IE inciampa su un ActiveX fallato

Una vulnerabilità zero-day contenuta in un controllo, componente di Windows, è già stata sfruttata. A rischio gli utenti di Windows XP. Microsoft ha pronte le prime contromisure

Roma – In queste ore l’attenzione della comunità degli esperti di sicurezza è stata catalizzata da una nuova vulnerabilità zero-day contenuta in un vecchio e ormai obsoleto controllo ActiveX chiamato msVidCtl , e in particolare nell’oggetto MPEG2TuneRequest . Il motivo di tanta allerta è che la debolezza non solo è priva di patch, ma un suo exploit è già stato scoperto su centinaia di siti web cinesi.

Il problema, inizialmente segnalato da SANS Internet Storm Center, è stato confermato in questo post dal Microsoft Security Response Center (MSRC) (di cui è possibile leggere una sintesi user-friendly qui ).

La falla è causata da un errore di buffer overflow nella libreria msvidctl.dll del Video ActiveX Control, un componente di DirectShow che implementa un decoder per flussi video in formato MPEG2. Tale controllo ActiveX non viene più usato da anni, sostituito dal plugin di Windows Media Player o da quelli di terze parti, come ad esempio QuickTime. La vulnerabilità può essere sfruttata da un malintenzionato che, inducendo un utente a visitare una certa pagina web, può ottenere gli stessi privilegi dell’utente locale. Trattandosi di una debolezza relativa ad ActiveX, il relativo exploit funziona esclusivamente con Internet Explorer e Outlook.

Microsoft afferma che le protezioni di sicurezza integrate in Windows Vista e Windows Server 2008 rendono tali sistemi operativi immuni agli attacchi basati su tale falla. A rischio vi sono invece gli utenti di Windows XP e, in maniera minore, quelli di Windows Server 2003. Qualunque sia la propria versione di Windows, ma a maggior ragione se è XP o 2003, Microsoft raccomanda agli utenti di applicare il workaround contenuto in questo articolo della Knowledge Base o, più semplicemente, cliccare sul pulsante Fix it contenuto alla fine di questo post per disattivare il controllo ActiveX incriminato.

McAfee spiega in questo post che sarebbero oltre un centinaio i siti cinesi in cui è stato trovato l’exploit MSDirectShow.b , capace di innescare la succitata falla DirectShow. I cracker utilizzano questo e altri exploit meno recenti per tentare di bucare le difese dei sistemi remoti e installarvi un trojan capace di installare nel sistema un cocktail di malware.

“Una particolarità interessante che ci ha colpito durante l’attività di ricerca è stata che il toolkit per lo sfruttamento dei siti controllava in modo esplicito che l’origine dell’hyperlink non provenisse da domini .gov.cn e .edu.cn , che sono utilizzati dal governo cinese e dai siti educativi per l’istruzione”, ha commentato Geok Meng Ong, ricercatore per il malware dei McAfee Avert Labs. “Se i siti non provenivano da nessuno dei suddetti domini, veniva subito spedito un cocktail di exploit”.

Microsoft, che come si è detto ha già pubblicato una soluzione temporanea al problema, afferma di essere al lavoro per sviluppare una patch da distribuire “non appena avrà raggiunto un adeguato livello di qualità”.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ilio De Gennaro scrive:
    Foto autori
    ...avete preso in considerazione l'idea di rimuoverle? Intanto per risparmiare banda, e poi perché non sono tanto sicuro che aggiungano autorevolezza al testo... :)
  • gamer scrive:
    Giochi free4play - nuova tendenza
    Mentre in Italia gli imprenditori devonoancora capire che con i videogames possonofare i soldi e creare posti di lavoro,nel resto del mondo prendono ancora piùil largo i giochi free4play (ovvero gratis)messi a disposizione in questo caso da EA.Basta avere un collegamento ad internet."E cosa ci guadagnano loro?" Loro ci guadagnanocome popolarità e con l'acquisto di item personalizzateche i giocatori possono comprare (se vogliono) e chenon compromettono il gameplay rispetto agli altrigiocatori.A questo proposito vorrei segnalarvi l'ultimo giocofree4play di EA uscito pochi mesi:Battlefields heroes - http://www.battlefieldheroes.com(in questo preciso istante è in manutenzione per 2 ore,poi sarà di nuovo disponibile.)Dateci un'occhiata e capirete perchè il free4playè il futuro dei videogiochi.
    • errno scrive:
      Re: Giochi free4play - nuova tendenza
      - Scritto da: gamer
      A questo proposito vorrei segnalarvi l'ultimo
      gioco
      free4play di EA uscito pochi mesi:

      Battlefields heroes -
      http://www.battlefieldheroes.com
      (in questo preciso istante è in manutenzione per
      2
      ore,
      poi sarà di nuovo disponibile.)

