligente, un device wi-fi e quant’altro, amplificano enormemente i danni potenziali (ma in un caso come quello di Roma così reali) che un tempo potevano essere solo frutto delle morbosità di qualche elettrotecnico o delle necessità giudiziarie dell’intelligence.

Condanniamo questi fatti, certo, si cerchino i responsabili e si dia la caccia all’ennesimo voyeur vittima della propria sessualità al punto da non riuscire a trattenersi dal compiere un gesto così odioso. Prendiamocela con chi si permette di violare la nostra privacy, rivendichiamo il nostro diritto a godere della riservatezza che con tanta fatica cerchiamo di preservare, denunciamo chi trasmette in rete immagini prelevate con questi mezzi.
Ma, per favore, smettiamola di propagandare le nuove tecnologie come un ineluttabile mezzo di progresso: portano con sé vantaggi e pericoli, aprendo scenari difficili da gestire e forse ingestibili. E’ un vero peccato che per parlare del doppio volto dell’hi-tech si debba aspettare qualche autorevole catastrofista come Bill Joy o l’intercettazione casuale di una frequenza in un edificio qualsiasi di Roma.

Luddist

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Che schifo...
    sono d'accordo (troll)
  • Alessandrox scrive:
    Re: Che schifo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alessandrox

    - Scritto da: Anonimo


    Anche le associazioni Open source
    si

    sono


    fatte contagiare dalla politica.
    Pur di

    far


    campagna elettorale a favore di una

    parte,


    parelano male del politico
    italiano che

    ha


    fatto di più per l'open
    source.



    A parole, tante.

    Anche nei fatti, visto che adesso la PA
    è obbligata a prendere in
    considerazione i prodotti OS quando sceglie.
    Ti faccio notare come questa impostazione
    sia la più chiara e lineare
    possibile: prendere in considerazione tutte
    le alternative e poi scegliere la migliore,
    senza guere di religione su un prodotto o su
    un altro.





    Perchè non dicono che l'EUCD

    è


    stato proposto in Europa dl
    movimento


    europeo di sinistra???



    Non aggiungerebbe e non toglierebbe
    nulla

    alla questione.

    Eh, no molto aggiunge, perchè l'EUCD
    rischia di uccidere l'OS e tu lo sai bene.Si e' vero ma se credi che ci sia differenza tra il comportamento della destra e della sinistra ti sbagli, e' solo apparenza, convenienza, circostanza. In questo la destra non e' miglire della sinistra (e ovviamente viceversa), ci sono tante altre leggi passate con questo governo che minacciano le liberta' informatiche e dell' informazione in generale. Farne un problema di partito e' fumo negli occhi.

    Ogni schieramento propone qualcosa per
    farsi

    bello di fronte a qualcuno (raramente

    perche' qualche politico ci crede

    veramente).

    E le associazioni O.S. non sono di una
    parte

    politica, che poi lo siano qualcuno
    degli
    In questo momento si sono dimostrate (non
    tutte, una parte di esse) schierate
    acriticamente da una parte.Non so... non le conosco, io mi sono recentemente iscritto ad un Lug della mia citta' e ti posso assicurare che il Lug in quanto tale non aderisce a nessuno schieramente in particolare.Altre realta' non le conosco, ne so qual'e' la realta' media dei lug italiani, se tu la conosci tanto di cappello.Bai
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Perche' OPen S. e' comunismo?

    A parte le battute, in effetti l'Open Source
    ha una filosofia molto "comunista", è
    inutile nascondersi. I seguaci dell'Open
    Source dovrebbero capire che quello che a
    loro sembra bello è visto come
    pericoloso da altri proprio per gli stessi
    motivi.

