Il cellulare DoCoMo scalza il bancomat

Il gigante della telefonia mobile giapponese sta per lanciare sul mercato nipponico un telefonino 3G che, grazie ad un chippetto speciale, consente di fare acquisti e pagare pedaggi


Tokyo (Giappone) – Un telefonino in grado di sostituire la carta di credito, il pass autostradale o la tessera del treno. E’ ciò che sta per lanciare sul mercato giapponese NTT DoCoMo , un gigante che vuol fare dei telefoni cellulari il mezzo di pagamento degli anni a venire.

Il big della telefonia mobile nipponica ha annunciato che il mese prossimo metterà in commercio un telefono 3G dotato di un chip smart-card basato sulla tecnologia Felica di Sony , la stessa che in Giappone ed altri paesi asiatici viene già utilizzata in sostituzione delle carte di credito e di transito (come, ad esempio, il nostro Telepass).

Grazie al chippetto di Sony, il telefonino di DoCoMo potrà essere utilizzato per pagare i propri acquisti nei negozi convenzionati, acquistare i biglietti del treno e transitare attraverso sbarre o check-in, tutto ciò semplicemente avvicinando il cellulare ad uno speciale lettore.

Rispetto alle tradizionali smart-card, simili a carte di credito, i chip adottati da DoCoMo potranno essere letti dal card reader a breve distanza, senza quindi necessità di contatto. Questo è reso possibile dalla tecnologia Near Field Communication sviluppata congiuntamente da Sony e Philips e basata sulla trasmissione di radiofrequenze a cortissimo raggio.

Attraverso la loro giovane joint venture, chiamata FeliCa Networks, DoCoMo e Sony potrebbero presto dare in licenza la propria tecnologia anche ad altri produttori e operatori del settore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    NON COPERTI DI TAVAGNACCO E PAGNACCO
    Ragazzi! Finalmente dopo 1 anno di hdsl sono tornato alla normale linea ISDN (hdsl costava troppo....), pseravo che in 1 anno avessere allargato la copertura anche a Pagnacco / Tavagnacco (stessa centrale), ma nulla!!! Ma vi rendete conto????In che minchia di mondo siamo???? Siamo 2 paesotti che posso definire ricchi. E non ci forniscono ancora l'adsl???Mi sono deciso quindi di fare una petizione tra tutti gli abitanti di Tavagnacco e Pagnacco da inviare al sindaco, alla prvoincia, alla regione e alla Telecom (anche Libero....)Quindi andata a visitare www.venuti.net (entrate nella sezione ADSL a Pagnacco / Tavagnacco) e leggete cosa voglio fare! La prox settimana sarà totalmente dedicata alla distribuzione di tabelle per la firma della petizione in ogni locale pubblico (attività commerciali o statali) che me ne dia la possibilità!Costi quel che costi dobbiamo ottenere la copertura!Mi raccomando è una occasione unica per tutti gli abitanti di questi due comuni!UNIAMOCI!!!!P.S.= Branco è coperto insieme a Feletto, mentre Tavagnacco centro no (che LoL)
  • Anonimo scrive:
    peccato che
    Peccato ci sono ancora diverse zone in italia dove l'ADSL non vuole arrivare altro che 200Mb :'( ::@
  • soulista scrive:
    pregiudizi...
    leggendo il titolo della notizia (in genere clicco sull'ultima dalla homepage e poi uso la colonna di sinistra per accedere alle altre...) pensavo si trattasse di un'altro caso di repressione texana!...
  • Anonimo scrive:
    Internet e' pericolosa...
    Perche' mette in evidenza continua le pochezze ed i difetti della nostra grande bella societa' e non ce' verso di nasconderli come si riesce a fare con i "normali" mezzi di comunicazione.Pornografia continuamente evidenziata nei messaggi di spam.Furberie per truffare le persone attraverso i messaggi di posta elettronica.Pedofilia, da sempre piaga nascosta della nostra societa', con Internet non si puo' piu' nascondere.Diffamazione.Contro informazione, temutissima da qualsiasi governo.Adesso e' passato il periodo pionieristico della rete, con le nuove velocita' ed le conseguenti nuove potenzialita' ecco che occorre sbattere fuori o isolare la gran massa degli attuali fornitori di contenuto per far spazio al grosso capitale ed al grosso business.Vabbhe! vorra' dire che si tornera' all'UUCP :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e' pericolosa...

      Contro informazione, temutissima da
      qualsiasi governo.Tuttavia la "contro-informazione" esiste soltanto nella società nella quale vivi e che disprezzi tanto... come te lo spieghi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e' pericolosa...
        -

        Contro informazione, temutissima da

        qualsiasi governo.specialmente quando per contro-informazione si intendono le palle da caccia a belzebù di certi arruffapopolo da strapazzo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e' pericolosa...
        - Scritto da: Anonimo


        Contro informazione, temutissima da

        qualsiasi governo.

        Tuttavia la "contro-informazione" esiste
        soltanto nella società nella quale
        vivi e che disprezzi tanto... come te lo
        spieghi?Un'abberrazione che stanno cercando di eliminare.Non te ne sei accorto? Non dico che la contro informazione sia sempre veritiera mentre quella ufficiale sempre menzoniera anzi molte volte e' vero il contrario, ma questo sviluppa lo spirito critico delle persono coinvolte e le costringe a pensare con la propria testa e non quella del partito, corporazione, premier di turno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Internet e' pericolosa...


          Tuttavia la "contro-informazione" esiste

          soltanto nella società nella
          quale

          vivi e che disprezzi tanto... come te lo

          spieghi?

          Un'abberrazione che stanno cercando di
          eliminare.
          Non te ne sei accorto? Io mi sono acorto che di siti che "controinformano" ce ne sono sempre di più e gli fanno dire pressochè qualsiasi cosa senza alcuna regola o possibilità di punire chi diffama, allarma ecc.Di contro mi accorgo che Indymedia-Cuba non esiste...
          • Anonimo scrive:
            Re: Internet e' pericolosa...
            -
            Io mi sono acorto che di siti che
            "controinformano" ce ne sono sempre di
            più e gli fanno dire pressochè
            qualsiasi cosa senza alcuna regola o
            possibilità di punire chi diffama,
            allarma ecc.
            Di contro mi accorgo che Indymedia-Cuba non
            esiste...
            Punire? ma scherzi? Guai!! Attenzione agli imbavagliatori! ai censori! Libertà di pensiero, di espressione!!!Benaltri sono i problemi ... cominciamo a togliere le televisioni a Berlusconi.. Fede in Galera..e bla bla bla...:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Internet e' pericolosa...
            - Scritto da: Anonimo



            Tuttavia la "contro-informazione"
            esiste


            soltanto nella società nella

            quale


            vivi e che disprezzi tanto... come
            te lo


            spieghi?



