Il porno è il sempreverde del web

Nuove conferme dimostrano come i siti pornografici e il business dell'hard in rete non solo hanno sempre continuato a crescere ma attirano molti più utenti di qualunque sito non-porno


Roma – L’ineffabile attrazione esercitata dalla pornografia da anni ha trascinato il settore dell’hard su Internet verso una crescita veloce e costante che ha superato senza accorgersene le crisi, le speculazioni e le bolle di tutti gli altri settori. Una tendenza che viene confermata ora da nuovi dati.

Una società di rilevazione americana, Hitwise , ha infatti affermato che gli ultimi dati raccolti dimostrano come le principali directory del porno, da sex.com a playboy.com , attirano molti più utenti Internet di qualunque altro riferimento in rete, compreso il celeberrimo e amato Google .

Secondo Hitwise i primi tre siti a luci rosse hanno catturato nell’ultima settimana di maggio il 5,5 per cento degli utenti internet americani, una percentuale decisamente superiore al 2,7 per cento registrato da Google, l’1,7 di Yahoo! o l’1,1 di MSN.

Se poi si va a vedere le categorie nelle quali si sono focalizzati gli interessi dei navigatori si scopre che il 18,8 per cento degli utenti frequenta siti per adulti mentre il comparto alternativo più seguito, quello che viene etichettato come “spettacolo”, interessa “solo” l’8 per cento dei netizen.

Che il pornoweb goda di ottima salute lo dimostrano anche il proliferare di servizi di hosting e housing per gli imprenditori del porno, la enorme quantità di pubblicità di settore che spesso riesce ad arrivare anche sulle pagine di portali “per famiglie”e lo spam continuato che promuove ogni genere di prodotto pornografico nonché l’aumento costante dei siti del genere.

Non è un caso che proprio dal settore della pornografia online, come noto, siano giunte, nel tempo, l’ideazione e la sperimentazione di alcune tecnologie che oggi si affermano un po’ ovunque, da quelle per il video-streaming a quelle per la gestione delle transazioni online.

Un approfondimento sulla questione è offerto da E-Commerce News (in inglese).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • avvelenato scrive:
    Re: Come in Afghanistan ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Come in Afghanistan ... sono ricomparsi
    i

    campi coltivati, son oricomparsi gli

    artigiani, le trasmissioni radio e

    televisive, gli internet cafe', le
    partite

    allo stadio ... lentamente si
    ricostruisce

    un tessuto sociale ... anche anni di
    islam

    fondamentalista non cancellano il seme
    della

    civilta' ...



    :)

