Il cellulare debutta a teatro

In Finlandia un teatro offre la possibilità di utilizzare il cellulare come portafoglio elettronico, per acquistare biglietti e per fruire di servizi accessori

Oulu (Finlandia) – Anche il teatro scopre l’utilità del telefono cellulare: avviene in Finlandia, dove il telefonino – da sempre visto solo come elemento di disturbo nelle rappresentazioni – acquisisce un nuovo ruolo, in virtù delle molte funzioni di cui può essere dotato. L’importante, però, e mantenerlo spento durante una pièce .

Il merito va all’ Oulu City Theatre , il teatro galleggiante della città di Oulu, che ha recentemente inaugurato una serie di servizi legati proprio all’uso del telefonino, con cui sarà possibile consultare un apposito menu di opzioni che consentiranno di ricevere il calendario aggiornato con la programmazione e la presentazione degli spettacoli, prenotare il biglietto per le rappresentazioni, vederne un video-trailer e addirittura inoltrare e pagare le ordinazioni al bar del teatro.

“Si dice spesso che i teatri siano fuori moda. Spero che questa iniziativa possa darne un’immagine differente”, ha dichiarato Ahti Ahonen, responsabile dell’Oulu City Theatre a Reuters , aggiungendo che “il mondo della cultura dovrebbe tenersi al passo con gli ultimi sviluppi tecnologici”.

Il sistema appena introdotto è in fase sperimentale e, come prevedibile, vede coinvolti due importanti player del mercato della telefonia mobile: Nokia per gli apparecchi e TeliaSonera come operatore.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • carlo vorticoso scrive:
    informazioni
    come contattare un operatore?
  • bardill scrive:
    confronto PosteMobile
    direi che PosteMobile Con Tutti conviene solo per telefonate brevi (come un po' tutte le tariffe senza scatto alla risposta). Ho fatto un confronto su www.migliortariffa.it e si vede che se fai in media telefonate piu' brevi di 3-5 minuti e' tra le piu' convenienti, ma per chiamate piu' lunghe allora sono meglio Wind e Tre.
  • Pier scrive:
    Per correntisti e postpay conviene
    Nessun operatore ha tariffe così basse per correntisti e titolari di post pay, ma anche chi non è correntista può usufruire della tariffa 16 cent verso tutti.
  • Draken scrive:
    50 Euro per la Sim?
    stamattina sono andato alla posta per comprare la Sim (più che altro non per la sim ma per avere un numero nuovo che sicuramente dopo un pò avrei fatto la portabilità a Vodafone) e l'addetto voleva 50 euro per la sim (si vabbè con 50 euro di traffico ma poco importa). e io un pò incredulo "50 euro?" allorchè lui risponde beh non ne sono sicuro "se torni la settimana prossima ti sò dire di più"cioè 50 euro il costo di attivazione fuori da ogni logica e assolutamente non concorrenziale.. tra l'altro era un 50 euro ipotetico visto che nemmeno l'operatore sapeva cosa stesse dicendo..
  • guast scrive:
    Ci Risiamo
    Che sia un operatore con le proprie reti o un operatore virtuale la cosa mi puzza.Piú si cerca di privatizzare piú gli operatori pubblici si buttano in questo mercato.Vista la quantitá di soldi che ci gira il sospetto che una fetta finisca nelle tasche sbagliate é troppo forte.E poi visto che i servizi offerti sono gli stessi che si hanno su internet portati sul telefono non si spiega perché ci sia voluto un nuovo operatore.Potevano benissimo offrirli in partnership con uno esistente.
    • Non authenticat scrive:
      Re: Ci Risiamo
      - Scritto da: guast
      Potevano benissimo offrirli in partnership con
      uno
      esistente.Saaacriileeegiooooo!E il "valore" del "brand" dove lo mettiamo?E al markettaro che gli facciamo fare? ;)
    • GIANNI RISI scrive:
      Re: Ci Risiamo
      IN NAZIONI COME LA DANIMARCA CI SONO ADDIRITTURA PIU' OPERATORI CHE IN ITALIA. PERCHE' LASCIARE TUTTO IL PARCO AFFARI IN MANO SOLO A QUATTRO OPERATORI? IL MERCATO HA BISOGNO DI COMPETITORS, E SE TUTTO E' REGOLARE, LE TARIFFE POSSONO ANCHE SCENDERE
  • google is your friend scrive:
    tariffe sconvenienti, perché dovrei?
    a 16 centesimi a minuto, conviene la Wind, per quale pazzo motivo dovrei andare con Postemobile?
    • bandg4p scrive:
      Re: tariffe sconvenienti, perché dovrei?
      Per certi versi conviene rispetto a wind 12. Gli SMS costano 3c di meno, non c'è lo scatto alla risposta e quindi per chiamate brevi si paga di meno.Io cambio e fan c*lo a wind che cambia tariffe a tradimento.
    • Pier scrive:
      Re: tariffe sconvenienti, perché dovrei?
      - Scritto da: google is your friend
      a 16 centesimi a minuto, conviene la Wind, per
      quale pazzo motivo dovrei andare con
      Postemobile?Io ho Wind a 17 cent verso tutti, quindi conviene le poste...
      • Alverman scrive:
        Re: tariffe sconvenienti, perché dovrei?
        Si, ma Wind è tariffato a secondi, mentre PosteMobile a scatti di 30 secondi anticipati..
  • Giulio scrive:
    utilizzo personale della sim
    Ma l'avete letto il punto 7.2 della carta servizi (http://www.postemobile.it/PosteCustomer/Shared/resources/carta_servizi.pdf)? Cioè non è considerato utilizzo personale se io ogni santo giorno chiamo per più di quattro volte il tempo che ricevo. Per me è assurdo
    • google is your friend scrive:
      Re: utilizzo personale della sim
      - Scritto da: Giulio
      Ma l'avete letto il punto 7.2 della carta servizi
      (http://www.postemobile.it/PosteCustomer/Shared/rehahahaahaquoto:4. rapporto tra traffico giornaliero uscente complessivo e traffico giornalieroentrante non superiore a 4.quindi se ad esempio dei nonni (che generalmente si muovono poco da casa e quindi usano poco il telefonino) lo usano per chiamare i nipoti, gli annullano il serviziohahhaa
      • Alessandro scrive:
        Re: utilizzo personale della sim
        Non è l'unico parametro utilizzato per valutare l'uso personale o meno...La carta dei servizi al punto 7.2 menziona altri tre parametri e poi aggiunge: "Il mancato rispetto di almeno due di tali parametri è incompatibile con un usopersonale."-Almeno due- non significa un parametro e potrebbe significare tre parametri...Che senso ha decontestualizzare un articolo od un comma???
        quindi se ad esempio dei nonni (che generalmente
        si muovono poco da casa e quindi usano poco il
        telefonino) lo usano per chiamare i nipoti, gli
        annullano il
        servizio

