IE7 e Firefox, la contesa sui numeri

I team di sviluppo dei due browser più diffusi al mondo snocciolano cifre sulla diffusione dei rispettivi pargoli, e si preparano alla nuova sfida in arrivo

Roma – In occasione del primo compleanno di Internet Explorer 7, Microsoft ha annunciato che l’ultima versione del browser è oggi utilizzata da circa 300 milioni di utenti : una percentuale di diffusione che, secondo le statistiche fornite da BigM, è seconda soltanto a quella di IE6, un browser ancora utilizzato dalla maggior parte degli utenti di Windows.

Ma il sorpasso di IE7 nei confronti del suo predecessore, secondo Microsoft, è ormai vicino: in USA e Gran Bretagna, ad esempio, l’ultima versione di IE è già quella più utilizzata. Ciò non stupisce visto che IE7 è incluso in Windows Vista, e intimamente integrato con le tecnologie e le funzionalità di questo sistema operativo.

Circa una settimana fa, il COO di Mozilla , John Lilly, ha stimato l’attuale numero di utenti Firefox intorno ai 125 milioni : una cifra, ha ricordato il dirigente, che è raddoppiata nel giro di un solo anno. Lilly ritiene questa stima piuttosto affidabile perché calcolata sulla base del numero di browser che periodicamente “pingano” i server di Mozilla in cerca di aggiornamenti: ciò dovrebbe escludere dal computo tutte le copie di Firefox che, seppure scaricate e/o installate, non vengono correntemente utilizzate, ma anche alcuni di quegli utenti che non si avvalgono della funzionalità di aggiornamento automatico di Firefox 2.

Microsoft ritiene che IE7 sarà in grado di fermare, se non persino invertire, quel trend che lo scorso anno ha visto Firefox erodere significative quote di mercato a IE. Secondo Net Applications , nel corso del 2006 il browser di Mozilla è cresciuto di quasi il 50%, raggiungendo una quota di mercato globale intorno al 14%. IE è invece passato dall’85,1% del 2005 all’attuale 79,6%. Sempre stando alle statistiche di Net Applications, nell’ultimo anno Firefox è riuscito ad erodere a IE altri due punti percentuali , ma i suoi ritmi di crescita si sono notevolmente ridotti: alcune proiezioni indicano infatti che nel corso del prossimo anno IE potrebbe tornare al di sopra dell’80%.

Il volgere della guerra dei browser dipenderà molto anche dal grado di successo che riusciranno a raccogliere i successori dei due massimi antagonisti: Firefox 3.x e IE8. Del primo, ormai imminente , si sa praticamente tutto, sul secondo, invece, molto rimane ancora da svelare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fade scrive:
    amici
    ciao a tutti
  • fade scrive:
    piu amici
    ciao cerco donne da30 anni fino a 50anni ma sexy
  • Palazzo scrive:
    inserimento
    ciao è il primo mess che scrivo qui ho 20 anni e volevo sapere se ero il più piccolo o ci sono miei cotanei...
  • X Y scrive:
    Belpaese??????????
    Di quale belpaese si sta parlando?? Questo "paese" sta diventando l'ultmo nel Mondo. Ladri, maniaci, put***e, assassini, stupratori e comunisti.. Ci vorrà un esorcista nel parlamento per farlo diventare almeno un paese come altri. E non dite che non ho ragione!!
  • Giuliana D'Olcese scrive:
    Donne e Internet
    :([img][/img][code][/code]Donne e InternetProgresso o regresso dell'«eterno femminino»?Internet come l'Isola dei mortidi Giuliana D'Olcese quota rosa di Internet e di LiberoReporter L'Isola dei morti di Harold Bocklin 188027 Luglio 2007Massimo Mantellini, a mio parere, è «l'ultimo giapponese» dei galanti alla maniera che fù - galanteria che conquistava anche le più arcigne - che difenda, anzi esalti il ruolo e il modo di stare in rete del mondo femminile italiano, infatti, è con l'articolo «La rete delle Donne» che ne ha esaltato pregi, virtù e virtuosismi telematici.Mantellini, che ha partecipato al Barcamp tematico del FemCamp.it ospitato dal laboratorio Technèdonne.it, scrive:«Di certo l'universo femminile in rete non è mai stato così vivace e produttivo. I tempi maturano, e con loro la rete, grazie anche alla partecipazione attiva delle donne.Mai come da quando esiste la rete possiamo osservare lo scarto netto fra chi fa e chi pensa, l'analisi sociologica dell'impatto tecnologico sull'universo femminile dal racconto delle esperienze concrete, editoriali e imprenditoriali di donne che hanno scelto Internet per valorizzare le proprie competenze.Molti i progetti femminili in rete, come Style.it, capaci di coniugare gli aspetti sociali (fornire loro uno strumento di informazione e pubblicazione a propria misura) con quelli commerciali (creare una comunità di utenti a margine di progetti editoriali femminili come i magazine di Condè Nast): luoghi della rete utili per quelle migliaia di navigatrici che anche nella Internet italiana non solo sono in rapida silenziosa ascesa numerica ma che, sempre più spesso, decidono di partecipare alla «grande conversazione» aprendo un blog, discutendo su forum, magazine elettronici e liste di discussione, cercando ambiti di interattività a propria misura.Internet resta una grande arena di «valore assoluto» senza biglietto d'ingresso dove le donne con la loro mai abbastanza sottolineata sensibilità ed intelligenza la faranno presto da padrone».A differenza della rosea e galante quanto generosa visione di Mantellini - che vede in rete un universo femminile mai stato così vivace e produttivo come ora - invece, tranne lo sparuto eroico drappello costituito dalle «solite note», donne che vanno dal giornalismo alle nuove tecnologie e via via fino all'imprenditoria, alla politica ed al commercio, è proprio in Internet che si ha il desolante impatto con la mancanza quasi totale di donne che, a differenza degli uomini, manifestino interessi «elevati» dell'universo femminile italiano, o perlomeno di curiosità allargata a temi non specificamente femminili. Desolante è l'assenza di interesse, o di partecipazione attiva, intellettuale, o solo dell'anima, a qualsiasi problema concernente la partecipazione alla cosa pubblica, alla cittadinanza, alla politica, al sociale, alla curiosità verso la scienza, la tecnologia, al cinema ed al teatro come storia del costume o, almeno, verso lo strumento Computer-Internet, ed il suo uso.Dai cosìdetti temi «elevati» o dagli argomenti cosìdetti «per uomini», l'assenza delle donne italiane è pressochè totale.Questo distacco dalla cosa pubblica è l'unica ragione che sta alla base, quindi poche balle su quote rosa o non rosa, della macroscopica differenza numerica che distingue, e sottolinea impietosamente, parlamentari, ministri, sottosegretari e segretari di partito uomini dalle donne elette o preposte alle medesime funzioni.Le donne amano il Potere, ma non vogliono e non sanno prenderselo da sole. Sono gregarie, per natura o per soggezione durata secoli non lo si sa ma certo è che, lo si vede in politica, si accucciano sempre all'ombra del Potere detenuto dal maschio detto, da loro, «misogino! maschilista!». Lo servono come chierichette all'Altare. Ammucciano ad ogni suo ordine, ad ogni stravaganza nefasta per il popolo terrorizzate, qualora disobbedienti, di non essere ricandidate, rielette.Di non godere più dell'Ombra del Potere mentre, standosene in ombra, ne godono, ne divengono le Vestali, le Grandi complici.Ma non è solo nella cosa pubblica e nella politica che l'universo femminile italiano non anela a ruoli e responsabilità, e non se li assume almeno di opinione, bensì laddove c'è da impegnarsi, da far sentire la propria voce l'universo femminile italiano è assente. Muto. E' l'Isola dei morti.E tranne le note eccezioni, che confermano la triste desolante regola, ciò ha il suo spietato specchio in Internet ove, statisticamente, le donne sono in numero pari agli uomini, se non maggiore, per frequentazione di siti porno e chat per incontri «ravvicinati». Perchè?Pornografia, scambi e chat sex sostituiscono la mancanza di sesso da parte della massa, massa oramai davvero impressionante in Italia, di donne obese che, giustamente, dato il senso di repulsione che suscitano nei maschi, nessuno si «fila».Internet ed i suoi strumenti, quindi non sono, come sogna il galante generoso Mantellini, la Grande frontiera conquistata, anche, dalle donne dalle quali, invece, è rarissimo che arrivi una iniziativa interessante, una proposta originale, una battaglia sociale o politica da condurre coralmente e con la forza della convinzione, e della tecnologia che è immensa ma la cui efficacia e forza è capita da pochi. Le donne, salvo rare eccezioni, tengono i propri pc come sgabuzzini da rottamatt e, salvo lamentarsi e non fare alcuno sforzo per capire pc e Internet, e così usarne le relative difese, navigano come se facessero un giro dal parrucchiere beccandosi cimici, pulci, hackers, virus e spioni.Donne sveglia! Stop all'Isola dei morti. Stop al regresso dell'eterno femminino, e avanti con il progresso dell'impegno e della tecnologia!
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: Donne e Internet
      - Scritto da: Giuliana D'Olcese
      Le donne amano il Potere, ma non vogliono e non
      sanno prenderselo da sole. Sono gregarie, per
      natura o per soggezione durata secoli non lo si
      sa ma certo è che, lo si vede in politica, si
      accucciano sempre all'ombra del Potere detenuto
      dal maschio detto, da loro, «misogino!
      maschilista!». Lo servono come chierichette
      all'Altare. Ammucciano ad ogni suo ordine, ad
      ogni stravaganza nefasta per il popolo
      terrorizzate, qualora disobbedienti, di non
      essere ricandidate,
      rielette.
      Di non godere più dell'Ombra del Potere mentre,
      standosene in ombra, ne godono, ne divengono le
      Vestali, le Grandi
      complici.Parole sante, ma il problema non è prendersi il potere. Il problema è IL POTERE in sé! L'uomo non solo ha potere sulle donne, ma anche sull'uomo e io ne ho le palle piene. Quindi non vedo cosa ci guadagno io a dover sopportare anche il potere di una donna che decide per me. Ah donneeee! Che vè piaciuto per tutti sti anni farve comandà dagli uomini? No, nun ce state, ve incazzate (giustamente). E allora ... lavorate, emancipatevi, fate quercazzo che volete ...... ma lontano dai coglioni miei!
  • Sakura scrive:
    Da una studentessa di ing inf
    Sono studentessa al 3 anno di ingegneria informatica e francamente con tutte queste battute maschiliste e tipiche del peggior cameratismo maschile mi fate abbastanza pena.. tutte le donne che sono su internet sono cesse,bla bla, le donne sono incapaci, bla bla.. evviva i luoghi comuni. Ognuno ha le sue attitudini, variano da persona a persona, non necessariamente fra sesso e sesso. Internet poi non è la sola tecnologia esistente, si può saper usare un computer anche senza stare ore e ore collegati. A me le vostre sembrano risposte di uomini frustati che non perdono tempo a insultare gratuitamente, si poteva commentare l'articolo senza farlo diventare così ripieno di inutili cavolate.. e ora scatenatevi, sinceramente mi spacco il c**o da mattina a sera in una facoltà in cui se sei donna sei una mosca bianca, ormai alle battute idiote c'ho fatto il callo..
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: Da una studentessa di ing inf
      - Scritto da: Sakura
      e ora scatenatevi, sinceramente mi spacco il c**o
      da mattina a sera in una facoltà in cui se sei
      donna sei una mosca bianca, ormai alle battute
      idiote c'ho fatto il
      callo..Non mi sembra.
      • Sakura scrive:
        Re: Da una studentessa di ing inf
        cosa, che siamo poche donne a ingegneria informatica? beh il primo anno 6 su 200 e più studenti non mi sembrano così tante..
        • Zarbon scrive:
          Re: Da una studentessa di ing inf
          - Scritto da: Sakura
          cosa, che siamo poche donne a ingegneria
          informatica? beh il primo anno 6 su 200 e più
          studenti non mi sembrano così
          tante..Già con questo stai confermando tutti i post che stiamo scrivendo.. allora perchè non vedere la realtà?
          • Sakura scrive:
            Re: Da una studentessa di ing inf
            Ma che c'entra? mica ingegneria informatica è l'unica facolta che affronta la tecnologia esistente!
    • SaintJust scrive:
      Re: Da una studentessa di ing inf
      Sakura, perdi tempo, è come sbattere la testa contro il muro. A furia di sparare banalità e luoghi comuni sono loro i primi ad essere cascati nel luogo comune del classico nerd misogino (e che non disdegna anche un pò di omofobia, of course) frustrato e incattivito che l'ultima f*** l'ha vista quando è nato. Tipici casi da manuale, porelli. Aggiungo una cosa: se fossimo state io o tu a parlare con tanta acredine e cattiveria gratuita ci avrebbero detto:1) che siamo delle zitelle acide2) che abbiamo la sindrome premestruale3) di farci una sana sc****a.E ora lascio questi quattro "zitelli acidi" a riflettere e se è il caso a sfogare i loro bassi istinti e la loro frustrazione su qualche buco in un albero, cosa che consiglio vivamente onde evitare di renderci partecipi di queste scenette da bar dello sport.
  • Andrea Moro scrive:
    Un'analisi piu' approfondita dei dati...
    In particolare per quanto riguarda le abitudini riguardanti e-commerce, si trova qui, su noisefromamerika.org:http://www.noisefromamerika.org/index.php/articoli/760?
  • Hamlet scrive:
    Su Internet, a fare cosa?
    Vengono scritti molti articoli dicendo poche donne su Internet = donne arretrate. Questo in teoria potrebbe essere vero ma dipende anche cosa fanno quelli su Internet.10 donne e 10 uomini.9 uomini si collegano per scaricare porno.5 donne si collegano per ottenere informazioni.La statistica: il 90% degli uomini si collega e solo il 50% delle donne!!
  • Gordon scrive:
    Siete TRAGICOMICI
    Perdonate la franchezza, ma ho come la sensazione che buona parte degli utenti dei forum di P.I., viste certe risposte che si leggono nei forum, siano:1)brutti come buona parte dei nerds, e quindi rifiutati dalle donne (giustamente, aggiungo io)2)frustrati dal loro lavoro, stressati, e quindi rifiutati dalle donne (giustamente, aggiungo io)3)sfigati da 1200 euro al mese e senza nessun futuro, e quindi rifiutati dalle donne (PIU' che giustamente, aggiungo io, mica sono stupide)Dite piuttosto che NON VI VUOLE NESSUNA, almeno si capisce subitoA bocca apertaP.S.: non sono MAI stato "femminista" in vita mia, nè pensavo che mi sarebbe capitato di dover scrivere un post in difesa delle donne
  • Gordon scrive:
    Siete TRAGICOMICI
    Perdonate la franchezza, ma ho come la sensazione che buona parte degli utenti dei forum di P.I., viste certe risposte che si leggono nei forum, siano:1)brutti come buona parte dei nerds, e quindi rifiutati dalle donne (giustamente, aggiungo io)2)frustrati dal loro lavoro, stressati, e quindi rifiutati dalle donne (giustamente, aggiungo io)3)sfigati da 1200 euro al mese e senza nessun futuro, e quindi rifiutati dalle donne (PIU' che giustamente, aggiungo io, mica sono stupide)Dite piuttosto che NON VI VUOLE NESSUNA, almeno si capisce subito :D P.S.: non sono MAI stato "femminista" in vita mia, nè pensavo che mi sarebbe capitato di dover scrivere un post in difesa delle donne
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete TRAGICOMICI
      Se ti dicessi che qui parecchi sono sposati?
      • Gordon scrive:
        Re: Siete TRAGICOMICI
        evidentemente non sono gli stessi che hanno scritto gran parte dei post nelle discussioni su questo articolo- Scritto da: Anonimo
        Se ti dicessi che qui parecchi sono sposati?
    • Burp scrive:
      Re: Siete TRAGICOMICI
      - Scritto da: Gordon
      P.S.: non sono MAI stato "femminista" in vita
      mia, nè pensavo che mi sarebbe capitato di dover
      scrivere un post in difesa delle
      donneSe questo lo chiami "in difesa"...Bel pirla.
      • Gordon scrive:
        Re: Siete TRAGICOMICI
        A quale delle 3 categorie che ho elencato appartieni? :D- Scritto da: Burp
        Se questo lo chiami "in difesa"...