      Dateci un'occhiata e capirete perchè il free4play
      è il futuro dei videogiochi.Non puoi creare posti di lavoro con l'elemosina. Servono entrate sicure, soprattutto per un impero come EA... loro si stanno preparando (al peggio), ma finchè esisterà il modo per craccare un codice, esisterà il modo di creare server sostitutivi o copiare i dati "comprati" per poi rimpiazzarli.Il futuro è più sulle console IMHO, per fortuna XBox (nonostante tutte le chiacchiere) non è riuscita a scalfire la playstation, se m$ fosse riuscita a mangiarsela (assieme alla Nintendo) nel giro di qualche anno ci trovavamo con un sistema talmente XXXXXXXX che ci saremo trovati a pagare un centone per una partitina a pac man.Comunque l'articolo è abbastanza chiaro: si sono accorti che la gente non è disposta a farsi spennare (visto che non è difficile trovare la stessa cosa ma gratis), se puntano a fare come le suonerie mi auguro che gli vada bene, ma finchè non ci sarà una cultura, nei bambini, del "io non pirato perchè non è giusto" il sistema è irrealizzabile.
    • evilripper scrive:
      Re: Giochi free4play - nuova tendenza
      - Scritto da: gamer
      Dateci un'occhiata e capirete perchè il free4play
      è il futuro dei videogiochi.si la penso anchio come te attualmente gia' ci si puo' divertire parecchio gratuitamente basti pensare anche a trackmania, warrock etc...cmq il gioco che fa guadagnare di piu' attualmente e' wow(11 mln di canoni al mese)!!
  • TheGynius scrive:
    Nè prezzacci nè pirateria
    L'articolo è molto interessante, ma per conto mio ho già risolto l'annoso problema del gaming su PC.I prezzi sono assurdamente alti (in linea con musica e video) ma, almeno per PC, i prezzi scendono velocemente, trainati dagli allegati alle riviste.Questa è una delle soluzioni: in edicola arrivano titoli relativamente nuovi a meno di 10 euro. Basta saper aspettare.Anche gli store online esteri sono una buona soluzione, e su Steam ogni tanto arrivano offerte veramente gustose.Conoscendone un bel po', chi scarica giochi illegalmente giochi, lo fa in maniera quasi compulsiva. Scherzando li chiamo "sporchi collezionisti". Hanno tutti i titoli usciti fino a ieri (a volte hanno già quelli che usciranno domani) ma ne giocano 1 su 10 e quello che giocano lo mollano subito (forse escludendo GTA e i titoli calcistici).Mi sberleffano per questa mia fissazione di comprare i videogiochi, qualcuno anche a prezzo pieno (F.E.A.R. 2 l'ho aspettato e l'ho voluto in edizione limitata, ma sono casi rari), ma poi sono quello che i suoi giochi li gode fino in fondo.
    • Funz scrive:
      Re: Nè prezzacci nè pirateria
      - Scritto da: TheGynius
      Questa è una delle soluzioni: in edicola arrivano
      titoli relativamente nuovi a meno di 10 euro.
      Basta saper
      aspettare.Quoto, anche io faccio così. "ma sono titoli vecchi" mi dicono. Embè? Se sono belli, chi se ne importa della grafica feeka.Al momento sto giocando a F.E.A.R. sul PC bello e a Deus Ex (il primo) su quello di mia mamma.Questo mese c'è in edicola S.T.A.L.K.E.R. un bel giocone.
      Anche gli store online esteri sono una buona
      soluzione, e su Steam ogni tanto arrivano offerte
      veramente
      gustose.volevo comprarmi Bioshock a meno di 15 euro su play.com ma poi ho visto le protezioni e ho lasciato perdere.
      Mi sberleffano per questa mia fissazione di
      comprare i videogiochi, qualcuno anche a prezzo
      pieno (F.E.A.R. 2 l'ho aspettato e l'ho voluto in
      edizione limitata, ma sono casi rari), ma poi
      sono quello che i suoi giochi li gode fino in
      fondo.Anche io, non sopporto di lasciare un gioco a metà (a meno che non sia proprio orrido, ma di solito mi informo prima). E' come alzarsi al cinema e andarsene prima della fine...Poi in linea di massima seguo questa filosofiahttp://xkcd.com/606/:D
      • TheGynius scrive:
        Re: Nè prezzacci nè pirateria
        - Scritto da: Funz
        Al momento sto giocando a F.E.A.R. sul PC bello e
        a Deus Ex (il primo) su quello di mia
        mamma.Io mi sono concentrato su NeverWinter Nights 2 7,90 euro in allegato ad una nota rivista qualche mese fa.
        volevo comprarmi Bioshock a meno di 15 euro su
        play.com ma poi ho visto le protezioni e ho
        lasciato perdere.Quello l'ho giocato circa sei mesi fa -bellissimo peraltro- comprandolo in un negozio GameStop a 12 euro nuovo. Come protezione c'era solo la key in fase d'installazione.Ah forse c'è anche il controllo del disco ad ogni avvio ma di solito metto il NODVD senza sensi di colpa.
        Anche io, non sopporto di lasciare un gioco a
        metà (a meno che non sia proprio orrido, ma di
        solito mi informo prima). E' come alzarsi al
        cinema e andarsene prima della
        fine...Vero, ma certi RPG e certi strategici sono davvero duri.
        Poi in linea di massima seguo questa filosofia
        http://xkcd.com/606/Bellissima :D
        • Mauro scrive:
          Re: Nè prezzacci nè pirateria
          sì, spettacolare :DSolo che è inverosimile che se gioca a HL2 nel 2008/09, non sia ancora stato in grado di pagare due lire anche per portal... che a proposito, è un gioiellino da premio nobel.
        • Funz scrive:
          Re: Nè prezzacci nè pirateria
          - Scritto da: TheGynius
          - Scritto da: Funz

          Al momento sto giocando a F.E.A.R. sul PC bello
          e

          a Deus Ex (il primo) su quello di mia

          mamma.

          Io mi sono concentrato su NeverWinter Nights 2
          7,90 euro in allegato ad una nota rivista qualche
          mese
          fa.Ce l'ho anche io, ma non ho ancora avuto il coraggio di installarlo :D

          volevo comprarmi Bioshock a meno di 15 euro su

          play.com ma poi ho visto le protezioni e ho

          lasciato perdere.