        hahhaa
  • Mechano scrive:
    Work in progress
    Messaggio rimosso su richiesta degli interessati-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 gennaio 2008 15.39-----------------------------------------------------------
  • guidoz scrive:
    Ma la rete?
    Si tratta di un operatore virtuale, no? Che rete sfrutta? Qualcuno lo sa? giusto per regolarsi con la copertura ^_^on sembra malaccio, sopratutto la tariffa associata alla postepay, ed è carina anche l'idea di poter ricaricaricare direttamente dal menu' della sim e inviare pagamenti etc.unica perplessità: c'è scritto che quest'ultimo servizio (chiamato semplifica) è gratuito fino a febbraio... però non c'è scritto nulla su quanto costerà dopo o_O
    • gennarino scrive:
      Re: Ma la rete?
      credo usi la rete di Vodafone.
      • fosk scrive:
        Re: Ma la rete?
        no, assolutamente. sono in roaming con TIM
        • abcd efgh scrive:
          Re: Ma la rete?
          Vodafone"Poste Mobile è l'ultimo operatore mobile virtuale in ordine cronologico: virtuale nel senso che vende servizi di telefonia mobile senza possedere una propria rete, ma in questo caso appoggiandosi alla rete Vodafone."http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=6477
        • Matteorri scrive:
          Re: Ma la rete?
          - Scritto da: fosk
          no, assolutamente. sono in roaming con TIMLe tariffe alte derivano dall'aver scelto vodaphone come operatore.A questo punto conviene Coop (che oltre a fare tariffe basse vs tutti dà anche credito omaggio).Altrimenti c'è sempre Tim Sogno a 12 cent/min verso tutti. Poi con l'opzione a 5 euro/mese per avere 500 min vs fissi e tim è ottima.
  • Mastro Geppetto scrive:
    Una e bene
    Ma alle le Poste Italiane riuscire a fare una cosa sola ma fatta bene (ad esempio recapitare lettere) fa così tanto schifo?A quando qualcosa di utile? Ad esempio il "Poste Vigilante" per vigilare sui furti dei pacchi? Posteeeeee... aspetto un pacco da CDWOW da non so più quanto tempo, che me ne faccio della vostra telefonia se vi fregate la posta?
    • Athlon64 scrive:
      Re: Una e bene