        Bel pirla.
    • Hamlet scrive:
      Re: Siete TRAGICOMICI
      - Scritto da: Gordon
      Perdonate la franchezza, ma ho come la sensazione
      che buona parte degli utenti dei forum di P.I.,
      viste certe risposte che si leggono nei forum,
      siano:
      3)sfigati da 1200 euro al mese e senza nessun
      futuro, e quindi rifiutati dalle donne (PIU' che
      giustamente, aggiungo io, mica sono
      stupide)sfigati da 1200???wow, tu 1200 euro li guadagni al giorno, no??
      • Gordon scrive:
        Re: Siete TRAGICOMICI
        c.v.d.Adesso siamo pure arrivati a dire che 1200 euro al mese sono "tanti". Poi per forza le donne scarseggiano.- Scritto da: Hamlet

        sfigati da 1200???
        wow, tu 1200 euro li guadagni al giorno, no??
        • contenuto ingiurioso scrive:
          Re: Siete TRAGICOMICI
          - Scritto da: Gordon
          c.v.d.

          Adesso siamo pure arrivati a dire che 1200 euro
          al mese sono "tanti".

          Poi per forza le donne scarseggiano.Vabbeh, se te ritieni giusto che ti scelgano per i soldi, allora sei un bel pirla davvero. La sorte gira per tutti e magari domani sarai tu a scrivere qua lamentandoti che le donne sono state cative con te e che prima ti ritenevano figo ma poi ti hanno declassato a nerd.
        • Hamlet scrive:
          Re: Siete TRAGICOMICI
          - Scritto da: Gordon
          c.v.d.

          Adesso siamo pure arrivati a dire che 1200 euro
          al mese sono "tanti".

          Poi per forza le donne scarseggiano.mai detto che siano tanti, non provare a rigirare la frittataho sempre pensato che chi fa sfoggio di soldi (come hai fatto tu) è solo un gran cafone e un gran superficiale
          • Gordon scrive:
            Re: Siete TRAGICOMICI
            Adesso definire "sfigato" chi guadagna 1200 euro al mese significa essere cafoni che fanno sfoggio di soldi? E cosa avrei sfoggiato poi? Mica ho detto quanto guadagno io, nè tantomeno ho detto la marca della mia automobile o cose simili.E' solo un dato di fatto nudo e crudo. Va beh, forse dire "economicamente disagiato" era più politically correct, però il senso non cambia.Quanto alla superficialità, basta leggere i post "cavernicoli" nei threads su questa notizia per avere esempi ben più significativi.- Scritto da: Hamlet
            mai detto che siano tanti, non provare a rigirare
            la
            frittata