          Quello l'ho giocato circa sei mesi fa -bellissimo
          peraltro- comprandolo in un negozio GameStop a 12
          euro nuovo. Come protezione c'era solo la key in
          fase
          d'installazione.Non c'era l'attivazione online?
          Ah forse c'è anche il controllo del disco ad ogni
          avvio ma di solito metto il NODVD senza sensi di
          colpa.Pure io, sempre sia lodato il torrente
          • TheGynius scrive:
            Re: Nè prezzacci nè pirateria
            - Scritto da: Funz[NeverWinter Nights 2]
            Ce l'ho anche io, ma non ho ancora avuto il
            coraggio di installarlo
            :DNe vale la pena, farai nottate ma è davvero un bel GdR[Bioshock]
            Non c'era l'attivazione online?Boh, può essere, non ricordo...
  • ruppolo scrive:
    Io con liPhone mi trovo bene.
    L'altro ieri ho comprato Toki Tori a 79 centesimi e mi sto divertendo da matti :DAh, se mi si rompe l'iPhone o ne prendo uno nuovo, non perdo né giochi né musica. Ovviamente vale anche per l'iPod Touch.
    • Paracelso scrive:
      Re: Io con liPhone mi trovo bene.
      - Scritto da: ruppolo
      L'altro ieri ho comprato Toki Tori a 79 centesimi
      e mi sto divertendo da matti
      :D
      Ah, se mi si rompe l'iPhone o ne prendo uno
      nuovo, non perdo né giochi né musica. Ovviamente
      vale anche per l'iPod
      Touch.Anche qui?!? Maria Gesù, ma quanto siete innamorati?
      • ruppolo scrive:
        Re: Io con liPhone mi trovo bene.
        - Scritto da: Paracelso
        - Scritto da: ruppolo

        L'altro ieri ho comprato Toki Tori a 79
        centesimi

        e mi sto divertendo da matti

        :D

        Ah, se mi si rompe l'iPhone o ne prendo uno

        nuovo, non perdo né giochi né musica. Ovviamente

        vale anche per l'iPod

        Touch.

        Anche qui?!? Maria Gesù, ma quanto siete
        innamorati?Anche qui?Con 13 mila giochi direi che possiamo stare qui a pieno titolo:http://www.macitynet.it/macity/aA38783/sono_13mila_i_giochi_per_iphone.shtml
  • CoreDump scrive:
    Parliamo un pò invece dei prezzi..
    E interessante vedere come questi signori non si siano resi conto che il costo dei giochi sia il fattore primario che spinge la gente sull'usato o peggio sulla pirateria.E interessante vedere come un gioco multi-piattaforma costa sul pc dalla meta fino ad un terzo di quello di una console, un esempio? Call Of Juarez uscito da pochi giorni, su console 60-65 euro, su pc 26-30 euro, possiamo anche fare l'esempio di h.a.w.x uscito un po di tempo fa, su console 64 euro circa, su pc 27 circa ( ovviamente questo a causa della pirateria lato pc ), mi sono adeguato quindi, i multi-piattaforma me li gioco sul pc, le esclusive su ps3.Per nn parlare delle micro transazioni, su PSN i DLC venduti a prezzi esagerati, 2 mappe per un noto FPS vendute a 6 euro o peggio, peccato che poi mi devo fare l'account inglese per scaricarmi il DLC da 1gb di UT3 ( Unreal Tournament III ) ovviamente rimosso dal PSN Italiano perche probabilmente essendo gratis occupava troppo spazio secondo la sony Inutilmente, mahSupporto clienti spesso ridicolo, nessuno parla del problema che ce per esempio con singstar, dove se ti scarichi dallo store 30 canzoni spendendo 45-50 euro e per caso ti si rompe la play ( come e capitato ad un mio amico e a molta altra gente ) le canzoni te le sei fottute, perche nn te le fa scaricare di nuovo in quanto associate ad ID diverso ( diritti d'autore? ) e neanche le puoi ri-acquistare in quanto risultano gia acquistate e di fatto non potrai piu avere quelle canzoni, gente che aspetta mesi mandando fior di mail e chiamando il servizio assistenza ( inutile ) a pagamento.Per quanto riguarda l'usato spesso nn e nemmeno molto conveniente, visto che note catene di distribuzione mettono gli usati a 5-10 euro meno dei nuovi, diverso il discorso ebay, li se ci si mette di impegno si riescono a prendere diverse occasioni a buon prezzo.Infine capitolo protezioni ( pc ), ancora che si ostinano con queste protezioni assurde, la starforce nn ha insegnato molto a questi signori a quanto pare, preso qualche giorno fa Anno 1404 per pc ( 26 euro ), bel gioco, protezione TAGES, con Cd Check, Seriale, e attivazione ON-Line, della serie che se nn ho internet non gioco O_O, complimenti per la scelta, passiamo poi a X3 Terran Conflict che lo devo far partire dal masterizzatore perche sul lettore DVD la protezione me lo vede come non originale.Volete aumentare le vendite? la ricetta e, prezzi massimo 30 euro a gioco, eliminazioni delle inutili protezioni ( lato pc ), supporto per il cliente decente, DLC aggiuntivi a prezzi umani.my two cent
    • Paracelso scrive:
      Re: Parliamo un pò invece dei prezzi..
      - Scritto da: CoreDump
      E interessante vedere come un gioco
      multi-piattaforma costa sul pc dalla meta fino ad
      un terzo di quello di una consoleSui giochi per PC non paghi i diritti al produttore di hardware. E spesso i giochi per Pc escono mesi dopo quelli per console.Però per giocare su Pc hai bisogno di hardware sempre più nuovo e potente per giocare alle ultime uscite. Che costa.
      Per nn parlare delle micro transazioni, su PSN i
      DLC venduti a prezzi esagerati, 2 mappe per un
      noto FPS vendute a 6 euro o peggio, peccato che
      poi mi devo fare l'account inglese per scaricarmi
      il DLC da 1gb di UT3 ( Unreal Tournament III )
      ovviamente rimosso dal PSN Italiano perche
      probabilmente essendo gratis occupava troppo
      spazio secondo la sony Inutilmente,
      mahHanno imparato da Apple :-)
      Supporto clienti spesso ridicolo, nessuno parla
      del problema che ce per esempio con singstar,
      dove se ti scarichi dallo store 30 canzoni
      spendendo 45-50 euro e per caso ti si rompe la
      play ( come e capitato ad un mio amico e a molta
      altra gente ) le canzoni te le sei fottute,
      perche nn te le fa scaricare di nuovo in quanto
      associate ad ID diverso ( diritti d'autore? ) e
      neanche le puoi ri-acquistare in quanto risultano
      gia acquistate e di fatto non potrai piu avere
      quelle canzoni, gente che aspetta mesi mandando
      fior di mail e chiamando il servizio assistenza (
      inutile ) a
      pagamento.Ringrazia gli intelligentoni che alimentano un mercato del genere. Si chiama casual gaming, mi sa che ci dovremo abituare per il futuro.
      Per quanto riguarda l'usato spesso nn e nemmeno
      molto conveniente, visto che note catene di
      distribuzione mettono gli usati a 5-10 euro meno
      dei nuovi, diverso il discorso ebay, li se ci si
      mette di impegno si riescono a prendere diverse
      occasioni a buon
      prezzo.Basta non andarci in questi negozi. Come suggeriva qualcuno, su siti UK si trovano offertone davvero interessanti.
  • mahhh scrive:
    Euro08...
    Comprato ieri per il pargolo a 9.90 in una nota catena, costo sul sito EA 39,90 IVA incl. .... http://eastore.ea.com/store/eaemea/DisplayCategoryListPage/categoryID.11242800. Inutile dire che quando era a 45 è rimasto sullo scaffale e lo stesso succederà per Motogp09 e SBK09.Ma è passato un anno ????!!! Poco male con gli stessi soldi prendo 4 giochi, il pargolo ha capito.
    • tDv scrive:
      Re: Euro08...
      - Scritto da: mahhh
      Comprato ieri per il pargolo a 9.90 in una nota
      catena, costo sul sito EA 39,90 IVA incl. ....
      http://eastore.ea.com/store/eaemea/DisplayCategory
      Ma è passato un anno ????!!! Poco male con gli
      stessi soldi prendo 4 giochi, il pargolo ha
      capito.Dai un'occhiata agli shop UK online.Trovi giochi di qualche mese a prezzi molto convenienti.
      • Cryon scrive:
        Re: Euro08...
        - Scritto da: tDv
        - Scritto da: mahhh