            Un'abberrazione che stanno cercando di

            eliminare.

            Non te ne sei accorto?

            Io mi sono acorto che di siti che
            "controinformano" ce ne sono sempre di
            più e gli fanno dire pressochè
            qualsiasi cosa senza alcuna regola o
            possibilità di punire chi diffama,
            allarma ecc.
            Di contro mi accorgo che Indymedia-Cuba non
            esiste...E' il cervello che dovrebbe arrivare all'informazione corretta attraverso l'opinione e le notizie da tante fonti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e' pericolosa...
      Ma a voialtri con la "sidrome Orwelliana" o del "Grande Vecchio" o del "Burattinaio" come fate a comperare una macchina usata? Come fate a vivere cosi' male?Quelli come voi 600 anni fa bruciavano le streghe, lo sapete?...PENITENZIAGITE!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e' pericolosa...
        - Scritto da: Anonimo
        Ma a voialtri con la "sidrome Orwelliana" o
        del "Grande Vecchio" o del "Burattinaio"
        come fate a comperare una macchina usata?
        Come fate a vivere cosi' male?
        Quelli come voi 600 anni fa bruciavano le
        streghe, lo sapete?
        ...PENITENZIAGITE!!!!!!
        Uh?, che bravo hai letto il "nome della rosa" nooo, avrai al massimo visto il film, ma visto la citazione del termine vuol dire che: o non hai capito nulla oppure hai dormito per buona parte della proiezione.Il brutto e' che stai continuando a non capire nulla oppure a dormire anche ora che varie leggi e leggine, televisione digitale, ed altre amenita' stanno castrando le liberta' promesse dalla Rete.Ed e' storia che quando il business diventa grosso gli investitori vogliono sgombrare il campo da ogni possibile impiccio in piu' Internet tocca il tasto delicato dell'informazione libera, della libera critica e del pensiero autonomo rendendo il fenomeno difficile da controllare.
        • windrak scrive:
          Re: Internet e' pericolosa...
          - Scritto da: Anonimo
          [...]
          Il brutto e' che stai continuando a non
          capire nulla oppure a dormire anche ora che
          varie leggi e leggine, televisione digitale,
          ed altre amenita' stanno castrando le
          liberta' promesse dalla Rete.Se fosse vero non saresti qui a scrivere quello che stai scrivendo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Internet e' pericolosa...

            Se fosse vero non saresti qui a scrivere
            quello che stai scrivendo.Esatto fra' un po non ci saro' io che scrivo qui ma nemmeno tu che mi rispondi.Il problema e che per te non cambiera' nulla ma per molti, che ci tengono ai propri diritti acquisiti da dure battaglie sociali, cambiera' tantissimo. :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Internet e' pericolosa...
          -
          Uh?, che bravo hai letto il "nome della
          rosa" nooo, avrai al massimo visto il film,
          ma visto la citazione del termine vuol dire
          che: o non hai capito nulla oppure hai
          dormito per buona parte della proiezione.
          Il brutto e' che stai continuando a non
          capire nulla oppure a dormire anche ora che[cut]Mi correggo.. le vostre non sono nemmeno più ansie orwelliano.. ma voi stessi vi siete conformati in ideologie di matrice vagamente anarcoide ma paradossalmente standardizzate. Standardizzate anche nell'insulto e nella delegittimazione di chi non la pensa come voi. Per quanto ti riguarda io potrei essere anche Umberto Eco in persona o insegnare Filologia Romanza a Lettere ma tu.. Ciao. ssst!. il nemico ti ascolta
          • Anonimo scrive:
            Re: Internet e' pericolosa...

            Mi correggo.. le vostre non sono nemmeno
            più ansie orwelliano.. ma voi stessi
            vi siete conformati in ideologie di matrice
            vagamente anarcoide ma paradossalmente
            standardizzate. Cercare di sembrare dotti utilizzando dei termini poco comuni e' una tecnica ormai logora che non impressiona nessuno anzi... :D :D :D :D :DE' interessante il fatto che in due parole che ho scritto tu sia riuscito a riconoscere adirittura un famiglia di ideologie. :Ddi "matrice vagamente anarcoide" ovvero tu vedi nella difesa delle liberta' acquisite un comportamento "anarcoide" ma questo non da ai tuoi pensieri un che di fascistoide?
            Standardizzate anche
            nell'insulto e nella delegittimazione di chi
            non la pensa come voi. Far notare a qualcuno che sta utilizzando termini a sproposito non equivale ad un insulto.
            Per quanto ti riguarda io potrei essere
            anche Umberto Eco in persona o insegnare
            Filologia Romanza a Lettere ma tu.. Null'altro?... E non Cristo o la Madonna ????:D :D :D :D :D :D :DQuello che traspira da cio' che hai scritto e' un ego spropositato rispetto alle tue risorse.
            Ciao.
            ssst!. il nemico ti ascoltaSei proprio standardizzato :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Internet e' pericolosa...
            - Scritto da: Anonimo
            Mi correggo.. le vostre non sono nemmeno
            più ansie orwelliano.. ma voi stessi
            vi siete conformati in ideologie di matrice
            vagamente anarcoide ma paradossalmente
            standardizzate. Standardizzate anche
            nell'insulto e nella delegittimazione di chi
            non la pensa come voi.
            Per quanto ti riguarda io potrei essere
            anche Umberto Eco in persona o insegnare
            Filologia Romanza a Lettere ma tu..
            Ciao.
            ssst!. il nemico ti ascoltaProvare una cura per le sindromi paranoidi?Fare un bel bagno di realtà?No è, pericoloso vero? Poi mamma chissa che dice...Se tu fossi Umberto Eco in persona e dicessi queste minchiate significherebbe solo e soltanto che ti seicompletamente rincoglionito con l'età. Punto e basta.
  • verdi scrive:
    cablati per controllare l'utenza
    ben venga la velocita'....ma a quale prezzo?cablati dal rame per controllare i consumi, i contenuti, le preferenze.E la privacy? ...chi se ne frega?
    • Anonimo scrive:
      Re: cablati per controllare l'utenza
      che palle amico!!!!Ripigliati
      • Vaira scrive:
        Re: cablati per controllare l'utenza
        Sembrano dischi inceppati con sta praivasi.Che avranno poi da nascondere lo sanno solo loro.Forse non vogliono ammettere che di loro non frega niente a nessuno e fanno come quelle vecchie racchione che in metropolitana fingono che qualcuno le abbia palpate per mettersi a urlare al maniaco in mezzo a tutta la gente.
        • Anonimo scrive:
          Re: cablati per controllare l'utenza
          - Scritto da: Vaira
          Sembrano dischi inceppati con sta praivasi.
          Che avranno poi da nascondere lo sanno solo
          loro.
          Forse non vogliono ammettere che di loro non
          frega niente a nessuno e fanno come quelle
          vecchie racchione che in metropolitana
          fingono che qualcuno le abbia palpate per
          mettersi a urlare al maniaco in mezzo a
          tutta la gente.Privacy ?!:D:D:D:D:DROFTLROFTLMa se ti arriva lo spam nella posta elettronica... altro che privacy!:D
          • Anonimo scrive:
            Re: cablati per controllare l'utenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Vaira

            Sembrano dischi inceppati con sta
            praivasi.

