Il navigatore satellitare si diletta con Java

Mitsubishi Electric ha presentato il primo navigatore satellitare per auto in grado di scaricare e far girare giochi e applicazioni scritti in Java

Tokyo (Giappone) – La tecnologia Java si sta intrufolando in un numero sempre più ampio di dispositivi embedded, dai telefoni cellulari di nuova generazione alle set-top box passando per gli elettrodomestici intelligenti. Uno degli sbocchi più promettenti della piattaforma di Sun sembra in particolare rappresentato dai dispositivi telematici per il settore automobilistico, un campo in cui Mitsubishi Electric entrerà presto con un nuovo navigatore satellitare integrante il supporto a Java.

Atteso sul mercato giapponese per il 20 aprile, il navigatore di Mitsubishi si prefigura come un “infotainment”, un dispositivo che alle funzionalità pratiche di un navigatore tradizionale associa quelle di device per l’intrattenimento. Grazie al supporto a Java il sistema è infatti in grado di far girare giochi e applicazioni scritti in questo linguaggio e scaricarne di nuovi via Internet attraverso un telefono cellulare.

Il navigatore può archiviare in memoria fino a 32 programmi Java e caricarne di nuovi dal lettore DVD integrato. Il disco fornito in bundle con il prodotto contiene già diverse applicazioni ed otto giochi scritti in Java, fra cui una slot machine ed un puzzle.

Questo navigatore satellitare farà parte di una nuova linea di prodotti che integreranno, oltre al supporto a Java, il sistema operativo Windows CE, la tecnologia text-to-speech, un ricevitore VICS (la rete di trasmissione dati giapponese dedicata alla viabilità), un display LCD a colori ed un sintonizzatore TV. Il prezzo, in Giappone, partirà dai 178.000 yen (circa 1.500 euro) per la versione con display da 6,5″.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    dove andremo a FINIRE...
    Sincermamte mi dispiace un pochino... se si diffonde questa moda chi più copierà i cd in casa????Questo vuol dire basta CloneCD, basta caro amato Nero, basta care ore spese a crecare i crack in internet...buhaaaaa!!!
  • Anonimo scrive:
    Direi Ottima idea, complimenti Australia!!!
    Beh...con i prezzi dei Cd Musicali.......direi che in Australia fanno bene no? E poi, osservando i prezzi degli applicativi Microsoft, (8.000.000 per un Visual Studio) direi che una macchinetta copia cd sul posto non farebbe male. Ma siamo in Italia, ti arresterebbero subito, anche se....se hai l'originale con te, puoi fare la tua copia....ma dato che i software copia cd che effettuano il bypass, non credo ci sia cosi tanto bisogno di macchinette in Italia, e poi....il peer to peer? Anche i sharing offrono applixcazioni complete, basta saper utilizzare il search e....evvoilà, 30 o 40 User disponibili al multi download.Poi....masterizziamo, masterizziamo, masterizziamo......e la pirateria non finirà mai! Almeno che....non si abbassano i prezzi fino ad una cifra spendibile. Allora sarei daccordo pure io. La Pirateria l'ha creata il ladro di soldi ok?
  • Anonimo scrive:
    Quando dicevo 5 Euro per un cd originale...
    ...e tutti mi parlavate invece di 10 o 15 Euro, sbagliavo sì la stima, ma per eccesso!L'originale (e copiandolo bene, tale diventa la copia!) a 5 dollari (circa 6 Euro) o anche meno, in 10 minuti e senza possedere pc, resterà pure senza booklet, ma direi non sia certo un grosso problema!A quando la macchinetta anche nelle tabaccherie/bar/fermate bus d'Italia?:-))Scherzi a parte, diventerà sempre più difficile per le Majors formare la morale pubblica sul fatto che i cd copiati sono illegali... e pure per le Forze dell'Ordine far rispettare le Leggi!Col computer e con Internet, chi scambia files tutto sommato è "tracciabile"... mentre per un simile caso, che si fa, si mette una telecamera a circuito chiuso a riprendere chi usa la macchina copiatrice?O si userà l'impronta digitale per attivarla?Sai che problemi di Privacy?Boh...Ciao
  • Anonimo scrive:
    $2,5..e sconti x quantità :-)
    MITICO..ERA ORA,BASTA CON QUESTA IPOCRISIA!!!Alla faccia della legge sui dritti (leggi dritti:) d'autore e i legislatori di tale scempio!!!
  • Anonimo scrive:
    bypassando persino le protezioni più comuni.
    MA KAZZO!!!!acciderboli!!!!!comunque costa parecchio.io direi 2,5$ va più che bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: bypassando persino le protezioni più comuni.
      - Scritto da: frottolino
      MA KAZZO!!!!

      acciderboli!!!!!