            ho sempre pensato che chi fa sfoggio di soldi
            (come hai fatto tu) è solo un gran cafone e un
            gran
            superficiale
    • Zarbon scrive:
      Re: Siete TRAGICOMICI
      4) Mi sa che conosciamo un pò meglio le donne di te, e tu che le difendi, nel frattempo te la mettono silenziosamente nel didietro ;) A parte il fatto che non c'è nulla di male nel maschilismo..chissà perchè se uno o una è femminista, tutti a lodarlo..se uno è maschilista allora è un cattivone!! ma per piacere!
  • ciao scrive:
    col dito col dito l'orgasmo è garantito
    ..........................
  • anonimo01 scrive:
    We ragass! ocio a generalizzare...
    CDO, pur essendo assolutamente ed abbondantemente d'accordo con la maggioranza qui nel sentore comune delle donne e del loro ruolo, vi consiglio di stare molto attenti a generalizzare.Poichè se non tutti i cessi sono nerd se ne deduce che non tutte le nerd sono cessi.esempi pratici:(love)Hedy Lamarr(love)[img]http://www.odarainternet.com.br/supers/cinema/imagens/gal-hedy-lamarr.jpg[/img][img]http://www.scripting.com/images/hedyFull.jpg[/img][img]http://imagecache2.allposters.com/images/pic/77/039_38442~Hedy-Lamarr-Posters.jpg[/img](se oggi i cellulari/wifi/missilinucleari funzionano lo dobbiamo a lei)Ada Lovelace[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/2/2e/Ada_Lovelace_1838.jpg/481px-Ada_Lovelace_1838.jpg[/img]Grace HopperIrma WymanSally FloydAnita Borg (cylon)Eva TardosAdele Goldberge tante altre (senza contare in altri settori, come la Ansariانوشه انصاری )quindi' d'accordo dire che sono per la maggioranza (disastrosamente ed irrimediabilmente O) ) negate, ma bisogna anche ricordare che le poche che riescono spesso sono ai livelli d'Eccellenza;...poche me buone, insomma...(e tante non so nemmeno brutte...magari skizzate si, ma non brutte...)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2007 16.48-----------------------------------------------------------
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: We ragass! ocio a generalizzare...
      Ancora tu! Te l'ho già detto l'altra volta! Se insisti con queste teorie finiremo tutti quanti a sculettare alle spalle di una donna rapper (e dall'ultima volta che te l'ho fatto notare, c'è già qualcuno che ha cominciato a farlo).Adesso basta, capito?
    • Burp scrive:
      Re: We ragass! ocio a generalizzare...
      Se becco quello che si e' distratto e ti ha lasciato scappare lo chiudo nella camera imbottita con te per una settimana.
      • contenuto ingiurioso scrive:
        Re: We ragass! ocio a generalizzare...
        :D Giusto!
      • anonimo01 scrive:
        Re: We ragass! ocio a generalizzare...
        - Scritto da: Burp
        Se becco quello che si e' distratto e ti ha
        lasciato scappare lo chiudo nella camera
        imbottita con te per una
        settimana.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Stai fresco scrive:
    C'è pieno di donne
    Ve lo dico io che tutti i giorni mi collego su internet per vedere i siti porno: ci sono migliaia di donne, a gambe larghe, prone, che lo prendono nel didietro, che lo prendono in bocca, insomma, in tutte le maniere immaginabili...
  • LonAro scrive:
    Re: ma come?
    - Scritto da: Adz
    ma come poche donne su internet?
    ogni volta che navigo è sempre pieno di cocca!!Le donne in rete usano nick maschili per non farsi rompere dai maschietti, se usano nick femminili e dicono di essere donne allora sono quasi certamente trans over 60. (rotfl)
  • Adz scrive:
    ma come?
    ma come poche donne su internet?ogni volta che navigo è sempre pieno di cocca!!
  • DuDe scrive:
    OT la vignetta
    Mi sono scompisciato dalle risate, evito di finire la frase della vignetta se no il T1000 mi incenerisce :D
    • Olmo scrive:
      Re: OT la vignetta
      - Scritto da: DuDe
      Mi sono scompisciato dalle risate, evito di
      finire la frase della vignetta se no il T1000 mi
      incenerisce
      :DAnche io avevo espresso il mio ROTFL ma mi hanno censurato, forse perché ho citato il 68.Anyway, bellissima vignetta. Memorabile
      • Sardugno scrive:
        Re: OT la vignetta
        Secondo me un po' di malizia nel grafico di PI che l'ha fatta c'era di sicuro. A meno che non fosse un grafico donna.
    • anonimo01 scrive:
      Re: OT la vignetta
      - Scritto da: DuDe
      Mi sono scompisciato dalle risate, evito di
      finire la frase della vignetta se no il T1000 mi
      incenerisce
      :Dquoterrimo :D
  • DuDe scrive:
    Poco avvezze alla tecnologia
    Questo secondo me e' il nocciolo della questione, io per lavoro faccio il sistemista e lavorando in ufficio vedo i miei 2 fidi collaboratori inkazzarsi come caimani affamati quando una collega non riesce a fare cose spiegate un gozziliardo di volte, per contro mi e' capitato di lavorare con sistemisti donne da cui ho appreso diverse cose, quello che io ho notato in generale e' che tra le donne non ci sono vie di mezzo, o sono dei geni o sono tonte mentre con gli uomini ci sono, e vanno dalla schiappa al genio.Poi diciamoci la verita noi uomini andiamo a cercare gnocca ( non tutti ovvio ) quindi una donna che vuole dialogare di certo evita di entrare in chat dove viene letteralmente assalita.per molte donne il pc ed internet sono strumenti di lavoro, per noi uomini diventano anche passatempi
    • Burp scrive:
      Re: Poco avvezze alla tecnologia
      - Scritto da: DuDe
      per molte donne il pc ed internet sono strumenti
      di lavoro, per noi uomini diventano anche
      passatempiI pc o le donne ? Non mi e' chiaro.
  • Cetto laqualunqu e scrive:
    ma come. .le donne su adultfriendfinder
    vorreste farmi credere che quegli annunci di splendide fanciulle sono farlocchi?e che dire di tutte le cammer per poche lire fanno gli show?
    • Io blocco il P2P scrive:
      Re: ma come. .le donne su adultfriendfinder
      - Scritto da: Cetto laqualunqu e
      vorreste farmi credere che quegli annunci di
      splendide fanciulle sono farlocchi?e che dire di
      tutte le cammer per

      poche lire fanno gli show?Cagnette sfornacuccioli
    • next scrive:
      Re: ma come. .le donne su adultfriendfinder
      - Scritto da: Cetto laqualunqu e
      vorreste farmi credere che quegli annunci di
      splendide fanciulle sono farlocchi?99,9% si, lo fanno per attirare gli uomini.e che dire di
      tutte le cammer per

      poche lire fanno gli show?Non tutte.Quando c'è la possibilità di raccattare qualche euro ecco che la tecnologia, come per miracolo, diventa alla portata di tutti!
    • M. P. scrive:
      Re: ma come. .le donne su adultfriendfinder
      Guarda io sono su Internet dal 1999.Proprio cosi'... perlopiu' solo illusioni.Su Adult Friend Finder troverai qualche ragazza pagata da A.F.F. per mostrarsi per lavoro e ragazze con problemi psicologici... narcisiste che non te la daranno mai, qualche ninfomane, qualcuna con altri problemi piu` o meno seri. Ma poi basta vedere la percentuale totale di ragazze che e` su A.F.F. per capire che una ragazza con un minimo di principi non si avvicinera´ mai a A.F.F. Attualmente sono membro, ma non ci vado quasi mai. E` piu` un infrangere un tabu`. E se proprio lo vuoi sapere, anche la chat non e` cosi` interessante. Le ragazze e` meglio conoscerle dal vivo. Ho perso un anno di universita` su Internet... e ora sto ben alla larga da posti come quello. Il mio motto su Internet e` "Guardare ma non toccare"... si puo` prendere qualche spunto per movimentare la vita di coppia... ma nient'altro. Attualmente sono membro di A.F.F. e non ci vado quasi mai. Le ragazze italiane sono brave ragazze... alcune sono un po' montate, altre tutto fumo e niente arrosto... ma sono brave ragazze. E non ti lasciar ingannare da come vestono... punta dritto al cuore.
  • BLah scrive:
    Inutile rispondere
    Tanto le risposte sarebbero tutte "tendenti al maschilismo" quando invece è una realtà abbastanza oggettiva.Però vabbè, è inutile, poi sembra di essere stronzi.
  • samu scrive:
    .... senza parole
    giudicando dalla maggior parte dei commenti di questa notizia si capisce che la "new generascion" versione italiana ha una mentalita'pari a quella dell'uomo medio nel 1800.Da questo se ne deduce tranquillamente che per loro il posto della donna e' ancora tra fornelli ferro da stiro e poppate al lattante, altro che internet..Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad esempio sono state le prime a fare un uso massiccio del cellulare.sanno benissimo come si usa un videoregistratore ma gli tocca usare sta scusa per far sentire utile il maschio di turno (oppure per invitarlo a casa senza che si insospettisca e scappi via come un fifone)
    • next scrive:
      Re: .... senza parole

      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulare.CREDICI!!Quale tecnologia consideri stupida tanto da essere snobbata dalle donne?Esempi, please
      • Io blocco il P2P scrive:
        Re: .... senza parole
        - Scritto da: next

        Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al

        massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad

        esempio sono state le prime a fare un uso

        massiccio del

        cellulare.

        CREDICI!!

        Quale tecnologia consideri stupida tanto da
        essere snobbata dalle
        donne?
        Esempi, pleaseIl cervello!
      • samu scrive:
        Re: .... senza parole
        - Scritto da: next

        Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al

        massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad

        esempio sono state le prime a fare un uso

        massiccio del

        cellulare.

        CREDICI!!eh mi mancava la conferma a quanto scritto...ecco bravo, ora che hai espresso la tua opinione molto aperta e assolutamente scevra da qualsivoglia sessismo, torna pure a giocare con le clave e gli amichetti cro-magnon ok ?

        Quale tecnologia consideri stupida tanto da
        essere snobbata dalle
        donne?
        Esempi, pleasevideoregistratore ad esempio, gia' menzionato nel precedente post.e ti stupiresti a vedere quanta tecnologia usano abitualmente anche per le faccende casalinghe, dalla lavatrice al forno a microonde al robot multifunzione.. tutti oggetti iper programmabili e non semplici da imparare.Ma of course, tu ci hai la mammina che ti lava stira e fa la pappa, e ti senti un dio perche' ci hai messo la gnoccolona nuda sul desktop, ergo non penso tu manco sappia che cosa sono quegli oggetti.Evolvi please.
        • next scrive:
          Re: .... senza parole

          e ti stupiresti a vedere quanta tecnologia usano
          abitualmente anche per le faccende casalinghe,
          dalla lavatrice al forno a microonde al robot
          multifunzione.. tutti oggetti iper programmabili
          e non semplici da
          imparare.
          Ma of course, tu ci hai la mammina che ti lava
          stira e fa la pappa, e ti senti un dio perche' ci
          hai messo la gnoccolona nuda sul desktop, ergo
          non penso tu manco sappia che cosa sono quegli
          oggetti.

          Evolvi please.Beh, a parte le conclusioni folli sulla mia vita privata (che non conosci) posso dirti che scrivendo così non fai certo un complimento alle donne.Meglio dire "le donne sono allergiche alla tecnologia" piuttosto che dire sono "abili da utilizzare un robot da cucina".A parte il fatto che questi eletrodomestici li usano anche gli uomini e cmq un computer e un aspirapolvere hanno complessità di utilizzo differenti , non trovi?
    • Zarbon scrive:
      Re: .... senza parole
      - Scritto da: samu
      giudicando dalla maggior parte dei commenti di
      questa notizia si capisce che la "new
      generascion" versione italiana ha una
      mentalita'
      pari a quella dell'uomo medio nel 1800.
      Da questo se ne deduce tranquillamente che per
      loro il posto della donna e' ancora tra fornelli
      ferro da stiro e poppate al lattante, altro che
      internet..