    Il capitalismo attuale dall'Open Source non
    può che esserne danneggiato e per
    questo, giustamente (dal suo punto di vista)
    lo teme o cerca di controllarlo.Se cosi' fosse, IBM sarebbe una societa' comunista :D:D:DMapperfavore, basta eresie! L'OS e' solo un modo diverso per creare e distribuire ricchezza, a volte anche limitando i guadagni di alcuni per ridistribuirli ad altri (produttori HW) o facendo risparmiare il cliente (sai che bello quando nella mia azienda che ha comprato un prodotto da Finmatica ed ha solo gli eseguibili -cosa standard nel closed source- si e' saputo che Finmatica era con l'acqua alla gola?) Lo vedi il FALSO risparimo del closed? Quando in una procedura hai investito centinaia di migliaia di euro, cambiare costa caro! E se non hai piu' supporto, ancora di piu'!Che poi alcuni grossi rappresentanti (magari quelli che si mettono piu' in vista) siano di chiare tendenze, questo puo' essere vero, ma basta con i luoghi comuni.Elenco di luoghi comuni:- Linux=Comunismo- M$=destra- sinistra=bene- destra=maleE se ne possono aggiungere tanti.......Saluti...................Enrico (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Signori informatevi!
    - Scritto da: FDG
    Signori, se non sapete che cosa sia il
    comunismo e che cosa sia l'open source e
    cosa il software libero, evitate di postare
    commenti contenenti inutili confronti. Fate
    solo la figura degli ignoranti.

    Se invece ritenete i sapere, allora
    spiegatemi bene cosa siano il comunismo e
    cosa l'open sorce e vediamo quanto siete
    preparati... ovvero dai scrivete,
    così ci facciamo quattro risate.
    comunista! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: E' vera la storia del comunismo...
    - Scritto da: Anonimo....
    sei felice con linux? ok.

    c'e' chi e' felice anche facendo l'eunuco in
    un harem......Beh.... potendo scegliere preferisco di gran lunga Linux........ma non critico chi fa scelte diverse...P.S. Gli harem sono proprio come li descrivono ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Hai pienamente ragione.
    Finalmente un' osservazione intelligente!
    E piantiamola una buona volta con queste
    polemiche dx-sin... Linux e l' Open Source
    sono ottimi!!!

    (linux)(linux)(linux)perchè comunisti! (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: FDG
    La verità e che c'è gente a
    cui rode il successo di linux e del software
    open source in generale. Ma se è
    possibile capirlo per la gente che subisce
    la concorrenza di questo software, lo
    è un po meno per chi non ci perde
    nulla, anzi a ben vedere ci guadagna solo
    per il fatto che ci sia un minimo di
    concorrenza. Che sia solo un esempio
    classico di stupidità umana? Io credo
    di si. Per cui, la prossima volta che a
    qualcuno devo spiegare cos'è la
    stupidità, gli mostro il post di
    sopra.come direbbe SilvioComunista! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Spiegato il tutto :DMavadaviaiciàpp!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Sono di destra che amo linux e fare

    volentieri a meno

    di software proprietario. e vi parlo da

    programmatore...



    W il (linux)(linux)(linux)Hai pienamente ragione.Finalmente un' osservazione intelligente!E piantiamola una buona volta con queste polemiche dx-sin... Linux e l' Open Sourcesono ottimi!!!(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Sono di destra che amo linux e fare

    volentieri a meno

    di software proprietario. e vi parlo da

    programmatore...



    W il (linux)(linux)(linux)
    che = e
    prima che i (troll) si sveglino :DEróre, i (troll) non dormono mai.Hanno occhi dappertutto :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Sono di destra che amo linux e fare
    volentieri a meno
    di software proprietario. e vi parlo da
    programmatore...

    W il (linux)(linux)(linux)che = eprima che i (troll) si sveglino :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    Sono di destra che amo linux e fare volentieri a meno di software proprietario. e vi parlo da programmatore...W il (linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    ma non diciamo corbellerie.

    open source e' indifferente.