      A quando qualcosa di utile? Ad esempio il "Poste
      Vigilante" per vigilare sui furti dei pacchi?
      Posteeeeee... aspetto un pacco da CDWOW da non so
      più quanto tempo, che me ne faccio della vostra
      telefonia se vi fregate la
      posta?A me hanno spedito due campane di DVD, visto che era una raccomandata il pacco è arrivato, ma conteneva una sola campana...
    • Mr. X scrive:
      Re: Una e bene
      Anche tu aspetti un cd da cdwow? Io sto aspettando da circa 20 giorni!!
      • codroipo scrive:
        Re: Una e bene
        - Scritto da: Mr. X
        Anche tu aspetti un cd da cdwow? Io sto
        aspettando da circa 20
        giorni!!QED
      • Ste scrive:
        Re: Una e bene
        - Scritto da: Mr. X
        Anche tu aspetti un cd da cdwow? Io sto
        aspettando da circa 20
        giorni!!Bho io aspetto un plico dagli USA da due mesi. Valore 10 dollari, quindi in teoria in dogana no problema.Le poste stanno facendo troppe cose...e tutte troppo male. Da quando hanno preso in mano la dogana il servizio è degenerato. La corrispondenza...lasciamo perdere. Le cartoline che ho spedito quest'estate con la "prioritaria" sono arrivate 10 giorni dopo che ero tornato dalle ferie...e qui mi fermo.Con la telefonia...già mi aspetto il messaggio vocale in caso di telefono spento:"l'utente da lei chiamato...è andato perso, la preghiamo di richiamare tra un mese".
        • H9K scrive:
          Re: Una e bene

          Le poste stanno facendo troppe cose...e tutte
          troppo male. Da quando hanno preso in mano la
          dogana il servizio è degenerato. Sante parole.Adesso costa il doppio di prima e sono molto più lenti (l'anno scorso 3 mesi di attesa per un plico da 30 dollari!).Per non dire dei reclami che ho in corso perchè una volta sbagliano l'aliquota IVA, un'altra il dollaro (confondono quelli australiani o canadesi con quelli americani), un'altra decidono che la tua spedizione vale il doppio di quello che hai dichirato (anche se hai presentato la fattura!), e i reclami perchè non ti hanno risposto al reclamo precedente (ma naturalmente loro hanno chiuso la pratica fingendo di averti risposto). Uno schifo. :( :( :(
    • codroipo scrive:
      Re: Una e bene
      - Scritto da: Mastro Geppetto
      Ma alle le Poste Italiane riuscire a fare una
      cosa sola ma fatta bene (ad esempio recapitare
      lettere) fa così tanto
      schifo?

      A quando qualcosa di utile? Ad esempio il "Poste
      Vigilante" per vigilare sui furti dei pacchi?
      Posteeeeee... aspetto un pacco da CDWOW da non so
      più quanto tempo, che me ne faccio della vostra
      telefonia se vi fregate la
      posta?Può darsi che il pacco sia stato rubato dai postali. Ma può anche darsi che sia stato rubato dai colleghi all'estero.Può darsi che sia stato smarrito, qui o nella nazione d'origine. O che si sia sbriciolato negli impianti di smistamento. Può anche darsi che l'indirizzo fosse scorretto ed è tornato indietro. E magari il mittente non ha detto nulla perché ha aspettato che tu ti lamentassi (sperando che non lo facessi).Può persino darsi che il pacco fosse imballato male e si sia aperto.Lavorando nelle poste conosco le situazioni, sento tutti parlare di furti, ma, seriamente, la percentuale dei pacchi o dei contenuti persi per quel motivo è ridotta, rispetto ad altri motivi, alcuni imputabili al mittente. Per esempio prova ad ordinare spesso da amazon, ti spediscono in scatole di cartone incollate con la pritt, poi ci credo che il contenuto non si trova. Ah ma sono i postali ad essere sempre ladri....
      • Mr.Bil scrive:
        Re: Una e bene
        - Scritto da: codroipo
        Può darsi che il pacco sia stato rubato dai
        postali. Ma può anche darsi che sia stato rubato
        dai colleghi
        all'estero.Io l'unica volta che ho subito un furto di un paccocelere (ammesso dallo stesso callcenter) ho avuto nella sfiga la fortuna di guadagnarci. Avevo spedito una ventolina particolare per VGA del valore di 5 euro + 7 di spedizione. Dopo qualche mese mi è arrivato a casa un assegno di circa 33 euro, la cifra forfettaria prevista per un paccocelere non assicurato...quindi alla fine ci ho guadagnato.Però ora onde evitare furti adotto un altro stratagemma e da quella volta non è piu sparito nulla...se devo spedire anche una sola piccola ventolina, una ram o quant'altro, la imballo dentro uno scatolone che ha le dimensioni massime consentite, poi riempio lo scatolone con delle pietre fino ad arrivare ai 30kg massimo consentiti..e da quella volta li, stranamente non è piu sparito nessun pacco...
        • codroipo scrive:
          Re: Una e bene
          - Scritto da: Mr.Bil
          - Scritto da: codroipo


