IBM apre il codice del super spider

Il gigante di Armonk ha rilasciato sul canale open source il cuore di una tecnologia, chiamata UIMA, che si avvale di sofisticati algoritmi di ricerca semantica per trovare informazioni in modo più preciso ed efficace


Armonk (USA) – IBM ha donato alla comunità open source il codice del framework Java alla base di UIMA (Unstructured Information Management Architecture), una tecnologia pensata per la gestione e l’analisi dell’informazione non strutturata. In una società che ha fatto dell’informazione la sua merce di scambio più preziosa, una tecnologia come UIMA è destinata ad acquisire un ruolo centrale sia per le aziende che per i governi. O almeno così spera IBM.

UIMA è una piattaforma aperta e modulare per la creazione di applicazioni capaci di recuperare i dati non più soltanto in base a semplici parole chiave, come i tradizionali spider del Web, ma anche in base a concetti . Ciò permette ad esempio di identificare relazioni tra dati che, al contrario di quanto avviene nei database tradizionali, non sono organizzati secondo alcuna regola o classificazione.

La tecnologia di Big Blue si avvale di algoritmi per la ricerca e analisi semantica del testo capaci di attribuire un senso alle informazioni in relazione al contesto in cui si trovano: ciò permette, oltre a quanto detto in precedenza, di incrementare l’efficacia dei “setacci” digitali utilizzati per filtrare le informazioni su Internet o all’interno di un’azienda.

Il framework di UIMA può essere utilizzato per cercare dati e informazioni all’interno di file e fonti destrutturate, quali ad esempio documenti, immagini, file multimediali, e-mail, report e pagine web.

Non sembra affatto un caso che il progetto UIMA sia nato proprio a ridosso del tragico crollo delle Torri Gemelle, avvenuto nel 2001, e sia ufficialmente finanziato dalla DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency): è infatti noto come il Governo USA, in risposta alla minaccia terroristica, abbia steso in questi anni una fitta e controversa rete per il controllo delle comunicazioni, e necessiti dunque di sofisticate tecnologie per l’analisi e la selezione delle informazioni rilevanti.

Al progetto UIMA, che ora ha trovato casa su SourceForge.net , hanno collaborato diverse università americane come la Carnegie Mellon, la Columbia, la Stanford e la Massachusetts Amherst. Il codice del framework è accompagnato dalla Common Public Licence , e si trova già alla base di vari software commerciali sia di IBM che di terze parti. In Italia tra le prime aziende ad aver abbracciato tale tecnologia vi è Alethes , che intende incorporare UIMA nella propria architettura Open Eyes 2005 per la gestione delle informazioni testuali. La società sostiene che UIMA è destinata a diventare una tecnologia standard in diversi contesti operativi del business aziendale, dalla gestione documentale all’information retrieval, dalla business intelligence al text mining.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Apple vs TCPA scrive:
    IL MAC NON E' PALLADIUM!
    Nessun utente Mac OS X (compresi quelli che usano i mac intel) ha ancora notato la presenza del TCPA nei loro computer. Quindi smettiamola di raccontar storie suall Apple e i DRM.
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo
    Vale lo stesso discorso per l'utente medio Mac.

    A no siete pochi.Non è così come scrivi, però va bene comunque...l'importante è crederci!PS. l'utente medio Mac è una persona che ha scelto questi strumenti per il suo lavoro (in genere in ambito creativo) quindi di conseguenza è abituato a lavorararci con queste macchine, non solo per svago e/o giocare all'ultimo videogames in circolazione o per passarsi i programmi piratati con gli amici.Il macuser non acquista il computer (al supermercato) perchè si deve avere a casa....guarda le statistiche...buona parte dei PC sono spenti...ma l'importante è averlo......
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo
    Vale lo stesso discorso per l'utente medio Mac.

    A no siete pochi.Non è così come scrivi, però va bene comunque...l'importante è crederci!PS. l'utente medio Mac è una persona che ha scelto questi strumenti per il suo lavoro (in genere in ambito creativo) quindi di conseguenza è abituato a lavorararci con queste macchine, non solo per svago e/o giocare all'ultimo videogames in circolazione o per passarsi i programmi piratati con gli amici.Il macuser non acquista il computer (al supermercato) perchè si deve avere a casa....guarda le statistiche...buona parte dei PC sono spenti...ma l'importante è averlo......
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    Infatti, l'utente medio Windows a malapena è
    capace ad accendere il PC e collegarsi ad
    internet...Vale lo stesso discorso per l'utente medio Mac.A no siete pochi.
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo
    Per quante storie facciate, un pc è un pc.
    Posso aprirlo, sputarci dentro per non dire di
    peggio.
    Posso farlo anche con un mac, ma se per mia
    negligenza vado a fare un danno sulla
    motherboard, Steve mi apre un altro foro nel
    didietro perchè ho rotto "la sua" macchina!
    Se il danno lo faccio sul pc non mi faccio tanti
    problemi. Vado in un negozio e mi dicono "scegli
    quello che vuoi".Classico discorso da chi con il PC ci smanetta non ci lavora...
    E' questione di esigenze. Al macaco che non frega
    niente dell'hardware e si compra il mac, ci
    infila un pò di ram e poi non lo tocca più per
    tre anni, poco importa di questo aspetto (poi
    voglio vederlo infilare qualsiasi cosa in un
    mac-mini o in un iMac).
    Ma nel mondo pc invece c'è molta gente che vuole
    avere la libertà di personalizzarsi la macchina
    come meglio crede in base alle proprie esigenze
    (che possono mutare una volta comprato il
    computer).Certo, per giocare è indispensabile aggiornare la cpu, la scheda video, ecc....ogni 2 giorni.Ma chi lavora sul serio ha bisogno una macchina affidabile e stabile...non serve smontare il PC o Mac ogni volta che esce una scheda video nuova.Vai in qualsiasi azienda seria e guarda bene se ogni 2 giorni aggiornano i componenti HW solo per modo o sfizio....come intenti tu...ahh vero tu le chiami esigenze |:
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo
    assolutamente, ti posso dire per certo (senza
    generalizzare) che conosco diverse persone che
    hanno comprato un portatile o un pc apple solo
    perche' era traslucido oppure perche' fa figo e
    alternativo, poi magari viene da te a chiederti
    perche' non ci funziona l'office craccato per pc
    o perche' non ci puo' installare il videogioco,
    fidati, ce ne sono tanti cosi'Una minoranza, probabilmente quei pochi utenti mac (inesperti) che conosci tu.Da parte mia, visto che lavoro in un settore dove ho diverse collaborazioni con creativi di tutti i settore, beh, i macuser sono persone che si fanno un mazzo e producono veramente molto con questi formidabili strumenti.Senza dubbio conosciamo categorie di persone ben diverse...per la cronaca gli utenti poco esperti e/o utonti esistono in tutte le piattaforme...vedi il classico utente Windows medio (casalinga di voghera) che riesce a prendersi un virus quasi a pc spento....
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che stai dicendo?
    Hai mai visto in un Apple store uno smanettone
    comprare qualcosa?Lo smanettone IN GENERE non è un professionista che cerca una soluzione affidabile per il proprio lavoro, anzi in genere, si limita ad assemblarsi il PC per giocare...
    Ci vedi il fighetto o la persona che cerca
    qualcosa per "andare" in internet.Mamma mia che invidia, proprio non riesci a capire che molti grafici, musicisti e creativi in genere non sono fighetti eppure usano i Mac perchè sono degli strumenti di lavoro affidabili.
    Apple fa figo, è bello da tenere in salotto ....Stranamente solo chi NON POSSIEDE un Mac pensa queste cose...
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    L'utente *medio* Mac è informaticamente più

    evoluto dell'utente *medio* Win.

    no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc
    perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo", poi
    sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorgeTi stai sbagliando, forse confondi l'utente medio Windows (cioè la casalinga di Voghera) che compra il PC al supermercato....
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    L'utente *medio* Mac è informaticamente più

    evoluto dell'utente *medio* Win.

    no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc
    perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo", poi
    sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorge
    L'importate è essere convinti
  • Anonimo scrive:
    Prestazioni?
    Non è quello il problema. Apple è passata ad Intel semplicemente per poter blindare i propri PC ed i propri contenuti con il DRM (Digital Rights Management). Questa è la verità! Vi tolgono le poche libertà rimaste e qui si disserta sulle differenze prestazionali. Apple come Microsoft... nè più, nè meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prestazioni?
      Perchè che cosa non puoi fare o con windows o con mac che limitano le libertà?...
      • FDG scrive:
        Re: Prestazioni?
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè che cosa non puoi fare o con windows o con
        mac che limitano le libertà?...Si riferisce ai DRM implementati grazie al Thrusted Computing. La questione riguarda solo le informazioni che richiedono la presenza un tale DRM per essere utilizzate.Il punto è che loro continuando a parlare di TC e DRM non chiariscono una cosa fondamentale: lo scenario peggiore si può avverare solo se tutto diventa TC e tu senza rispettare le regole del TC non riesci ad fare nulla computer: non puoi aprire software perché il sistema operativo TC te lo impedisce, non puoi collegarti ad un sito internet perché il sito rileva che tu non hai una macchina TC, non puoi scambiare dati perché il software TC compliant te lo impedisce. Ma se il software applicativo e di sistema non è TC compliant, se i servizi di rete se ne fregano del fatto che forniscono servizio a client non TC compliant, tu puoi vivere tranquillamente. Cioè, il rischio è legato al successo dell'architettura TC nel complesso, cioè all'affermazione nell'intero ecosistema inforamatico. IMHO, considerando che per un tale cambiamento servono diversi anni, che bisogna essere tutti daccordo e soprattuto bisogna fare in modo che tutto funzioni alla perfezione (per capirci, già esistono implementazioni TC incompatibili tra loro :D ) e che magari un giorno un banale MOD Chip riesce a scardinare il TC (la cui sicurezza mi pare per ora legata alla mancanza di informazioni)... insoma, penso che sia una cosa troppo complessa per andare proprio come vogliono loro. Ovvero, difficilmente si avvererà lo scenario peggiore.Ritornando ad Apple, mi pare che la sua politica in questi anni sia sempre stata quella rendere le protezioni poco fastidiose per l'utente (infatti sono state sempre aggirate facilmente) perché tanto è l'appetibilità dell'offerta ad averla vinta sulla pirateria.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prestazioni?
      onnò!!! un clone di crazy!!!- Scritto da: Anonimo
      Non è quello il problema. Apple è passata ad
      Intel semplicemente per poter blindare i propri
      PC ed i propri contenuti con il DRM (Digital
      Rights Management). Questa è la verità! Vi
      tolgono le poche libertà rimaste e qui si
      disserta sulle differenze prestazionali. Apple
      come Microsoft... nè più, nè meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prestazioni?
      - Scritto da: Anonimo
      Non è quello il problema. Apple è passata ad
      Intel semplicemente per poter blindare i propri
      PC ed i propri contenuti con il DRM (Digital
      Rights Management). Questa è la verità! Vi
      tolgono le poche libertà rimaste e qui si
      disserta sulle differenze prestazionali. Apple
      come Microsoft... nè più, nè meno.questa almeno per ora è parte della verità..1) su mac il kernel è open ed è pure modificabile2) almeno per ora nessuna parte del sys operativo tranne la parte che si occupa del controllo dell'originalità del mac accede al chip fritz... quindi possiamo stare tranquilli...3) per il passaggio ad intel l'unica verità è che il g4 sui powrbook non era più accettabile.
  • FDG scrive:
    Spiegatemi una cosa
    Come fa un sistema operativo che ha un kernel open source a diventare totalmente thrusted? Cioè, vorrei capire come si pretenderebbe che Apple che rilascia i sorgenti di tale sistema decida un giorno di aggiungere un supporto TPC totale ad un kernel che volendo ti puoi compilare per i fatti tuoi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      Obbligandoti a compilare tale supporto.Immagina soltanto se i sistemi Trusted prendessero così piede, da obbligare governi e in conseguenza tutti gli ISP nazionali a garantire l'accesso alla grande rete solo a macchine Trusted
  • Anonimo scrive:
    Apple, Pixar e Macachi
    Dov'e' il macaco che diceva che in pixar sarebbero migrati ai G5 al posto degli Xeon odierni entro breve?
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple, Pixar e Macachi
      Cooosa? Non vorrai dirmi che la Pixar di STEVE JOBS usa degli Xeon!!!Ma daaaiii!!E magari adesso mi vieni a dire che usano pure Linux!!! (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • FDG scrive:
      Re: Apple, Pixar e Macachi
      - Scritto da: Anonimo
      Dov'e' il macaco che diceva che in pixar
      sarebbero migrati ai G5 al posto degli Xeon
      odierni entro breve? E dopo tre anni lo cerchi ancora?
  • Anonimo scrive:
    errore di grammatica
    "Sulla possibilità tecnica di installare Windows sui nuovi Mac, ne abbiamo invece già parlato di recente."Va bene che qui non si parla di letteratura, e nessuno pretende l'eleganza dello stile. Tuttavia, la grammatica della lingua italiana ha regole precise che anche un informatico dovrebbe imparare a rispettare.
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di grammatica
      in|vé|ceavv.= al contrario, all?opposto: pensavo che piovesse i. è uscito il sole, ti credevo sincero, i. hai mentito | con valore raff., preceduto da ma o mentre: dovevo andare al cinema ma i. sono andato a teatro, volevo restare in casa mentre i. devo uscireVarianti: in veceBoh? L'itagliano io non lo capiscio bene, però non ho capito dov'è l'errore.
      • Anonimo scrive:
        Re: errore di grammatica
        Ahhh forse indovino ... non ci vuole il "già"!Ah galimbé, ma che caXXo stai ... er stile te cascato ner buco der ceXXo stamattina?Ahò, nun ce vengo più su sto punto 'nformatico!
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di grammatica
      puntigliosa e inopportuna precisazione di una persona la cui pignoleria sulla grammatica e' assolutamente fuori luogo e denota di non avere assolutamente un cazzo di tecnico da dire sull'articolo in questione. Sicuramente conosce il latino e l'etimologia di ogni parola, e l'uso massimo che fa del personal computer si limita a MS Word con cui redige delicate pagine in endecasillabi. Vai a fare il puntiglioso su www.zingarelli.it che qui stoni assai.
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di grammatica
      - Scritto da: Anonimo"Va bene che qui non si parla di letteratura, enessuno pretende l'eleganza dello stile.Tuttavia, la grammatica della lingua italiana haregole precise che anche un informatico dovrebbeimparare a rispettare."Va bene che qui non si parla di letteratura, enessuno pretende l'eleganza dello stile.Tuttavia, la grammatica della lingua italiana haregole precise che anche un informatico dovrebbeimparare a rispettare. :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di grammatica
      - Scritto da: Anonimo
      "Sulla possibilità tecnica di installare Windows
      sui nuovi Mac, ne abbiamo invece già parlato di
      recente."