    Cos'e' che e' ricomparso in Afganistan???
    Leggi il rapporto di Amnesty International:
    www.amnesty.it/pubblicazioni/rapporto2004/311santa ironia.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    Vorrei fare una innocente domanda letta su di un sito e mi piacerebbe sapere come la pensate: come mai i - come li chamate voi - kamikaze (significa "vento degli dei" o "vento divino", termine che non puo' piu' avere applicazioni in questa epoca) sono visti da "noi" occidentali comeun branco di pazzi esaltati indottrinati mentre nel film piu' patriottico made in USA (leggasi Indipendence Day)e' proprio un americano che si comporta come i piloti degli"zero" e viene visto come un eroe?Va bene...neanche il vecchietto era proprio a posto pero'...Questa e' solo una provocazione (anche perche' non e' farina del mio sacco), buona notte.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    Ciao sono quello di 2 post fa...(dovro' registrarmi prima o poi)Vi posto un testo scovato dal libro "Hiroshima non dovevamo" di John Raws... se qualcuno ha un po di pazienza lo legga:"La guerra con la Germania era ormai vinta, ma gli U.S.A. avevano ancora la bomba atomica inutilizzata. La riserva di bombe normali invece stava gradualmente esaurendo. Il presidente Truman decise quindi che sarebbe stata sganciata sul Giappone, anche se non aveva ancora in mente un posto preciso. Le motivazioni erano vendicative: gli Americani volevano rifarsi della sconfitta di Pearl Harbour, un attacco che subirono con il preavviso di una sola ora e che colse tutti i soldati della marina impreparati. L?attacco ad Hiroshima e Nagasaki si sarebbe invece svolto senza alcun preavviso. La bomba atomica aveva perciò lo scopo punitivo ed il suo obiettivo era quello di far ricordare al Giappone quale fosse lo Stato più forte, quello destinato a regnare sugli altri. Inoltre Truman pensò che la guerra in Giappone si sarebbe protratta ancora a lungo, producendo più vittime di quante ne avrebbe fatte la bomba ad Hiroshima. L?obiettivo del Presidente americano era piegare il Paese. Se a questo aggiungiamo la voglia di dimostrare alla Russia la potenza degli Stati Uniti, riusciamo a capire perché Truman sia giunto a questa decisione. Infatti anche la Russia di Stalin sembrava stesse lavorando instancabilmente alle sperimentazioni belliche di tipo nucleare. Tuttavia è facile rendersi conto dell?oggettiva difficoltà di giustificare il Presidente americano per questa scelta. Chi ci assicura che ci sarebbero stati più morti, se la guerra si fosse svolta regolarmente? Chi ci assicura che si sarebbe protratta per più di un anno? L?America era semplicemente stanca di combattere e preferì far ricadere il numero delle perdite umane tutto sul Giappone."
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!


    - a 'sto punto per fermarli bisogna fare
    qualcosa di veramente grosso.......Cioè .. distruggere ...radere al suolo una città ( non parlo di morti CIVILI..... in fin dei conti la guerra è guerra vero?) per dimostrare ad un popolo la sua completa vulnerabilità ???...... quanto affermi non fa altro che avvalorare la tesi del girotondino-noglobal che ha studiato la storia nei centri sociali e che ha paragonato le 11/9 ad hiroshima !!!!!Probabilmente il :" a 'sto punto per fermarli bisogna fare qualcosa di veramente grosso."deve essere stato ripetuto parecchie volte prime di quel maledetto 11/9
  • Anonimo scrive:
    Re: l'irak
    - Scritto da: sandman
    la tua ignoranza si commenta da sola...Ha solo sbagliato la data. Non mi sembra il caso di attaccarlo così pesantemente. Anche tu credi chela matematica la abbiano inventata gli arabi? E anche il sistema di notazione nostrano?Beata ignoranza.........
  • Anonimo scrive:
    Re: l'irak
    - Scritto da: Anonimo
    Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi
    erano ancora un faro della civiltà,
    dell'arte e della scienza.
    Solo che si sono fermati lì.....
    Grazie Maometto!!!Errato, fino a circa il 400 dopo Cristo.Poi l'oblìo.
  • Anonimo scrive:
    Altro che domini...direi stadi
    Altro che domini dovrebbero fare degli stadi di calcio multifunzionali.La funzione primaria di puo immaginare e poi comunque una volta finita potrebbero organizzare i mondiali....
  • Kristen scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Kristen


    Qualcuno mi dovrebbe spiegare come

    farebbero


    poi a usare i computer se non hanno

    ancora


    la corrente elettriche dalle

    centrali....



    E a te chi te l'ha detto? Agnoletto?


    bah è di pubblico dominio che la
    fornitura di energia elettrica va( a
    puttane) e viene....Infatti.Le centrali elettriche ancora non sono in grado di fornire energia a sufficenza, e i guasti, vista il continuo danneggiamento per via degli attentati, sono a centinaia.PS: poi mi devi spiegare che cavolo c'entra ora quel def... ehm... Agnoletto
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo


    A parte che la contabilità dei
    morti

    non mi sembra un termine di paragone

    appropriato (ammesso che per certe cose

    abbia senso mettersi a fare paragoni),

    mentre l'odio, la sofferenza e il
    terrore di

    un gesto sono più adatti quando
    si

    parla di certe tragedie...