      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulare.

      sanno benissimo come si usa un videoregistratore
      ma gli tocca usare sta scusa per far sentire
      utile il maschio di turno (oppure per invitarlo a
      casa senza che si insospettisca e scappi via come
      un
      fifone)Non è questione di evolversi..è questione di essere realisti. E di guardare i fatti. Evitano la tecnologia stupida? a me risulta che la televisione la usano per guardarsi i "programmi" de la de filippi o per vedersi l'ultimo film dello scaramarcio.. Internet? per chattare con le amichette discutendo del perchè quel tipo l'ha guardata male e di quanto è triste di questo e che vuole morire, la macchina digitale? per farsi milioni di foto, tutte in modo ovviamente da far concorrenza al migliore dei contorsionisti, facendosi foto che sfidano la legge di gravità, in modo da coprire eventuali difetti o obrobri per magari fingersi almeno su internet una velina, o per conquistare il tipo di prima che la guarda male.
      • LonAro scrive:
        Re: .... senza parole
        - Scritto da: Zarbon
        - Scritto da: samu

        giudicando dalla maggior parte dei commenti di

        questa notizia si capisce che la "new

        generascion" versione italiana ha una

        mentalita'

        pari a quella dell'uomo medio nel 1800.

        Da questo se ne deduce tranquillamente che per

        loro il posto della donna e' ancora tra fornelli

        ferro da stiro e poppate al lattante, altro che

        internet..



        Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al

        massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad

        esempio sono state le prime a fare un uso

        massiccio del

        cellulare.



        sanno benissimo come si usa un videoregistratore

        ma gli tocca usare sta scusa per far sentire

        utile il maschio di turno (oppure per invitarlo
        a

        casa senza che si insospettisca e scappi via
        come

        un

        fifone)
        Non è questione di evolversi..è questione di
        essere realisti. E di guardare i fatti. Evitano
        la tecnologia stupida? a me risulta che la
        televisione la usano per guardarsi i "programmi"
        de la de filippi o per vedersi l'ultimo film
        dello scaramarcio.. Internet? per chattare con le
        amichette discutendo del perchè quel tipo l'ha
        guardata male e di quanto è triste di questo e
        che vuole morire, la macchina digitale? per farsi
        milioni di foto, tutte in modo ovviamente da far
        concorrenza al migliore dei contorsionisti,
        facendosi foto che sfidano la legge di gravità,
        in modo da coprire eventuali difetti o obrobri
        per magari fingersi almeno su internet una
        velina, o per conquistare il tipo di prima che la
        guarda male.Sembri molto esperta nel campo, ti capitano spesso questi comportamenti ?Noi uomini non l'avremmo mai potuta immaginare questa cosa.
        • Zarbon scrive:
          Re: .... senza parole
          - Scritto da: LonAro
          - Scritto da: Zarbon

          - Scritto da: samu


          giudicando dalla maggior parte dei commenti di


          questa notizia si capisce che la "new


          generascion" versione italiana ha una


          mentalita'


          pari a quella dell'uomo medio nel 1800.


          Da questo se ne deduce tranquillamente che per


          loro il posto della donna e' ancora tra
          fornelli


          ferro da stiro e poppate al lattante, altro
          che


          internet..





          Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al


          massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad


          esempio sono state le prime a fare un uso


          massiccio del


          cellulare.





          sanno benissimo come si usa un
          videoregistratore


          ma gli tocca usare sta scusa per far sentire


          utile il maschio di turno (oppure per
          invitarlo

          a


          casa senza che si insospettisca e scappi via

          come


          un


          fifone)

          Non è questione di evolversi..è questione di

          essere realisti. E di guardare i fatti. Evitano

          la tecnologia stupida? a me risulta che la

          televisione la usano per guardarsi i "programmi"

          de la de filippi o per vedersi l'ultimo film

          dello scaramarcio.. Internet? per chattare con
          le

          amichette discutendo del perchè quel tipo l'ha

          guardata male e di quanto è triste di questo e

          che vuole morire, la macchina digitale? per
          farsi

          milioni di foto, tutte in modo ovviamente da far

          concorrenza al migliore dei contorsionisti,

          facendosi foto che sfidano la legge di gravità,

          in modo da coprire eventuali difetti o obrobri

          per magari fingersi almeno su internet una

          velina, o per conquistare il tipo di prima che
          la

          guarda male.

          Sembri molto esperta nel campo, ti capitano
          spesso questi comportamenti
          ?
          Noi uomini non l'avremmo mai potuta immaginare
          questa
          cosa.No guarda che sono maschio..ho sentenziato questo solo dopo aver frequentato un bel pò di ragazze (sia amiche che fidanzate)quindi non parlo a sproposito :)
          • LonAro scrive:
            Re: .... senza parole
            - Scritto da: Zarbon

            Sembri molto esperta nel campo, ti capitano

            spesso questi comportamenti

            ?

            Noi uomini non l'avremmo mai potuta immaginare

            questa

            cosa.
            No guarda che sono maschio..ho sentenziato questo
            solo dopo aver frequentato un bel pò di ragazze
            (sia amiche che fidanzate)quindi non parlo a
            sproposito
            :)Se fossi un ragazzo veramente non potresti sapere cosa chattano quanto parlano tra donne... A meno che non entri abitualmente nelle chat dicendo di essere tale.Riguardo a sapere cosa si dicono tra donne quando parlano dal vero non voglio neanche sapere come ti sei travestito per scoprirlo !!
          • Zarbon scrive:
            Re: .... senza parole
            - Scritto da: LonAro
            - Scritto da: Zarbon



            Sembri molto esperta nel campo, ti capitano


            spesso questi comportamenti


            ?


            Noi uomini non l'avremmo mai potuta immaginare


            questa


            cosa.

            No guarda che sono maschio..ho sentenziato
            questo

            solo dopo aver frequentato un bel pò di ragazze

            (sia amiche che fidanzate)quindi non parlo a

            sproposito

            :)

            Se fossi un ragazzo veramente non potresti sapere
            cosa chattano quanto parlano tra donne... A meno
            che non entri abitualmente nelle chat dicendo di
            essere
            tale.
            Riguardo a sapere cosa si dicono tra donne quando
            parlano dal vero non voglio neanche sapere come
            ti sei travestito per scoprirlo
            !!Non so se tu hai rapporti con ragazze.. io si e non ho bisogno di travestirmi o roba del genere (se lo fai tu, stammi lontanto eh :D ) :)
          • LonAro scrive:
            Re: .... senza parole
            - Scritto da: Zarbon
            - Scritto da: LonAro

            - Scritto da: Zarbon





            Sembri molto esperta nel campo, ti capitano



            spesso questi comportamenti



            ?



            Noi uomini non l'avremmo mai potuta
            immaginare



            questa



            cosa.


            No guarda che sono maschio..ho sentenziato

            questo


            solo dopo aver frequentato un bel pò di
            ragazze


            (sia amiche che fidanzate)quindi non parlo a


            sproposito


            :)



            Se fossi un ragazzo veramente non potresti
            sapere

            cosa chattano quanto parlano tra donne... A meno

            che non entri abitualmente nelle chat dicendo di

            essere

            tale.

            Riguardo a sapere cosa si dicono tra donne
            quando

            parlano dal vero non voglio neanche sapere come

            ti sei travestito per scoprirlo

            !!
            Non so se tu hai rapporti con ragazze.. io si e
            non ho bisogno di travestirmi o roba del genere
            (se lo fai tu, stammi lontanto eh :D )
            :)(rotfl)(rotfl)
      • SaintJust scrive:
        Re: .... senza parole
        quante scemenze mi tocca leggere... I programmi della defilippi li guardano anche i maschi, altrimenti non si spiega questo florilegio di crestine house e di sopracciglia e petti depilati (maschi... vabè) equamente distribuito tra adolescenti unti e brufolosi e trenta-quarantenni viscidi. Per quanto riguarda la questione foto, non mi metto a postare link a profili ridicoli di maschi su myspace, sarebbe come sparare sulla croce rossa. Mi sembra che ti sfugga un punto fondamentale: la stupidità non fa distinzioni di sesso, di razza e di religione. Di oche giulive inette "che non sanno neanche accendere il computer" è pieno il mondo, come è pieno il mondo di ragazzi semianalfabeti che si esprimono tramite suoni gutturali i cui unici pensieri sono "calcio" "figa" e "fame" (e in qualche caso un pò più evoluto "i-pod"). Giusto per chiarire: sono femmina, trascorro mediamente 8-10 ore al giorno davanti al computer (non solo per lavoro ma anche per hobby), non guardo quasi mai la televisione, mi fa schifo tutto il repetorio televisivo defilippiano e mi considero intellettualmente superiore a un buon 85% della popolazione mondiale (e italiana in particolare), la metà della quale è popolazione MASCHILE.
        • SaintJust scrive:
          Re: .... senza parole
          sul lavoro preferisco una beata solitudine, non ho bisogno di zavorra nè maschile nè femminile.
          • contenuto ingiurioso scrive:
            Re: .... senza parole
            Duro e puro, bravo SaintJust.
          • Sardugno scrive:
            Re: .... senza parole
            Eh, già, non c'è niente di meglio che farsele da soli le cose, per farle nella maniera giusta. Come le pippe e i ditalini.
          • SaintJust scrive:
            Re: .... senza parole
            Complimenti per la finezza, comunque non ci vedo niente di strano. Se un gruppo non è affiatato al 100%, se non c'è affinità di vedute, stima professionale e umana e possibilmente anche simpatia (amicizia no, sarebbe chiedere troppo) la vita lavorativa può essere non dico un inferno ma sicuramente molto, mooooolto seccante. La socializzazione è meglio rimandarla ad una sede in cui ci si può liberamente scegliere i compagni (cioè nel tempo libero). Poi ovviamente a molti il lavoro di gruppo può piacere, è anche una questione caratteriale.
    • picchiatello scrive:
      Re: .... senza parole
      - Scritto da: samu
      giudicando dalla maggior parte dei commenti di
      questa notizia si capisce che la "new
      generascion" versione italiana ha una
      mentalita'
      pari a quella dell'uomo medio nel 1800.
      Da questo se ne deduce tranquillamente che per
      loro il posto della donna e' ancora tra fornelli
      ferro da stiro e poppate al lattante, altro che
      internet..Penso che TUTTA la società del nostro paese stia ritornando indietro di centinaia di anni e non sia questione solo di uomini o donne, mentre al contrario gli altri paesi europei ( almeno una grossa parte di essi) progrediscono ( anche commettendo degli errori).La realtà italiana e' data da una stasi in cui molti si accontentano o comunque fanno finta di accontentarsi; soprattutto alcune classi di giovani che potenzialmente hanno a loro disposizione strumenti molto piu complessi dei precedenti li usano al 10% delle possibilità offerte; olre a riproporre stereotipi percepiti dai genitori o addirittura dai nonni ( in quando molte famiglie di per se sono dati dai nonni).La reazione data qui sopra e' anche data da reazioni immediate , non pensate ne analizzate perche' non si hanno gli strumenti per farlo, ne si ha la voglia.