      Va bene che qui non si parla di letteratura, e
      nessuno pretende l'eleganza dello stile.
      Tuttavia, la grammatica della lingua italiana ha
      regole precise che anche un informatico dovrebbe
      imparare a rispettare.E dove sarebbe l'errore?Si parla di due cose:-di una cosa non se n'è mai parlato...-dell'altra, invece, se n'é "già" parlato ma se ne parla ancora...Mi spiace per te, ma tutto fila correttamente, e legarsi a certe cose su un articolo di questo tipo è il classico atteggiamento da troll (puoi controllare la definizione su wikipedia)Addio
      • Anonimo scrive:
        Re: errore di grammatica
        Il "ne" è di troppo..."Sulla possibilità tecnica di installare Windows sui nuovi Mac, ne abbiamo invece già parlato di recente."
      • Anonimo scrive:
        Re: errore di grammatica

        Si parla di due cose:
        -di una cosa non se n'è mai parlato...
        -dell'altra, invece, se n'é "già" parlato ma se
        ne parla ancora...LOLLQuesto ha rifatto lo stesso tipo di errore nella risposta!Che sia il Galimberti?comunque, ecco un aiutino:di una cosa non si è mai parlato...dell'altra, invece, si è "già" parlato ma se ne parla ancora...
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di grammatica
      Tra le varie specie di troll ci mancava proprio "il professore"... certo che quando non avete più niente a cuio aggrapparvi le andate a cercare proprio tutte... ridicoli...javascript:void(0);
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no

    Torvalds in primis. Usa un PowerMac G5..... ;)Sì, ma glielo hanno regalato! Se me lo regali lo uso anch'io, se devo scucire i soldi ... no!Per quante storie facciate, un pc è un pc.Posso aprirlo, sputarci dentro per non dire di peggio.Posso farlo anche con un mac, ma se per mia negligenza vado a fare un danno sulla motherboard, Steve mi apre un altro foro nel didietro perchè ho rotto "la sua" macchina!Se il danno lo faccio sul pc non mi faccio tanti problemi. Vado in un negozio e mi dicono "scegli quello che vuoi".E' questione di esigenze. Al macaco che non frega niente dell'hardware e si compra il mac, ci infila un pò di ram e poi non lo tocca più per tre anni, poco importa di questo aspetto (poi voglio vederlo infilare qualsiasi cosa in un mac-mini o in un iMac).Ma nel mondo pc invece c'è molta gente che vuole avere la libertà di personalizzarsi la macchina come meglio crede in base alle proprie esigenze (che possono mutare una volta comprato il computer).
  • Anonimo scrive:
    A quando...
    ...un minimacintel a non più di 450? e con non meno di:512MB RAM120GB HDMasterizzatore DVDSk. Video Radeon X1300 con 128MB RAM video dedicata+ tutto il resto che c'era già nel minimac?
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando...
      - Scritto da: Anonimo
      ...un minimacintel a non più di 450? e con non
      meno di:
      512MB RAM
      120GB HD
      Masterizzatore DVD
      Sk. Video Radeon X1300 con 128MB RAM video
      dedicata
      + tutto il resto che c'era già nel minimac?quanto uscirà il nuovo MiniMacIntel...ancora 2/3 mesi a sentire i vari rumors...
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando...
        L'unico mac per cui sarei disposto a mettere mano al portafogli. E, una volta giunto il momento di rimpiazzarlo, il mac mini continuerebbe ad essere l'unico mac per cui sarei disposto a mettere mano al portafogli.Per me non esiste mac oltre la soglia dei 500 euri che valga veramente la pena di essere acquistato.Del resto 500 euri sono un buon compromesso per poter usare il computer di proprietà del signor Steve Jobs! :@
        • Anonimo scrive:
          Re: A quando...
          oh signur peppiacere....(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: A quando...
            - Scritto da: Anonimo
            oh signur peppiacere....
            Hahaha! Povero macaco, ci crede davvero che sia suo il mac!
          • Anonimo scrive:
            Re: A quando...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            oh signur peppiacere....


            Hahaha! Povero macaco, ci crede davvero che sia
            suo il mac!vatti a leggere il codice di darwin e poi resetta la tua mente da queste cavolate.
        • Anonimo scrive:
          Re: A quando...

          Per me non esiste mac oltre la soglia dei 500
          euri che valga veramente la pena di essere
          acquistato.si vede che non ne fai un'utilizzo pro... tutto qui...il MacMini è un'ottima macchina, io lo utilizzo come VCR (collegato alla tv) e come jubox collegato wifi all'hi-fi (e scusate il gioco di parole e sigle!).
          Del resto 500 euri sono un buon compromesso per
          poter usare il computer di proprietà del signor
          Steve Jobs!però il quad in ufficio è un'altra cosa...
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    il post precedente parlava di virus e windows o
    mi sbaglio?
    Comunque se vuoi mettere linux sul mac non ci
    sono problemi, molti sviluppatori linux hanno un
    macTorvalds in primis. Usa un PowerMac G5..... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    ps: caro galimberti, non so se tu sai che una


    serie di virus - tra cui il recente nyxem.e -
    si


    diffondono solamente perchè ci sono windows
    MAI


    aggiornati

    invece tutti gli altri no.

    In tutti questi anni di informatica "rampante" ne
    ho conosciuto di untenti mac...
    Quasi tutti, e devo dire che alcune eccezioni
    notevoli ci sono state, a fronte dei FATTI
    comprovanti l'assurdità dei benchmark
    pubblicizzati da APPLE continuavano sulla via del
    design elegantissimo dei loro computer...
    Credo che il punto cruciale di tutta la triste
    disfida sia che gli utilizzatori dei pc non
    appartengono forzosamente al mondo Win...
    A buon intenditor...il post precedente parlava di virus e windows o mi sbaglio?Comunque se vuoi mettere linux sul mac non ci sono problemi, molti sviluppatori linux hanno un mac
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    L'utente *medio* Mac è informaticamente più


    evoluto dell'utente *medio* Win.



    no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc

    perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo",
    poi

    sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorge



    non diciamo fesserie, di pc fighi ormai ce ne
    sono tanti, specie per i portatili, quindi se si
    sceglie un mac è per una scelta di sistema
    operativo che per le proprie esigenze può essere
    migliore di windows, quelli di cui parli tu sono
    una minoranza di cretini che ci sono in ogni
    campoassolutamente, ti posso dire per certo (senza generalizzare) che conosco diverse persone che hanno comprato un portatile o un pc apple solo perche' era traslucido oppure perche' fa figo e alternativo, poi magari viene da te a chiederti perche' non ci funziona l'office craccato per pc o perche' non ci puo' installare il videogioco, fidati, ce ne sono tanti cosi'
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo


    ps: caro galimberti, non so se tu sai che una

    serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si

    diffondono solamente perchè ci sono windows MAI

    aggiornati
    invece tutti gli altri no.In tutti questi anni di informatica "rampante" ne ho conosciuto di untenti mac...Quasi tutti, e devo dire che alcune eccezioni notevoli ci sono state, a fronte dei FATTI comprovanti l'assurdità dei benchmark pubblicizzati da APPLE continuavano sulla via del design elegantissimo dei loro computer...Credo che il punto cruciale di tutta la triste disfida sia che gli utilizzatori dei pc non appartengono forzosamente al mondo Win... A buon intenditor...
  • soulista scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    L'utente *medio* Mac è informaticamente più


    evoluto dell'utente *medio* Win.



    no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc

    perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo",
    poi

    sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorge



    non diciamo fesserie, di pc fighi ormai ce ne
    sono tanti, specie per i portatili, quindi se si
    sceglie un mac è per una scelta di sistema
    operativo che per le proprie esigenze può essere
    migliore di windows, quelli di cui parli tu sono
    una minoranza di cretini che ci sono in ogni
    campoio, all'epoca (2000-2001), scelsi mac proprio perchè non volevo tutti quei problemi di cui sentivo parlare tutti i giorni i miei colleghi utenti windows... E poi perchè, da utonto, l'interfaccia di windows mi metteva una tristezza...:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: il macbook costa troppo, l'imac no
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    L'utente *medio* Mac è informaticamente più

    evoluto dell'utente *medio* Win.