          Può darsi che il pacco sia stato rubato dai

          postali. Ma può anche darsi che sia stato rubato

          dai colleghi

          all'estero.

          Io l'unica volta che ho subito un furto di un
          paccocelere (ammesso dallo stesso callcenter) ho
          avuto nella sfiga la fortuna di guadagnarci.
          Avevo spedito una ventolina particolare per VGA
          del valore di 5 euro + 7 di spedizione. Dopo
          qualche mese mi è arrivato a casa un assegno di
          circa 33 euro, la cifra forfettaria prevista per
          un paccocelere non assicurato...quindi alla fine
          ci ho
          guadagnato.
          Però ora onde evitare furti adotto un altro
          stratagemma e da quella volta non è piu sparito
          nulla...se devo spedire anche una sola piccola
          ventolina, una ram o quant'altro, la imballo
          dentro uno scatolone che ha le dimensioni massime
          consentite, poi riempio lo scatolone con delle
          pietre fino ad arrivare ai 30kg massimo
          consentiti..e da quella volta li, stranamente non
          è piu sparito nessun
          pacco...sì, geniale: ma rischi 1) il contenuto, le pietre non sono molto morbide, e sappi che i pacchi non vengono trattati con gentilezza (in linea di massima devono essere imballati in modo da poter resistere a cadute di almeno 1m) 2) non so come funzioni per i pacchi, se c'è una resa o cosa, facile però che ci sia, e allora tutti i colleghi vorranno lavorarsi i pezzi più piccoli, fare la resa, e poi potersi fare 2 ore di pausa caffé, il paccone da 30kg, hai voglia, oltretutto essendo superiore al massimo sollevabile previsto dalla 626 (20kg), un pacco da 30kg va movimentato in 2 persone, quindi bisogna motivare 2 a lavorare un pacco pesante e faticoso quando nello stesso tempo riuscirebbero entrambi a fare 10 pacchi piccoli ciascuno.Quindi magari arriva, ma in ritardo di una settimana o due, e tutto rotto...
          • uguccione500 scrive:
            Re: Una e bene
            ...era ora che qualcuno trovava la maniera di far lavorare quelli alle poste!!! Come dice BRUS CHETTA: "So' cambiate le cose alle poooosteeee"
          • uguccione500 scrive:
            Re: Una e bene
            ...lungi comunque da un servizio accettabile, almeno dalle mie parti...Non so se non esistono più postini e collaboratori fancazzisti, ma lavorare in fabbrica o in linea è ben tutt'altra cosa: beati voi!!! :)
          • La redazione con i cont scrive:
            Re: Una e bene
            Questa forse ve la eravate persa ma e' una chicca!http://www.corriere.it/cronache/07_novembre_23/poste_contratti_precari_2f98222e-998e-11dc-aff3-0003ba99c53b.shtmlIn pratica tutti quelli che hanno lavorato, anche per un solo mese, alle poste possono chiedere l'assunzione a tempo indeterminato (ed ottenerla!) per legge.Visti i numeri direi che si ritornera' al periodo del fancazzismo con buona pace di chi dovra' far quadrare i bilanci o assicurare servizi di qualita'.
          • uguccione50 0 scrive:
            Re: Una e bene
            ...a parte che io mi domando una cosa: ma le poste non potrebbero semplicemente continuare a migliorare il servizio invece di buttarsi a fare le cose più disparate? E che cacchio!!!
          • codroipo scrive:
            Re: Una e bene
            - Scritto da: La redazione con i cont
            Questa forse ve la eravate persa ma e' una chicca!