        Comprato ieri per il pargolo a 9.90 in una nota

        catena, costo sul sito EA 39,90 IVA incl. ....


        http://eastore.ea.com/store/eaemea/DisplayCategory

        Ma è passato un anno ????!!! Poco male con gli

        stessi soldi prendo 4 giochi, il pargolo ha

        capito.

        Dai un'occhiata agli shop UK online.
        Trovi giochi di qualche mese a prezzi molto
        convenienti.non so se è contro il regolamento ma potresti postare un link? grazie
        • Izio scrive:
          Re: Euro08...
          - Scritto da: Cryon
          - Scritto da: tDv
          (...)
          grazie mille ;)Ringrazio anch'io: ho appena piazzato il mio primo ordine su Zavvi; già mi trovavo bene con Play, ma vedo che quanto ad offerte speciali si complementano l'un l'altro, il che è cosa buona e giusta ;)
  • attonito scrive:
    prezze assurdi = pirateria e riciclo
    Se continuano a tenere i prezzi alti (per audio, video, giochi) le conseguenze sono due: A. copie contraffatteB. passa-cd tra utentiC. vendita dell'usatoPEr mio conto, ho SMESSO di comprare titoli EA, e la mia "voglia di gioco" viene ampiamente soddisfatta da titoli di riciclo che mi passano gli amici a costo zero. Ok, si tratta di titoli di 2 anni fa, ma chi se ne frega?
    • panda rossa scrive:
      Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
      I prezzi assurdi sono la causa di tutto.Non hanno senso 40 euro per un game!Se li vendessero a 10 euro, e senza quelle maledette protezioni, la gente che li compra, li compra lo stesso.Qualcuno comprerebbe di piu'.Quelli che li comprano usati, li comprerebbero nuovi.Quelli che piratano, li piratano lo stesso, quindi non fanno testo.A me piacerebbe capire come viene ripartito il costo di un game, tra autori, produttori e rivenditori.Anche perche' quei vecchi giochi che costavano 40 euro e poi finiscono nei cestoni a 10 euro, quei 30 euro di differenza erano il margine per chi? Per il negoziante?Eliminiamo i negozianti allora e acquistiamo via internet!
      • tDv scrive:
        Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
        - Scritto da: panda rossa
        I prezzi assurdi sono la causa di tutto.
        Non hanno senso 40 euro per un game!

        Se li vendessero a 10 euro, e senza quelle
        maledette protezioni, la gente che li compra, li
        compra lo
        stesso.
        Qualcuno comprerebbe di piu'.
        Quelli che li comprano usati, li comprerebbero
        nuovi.
        Quelli che piratano, li piratano lo stesso,
        quindi non fanno
        testo.

        A me piacerebbe capire come viene ripartito il
        costo di un game, tra autori, produttori e
        rivenditori.

