Il primo Forum Expo Safety & Security

Si terrà a Roma nei prossimi giorni. Focus sulla sicurezza e confronto tra operatori e soluzioni tecnologiche

Roma – Si terrà il 24 e 25 ottobre a Roma il 1° Forum Expo Safety & Security , un appuntamento organizzato allo Sheraton Hotel con la rivista “Safety&Security”, un evento che si focalizza su un settore che fattura ogni anno 6 miliardi di euro e che dà lavoro ad oltre 60mila addetti.

Un evento – sostiene una nota – “destinato a divenire un appuntamento annuale che andrà incontro alle esigenze anche della Capitale, con gli oltre 3 milioni di abitanti e le sue mille esigenze di sicurezza, non solo per la presenza di tutte le sedi istituzionali e quella doppia di quelle diplomatiche, ma per la frammentazione del tessuto sociale ed urbanistico”.

“Accanto ai 60 stand espositivi, vetrina delle novità più avanzate – continua la nota – ci saranno diversi convegni per favorire uno scambio di idee ed un confronto professionale e culturale su un tema così incandescente. Secondo la 4.a indagine mondiale The Globale State of Information Security 2006 , curata dalla Pricewaterhouse Cooper, uno dei cambiamenti più significativi registrati rispetto all’anno precedente è che molte più aziende oggi dichiarano di procedere verso una piena integrazione tra la sicurezza tecnologica, digitale e quella fisica”.

Tutte le informazioni sul Forum sono sul sito dedicato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    Consumi responsabili di qua...
    ...consumi responsabili di là poi ti fanno il cellulare dual core per telefonare e tenere una rubrica, giochi che potrebbero girare con una geffo 6 e che invece senza una geffo 8 si perdono i poligoni per strada, os che ciucciano un 20% di cpu solo per muovere il mouse (posizionare una bitmap in x,y con il focus traslato di qualche unità non richiedeva il 20% su un 68000... come faccia su un core duo è un mistero...).Prendiamo ad esempio i portatili: le batterie duravano un cavolo una volta e durano niente adesso. Eppure ne hanno fatti di passi avanti con le tecnologie a risparmio energetico anche se diventano drammaticamente inutili se per muovere il mouse di prima bisogna tornare ad incrementare i mhz, quindi i voltaggi ed i consumi.Teoricamente si dovrebbero sostituire meno batterie di una volta (in rapporto all'aumentata diffusione dei notebook) eppure non è così.Ma allora di quale consumo responsabile vogliamo prenderci per il culo ?
Chiudi i commenti