            Che avranno poi da nascondere lo sanno
            solo

            loro.

            Forse non vogliono ammettere che di
            loro non

            frega niente a nessuno e fanno come
            quelle

            vecchie racchione che in metropolitana

            fingono che qualcuno le abbia palpate
            per

            mettersi a urlare al maniaco in mezzo a

            tutta la gente.
            Privacy ?!
            :D:D:D:D:D
            ROFTL
            ROFTL
            Ma se ti arriva lo spam nella posta
            elettronica... altro che privacy!:DIl futuro tecnologico sarà smepre più interconnesso e smepre meno privato. La privacy non è mai esistita in italia ora si vuole pensare alla privacy ma in futuro questa cadrà perhcè le nuove tecnologie la ammazzeranno. O ci fermaimo qui e non andiamo avanti o diamo un bel addio alla privacy.
          • Anonimo scrive:
            Re: cablati per controllare l'utenza
            Un altro neo luddista.Eddai, sorridi. Sei inquadrato, ma chettenefrega.
        • Anonimo scrive:
          Sonda anale
        • Anonimo scrive:
          Sonda Anale
        • Anonimo scrive:
          Sonda....
          ... analecredo che quando proporranno anche questo tu non avrai problemi.....tanto già sei abituato, vero?? :D
    • Anonimo scrive:
      Sonda Rettale
  • Anonimo scrive:
    in giappone e Corea gia vannoa 25Mbps
    coni chip della centillium gia vanno col turbo..a parte che la davverto tutti hanno labanda larga..e poi qua da noi in italia puoi anche avere la c entralina abilitataai 200 mbps se poi il doppino telefonico della tua casa e4/10 navigherai sempre a rilento..
  • Anonimo scrive:
    Il p2p e la nanotecnologia uguali
    Il p2p, cioe' la possibilita' di riprodurre libri film e prodotti coperty da copyright istantaneamente, senza alcun costo se non quello della energia elettrica, e' solo l'inizio della rivoluzione. La nanotecnologia (che al contrario di quanti si pensi e' una scienza molto reale, che si studia all'universita', e non una fandonia futuristica, oggi usata in molti campi) e' qualcosa che permette di programmare le molecole per produrre qualsiasi cosa vogliamo. Un computer organizza le nanomacchine, si preme un tasto, e queste realizzano forme, oggetti, costruiscono microtubuli di carbonio gia' oggi. Non e' una novita', lo sapevamo da sempre che si poteva fare, perche' c'e' qualcuno che l'ha sempre fatto: si chiama mare natura. Le cellule sono delle nanomacchine che costruiscono alberi, conchiglie, animali, persone. Quando Kurzweil (che e' un genio, non il solito cretino) dice che le nanomacchine renderanno i prodotti materiali alla stregua dell'informazione, intende dire che un domani non sara' solo il copyright dei film e dei libri ad essere violabile a costo zero, ma anche quello di qualsiasi OGGETTO fisico. Ci si connettera' a un nanokazaa, e si scaricheranno i nanoprogetti per un cappello, e il computer accendera' la nanostampante, che attivera' le nanomacchine e in 10 minuti metteranno su un bellissimo cappello identico a quello "trovato" su internet. Insomma, non e' il teletrasporto, ma qualcosa di molto simile. I nanoprogetti dovranno essere fatti sempre da qualcuno con un programma di progettazione, ma poi sara' facile copiarli e distribuirli. E cosi' con una manciata di carbonio, zinco, silicio, etc. a costo zero, ed un poco di elettricita', si potranno avere vestiti identici a quelli di Valentino, occhiali Rayban, etc. senza doverli comprare. Insomma, la rivoluzione del p2p e' solo l'inizio di una piu' grande rivoluzione, che e' quella dell'informazione. Quando tutto diviene informazione, non e' piu' possibile far pagare i prodotti. In pratica sopravviveranno solo i servizi. Ecco perche' il futuro dell'economia sara' nei servizi. E finalmente l'era del consumismo avra' fine, e sara' ricordata solo come una breve transizione nella lunga storia umana...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il p2p e la nanotecnologia uguali
      - Scritto da: Anonimo
      Quando Kurzweil (che e' un genio, non il
      solito
      cretino) dice che le nanomacchine renderanno
      i prodotti materiali alla streguaHai cannato articolo era quello precedente
    • Anonimo scrive:
      Re: Il p2p e la nanotecnologia uguali
      quanto affermi e' molto poetico ma la massoneria occulta non lo permettera' e lo sai meglio di me
  • Anonimo scrive:
    200 mbps e i backbone ?
    Il seabone che ultimamente da ping altissimi come reggerà ala crescente domanda di banda?E le dorsali della telecom riusciranno mai a garantire una tale banda agli utenti finali ?Inoltre se secondo la Texas è possibile utilizzare, una singola coppia di rame per trasportare 200 mbps a distanze tipiche dello standard DMT di ADSL1 (4-5 Km max) verrebbe meno l'uso della fibra nelle dorsali di edificio e di comprensorio, basterebbe un multicoppia e via eliminati i costosissimi switch in fibra. UDSL-based equipment will be targeted at neighborhood service cabinets, sometimes called cross connects or primary connection points that are located four to six kilofeet (Kft) from the user. Operators can then deploy fiber to this connection point and utilize the existing copper to deliver speeds between 50-100Mbps to users. This will eliminate the need to deploy fiber to the home or the curb and still enable operators to deliver the speeds required to provide multiple high definition video streams to consumers. UDSL can also be used in multi-dwelling units (MDUs) and multi-tenant units (MTUs) in shorter loop markets where operators have already deployed fiber to the curb (FFTC) or building (FTTB) networks. quindi questi armadi verrano collocati a 1-2 km dall'utente e da li partirà il doppino per le utentze. Finally, for small business complexes and MDUs, fiber can be run all the way into the building and Uni-DSL can support 100 Mbps symmetric or more from the fiber termination to individual users over existing copper pairs in the building. For many buildings without Category-5 cable (CAT5) or fiber already installed within the building, extending Uni-DSL the last few hundred feet or less may be much less expensive than accessing walls and ceilings to run new cable.
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 mbps e i backbone ?
      - Scritto da: xdav?dex
      Il seabone che ultimamente da ping altissimi
      come reggerà ala crescente domanda di
      banda?
      E le dorsali della telecom riusciranno mai a
      garantire una tale banda agli utenti finali
      ?Che coincidenza, ieri o l'altro ieri la Cisco ha annunciato un mostro di router ...
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 mbps e i backbone ?
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 mbps e i backbone ?