      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulare.

      sanno benissimo come si usa un videoregistratore
      ma gli tocca usare sta scusa per far sentire
      utile il maschio di turno (oppure per invitarlo a
      casa senza che si insospettisca e scappi via come
      un
      fifone)Dipende dall'ambito lavorativo in cui ti trovi, personalmente ho grosse difficoltà a far recepire a delle colleghe come la "rete" sia qualcosa di diverso dalla visione hot line - chat - dato dalla televisione; ma quando lo capiscono certo che "apprendono" molto piu' velocemente dei colleghi maschi.Poi non dobbiamo dimenticare come nel nostro paese esistano ancora molte persone, anche tra i giovani, che non sanno leggere e scrivere correttamente quindi analizzare un testo mutimediale o scriverlo diviene piuttosto difficile.
    • Stai fresco scrive:
      Re: .... senza parole
      E che il cellulare è tecnologia? Da quando? Non toccare queso tasto sennò scoprirai che tutta la loro tecnologia consiste nello scaricare sfondi coi gattini e suonerie idiote.
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: .... senza parole
      - Scritto da: samu
      giudicando dalla maggior parte dei commenti di
      questa notizia si capisce che la "new
      generascion" versione italiana ha una
      mentalita'
      pari a quella dell'uomo medio nel 1800.
      Da questo se ne deduce tranquillamente che per
      loro il posto della donna e' ancora tra fornelli
      ferro da stiro e poppate al lattante, altro che
      internet..

      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulare.

      sanno benissimo come si usa un videoregistratore
      ma gli tocca usare sta scusa per far sentire
      utile il maschio di turno (oppure per invitarlo a
      casa senza che si insospettisca e scappi via come
      un
      fifone)Eccolo, è arrivato il paladino della faiga! Come se nessuno sapesse che anche queste sono tecniche abusate allo scopo di poter inzuppare meglio il biscottino! Tecniche superate, tra l'altro. Oggi una donna che ti sente parlare così, non solo ti dice che non ha bisogno dell'avvocato difensore, ma ti fa notare che sei tu ad essere inferiore a lei.Lo dice anche la Montalcini! :@ :D
      • Sardugno scrive:
        Re: .... senza parole
        Il "difensore delle donne" è la tipica persona che viene presa moralmente a calci nei testicoli dalle suddette. Questo perché la donna non ha quasi mai pietà per l'uomo, dato che sa benissimo che siamo noi ad avere bisogno di loro, e non viceversa. Specialmente continua a seguire il suo cazzo di idale di principe azzurro da romanzetto Harmony, credendo che possano esistere uomini di questo tipo nella realtà. Tutta una illusione, una fantasia malata: noi uomini purtroppo siamo diversi, siamo fallibili e imperfetti. E quelli che si avvicinano a quegli ideali distorti solitamente sono ghé.A volte mi chiedo se ci sia una soluzione per i poveri nerds sfigati come me e rifiutati dal cosiddetto gentil sesso (dico cosiddetto perché in realtà sono molto cattive). Probabilmente in futuro, quando con l'invenzione di robot umanoidi realistici potremmo disporre di simulacri interattivi di donna per sfogare i nostri istinti irreprimibili, non avremo più bisogno di mendicare sesso. E forse l'esistenza di questi robot migliorerebbe anche i rapporti uomo-donna, non più incentrati su secondi fini. E per l'autoconservazione della specie magari noi più brutti e sfigati ci riprodurremo per clonazione: generazioni di geek esisteranno in tal modo. Quasi mi commuovo.Cazzo, Asimov non le pensava mica ste cose...
    • Burp scrive:
      Re: .... senza parole
      - Scritto da: samu
      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulare.AHAHAHAHAH ! IMPAGABILE!
      ma gli tocca usare sta scusa per far sentireGLI tocca ? Un'altra bestia.
      utile il maschio di turno (oppure per invitarlo a
      casa senza che si insospettisca e scappi via come
      un fifone)Che tristezza.
    • rotfl scrive:
      Re: .... senza parole
      - Scritto da: samu
      Le donne evitano le tecnologia ? Falso, al
      massimo evitano la tecnologia stupida, ma ad
      esempio sono state le prime a fare un uso
      massiccio del
      cellulareROTFL... eh certo, il cellulare e' intelligente, Internet e' stupido. Lo si capisce subito anche guardando quanti truzzi (tutti notoriamente premi Nobel) siano maniaci del cellulare.
  • Kristy scrive:
    Mha...
    Io sono una donna e su ineternet sto praticamente tutti i giorni....penso che poche donne ci stiano, ma quelle ce ci stanno ci passano parecchio tempo!Io per studio lavoro, e un po' tutto devo usarlo internet...
    • BLah scrive:
      Re: Mha...
      Mha...
    • The Beyonder scrive:
      Re: Mha...
      io ci passo molto tempo collegato, per lavoro e per diletto, e posso dare queste mie statistiche:impiegati: le donne hanno perennemente un sito aperto (chat, vetrine, siti, blog, acquisti on line o di ricette, gossip, moda, benessere) quindi minor quantità di siti sfogliati, ma maggior durata; gli uomini passano meno tempo per singolo sito, ma ne sfogliano molti di più.studenti: le donne che usano il mulo, mettono 150 dischi o film in download, mentre vanno all'uni, a far shopping, dalle amiche, a dormire, mentre guardano gli esami, le iscrizioni, la posta; gli uomini attaccano il mulo, ma se devono usare internet per altro lo stoppano, e per non fondere il pc ogni tanto lo spengono. E molti usano i torrent, magari anche da remoto.La sera: 2/3 collegati sono uomini, la maggior parte alla ricerca di gnocca in chat. 1/3 sono donne, di cui il 50% rimangono collegate 12 ore per webcam a pagamento, le altre son collegate dal giorno prima.Morale? le donne son capaci di tenere pc e collegamento aperto anche giorni. Gli uomini hanno una durata media molto inferiore. Quindi navigano di più, ma globalmente tanto come le donne, forse meno
      • Simone scrive:
        Re: Mha...
        Come nel sesso dunque....
        • The Beyonder scrive:
          Re: Mha...
          bingo!ergo...l'uomo cambia alla svelta, o più alla svelta le cose: donne, canale, giornale, sito. Le donne no! o molto meno.E non è un discorso che per l'uomo vale di più la quantità ed alla donna la qualità....ma proprio una sorta di impazienza
    • Burp scrive:
      Re: Mha...
      - Scritto da: Kristy
      ineternet sto praticamente
      penso che poche donne ci stiano
      ma quelle ce ci stanno STAI su Internet ? Ti ci siedi proprio sopra ?"Ando' stai ?" "Sto su Internet, mo' scendo."
  • Olmo scrive:
    Col dito col dito
    E' geniale. Di 68ttiana memoria.
  • Sirio63 scrive:
    Già, già, già....
    ....da donna che utilizza Internet per professione e per diletto dal 1988 - quando l'Italia praticamente non sapeva cosa fosse Internet, visto che il mio numero cliente di Italia On Line, oggi Wind/Libero, è 007 - e non particolarmente cessa (visto che finora non ho avuto difficoltà a trovarmi un compagno......), le risposte a questo articolo sono piene di sciocchezze.1 - Le donne usano meno Internet perchè lavorano in numero minore, e spesso in ruoli che non prevedono l'uso della rete.2 - Le donne che lavorano hanno pochissimo tempo libero, perchè di norma fanno un DOPPIO lavoro: cioè, mentre il maschietto torna a casa e si fionda su SecondLife, la signora deve cucinare, rassettare, eccetera. Mi sembra ovvio che il poco tempo libero che hanno lo dedichino ad attività a maggior contenuto relazionale, per non restare perennemente isolate. 3 - Quelle che non lavorano, o sono anziane, e non hanno capacità o interesse per la rete, oppure hanno da badare a bambini/anziani/malati/disabili, che, ancora una volta, lasciano ben poco tempo libero. Poi ci sono quelle che non sanno usare neanche un videoregistratore, per carità, ma in tanti anni di lavoro in aziende ad alta concentrazione tecnologica, i problemi maggiori li hanno sempre creati gli uomini. Dove lavoravo fino a poco tempo fa, ero l'unica persona che poteva fare download di ogni genere senza chiedere autorizzazioni specifiche ai responsabili IT. Perchè? Perchè sapevano di potersi fidare di me, del fatto che mi tenevo sempre aggiornata su malware e virus, e che agivo con estrema cautela (media download: dei 5 ai 10 mb al giorno, per anni, senza aver mai provocato un problema). La differenza fondamentale è nel modo in cui è costruita la nostra società, non nell'interesse delle donne o meno alla rete e alle tecnologie. Date spazio alle donne per coltivare maggiori interessi e vedrete che Internet lo useranno, eccome.
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: Già, già, già....
      [img]http://www.provincia.venezia.it/cesare.battisti/materiali/favola/img/lupo%20ringhio.jpg[/img]
    • Marco scrive:
      Re: Già, già, già....
      Ma che centra? L'articolo è centrato sul fatto che le donne in Italia usano meno internet rispetto alle donne europee. E sicuramente non per i motivi da te elencati: negli altri Stati le donne non fanno tutto quello che dici? Non hanno bambini da accudire, la casa da rassettare e la pappa da preparare al marito? -_-In Italia c'è un'arretratezza tecnologica spaventosa, è questo il vero problema.
      • Sirio63 scrive:
        Re: Già, già, già....
        Per Marco: è notorio e certificato da dati internazionali che le donne italiane sono costrette a dedicare molto più tempo della media europea alla casa e alla famiglia. E certamente questo toglie tempo a TUTTO il resto compreso Internet.Per Next: 1 - come ho scritto, le donne lavorano in percentuali molto minori. E poi dimmi: quante commesse, cassiere, parrucchiere e donne delle pulizie conosci che per lavoro usano Internet? E secondo te, quali sono le percentuali di rapporto di queste attività tra uomini e donne? Te lo dico io: dall'80 al 90%. Le donne che usano AL LAVORO Internet sono meno di un terzo degli uomini, dati facilmente visibili in qualsiasi ufficio italiano.2 - Sulla DeFilippi, il dato dei suoi ascolti è pressochè paritario tra uomini e donne, quindi non diciamo sciocchezze.3 - Come sempre, è una questione di PROPORZIONI: non metto in dubbio che ci sia un piccolo numero di uomini che curano anziani e bambini, ma le donne sono almeno il 90% di questo settore. Mettiti il cuore in pace, è così e basta.4 - In generale, vai a vederti il Motorshow, una partita del Milan e poi dimmi se alle donne non gliene frega niente di calcio e auto. Se tu conosci solo quel tipo di donna, è perchè probabilmente non ti interessano quelle che possono discutere di questi temi alla tua altezza, o magari anche in maniera più competente. Quanto a far lavorare il cervello, non è che navigare su Internet richieda tutta 'sta intelligenza, sai? Invece allevare un bambino o sopportare pazientemente i capricci di un anziano sclerotico, secondo me, molto di più.Per Castigo: guarda che i dati sono chiarissimi, le donne sono impegnate nelle attività di casa per circa il triplo degli uomini. Puoi vedere i dati Istat in proposito.Due, certamente ci sono delle meravigliose eccezioni sull'età: ma sono appunto eccezioni. Tre, guarda, per aprire più strade alle donne, ci sarebbero moltissime possibilità: cambiare la concezione degli asili pubblici e delle scuole, supportare le persone anziane e disabili in modo che le donne non siano bloccate a casa, tutto ampiamente possibile spostando risorse, non aumentandole. E poi bisogna lavorare per cambiare la testa delle imprese, in cui le donne sono viste come poco più che un problema, anzichè una risorsa. Se una donna non ha (o ha meno) preoccupazioni famigliari, potrà dedicarsi meglio al lavoro, e potrà avere più tempo per tutto quello che si può fare al di fuori di esso. E quindi anche per Internet. E leggiti questo estratto, è molto significativo:http://www.golemindispensabile.ilsole24ore.com/index.php?_idnodo=8723&page=2
    • next scrive:
      Re: Già, già, già....
      - Scritto da: Sirio63
      ....da donna che utilizza Internet per
      professione e per diletto dal 1988 - quando
      l'Italia praticamente non sapeva cosa fosse
      Internet, visto che il mio numero cliente di
      Italia On Line, oggi Wind/Libero, è 007 - e non
      particolarmente cessa (visto che finora non ho
      avuto difficoltà a trovarmi un compagno......),
      le risposte a questo articolo sono piene di
      sciocchezze.
      1 - Le donne usano meno Internet perchè lavorano
      in numero minore, e spesso in ruoli che non
      prevedono l'uso della
      rete.E' falso. Tutti i lavori di ufficio sono svolti sia da uomini che da donne e entrambi utilizzano internet.
      2 - Le donne che lavorano hanno pochissimo tempo
      libero, perchè di norma fanno un DOPPIO lavoro:
      cioè, mentre il maschietto torna a casa e si
      fionda su SecondLife, la signora deve cucinare,
      rassettare, eccetera. Mi sembra ovvio che il poco
      tempo libero che hanno lo dedichino ad attività a
      maggior contenuto relazionale, per non restare
      perennemente isolate.Il solito luogo comune.Io rilancio dicendo che se le donne avessero più tempo libero lo passerebbero davanti alla tv a guardare la de filippi.
      3 - Quelle che non lavorano, o sono anziane, e
      non hanno capacità o interesse per la rete,
      oppure hanno da badare a
      bambini/anziani/malati/disabili, che, ancora una
      volta, lasciano ben poco tempo libero.Non ci crederai ma anche gli uomini fanno la stessa cosa.
      Poi ci sono quelle che non sanno usare neanche un
      videoregistratore, per carità, ma in tanti anni
      di lavoro in aziende ad alta concentrazione
      tecnologica, i problemi maggiori li hanno sempre
      creati gli uomini. Dove lavoravo fino a poco
      tempo fa, ero l'unica persona che poteva fare
      download di ogni genere senza chiedere
      autorizzazioni specifiche ai responsabili IT.
      Perchè? Perchè sapevano di potersi fidare di me,
      del fatto che mi tenevo sempre aggiornata su
      malware e virus, e che agivo con estrema cautela
      (media download: dei 5 ai 10 mb al giorno, per
      anni, senza aver mai provocato un problema).