    Detto questo, non ha senso parlare di

    Hiroshima decontestualizzandola

    dall'avanzata americana nel pacifico,
    per

    questo citavo Iwo-Jima.

    Perdona la mia ignoranza ma come hai
    consigliato tu ho letto
    delle pagine su Iwo Jima... francamente mi
    sembra una "normale"(se cosi' si puo' dire)
    azione di guerra, forse la piu' cruenta(
    6000 americani
    e 20000 giapponesi tra i caduti) dopo quella
    di Okinawa.
    Spiegami perche' Hiroshima puo' avere un
    significato
    diverso da quello che io vedo non come
    un'azione di
    guerra ma come un crimine contro l'umanita'.Perchè per raggiungere il Giappone gli americani dovevano risalire un sacco di isolette, in ognuna delle quali si verificava una strage. Dopo aver perso un tot (tot molto grande) di vite umane, il ragionamento fu più o meno questo:- ci mancano ancora un sacco di isole- la guerra non l'abbiamo voluta noi- quelli si comportano da pazzi-esaltati (kamikaze, andare in paradiso perchè si difende l'imperatore che *è* Dio... ricorda qualcosa?)ergo- a 'sto punto per fermarli bisogna fare qualcosa di veramente grosso....
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!

    A parte che la contabilità dei morti
    non mi sembra un termine di paragone
    appropriato (ammesso che per certe cose
    abbia senso mettersi a fare paragoni),
    mentre l'odio, la sofferenza e il terrore di
    un gesto sono più adatti quando si
    parla di certe tragedie...
    Detto questo, non ha senso parlare di
    Hiroshima decontestualizzandola
    dall'avanzata americana nel pacifico, per
    questo citavo Iwo-Jima.Perdona la mia ignoranza ma come hai consigliato tu ho lettodelle pagine su Iwo Jima... francamente mi sembra una "normale"(se cosi' si puo' dire) azione di guerra, forse la piu' cruenta( 6000 americani e 20000 giapponesi tra i caduti) dopo quella di Okinawa.Spiegami perche' Hiroshima puo' avere un significatodiverso da quello che io vedo non come un'azione diguerra ma come un crimine contro l'umanita'.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Ho dato un'occhiata ma ancora mi
    sfugge

    a


    quali bestialita'


    contenute nel messaggio che posti
    fai


    riferimento.



    Tipo dire che l'11/9 è nulla...

    Ho capito.
    Dire "nulla" e' un tantino esagerato.
    Pero' considera un paio di cose:

    1. l'11/9 e' stato un attentato terroristico
    mentre la bomba
        su Hiroshima faceva
    parte della 2a guerra
        mondiale, quindi
    esercito contro esercito.

    2. Mi sembra che i morti a Hiroshima siano
    un tantino
        superiori a quelli
    delle torri, per non parlare che a
        tutt'oggi a
    Hiroshima e Nagasaki nascono ancora
        bambini deformi o
    con problemi legati alla
        radioattivita' che
    ancora perdura dopo l'esplosione
        delle bombe.A parte che la contabilità dei morti non mi sembra un termine di paragone appropriato (ammesso che per certe cose abbia senso mettersi a fare paragoni), mentre l'odio, la sofferenza e il terrore di un gesto sono più adatti quando si parla di certe tragedie...Detto questo, non ha senso parlare di Hiroshima decontestualizzandola dall'avanzata americana nel pacifico, per questo citavo Iwo-Jima.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ho dato un'occhiata ma ancora mi sfugge
    a

    quali bestialita'

    contenute nel messaggio che posti fai

    riferimento.

