IBM pronta ad assaggiare i 32nm

Insieme ad un gruppo di partner, IBM è pronta a fabbricare i primi chip di test a 32 nanometri con la nuova tecnologia high-k/metal gate, molto simile a quella attualmente impiegata da Intel per le proprie CPU a 45 nm

Armonk (USA) – Nel corso di questa settimana IBM ha annunciato di essere pronta a fabbricare, insieme alle proprie partner, prototipi di chip costruiti con una tecnologia di processo a 32 nanometri. Big Blue sta sviluppando tale tecnologia all’interno di un’alleanza di cui fanno parte Chartered, Infineon, Samsung, Sony, Toshiba, Freescale e STMicroelectronics.

Sebbene il nome di AMD non compaia fra quelli dei partner di IBM, il chipmaker di Sunnyvale potrà servirsi della tecnologia a 32 nm grazie agli accordi in essere con il big di Armonk.

I primi chip di test con circuiti a 32 nm saranno prodotti nella fabbrica IBM di East Fishkill, nello stato americano di New York. La commercializzazione dei primi processori a 32 nm è invece attesa per il 2010 : se Intel riuscirà a mantenere le sue promesse , dovrebbe dunque conservare un certo vantaggio sulle proprie avversarie.

Va ricordato che nella corsa ai 45 nm Intel è riuscita a battere sul tempo tutte le proprie avversarie, un vantaggio che ha pesato non poco sul livello di competitività delle sue CPU nei confronti di quelle di AMD: quest’ultima conta di avviare la migrazione ai 45 nm soltanto nella seconda parte dell’anno.

La nuova tecnologia a cui lavorano IBM e soci si fonda su quello che gli esperti chiamano processo high-k gate-first , evoluzione dei transistor con gate metallici ad alta costante k utilizzati per la produzione dei chip a 45 nm di Intel. BigBlue afferma che i chip high-k/metal gate consumeranno circa il 45% di energia in meno e incrementeranno le performance di circa il 30% , inoltre saranno compatibili con un’ampia gamma di applicazioni: dai microchip a basso consumo destinati ai dispositivi wireless o ad altri dispositivi consumer ai microprocessori ad alte prestazioni destinati ai computer aziendali o alle console da gioco.

“IBM e i suoi partner hanno dimostrato l’approccio high-k gate-first in un impianto produttivo. Questa tecnica si è rivelata un successo che fornirà ai clienti un modo semplice e scalabile di incorporare i nuovi materiali high k nello sviluppo dei semiconduttori, senza dover introdurre ulteriori complessità nella progettazione”, ha spiegato Gary Patton, vice president del Semiconductor Research e Development Center di IBM. “Questo progetto si è avvalso del talento ingegneristico e della vasta esperienza delle sei aziende che fanno parte dell’alleanza, ma anche di importanti organizzazioni di ricerca e sviluppo quali l’Albany NanoTech Complex dell’Albany Nano College”.