        Anche perche' quei vecchi giochi che costavano 40
        euro e poi finiscono nei cestoni a 10 euro, quei
        30 euro di differenza erano il margine per chi?
        Per il
        negoziante?
        Eliminiamo i negozianti allora e acquistiamo via
        internet!LOL 40 euro?Si forse i giochi di 1 anno prima...In Italia i giochi li pagi sui 65-70 euro.
      • Paracelso scrive:
        Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
        A parte che dipende dal gioco... :-)Il fatto è che fare un gioco costa, e tanto. GTA IV ha mezz'ora di credits. Cioè, i nomi di chi ha contribuito al gioco scorrono per mezz'ora sullo schermo...Il solo numero di testers supera il numero di dipendenti di una PMI. Poi ci sono tutti i costi di commercializzazione, marketing eccetera.Certo che dopo un po' di tempo il negozio ti vende il gioco a basso prezzo: si chiama legge di mercato ed il negoziante deve liberare il magazzino, quando vede che il gioco non vende più come prima.
        • panda rossa scrive:
          Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
          - Scritto da: Paracelso
          A parte che dipende dal gioco... :-)

          Il fatto è che fare un gioco costa, e tanto. GTA
          IV ha mezz'ora di credits. Cioè, i nomi di chi ha
          contribuito al gioco scorrono per mezz'ora sullo
          schermo...Il Ritorno del Re (il film) ha 20 minuti di credits, e sono scritti in piccolo piccolo, e il DVD costa molto meno di un videogioco.
          Il solo numero di testers supera il numero di
          dipendenti di una PMI. I testers non sono mica dipendenti: sono lavoratori occasionali (e non e' certo attivita' usurante come raccogliere pomodori).
          Poi ci sono tutti i costi
          di commercializzazione, marketing
          eccetera.Che servono solo per far credere che certa merd@ profumi alla lavanda (autocit.)
          Certo che dopo un po' di tempo il negozio ti
          vende il gioco a basso prezzo: si chiama legge di
          mercato ed il negoziante deve liberare il
          magazzino, quando vede che il gioco non vende più
          come prima.Io che ho pazienza aspetto, e ho sempre pagato i miei giochi al giusto prezzo.
          • Paracelso scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: panda rossa
            Il Ritorno del Re (il film) ha 20 minuti di
            credits, e sono scritti in piccolo piccolo, e il
            DVD costa molto meno di un
            videogioco.Il Ritorno del Re si è pagato le spese con (parte de)gli incassi del cinema, mi pare. I soldi del DVD sono solo grasso che cola, cui devi aggiungere i diritti pagati dalle varie Tv in giro per il mondo, dagli amatissimi videonoleggi eccetera eccetera. Un videogioco si ripaga esclusivamente con la vendita del medesimo, senza altri ritorni. E soprattutto un gioco viene venduto in tutto il mondo, quando va davvero bene, in qualche milione di unità, mentre un film ha un bacino di utenza più grande.In ogni caso, se tu conosci un modo per vendere una produzione videoludica a metà del prezzo ma a parità di costi (= sbaragliando la concorrenza), ti consiglio di mandare CV in giro, sono sicuro che saranno in molti ad essere contenti di sapere come si fa.
            I testers non sono mica dipendenti: sono
            lavoratori occasionali (e non e' certo attivita'
            usurante come raccogliere
            pomodori).E cosa c'entra? A parte che dubito che tu conosca tutte le software house per poter dare giudizi del genere, dipendenti o non dipendenti li devi pagare, e questo è un costo che pesa sul prezzo finale. Cosa c'entri poi il raccogliere pomodori...

            Poi ci sono tutti i costi

            di commercializzazione, marketing

            eccetera.

            Che servono solo per far credere che certa merd@
            profumi alla lavanda
            (autocit.)Be' allora fai a meno di comprare. Però nel mondo reale un prodotto, per essere venduto, deve essere commercializzato.

            Certo che dopo un po' di tempo il negozio ti

            vende il gioco a basso prezzo: si chiama legge
            di

            mercato ed il negoziante deve liberare il

            magazzino, quando vede che il gioco non vende
            più

            come prima.

            Io che ho pazienza aspetto, e ho sempre pagato i
            miei giochi al giusto
            prezzo.Al giusto prezzo per te, che hai rinunciato a giocarci finché hai avuto il prezzo che volevi. Io alcuni giochi li ho pagati a prezzo pieno e va bene così, mica mi hanno obbligato.
      • Lemon scrive:
        Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
        - Scritto da: panda rossa
        I prezzi assurdi sono la causa di tutto.
        Non hanno senso 40 euro per un game!
        Secondo me ha senso (sempre che non ci sia speculazione) e ti spiego il motivo: metti anche che costi 60 euro diviso il numero di ore di svago (dalle 15 alle 30 solitamente per la modalità off-line, on-line ovviamente puoi giocarci migliaglia di ore ad aver tempo) sono dai 4 ai 2 euro l'ora.Qualsiasi altra cosa che fai per divertirti costa di più, faccio sempre l'esempio di una serata in discoteca o anche di un semplice aperitivo. Certo, non voglio mica dire di rimanere chiusi in casa a giocare, però secondo me il prezzo mi sembra equo.Pretendere di vendere i giochi a prezzo budget fin da subito mi sembra un pò eccessivo, allora si dovrebbe fare il discorso per tutti i prodotti al mondo visto che valgono le stesse regole anche per l'abbigliamento, i cellulari, i libri e via dicendo.Poi c'è da dire anche che qualche gioco li vale tutti 60 euro, altri direi proprio di no.Detto questo rimane il problema di chi fa acquisti regolari, come scrivevo nel mio post poco sopra, io comunque non posso comprarmi 12 giochi l'anno, più cd, più dvd ecc, non mi basterebbero i soldi anche ritenendo il loro costo giusto. Le forme di abbonamento consentirebbero una affluenza di denaro costante e da parte di più utenti credo.
        • panda rossa scrive:
          Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
          - Scritto da: Lemon
          - Scritto da: panda rossa

          I prezzi assurdi sono la causa di tutto.

          Non hanno senso 40 euro per un game!