    Tipo dire che l'11/9 è nulla...Ho capito.Dire "nulla" e' un tantino esagerato.Pero' considera un paio di cose:1. l'11/9 e' stato un attentato terroristico mentre la bomba su Hiroshima faceva parte della 2a guerra mondiale, quindi esercito contro esercito.2. Mi sembra che i morti a Hiroshima siano un tantino superiori a quelli delle torri, per non parlare che a tutt'oggi a Hiroshima e Nagasaki nascono ancora bambini deformi o con problemi legati alla radioattivita' che ancora perdura dopo l'esplosione delle bombe.Se ti identifichi meglio nel dramma americano e' un'altrodiscorso ma non si devono sminuire o ingigantire i drammidell'umanita' secondo dei "geosentimenti".
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo
    Ho dato un'occhiata ma ancora mi sfugge a
    quali bestialita'
    contenute nel messaggio che posti fai
    riferimento.Tipo dire che l'11/9 è nulla...
  • Anonimo scrive:
    Re: Come in Afghanistan ...
    - Scritto da: Anonimo
    Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i
    campi coltivati, son oricomparsi gli
    artigiani, le trasmissioni radio e
    televisive, gli internet cafe', le partite
    allo stadio ... lentamente si ricostruisce
    un tessuto sociale ... anche anni di islam
    fondamentalista non cancellano il seme della
    civilta' ...
    Vivi nel paese dei balocchi alice??
  • sandman scrive:
    Re: l'irak
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    e' la culla della civilta', prima di
    saddam

    Bagdad era una citta' cosmopolita,
    piena di

    arte e cultura, .....



    Si, questo però succedeva 4000 anni
    fa.
    Un po' prima di Saddam....poi per 4000 anni
    che altro hanno fatto?
    Perché non provi a chedere agli
    egiziani di ricostruire le piramidi?
    Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi
    erano ancora un faro della civiltà,
    dell'arte e della scienza.
    Solo che si sono fermati lì.....
    Grazie Maometto!!!la tua ignoranza si commenta da sola...
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: maurello




    e ora se parli con un giapponese,


    anche anziano, sul terribile doppio

    attacco


    nucleare subito ti risponderá



    _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato

    vaporizzato dall scoppio della bomba),

    probabilmente ti dira' di avere un
    tumore

    alla tiroide.



    Far esplodere delle bombe atomiche su

    bersagli civili e' stato il peggior
    attacco

    terroristico della storia. Al confronto

    l'11/09 e' nulla.

    Quante bestialità si scrivono quando
    la storia te la insegnano al centro
    sociale...
    Consiglio: studiare l'avanzate nel pacifico
    delle truoppe americane, in particolare
    quello che successe a Iwo-Jima (vado a
    memoria, non so se scrive così).Ho dato un'occhiata ma ancora mi sfugge a quali bestialita'contenute nel messaggio che posti fai riferimento.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Kristen

    Qualcuno mi dovrebbe spiegare come
    farebbero

    poi a usare i computer se non hanno
    ancora

    la corrente elettriche dalle
    centrali....

    E a te chi te l'ha detto? Agnoletto?bah è di pubblico dominio che la fornitura di energia elettrica va( a puttane) e viene....
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: maurello


    e ora se parli con un giapponese,

    anche anziano, sul terribile doppio
    attacco

    nucleare subito ti risponderá

    _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato
    vaporizzato dall scoppio della bomba),
    probabilmente ti dira' di avere un tumore
    alla tiroide.

    Far esplodere delle bombe atomiche su
    bersagli civili e' stato il peggior attacco
    terroristico della storia. Al confronto
    l'11/09 e' nulla.Quante bestialità si scrivono quando la storia te la insegnano al centro sociale...Consiglio: studiare l'avanzate nel pacifico delle truoppe americane, in particolare quello che successe a Iwo-Jima (vado a memoria, non so se scrive così).
  • maurello scrive:
    Re: Deliriuosoooo!