    io sono un informatico e faro' corsi su un
    qualunque pacchetto su linux come ho fatto
    corsi su microsoft, il mondo e' pieno di
    gente che ancora fa corsi di inglese e
    pronuncia media( midia) senza sapere che e'
    latino....sei informatico o sistemista?
  • Anonimo scrive:
    Re: Signori informatevi!
    - Scritto da: FDG
    Signori, se non sapete che cosa sia il
    comunismo e che cosa sia l'open source e
    cosa il software libero, evitate di postare
    commenti contenenti inutili confronti. il tuo cosa è? (troll)
    Se invece ritenete i sapere, allora
    spiegatemi bene cosa siano il comunismo e
    cosa l'open sorce e vediamo quanto siete
    preparati... ovvero dai scrivete,
    così ci facciamo quattro risate.fallo tu sapientone
  • Anonimo scrive:
    solita vecchia storia del governo...
    dice a e fa zeta...VI STUPITE?!?!?!la prossima volta, pensateci prima!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    ma non diciamo corbellerie.open source e' indifferente.io sono un informatico e faro' corsi su un qualunque pacchetto su linux come ho fatto corsi su microsoft, il mondo e' pieno di gente che ancora fa corsi di inglese e pronuncia media( midia) senza sapere che e' latino....vendero' programmi a caro prezzo perche' veri programmatori non ce ne sono e tutti parlano di cose che non sanno.e le multinazionali venderanno quello di cui il mercato avra' bisogno, ben contente che 20 anni di cultura informatica vengano azzerate per ricominciare.......non c'entra nulla destra o sinistra, pollacchioni.....fate pure chiacchiere da bar mentre chi puo' o chi sa guadagna....bye
  • Anonimo scrive:
    Re: illusi...
    mi elenchi i risultati che vuoi ottenere?visto che ne sai piu' del ministro.......
  • Anonimo scrive:
    Re: perplessità sull'open source
    Certo, e deve pagare almeno 1000 di curva di apprendimento per un utenza che, nonostante 20 anni di Windows a casa ed in ufficio, ha ancora problemi a salvare un file nella cartella giusta ........buttiamo via 20 anni di alfabetizzazione informatica, tanto costa poco .........poi paghiamo qualcuno che ci faccia corsi di linux per altri 20 anni.....
  • Anonimo scrive:
    Re: E' vera la storia del comunismo...
    ma il tuo problema sono i soldi di Bill Gates o che altro?una volta c'era Agnelli, poi' e' venuto Berlusconi, ora Bill Gates, ma se tu non sai guadagnare soldi e ti limiti a sbavare e criticare e' colpa loro?sei felice con linux? ok. c'e' chi e' felice anche facendo l'eunuco in un harem......bye
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo




    L'EUCD è stata
    obbligata

    dalla



    sinistra europea.





    E che c'entra col software open
    source?



    EUCD = morte dell'Open Source

    No, dico: e che c'entra la sinistra europea
    che promuove l'EUCD col software open
    source?E' quello che penso anch'io: la sinistar non c'ebìntra nulla con l'oppen source, ma c'è questo tentativo di politicizzare l'open source che mi lascia l'amaro in bocca.
  • FDG scrive:
    Signori informatevi!
    Signori, se non sapete che cosa sia il comunismo e che cosa sia l'open source e cosa il software libero, evitate di postare commenti contenenti inutili confronti. Fate solo la figura degli ignoranti.Se invece ritenete i sapere, allora spiegatemi bene cosa siano il comunismo e cosa l'open sorce e vediamo quanto siete preparati... ovvero dai scrivete, così ci facciamo quattro risate.==================================Modificato dall'autore il 03/03/2004 16.20.58
  • FDG scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo


    L'EUCD è stata obbligata
    dalla


    sinistra europea.



    E che c'entra col software open source?

    EUCD = morte dell'Open SourceNo, dico: e che c'entra la sinistra europea che promuove l'EUCD col software open source?
  • Anonimo scrive:
    Re: perplessità sull'open source