    no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc
    perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo", poi
    sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorge
    non diciamo fesserie, di pc fighi ormai ce ne sono tanti, specie per i portatili, quindi se si sceglie un mac è per una scelta di sistema operativo che per le proprie esigenze può essere migliore di windows, quelli di cui parli tu sono una minoranza di cretini che ci sono in ogni campo
  • Anonimo scrive:
    Riciclo
    "una volta aperte, processore a parte, le due macchine sembrano perfettamente gemelle, a conferma del lavoro preparatorio eseguito a Cupertino per ottimizzare la transizione."Interessante come si possa nascondere con un bel giro di parole il riciclo delle scorte di magazzino.Ad ogni cambio di piattaforma Apple ha sempre riciclato roba vecchia dando macchine improvvisate e inefficienti.Controller SCSI a 8 bit montati su bus a 16 o 32 e misteriosamente controller più performanti subito a listino con prezzo maggiorato. Schede madri per 68040 con bus a 32 bit con su montato il PowerPC con bus a 64 bit obbligato a due cicli di clock per ogni operazione verso il resto del chipset. Ecc. Ecc.In questo Apple è maestra. Come lo è sempre stata anche Harley Davidson, riuscendo a far pagare alla gente un brand e non della qualità reale e delle innovazioni effettive. Basti pensare che con le nuove Dyna 2006 e il cambio a 6 marce c'è una sostituzione obbligatoria ogni 24000km di un cuscinetto del cambio finché non troveranno una soluzione definitiva a questa usura precoce. Harley sta usando i clienti come cavie. Un esempio che non c'entra con l'informatica ma che fa capire come le aziende americane "amino" lavorare...Io da parte mia non terrò assolutamente in considerazione queste macchine, aspettando la seconda reingegnerizzazione o dei nuovi modelli, non li voglio i ricicli di magazzino...Meno male che i Mac-Intel hanno la scheda grafica integrata da Intel (il successore del i915) sennò ci riciclavano ancora tutti i vecchi chip ATI dei PowerMac.
    • Anonimo scrive:
      Re: Riciclo
      Concordo con te, anche a me puzzava un pò troppo di riciclo sta storia anche se non avevo tutte le info che hai tu.Sicuramente anche io aspetterò la seconda generazioni di questi Mac-intel e mi tengo stretto il mio mini che per ora soddisfa tutte le mie esigenze.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riciclo
        - Scritto da: Anonimo
        Sicuramente anche io aspetterò la seconda
        generazioni di questi Mac-intel e mi tengo
        stretto il mio mini che per ora soddisfa tutte le
        mie esigenze.Va benone il Mac Mini, e quando tutto il software sarà ottimizzato, ci saranno macchine nuove e ben strutturate allora potrai decidere se fare del Mac Mini un serverino Linux che ti gestisce qualche servizio in casa o venderlo a me per 50 euro che lo metto io Linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: Riciclo

          un serverino Linux che ti gestisceah ah ah SERVERINO LINUX...ke termine TENERO...quasi da chekka, non e' che voi linari vi state addolcendo e avete voglia di tenerzza-----sfido io, a ricompilare il chermel tuti igiorni, addolciamoci la vita..no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Riciclo
            Non tutti abbiamo bisogno di avere un server in casa.Ricorda che tanta gente la mattina si sveglia e va a lavorare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riciclo
            - Scritto da: Anonimo
            Non tutti abbiamo bisogno di avere un server in
            casa.
            Ricorda che tanta gente la mattina si sveglia e
            va a lavorare.Se va a zappare la terra o a guidare il bus è un discorso. Se fa lavori di concetto o è un professionista e ha spesso a che fare con la tecnologia ci sarebbero un mare di applicazioni utili che potrebbero fargli comodo.Per non parlare di quanti servizi può fare in casa come il play di mp3 diffuso via radio nel raggio di 50m con una schedina RF, o il contenitore di foto ricordo da guardare in qualsiasi momento accendendo l'HTPC, o che puoi far vedere anche via Internet ai parenti che hanno anche loro un PC e una connessione senza dovergli spedire un CD/DVD con le foto. Le metti semplicemente online con password con un comune CMS tipo Wordpress, Drupal, Joomla, o una photo gallery opensource come Coppermine.E tutti questi strumenti sono gratis e spesso anche facili da usare se si ha un minimo di intelligenza e attitudine tecnica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riciclo
            - Scritto da: Anonimo
            Non tutti abbiamo bisogno di avere un server in
            casa.Questo e' vero, ma che c'entra?
            Ricorda che tanta gente la mattina si sveglia e
            va a lavorare.E nessuno ha detto il contrario, e non e' nemmeno detto che chi vada a lavorare, qualsiasi lavoro faccia, per passione o per divertimento possa provare a configurarsi un server a casa.Non e' sempre vera l'uguaglianza "Capacita' Informatica" == "Lavoro nel settore informatico" spesso non e' vero nemmeno il contrario..
      • Anonimo scrive:
        Re: Riciclo
        - Scritto da: Anonimo
        Concordo con te, anche a me puzzava un pò troppo
        di riciclo sta storia anche se non avevo tutte le
        info che hai tu.

        Sicuramente anche io aspetterò la seconda
        generazioni di questi Mac-intel e mi tengo
        stretto il mio mini che per ora soddisfa tutte le
        mie esigenze.si un sacco di info... guarda ti posso assicurare che sia la scheda madre che la scheda grafica che il controller sono uguali...solo gli ignoranti possono scrivere e pensarle certe cose... anzi pensarle no....dove le avete lette???ora mi dite a parte il masterizzatore dvd...cosa hanno in comune i due mac????a già dimenticavo la disposizione interna è la stessa.....quindi per voi ciò significa che una scheda basata su chip ibm per g5 con un bus ad un ghz è uguale alla scheda basata sul chipset intel e bus a 600 mhz.....bene bene....idem per una scheda graifca agp e una pci express...ma le avete lette le caratteristiche????
    • Anonimo scrive:
      Re: Riciclo
      - Scritto da: Anonimo
      "una volta aperte, processore a parte, le due
      macchine sembrano perfettamente gemelle, a
      conferma del lavoro preparatorio eseguito a
      Cupertino per ottimizzare la transizione."

      Interessante come si possa nascondere con un bel
      giro di parole il riciclo delle scorte di
      magazzino.Ma ci fai o ci sei?La frase precedente l'hai letta?"l'ultima revisione dell'iMac, quella che ha introdotto la videocamera iSight, ha portato alcuni cambiamenti nella disposizione interna dei vari componenti, che ritroviamo identici anche nel nuovo iMac Intel"Questo significa che all'aggiornamento fatto ad ottobre, pensado all'imminente Macintel, hanno creato qualcosa di diverso da prima, studiato in maniera tale che potesse andar bene sia per il G5 che per IntelBah... certa gente non ha proprio niente di meglio da pensare che trollare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Riciclo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "una volta aperte, processore a parte, le due

        macchine sembrano perfettamente gemelle, a

        conferma del lavoro preparatorio eseguito a

        Cupertino per ottimizzare la transizione."



        Interessante come si possa nascondere con un bel

        giro di parole il riciclo delle scorte di

        magazzino.

        Ma ci fai o ci sei?

        La frase precedente l'hai letta?

        "l'ultima revisione dell'iMac, quella che ha
        introdotto la videocamera iSight, ha portato
        alcuni cambiamenti nella disposizione interna dei
        vari componenti, che ritroviamo identici anche
        nel nuovo iMac Intel"

        Questo significa che all'aggiornamento fatto ad
        ottobre, pensado all'imminente Macintel, hanno
        creato qualcosa di diverso da prima, studiato in
        maniera tale che potesse andar bene sia per il G5
        che per Intel

        Bah... certa gente non ha proprio niente di
        meglio da pensare che trollare...e significa anche che questo mac non e' uguale a un qualsiasi pc intel ma che e' lo stesso mac di prima a cui hanno cambiato il processore
        • FDG scrive:
          Re: Riciclo
          - Scritto da: Anonimo
          e significa anche che questo mac non e' uguale a
          un qualsiasi pc intel ma che e' lo stesso mac di
          prima a cui hanno cambiato il processoreDi due mesi prima. La cosa ti scandalizza? Bene, scandalizzati pure.Io mi faccio quattro risate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Riciclo
          - Scritto da: Anonimo
          e significa anche che questo mac non e' uguale a
          un qualsiasi pc intel ma che e' lo stesso mac di
          prima a cui hanno cambiato il processoreSignifica che ad ottobre hanno metto in commercio un iMac nuovo con reingegerizzazione interna che potesse andar bene anche con Intel.Se non capisci l'italiano, torna alle elementari (ammesso che tu non ci sia già, visto il basso livello che stai dimostrando)
      • Anonimo scrive:
        Re: Riciclo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "una volta aperte, processore a parte, le due

        macchine sembrano perfettamente gemelle, a

        conferma del lavoro preparatorio eseguito a

        Cupertino per ottimizzare la transizione."



        Interessante come si possa nascondere con un bel

        giro di parole il riciclo delle scorte di

        magazzino.

        Ma ci fai o ci sei?

        La frase precedente l'hai letta?

        "l'ultima revisione dell'iMac, quella che ha
        introdotto la videocamera iSight, ha portato
        alcuni cambiamenti nella disposizione interna dei
        vari componenti, che ritroviamo identici anche
        nel nuovo iMac Intel"

        Questo significa che all'aggiornamento fatto ad
        ottobre, pensado all'imminente Macintel, hanno
        creato qualcosa di diverso da prima, studiato in
        maniera tale che potesse andar bene sia per il G5
        che per Intel

        Bah... certa gente non ha proprio niente di
        meglio da pensare che trollare...ma non lo vedi che è un troll ignorante???Parla dell'imac è cita la scheda grafica della macchina intel per gli sviluppatori...Fà i paragoni con la prima macchina powerpc... quando all'epoca i pc davvero non riuscivano a fare nemmeno da calcolatrice...Però spara a zero su due architetture completamente diverse... la scheda madre a parte la disposizione dei conettori (e ci credo non hanno camboiato la posizione dell'unità combo o dello sportellino della ram) non ha niente a che vedere...Uno e Due per il tipo di bus/chipset...( su g5 progettato per andare alla metà del processore e nel caso dei dual processor per sfruttarne 2 verso la ram... cosa che non esiste sull' imac intel)Due per il tipo di processore... uno con registri a 64 bit e uno a 32 bit....ma che ci vogliamo fare è pieno di sapientoni... che ti paragonano la punto alla ferrari perchè entrambi hanno 4 ruote....ed è normale che una scheda di un ppc del 2006 secondo il troll si possa ancora riciclare come nell 1988... infondo si sà l'informatica non si è mai evoluta e in realtà bastano 4 kbyte di memoria per fare di tutto con il computer.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Riciclo
      - Scritto da: Anonimo
      "una volta aperte, processore a parte, le due
      macchine sembrano perfettamente gemelle, a
      conferma del lavoro preparatorio eseguito a
      Cupertino per ottimizzare la transizione."

      Interessante come si possa nascondere con un bel
      giro di parole il riciclo delle scorte di
      magazzino.

      Ad ogni cambio di piattaforma Apple ha sempre
      riciclato roba vecchia dando macchine
      improvvisate e inefficienti.

      Controller SCSI a 8 bit montati su bus a 16 o 32
      e misteriosamente controller più performanti
      subito a listino con prezzo maggiorato.