      verrebbe meno l'uso della fibra nelle
      dorsali di edificio e di comprensorio,
      basterebbe un multicoppia e via eliminati i
      costosissimi switch in fibra.Non è vero, anche la tecnologia delle fibre evolve. Oggi sulle fifbre si possono metere più frequenze in parallelo.Per farlo basta cambiare i trasduttori agli estremi sulle fibre già depositate e moltiplichi la banda totale per N.Con i trasduttori più recenti su una singola fibra ci metti anche 200 canali in parallelo.Pensa che in ! fibra puoi fare passare tutte le telfonate d'italia in parallelo.I fasci di fibre sono da 12 o 24 se sei cattivo ne metti giù solo 6 alla volta.Se pensi che molteplici società hanno messo giu le loro dorsali. Compresa autostrade che ha riempito di fibra l'italia con scavi sotto le strade.Dobbiamo solo shiftare la nostra visione: cominciare a ragionare in termini di banda infinita (banda molto più grande di quanto ci serve).Il problema sarà veramente solo cosa metterci dentro.
      • Anonimo scrive:
        Re: 200 mbps e i backbone ?
        - Scritto da: Anonimo

        verrebbe meno l'uso della fibra nelle

        dorsali di edificio e di comprensorio,

        basterebbe un multicoppia e via
        eliminati i

        costosissimi switch in fibra.

        Non è vero, anche la tecnologia delle
        fibre evolve. Oggi sulle fifbre si possono
        metere più frequenze in parallelo.
        Per farlo basta cambiare i trasduttori agli
        estremi sulle fibre già depositate e
        moltiplichi la banda totale per N.

        Con i trasduttori più recenti su una
        singola fibra ci metti anche 200 canali in
        parallelo.

        Pensa che in ! fibra puoi fare passare tutte
        le telfonate d'italia in parallelo.Ma saranno soluzioni accessibili anche per la realizzazione di dorsali verticali di edificio oppure sono troppo costose ?
        Se pensi che molteplici società hanno
        messo giu le loro dorsali. Compresa
        autostrade che ha riempito di fibra l'italia
        con scavi sotto le strade.No, ma io mi riferisco alle aziende medie, che hanno la necessità di realizzare un cablaggio strutturato all'interno dello stesso edificio e tra edifici adiacenti entro i 5 km, un campus per dirla breve.
        Il problema sarà veramente solo cosa
        metterci dentro.Il Mix a milano riuscirà a reggere a queste bande ?
  • Anonimo scrive:
    Prima ci NATteranno tutti..........
    .............così spariremo come PEER.Non potremo più essere nodi della rete ma semplici fruitori di contenuti che altri hanno realizzato. Con una banda del genere permetteranno solo che vediate la TV. Non vi permetteranno mai di FORNIRE contenuti voi stessi ad altri interessati FRUITORI.Il che, detto in parole povere, significa la morte totale e definitiva di internet così come l'avete conosciuta fino ad oggi.John Walker aveva proprio ragione............http://www.fourmilab.ch/documents/digital-imprimatur/Buona lettura .......... deprimente.........Io tra poco inizierò a lavorare (si spera). Vedo che le previsioni di Walker si stanno avverando pian piano. Quando si compiranno del tutto, avrò già di sicuro perso passione per l'informatica, ridotta all'ombra di se stessa sotto le pressioni del marketing. Di sicuro avrò meno tempo e probabilmente non la rimpiangerò molto. Ma di sicuro rimpiangerò i tempi in cui la Rete era veramente la terra promessa, la nuova prateria dove scorrazzare e trovarsi. La nuova frontiera della partecipazione popolare, per tutti, di sx, di cx e dx. Bianchi, neri,gialli, verdi.Tra qualche anno insieme ai pc venderanno direttamente il telecomando.Che pena.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima ci NATteranno tutti..........
      Tranquillo,ne ho viste di tutti i colori ed è sempre nato qualche cosa fuori dalle briglie.Credo sia nella natura delle cose, quando arriva la grande massa e le cose diventato appetibili commercialmente, prima o poi arriva il controllo.Ma gli informatici ci stanno poco dentro.Ci inventeremo qualche cosa d'altro pur di scampare al costanzosciò digitale.
    • Giambo scrive:
      Re: Prima ci NATteranno tutti..........
      - Scritto da: Anonimo
      .............così spariremo come PEER.Perche' dovrebbero NATtarci ? Non cis ono abbastanza indirizzi IPv6 per tutti :) ?
      • KrecKer scrive:
        Re: Prima ci NATteranno tutti..........
        No, il senso del post del ragazzo di sopra è:Non ci permetteranno di avere un indirizzo pubblico con una banda simile.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima ci NATteranno tutti..........
      Guarda che secondo me siamo gia' nattati.Ad esempio con Telecom Alice alla quale sono collegato il trace route mi dà 192.168.100.1 come indirizzo ip del router/gategay remoto del mio privider. Come si vede si tratta di un ip privato e non pubblico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima ci NATteranno tutti..........
      - Scritto da: Anonimo
      [...]
      [..]
      Che pena.certo che se pensi di entrare nel mondo del lavoro con questo pessimismo farai pochissima strada. Mi dispiace per te e per tutti i giovani che credono (o vengono confusi da altre "menti" pessimiste) che il futuro sia in mano a oscure entità orweliane.Dai su, un po' di ottimismo... il futuro sarà come ce lo immaginiamo (i libri di fantascienza lo confermano), basta avere grandi visioni e la psicostoria farà il suo dovere :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima ci NATteranno tutti..........
      E perchè mai? Milioni di utenti sono già nattati o dhcpati e non se ne rendono conto. Se non è peering puro ma c'è la mediazione di un server che associa il tuo ip provvisorio al tuo account...
      • KrecKer scrive:
        Re: Prima ci NATteranno tutti..........
        1) l'essere dhcpati non centra nulla2) Se c'e' il server che fa la mediazione, e comunque non sei direttamente raggiungibile... è una palla!Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Prima ci NATteranno tutti..........
          Come non c'entra nulla????Per quanto attiene al peering, a livello logico, se io sono "jambo" con l'ip x.x.x.x oggi domani sono "jambo" con l'ip y.y.y.y purchè qualcuno a livello pseudo-dns si occupi di rendermi visibile con il mio alias.Sempre per quanto attiene al peering. Ovviamente.
          • KrecKer scrive:
            Re: Prima ci NATteranno tutti..........
            Il dhcp non fa altro che appiopparti un ip a tua richiesta, piu' o meno quello che fa telecom quando ti connetti. Quindi o hai un ip statico o anche ora sei soggetto al probblema dhcp (che non è un problema fin che ti danno un ip pubblico).Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Prima ci NATteranno tutti..........
            .. si .. ma poi è kazaa o chi per esso che mi riconosce, mi logga e mi rende visibile con qualunque ip nattato o meno che mi sono beccato.
          • KrecKer scrive:
            Re: Prima ci NATteranno tutti..........
            mhm... no.1) tutto questo non centra nulla con il dhcp2) Se sei nattato sei visto con l'IP del tuo gateway che ti maschera, quindi i pacchetti per te li riceve il gateway che provvede a riconoscerli come tuoi ed inviarli a te. Se sei in NAT con indirizzo privato NON sei raggiungibile dall'esterno. Che gateway opportunamente configurati facciano sembrare che è cosi' e' un altro discorso, se sei dietro un gateway che non puoi configurare te per le tue esigenze sei fregato!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Mutazioni.......
    ...........ed il pc diventò una TV.........Andate tranquilli che se mauriziocostanzopanzonesciò potrà anche invadere internet, lo farà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mutazioni.......
      - Scritto da: Anonimo
      ...........ed il pc diventò una
      TV.........