            http://www.corriere.it/cronache/07_novembre_23/pos

            In pratica tutti quelli che hanno lavorato, anche
            per un solo mese, alle poste possono chiedere
            l'assunzione a tempo indeterminato (ed
            ottenerla!) per
            legge.persa un cazzo, io sono stato reintegrato.ti spiego come funziona, se tu lavori a tempo determinato per motivi diversi da quelli legalmente ammessi (prima della legge 30 cosiddetta biagi), puoi chiedere di essere riassunto a ti.funziona anche fuori dalle poste, anzi a me questa cosa me l'ha spiegata una tizia di randstad, così ho fatto ricorso e ho vinto.
            Visti i numeri direi che si ritornera' al periodo
            del fancazzismo con buona pace di chi dovra' far
            quadrare i bilanci o assicurare servizi di
            qualita'.vienici a lavorare, poi vediamo il fancazzismo.
          • uguccione500 scrive:
            Re: Una e bene
            - Scritto da: codroipo
            Ciò non toglie che non ci si possa lamentare,
            altrimenti con lo stesso ragionamento ti dovrei
            parlare di quelli che nei paesi in via di
            sviluppo si vendono il rene al mercato nero per
            poter tornare a mangiare una volta al
            giorno....e che c'azzecca???????
          • orathio scrive:
            Re: Una e bene
            - Scritto da: codroipo
            - Scritto da: Mr.Bil

            - Scritto da: codroipo




            Può darsi che il pacco sia stato rubato dai


            postali. Ma può anche darsi che sia stato
            rubato


            dai colleghi


            all'estero.



            Io l'unica volta che ho subito un furto di un

            paccocelere (ammesso dallo stesso callcenter) ho

            avuto nella sfiga la fortuna di guadagnarci.

            Avevo spedito una ventolina particolare per VGA

            del valore di 5 euro + 7 di spedizione. Dopo

            qualche mese mi è arrivato a casa un assegno di

            circa 33 euro, la cifra forfettaria prevista per

            un paccocelere non assicurato...quindi alla fine

            ci ho

            guadagnato.

            Però ora onde evitare furti adotto un altro

            stratagemma e da quella volta non è piu sparito

            nulla...se devo spedire anche una sola piccola

            ventolina, una ram o quant'altro, la imballo

            dentro uno scatolone che ha le dimensioni
            massime

            consentite, poi riempio lo scatolone con delle

            pietre fino ad arrivare ai 30kg massimo

            consentiti..e da quella volta li, stranamente
            non

            è piu sparito nessun

            pacco...

            sì, geniale: ma rischi
            1) il contenuto, le pietre non sono molto
            morbide, e sappi che i pacchi non vengono
            trattati con gentilezza (in linea di massima
            devono essere imballati in modo da poter
            resistere a cadute di almeno 1m)

            2) non so come funzioni per i pacchi, se c'è una
            resa o cosa, facile però che ci sia, e allora
            tutti i colleghi vorranno lavorarsi i pezzi più
            piccoli, fare la resa, e poi potersi fare 2 ore
            di pausa caffé, il paccone da 30kg, hai voglia,
            oltretutto essendo superiore al massimo
            sollevabile previsto dalla 626 (20kg), un pacco
            da 30kg va movimentato in 2 persone, quindi
            bisogna motivare 2 a lavorare un pacco pesante e
            faticoso quando nello stesso tempo riuscirebbero
            entrambi a fare 10 pacchi piccoli
            ciascuno.
            Quindi magari arriva, ma in ritardo di una
            settimana o due, e tutto
            rotto...due ore di pausa caffè (per tua stessa ammissione)... due persone per movimentare un pacco (la 626 si applica solo quando fa comodo... quando i postini scorrazzano in motorino contromano col casco slacciato no problem)....Ma lavorare sul serio... mai???????? E lamentati dei "luoghi comuni" pure....
          • codroipo scrive:
            Re: Una e bene
            - Scritto da: orathio
            - Scritto da: codroipo

            - Scritto da: Mr.Bil


            - Scritto da: codroipo






            Può darsi che il pacco sia stato rubato dai



            postali. Ma può anche darsi che sia stato

            rubato



            dai colleghi



            all'estero.