    col cavolo che riuscirei a farmi tutelare
    dalla legge contro la PA.Il tuo guadagno va nell'asisstenza e personalizzazioni, non piu' ricchi industriali che radunano programmatori come in un recinto, gli tosano in due mesi, poi se ne liberano e vendono milioni di copie della stessa minestra.
    2) davvero pensate che costi meno mettere
    mano al codice fatto da terzi per effettuare
    una modifica piuttosto che rifare il
    progetto da 0? Chi trovate che non vi mette
    in conto, oltre al tempo per effettuare le
    modifiche, il tempo necessario per capire
    come è strutturato il software??Questo e' in compito principale degli smanettoni :D
    Personalmente ho provato alcune volte, per
    interessem a cercare di effettuare delle
    modifiche su progetti open di piccole
    dimensioni per addattarli alle mie esigenze.
    Spesso ho trovato approcci logici tanto
    diversi dai miei da ritenere più
    vantaggioso in termini di tempo rifare le
    cose che altri avevano già fatto
    piuttosto che scrivere i moduli aggiuntivi
    in sistemi preesistenti...Scommetto che lo fai anche con i programmi closed :D"Porca miseria explorer non mi pice... bhe allora lo riprogrammo" :DAlmeno con l'Open hai la possibilita' di reciclare qualcosa e.. perche' no! anche di imparare qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' vera la storia del comunismo...
    - Scritto da: Anonimo
    www.melbourne.indymedia.org/news/2003/09/5412Dunque... il comunismo, con la promessa di rendere tutti liberi, ha costretto molti a lavorare per seguire le idee di pochi, se qualcuno voleva proporre qualcosa di nuovo o alternativo veniva messo fuori gioco.Questo modo di fare mi ricorda piu' l'M$ che Linux :!In ogni caso il comunismo e' un ideologia molto piu' complessa di un sistema operativo.E per quella volta era una valida alternativa allo Zar, forse la sola se avessero aperto subito alla "bella e limpida democrazia" sarebbero stati subito falcidiati dagli squal.. pardon esperti delle altre democrazie.Linux non e' nato esattamente a Mosca mentre il caro Bill ha cominciato a fare i soldi anche con software tradotto e venduto in Russia.Bisogna dire che demonizzare l'avversario e' anche un modo per fare "terrorismo" ed attualmente questa pratica non deve essere molto ben vista negli States.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    L'EUCD è stata obbligata dalla

    sinistra europea.

    E che c'entra col software open source?EUCD = morte dell'Open Source
  • Anonimo scrive:
    Re: Che schifo...
    - Scritto da: Alessandrox
    - Scritto da: Anonimo

    Anche le associazioni Open source si
    sono

    fatte contagiare dalla politica. Pur di
    far

    campagna elettorale a favore di una
    parte,

    parelano male del politico italiano che
    ha

    fatto di più per l'open source.

    A parole, tante.Anche nei fatti, visto che adesso la PA è obbligata a prendere in considerazione i prodotti OS quando sceglie.Ti faccio notare come questa impostazione sia la più chiara e lineare possibile: prendere in considerazione tutte le alternative e poi scegliere la migliore, senza guere di religione su un prodotto o su un altro.


    Perchè non dicono che l'EUCD
    è

    stato proposto in Europa dl movimento

    europeo di sinistra???