      La differenza fondamentale è nel modo in cui è
      costruita la nostra società, non nell'interesse
      delle donne o meno alla rete e alle tecnologie.
      Date spazio alle donne per coltivare maggiori
      interessi e vedrete che Internet lo useranno,
      eccome.Diciamo che, in generale, alle donne non frega nulla della tecnologia, delle auto, delle moto e del calcio che facciamo prima.Esperte in shopping e ultima moda, ma quando si tratta di far lavorare un pò il cervello ogni scusa è buona!
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: Già, già, già....
      Per come stanno le cose oggi è solo un fatto di chi sta sopra e chi sotta. La struttura sociale attuale non permette alternative. L'uomo che ha potere lo esercita sulla donna (è stupida). La donna che ha potere lo esercita sull'uomo (è stupido).
    • joijonoi n scrive:
      Re: Già, già, già....
      - Scritto da: Sirio63
      ....da donna che utilizza Internet per
      professione e per diletto dal 1988 - quando
      l'Italia praticamente non sapeva cosa fosse
      Internet, visto che il mio numero cliente di
      Italia On Line, oggi Wind/Libero, è 007 - e non
      particolarmente cessa (visto che finora non ho
      avuto difficoltà a trovarmi un compagno......),
      le risposte a questo articolo sono piene di
      sciocchezze.
      1 - Le donne usano meno Internet perchè lavorano
      in numero minore, e spesso in ruoli che non
      prevedono l'uso della
      rete.
      2 - Le donne che lavorano hanno pochissimo tempo
      libero, perchè di norma fanno un DOPPIO lavoro:
      cioè, mentre il maschietto torna a casa e si
      fionda su SecondLife, la signora deve cucinare,
      rassettare, eccetera. Mi sembra ovvio che il poco
      tempo libero che hanno lo dedichino ad attività a
      maggior contenuto relazionale, per non restare
      perennemente isolate.

      3 - Quelle che non lavorano, o sono anziane, e
      non hanno capacità o interesse per la rete,
      oppure hanno da badare a
      bambini/anziani/malati/disabili, che, ancora una
      volta, lasciano ben poco tempo libero.

      Poi ci sono quelle che non sanno usare neanche un
      videoregistratore, per carità, ma in tanti anni
      di lavoro in aziende ad alta concentrazione
      tecnologica, i problemi maggiori li hanno sempre
      creati gli uomini. Dove lavoravo fino a poco
      tempo fa, ero l'unica persona che poteva fare
      download di ogni genere senza chiedere
      autorizzazioni specifiche ai responsabili IT.
      Perchè? Perchè sapevano di potersi fidare di me,
      del fatto che mi tenevo sempre aggiornata su
      malware e virus, e che agivo con estrema cautela
      (media download: dei 5 ai 10 mb al giorno, per
      anni, senza aver mai provocato un problema).

      La differenza fondamentale è nel modo in cui è
      costruita la nostra società, non nell'interesse
      delle donne o meno alla rete e alle tecnologie.
      Date spazio alle donne per coltivare maggiori
      interessi e vedrete che Internet lo useranno,
      eccome.il tuo post è forse il migliore tra questa miriade di trollate, ma è pur sempre una trollata.Generalizzare su uominidonne è veramente da coglioni totali.così come lo è far discorsi sul perchè le donne in italia sono menopresenti online.O ci fai sopra un saggio o niente. la tua esperienza personale (come quella degli altri) nel contesto vale assolutamente 0.Continuare a discutere su studi e articoli come questo è futile e idiota.
      • next scrive:
        Re: Già, già, già....
        - Scritto da: joijonoi n
        - Scritto da: Sirio63

        ....da donna che utilizza Internet per

        professione e per diletto dal 1988 - quando

        l'Italia praticamente non sapeva cosa fosse

        Internet, visto che il mio numero cliente di

        Italia On Line, oggi Wind/Libero, è 007 - e non

        particolarmente cessa (visto che finora non ho

        avuto difficoltà a trovarmi un compagno......),

        le risposte a questo articolo sono piene di

        sciocchezze.

        1 - Le donne usano meno Internet perchè lavorano

        in numero minore, e spesso in ruoli che non

        prevedono l'uso della

        rete.

        2 - Le donne che lavorano hanno pochissimo tempo

        libero, perchè di norma fanno un DOPPIO lavoro:

        cioè, mentre il maschietto torna a casa e si

        fionda su SecondLife, la signora deve cucinare,

        rassettare, eccetera. Mi sembra ovvio che il
        poco

        tempo libero che hanno lo dedichino ad attività
        a

        maggior contenuto relazionale, per non restare

        perennemente isolate.



        3 - Quelle che non lavorano, o sono anziane, e

        non hanno capacità o interesse per la rete,

        oppure hanno da badare a

        bambini/anziani/malati/disabili, che, ancora una

        volta, lasciano ben poco tempo libero.



        Poi ci sono quelle che non sanno usare neanche
        un

        videoregistratore, per carità, ma in tanti anni

        di lavoro in aziende ad alta concentrazione

        tecnologica, i problemi maggiori li hanno sempre

        creati gli uomini. Dove lavoravo fino a poco

        tempo fa, ero l'unica persona che poteva fare

        download di ogni genere senza chiedere

        autorizzazioni specifiche ai responsabili IT.

        Perchè? Perchè sapevano di potersi fidare di me,

        del fatto che mi tenevo sempre aggiornata su

        malware e virus, e che agivo con estrema cautela

        (media download: dei 5 ai 10 mb al giorno, per

        anni, senza aver mai provocato un problema).



        La differenza fondamentale è nel modo in cui è

        costruita la nostra società, non nell'interesse

        delle donne o meno alla rete e alle tecnologie.