    Sono d'accordo con questa tua ultima
    affermazione ma
    non credi che si possa avere una visione
    piu' corretta quando si cercano altri punti
    di vista?
    Inoltre, e qui ti rimando alla mia prima
    richiesta, il fumetto citato rappresenta in
    forma cartacea le esperienze del
    fumettista/protagonista che e' stato, come
    alcuni tuoi corrispondenti nipponici,
    testimone della bomba su Hiroshima.Si si concordo pienamente. Avere punti di vista da piú parti solitamente aiuta a comprendere meglio la realtá dei fatti.Tra l'altro non tutte le persone con cui ho parlato hanno espresso la stessa opinione. Ho riportato un pensiero di maggioranza.Chiederó alla mia convivente di recuperare questo fumetto. Purtroppo non vado ancora molto d'accordo con la lingua.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: maurello

    Ti consiglio vivamente di leggere "Gen
    di

    Hiroshima",

    un fumetto un po' datato ma che
    fotografa

    esattamente

    l'orrore che tu hai descritto come "il

    prezzo da pagare".



    Non si devono trattare con leggerezza
    drammi

    di queste

    proporzioni.

    Ho semplicemente riportato quella che
    comunemente ricevo come risposta qua in
    Giappone quando affronto l'argomento con i
    locali. Non ho certo detto che approvo l'uso
    di armamenti nucleari come sistema per
    vincere guerre che nemmeno ci dovrebbero
    essere...

    Penso che il dialogo con persone che hanno
    anche vissuto quei momenti sia piú
    costruttivo rispetto al basarsi su un
    fumetto per esprimere opinioni.Sono d'accordo con questa tua ultima affermazione manon credi che si possa avere una visione piu' corretta quando si cercano altri punti di vista?Inoltre, e qui ti rimando alla mia prima richiesta, il fumetto citato rappresenta in forma cartacea le esperienze delfumettista/protagonista che e' stato, come alcuni tuoi corrispondenti nipponici, testimone della bomba su Hiroshima. Ciao
  • maurello scrive:
    Re: Deliriuosoooo!

    Ti consiglio vivamente di leggere "Gen di
    Hiroshima",
    un fumetto un po' datato ma che fotografa
    esattamente
    l'orrore che tu hai descritto come "il
    prezzo da pagare".

    Non si devono trattare con leggerezza drammi
    di queste
    proporzioni.Ho semplicemente riportato quella che comunemente ricevo come risposta qua in Giappone quando affronto l'argomento con i locali. Non ho certo detto che approvo l'uso di armamenti nucleari come sistema per vincere guerre che nemmeno ci dovrebbero essere...Penso che il dialogo con persone che hanno anche vissuto quei momenti sia piú costruttivo rispetto al basarsi su un fumetto per esprimere opinioni.
  • maurello scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo
    Forse dovresti studiare un po' più di
    storia e cultura del Giappone prima di dire
    certe stupidaggini.
    Dato l'enorme complesso di
    superiorità che avevano, in un
    attacco convenzionale si sarebbero fatti
    uccidere tutti un po' alla volta sotto la
    guida dell'Imperatore.Bé in Giappone ci lavoro, tra l'altro mi sposeró a breve proprio con la giapponese con cui convivo...Non capisco peró perché critichi in questo modo. Diciamo la stessa cosa. Durante quella guerra il popolo credeva che il mikado fosse dio... Era il torpore a cui mi riferivo.Dopo l'attacco nucleare, che assolutamente non giustifico, per caritá, l'imperatore ha dichiarato apertamente lo sbaglio, di non essere dio e di voler firmare un trattato di pace incondizionato.Cmq qui il punto era la reazione di un popolo che nel lungo ha saputo conservare la propria identitá nonostante abbia aperto le porte all'occidente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo
    Forse dovresti studiare un po' più di
    storia e cultura del Giappone prima di dire
    certe stupidaggini.
    Dato l'enorme complesso di
    superiorità che avevano, in un
    attacco convenzionale si sarebbero fatti
    uccidere tutti un po' alla volta sotto la
    guida dell'Imperatore.non bastava sganciarla a cinque km dalla costa per spaventarli?Francamente la decisione di sganciarla su una città mi è sembrata immorale....
  • Anonimo scrive:
    Re: Come in Afghanistan ...
    - Scritto da: Anonimo
    Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i
    campi coltivati, son oricomparsi gli
    artigiani, le trasmissioni radio e
    televisive, gli internet cafe', le partite
    allo stadio ... lentamente si ricostruisce
    un tessuto sociale ... anche anni di islam
    fondamentalista non cancellano il seme della
    civilta' ...