      Schede madri per 68040 con bus a 32 bit con su
      montato il PowerPC con bus a 64 bit obbligato a
      due cicli di clock per ogni operazione verso il
      resto del chipset. Ecc. Ecc.

      In questo Apple è maestra. Come lo è sempre stata
      anche Harley Davidson, riuscendo a far pagare
      alla gente un brand e non della qualità reale e
      delle innovazioni effettive. Basti pensare che
      con le nuove Dyna 2006 e il cambio a 6 marce c'è
      una sostituzione obbligatoria ogni 24000km di un
      cuscinetto del cambio finché non troveranno una
      soluzione definitiva a questa usura precoce.
      Harley sta usando i clienti come cavie. Un
      esempio che non c'entra con l'informatica ma che
      fa capire come le aziende americane "amino"
      lavorare...

      Io da parte mia non terrò assolutamente in
      considerazione queste macchine, aspettando la
      seconda reingegnerizzazione o dei nuovi modelli,
      non li voglio i ricicli di magazzino...

      Meno male che i Mac-Intel hanno la scheda grafica
      integrata da Intel (il successore del i915) sennò
      ci riciclavano ancora tutti i vecchi chip ATI dei
      PowerMac.
      sempère a sparere cavolate tu vero?l'imac non ha la scheda grafica integrata..quando esisteva il power pc sulla schda riadattata del 68040 i pc erano ad 8 bit e facevano al massimo 4+4 e sbagliavano...smettila di sparare cavolate siamo nel 2006 non nel 1988.
  • Anonimo scrive:
    FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
    Ah ah ah ah kissa come mai se l'intel e' dentro un mac dovrebbe essere piu' veloce che dentro un pc?!?!.....si si ....come la leggende di una volta....I macachi sono bravi a raccontare palle e a gongolare nel vedere expotie' che deforma le finestre o usare un widgets che ti informa che la tua ragazza ti sta cornificando... se jobs gli dice che e' una cosa figa...loro ci credonoUna volta su un forum avevo letto di un tipo che era convinto che il 90 percento dei giochi per WINDOWS erano prima prodotti su MAC e poi portati su WINDOWS....sosteneva che il MAC era FACILE DA PROGRAMMARE e aveva molti piu' strumenti...tanto i programmatori sono scemi e riscrivono il codice di un programma che funzionera' e sara' venduto solo su WINDOWS, su un MAC senza alcuna ottimizzzione e poi portati su WINDOWS... ke illuso, era quasi penoso la cosa divertente ERA KE ALTRI GLI DAVANO RAGIONE (anche se qualcuno aveva ridimensionato il 90% con un piu' cauto - ma comunque delirante- 15%)ah ah ah ah ah a(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)
    • Anonimo scrive:
      Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
      - Scritto da: Anonimo
      Ah ah ah ah kissa come mai se l'intel e' dentro
      un mac dovrebbe essere piu' veloce che dentro un
      pc?!?!.....si si ....come la leggende di una
      volta....

      I macachi sono bravi a raccontare palle e a
      gongolare nel vedere expotie' che deforma le
      finestre o usare un widgets che ti informa che la
      tua ragazza ti sta cornificando... se jobs gli
      dice che e' una cosa figa...loro ci credono

      Una volta su un forum avevo letto di un tipo che
      era convinto che il 90 percento dei giochi per
      WINDOWS erano prima prodotti su MAC e poi portati
      su WINDOWS....sosteneva che il MAC era FACILE DA
      PROGRAMMARE e aveva molti piu' strumenti...tanto
      i programmatori sono scemi e riscrivono il codice
      di un programma che funzionera' e sara' venduto
      solo su WINDOWS, su un MAC senza alcuna
      ottimizzzione e poi portati su WINDOWS...

      ke illuso, era quasi penoso la cosa divertente
      ERA KE ALTRI GLI DAVANO RAGIONE (anche se
      qualcuno aveva ridimensionato il 90% con un piu'
      cauto - ma comunque delirante- 15%)

      ah ah ah ah ah
      a(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(Si buona notte.... torna a dormire va...
      • Anonimo scrive:
        Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
        In effetti la storia dei giochi perodotti su mac e poi portati su pc...era molto diffusa negli anni novanta....ma penso si riferita non alle parti di codice, ma a quelle di grafica...(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
          - Scritto da: Anonimo
          In effetti la storia dei giochi perodotti su mac
          e poi portati su pc...era molto diffusa negli
          anni novanta....ma penso si riferita non alle
          parti di codice, ma a quelle di grafica...(apple)ma infatti era vera si lavorava su amiga e mac... anche perchè i processori x86 all'epoca non potevano essere realmente utilizzati... andavano bene solo come macchine da scrivere.in oltre all'epoca quicktime e quickdraw erano delle realtà... su win invece era ancora difficile visualizzare immagini...
    • Anonimo scrive:
      Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE

      Ah ah ah ah kissa come mai se l'intel e' dentro
      un mac dovrebbe essere piu' veloce che dentro un
      pc?!?!.....si si ....come la leggende di una
      volta....Lo slogan non dice più veloce.. dice "Cosa ci fa un chip Intel in un Mac? Molto di più quanto abbia mai fatto in un PC". Considerando che nei pc fa girare windows (AHAHA) direi che nei pc la sua utilità è nulla, infatti..
    • Anonimo scrive:
      Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
      - Scritto da: Anonimo
      Ah ah ah ah kissa come mai se l'intel e' dentro
      un mac dovrebbe essere piu' veloce che dentro un
      pc?!?!.....si si ....come la leggende di una
      volta....Guarda che questa cosa l'hai letta solo tu...Lo slogan dice semplicemente che un Intel dentro un Mac fa semplicemente "cose più belle", mica che è più veloce...Se non sei capace di capire l'itailano, evita di trolleggiare, pagliaccio che non sei altro
      • Anonimo scrive:
        Re: FAVOLE DELLA BUONA NOTTE
        ilano, evita di
        trolleggiare, pagliaccio che non sei altroah ah ah ah ah ah ah ah ah (troll3)
  • Anonimo scrive:
    volete guadagnare
    6702$?C'e' un premio per chi riesce a far girare windows sui nuovi mac.http://winxponmac.com/The%20Contest.htmlSe e' cosi' difficile figuriamoci il contrario:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: volete guadagnare
      - Scritto da: Anonimo
      6702$?
      C'e' un premio per chi riesce a far girare
      windows sui nuovi mac.
      http://winxponmac.com/The%20Contest.html

      Se e' cosi' difficile figuriamoci il contrario:'(Il problema è legato alla gestione del bios che fa XP, tanto è vero che vista (compatibile con i bios EFI) non è valido per la sfida!
    • Anonimo scrive:
      Re: volete guadagnare
      - Scritto da: Anonimo
      6702$?
      C'e' un premio per chi riesce a far girare
      windows sui nuovi mac.
      http://winxponmac.com/The%20Contest.html

      Se e' cosi' difficile figuriamoci il contrario:'(Se mi fate girare la Slackware me lo compro subito.
      • pikappa scrive:
        Re: volete guadagnare
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        6702$?

        C'e' un premio per chi riesce a far girare

        windows sui nuovi mac.

        http://winxponmac.com/The%20Contest.html



        Se e' cosi' difficile figuriamoci il
        contrario:'(

        Se mi fate girare la Slackware me lo compro
        subito.
        Guarda che linux ci gira, visto che esistono da un bel pò bootloader compatibili con efi http://elilo.sourceforge.net/
        • Anonimo scrive:
          Re: volete guadagnare
          - Scritto da: pikappa

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          6702$?


          C'e' un premio per chi riesce a far girare


          windows sui nuovi mac.


          http://winxponmac.com/The%20Contest.html





          Se e' cosi' difficile figuriamoci il

          contrario:'(



          Se mi fate girare la Slackware me lo compro

          subito.


          Guarda che linux ci gira, visto che esistono da
          un bel pò bootloader compatibili con efi
          http://elilo.sourceforge.net/guarda che tanto non lo compra lo stess..chi usa davvero linux le sà queste cose... come sapeva che si poteva installare anche sui ppc...
  • Crazy scrive:
    Io lo eviterei... in qualche modo e` TC
    CIAO A TUTTIMac poteva essere la vera ottima alternativa a Windows per stare fuori dal TC, ma con la bella trovata di passare ad Intel, che come sappiamo e` il Processore Trusted per eccellenza...Beh, mi dispiace per Mac, ma come minimo ha perso un cliente, e penso che oltre a me ne ha persi tanti altri... peccato, non mi dispiaceva affatto come sistema.Comunque, personalmente, sconsiglio a tutti di utilizzare Sistemi Operativi Trusted o che girano comunque si Hardware Trusted, cercate qualcosa di alternativo... Linux e` il piu` conosciuto, ma React OS, che ancora deve essere sviluppato in versione Beta, penso che sara` una valida alternativa in quanto ha un'interfaccia grafica molto familiare...Ma la cosa piu` importante e` che NON E` TRUSTED, e per quel che mi riguarda, questa e` la cosa che conta: Boicottate tutto cio` che e` Trusted!!!DISTINTI SALUTIAggiunta di un Link importante:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438 "E` proprio Trusted==================================Modificato dall'autore il 26/01/2006 15.00.15
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      Mac poteva essere la vera ottima alternativa a
      Windows per stare fuori dal TC, ma con la bella
      trovata di passare ad Intel, che come sappiamo e`
      il Processore Trusted per eccellenza...
      Beh, mi dispiace per Mac, ma come minimo ha perso
      un cliente, e penso che oltre a me ne ha persi
      tanti altri... peccato, non mi dispiaceva affatto
      come sistema.
      Comunque, personalmente, sconsiglio a tutti di
      utilizzare Sistemi Operativi Trusted o che girano
      comunque si Hardware Trusted, cercate qualcosa di
      alternativo... Linux e` il piu` conosciuto, ma
      React OS, che ancora deve essere sviluppato in
      versione Beta, penso che sara` una valida
      alternativa in quanto ha un'interfaccia grafica
      molto familiare...
      Ma la cosa piu` importante e` che NON E` TRUSTED,
      e per quel che mi riguarda, questa e` la cosa che
      conta: Boicottate tutto cio` che e` Trusted!!!
      DISTINTI SALUTISmettila!Anche linux avrà un Kernel TCPA compliant.Per quanto riguarda Ract OS, forne nell'anno in cui febbraio avrà 30 gioorni srà utilizzabile
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
      Tutto dipende dall'uso che se ne fa del TC!
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
        In linux la parte di codice che gestisce il Friz è elimininabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
          - Scritto da: Anonimo
          In linux la parte di codice che gestisce il Friz
          è elimininabile.Non vedo come non possa essere eliminabile, visto che ci sono i sorgenti, o almeno i sorgenti delle routine che lo chiamano...Se non fosse cosi' si violerebbe la GPL
    • FDG scrive:
      Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
      - Scritto da: Crazy
      Comunque, personalmente, sconsiglio a tutti di
      utilizzare Sistemi Operativi Trusted o che girano
      comunque si Hardware TrustedOSX non è thrusted. Al massimo lo può essere qualche applicazione.
    • Anonimo scrive:
      E poi c'era una mucca viola...
      ...e le marmotte che incartavano la cioccolata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
      Cercarsi un lavoro è passato di moda?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo eviterei... in qualche modo e`
      Ti faccio presente che Apple è l'unica azienda del settore (di una certa rilevanza) che non fa parte del TCG...Per quanto riguarda il processore, tanto Intel quanto AMD quanto IBM fanno parte del TCG, quindi sotto questo punto di vista non hai scampo... o, meglio, hai scampio se sceglil il sistema operativo giusto, quindi siccome Apple non fa parte del TCG... bye
    • Crazy scrive:
      Mac e` Trusted... eccone la prova
      Scusate,ma a parte il fatto che su Hardware Trusted ci puo` girare soltanto Software Trusted, il che implica che MacIntel debba esserlo, e` gia` stato dimostrato in maniera inequivocabile che Mac utilizzera` il Trusted Computing:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438 "Detto questo, tengo a ricordare che quando si utilizza un Sistema Operativo Trusted, obbligatoriamente tutti i Software che ci si installano lo devono essere a loro volta.Lo stesso vale per gli Hardware, il fatto che MacIntel utilizzi un Processore con TPM, implica che tutte le altre componenti Hardware abbiano a loro volta il TPM, quindi...Tra MacIntel e Windows Vista, mi duole dirlo, ma si finisce nello stesso schifo chiamato Trusted ComputingDISTINTI SALUTI
      • Anonimo scrive:
        Re: Mac e` Trusted... eccone la prova
        - Scritto da: Crazy
        Scusate,
        ma a parte il fatto che su Hardware Trusted ci
        puo` girare soltanto Software Trustedecco, questa non la capisco...allora se io compro un Pentium D adesso, non posso usarlo visto che non esiste software trusted ?
        • Crazy scrive:
          Non siamo ancora a quel punto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Crazy