            Io l'unica volta che ho subito un furto di un


            paccocelere (ammesso dallo stesso callcenter)
            ho


            avuto nella sfiga la fortuna di guadagnarci.


            Avevo spedito una ventolina particolare per
            VGA


            del valore di 5 euro + 7 di spedizione. Dopo


            qualche mese mi è arrivato a casa un assegno
            di


            circa 33 euro, la cifra forfettaria prevista
            per


            un paccocelere non assicurato...quindi alla
            fine


            ci ho


            guadagnato.


            Però ora onde evitare furti adotto un altro


            stratagemma e da quella volta non è piu
            sparito


            nulla...se devo spedire anche una sola piccola


            ventolina, una ram o quant'altro, la imballo


            dentro uno scatolone che ha le dimensioni

            massime


            consentite, poi riempio lo scatolone con delle


            pietre fino ad arrivare ai 30kg massimo


            consentiti..e da quella volta li, stranamente

            non


            è piu sparito nessun


            pacco...



            sì, geniale: ma rischi

            1) il contenuto, le pietre non sono molto

            morbide, e sappi che i pacchi non vengono

            trattati con gentilezza (in linea di massima

            devono essere imballati in modo da poter

            resistere a cadute di almeno 1m)



            2) non so come funzioni per i pacchi, se c'è una

            resa o cosa, facile però che ci sia, e allora

            tutti i colleghi vorranno lavorarsi i pezzi più

            piccoli, fare la resa, e poi potersi fare 2 ore

            di pausa caffé, il paccone da 30kg, hai voglia,

            oltretutto essendo superiore al massimo

            sollevabile previsto dalla 626 (20kg), un pacco

            da 30kg va movimentato in 2 persone, quindi

            bisogna motivare 2 a lavorare un pacco pesante e

            faticoso quando nello stesso tempo riuscirebbero

            entrambi a fare 10 pacchi piccoli

            ciascuno.

            Quindi magari arriva, ma in ritardo di una

            settimana o due, e tutto

            rotto...


            due ore di pausa caffè (per tua stessa
            ammissione)... due persone per movimentare un
            pacco (la 626 si applica solo quando fa comodo...
            quando i postini scorrazzano in motorino
            contromano col casco slacciato no
            problem)....
            Ma lavorare sul serio... mai???????? E lamentati
            dei "luoghi comuni"
            pure....mi lamento dei luoghi comuni pure.i fancazzisti ci sono in tutti i posti, ma le generalizzazioni sono offensive.Parlando di 626 quando fa comodo, sono d'accordo con te, anzi proprio oggi sono riuscito a convincere un mio collega che fa il portalettere a rispettare il regolamento alla lettera: in giro col baule chiuso, fermata, motorino su cavalletto, discesa dal motorino, apertura baule, consegna corrispondenza, chiusura, rimozione del cavalletto, saltare in sella del motorino, e andare avanti.Tutto ciò che non si riesce a consegnare nell'orario, rimane in giacenza. E si accumulerà.pensa che prima questo collega, per far arrivare la posta nella sua zona, andava in giro col baule aperto, prendeva la corrispondenza mentre guidava e altre acrobazie di questo tipo, e inoltre lavorava 2, 3 ore a gratis, questo per fare felici certi cornuti come voi clienti, che ve la prendete coi poveri cristi e state a fare la guerra dei poveri, anziché andarvi a lamentare coi veri responsabili!Spero proprio che questo portalettere lavori nella tua zona (anche il discorso zone sarebbe da approfondire, visto che vanno a ridurne il numero in maniera oscena), se non ti arrivano più lettere è perché lui sta rispettando il regolamento.
      • H9K scrive:
        Re: Una e bene

        Lavorando nelle poste conosco le situazioni,
        sento tutti parlare di furti, ma, seriamente, la
        percentuale dei pacchi o dei contenuti persi per
        quel motivo è ridotta, rispetto ad altri motivi,
        alcuni imputabili al mittente. Si, certo.Allora spiegami come mai mi sono sparite 6 prioritarie (su 9 che ho spedito) tra Agosto e Settembre dirette in vari paesi europei ed extraeuropei, e una è arrivata in Germania manomessa. :@Facile buttare la colpa su colleghi esteri, ma guarda caso le sparizioni succedono al 95% in Italia.Se poi dici che lavori alle poste, anche io conosco uno che lavorando alle poste mi ha detto che non si fida a farsi mandare dei manuali su Windows Server da un collega di un altro CMP perchè ha paura che spariscano. :| :| :|Ha ragione Mastro Geppetto, basta con la vendita di libri, frigoriferi, telefonia, viaggi a Lourdes (ci sono pure quelli!) e fate funzionare decentemente il servizio.Sennò appena la UE apre il mercato (nel 2011 mi pare, non manca poi tanto) vi troverete con il culo per terra, perchè sul servizio TNT Post o Deutsche Post/DHL vi battono alla grande.
        • Loris Batacchi scrive:
          Re: Una e bene
          Costo DHL per spedire una busta abbastanza grossa da UK a Italia: 40ECosto delle poste: 4E(Prezzi aggiornati a ieri)Anche a costo direi che battono le poste nostrane alla grande!
          • H9K scrive:
            Re: Una e bene