        Date spazio alle donne per coltivare maggiori

        interessi e vedrete che Internet lo useranno,

        eccome.


        il tuo post è forse il migliore tra questa
        miriade di trollate, ma è pur sempre una
        trollata.
        Generalizzare su uominidonne è veramente da
        coglioni
        totali.
        così come lo è far discorsi sul perchè le donne
        in italia sono menopresenti
        online.
        O ci fai sopra un saggio o niente.
        la tua esperienza personale (come quella degli
        altri) nel contesto vale assolutamente
        0.
        Continuare a discutere su studi e articoli come
        questo è futile e
        idiota.L'esperto ha sentenziato..
      • Burp scrive:
        Re: Già, già, già....
        - Scritto da: joijonoi n
        Generalizzare su uominidonne è veramente da
        coglioni totali.Ohhhhhhhhhhhhhh!
        la tua esperienza personale (come quella degli
        altri) nel contesto vale assolutamente
        0.Su questo non sono d'accordo. L'esperienza, come tale, conta sempre. Va presa come tale e non come verita' endemica.
        Continuare a discutere su studi e articoli come
        questo è futile e idiota.OHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!Me l'hai inturgidito. Era ora.
    • castigo scrive:
      Re: Già, già, già....
      - Scritto da: Sirio63
      ....da donna che utilizza Internet per
      professione e per diletto dal 1988 - quando
      l'Italia praticamente non sapeva cosa fosse
      Internet, visto che il mio numero cliente di
      Italia On Line, oggi Wind/Libero, è 007 - e non
      particolarmente cessa (visto che finora non ho
      avuto difficoltà a trovarmi un compagno......),
      le risposte a questo articolo sono piene di
      sciocchezze.
      1 - Le donne usano meno Internet perchè lavorano
      in numero minore, e spesso in ruoli che non
      prevedono l'uso della
      rete.e lo volesse il cielo che quel che hai scritto corrispondesse a verità.almeno non passerei la giornata a correre da un pc all'altro per rimediare alle cazzate della "navigazione rosa" su internet.....
      2 - Le donne che lavorano hanno pochissimo tempo
      libero, perchè di norma fanno un DOPPIO lavoro:
      cioè, mentre il maschietto torna a casa e si
      fionda su SecondLife, la signora deve cucinare,
      rassettare, eccetera. Mi sembra ovvio che il poco
      tempo libero che hanno lo dedichino ad attività a
      maggior contenuto relazionale, per non restare
      perennemente isolate.mica tutti i maschietti, quando si fiondano a casa, hanno una compagna che li accudisce come fossero neonati.considerando le percentuali di "singles" e di separati/divorziati direi che ce ne sono un sacco che, quando tornano a casa, devono "accudirsi" da soli ;)e non è neanche detto che nelle famiglie dove si lavora in due, uno dei due si sbatta il doppio.lo so che non fa testo, ma in casa mia si rassetta, si naviga e si gioca (L2 rulez ;)) in due.... e non mi risulta che siamo delle mosche bianche, anzi....
      3 - Quelle che non lavorano, o sono anziane, e
      non hanno capacità o interesse per la rete,
      oppure hanno da badare a
      bambini/anziani/malati/disabili, che, ancora una
      volta, lasciano ben poco tempo libero.sciocchezze.mia madre ha quasi 70 anni ed usa normalmente pc ed internet, anche per gestirsi il C/C, come d'altronde diverse sue amiche.ed ha imparato con dei "coetanei" tramite un corso della regione di qualche hanno fa'.e, come già qualcuno ti ha fatto notare, non sono solamente le donne ad occuparsi di bambini/anziani/malati/disabili....
      Poi ci sono quelle che non sanno usare neanche un
      videoregistratore, per carità, ma in tanti anni
      di lavoro in aziende ad alta concentrazione
      tecnologica, i problemi maggiori li hanno sempre
      creati gli uomini. Dove lavoravo fino a poco
      tempo fa, ero l'unica persona che poteva fare
      download di ogni genere senza chiedere
      autorizzazioni specifiche ai responsabili IT.
      Perchè? Perchè sapevano di potersi fidare di me,
      del fatto che mi tenevo sempre aggiornata su
      malware e virus, e che agivo con estrema cautela
      (media download: dei 5 ai 10 mb al giorno, per
      anni, senza aver mai provocato un problema).

      La differenza fondamentale è nel modo in cui è
      costruita la nostra società, non nell'interesse
      delle donne o meno alla rete e alle tecnologie.come?? con la "positive discrimination" o con qualche altro strumento di ingegneria sociale??
      Date spazio alle donne per coltivare maggiori
      interessi e vedrete che Internet lo useranno,
      eccome.ma certo, adesso istituiremo le "quote rosa" pure per internet (rotfl)
  • Internet non è una chiesa scrive:
    Internet non è una chiesa
    Questi nuovi parroci dell'era contemporanea fanno quello che facevano i papi del medioevo... ovvero valutavano la civiltà di un popolo in proporzione a quanti frequentavano la chiesa.Non mi pare che per qualche legge naturale gli esseri umani debbano per forza collegarsi tutti a internet... il mondo è bello perchè è vario, ed evidentemente in Italia c'è ancora quel po' di "vario" che ci distingue da quei popoli di omologati buonisti che sono in nord europa.Qui in Italia la connessione non manca, la gente è libera di connettersi come e quando gli pare e piace... è una questione di carattere e di cultura.
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: Internet non è una chiesa
      - Scritto da: Internet non è una chiesa
      Questi nuovi parroci dell'era contemporanea fanno
      quello che facevano i papi del medioevo... ovvero
      valutavano la civiltà di un popolo in proporzione
      a quanti frequentavano la
      chiesa.

      Non mi pare che per qualche legge naturale gli
      esseri umani debbano per forza collegarsi tutti a
      internet... il mondo è bello perchè è vario, ed
      evidentemente in Italia c'è ancora quel po' di
      "vario" che ci distingue da quei popoli di
      omologati buonisti che sono in nord
      europa.

      Qui in Italia la connessione non manca , la gente
      è libera di connettersi come e quando gli pare e
      piace... è una questione di carattere e di
      cultura.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Andrea scrive:
      Re: Internet non è una chiesa
      - Scritto da: Internet non è una chiesa
      Questi nuovi parroci dell'era contemporanea fanno
      quello che facevano i papi del medioevo... ovvero
      valutavano la civiltà di un popolo in proporzione
      a quanti frequentavano la
      chiesa.

      Non mi pare che per qualche legge naturale gli
      esseri umani debbano per forza collegarsi tutti a
      internet... il mondo è bello perchè è vario, ed
      evidentemente in Italia c'è ancora quel po' di
      "vario" che ci distingue da quei popoli di
      omologati buonisti che sono in nord
      europa.

      Qui in Italia la connessione non manca, la gente
      è libera di connettersi come e quando gli pare e
      piace... è una questione di carattere e di
      cultura.quoto....
    • Stai fresco scrive:
      Re: Internet non è una chiesa
      Hai ragione e poi farà differenza se una sciacquetta di Amsterdam si collega 7 giorni a settimana per scaricare gli mp3 e una 70enne italiana si collega 2 volte al mese per navigare il sito del M.I.T.?
  • Max3D scrive:
    sii ma fa lo stesso
    Sinceramente, ormai sono arrivato al punto, che preferisco che ci sia meno gente online ma più capace, questa corsa alla connessione della popolazione non la capisco.Stanno facendo collegare cani porci e poi si lamentano che ci sono gli i pc-zombie, nel mio internet point il 50% della gente che viene con una memory stick-usb ha dentro un virus.Alla fine meglio meno donne (ma anche uomini) più capaci e meno trojan :D
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: sii ma fa lo stesso
      - Scritto da: Max3D
      Sinceramente, ormai sono arrivato al punto, che
      preferisco che ci sia meno gente online ma più
      capace, questa corsa alla connessione della
      popolazione non la
      capisco.Beh ... che sia una questione di mercato? Sai, c'è qualcuno che su questa connessione ci fa i soldi. Poi basta accendere la miccia con qualche spot che ti da dello sfigato perchè non c'hai quello che hanno gli altri che la popolazione ci si infila dentro a balla. Poi si mettono a competere sui mega senza sapere che per quello che ci fanno non ne sfruttano neppure la metà. Ma se il mio vicino ha una 20 mega (cosa che il bastardo non manca mai di dirti anche tramite e-mail), io chessono più scemo di lui?
    • Burp scrive:
      Re: sii ma fa lo stesso
      - Scritto da: Max3D
      Sinceramente, ormai sono arrivato al punto, che
      preferisco che ci sia meno gente online ma più
      capace, questa corsa alla connessione della
      popolazione non la
      capisco.All'inizio era cosi', poi e' arrivata prima la pubblicita', e poi la massa atroce di bestie.
  • parte nopeo scrive:
    poche e cesse
    senza parole
    • andrea io scrive:
      Re: poche e cesse
      - Scritto da: parte nopeo
      senza parolegiusto!!
    • BLah scrive:
      Re: poche e cesse
      Forse hai ragione...Basta vedere su MySpace e ti rendi conto che nelle foto sono tutte fighe, poi nella realtà (ed è così al 99,99%) sono cessi ciccioni, nevrotici, ecc.
      • parte nopeo scrive:
        Re: poche e cesse
        - Scritto da: BLah
        Forse hai ragione...