          Secondo me ha senso (sempre che non ci sia
          speculazione) e ti spiego il motivo: metti anche
          che costi 60 euro diviso il numero di ore di
          svago (dalle 15 alle 30 solitamente per la
          modalità off-line, Se un gioco mi offrisse solo 30 ore di intrattenimento, ci gioco a freesbee con quel disco.Mi sa che abbiamo un metro di valutazione diverso io e te.Io acquisto giochi che NON SMETTONO MAI di intrattenermi.(tranne un paio di eccezioni che ho acquistato per esigenze di completamento di una serie e a cui non ho mai giocato).Un bel game e' come un buon libro o un bel film: deve sempre metterti in condizione usarlo.Se invecchia e scade, non e' un bel videogame.
          on-line ovviamente puoi
          giocarci migliaglia di ore ad aver tempo) sono
          dai 4 ai 2 euro
          l'ora.Online e' una cosa diversa: il gioco lo fanno anche gli avversari. Se il server fosse deserto (e prima o poi lo diventa, quando non lo chiudono proprio), il gioco finisce.I giochi online dovrebbero distribuirli gratis e far pagare la connessione.
          Qualsiasi altra cosa che fai per divertirti costa
          di più, faccio sempre l'esempio di una serata in
          discoteca o anche di un semplice aperitivo.Sono divertimenti molto omologati, quelli che citi.Una bella corsa di un paio d'ore nel parco non costa niente e fa pure bene alla salute.Una partita a carte con gli amici non costa niente (sempre che non si giochi a soldi beninteso).E la serata la puoi trascorrere anche in posti diversi dalla discoteca, magari sopra una collina a vedere le stelle, o in riva al mare ad aspettare la luna che sorge.
          Certo, non voglio mica dire di rimanere chiusi in
          casa a giocare, però secondo me il prezzo mi
          sembra equo.
          Pretendere di vendere i giochi a prezzo budget
          fin da subito mi sembra un pò eccessivo, Ma se lo puoi vendere a prezzo budget, perche' ci devi speculare?Consideriamo il fatto che il costo fisico dell'oggetto che viene venduto, e' praticamente nullo, a differenza di qualunque altra cosa che si vende.Perche' allora vendere 1000 copie a 50 euro, quando puoi venderne 10000 a 10 euro, che le vendi pure subito?
          allora
          si dovrebbe fare il discorso per tutti i prodotti
          al mondo visto che valgono le stesse regole anche
          per l'abbigliamento, i cellulari, i libri e via
          dicendo.No. Non funziona perche' gli altri prodotti hanno un costo di materiale e di manodopera che i videogames non hanno.Un vestito, un paio di scarpe, un telefonino, non puoi ribassarli sotto il costo di produzione per non andare in perdita.Un videogame ha un costo di produzione prossimo allo zero.Qualunque sia il prezzo di vendita, hai comunque un guadagno.
          Poi c'è da dire anche che qualche gioco li vale
          tutti 60 euro, altri direi proprio di
          no.E qui non ci piove.
          Detto questo rimane il problema di chi fa
          acquisti regolari, come scrivevo nel mio post
          poco sopra, io comunque non posso comprarmi 12
          giochi l'anno, più cd, più dvd ecc, non mi
          basterebbero i soldi anche ritenendo il loro
          costo giusto. Le forme di abbonamento
          consentirebbero una affluenza di denaro costante
          e da parte di più utenti
          credo.Di fatto e' molto piu' facile spendere 10 euro con piu' frequenza che 50 euro tutti in una volta.E magari abbassando i costi, i videogames entrerebbero a far parte dei regalini che i ragazzi si fanno tra loro, o i parenti in visita... 50 euro certo che no.Abbassando i prezzi si allarga il mercato da una parte, si decapita quello dell'usato dall'altra, si velocizza il ricambio della merce in magazzino nei negozi.E il mancato margine viene compensato da un aumento delle vendite.
          • Paracelso scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: panda rossa
            Un videogame ha un costo di produzione prossimo
            allo
            zero.
            Qualunque sia il prezzo di vendita, hai comunque
            un
            guadagno.Ma tu stai scherzando vero? Un videogame è SOLO manodopera, in pratica. Tra l'altro è tutta manodopera qualificata (mica vai in Bangladesh a sfruttare minorenni per fare un videogioco).Il che vuol dire che i costi di produzione sono altissimi e non automatizzabili o sostituibili da macchine.Ma secondo te sono tutti farlocchi che vendono ad un certo prezzo, quando potrebbero vendere alla metà e occupare il mercato?
          • panda rossa scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: Paracelso
            - Scritto da: panda rossa


            Un videogame ha un costo di produzione prossimo

            allo

            zero.

            Qualunque sia il prezzo di vendita, hai comunque

            un

            guadagno.

            Ma tu stai scherzando vero? Un videogame è SOLO
            manodopera, in pratica. Tra l'altro è tutta
            manodopera qualificata (mica vai in Bangladesh a
            sfruttare minorenni per fare un
            videogioco).E aggiungo che e' pure manodopera che sa fare il suo mestiere: programmatori veri, non sparagestionali!
            Il che vuol dire che i costi di produzione sono
            altissimi e non automatizzabili o sostituibili da
            macchine.Mi riferivo alle stampe dei dischi non allo sviluppo.Una volta finito il gioco, lo stampi a costo zero.Farne 100 o farne 10000 costa uguale, a differenza delle scarpe o delle mozzarelle.
            Ma secondo te sono tutti farlocchi che vendono ad
            un certo prezzo, quando potrebbero vendere alla
            metà e occupare il
            mercato?Infatti! La M$ ha occupato il mercato con il preinstallato OEM a costo irrisorio rispetto a quanto ci vuol far credere che costi il suo SO.E' la dimostrazione che distribuire a basso prezzo funziona.
          • Paracelso scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: panda rossa
            Mi riferivo alle stampe dei dischi non allo
            sviluppo.
            Una volta finito il gioco, lo stampi a costo zero.
            Farne 100 o farne 10000 costa uguale, a
            differenza delle scarpe o delle
            mozzarelle.Allora, il costo della copia rasenta lo zero, ma il guadagno per chi ha fatto il gioco sta proprio nella vendita della copia del gioco, non nel realizzare la copia.E' ovvio che il prezzo del gioco non è dato dal costo della copia materiale sul supporto: siamo nel 2009 e stiamo scrivendo su Punto Informatico, non siamo alla Terza Internazionale. Il lavoro si è un pochino evoluto. Anche perché se fosse come dici tu, i giochi dovrebbero darmeli gratis, basta andare al distributore di videogiochi con un supporto e farselo burnare lì.Chiedi a ruppolo come funziona l'iTune store e vedi che ti dice sul costo del supporto :-D
          • Kirgahn scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: Paracelso
            - Scritto da: panda rossa


            Un videogame ha un costo di produzione prossimo

            allo

            zero.