          Scusate,

          ma a parte il fatto che su Hardware Trusted ci

          puo` girare soltanto Software Trusted

          ecco, questa non la capisco...
          allora se io compro un Pentium D adesso, non
          posso usarlo visto che non esiste software
          trusted ?Non ancora, ma il Pentium D ha il TMP in modalita` Stand-By.Una volta installato Windows Vista o MacIntel, il TPM si attiva e basta, da quel momento in poi ci potrai installare solo Software Trusted.E` un Processore di tipo transitorio il Pentium D, ma va tranquillo, e` un Processore destinato al TC.I Processori che verranno fuori dopo il Pentium D, avranno il TPM attivo fin dalla loro nascita, cosi`, ci potrai solo installare Software Trusted.Il Pentium D, per ora, accetta di lavorare anche se il resto dell'Hardware non ha il TPM, mentre, in futuro, tutte le componenti del Computer dovranno avere il TPM per poter lavorare tra loro ed il Sistema Operativo Trusted accettera` di lavorare solo se tutto l'Hardware ha il TPM.A quanto ho capito, i MacIntel hanno gia` il TPM su tutte le componenti come anche i nuovi Computer che stanno mettendo in Commercio, vedesi i nuovi Sony Vajo ed i nuovi HP, che hanno una simpatica etichetta con un Luchetto disegnato che dice "Protetto con sistemi di Sicurezza di nuova generazione"...Si, che sicurezza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non siamo ancora a quel punto
            - Scritto da: Crazy
            Non ancora, ma il Pentium D ha il TMP in
            modalita` Stand-By.
            Una volta installato Windows Vista o MacIntel, il
            TPM si attiva e basta, da quel momento in poi ci
            potrai installare solo Software Trusted.Ah ma allora l'hai scritto tu quel romanzo di fantascienza di cui avevo sentito parlare! Bellissima storia! Ottimo uso della grammatica!DISTINTI SALUTI CIAO A TUTTI
          • Anonimo scrive:
            Re: Non siamo ancora a quel punto
            - Scritto da: Crazy
            A quanto ho capito, i MacIntel hanno gia` il TPM
            su tutte le componentiMi sfugge qualcosa...quindi sui Macintel puo' girare solo software trusted ?Se si, come è possibile che buona parte dei programmi attuali possano funzionare su Rosetta ?
          • Crazy scrive:
            E` solo questione di Aggiornamenti


            Se si, come è possibile che buona parte dei
            programmi attuali possano funzionare su Rosetta ?
            Perche` chi e` milionario, non lo sarebbe diventato se fosse stato scemo.Cosa voglio dire?Che se avessero messo in Commercio il MacIntel con gia` tutti i blocchi previsti dal Trusted Computing, dopo le prime 100 Macchine vendute la rete sarebbe stata imbottita da articoli dei possessori che a quell'ora sarebbero imbestialiti ed avviserebbero tutti gli altri di non Comprarlo, causando un Crak finanziario non indifferente.Lo stesso varra` per Windows Vista, all'inizio le limitazioni saranno minime, poi, con il tempo, arriveranno UpDate e le limitazioni aumenteranno gradualmente, la gente quasi non se ne rendera` conto, o meglio, si abituera` passo passo ed alla fine si trovera` incastrata nel Trsuted Computing.Vedi il Pentium D.Da quando fecero quella dichiarazione che nel Pentium D c'e` il TPM, le vendite di tal eprocessore sono calate vertiginosamente, per quanto Intel abbia dichiarato che e` disabilitato, alla gente non va, e fa bene a non volerlo.Quello che Intel non ha detto e` che quel TPM, verra` abilitato non appena piu` di 3/4 delle Macchine a livello mondiale saranno Compatinbili con il TC, a quel punto arrivera` l'UpDate e non avremo piu` via di scampo, specialmente perche` avremo bisogno di rimanere compatibili alle altre persone che sono cadute nella stessa trappola spacciata per Sistema di Sicurezza...Non sono scemi, fidati, sanno bene come fare le cose.Penso che per il 2008 arrivera` l'UpDate magico che incastrera` tutti quelli che non sono stati abbastanza furbi dallo stare lontani da tutti i Prodotti Trusted quando poteva.
          • Anonimo scrive:
            Re: E` solo questione di Aggiornamenti
            - Scritto da: Crazy




            Se si, come è possibile che buona parte dei

            programmi attuali possano funzionare su Rosetta
            ?



            Penso che per il 2008 arrivera` l'UpDate magico
            che incastrera` tutti quelli che non sono stati
            abbastanza furbi dallo stare lontani da tutti i
            Prodotti Trusted quando poteva.Quindi dal 2008 in avanti nessuna applicazione scritta prima di quella data potrà piu' funzionare...Immaginiamo iLife'06, applicazione nuova di zecca, fra meno di due anni smetterà di funzionare ?Perche' mi pare ovvio che non è una applicazione Trusted, altrimenti ora non funzionerebbe a nessuno...Giusto ?Ah, non ti offendere, per cortesia, non mettere le maiuscole a caso nelle parole, si scrive Update, Hardware, Software...
          • Crazy scrive:
            Siamo in Fase Transitoria


            Quindi dal 2008 in avanti nessuna applicazione
            scritta prima di quella data potrà piu'
            funzionare...
            Piu` o meno, olte applicazioni hanno gia` i codici TC inclusi, sono soltanto in attesa dell'attivazione.Certi programmi, tipo il Windows Media 9, per quanto sia gia` passato, e` pronto a ricevere il TC.
            Immaginiamo iLife'06, applicazione nuova di
            zecca, fra meno di due anni smetterà di
            funzionare ?
            Dipende, se tale Programma non e` approvato da TCG, probabilmente al momento del Download ti avvisera` che un tuo Porgramma non e` compatibile con l'Aggiornamento, cosi tutto sembra innoquo.In realta` e` solo che non e` approvato.Tu ci resisti, non fai gli Update, ma prima o poi, ti si rompe il bel Mac, te ne comperi uno nuovo e Puf, il tuo bel Programma non cel o potrai manco installare.
            Perche' mi pare ovvio che non è una applicazione
            Trusted, altrimenti ora non funzionerebbe a
            nessuno...
            Siamo in una fase transitoria, per ora i Software Trusted e Non girano assieme, ad un certo punto, come detto, con gli Update, quelle Non verranno bloccate dal TPM, e li` sara` la fine.
            Giusto ?

            Ah, non ti offendere, per cortesia, non mettere
            le maiuscole a caso nelle parole, si scrive
            Update, Hardware, Software...
            Lo so, ho una brutta abitudine con le MaIuScOlE
          • Anonimo scrive:
            Re: E` solo questione di Aggiornamenti
            Ma come? Hai appena detto che se l'hardwar eè trusted è obbligatorio che tutto quello che ci gira sopra sia trusted... e ora ti smentisci da solo?Ribadisco per l'ennesima volta che Apple non fa parte del TCG.Ciao pagliaccio... continua pure la tua crociata contro i mulini a vento- Scritto da: Crazy




            Se si, come è possibile che buona parte dei

            programmi attuali possano funzionare su Rosetta
            ?



            Perche` chi e` milionario, non lo sarebbe
            diventato se fosse stato scemo.
            Cosa voglio dire?
            Che se avessero messo in Commercio il MacIntel
            con gia` tutti i blocchi previsti dal Trusted
            Computing, dopo le prime 100 Macchine vendute la
            rete sarebbe stata imbottita da articoli dei
            possessori che a quell'ora sarebbero imbestialiti
            ed avviserebbero tutti gli altri di non
            Comprarlo, causando un Crak finanziario non
            indifferente.
            Lo stesso varra` per Windows Vista, all'inizio le
            limitazioni saranno minime, poi, con il tempo,
            arriveranno UpDate e le limitazioni aumenteranno
            gradualmente, la gente quasi non se ne rendera`
            conto, o meglio, si abituera` passo passo ed alla
            fine si trovera` incastrata nel Trsuted
            Computing.
            Vedi il Pentium D.
            Da quando fecero quella dichiarazione che nel
            Pentium D c'e` il TPM, le vendite di tal
            eprocessore sono calate vertiginosamente, per
            quanto Intel abbia dichiarato che e`
            disabilitato, alla gente non va, e fa bene a non
            volerlo.
            Quello che Intel non ha detto e` che quel TPM,
            verra` abilitato non appena piu` di 3/4 delle
            Macchine a livello mondiale saranno Compatinbili
            con il TC, a quel punto arrivera` l'UpDate e non
            avremo piu` via di scampo, specialmente perche`
            avremo bisogno di rimanere compatibili alle altre
            persone che sono cadute nella stessa trappola
            spacciata per Sistema di Sicurezza...
            Non sono scemi, fidati, sanno bene come fare le
            cose.
            Penso che per il 2008 arrivera` l'UpDate magico
            che incastrera` tutti quelli che non sono stati
            abbastanza furbi dallo stare lontani da tutti i
            Prodotti Trusted quando poteva.
          • FDG scrive:
            Re: Non siamo ancora a quel punto
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sfugge qualcosa...
            quindi sui Macintel puo' girare solo software
            trusted ?Fesserie, non lo stare ad ascoltare. Prendi un MacIntel e ci installi i Developer Tools di Apple, che hanno dentro il gcc, il compilatore di GNU, che notoriamente è un compilatore thrusted... cioè manco p'u cazz. Poi ti scarichi un qualsiasi software Open Source e compilalo. Eseguilo perché il software è chiaramente thrusted... cioè manco p'u cazz al quadrato.
          • Crazy scrive:
            Guarda che l'OpenSource puo` vivere