        Basta vedere su MySpace e ti rendi conto che
        nelle foto sono tutte fighe, poi nella realtà (ed
        è così al 99,99%) sono cessi ciccioni, nevrotici,
        ecc.esatto, il problema e' che sono soprattutto cesse dentro, nevrotiche e viziate in primis il che le porta inevitabilmente ad incrementare di anno in anno l'acidita' e rimanere zitelle a vita
  • Ham Mophos scrive:
    Beware
    La mia ragazza si alza, va dritta a controllare il mulo, prepara la colazione, e la consuma leggendo la posta, poi inizia a studiare, ovviamente usando le risorse di internet oltre ai libri e pdf, nel frattempo è su irc-msn-icq-forum. Pranza, stando davanti la pc mentre guarda video, poi riprende a studiare sino a tarda notte.
  • Arbiter scrive:
    Le donne danesi
    Chi c'è mai stato da quelle parti lo sa benissimo come funziona, sono donne non solo bellissime ma anche molto attive socialmente culturalmente non è gente che si chiude in casa ad allattare sei figli!!!!!
    • contenuto ingiurioso scrive:
      Re: Le donne danesi
      Siiiiii, e infatti non molto tempo fa al tiggì dicevano che gli uomini danesi sono in crisi come delle mammolette perchè non sanno più come rapportarsi con delle donne ipercompetitive sul lavoro. Tant'è che il governo ha pensato bene di creare un team di persone che affrontino la questione sul piano sociale. E lo sai chi c'era a capo di questo team? Una donna! L'ho scritto prima e te lo dico anche qui: quando senti parlare di "pari opportunità", comincia a difendere il tuo osso![img]http://www.provincia.venezia.it/cesare.battisti/materiali/favola/img/lupo%20ringhio.jpg[/img]E tu dirai: "Eh ma non si può, se tutti ragionano così ..."[img]http://www.provincia.venezia.it/cesare.battisti/materiali/favola/img/lupo%20ringhio.jpg[/img]Difendi il tuo osso!!!
      • Arth scrive:
        Re: Le donne danesi
        - Scritto da: contenuto ingiurioso
        Siiiiii, e infatti non molto tempo fa al tiggì
        dicevano che gli uomini danesi sono in crisi come
        delle mammolette perchè non sanno più come
        rapportarsi con delle donne ipercompetitive sul
        lavoro. Tant'è che il governo ha pensato bene di
        creare un team di persone che affrontino la
        questione sul piano sociale. E lo sai chi c'era a
        capo di questo team? Una donna! L'ho scritto
        prima e te lo dico anche qui: quando senti
        parlare di "pari opportunità", comincia a
        difendere il tuo
        osso!
        [img]http://www.provincia.venezia.it/cesare.battis
        hai ragione... la storia insegna che la donna, se abbassi la guardia, ti fotte con l'arma della seduzione "orale"mi permetto però di sottolineare come questo succede solo dopo che è INNANZITUTTO L'UOMO a pentirsi di se stesso, il debole uomo adulto pentito nordeuropeo fa perdere la bussola all'uomo vero e alle sue virtù... è ovvio che in uno scenario simile, la donna sembra iperattiva e virtuosa, ma in realtà è l'uomo ad essersi pentito e pertanto depresso e vulnerabilequesta è l'era dell'uomo debole che, mascherato da uomo illuminato e bonario, schiaccia l'uomo vero, quello che ha creato la grande civiltà fino a qualche decennio or sono
        • contenuto ingiurioso scrive:
          Re: Le donne danesi
          - Scritto da: anonimo01
          sono d'accordo ma...
          "morte tua, vita mia" è perchè è stata
          preventivamente messa su di un
          piedistallo.

          tu non mettercela o se lo è tirala giù e vedrai
          che non ti spacc@ mai più le
          p@lle.

          PUAs docet(newbie)Messa su di un piedistallo cosa?Forse non hai capito.Morte tua, vita mia, riguarda me e te.Diciamo che siamo nella nostra piccola gabbia.Il Padrone ha un solo osso da darci e ce lo butta nel mezzo.[img]http://www.logosdictionary.org/bimbi/images/osso.jpg[/img]Io voglio l'osso[img]http://www.provincia.venezia.it/cesare.battisti/materiali/favola/img/lupo%20ringhio.jpg[/img]Ma anche tu vuoi l'osso.[img]http://www.enpa.it/it/il_comportamentalista/fotine/ringhio_thumbnail.jpg[/img]Come se il tutto non fosse già abbastanza stressante, aggiungiamo che anche le femmine vogliono partecipare a questo bel giuoco e siccome la media è di 6 femmine ogni maschio, il padrone pensa intelligentemente di introdurre dodici cagnette nella nostra già piccola gabbia. Tu pensi: "adesso me le monto tutte" (furbone) e invece ti sbagli. Queste invece che accucciarsi per farti fare i tuoi porci comodi, cominciano a puntare quell'unico osso e ti abbaiano addosso: "Vogliamo le pari opportunità!Vogliamo le pari opportunità!Xkè mia mamma mi ha detto che ci vogliono le pari opportunità, e te maschio se pensi di mettermi sotto xkè c'ho la faiga, hai propio sbagliato!!Te lo faccio vedere io, te lo faccio!Te lo faccio vedere io, te lo faccio!" Ed è a quel punto che i maroni cominciano a girarti come due turbine e non capisci più un caXXo. Cominci a riflettere e pensi che se è vero che la vita è un affacciarsi alla finestra, pretendi almeno in quel nanosecondo che hai a disposizione, di poter guardare il panorama senza che nessuno ti spacchi u cazzu! Ma così non è. E quindi t'incaXXi sempre di più fino ad arrivare al punto che non ti chiedi cosa è giusto o sbagliato in mezzo all'abbaiare di tanti cani. Ti accorgi solo che il padrone ha scordato il fucile di fianco alla gabbia, lo prendi e ammazzi tutti senza discriminare nessuno.Che pace.Sì, forse sono andato un pò OT, ma pazienza.
        • contenuto ingiurioso scrive:
          Re: Le donne danesi
          - Scritto da: Zarbon
          Sono più che felice che qualcuno la pensi
          esattamente come me! come non
          quotare!Fondiamo un partitino? Sai, va di moda di questi tempi. ;)
          • Zarbon scrive:
            Re: Le donne danesi
            - Scritto da: contenuto ingiurioso
            - Scritto da: Zarbon


            Sono più che felice che qualcuno la pensi

            esattamente come me! come non

            quotare!

            Fondiamo un partitino? Sai, va di moda di questi
            tempi.
            ;)Almeno ci facciamo qualche soldo forse :D
  • Norman scrive:
    Medioevo
    l'italia proprio non riesce ad uscire dal suo medioevo di ritorno, non passa giorno che finiamo in fondo a qualche classifica.
  • Strike scrive:
    Pari opportunità
    magari c'è ancora qualcuno che ci crede....
    • Norman scrive:
      Re: Pari opportunità
      - Scritto da: Strike
      magari c'è ancora qualcuno che ci crede....figurarsi è solo uno slogan per far passare soldi da qui a li.
      • contenuto ingiurioso scrive:
        Re: Pari opportunità
        Certo, certo, pari opportunità! Come dire calati le braghe e mettiti a 90 col (_I_) per aria. Non ti faccio niente! Ti giuro che non ti faccio niente! Seee!Vuoi entrare nel mio mondo, donna? Con le regole del mio mondo, donna? E allora tisspacco le gambe come se tu fossi un uomo!!Altro che "pari opportunità"! C'è tutta una società da rivedere prima di poter parlare seriamente di "pari oportunità"!Fino ad allora le parole "pari opportunità" non sono altro che vaselina usata per ficcartelo nel BEEEEEEEEPPPPPPP!!!!!
    • Boom! scrive:
      Re: Pari opportunità
      - Scritto da: Strike
      magari c'è ancora qualcuno che ci crede....le donne non sono uomini, se stanno troppo davanti a un monitor gli gira la testaper il resto le opportunità sono pari
  • Scarlight scrive:
    Forse le donne preferiscono fare altro
    Sinceramente non mi pare che le donne siano tanto attratte dalla tecnologia informatica, presumo che invece di un computer preferiscano leggere un buon libro o andare al cinema, a teatro, a fare una passeggiata, a bere un caffè o un'aperitivo in compagnia.Sapete perchè? Perchè il computer non ti permette di vedere o toccare la persona che ti sta davanti, non ti dà il tempo di immaginare o sognare, non ti permette di sentire odori, profumi, suoni spontanei. Donne, sto sbagliando?A parte quelle che si piantano davanti ai reality che equivalgono alle chat, le prime le invidio tantissimo.
    • Jiraya scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      Secondo me semplicemente sono tendenzialmente molto piu' imbranate al pc :D
      • contenuto ingiurioso scrive:
        Re: Forse le donne preferiscono fare altro
        Ma no, il fatto è che è cosa nota che siamo noi maschietti a massacrarci il caXXo di pippe. E visto che la "killer application" per la diffusione di internet fra i maschi è la pippa 2.0 , ecco spiegato perchè siamo più presenti rispetto alle donne. :-oComunque basta guardare donnine nude in rete. Ora, vista l'ora, me ne vado a nanna a fare dei bei porno sogni (i porno sogni son deeesideeriiii).
      • Garet scrive:
        Re: Forse le donne preferiscono fare altro
        non mi dire che sei pure qui? :|
      • gur scrive:
        Re: Forse le donne preferiscono fare altro
        cosa stai facendo di bello e dove abiti e mi dai il tuo numero di cellulare ciao balissima rispondi
    • Zarbon scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      - Scritto da: Scarlight
      Sinceramente non mi pare che le donne siano tanto
      attratte dalla tecnologia informatica, presumo
      che invece di un computer preferiscano leggere un
      buon libro o andare al cinema, a teatro, a fare
      una passeggiata, a bere un caffè o un'aperitivo
      in
      compagnia.

      Sapete perchè? Perchè il computer non ti permette
      di vedere o toccare la persona che ti sta
      davanti, non ti dà il tempo di immaginare o
      sognare, non ti permette di sentire odori,
      profumi, suoni spontanei.

      Donne, sto sbagliando?

      A parte quelle che si piantano davanti ai reality
      che equivalgono alle chat, le prime le invidio
      tantissimo.Donne che leggono un libro o che vanno a teatro? dimmi dove sono che corro a cercarmerle! perchè è cosa rara nel 2007.... la verità è che se sanno accendere il pc è anche già troppo...
    • Fack scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      - Scritto da: Scarlight
      Sinceramente non mi pare che le donne siano tanto
      attratte dalla tecnologia informatica, presumo
      che invece di un computer preferiscano leggere un
      buon libro o andare al cinema, a teatro, a fare
      una passeggiata, a bere un caffè o un'aperitivo
      in
      compagnia.(rotfl)io sinceramente, a parte tutte le stronzate buoniste che sento in giro, non saprei proprio che senso dare alla donna moderna
    • max59 scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      - Scritto da: Scarlight
      A parte quelle che si piantano davanti ai reality
      che equivalgono alle chat, le prime le invidio
      tantissimo.la maggioranza si pianta davanti al reality che rispetto alle chat è peggio perchè assisti passivamente, ma già a 15 anni:'(
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      - Scritto da: Scarlight
      Sapete perchè? Perchè il computer non ti ... ti dà il tempo di immaginare si può immaginare con qualsiasi mezzo, l' importante è che ci sia immaginazione
      sognare, non ti permette di sentire odori,
      profumi, suoni spontanei.invece con un libro riesci a sentire odori, profumi, suoni spontanei :-)
    • NoFuture scrive:
      Re: Forse le donne preferiscono fare altro
      Nella vita ci vuole di tutto un pò x aprirsi orizzonti nuovi ed avere accesso ad argomenti che la stampa tradizionale non considera...
  • Pinco Pallino scrive:
    Le donne su internet
    Non ci sono!!!E' una leggenda metropolitana!!!(troll)
Chiudi i commenti