            Qualunque sia il prezzo di vendita, hai comunque

            un

            guadagno.

            Ma tu stai scherzando vero? Un videogame è SOLO
            manodopera, in pratica. Tra l'altro è tutta
            manodopera qualificata (mica vai in Bangladesh a
            sfruttare minorenni per fare un
            videogioco).

            Il che vuol dire che i costi di produzione sono
            altissimi e non automatizzabili o sostituibili da
            macchine.

            Ma secondo te sono tutti farlocchi che vendono ad
            un certo prezzo, quando potrebbero vendere alla
            metà e occupare il
            mercato?lascia stare, evidentemente non ha la benché minima idea di quello di cui si stà parlando. vagli a spiegare che GTA IV ha un costo di produzione ben superiore a quello di innumerevoli movies holliwoodiani, album di cantati internazionali, scarpe in vero cuoio nostrane. Si parla di 1-2 milioni di euro per titoli di piccolo/medio richiamo. In Italia i videogiochi sono venduti ad un prezzo che è solitamente maggiorato di 10-20 euro rispetto ad una parte dell'Europa (e.s. UK) perché è quella la cifra che i nostri bravi connazionali si pappano in aggiunta a quello che sarebbe il prezzo che permetterebbe a tutti di guadagnare, questo è tutto. peraltro, amico mio, i giochini nuovi di zecca a 10 euro esistono e vengono distribuiti tramite digital delivery - ma, curiosamente, anche i titoli più riusciti appartenenti a tale categoria non vendono che una frazione dei titoli a prezzo pieno. sarà mica perché i titoli a prezzo pieno hanno, appunto, spese di produzione, distribuzione e marketing colossali?p.s.nulla contro le passeggiate, i cieli stellati o la poesia, ma io il sole sorge a ostia nun ce vengo più a vedello.
          • Il Druido scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo

            vagli a spiegare che GTA IV ha un costo di produzione ben superiore a quello di
            innumerevoli movies holliwoodiani, album di cantati internazionali, scarpe in vero cuoio
            nostrane. Si parla di 1-2 milioni di euro per titoli di piccolo/medio richiamo .mi daresti per cortesia la fonte di questo dato ?grazie
          • Funz scrive:
            Re: prezze assurdi = pirateria e riciclo
            - Scritto da: Kirgahn
            lascia stare, evidentemente non ha la benché
            minima idea di quello di cui si stà parlando.
            vagli a spiegare che GTA IV ha un costo di
            produzione ben superiore a quello di innumerevoli
            movies holliwoodiani, album di cantati
            internazionali, scarpe in vero cuoio nostrane. Si
            parla di 1-2 milioni di euro per titoli di
            piccolo/medio richiamo.Solo? A fronte delle centinaia di milioni di dolla di certi blockbuster cinematografici? Forse hai dimenticato uno zero :)
  • Lemon scrive:
    Prezzi di giochi, musica e film
    Scusate se dico la mia. Io credo che il problema principale di tutto questo P2P e pirateria varia è la richiesta degli utenti. La gente vuole giocare, vuole ascoltare la musica e vuole guardari i film, è ovvio però che la sua "esigenza" mensile richiederebbe troppo denaro. E questo sia in caso di crisi che di tempi floridi, metti un titolo di videogame al mese, due film (rimandendo bassi) e un paio di cd e fai presto ad arrivare sui 100 euro e passa, senza tenere conto che si tratta di una spesa soggettiva, un ragazzo di 15 anni desidera certe cose, un uono di 40 altre e la mamma di 35 altre ancora facendo quindi alzare i costi per una famiglia. Insomma, ci vogliono troppi soldi.Per me una soluzione tipo sky è buona, ti vedi un sacco di film, volendo paghi qualcosa per le ultime uscite, volendo registri, il tutto per una cifra ragionevole (non sono pagato da sky)A cosa voglio arrivare? semplicemente che si dovrebbero trovare delle forme di ABBONAMENTO ai vari svaghi in modo da permettere un pò a tutti di usufruirne in modo legale. Sottolineo il modo legale perchè sinceramente riconosco il grande lavoro che viene fatto per certe produzioni e non mi sembra corretto non ripagare adeguatamente il lavoro svolto (produzioni di ogni genere intendo).L'acquisto dei singoli titoli o cd o dvd ormai dovrebbe essere riservato solo ai fans di quel cantante o all'appasionato di quel genere o a chi vuole assolutamente i contenuti extra ecc ecc.Ecco, questa è la mia idea.
    • tDv scrive:
      Re: Prezzi di giochi, musica e film
      - Scritto da: Lemon
      Scusate se dico la mia. Io credo che il problema
      principale di tutto questo P2P e pirateria varia
      è la richiesta degli utenti. La gente vuole
      giocare, vuole ascoltare la musica e vuole
      guardari i film, è ovvio però che la sua
      "esigenza" mensile richiederebbe troppo denaro. Verissimo, ma ad esempio comprando i videogames su internet da shop uk al momento si risparmiano tantissimi soldi:i giochi appena usciti costano compresa la spedizione sui 40 euro (scarsi) contro i 65-70 qui in Italia.Inoltre già dopo pochi mesi (2-4) calano vistosamente di prezzo nella fascia 19-22 sterline (ovvero 24-30 euro con la spedizione).Aspettando ancora un po' si fanno degli affari e si portano a casa ottimi titoli a 9,99 sterline.io di recente ho preso per X360:Fear2 14,95 sterline (attorno ai 18 euro con la spedizione)Devil May Cry 4 9,99 sterline (12 euro circa con la sped.)Res. evil 5 a 19,99 (questo spedito tramite raccomandata, quindi un po' più cara ma alla fine della fiera mi è venuto sui 27 euro spedito)+ tanti altri.Aggiungo che la maggior parte dei giochi comprati in Uk hanno l'italiano.
      • Lemon scrive:
        Re: Prezzi di giochi, musica e film
        - Scritto da: tDv
        - Scritto da: Lemon