    :)Cos'e' che e' ricomparso in Afganistan???Leggi il rapporto di Amnesty International:http://www.amnesty.it/pubblicazioni/rapporto2004/311.php3
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: maurello
    Dipende dalla reazione della popolazione.

    Il Giappone per esempio dopo la Seconda
    Guerra Mondiale é stato costretto ad
    adottare la costituzione americana (ancora
    oggi in vigore con qualche piccolo
    adattamento).
    Con spirito di intraprendenza e umiltá hanno
    accettato la resa, aperto la mentalitá del
    paese e ora se parli con un giapponese,
    anche anziano, sul terribile doppio attacco
    nucleare subito ti risponderá "é
    stato il prezzo da pagare per svegliarsi da
    un torpore millenario e anacronistico,
    grazie a quegli eventi ora siamo diventati
    un paese migliore, piú ricco e
    all'avanguardia".

    Incredibile ma vero.
    Bisogna vedere se un paese con forti
    connotazioni religiose e tribali sará
    disposto a cedere. Le lobby non mollano cosí
    facilmente la presa.Ti consiglio vivamente di leggere "Gen di Hiroshima",un fumetto un po' datato ma che fotografa esattamentel'orrore che tu hai descritto come "il prezzo da pagare".Non si devono trattare con leggerezza drammi di questeproporzioni.
  • Anonimo scrive:
    Come in Afghanistan ...
    Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i campi coltivati, son oricomparsi gli artigiani, le trasmissioni radio e televisive, gli internet cafe', le partite allo stadio ... lentamente si ricostruisce un tessuto sociale ... anche anni di islam fondamentalista non cancellano il seme della civilta' ... :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!

    ebrei nei campi di sterminio.
    Tutto e' nulla al confronto. Ricordiamoci
    che la IV guerra mondiale sara' l'ultima!
    Alex Ah... tu sei uno di quelli che quella cosa lì la chiama Terza Guerra Mondiale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    Forse dovresti studiare un po' più di storia e cultura del Giappone prima di dire certe stupidaggini.Dato l'enorme complesso di superiorità che avevano, in un attacco convenzionale si sarebbero fatti uccidere tutti un po' alla volta sotto la guida dell'Imperatore.
  • Anonimo scrive:
    Re: l'irak
    - Scritto da: Anonimo
    e' la culla della civilta', prima di saddam
    Bagdad era una citta' cosmopolita, piena di
    arte e cultura, .....
    Si, questo però succedeva 4000 anni fa.Un po' prima di Saddam....poi per 4000 anni che altro hanno fatto?Perché non provi a chedere agli egiziani di ricostruire le piramidi?Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi erano ancora un faro della civiltà, dell'arte e della scienza.Solo che si sono fermati lì.....Grazie Maometto!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Kristen
    Qualcuno mi dovrebbe spiegare come farebbero
    poi a usare i computer se non hanno ancora
    la corrente elettriche dalle centrali....E a te chi te l'ha detto? Agnoletto?
  • Anonimo scrive:
    l'irak
    e' la culla della civilta', prima di saddam Bagdad era una citta' cosmopolita, piena di arte e cultura, la colpa di quel che sta accadendo e' solo assenza di democazia e naturalmente delle solite religioni che con i dogmi (credere in qualcosa perche' io lo affermo, senza dimostrarlo) e la paura hanno frenato, anzi annullato ogni forma di progresso.Spero tanto che i fratelli irakeni riescano a liberarsi da tutto questo tornare nel terzo millennio, internet e' un ottima base di partenza
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!

