Il Plug'n'Play per le reti entra in Win XP

Con il supporto per lo standard Universal Plug'n'Play, WinXP renderà più facile l'accesso per chi si connette alla rete da casa o dall'ufficio


Milano – Microsoft ha annunciato che l’ormai imminente Windows XP integrerà il supporto nativo ai gateway Internet UPnP (Universal Plug and Play) per offrire ai consumatori e alle piccole aziende che dispongono di connessioni a banda larga l’opportunità di prendere parte a videoconferenze e videogiochi online e di usufruire di altri servizi peer-to-peer.

Lo standard Universal Plug and Play è un elemento chiave della visione di Microsoft in materia di home networking nella quale dispositivi intelligenti, PC e servizi costituiscono nodi di accesso alla rete in grado di comunicare fra loro.

“Windows XP è progettato per supportare il mondo della multimedialità fornendo a coloro che utilizzano il PC a casa e al lavoro la possibilità di connettersi a Internet in maniera più facile e flessibile”, ha affermato Jawad Khaki, Vice President of Windows Networking and Communications di Microsoft. “Il supporto dell’intero settore informatico nei confronti di Windows XP e dello standard UPnP renderà più semplice per gli utenti beneficiare dei vantaggi offerti dalle connessioni Internet a banda larga”.

La tecnologia UPnP offre un ambiente di comunicazione basato su standard che consente ai dispositivi collegati in rete di configurarsi in maniera automatica, dinamica e in perfetta compatibilità. L’interoperabilità è garantita anche dal fatto che la tecnologia UPnP si adatta a qualunque tipologia di supporto fisico (cablato o wireless), all’Internet Protocol (IP) e ad ogni genere di device collegabili in rete, tra cui PC, sistemi di home entertainment, dispositivi intelligenti di nuova concezione, sistemi di home automation, periferiche di rete e servizi Web.

I gateway Internet UPnP e il supporto UPnP di Windows XP permetteranno a più PC e dispositivi collegati a una rete di piccole dimensioni di condividere un unico indirizzo IP pubblico senza incorrere nei problemi di configurazione dei dispositivi che oggi devono affrontare i consumatori e le aziende. La maggior parte dei provider di connessioni in banda larga per privati e piccole aziende fornisce un unico indirizzo IP che viene condiviso tramite un gateway basato su tecnologia NAT (Network Address Translation). Lo standard UPnP mette a disposizione automaticamente le singole applicazioni all’interno del gateway.

“L’ampio supporto del settore nei confronti di questo standard garantirà ai consumatori la possibilità di sperimentare servizi broadband di altissima qualità”, ha commentato Kip McClanahan, Presidente e CEO di BroadJump Inc. “Grazie a Windows XP saremo in grado di rendere più ricca l’esperienza di conoscenza della rete da parte degli utenti e ridurre nel contempo le complessità di connessione, facilitando la diffusione della banda larga”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    angelpotion
    Ho provato anke questo codec e personalmente mi sembra ancora il migliore. in giro lo " calunniano di creare errori e roba varia ma a me (w98) non ha dato problemi. Peccato ke non lo aggiornano +!
  • Anonimo scrive:
    Evidentemente mi sfugge qualcosa...
    Ma se il formato DivX è basato sullo standard MPEG4, perché non si usa semplicemente l' MPEG4?
    • Anonimo scrive:
      Re: Evidentemente mi sfugge qualcosa...
      il divx si basasu una versione crakkata dell mp4 di microsoft, e permette di creare files con estensione avi (mp4 solo asf) e questo lo rende adatto a craccare dvd (come io pure f..) correggetemi se sbaglio qualcosa sulla teoria
  • Anonimo scrive:
    Veramente Ottimo
    Ho scaricato il nuovo codec stamane e ne sono rimasto profondamente soddisfatto; non c'è distinzione tra Low e Fast Motion e ci sono molte opzioni in più quali ad esempio la codifica con bit-rate o qualità costante. Funziona benissimo in Premiere e non sovrascrive nemmeno il 3.11 perciò si possono mantenere entrambi. Consiglio di scaricare solo il Codec, perchè il player Playa è inutile, legge solo DiVX.
    • Anonimo scrive:
      Re: Veramente Ottimo
      - Scritto da: Maciste
      Ho scaricato il nuovo codec stamane e ne
      sono rimasto profondamente soddisfatto; non
      c'è distinzione tra Low e Fast Motion e ci
      sono molte opzioni in più quali ad esempio
      la codifica con bit-rate o qualità costante.
      Funziona benissimo in Premiere e non
      sovrascrive nemmeno il 3.11 perciò si
      possono mantenere entrambi. Con Premiere è stato risolto il problema che aveva la 3 che non si riusciva ad impostare bitrate e keyframe, anche modificandolo?Cmq ricorda che a leggere poi sarà il DivX4, che interpreta entrambe le versioni...
      Consiglio di
      scaricare solo il Codec, perchè il player
      Playa è inutile, legge solo DiVX.Già, ma offre un po' di opzioni aggiuntive rispetto al mplayer2 di Windows che ha di vantaggioso solo il fatto di esser leggero. Perchè non stai usando il MediaPlayer7, *vero*??? :-DSaluti
  • Anonimo scrive:
    W DVX W
    Amo profondamente questo formato perchè realizza il mio sogno di masterizzare film su un cd... ho cominciato a bramare questa cosa nel 1996.. quando ancora non si sarebbe nemmeno immaginato di poterlo fare.Ora però ho una domanda: io sono un utente PC-insoddisfatto e vorrei davvero passare a MAC.. ma la codifica dvx funziona anche su MAC? ...o funziona solo il lettore?Se qualcuno che ha il MAC ci prova e ci riesce me lo faccia sapere... GRAZIE!
  • Anonimo scrive:
    Ehehehe
    Come non approfittarne per segnalare il sito italiano sul DivX all'indirizzo http://www.divx.it:)))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehehehe
      Come non approfittarne per dire che il sito che hai segnalato fa schifo !!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehehehe
      un buon sito italiano è divax.it,anke geocities.com/itadivxgang buono(usate l'angelpotion,provatelo almeno)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ehehehe
        Ha ragione chi dice che il sito dvix.it fa schifo. Non c'è nulla (o quasi) di interessante e quel poco che c'è non funziona. Provate a scaricare i file rar che ci sono. Si scaricano , ma non si aprono, ah ah ah.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ehehehe
          - Scritto da: Simone
          Ha ragione chi dice che il sito dvix.it fa
          schifo. Non c'è nulla (o quasi) di
          interessante e quel poco che c'è non
          funziona. Provate a scaricare i file rar che
          ci sono. Si scaricano , ma non si aprono, ah
          ah ah.Spiacente contradditi ma i file .rar funzionano perfettamente; riguardo invece al sito che fa schifo, penso bisogna aspettare che prenda un po' più di slancio.
Chiudi i commenti