            Fesserie, non lo stare ad ascoltare. Prendi un
            MacIntel e ci installi i Developer Tools di
            Apple, che hanno dentro il gcc, il compilatore di
            GNU, che notoriamente è un compilatore
            thrusted... cioè manco p'u cazz. Poi ti scarichi
            un qualsiasi software Open Source e compilalo.
            Eseguilo perché il software è chiaramente
            thrusted... cioè manco p'u cazz al quadrato.Guarda che se compili un Programma sul tuo Computer Trusted, tutto va bene.Programmi compilati nelle macchine Trusted, sono abilitati a funzionare solo sulla Macchina che li ha compilati.Naturalmente dovranno essere compilati con un Compilatore approvato che inserisca i dovuti codici nel Programma compilato... non so se Mac ha modificato e creato una versione di GCC Trsuted apposta per lei, ma non mi stupirebbe.Il problema nasce per coloro che vogliono dare gratis in giro i loro Programmi, ma senza darne i sorgenti... a quelli, verra` impedito di distribuire i Programmi Gratis in quanto dovrebbero pagare un Pizzo al TCG per renderli installabili su Computer Trusted ed a fornte della spesa di approvazione, non potrebbero piu` darli via Gratis
          • FDG scrive:
            Re: Guarda che l'OpenSource puo` vivere
            - Scritto da: Crazy
            Guarda che se compili un Programma sul tuo
            Computer Trusted, tutto va bene.
            Programmi compilati nelle macchine Trusted, sono
            abilitati a funzionare solo sulla Macchina che li
            ha compilati.E allo stato attuale questo non è vero per il MacTel. Cioè, non ci sono limitazioni sul software che puoi installare ed eseguire sui tuoi computer.
          • Anonimo scrive:
            Re: Guarda che l'OpenSource puo` vivere
            - Scritto da: Crazy
            Programmi compilati nelle macchine Trusted, sono
            abilitati a funzionare solo sulla Macchina che li
            ha compilati.ROTFL... stai sconfinando del ridicolo....
          • Anonimo scrive:
            Re: Non siamo ancora a quel punto
            - Scritto da: Anonimo

            A quanto ho capito, [cioè male, come al solito]

            i MacIntel hanno gia` il TPM

            su tutte le componenti

            Mi sfugge qualcosa...
            quindi sui Macintel puo' girare solo software
            trusted ?No
            Se si, come è possibile che buona parte dei
            programmi attuali possano funzionare su Rosetta ?Mica solo quelli... non esiste anche software trusted al momento, ed Apple non fa parte del TCG
          • FDG scrive:
            Re: Non siamo ancora a quel punto
            - Scritto da: Crazy
            Una volta installato Windows Vista o MacIntel, il
            TPM si attiva e basta, da quel momento in poi ci
            potrai installare solo Software Trusted.E stranamente sui MacIntel ci puoi installare tutto il software che vuoi. Come mai?
      • FDG scrive:
        Re: Mac e` Trusted... eccone la prova
        - Scritto da: Crazy
        ma a parte il fatto che su Hardware Trusted ci
        puo` girare soltanto Software Trusted...BUM!!!
        implica che MacIntel debba esserloARIBUM!!!
        e` gia` stato
        dimostrato in maniera inequivocabile che Mac
        utilizzera` il Trusted Computing:
        " http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438Non hai capito una mazza. A Milano c'è l'ippodromo di San Siro. M'hanno detto che cercano gente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mac NON è Trusted... eccone la prova
        ROTFL... ti stai smentendo da solo, visto che su MacOSX ci installo quello che voglio...quando la finirai con questa pagliacciata?- Scritto da: Crazy
        Scusate,
        ma a parte il fatto che su Hardware Trusted ci
        puo` girare soltanto Software Trusted, il che
        implica che MacIntel debba esserlo, e` gia` stato
        dimostrato in maniera inequivocabile che Mac
        utilizzera` il Trusted Computing:
        " http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438 "
        Detto questo, tengo a ricordare che quando si
        utilizza un Sistema Operativo Trusted,
        obbligatoriamente tutti i Software che ci si
        installano lo devono essere a loro volta.
        Lo stesso vale per gli Hardware, il fatto che
        MacIntel utilizzi un Processore con TPM, implica
        che tutte le altre componenti Hardware abbiano a
        loro volta il TPM, quindi...
        Tra MacIntel e Windows Vista, mi duole dirlo, ma
        si finisce nello stesso schifo chiamato Trusted
        Computing
        DISTINTI SALUTI
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac NON è Trusted... eccone la prova
          Scusate, ma il tizio ha espressamente detto che è unacosa che sarà attivata in futuro.Io non ne so nulla di preciso, ma quanto meno non continuate a menarla col fatto che il tizio è un pagliaccio dato che voi riuscite ad installare quello che volete..Ve l'ha detto che adesso il tutto è disabilitato...Se volete contestarlo dovete essere più precisi, credo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac NON è Trusted... eccone la prova
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate, ma il tizio ha espressamente detto che è
            una cosa che sarà attivata in futuro.il *tipo* ha detto:"su Hardware Trusted ci puo` girare soltanto Software Trusted, il che implica che MacIntel debba esserlo"e questo non è vero: i Macintel attuali ne sono la prova tangibili, visto che ci puoi installare quello che vuoi. semplice.
            Ve l'ha detto che adesso il tutto è
            disabilitato...
            Se volete contestarlo dovete essere più precisi,Apple non fa parte del TCG
            credo.credi solo in ciò che vedibyr
    • DavidC73 scrive:
      Re: Abbonamento ex-novo non-Telecom
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      Mac poteva essere la vera ottima alternativa a
      Windows per stare fuori dal TC, ma con la bella
      trovata di passare ad Intel, che come sappiamo e`
      il Processore Trusted per eccellenza...
      Beh, mi dispiace per Mac, ma come minimo ha perso
      un cliente, e penso che oltre a me ne ha persi
      tanti altri... peccato, non mi dispiaceva affatto
      come sistema.
      Comunque, personalmente, sconsiglio a tutti di
      utilizzare Sistemi Operativi Trusted o che girano
      comunque si Hardware Trusted, cercate qualcosa di
      alternativo... Linux e` il piu` conosciuto, ma
      React OS, che ancora deve essere sviluppato in
      versione Beta, penso che sara` una valida
      alternativa in quanto ha un'interfaccia grafica
      molto familiare...
      Ma la cosa piu` importante e` che NON E` TRUSTED,
      e per quel che mi riguarda, questa e` la cosa che
      conta: Boicottate tutto cio` che e` Trusted!!!
      DISTINTI SALUTI

      Aggiunta di un Link importante:
      " http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438 "
      E` proprio Trusted

      ==================================
      Modificato dall'autore il 26/01/2006 15.00.15sottoscrivo pienamente anche se un po' in ritardo, io sono proprio un ex-utente Mac, non appena Steve Jobs ha annunciato il passaggio a intel e si è cominciato a parlare di TC anche per Apple ho venduto il mio ibook ho comprato un pc usato e sono passato a Debian GNU/Linux, sistema che adesso uso con grandissima soddisfazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbonamento ex-novo non-Telecom
        - Scritto da: DavidC73
        sottoscrivo pienamente anche se un po' in
        ritardo, io sono proprio un ex-utente Mac, non
        appena Steve Jobs ha annunciato il passaggio a
        intel e si è cominciato a parlare di TC anche per
        Apple ho venduto il mio ibook ho comprato un pc
        usato e sono passato a Debian GNU/Linux, sistema
        che adesso uso con grandissima soddisfazione.mapperpiacere!!!nessuno (fanatici a parte) ha mai parlato di TC per Apple, tanto che Apple NON E' ISCRITTA AL TCGIBM invece fa parte del TCG, quindi il passaggio ad Intel non c'entra una beata fava di m#### con il TC
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbonamento ex-novo non-Telecom
        - Scritto da: DavidC73
        sottoscrivo pienamente anche se un po' in
        ritardo, io sono proprio un ex-utente Mac, Si. Figurati che io mi svirgolavo la velina bionda e poi le ho preferito la sora pina.Non ci credi? ;)
        nonappena Steve Jobs ha annunciato il passaggio
        a intel e si è cominciato a parlare di TC anche per
        Apple ho venduto il mio ibook ho comprato un pc
        usato e sono passato a Debian GNU/Linux, sistema
        che adesso uso con grandissima soddisfazione.L'avrò scritto migliaia di volte: per trollare seriamente bisogna essere PLAUSIBILI!Caro DavidC73, "ex utente mac"...dimmi un po'...a quale velocità avevi settato l'apertura delle cartelle a impulso?E quale immagine di default viene associata al primo utente creato dal sistema?"Ho lasciato OSX per Debiangnulinuxchefatantoespertonenerd"ma vaff.......
  • Anonimo scrive:
    Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
    E comprerò sempre e solo i tuoi computer.
    • Anonimo scrive:
      Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
      - Scritto da: Anonimo
      E comprerò sempre e solo i tuoi computer.si, guarda gli ho scritto ora ora, sono sicuro che per te lo farà, fagli solo scaricare l'ultima versione su sourceforge e sei a posto.No.. dico io.. guarda chi è Jobs e chi è Torvalds e che vita fanno, poi scegli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
        - Scritto da: Anonimo
        No.. dico io.. guarda chi è Jobs e chi è Torvalds
        e che vita fanno, poi scegli.
        Scelgo il secondo e non mi sembra se la passi così male.
        • Anonimo scrive:
          Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          No.. dico io.. guarda chi è Jobs e chi è
          Torvalds

          e che vita fanno, poi scegli.



          Scelgo il secondo e non mi sembra se la passi
          così male.Non fosse per altro che ha ancora gli attributi....
    • AlphaC scrive:
      Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
      - Scritto da: Anonimo
      E comprerò sempre e solo i tuoi computer.seee...Accontentati di darwin :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
      e perche'Quale sarebbe il vantaggio per Apple?
      • Anonimo scrive:
        Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
        - Scritto da: Anonimo
        e perche'
        Quale sarebbe il vantaggio per Apple?che gli compro il computer
    • Anonimo scrive:
      Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
      - Scritto da: Anonimo
      E comprerò sempre e solo i tuoi computer.Guarda che mac in gran parte è open.Infatti il kernel é il Mach che è un progietto open source.L'abiete di sistema è quello BSD che è open.Cosa pretendi di piu'Vedi anche:http://developer.apple.com/darwin/
      • Anonimo scrive:
        Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E comprerò sempre e solo i tuoi computer.

        Guarda che mac in gran parte è open.

        Infatti il kernel é il Mach che è un progietto
        open source.Lo so che è un progietto open source il kernel, ma mi riferivo al resto, specie alla GUI
        • Anonimo scrive:
          Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          E comprerò sempre e solo i tuoi computer.



          Guarda che mac in gran parte è open.



          Infatti il kernel é il Mach che è un progietto

          open source.


          Lo so che è un progietto open source il kernel,
          ma mi riferivo al resto, specie alla GUIQuello temo che non lo mollerà mai.Su questo apple è nettamente superione a Windows e Linux messi assieme.
          • Anonimo scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo
            Quello temo che non lo mollerà mai.
            Su questo apple è nettamente superione a Windows
            e Linux messi assieme.Solo per ergonomia non certo per prestazioni e caratteristiche tecniche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Quello temo che non lo mollerà mai.

            Su questo apple è nettamente superione a Windows

            e Linux messi assieme.

            Solo per ergonomia non certo per prestazioni e
            caratteristiche tecniche.
            su cosa ti basi per dire che la GUI è superiore solo in ergonomia? sono passato al mac da meno di un anno e di linux conosco poco quindi non commento questo, ma rispetto a xp trovo la GUI di OS X decisamente + performante, scattante tanto per dire se la cpu è impegnata non esita comunque a ridisegnare le finestre come invece capita su win.
          • Anonimo scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo
            su cosa ti basi per dire che la GUI è superiore
            solo in ergonomia? sono passato al mac da meno di
            un anno e di linux conosco poco quindi nonLa GUI del MAC è fantastica non solo per l'aspetto ma anche per le prestazioni. Lo dice pure Miguel De Icaza che è il creatore di Gnome. Anzi ha detto che gli fa proprio invidia. Quindi quello che dicono gli altri conta poco. Per quanto riguarda Windows sta cercando di scopiazzarla in ogni modo e già questo basta come prova di superiorità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Quello temo che non lo mollerà mai.