      comunque costa parecchio.
      io direi 2,5$ va più che bene.2,5$ è il prezzo che potresti chiedere a un amico che conosci, in genere una persona che non conosci e a cui chiedi di copiarti un CD te lo metterebbe davvero 5$. Visto che la macchinetta non ha amici, direi che 5$ è un prezzo.............................. onesto... ^_^;;;
    • Anonimo scrive:
      Re: bypassando persino le protezioni più comuni.

      comunque costa parecchio.
      io direi 2,5$ va più che bene.5 dollari australiani sono circa 3 Euro.
  • Anonimo scrive:
    quasi quasi
    me ne compro un paio e apro un negozio a milano.Chi vuole diventare socio?
    • Anonimo scrive:
      Re: quasi quasi
      IO !!! :DMa tanto poi arriva la finanza e ci arresta con qualche scusa stupida del tipo: "voi cattivi noi buoni".Dalle mie parti hanno arrestato anche una vecchietta che nella sua piccola libreria aveva fotocopiato un libro di ricette per cucina alla figlia.Terribile.
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi quasi/leggende metropolitane

        Dalle mie parti hanno arrestato anche una
        vecchietta che nella sua piccola libreria
        aveva fotocopiato un libro di ricette per
        cucina alla figlia.Ma va là, la legge non prevede l'arresto... solo una multa, capisco che gli editori ti stiano sulle balle ma raccontare 'ste fole...a proposito la sai quella di una amica di una mia conoscente che entrando nello spogliatoio di una squadra di rugby durante l'intervallo...
  • Anonimo scrive:
    eccolo... lo vedo
    il mirino laser sulle spalle del cliente di turno di questa apparecchiatura... sale lentamente fino alla nuca e li' si ferma. Nell'attimo eterno che separa la vita dalla morte, il cecchino della RIAA, SIAE o BSA trattiene il fiato per smorzare le ultime vibrazioni della canna del suo fucile di precisione, prima di sfiorare quel grilletto che decretera' un ulteriore passo verso la salvezza del proprio clan
    • Anonimo scrive:
      eccolo... lo vedo II
      Un poliziotto per macchinetta a verificare che copia hai fatto.Semplice: si punisce l'utilizzatore? Copia-Velox (tipo autovelox) e contravvenzione sul posto.
      • Anonimo scrive:
        Re: eccolo... lo vedo II

        Un poliziotto per macchinetta a verificare
        che copia hai fatto.
        Semplice: si punisce l'utilizzatore?
        Copia-Velox (tipo autovelox) e
        contravvenzione sul posto.Visto che la simpatica SIAE vuole i bollini su qualsiasi cosa, saresti sempre in contravvenzione, per la loro gioia... :(
  • Anonimo scrive:
    Ottima idea: dovevamo pensarci noi italiani prima!
    Mi farebbe molto comodo trovare una di queste apparecchiature dal tabaccaio o al bar accanto ai videogiochi!Possibile che noi italiani, popolo di geni ed inventori non ci abbiamo pensato prima?Abbiamo diffuso i videopoker ed ora non fiutiamo questo affare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea: dovevamo pensarci noi italiani prima!
      Ahahah!!!Ottima idea davvero :)))))Bellissimo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea: dovevamo pensarci noi italiani prima!
      - Scritto da: Mariobusy
      Mi farebbe molto comodo trovare una di
      queste apparecchiature dal tabaccaio o al
      bar accanto ai videogiochi!

      Possibile che noi italiani, popolo di geni
      ed inventori non ci abbiamo pensato prima?

      Abbiamo diffuso i videopoker ed ora non
      fiutiamo questo affare?Io lo vedrei bene nelle lavanderie automatiche e nelle sale d'attesa delle stazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea: dovevamo pensarci noi italiani pr
      - Scritto da: Mariobusy
      Possibile che noi italiani, popolo di geni
      ed inventori non ci abbiamo pensato prima?
      Abbiamo diffuso i videopoker ed ora non
      fiutiamo questo affare?Sono state le pressioni dellalobby dei "copiatori di cd piratidi professione" ...Hai idea di quanti posti dilavoro di "onesti falsari"andrebbero persi se queste macchine diffindessero la modadel 'pirata' fai da te ?P.S. Non ho capito se il mio e' un posting serio o meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea: dovevamo pensarci noi italiani pr
      - Scritto da: Mariobusy
      Possibile che noi italiani, popolo di geni
      ed inventori non ci abbiamo pensato prima?
      Abbiamo diffuso i videopoker ed ora non
      fiutiamo questo affare?Sono state le pressioni dellalobby dei "copiatori di cd piratidi professione" ...Hai idea di quanti posti dilavoro di "onesti falsari"andrebbero persi se queste macchine diffindessero la modadel 'pirata' fai da te ?P.S. Non ho capito se il mio e' un posting serio o meno.
  • Anonimo scrive:
    3$ --
    3 dollari solo e le vostre copie di back-up ve le faccio io !! Solo tdk-sony-verbatim
Chiudi i commenti