            Costo DHL per spedire una busta abbastanza grossa
            da UK a Italia:
            40E
            Costo delle poste: 4E
            (Prezzi aggiornati a ieri)

            Anche a costo direi che battono le poste nostrane
            alla grande!Un'altro dipendente delle Poste... :pLa tua risposta travisa (volutamente?) quello che ho detto io: ho parlato di Deutsche Post/DHL, che sono un'unico gruppo, e di TNT Post, che sono le poste olandesi e TNT anch'essi riuniti in un unico gruppo, che tra pochi anni potranno fare anche da noi il servizio postale di base che ora è gestito da Poste Italiane in regime di monopolio.Faccio notare che la prioritaria in Germania costa 55 centesimi, quindi un 10% in meno che da noi, e che arriva con una puntualità molto maggiore (ma soprattutto ARRIVA).Se vuoi fare il confronto a parità di servizio in Europa tra Poste Italiane e DHL (quindi riferendosi anche ai tempi di consegna), guarda le tariffe del Postacelere internazionale/EMS, che è il servizio comparabile con DHL, e vedrai che anche quello costa tra i 30 e i 40 Euro.
          • H9K scrive:
            Re: Una e bene
            Naturalmente a parte il paragone falsato sui costi, su tutto il resto, ovvero sui fatti, preferisci tacere...
      • mariuolo scrive:
        Re: Una e bene

        Può darsi che il pacco sia stato rubato dai
        postali. Ma può anche darsi che sia stato rubato
        dai colleghi
        all'estero.tutto può essere... ma come ti spieghi che molti store on.line non spediscono più in Italia? Siamo al terzo mondo delle poste
      • toto200 scrive:
        Re: Una e bene
        - Scritto da: codroipo
        - Scritto da: Mastro Geppetto

        Ma alle le Poste Italiane riuscire a fare una

        cosa sola ma fatta bene (ad esempio recapitare

        lettere) fa così tanto schifo?