    Non aggiungerebbe e non toglierebbe nulla
    alla questione.Eh, no molto aggiunge, perchè l'EUCD rischia di uccidere l'OS e tu lo sai bene.
    Ogni schieramento propone qualcosa per farsi
    bello di fronte a qualcuno (raramente
    perche' qualche politico ci crede
    veramente).
    E le associazioni O.S. non sono di una parte
    politica, che poi lo siano qualcuno degliIn questo momento si sono dimostrate (non tutte, una parte di esse) schierate acriticamente da una parte.
  • FDG scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    L'EUCD è stata obbligata dalla
    sinistra europea.E che c'entra col software open source?
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Linux è democrazia. Impara un po' di
    storia!!(linux)L'EUCD è stata obbligata dalla sinistra europea.Forse, nelle cantine questo non arriva.
  • FDG scrive:
    Re: Linux = comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Spiegato il tutto :DLa verità e che c'è gente a cui rode il successo di linux e del software open source in generale. Ma se è possibile capirlo per la gente che subisce la concorrenza di questo software, lo è un po meno per chi non ci perde nulla, anzi a ben vedere ci guadagna solo per il fatto che ci sia un minimo di concorrenza. Che sia solo un esempio classico di stupidità umana? Io credo di si. Per cui, la prossima volta che a qualcuno devo spiegare cos'è la stupidità, gli mostro il post di sopra.==================================Modificato dall'autore il 03/03/2004 16.02.50
  • Anonimo scrive:
    Re: illusi...
    - Scritto da: Anonimo
    altro che Berlusconi, in questo paese ci
    vogliono vent'anni di Thatcher.Ok, visto che ci tieni, la prossima volta che ti capita di ammalarti, vai a farti curare in inghilterra. E poi mi sai dire come funziona il sistema sanitario inventato dalla Thatcher.
  • Alessandrox scrive:
    Re: Che schifo...
    - Scritto da: Anonimo
    Anche le associazioni Open source si sono
    fatte contagiare dalla politica. Pur di far
    campagna elettorale a favore di una parte,
    parelano male del politico italiano che ha
    fatto di più per l'open source.A parole, tante.
    Perchè non dicono che l'EUCD è
    stato proposto in Europa dl movimento
    europeo di sinistra???Non aggiungerebbe e non toglierebbe nulla alla questione.Ogni schieramento propone qualcosa per farsi bello di fronte a qualcuno (raramente perche' qualche politico ci crede veramente).E le associazioni O.S. non sono di una parte politica, che poi lo siano qualcuno degli aderenti e' fisiologico, ce en sono di tutte le parti.Se poi una parte vuole aiutare ben venga ma nessuno ci si aggrappa.Saluti==================================Modificato dall'autore il 03/03/2004 15.51.14
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux = comunismo
    Linux è democrazia. Impara un po' di storia!!(linux)
  • Anonimo scrive:
    E' vera la storia del comunismo...
    http://www.melbourne.indymedia.org/news/2003/09/54124.php
  • Anonimo scrive:
    Re: perplessità sull'open source
    - Scritto da: Anonimo

    ma almeno il cliente oltre a pagare te 100
    NON deve pagare anche M$ altre 200Sei un pollo! Open Source non è sinonimo di gratis
  • Anonimo scrive:
    Re: Barzelletta
    - Scritto da: Anonimo
    Vedo l'utilizzo dell'OPEN SOURCE nelle PA
    come un atto democratico o come dir si
    voglia "par condiciano". Vedo nell'OPEN
    SOURCE uno stile di vita, una filosofia che
    tende maggiormente a condividere il sapere e
    la trasparenza, rendendosi altamente
    adattabile alle esegenze soggettive e
    lasciandosi migliorare da chiunque sia in
    grado di farlo.
    io vedo nell'open source la libertà,
    anche se i vostri commenti dimostrano che la
    nostra società ormai non è
    più in grado di distinguere e che
    quello che conta è l'immagine e non
    la sostanza.

    (linux) for everIo vedo le Brigate Rosse invece
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo?
    - Scritto da: Anonimo

    codice Linux=abito su misurafalso
    codice M$= abito Standa, buono per tutti,
    paghi 50, ma se chiedi un ritocco paghi 200 falso
    quindi Linux = 100, microsoft=250falsoLivello di trollaggine: (troll)(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci ha ripensato
    - Scritto da: Mechano
    Io dico che sono potute succedere due cose...

    I progetto come fu stilato la prima volta
    non era male, ci si era accorti che i
    formati chiusi impongono una forma di
    dipendenza dal proprietario, che avere i
    sorgenti e' cosa necessaria e bisogna
    pretenderlo, e soprattutto si erano messe le
    basi per avere liberta' e soprattutto
    risparmio sul lungo termine.

    Poi pero' qualcuno si e' accorto che la
    storia dei formati chiusi e che bisognava
    evitare di acquistare prodotti informatici
    che producessero documenti in formati
    chiusi, andava a ledere gli interessi di
    tutte quelle aziende che basano il loro
    business proprio sula schiavitu' dai
    formati, me ne viene in mente una la
    Micro$ozz, e allora qualcuno si e' mosso.

    Quindi o il Sig. "Stanco" ha avuto
    un'imbeccata economica cosiderevole, per
    tornare sui suoi passi,

    o e' stato pesantemente minacciato di
    qualche forma di rappresaglia.