      Andate tranquilli che se
      mauriziocostanzopanzonesciò
      potrà anche invadere internet, lo
      farà.Con la sua stazza ci sta molto poco.BBBoni, state bboni... argh che incubo.
    • cico scrive:
      Re: Mutazioni.......

      Andate tranquilli che se
      mauriziocostanzopanzonesciò
      potrà anche invadere internet, lo
      farà.è la volta buona che scaravento la ferraglia giù dal balcone :-(
      • Anonimo scrive:
        Re: Mutazioni.......
        ma se non volete il costanzo non lo guardate... perchè criticare sempre quando c'è qualcosa di positivo come un aumento di banda?? ... ah sì ora rispondetemi "ecco uno che intasa la preziosa banda per scaricarsi 300-400 mp3...." Io penso, sicuramente sbagliando, che con queste capacità magari qualcuno proporrà qualche altro nuovo servizo che adesso semplicemente non esiste... non ci vedo niente di male!CiaoPS in vita mia avrò scaricato sì e no 4-5 songs...PPS ...eppoi voglio la tv su internet x avere in digitale i trombini di rete 4 senza il decoder digitale terrestre!!!! (è una battuta non iniziate con il discorso di protezioni, divieto di registrazioni ecc.... )
  • Anonimo scrive:
    200 MegaCosi per COSA?
    "UDSL consentirà agli operatori di offrire agli utenti finali velocità complessive fino a 200 Mbps - ad esempio, 100 Mbps in ricezione e trasmissione o 150 Mbps in ricezione e 50 Mbps in trasmissione - sfruttando gli attuali doppini telefonici in rame."Uhmmm... Bello! 8)E cosa me ne faccio, visto l'andazzo generale, di 200MBbit di banda? :Ci scarico i soliti 2 MB di posta giornalieri in 2.5 secondi??? 8):@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 MegaCosi per COSA?
      - Scritto da: Anonimo
      E cosa me ne faccio, visto l'andazzo
      generale, di 200MBbit di banda? :Il fine è di trasformare il pc in una specie di TV.Si parte con molta banda. Poi si traccia una linea fra chi FORNISCE contenuti e chi ne FRUISCE.Prima di tutto questo è necessario NATtare tutti, in modo da cancellare il concetto dell'utente come peer.Chiaro? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: 200 MegaCosi per COSA?

        Il fine è di trasformare il pc in una
        specie di TV.
        Si parte con molta banda. Poi si traccia una
        linea fra chi FORNISCE contenuti e chi ne
        FRUISCE.Ok, e fin qui va bene...
        Prima di tutto questo è necessario
        NATtare tutti, in modo da cancellare il
        concetto dell'utente come peer.
        Chiaro? :)No... Oscuro... Sara' l'ora... :s"NATtare"?!? Non PROXare, forse? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 MegaCosi per COSA?
      - Scritto da: Anonimo


      E cosa me ne faccio, visto l'andazzo
      generale, di 200MBbit di banda? :Ci fai quello che fai adesso.. ma piu' velocemente. Un po' come quello che puoi fare con una moto se paragonata a una bicicletta.Se non ti serve la moto... continui ad andare in bici.. .semplice! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 MegaCosi per COSA?
      ci guardi i film scusa!
  • linux-kernel scrive:
    200 Mbps? Con quale protocollo?
    TCP scala bene fino a 200 Mbps mi pare....siamo proprio al limite eh! Ecco, forse, perchè 200Mbps al massimo. ALtrimenti sarebbero costretti ad usare un nuovo protocollo ...magari il BIC-TCP.Oppure per il video useranno UDP?
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?
      - Scritto da: linux-kernel
      TCP scala bene fino a 200 Mbps mi
      pare....siamo proprio al limite eh! Ecco,
      forse, perchè 200Mbps al massimo.
      ALtrimenti sarebbero costretti ad usare un
      nuovo protocollo ...magari il BIC-TCP.
      Oppure per il video useranno UDP?TCP andrebbe abbandonato al piu' presto perche' e' un protocollo debole e insicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: linux-kernel

        TCP scala bene fino a 200 Mbps mi

        pare....siamo proprio al limite eh!
        Ecco,

        forse, perchè 200Mbps al massimo.

        ALtrimenti sarebbero costretti ad usare
        un

        nuovo protocollo ...magari il BIC-TCP.

        Oppure per il video useranno UDP?