        Può darsi che ...
        ...
        Lavorando nelle poste conosco le situazioni ...Tutto vero:"può darsi qualunque cosa". Ma è indubbio che, più cose fai, più rischi di farle male tutte.Le Poste Italiane sono nate per recapitare la corrispondenza (ed i dipendenti delle poste sono pagati da noi a tale scopo), quindi ALMENO quello dovrebbero farlo.E se la maggior parte degli utenti fosse contenta di tale servizio la sensazione sarebbe diffusa: prova a chiedere ad un utente (e sono in tanti!!!) delle ferrovie spagnole se è contento di viaggiare in treno, ti dicono tutti di sì, e questo significa che è un servizio che funziona.Prova a chiedere a 100 persone se sono contente del servizio di recapito corrispondenza erogato dalle poste: se ti va bene hai 50 persone che ti corrono dietro.Un esempio per tutti. Prova a classificare l'attività professionale di qualcuno così "ma credi di lavorare alle poste?" e descrivi la sua reazione: sarà convinto di ricevere un complimento? no? e pensi che abbia tutti i torti? se c'è questa sensazione diffusa qualche motivo ci sarà ...E questo senza contare il fatto che sono appena state aumentate le tariffe (soppressione del francobollo "ordinario", e tempi di consegna reali del francobollo "prioritario" uguali a quelli del vecchio "ordinario": a casa mia si chiama AUMENTO DEI PREZZI con faccia tosta).Bene: se in una situazione del genere (mancato raggiungimento dello scopo principale di esistenza di un ente: recapito della corrispondenza con soddisfazione dei clienti paganti) tale ente si mette anche a vendere i CD, i libri, le scope elettriche, le macchinette del caffè (tutto ciò è sul banco delle poste sotto casa mia), i telefonini, i servizi che storicamente sono delle banche e nemmeno loro li fanno troppo bene ... che possibilità di successo potrà avere? successo in termini di clienti, che pagano gli stipendi dei postali, soddisfatti del servizio che i postali erogano?
      • nome scrive:
        Re: Una e bene
        a me hanno rubato due volte quelli della posta (visto che la spedizione era da Milano ad altra città italiana).Nonostante fossero assicurate ci sono voluti 6 mesi per ottenere il rimborso e sul dichiarato si sono tenuti 50 euro.La posta è un covo di ladri. Punto.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Una e bene
      Le poste sono un servizio in perdita. Il costo del francobollo non puo' ripagare i costi di spedizione.Partendo da questo assunto le poste hanno deciso di diversificare il loro business trasformando il loro punto debole (il numero incredbile di dipendenti e filiali) in un punto di forza (capacita' di raggiungere gli utenti ovunque: nei paesini di montagna la banca non c'e', ma la posta si!).Avendo un bilancio piu' sano potranno anche concentrarsi su quello che e' il loro scopo primario: la posta.Questo ovviamente IMHO
      • La redazione con i cont scrive:
        Re: Una e bene
        Ma negli scantinati c'era anche la marmotta che confezionava la cioccolata?
        • Elim Garak scrive:
          Re: Una e bene
          Non me la ricordo. ^__^Però c'era una boutique da donna (robaccia, comunque), un'agenzia di viaggi, una assicurativa e un gioielliere.Questi sono quelli che mi ricordo. Il bello è che per raggiungerli dovevi davvero passare attraverso un dedalo di gallerie di cemento armato spoglio e senza indicazioni.
          • La redazione con i cont scrive:
            Re: Una e bene
            E girava la leggenda che ci fosse un dipendente che, causa scarso senso di orientamento, girovagava per quelle gallerie dal 1956...
          • Elim Garak scrive:
            Re: Una e bene
            Diciamo che la prima volta ho corso quel rischio...Una volta mi sono messo a fare lo "speleologo" e girando girando mi sono alla fine ritrovato in un palazzo che stava su un'altra strada (con l'ingresso che si affaccia sul laghetto dell'EUR) e che con le poste non ha nulla a che fare. ^__^Sotto il palazzo delle Poste a Roma c'è davvero tutto un mondo da scoprire... gran parte è utilizzato come accumulo rifiuti. Sempre quella volta, ho scoperto l'esistenza sottoterra di Monte Monitor Rotto.La cosa inquietante è stato vedere un vano di circa 3 metri quadrati riempito fino al soffitto di CARTA!!! E senza alcun sistema antincendio. Secondo me, girando un altro po', trovavo i bambini cinesi che cucivano i palloni per la Nike.
    • Lieutenant scrive:
      Re: Una e bene
      - Scritto da: Mastro Geppetto
      Ma alle le Poste Italiane riuscire a fare una
      cosa sola ma fatta bene (ad esempio recapitare
      lettere) fa così tanto
      schifo?
      Sono assolutamente daccordo.E c'è un'altra cosa che mi da' fastidio: non so se sia solo al mio comune o in tutta Italia, ma la posta "ordinaria" non esiste più. Esiste solo la posta prioritaria.Ma allora la priorità su chi ce l'ho?In pratica hanno trovato un espediente per alzare di 1 il costo di ogni busta che spedisco. Mica male...
  • Martino Sykora scrive:
    Alternative opensource?
    Ciao. Esistono delle alternative opensource a questo prodotto?Grazie
    • Mr.Bil scrive:
      Re: Alternative opensource?
      - Scritto da: Martino Sykora
      Ciao. Esistono delle alternative opensource a
      questo
      prodotto?
      GrazieSi, i segnali di fumo :):):):)
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: Alternative opensource?
        Ma solo se lo sciamano rilascia la ricetta per fare un fumo così denso, dovrebbe rilasciarla a breve con licenza GPL... attendiamo fiduciosi.Ma forse si riferiva agli sportellisti delle poste, in effetti dovrebbero essere opensource anche loro!
        • uguccione500 scrive:
          Re: Alternative opensource?
          ...ma che cacchio vuol dire alternative opensorcio all'operatore di telefonia??? Ma che ti sei fumato?????
    • nrc scrive:
      Re: Alternative opensource?
      credi che sia divertente questa continua riproposizione dello stesso post?Troll.
Chiudi i commenti