        Scusate se dico la mia. Io credo che il problema

        principale di tutto questo P2P e pirateria varia

        è la richiesta degli utenti. La gente vuole

        giocare, vuole ascoltare la musica e vuole

        guardari i film, è ovvio però che la sua

        "esigenza" mensile richiederebbe troppo denaro.

        Verissimo, ma ad esempio comprando i videogames
        su internet da shop uk al momento si risparmiano
        tantissimi
        soldi:
        i giochi appena usciti costano compresa la
        spedizione sui 40 euro (scarsi) contro i 65-70
        qui in
        Italia.
        Inoltre già dopo pochi mesi (2-4) calano
        vistosamente di prezzo nella fascia 19-22
        sterline (ovvero 24-30 euro con la
        spedizione).
        Aspettando ancora un po' si fanno degli affari e
        si portano a casa ottimi titoli a 9,99
        sterline.
        io di recente ho preso per X360:
        Fear2 14,95 sterline (attorno ai 18 euro con la
        spedizione)
        Devil May Cry 4 9,99 sterline (12 euro circa con
        la
        sped.)
        Res. evil 5 a 19,99 (questo spedito tramite
        raccomandata, quindi un po' più cara ma alla fine
        della fiera mi è venuto sui 27 euro
        spedito)
        + tanti altri.
        Aggiungo che la maggior parte dei giochi comprati
        in Uk hanno
        l'italiano.Grazie della risposta! Dritta interessante. Io di solito aspetto quelli allegati alle riviste (se sono belli anche se un pò datati), oppure compro sulla piattaforma steam, però non hai la scatola con il manuale. Non che mi interessi più di tanto, hai il vantaggio che non hai supporti fisici e quindi non si possono rovinare e poi ti avvisa subito in caso di aggiornamenti ecc, d'altra parte se cambi computer devi riscaricarti giga e giga di roba. Devo vedere se c'è un modo per farsi i dischi di installazione.
        • tDv scrive:
          Re: Prezzi di giochi, musica e film


          Grazie della risposta! Dritta interessante. Io di
          solito aspetto quelli allegati alle riviste (se
          sono belli anche se un pò datati), oppure compro
          sulla piattaforma steam, però non hai la scatola
          con il manuale. Non che mi interessi più di
          tanto, hai il vantaggio che non hai supporti
          fisici e quindi non si possono rovinare e poi ti
          avvisa subito in caso di aggiornamenti ecc,
          d'altra parte se cambi computer devi riscaricarti
          giga e giga di roba. Devo vedere se c'è un modo
          per farsi i dischi di
          installazione.Si certo su PC puoi attendere che i giochi vengano allegati alle riviste e poi cmq costano meno che per console.Steam tranne rare offerte è più caro che comprare il gioco "fisico" sugli shop uk.Dacci cmq un occhio che anche per pc girano ottime offerte.
  • Vault Dweller scrive:
    Errata corrige
    L'ultimo fallout è della bethesda e non della Black Isle, scioltasi anni addietro e riconfluita nell'Obsidan; mentre l'originale Fallout (l'uso di minuscole e maiuscole è volontario) è in un' altra fascia di prezzo.
    • Mario Falco scrive:
      Re: Errata corrige
      [OT] Non mi sembra giusto usare maiuscole per Fallout 1 (e 2) e minuscole per 3. Bethesda ha fatto un ottimo lavoro.
      • Kirgahn scrive:
        Re: Errata corrige
        non solo Fallout 3 è un ottimo titolo Bethesda, ma ha dentro di sé mooooolte più di 50 ore di gioco. bah, manco una ricerchina su wikipedia, eh?
        • Mauro scrive:
          Re: Errata corrige
          Disdegnavo Fallout 3 quando i miei contatti su IRC lo osannavano, perché nonostante fosse stato fatto da Bethesda, la mamma dei fantastici Morrowind e Oblivion, c'erano troppe pistole perché potessi distinguerlo dai migliaia di sparatutto che ho imparato a ignorare. Invece quando ci ho giocato... diamine, è un Oblivion con le pistole, ma non in senso diminutivo... anzi! Altro che 50 ore di gioco... virtualmente potresti passarci settimane di fila, sono d'accordo con te ;)Aggiungici poi i DLC e non finisci più ;)
        • krane scrive:
          Re: Errata corrige
          - Scritto da: Kirgahn
          non solo Fallout 3 è un ottimo titolo Bethesda,
          ma ha dentro di sé mooooolte più di 50 ore di
          gioco. bah, manco una ricerchina su wikipedia,
          eh?Ma l'hai giocato il 2 ?
      • krane scrive:
        Re: Errata corrige
        - Scritto da: Mario Falco
        [OT] Non mi sembra giusto usare maiuscole per
        Fallout 1 (e 2) e minuscole per 3. Bethesda ha
        fatto un ottimo lavoro.Ma i primi due li giocati ?
Chiudi i commenti