        TCP andrebbe abbandonato al piu' presto
        perche' e' un protocollo debole e insicuro.Intanto stanno proliferando le gigabit (sempre in tcp/ip)
    • Anonimo scrive:
      Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?
      - Scritto da: linux-kernel
      TCP scala bene fino a 200 Mbps mi
      pare....siamo proprio al limite eh! Ecco,
      forse, perchè 200Mbps al massimo.
      ALtrimenti sarebbero costretti ad usare un
      nuovo protocollo ...magari il BIC-TCP.
      Oppure per il video useranno UDP?La disgrazia e' che per gli apparati home molto probabilmente useranno USB hi-speed (eh, uh? Linux? Specifiche? Chi siete? che volete?).Non ce lo vedo un utente demente normale che si va a comprare una scheda Gigabit ethernet per attaccarci il giocattolino nuovo... e per evitargli confusione tanto vale farglielo USB il giocattolino.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?
        Ma come ti permetti di definire demente un utente?Piantiamola di chiamarli utonti o cose simili. Sono quelli che ci danno da mangiare. Se tutti fossero strafighi con Gigabit, Ethernet, TCP/IP e Linux ... metà di noi non avrebbero lavoro. Ti piacerebbe che il tuo medico ti definisse demente con i suoi colleghi perchè non sei stato in grado di auto diagnosticarti una banale bronchite?Detto questo ...200 M con TCP/IP .. perchè no???Dove starebbero i problemi? E poi alla banda passante occorre fargli la tara perchè anche il trasporto e gli errori consumano...
        • DuDe scrive:
          Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma come ti permetti di definire demente un
          utente?Alcuni sono dementi altri, provano a nascondersi, altri ancora vogliono far passare te per demente.Purtroppo la gente pensa che oggi usare un pc sia grossomodo come usare un tostapane, e di cio' dobbiamo "ringraziare" le industrie che ci voglio a tutti i costi rendere la vita facile, ok, e' fico, e' giusto, ma.... usare un pc senza avere un minimo di conoscenza, equivale, facendo le debite proporzioni, a dare la macchina a chi non ha mai guidato ae a chi non ha la patente, che ci vuole a giudare? accendi, pigi la frizione, ingrani la marcia, sollevi lentamente la frizione, dando un po' di ga, e via vai, per girare usi il volante, giri versio destra, la machcina va a destra, giri a sinistra la macchina va a sinistra, sembra facile no? Peccato che non sei nel deserto del gobi, ma in un posto leggermente affollato! ergo devi sapere cosa fare.Immagina di dare 200 mbps a qualche demente che clicca su qualunque cosa gli arriva a tiro di mouse, sai quanto durerebbe internet cosi'? poco, pochissimo, con tutta sta banda i DoS sarebbero all'ordine del giorno!
          Piantiamola di chiamarli utonti o cose
          simili. Sono quelli che ci danno da
          mangiare. Se tutti fossero strafighi con
          Gigabit, Ethernet, TCP/IP e Linux ...
          metà di noi non avrebbero lavoro. Stesso cosa con il tuo esempio piu' sotto, se tutti fossero medici, i medici rimarrebbero senza lavoro, hai espresso un concetto ovvio, ma di poca utilita'
          Ti piacerebbe che il tuo medico ti definisse
          demente con i suoi colleghi perchè
          non sei stato in grado di auto
          diagnosticarti una banale bronchite?Se faccio il figo a dire che conosco la medicina a menadito, avrebbe il dovere di cazziarmi visto che potrei dannegiare me e qualcun'altro.
          Detto questo ...200 M con TCP/IP ..
          perchè no???
          Dove starebbero i problemi?
          E poi alla banda passante occorre fargli la
          tara perchè anche il trasporto e gli
          errori consumano...Tanto per rimanere in topic, a parte l'annuncio sensazionale, mi dovrebbero dire la distanza massima a cui posso stare per avere questi 200 mbps perche' se si tratta di 1-2 km, forse forse ci sta', ma se sono 400 metri, a meno di abitare dentro la centrale, non serva a una beata cippa
        • Anonimo scrive:
          Re: 200 Mbps? Con quale protocollo?

          Ti piacerebbe che il tuo medico ti definisse
          demente con i suoi colleghi perchè
          non sei stato in grado di auto
          diagnosticarti una banale bronchite?Il mio medico DOVREBBE definirmi demente se:1- prendessi qualsiasi medicina mi capitasse a tiro senza neanche sapere cosa sono (= clikko su qualsiasi cosa);2- all'ottava volta che mi descrive le causee che portano alla bronchite io ancora mi metto ad asciugarmi, dopo la doccia, al venticello a -5gradi di gennaio (= spiegare all'utente cosa deve o non deve fare... inutilmente);3- se alle 4 di notte lo chiamo per chiedere conferma se le pillole gialle sono uguali a quelle verdi nonostante sulla scatola il farmaco abbia lo stesso nome (= se non c'è l'icona "salva" usa menu file -
          salva... inutile spiegare);4- gli chiedo, per telefono, "Cosa devo fare quando mi fa male qui?", indicando con il dito (= segnalazione di guasto: "Il pc non funziona");5- mi metto a dire a tutti quanti quelli che tossiscono di prendere le pillole verdi perchè quando io tossivo, avevo la bronchite e le pillole verdi mi hanno aiutato (= ho un amico che è bravo con il PC...).
  • Anonimo scrive:
    In Italia...
    ...abbiamo gli ADSL peggiori e più "castrati" d'Europa tra poco... quelle velocità forse da noi saranno disponibili nel 2060 non nel 2006.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia...
      - Scritto da: Anonimo
      ...abbiamo gli ADSL peggiori e più
      "castrati" d'Europa tra poco... quelle
      velocità forse da noi saranno
      disponibili nel 2060 non nel 2006.Grande sciocchezza, l'Italia e' piu' avanti di molti stati europei:- l'ADSL entry level e' stata portata a 640/256 (in altri paesi vanno ancora a 256/128 ..es: Spagna);- l'incremento percentuale di allacciamenti ADSL e' il secondo in Europa (ci supera solo la Francia):- sono disponibili connessioni consumer ADSL anche da 4mbit (in qualche posto) e dappertutto (dove c'e' ADSL) da 2mbit; - come copertura stiamo messi molto meglio di altri stati Europei (se provi ad andare in Inghilterra vedrai cosa significa veramente "macchia di leopardo"); - i costi sono assolutamente allineati con gli altri stati Europei (UK, Germania... e in alcuni casi piu' bassi: Spagna).Parlate per partito preso, senza andare a vedere la situazione degli altri paesi. Se volete criticare dite almeno: stiamo male, ma non "stiamo peggio degli altri".
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia...

        Parlate per partito preso, senza andare a
        vedere la situazione degli altri paesi. Se
        volete criticare dite almeno: stiamo male,
        ma non "stiamo peggio degli altri".No, col cavolo... :@Grazie ad Urbani, ribadisco: "stiamo MOLTO peggio degli altri".Smentisci, va'! :(
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia...
          Cosa c'entra Urbani adesso? Qui stiamo parlando di tecnologia non di utilizzo. I dati che ti ho fornito sono documentati e verificabili (non me li sono inventati).Certo io non sono fra quelle persone che difende a tutti i costi la propria nazione quando e' indifendibile, ma non sono nemmeno fra quelli (abitudine sempre in voga) che amano tanto denigrare il proprio paese, di solito la frase contiene sempre: "...siamo i soliti italiani...".Non credi che abbiamo la velocita' di espansione dell'ADSL piu' veloce in Europa dopo la Francia? Verifica tu stesso se vuoi.Non credi che la nostra copertura adsl sia migliore di quella di altri stati Europei considerati all'avanguardia? (vedi UK).. vai li e verifica di persona.Non pensi che le attuali velocita' proposte in Italia per l'ADSL e relativo prezzo in molti casi siano migliori di altri stati Europei? Controlla tu stesso.Io non devo convincerti, ne' devo convincere nessun altro... mi piace solo valutare i fatti cosi' come sono, senza preconcetti e partiti presi.
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia...
        Un mio amico croato mi ha detto il costo di un abonamento adsl li, mi è preso un colpo!!! 'na cifra assurda!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia...
          ....aggiungerei che non esiste praticamente al mondo esclusi Jap e USA un'offerta paragonabile a quella di Fastweb ( a livello di banda /costo). CHe la fibra sia con voi!:D
          • Anonimo scrive:
            Re: In Italia...
            Io ho utilizzato BBB in Svezia ed erano gli stessi 10mbit che ti offre Fastweb, BoStream poi se vuoi pagare di più ti da' anche fino a 26mbit di Dsl ciao. (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia...