    --
    Ciao.
    Mr. MechanoQuando installeranno quella porcheria di Linux torneranno nei loro passi, garantito :-D
  • Anonimo scrive:
    Linux = comunismo
    Spiegato il tutto :-D
  • Anonimo scrive:
    Che schifo...
    Anche le associazioni Open source si sono fatte contagiare dalla politica. Pur di far campagna elettorale a favore di una parte, parelano male del politico italiano che ha fatto di più per l'open source.Perchè non dicono che l'EUCD è stato proposto in Europa dl movimento europeo di sinistra???
  • Anonimo scrive:
    Re: illusi...
    - Scritto da: nop


    altro che Berlusconi, in questo paese ci

    vogliono vent'anni di Thatcher.

    chiaro che Stanca non è peggio di
    quelli di prima ....Come no, mi ricordo proprio di come parlavi delle schifezze dell'ulivo (legge siae, legge sull'editoria in internet, accordi miliardari con Microsoft.
    Resta il fatto che il governo B ha fatto
    cose veramente vergognose assai più
    deleterie che i passati governi(leggi
    ad-personam, sanatorie, condoni,
    provvedimenti una-tantum, corna,
    barzellette...)Come no, i condoni non c'erano mia stati, le sanatorie nemmeno, Prodi non ha mai emanato una legge che permetteva ai suoi amici di non pagare le tasse (con un meccanismo perverso alcune grandi aziende di cui non ricordo il nome ma che è facile rintracciare su internet non hanno pagato una lira di tasse). Perlomeno non tirava Molotov come D'Alema!
  • Anonimo scrive:
    Re: perplessità sull'open source
    - Scritto da: Anonimo
    Io, nella mia profonda ignoranza, mi chiedo
    alcune cose:
    1) personalmente lo stesso progetto, per
    venderlo open source, chiederei almeno una
    volta e mezza quanto richiesto per la
    versione closed perchè, parliamoci
    chiaro, la prima azienda ad infrangere le
    licenze è proprio la PA e quindi,
    fatto un programma per un comune, col cavolo
    che riuscirei a venderlo al comune vicino
    che probabilmente lo ha già avuto e
    col cavolo che riuscirei a farmi tutelare
    dalla legge contro la PA.ma almeno il cliente oltre a pagare te 100 NON deve pagare anche M$ altre 200
  • Alessandrox scrive:
    Scelte politiche
    Anche quelle Pro Microsoft.Magari condite anche da qualche incentivo economico.Che aveva da FRIGNARE BALLMER?Che banda di ipocriti sfacciati.E pagati per esserlo da milioni di UTONTI.Si non me ne vogliate utenti Windows non mi riferisco a voi ma a quelli che inneggiano a Microsoft , ai detrattori dei sistemi alternativi;Anche io uso Windows (poco ma lo uso).E poi faccio disinformazione..Faccio il Trollone.Meglio Trolloni e disinformatori che ipocriti e Utonti.Augh!
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ha capito che Open Source = comunismo
    ...:D