            Su questo apple è nettamente superione a Windows

            e Linux messi assieme.

            Solo per ergonomia non certo per prestazioni e
            caratteristiche tecniche.
            Su questo non ci piove.Per prestazioni bisogna amettere che win si difende bene.Metre per funzionalità X è ancora sicuramete il piu' esteso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Quello temo che non lo mollerà mai.


            Su questo apple è nettamente superione a
            Windows


            e Linux messi assieme.



            Solo per ergonomia non certo per prestazioni e

            caratteristiche tecniche.



            Su questo non ci piove.

            Per prestazioni bisogna amettere che win si
            difende bene.

            Metre per funzionalità X è ancora sicuramete il
            piu' esteso.stai forse parlando della gui dell'os 10.2... perche dal 10.3 è la scheda grafica che si occupa di tutto e fino a vista le prestazioni non sono nemmeno paragonabili... basta guardare il fatto che in ogni situazione su mac la gui funziona sempre... mentre su windws....e poi hai la possibilità di killarla o di assegnare la priorità dei tread dell'interfaccia rispetto ad altro... cosa che win si sogna
          • LaNberto scrive:
            Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
            - Scritto da: Anonimo
            Solo per ergonomia non certo per prestazioni e
            caratteristiche tecniche.
            Certo, gli altri hanno il display PDF (con tutto quello che comporta in termini di qualità, WYSIWYG, etc.) il workflow integrato per font e colori, drag&drop completissimo, Spotlight... ad libitum
    • Anonimo scrive:
      Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
      Mi devi promettere che entro stasera riesci a mandare una dozzina di curriculum in giro!Mi raccomando, io tuoi genitori non ti possono mantenere a vita!
      • Anonimo scrive:
        Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
        - Scritto da: Anonimo
        Mi devi promettere che entro stasera riesci a
        mandare una dozzina di curriculum in giro!
        Mi raccomando, io tuoi genitori non ti possono
        mantenere a vita!Finché mi portano il cibo nella cantina io tiro avanti per la mia strada!
        • Anonimo scrive:
          Re: Steve Jobs rendi opensource Mac Os X
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Mi devi promettere che entro stasera riesci a

          mandare una dozzina di curriculum in giro!

          Mi raccomando, io tuoi genitori non ti possono

          mantenere a vita!

          Finché mi portano il cibo nella cantina io tiro
          avanti per la mia strada!ah ah ah ah ah ah ah babbei impostori
  • Anonimo scrive:
    prende la paga da WinPC
    è ancora un prodotto acerbo sto nuovo mac. Aspettiamo la fine del 2006 per vedere qualcosina di interessante. Certo che con VISTA all'orizzonte saranno dolori per i mac
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      - Scritto da: AnonimoCerto che con VISTA
      all'orizzonte saranno dolori per i macCerto, come no...
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      ... finché resta all'orizzonte, Mac docet ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: prende la paga da WinPC
        - Scritto da: Anonimo
        ... finché resta all'orizzonte, Mac docet ;-)Si' docet... come perdere fette di mercato.
        • Anonimo scrive:
          Re: prende la paga da WinPC
          - Scritto da: Anonimo
          Si' docet... come perdere fette di mercato.In questo periodo mi pare ne stia guadagnando.
          • Anonimo scrive:
            Re: prende la paga da WinPC
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Si' docet... come perdere fette di mercato.

            In questo periodo mi pare ne stia guadagnando.appunto, in quale mondo parallelo il mac starebbe perdendo mercato??
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      - Scritto da: Anonimo
      è ancora un prodotto acerbo sto nuovo mac.
      Aspettiamo la fine del 2006 per vedere qualcosina
      di interessante. Certo che con VISTA
      all'orizzonte saranno dolori per i macNon penso proprio! La marea di professionisti che da decenni basano il loro lavoro su Apple, continueranno a usare Apple.La marea di Utonti che ora vede quel logo "Intel" nei nuovi mac, vede una interfaccia grafica così carina, estetica delle macchine così curate, passerà molto volentieri a usare i Mac.Ne vorrei uno anche io.
      • Anonimo scrive:
        Re: prende la paga da WinPC
        Ancora questa minchiata sui professionisti?Sono come l'uomo delle nevi, tutti sanno di cosa si parla ma nessuno l'ha mai visto.
        • Anonimo scrive:
          Re: prende la paga da WinPC
          - Scritto da: Anonimo
          Ancora questa minchiata sui professionisti?
          Sono come l'uomo delle nevi, tutti sanno di cosa
          si parla ma nessuno l'ha mai visto.Ragazzo se tu fai il commesso da computer discount o in un negozio di abbigliamento, questo non vuol dire che un giorno non potrai mai diventarlo anche tu un professionista. :P :)
          • Anonimo scrive:
            Re: prende la paga da WinPC

            Ragazzo se tu fai il commesso da computer
            discount o in un negozio di abbigliamento, questo
            non vuol dire che un giorno non potrai mai
            diventarlo anche tu un professionista. :P
            Oddio... forse sì, vuol dire...
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      - Scritto da: Anonimo
      è ancora un prodotto acerbo sto nuovo mac.
      Aspettiamo la fine del 2006 per vedere qualcosina
      di interessante. Certo che con VISTA
      all'orizzonte saranno dolori per i macROTFL... sono gli utenti Win che devo stare attenti a Vista...Per quanto riguarda il Mac, solo chi lo usa può apprezzarne i pregibye
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      invece delle solite trollate, potresti postare dei dati oggettivi? confronti, benchmarks, etc etc??Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      - Scritto da: Anonimo
      è ancora un prodotto acerbo sto nuovo mac.Ma cosa vai blaterando!? MacOsX x86 è anni che lo stanno testando, e idem i processori Intel!Non è che una una mattina si sono svegliati e hanno deciso di mettere un Intel dentro un Mac e vendere il tutto!!
      • Anonimo scrive:
        Re: prende la paga da WinPC
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        è ancora un prodotto acerbo sto nuovo mac.

        Ma cosa vai blaterando!? MacOsX x86 è anni che lo
        stanno testando, e idem i processori Intel!
        Non è che una una mattina si sono svegliati e
        hanno deciso di mettere un Intel dentro un Mac e
        vendere il tutto!!ah ah ah ah ah comicita' inpressionante (troll2)
    • Anonimo scrive:
      Re: prende la paga da WinPC
      Casomai Win SVista sarà una benedizione per la diffusione del Mac.
      • Anonimo scrive:
        Re: prende la paga da WinPC
        - Scritto da: Anonimo
        Casomai Win SVista sarà una benedizione per la
        diffusione del Mac.patetica riposta per un petatico somaro
  • Anonimo scrive:
    il macbook costa troppo, l'imac no
    inoltre, il macbook è pro solo di nome, per una serie di caratteristiche è meglio il vecchio powerbook (peraltro ancora in vendita a cifre altrettanto stravaganti)...ps: caro galimberti, non so se tu sai che una serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si diffondono solamente perchè ci sono windows MAI aggiornati (vedere le caratteristiche del virus, nonchè la sua diffusione, per credere): non capisco come facciate voi evangelisti a considerare la mancanza di aggiornamenti discriminante per l'utente medio... l'importanza degli aggiornamenti la capisce l'appassionato, il power user, l'utente smaliziato insomma, all'utente medio se gli dai mac os x 10.4.3 o 10.4.4... ma sai cosa gliene frega? basta arrampicarsi sugli specchi, su...
    • Anonimo scrive:
      Re: il macbook costa troppo, l'imac no
      - Scritto da: Anonimo
      inoltre, il macbook è pro solo di nome, per una
      serie di caratteristiche è meglio il vecchio
      powerbook (peraltro ancora in vendita a cifre
      altrettanto stravaganti)...

      ps: caro galimberti, non so se tu sai che una
      serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si
      diffondono solamente perchè ci sono windows MAI
      aggiornati (vedere le caratteristiche del virus,
      nonchè la sua diffusione, per credere): non
      capisco come facciate voi evangelisti a
      considerare la mancanza di aggiornamenti
      discriminante per l'utente medio... l'importanza
      degli aggiornamenti la capisce l'appassionato, il
      power user, l'utente smaliziato insomma,
      all'utente medio se gli dai mac os x 10.4.3 o
      10.4.4... ma sai cosa gliene frega? basta
      arrampicarsi sugli specchi, su...Sono molto d'accordo con questo scritto sopra.Questi editoriali a favore del mondo Apple, sembrano delle arrampicate continue di specchi, purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: il macbook costa troppo, l'imac no
      L'utente *medio* Mac è informaticamente più evoluto dell'utente *medio* Win. Appartiene a una nicchia: per comprare Apple devi conoscere Apple e quindi essere *mediamente* più informato. Un sacco di utenti *medi* Win non ha mai avvicinato altre piattaforme o addirittura non ne conosce nemmeno l'esistenza. Gli utenti *medi* Mac sanno muoversi anche in Win, mentre, almeno nella stessa misura, non è vero il contrario. L'utente *medio* Mac conosce gli aggiornamenti perché periodicamente compare la finestra per l'update dei sw che spiega, uno per uno, a che cosa servono.Quelle degli utenti Win e Apple sono due medie diverse. Come del resto la *media* degli utenti Linux è ben più evoluta delle altre due *medie*.Occhio al concetto di media. È fuorviante e non dice nulla sull'effettiva composizione di una popolazione. Il valore medio potrebbe non appartenere a nessun individuo di una popolazione. Pensa all'altezza media di un gruppo. Potrebbe essere 1,83 m senza che ci sia una persona alta 1,83 m. Oppure alla temperatura media. Può innalzarsi in due modi: con l'aumento delle temperature giornaliere (ogni giorno è più caldo) o con l'aumento del numero dei giorni caldi. La media è un concetto fuorviante: sarebbe meglio sostituirlo con l'entropia (quella di Shannon e Weaver). La "fatica" per la raccolta dei dati numerici resta la medesima, ma è una descrizione più realistica dell'effettiva composizione di unaa popolazione, ossia il suo grado di ordine/disordine. E scusate l'excursus.
      • AlphaC scrive:
        Re: il macbook costa troppo, l'imac no
        - Scritto da: Anonimo
        L'utente *medio* Mac è informaticamente più
        evoluto dell'utente *medio* Win. Appartiene a una
        nicchia: per comprare Apple devi conoscere Apple
        e quindi essere *mediamente* più informato. Un
        sacco di utenti *medi* Win non ha mai avvicinato
        altre piattaforme o addirittura non ne conosce
        nemmeno l'esistenza. Gli utenti *medi* Mac sanno
        muoversi anche in Win, mentre, almeno nella
        stessa misura, non è vero il contrario. L'utente
        *medio* Mac conosce gli aggiornamenti perché
        periodicamente compare la finestra per l'update
        dei sw che spiega, uno per uno, a che cosa
        servono.
        Quelle degli utenti Win e Apple sono due medie
        diverse. Come del resto la *media* degli utenti
        Linux è ben più evoluta delle altre due *medie*.