        Parlate per partito preso, senza andare a
        vedere la situazione degli altri paesi. Se
        volete criticare dite almeno: stiamo male,
        ma non "stiamo peggio degli altri".stiamo male.ciao,
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia...
      Si!! Hai ragione! E' per colpa della Fiat che si ruba tutti i soldi.. e poi La DC... La DC e la massoneria si sono fregati la banda passante per non farci vedere i siti su Gladio e Berlusconi, nella sua Villa in Sardegna ha 155 Gigabit con Alice Flat e paga 25euri all'anno...In Germania ti portano l'Adsl insieme al Gas Metano e ti pagano due euro per ogni Mega che scarichi in P2P purchè sia un MP3. Il filtro Metano/DSL te lo regalano. Invece in Francia c'è WI-FI dappertutto a 20 Mega e per avere user e password devi grattare via il codice a barre dei cartoni del Latte che il Governo regala a tutti i cittadini..
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: Anonimo
        Si!! Hai ragione! E' per colpa della Fiat
        che si ruba tutti i soldi.. e poi La DC...
        La DC e la massoneria si sono fregati la
        banda passante per non farci vedere i siti
        su Gladio e Berlusconi, nella sua Villa in
        Sardegna ha 155 Gigabit con Alice Flat e
        paga 25euri all'anno...
        In Germania ti portano l'Adsl insieme al Gas
        Metano e ti pagano due euro per ogni Mega
        che scarichi in P2P purchè sia un
        MP3. Il filtro Metano/DSL te lo regalano.
        Invece in Francia c'è WI-FI
        dappertutto a 20 Mega e per avere user e
        password devi grattare via il codice a barre
        dei cartoni del Latte che il Governo regala
        a tutti i cittadini..Adesso che hai detto la tua... torna pure a dormire.
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia...
          che c'è .. l'ironia ti da fastidio?:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: In Italia...
            - Scritto da: Anonimo
            che c'è .. l'ironia ti da fastidio?
            :)Ti definisci ironico!? Ecco... questa m'ha fatto ridere, forse non hai tutti i torti!
          • Anonimo scrive:
            Re: In Italia...
            Eddai.. non vedi che a prendersi troppo sul serio si finisce per diventare un pò grotteschi e ridicoli.. su questo forum basta un articolo che parla di penne usb per generare apocalittici scenari e martellate sui maroni.... voglio dire.. un minimo di realismo e di ottimismo.Suvvia...:)
  • Anonimo scrive:
    qui Tavagnacco (North Italy)....
    ...dimenticatevi dell'ADSL??........non l'abbiamo ancora manco vista e conosciuta!!!:@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
      - Scritto da: Anonimo
      ...dimenticatevi dell'ADSL??....
      ....non l'abbiamo ancora manco vista e
      conosciuta!!!

      :@:@:@Colpa tua che vivi a tavagnacco :pChe ci vivi a fare in un paese ? trasferisciti in città :D:D:D:D
    • VULTUS scrive:
      Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
      Io vivo in un paese nel nord. come te suppongo, e nemmeno da me è stato, fin'ora, possibile usare ADSL...Eppure io aspetto di poter connettere il mio PC con ADSL da più di due anni ormai.E non vivo in una fattoria sperduta, sto a solo 6 KM dal centro città.Probabilmente quando l'UDSL si sarà diffusa in città, finalmente qui diverrà disponibile ADSL....pare dovrò aspettare circa altri 2 anni...
      • Anonimo scrive:
        Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
        io vivo in un paesello del profondo sud e c'ho l' ADSL :De poi dicono che la terronia e' indietro....bauscia!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
          - Scritto da: Anonimo
          io vivo in un paesello del profondo sud e
          c'ho l' ADSL :D
          Si si, con superpirat allacciamento abusivo :D :pPoi si sa, al sud tutti a fare festa, nessuno che ha voglia di lavorare, così tutti con il modem adsl superfigo di lusso.Vieni vieni qua al nord, a spalare carbone per i cari vecchi modem a vapore, e poi ne riparliamo :p
      • Anonimo scrive:
        Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
        - Scritto da: VULTUS
        Io vivo in un paese nel nord. come te
        suppongo, e nemmeno da me è stato,
        fin'ora, possibile usare ADSL...
        Eppure io aspetto di poter connettere il mio
        PC con ADSL da più di due anni ormai.
        E non vivo in una fattoria sperduta, sto a
        solo 6 KM dal centro città.
        Probabilmente quando l'UDSL si sarà
        diffusa in città, finalmente qui
        diverrà disponibile ADSL....pare
        dovrò aspettare circa altri 2 anni...Io vivo in un ridente paesino della lomellina (8.000 abitanti) e l'adsl non c'e' ... :-(
        • DuDe scrive:
          Re: qui Tavagnacco (North Italy)....


          Io vivo in un ridente paesino della
          lomellina (8.000 abitanti) e l'adsl non c'e'
          ... :(E ti lamenti? a ROMA Zona tiburtina per la precisione settecamini, e' gia' tanto se c'e' isdn un mio amico abita li, e di adsl, manco la puzza!
    • Anonimo scrive:
      Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
      - Scritto da: Anonimo
      ...dimenticatevi dell'ADSL??....
      ....non l'abbiamo ancora manco vista e
      conosciuta!!!

      :@:@:@Vergogna!Secondo Urbani, rubi pure tu!!! ;)Confessa! :DScarichi film con il modem V90, vero?!?Pirata (a priori) che non sei altro!! E vorresti pure l'ADSL per scaricare piu' velocemente, eh? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
      Qui Pont Sain Martin (Nord Italia) :Risponde:Ma fatevi tutti un bella rete WiFi con due paraboloni arrivare anche a 35 Km... Collaborate tra di voi e troverete una soluzione....
      • Anonimo scrive:
        Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
        forse quando sarà un poco più stabile...la rete di p.s.martin non brilla in robustezza....- Scritto da: Anonimo
        Qui Pont Sain Martin (Nord Italia) :Risponde:

        Ma fatevi tutti un bella rete WiFi con due
        paraboloni arrivare anche a 35 Km...
        Collaborate tra di voi e troverete una
        soluzione....
    • Anonimo scrive:
      Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
      LOL?Qua Feletto Umberto (frazione di Tavagnacco), navigo felicemente con Tin.it da oltre un anno senza problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: qui Tavagnacco (North Italy)....
        - Scritto da: Anonimo
        LOL?