    Perche' OPen S. e' comunismo?codice Linux=abito su misura, chi lo ordina paga 100, e qualche fortunato che ha gli identici bisogni lo scarica gratiscodice M$= abito Standa, buono per tutti, paghi 50, ma se chiedi un ritocco paghi 200 quindi Linux = 100, microsoft=250
  • Parliamone scrive:
    Re: perplessità sull'open source
    - Scritto da: Anonimo
    1) personalmente lo stesso progetto, per
    venderlo open source, chiederei almeno una
    volta e mezza quanto richiesto per la
    versione closed perchè, parliamoci
    chiaro, la prima azienda ad infrangere le
    licenze è proprio la PA Beh, allora questo discorso dovrebbe valere anche per il software closed: infrangere per infrangere, piratano anche la versione closed, no? Che poi uno sviluppatore OS debba "rassegnarsi" a guadagnare sul coding e sull'assistenza piuttosto che sul codice in sè, mi sembra ormai assodato
    2) davvero pensate che costi meno mettere
    mano al codice fatto da terzi per effettuare
    una modifica piuttosto che rifare il
    progetto da 0? Chi trovate che non vi mette
    in conto, oltre al tempo per effettuare le
    modifiche, il tempo necessario per capire
    come è strutturato il software??No, ma rimane comunque possibile. E puoi sempre usare il vecchio codice per sistemare un po' il tuo, per vedere le specifiche dei file o quant'altro. Immagina di avere un programma closed che salva dei dati in formato proprietario, e volerlo sostituire con uno open, ma mantenendo la compatibilità: Un macello per i poveri sviluppatori open. Ora immagina che il primo programma sia OS, che vuoi modificare: ti rivolgi a un'altro sviluppatore, che ti dice che gli conviene riscrivere il programma da capo. Però può sempre sbirciare il vecchio codice per capire come una certa funzione si interfaccia con un'altra eccetera... Un piccolo vantaggio, ok, e magari solo in casi limite, ma c'è
    Personalmente ho provato alcune volte, per
    interessem a cercare di effettuare delle
    modifiche su progetti open di piccole
    dimensioni per addattarli alle mie esigenze.
    Spesso ho trovato approcci logici tanto
    diversi dai miei da ritenere più
    vantaggioso in termini di tempo rifare le
    cose che altri avevano già fatto
    piuttosto che scrivere i moduli aggiuntivi
    in sistemi preesistenti...Appunto: piccoli progetti. Con quelli un po' più grossi non è detto che convenga riscriverli da capo
  • Anonimo scrive:
    perplessità sull'open source
    Io, nella mia profonda ignoranza, mi chiedo alcune cose:1) personalmente lo stesso progetto, per venderlo open source, chiederei almeno una volta e mezza quanto richiesto per la versione closed perchè, parliamoci chiaro, la prima azienda ad infrangere le licenze è proprio la PA e quindi, fatto un programma per un comune, col cavolo che riuscirei a venderlo al comune vicino che probabilmente lo ha già avuto e col cavolo che riuscirei a farmi tutelare dalla legge contro la PA.2) davvero pensate che costi meno mettere mano al codice fatto da terzi per effettuare una modifica piuttosto che rifare il progetto da 0? Chi trovate che non vi mette in conto, oltre al tempo per effettuare le modifiche, il tempo necessario per capire come è strutturato il software??Personalmente ho provato alcune volte, per interessem a cercare di effettuare delle modifiche su progetti open di piccole dimensioni per addattarli alle mie esigenze. Spesso ho trovato approcci logici tanto diversi dai miei da ritenere più vantaggioso in termini di tempo rifare le cose che altri avevano già fatto piuttosto che scrivere i moduli aggiuntivi in sistemi preesistenti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Barzelletta
    Vedo l'utilizzo dell'OPEN SOURCE nelle PA come un atto democratico o come dir si voglia "par condiciano". Vedo nell'OPEN SOURCE uno stile di vita, una filosofia che tende maggiormente a condividere il sapere e la trasparenza, rendendosi altamente adattabile alle esegenze soggettive e lasciandosi migliorare da chiunque sia in grado di farlo.io vedo nell'open source la libertà, anche se i vostri commenti dimostrano che la nostra società ormai non è più in grado di distinguere e che quello che conta è l'immagine e non la sostanza.(linux) for ever
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo come un pollo
    Hai detto parole sante
  • Anonimo scrive:
    Barzelletta
    - " A quanto pare il p2p è l'equivalente del terrorismo nella lotta all'open source."- " Si ma da dove lo tirano fuori il petrolio nei computer???"Io Igghibù,in quanto autore della suddetta,ve la regala sotto licenza GPL reperibile sulla rete. ;)(linux) ps:scusate lo spam. LOL
  • Mechano scrive:
    Ci ha ripensato
    Io dico che sono potute succedere due cose...I progetto come fu stilato la prima volta non era male, ci si era accorti che i formati chiusi impongono una forma di dipendenza dal proprietario, che avere i sorgenti e' cosa necessaria e bisogna pretenderlo, e soprattutto si erano messe le basi per avere liberta' e soprattutto risparmio sul lungo termine.Poi pero' qualcuno si e' accorto che la storia dei formati chiusi e che bisognava evitare di acquistare prodotti informatici che producessero documenti in formati chiusi, andava a ledere gli interessi di tutte quelle aziende che basano il loro business proprio sula schiavitu' dai formati, me ne viene in mente una la Micro$ozz, e allora qualcuno si e' mosso.Quindi o il Sig. "Stanco" ha avuto un'imbeccata economica cosiderevole, per tornare sui suoi passi,o e' stato pesantemente minacciato di qualche forma di rappresaglia.--Ciao. Mr. Mechano
  • nop scrive:
    Re: illusi...