    _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato
    vaporizzato dall scoppio della bomba),
    probabilmente ti dira' di avere un tumore
    alla tiroide.Ti confermo invece che tutti i miei amici giapponesi rispondono più o meno così. Lo stile è "beh, se ce l'hanno tirata vuol dire che ce l'eravamo cercata".-- Stefano
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: maurello


    e ora se parli con un giapponese,

    anche anziano, sul terribile doppio
    attacco

    nucleare subito ti risponderá

    _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato
    vaporizzato dall scoppio della bomba),
    probabilmente ti dira' di avere un tumore
    alla tiroide.

    Far esplodere delle bombe atomiche su
    bersagli civili e' stato il peggior attacco
    terroristico della storia. Al confronto
    l'11/09 e' nulla.Per fermare l'asse (Nazi, Fasci, Jap) sono state necessarie molte carneficine: Gli alleati nello sbarco in Normandia, 20 milioni di russi a fare finire le pallottole ai tedeschi, 300.000 giapponesi con le atomiche, e non dimentichiamo 6.000.000 di ebrei nei campi di sterminio.Tutto e' nulla al confronto. Ricordiamoci che la IV guerra mondiale sara' l'ultima!Alex
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: maurello
    e ora se parli con un giapponese,
    anche anziano, sul terribile doppio attacco
    nucleare subito ti risponderá_Se_ ti rispondera' (e non sara' stato vaporizzato dall scoppio della bomba), probabilmente ti dira' di avere un tumore alla tiroide.Far esplodere delle bombe atomiche su bersagli civili e' stato il peggior attacco terroristico della storia. Al confronto l'11/09 e' nulla.
  • maurello scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    Dipende dalla reazione della popolazione.Il Giappone per esempio dopo la Seconda Guerra Mondiale é stato costretto ad adottare la costituzione americana (ancora oggi in vigore con qualche piccolo adattamento).Con spirito di intraprendenza e umiltá hanno accettato la resa, aperto la mentalitá del paese e ora se parli con un giapponese, anche anziano, sul terribile doppio attacco nucleare subito ti risponderá "é stato il prezzo da pagare per svegliarsi da un torpore millenario e anacronistico, grazie a quegli eventi ora siamo diventati un paese migliore, piú ricco e all'avanguardia".Incredibile ma vero.Bisogna vedere se un paese con forti connotazioni religiose e tribali sará disposto a cedere. Le lobby non mollano cosí facilmente la presa.
  • Kristen scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    Qualcuno mi dovrebbe spiegare come farebbero poi a usare i computer se non hanno ancora la corrente elettriche dalle centrali....
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    in iraq vediamo come si sviluppera una "democreazia" fatta interamente su ordini americanitra 10 anni ci sara una rivoluzione in iraksi perche faranno le leggi come vogliono gli usama non faranno una costituzione che garantira la liberta ma bensi il DRM
  • Anonimo scrive:
    Re: Deliriuosoooo!
    - Scritto da: Anonimo
    Incredibile!

    Si insedia il primo governo irakeno e tra
    esplosioni attentati e un paese in fiamme
    cosa fà?

    cosa fà?

    DI COSA SI PREOCCUPA ?

    incredibile!

    non commento!Sotto la spinta dell'amministrazione americana, la commissione per i media del neogoverno iracheno ha avviato il processo che dovrebbe portare al paese la possibilità di gestire i domini internet con suffisso locale ".iq".Di chi è ICANN?
  • Anonimo scrive:
    Deliriuosoooo!
    Incredibile!Si insedia il primo governo irakeno e tra esplosioni attentati e un paese in fiamme cosa fà?cosa fà?DI COSA SI PREOCCUPA ?incredibile!non commento!
Chiudi i commenti