        Occhio al concetto di media. È fuorviante e non
        dice nulla sull'effettiva composizione di una
        popolazione. Il valore medio potrebbe non
        appartenere a nessun individuo di una
        popolazione. Pensa all'altezza media di un
        gruppo. Potrebbe essere 1,83 m senza che ci sia
        una persona alta 1,83 m. Oppure alla temperatura
        media. Può innalzarsi in due modi: con l'aumento
        delle temperature giornaliere (ogni giorno è più
        caldo) o con l'aumento del numero dei giorni
        caldi. La media è un concetto fuorviante: sarebbe
        meglio sostituirlo con l'entropia (quella di
        Shannon e Weaver). La "fatica" per la raccolta
        dei dati numerici resta la medesima, ma è una
        descrizione più realistica dell'effettiva
        composizione di unaa popolazione, ossia il suo
        grado di ordine/disordine. E scusate l'excursus.Tutto sommato sono d'accordo... ma non ti senti un po' logorroico? :-P
        • Anonimo scrive:
          Re: il macbook costa troppo, l'imac no
          - Scritto da: AlphaC

          - Scritto da: Anonimo

          L'utente *medio* Mac è informaticamente più

          evoluto dell'utente *medio* Win. Appartiene a
          una

          nicchia: per comprare Apple devi conoscere Apple

          e quindi essere *mediamente* più informato. Un

          sacco di utenti *medi* Win non ha mai avvicinato

          altre piattaforme o addirittura non ne conosce

          nemmeno l'esistenza. Gli utenti *medi* Mac sanno

          muoversi anche in Win, mentre, almeno nella

          stessa misura, non è vero il contrario. L'utente

          *medio* Mac conosce gli aggiornamenti perché

          periodicamente compare la finestra per l'update

          dei sw che spiega, uno per uno, a che cosa

          servono.

          Quelle degli utenti Win e Apple sono due medie

          diverse. Come del resto la *media* degli utenti

          Linux è ben più evoluta delle altre due *medie*.



          Occhio al concetto di media. È fuorviante e non

          dice nulla sull'effettiva composizione di una

          popolazione. Il valore medio potrebbe non

          appartenere a nessun individuo di una

          popolazione. Pensa all'altezza media di un

          gruppo. Potrebbe essere 1,83 m senza che ci sia

          una persona alta 1,83 m. Oppure alla temperatura

          media. Può innalzarsi in due modi: con l'aumento

          delle temperature giornaliere (ogni giorno è più

          caldo) o con l'aumento del numero dei giorni

          caldi. La media è un concetto fuorviante:
          sarebbe

          meglio sostituirlo con l'entropia (quella di

          Shannon e Weaver). La "fatica" per la raccolta

          dei dati numerici resta la medesima, ma è una

          descrizione più realistica dell'effettiva

          composizione di unaa popolazione, ossia il suo

          grado di ordine/disordine. E scusate l'excursus.

          Tutto sommato sono d'accordo... ma non ti senti
          un po' logorroico? :-PSì, un po' sì... Ma non sei obbligato a leggere quello che scrivo! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: il macbook costa troppo, l'imac no
        - Scritto da: Anonimo
        L'utente *medio* Mac è informaticamente più
        evoluto dell'utente *medio* Win. no, l'utente mac medio e' uno che compra il pc perche' e' "alternativo" e perche' e' "figo", poi sotto se c'e' xp o osx nemmeno se ne accorge
      • Anonimo scrive:
        Re: il macbook costa troppo, l'imac no
        Ma che stai dicendo?Hai mai visto in un Apple store uno smanettone comprare qualcosa?Ci vedi il fighetto o la persona che cerca qualcosa per "andare" in internet.Apple fa figo, è bello da tenere in salotto ....
      • Anonimo scrive:
        Re: il macbook costa troppo, l'imac no
        - Scritto da: Anonimo
        L'utente *medio* Mac è informaticamente più
        evoluto dell'utente *medio* Win. Appartiene a una
        nicchia: per comprare Apple devi conoscere Apple
        e quindi essere *mediamente* più informato. Un
        sacco di utenti *medi* Win non ha mai avvicinato
        altre piattaforme o addirittura non ne conosce
        nemmeno l'esistenza. Gli utenti *medi* Mac sanno
        muoversi anche in Win, mentre, almeno nella
        stessa misura, non è vero il contrario. L'utente
        *medio* Mac conosce gli aggiornamenti perché
        periodicamente compare la finestra per l'update
        dei sw che spiega, uno per uno, a che cosa
        servono.
        Quelle degli utenti Win e Apple sono due medie
        diverse. Come del resto la *media* degli utenti
        Linux è ben più evoluta delle altre due *medie*.

        Occhio al concetto di media. È fuorviante e non
        dice nulla sull'effettiva composizione di una
        popolazione. Il valore medio potrebbe non
        appartenere a nessun individuo di una
        popolazione. Pensa all'altezza media di un
        gruppo. Potrebbe essere 1,83 m senza che ci sia
        una persona alta 1,83 m. Oppure alla temperatura
        media. Può innalzarsi in due modi: con l'aumento
        delle temperature giornaliere (ogni giorno è più
        caldo) o con l'aumento del numero dei giorni
        caldi. La media è un concetto fuorviante: sarebbe
        meglio sostituirlo con l'entropia (quella di
        Shannon e Weaver). La "fatica" per la raccolta
        dei dati numerici resta la medesima, ma è una
        descrizione più realistica dell'effettiva
        composizione di unaa popolazione, ossia il suo
        grado di ordine/disordine. E scusate l'excursus.Quoto, chissà se l'utente medio di PI (anti-Apple per abitudine) riuscirà a comprendere...mah.
    • Anonimo scrive:
      Re: il macbook costa troppo, l'imac no

      ps: caro galimberti, non so se tu sai che una
      serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si
      diffondono solamente perchè ci sono windows MAI
      aggiornati invece tutti gli altri no.
    • Anonimo scrive:
      Re: il macbook costa troppo, l'imac no
      - Scritto da: Anonimo
      inoltre, il macbook è pro solo di nome, per una
      serie di caratteristiche è meglio il vecchio
      powerbook (peraltro ancora in vendita a cifre
      altrettanto stravaganti)...Balle... ci sono portatili di quei prezzi in ogni marca, solo che al midiauorld ti rifilano gli altri
      ps: caro galimberti, non so se tu sai che una
      serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si
      diffondono solamente perchè ci sono windows MAI
      aggiornati (vedere le caratteristiche del virus,
      nonchè la sua diffusione, per credere):Quindi?
      non
      capisco come facciate voi evangelisti a
      considerare la mancanza di aggiornamenti
      discriminante per l'utente medio...potrà essere discriminante nel momento in cui Apple, per contrastare la pirateria di OSX riuscisse ad imporre certoi aggiornamenti. Ovvio che se io compro un PC di qulli sengalati come cloni, e di accontento di tenerlo così come'è, questo funziona... che razza di discorsi...
      l'importanza
      degli aggiornamenti la capisce l'appassionato, il
      power user, l'utente smaliziato insomma,
      all'utente medio se gli dai mac os x 10.4.3 o
      10.4.4... ma sai cosa gliene frega? basta
      arrampicarsi sugli specchi, su...Contento tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: il macbook costa troppo, l'imac no
      - Scritto da: Anonimo
      inoltre, il macbook è pro solo di nome, per una
      serie di caratteristiche è meglio il vecchio
      powerbook (peraltro ancora in vendita a cifre
      altrettanto stravaganti)...Sono un felice possessore di un PowerBook G4 17" questi MacBook con Intel se li possono tenere....
      ps: caro galimberti, non so se tu sai che una
      serie di virus - tra cui il recente nyxem.e - si
      diffondono solamente perchè ci sono windows MAI
      aggiornati (vedere le caratteristiche del virus,
      nonchè la sua diffusione, per credere):Infatti, l'utente medio Windows a malapena è capace ad accendere il PC e collegarsi ad internet...aggiornare l'antivirus è troppo complesso... non
      capisco come facciate voi evangelisti a
      considerare la mancanza di aggiornamenti
      discriminante per l'utente medio... l'importanza
      degli aggiornamenti la capisce l'appassionato, il
      power user, l'utente smaliziato insomma,
      all'utente medio se gli dai mac os x 10.4.3 o
      10.4.4... ma sai cosa gliene frega? basta
      arrampicarsi sugli specchi, su...Infatti praticamente tutti i macuser hanno il 10.4.4...invece esistono ancora una vagonata di Windows 98 in circolazione...come mai?Mah...pensaci....
  • Anonimo scrive:
    Test sulla ram
    Diversi test hanno messo in mostra che utilizzando Rosetta la ram occupata per ogni programma tende a triplicare rispetto all'originale su mac G4.
    • Anonimo scrive:
      Re: Test sulla ram
      - Scritto da: Anonimo
      Diversi test hanno messo in mostra che
      utilizzando Rosetta la ram occupata per ogni
      programma tende a triplicare rispetto
      all'originale su mac G4.Pensa te...
      • Anonimo scrive:
        Re: Test sulla ram
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Diversi test hanno messo in mostra che

        utilizzando Rosetta la ram occupata per ogni

        programma tende a triplicare rispetto

        all'originale su mac G4.

        Pensa te...
        Non so a quali test ti riferisci, ma anche se fosse? Rosetta è comunque un espediente temporaneo... chi vuole fare/vendere software per mac è obbligato a produrre universal binaries e Rosetta rimarrà un ricordo
    • Anonimo scrive:
      Re: Test sulla ram
      - Scritto da: Anonimo
      Diversi test hanno messo in mostra...Quali test?
  • Anonimo scrive:
    Il Buon Steve...
    Coi soldi dei macachi sta creando un impero multimediale mica da poco: i film di Hollywood sui Mac, grazie al DRM di Intel...Tanto di cappello!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Buon Steve...
      c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero? Ma dove lo hai letto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Buon Steve...
        - Scritto da: Anonimo
        c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero?
        Ma dove lo hai letto? :s :s C'era anche sui vecchi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Buon Steve...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero?

          Ma dove lo hai letto?

          :s :s C'era anche sui vecchi.Certo, e le marmotte fabbricano la cioccolata...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Buon Steve...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero?


            Ma dove lo hai letto?



            :s :s C'era anche sui vecchi.

            Certo, e le marmotte fabbricano la cioccolata...Si tu intanto gioca con iTunes, che vedrai il mondo migliora.
          • FDG scrive:
            Re: Il Buon Steve...
            - Scritto da: Anonimo

            Certo, e le marmotte fabbricano la cioccolata...

            Si tu intanto gioca con iTunes, che vedrai il
            mondo migliora.Le marmotte o iTunes? Questo è il dilemma!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Buon Steve...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero?

          Ma dove lo hai letto?

          :s :s C'era anche sui vecchi.dimostralo se ne sei capace
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Buon Steve...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          c'e' il DRM sui nuovi mac? Davvero?

          Ma dove lo hai letto?

          :s :s C'era anche sui vecchi.Davvero, c'arano Tanti drm che linux si install senza problemi!(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Buon Steve...
      - Scritto da: Anonimo
      Coi soldi dei macachi sta creando un impero
      multimediale mica da poco: i film di Hollywood
      sui Mac, grazie al DRM di Intel...
      Tanto di cappello!Grande stevie!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Buon Steve...
      - Scritto da: Anonimo
      Coi soldi dei macachi sta creando un impero
      multimediale mica da poco: i film di Hollywood
      sui Mac, grazie al DRM di Intel...
      Tanto di cappello!Mi ricorda tanto un certo Cavaliere...
Chiudi i commenti