        Qua Feletto Umberto (frazione di
        Tavagnacco), navigo felicemente con Tin.it
        da oltre un anno senza problemi.probabilmente perchè feletto fa parte del distretto di udine.
      • Anonimo scrive:
        Re: per quello di Feletto...
        ...perche' noi di Tavagnacco abbiamo numeri del tipo 66**** o 65**** che rientrano nella topologia di quelli della vicina Pagnacco (non forniti di ADSL).il bello e' che il mio ridente paesotto ha un bello sviluppo di attivita':http://www.comune.tavagnacco.ud.it/inside_ita/vita_a_tavagnacco.htmpurtuttavia...niente ADSL!!!probabilmente ha ragione chi dice che la ADSL non serve per lavorare, ma solo per rubare!!! :):):)PS: per chi mi ironizzava sui porno, rispondo che abito vicino all'edicola del paese, quindi le mie pippe sono tutte con regolare bollino!!!ahahah!!!:):D:):D:):p
        • Anonimo scrive:
          Re: per quello di Feletto...
          Azz, allora sono stato fortunato a trovare casa a Feletto e non a Tavagnacco ;)Cmq è davvero ridicolo tutto ciò...
  • Anonimo scrive:
    Fra 3 anni
    Fra tre anni avro' altro da fare che stare davanti a un pc giorno e notte, purtroppo e per fortuna.Int
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra 3 anni
      - Scritto da: Anonimo
      Fra tre anni avro' altro da fare che stare
      davanti a un pc giorno e notte, purtroppo e
      per fortuna.
      IntNon sapevo che con l'aumento di banda diventasse obbligatorio stare giorno e notte davanti al pc
      • Anonimo scrive:
        Re: Fra 3 anni
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Fra tre anni avro' altro da fare che
        stare

        davanti a un pc giorno e notte,
        purtroppo e

        per fortuna.

        Int

        Non sapevo che con l'aumento di banda
        diventasse obbligatorio stare giorno e notte
        davanti al pcsi appunto -_-'' e poi cosa ce lo vieni a dire?ce ne fotte na mink*a di cosa farai fra 3 anni
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra 3 anni
      - Scritto da: Anonimo
      Fra tre anni avro' altro da fare che stare
      davanti a un pc giorno e notte, purtroppo e
      per fortuna.
      Int...e che ne sai cosa farai tra 3 anni?
  • Anonimo scrive:
    tra 3 anni?
    hmmm..... vaporware ?
    • Anonimo scrive:
      Re: tra 3 anni?
      - Scritto da: Anonimo
      hmmm..... vaporware ?Statisticamente, storia insegna che la banda raddoppia ogni 9 mesi (legge di Moore per la banda).Quindi da qui a 3 anni avremo 2^(36/9)=16 volte più banda.Se oggi navigi 640 kbps, nel 2007 navigherai a 10 Mbps.Statisticamente parlando...
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 3 anni?

        Quindi da qui a 3 anni avremo 2^(36/9)=16
        volte più banda.
        Se oggi navigi 640 kbps, nel 2007 navigherai
        a 10 Mbps.

        Statisticamente parlando...Ah ecco, statisticamente, perche' 200Mbps sono 20 volte piu' veloci di 10 Mbs.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 3 anni?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        hmmm..... vaporware ?

        Statisticamente, storia insegna che la banda
        raddoppia ogni 9 mesi (legge di Moore per la
        banda).

        Quindi da qui a 3 anni avremo 2^(36/9)=16
        volte più banda.
        Se oggi navigi 640 kbps, nel 2007 navigherai
        a 10 Mbps.
        si ma se ora 640 sono la velocità minima nel 2007 10Mbps saranno la velocità minima ... quindi i 200Mbps saranno tipo i 10Mbps oggi ^_^
        Statisticamente parlando...
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 3 anni?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        hmmm..... vaporware ?

        Statisticamente, storia insegna che la banda
        raddoppia ogni 9 mesi (legge di Moore per la
        banda).

        Quindi da qui a 3 anni avremo 2^(36/9)=16
        volte più banda.
        Se oggi navigi 640 kbps, nel 2007 navigherai
        a 10 Mbps.

        Statisticamente parlando...qui da me 3 anni fa 56k, oggi 56kfra tre anni ?arghhh(zona a forte insediamento industriale, provincia Bergamo)
  • Anonimo scrive:
    Wow 200 mbps ????
    Beh, che dire speriamo che si diffonda presto questa tecnologia !200 Mbps sono una enormità :| e bastano per le esigenze di chiunque!Sarebbe una bella rivoluzione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Wow 200 mbps ????
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, che dire speriamo che si diffonda
      presto questa tecnologia !
      200 Mbps sono una enormità :| e
      bastano per le esigenze di chiunque!
      Sarebbe una bella rivoluzione!Speriamo arrivi anche l'ipv6, altrimenti tutti i provider ti daranno i 200 Mbps dietro una NAT tipo fastweb (anche se in realtà quella della carenza degli ip è solo una scusa per evitare che la gente si faccia il server proprio e scappi dai servizi di hosting/housing forniti dal provider)
      • Anonimo scrive:
        Re: Wow 200 mbps ????

        Speriamo arrivi anche l'ipv6, altrimenti
        tutti i provider ti daranno i 200 Mbps
        dietro una NAT tipo fastweb (anche se in
        realtà quella della carenza degli ip
        è solo una scusa per evitare che la
        gente si faccia il server proprio e scappi
        dai servizi di hosting/housing forniti dal
        provider)Beh, avere 100 mbps in upstream significa avere una enorme potenza di diffusione delle informazioni !Sono sicuro che li metteranno dietro nat anche con ipv6 proprio per questo motivo!Sarebbe bello se potessi mettere online un server web con un sito con tanti file scarcabili alla velocità della luce, o un server ftp.... addirittura fare file sharing a queste velocità sarebbe incredibile !Un film in divx lo scarichi in pochi secondi !
        • Anonimo scrive:
          Re: Wow 200 mbps ????
          - Scritto da: Anonimo
          Beh, avere 100 mbps in upstream significa
          avere una enorme potenza di diffusione delle
          informazioni !
          Sono sicuro che li metteranno dietro nat
          anche con ipv6 proprio per questo motivo!Ecco, quindi te li attacchi :(
Chiudi i commenti