L’accordo tra IBM e alcune delle sue partner, quali ST, prevede anche lo sviluppo di tecniche di processo CMOS (Complementary Metal-Oxide Semiconductor) a 22 nm . ST è interessata a queste tecnologie soprattutto per la produzione di system-on-chip (SoC) dedicati al settore mobile ed embedded. In questo stesso ambito, le due partner collaboreranno alla progettazione e produzione di memorie embedded e di chip radio da integrare su dispositivi consumer e wireless come telefoni cellulari, navigatori satellitari e console da gioco.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Emme bi scrive:
    obbligo di comunicare con "spontaneità"?
    come diceva Watzlawick, l'ingiunzione "sii spontaneo" costituisce un paradosso, qualsiasi cosa si faccia si sbaglia comunque...
  • Fab KL scrive:
    in Italia matite copiative
    Non capisco il tono "scocciato" dell'articolo.Mi sembra che la Malesia sia il primo paese al mondo che approccia una democrazia che utilizzi i nuovi strumenti tecnologici permettendo a tutti di esprimersi ed a tutti di leggere i pareri di altri.Forse l'autore dell'articolo è dispiaciuto e non riesce a capacitarsi che un paese musulmano sia piu democratico dell'Italia. Forse la Gaia botta dovrebbe uscire dal pregiudizio femminista di fobia musulmana e rendersi conto che in Italia le minoranze vengono cancellate mentre in Malesia nascono e crescono.
    • Marco B scrive:
      Re: in Italia matite copiative
      - Scritto da: Fab KL
      Non capisco il tono "scocciato" dell'articolo.
      Mi sembra che la Malesia sia il primo paese al
      mondo che approccia una democrazia che utilizzi i
      nuovi strumenti tecnologici permettendo a tutti
      di esprimersi ed a tutti di leggere i pareri di
      altri.
      Forse l'autore dell'articolo è dispiaciuto e non
      riesce a capacitarsi che un paese musulmano sia
      piu democratico dell'Italia. Forse la Gaia botta
      dovrebbe uscire dal pregiudizio femminista di
      fobia musulmana e rendersi conto che in Italia le
      minoranze vengono cancellate mentre in Malesia
      nascono e
      crescono.Nonostante il tuo nickname, mi pare che tu della società malaysiana conosca solo ciò che appare in superficie. Come i turisti che vanno là, vedono il miscuglio di etnie e dicono: "Oh, ma guarda che bello, tutte 'ste persone di razze diverse che vivono in pace e armonia".La Malaysia più democratica dell'Italia? Talmente democratica che Mahathir ha governato 22 anni, roba che in Italia solo Mussolini.In Italia le minoranze vengono cancellate mentre in Malaysia nascono e crescono? Sì, vallo a dire a quelli di etnia non malese (in sostanza ai non musulmani), cioè ai cinesi, agli indiani e agli iban e alle altre etnie aborigene.Chiedi loro come funziona l'accesso alle università e al mondo del lavoro.Chiedi loro chi ha le condizioni più vantaggiose quando, per esempio, si chiede un mutuo a una banca.Chiedi loro cosa è successo nel 1969: sempre che qualcuno sia disposto a parlarne, dato che si tratta ancora oggi di argomento tabù.Poi, tu che parli di "fobia musulmana", per quanto riguarda la libertà religiosa in Malaysia (ma questo credo che valga in ogni Stato islamico), prova a convertire un musulmano ad un'altra religione. Poi ti verrò a trovare in carcere e parleremo di quanto è democratica la Malaysia.
      • fab KL scrive:
        Re: in Italia matite copiative
        caro marco tu invece devi conoscere molto bene la Malesia dato che i pregiudizi li conosci tutti. Dovresti però approfondire le tue briciole di conoscenza per scoprire:che la differenza nel chiedere un mutuo è dovuta ai differenti tipi di conto che per imusulmani sono senza interessi (il corano vieta l'interesse) mentre invece i cinesi o gli indiani ricevono interessi sui loro depositi bancari. E' ovvio quindi che ci sia reciprocità.Si chiama islamic banking: nel futuro dovrai imparne il significato!Accesso al mondo del lavoro? io sono dovuto venire a lavorare in Malesia perchè in Italia.....e qui mi fermo Riguardo le minoranze inferiori all'8%, gli indiani, in Italia (come avrai visto) vengono cancellate come se non esistessero. In Malesia hanno un rappresentante nel governo. E dimmi una cosa: In Italia, gli extracomunitari come arabi, romeni, filippini etc. hanno qualche loro giornale, televisione, radio.... nella loro lingua??Anche andare a rivangare gli unici disordini del 1969 (quindi 39 anni fa.....) vorrei ricordarti cosa succedeva in Italia negli "anni di piombo", mai sentito parlare di Giorgiana Masi? e di Aldo Moro? e delle leggi Cossiga? Ma credo che la tua giovane età non ti facci aricordare questo ed alloraa vai a vederti il film: "detenuto in attesa di giudizio" di Alberto Sordi, e guarda com'era l'Italia (ed il mondo) in quel periodo. Se poi vogliamo confrontare gli scontri fomentati da Anwar, confrontiamoli con il G8 di Genova o con quello che succede ogni domenica negli stadi italiani.....E per concludere sui 22 anni di Mahatir (democraticamente eletto): quanto è durata la dinastia dei Bush? molto meno? e quella della Thatcher con il finto oppositore Blair? te lo dico io: 35 anni...Prima di giudicare gli altri, bisognerebbe distaccarsi dai pregiudizi. Se si vogliono trovare motivi per parlare male ritenendoci superiori, se ne possono trovare molti ma non è detto che siano validi.
        • marco_b scrive:
          Re: in Italia matite copiative
          Prendo atto che abbiamo opinioni divergenti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 settembre 2008 18.45-----------------------------------------------------------
  • Den Lord Troll scrive:
    tsé
    da noi abbindolano la massa già pure senza l'aiuto di tecnologie, figuriamoci poi ^^^
Chiudi i commenti