    altro che Berlusconi, in questo paese ci
    vogliono vent'anni di Thatcher.chiaro che Stanca non è peggio di quelli di prima ....Mi stupirono ai tempi i proclami che inneggiavano a Stanca appena nominato ....per quello che il titolo del post era "Illusi..."Resta il fatto che il governo B ha fatto cose veramente vergognose assai più deleterie che i passati governi(leggi ad-personam, sanatorie, condoni, provvedimenti una-tantum, corna, barzellette...)
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    Perche' OPen S. e' comunismo?A parte le battute, in effetti l'Open Source ha una filosofia molto "comunista", è inutile nascondersi. I seguaci dell'Open Source dovrebbero capire che quello che a loro sembra bello è visto come pericoloso da altri proprio per gli stessi motivi.Il capitalismo attuale dall'Open Source non può che esserne danneggiato e per questo, giustamente (dal suo punto di vista) lo teme o cerca di controllarlo.Il capitalismo è basato in gran parte sulla truffa, ovvero vendere per oro massiccio ciò che è solamente laccato. Tutti i prodotti di largo consumo se venissero analizzati in laboratorio porterebbero grosse delusioni. Dov'è la qualità negli impianti home theatre pieni di plasticaccia? che razza di cuciture hanno gli abiti costosissimi che vediamo nei negozi "alla moda"? perché le suole delle scarpe sono così scadenti?Pensate se i prodotti venissero giudicati per come sono invece che per come appaiono. Crollerebbe tutto. E' proprio una filosofia incompatibile con l'economia attuale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    ha capito che Open Source = comunismo ...:DL' ho sempre sostenuto :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    non solo: come direbbeero gli amici di bush
    probabilmente favorisce anche i terroristiesatto :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: illusi...
    - Scritto da: nop
    figurati se un ministro del governo
    burlesquoni ha orizzonti oltre il mese ....mentre invece gli altri sì che erano lungimiranti: infatti il mio stipendio e quello di altre migliaia di dipendenti universitari è rimasto bloccato dal 1996 al 2000 fregandosene degli adeguamenti di legge, per un disavanzo totale di oltre 750 miliardi di lire. quattro anni, questa sì che è lungimiranza, diamine! Per non dire dei contratti senza copertura, a botte di mille miliardi per volta, dei favori alle coop rosse, dell'invenzione dei cococo e mille altre magie degli arlecchineschi governi di quei buffoni che non riescono neanche a mettersi d'accordo su quanto zucchero vogliono nel caffè.altro che Berlusconi, in questo paese ci vogliono vent'anni di Thatcher.
  • nop scrive:
    illusi...
    che novità...pensavate forse che Stanca potesse pensare a medio lungo termine?Investire in open source comporta oneri per almeno dieci anni prima di cominciare a vedere i primi risultati ...figurati se un ministro del governo burlesquoni ha orizzonti oltre il mese ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    non solo: come direbbeero gli amici di bush probabilmente favorisce anche i terroristi
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    Se open source=comunismo ne consegue logicamenteche chi dice imbecillità = imbecille
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    spero che sia ironica questa battuta... :-)
  • Anonimo scrive:
    poffa
    la notizia sul p2p rischia di far passare inosservata questa news.
  • Anonimo scrive:
    Re: Stanca è furbo
    - Scritto da: Anonimo
    ha capito che Open Source = comunismo ...:DPerche' OPen S. e' comunismo?
  • Anonimo scrive:
    Stanca è furbo
    ha capito che Open Source = comunismo ...:D
Chiudi i commenti